Sei sulla pagina 1di 13

1

All’attenzione della Segreteria della Federazione


Lavoratori della Conoscenza CGIL di
MILANO
milano@pec.flcgil.it

Il sottoscritto dr. prof. FALCETTA Giovanni, nato a Castelvetrano


(TP) il 14 Luglio 1946, residente in Croazia - POMER 211, C.A.P.
52213 - MEDULIN (POLA), già docente di ruolo di LETTERE nella
provincia di Cremona, non in esubero in organico, oggetto della “
risoluzione forzosa del suo rapporto di lavoro “, ex art. 75, c.11
della L. 133 / 2008 come modificata dall’art. 11, c. 35novies della
L. 102 / 2009( vedi allegato 1, gentilmente,
C H I E D E
cortesemente, a codesta Organizzazione Sindacale, nella Sua veste
di gestore di pubblico servizio e di organismo di tutela dei
lavoratori, di aiutarlo ad acquisire, visto il loro pervicace
diniego, presso le Pubbliche Amministrazioni sottoindicate, la
documentazione da lui elencata nel testo della sua richiesta di
accesso agli atti in basso riportato, in particolare, copia della “
DELEGA MINISTERIALE “ dell’allora Ministro della Pubblica
Istruzione, On. Maria Stella Gelmini, inviata all’USR della
Lombardia, contenente precisi riferimenti giuridico –
normativi, etc…. mancanti nei 2 decreti dell’Ufficio
Scolastico Regionale della Lombardia di cui al “ prot. MIUR AOO
DRLO R.U. 5590 “ (ALL. 2°) e al “ prot. MIUR AOO DRLO R.U.
5591” (ALL. 3 °), entrambi datati 19.05.2011, sopra citati sulla base
della quale l’allora Direttore Generale “ pro tempore “ del
suddetto Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, dott.
GIUSEPPE COLOSIO, fu autorizzato ad emanare tali decreti a favore
dei proff. VERCESI Gianemilio e ARLI Luisa Gentilia, “

Grazie di cuore
Giovanni Falcetta ( Cell. 351 869 44 38 )
POMER – (52100 – Pola (Croazia), 26.03.2020
2

ALLA DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE SCOLASTICO DI


ROMA
PEC: dgpersonalescuola@postacert.istruzione.it

ALL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA LOMBARDIA


MILANO

PEC: drlo@postacert.istruzione.it

ALL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA LOMBARDIA - Ufficio VI -


Ambito Territoriale Provinciale di CREMONA

PEC : uspcr@postacert.istruzione.it

OGGETTO:-Richiesta di accesso agli atti ex art.22 e segg. Legge


241/90.-

Il sottoscritto dr. prof. FALCETTA Giovanni, nato a Castelvetrano


(TP) il 14 Luglio 1946, residente in Croazia - POMER 211, C.A.P. 52213
- MEDULIN (POLA), già docente di ruolo di LETTERE nella provincia di
Cremona, non in esubero in organico , oggetto della “ risoluzione
forzosa del suo rapporto di lavoro “, ex art. 75, c.11 della L. 133
/ 2008 come modificata dall’art. 11, c. 35novies della L. 102 / 2009(
vedi allegato 1).

Successivamente ai suoi contenziosi instaurati contro il M.I.U.R. (uno


dei quali, è, tuttora, pendente in Cassazione)presso il Tribunale
Civile di Cremona e la Corte d’Appello di Brescia, per rendere
inefficaci gli effetti derivanti dalla Legge GELMINI – BRUNETTA e
dalle relative circolari di attuazione, dalle quali l’istante è stato
collocato in quiescenza mediante “risoluzione forzosa” (avvenuta lo 01
Settembre 2010), il sottoscritto, mediante istanza di accesso agli
atti, ex art.22 e segg. Legge 241/’90, ha acquisito, dal Tribunale
3

Civile di Cremona, parte della documentazione riguardante i ricorsi


proposti contro il MIUR dai suoi colleghi VERCESI Gianemilio e ARLI
Luisa Gentilia ( allora docenti presso il Liceo “ L.Manin “ di Cremona
)per i medesimi fini ( cioè, per rendere inefficaci gli effetti
derivanti dalla Legge GELMINI – BRUNETTA e dalle relative circolari di
attuazione, dalle quali essi erano stati destinatari, come lui, di “
preavviso di risoluzione forzosa del rapporto di lavoro ”, ex art. 75,
c.11 della L. 133 / 2008 come modificata dall’art. 11, c. 35novies
della L. 102 / 2009. I suddetti colleghi avevano identici requisiti
professionali soggettivi del sottoscritto (compimento del 40° anno di
contributi previdenziali). Contemporaneamente, dalla suddetta
documentazione, emersero, sempre in relazione ai loro ricorsi, notizie
di trattative “ private “ da loro intessute con l’Amministrazione
Scolastica, sia provinciale ( Ufficio Territoriale Scolastico di
Cremona) che Regionale ( Ufficio Regionale Scolastico della Lombardia
), trattative cui si fa esplicito riferimento nei Decreti dell’Ufficio
Scolastico Regionale della Lombardia di cui al “prot. MIUR AOO DRLO
R.U. 5590 “ e al “ prot. MIUR AOO DRLO R.U. 5591” , entrambi datati
19.05.2011, emanati a favore dei suoi citati colleghi VERCESI
Gianemilio e ARLI Luisa Gentilia. Il sottoscritto chiede l’integrale
acquisizione, in copia digitale, dei carteggi / corrispondenza,
relativi a tali trattative, poiché, come detto sopra, gli stessi
colleghi, VERCESI e ARLI, avevano i suoi medesimi requisiti e,
soltanto successivamente al loro Reclamo contro il MIUR , essi furono
trattenuti in servizio per diversi anni scolastici, oltre il 40° anno
contributivo, previa la loro rinuncia all’esercizio di ulteriori
ricorsi contro il MIUR.

Il sottoscritto chiede anche copia della “ DELEGA


MINISTERIALE “ dell’allora Ministro della Pubblica
Istruzione, On. Maria Stella Gelmini, inviata all’USR della
Lombardia, contenente precisi riferimenti giuridico
– normativi, mancanti nei 2 decreti dell’Ufficio Scolastico
Regionale della Lombardia di cui al “ prot. MIUR AOO DRLO
R.U. 5590 “ (ALL. 2°) e al “ prot. MIUR AOO DRLO R.U. 5591”
(ALL. 3 °), entrambi datati 19.05.2011, sopra citati sulla base della
quale l’allora Direttore Generale “ pro tempore “ del suddetto
Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, dott. GIUSEPPE
COLOSIO, fu autorizzato a emanare tali decreti a favore dei proff.
VERCESI Gianemilio e ARLI Luisa Gentilia, “, DELEGA MINISTERIALE “
di cui lo stesso Colosio preannunciò l’applicazione nella sua
intervista a Repubblica, cronaca di Milano, di Venerdì 12 Marzo
2010, in un articolo dal titolo " E' boom degli istituti
professionali ". In esso si legge, ancora, che “ La direzione
scolastica regionale lombarda chiede al Ministero di limitare i
pensionamenti previsti in Finanziaria per il prossimo anno:
dovrebbero essere messi a riposo tutti gli insegnanti con 40 anni
di servizio, che in Lombardia sono 2.800…….Con buon senso,
4

cercheremo di lasciare ancora in Cattedra i docenti che ricoprono


ruoli strategici nelle scuole", dice Giuseppe Colosio, il
direttore scolastico regionale. “ ( vedi articolo allegato 4° di
seguito ). E, ancora, vedi anche l’intervista rilasciata al “
GIORNO “ ( cronaca di Legnano ) l’ 11 - 02 - 2010, dal Dirigente
dell’USR della Lombardia, LUCA VOLONTE’ dal titolo “ LEGNANO -
L'ISTITUTO DELL'ACQUA INVITA UNA PROFESSORESSA A
DIMETTERSI APPLICANDO LA DIRETTIVA ESUBERI “ (vedi allegato
5° di seguito ).

Relativamente alla documentazione richiesta riferibile ai suoi colleghi


VERCESI Gianemilio e ARLI Luisa Gentilia (vedi sopra), il sottoscritto
ha informato, con lettera raccomandata A/R, datata 27/01/2020 (vedi
Allegati 6-7), come parte controinteressata, uno di essi, VERCESI
GIANEMILIO, domiciliato in Via Mirandola 28 - 26100 Cremona (CR),
dell’invio di questa sua istanza di accesso agli atti. Ancora egli
chiede di acquisire la documentazione integrale relativa
all’obbligatoria “risoluzione forzosa del rapporto di lavoro” nei
confronti dei seguenti suoi colleghi docenti accomunati dai citati suoi
stessi requisiti ( completamento dei 40 anni contributivi ):
1) prof. CESARE MARELLI, titolare di Lingua Greca presso il Liceo
“ L.Manin “ di Cremona;
2) prof. GRAZIOLI ALESSANDRO, in servizio presso l'IC “
Falcone & Borsellino” di Offanengo (CR);
3) prof. POLI GIANFRANCESCO, gradone stipendiale 35, in
servizio presso la Scuola Media Statale “ Virgilio “ di
Cremona;
4) prof.ssa DOTTI DANIELA, in servizio presso l'IC “E.Fermi“
di Pizzighettone (CR);
5) prof.ssa POLI MARIAROSA, in servizio presso l'IC
6) “U.Foscolo” di Vescovato;
7) prof.ssa ROSSI MARIA LUISA, in servizio, presso la SMS
“Antonio Campi” di Cremona;
8) prof.ssa TECCHIO LAURA, in servizio presso l'IC di
Casalbuttano ;

Relativamente alla documentazione richiesta riferibile ai suddetti


suoi colleghi il sottoscritto ha informato, con lettera raccomandata
A/ R, datata 27/01/2020 (vedi Allegati 6-7), come parte
controinteressata, uno di essi, il prof. MARELLI CESARE, domiciliato
in Via Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, 23 - 26043 Persico Dosimo
(CR).
La presente istanza è motivata dall'esigenza del sottoscritto di tutelare
i propri interessi soggettivi in tutte le sedi giurisdizionali, italiane
ed europee ( Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, etc....), essendo egli
venuto a conoscenza di ulteriori elementi che hanno danneggiato
pesantemente lo svolgimento della propria attività professionale.
5

Egli resta in attesa di ricevere da codesto Ufficio comunicazioni, via


e-mail ( relative a questa sua istanza), presso il seguente proprio
indirizzo di posta certificata: teufel@pec.it. Il sottoscritto ringrazia
e porge Distinti saluti.
POMER – (52100 – Pola (Croazia), 26.03.2020
6

Allegato 1°
7

Allegato 2° : “ prot. MIUR AOO DRLO R.U. 5590 “


8

Allegato . 3 ° prot. MIUR AOO DRLO R.U. 5591”


9

Allegato 4°
10

allegato 5°

da QN - IL GIORNO - Resto del Carlino, LA NAZIONE del


11 - 02 - 2010, pagina 19, foglio 1 :

LEGNANO - L'ISTITUTO DELL'ACQUA INVITA UNA


PROFESSORESSA A DIMETTERSI APPLICANDO LA DIRETTIVA
ESUBERI

"Insegno bene,non vado in pensione a 61 anni ! "

di GIADA BELLEGOTTI
- LEGNANO ( Milano) -
"....................................................
La poca chiarezza sulla questione viene confermata
dall'Ufficio Scolastico Provinciale di Milano, nella
persona di Luca Volonté :
--------------------------------------------------
" E' un problema che ci segnalano molti professori
della provincia. il provvedimento prevede che i
docenti che abbiano maturato gli anni di contributi
necessari per andare in pensione vengano segnalati
dalla propria scuola al ministero.
Fatto questo, potrebbero ricevere dalla stessa
scuola, entro il 28 febbraio, la lettera di
preavviso di pensionamento. ma ciò non comporterà
il pensionamento sicuro. Infatti il ministero, a
oggi, non ha ancora fatto la lista degli esuberi
per classe di insegnamento.
Solo quando saranno divulgati questi dati, se i
docenti avranno i requisiti descritti nella
direttiva e faranno parte della classe in esubero,
solo allora dovranno andare in pensione con
decorrenza primo settembre 2010,in caso contrario
avranno tutto il diritto di continuare ad insegnare
".
POMER – (52100 – Pola (Croazia), 26.03.2020
11

Allegato 6
12

Allegato 7
13