Sei sulla pagina 1di 2

M.º di Bari M.P.

– Istruttore SnaQ I livello – FIS Puglia

Simulazione di lezione schermistica per l’allievo non vedente

I fase: Riscaldamento

I. Corsa guidata con corda;


II. Sessione di gambe scherma per sensibilizzare l’allievo alla
corretta postura e alla concatenazione dei movimenti base:
a. Sviluppo dell’equilibrio statico mediante ausilio tattile con
un compagno di lezione;
b. Sviluppo dell’equilibrio dinamico mediante mantenimento
dello stesso con un elemento di disturbo (ciò va a simulare
il costante stress motorio dell’assalto, e l’allievo deve
apprendere come recuperare la posizione nella maniera
corretta:
c. Lavoro individuale con introduzione di stimoli sonori
(Introduzione al circuito “Mano-Braccio-Gamba”)
III. Utilizzo di attrezzatura in plastica per l’allievo base, e metallo
per l’allievo avanzato, con particolare riguardo allo sviluppo
della “sensazione della punta”

II fase: Lezione Individuale

IV. Inizio del rapporto Maestro – allievo mediante stimolazione


uditiva rispetto al ferro; far comprendere i movimenti di difesa
ed attacco prima senza contatto e successivamente con contatto;
V. Adattamento degli strumenti educativi finora elencati alle
capacità motorie e tecniche dell’allievo.
VI. Utilizzo dei seguenti espedienti: “Battuta e Botta Dritta”,
“Ricerca del Ferro e Legamento”, “Ricerca del Ferro, Battuta e
affondo” e “Finta sonora (piede che sbatte sulla pedana), ricerca
del ferro, Legamento e affondo di filo”;
VII. Nel momento in cui l’allievo è in grado di compiere questi
movimenti, accompagnate dalle opportune azioni difensive,
introdurre l’elemento conclusivo del primo step didattico: le due
spade a mo’ di binario (ciò permette all’allievo di essere efficace
sia contro avversari mancini che destrimani)
M.º di Bari M.P. – Istruttore SnaQ I livello – FIS Puglia

III fase: Assalto

VIII. L’allievo è in grado di adattare gli strumenti schermistici


insegnatili e ad adattarli alle proprie sensazioni, permettendogli
di superare l’ostacolo della disabilità visiva ed essere in grado di
diventare uno Schermidore efficacemente preparato.