Sei sulla pagina 1di 38

Attività ciclistica giovanile:

Modelli di prestazione ed organizzazione delle attività


L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

L’attività ciclistica deve fornire


gli elementi che formino in
senso globale i praticanti,
tenendo in considerazione la
personalità, il modo di
comunicare, la vita sociale e la
motricità di ogni bambino.
Nessun obiettivo può essere raggiunto senza la giusta
motivazione
Nello sport giovanile le motivazioni sono:

Il gioco L’agonismo
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

Psiche
Conoscenza
personale
Tecnica

Sport
Tattica Salute

Lo sport diviene sinonimo


di educazione in aiuto alla Alimentazione Condizione
famiglia ed alla scuola.
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

La gara nelle categorie giovanili


G1 – G2 – G3 – G4 – G5 – G6

Categoria Età Rapporto Pedivelle Km Gara Gare


G1 7 3.10 125 3 Strada

G2 8 3.70 125 5 Gincana

G3 9 3.70 125 7 Fuoristrada

G4 10 4.40 145* 10 Strada

G5 11 5.00 145* 12 Sprint

G6 12 5.55 155* 18 Fuoristrada


L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

LA GIMKANA

CAPACITA’ FISICHE
(metabolico-muscolari) GARA
1. Forza Rapida Durata: 15” – 20”
2. Rapidità Rpm : variabile / bassa
3. Resistenza Breve
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

LA GIMKANA
CAPACITA’ COORDINATIVE

1. Equilibrio
2. Combinazione motoria
3. Differenziazione spazio – temporale
4. Differenziazione dinamica
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

SPRINT

CAPACITA’ FISICHE
GARA:
(metabolico-muscolari)
DURATA: 10” – 15”
1. Forza rapida
LUNGHEZZA: 100/150mt
2. Rapidità
RPM : MAX 150
3. Resistenza alla rapidità
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

SPRINT

CAPACITA’ COORDINATIVE
1. Reazione motoria
2. Ritmizzazione
3. Combinazione motoria
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

LA GARA SU STRADA

CAPACITA’ FISICHE
(metabolico - muscolari)
1. Rapidità DURATA: DA 6’ A 45’

2. Resistenza di breve, LUNGHEZZA: DA 3 A 18 KM


media e lunga durata RPM: VARIABILE – 160
3. Resistenza alla rapidità
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

LA GARA SU STRADA

CAPACITA’ COORDINATIVE
1. Combinazione motoria
2. Differenziazione
3. Orientamento
4. Anticipazione motoria
5. Reazione motoria
6. Percezione dello spazio
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

MOUNTAIN BIKE - CROSS COUNTRY

CAPACITA’ FISICHE
(metabolico-muscolari) GARA
1. Forza rapida DURATA : 5’-7’-10’-15’-20’-25’
2. Rapidità LUNGHEZZA : VARIABILE
3. Resistenza di breve, RPM : VARIABILE – 120
media e lunga durata
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

MOUNTAIN BIKE - CROSS COUNTRY

CAPACITA’ COORDINATIVE
1. Combinazione motoria
2. Differenziazione
3. Orientamento
4. Anticipazione motoria
5. Reazione motoria
6. Percezione dello spazio
7. Abilità specifiche - Tecnica
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

BMX

CAPACITA’ FISICHE
(metabolico-muscolari) GARA
1. Forza rapida DURATA : 30” – 45”
2. Rapidità LUNGHEZZA : 250 – 400 MT
3. Resistenza di breve e RPM : VARIABILE – 150
media durata
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

BMX

CAPACITA’ COORDINATIVE:
1. Combinazione motoria
2. Differenziazione
3. Orientamento
4. Anticipazione motoria
5. Reazione motoria
6. Percezione dello spazio
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

 Nelle categorie
giovanili bisogna
assolutamente evitare
di utilizzare “solo” gli
elementi della gara
durante le sedute di
esercitazione.

 Utilizzare solo gli


elementi della gara
come allenamento
significa specializzare
precocemente I
bambini
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

ATTIVITA’ SPECIFICA SU STRADA


L’attività che prevede le esercitazioni prettamente
inerenti all’attività di gara :
gara su strada, minisprint, gimcana, con la bicicletta da strada.
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

ATTIVITA’ SPECIFICA FUORISTRADA


Esercitazioni che prevedono l’uso di biciclette diverse
(BMX, Mountain Bike, ecc) partecipando ad attività su fondi diversi
da quelli abituali, lavori per il raggiungimento di obiettivi tecnici,
coordinativi e tattici.
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

ATTIVITA’ GENERALE
Tutta l’attività motoria che non si svolge in bicicletta:
la pratica di altri sport (nuoto, basket, sci, calcio, ecc),
giochi in palestra, esercitazioni di coordinazione, giochi con attrezzi,
palloni, schemi motori di base, conoscenza del proprio corpo,
mobilità, ecc.
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

Gli obiettivi dell’attività ciclistica in età giovanile

Tecnica

Comportamento
Tattica
educazione

Ciclismo
FORMAZIONE
giovanile
GLOBALE DEL
BAMBINO

Capacità
Capacità
organico
coordinative
muscolari
OBIETTIVI MOTORI : Le capacità motorie

LE CAPACITA’ COORDINATIVE SPECIALI


DEL CICLISMO

EQUILIBRIO
COMBINAZIONE MOTORIA
DIFFERENZIAZIONE
(attraverso la percezione dello spazio)
RITMIZZAZIONE
ORIENTAMENTO
ANTICIPAZIONE MOTORIA
REAZIONE MOTORIA
PERCEZIONE DELLO SPAZIO
OBIETTIVI TECNICI
rappresentano i fondamentali del ciclismo

1. La tecnica della posizione in bicicletta

2. La tecnica della pedalata

3. La tecnica della corsa in bicicletta


OBIETTIVI TECNICI
rappresentano i fondamentali del ciclismo

ABILITA’ TECNICHE PRIMARIE


Sono indispensabili per l’utilizzo della bicicletta

L’equilibrio La pedalata La frenata La curva


OBIETTIVI TECNICI
rappresentano i fondamentali del ciclismo

ABILITA’ TECNICHE SECONDARIE


Rappresentano l’acquisizione di elementi fondamentali per
padroneggiare il mezzo

Il salto Abilità manuali


OBIETTIVI TECNICI
rappresentano i fondamentali del ciclismo

ABILITA’ TECNICHE IN GRUPPO


Sono le abilità che ci permettono di
correre con gli altri in gruppo

Il gruppo

La volata

La fila
OBIETTIVI TECNICI
rappresentano i fondamentali del ciclismo

La pedalata dipende:
dalla frequenza degli impulsi nell’unità di tempo
che i neuroni motori trasmettono
dal n° di fibre a cui vengono inviati gli impulsi
dalla sincronizzazione nella contrazione delle varie
unità motorie (Coordinazione Intramuscolare)
dall’intervento coordinato dei muscoli sinergici
(Coordinazione Intermuscolare)
OBIETTIVI
TECNICI

Rappresentano
i fondamentali
del ciclismo
Il costo energetico
diminuisce con il
miglioramento
della tecnica
[Colli -
Salsomaggiore
2006]
OBIETTIVI COMPORTAMENTALI

IL CICLISTA CON SE
STESSO

EDUCAZIONE
RISPETTO
PULIZIA
ORDINE
BICICLETTA
OBIETTIVI COMPORTAMENTALI

IL CICLISTA CON GLI ALTRI

CON I COMPAGNI DI SQUADRA


CON I DIRIGENTI
CON GLI AVVERSARI
CON I GIUDICI
CON I FAMILIARI
CON GLI IMPEGNI
(la puntualità)
OBIETTIVI COMPORTAMENTALI

SENSO DI
APPARTENENZA

RELAZIONE
COMUNICAZIONE
DONAZIONE
ADATTAMENTO
TENACITA’
ABITUDINE AL LAVORO
OBIETTIVI TATTICI - Capacità cognitive

PRIMARI
ANALISI DI SE STESSO
ANALISI DI SE NELLA SQUADRA
ANALISI DELLA SQUADRA
ANALISI DELLA SQUADRA NEL GRUPPO
ANALISI DELLE ALTRE SQUADRE
ANALISI DEL PERCORSO E DEI RAPPORTI
ANALISI DELLE SITUAZIONI DI GARA
OBIETTIVI TATTICI - Capacità cognitive

SECONDARI
DISTRIBUZIONE DELLE FORZE

ATTACCARE: DOVE, COME, QUANDO

SITUAZIONI: CLIMATICHE (FREDDO,


PIOGGIA, ECC); IN GRUPPO, DA SOLO

DISCESA, SALITA, VARIAZIONI DI


ANDATURA E RITMO, VOLATA, FUGA,
MARCARE
OBIETTIVI TATTICI - Capacità cognitive

SECONDARI
CONTATTI CON I COMPAGNI,

ANALISI DEGLI AVVERSARI

CONDUZIONE DELLA SQUADRA

POSIZIONE MIA NEL GRUPPO E DEI


MIEI COMPAGNI

STARE COPERTI, AUTOCONTROLLO


OBIETTIVI TATTICI - Capacità cognitive

CAPACITA’ TATTICA DEL CICLISTA

POSIZIONE DA OSSERVAZIONE
MANTENERE E CONTINUA E
VARIARE RIFLESSIONE
Nel ciclismo giovanile,
correre in bicicletta, azione principale di tale sport,
preclude al bambino altre esperienze motorie,
ecco perché

l’attività generale
è fondamentale
nella programmazione dell’attività.
L’organizzazione dell’attività ciclistica giovanile

80
La tipologia
70 dell’attività nelle
varie fasce d’età
60
50
Specifico
40
Generale specifico
30 Generale
20
10
0
G1 G2 G3 G4 G5 G6
SCHEDA RIASSUNTIVA DEGLI OBIETTIVI
PER I CICLISTI IN EVOLUZIONE

CAPACITA COORDINATIVE

TATTICA

TECNICA

CAPACITA FISICHE

EDUCAZIONE - COMPORTAMENTO

RESPIRAZIONE

MOBILITA’ ARTICOLARE
Fasi sensibili ed attività ciclistica

Componenti Coordinative TOT. Componenti Fisiche TOT.


Età Categorie Apprend.Differenz. Reaz. Orientam. Capacità Capacità Resist. Forza Rapid. Mobilità
FCI Motorio direzione Spaziale Ritmica Equil.
7 G1 8 4 8 4 8 4 36 4 12 12 28
8 G2 8 4 12 4 8 4 40 4 12 12 28
9 G3 8 8 12 4 12 6 48 8 4 12 12 36
10 G4 12 10 4 8 12 8 54 8 4 12 12 36
11 G5 12 12 4 8 8 8 52 12 4 12 12 40
12 G6 4 8 4 12 8 4 40 12 8 12 12 44
13 ES 1° 4 4 4 12 4 4 32 12 12 12 8 48
14 ES 2° 8 8 4 12 4 4 40 12 12 4 8 40