Sei sulla pagina 1di 3

TEST LOUIS CORMAN

PATTE-NOIRE (2005)

PERSONALITY - assessment clinico, assessment individuale.

Descrizione
Il test Patte Noire (PN) ha come riferimento teorico il modello
psicoanalitico. E' un test proiettivo applicabile a soggetti dai 4 ai 12
anni. La scelta delle immagini che compongono il test è basata sullo
schema generale della concezione psicoanalitica degli stadi evolutivi.
In particolare vengono evidenziati gli stadi: orale passivo, orale attivo
o sadico-orale, anale, edipico; inoltre, sono presenti i temi di
aggressività, rivalità fraterna, dipendenza e indipendenza. Secondo la
concezione dinamica della personalità ciascun soggetto reagisce e
risponde agli stimoli delle immagini del Test Patte-Noire secondo la
propria psicologia, le sue tendenze, il modo in cui le assume o se ne
difende. Attraverso un test proiettivo come questo si cerca di ottenere
che le tendenze interdette attraverso la difesa del SE' arrivino ad
esprimersi. Mediante il meccanismo della proiezione, le tendenze
rifiutate grazie alla forza che le anima, cercano di emergere ma non
potendo trovare accesso alla coscienza, sono proiettate nel mondo
esteriore su di un altro individuo con il grande vantaggio che il
soggetto può esprimere le proprie pulsioni senza assumerne la
responsabilità. Il test proiettivo quindi fornisce uno stimolo
volutamente ambiguo su cui il soggetto può proiettare le proprie
pulsioni rifiutate. Nel caso del test PN le schede che vengono
presentate al soggetto, raffiguranti delle scene di vita di un piccolo
maialino, servono da stimolo per proiettare sui personaggi
rappresentati le tendenze del soggetto represse. Le 19 tavole che
compongono lo strumento vanno somministrate in due tempi;
dapprima si lascia il soggetto immaginare le avventure del porcellino
Patte-Noire; poi gli si chiede di dividere le immagini amate da quelle
non amate e di indicare di quale personaggio egli desidererebbe
assumere il ruolo.

Item e scale Le tavole coprono un largo ventaglio delle tendenze istintive,


permettendo un'esplorazione completa della personalità. L'originalità
del metodo consiste nella totale libertà lasciata al soggetto di dare un
sesso ed un'età agli animali presentati nelle immagini e di scegliere
quali tavole desideri descrivere; questa libertà offre il doppio
vantaggio di non provocare l'inibizione, il rifiuto di una tavola o
dell'intero test, e di permettere che la personalità del soggetto si
manifesti senza distorsioni. In particolare il PN indaga diverse aree:
1)identificazioni di tendenza
2)identificazioni di elusione
3)atteggiamenti difensivi
4)tema orale
5)tema aggressività
6)tema edipico
7)tema dipendenza/indipendenza
8)relazione con immagini parentali

Somministrazione e  Qualifica del somministratore del test: C


scoring  Qualifica del valutatore del test: C
 Destinatari: bambini e adolescenti
 Livello culturale: qualsiasi
 Tempi somministrazione: 2 sedute di 1 ora circa
 Modalità somministrazione: individuale
 Modalità presentazione stimoli: visiva. Tavole con disegni ed
istruzioni orali.
 Modalità risposta: orale. Al soggetto viene richiesto di
raccontare le storie che sono rappresentate nelle tavole
stimolo.

Kit del test  N. 1 Manuale di guida all’uso


 N. 19 tavole test
 N. 50 protocolli

NB Caratteristiche psicometriche
La standardizzazione è soddisfatta per quanto riguarda il materiale del
test e la tecnica di somministrazione, ma dobbiamo sottolineare che la
tecnica dell'espressione libera, adottata per permettere al soggetto di
esprimersi senza distorsioni è all'opposto delle norme rigide di
un'interpretazione standard. Infatti non si troveranno delle schede
descritte con un ordine costante in quanto la consegna lascia il
soggetto molto libero di scegliere. Allo stesso modo le regole di
interpretazione lasciano un grosso margine di libertà all'intuizione
personale dello psicologo.
Per quanto riguarda poi l'affidabilità bisogna ricordare che la
personalità indagata con un test non è composta di elementi fissi, ma
risulta essere un campo di forze dove la risultante può variare in
riferimento al loro punto di equilibrio. Solo se questo punto di
equilibrio è stabile, ossia la personalità non si modifica, è stato
verificato che la ripetizione del test fornisce le stesse risposte ovvero
che i temi dominanti sono sempre gli stessi.