Sei sulla pagina 1di 2

Prova scritta di Costruzioni Idrauliche, Campus Leonardo, 13 Luglio 2017

Tutti gli esercizi in 3 ore

(Il Candidato assuma a suo giudizio (motivato) i dati non forniti e adotti le semplificazioni ritenute opportune)

Cognome:________________________ Nome:_________________________ Matricola:______________

1. {15.00} Un centro urbano è dotato di una rete fognaria unitaria, i cui collettori principali sono quelli riportati nella Figura 1 (non in
scala). La costruzione di una nuova zona residenziale rende necessario ampliare la rete fognaria con la costruzione del collettore 2.
Poiché con l’aggiunta di tale collettore le portate massime a valle del nodo di confluenza N1 aumenteranno, si decide di costruire
uno scaricatore di piena S per ridurre le portate da convogliare verso l’impianto di depurazione D.
Per ridurre la frequenza degli scarichi inquinati verso il corso d’acqua ricettore, si prevede di costruire in serie una vasca di prima
pioggia e una vasca volano che possano accumulare temporaneamente le acque del canale emissario per poi reimmetterle nella rete
fognaria nel nodo N2.

Data la seguente Curva di Possibilità Pluviometrica (CPP) e noti i seguenti dati sul bacino e sulla rete,
.
ℎ(𝑇) = 35 ∗ (1 + 0.40 ∗ 𝐾 ) ∗ 𝜃
𝐾 = − 0.45 + ∗ ln −ln 1 − con T = tempo di ritorno in h/D V/Vr Q/Qr h/D V/Vr Q/Qr
.
anni 0.05 0.257 0.005 0.55 1.039 0.586
Tabella 1 0.10 0.401 0.021 0.60 1.072 0.672
1
Sotto Abitanti S IMP L D I 0.15 0.517 0.049 0.65 1.099 0.756
bacino [ab] [ha] [-] [m] [mm] [-] 0.20 0.615 0.088 0.70 1.120 0.837
1 1500 3 0.30 500 500 0.008 0.25 0.701 0.137 0.75 1.133 0.912
2 1000 2 0.30 650 ? 0.008 0.30 0.776 0.196 0.80 1.140 0.977
3 500 1 0.30 200 500 0.005 0.35 0.843 0.263 0.85 1.137 1.030
4 800 1 0.50 250 500 0.003 0.40 0.902 0.337 0.90 1.124 1.066
5 600 1 0.40 150 ? 0.002 0.45 0.954 0.416 0.95 1.095 1.074
6 0 0 0 1000 ? 0.002 0.50 1.000 0.500 1.00 1.000 1.000
Sapendo che la dotazione idrica del centro urbano è di 250 l/abitante/giorno, si chiede di: Tabella 2
1
a) Verificare le condotte dei sottobacini 1 e 4, calcolandone la portata di progetto, le velocità medie e i gradi di riempimento;
b) Dimensionare la condotta del sottobacino 2;
c) Verificare la condotta del sottobacino 3 in assenza dello scaricatore di piena S;
d) Calcolare le portate di progetto dello scaricatore di piena: portata di piena a monte QP, portata massima che lo scaricatore
mantiene a valle (portata del canale derivatore) QMAX, portata massima scaricata (portata del canale emissario) QS;
e) Calcolare il volume della Vasca di Prima Pioggia (VPP);
f) Calcolare il volume della Vasca Volano (VV) (per semplicità si supponga che l’onda di piena di progetto dello scaricatore sia
triangolare con portata al colmo pari a QP e che durante lo sfioro la portata nel canale derivatore sia costante e pari a QMAX);
g) Dimensionare la condotta del sottobacino 5;
h) Dimensionare la condotta del sottobacino 6.
Figura 1

Corso d’acqua

1 VPP VV

S 6
3 5 D
2 4

Nota Bene: riportare qui X5 = quinta cifra del N. matricola = _____ e X6 = sesta cifra del N. matricola = _____ (X5 = 0, .., 9; X6 = 0, .., 9)
2. {7.50 punti} Una diga a gravità massiccia sbarra un corso d’acqua la cui portata di piena per un tempo di ritorno di 1000
anni è Qmax = 950 + 10*X6 – 5*X5 m3/s. Si chiede di:

a) calcolare la larghezza efficace dello scarico di superficie della diga, del tipo Creager-Scimemi,, la larghezza delle luci
in cui è opportuno dividerlo, il numero e la larghezza delle pile necessarie, sapendo che il livello idrico nel lago non
deve innalzarsi, durante lo sfioro della portata Qmax, oltre i 4 m rispetto alla quota di massima regolazione.

Si suppongo, inoltre, che dal corso d’acqua arrivi, quando l’invaso è pieno (livello idrico alla quota di massima
regolazione), una portata di piena maggiore di quella di progetto, con le seguenti caratteristiche

 durata della piena = 10 ore


 portata al colmo = 1.5 * Qmax
 tempo di picco = 3 ore
 idrogramma di piena triangolare

Sapendo che la superficie del lago artificiale a monte della diga, supposta costante a partire dalla quota di massima
regolazione, è pari a S = 1 Km2, si chiede di valutare l’effetto di laminazione dell’invaso con la formula di Marone. In
particolare si chiede di calcolare:

b) l’altezza massima raggiunta dall’acqua rispetto alla quota di massima regolazione;


c) la massima portata sfiorata dallo sfioratore Creager-Scimemi, corrispondente a tale altezza massima.

3. {7.50 punti} La rete di distribuzione idrica di un centro urbano di P=15.000+100•X5+100•X6 abitanti Periodo Qu
è alimentata a gravità da un serbatoio di compenso giornaliero. Considerando che il serbatoio è [ore] [%]
alimentato da una sorgente che eroga una portata costante pari a Qe = 65 l/s, determinare il volume di 0-6 0
compenso Wc che il serbatoio deve avere se l’andamento percentuale, rispetto alla media giornaliera, 6-12 150
delle portate Qu richieste nel giorno di massimo consumo è quello riportato in tabella. Si calcolino 12-18 100
inoltre gli eventuali volumi sfiorati, totali e parziali, individuando graficamente e numericamente 18-24 150
l’inizio e la lunghezza degli eventuali periodi di sfioro. Nei calcoli si assuma un coefficiente di punta
giornaliero pari a CG=1.2.

ATTENZIONE:
Esercizi svolti in maniera non comprensibile, con risultati, valori numerici o passaggi
matematici di cui non sia spiegata la logica non verranno presi in considerazione.
Per ottenere la sufficienza negli esercizi è necessario mostrare di aver capito i processi alla
base del problema. E’ vietato scrivere a matita.

Nota Bene: riportare qui X5 = quinta cifra del N. matricola = _____ e X6 = sesta cifra del N. matricola = _____ (X5 = 0, .., 9; X6 = 0, .., 9)