Sei sulla pagina 1di 10

Diritto ed economia

Il diritto è un insieme di norme emanate dallo stato


per disciplinare la vita della società.

La parola diritto a vari significati:


1)Diritto soggettivo È un diritto che da
potere di pretendere che altri tengano un certo
comportamento. Es. Chi vende la merce ha il
diritto soggettivo di essere pagato al suo prezzo
corrispondente.
2)Diritto oggettivo È l’insieme delle norma
giuridiche vigenti in uno stato.
Diritto pubblico diritto privato
1)Diritto pubblico È il complesso delle
norme che regolano i rapporti tra privati e gli
enti pubblici.
Es. Il diritto pubblico sono quelli che regolano il
funzionamento degli uffici statali o regolano i
reati come il furto o

2)Diritto privato È il complesso delle


norme che regolano i rapporti tra privati e tra
privati e stato o gli enti pubblici.
Es. Il diritto privato sono quelle che regolano la
proprietà, la compravendita e i rapporti in
famiglia.

Enti pubblici= sono organizzatori in vari settori come la sanità,sicurezza e l’istruzione e


soddisfano le esigenze della collettività
La norma giuridica

La norma giuridica sono un insieme di regoleche lo stato


rivolge ai cittadini,imponendo loro una buona condotta.

Le norme sociali sono delle regole che facilitano i rapporta


fra individui e creano legami sociali tra persone.

Precetto e sanzione
Il precetto è il comando previsto dalla norma giuridica
La sanzione è una punizione in caso di violazionedella
norma.
Esistono 2 tipi di sanzione:

Sanzione pecuniaria= È una punizione che consiste nel


pagamento di una somma in denaro compresa in un
patrimoni minimo e un importo massimo.

Pena detentiva= È una punizione che consiste nella


privazione della libertà personale per un certo
periodo o a vita (Ergastolo)
I caratteri della norma giuridica
Generalita: la norma giuridica è generale quando si
rivolge a tutti e non ad una singola persona
Astratta:La norma giuridica e astratta quando non
prevede dei casi concreti ma una serie ipotetica di
eventi quindi è applicabile ad un numero
indeterminato di eventi.

Codice penale=è la raccolta di norme giuridiche dove


lo stato sanziona i reati.
Codice civile= è la raccolta di norme giuridiche che
disciplinano i rapporti tra privati

Fattispecie:è un comportamento che viene indicato astrattamente dalla


norma.
L’interpretazione della norma giuridica

Interpretare la norma giuridica vuol dire ricercare il suo


esatto significato.

L’ interpretazione può essere di vari soggetti:


1) L’ interpretazione autentica: È quando
l’interpretazione viene fatta dalla stessa autorità è
tutti la devono rispettare.
2) L’ interpretazione giudiziale: È quando
l’interpretazione viene fatta dal giudice durante un
procedimento cioè quando il giudice deve accettare la
verità di un fatto o per trovare una soluzione di una
controvesia.
3) L’interpretazione dottrinale: È quando
l’interpretazione viene fatta da un gruppo di persone
ed è non vincolante per nessuno.
L’efficacia della norma giuridica

La norma per essere ufficiale deve acquistare l’efficacia.


Per acquistare l’efficacia deve essere pubblicata sulla
Gazzetta Ufficiale della Repubblica.
L’ arco di tempo tra la pubblicazione e l’entrata in vigore si
chiama Vacatio Legis cioè assenza di legge, così permette
ai cittadini di venirne a conoscenza.
L’efficacia nel tempo e nello spazio
Normalmente la norma disciplina le azioni future: è
previsto infatti il principio della irretroattività cioè può
essere applicata prima della entrata in vigore.

Fanno eccezione al principio generale e sono invece


retroattive: (norma precedente).
1) Le norme che dichiarano espressamente la loro
retroattività.
2) Le norme che interpretano una norma precedente.
3) Le norme penali (sono quelle norme che impone un
divieto o un obbligo che va necessariamente
osservato, valuta quando una condotta sia antisociale
e da punire e può essere emanata soltanto dallo
Stato.)
La perdita di efficacia
L’eliminazione della norma giuridica di chiama
abrogazione.
Esistono 3 tipi di abbrogazione:
1) Abrogazione tacita=avviene quando l’autorità decide
di regolare con una nuova norma tutte le situazioni
disciplinate dalla norma precedente senza dire
espressivamente che la precedente e abrogata.
2) Abrogazione espressa=si ha quando
l’autorità, nell’emanare una nuova norma, dichiara
che la precedente è abrogata.
3) Abrogazione per referendum= si ha quando è la
maggioranza dei cittadini a decidere che la norma è
abbrogata.
Le fonti del diritto