Sei sulla pagina 1di 15

CFD: Computational Fluid Dynamics

Cosa è la CFD:
La CFD è la scienza che si occupa di predire il campo di una grandezza fisica qualsiasi
(velocità, temperatura, pressione, entropia) all’interno di un dominio fisico, attraverso la
risoluzione di equazioni algebriche.

Necessità della CFD:


La soluzione analitica di un problema ingegneristico risulta troppo complicata a causa della
natura delle equazioni di partenza e delle caratteristiche del fenomeno fisico analizzato.

Usi:

La CFD trova spazio nel settore industriale e nelle applicazioni scientifiche, con il vantaggio
di ridurre il numero di prove sperimentali e di minimizzare i tempi ed i costi di sviluppo.
CFD: qualche domanda
Alcuni aspetti da considerare:

✓ Quali ipotesi semplificative si possono introdurre?

✓ Come si può semplificare la geometria modello?

✓ Dove sono le zone di interesse del flusso?

✓ Qual è il gradi di accuratezza richiesto?

✓ Qual è la struttura più opportuna della griglia?

✓ Quanto è la potenza di calcolo disponibile (numero di elementi nella griglia…).


Scegliere cosa analizzare…
Fasi di lavoro…

2) Schematizzazione

1) Identificazione del modello

4) Creazione della griglia (mesh) di calcolo


3) Individuazione ed estrazione dominio del fluido
Essere sempre critici…

I risultati sono accettabili? Il senso fisico è rispettato?


Discretizzazione: dal continuo all’algebrico

Se si rappresenta la derivata ricorrendo solo


al termine algebrico si ottiene
un’approssimazione della derivata espressa
dalla formula seguente:

L’errore introdotto dall’approssimazione è chiamato errore di troncamento, che in questo


caso fornisce un’accuratezza al primo ordine.
Discretizzazione: dal continuo all’algebrico

Un’altra possibilità di scrittura…

Anche in questo caso si ottiene un’accuratezza al primo ordine.


Discretizzazione: dal continuo all’algebrico
Miglioramento dell’accuratezza…

Sottraendo le precedenti relazioni, segue:

In questo caso si ottiene un’accuratezza del secondo ordine!


Discretizzazione: dal continuo all’algebrico

✓ Oltre agli esempi mostrati, esistono altri possibili schemi


numerici che permettono di trattare le derivate;

✓ L’approssimazione delle derivate come differenze in


avanti, all’indietro e centrato sono tutte basate sugli
sviluppi di Taylor;

✓ Tali sviluppi di Taylor rappresentano l’aspetto basilare


per ottenere le soluzioni alla differenze finite nella CFD.
Importanza della griglia di calcolo

La griglia di calcolo deve:

✓ Permettere di calcolare il flusso nelle


zone geometriche di interesse del
dominio;

✓ Catturare i gradienti delle quantità


fisiche in tali zone.