Sei sulla pagina 1di 10

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI GENOVA

CORSODI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

TECNOLOGIE DELL’ISTRUZIONE E DELL’APPRENDIMENTO


Docente: dott.sa Renza Cerri Musso

Marshall Mc Luhan

GLI STRUMENTI DEL COMUNICARE

Rielaborazione e sintesi di:

Francesca Mariani
Chiara Pertica
Teresa Vallarino
Erika Verdina
Genova, 28 novembre 2001

2
Marshall Mc Luhan
GLI STRUMENTI DEL COMUNICARE

CONCETTI FONDAMENTALI

1. IL MEDIUM E’ IL MESSAGGIO
“Le conseguenze individuali e sociali di ogni medium, cioè di ogni estensione di noi stessi, derivano dalle nuove proporzioni introdotte nelle nostre
questioni personali da ognuna di tali estensioni o da ogni nuova tecnologia”. Infatti, lo stesso contenuto, produce effetti diversi a seconda del medium
utilizzato per la trasmissione.
2. IL MEDIUM E’ UN’ESTENSIONE DEL NOSTRO CORPO
Ogni medium amplifica le potenzialità fisiche, intellettuali, sensoriali e cognitive dell’individuo modificando di conseguenza le strutture della società.
In quanto estensioni del nostro sistema fisico e nervoso, i media costituiscono un sistema di interazioni biochimiche che deve cercare un nuovo
equilibrio ogni volta che sopraggiunge una nuova estensione.
3. MEDIA FREDDI E MEDIA CALDI
Ciascun medium è caldo o freddo. Un MEDIUM è CALDO quando estende un unico senso fino ad un’alta definizione, cioè fino allo stato in cui si è
abbondantemente colmi di dati. In questo modo non lascia spazio da colmare o completare e comporta perciò una limitata partecipazione che produce
ipnosi. Un MEDIUM è FREDDO quando comporta una bassa definizione cioè quando fornisce una quantità limitata di informazioni. Implica quindi
un alto grado di partecipazione o di completamento da parte del pubblico che può produrre allucinazione.
4. EFFETTI DI INTORPIDIMENTO
La continua ricezione di tecnologie nella vita quotidiana sommato al fatto che si tende a considerare le estensioni dei nostri corpi come qualcosa di
veramente esterno e indipendente da noi ci pone nella concezione narcisistica della coscienza subliminale e del torpore, ci poniamo cioè nei confronti
delle tecnologie come i loro servomeccanismi (es. l’indiano è il servomeccanismo della sua canoa come il dirigente lo è del suo orologio). Per meglio
comprendere che cosa Mc Luhan intenda si riporta il punto di vista di un saggio cinese:

“Quando Tzu-Gung viaggiava nelle regioni a nord del fiume Han vide un vecchio che lavorava nel suo orto. Aveva scavato un canale per l’irrigazione. L’uomo si
calava in un pozzo, portava su a braccia un recipiente pieno d’acqua e lo versava nel canale. Compiva così sforzi terribili con risultati apparentemente mediocri. Tzu-

3
Gung disse: “C’è un sistema con il quale potresti irrigare cento canali in un giorno con uno sforzo minimo. Non ti piacerebbe conoscerlo?”. Il contadino si alzò, lo
guardò e disse: “E quale sarebbe?”. Tzu-Gung replicò: “Prendi una leva di legno, pesante dietro e leggera davanti. In questo modo potrai portar su l’acqua con la
stessa rapidità con la quale la sgorga”. Allora il vecchio si arrabbiò e disse: “Ho sentito dire dal mio maestro che chiunque si serve delle macchine fa il suo lavoro
come una macchina e a colui che fa il suo lavoro come una macchina viene un cuore come una macchina e colui che ha in petto il cuore di una macchina perde la
propria semplicità. Colui che ha perduto la propria semplicità diventa malsicuro nelle lotte dell’anima e l’incertezza nelle lotte dell’anima è qualcosa che non
concorda con l’onestà. Non è che io non conosca queste cose; mi vergogno di adoperarle.”

5. IL RUOLO DELL’ARTISTA
L’ artista è l’unico uomo che non è intorpidito dalla tecnologia ma è consapevole dell’adattamento dei diversi fattori della vita individuale e sociale
alle nuove estensioni. “L’artista è sempre impegnato a scrivere una minuziosa storia del futuro perché è la sola persona consapevole della natura del
presente.”
6. LE 3 ERE DELLA STORIA UMANA
De- A) ERA TRIBALE: caratterizzata dal mondo caldo dell’orecchio, quest’era pone l’accento sulla parola orale, carica di
tribalizz
azione
sentimenti, emozioni e viva per colui che la riceve. L’uomo tribale, non letterato, vive in uno stato di intensa accentuazione
dell’organizzazione uditiva di tutta l’esperienza: sente la parola come forza viva e ne esalta il suo potere magico. E’ fortemente
coinvolto nella vita della società a cui appartiene.
B) ERA MECCANICA: caratterizzata da uno spirito scientifico e analitico, l’era meccanica è, con l’invenzione dei caratteri
Ri- a stampa, l’era che maggiormente sintetizza l’estensione dell’occhio. L’uomo subisce una trasformazione radicale e passa dal
tribalizz mondo caldo dell’orecchio al mondo freddo e neutro dell’occhio. La parola diviene un semplice significato mentale spesso
azione
mancante di un destinatario preciso. L’uomo dell’era meccanica non partecipa all’intero processo sociale, ma soltanto ad un
passaggio. Le tecnologie specialistiche dell’era meccanica de-tribalizzano.
C) ERA ELETTRICA: caratterizzata ad un ritorno allo spirito ed alle dinamiche sociali di tipo tribale, seppur su scala
planetaria, tale era sintetizza l’estensione di tutti i sensi, in una sinestesia totale individuabile nel senso del tatto. La tecnologia
elettrica non specialistica ri-tribalizza. L’uomo elettrico si ritrova a vivere in un unico spazio che risuona di tamburi tribali: il
villaggio globale.

4
ANALISI DEI MEDIA
MEDIUM ESTENDE CARATTERISTICHE EFFETTI SULLA SOCIETA’ RAPPORTI CON ALTRI MEDIA
• Attraverso la parola gli uomini esprimono i loro • Comporta un compatto tessuto famigliare e un
sentimenti e le loro emozioni; infatti è inclusiva pluralismo culturale;
LA PAROLA PARLATA L’orecchio e partecipe; • Le culture orali agiscono e reagiscono
• Le sue caratteristiche principali sono l’unicità e simultaneamente.
la discontinuità.
• Consente di esporre chiaramente in sequenza; • Ha potere di divisione e di separazione e comporta • La linearità della parola scritta porta alla
• Comporta azioni separate e specializzate nelle un distacco dai sentimenti o dal coinvolgimento costruzione di tubi, strade, catene di
quali sono scerse le occasioni e gli inviti ad una emotivo; montaggio.
reazione (agire senza reagire); • Crea l’”uomo civilizzato”, che ha fede nella
• Le sue caratteristiche determinanti sono: logicità della sequenza e nella linearità;
LA PAROLA SCRITTA
l’omogeneità, che comporta atteggiamenti • Dà all’uomo occidentale l’illusione di avere il
(Un occhio per La vista
individualistici e la privacy, l’uniformità dei potere di dominare la natura (aspetto che si
l’orecchio)
codici e la continuità nello spazio e nel tempo. intensifica con l’invenzione della stampa);
• Fornisce la libertà di crearsi una carriera
individuale;
• Crea una menomazione alla vita fantastica,
emotiva e sensoriale.
• Ogni forma di trasporto traduce e trasforma • Con l’aumentare della velocità di movimento • Prima del telegrafo era forte il rapporto tra le
mittente, ricevente e messaggio. dell’informazione dovuta ai trasporti stradali si strade e la parola scritta: il termine
sono alterati i raggruppamenti sociali e le comunicazione infatti è usato per indicare
comunità; ponti, strade, fiumi, canali prima di
• L’effetto della ruota e della carta trasformarsi con l’era elettrica in
nell’organizzazione delle nuove strutture del poter “movimento di informazioni”;
STRADE E PERCORSI
non fu il decentramento ma la concentrazione. • L’uso del papiro e dell’alfabeto stimolano a
(di carta)
L’accelerazione nelle comunicazioni permette creare strade più veloci e questo fa nascere
all’autorità centrale di estendere le proprie l’impero Romano a scapito delle città-stato e
opinioni ai margini più lontani; dei villaggi, forme che contengono tutti i
• Si passò dalla repubblica al feudalesimo quando i bisogni e le funzioni umane.
riferimenti di papiro cessarono perché si
interruppero i rapporti tra Egitto e Roma.
• Nel mondo antico si associava magicamente il • La comparsa dei numeri crea in una cultura uno • Solo con l’avvento della stampa i numeri
numero alle cose fisiche. Oggi la scienza riduce stress visivo; assunsero una forma stabile e tralasciarono
tutti gli oggetti a quantità numeriche; • La matematica nasce dall’astrazione visiva l’infinità di segni.
• I numeri hanno una risonanza auditiva, ripetitiva dell’operazione tattile (contare sulle dita). Essa
NUMERO (Il profilo
Il tatto e ciò crea un’immagine iconica: per questo sono immette nelle nostre società i concetti di
della folla)
l’estensione del tatto. “corrispondenza” e “successione”;
• Nel Rinascimento il calcolo infinitesimale permise
all’aritmetica di imporsi su meccanica, fisica e
geometria
L’ABBIGLIAMENTO La pelle • Immagazzina le energie (chi è più vestito ha • Nella società americana degli anni 50-60 il • C’è differenza tra abbigliamento e alloggio
meno bisogno di nutrirsi); vestiario è iconico o scultoreo e tattile, mentre in benché e entrambi siano un’estensione della
• È un meccanismo per il controllo della Europa è visivo (effetto dell’industrialismo). nostra pelle: il vestiario è un’estensione più
temperatura corporea e un mezzo per definire diretta della superficie esterna del nostro
socialmente una persona. corpo, mentre l’alloggio estende i
meccanismi interni per il controllo della
temperatura.

5
• Sono un mezzo collettivo di controllo della • Per le società tribali l’alloggio era un’incarnazione • Il calore artificiale provoca una rivoluzione
temperatura del corpo, immagazzinano calore ed della parola, del mito divino, dell’aspirazione architettonica;
GLI ALLOGGI (Nuovo energia e li rendono disponibili per molti universale. Era un’estensione rituale del corpo. • L’illuminazione cambia gli spazi
aspetto e nuova La pelle compiti; Nelle società alfabete hanno portato separazione e architettonici e urbani.
prospettiva) • Sono media di comunicazione nel senso che divisione degli spazi in compartimenti;
plasma e modifica i modelli di associazione • La città è un’ulteriore espansione degli organi
umana. fisici per soddisfare i bisogni di gruppi più vasti.
• È un medium freddo; • Crea valori sociali e spirituali;
• Ha funzione di magazzino e di mobilità (come la • Ha il potere di incanalare in nuove direzioni le • La credit card e un progresso verso lo
parola e la scrittura); energie umane e di separare le funzioni (separa il scambio commerciale come movimento di
• È una materia prima, una risorsa naturale; lavoro dalle altre funzioni sociali); informazione;
• È la forma esteriore dell’impulso di cambiare e • Accelera gli scambi e i legami di interdipendenza • La stampa ha portato all’uniformità delle
scambiare. È una metafora, un traduttore, un di ogni comunità; merci ed al sistema dei prezzi fissi.
agente specialistico di cambio, un trasformatore • I prezzi frammentano la vita interiore e riducono la
DENARO Il potere del tatto e la portata di valore; vita morale;
della mano • È un’immagine collettiva il cui status • Dal lavoro come impiego si passa al lavoro come
istituzionale dipende dalla società; dedizione e impegno (come nelle tribù).
• Affretta e accelera le energie umane;
• È un magazzino di lavoro e un trasmettitore da
un tipo di lavoro ad un altro;
• È il completamento della tecnologia specialistica
alfabetica.
• Forniscono una successione uniforme del tempo • Crea un tempo astratto (non si mangia quando si • La misurazione meccanica del tempo unì le
(come la catena di montaggio); ha fame ma quando è l’ora di mangiare) proprie forze alla stampa e alla catena di
• È un medium meccanico; • Accelerano il ritmo dell’associazione umana e di montaggio come mezzi di frammentazione
OROLOGI (Il profumo
Il gesto • Frantuma l’universo in segmenti visivi. conseguenza trasformano i compiti dell’individuo uniforme dei processi;
del tempo)
e creano nuovo lavoro e nuova ricchezza; • L’unione tra alfabetismo e orologi ha
• Con l’era elettrica cerchiamo una molteplicità di prodotto il tempo astratto.
ritmi anziché una ripetibilità.
• È una dichiarazione pittorica che può venire • È il prodotto della necessità dell’occidente di • Prima di Gutemberg si stampava con le
ripetuta con precisione all’infinito (almeno ricorrere a una tecnologizzazione intensa in xilografie e l’oratorio, la musica, la pittura e
finché dura la matrice); seguito all’esaurimento della manodopera la letteratura erano in stretto rapporto: infatti
• Un tale procedimento meccanico porta alla schiavistica del mondo greco-romano. i caratteri erano accentuati plasticamente
segmentazione e alla frammentazione di (oggi i giornali tendono a dare ai caratteri
LA STAMPA (Come un’azione totale; una forma quasi iconica vicino alla risonanza
La vista
capirla) • La xilografia fornisce pochi dati sulla auditiva).
collocazione nello spazio di un oggetto. Man
mano che si intensifica l’impressione retinale gli
oggetti cessano di aderire ad uno spazio di loro
creazione e vengono invece contenuti in uno
spazio continuo, uniforme e razionale.
FUMETTI (MAD, • medium freddo; • La stampa e i fumetti sono tappe utili per
anticamera della TV) • forniscono un senso di continuità da un giorno capire la Tv perché forniscono pochissime
ad un altro. La singola notizia ha un ridottissimo informazioni visive o particolari significanti.
valore d’informazione e chiede di essere • La Tv ebbe ripercussioni disastrose sui
completata dal lettore (come Tv e telefono); fumetti.
è una forma originale di esperienza che ha acquistato
una vitalità sempre più vigorosa con il prosieguo
dell’era elettrica.

6
• Vista semplicemente come un magazzino • diede nuova intensità al punto di vista fisso e • l’alfabeto rese possibile la diffusione di un
d’informazione o come nuovo metodo per un individuale al quale già il libro aveva dato avvio; potere che è conoscenza e sconvolse i vincoli
rapido recupero dell’informazione, la tipografia questa estensione originò il nazionalismo, dell’uomo tribale facendolo esplodere in un
pose fine al tribalismo; l’industrialismo, la produzione di massa, agglomerato di individui. La scrittura e
• Fu la prima meccanizzazione di un lavoro l’alfabetismo e l’istruzione universale. Lo stesso elettricità riversano continuamente su di lui
complesso e divenne l’archetipo di tutte le spirito che indusse gli artisti a coltivare le preoccupazioni degli altri uomini cosicché
meccanizzazioni successive; l’espressione di sé, indusse altri a creare diventa nuovamente tribale;
• Le sue caratteristiche principali sono la gigantesche imprese militari e commerciali; • amplificando e estendendo la parola scritta,
linearità, la precisione, la ripetibilità e • ha donato all’uomo il distacco e il non la tipografia rivelò e allargò la struttura della
l’uniformità; coinvolgimento, cioè il potere di agire senza scrittura;
• ha donato all’uomo il distacco e il non reagire.Questo che era segno di una società erudita • esercitò una forte pressione per arrivare alla
coinvolgimento, cioè il potere di agire senza e alfabeta, con l’era elettrica viene sempre più determinazione di una ortografia, di una
reagire, la separazione tra pensiero e sensazione. rifiutata come specializzazione e frammentazione sintassi e di una pronuncia corrette; nasceva
LA PAROLA I cervelli e le voci degli
Questo che era segno di una società erudita e della sensibilità e della conoscenza; così l’uomo di lettere;
STAMPATA (Architetto uomini su scala mondiale e
alfabeta, con l’era elettrica viene sempre più • il suo carattere fissile e uniforme portò alla • la spavalderia dei caratteri provocò una
del nazionalismo) nel tempo
rifiutata come specializzazione e graduale omogeneizzazione di regioni diverse, con spavalderia nell’epressione.
frammentazione della sensibilità e della la conseguente amplificazione di potere, energia e
conoscenza; aggressività;
• modificò sia i procedimenti dell’istruzione si • sul piano psichico l’estensione visiva e
quelli del mercato: il libro fu la prima macchina l’amplificazione dell’individuo fecero si che le
per l’insegnamento e anche la prima merce persone agissero come se l’immortalità fosse insita
prodotta in massa; nella ripetibilità magica della stampa;
• fornì una nuova e immensa memoria degli scritti • portò all’idea di un tempo e di uno spazio come
passati rendendo inadeguata la memoria quantità misurabili continue; la nuova tecnica di
personale; controllo dei processi fisici attraverso la
• portò ad una separazione delle funzioni a tutti i segmentazione e la frammentazione separò Dio
livelli (es. separò la parola dal canto); dalla natura, la natura dall’uomo e l’uomo
dall’uomo.
• furono il collare e i finimenti per cavalli a • Con la ruota e il carro c’è un’esplosione: i • Con l’era elettrica il potere della ruota cessa;
portare all’utilizzo della ruota nei carri; contadini iniziano a vivere in città e a spostarsi nei • Le ruote stanno alla base del funzionamento
• la ruota è lineare e deve essere completata dalla campi per lavorare; delle cineprese;
RUOTA, BICICLETTA strada; • La ruota con il suo utilizzo nei vari mezzi di • L’aeroplano toglie potere alla strada;
I piedi
E AEROPLANO • la bicicletta è un allineamento della ruota e trasporto modifica la struttura della città; • Con l’aeroplano raggiungo in un attimo tutto
un’anticipazione dell’aeroplano. • La ruota dapprima crea nuovi centri e quindi è un il pianeta, proprio come con i mezzi elettrici.
fenomeno di accentrazione; poi porta ad un
massimo di accelerazione e decentra (aeroplano).
FOTOGRAFIA Occhio nel tempo e nello • Medium caldo; • Ha prodotto il distacco tra l’industrialismo • I media che consentivano la rappresentazione
(Il bordello senza muri) spazio e all’esterno e • Isola nel tempo momenti singoli; puramente meccanico e l’era grafica dell’uomo visiva precedenti (es. xilografia e incisione)
all’interno di sé. • Fissa le persone come se fossero oggetti e elettrico (passaggio dall’uomo tipografico avevano una forte sintassi (rete di
estende e moltiplica l’immagine umana alle all’uomo grafico); razionalità), mentre la fotografia ha
proporzioni di una merce prodotta in serie • L’era fotografica è diventata l’era del gesto, del consentito agli uomini di presentare rapporti
(prostituzione); mimo e della danza. La fotografia ha influito sul visivi senza regole;
• Al contrario di altri media non consente nostro atteggiamento esteriore e conseguentemente • La fotografia come processo chimico, unita
atteggiamenti di isolamento; ha seminato germi di autocritica ed ha promosso il con la macchina, ha prodotto il cinema.
• portò all’attenzione dell’uomo il mondo dialogo con noi stessi (Freud), perché la vista
subatomico dei batteri. influisce sui nostri atteggiamenti mentali [è vero
ancora oggi?];
• Ha rivoluzionato, per mezzo della sua “alta
definizione”, la pittura che da figurativa è
diventata astratta;

7
• Cancella le barriere dello spazio e cioè le barriere
nazionali e culturali coinvolgendo tutta l’umanità,
indipendentemente da un punto di vista
particolare;
• Medium freddo; • È una forma di “apprendimento pagato” perché • Fu grazie alla raccolta di notizie eseguita dal
• È una forma di confessione di gruppo che mescola alla sua programmazione delle inserzioni. telegrafo che si passò dai periodici illustrati
presenta una partecipazione collettiva (al Infatti gli inserzionisti comprano “un pezzo del (medium caldo) al giornale con la sua forma
contrario del libro che invece ha un punto di lettore”; a mosaico;
vista). È il successore a mosaico della forma • È essenziale al processo democratico perché con • Mutò lo stile di scrittura: il telegrafo abbreviò
GIORNALI (Governare La produzione e i commerci libresca; l’accelerazione della stampa e della raccolta di le frasi, la radio abbreviò gli articoli e la TV
lasciando trapelar notizie) industriali. • Contiene la storia segrete della comunità nelle notizie, il giornale è divenuto un aspetto gli diede un atteggiamento interrogatorio.
sue azioni e nelle sue interazioni (infatti sembra dominante dell’associazione umana, poiché la Infatti il giornale oggi non è solo un mosaico
che la vera notizia sia quella brutta); forma a mosaico non implica un punto di vista di fatti, ma anche di tutte le tecnologie
• Amplifica la responsabilità e la partecipazione distaccato ma una partecipazione al processo e esistenti.
pubblica grazie alla flessibilità delle notizie che tollera la varietà dei punti di vista personali.
si lasciano scientemente trapelare.
• Medium caldo; • Le auto sono diventate la vera popolazione delle • L’auto è la risultante dell’incrocio tra
• È un medium esplosivo di comunicazione nostre città con conseguente smarrimento delle l’elettricità, forma biologica, e la forma
sociale; proporzioni umane nel potere come nella distanza. meccanica: fu grazie alla scintilla elettrica
• È il guscio protettivo che trasforma l’uomo L’elettricità può riportarci proporzioni pedonali che il motore a benzina prevalse su quello a
urbano e suburbano in superuomo; non tanto perché accorcerà le distanze (es. acquisti vapore;
• È uno splendido esempio di meccanismo per via telematica), piuttosto perché la distanza • Con l’avvento dell’aereo, automobile e
uniforme standardizzato in perfetto accordo con non sarà più un problema a causa del mutare degli camion si allearono per distruggere la
La pelle perché è un articolo la tecnologia gutemberghiana e l’alfabetismo schemi di lavoro; ferrovia;
L’AUTOMOBILE
d’abbigliamento. che hanno creato la prima società senza classi • È stata la grande livellatrice degli spazi fisici e • L’auto e la catena di montaggio erano le
che sia esistita al mondo; delle differenze sociali; espressioni estreme dei processi uniformi e
• Nell’era elettrica la sola costante è il mutamento • Negli anni 20 spezzò l’unità famigliare separando ripetibili applicati a tutti gli aspetti del lavoro
quindi l’auto è già antiquata e verrà soppiantata il lavoro dall’abitazione, fece esplodere ogni città e della vita; la Tv mise in dubbio i
dal suo sostituto elettrico. in una dozzina di suburbi ed estese parecchie presupposti meccanici dell’uniformità e della
forme della vita urbana lungo le autostrade al standardizzazione.
punto che le strade parvero diventare città
ininterrotte. Inoltre ha ucciso la campagna.
• Sfrutta l’inconscio attraverso il meccanismo • Per diminuire l’importanza del prodotto in sé, le • La tendenza all’immagine iconica ha
della persuasione per mezzo di un linguaggio inserzioni hanno la tendenza a creare richiami indebolito l’industria dei periodici in genere
iconico complesso che riassume produttore, pubblicitari che corrispondano sempre più alle e delle riviste illustrate in particolare;
consumatore, venditore e società; motivazioni ed ai desideri del pubblico; • Gli effetti della pubblicità arrivarono ai
• Le inserzioni sono pillole subliminali per il • La pubblicità facendo leva sui luoghi comuni, massimi livelli con l’invenzione della
subconscio che cercano di esercitare una magia afferma uno stile di vita che è per tutti e per fotoincisione che ha permesso grandi tirature;
ipnotica. nessuno; • Con la radio si espresse in forma di canzoni;
• Da un punto di vista di ricerca sociologica, i team • Con il cinema l’intero schema della vita
pubblicitari valgono più dei team di ricercatori americana si trasferì sugli schermi come
LA PUBBLICITA’ nella raccolta e nell’elaborazione di dati sociali un’inserzione continua;
utilizzabili. • Con l’avvento della Tv gli uomini
cominciano ad avere una consapevolezza del
proprio inconscio, fatto che smorza gli effetti
persuasivi delle forme aggressive di
presentazione pubblicitaria del giornale, della
rivista del film e della radio, e che mostra la
pubblicità per ciò che è: una forma distruttiva
di pubblico divertimento.

8
• Sono media di comunicazione, manifestazioni • Sono situazioni artificiose e controllate, estensioni • Le usanze sociali di una generazione tendono
d’arte popolare, reazioni sociali, collettive, della consapevolezza collettiva, che permettono a codificarsi nel “gioco” della successiva e
all’impulso o all’azione principale di una una tregue dagli schemi consueti . Sono un modo ciò vale particolarmente per i periodi nei
cultura; attraverso il quale l’intera società parla a se stessa; quali, a causa di qualche tecnologia
• Nel gioco e nel divertimento ritroviamo • Nelle società tribali il gioco è una virtù, è lo spirito radicalmente nuova, gli atteggiamenti sociali
l’integrità della persona che nel mondo del d’iniziativa del singolo. Al contrario nelle società subiscono una modifica improvvisa.
lavoro quotidiano o nell’esercizio della alfabetizzate l’iniziativa individuale del gioco
professione può utilizzare soltanto un piccolo sembra minacciare l’intera struttura sociale;
La reazione popolare allo
GIOCHI settore del proprio essere; i giochi sono dunque • Per la nostra vita interiore è importante la forma di
stress.
revulsivi, cioè modi di adattarsi allo stress; un gioco, non i giocatori o l’esito (il contenuto
• Più in generale sono modelli drammatici delle apparente è una cullante distrazione necessaria a
nostre vite psicologiche e ci aiutano a liberarci far si che la forma strutturale superi le barriere
da tensioni particolari; con i giochi interpretiamo dell’attenzione consapevole).
e completiamo il significato delle nostre vite
quotidiane e escogitiamo modi di partecipazione
non specialistica al dramma più vasto della
nostra epoca.
• Medium freddo; • Con il telegrafo è finita la separazione degli • Nelle prime fasi era subordinato alla ferrovia
• È uno dei primi strumenti di comunicazione interessi e la divisione delle facoltà e sono giunte ed al giornale;
Ha dato inizio all’estensione tecnologicamente legato all’applicazione l’insistenza integrale e la totalità. L’elettricità da • Rivoluzionò il modo di raccogliere e
o all’esteriorizzazione del dell’energia elettrica; pertanto ci costringe a voce poderosa alla dimensione dell’interesse presentare le notizie e le conseguenze sul
TELEGRAFO (L’ormone sistema nervoso centrale reagire al mondo nella sua totalità (quindi è umano, cioè quella della partecipazione immediata linguaggio, sullo stile letterario e sugli
sociale) (che è un campo unificato profondamente tattile e organica); all’esperienza altrui; argomenti scelti furono spettacolose;
praticamente senza • Apparentemente ha esteso i poteri di • Indebolì rapidamente lo schema centro-marginale • Potendo rilevare le linee di forza
segmenti). organizzazione spaziale, ma in realtà la e aumentando la quantità di notizie indebolì meteorologiche ha dato avvio alle rubriche di
sopprimono ristabilendo rapporti personali enormemente il peso delle opinioni espresse negli previsione del tempo.
diretti(l’organico soppianta il meccanico). editoriali.
• Stabilì una stretta associazione tra scrittura • Ha staccato la donna dalla sua casa per • L’eleganza delle dattilografe rese possibile
discorso e pubblicazione (effetti di implosione trasformarla in una specialista d’ufficio; una rivoluzione nell’industria
che mostrano il carattere di medium freddo della • Ha portato la tecnologia gutemberghiana in ogni dell’abbigliamento;
macchina da scrivere); angolo della nostra cultura e della nostra • Permise una grande libertà d’eloquio;
LA MACCHINA DA economia; • Fornisce alla poesia una sorta di spartito
SCRIVERE (L’età del La voce del poeta • La macchina fonde la composizione con la musicale in modo che possa essere letta in
ferreo capriccio) pubblicazione determinando un atteggiamento coro.
nuovo verso la parola scritta e stampata. Infatti ha
avuto un effetto immediato nel regolare la
grammatica e l’ortografia (provocando un
incremento nella vendita dei dizionari);
• Medium freddo; • ha eliminato le case di piacere determinando
• Non permette la visualizzazione perché esige l’apparizione della ragazza squillo;
una partecipazione completa (medium uditivo a • ha smembrato la divisione in compiti e la
bassa definizione che non può essere utilizzato delegazione dei poteri della struttura piramidale
L’occhio e la voce che è
come sfondo –al contrario della radio-); aziendale sostituendola con una rete senza giunture
IL TELEFONO un’estensione
extrasensoriale • È una forma di partecipazione che esige un di schemi intrecciati nell’apparato direttivo e
partner; amministrativo delle imprese.
• È una forma intensamente personale che ignora
tutte le pretese di privacy visiva dell’uomo
alfabeta.
IL GRAMMOFONO La voce • Medium caldo; • Ha ridotto l’attività vocale dell’uomo proprio • Durante la seconda guerra mondiale la radio
• Amplifica la voce. come l’automobile ha ridotto l’attività pedonale. mise in crisi il mondo del grammofono .

9
• Medium caldo • Offre una grande inserzione pubblicitaria per i • I film presuppongono un alto livello di
• È un fantastico connubio tra la tecnologia beni di consumo ed offre il più magico dei beni di alfabetismo sconcertando i non alfabeti: lo
meccanica e quella elettrica; consumo: i sogni; stretto rapporto tra cinema e l’esperienza
• Compito del regista è di trasportare l’utente dal • Per le società fortemente alfabetizzate il passaggio fantastica individuale della parola stampata è
suo mondo a quello creato dal film. È un fatto dal film muto a quello parlato è stato un condizione necessaria per accettare la forma
CINEMA (Il mondo in L’occhio: è aperto, neutrale
così ovvio e si verifica in modo così completo completamento del prodotto visivo, mentre per le cinematografica.
bobina) e associativo.
che coloro che subiscono questa esperienza società non alfabetizzate il film parlante è • Rispetto alla stampa il cinema immagazzina
l’accettano senza esserne consapevoli (infatti frustrante perché non consente la partecipazione e trasmette una grande quantità di
offre un’immagine ad alta definizione. alla visione del film con canti e urla. informazioni: così lo scrittore per
sopravvivere ha ridotto le descrizioni e si è
mosso verso un simbolismo di profondità.
• Medium caldo; • L’esistenza politica di Hitler deriva dalla radio e • La Tv trasforma la radio da mezzo di svago a
• Ha il potere di coinvolgere e isolare dal suo modo di rivolgersi al pubblico; mezzo di informazione, e da esperienza
completamente le persone: oggi la radio è • Esperienza di implosione elettronica per le società collettiva a esperienza privata.
RADIO (Il tamburo Orecchio: intollerante, un’esperienza privata; alfabetizzate, mentre è un’esperienza di esplosione
tribale) chiuso e esclusivo • È una profonda esperienza arcaica: fa sentire violenta per le società non alfabetizzate;
contemporaneo il proprio passato. • Ha il potere di re-tribalizzare l’umanità , di
capovolgere l’individualismo nel collettivismo
fascista.
• Medium freddo; • attraverso la stampa ha fatto rinascere i dialetti • I bambini abituati a questo medium hanno
• Respinge le personalità marcate: il successo di morti; difficoltà a rapportarsi al medium caldo della
un personaggio televisivo è trovare uno stile di • ha raffreddato Cuba perché i cubani traggono stampa;
presentazione a bassa pressione; dall’esperienza televisiva la sensazione di • Ha sconvolto ogni tecnologia (smisero di
• Assorbe l’individuo; è fredda e profonda, partecipare alle decisioni politiche; funzionare i fumetti e le riviste nazionali);
determinata dal produttore. • In dieci anni ha europeizzato gli USA. • Ha reso vulnerabili alla radio USA e
TELEVISIONE (Il • Ha un’immagine a scarsa definizione e dà Inghilterra che essendo fortemente
Il tatto (cioè tutti i sensi) l’illusione di essere tridimensionale; industrializzati e alfabetizzati non si erano
gigante timido)
• L’immagine televisiva ci chiede di chiudere il precedentemente fatti coinvolgere;
mosaico con una partecipazione i tutti i sensi, • È in antitesi all’alfabetismo che porta
che è tattile cinestetica; pertanto è un medium di distacco e non coinvolgimento.
reazione, non di azione;
• Ha una caratteristica paradossale: pur
coinvolgendoci nel profondo non ci eccita, non
ci scuote.
• Media caldi; • C’è un preciso rapporto tra maggior istruzione e
• Sono utensilii indispensabili ad accelerare la maggiore mira specialmente con il fucile (perché
ARMI La mano, le unghie e i denti lavorazione della materia la parola scritta abitua alla fissazione);
• Ogni nuova arma o tecnologia appare a chi non la
conosce come una minaccia.
• L’automazione è informazione: essa mette fine ai lavori differenziati e alle materie differenziate. Sussistendo negli schemi attuali delle nozioni frammentate e prive di alcun rapporto tra loro i
nostri programmi scolastici prepareranno cittadini incapaci di intendere il mondo cibernetico nel quale vivono.
• L’automazione è l’invasione del mondo meccanico da parte dell’istantaneità dell’elettricità. Essa unisce i frammenti dell’era meccanica perché la sua velocità richiede un alto grado d’
AUTOMAZIONE
interdipendenza tra tutte le fasi di ogni operazione. Interdipendenza e accelerazione elettrica hanno condannato la catena di montaggio.
(Imparare un modo di
vivere) • Il processo d’automazione oltre a provocare un ritiro di manodopera industriale, fa si che l’apprendimento divenga il tipo principale di produzione e consumo. Per questo è assurdo aver paura
della disoccupazione. L’apprendimento pagato diventerà presto nella nostra società la principale forma d’impiego e fonte di nuove ricerche.
• Gli schemi sociali e didattici usati nell’automazione sono quelli del lavoro indipendente e dell’autonomia artistica: la paura dell’automazione come minaccia di uniformità su scala mondiale
nonè che la proiezione nel futuro di standardizzazioni e specializzazioni meccaniche che appartengono ormai al passato.

10