Sei sulla pagina 1di 17

Corso di

Progetto di Strutture
POTENZA, a.a. 2012 – 2013

Le piastre
Progettazione

Dott. Marco VONA


Scuola di Ingegneria, Università di Basilicata
marco.vona@unibas.it
http://www.unibas.it/utenti/vona/
VERIFICHE AL PUNZONAMENTO
Nei casi in cui le sollecitazioni taglianti siano preponderanti tali
sollecitazioni diventano fondamentali nella progettazione

Tali azioni sono ovviamente massime in corrispondenza di


appoggi, colonne, carichi concentrati e dipendono dalle
caratteristiche geometriche della piastra
VERIFICHE AL PUNZONAMENTO
Tali azioni sono ovviamente massime in corrispondenza di appoggi,
colonne, carichi concentrati dipendono dalle caratteristiche
geometriche della piastra e dei carichi
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
L’effetto delle elevate sollecitazioni di tipo tagliante e flessionale
può portare ad una notevole concentrazione di sforzi ed a una
rottura improvvisa (quindi di tipo FRAGILE) detta
ROTTURA A PUNZONAMENTO

Il fenomeno si sviluppa mediante l’apertura di lesioni intorno alla


colonna (circolari o rettangolari in funzione della forma della
sezione della colonna)

Seguono poi lesioni di tipo radiale (nel caso di colonna circolare)

Prima del raggiungimento del carico di rottura (circa a 2/3) si


aprono lesioni di tipo tronco – conico dal basso della piastra verso
l’alto (o al contrario)

La rottura (improvvisa) avviene con brusco aumento dell’ampiezza


delle lesioni
ARMATURE DI PUNZONAMENTO

Il calcolo delle armature avviene considerando un comportamento


a traliccio in cui le armature rappresentano le bielle tese
La resistenza a taglio deve essere verificata lungo un perimetro
definito CRITICO
Nelle piastre soggette a punzonamento non è di regola consentito
incrementare il valore del taglio resistente per effetto arco
Nelle piastre di fondazione il taglio agente può essere ridotto per
tenere conto della reazione del terreno all’interno del perimetro
critico
Se lo spessore di una piastra o di una fondazione non è sufficiente
ad assicurare una resistenza a punzonamento adeguata, è
necessario incrementare la resistenza disponendo idonee armature
o realizzare dei ringrossi
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
Il perimetro delle aree su cui eseguire la verifica e l’eventuale
calcolo delle armature dipende dalla forma degli elementi
strutturali (EC2. 6.4)
Si considera in genere una distanza pari a circa 1.5 volte l’altezza
della piastra
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
Il perimetro delle aree di verifica

Per
l1 > l2 sostituire
l2 con l1 ⋅ l2
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
Il perimetro delle aree di verifica
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
Il metodo di verifica si basa su semplici espressioni (Eurocodice):
VRd,c è la resistenza di calcolo a taglio per unità di
lunghezza di perimetro critico, per una piastra senza
armatura a taglio
VRd,cs è la massima resistenza di calcolo a taglio per unità di
lunghezza di perimetro critico, per una piastra con
armatura a taglio
VRd,max è la resistenza di calcolo a taglio per unità di lunghezza
di perimetro critico, per una piastra con armatura a taglio

VEd ≤V Rd ,max
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
VERIFICA
La verifica è soddisfatta se
VEd ≤V Rd ,max per una piastra con armatura a taglio

VEd ≤V Rd ,c per una piastra senza armatura a taglio

Nel caso di carico concentrato (reazione appoggio) si ha:


VEd = VEd β /u d
u è il perimetro della sezione critica, d profondità della piastra
β è il coefficiente che tiene conto degli effetti dell’eccentricità
del carico (1 in assenza di eccentricità)
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
VERIFICA
β coefficiente che tiene conto degli effetti dell’eccentricità del
carico (1 in assenza di eccentricità)
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
VERIFICA

β coefficiente che
tiene conto degli
effetti
dell’eccentricità del
carico (1 in assenza
di eccentricità)
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
VERIFICA

per una piastra con armatura a taglio

per una piastra senza armatura a taglio


ARMATURE DI PUNZONAMENTO
VERIFICA
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
VERIFICA
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
VERIFICA
ARMATURE DI PUNZONAMENTO
DISPOSIZIONE ARMATURE

4 Ø 16 TIPO 3
4 Ø 16 TIPO 2

8 Ø 16 TIPO 2

8 Ø 16 TIPO 1