Sei sulla pagina 1di 32

Mercoledì 20 maggio

2020

ANNO LIII n° 119


1,50 €
San Bernardino
da Siena
sacerdote

Opportunità
di acquisto
in edicola:
Avvenire
+ Luoghi dell’Infinito
4,20 €

Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t


Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t

■ Editoriale IL FATTO Inchiesta esclusiva. La Marina maltese non raccoglie i naufraghi ma li riporta a bordo e traccia la rotta verso Pozzallo

Così Malta non soccorre


Asse francotedesco, nostri conti e doveri

SE L’UNIONE
SI RIACCENDE
DANILO PAOLINI

I
l traguardo è lontano e ci sono ancora
salite da affrontare, sperando che
siano le meno impegnative possibili.
Ma il segnale lanciato lunedì dalla
e dirotta i profughi da noi
cancelliera tedesca Angela Merkel e dal
presidente francese Emmanuel Macron è Le prove dei respingimenti operati dalla Valletta verso Libia e Italia. Un motore nuovo per il gommone in avaria
potente e inequivocabile. Potrebbe essere
la scintilla di riaccensione di una passione NELLO SCAVO ■ I nostri temi
forse sopita da tante delusioni, sbiadita dal
tempo, soffocata dai troppi cavilli e Minacciati di essere ripor-
zerovirgola accumulati a pacchetti e infilati tati in Libia, li vediamo in- CARCERE/1
in un Patto di stabilità: la passione seguiti da una motovedet-
europeista esplosa giusto 70 anni fa nella ta. Molti si gettano in ac- Dopo il blocco
Dichiarazione Schuman condivisa da qua per non tornare nei
Adenauer e De Gasperi e, prima ancora, campi di prigionia. Poi, e- l’amnistia è
nel Manifesto di Ventotene di Spinelli, quipaggiato di un nuovo
Rossi e Colorni. L’Unione Europea sta motore fornito dagli stessi via amara e utile
cercando di dire, finalmente, che c’è, che militari, il gommone ri-
esiste e che vuole continuare a esistere. In prende la rotta e si allonta- PAOLO BORGNA
quanto Unione, non solo come somma di na. Niente di nuovo, se non
singoli Stati. E pazienza se l’iniziativa parte fosse che a dirottare i mi-
proprio dai due governi nazionali più granti verso Pozzallo siano
influenti e spesso (non sempre a torto) state le Forze armate mal- CARCERE/2
accusati di condizionare le decisioni di tesi. Stavolta ci sono i fil-
Bruxelles. Sembra una contraddizione, ma mati, le foto, le testimo- Oltre l’angoscia
potrebbe essere invece la prima pedalata di nianze concordanti dei su-
una corsa nuova, perché la novità – oltre perstiti, le verifiche incro- resta la paura
che nella svolta della politica fin qui tenuta ciate sull’equipaggiamen-
da Berlino – sta nel contenuto del Recovery to alla partenza, dalla co- da superare
Fund ipotizzato: nessuna imposizione, sta libica, e quello rinve-
niente condizioni capestro, ma 500 nuto all’arrivo, nel porto di MAURO PALMA
miliardi di "trasferimenti" garantiti dal Pozzallo. Ma da Malta non
bilancio Ue a partire da quest’anno. potevano essere cacciati.
Di quegli euro da non restituire, è stato A pagina 3
calcolato che circa 100 miliardi (lordi, circa Primopiano alle pagine 4 e 5
45 netti) potrebbero finire all’Italia. Il
nostro premier ha fatto filtrare un
commento a caldo più che prudente: «È un DECRETO RILANCIO Alla fine stanziati 150 milioni. Ma si rischia la beffa sul bonus baby sitter
punto di partenza». Atteggiamento, quello
di Giuseppe Conte, giustificato dalle molte
incognite ancora sul tappeto e dall’ovvia
necessità politica di non scoprire subito
tutte le carte. Legittimo anche aspettarsi o
La protesta delle paritarie
cercare di ottenere di più, sempre stando
attenti a non tirare troppo la corda,
memori dei nostri trascorsi niente affatto
virtuosi sul fronte del debito pubblico.
fa raddoppiare i sostegni
Ma se l’operazione andasse in porto, anche
in questi termini, ci sarebbe ben poco di Mattarella firma il dl-Ri- mento del Fondo per il Si-
cui lamentarsi: 100 miliardi sono più di lancio: è legge. Tra le novità, stema integrato di educa-
quanto finora Roma ha impegnato (a l’aumento a 150 milioni di zione e di istruzione. Il bo- MA C’È IL «NO» DI 4 PAESI
debito) nelle manovre imposte euro delle risorse per le nus-autonomi da 600 euro
dall’emergenza coronavirus, ovvero i 25
USA Il presidente minaccia il taglio dei fondi
scuole paritarie da zero a dovrebbe essere rinnovato Sul fondo da 500 miliardi
Oms: sì all’inchiesta
miliardi del "decreto marzo" e i 55 del 16 anni sul miliardo e mez- in pochi giorni. Voucher
"decreto rilancio", ai quali vanno aggiunti – zo per l’intero sistema sco- baby-sitter: potrebbero es- Conte coi francotedeschi
appunto – altri 20 annunciati dalla lastico: c’è infatti un nuovo sere escluse oltre 240mila
viceministra dell’Economia Laura Castelli stanziamento di 70 milioni famiglie che in pieno lock- Gentiloni: «Svolta senza precedenti». Ma l’Au-
in un’intervista proprio ad "Avvenire".
Banalmente, in termini di contabilità
significherebbe che, al netto, almeno la
metà delle manovre dopo-pandemia
Ultimatum di Trump «a titolo di sostegno eco-
nomico in relazione alla ri-
duzione o al mancato ver-
samento delle rette», che si
down hanno usufruito dei
congedi straordinari. Oggi
il voto su Bonafede, Iv ver-
so il no alla sfiducia.
stria si sta coordinando con Olanda, Danimar-
ca e Svezia per presentare una proposta alter-
nativa. Le Maire: «Sarà una partita difficile».
Del Re e Iasevoli
sarebbe finanziata dalla Ue. In più, vanno Molinari a pagina 11 aggiunge ai 65 milioni per
considerati gli altri strumenti europei già le materne e ai 15 di incre- Primopiano alle pagine 6 e 7 a pagina 9
messi in campo. Mes leggero per le spese
sanitarie dirette e indirette incluso, se
necessario. Ma soprattutto il Sure RISALGONO FRANCIA
antidisoccupazione e il maxipiano di
acquisti della Bce, confermato ieri dalla
I MORTI (162) Medicina territoriale Il Consiglio di Stato:
GIOVANI E PANDEMIA
Missione sotto casa
presidente Christine Lagarde.
Certo, da parte italiana sarebbe importante
dimostrare ai partner europei di non voler
«barriera» anti-Covid «Chiese da riaprire» unʼestate al servizio
Daloiso a pagina 12 Zappalà a pagina 15 Le storie a pagina 17
continuare a fare "come prima". E sarebbe
essenziale che la Commissione seguisse la
strada indicata da Germania e Francia. I
falchi si sono già alzati in volo e sono Malebolge ■ Agorà
pronti a colpire, tuttavia ieri hanno Aldo Nove
ricevuto una prima risposta dal
vicepresidente Valdis Dombrovskis, non 50° DELLO STATUTO
esattamente un profilo da colomba, che li l’uomo!”, a designare, in mezzo agli
ha richiamati alla «solidarietà europea». Il Sobria essenza uomini, l’utopia di un uomo “vero” Zuppi: se amate l’uomo
resto è tutto da costruire. Lo stesso in mezzo a tanti simulacri dello donategli il lavoro
O
Dombrovskis ha ipotizzato una cifra ggi si tende a definire stesso. Qualcosa di simile vale
doppia per il Fondo (1.000 miliardi), che “cinico” chi è indifferente anche per “L’epicureo”, ritratto per Zuppi a pagina 21
però in quelle dimensioni ingloberebbe alle sorti altrui, o a quali secoli come chi è dedito ai piaceri
anche una quota di prestiti. mezzi debba adoperare per materiali. La definizione è in parte TEATRO
Insomma, la partita è ancora da giocare ma rafforzare gli obiettivi. Ma nel giusta per la qualità, ma non per la
il risultato può essere favorevole. In primo
luogo per l’Unione, che ne uscirebbe
movimento filosofico che ne ha
stabilito il ruolo all’interno del
quantità. Con lo stesso senso della
misura del cinico, ma più
Popolizio
rilanciata agli occhi dei suoi componenti e
del resto del mondo. Il nostro Paese ha un
nostro pensiero morale “cinico”
significava tutt’altra cosa, ossia lo
garbatamente proponendosi,
l’epicureo si accontenta solo del
I miei “Pulitori”
ruolo delicato da interpretare, ma per il
momento ha già dimostrato che nelle
spegnersi volontario di ogni inutile
orpello intellettuale, ma anche
necessario, come ci ricorda una
delle poche sentenze rimasteci, tra i
presto in scena
dinamiche comunitarie il dialogo e la materiale, alla ricerca della semplice frammenti del fondatore del Sciancalepore a pagina 23
pazienza hanno buone opportunità di “essenza umana”. E di questo ci movimento. Fu infatti lo stesso
riuscita laddove i denti scoperti e i resta forse una delle immagini più Epicuro a lasciarci la celebre frase, SPORT AZZURRO
proclami nazional-populisti, icastiche del pensiero antico, quella estrapolata da una lettera:
puntualmente e inevitabilmente, sono del cinico Diogene, che in pieno “Mandami una forma di formaggio, Il coach e il surfista
destinati a fallire. E a costare cari in termini
di soldi e credibilità.
giorno, con una lanterna illuminata
ben alzata, circola per l’urbe
affinché anche io, qualora lo volessi,
possa scialare”.
in lockdown all’estero
© RIPRODUZIONE RISERVATA proclamando ad alta voce: “Cerco © RIPRODUZIONE RISERVATA Castellani e Nicoliello a pagina 24
Se, come il cristallo, siamo trasparenti di fronte al Signore,
2 LETTERE E IDEE Mercoledì 20 maggio 2020
la sua luce, la luce della misericordia,
brilla in noi e, attraverso di noi, nel mondo. Papa Francesco

Il direttore risponde
Affetto e gratitudine per il Papa e dolore Senza rete

Non riduciamoci
MARCO TARQUINIO
per la fine delle dirette tv da Santa Marta a parte del problema
aro direttore, ti e che ci ha accompagnato quo- entile direttore,

G
entile direttore,

C G
MAURO BERRUTO
scrivo a lei nella speranza la messa mattutina di pa- tidianamente nel difficile periodo ho appreso leggendo sul
Lettere intense e belle che
Q
che possa recapitare que- pa Francesco a Santa Mar- dell’emergenza sanitaria, con- suo giornale (cosa che uesto mondo che si è
fanno emergere il profondo sta mia missiva al Santo Padre ta non sarà più trasmessa in di- sentendoci di pregare e meditare faccio ormai da tanti anni, vivo in capovolto, ci costringe a
Francesco. Ho appreso con tri- retta. Vorrei chiedere al Papa di sulla parola di Dio, attraverso le Thailandia) della decisione di fer- guardare le cose da
livello di attenzione stezza che dal 18 maggio non ver- non privare il suo popolo di que- semplici, ma profonde, riflessio- mare la diretta tv e streaming del- angolazioni
e di vero ascolto con cui la ranno più trasmesse le celebra- sto strumento forte di formazio- ni di papa Francesco. Momenti la Messa del Papa da Santa Mar- completamente diverse. Ormai non
predicazione di Francesco zioni eucaristiche quotidiane da ne pastorale, diventato per noi u- che ci hanno consentito di co- ta. Vorrei gridare disperatamente possiamo più considerare quello che
è seguita da tantissimi: casa Santa Marta. Pur compren- na necessità di cammino spiri- minciare la giornata in altro mo- a chi decide queste cose: per fa- stiamo vivendo “un problema”, tanto
dendo la necessità per il creden- tuale quotidiano. Con il ritorno do (e possibilmente continuarla, vore, che non ci sia un’ultima vol- meno un esercizio di resilienza. È il
persone consacrate, fedeli te di avere un rapporto più diret- alle messe domenicali nelle no- in coerenza), grati al Signore per ta! Capisco benissimo che non ci contesto. Le parole strutturano la realtà,
laici e anche poco to con l’Eucarestia, ritengo un ve- stre rispettive parrocchie, non vo- l’amore che il Vescovo di Roma e- sia più bisogno di avere la Messa la profilano, le danno forma ed ecco
praticanti e persino non ro peccato l’impossibilità di se- gliamo smettere di seguire il filo sprime per il suo gregge e per la su streaming Facebook o YouTu- perché chiamare “problema” o
credenti. Segni dei tempi guire la Messa anche in strea- conduttore quotidiano che ci of- visione che ha della sequela, del be per tutte le realtà delle parroc- “contesto” questa navigazione in mare
ming. In questi giorni di quaran- fre Francesco. Questo percorso di mondo, degli ultimi e dei popoli chie, basiliche, cattedrali, mona- aperto alla quale, che ci piaccia o no,
tena la presenza quotidiana alle continua evoluzione non è sosti- tutti. Certamente siamo tornati steri visto che non tutta ma tan- siamo sottoposti è molto diverso. La
sette del mattino di questo caro tuibile. Si pensa forse che la con immensa gioia a partecipare ta gente può ricominciare final- parola “problema” implica un giudizio, la
appuntamento con papa Fran- straordinaria presenza di France- alle celebrazioni dei sacramenti mente a partecipare alla Messa. parola “contesto” no. La parola
cesco è stata anche per me di sco nelle nostre case dissuade- “in presenza” ma sarebbe bellis- Ma avere la possibilità di ascolta- “problema” ci trasmette paura, senso di
grande conforto. Non poche per- rebbe i credenti dall’andare a simo poter mantenere anche re la Parola spiegata dal Santo Pa- ignoto, di sopraffazione, magari di
sone che non frequentavano più messa la domenica? Al contrario, quell’appuntamento delle 7 che dre ogni giorno, è stato uno dei ingiustizia. La parola “contesto” rinvia
la Chiesa si sono riavvicinate al li motiverebbe maggiormente a ci convocava con forza nelle vere grandi doni di questa pandemia. immediatamente alla ricerca di
Signore grazie a questo mezzo di volersi incontrare con la loro co- e profonde dimensioni della fe- Mai prima d’ora avevamo potu- soluzioni. È forse, per l’astronauta che
comunicazione. Le chiedo per- munità per condividere anche de e della vita. È stato un piacere to ascoltare dal vivo la Parola quo- vuole fare la sua passeggiata nello
tanto cortesemente se possibile con i propri parroci e fratelli cre- arrivare puntuali a questo ap- tidiana spiegata da papa France- spazio, un “problema” il fatto che fuori
di farsi interprete di questa mia denti il cammino di fede vissuto puntamento, programmando per sco. E quanto bene ha fatto e fa a dalla navicella non ci sia ossigeno? No, è
richiesta al Santo Padre il quale si durante la settimana. Questo cul- tempo la sveglia, anche quando chi ha potuto ascoltarlo! Il sito del il “contesto”. Quella passeggiata potrà
è dimostrato come sempre sen- minerebbe proprio nella messa magari avremmo potuto dormi- Vaticano abitualmente dà una farla (e tornare sano e salvo) se adatterà
sibile alle istanze dei più deboli e domenicale! Non è giusto che un re un po’ di più. Sono, e siamo in versione solo scritta e con tagli e se stesso a quel nuovo “contesto” in
delle persone che non possono evento così potente, ritorni a es- tantissimi, comunque grati per commenti delle omelie quotidia- maniera efficace, rapida, agile.
muoversi da casa. Altri amici con- sere “nascosto sotto il moggio”, i- questa inedita esperienza tra- ne del Papa. Mai, prima della di- L’agilità parrebbe un concetto molto
dividono questo mio pensiero. solato dal mondo come prima scorsa di Chiesa e di comunità, e retta della Messa, potevamo ave- legato alla fisicità, una qualità da atleti.
Enzo Giacone della pandemia, fruibile solo da del privilegio di averla potuta vi- re il testo come papa Francesco lo Invece è la più intellettuale delle qualità.
Alba (Cn) un massimo 25 persone, e una so- vere. Le sarei grata se potesse far- dice. E poterlo vedere e ascoltare Il miglior esempio di tutto ciò resta
la volta nella loro vita... Papa Fran- si portavoce di questo sentire, è un vero immenso dono, che ci quello di Alex Zanardi che, dopo il suo
entile direttore, cesco ci parla della Luce che dob- condiviso, mi creda, da tanti. accompagna durante la giorna- terribile incidente al Lausitzring, riaperti

G da lunedì 18 maggio in
tutta Italia è ricominciata
la celebrazione della Messa con
biamo avere il coraggio di cerca-
re e far emergere continuamen-
te, e ci parla anche della forza del-
Maria Teresa Marabotto

aro direttore
ta. Per chi vive lontano (come me)
e non ha accesso quotidiana-
mente, anche volendo, al mo-
gli occhi dopo otto giorni di coma, disse:
«Quando mi sono risvegliato senza
gambe ho guardato la metà che era
la partecipazione dei fedeli. Noi
vogliamo ringraziare pubblica-
mente, attraverso il suo giornale,
papa Francesco per la possibilità
la preghiera, osando anche «con-
trattare con Dio» come Abramo
che «negoziava con Lui per non
far distruggere Sodoma» (Genesi
C scrivo per rimarcare quan-
to sia straordinaria l’op-
portunità che è stata data a tutti i
fedeli cristiani dalla trasmissione
mento eucaristico, poter parteci-
pare alla Messa di Santa Marta
delle 7 era divenuto nutrimento
quotidiano di cui mi sento orfa-
rimasta, non la metà che era andata
persa». Un modo straordinario e di
grande ispirazione per spostare le
energie dalla definizione di un
che ci ha dato di seguirlo tramite 18,20–33). Ecco, qui io vorrei giornaliera della celebrazione eu- na. Sono sicura che non sono la “problema” a una lettura di un nuovo
la televisione. Veramente ci sia- “contrattare” con Dio, e col no- caristica presieduta da papa Fran- sola a desiderare che la parola di “contesto”. Non tutti possediamo le
mo sentite unite alla Chiesa uni- stro Papa insieme, per non far di- cesco a Santa Marta su Rai1, l’am- papa Francesco continui ad aiu- qualità e il modo di stare al mondo di
versale, sentendoci quasi fisica- struggere la comunicazione ca- miraglia del servizio pubblico, ol- tarmi quotidianamente nel cam- Zanardi, è giusto e umano che sia così,
mente presenti, per nulla depri- pillare che la sua messa mattuti- tre che su Tv2000. Non ho ricor- mino di fede. Per favore, ci aiuti a ma i grandi campioni sono lì proprio per
vate. Abbiamo apprezzato le o- na di Santa Marta ha fatto entra- do, anche se non sono molto an- far sentire questa nostra preghie- ispirarci, per metterci a disposizione una
melie di papa Francesco che ci re nelle nostre case. Dio sarebbe ziano, che la Rai abbia mai offer- ra… bussola, per mostrarci una mappa. La
hanno molto arricchite, per la sua stato disponibile a cambiare il suo to in precedenza uno spazio così Elisabetta Leonardi mappa non è il territorio, certo, ma è
semplicità, umiltà e preparazio- proposito iniziale (se solo avesse abbondante e quotidiano all’e- uno strumento decisivo per potercisi
ne ben coniugata con una fede trovato 10 giusti), per le preghie- spressione della fede cattolica. O- aro direttore, muovere.
profonda. Sicure di essere voce di
tanta gente che come noi, ha se-
guito la Messa delle 7 a Santa Mar-
ta, la ringraziamo per la sua at-
re di Abramo, così preghiamo che
anche Francesco cambi il suo
proposito di chiudere la diretta e,
anche così, torni tra noi.
gni giorno poter partecipare alla
santa messa officiata dal Sommo
Pontefice, condividere motivi di
preghiera, ascoltare le sue omelie
C sono una monaca carme-
litana scalza. I miei anzia-
ni genitori, che vivono nella col-
pitissima Lombardia, in questi
Leggevo, ispirato anch’io dopo tanto
berciare e un’asticella così
desolatamente bassa nel dialogo politico
degli ultimi tempi, il discorso che Barack
tenzione Lucetta Sanguinetti che sono catechesi comprensibi- mesi di isolamento hanno inizia- Obama ha rivolto ai diplomandi
Madre Maria Federica Calcagno li a tutti è stata una grazia per me to tutte le loro giornate riceven- statunitensi del 2020. Una critica dura al
e le monache del Monastero del entile direttore, e la mia famiglia. Mi manca. De- do luce e forza dall’Eucaristia ce- mondo di quegli adulti che dovrebbero
la Visitazione
Santa Maria di Pinerolo (To) G sono finite le dirette tele-
visive della Messa col Pa-
pa trasmesse dalla cappella di
Santa Marta. Vorrei fare un ap-
sidero chiedere al servizio pub-
blico radiotelevisivo che nei pro-
grammi di intrattenimento e
d’informazione si continui ades-
lebrata da papa Francesco e tan-
to lodevolmente trasmessa in tv,
sia da Rai1 sia da Tv2000. Non so
descrivere la loro desolazione per
guidare i processi e,
contemporaneamente, un’esortazione
straordinaria alla bellezza di chi si sta
affacciando alla vita di adulto. Il
pello, una preghiera, vengano at- so a rilanciare quanto detto dal il fatto che dal giorno felice della passaggio che più mi ha colpito? Eccolo:

Q
ueste sono solo alcune delle lettere giunte in re-
dazione per esprimere gratitudine per le dirette tv tivate di nuovo! Queste celebra- nostro amato Papa ripresa delle celebrazioni euca- «Spero che voi decidiate di ispirarvi a
di Rai1 e di Tv2000, ma anche alle dirette social, che zioni eucaristiche e la parola di Paolo Brugnera ristiche aperte nelle Chiese, la valori duraturi come l’onestà, l’impegno,
hanno permesso di seguire a distanza eppure con papa Francesco portano tanta se- Messa del Papa non verrà più la responsabilità, la correttezza, la
totale partecipazione le sante Messe mattutine presiedu- renità a malati, a persone in dif- entile direttore, generosità, il rispetto per gli altri. Non ci

G
trasmessa. È chiaro che la mo-
te da papa Francesco nella cappella di Casa Santa Marta. ficoltà, e aiutano molti a non ca- sono lettrice, anche se dalità normale di partecipazio- riuscirete ogni volta, farete degli errori
Sono lettere molto intense e belle. E io accolgo con rispetto dere nella disperazione. Sono si- non sempre assidua di ne all’Eucaristia è quella in Chie- come tutti noi. Ma se ascoltate la verità
la richiesta pressoché corale che da esse si leva e che, a cura che alla mia preghiera si as- “Avvenire”, che apprezzo. Ho ac- sa con il popolo di Dio, ma per che è dentro di voi, anche quando è
quanto mi risulta, si sta levando anche attraverso altri ca- sociano moltissime persone, ma colto con profondo dispiacere la loro, ottantacinquenni, e per difficile, anche quando è scomoda, gli
nali. Credo che ognuna di queste voci sia una testimo- credo che per una raccolta firme fine della possibilità di parteci- tantissimi anziani e malati, non altri se ne accorgeranno. Volgeranno
nianza molto importante non soltanto dell’affetto since- “Avvenire”... sarebbe il posto sba- pare alla messa mattutina di pa- ci può ancora essere nulla di nor- verso di voi la loro attenzione. E così
ro che tantissimi italiani nutrono per il Papa, ma anche del- gliato. Bisogna rispettare le deci- pa Francesco in tv. In alcuni Pae- male, e viene loro consigliato cal- sarete parte della soluzione invece di
la stima profonda con la quale la sua predicazione è a- sioni del Papa, però... se si potes- si la messa quotidiana non si ce- damente di rimanere in casa. E essere parte del problema».
scoltata e seguita. Una realtà impressionante e consolan- se, se non fosse troppo disturbo lebra e comunque, alcune perso- non si sa fino a quando. Non In fondo si tratta proprio di decidere a
te, che non esito a definire senza eguali oggi nel mondo, per il Santo Padre, una ripresa sa- ne e molti anziani non hanno la mancano le Messe in streaming, quale metà guardare e da quale parte
che nelle settimane di gravissima emergenza sanitaria rebbe vissuta come una grazia! possibilità di recarsi in chiesa e questo è certo. Ma la parola e la stare: quella del problema o quella delle
che abbiamo vissuto è emersa con ancora più chiarezza e Milena Cimenti altri ne sono impediti da esigen- “presenza” del Papa nelle case e soluzioni? Meglio cercare soluzioni
forza. Posso testimoniare a mia volta, per conoscenza di- ze familiari. Per me era diventata nella vita di persone molto sole considerato che dovremo navigare in
retta, che persone che si dichiarano non credenti o poco entile direttore, una consuetudine, lo ritenevo un e molto provate dall’attuale si- mare aperto per un tempo indefinito.
praticanti hanno aspettato e partecipato con fedeltà agli
appuntamenti delle 7.00 con Francesco. Segni dei tempi.
E confermo che non poter più partecipare alla preghiera
e alla celebrazione del Papa di inizio giornata, pur miti-
G non può capire quanto ci
mancherà la diretta tele-
visiva della celebrazione della
messa del Papa dalla cappella di
dono, poter ascoltare alle 7, i sug-
gerimenti e le riflessioni del Pa-
pa. Voglio sperare che ci sia an-
cora qualche possibilità di ria-
tuazione, ha un valore impareg-
giabile. Dal Vangelo ho impara-
to che bisogna esporre una ne-
cessità, e poi lasciar fare al Si-
Certamente ogni tanto verrà il mal di
mare e rimetteremo anche l’anima, però
ci sarà anche la possibilità di vedere
delle albe e dei tramonti che dalla
gata dalla gioia per il ritorno alle Messe cum populo, pe- Santa Marta. Una celebrazione scoltarlo ogni mattina mentre ce- gnore. Perciò concludo dicendo: terraferma sono perfino difficili da
sa a tanti. Era prevedibile, ed è del tutto comprensibile. seguita anche, inaspettatamente, lebra a S. Marta! “Non hanno più vino”. immaginare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA da persone poco o nulla creden- Maria Angela Comparotto suor Alessandra ocd © RIPRODUZIONE RISERVATA

WikiChiesa Il santo del giorno


GUIDO MOCELLIN MATTEO LIUT
Bernardino da Siena
Dio al primo posto»; «pratiche religiose in aumento di un del Figlio di Dio, ma ci ricorda
Nel sondaggio e nel monologo terzo, e non solo in streaming»; l’apprezzamento verso la In un semplice simbolo che l’amore divino è come la lu-
«praticità», le «collaborazioni» e la «responsabilità» ri- ce solare: si diffonde ovunque e
un sentire religioso più forte scontrate nei presbiteri e nei vescovi; la percezione di «un la forza dell’amore di Dio porta vita. Nato a Massa Maritti-
tempo di grazia» per «una Chiesa più ricca spiritualmen- ma nel 1380, Bernardino crebbe
te e più partecipata»; la richiesta per il futuro di un «mag- a Siena e si fece francescano. Nel

L’ associazione di dibattito ecclesiale “Nipoti di Mari-


tain” ha pubblicato sul suo sito, a cura del giovane
direttore Piotr Zygulski, i risultati di un sondaggio su «Il
giore coinvolgimento relazionale» ma senza dismettere
l’«integrazione digitale» sperimentata. Con tutt’altro lin-
guaggio, quello della cultura popolare, ci racconta «un
N ella società dell’immagine
è più facile comprendere la
forza e l’incisività che può avere
1404 fu ordinato sacerdote, im-
pegnandosi a comunicare il Van-
gelo tra la gente anche con stru-
cambiamento del sentire, della pratica e delle abitudini sentire religioso più forte di prima» anche il consenso ri- un simbolo come quello che la menti comunicativi "innovativi",
religiose dei cattolici in Italia al tempo del Covid–19» ( cevuto dalla “Lettera al Padreterno” che Paola Cortellesi tradizione associa a san Bernar- come il trigramma. Lavorò an-
bit.ly/2XdvypA ), già ampiamente presentati dallo stesso ha postato il 6 maggio sul suo giovanissimo e sobrio pro- dino da Siena: il trigramma di che alla riforma dell’ordine fran-
Zygulski ( bit.ly/3bMVcqL ) nonché commentati da Giu- filo Instagram ( bit.ly/3fXQ46t ), guadagnandosi a oggi ol- Cristo. Oggi abbiamo tutte le ca- cescano e dopo aver girato l’Ita-
seppe Lorizio ( bit.ly/2TkJptg ) sul sito di “Avvenire”. Il tre 51mila visualizzazioni. Ripresa in primo piano da u- pacità per comprendere la por- lia morì a L’Aquila nel 1444.
campione è forzatamente ridotto (411 persone) ed è ov- no smartphone, l’attrice recita in modo convincente un tata profetica di quell’immagine, Altri santi. Santa Lidia di Tiatira
viamente circoscritto a persone che «utilizzano una con- lungo monologo in romanesco nel quale, riconoscendo che con pochi e semplici tratti (I sec.); beato Luigi Talamoni, sa-
nessione internet»; ma la composizione interna appare la fragilità dell’uomo davanti alla pandemia, ci si affida a comunica un messaggio e ne in- cerdote (1848-1926).
rappresentativa dei diversi orientamenti che si riscontra- un Dio che, sebbene con alcuni limiti – li ha messi a fuo- dica il senso teologico più Letture. At 17,15.22-18,1; Sal 148;
no all’interno dell’«ambito ecclesiale». Si leggono perciò co Annalisa Teggi su “Aleteia” ( bit.ly/36csQ85 ) – è invo- profondo. Quel nome di Cristo Gv 16,12-15.
con un certo conforto le conclusioni, che qui riassumo: cato con il nome cristiano di «Padre». contenuto in un sole con 12 rag- Ambrosiano. At 28,17-31; Sal 67
un «sentire religioso più forte di prima», con la «Parola di © RIPRODUZIONE RISERVATA gi racconta non solo la divinità (68); Gv 14,7-14.
www.avvenire.it
@ Una Messa in stile "drive in" a Chalons-en-Champagne, in
Francia, per 500 fedeli a bordo di 200 auto / Multimedia Mercoledì 20 maggio 2020 IDEE E COMMENTI 3

Il carcere frontiera di umanità


La spallata della pandemia impone di evitare il blocco del sistema Quali misure per un dignitoso sistema di detenzione

AMNISTIA E INDULTO, VIA AMARA FUORI DALL’ANGOSCIA


MA UTILE PER LA «FINE DELLA NOTTE» LA PAURA DA SUPERARE
sendo tale maggioranza politicamen-
PAOLO BORGNA MAURO PALMA
te irraggiungibile, non vi son più sta-

È G
difficile amare i provve- te amnistie. Soltanto nel 2006 motiva- entile direttore,
dimenti di clemenza ge- zioni assai diverse ma convergenti la paura è diversa dall’angoscia: la prima
nerale. Perché sia l’am- consentirono la concessione di un ge- individua un oggetto rispetto al quale mi-
nistia (che cancella i reati meno gra- neroso indulto, inopinatamente non surare la propria reazione, la seconda non riesce più a
vi) sia l’indulto (che opera uno scon- accompagnato da alcuna amnistia co- individuarne alcuno e diviene totalmente avvolgente, fi-
to di pena per tutti gli altri reati) rasa- stringendo così i tribunali a lavorare a no a determinare un senso di ineluttabilità. Un nemico
no il prato in modo indifferenziato: ta- vuoto; cioè a celebrare, per reati mi- invisibile, diffuso, rischia di far evolvere una iniziale
gliando allo stesso modo il filo d’erba nori, processi che, in caso di condan- paura in angoscia. Questa è, forse, la sensazione vissu-
buono e l’erbaccia. Non distinguono na, comminavano pene destinate a ta da molti negli ultimi mesi, ma soprattutto da coloro
il grano dal loglio. Livellando i diversi non essere mai eseguite. che hanno sommato la nuova situazione a quella pre-
percorsi di recupero dei condannati, Il risultato della impraticabilità politi- cedente che già di per sé determinava ansia e timore. È
negano loro quel trattamento diffe- ca dell’amnistia è noto: procure della la sensazione che si è vissuta in carcere. Accresciuta
renziato (affidato ai magistrati di sor- Repubblica inondate di fascicoli rela- quando le presenze esterne sono pressoché sparite e lo
veglianza) che è alla base del nostro tivi a reati per cui i tribunali non era- spazio interno è diventato vuoto e sordo ad altre voci.
ordinamento penitenziario. E lascia- no in grado di celebrare i processi; pre- La pandemia ha investito intere comunità, mettendole
no spesso le parti offese dei reati can- scrizioni frequentissime. Proprio per a confronto con un nemico sconosciuto. Ma, non ha
cellati con la pericolosa sensazione di evitare che la prescrizione arrivasse trovato tutti nella stessa posizione: non siamo tutti u-
subire un secondo torto. Eppure: og- magari in appello dopo anni di lavo- guali, come qualche messaggio pubblicitario ha voluto
gi, che dopo l’infuriare più grave del- ro di magistrati e cancellieri, le pro- far credere. C’è una parte della popolazione, da molti re-
la tempesta da coronavirus, comin- cure della Repubblica sono state co- legata in un angolo, che è particolarmente vulnerabile
ciamo a vedere la luce, gli operatori strette a una “discrezionalità di fatto” e lo è stata ancor più in questo periodo: le persone pri-
della giustizia (avvocati e magistra- nell’esercizio dell’azione penale, non vate della libertà. Tra esse, una particolare fisionomia
ti) che ogni giorno vivono il proces- ufficialmente prevista dalla Legge ma dell’angoscia ha coinvolto le persone detenute negli i-
so nelle aule dei tribunali hanno il imposta da uno stato di necessità che stituti penitenziari, per adulti o per minori. Ma, se per
dovere di anticipare alla politica – la Legge creava. E dunque: “scelte di i secondi si è realizzata – anche in virtù del loro ridotto
nel rispetto della sua autonomia – priorità” operate dai pubblici mini- numero – una modalità di comunicazione che è riusci-
che l’indomani dell’uscita dal tun- steri nella fase delle indagini prelimi- ta a moderare tale sensazione, nei primi essa è esplosa.
nel, qualunque discorso serio e u- nari; fascicoli relativi a fatti minori L’angoscia per il contagio li ha colpiti in maniera po-
mano sulla giustizia penale dovrà “postergati” (vale a dire, lasciati in un tenziata dalla sensazione di essere sottoposti a una “dop-
cominciare pronunciando due pa- armadio in attesa di tempi migliori). pia prigionia”: alla privazione della libertà si è aggiun-
role: amnistia e indulto. Soltanto la riforma voluta dal ministro ta quella dell’ineluttabilità di un disastro qualora il con-
È inutile intrecciare duelli tra coloro Orlando nel 2015 – che ha previsto la tagio fosse entrato oltre le mura del carcere. Anche da
che auspicano amnistia e indulto per possibilità di archiviare un reato mi- qui lo svilupparsi di tensioni poi sfociate in violenze non
motivi umanitari (come “riparazione” nore nel caso di “particolare tenuità” appena si è avuta notizia di un caso di contagio e del con-
al fatto che i detenuti sono spesso o- del fatto – ha ridato un po’ di ordine e temporaneo decreto che chiudeva le porte. L’esito dram-
spitati in carceri sovraffollate, in cui è di criteri legislativi alle scelte “priori- matico dei tredici morti è stato frettolosamente archi-
difficile rendere effettiva la rieduca- tarie” dei pubblici ministeri. Ciono- viato, quasi un “danno collaterale”: nessuno si è inte-
zione del condannato promessa dal- nostante, i processi che i tribunali ressato a quelle vite, neppure ai loro nomi.
l’art. 27 Costituzione) e coloro che, sono chiamati a celebrare sono sem- Il carcere già versava in una situazione che avrebbe do-
magari richiamandosi a Beccaria, ri- pre troppi. E – come “Avvenire” ha vuto generare paura in chi ne aveva responsabilità e ne
tengono «felice la nazione» in cui i scritto più volte – soltanto una rifor- generava in chi vi era ospitato. A questa si è aggiunta
provvedimenti di clemenza siano e- ma organica dei codici potrà porre l’informazione che dettava un insieme di regole di
sclusi (senza però dimenticare che per rimedio a questa cronica emergen- fatto opposte a quelle secondo cui si modulava la quo-
l’illuminista lombardo la clemenza za. Essendo consapevoli di una sem- tidianità detentiva. Sentire della necessità di mante-
poteva essere esclusa come conse- plice verità: l’unico modo per ren- nere una distanza di sicurezza tra le persone e di evi-
guenza della «dolcezza e immediatez- dere meno lenti i processi è dover tare i luoghi affollati e vedere il compagno di stanza
za delle pene»). celebrare meno processi. a pochi centimetri, condividere i servizi igienici, pre-
Ripeto: oggi, per invocare amnistia e Ebbene: se questa è, da anni, l’emer- parare e consumare i pasti nelle celle, spesso in con-
indulto, non è necessario schierarsi genza quotidiana, dopo la spallata dizioni igieniche precarie; apprendere che il virus può
per una di queste due opzioni. Qui ba- della pandemia la situazione sarà più diventare letale se colpisce persone con un sistema
sti ricordare che, fino al 1992, l’amni- grave. Per far fronte ai rischi di con- immunitario già indebolito e vedere attorno molti de-
stia fu lo strumento per tenere in pie- tagio, i decreti governativi di marzo La protesta dello scorso marzo al carcere di San Vittore a Milano / (Ansa) bilitati da un trascorso di vite difficili o con gravi pa-
di un sistema in cui convivono obbli- hanno previsto che, nel periodo di tologie. Questi gli elementi che hanno inciso sulla già
gatorietà dell’azione penale, proces- chiusura i tribunali celebrassero so- radicata paura e l’hanno fatta evolvere verso l’ango-
so con tre gradi di giudizio normal- lo processi urgenti con imputati de- viati. Il risultato, inevitabile, ha una tarlo. A costo di provocare oggi qual- scia dell’ineluttabilità.
mente percorsi senza filtri, tendenza tenuti. Tutti i processi con imputati a sola parola: ingolfamento del siste- che piccola ingiustizia che servirà però Fortunatamente, a oggi, la diffusione interna del con-
alla “panpenalizzazione”, scarsità di piede libero già fissati in queste set- ma. Rischio che tutti i processi, anche ad evitare, domani, più gravi e gene- tagio è stata contenuta – poco più di 200 persone coin-
personale amministrativo. Dalla Li- timane sono stati rinviati. Ciò signi- per fatti gravi, subiscano un ulterio- rali ingiustizie. Per questo i tribunali volte tra i detenuti e altrettante tra il personale – e an-
berazione al 1990 furono 28 le amni- fica che i processi che si sarebbero re rallentamento, con conseguente devono essere alleggeriti da un carico che le restrizioni sono state gradualmente accettate, do-
stie che, periodicamente, interveni- dovuti celebrare tra qualche mese pericolo di prescrizione. che rischierebbe di metterli in ginoc- po l’introduzione di smartphone e altro. La luce della fi-
vano a ripulire gli armadi dei magi- (possiamo dire, da settembre in poi) C’è bisogno di un nuovo inizio. Quan- chio. E ciò vale anche per quei dete- ne del tunnel sembra delinearsi, anche se si sa già che
strati da pile di fascicoli per reati mi- dovranno “far posto” ai processi rin- do il motore si imballa bisogna reset- nuti già condannati a pena definitiva non sarà l’unica galleria che caratterizzerà il tragitto da
nori. E ogni amnistia era accompa- che, in questi mesi, stanno vivendo, compiere. Forse, si può tornare a essere soltanto “im-
gnata da un indulto che, condonando tra le mura di un carcere, il timore pauriti” e non più “angosciati”: a costruire modalità di
qualche anno di pena ai condannati UNIVERSITÀ ROMA TRE di un contagio incontrollabile. An- vita personale, anche dentro le mura del carcere, che a-
definitivi, alleggeriva carceri cronica- che a loro lo Stato deve saper dire u- bituino a pensare che sono i nostri comportamenti a
mente sovraffollate che – fino alla «La pena nella pena» oggi dibattito a tre voci na parola di comprensione e uma- contribuire fortemente a superare la sfida. Da soli però
riforma penitenziaria del 1975 – cova- nità. Così è stato in tutti i passaggi non bastano. Occorre che quelle criticità di densità di
vano il germe delle rivolte pronte a e- «La pena nella pena». Giovedì alle 18.30 in un dibattito nell’ambito del ciclo cruciali della storia del nostro Pae- affollamento, di promiscuità e di scarsa centralità asse-
splodere in estate. Poi, nel 1992, rifor- “Capire il presente. Immaginare il futuro. A distanza” organizzato dall’Uni- se, sempre accompagnati da prov- gnata alla prevenzione nella tutela della salute in car-
mando l’articolo 79 della Costituzio- versità Roma Tre ne discuteranno il garante nazionale dei detenuti Mauro vedimenti di clemenza. cere, vengano definitivamente risolte. Non solo perché
ne, si previde che, per concedere l’am- Palma e il direttore di “Avvenire” Marco Tarquinio coordinati dal sociologo È presto per parlarne in termini di costituiscono la cifra di un dignitoso sistema di deten-
nistia e l’indulto, fosse necessaria la Patrizio Gonnella, presidente di Antigone. L’incontro si svolgerà online sul- provvedimenti legislativi. Non è pre- zione, ma anche perché sono il vero strumento affinché
maggioranza dei due terzi del Parla- la piattaforma Teams (istruzioni qui: tinyurl.com/y9tbgxla ). sto per cominciare a pensarci. alla pena non si aggiunga altra pena.
mento. Con la conseguenza che, es- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Nell’ultima Messa mattutina in diretta tv e social il Papa lascia il segno soli, chissà perché venuti al mondo, e non veramente cari a nessuno. Chi «Anch’io, come chiunque altro, ho in me, fin dalla nascita, un centro di
ha ereditato in famiglia una fede di roccia stenta magari a immedesimarsi gravità, che neanche la più pazza educazione è riuscita a spostare. Ce
L’ORFANEZZA CHE PROVIAMO in questa assoluta solitudine, che però accomuna oggi un grande numero
di uomini e donne. Quando le cronache raccontano di vandalismi gratui-
l’ho ancora questo centro di gravità, ma, in un certo qual modo, non c’è
più il corpo relativo»).
E LA PROMESSA CHE RINCUORA ti, di aggressioni ai deboli, di cattiverie senza ragione, ecco sembra di ve-
dere sotto a questo male stupido, al male fatto per passare il tempo, quel-
«E una delle conseguenze del senso di orfanezza è l’insulto», aggiunge il Pa-
pa. Pensi all’odio che tracima sul web nei messaggi degli haters, gli odiato-
la vena sotterranea di cui parla Francesco: orfanezza. Sbandamento, noia, ri: che odiano gli immigrati, o gli ebrei, o i musulmani, o quelli che non la
aggressività da figli di nessuno. Figli che nessun Padre, e forse nemmeno pensano come loro. Protetti dall’anonimato vomitano un odio che proba-
un padre in carne e ossa, aspetta a casa, la sera. bilmente nella vita quotidiana dissimulano. Una quantità di odio che spa-
MARINA CORRADI
«Soltanto con questa coscienza di figli che non sono orfani si può vivere in venta. Ma anche quello, dice Francesco, è un male che attinge all’orfanez-

«O
ggi nel mondo c’è un grande sentimento di orfanezza: pace fra noi. Sempre le guerre, sia le piccole guerre sia le grandi guerre, za, al non essere figli, né fratelli. All’essere soli – e, forse, smarriti in fondo
tanti hanno tante cose, ma manca il Padre». È dome- sempre hanno una dimensione di orfanezza: manca il Padre, che faccia la nell’angoscia e nello spavento. Come bambini nel buio.
nica mattina. Ascolti il Papa, per l’ultima volta nelle pace», ha continuato Francesco. E di nuovo la sensazione di sentire evoca- «Non vi lascerò orfani», è la promessa di Cristo nel Vangelo di Giovanni,
Messe da Santa Marta aperte al popolo della tv e dei social, e le sue parole re l’origine, una radice antica della violenza tra gli uomini. Da quella im- che il Papa ci ricorda. Promessa e memoria da rinnovare ogni mattina.
ti sembrano una freccia che lascia il segno, cogliendo il bersaglio. Un ber- mane dei conflitti mondiali e delle persecuzioni, a quella “piccola” di cer- Non siamo orfani venuti al mondo per un caso fortuito, abbandonati al-
saglio dolente e misconosciuto: qualcosa che riguarda il nostro modo di vi- te liti di condominio, apparentemente banali, e che però si trascinano an- la Fortuna cieca dei pagani. Pensiamo a come una madre e un padre guar-
vere, nel suo livello più profondo. Orfanezza, dice Francesco, e ti pare uno ni e creano “piccoli” odi tenaci. dano, istintivamente, un figlio appena nato. Non sarà infinitamente più
strano sostantivo (esistente però, dice il vocabolario); un’espressione che Perché se non si è figli di un Padre, non si è nemmeno fratelli. Se non c’è grande l’amore di Dio per ogni uomo? Ricordarlo, per sottrarci dai va-
tuttavia centra con precisione un malessere carsico del nostro tempo. Or- un vincolo d’appartenenza e amore forte come asse portante di sé, tut- pori di questa orfanezza che marca il nostro tempo. Pieno, per molti, di
fanezza: il sentimento di non avere un Padre e dunque di non essere un fi- to il resto è sospeso alla consistenza della persona. Che può essere lea- tante cose che una volta non c’erano; ma mancante, dolorosamente, di
glio. Di non camminare in un disegno, ma dentro un caso cieco. le e perfino stoica, oppure instabile e incerta, o concentrata solo sul pro- ciò che è più necessario.
Forse lo può capire meglio chi non è sempre vissuto nella fede: percepirsi prio interesse. Ma manca un centro, su cui gravitare. (Ha scritto Kafka: © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 PRIMO PIANO Mercoledì 20 maggio 2020

L’odissea
degli ultimi

L’INCHIESTA
Esclusiva
di “Avvenire”
e del quotidiano
britannico
“The Guardian”
sulla drammatica
traversata vissuta L’intervento della motovedetta in acque territoriali
dai 101 migranti I fermo immagine in questa pagina sono tratti da uno dei video girati
partiti da Tripoli, dal cellulare di un giovane subsahariano l’11 aprile. A destra si vede la
respinti nel sigla della motovedetta maltese intervenuta sulla scena. Si tratta della
"P02". Nell’immagine a fianco, indicata dalle freccette, si può vedere la
Mediterrano e scogliera dell’isola.
infine sbarcati a
Pozzallo ad aprile

Padre Zerai:
Così Malta è complice della Libia
Ecco le prove di come La Valletta “dirotta” migranti verso il nostro Paese nel silenzio generale
Libia, migranti
arruolati Navi lasciate nel limbo e motori sostituiti in mare: la strategia dei nuovi trafficanti di uomini
con la forza
NELLO SCAVO mone con 101 persone. Mai gli
«Da giorni stiamo era capitato di assistere a uno

M
ricevendo appelli e il inacciati di essere ri- sbarco da uno di quei canotti,
grido di dolore da portati in Libia, li ve- che aveva resistito per oltre 100
varie parti della Libia diamo inseguiti da u- ore in mare. Non sapeva, il pri-
da profughi che si na motovedetta. Molti si getta- mo cittadino, che stavolta i fa-
trovano intrappolati in no in acqua per non tornare cilitatori non erano stati i traf-
zone di conflitto, dove nei campi di prigionia. Poi, e- ficanti libici. La Guardia Co-
milizie costringono ad quipaggiati di un nuovo moto- stiera italiana ha confermato
imbracciare le armi a re fornito dagli stessi militari, il di non esserne al corrente: «La
uomini e ragazzini, tra gommone riprende la rotta e si risposta è negativa».
i profughi chi si rifiuta allontana. Niente di nuovo, se I superstiti rintracciati in Sici-
vine malmenato, ci non fosse che a dirottare i mi- lia dopo il periodo di quaran-
sono stati anche granti verso Pozzallo siano sta- tena hanno fornito versioni
uccisioni come è te le Forze armate maltesi. concordanti. «Quando siamo
successo nel lager a Stavolta ci sono i filmati, le fo- partiti dalla Libia – ha raccon-
Tajoura. Situazioni to, le testimonianze concor- tato un giovane sudanese – ab-
devastanti a Tripoli». danti dei superstiti, le verifiche biamo visto grandi navi com-
Lo scrive in una incrociate sulle scarse dota- merciali. Ma non si sono mai
lettera–appello padre zioni alla partenza, dalla costa avvicinate a noi». Il terzo gior-
Mussie Zerai, libica, e quelle rinvenute al- no, con il mare fortunatamen-
fondatore dell’agenzia l’arrivo, nel porto di Pozzallo. te calmo e le prime luci dell’al-
Habeshia. «Centinaia E a peggiorare la posizione de ba «abbiamo visto Malta. Tut-
di profughi totalmente La Valletta c’è un’aggravante. ti erano felici e urlavano». Du-
abbandonati a se Dalle immagini si rante l’avvicina-
stessi, cacciati dalle vede l’isola, se- La denuncia mento «siamo
case in piena gno che il barco- dei profughi stati affiancati da
pandemia perché non ne si trovava in raccolta dalla una nave che
hanno soldi per acque territoriali, sembrava turca.
pagare l’affitto, ci e dunque i profu- Ong Alarm Aveva una ban-
dicono che non ghi erano già uffi- Phone: «Quando diera rossa con u-
mangiano da giorni, cialmente a Mal- la nave militare na luna e una stel-
ta e da lì in alcun
rischiano di morire di
fame prima ancora di modo potevano
si è avvicinata e la». Con il me-
gafono qualcuno
ammalarsi di Covid– essere cacciati. ci ha minacciato dell’equipaggio
19, visto che è Addirittura spinti con le armi, «ci ha detto che e-
diventato impossibile segretamente dicendo che ravamo a Malta.
reperire il cibo». La verso un altro Poi sono scesi e si
situazione è sempre Paese dell’Ue.
dovevamo sono avvicinati
più grave per chi si L’inchiesta gior- tornare indietro, con una piccola
trova imprigionato nalistica che vie- molti si sono barca e ci hanno
«nei lager a Zawiyah, ne pubblicata og- buttati in acqua» detto ancora che
Kumuz, Mekazin dove gi in contempo- eravamo nelle ac-
ci sono circa 5 mila ranea da Avvenire e The Guar- que di Malta: “Continuate per
profughi eritrei, etiopi dian si basa su materiali otte- una distanza di 30 minuti e an-
e sudanesi che da nuti da varie fonti. Costitui- date a consegnarvi”. Gli abbia-
mesi ci chiedono aiuto scono un atto d’accusa senza mo chiesto: è possibile che ci
per essere evacuati precedenti. Le immagini (in porti a bordo e ci accompagni?
fuori dal territorio queste pagine) e il filmato sul Ha detto “no, non posso”».
libico». Nei giorni nostro sito quasi non necessi- Le immagini consegnate dai
scorsi «abbiamo tano di essere chiariti. Ma è profughi ad Alarm Phone e ai
ricevuto la richiesta di dai dettagli apparentemente giornalisti non lasciano dubbi.
aiuto da un ragazzino meno vistosi che sono nate le In lontananza si vede la costa
sudanese impaurito domande a cui le autorità, la maltese. Segno che il gommo-
ed affamato, solo al politica e i tribunali dovranno ne si trovava a non più di 6 mi-
mondo, senza dare una risposta anche in se- glia dalla terra ferma, comun-
nessuno. Ci ha detto de europea. que una distanza inferiore alle
che non mangia da Un miracolo, sembrava. Do- 12 miglia, il limite delle acque
giorni a Tripoli, ha po quattro giorni di odissea e territoriali. I migranti, dunque,
paura di lasciare il suo 500 chilometri percorsi gal- erano già ufficialmente a Mal-
rifugio fatto di cartoni leggiando sopra a una profon- ta e in alcun modo potevano
per la strada perché dità media di 1.500 metri, 101 essere allontanati. Il motore vi fosse nient’altro che alcu- veva lanciato i giubbotti di sal- tese spaventa molti. Il timo- ropee, mentre venivano sorve-
non sa chi può migranti partiti dalla Libia ar- con cui i trafficanti libici ave- ne taniche per rifornire il vataggio». La tensione sale. Co- niere spinge il mezzo milita- gliate dalle autorità europee in
incontrare. Molti rivano, sani e salvi, a Pozzal- vano messo in mare il barcone “Parsun” e nessun motore di me si vede nel video (disponi- re tra le persone in acqua, volo. Diverse persone in diffi-
profughi – aggiunge lo. Erano salpati nelle stesse aveva retto bene la fatica dei riserva. Del resto nella storia bile sul sito di Avvenire.it), la per costringerle a tornare in- coltà sono state lasciate mori-
padre Zerai – sono ore di altri tre barconi. Uno fi- primi 400 chilometri e almeno dei flussi migratori dalla Li- motovedetta maltese riaccen- dietro. Virate repentine e ve- re morire di fame o annegare
stati derubati, ci sono nirà per essere protagonista 6 tonnellate di carico. L’analisi bia mai gli scafisti hanno for- de i motori mentre in acqua ur- loci alzano il mare, con i mi- mentre sono state sorvegliate
continue razzie, hanno della “Strage di Pasquetta” e delle immagini ha permesso di nito due motori. lano, annaspano, molti non granti che sembrano tante da Malta e Frontex».
preso di mira le case della flotta per i respingimen- individuare il produttore e il Nei giorni successivi allo sbar- sanno neanche nuotare. C’è piccole boe arancioni spaz- Nei giorni dal 10 al 13 aprile
abitate da migranti e ti ad opera di pescherecci fan- modello. Si tratta di un fuori- co in Sicilia, alcuni migranti chi viene assalito dal panico zate via dalle ondate. quattro imbarcazioni avevano
profughi». tasma rivelata da Avvenire e bordo cinese “Parsun Power” hanno contattato Alarm Pho- nonostante sia tenuto a galla «Il fine settimana di Pasqua è contattato Alarm Phone. Un
Di fronte a tutto quello su cui a Malta sono indagati il da 60 hp, acquistato dai traffi- ne, per denunciare cos’era ac- dal giubbetto. Nelle immagini stato violento e mortale nel gruppo di 47 persone era ri-
che sta accadendo in premier Robert Abela e i ver- canti libici perché facilmente caduto. E questo i militari mal- non si vede alcun tentativo di Mar Mediterraneo. Poco dopo masto alla deriva nella zona Sar
Libia «nessuno può tici delle Forze armate. reperibile a costi più che di- tesi non potevano metterlo in salvataggio, ma solo la deter- che Italia e Malta hanno di- Maltese e il 13 aprile è stato
voltarsi dall’altra «È senza dubbio la nuova stra- mezzati rispetto ai marchi più conto. «Quando la nave mili- minazione a fermare la fuga a chiarato i loro porti “non sicu- soccorso dai soccorritori spa-
parte, nessuno può tegia dei trafficanti, che molto noti. Curiosamente, però, a tare si è avvicinata e ci ha mi- nuoto verso la terra ferma. C’è ri” a causa del Covid – osserva gnoli della Aita Mari. Lo stesso
dire che non probabilmente hanno trasferi- Pozzallo il gommone grigio ar- nacciato con le armi, dicendo chi il mare non lo aveva mai vi- un portavoce di Alarm Phone, giorno una seconda barca con
sapevamo. Ogni to molte persone disperate da riva spinto da un più piccolo che dovevamo tornare in Libia, sto prima di quei giorni. «Non l’organizzazione che raccoglie 77 a bordo è arrivata autono-
migrante o profugo una nave madre a una nave più Yahama da 40 hp. molti si sono buttati in acqua sapevo che l’acqua fosse così le chiamate di soccorso – le mamente a Portopalo di Ca-
morto in Libia oggi lo piccola», aveva commentato il Le testimonianze dei mi- perché nessuno voleva torna- salata», ci ha detto uno dei ra- barche dei migranti sono ri- popassero.
avremo sulle nostre sindaco di Pozzallo, Roberto granti e i video dei telefonini re indietro. Vedevamo la costa gazzi tornati poi a bordo. Il maste alla deriva nell’area di
coscienze». Ammatuna, davanti al gom- mostrano come a bordo non e prima una barca bianca ci a- rombo del pattugliatore mal- ricerca e salvataggio (Sar) eu- continua a pagina 5
Mercoledì 20 maggio 2020 PRIMO PIANO 5

Il mistero delle distanze e della sorveglianza aerea dell’Ue


A sinistra, la comparazione sulle mappe delle tempi e nel consumo di carburante è compatibile
L’odissea
distanze da Zliten (in Libia, da dove sarebbe con il “rifornimento” in aque maltesi. Sotto, i degli ultimi
salpato il barcone) fino a Pozzallo. In totale quasi tracciati elaborati dal giornalista Sergio Scandura,
500 chilometri che il gommone non era in grado di di Radio Radicale, sulla base della posizione gps
percorrere con il “primo” motore che aveva già dei 4 barconi, registrata da Alarm Phone e, a
esaurito il carburante. A fianco la distanza da sinistra, la rotta del volo aereo di Frontex, con il
Malta: meno di 100 chilometri. Distanza che nei velivolo “Eagle 1”.

I RACCONTI
Spuntano
testimonianze
dei superstiti
in viaggio verso
l’Italia. A
peggiorare la
posizione de La
Valletta ci sono le
immagini in cui si
vede l’isola, segno
che il barcone si
trovava nelle loro
acque territoriali
È difficile credere che nessuno sia
consapevole dei respingimenti illegali verso
Tripoli e delle operazioni di trasferimento Migranti in
quarantena
nascoste in corso verso il nostro Paese L’Europa è
preoccupata
«Seguiamo da vicino
la situazione della
nave con a bordo 167
migranti tratti in salvo
tra il 20 aprile ed il 6
maggio come tutta la
situazione nel
A sinistra il motore Mediterraneo con le
fornito dai difficoltà che
trafficanti libici. conosciamo. Le
Un “Parsun 60 hp” persone sono a bordo
di fabbricazione di un barcone
cinese. A destra, il noleggiato dal
motore, diverso e governo di Malta ed il
meno potente, con loro stato di salute è
cui il gommone si responsabilità di
è presentato a Malta. Una volta finito
Pozzallo, un il periodo di
“Yamaha 40 hp”. quarantena
dovrebbero essere
inviati in un porto per
IL GRIDO DALLA PRIGIONIA detta si sarebbe fatta conse- essere sbarcati». Così
gnare il telefono satellitare Thu- un portavoce della
Una supersite della strage di Pasquetta raya fornito dai trafficanti e un Commissione
apparecchio gps. «Ce lo hanno europea sulla vicenda
«Salvateci, portateci via dall’inferno» restituito dopo avere ripro- dei migranti a bordo
grammato la rotta su 0.0.». In delle imbarcazioni
Prosegue a La Valletta l’inchiesta del giudice Joe Mifsud che altre parole direzione Nord. E a della “Captain Morgan
vede indagato il primo ministro laburista Manuel Abela nel- Nord c’è solo l’Italia. boats” e posti al largo
l’indagine per la “Strage di Pasquetta”. L’accusa è quella di Al momento di rimettere in delle acque territoriali
omicidio a causa della volontaria omissione di soccorso. Nei moto, il motore “Parsun” di fab- maltesi. Il portavoce
giorni scorsi dopo avere interrogato il mediatore maltese Ne- bricazione cinese non ne ha vo- ha poi affermato che
ville Gafà, che ancora in queste ore sta rivendicando la le- luto sapere. Era stato danneg- la commissione è «a
gittima dell’accordo segreto da lui ottenuto tre anni fa dopo giato, probabilmente in modo disposizione del
un negoziato con Tripoli, allo scopo organizzare una flotta se- involontario, dalle corde lan- governo di Malta per
greta per il respingimento dei migranti, il magistato in- ciate dal pattugliatore. Per un i- assisterlo e
quirente ha convocato, oltre a giornalisti stranieri ritenuti stante i migranti pensano a un chiediamo agli stati
al corrente di fatti che la corte deve appurare, anche Car- colpo di fortuna: sperano in u- membri Ue di lavorare
melo Grech, l’imprenditore maltese che sarebbe titolare na resa dei militari e nell’im- insieme nello spirito di
dei tre pescherecci registrati prima a Malta e ora in Li- minente trasbordo verso La Val- solidarietà per
bia, e adoperati per i respingimenti. Al reporter del “The letta. Accade però quello che le trovare soluzioni».
Guardian” Lorenzo Tondo, che gli aveva chiesto di com- cronache non hanno mai po- La quarantena nelle
mentare le investigazioni giornalistiche, Grech ha rispo- tuto documentare. Sul barcone barche turistiche,
sto inviando un emoticon rosso di rabbia. Un silenzio viene montato un meno po- abitualmente
molto eloquente, che dice molto del clima che si respi- tente ma più efficiente “Ya- adoperate per
ra a Malta contro la stampa straniera. maha 40 hp”. «Ci hanno conse- escursioni giornaliere
Dalla prigione libica di Tarik al Sikka filtrano altre testimo- gnato il nuovo motore, botti- dunque prive di
nianze dei 51 superstiti della strage. Una donna implora pietà: gliette d’acqua e almeno 60 li- cabine e locali da
«Abbiamo assistito alla morte dei nostri fratelli e amici da- tri di carburante». Abbastanza adibire a infermeria, è
vanti ai nostri occhi. Sono morti a causa della fame e della per non restare a secco. Quan- stata criticata da
disperazione. È la stessa situazione con le persone rimaste do oramai è buio i 101 vengo- molte organizzazioni
in questo posto. Il ritorno in Libia è stato molto difficile per no scortati fino al confine del- locali. Katrine
tutti noi. Siamo partiti perché non avevamo più speranza qui le acque territoriali. Camilleri a nome del
e non pensiamo che ci sia speranza per noi qui e ora. Per fa- Prima di venire abbandonati, Jesuit Refugee
vore aiutaci a uscire da questo posto. Chiediamo solo di es- un militare più giovane, li ave- Service ha firmato
sere trasferiti in qualsiasi luogo fuori dalla Libia». (N.S.) va rassicurati: «Sono stato man- con altri la lettera
© RIPRODUZIONE RISERVATA dato dal governo, sto salvando congiunta, spiegando
la vita delle persone nel Mar la difficile situazione
Mediterraneo, non vogliamo dei migranti soccorsi
uccidervi e non vogliamo farvi nell’area di ricerca
prosegue da pagina 4 fine settimana (tra il 9 e l’12 a- delle Infrastrutture Paola De glianza europei, era riuscito a “Eagle 1” si allontana, che era del male, non vi stiamo minac- maltese tra il 28 aprile
prile, ndr) gli aerei di Frontex Micheli aveva assicurato pro- seguire i movimenti di “Eagle entrata in scena la motovedet- ciando, ma se ci seguite verso e il 6 maggio.
La terza, con 63 migranti, è sta- hanno individuato diverse im- prio ad Avvenire che nel Me- 1”, uno dei voli Ue che poi Fron- ta maltese P02. l’Italia vi salveremo la vita». Do- Le organizzazioni
ta rinviata illegalmente in Libia barcazioni in pericolo. In linea diterraneo non c’è nulla che tex ha fatto rimuovere dalle Mentre gli sventurati riguada- po i fucili spianati, le manovre hanno espresso «seria
tra il 14 e il 15 aprile: a Tripoli so- con le convenzioni internazio- sfugga alle autorità. Perciò è piattaforme per la tracciatura gnano a fatica i tubolari del azzardate, la minaccia di un ri- e urgente
no arrivati 51 superstiti e 5 ca- nali, abbiamo avvisato tutti i difficile credere che nessuno, del traffico aereo. Nella com- gommone per mettersi in salvo, torno in Libia, ai migranti quel- preoccupazione per il
daveri, mentre altri sette risul- competenti centri nazionali di oltre Malta, sia consapevole parazione e sovrapposizione e- finalmente i guardacoste de La le parole sono sembrate una trattamento di queste
tano dispersi. Il quarto gom- coordinamento per il salvatag- dei respingimenti illegali ver- laborata da “Mediterraneo Cro- Valletta si avvicinano per ten- consolazione. «Abbiamo fatto persone»,
mone, decisamente più so- gio marittimo (Mrcc) nell’area», so la Libia e dei dirottamenti naca”, il sito di Lampedusa di- dere delle funi tra il barcone e come dicevano. Ci avevano da- sottolineando che
vraccarico degli altri, è quello dunque le strutture di Roma, La verso l’Italia. retto da Mauro Seminara, il la motovedetta consentendo a to anche una bussola in una molti sono stati in
arrivato autonomamente a Valletta e, non si sa per vie di- Il giornalista di Radio Radicale, tracciato del velivolo e le posi- chi era rimasto in acqua di ag- scatola di legno: “seguite sem- mare per oltre due
Pozzallo dopo la misteriosa so- rette o attraverso l’Italia, anche Sergio Scandura, che svolge an- zioni gps diffuse da Alarm Pho- grapparsi e tornare sul gom- pre 0.0. e sarete in Italia” ci ri- settimane. Fonti
sta davanti alle coste di Malta. la cosiddetta guardia costiera che un’attività di monitoraggio ne coincidono con millimetri- mone. Uno dei superstiti ha petevano». Il mattino dopo en- umanitarie sul posto
Tutti e quattro i natanti erano libica. «In base al diritto inter- tracciando i velivoli di sorve- ca precisione. Ed è qui, quando raccontato quello che un mili- trano nel porto di Pozzallo. È la informano che a
stati avvistati dagli aerei di nazionale – ribadiva la nota dal tare maltese aveva urlato: «Mal- Domenica di Pasqua. Il giorno bordo la situazione si
Frontex, l’agenzia europea per quartier generale di Varsavia –, ta è colpita da una grave ma- dopo, sempre da Malta, re- fa sempre più difficile
i confini. Rispondendo ad Av- gli Stati e non Frontex, sono le lattia. Forse lo sapete: si chia- spingeranno un altro barcone: e diversi richiedenti
venire, una portavoce della “po- uniche entità responsabili del I contenuti dell’inchiesta condotta da "Avvenire" e ma Coronavirus. I nostri porti 12 morti. E ancora tante do- asilo hanno inscenato
lizia di frontiera” comunitaria coordinamento delle operazio- "The Guardian", arricchita da foto, video, mappe e sono chiusi e voi non potete en- mande a cui non solo La Vallet- uno sciopero della
aveva precisato che «nel corso ni di ricerca e salvataggio». testimonianze si possono leggere sul nostro sito. trare». Davanti all’insistenza del ta deve rispondere. fame.
dei voli di pattuglia durante il Pochi giorni prima, il ministro gruppo di profughi, la motove- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 PRIMO PIANO Mercoledì 20 maggio 2020

Coronavirus:
lo scenario
Per le paritarie 70 milioni in più
Nuove risorse entrano nel decreto Rilancio, per primaria e secondaria, ma solo fino ai 16 anni
Compresa la fascia 0-6, per gli istituti non statali sono previste risorse per 150 milioni di euro
PAOLO FERRARIO anni), sono previsti stanzia- le attività in presenza». Queste parlamentari “renziani” – che ziamenti aggiuntivi per le battaglia che porteremo avan- IL CASO
menti per 150 milioni di euro, ulteriori risorse, si legge nel te- nella bozza del testo si faccia paritarie, «senz’altro non an- ti sarà quella di prevedere de-
Soddisfazione
S
cuole paritarie: dopo la del miliardo e mezzo messi a sto del decreto, saranno ripar- riferimento solo fino ai 16 an- cora sufficiente a scongiura- trazioni per il 2021». La Lega
protesta, qualcosa si è disposizione dell’intero siste- tite «tenendo conto del nume- ni, ovvero all’obbligo scolasti- re la chiusura di una parte di parla di «vergognosa elemosi- è stata espressa
mosso. Nell’ultima ver- ma scolastico nazionale. Que- ro di studenti e di unità di per- co. Incomprensibile perché lo questi istituti che invece na», sottolineando che «la dalle forze
sione del decreto Rilancio, ste risorse, ricorda la ministra sonale coinvolti» nello svolgi- Stato paga la scuola statale fi- dobbiamo assolutamente maggioranza è riuscita nel-
quella poi firmata dal Presi- della Famiglia, Elena Bonetti, mento dell’esame di Maturità. no al quinto anno e non solo mettere nelle condizioni di l’impresa di destinare l’ele- di maggioranza
dente della Repubblica, all’ar- erano state oggetto di un «im- «Abbiamo ascoltato le giuste fino ai sedici anni. Una dispa- riaprire a settembre e che mosina di 8.368 euro a scuola, mentre
ticolo 233 è stato inserito un pegno» del ministro dell’Eco- richieste di questo mondo e rità che la dice lunga su osta- però può intanto restituire fi- poco più di 40 euro ad alun- dall’opposizione
nuovo stanziamento di 70 mi- nomia, Roberto Gualtieri. delle famiglie e ci siamo mos- coli ideologici che ancora cir- ducia a lavoratori, alle fami- no», si legge in una nota dei
lioni, «a titolo di sostegno e- Inoltre, agli istituti non stata- si di conseguenza. Un impe- colano. Ma guardiamo il bic- glie e agli studenti». deputati del Carroccio della
la Lega parla
conomico – si legge – in rela- li, andrà anche una parte dei gno doveroso», dichiara la vi- chiere mezzo pieno – rilancia- Dall’opposizione, la vicepresi- Commissione Istruzione. E di di «vergognosa
zione alla riduzione o al man- 39,23 milioni di euro stanziati ceministra dell’Istruzione, An- no Toccafondi e Sbrollini –: le dente della Camera e deputa- «decreto chimera» parla il de- elemosina»
cato versamento delle rette o per garantire il «corretto svol- na Ascani. Soddisfazione è e- risorse in più sono arrivate no- ta di Forza Italia, Mara Carfa- putato di FdI, Fabio Rampel- e Forza Italia
delle compartecipazioni co- gimento» degli esami di Stato, spressa anche da Gabriele Toc- nostante un silenzio assor- gna, sollecita il governo a fare li, mentre Alessandro Sorte di
munque denominate, da par- «assicurando la pulizia degli cafondi e Daniela Sbrollini, ca- dante del ministro dell’Istru- di più, altrimenti «spetterà al Cambiamo! ricorda che «la vi-
annuncia
te dei fruitori fino ai sedici an- ambienti secondo gli standard pigruppo di Italia Viva in Com- zione a cui le paritarie si era- Parlamento intervenire nel sione ideologica che tende a battaglia
ni di età, determinato dalla so- previsti e la possibilità di uti- missione Cultura alla Camera no appellate». corso dell’esame del dl Rilan- contrapporre, in maniera o- in Parlamento
spensione dei servizi in pre- lizzare, ove necessario, dispo- e al Senato, che sottolineano, Anche l’ex-ministra dell’I- cio e garantiamo il nostro im- stile, istituti paritari e istituti
senza a seguito delle misure a- sitivi di protezione individua- però, un vulnus rimasto nel te- struzione, Valeria Fedeli (Pd), pegno in tal senso», mentre il statali è lontana dalla realtà
dottate per contrastare la dif- le da parte degli studenti e del sto definitivo. «È tuttavia in- definisce una «risposta con- senatore Antonio Saccone (FI- delle cose».
fusione del Covid-19». Queste personale scolastico durante comprensibile – proseguono i creta e importante», gli stan- Udc), annuncia che «un’altra © RIPRODUZIONE RISERVATA

risorse vanno ad aggiungersi


ai 65 milioni di euro per le
scuole materne paritarie, an- A sinistra:
che questi a copertura del
mancato versamento delle ret-
la ministra
della Famiglia,
■ I punti
te, già presenti nella prima ver- Elena Bonetti.

1
sione del decreto e ai 15 mi- A destra:
lioni di incremento del Fondo una classe
nazionale per il Sistema inte- con studenti
grato di educazione e di istru- in mascherina
zione, che porta il totale dei a Nizza, Stanziamenti
in Francia,
contributi per i servizi tra 0 e 6
dove i ragazzi fino allʼobbligo
anni a 80 milioni di euro. Com-
plessivamente, dunque, per le sono tornati/ Nelle bozze del decreto
scuole paritarie, dall’infanzia Reuters Rilancio sono state
alla secondaria di secondo inserite nuove risorse
grado (ma soltanto fino ai 16 per le scuole non statali,
che sono 12mila circa,
per 900mila alunni. Si
L’INIZIATIVA tratta di 40 milioni di

«Non siamo invisibili»


euro destinati a coprire il
mancato pagamento
delle rette nelle scuole
elementari e secondarie
di primo e secondo

Mobilitazione nelle classi grado, ma soltanto fino


ai 16 anni, cioè
all’obbligo scolastico.

2
ENRICO LENZI dell’istituto lecchese. chiesto anche dalla responsa-
Milano «Aiutare le scuole pubbliche bile della consulta nazionale
paritarie oggi vuol dire genera- dei rapporti interreligiosi di

U
na mobilitazione dai re un risparmio di spesa nel- Fratelli d’Italia Maria Burani
toni variegati quella l’immediato futuro – com- Procaccini che parla di «frater- Le risorse
messa in campo ieri e menta Giorgio Zucchelli, pre- no affiancamento» alla scuola per lʼinfanzia
oggi dalle scuole paritarie. U- sidente della Fidae della Lom- paritaria e «sottolineando co-
na mobilitazione per dire che bardia –, oltre che evitare un me proprio l’isolamento pan- Per la fascia 0-6, il
#nonsiamoinvisibili anche se, aggravio al problema logistico demico e le difficioltà psicolo- decreto prevede uno
almeno fino a ieri, sembrava- delle scuole pubbliche statali e giche ed esistenziali richieda- stanziamento
no esserlo per il governo im- non mettere a rischio il lavoro no più scuola e più scuola va- MATURITÀ 2020 complessivo di 80 milioni
pegnato a mettere in campo di circa 100mila dipendenti loriale». Un impegno quest’ul- di euro, di cui 15 di
fondi e incentivi per rimettere delle paritarie». Ancora più timo da sempre obiettivo pri- Un Tavolo nazionale per vigilare sulle misure di sicurezza aumento del Fondo
in moto il Paese. L’esiguità del- chiaro don Ivan Maffeis, sotto- mario di tutta la scuola parita- nazionale per il sistema
le cifre messe in campo nella segretario della Cei, che in un ria cattolica: dall’asilo nido al- Ma un candidato su tre ha paura di contagiarsi durante l’orale integrato di educazione e
prima bozza del Decreto Ri- contributo pubblicato su Vita le superiori, come dimostrano istruzione e 65 per
lancio avevano davvero lascia- Pastorale, parla di sopravvi- anche numerosi Rapporti an- Un Tavolo nazionale permanente per ga- tanto, un sondaggio online di Skuola.net ef- andare a coprire il
to l’amaro in bocca all’intera venza minata da «una sorta di nuali del Centro studi scuola rantire lo svolgimento in sicurezza dell’esa- fettuato su un campione di 10mila studenti mancato versamento
scuola paritaria, che è parte in- discriminazione culturale, che cattolica. «Speriamo davvero me di Maturità in presenza. È il risultato del dell’ultimo anno delle superiori, svela che le delle rette da parte delle
tegrante dell’unico sistema impedisce di riconoscere loro che il settore scolastico possa protocollo d’intesa sottoscritto ieri dal mi- misure di sicurezza previste non tranquilliz- famiglie, in questi mesi di
scolastico italiano. piena cittadinanza». Nella sua contare su risorse concrete – nistero dell’Istruzione con l’Associazione na- zano i candidati, tanto che 1 su 2 è ancora sospensione dell’attività
E così era nata l’iniziativa, lan- riflessione don Maffeis parla commenta il presidente del zionale presidi e i sindacati della scuola, in convinto che la Maturità non andava fatta. in presenza. Il contributo
ciata dalle presidenze nazio- anche dell’impossibilità di uti- Faes Giovanni De Marchi –. Le vista dell’avvio delle procedure per l’Esame Quasi 1 studente su 3 ha paura del conta- è ripartito tra gli uffici
nali della Conferenza italiana lizzare i fondi dell’8xmille per scuole paritarie, poi, sono un di Stato, in programma a partire dal 17 giu- gio, mentre per uno studente su dieci l’esa- scolastici regionali in
superiori maggiori (Cism) e sostenere la scuola cattolica, settore evidentemente colpito gno. «Si tratta di misure chiare e puntuali co- me si sarebbe dovuto svolgere online, per proporzione alla
dell’Unione superiore maggio- anche se proprio lunedì la pre- dal Covid. Riteniamo corretto sì come richiesto dall’Anp per evitare che non far correre rischi a studenti, docenti e popolazione residente in
ri d’Italia (Usmi) - le congrega- sidenza Cei ha annunciato di che sia riservata un’attenzione sui dirigenti scolastici si riversino respon- personale. Invece, il 47% degli intervistati si età compresa tra zero e
zioni religiose maschili e fem- voler istituire 20mila borse di specifica come dovuto stante il sabilità improprie», si legge in una nota del- è detto favorevole alle modalità definite dal sei anni di età.
mini - di una mobilitazione di studio per studenti in difficoltà servizio che offrono». l’Associazione dei dirigenti scolastici. In- ministero dell’Istruzione.

3
due giorni con lo slogan #Noi- economiche. Un sostegno, ri- © RIPRODUZIONE RISERVATA

siamoinvisibiliperquestogo-
verno, arrivando a proporre
persino l’astensione ieri e oggi PROGETTO AL VIA CON I BIMBI AUTISTICI. IL SINDACO DI BICCARI: RECUPERIAMO IL TEMPO PERDUTO
dalle lezioni rigorosamente on- Sanificazione
line. Come detto, pur condivi-
dendo la preoccupazione e l’a-
marezza per l’esiguità di risor-
In Puglia le lezioni nel bosco: «Ricominciamo all’aria aperta» per la Maturità
In vista dello
se messe nella prima bozza del NICOLA LAVACCA rante la quarantena, proponendone anche delle ca, inglese, scienze, educazione ambientale unita- svolgimento dell’esame
Decreto, le scuole paritarie Biccari (Foggia) nuove. Studiare all’aria aperta per riscoprire la bel- mente alle attività dei laboratori di manualità. Nel- di Maturità in presenza,
hanno scelto di esprimere que- lezza degli spazi che ci circondano. Per i nostri ra- la prima settimana sui banchi del "bosco didatti- previsto a partire dal 17

I
sti sentimenti senza ricorrere banchi di scuola immersi nella natura inconta- gazzi sarà una novità stimolante». Il bosco didatti- co" si sono seduti alcuni bambini autistici per da- giugno, il decreto
al gesto più clamoroso: il bloc- minata del bosco. Un modo nuovo e avveniri- co già da alcuni anni è utilizzato per i corsi di edu- re loro un aiuto concreto nel riprendere contatto Rilancio prevede un
co delle lezioni. In molti istitu- stico di fare lezione per recuperare il tempo per- cazione ambientale previa autorizzazione della Re- con il mondo esterno, grazie anche alla preziosa o- contributo di 39,23
ti hanno voluto ovviamente duto durante i mesi del lockdown a causa del coro- gione Puglia. In piena fase di emergenza, la coope- pera degli educatori della cooperativa, di uno psi- milioni di euro, per le
sollecitare le famiglie a farsi navirus. Così gli alunni di Biccari, paesino di 2.800 rativa Daunia Avventura ha elaborato un protocol- cologo e di un logopedista. I corsi sono aperti a tut- scuole statali e paritarie,
parte attiva nel sostenere la ri- abitanti abbarbicato lungo le pendici del Monte lo Covid-19, che ha avuto il placet dalla Regione, per ti e per accedervi è sufficiente andare sul sito di che saranno ripartiti
chiesta di fondi per affrontare Cornacchia nella Daunia foggiana, stanno ritro- ampliare le attività d’istruzione a supporto della di- Daunia Avventura dove sono indicati i nomi dei do- tenendo conto del
l’emergenza venutasi a creare vando la gioia di stare insieme pur rispettando quel- dattica svolta solitamente dalla scuola statale. centi con le rispettive materie. Le lezioni si svolge- numero di studenti e di
con la pandemia. E la fantasia la distanza per ora obbligatoria e di studiare in un Le materie che i piccoli studenti di elementari e ranno sul prato verde e fiorito, ma i ragazzi po- unità di personale
sotto questo profilo non è posto incantato sull’erba del prato, circondati dai medie potranno seguire sono italiano, matemati- tranno usufruire anche di un’aula particolare co- coinvolti. Queste risorse
mancata, come nel caso dell’i- fiori e da alberi maestosi di querce e cerri. Si tratta struita su una vecchia quercia con vista sul monte saranno impiegate per la
stituto Leopardi di Lecco, la cui di un progetto sperimentale nato dalla sinergia tra Cornacchia, da dove è possibile ammirare le bel- pulizia degli ambienti
dirigenza ha suggerito ai geni- il Comune e la Ecol Forest, società proprietaria del lezze della natura e del circostante lago Pescara. U- scolastici secondo gli
tori di mettere sui propri pro- Parco Daunia Avventura, che consentirà di integra- no scenario incantevole che forse sarebbe piaciu- standard previsti dalla
fili social l’immagine di un pen- re la didattica scolastica dopo la forzata interruzio- to anche alla intrepida educatrice Maria Montes- normativa vigente e la
na accompagnata dallo slogan ne e le lezioni fatte via web stando a casa. «È un’oc- sori secondo cui «per aiutare un bambino è im- dare la possibilità di
#liberidieducare, proprio «per casione per alunni e famiglie di riprendere il per- portante fornirgli un ambiente che gli consenta di utilizzare, ove
unire la nostra voce alle scuo- corso educativo e istruttivo in maniera diretta, ol- svilupparsi liberamente». Gli alunni di Biccari han- necessario, dispositivi di
le paritarie di Italia che in que- tre a poter fare delle vacanze attive – sottolinea Gian- no davanti questa grande possibilità di tornare a se- protezione individuale da
sti due giorni metteranno in filippo Mignogna, sindaco di Biccari –. Il servizio è guire le lezioni dal vivo, anche a giugno e a luglio, parte di studenti e
campo altre azioni con la stes- completamente gratuito. Gli insegnanti avranno la per riappropriarsi del loro mondo. personale.
sa finalità» ha scritto il preside possibilità di recuperare quelle lezioni perse du- Le lezioni nel "bosco didattico" © RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 20 maggio 2020 PRIMO PIANO 7

Coronavirus:
le misure
Dl Rilancio al via. 600 euro in 2-3 giorni
Baby-sitter, rischio beffa per 240mila
beffa è legata al meccanismo Il nuovo decreto non ha elimi- per la famiglia”, centinaia di possa chiedere ora il bonus re il voucher la cui dote, nel “de- LA MANOVRA
EUGENIO FATIGANTE
MARCO IASEVOLI di “alternatività” che legava nato l’opzione alternativa fissa mamme stanno facendo la baby–sitter». La risposta del so- creto Rilancio”, sale nel com-
congedi e voucher già nel com- nel tempo, sebbene il Paese sia stessa domanda: «Vorrei capi- lerte social media manager di plesso a 1.200 euro massimi per Sei giorni dopo

D
opo “appena” 6 giorni ma 8 dell’art. 23 del Cura Italia, in una fase del tutto diversa. re se chi ha chiesto il congedo Inps è desolata: «No, potrà ri- una famiglia. In sede parla-
dal Consiglio dei mi- perché il governo ha deciso in Sulla pagina Facebook “Inps Covid con il decreto di aprile chiedere di nuovo il congedo mentare, basterebbe concede- il Cdm, il testo
nistri, il “decreto Ri- sostanza di dare due strumen- Covid». Alcune lavoratrici spie- re a chi ha usufruito dei con- firmato da
lancio” da 55 miliardi ha com- ti tra loro alternativi. In pieno Novità (nel decreto Liquidità) per i prestiti gano di aver utilizzato pochis- gedi Covid del Cura Italia la Mattarella
pletato la fase di gestazione: il lockdown, però, data anche l’e- alle piccole imprese: il rimborso sale da 6 a 10 simi giorni di congedo, di esse- scelta, nell’attuale “Fase 2”, tra e pubblicato
testo è stato “bollinato” ieri se- norme difficoltà a trovare anni. Sorpresa per le famiglie: chi con il "Cura re poi state messe in cassa in- rinnovo del congedo e il bonus
ra dalla Ragioneria dello Stato baby–sitter, oltre 240mila lavo- tegrazione e che a giugno han- per il prosieguo della crisi pan- sulla Gazzetta
e subito firmato dal presiden- ratori hanno chiesto il conge- Italia" ha optato per il congedo retribuito al no la possibilità di riprendere: demica. «Risorse subito
te della Repubblica Sergio Mat- do e solo 90mila circa il bonus. 50% non può passare adesso al voucher nemmeno loro potranno ave- © RIPRODUZIONE RISERVATA disponibili»,
tarella, e in nottata è stato pub- assicura
blicato in Gazzetta Ufficiale. O-
ra si passa all’esame parla- Gualtieri. Ma
mentare e alla fase operativa Il rilancio delle imprese per ora partono
dei nuovi aiuti per famiglie e Misure previste dal decreto annunciato dal governo solo le misure già
imprese, a partire dalla secon-
da mensilità da 600 del bonus MISURE PER AZIENDE DI TUTTE LE DIMENSIONI varate a marzo
agli autonomi che arriverà al Cassa Integrazione estesa per ulteriori 9 settimane
massimo «in due–tre giorni»
Pagamenti dei crediti vantati con la P.A. per 12 mld di €
(marzo è stato pagato a 3,9 mi-
lioni di persone, ha precisato Rinvio dei versamenti e adempimenti a settembre 2020 Certificati
Tridico, presidente Inps). Le ri-
sorse saranno «subito disponi-
Azzeramento degli oneri di sistema per le bollette malattia
bili», assicura al Tg1 delle 20 il Credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro saliti del 110%
ministro dell’Economia, Ro-
berto Gualtieri. Così come scat- 0 - 5 MILIONI DI FATTURATO al picco virus
terà subito la possibilità di far Cancellata IRAP di giugno per 2 mld
domanda almeno per le misu- Contributi a fondo perduto Nella prima settimana
re più semplici, vedi la proroga Aiuto per il pagamento di affitto e bollette
di lockdown, c’è stato
del bonus baby–sitter – o per i un picco anche per i
centri estivi – fino a 1.200 euro. 5 - 50 MILIONI DI FATTURATO certificati di malattia
Ora la parola passerà al Parla- Cancellata IRAP di giugno arrivati all’Inps: in
mento, che avrà a disposizio- Incentivi fiscali e garanzie pubbliche per il rafforzamento del patrimonio
crescita del 110%
ne una dote di circa 800 milio- rispetto allo stesso
Aiuto per il pagamento delle bollette
ni per le modifiche: di sicuro si periodo del 2019.
tornerà sulla questione dei pro- 50 - 250 MILIONI DI FATTURATO L’Inps ha pubblicato
fessionisti, che già lamentano un rapporto sulle
Cancellata IRAP di giugno
l’esclusione dai contributi a malattie tra il 2
Sostegno alla ricapitalizzazione con il patrimonio destinato di Cdp
fondo perduto. Bisognerà evi- febbraio e l’11 aprile
tare, però, il rischio ingorgo Aiuto per il pagamento delle bollette da cui emerge una
perché la Camera, andando un oltre 250 MILIONI DI FATTURATO crescita sostenuta
po’ a rilento, è ancora alle pre- soprattutto tra il 23
Aiuto per il pagamento delle bollette
se con il precedente decreto febbraio e il 20 marzo.
per garantire liquidità alle im- FONTE: Ministero Economia e Finanze (Mef) Da sinistra, il presidente del Consiglio Conte e il ministro dell’Economia Gualtieri / Ansa E la Lombardia tra l’8
prese, dove si registra una no- e il 14 marzo ha avuto
vità “di peso”: il vicesegretario una tendenza del
del Pd, Andrea Orlando, ha an- PRESENTATA LA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE AL MINISTRO PATUANELLI +176%. Nel
nunciato che le piccole impre- complesso, nelle 10
se avranno più tempo per rim-
borsare i prestiti garantiti al
100% dallo Stato fino a 25mila
euro, con un emendamento
(che sarà votato nelle prossime
Alitalia, torna in campo Efromovich settimane valutate
l’aumento medio dei
certificati sullo stesso
periodo dell’anno
scorso è stato del
ore) il termine per restituirli
passerà da 6 a 10 anni. Il gruppo Synergy dell’ex patron di Avianca «pronto ad acquisirla tutta o una quota» 14%, risultato di un
aumento del 23% per
Nell’ultima versione, intanto, è il settore privato e un
lievitata a 266 articoli la maxi– PAOLO PITTALUGA fari, è una figura discussa. Nel 2017 finì coinvolto nei calo dell’8% per il
manovra che contiene soprat- "Panama Papers". Famoso per l’acquisto e risana- pubblico. Nel Nord

A
tutto un pacchetto di nuovi in- litalia scalda i reattori e punta verso i cieli lus- mento del vettore colombiano Avianca quand’era in l’aumento è stato del
terventi per le imprese, come semburghesi? Sarà una rotta sicura? Due do- amministrazione controllata, è un settantenne nato 24% contro variazioni
gli aiuti a fondo perduto alle P- mande che nel tardo pomeriggio di ieri si so- in Bolivia da famiglia ebrea di origine polacca ed è in nel Centro e nel Sud
mi fino a 5 milioni di fatturato. no posti molti analisti del settore aereo, dopo avere possesso della cittadinanza brasiliana, colombiana rispettivamente del
Dalla formulazione finale e- appreso che Synergy Europe – società di diritto lus- e polacca. Il patrimonio di famiglia è stimato in 1 mi- 5% e del 2%.
merge però una beffa per gli ol- semburghese che fa parte di Synergy Group – ha in- liardo di dollari. L’investimento su Alitalia, aveva rac-
tre 240mila lavoratori – in gran- viato al ministro per lo Sviluppo economico, Stefa- contato, gli fu suggerito da Antonio Guizzetti, presi-
de maggioranza donne – che no Patuanelli e al commissario straordinario di Ali- dente di G&A, società di consulenza per investitori «Fase 2»
tra marzo e aprile, in base al talia, Giuseppe Leogrande, una lettera conferman- in economie emergenti. Un anno fa definì Alitalia
“Cura Italia”, hanno chiesto il do l’nteresse «ad acquisire tutta Alitalia e manife- «un’ottima compagnia» e non sapeva spiegarsi co- e burocrazia,
congedo straordinario retri- stando la sua disponibilità anche a un eventuale par- me potesse «perdere soldi». Si diceva sicuro che «in l’Anci chiede:
buito al 50%. Quest’ampia pla- tenariato pubblico privato con il Governo per rilan- sei mesi si può risanare» ricordando proprio la sua
tea resta ora esclusa dal secon- ciare la compagnia», come riportato in una nota del scalata ad Avianca 14 anni fa, quando «aveva 34
semplificare
do voucher baby–sitter. In so- Gruppo che fa capo al finanziere German Efromovi- aerei e 4.300 dipendenti: oggi ha 189 aerei e 22mi-
stanza, se queste persone re- Germàn Efromovich ch. Nella missiva sono indicate le intenzioni che pre- la lavoratori, con ricavi per 4,5 miliardi di dollari». Semplificare a ogni
steranno – come probabile – vedono una specializzazione del vettore «nelle rotte Così almeno prima di un tracollo che rese neces- costo, appalti veloci e
nella situazione di dover accu- a lungo raggio e di rilancio del cargo mantenendo il sario l’intervento di United Airlines. L’interesse per meno burocrazia. Lo
dire i figli a casa, non avranno A luglio 2019 il finanziere si era presente perimetro organizzativo della società arti- il nostro vettore resta comunque forte, infatti a lu- chiedono Regioni e
scelta: o chiederanno un nuo- proposto come quarto socio nella colato nelle sue tre attività principali (aviazione, ma- glio 2019 Efromovich si era proposto come quarto Comuni e torna a
vo congedo perdendo reddito cordata di Fs-Mef-Delta Airlines nutenzione, servizi a terra), il rinnovo della flotta, socio nella cordata di Fs-Mef-Delta Airlines. Allo- chiederlo pure la
(e rischiando di complicare la l’aggiunta di nuove rotte e la valorizzazione del pre- ra però Mediobanca, advisor di Fs, scelse Atlantia, Capitale d’Italia.
propria posizione lavorativa) o Allora però Mediobanca, advisor di Fs, zioso patrimonio tecnico e umano». eliminandolo insieme a Carlo Toto e Claudio Loti- Affinché la Fase 2 sia
si procureranno una collabo- scelse Atlantia, ritenendo insufficienti Buoni propositi, stando alla carta. Che l’imprenditore to, ritenendo insufficienti i requisiti economico-fi- una ripartenza
ratrice, ma a spese proprie, i requisiti finanziari aveva già presentato a marzo alle nostre parti socia- nanziari presentati. servono regole certe,
senza contributo dello Stato. La li. Certo è che Efromovich, come tanti uomini d’af- © RIPRODUZIONE RISERVATA avverte l’Anci, perché
le casse pubbliche
piangono: «Serve
IL DIRETTORE DELL’AGENZIA, MINENNA, SPIEGA: IL DPCM VIETA LA RIPRESA ANCHE NEI BAR E RISTORANTI ORA APERTI PREVIDENZA certezza di ristoro
delle entrate, perché

L’azzardo prova a ripartire, arriva lo stop dei Monopoli Il Covid-19 piega i Fondi-pensione:
rendimento giù e patrimonio ridotto
3,5 miliardi è meno
della metà di quanto
avremmo incassato
ANTONIO MARIA MIRA Acadi, che riunisce gran parte dei big del- E parte una sorta di ultimatum: «Per tali ra- senza l’emergenza
l’azzardo, come Lottomatica, Snaitech, Ga- gioni comunichiamo che, salve differenti e I rendimenti dei Fondi pensione complementari nel pri- Covid». L’esecutivo è

D
uro botta e risposta tra mondo del- menet, Admiral, che gestiscono, si legge sul tempestive comunicazioni, le aziende ade- mo trimestre, a causa dello choc sui mercati finanzia- aperto al dialogo.
l’azzardo e l’Agenzia dei Monopo- suo sito, «oltre il 70% del sistema di con- renti ad Acadi procederanno a riattivare la ri prodotto dalla pandemia, sono stati negativi. E il pa- Giovedì si riunirà la
li. A una lettera ultimatum di Aca- trollo del gioco regolamentato in Italia», ha raccolta di gioco» con Slot e Vlt ,«nonché trimonio accumulato si è ridotto a 53,7 miliardi (-4,3%). Stato-Regioni, ha
di, l’associazione che unisce i maggiori con- inviato una lettera ai Monopoli nella quale l’accettazione della raccolta delle scom- A scattare la fotografia sul risparmio previdenziale è sta- fatto sapere il
cessionari di slot e scommesse, che an- sostiene che col Dpcm del 17 maggio, «è messe sportive e non, anche su eventi si- ta la Covip, la commissione di vigilanza, che sottolinea ministro per gli Affari
nunciavano la ripresa dell’attività già dal 18 nuovamente consentita a livello nazionale mulati» a partire appunto dal 18 maggio comunque come il sistema abbia tenuto rispetto al regionali Francesco
maggio all’interno di bar e degli altri eser- la ripresa delle attività presso gli esercizi di «sull’intero territorio nazionale», negli e- quadro economico complessivo. E, guardando agli ul- Boccia: «Ripartiremo
cizi che hanno riaperto, ha replicato in mo- somministrazione e similari, i quali – come sercizi commerciali che hanno riaperto. timi 10 anni in media, il risultato dei Fondi è ancora su- con nuove proposte
do netto il direttore dell’Agenzia, Marcello noto – in via secondaria possono effettua- Cioè bar, pub, ristoranti. Minenna rispon- periore a quello del Tfr lasciato in azienda. unitarie, come
Minenna, ricordando che «l’attività di slot re raccolta di gioco pubblico, sia con appa- de in modo netto e duro. «Il Dpcm 17 mag- Per la Covip, al netto dei costi di gestione e della tas- l’azzeramento dei
e scommesse è ancora sospesa». Lo preve- recchi che tramite accettazione di scom- gio 2020 prevede espressamente che "sono sazione i fondi negoziali hanno perso il 5,2%, un po’ me- tempi delle procedure
de il Dpcm del 17 maggio all’articolo 1, com- messe». Secondo l’associazione «la sussi- sospese le attività di sale giochi, sale scom- glio dei fondi aperti, in flessione del 7,5%, e dei Pip, i amministrative». Per
ma1, lettera l, per ora fino al 14 giugno. E ad stenza del rapporto concessorio con code- messe e sale bingo"», scrive in una nota. piani individuali pensionistici con una maggiore espo- la sindaca di Roma
Avvenire spiega che su questo «non è pre- sta Agenzia impone alle aziende conces- E ci spiega: «Si parla di attività e non di luo- sizione azionaria, che hanno ceduto il 12,1%. Nei 10 an- Virginia Raggi il
vista alcuna forma di silenzio assenso», av- sionarie aderenti ad Acadi l’obbligo di e- ghi. Quindi vale per le sale e anche per i bar ni da inizio 2010, il rendimento medio composto è pa- modello da seguire è
vertendo che «sulla sospensione vigileremo sercitare ove possibile il servizio pubblico af- e gli altri esercizi che hanno riaperto». Nien- ri al 3% l’anno per i fondi negoziali e aperti e al 2,4% quello del Ponte
con molta attenzione, controlleremo e se fidato, risultando quindi dovere dello scri- te slot e scommesse, dunque, come deciso per i Pip di "ramo III". Nello stesso periodo, la rivaluta- Morandi di Genova,
necessario interverremo sanzionando il non vente procedere senza indugio alla riorga- da precedenti determinazioni. zione media annua composta del Tfr è stata al 2%. ricostruito a tempo di
rispetto delle norme». nizzazione delle attività di raccolta». © RIPRODUZIONE RISERVATA record.
8 PRIMO PIANO Mercoledì 20 maggio 2020

Coronavirus:
la politica
Sfiducia a Bonafede, avvisi di Pd e M5s
Ma Iv è pronta a «salvare» il ministro
bero non bastare, a fronte dei zione pienamente condivisa dal I MOTIVI LA CONTESA
ROBERTA D’ANGELO
Roma 144 già certi per la mozione di capo politico M5s Vito Crimi. E,

1
+Europa (che non contano però a sera, ribadita dal presidente L’ex pm accusa Altolà del

E
con il voto di oggi sulle gli indecisi del gruppo Misto e, della Camera Roberto Fico.
mozioni di sfiducia al appunto, i 17 renziani). E anche In piena sintonia con Renzi, la Il ministro capogruppo dem
ministro della Giustizia se all’interno di Iv si scontrano ministra Teresa Bellanova con- Bonafede è tornato Delrio: se passa
Alfonso Bonafede anche per il governisti e pasdaran, il sena- ferma: «Noi ascolteremo Bona- nel mirino dopo la mozione salta
governo inizia la fase 2. Dopo tore di Rignano è certo che i suoi fede, è evidente a tutti che ab- che l’ex pm Nino Di il governo. Dello
minacce, pugni sul tavolo, ten- voteranno compatti. biamo opinioni diverse, che il Matteo, oggi
sioni e diffidenze reciproche, il Dalla maggioranza, per tutto il giustizialismo non è la nostra consigliere del stesso parere
premier Giuseppe Conte fa se- giorno, Pd, M5s e Leu manda- cultura politica. Ci stiamo con- Csm, ha accusato il presidente della
dere al tavolo dei frontando, ascolte- il Guardasigilli Camera, Fico
giallo-rossi anche I- Il premier Conte cerca di sminare il remo il ministro e pentastellato di Ipotesi di Boschi
talia Viva e con Ma- terreno e riceve la capogruppo Boschi. valuteremo sulla avergli negato nel
ministro,
ria Elena Boschi sti- La promessa è l’impegno a recepire nel base degli impegni 2018 la guida del
la un’agenda che che assumerà in Dap ma i renziani:
vale la salvezza del programma dell’esecutivo il «piano shock» quella sede perché (l’amministrazione non vogliamo
guardasigilli, ma per le infrastrutture, il Family Act e un mi pare evidente e delle carceri) per
nuove poltrone
anche del governo. tavolo sulla giustizia. Ma Renzi attende necessario che oc- presunte pressioni
Nessun posto da corre produrre ricevute da boss
sottosegretario, nes-
oggi un segnale dal Guardasigilli con cambiamenti». mafiosi. Il ministro
sun rimpasto: Mat- cui ha un conto aperto sulla prescrizione Cambiamenti indi- ha replicato che sul
teo Renzi ha sempre spensabili anche dipartimento
negato di puntare alle poltrone no segnali all’alleato: «Se passa per una buona parte del Pd, che penitenziario non
e dai piani alti smentiscono le la mozione di sfiducia si apre u- finora ha ingoiato le misure di c’è stata però
indiscrezioni di un ministero al-
la stessa Boschi che Conte le a-
na vera crisi, non c’è dubbio –
spiega il capogruppo dem alla
Bonafede e ancora attende che
il guardasigilli riapra il capitolo
nessuna
interferenza.
■ I tre punti
vrebbe offerto. Ma nel pro- Camera Graziano Delrio –. Non prescrizione: «Noi votiamo
gramma dell’esecutivo dovran- è che si può pensare di sfidu- contro le mozioni di sfiducia Tavolo giustizia
no essere recepiti, almeno in ciare il ministro della Giustizia perché non vogliamo una crisi

2
parte, il «piano shock per le in- e pensare che la cosa si conclu- di governo», conferma allora il I boss fuori Il primo punto del
frastrutture», quello per la fa- da con una pacca sulle spalle. Io presidente dei senatori Pd An- compromesso tra Conte
miglia e un tavolo permanente però sono abbastanza sereno, drea Marcucci, ma – aggiunge – Il caso Di Matteo e Italia Viva riguarda
sulla giustizia (che dovrebbe ve- la cosa si supererà», ragiona. «il guardasigilli ora deve ricor- ha avuto eco proprio la giustizia: i
dere a rappresentare le istanze E anche per il ministro delle Re- darsi di essere ministro in un perché, negli stessi renziani hanno ottenuto
di Iv il presidente delle Camere gioni Francesco Boccia «la sfi- governo di coalizione nella ste- giorni, sulla l’apertura di un «tavolo
penali, l’avvocato Gian Dome- ducia ad un ministro è una sfi- sura delle riforme del processo scrivania di permanente» della
nico Caiazza). ducia a tutto il governo». Posi- penale e civile. C’è un problema Bonafede sono maggioranza su questa
Dopo il vertice chiarificatore di metodo che il M5S deve per giunte da mafiosi materia. In più,
della scorsa settimana con le forza modificare. Questa man- numerose richieste aspettano da Bonafede
ministre renziane che aveva canza di disponibilità riguarda di scarcerazione una qualche revisione
sbloccato il mega-decreto Ri- Bonafede e riguarda anche la per la paura del delle sue posizioni, oggi
lancio, con tanto di promessa ministra Azzolina». contagio, 376 delle al Senato
di rivedere la delegazione di Iv Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia / Ansa quali sono state
Family Act
©
RIPRODUZIONE RISERVATA

per le prossime scelte del go- accolte (ma in


verno, il partito dell’ex premier alcuni casi erano Ai primi posti
attendeva invano da giorni una PATUANELLI: «ASSURDA LA RESPONSABILITÀ PENALE DEL DATORE DI LAVORO» persone con gravi dell’agenda del partito di

Sui contagi è in arrivo


convocazione a Palazzo Chigi. problemi di salute). Matteo Renzi, già
Conte aveva incaricato il suo ca- Contro il ministro il illustrate la scorsa
po di Gabinetto Goracci per ve- centrodestra ha settimana da una
dere la capogruppo alla Came- presentato una delegazione ricevuta dal
ra e risolvere la questione-Bo- mozione di premier, c’è la
nafede, che oggi in aula al Se-
nato dovrà rispondere delle ac-
cuse mossegli dal consigliere
del Csm Nino Di Matteo. E però
Stefano Patuanelli
una norma salva-imprese sfiducia, cui si è
sommata quella di
Bonino (+Europa).
realizzazione del piano
organico sulle politiche
familiari (il "Family Act")
messo a punto dalla
la determinazione dell’ex mini- VINCENZO R. SPAGNOLO sul principio «se rispetti la sicurezza, borata, possa essere inserita last mi- ministra Elena Bonetti
stra convince il presidente del niente responsabilità», per evitare di nute nel "decreto Liquidità", ancora al
Opere pubbliche

3
La prescrizione
«È
Consiglio a un chiarimento di un assurdo in termini che mettere le imprese i una condizione di vaglio della Camera.
persona. Sia per evitare l’inci- ci sia a priori una respon- ansietà. Mentre una nota dell’Inail, da- In linea generale, comunque, secondo Infine il cavallo di
dente oggi, sia per cercare di sabilità penale del datore tata 15 maggio, ha precisato come non il premier Giuseppe Conte l’Italia sta Già a febbraio la battaglia di Iv, una delle
sminare la strada del suo go- di lavoro» rispetto al contagio da co- ci sia alcuna connessione automatica «allentando la maggior parte delle re- maggioranza era prime proposte messe
verno per il futuro. Conte però ronavirus, perché «non è facile capire tra il riconoscimento dell’origine pro- strizioni, pur mantenendo rigorose mi- arrivata ai ferri corti nero su bianco dopo la
non dissimula il malumore di dove è stato preso, dove è avvenuto il fessionale del contagio e la responsa- sure di sicurezza per ogni attività so- sul blocco dei scissione dal Pd: il
fronte alle insistenze. E Boschi contagio». La valutazione è del mini- bilità del datore di lavoro. Ancora ieri, ciale e commerciale». Il presidente del termini di «Piano shock» che
chiede garanzie e non firma stro per lo Sviluppo economico, Stefa- in Senato, si è fatta sentire l’associa- Consiglio è intervenuto ieri all’Assem- prescrizione dei prevede lo sblocco di
cambiali in bianco. no Patuanelli (M5s), ieri in audizione zione che rappresenta le banche: «Ri- blea mondiale della salute dell’Oms: processi dopo la 120 miliardi da investire
In sostanza oggi Renzi atten- in videoconferenza davanti alla com- teniamo di assoluta urgenza – è l’ap- «Continuiamo a rafforzare la nostra in- sentenza di primo in opere pubbliche,
derà il discorso del ministro Bo- missione Industria del Senato. Il mini- pello di Stefano Bottino dell’Abi – un frastruttura sanitaria – ha detto –, au- grado, in vigore dal snellendo le procedure
nafede prima di sciogliere le ri- stro entra così nel dibattito aperto da chiarimento normativo sull’ambito di mentando le unità di terapia intensiva 1° gennaio; una di autorizzazione e le
serve. In ballo non c’è solo la giorni nel mondo imprenditoriale, dal responsabilità per il rischio Covid-19 e assumendo medici e operatori sani- bandiera grillina, gare d’appalto
questione della nomina a capo quale sale la richiesta al governo di e- dei datori di lavoro». Secondo alcune tari. Abbiamo ampliato i test e svilup- non condivisa dagli
del Dap e le scarcerazioni dei scludere con una esplicita norma legi- fonti, l’esecutivo Conte starebbe stu- pato un piano di monitoraggio nazio- alleati. Si era
mafiosi per l’emergenza Covid, slativa la responsabilità del datore di la- diando una possibile soluzione, attra- nale in sinergia con le nostre autorità trovata una
ma anche la riforma della pre- voro in caso di contagio da Covid-19 di verso gli esperti del ministero del La- locali. Stiamo entrando nella "Fase mediazione sul
scrizione avviata ai tempi del un proprio dipendente. Una richiesta voro e dell’Inail, in grado di salvare ca- due" con cauto ottimismo e senso di re- cosiddetto "lodo
governo con la Lega. Senza «un divenuta più pressante nella fase di ria- pra e cavoli: conservare da un lato le tu- sponsabilità» perché dopo due mesi, i Conte" (dal nome,
segnale» da parte del guardasi- perture iniziata lunedì, perché in giu- tele per i lavoratori (mantenendo il dati epidemiologici sono incoraggian- però, di un
gilli, i suoi 17 senatori potreb- risprudenza il contagio da coronavi- contagio da Covid tra gli infortuni sul ti «e confermano che i nostri sforzi e deputato di Leu)
bero sfilarsi e votare la mozio- rus è equiparato all’incidente sul la- lavoro, come previsto dal decreto Cu- sacrifici collettivi hanno dato i loro frut- che la bloccava Silvio
ne di Emma Bonino che man- voro, non alla malattia, anche se il da- ra Italia); ma dall’altro scongiurare per ti. Sappiamo che la nostra lotta è lun- solo per i BERLUSCONI
derebbe a casa Bonafede, ma tore ha attuato standard rigorosi di sa- i datori di lavoro che rispettano i pro- gi dall’essere terminata – ha concluso condannati, poi la Presidente
anche lo stesso governo che nificazione degli ambienti. Nei giorni tocolli di sicurezza il rischio di un av- il premier –. E a tal fine, abbiamo an- pandemia ha fatto di Forza Italia
non avrebbe più la maggioran- scorsi, da Confindustria è arrivata la viso di garanzia. E non è escluso che al- cora bisogno l’uno dell’altro». arenare tutto.
za. I 150-151 senza Iv potreb- richiesta di una nuova norma basata la fine una norma salvagente, così ela- © RIPRODUZIONE RISERVATA
«Il governo ci ascolti»
«Ho messo da parte
da mesi ogni
DA BERLUSCONI GIUNGE L’OK DURANTE L’INCONTRO FRA SALVINI, MELONI E TAJANI polemica politica, ma
bisogna che il
Fi si unisce al 2 giugno del centrodestra: «Voce al dissenso» governo sia
altrettanto disponibile
ad ascoltare i nostri
A Roma Roma lizione svoltasi al Palazzo tono dimenticati e voglio- proposte concrete». consigli e le nostre
e in vari degli ex Beni spagnoli, per- no certezze». Luogo orario Un distinguo che parla ai proposte»

D
capoluoghi, opo la mozione u- tinenza del Senato dove ha e modalità sono ancora da molti osservatori che ve-
nitaria di sfiducia sede il gruppo della Lega. decidere. «Bisogna far trot- dono nella piazza “sovra-
«senza al Guardasigilli A fare gli onori di casa il se- tare la fantasia», replica nista” (così la giudica, ad e-
bandiere di Alfonso Bonafede, il cen- natore Matteo Salvini, che Giorgia Meloni a chi le sempio, un esponente del- Maurizio
partito e nel trodestra si compatta an- ha ricevuto la delegazione chiede lumi. «Vogliamo da- la cosiddetta “quarta gam- LUPI
che sulla manifestazione di di Forza Italia, composta re voce al dissenso degli i- ba” della coalizione Gian- Presidente
rispetto delle piazza del 2 giugno, Festa dal vicepresidente Antonio taliani, a quell’Italia che franco Rotondi, che si sfila) «Noi con l’Italia»
norme». La della Repubblica. Che si Tajani e da Licia Ronzulli, non crede più nelle pro- soprattutto uno scontro
leader di Fdi: terrà a Roma e in tutti i e quella di Fratelli d’Italia messe di questo governo», per la leadership tra Salvi- Il selfie di Salvini con Tajani e Meloni (da Instagram). «E la collaborazione?»
«Far trottare capoluoghi di Provincia con Giorgia Meloni, Igna- aggiunge la presidente di ni e Meloni. Non a caso i «Come possono le
senza bandiere di partito zio La Russa, Giovanni Fdi. Berlusconi la definisce due sono stati i più attivi Camere esaminare in 60
la fantasia» e nel rispetto della nor- Donzelli e Francesco Lol- una «manifestazione com- nei giorni scorsi per orga- dati logistici – ancora non delle libertà costituzionali giorni un dl che impegna
me di sicurezza, assicu- lobrigida. posta e di forte valore sim- nizzare l’evento. Ora biso- c’è uno slogan. Insomma, per effetto della decreta- 55 miliardi? E senza
rano i leader. La manifestazione viene bolico, a fianco dell’Italia gnerà vedere come si ri- se l’incontro punterà solo zione d’urgenza. O su altri coinvolgere preventiva-
L’ok di Silvio Berlusconi, in- indetta – ha spiegato al ter- che vuole ripartire». E Taja- fletterà il dualismo, Lega– su argomenti comuni, co- divisivi, come il Mes e l’Eu- mente la minoranza. È
terpellato telefonicamen- mine della riunione, dura- ni ribadisce che la compo- Fdi da una parte Fi dall’al- me la critica al governo, ie- ropa, dove le posizioni so- questa la tanto auspicata
te, è arrivato ieri nel corso ta circa un’ora, il leader del nente azzurra nell’ambito tra, sulla piattaforma dei ri oggetto di una mozione, no distanti. e sbandierata collabora-
di una riunione tra i tre Carroccio – «su richiesta del centrodestra vuole es- contenuti della manifesta- appunto unitaria, sulla vio- Gianni Santamaria zione istituzionale?»
principali partiti della coa- dei tanti italiani che si sen- sere «l’alternativa delle zione, per la quale – oltre ai lazione per i proponenti © RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 20 maggio 2020 PRIMO PIANO 9

Coronavirus:
l’Europa
Sfida Ue, la strategia di Conte
Il premier sente Macron e Merkel, autori della proposta sul piano europeo per la ripresa senza prestiti
Fa la voce grossa («Negoziato sia ambizioso»), ma potrebbe accettare i 500 miliardi (45 netti per l’Italia)
MARCO IASEVOLI portoghese Costa, a disegnare sce da fondi diplomatiche vici- Dal punto di vista interno, Con- so Berlino e Parigi. Il punto Intanto impazza il totonumeri LA PARTITA
una tela diplomatica che uni- ne al premier a ridosso del col- te non deve fare i conti solo con prioritario ora per Conte non è su quanto ci potrebbe guada-
L’obiettivo
L
a tentazione di alzare la sce Centro e Sud Europa). loquio con Merkel, chiedere di gli attacchi di Lega e Fdi che e- tanto il “quantum” ma i tempi gnare l’Italia. Silvia Merler, re-
posta lascia il passo, ora Al termine della telefonata con più è soprattutto funzionale a videnziano il «predominio fran- in cui saranno disponibili le ri- sponsabile della ricerca per l’Al- è attivare
dopo ora, alla necessità Macron, Palazzo Chigi fa sape- “preservare” i 500 miliardi di co–tedesco» e che sottolineano sorse del Recovery Fund: se ar- gebris policy forum, parla di un le erogazioni a
di difendere e anzi quasi blin- re che l’obiettivo è un «risulta- contributi a fondo perduto “vi- come forme di ristoro dei con- rivassero entro l’estate, e in beneficio netto di circa 45 mi-
dare il pacchetto franco–tede- to davvero ambizioso» e «una dimati” da Berlino e Parigi. Ap- tributi ricevuti ci siano, insie- tempo per la manovra di au- liardi. Facendo leva sul bilan- fondo perduto
sco, che già di per sé è un pun- risposta economica europea al- piattirsi subito su questa pro- me a impegni degli Stati nazio- tunno, allontanerebbero la ne- cio europeo, spiega l’esperta, il in tempo per la
to di caduta rispetto alle resi- l’altezza della sfida». Somiglia posta, è il ragionamento, signi- nali beneficiari a fare riforme. Il cessità di richiedere il prestito al fondo emetterebbe bond con il prossima
stenze dei Paesi del Nord. È la ad una richiesta di aumentare ficherebbe lasciare più margini premier deve continuare la mo- Mes, vero fumo negli occhi per massimo del rating. E la previ-
convinzione che si fa spazio nel la dote del Recovery Fund, sia negoziali al ribasso per il fron- ral suasion sull’ala dura dei 5s, i pentastellati. Perciò anche il sione di trasferimenti diretti è
manovra
premier Conte, specie dopo le la dote complessiva compren- te ostile del Nord. irriducibile nella diffidenza ver- ministro dell’Economia Gual- un «cambiamento a 180 gra- allontanando
lunghe telefonate con il presi- siva dei prestiti sia la parte in tieri continua a vedere il bic- di della posizione tedesca». l’eventuale ricorso
dente francese Macron e con la “grants”, ovvero «contributi a chiere mezzo pieno, spiegando L’Italia potrebbe ricevere 110 al Mes. La stima
cancelliera tedesca Merkel (ie-
ri nel pomeriggio il presidente
fondo perduto». E sembrereb-
be un lieve spostamento di li- La proposta alla Ue al Tg1 che il Recovery Fund nel-
la formulazione franco–tede-
miliardi (in base al numero
di decessi da Covid e della
dell’esperta:
del Consiglio ha sentito anche nea rispetto al comunicato a- Così le ipotesi di un grande stanziamento per il rilancio dell’economia sca «va nella giusta direzione, quota di calo del Pil), a fron- Roma guadagna
l’omologo sloveno Jansa, con il perturista di lunedì, con cui quella che abbiamo auspicato», te del contributo di Roma al 45 miliardi
quale la priorità è riannodare il Conte ha salutato come un RICHIESTA RICHIESTA consentendo di aiutare «i set- bilancio europeo pari a 65
filo degli scambi turistici, e un «primo passo» la proposta fran- DEI PAESI SUD DEI PAESI NORD LA MEDIAZIONE tori più colpiti, come turismo e miliardi in sette anni.
colloquio c’è stato anche con il co–tedesca. In realtà, si intui- (Italia, Francia, (Olanda, Germania, MERKEL-MACRON cultura». © RIPRODUZIONE RISERVATA
Grecia, Spagna...) Svezia, Danimarca...)

IL BOND "ITALIA" DEL TESORO VERTICE ECOFIN

Il Btp anti-Covid fa il pieno 1.000 500 500 Il "no" dei quattro falchi ■ Strumenti Ue
Raccolti altri 4,7 miliardi al piano franco-tedesco
1
miliardi miliardi
miliardi di euro di euro di euro

Gli analisti lo promuovono a fondo perduto in prestiti a fondo perduto


per condividere i debiti SURE
GIANCARLO SALEMI me parte del suo ampio pro- GIOVANNI MARIA DEL RE ternativa. «Crediamo – ha detto – sia pos- presentare la sua proposta il 27 maggio. Il meccanismo voluto
gramma d’acquisto. Fortunata- Bruxelles sibile rilanciare l’economia europea, evi- «La nostra ambizione – ha detto il vice dalla Commissione Ue

L
a fiducia c’è stata. I ri- mente lo farà per un lungo pe- tando debiti dell’Ue». «Stiamo lavorando presidente Valdis Dombrovskis – è au- per rimpolpare la cassa

I
sparmiatori hanno ac- riodo, durante il quale si prodi- l giorno dopo la proposta «storica» – ha confermato il ministro delle Finan- mentare la capacità di finanziamento (del integrazione dei 27
quistato a piene mani il gherà in "tutto ciò che è neces- di Francia e Germania per un fondo ze danese Nicolai Wammen – con Austria, bilancio Ue, ndr) non di centinaia di mi- concederà prestiti
Btp Italia legato all’emergenza sario" a mantenere basso il ren- di 500 miliardi di euro di sovvenzio- Svezia e Olanda per avere un bilancio che liardi, ma piuttosto di una cifra che supera agevolati ai governi fino
coronavirus. Quattro miliardi dimento medio europeo». Nes- ni con debito europeo per la ripresa, nel non sia troppo ampio, perché ci serve de- i mille miliardi». Dombrovskis ha ribadi- a 100 miliardi, sulla base
lunedì, altri 4,76 ieri, nel se- sun rischio Argentina dunque? quadro del futuro bilancio Ue 2021-27, e- naro anche a livello nazionale». Scher- to che la proposta della Commissione si di 25 miliardi di garanzie
condo giorno destinato ai pic- «Le politiche monetarie e fisca- mergono le difficoltà, ben evidenti ieri nel maglie che danno l’idea delle difficoltà di fonderà su «un mix di prestiti e sovven- che gli Stati verseranno
coli risparmiatori (oggi l’offer- li andranno di pari passo in tut- corso nell’Ecofin in video conferenza. An- zioni agli Stati». Secondo alcuni diplo- in rapporto al loro
ta retail chiude). Se la prece- to il mondo per i prossimi anni che se il commissario Ue all’Economia, Gentiloni: «Svolta senza matici, tra le ipotesi è che il fondo sia di contributo al bilancio
dente emissione aveva rag- – prosegue l’analista –. Per que- Paolo Gentiloni, la definisce «una svolta una cifra magari anche più elevata di Ue.
giunto 6,7 miliardi, questa vol- sta ragione riteniamo il debito senza precedenti». A far la voce grossa ci precedenti». Ma l’Austria si quella franco-tedesca, ma con una parte
sta coordinando con Olanda,
2
ta «si supererà il tetto dei 10», sovrano italiano attraente e il hanno pensato i «frugali», l’Austria, la Da- di prestiti. Dombrovskis ieri ha annun-
spiega Emanuele Canegrati, se- suo rischio di default basso e nimarca e l’immancabile Olanda che in- Danimarca e Svezia per ciato che la Commissione presenterà an-
nior analyst di BpPrime. Anche nemmeno lontanamente para- sistono che tutti gli aiuti debbano essere presentare una proposta che «uno strumento per la ripresa e la re-
se per parlare di successo forse gonabile con quello di altri Pae- prestiti, non sovvenzioni. «Non possia- silienza che si concentra su investimen-
sarebbe giusto alzare l’asticella, si» extra Ue. Molto dipenderà mo accettare – ha dichiarato durante la alternativa. Le Maire: «Sarà ti e riforme strutturali», dal momento che BEI
prendendo a riferimento il Bpt anche dal giudizio che le agen- riunione il ministro delle Finanze di Vien- una partita difficile» «non ci servono solo soldi aggiuntivi, ma La Banca europea per
Italia scaduto ad aprile che di zie di rating daranno al grado na Gernot Blümel, fedelissimo del can- anche riforme per creare un ambiente più gli investimenti darà vita
miliardi ne ha raccolti 14. Cer- di solvibilità italiana, appena celliere Sebastian Kurz – che l’Ue con- una decisione che richiede l’unanimità, favorevole per le imprese e rafforzare la ad un fondo di garanzia
to al Tesoro sono consapevoli due gradini sopra il livello junk, tragga debiti sul mercato per finanziare senza contare le dure critiche che sta già capacità amministrativa affinché i fondi di 25 miliardi per offrire
che l’intero ammontare del de- spazzatura. «Grazie alla Bce, l’I- debiti non ripagabili». I «frugali» stanno ricevendo la stessa Merkel in Germania extra abbiano massimo effetto». Insom- alle Pmi europee
bito tricolore da rifinanziare è di talia manterrà il rating invest- anzi passando al contrattacco: lo stesso anche nella sua Cdu. «Sarà una partita ma l’erogazione guarderà anche, nel qua- liquidità per investimenti
380 miliardi di euro, frutto del ment grade», conclude Car- Kurz ha annunciato che l’Austria si sta difficile» ha ammesso il ministro france- dro del Semestre Europea agli sforza di fino a 200 miliardi.
vecchio debito (circa 200 mi- penzano. coordinando con Olanda, Danimarca e se Bruno Le Maire. Gli occhi sono punta- riforma degli Stati.

3
liardi) e del nuovo legato alla © RIPRODUZIONE RISERVATA Svezia per presentare una proposta al- ti sulla Commissione Europea, che dovrà © RIPRODUZIONE RISERVATA

pandemia e questa emissione,


una sorta di referendum per il
mercato al dettaglio, rappre- UNO SGUARDO RETROSPETTIVO SULLA ROTTURA DELL’ACCORDO MONETARIO, LEZIONE PER USCIRE DALLA CRISI SISTEMICA
senta un buon segnale, come MES
ha spiegato Davide Iacovoni,
capo della direzione del debito
pubblico del Mef: aumenterà
L’addio a Bretton Woods dietro gli (instabili) equilibri attuali Il fondo Salva-Stati
metterà a disposizione
una nuova linea di
infatti la quota dei piccoli ri- GIUSEPPE DI GASPARE ree americane. Nel 1966 la Francia chiede la con- si in uscita e l’equilibrio stabilizza il dollaro, la cui cen- credito da 240 miliardi
sparmiatori oggi ferma al 3% versione in oro delle riserve in dollari in suo posses- tralità, però, è il risultato del ribaltamento del pre- dedicata alla pandemia.

S
del debito (appena 80 miliardi i evoca da più parti una "nuova Bretton so. È un chiaro segnale di sfiducia nel dollaro. Nel cedente paradigma di BW. Nel nuovo paradigma, l’e- Ogni Paese potrà
di euro, dati Bankitalia). Ma non Woods". Un accordo monetario, come nel 1971, gli USA sospendono la convertibilità. Il gover- quilibrio della bilancia dei pagamenti statunitense prendere in prestito fino
risolve i problemi anche perché 1944, che metta ordine nello sconvolto mon- no americano gioca d’anticipo, temendo altre ri- è condizionato dai movimenti di capitale speculati- al 2% del suo Pil per le
«questo collocamento è costa- do della finanza globalizzata la cui «massa mone- chieste di conversione in oro della loro moneta che vi in entrata. Agganciato ad una moneta senza più spese collegate al
to molto caro – prosegue Ca- taria è calcolata non più in miliardi, come fino a avrebbero portato all’esaurimento delle riserve in o- un valore di riferimento (l’oro), il nuovo equilibrio è Covid-19. I prestiti
negrati –: il rendimento offerto qualche anno fa, ma in trilioni». Segno, osserva ro. Si innesca una fase turbolenta, della quale è pos- intrinsecamente fragile e volatile per l’orientamen- saranno a condizioni
è più del doppio del preceden- Giulio Tremonti in una recente intervista, che «al- sibile dare conto solo dei passaggi essenziali. Nel to della speculazione finanziaria verso altri merca- agevolate: scadenza a
te, più l’indicizzazione all’infla- l’interno del sistema qualcosa si è rotto», da qui 1973 gli Stati Uniti liberalizzano i movimenti dei ca- ti. Entra in gioco una complessa impalcatura finan- dieci anni, tasso a 0,1%,
zione e super bonus finale: a l’invito a guardare «al sistema delle regole com- pitali in uscita. Il dollaro, però, non più agganciato ziaria, politica e mediatica per consolidare l’attrat- costo una tantum di
conti fatti sono meglio le con- merciali e finanziarie scritte a Bretton Woods». Giu- all’oro, si svaluta determinando così la perdita del tività del mercato finanziario americano, mediati- 0,25% e costo annuale
dizioni del Mes che offre un sta esortazione. Bisogna dunque domandarsi co- potere di acquisto delle riserve in dollari degli altri camente occultata dalla svolta neoliberista di Rea- di 0,005%.
prestito decennale all’interes- me funzionava quel sistema? Perché nel 1971 si è Paesi. È a rischio il ruolo della moneta americana gan nel 1980. In un libro del 2011, ho chiamato que-

4
se marginale dello 0,1%». Di tut- rotto? Cosa l’ha sostituito? sto sistema "meccanismo dollaro centrico" rico-
to questo sembrano essersene Bretton Woods si basava sulla convertibilità in oro del struendone modalità di funzionamento ed evolu-
accorti proprio i risparmiatori dollaro. Gli stati aderenti erano tenuti a mantenere zione fin dopo la crisi del 2009. Con l’approdo della
che, in una stagione di tassi bas- la parità del cambio con il dollaro, avevano però la Cina nel 2001 nel "bacino dollaro centrico" prende
si o sottozero, hanno risposto facoltà di chiedere la conversione dei dollari, da lo- forma la realtà distopica in cui viviamo con ai due BCE
in modo corposo. «Il rendi- ro detenuti, in oro. Gli Stati Uniti, se richiesti, dove- poli estremi: gli Usa come "potenza consumatrice e- A marzo ha lanciato il
mento minimo offerto – pari vano riprendersi i dollari e restituire l’equivalente gemone" e la Cina come "fabbrica del mondo". Un nuovo bazooka da 750
all’1,4% – spiega ad Avvenire del loro valore in oro al tasso di conversione stabili- rapporto di attrazione/repulsione, oggi evidente nel- miliardi di euro
Tommaso Mariotti, responsa- to a BW. La convertibilità costituiva un freno all’e- la schermaglie doganali tra le due potenze egemo- (Pandemic Emergency
bile obbligazionario di Banor spansione della massa monetaria in dollari, così co- ni. La fuoriuscita da BW ci ha condotti per tappe suc- Purchase Programme -
Sim – presenta già un premio me il vincolo della parità con il dollaro costituiva un cessive dentro un equilibrio politico, economico fi- Pepp) per l’acquisto di
sostanzioso rispetto al corri- freno per l’emissione monetaria delle altre valute. Il nanziario instabile e potenzialmente catastrofico. titoli di Stato. Andrà
spettivo Btp di pari scadenza e sistema era congegnato per favorire il commercio Già nel 1986 Guido Carli si chiedeva fino a quando avanti fino alla fine della
pari, alla chiusura di lunedì, ad mondiale in un contesto di stabilità dei cambi. Gli sarebbe riuscita a durare «una struttura degli scam- crisi e sarà ampliato se
uno 0,25% in più annuo. Il bo- scambi monetari erano possibili solo per il paga- bi internazionali basata sul presupposto che il resto necessario.
nus fedeltà, inoltre, è stato rad- mento degli scambi commerciali. Di conseguenza del mondo sia disposto ad esportare risorse reali ne-

5
doppiato dallo 0,40% allo 0,80% l’equilibrio della bilancia dei pagamenti dipendeva gli Stati Uniti in cambio di segni cartacei». La prima
per gli investitori che detenes- dall’andamento di quella commerciale. Se quest’ul- come riserva di valore e mezzo di scambio per il com- crisi è nel 1987 con il crollo di Wall Street. L’ultima,
sero l’obbligazione fino alla sca- tima fosse stata in deficit lo sarebbe stata anche la mercio internazionale. con lo scoppio della bolla finanziaria dei derivati, nel
denza, ovvero un altro 0,16% al- prima. Perdurando il deficit commerciale, lo Stato, La situazione rischia di sfuggire di mano quando nel 2007 dalle cui ricadute non siamo ancora usciti. Non
l’anno in più». Ma ci potrebbe- con l’aiuto del Fmi, avrebbe dovuto svalutare la mo- 1973 l’Opec, vedondo di giorno in giorno i "petro- è possibile però sintetizzare queste vicende senza RECOVERY FUND
ro essere anche futuri vantaggi, neta, rendendo così più care le importazioni e al con- dollari" perdere valore, decide un aumento del prez- banalizzarle. Teniamo perciò fermo l’insegnamen- Sul maxi fondo per il
essendo il Btp Italia legato al- tempo più convenienti, per gli acquirenti esteri, le e- zo del greggio in dollari rapportandolo al prezzo del- to di San Tommaso. Causa causae est causa cau- rilancio l’Ue è spaccata
l’inflazione. Certo, in tutto que- sportazioni. In questo modo lo Stato avrebbe rie- l’oro sul mercato libero. È il primo choc petrolifero. sandi. Solo ritornando alla causa originaria, con u- tra i falchi del Nord e i
sto c’è sempre da considerare quilibrato sia la bilancia commerciale che quella dei Nel 1979 il secondo, a seguito del quale il governo a- no sguardo retrospettivo sulle dinamiche scaturite Paesi del Sud. Servirà
il rischio default per l’Italia che pagamenti. Il privilegio del dollaro di non dover mai mericano decide di liberalizzare i movimenti dei ca- dalla rottura di BW, è possibile pervenire ad una "vi- ancora tempo per un
però, spiega Flavio Carpenza- svalutare era bilanciato dalla convertibilità in oro. pitali anche in entrata. La strategia consiste nel ca- sione d’insieme", che ci fornisca oggi la bussola che accordo, ma la carta
no, senior investment strategi- A metà degli anni ’60 a causa dell’eccessiva emis- nalizzare gli investimenti esteri sia verso il mercato può condurci fuori dalla crisi sistemica della globa- messa sul tavolo da
st di AllianceBernstein, «rima- sione di dollari, dovuta principalmente al finanzia- del debito pubblico invogliandoli con tassi di inte- lizzazione, accelerata dalla pandemia in atto, che in- Angela Merkel ed
ne estremamente basso fintan- mento della guerra in Vietnam, le prime crepe di BW. resse elevati, sia su quello azionario agevolandoli veste ora sia l’economia reale che i mercati finanziari. Emmanuel Macron apre
to che la Bce continuerà a com- La valuta statunitense in circolazione arriva ad un con tagli dell’imposta sui guadagni di capitale. La Ordinario Diritto dell’economia Luiss Guido Carli al compromesso.
prare titoli di Stato italiani co- rapporto di 10 ad 1 rispetto al valore delle riserve au- manovra riesce. I flussi in ingresso bilanciano i flus- © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 PRIMO PIANO Mercoledì 20 maggio 2020

Coronavirus:
il Mondo
In Europa parte la caccia ai turisti
Madrid riapre a voli e navi dall’Italia. Di Maio lancia un appello ai tedeschi: «Venite in vacanza da noi»
I 27 procedono in ordine sparso per salvare la stagione. L’Onu avverte: senza coordinamento sarà il caos
PAOLA DEL VECCHIO leari, in fase avanzata della de- garantire livelli di sicurezza», as- nendo 14 giorni di segregazio- tedeschi affidato alla Bild dal primo luglio, settembre e fine FASE «ESTATE»
Madrid sescalada, con temperature già sicura Armengol. Il 40 per cen- ne ai viaggiatori stranieri, ma ministro degli Esteri Luigi Di anno, con un impatto sugli ar-
a 38º, si fanno in spiaggia le pro- to delle cancellazioni ha finora con l’apertura di corridoi sani- Maio: «Venite in vacanza in Ita- rivi internazionali del -60%, nel Oggi il nodo sarà

F affrontato nel
ra timori e fughe in a- ve generali dell’estate. La prima riguardato i britannici, soprat- tari con Parigi per i cittadini del- lia». Un’estate di competizione migliore, del -80% nel peggiore.
vanti l’Europa si avvia in aprirà le frontiere al turismo il tutto dopo che il gabinetto di le due sponde della Manica. E non solo per il turismo sol y «Ma assistiamo a una notevole vertice dei ministri
ordine sparso a riattiva- 15 giugno. Ibiza, Maiorca e For- Boris Johnson ha adottato mi- in chiave concorrenza, durissi- playa, che vede il Portogallo in accelerazione e saremmo con-
re il turismo internazionale per mentera puntano sulla stessa sure simili alla Spagna, impo- ma, va letto l’invito esplicito ai pole position, con la riapertura tenti di essere smentiti», rileva degli Esteri Ue
salvare quello che resta di una data, mentre si oppongono al- delle spiagge il 6 giugno, grazie Priante. Convinta che «un ac- Il 28 maggio,
stagione flagellata dalla pande- la quarantena turistica che il go- a una App che registrerà le pre- cordo sui corridoi non potrà il Unwto darà
mia. Anche la Spagna, come gli
altri 10 Paesi turistici della Ue
verno Sánchez manterrà fino al
termine dello stato di allarme, Da sapere senze. Un’autostrada si aprirà
nei Balcani dal primo luglio, do-
non trasformarsi in una piat-
taforma multilaterale all’inter-
le linee guida
convocati lunedì dalla Germa- anticipato al 7 giugno. «Dei 16 ve potranno muoversi libera- no dell’area Schengen». per i governi
nia, è contraria alle black list. E, milioni di visitatori annui, spe- mente i cittadini di Bulgaria, Ma come sarà il turismo post La direttrice
per dimostrarlo, ieri ha elimi- riamo di salvarne ameno 6, se a La Penisola regina dell’Unione Grecia, Serbia e Romania, do- Covid-19? «È la domanda che ci per il Continente:
nato il divieto dei voli e dei col- luglio e agosto potremo riparti- po l’accordo sottoscritto ieri in facciamo con il Comitato glo-
legamenti marittimi prove- re con flussi da altri Paesi che, Ma Spagna e Francia la incalzano un vertice dai rispettivi premier. bale di crisi del turismo. Lan-
«Centrale
nienti dall’Italia imposto negli come il nostro arcipelago, sono Spagna, Italia e Francia si distinguono ai primi Oggi i ministri degli Esteri dei ciato dal segretario generale Po- programmare
ultimi due mesi. Anche se vige stati capaci di controllare la tre posti Ue per presenze turistiche. Secondo i 27 tenteranno di concordare li- lolikashvili, quest’ultimo, il 28 gli spostamenti»
sempre il veto per le navi cro- pandemia», spiega ad Avvenire dati dell’Agenzia nazionale del turismo, nel nee comuni «basandosi sui cri- maggio indicherà linee guida ai
ciera e l’obbligo di 14 giorni di Francina Armengol, presidente 2018 il nostro Paese ha attirato più stranieri teri di proporzionalità e non di- governi», anticipa la direttrice.
quarantena per tutti i visitatori delle Baleari. Che ha già nego- della Francia: in termini di presenze estere, scriminazione». Saranno basate su «sicurezza
provenienti dall’estero. ziato «corridoi turistici con al- con oltre 216,5 milioni di pernottamenti «Far circolare flussi in maniera sanitaria e fiducia; innovazione
Una misura, quest’ultima, che cuni land tedeschi e grandi tour totalizzati l’anno scorso (+2,8%), abbiamo selettiva su corridoi bilaterali si- su un livello di data-sharing
ha suscitato la reazione irritata operator» per assicurarsi flussi superato i nostri cugini francesi (140,7 milioni gnificherebbe discriminare e molto alto, per monitorare la si-
della Francia, decisa ad appli- controllati. Triage e misurazio- di notti, +5,4%) e siamo cresciuti a differenza infrangere uno dei criteri fon- tuazione epidemiologica; e so-
carla per reciprocità agli spa- ne di temperatura agli arrivi, ma della Spagna (301 milioni di notti, –1,6%) che, danti della Ue, come ha ricor- stenibilità, con una rigida pro- La stampa
gnoli. La posizione di Madrid, niente isolamento, se non indi- pur essendo prima nel confronto europeo, è in dato la Commissione», osserva grammazione dei flussi. È im-
all’inizio più cauta, è cambiata spensabile. E nessuna corsia flessione rispetto al 2017. Negli ultimi anni il Alessandra Priante, direttrice pensabile – conclude – che alla indiana
dopo l’invito della Commissio- preferenziale per gli italiani, pri- trend positivo dei flussi turistici nel per l’Europa dell’Organizzazio- riapertura delle frontiere Vene- falcidiata
ne Europea ai 27 di valutare la ma comunità straniera a For- Continente, avviatosi nel 2009, resta positivo. ne mondiale del turismo (Unw- zia sia invasa da 250mila turisti,
possibilità di aprire le frontiere mentera. «Non facciamo prefe- Si tratta, perciò, di un decennio di crescita to). «Senza coordinamento è il per quanto tutti muniti di ma- dall’epidemia
quanto prima per far ripartire il renze, ma dipenderà dalle zone significativa viaggio per lavoro e svago. caos. E ha simulato tre scenari scherina».
turismo. Dalla Grecia alle Ba- di provenienza, se in grado di di riapertura delle frontiere, il © RIPRODUZIONE RISERVATA

-90 per cento


è perdita dei guadagni
AMERICA LATINA
pubblicitari subita

Il sorpasso record del Brasile: dalla stampa indiana


dall’inzio della crisi

ora è il terzo Paese più colpito -50 per cento


è la perdita di copie
del quotidiano Dainik
LUCIA CAPUZZI
Jagran per il divieto di

H
a scalato tre posizioni in meno di u- consegna a domicilio
na settimana. Mercoledì scorso, con
oltre 188mila casi, il Brasile era al se-
sto posto della drammatica classifica mon-
diale dei Paesi più colpiti del Covid. Lunedì è
diventato il quarto, dopo il sorpasso su Italia
e Spagna. Ieri, il Gigante del Sud ha scalzato la Una bomba
Gran Bretagna con oltre 257mila contagiati,
più della metà del totale latinoamericano. So- a orologeria
lo Usa e Russia ormai lo precedono. Il Brasile, negli slum
inoltre, è al sesto posto nel pianeta per vitti-
me, più di 17mila vittime. E le cifre potrebbe-
di Mumbai
ro essere molto inferiori del portato reale del-
la crisi sanitaria. Nella nazione da 210 milioni Quando nel 1898
di abitanti sono stati realizzati appena 350mi- un’epidemia di peste
la test: la Spagna, con un quinto della popola- colpì Bombay (oggi
zione, ne ha fatti 1,3 milioni. Oltretutto, alme- Mumbai), le autorità
no 150mila tamponi sono fermi nei laborato- coloniali britanniche
ri di analisi, molti da oltre un mese, in attesa intervennero
dei reagenti. Un recente studio dell’Università applicando strette
federale di Pelotas su 133 città brasiliane ha regole sanitarie,
calcolato che i malati nella sola Manaus, in A- ricostruendo intere
mazzonia, potrebbero essere 200mila, contro aree abitative e
i 10mila ufficialmente censiti. L’escalation del aprendo ampi spazi al
Gigante latino ha sorpreso e allarmato gli flusso dell’aria marina.
scienziati. Anche perché nel passato recente Una lezione presto
la nazione ha brillato per la capacità di conte- dimenticata, e oggi gli
nere le epidemie. A cominciare dall’Hiv nei slum, le zone
primi anni Duemila alla zika nel 2013. Si scavano tombe 24 ore al giorno nel cimitero di Vila Formosa a Sao Paolo, degradate del cuore
Varie questioni hanno contribuito all’attuale in Brasile. Il Paese è diventato epicentro del contagio economico dell’India,
débâcle. Come ha sottolineato il relatore spe- Sopra, mascherine e bikini in spiaggia a Valencia, in Spagna / Ansa/Reuters accolgono almeno la
ciale dell’Onu Philip Ashton, il congelamento metà della
della spesa pubblica per la salute per vent’an- popolazione urbana. E
ni – con la riforma costituzionale del 2016 – ha IL PAESE ALLE PRESE CON LA PIÙ GRAVE CRISI DALLA FINE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE altri abitanti
sottratto risorse cruciali al sistema. Ulterior- continuano ad
mente provato, poi, dalla scelta dell’attuale
governo di Jair Bolsonaro di “licenziare” 8mi-
la medici cubani arruolati durante l’ammini-
Giappone, il Covid soffoca la terza economia del mondo arrivare, espulsi da
zone residenziali
sempre più care. I
strazione di Dilma Rousseff e il cui contribu- STEFANO VECCHIA ziali alla sua economia che nel pri- guenze nonostante le consisten- «l’economia che era già stagnan- 16mila casi di
to era fondamentale soprattutto nel povero mo trimestre dell’anno ha visto un ti misure anti-crisi prossime al te ha avuto dal coronavirus un col- contagio in città

D
nord-est. Tanto che ora, di fronte al dilagare del opo la sospensione dello calo del 3,4 per cento rispetto al miliardo di euro, che peraltro ri- po pesante» e le conseguenze, po- equivalgono a un
virus, il presidente ha dovuto richiamarli in- stato d’emergenza in 39 trimestre precedente. Non solo, schiano di portare a oltre il 250 trebbero portare a una contrazio- sesto del totale
dietro. Proprio il “fattore Bolsonaro”, tra nega- delle 47 prefetture del essendo il secondo arretramento per cento il debito pubblico, già ne del Pil, tra aprile e giugno, fino nazionale, e si teme la
zionismo e una gestione politica sempre più Giappone la scorsa settimana, il trimestrale consecutivo il dato, an- il più elevato al mondo. al 22 per cento su base annua. loro esplosione. La
caotica, ha ridotto al minimo la capacità isti- governo di Tokyo starebbe valu- ticipato con altri dalle autorità, po- La nuova situazione dovuta al co- Pesanti anche le ricadute sul- densità è sicuramente
tuzionale di risposta all’emergenza. In piena tando una riapertura di quelle li- ne ufficialmente in recessione per ronavirus rischia non solo di ag- l’export, in particolare di auto- una concausa della
pandemia, il presidente ha silurato due mini- mitrofe di Osaka, Kyoto e Hyogo la seconda volta in un quinquen- gravare la tendenza recessiva, ma vetture e ricambi, che ha segna- diffusione del
stri della Sanità che si erano opposti alla linea entro la settimana, dato il miglio- nio la terza po- anche di affossa- to il –6 per cento; dimezzato il coronavirus, insieme
dell’apertura a oltranza. L’incarico è vacante ramento del contagio in queste a- tenza economica Lo nazione è in re le misure intra- turismo, fortemente in ascesa alla carenza di servizi
da sei giorni. Nel mentre, a farsi carico della ge- ree, tra le prime a manifestare u- mondiale. La recessione. Per gli prese dal governo negli ultimi anni. Conferme so- igienici e di presidi
stione ordinaria, è il generale Eduardo Pazuello na diffusione consistente del Co- contrazione, che esperti è il dissesto più aberal-democrati-
maggioranza li- no attese dai dati ufficiali attesi medico-sanitari. A
che ha ammesso di non sapere nulla di sanità. vid-19. Tra i requisiti necessari, an- segue quella del per il prossimo 8 giugno, come Dharavi, il maggiore
Dagli scienziati agli intellettuali ai media – l’ul- che quelli di potere assicurare u- 7,3 per cento di grave dalla Seconda ca guidato da pure ulteriori provvedimenti di slum dell’Asia, dove si
timo è stato un attacco di Le Monde, si molti- na disponibilità di posti-letto e di ottobre-dicem- guerra mondiale Shinzo Abe a so- stimolo entro maggio. sfiorano i 300mila
plicano le critiche alla politica bolsonarista. A test sufficienti ad affrontare un’e- bre 2019, potreb- stegno di occupa- Intanto, con un atto che riveste un abitanti per km
rendere lo scenario ancora più drammatico, la mergenza. Mentre il numero dei be preludere per alcuni osserva- zione, natalità e welfare, oltre che forte simbolismo dato il ruolo che quadrato, i contagi
situazione dei popoli amazzonici, il cui 70 per contagi è salito a 16.367 e quello tori alla peggiore crisi per il Paese indirizzate al rilancio della pro- riveste nella tradizione ma anche sono stati 1.353 e una
cento della superficie si trova in Brasile. La Re- dei decessi a 768, preoccupa an- estremo-orientale dalla fine della duzione e dei consumi interni. Lo nel turismo la montagna più alta sessantina i decessi.
te ecclesiale panamazzonica (Repam) ha chie- cora la situazione dell’area di Seconda Guerra mondiale. È for- scorso anno, le tensioni commer- e più conosciuta del Giappone, le Una situazione che
sto uno sforzo globale per evitare la catastro- Tokyo e quella della grande isola te la delusione per l’avvio di un ciali tra Stati Uniti e Cina avevano autorità hanno deciso lunedì il l’urbanista Kedar
fe. E, ieri, il Consiglio indigenista missionari settentrionale di Hokkaido, alle nuovo tempo di difficoltà mentre già impattato l’economia giappo- blocco delle ascensioni estive al Ghorpade paragona a
della Conferenza episcopale brasiliana ha de- prese con un ritorno epidemico. il Giappone sembrava avviato al- nese, come pure l’aumento della monte Fuji, che lo scorso anno a- «una bomba sanitaria»
nunciato l’esplosione del Covid fra i guaraní- Queste aree con quelle che vanno la stabilizzazione economica trai- tassa di consumo dall’8 al 10 per vevano coinvolto 236mila appas- innescata anche
kaiowá del Mato Grosso do Sul, fra cui i casi verso la riapertura contano quasi nata anche dalle Olimpiadi esti- cento a ottobre, unito a devastan- sionati, proprio per il timore di «dalla mancanza di
sono triplicati nell’indifferenza delle autorità. la metà della popolazione com- ve, ora posposte al 2021. Colpiti i ti eventi atmosferici. Per l’econo- contagi. Non succedeva al 1960. comprensione degli
© RIPRODUZIONE RISERVATA plessiva del Paese e sono essen- consumi, si temono altre conse- mista giapponese Yuichi Kodama © RIPRODUZIONE RISERVATA ambienti umani». (S.V.)
Mercoledì 20 maggio 2020 PRIMO PIANO 11

L’INTERVENTO Lo scontro sull’Oms


tra Trump e Xi (nella
Il premier Conte: «Una crisi globale foto, sui cartonati
in un negozio di
Coronavirus: Possiamo solo superarla insieme» souvenir a Mosca) ha
coalizzato fronti
il Mondo «Questa 73esima Assemblea mondiale della salute contrapposti secondo
arriva in un momento cruciale, nel mezzo della nostra il consueto schema
lotta contro la minaccia della pandemia – sono le pa- geopolitico / Ansa
role del premier Giuseppe Conte, intervenuto alla ses-
sione di chiusura dell’assemblea organizzata dall’Oms
–. Non eravamo preparati a una crisi globale così gran-
de Il virus ha cambiato la nostra vita in modi che non
ELENA MOLINARI avremmo mai immaginato solo pochi mesi fa. Stiamo LA BATTAGLIA
New York vivendo una crisi senza precedenti, una crisi che non
conosce confini e non risparmia regione: possiamo Luce verde

U all’indagine che
ltimo casus belli fra Cina e solo superarla insieme». Per il premier Conte resta
Stati Uniti, l’Organizzazione prioritario rafforzare il ruolo dell’Oms e della coope- ha creato il casus
mondiale della Sanità lancia razione internazionale: «Dobbiamo rafforzare i mec-
un’inchiesta sulle sue operazioni per canismi di allarme rapido, lo scambio di informazio- belli con la Cina
evitare d’essere travolta dalle tensio- ni, l’identificazione delle migliori pratiche». Lo stesso, Trump
ni geopolitiche che infiammano le insiste: «Se
due principali potenze economiche
mondiali. Nella speranza di garantir-
l’organizzazione
non si darà una

L’Oms si «arrende» agli Usa:


si i finanziamenti americani messi in
dubbio dal presidente Donald Trump regolata,
e di ritrovare la la coesione interna- chiuderemo
zionali nella risposta alla pandemia,
soprattutto nella ricerca e nella con-
i rubinetti». L’ira
divisione di un vaccino, l’agenzia del- di Pechino:
le Nazioni Unite ha infatti concluso «Ci infangano»
la sua Assemblea generale avviatasi
all’insegna delle polemiche con la de-
cisione di indagare sulla sua stessa
gestione della crisi da coronavirus.
I 194 membri dell’organismo hanno,
infatti, approvato per consenso una
risoluzione che chiede l’avvio «al più
sì all’inchiesta indipendente
te alle necessità di salute pubblica trascurato un avvertimento precoce gine della pandemia. Per risposta, Pe- aveva deciso il blocco di tutti i viaggi
presto di un processo di valutazione nella risposta globale al Covid-19, da Taiwan sulla gravità del corona- chino ha accusato l’Amministrazio- da e per l’epicentro della malattia, nel I Navajo
imparziale, indipendente e comple- senza lasciare nessuno indietro». virus e ritardato la dichiarazione del- ne americana di tentare «sottrarsi ai sud della Cina e aveva accusato Pe-
to» dell’azione internazionale intra- Il presidente degli Stati Uniti (dove i lo stato di pandemia. suoi obblighi» nei confronti dell’Or- chino di aver messo in pericolo la sa- sono il popolo
presa in risposta alla pandemia, al fi- casi di contagio hanno superato il Trump ha concesso all’Oms un me- ganizzazione e di «macchiare gli sfor- lute globale impedendo la diffusio- più colpito
ne di «migliorare le capacità globali milione e mezzo, i morti i 92mila e i se di tempo da ieri per fornire risul- zi della Cina di fronte all’epidemia». ne di informazioni corrette.
di prevenzione, preparazione e ri- decessi quotidiani superano ancora tati che siano per lui soddisfacenti, Anziché appianarlo, dunque, l’As- Nello scontro si è inserita l’Europa,
d’America
sposta alle pandemie». i mille) non allenta però la presa. An- pena, appunto, l’abbandono dell’a- semblea dell’Oms ha dunque esa- tentando di richiamare le parti a fa-
Ma se l’inchiesta, i cui contorni ri- che ieri ha ribadito la sua minaccia genzia di Ginevra di cui gli Usa sono cerbato lo scontro fra Cina e Usa, ul- re (un improbabile) fronte comune La Nazione o Riserva
mangono però vaghi, è una conces- che se l’Oms «non si darà deve una il donatore più generoso, con un in- timo capitolo di un conflitto che ha in vista di una vaccino per tutti. «Per Navajo ha il più alto
sione alle accuse degli Stati Uniti di regolata, farà un lavoro migliore, o vestimento che negli ultimi 10 anni già toccato la proprietà intellettuale, ora concentriamoci sulla sfida im- tasso di contagi di
aver fallito nella gestione della pan- non sarà più corretta verso gli altri è ammontato a quasi 3,5 miliardi di il 5G e i dazi. Trump ha potenziato il mediata, questo è il tempo della coo- coronavirus pro capite
demia che ha ucciso oltre 318mila Paesi, gli Usa non vi parteciperanno dollari (454 milioni nel solo 2019). suo attacco con una lunga lettera in perazione. E l’Ue giocherà sempre in Usa, superiore
persone nel mondo, la risoluzione fi- più». Nel fine settimana il capo del- L’impressione è che, per essere sod- cui rimprovera al segretario genera- per la squadra», ha detto la presi- anche a quello di New
nale contiene anche un affondo a Wa- la Casa Bianca non aveva rispar- disfacente, l’inchiesta debba porta- le Ghebreyesus di non aver adottato dente della Commissione europea York e New Jersey:
shington. Chiede infatti ai membri di miato attacchi all’Organizzazione re a un’imputazione di Pechino, che una politica analoga a quella utiliz- Ursula von der Leyen nel suo inter- un’ulteriore conferma
«fornire finanziamenti sostenibili al- diretta Tedros Adhanom Ghebreye- gli Usa sostengono ha insabbiato un zata nella precedente emergenza Sars vento alla riunione mondiale in vi- dello sproporzionato
l’Organizzazione per garantire che sus, definendola un «burattino del- incidente di laboratorio che, secon- del 2003 dall’allora direttrice Oms, la deoconferenza. impatto del Covid-19
questa possa rispondere pienamen- la Cina», che avrebbe volutamente do Washington, sarebbe stato all’ori- norvegese Harlem Brundtland, che © RIPRODUZIONE RISERVATA sulle minoranze. La
“Navajo Nation”, che
spazia dall’Arizona al
LA POLEMICA New Mexico e
Trump: «Prendo La diffusione del coronavirus 188 all’Utah, ha una
popolazione di oltre
la clorochina» nel mondo Paesi colpiti 173 mila persone
secondo l’ultimo
I medici: esempio censimento. Con i
suoi 4.002 contagiati,
irresponsabile ha una incidenza di
2.304 casi ogni 100
mila persone, contro i
Washington
Oceano 1.806 dello Stato di
Atlantico New York e i 1.668 nel

I
l clamoroso annuncio di Garden State. Questo
Donald Trump di fare uso nonostante abbia le
di idrossiclorochina per misure restrittive tra le
prevenire il contagio da coro- più rigide del Paese,
navirus ha lasciato di stucco tra cui il coprifuoco
medici, esperti e diversi mem-
bri dello stesso staff presiden-
4.629.503 Oceano Oceano
durante i fine
settimana e il blocco
ziale. E ha provocato sia allarme Totale contagi Pacifico delle attività lavorative
per la salute del presidente sia Indiano e commerciali. Il
indignazione per «l’esempio ir- Covid ha colpito
responsabile» che il presidente
Usa darebbe promuovendo un 297.380 duramente anche
altre minoranze. Nei
farmaco contro il parere della Totale VITTIME 39 Stati e nel District
scienza. «Una pillola al giorno, of Columbia che
cosa c’è da perdere... sto bene», riportano l’etnia dei
ha rivelato Trump davanti alle residenti, gli afro-
telecamere, spiegando di assu- TOTALE CONTAGI TOTALE VITTIME americani
mere il farmaco antimalaria da Stati Uniti 1.555.000 Turchia 151.615 Messico 51.633 Stati Uniti 92.198 Germania 8.077 India 3.216 rappresentano circa il
almeno dieci giorni. E pazien- Russia 299.941 Iran 124.603 Cile 49.579 (New York) 20.806 Iran 7.119 Russia 2.837 13 per cento della
za se la Fda, la massima auto- Brasile 257.396 India 103.935 Paesi Bassi 44.449 Regno Unito 35.421 Canada 5.961 Ecuador 2.799 popolazione ma
rità che in Usa vigila sul settore Regno Unito 250.121 Perù 94.933 Pakistan 43.966 Italia 32.169 Paesi Bassi 5.713 Perù 2.789 hanno il 27 per cento
dei farmaci, già da tempo ha Spagna 232.037 Cina 84.063 Qatar 35.606 Francia 28.242 Messico 5.332 Svizzera 1.891 delle morti per
messo in guardia dai possibili coronavirus. In
Italia 226.699 Canada 79.563 Ecuador 33.582 Spagna 27.778 Cina 4.638 Irlanda 1.561
pericolosi effetti collaterali del- California, i latinos
Francia 180.051 Arabia Saudita 59.854 Bielorussia 31.508 Brasile 17.375 Turchia 4.199 Portogallo 1.247
l’antimalarico, il cui uso può hanno il 53 per cento
provocare gravi aritmie e pro- Germania 177.574 Belgio 55.791 Svezia 30.799 Belgio 9.108 Svezia 3.743 Indonesia 1.221 dei casi nonostante
blemi al cuore. Fermo restando FONTE: Johns Hopkins University & Medicine Dati aggiornati a ieri 19 maggio ore 20.15 siano il 39 per cento
che non esistono prove certe della popolazione.
che il ricorso all’idrossicloro-
china funzioni davvero contro LA REPUBBLICA ISLAMICA A GAMBA TESA NELLA PARTITA
il coronavirus. C’è anche chi ri-
corda la proposta choc di
Trump di curare il coronavirus
iniettandosi del disinfettante o
E Teheran ne approfitta: «L’Agenzia fermi le sanzioni» La pandemia
esponendosi a un bombarda- FEDERICA ZOJA po alcune settimane di calma piatta, si erano già riaccesi nel fi- ha fatto
mento di raggi ultravioletti. ne settimana: chiedendo all’Iran di ritirarsi dalla Siria, «il segre- crollare

L
Di qui la grande preoccupazio- a Repubblica islamica iraniana è entrata ieri a gamba te- tario di Stato americano Mike Pompeo dimostra di essere un il-
ne per i rischi corsi dal presi- sa nel contenzioso fra Washington e Organizzazione mon- luso», ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri di Tehe- le emissioni
dente americano. Dai dati del- diale della sanità (Oms) attraverso le parole, durissime, ran, Abbas Mousavi. E ancora: «Resteremo (in Siria) finché il go-
l’ultimo checkup medico e-
merge come il presidente sia al-
to un metro e 92 centimetri per
del suo ministro della Salute, Saeed Namaki: «Condanniamo il
tentativo americano di indebolire l’Oms, inedito nella storia».
Poi, nel rinnovare il suo «sostegno» all’agenzia,
verno siriano ci chiederà di restare». La Guida suprema Ali Kha-
menei ha inoltre sostenuto che, alla fine, saranno gli Stati Uniti
a essere cacciati da Siria e Iraq, non il contrario.
17%
è il crollo nel mondo
oltre 110 chili di peso. «Patolo- Teheran ha cercato di capitalizzare la polemica Il regime si schiera Sarcastico il tono di Mousavi riguardo alle di-
delle emissioni di Co2
gicamente obeso», ha attacca- politica fra Casa Bianca e Oms a proprio favore, con l’organismo Onu chiarazioni di sabato scorso dell’Alto rappresen-
to la speaker democratica del- chiedendo all’organizzazione presieduta dall’e- tante europeo Josep Borrell, secondo cui Bruxel- fra gennaio e aprile
la Camera Nancy Pelosi. Il me- tiope Tedros Adhanom Ghebreyesus di intervenire
e chiede aiuto: les sta riflettendo sulla richiesta di Washington di a causa del lockdown
dico personale del presidente per porre fine alle «crudeli sanzioni» che impedi- «Le crudeli misure prolungare l’embargo di armi Onu a Teheran, in
in una nota ha scritto che «i po- scono a Iran e altri Paesi di acquisire medicine e ci impediscono scadenza a ottobre: «Non vogliamo interrompe- Le mascherine blu (come
tenziali benefici del trattamen-
to a base di idrossiclorochina
prevalgono sui relativi rischi»,
apparecchiature sanitarie adeguate all’epidemia
da coronavirus. Nel Paese mediorientale il con-
di fornire cure»
tagio da Covid-19 rallenta, ma ancora troppo poco per poter par-
re il pensiero dell’Ue, che non ha fatto altro che
pensare negli ultimi due anni». In ripresa anche
l’offensiva politica contro Israele: il Parlamento iraniano ha rati-
i foulard o le sciarpe blu)
si indossavano a Teheran
già nel 2016. Ma solo
27,7%
è il calo di Co2
mentre la portavoce è stata co- lare di fase tre. Sono 124.603 i casi confermati di infezione, di cui ficato un piano per «contrastare le iniziative ostili del regime sio- perché il blu era il
stretta a spiegare che mai il pre- 2.111 solo nelle ultime ventiquattr’ore (mentre fra lunedì e mar- nista contro la pace e la sicurezza», definendo l’approvazione del simbolo dei riformisti che prodotta dall’Italia
sidente ha detto agli americani tedì erano state più di 2.300). Le nuove vittime sono 62, per un testo, una «azione rivoluzionaria» per celebrare la Giornata di al- vinsero le elezioni / Ansa durante il lockdown
di ricorrere al farmaco senza totale di 7.119 dall’inizio della pandemia. I ricoverati in terapia Quds di venerdì prossimo, ultimo venerdì del mese di Ramadan. 9 marzo-4 maggio
consultare i medici. intensiva sono 2.698. I toni della polemica anti-americana, do- © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 PRIMO PIANO Mercoledì 20 maggio 2020

Coronavirus:
l’epidemia
Sanità e territori, cercasi modello
Sul tavolo della lotta al Covid le ricette “virtuose” maturate da Nord a Sud con Usca e Case della Salute
Il nodo dell’eccesso di burocrazia nelle Asl: «Così l’assistenza a domicilio è stata penalizzata nella crisi»
VIVIANA DALOISO neto, col suo piano – approva-
to appena qualche giorno fa –
Diario Italia LA SFIDA

È
il punto su cui ci siamo sulla rivoluzione della medici- Lontano dagli
scoperti più fragili, tut-
to a un tratto, nono-
na territoriale: monitoraggio te-
lematico dei pazienti e stru- Con le mascherine o senza, ospedali, vicino a
malati e pazienti,
la città ha ripreso fiato
stante da anni fioccassero de- menti di diagnostica in studio
nunce e allarmi inascoltati sul- e a domicilio, proprio come ne- il Sistema
la mancanza di personale e di gli ospedali. Ma ci sarebbero sanitario tenta
investimenti. Ed ora è anche il anche le Case della Salute, o Ca- MARINA CORRADI
campo su cui si gioca la batta- se di Comunità, che da Nord a di ricostruirsi a
tempi record. La
E
glia al coronavirus, necessaria- Sud già esistono e che riuni- ora cominciamo a riprenderci Milano. Un
mente da vincere. Di “medici- scono i servizi sociali e sanitari martedì mattina alle 9 uscire dal metrò in denuncia della
na di territorio” s’è fatto un gran in un’unica gestione. La propo- Duomo. Ci si toglie i guanti di lattice e si va. Fimmg: il
parlare mentre il Sistema sani- sta di metterle a sistema, ripar- Senza autocertificazione e, volendo, nella vastità della
tario veniva colpito al cuore dei tendo proprio da questa rete, è piazza, senza neanche la mascherina. Quasi liberi, ma cauti. problema non
suoi grandi e attrezzatissimi o- stata promossa nelle ultime o- Come un gatto che esca dalla gabbia in cui ha viaggiato per sono i medici di
spedali dall’epidemia di Covid- re dalla Casa della Carità di Mi- ore: sporge il muso, annusa, perplesso. Sarà la stessa casa di famiglia, ma chi
19 (stracolmi di malati e col ri- lano diretta da don Virginio Col- prima? Sì, quasi la Milano di prima, che so a memoria, in cui
schio di non avere abbastanza megna e dalla Fondazione San- ad ogni angolo mi aspettano, come i bravi manzoniani,
gestisce i servizi
posti per tutti): là dove le reti ta Clelia Barbieri di Alto Reno ricordi che si fanno avanti, nettissimi, da lontano; e tagliano,
spicciole dell’assistenza di Terme (Bologna) e fatta propria perché sembra irreale che tanto tempo sia passato. Ma,
prossimità e domiciliare sono Un’Unità speciale di continuità assistenziale in azione da diverse decine di fondazio- almeno, stamattina la città sta uscendo dalla quiete
uscite dai radar delle priorità ni, associazioni di volontariato, plumbea che l’ha avvolta per due mesi. C’è qualcosa nell’aria
politiche ed economiche dei onlus presenti su tutto il terri- che già mi rassicura, anche se molte saracinesche ancora
governi regionali, il virus s’è dif- to la vita per visitare e seguire lo Quello che c’è già sul campo, e torio nazionale: «Il tema della sono calate. Cos’è?, mi domando senza capire esattamente,
fuso silenziosamente, mieten- stesso i propri pazienti. Non ci che andrebbe valorizzato, è necessità dell’intermediazione mentre cammino verso il Cordusio. Nella piazza si Tornano
do contagi e vittime; là dove è stato nemmeno dato il per- proprio l’esperienza tutta nuo- dell’assistenza sanitaria che si è incrociano, sferragliando sui binari, molti tram, ancora
quella rete ha resistiti, qualco- messo di prescrivere farmaci». va delle Usca, che in alcune Re- posto durante l’emergenza Co- quasi vuoti. Scattano gli scambi – un rumore che è nel Dna a crescere
sa è cambiato. E sta cambian- I nodi da sciogliere, secondo il gioni ha funzionato molto be- vid – spiega Marco Frey, presi- della città – poi le vetture jumbo, troppo grosse per queste i contagi
do soprattutto adesso, con ol- maggior sindacato della medi- ne: è il caso dell’Emilia Roma- dente di Cittadinanzattiva – ci vecchie vie strette, si allontanano in uno stridio di acciaio.
tre l’80% dei positivi al Covid cina generale, sono piuttosto gna e della Toscana, dove i ha suggerito l’importanza di va- Ecco cosa percepisco, e mi fa sentire a casa: il rumore dei
e i decessi
(oltre 54mila persone) che si l’eccessiva burocratizzazione gruppi di medici (spesso giova- lorizzare queste strutture in tram ha riempito di nuovo Milano. Come un respiro ora
trovano proprio a casa, segui- dell’assistenza messa in cam- nissimi, volontari) che si sono maniera sistematica. Si tratta di spigoloso, ora sbuffante nello schiudersi delle portiere. Tornano a salire i
ti dai medici di famiglia e dal- po dai Dipartimenti di preven- fatti carico delle visite domici- intergrare, nell’ottica socio-sa- Irascibile, quando il conducente scampanella arrabbiato. contagi da Covid-19
le Unità speciali di continuità zione delle Asl da un lato e la liari e dell’assistenza ai malati nitaria, azioni dal basso nello Malinconico, quando nella notte un tram si allontana verso in Italia, con
assistenziale (Usca) nate du- governance del sistema dall’al- Covid sul territorio sono stati spirito di un’attivazione delle la periferia in un’eco sorda, e un altro giorno è andato. Poi, in l’incremento dei casi
rante l’emergenza per gestire tro, «cioè su chi deve gestirla, la messi in rete proprio coi medi- comunità nei percorsi di assi- un cantiere sull’angolo della piazza hanno ripreso a totali che è quasi
i malati che non arrivavano medicina di territorio, e su co- ci di famiglia, in un sistema in- stenza e cura». Guardare al si- lavorare. Brusio di trapani, battere di martelli, dal cortile raddoppiato,
negli ospedali ed ora operati- me lo fa: un management sani- tegrato del tutto inedito che ha stema salute tutti insieme, o- rombo di betoniere. Un operaio straniero alza con una passando dai 451 di
ve da Nord a Sud, seppure in tario spesso privo di compe- portato una riduzione delle o- gnuno per la propria parte e a carrucola grosse zanche di acciaio. Un compagno dall’alto gli lunedì – il numero più
un quadro ancora a macchia tenze, che preferirebbe proce- spedalizzazioni sui territori e a cominciare dal proprio territo- grida qualcosa, in una lingua che non è italiano. Anche il basso dall’inizio del
di leopardo. dere per ordini di servizio tra- un accompagnamento dei ma- rio. La sfida della sanità è a por- fragore di un cantiere è il fiato di Milano. E nel ritrovarlo, lockdown – agli 813 di
Il potenziamento della sanità sformando i medici di famiglia lati, specie i più fragili. Altro mo- tata di quartiere. dopo tanto silenzio, viene spontaneo ringraziare. ieri. Un dato su cui
territoriale, d’altronde, è la pri- in semplici dipendenti». dello da seguire, quello del Ve- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA pesa sicuramente il
ma voce del “Rilancio Salute” maggior numero di
presentato dal ministro della tamponi effettuati
Salute Roberto Speranza setti- LA TESTIMONIANZA (tornati da 34mila a
mana scorsa: un investimento oltre 63mila in 24 ore)
complessivo pari a 1 miliardo e
256 milioni di euro, previsto dal
decreto appena approvato, e
destinato a finanziare proprio
l’assistenza domiciliare. «Quel-
Il medico che ha giocato d’anticipo e che rappresenta
comunque un monito,
tanto che il ministro
per le Autonomie
Francesco Boccia è
lo che ci lascia perplessi è sen-
tir parlare continuamente del- Luca ha tenuto un diario sulla crisi: fondamentale il punto quotidiano coi pazienti tornato a ribadire
come, in caso la
la necessità di “riformare” la curva riprendesse a
medicina di territorio, come se Il dottor Piacenza mazione chiara, semplice, diret- mia», evidenzia il dottor Pil- salire, si dovrà
quest’ultima avesse responsa- Luca Pilla, ta. Il gruppo privato dei pazienti la. Ma dieci anni di servizio necessariamente

«S
bilità rispetto a quel che è ac- medico ituazione al 15 mag- su Facebook si è rivelato perfet- in un punto di primo soccor- provvedere a nuove
caduto o fosse il problema» o- di famiglia gio: due pazienti rico- to. È stato il mio modo di parlare so in Appennino lo hanno chiusure localizzate. Il
bietta subito il segretario della a Ponte verati da marzo, ma in con loro e viceversa, quando a o- formato ad affrontare le si- bollettino quotidiano
Federazione italiana dei medi- dell’Olio e riabilitazione; due a casa in ma- ra tarda taceva il telefono». Dal 21 tuazioni più disparate. della Protezione civile
ci di medicina generale coordinato- lattia, senza alcun problema, en- febbraio, ogni sera, non ha man- Così, prima ancora che venisse- dice che 16 giorni
(Fimmg) Silvestro Scotti. La re trambi positivi al tampone; altri cato l’appuntamento col diario ro attivate le Usca, le Unità di con- dopo l’avvio della
mente corre alle prime fasi del- del Nucleo quattro al domicilio con tampo- virtuale. Con quali risultati? «I tinuità assistenziale, ha scelto di Fase 2 i casi totali di
l’emergenza, quando agli ita- di cure ne positivo, di cui tre in piena sa- miei pazienti – esemplifica – sa- indagare. «Confrontandomi con Covid-19 in Italia sono
liani con sintomi di Covid ve- primarie lute. Di queste tre, una è risulta- pevano con un mese di anticipo altri medici, in particolare con il 226.699. Ma quel che
niva detto di chiamare un nu- Alta Val ta positiva al tampone malgrado della necessità di comprare un dottor Stefano Ferrari di Bettola, conta è l’incremento
mero verde: «Una scelta incre- Nure, tutti i sintomi (assenza di gusto e saturimetro, quando ancora i abbiamo iniziato ad analizzare appunto, doppio
dibile, poi rettificata, che in- nel olfatto) si siano risolti da più di prezzi erano bassi e le spedizioni segni e sintomi e scambiarci opi- rispetto a ieri. Un dato
tanto però ha impedito ai me- Piacentino un mese. Houston, abbiamo un funzionavano, avevano impara- nioni sui farmaci adatti. La svol- su cui pesano in
dici di famiglia di poter rispon- problema...». to quello che si chiama distan- ta è arrivata a metà marzo, in- particolare i numeri
dere direttamente alle richieste I numeri sono in calo, ma la lot- ziamento, conoscevano l’evolu- tuendo che il virus disarticolava della Lombardia: su
d’aiuto dei propri pazienti e di ta al coronavirus non si ferma e zione della malattia». Il tutto il sistema immunitario e provo- 813 casi, 462 sono
poter decidere se fosse il caso Nell’Alta Valnure, in provincia si concentra sugli asintomatici. Il mentre le indicazioni internazio- cava danni per infiammazione e nella Regione più
che effettuassero un tampone, di Piacenza, tanti malati hanno potuto dottor Luca Pilla, medico di fa- nali davano l’ospedale come u- problemi di coagulazione». Ar- colpita, che rispetto a
tanto per fare un esempio – contare sull’analisi tempestiva miglia a Ponte dell’Olio e coordi- nica soluzione e sul territorio i mato solo del kit per l’Ebola – «ci ieri fa segnare anche
continua Scotti –. Avevamo me- natore del Nucleo di cure prima- medici erano sempre più consa- era stato fornito alcuni anni fa e una risalita delle
dici a Lodi, e Codogno, in qua- dei sintomi e sulla prescrizione rie Alta Val Nure, sulla montagna pevoli che non potevano limitar- per fortuna lo avevo tenuto da vittime – 54 nelle
rantena nei loro studi, che pas- dei farmaci necessari grazie piacentina, si serve anche di un si a gestire i sintomi e attivare il ri- parte» – è passato «dall’osserva- ultime 24 ore sulle 162
savano ricette sotto la porta in a una rete di camici bianchi che diario su Facebook per frenare i covero quando il paziente respi- zione al combattimento sul cam- totali, mentre lunedì
clandestinità. Altri che, in atte- contagi. «All’inizio – ricorda – nes- rava male. Spesso era già troppo po». Di giorno, nelle case a visitare l’incremento era stato
sa dei dispositivi di protezione
si muoveva tra le diverse comunità. suno a parte i familiari dei mala- tardi. «Eppure quello era il com- i malati. Di notte, a studiare casi rispettivamente di 24
che ancora oggi non arrivano «E per fortuna che avevamo tenuto ti avevano compreso cosa stava pito previsto per noi dalle linee e verificare terapie. «Grazie al pre- e 99 – e degli
dai Distretti sanitari, hanno da- con noi il kit per Ebola...» accadendo. Ci voleva un’infor- guida regionali in piena pande- zioso supporto delle infermiere attualmente positivi
dell’assistenza domiciliare, che (sono 27.291). Che la
sono state i nostri occhi e le no- Lombardia resti un
IL SINDACO E UN VOLONTARIO CREANO UN "PROTOCOLLO" PER GARANTIRE LATTE MATERNO BARBARA SARTORI stre orecchie quando abbiamo problema lo conferma
prescritto flebo ed esami, abbia- anche il rapporto tra
mo capito che si poteva trattare contagiati e tamponi:

U
na mamma in isolamento a
Piacenza. La sua neonata
prematura ricoverata a Par-
Il piccolo miracolo nanze della Regione, la casistica, da
nessuna parte ho trovato una situa-
zione simile». Prepara una dichiara-
il Covid a domicilio con ottimi ri-
sultati. Tra i miei pazienti, non ho
più avuto alcun ricovero dal 15 di
se in tutta Italia è di
circa 2 nuovi positivi
ogni centro test fatti,
ma che ha bisogno del latte materno
per crescere sana. Un volontario che si
offre di fare da spola e un sindaco che
(più forte dell’isolamento) zione di suo pugno, su carta intestata
del Comune, documentando gli spo-
stamenti che il volontario avrebbe do-
marzo». Dall’esperienza sono na-
te delle linee guida «che aggior-
niamo costantemente», puntua-
a Milano è ad oltre 4
su 100. Nel resto
d’Italia, invece, il
studia decreti e ordinanze per per- so a piangere. «Ragazzi con gravi pro- E poi ci sono i piccoli grandi miraco- vuto compiere nelle settimane succes- lizza Pilla. La nuova frontiera da trend continua
mettergli di portare a termine la mis- blemi sanitari rimasti orfani dell’u- li, come quello della neonata di 21 sive. La storia non finisce qui. Mam- monitorare è quella dei positivi complessivamente la
sione. Succede a Podenzano, Comune nico genitore, persone non autosuffi- giorni la cui storia si è intrecciata con ma e neonata si sono riunite e lo han- senza sintomi. «Quattro pazien- discesa. Continuano a
di novemila abitanti a 12 chilometri cienti che avevano i familiari ricove- la comunità valnurese. «A inizio a- no fatto al centro quarantena allesti- ti, con tampone positivo ancora diminuire i malati in
dalla città, in Val Nure, uno dei primi rati... Con i Servizi sociali, i medici di prile mi telefona un cittadino, par- to nell’edificio dell’Aeronautica mili- dopo un mese, vivono in casa con terapia intensiva (716,
a fare i conti col coronavirus. «All’ini- base, i pediatri, l’Asl abbiamo lavora- landomi di una neomamma, resi- tare a San Polo, frazione di Podenza- i familiari, ma nessuno di questi rispetto a domenica
zio – non nasconde il primo cittadino to senza orari per non lasciarli soli. Ed dente a Piacenza, con una bimba al- no. «L’ha riconosciuta subito, in un si è ammalato – scriveva il 15 33 in meno), con i
Alessandro Piva – a prevalere in pae- è stata straordinaria la risposta dei vi- la Divisione Prematuri di Parma. L’i- abbraccio che è il ritorno a casa con chi maggio sul diario su Facebook –. posti occupati dai
se è stata la paura, l’ossessione nel vo- cini di casa». Le associazioni, dalla Pro deale per la piccola era il latte mater- l’ha custodita nel grembo per mesi». C’è tutta una storia da scrivere, pazienti Covid che
ler sapere dove abitavano i contagia- Loco alla Caritas alla Croce Rossa fi- no, ma la madre, positiva al Covid- Cresciuto nell’Azione cattolica – di cui quindi, sulla positività al tampo- sono ben lontani dalla
ti. Giorno dopo giorno, scoprendoci no alle realtà più piccole si sono mo- 19, si trovava in isolamento, come il è stato presidente parrocchiale – Piva ne senza sintomi: non è da e- soglia critica del 30%,
tutti più fragili, la solidarietà che co- bilitate. Il conto corrente aperto per marito. A Podenzano una persona a- non crede nel caso. «Ai bambini inse- scludere che queste persone sia- i guariti sono quasi
vava come le braci sotto la cenere ha rispondere alle richieste di famiglie in veva dato disponibilità di occuparsi gniamo che l’amore genera amore. no positive ma realmente poco 130mila e per la prima
acceso un fuoco di bene oltre ogni pre- difficoltà – solo nei primi giorni ne so- del trasporto con la sua auto. Ma con Questo volontario grande, barbuto e contagianti. Nel dubbio, indos- volta dal 15 marzo i
visione». Questo primo cittadino non no arrivate 105 – si rimpingua, «da quale autorizzazione?». Piva – da dal cuore d’oro – tanto da non voler siamo sempre la mascherina». ricoverati con sintomi
si vergogna di dire che nei mesi coi pic- chi versa 20 euro perché di più non papà – non ci pensa due volte. «Mi so- comparire – ce lo conferma». Barbara Sartori tornano sotto i
chi di contagi, la sera si è trovato spes- può a cifre considerevoli», confida. no messo a studiare i Dpcm, le ordi- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA diecimila (9.991).
Mercoledì 20 maggio 2020 PRIMO PIANO 13

Coronavirus:
il territorio
In tanti ai pub, l’ira dei politici
Da Padova a Palermo, le scene di “movida” nella prima sera post-isolamento aprono subito un caso
Zaia: avanti così e ci rinchiudiamo in casa. Orlando: non vorrei esser costretto a blindare i quartieri
GIULIO ISOLA fello, nel mercato della Vucciria; ve» fin da subito. Polemiche per della città. Il sindaco France- Nove magazzini di abbiglia- storanti che per il momento la- LE REAZIONI
piazza Sant’Anna, nei paraggi un assembramento, infine, pu- sco Miglio ha criticato l’ini- mento su dieci ormai hanno sciano a casa, in cassa integra-
Governatori
D
a Padova a Palermo. Da della Galleria d’arte moderna, re nel Foggiano dove in spre- ziativa, che qualcuno sui so- già le saracinesche alzate, ma zione laddove è arrivata,
Nord a Sud. Torna il po- e piazza Monte di Pietà. gio alle norme anti contagio, si cial ha collegato al presunto solo la metà dei mercati finora 400mila lavoratori. Anche qui e sindaci
polo degli assembra- Anche a Parma un paio di foto sono radunati a san Severo in boss Michele Russi, detto Coc- è riaperto. Non va meglio al set- nei locali sono spuntati i divi- in prima linea,
menti e immediata arriva la pubblicate su Facebook sulla 300 per esplodere fuochi piro- cione, ucciso nel 2018. tore della ristorazione, che ri- sori nell’area cassa, quasi nes-
reazione di sindaci e governa- pagina del sindaco Federico tecnici e mortaletti in occa- Intanto, il secondo giorno del- comincia a singhiozzo lascian- suno sui tavoli. E c’è chi si dà da dopo
tori. Tanti ragazzi con lo spritz Pizzarotti, che ritraggono per- sione della festa della Madon- la fase 2 è stato caratterizzato do a casa per il momento il 40% fare per ripartire in sicurezza, i segnali da
in mano, ma tutti senza ma- sone fuori da alcuni bar che be- na del Soccorso, protettrice da aperture ancora graduali. dei dipendenti. Ci si rimette in come i ristoranti sul lungoma- "libera tutti".
scherina. Distanziamento di vono e chiacchierano senza pista a due velocità per adesso, re di Napoli, pronti alla riaper-
pochi centimetri, folla davanti mascherina, hanno aperto un almeno osservando i dati del- tura di giovedì, con il distan-
Proseguono
ai bar e voglia di eccessi. I video caso. «Primo e ultimo avverti-
Folla nel Foggiano per i fuochi d’artificio alla la Confcommercio. Da una ziamento riduce della metà i le aperture
della movida esplosa lunedì se- mento: questa non è una gara festa del patrono. Anche a Parma un paio parte il 90% dei negozi di in- coperti. I bassi guadagni sono graduali
ra nelle piazze di Padova han- a chi è più stupido» ha detto di foto pubblicate su Facebook dal sindaco dumenti che si riempiono via già confermati dalle stime del- della "fase 2",
no tenuto banco, provocando Pizzarotti, non escludendo che, Federico Pizzarotti, che ritraggono persone via, senza code, di clienti pron- la Coldiretti, che prevede un
tra ottimismo
la presa di posizione innanzi- se non vi sarà il rispetto delle ti a rinnovare i guardaroba crollo dell’80% dei consumi in
tutto del governatore Luca indicazioni contro la diffusio-
fuori da alcuni bar che chiacchierano senza stantii della quarantena, so- pizzerie, locali, trattorie e agri- e prudenza
Zaia. «Ci sono arrivate decine di ne del coronavirus, l’adozione mascherina, hanno sollevato un polverone: prattutto con intimo, camicie turismi.
foto e video dei centri delle no- di «nuove ordinanze restritti- «Questa non è una gara a chi è più stupido» e scarpe. Dall’altra i bar e i ri- © RIPRODUZIONE RISERVATA

stre città con movida a cielo a-


perto. Non ho nulla contro la
festa, ma divieto di assembra- ORGOGLIO CAPITALE RIAPRE ANCHE LA GRANDE BELLEZZA
menti e uso della mascherina
sono la conditio sine qua non,
i salva vita per la tutela dei cit-
tadini». Risultato? «In 10 giorni
Dai Musei Capitolini La circolare
io li vedo i contagi: se aumen- a Palazzo Braschi ai prefetti:
tano richiuderemo bar, risto-
ranti, le spiagge, e torneremo a Via libera agli ingressi nuove regole
chiuderci in casa con il silico-
ne». A Padova c’è stato anche
(con gel e mascherine) dal Viminale
un arresto, quello di un 23en-
ne che ha reagito con spinte e La prima ad aprire, lunedì, è stata la A partire dal 3 giugno,
offese ai carabinieri intervenu- Galleria nazionale d’arte moderna e gli spostamenti tra
ti all’una di notte per scioglie- contemporanea. Ma da domani Regioni diverse
re l’assembramento davanti ad saranno ufficialmente accessibili a potranno essere
un bar di Piazza dei Signori. Per tutti, previa prenotazione, i Musei limitati solo con
il sindaco, Sergio Giordani, Capitolini (nella foto Reuters), il provvedimenti statali,
«quello che è successo è inam- Museo di Roma a Palazzo Braschi, il adottati in relazione a
missibile». Palazzo delle Esposizioni e la «specifiche aree del
Parole analoghe ha usato un al- Galleria Borghese. Si potrà tornare a territorio nazionale» in
tro primo cittadino, Leoluca vivere così anche di persona – e base al rischio
Orlando, nel commentare sempre nel rispetto delle norme epidemiologico
quanto accaduto alla Vucciria, indicate per la riapertura di tutte le effettivamente
uno dei quartieri simbolo di Pa- altre attività (con gel e mascherine) – presente. È uno dei
lermo, dove è avvenuto lo stes- l’esperienza fondamentale della passaggi contenuti
so "assalto" ai pub nel quartie- fruizione dell’opera d’arte e della nella circolare inviata
re della Vucciria. «Mi auguro di bellezza del patrimonio culturale del ieri dal Viminale ai
non essere costretto a chiude- nostro Paese. A questa prima fase prefetti, in seguito alla
re alcune zone della città» ha seguirà a Roma anche la ripresa pubblicazione in
detto il sindaco del capoluogo delle attività, dal 2 giugno, dell’Ara Gazzetta ufficiale del
siciliano. Detto fatto: dal tra- Pacis, dei Mercati di Traiano, dei Fori nuovo Dpcm del
monto sono scattati controlli Imperiali, del Museo di Roma in governo su riaperture
massicci in tre luoghi della Trastevere, della Galleria d’Arte e spostamenti. Nelle 9
città, quelli più a rischio as- Moderna. Il 3 giugno sarà poi la volta pagine di indicazioni e
sembramenti: piazza Garraf- dell’Archivio Storico Capitolino. disposizioni, firmate
dal capo di gabinetto
dell’Interno Matteo
I RACCONTI DAGLI SPORTELLI CARITAS DEL TERRITORIO FOTOGRAFANO IL CAMBIAMENTO PROFONDO IN ATTO NELLA SOCIETÀ ITALIANA Piantedosi, c’è una
lunga serie di

Trieste si mette in fila I volontari di Ferrara precisazioni su varie


attività. Ad esempio,
«l’accesso del
pubblico ai parchi, alle
ville e ai giardini
Boom di richieste alimentari (e di posti letto) in città Poveri raddoppiati. Molti non si erano mai visti pubblici è
condizionato al
rigoroso rispetto del
LUISA POZZAR ANDREA MUSACCI danti, baby-sitter, ma anche giostrai, divieto di
Trieste Ferrara cassintegrati, disoccupati: la sempre più assembramento»
folta schiera dei "nuovi poveri" riceve nonché della distanza

L R
a Caritas diocesana di addoppiate, a volte triplicate le innanzitutto un enorme aiuto dalla Ca- interpersonale di
Trieste non ha mai persone e le famiglie che dall’ini- ritas diocesana. «Circa 80 sono ancora almeno un metro. Dal
chiuso. Anzi, durante i zio della pandemia si rivolgono le persone che usufruiscono, a pranzo e 15 giugno, «sarà
mesi dell’emergenza sanita- alla Caritas o ad associazioni benefiche colazione, dei servizi della mensa, men- consentito l’accesso
ria ha moltiplicato i propri cattoliche di Ferrara e provincia. È l’im- tre dall’inizio dell’emergenza sono au- di bambini e ragazzi a
servizi. Purtroppo, nessuno è pietoso quadro che emerge dal raccon- mentati i pacchi-viveri distribuiti» ci luoghi destinati allo
immune alla povertà e i dati to di tante volontarie e volontari attivi spiega il direttore Paolo Falaguasta. «E in svolgimento di attività
del Flash Report appena pub- quotidianamente nella distribuzione di aumento sono anche gli italiani che ci ludiche, ricreative ed
blicato lo confermano. Dai pacchi viveri, di vestiario, nelle mense e chiedono aiuto». Dall’inizio dell’emer- educative (ad esempio
400 pasti al giorno forniti a nei dormitori. Oltre all’impegno diretto genza virus a oggi, la Caritas ha distri- centri estivi), anche
febbraio si è passati ai 1.400 dell’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio, buito quasi 500 pacchi viveri, a benefi- non formali, al chiuso
di aprile; circa 600 le persone che tramite l’Ufficio per la Pastorale So- cio di oltre 300 famiglie, per un numero o all’aria aperta, con
residenti seguite in più ri- ciale e il Lavoro porta avanti l’iniziativa complessivo di 1.300 beneficiari. An- l’ausilio di operatori
spetto al 2019 con un incre- del Fondo Lavoro finalizzato alla possi- che gli scout dell’Agesci sono stati fra i cui affidarli in
mento della richiesta di beni bilità, per i disoccupati, primi a organizzarsi per custodia» e con
alimentari (+27% rispetto al «Ci siamo trovati ne, tra marzo ed aprile, di ven- Sopra: di usufruire di borse la- A chiedere aiuto la consegna a domicilio obbligo di protocolli di
2019); un aumento degli arri- praticamente da soli, tidue nuovi operatori sociali: volontari voro e per le imprese di sono stagionali, agli anziani impossibi- sicurezza. Ancora, lo
vi dalla rotta balcanica «Sono stati assunti con con- addetti alla poter accedere a presti-
(+14,8%) che si è tradotto nel-
dall’oggi al domani, ad tratto a chiamata – prosegue distribuzione ti senza interessi o ad
piccoli artigiani, colf, litati o timorosi a muo-
versi. Sono 88 adulti e
svolgimento di
manifestazioni
la messa a disposizione di qua- affrontare i bisogni Amodeo –. La mole di lavoro dei pasti per aiuti economici, nell’in- ma anche giostrai ragazzi in tutta la pro- pubbliche è consentito
si 250 posti in isolamento fi- quotidiani della gente» richiesto ci chiedeva una mag- la Caritas a tera provincia è sempre e cassintegrati vincia di Ferrara, per un solo «in forma statica»
duciario, senza dimenticare la giore sistematizzazione dei Ferrara. più fondamentale la re- totale di 250 chiamate a condizione che
proroga degli 84 posti dell’e- novembre scorso, "Non chia- nostri interventi. Devo dire Sotto: giovani te associativa in vista delle conseguen- ricevute e quasi 200 spese effettuate, siano osservate le
mergenza freddo per le perso- matela soltanto povertà", u- che è stato fondamentale an- impegnati ze dell’attuale crisi. oltre al supporto alle Caritas parroc- distanze interpersonali
ne senza fissa dimora. scito dopo sette anni di silen- che il ruolo dei volontari». con il Banco Lavoratori stagionali del mare, piccoli chiali nella consegna dei pacchi alle fa- e le altre misure di
«Ci siamo trovati praticamen- zio, era importante racconta- Tanta l’insicurezza nelle fa- Alimentare artigiani, donne delle pulizie, colf, ba- miglie in difficoltà. contenimento. Inoltre,
te da soli, dall’oggi al domani, re questa realtà così nuova che miglie. Forte l’impegno delle Una delle associazioni più importanti poiché durante il
ad affrontare i bisogni quoti- stavamo affrontando. È una parrocchie, specie in perife- nel nostro territorio è il "Centro di So- lockdown i crimini
diani delle persone – ci spie- fotografia delle difficoltà di og- ria. Molte le storie incontra- lidarietà-Carità" che, collaborando col sono calati (meno
ga don Alessandro Amodeo, gi che ci proietta in quelle che te. Come quella dei giostrai Banco Alimentare di Imola, da oltre 20 66% a marzo, rispetto
direttore della Caritas –. Alcu- saranno le criticità del prossi- bloccati in città dall’emer- anni rifornisce oltre 70 tra Caritas par- allo stesso mese del
ne realtà locali, per l’impossi- mo futuro: purtroppo non è genza e aiutati dalla stessa rocchiali e associazioni benefiche. Ma 2019) con la ripresa
bilità di offrire dei servizi in sufficiente spostare le sca- Caritas. «Ci hanno scritto u- il Centro assiste anche direttamente di- degli spostamenti
condizioni di sicurezza, han- denze per i pagamenti... chi na lettera dicendo che, dopo versi nuclei familiari. Mai, però, tanti occorre attenzione
no chiuso i battenti e così un non sta lavorando e non potrà aver portato gioia e diverti- come quest’anno: se nel 2019 le fami- alla «possibile
trend già importante si è tra- lavorare, penso per esempio mento alla gente, nessuno si glie direttamente seguite erano 180, per ricomparsa di forme di
sformato in uno standard, in ai lavoratori stagionali e a è ricordato di loro. Questo mi un totale di 462 persone, nelle ultime delittuosità comune e
termini di numeri, molto al- quelli a giornata, si troverà tra ha fatto pensare perché han- settimane il Centro ha ricevuto richie- di criminalità diffusa»
to». E perché un report? «L’e- qualche tempo con dei debiti no dato voce ad un senso ge- sta di assistenza da parte di ulteriori 100 per garantire adeguati
sigenza era quella di comuni- raddoppiati». Un aumento dei nerale di abbandono che in famiglie, per un totale di ulteriori 350 livelli di tutela della
care ciò che stavamo facendo. servizi forniti si è tradotto an- molti stanno vivendo». componenti. sicurezza. (V.R.S.)
Dopo il report generale del che nella contrattualizzazio- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
14 PRIMO PIANO Mercoledì 20 maggio 2020

Coronavirus:
la fede
Nelle diocesi è tempo di ripartenza
Fra rispetto delle regole anti-Covid, prudenza e slancio, la “fase 2” della Chiesa italiana entra nel vivo
Oggi a Carpi la festa patronale in forma pubblica. E a Pescara la Messa del Crisma nella Cattedrale
GIACOMO GAMBASSI le disposizioni anti-Covid: 200 mento della Riconciliazione». Non è «la normalità ma è bene nità ecclesiale ne è consape- to. «A causa del Covid-19 non IL TEMA
al massimo per ogni liturgia. E «Non possiamo ancora radu- che, ringraziando il Signore, ce vole. Sacrifici e accortezze so- è stato possibile – avverte l’ar-

L
a “fase 2” della Chiesa i- la Messa solenne, quella delle narci nelle piazze – scrive in un la mettiamo tutta», ha giusta- no richiesti nelle parrocchie di civescovo Renato Boccardo –.
taliana è davvero ini- 20.30, sarà presieduta dal car- messaggio l’amministratore a- mente sottolineato il vescovo tutto il Paese. Nell’arcidiocesi Ma ciò nulla toglie a quella co- Da Nord a Sud
ziata. E lo testimonia dinale Matteo Zuppi, arcive- postolico di Carpi, l’arcivesco- di Assisi-Nocera Umbra-Gual- di Spoleto-Norcia doveva es- munione di famiglia che espe- la gioia per
non solo la ripresa delle Mes- scovo di Bologna. Inoltre, fa sa- vo Erio Castellucci – ma pos- do Tadino, l’arcivescovo Do- sere dedicata a Giovanni Pao- rimentiamo tra di noi». E a la ripresa delle
se “a porte aperte” che da lu- pere la diocesi, «per tutto il siamo lasciarci conquistare dal menico Sorrentino, nella pri- lo II, nel centenario della na- Montecassino si dovrà atten-
nedì scorso si possono torna- giorno saranno disponibili sa- nome di Gesù che racchiude ma Messa con il popolo. L’e- scita, la nuova chiesa della par- dere il 31 maggio, domenica di celebrazioni con
re a celebrare in Italia dopo lo cerdoti per accostarsi al sacra- la parola “salvezza”». mergenza continua e la comu- rocchia di San Nicolò a Spole- Pentecoste, per la riapertura i fedeli. Dai
stop imposto dall’e- dell’abbazia. vescovi l’invito
mergenza coronavirus. Eppure la Chiesa torna a mo-
Infatti la ripartenza ec- La pandemia frena strare il suo volto comunita-
a seguire tutte
clesiale si porta dietro alcune proposte. A rio. Come nell’arcidiocesi di le disposizioni
anche altri “segni”. Co- Spoleto impossibile Pescara-Penne dove stamani per evitare il
me accade, ad esem-
consacrare la chiesa
alle 10 verrà celebrata la Mes- contagio ma
pio, a Carpi dove oggi si sa crismale nella Cattedrale di
può festeggiare in for- dedicata a Giovanni San Cetteo. «Si tratterà di un
anche ad «aprirci
ma pubblica il patrono Paolo II. L’abbazia momento riservato ai soli sa- alla comunità»
della città e della dio- cerdoti, a quelli che se la sen-
cesi, san Bernardino da
di Montecassino tono, ai meno anziani – chia-
Siena. Anche se il pro- riaprirà solo dal 31 risce l’arcivescovo Tommaso
gramma è limitato a u- Valentinetti – nel pieno ri-
na sola giornata a cau- spetto delle regole». In ciascu-
sa della pandemia, tre saranno La Messa na panca ci sarà un solo prete
le Messe celebrate in Catte- celebrata nella che non potrà passare per la
drale. Naturalmente con i fe- chiesa di sacrestia: dovrà portare con sé L’INIZIATIVA
deli che potranno partecipare Santa Teresa l’occorrente per la celebrazio-
seppur con le mascherine e nei d’Avila a ne e accomodarsi diretta-
limiti dei posti consentiti dal- Roma/ Reuters mente nel posto assegnato. Ad Rosario promosso
animare il rito solo l’organista
e due cantori.
dai media Cei
TOSCANA «Comunque si riparte con fi- Sarà da Cascia
A Lucca è scattata ducia – ha detto il vescovo di
Città di Castello, Domenico
Cancian, nella prima Messa
venerdì 22 maggio

la prenotazione online pubblica – ma anche con pru-


denza, consapevoli che le sof-
ferenze e i rischi rimangono.
per le celebrazioni Affrontiamo questo momento
nel rispetto delle disposizioni
che sono state date, invocando
LORENZO MAFFEI ancora l’aiuto e la benedizione
Lucca del Signore». In ogni caso la ri-
presa delle Messe con il popo-

O
nline o per telefono. Nell’arcidiocesi di Luc- lo va accolta «con cuore grato
ca i fedeli torneranno a partecipare alle Mes- e riconoscente» perché «il do-
se festive da domenica 24 maggio ma se- no dell’Eucaristia è rendimen-
gnalando la propria presenza tramite una telefona- to di grazie», ha evidenziato il
ta a numeri appositi oppure con un clic sul sito dio- vescovo di Piacenza-Bobbio,
cesano. Lo ha annunciato l’arcivescovo Paolo Giulietti Gianni Ambrosio, in Cattedra-
con una nota nella quale invita tutti ad accogliere la le. E il vescovo di Bolzano-Bres- Prosegue il
possibilità di partecipare alle celebrazioni «con gioia sanone, Ivo Muser, ha esorta- pellegrinaggio
e responsabilità». to: «Adesso apriamoci a Cristo mariano lungo il
A partire dal 18 maggio (primo giorno nel quale è e alla comunità». nostro Paese. Si tratta
stato possibile celebrare la Messa in presenza dei fe- © RIPRODUZIONE RISERVATA del Rosario per l’Italia,
deli dopo lo stop deciso il 9 marzo scorso a seguito iniziativa promossa da
dell’emergenza sanitaria in tutto il Paese) ogni lu- Avvenire, Tv2000,
nedì sera i fedeli possono IL PROGETTO InBlu radio, Sir,
L’arcivescovo andare sul sito www.dio- Federazione dei
Giulietti invita
ad accogliere
questa modalità
cesilucca.it, cercare la
chiesa e gli orari disponibili
e poi, compilando una
scheda online, saranno
con gioia e senso chiamati a lasciare nome,
Raggiunge tutti iovadoamessa.it settimanali cattolici e
Corallo, d’intesa con
la segreteria generale
della Cei. Questa volta
l’appuntamento è per
di responsabilità cognome e mail alla quale
A disposizione 4 sarà inviata in automatico Dalla Chiesa di Reggio Emilia-Guastalla un sito per trovare sempre posto le 21 di venerdì 22
maggio. La recita della
la prenotazione. Potranno preghiera mariana
numeri telefonici essere fatte prenotazioni In questo EDOARDO TINCANI di culto - un centinaio in tutto - che i posti per sé e per i familiari: i seggi avverrà dalla Basilica
anche per i nuclei familia- modo i fedeli Reggio Emilia tra sabato sera e domenica sono non sono opzionabili, ma le asse- di Santa Rita a Cascia,
ri. Chi non ha dimestichezza con le tecnologie avrà sono sicuri pronti a riaprire le porte alla liturgia gnazioni sono consequenziali, sem- la località umbra nella

P
a disposizione quattro numeri telefonici che da ieri ermettere ai fedeli di parte- eucaristica con il popolo. Lo stru- pre nel rispetto della distanza di si- quale sono custodite
mattina possono essere chiamati per dichiarare a vo- di partecipare cipare alla Messa in comple- mento è il sito iovadoamessa.it, ab- curezza. Terminata l’operazione on- le sue reliquie. E
ce la propria presenza. e i parroci ta sicurezza e al tempo stes- binato ad un elenco - pubblicato sul line, il sito invia una e-mail di con- proprio venerdì 22
Gli operatori inseriranno tutto nel sistema informa- possono sapere so sperimentare una procedura che portale diocesano e in costante ag- ferma recante le norme sanitarie da sarà la sua memoria
tico. Tre ore prima dell’inizio di ogni celebrazione, il in futuro possa evitare di sospende- giornamento - di tutte le chiese cer- osservare e un riepilogo di chiesa, liturgica. A presiedere
sistema blocca in automatico le prenotazioni e invia
in anticipo re nuovamente la loro frequenza al- tificate in cui è possibile andare a giorno, orario della Messa e nume- la preghiera sarà
ai parroci o ai loro collaboratori la lista dei presenti. chi ci sarà e l’assemblea festiva anche nella ma- Messa, con gli orari delle funzioni e, ri di posto attribuiti. I parroci, con- l’arcivescovo di
Nella nota la diocesi toscana specifica che «è una “pri- così decidere laugurata ipotesi di altre ondate di dove è prevista, l’opportunità di pre- trollando lo stato di riempimento Spoleto-Norcia,
ma volta” da affrontare con la necessaria pazienza, in se aumentare Covid-19. Con questo spirito la Chie- notare. Dietro l’interfaccia digitale, delle chiese, valutano se aggiunge- Renato Boccardo,
spirito di servizio e rispetto per sé e gli altri, da citta- sa di Reggio Emilia-Guastalla, sotto c’è un lavoro di squadra che ha chie- re altre celebrazioni. Già per dome- nella cui arcidiocesi si
dini e cristiani responsabili».
le celebrazioni l’impulso del suo vescovo Massimo sto ai parroci legali rappresentanti e nica sono prenotabili oltre 12mila trova la Basilica. Sarà
Tutto è stato pensato nel quadro delle norme anti Camisasca, ha ideato nelle settima- ai loro parrocchiani uno straordina- posti, a cui ne vanno aggiunti circa la decima tappa di
Covid-19. Nelle chiese gruppi di volontari, oltre a vi- ne scorse e reso attivo da lunedì mat- rio sforzo organizzativo e formativo. altri 8mila in Messe per cui non è ne- questo cammino
gilare che non si creino assembramenti, verifiche- tina un software online per la pre- In concreto, registrandosi con no- cessaria la prenotazione. E per chi iniziato il 19 marzo
ranno l’effettiva prenotazione e inviteranno i fedeli notazione delle celebrazioni dome- me, cognome e indirizzo mail al si- avesse bisogno di assistenza infor- nella chiesa di San
a disporsi all’interno della chiesa nel rispetto delle di- nicali nelle principali chiese del ter- to iovadoamessa.it il fedele ha la matica, sono a disposizione due nu- Giuseppe al Trionfale a
stanze di sicurezza. ritorio diocesano. Si tratta per il mo- possibilità di scorrere le celebrazio- meri di call center. Roma, quando il
© RIPRODUZIONE RISERVATA mento di circa la metà degli edifici ni festive in calendario e di prenotare © RIPRODUZIONE RISERVATA Rosario venne
presieduto dal
segretario generale
LA STORIA della Cei il vescovo
Stefano Russo. Sono

A Vicenza il Rosario fa crescere la “banca” radiofonica della preghiera seguite poi la Basilica
di Santa Maria della
Grazie a Brescia, la
Su Radio Oreb ROMINA GOBBO periodo, abbiamo rin- mia, non permette i “fio- sera il Rosario - seguito retta dalla Cattedrale di stiamo dando molto spa- cappella del
è boom di ascolti VIcenza saldato i rapporti con gli retti” di quartiere, ha scel- dall’adorazione eucari- Vicenza. «Chiunque si zio alle famiglie con figli Policlinico Gemelli di
ascoltatori – conferma il to di accompagnare quo- stica - è in diretta dalla senta bisognoso di soste- disabili, maggiormente Roma, il Santuario
con un grande
D
ai consueti direttore don Alessio tidianamente gli ascolta- chiesa parrocchiale di Li- gno, può segnalarci le provate dall’isolamento”. della Santa Casa di
aumento anche 30mila contatti Graziani –, e ne abbia- tori nella recita del Rosa- siera, dove la radio ha se- proprie intenzioni. Noi le Radio Oreb copre tutto il Loreto, il Santuario
della solidarietà al mese, ai circa mo trovati anche molti rio. L’appuntamento, in de. La diocesi ha voluto ricordiamo ogni giorno Veneto, a parte la provin- della Madonna del
spirituale. Ogni 200mila registrati sia a di nuovi, come testimo- differita, è dalle 20 alle 21: rendere protagonisti i nel programma “Dio sole cia di Verona, annovera Rosario a Pompei, il
marzo che ad aprile di niano, appunto, i con- si inizia con una favola ri- bambini, ai quali ha chie- della giornata”, chieden- circa 20mila ascoltatori santuario della
sera i bambini quest’anno. Tanto che in tatti, le moltissime let- volta ai più piccoli, si con- sto di colorare ogni sera do a tutti di pregare per le affezionati, e può conta- Madonna di San Luca
estraggono alcuni momenti il siste- tere, i messaggi, le te- tinua con le Ave Maria e i uno dei 31 fiori di un di- persone e le situazioni ri- re su 4mila donazioni al- a Bologna, il Santuario
dal “barattolo ma di ascolto in strea- lefonate, le offerte». Misteri e si conclude con segno, e di estrarre dal cordate – aggiunge don l’anno, oltre che sull’im- di Santa Maria della
degli impegni” ming è andato letteral- Dal 1974, anno della sua la meditazione del Servo “barattolo degli impegni” Alessio –. Si tratta di una pegno di una trentina di Grottella a Copertino,
mente in tilt. Il Covid ha nascita, la radio, “voce” di Maria, padre Tiziano un buon proposito per il forma di solidarietà spi- volontari, dei due tecnici la Basilica di San
un buon fatto impennare il sito della diocesi di Vicenza, Civiero, dedicata alla Ma- giorno successivo. In rituale tra gli ascoltatori, Giuseppe Alberti e Lauro Nicola a Bari e il
proposito web di Radio Oreb, pro- ha fatto della preghiera il dre di Misericordia, tito- tempo di Covid, alla con- che chiamiamo “Banca Giaretta, e della vicedi- Santuario di Nostra
per il giorno dopo prietà dell’omonima as- suo punto di forza. E, in lo attribuito alla Madon- sueta Messa del mattino, della preghiera”, e che in rettrice suor Naike Moni- Signora di Fatima a
sociazione di promozio- questo maggio mariano na del Santuario di Mon- se n’è aggiunta una alla questi due mesi ha avuto que Borgo. San Vittorino Romano.
ne sociale. «In questo che, a causa dell’epide- te Berico. Solo il giovedì sera, a porte chiuse, in di- un incremento. Inoltre, © RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 20 maggio 2020 PRIMO PIANO 15

Coronavirus:
la fede
Francia, sentenza del Consiglio di Stato:
riaprire i luoghi di culto entro 8 giorni
DANIELE ZAPPALÀ Stato era stato un insieme di IL CASO
Parigi partiti politici, sigle d’ispi-
razione cattolica e associa- Nell’ordinanza

I si definisce come
n Francia, anche du- zioni, come il Partito cri-
rante le settimane di stiano-democratico dell’ex assolutamente
confinamento più candidato all’Eliseo Jean-
stringente, le chiese erano Frédéric Poisson, o la Fra- sproporzionato
rimaste spesso aperte per ternità sacerdotale San Pie- il divieto totale di
momenti solitari di racco- tro, riconosciuta da san Gio- riti aperti ai fedeli
glimento. Poi la “fase 2” na- vanni Paolo II nel 1988 e con
zionale cominciata l’11 sede in Svizzera.
contenuto nel
maggio aveva “dimenticato” Per autorizzare con nuove decreto dell’11
la libertà religiosa: mante- regole i raggruppamenti re- maggio. Un
nuto, in particolare, il divie- ligiosi, concretamente, il attentato grave e
to totale dei riti aperti ai fe- governo avrà tempo fino al
deli negli edifici di qualsiasi 26 maggio. Una scadenza
manifestamente
culto. Ma questo prolunga- che molto si avvicina alla illegale alla
mento del divieto è ora ri- data del 29 maggio già pre- libertà di culto
conosciuto come «illegale» figurata nelle scorse setti-
e «sproporzionato» dall’or- mane dall’esecutivo per
ganismo al vertice della giu- lanciare la “fase 2” anche
stizia ammini- per la pratica re-
strativa, il Consi- Il governo ha ligiosa.
glio di Stato, tempo fino al Ma se gli effetti
pronto subito ad
ordinare al gover- 26 maggio per pratici dell’ordi-
nanza potrebbe- Cattedrale
no di autorizzare rivedere le sue ro essere crono-
i riti comunitari decisioni. Il logicamente cir- di Cefalù,
entro 8 giorni. presidente dei coscritti rispetto un’apertura
L’ordinanza del allo scenario già
giudice, datata 18 presuli scrive previsto, si tratta La chiesa “vuota” di Santa Clotilde a Parigi / La Presse straordinaria
maggio, contiene al premier nondimeno di u-
un’inequivocabi- na svolta giudi- Dal 30 maggio al 2
le ingiunzione verso l’esecu- ziaria d’importanza crucia- LA SITUAZIONE giugno 2020, le Torri
tivo, chiamato a prendere «le le in un Paese in cui le rela- della Cattedrale di
misure strettamente pro-
porzionate ai rischi sanitari
corsi, per inquadrare i rag-
gruppamenti e le riunioni
nelle strutture di culto». An-
zioni fra autorità civili e rap-
presentanti religiosi sono
non di rado al centro di in-
comprensioni o tensioni,
sulla scia della dolorosa e-
L’Europa va in ordine sparso Cefalù apriranno le
loro porte per
accogliere quanti
vorranno vivere una
“speciale anteprima”
cor più chiaramente, il Con-
siglio di Stato ordina al «pri-
voluzione storica di quella
“laicità alla francese” sem- In Svizzera i vescovi chiedono al governo di accelerare la riapertura del rinnovato “Viaggio
nella bellezza”. Lo
mo ministro di modificare, pre tanto controversa, oltre presenta così il

I
entro otto giorni, il decreto che poco compresa fuori dai Paesi del Vecchio Continente si stan- Nel Regno Unito l’esecutivo vietati. Questo non è più tollerabile». vescovo, Giuseppe
dell’11 maggio 2020 pren- confini transalpini. no muovendo in ordine sparso per la Sono invece in corso le trattative per u- Marciante, che ha
dendo le misure stretta- I vescovi francesi, che nelle riapertura dei luoghi di culto. E ogni prevede la riapertura non prima na parziale apertura dei luoghi di culto in scelto l’occasione
mente proporzionate ai ri- ultime settimane hanno Stato sta adottando misure ad hoc per del 4 luglio In Belgio un tavolo Belgio. Il 5 maggio scorso i leader dei di- della festa della
schi sanitari incorsi e ap- condotto un dialogo serra- permettere o meno – come riporta l’a- di confronto tra i leader religiosi versi credo religiosi presenti nel Paese Repubblica italiana
propriati alle circostanze di to con il potere centrale per genzia Sir – la partecipazione alle Messe e il ministro della giustizia hanno chiesto e ottenuto un incontro con per «dare un forte
tempo e di luogo applicabi- un pieno riconoscimento e ai vari riti da parte dei fedeli. Se le por- il ministro della Giustizia, Koen Geens, segnale che mira a
li in quest’inizio di “de-con- della libertà religiosa, reite- te delle chiese italiane da lunedì si sono per parlare della graduale ripresa dei cul- rilanciare la speranza»
finamento”». rando in particolare propo- riaperte alle celebrazioni con i fedeli, nel tri di distanza. Vietato il canto che, se- ti pubblici. A rappresentare la Chiesa cat- in tempo di pandemia
A proposito del manteni- ste di soluzioni precise per resto d’Europa i governi sono più cauti in condo i funzionari sanitari, può contri- tolica c’erano Guy Harpigny, vescovo di di coronavirus.
mento del divieto assoluto trovare una via d’uscita con- alcuni casi e hanno chiesto non solo al- buire a diffondere il virus nell’aria. I sa- Tournai, e Johan Bonny, vescovo di An- L’apertura
di riti anche nella “fase 2”, cordata, hanno reagito ieri le Conferenze episcopali ma anche ai cerdoti dovranno indossare una ma- versa. Il ministro della Giustizia ha e- straordinaria di questi
l’ordinanza si mostra severa sottolineando che l’ordi- rappresentanti delle altre confessioni e scherina quando distribuiranno la Co- spresso la sua gratitudine ai rappresen- quattro giorni
sottolineando che sono or- nanza del Consiglio di Stato fedi di attendere la fine del mese se non munione. tanti per il modo in cui sono state appli- riguarderà
mai possibili «misure d’in- «va nella direzione della let- addirittura l’estate, prima di consentire Nella vicina Svizzera si è fatta sentire la cate le norme stabilite dal Consiglio di si- esclusivamente
quadramento meno strin- tera scritta dal presidente l’accesso pubblico ai culti. voce della Conferenza episcopale elveti- curezza nazionale del governo federale e l’Itinerario Blu che
genti» di quelle applicate (in della Conferenza episcopa- Come il Bel Paese anche la Germania ha ca (Cvs) con una lettera scritta dal suo ha assicurato che la graduale ripresa del comprende la visita
vigore dal 15 marzo), anche le francese, monsignor Eric permesso il ritorno fisico dei suoi fedeli presidente, il vescovo di Basilea Felix culto pubblico è in fase di esame nel Con- alle Torri, il percorso
in considerazione «della tol- de Moulins-Beaufort, al pri- agli antichi luoghi di culto anche per le Gmür. Il presule nel suo messaggio ha siglio di sicurezza nazionale con le ne- “Tetti lato sud” e
leranza verso i raggruppa- mo ministro, venerdì 15 celebrazioni delle Messe e dei funerali suggerito al Consiglio federale di aprire i cessarie norme di sicurezza sanitaria. l’affaccio sotto il
menti di meno di 10 perso- maggio». Dopo la revisione con il popolo. In modo simile all’Italia servizi religiosi pubblici a partire dalla Oltre Manica nel Regno Unito – nono- mosaico del Cristo
ne in altri luoghi aperti al del decreto, recita il comu- anche le chiese tedesche ospiteranno solennità dell’Ascensione (21 maggio) o, stante la protesta del primate della Chie- Pantocratore. Gli orari
pubblico». Le misure man- nicato, «delle celebrazioni funzioni al momento piuttosto molto di- al più tardi, a Pentecoste (31 maggio), as- sa di Inghilterra e Galles, il cardinale e ar- di visita sono dalle 10
tenute dal governo attenta- saranno possibili, rispettan- verse da prima del lockdown. Dopo set- sicurando che la Conferenza episcopale civescovo di Westminster Vincent Nichols alle 19. Al fine di
no in modo «grave e mani- do le regole sanitarie comu- timane di negoziati sono state introdot- elvetica ha pubblicato un “piano quadro” – la riapertura delle chiese è prevista ad- rendere la visita del
festamente illegale» alla li- nicate in risposta alle pro- te regole severe per prevenire le infezio- che garantisce tutte le misure di sicurez- dirittura per il 4 luglio. Nulla di fatto an- tutto sicura e garantire
bertà di culto, si può legge- poste fatte dalla Conferen- ni da coronavirus: i luoghi di culto limi- za. «Mentre molte attività sono riprese che in Irlanda dove si ipotizza l’apertura le giuste misure di
re nell’ordinanza. za episcopale francese». teranno il numero dei partecipanti e le dall’11 maggio – sottolinea il presidente delle chiese, forse, in estate. (Red.Cath.) distanziamento
Ad appellarsi al Consiglio di © RIPRODUZIONE RISERVATA persone dovranno tenere almeno 2 me- dei vescovi – i servizi religiosi sono ancora © RIPRODUZIONE RISERVATA sociale tra i visitatori,
l’itinerario sarà
riaperto al pubblico
LA FONDAZIONE GIOVANNI PAOLO II nel rispetto dei
protocolli di sicurezza.

«Sull’esempio di papa Wojtyla accanto agli ultimi del mondo»


«C
on papa 600 pellegrini all’ingresso di due anni prima, aveva nu- dazione, il frate minore stero degli Esteri. Alla Fon-
Wojtyla la Betlemme dall’esercito i- trito una particolare pre- francescano Ibrahim Fal- dazione si deve anche “By- Torino ricorda
Chiesa si è sraeliano che impediva di mura per i cristiani d’O- tas. Poi il sostegno all’isti- node”, un’alleanza solidale
davvero aperta al mondo. E entrare in città, celebraro- riente ma era stato anche tuto “Effetà Paolo VI” che con i frati minori conven- Frassati
nel nostro piccolo abbiamo no la liturgia del Natale al l’uomo del dialogo con fa parlare i bambini sordi tuali. E la Cei ha già appog- beatificato
provato a declinare nel con- check-point. In poco tem- donne e uomini di altre fe- (200 ogni anno, in massi- giato la prima tappa del
creto il suo entusiasmo po diventarono più di mil- di. Era quasi naturale met- ma parte musulmani). programma “Farmaco soli-
30 anni fa
missionario». Il vescovo Lu- le, scambiando anche il se- tersi sotto la sua protezio- «Come insegna Wojtyla dale” che farà sorgere un’of-
ciano Giovannetti, 85 anni, gno della pace con i solda- ne», afferma Giovannetti. siamo chiamati a servire ficina medicinale in Co- La Fondazione in aiuto delle famiglie siriane In occasione del 30°
emerito di Fiesole, è il “pa- ti. «Alla fine il “miracolo” di Più di 150mila le persone l’uomo senza alcuna di- lombia. anniversario della
dre” della Fondazione Gio- Natale anche se era piena aiutate in oltre quindici na- stinzione», afferma Rossi. In Italia la onlus toscana è, beatificazione di Pier
vanni Paolo II, la onlus per estate – ricorda Giovannet- zioni. A cominciare dalla Negli anni l’impegno si è al- ad esempio, in prima linea PER CONTRIBUIRE Giorgio Frassati,
lo sviluppo, la cooperazio- ti –: arrivò l’ordine di aprire Palestina dove la Fondazio- largato all’Iraq (dove la Fon- a Brancaccio, l’ex fortino l’arcivescovo di
ne e il dialogo
Dal 2007
il varco e ve- ne ha preso per mano cen- dazione ha co- della mafia a
Una storia figlia Palermo, af- Come aiutare la Terra Santa Torino, Cesare
che affonda le nimmo accolti tinaia di giovani e famiglie struito a Bagh- Nosiglia, presiederà
sue radici nella l’onlus ha a Betlemme cristiane (impedendone l’e- dad la “Citta- dell’impegno fiancando il nel nome del Pontefice santo oggi una Messa
Chiesa toscana aiutato oltre come liberato- sodo) offrendo percorsi di della dei giova- dei vescovi Centro Padre solenne. La
e che da tredi- ni” intitolata al
ci anni è ac-
150mila persone ri». Era l’agosto
1997. «Rientra-
formazione ma anche
un’occupazione. Dalla la- Papa santo),
Giovannetti Nostro voluto
da padre Pino
La Fondazione Giovanni Paolo II invita a so-
stenere la Terra Santa nel nome di papa
celebrazione, con
inizio alle 18, si terrà
canto agli “ulti- in 15 nazioni ti in Italia, ci vorazione dell’olivo alla ce- alla Giordania e Cetoloni Puglisi, il prete Wojtyla per celebrare il centenario della na- nella parrocchia
mi”: da chi abi- siamo subito ramica, dalla panificazione e al Libano con martire di Co- scita del Papa santo. Si può contribuire con: Maria Regina della
ta nei quartieri difficili del- chiesti: come possiamo es- al gelato, «si è voluto dare interventi nei campi profu- sa Nostra. E anche con Av- – bollettino sul conto corrente postale pace, (corso Giulio
l’Italia ai quelli di Medio O- sere vicini alla Terra Santa un futuro ai nostri fratelli ghi. E la campagna “Cri- venire è impegnata a realiz- 95695854 Cesare 80) a Torino.
riente, Asia, Africa e Ameri- non sono affettivamente cristiani nella terra del Van- stiani in Siria” ha consenti- zare l’asilo nido nella peri- – bonifico bancario La celebrazione
ca latina. «Sull’esempio del ma anche e soprattutto ef- gelo», sottolinea il diretto- to di soccorrere chi fuggiva feria “dimenticata”. «Gio- Iban IT22V0311105458000000091642 eucaristica sarà
carismatico Pontefice san- fettivamente?», spiega il ve- re Angiolo Rossi. E a Be- dalla guerra: nella fase del- vanni Paolo II – conclude – bonifico postale o postagiro trasmessa in diretta
to», dice Giovannetti, che scovo. Così sono iniziati i tlemme, vicino alla Basili- l’emergenza distribuendo Giovannetti – spronava a Iban IT11V0760114100000095695854 sui canali social
dell’organismo è il presi- primi progetti di aiuto, an- ca della Natività, è stata cibo e beni di prima neces- non rassegnarci di fronte al- – carta di credito o Paypal sul sito dell’arcidiocesi
dente. Alla sua “testardag- che con la Cei. E a distanza realizzata la “Casa della pa- sità; adesso anche aiutan- le ingiustizie. Spetta a cia- www.fondazionegiovannipaolo.org (YouTube e
gine” si deve tutto. E a quel- di dieci anni, nel 2007, ecco ce” che con i suoi corsi pro- do i bambini con proposte scuno di noi rendere il Il versamento va intestato a “Fondazione Facebook). Frassati
la del frate minore france- la Fondazione che ha sede fessionalizzanti e i suoi la- d’istruzione e sostegno psi- mondo sempre più abita- Giovanni Paolo II” con la causale “Per le o- venne beatificato a
scano Rodolfo Cetoloni, og- fra Firenze e Pratovecchio, boratori è una “fabbrica cologico. Poi i progetti per le bile». pere della Fondazione” inserendo il proprio Roma da Giovanni
gi vescovo di Grosseto. paese in provincia di Arez- dell’incontro” guidata dal piccole comunità rurali del Giacomo Gambassi indirizzo sempre nella causale. Paolo II il 20 maggio
Bloccati con un gruppo di zo. «Wojtyla, che era morto vicepresidente della Fon- Medio Oriente con il mini- ©RIPRODUZIONE RISERVATA 1990.
Mercoledì 20 maggio 2020 PRIMO PIANO 17

Coronavirus:
l’impegno
Missionari «a chilometro zero»
Bloccati dalla pandemia, i giovani che avevano scelto di trascorrere l’estate all’estero tra i più poveri
non si sono rassegnati davanti alle frontiere chiuse: e stanno decidendo di farsi prossimo a casa propria
Quando sei giovane e il grido dei poveri ti entra nel cuo- sono diventati barriere invalicabili. Cosa dobbiamo di- zie a buon mercato vanno bene per il Web, ma nelle re- SUL CAMPO
re, vorresti partire e salvare il mondo. È un impulso che re ai giovani che hanno sentito il grido della terra e vo- lazioni reali occorre scegliere a chi (ri)farsi prossimo.
ha spinto tanti a scelte generose. Se poi parti davvero, levano partire? Che si rassegnino? Che aspettino tem- Stare a casa è doloroso per chi sentiva l’entusiasmo di Rinunciano
scopri che il mondo è troppo grande ed è assai impro- pi migliori? La fase 2 ci costringe a riprendere in mano partire. Ma la sfida di scegliere a chi farsi prossimo re- (a malincuore)
babile riuscire ad aggiustarlo tutto. Nasce il desiderio le nostre relazioni non più all’ammasso, ma una per u- sta la stessa. Non saranno le frontiere chiuse a impe- al pellegrinaggio
di prendersi cura di un frammento, quello a cui siamo na. Far rientrare i corpi degli altri nel nostro spazio vi- dirci di ascoltare il grido dei poveri.
chiamati. La pandemia ci ha bloccati in casa. I confini tale è una faccenda seria, per noi e per loro. Le amici- Giordano Goccini o al viaggio
preparato da
PARMA BERGAMO
tempo. I progetti
sare iniziative mentre i genitori la-
LUCA BONZANNI sono cambiati,
«Qua o in Zambia In città con bambini e anziani vorano, in conformità con le linee
ma i ragazzi
L
a missione è qui, fuori casa. guida per gli spazi estivi», prose-
Nella Bergamo ferita dal Co- gue il sacerdote. Nel concreto, la restano lo stesso
ci siamo sempre» vid, nella Bergamo che si
rialza dal Covid, c’è anche l’impe-
gno dei giovani. Lo hanno fatto
il vero viaggio per 700 ragazzi missione estiva dei giovani incar-
nerà il valore della carità, sulla
scorta di quanto fatto già in questi
protagonisti
andando incontro
MATTEO BILLI nelle settimane più dure dell’e- come ai viaggi già programmati mente gestiti da loro – prosegue mesi: «La pandemia, con l’avvio a chi oggi
mergenza, impegnandosi nel vo- con la Caritas e col Centro missio- don Poletti –, spazi legati a temi della fase due, mostrerà non sol- ha più bisogno

B
rasile, Thailandia, Zambia, Perù. Sono le lontariato porta a porta, e lo fa- nario, ma la pastorale giovanile de- concreti: l’ambiente, la giustizia tanto morti e malati, ma sempre
quattro mete scelte per le esperienze ranno anche nell’estate che si av- ve essere frutto di discernimento sociale, il welfare». I valori cammi- più tratti di povertà – sottolinea
missionarie dei giovani della diocesi di vicina, pur rivoluzionata nei pro- – riflette don E- nano insieme alla don Poletti –. Ciò che proponiamo
Parma: una trentina tra i 18 e i 30 anni – con u- getti. Settecento ragazzi tra i 18 e i manuele Poletti, relazione col pros- è mettersi a disposizione nelle Ca-
na età media di circa 22 – più gli accompagna- 30 anni sarebbero dovuto partire in direttore dell’Uf- simo, tenendo cu- ritas parrocchiali, negli spazi com-
tori. «Le probabilità che si parta sono molto pellegrinaggio per la Terra Santa, ficio per la pasto- citi i legami nelle pito, negli oratori. Con l’impegno
basse, le situazioni in quelle nazioni sono cri- un progetto a cui la diocesi lavora rale dell’età evo- comunità toccate e con l’ascolto. Questo è ciò che
tiche, però non abbiamo ancora chiuso del tut- da anni, un appuntamento parti- lutiva della dioce- da lutti e difficoltà: possono fare i giovani adulti. Agli Voler fare
to: tranne quello per lo Zambia, abbiamo an- colarmente sentito dal vescovo si di Bergamo –. «I giovani devono anziani non devi portare a casa so-
nullato i voli, ma se ci fossero le condizioni sa- Francesco Beschi, ma l’emergen- Questo discerni- dire: in questa lo il pacco di viveri o i farmaci: con comunità
remmo pronti a ricomprarli. Decideremo en- za si è messa di mezzo. Si è ferma- mento ha portato Don Emanuele Poletti partita ci siamo loro occorre fermarsi e ascoltare le non è mai
tro fine mese», spiega Michele Manfredi, 34 an- to il mondo: ma il mondo, a volte, a parole chiave anche noi. Lo fa- loro storie. E poi c’è l’ascolto della
ni, presidente dell’associazione Gruppo Mis- si scopre anche solo spalancando che guideranno l’estate dei giova- ranno preoccupandosi di incon- Parola, perché è nella Parola che «fuori luogo»
sion. In attesa della scelta definitiva – «non vo- la porta della propria abitazione. ni». La corresponabilità, per e- trare adulti, anziani. Ma si deve quest’impegno trova si radica e
gliamo mettere in pericolo nessuno per cui ci «È certo a malincuore che si ri- sempio: «Vorremmo che i giovani guardare a tutte le generazioni: ci trova la Parola». «Un gruppo per
confrontiamo con i giovani e con i loro genito- nuncia a quel pellegrinaggio, così si prendessero degli spazi piena- sono i bambini piccoli per cui pen- © RIPRODUZIONE RISERVATA ritrovare la bellezza
ri» – si valutano «piani B, in Italia in qualche del raccogliersi come
realtà missionaria o a Parma con associazioni comunità grazie alla
che si occupano dell’accoglienza di migranti». NAPOLI rete. Perché una
Tra i giovani che sarebbero dovuti partire, Fran-
cesco Maria Froldi, 27 anni, presidente di Mis-
sio Giovani, organismo diocesano per l’ani-
Per Luisa e Angelo meditazione, una
liturgia, una preghiera
comune non sono
mazione missionaria, invece ha già le idee chia-
re sull’alternativa: «Ho
intenzione di affinare
l’Africa nei «bassi» mai “fuori luogo”»:
così, il 25 febbraio
scorso si presentava
insieme ad altri il pro- ROSANNA BORZILLO l’iniziativa
getto “Noi ci siamo” del- #MaiFuoriLuogo,

I
la Caritas a cui ho già la- l sogno nel cuore: la Costa D’Avorio. Da come «uno spazio
vorato da inizio aprile quando sono partiti insieme è una promes- offerto a chi non
quando è stato attivato sa reciproca: «Ritornare in Africa, là dove ab- vuole rinunciare
un numero verde per biamo sperimentato cosa significa la vera gioia». all’occasione di fare
Francesco Maria andare incontro a si- Angelo Romano e Luisa Scisciola raccontano comunità».
tuazioni di solitudine così la loro idea di questa estate, prima della Nata a Trieste –
create dall’emergenza. Vorremmo diventasse pandemia che ha stravolto il loro progetto. grazie all’idea
stabile». Solitudine e sofferenza sono aspetti Da otto anni infatti Angelo, 33 anni di Pompei, congiunta di un
che Froldi ha ritrovato nei suoi viaggi missio- trascorre le sue estati a Bonaua. Qui con altri a- gruppo di laici
nari: «Sono tanti i giovani come me in cammi- mici ha imparato a vivere la sua missione. Tre giovani e adulti,
no con attenzioni particolari per le persone. anni fa l’incontro con Luisa, 29 anni, in un grup- all’adesione di alcuni
Dopo tanta riflessione, ho capito che mi rico- po musicale, da qui si sono fidanzati ed è nato giovani sacerdoti
nosco in una Chiesa missionaria e che voglio il desiderio di vivere con lei anche questa «par- diocesani e il
“fare del mondo una sola famiglia”, come di- te di sé». «L’Africa – dice Angelo, ingegnere– è sostegno del Centro
cono i Saveriani». Francesco Maria sta già met- un regalo da condividere. La ricchezza spiri- diocesano vocazioni
tendo in pratica questi buoni propositi: ha stu- tuale che c’è lì ripaga largamente ogni fatica e – e rapidamente
diato prima a Parigi, vivendo nella comunità disagio». Così a inizio anno, Angelo e Luisa han- diffusasi via
degli Assunzionisti e gestendo un ostello della no messo in prenotazione il loro biglietto per WhatsApp su tutto il
gioventù, poi in Canada inserito in un proget- ripetere insieme l’espe- territorio nazionale,
to di ecumenismo; è stato in missione per la pri- rienza missionaria. È questa community è
ma volta in India nel 2015 dalle suore di Madre merito di don Giovanni partita in
Teresa, «un viaggio che ha cambiato il modo di Russo: «La mia espe- concomitanza con il
vedere la vita», assicura. Quindi in Tanzania, rienza in Costa d’Avorio blocco delle attività
Benin, Bosnia Erzegovina. Quest’estate il suo è nata con lui». Infatti il ecclesiali: «Abbiamo
cammino missionario doveva portarlo in Thai- progetto “La Carità ge- sentito la necessità di
landia: «Meta decisa con il mio padre spiritua- nera la Carità” è una in- continuare ad essere
le e anche per dare sostegno – penso che un a- tuizione del sacerdote di Luisa e Angelo Chiesa senza la
spetto della missione sia sostenere gli altri – a Pompei (sulla scia del chiesa fisica nella
mia sorella, più giovane di me, che sta facendo beato Bartolo Longo). I ragazzi che partono con quale poterci
le mie stesse tappe, dopo aver visto come so- don Giovanni (circa 15, dai 18 anni in su), vivono incontrare» racconta
no cambiato di ritorno dall’India». un campo di lavoro nei mesi estivi, dando una una delle animatrici,
Ora che il sud–est asiatico è sempre più lon- mano ai missionari di don Orione, impegnati «con una formula
tano a motivo della pandemia Missio Giova- in quella zona. semplice che, a
ni si sta interrogando, anche attraverso una A Bonaua, Angelo e Luisa, avrebbero dovuto partire dal primo
campagna social, «per capire quello che ab- collaborare offrendo la loro opera in tre orfa- gruppo WhatsApp di
biamo o non abbiamo fatto durante il lock- notrofi. «Io – racconta Angelo – mi sarei occu- cinquanta persone, si
down e per ragionare sul nostro futuro: non pato soprattutto di aiutare nella manutenzio- è poi allargata a
possiamo partire, ma non per questo dob- ne (piccoli lavoretti, tinteggiatura) e Luisa, in- quattro gruppi
biamo rinunciare ad annunciare la missione vece, si sarebbe dedicata alle attività con i bim- riuscendo a
qui», conclude Froldi. bi». Tre le fasce di utenza: dagli 0 ai 3 anni; dai raggiungere
© RIPRODUZIONE RISERVATA I giovani progettano un’estate con limiti senza precedenti. Ma anche con nuove opportunità / Reuters 3 ai 12 anni e un orfanotrofio per i diversamente direttamente oltre
abili. La coppia aveva partecipato alla forma- settecento persone e,
zione necessaria per partire, poi è arrivata la con le condivisioni,
STEFANIA CAREDDU
REGGIO EMILIA 2018, per fuggire a ciò che la cir- pandemia. Angelo e Luisa per ora non posso- almeno il doppio».

«Si può servire ovunque: condava e non la lasciava libera di no ritornare in Africa: «Non ci siamo persi d’a- Due gli appuntamenti

M
issione fa rima con co- essere se stessa, era partita per il nimo: possiamo far arrivare lo stesso un aiuto fissi: uno al mattino
raggio. Sempre, sia che ti Madagascar con il Centro missio- ai “nostri” bimbi della Costa d’Avorio: racco- con la musica a
faccia arrivare nell’altro
emisfero sia che ti porti a pochi
chilometri da casa. A causa del co-
è sufficiente fidarsi. E saltare» nario diocesano di Reggio Emilia.
«Ero animatrice, catechista, anda-
vo a Messa, ma facevo fatica e non
gliamo e riempiamo container per aiutare da
qui». Così preparano spedizioni di pannolini,
culle, prodotti alimentari, giocattoli.
raccontare la Parola
e uno alla sera con
«L’ultimo sbadiglio»,
ronavirus, Giulia Farri, venticin- Pasqua in famiglia, poi Giulia par- no posti dove puoi sentirti in fa- sentivo mia la comunità», raccon- Poi ancora un impegno insieme: «La consegna per chiudere in
quenne di Novellara (Reggio Emi- te di nuovo, per tre settimane. Sta- miglia, in comunità, in cui essere ta Giulia che nell’isola dei lemuri dei beni alimentari per le famiglie indigenti del- preghiera la giornata
lia), è stata costretta a rientrare con volta al posto «delle case sparse, te stesso e vivere la dimensione del invece «ha imparato a pregare», ol- la nostra zona» e l’estate potrà trascorrere co- appena trascorsa. E
un mese di anticipo dal Madaga- dell’ufficio che fa da magazzino, servizio, sia qui che in Madaga- tre ad «aver maturato un modo di- sì, nei bassi di Napoli. «Ci sarà un’Africa di ca- qualche variazione,
scar, dove per due anni aveva pre- delle capanne con la scar». Quel che conta è verso di vivere il servizio». Con sa nostra, la povertà è tanta anche qui. Si trat- poi, a misura di
stato servizio in un ospedale psi- mensa e delle celle di «avere il coraggio di fa- questa nuova consapevolezza, la ta di aiutare chi ha meno e, dopo questa pan- giovani oltre alla
chiatrico, assicurando medicine e isolamento che insie- re quello in cui si crede giovane di Novellara è entrata nel- demia, avrà sempre meno». «Dai nostri amici possibilità di seguire
cibo. «I responsabili lo hanno fat- me compongono l’o- e iniziare a fare qual- la Casa della Carità dove ha risco- possiamo imparare tanto – prosegue Angelo – la Messa quotidiana
to per la nostra sicurezza, ma è sta- spedale di Ambokala a cosa, lasciarsi consi- perto che «anche quando le per- gli africani dicono che noi abbiamo l’orologio, in streaming. «La
to triste: per la fretta, non ho po- Manakara», c’è «un gliare, affidarsi ai pro- sone stentano a parlare o non lo loro hanno il tempo. I ritmi di vita sono diffe- cosa più bella è che
tuto salutare quasi nessuno di luogo dove bisogna oc- pri compagni di viag- fanno proprio, un modo per co- renti, sono più lenti e c’è più spazio per i rap- in tanti ci hanno
quella che per me era diventata u- cuparsi degli ospiti: gio nei momenti di so- municare lo trovano». «Ti insegna porti interpersonali, all’opposto di quel che ac- seguito pur essendo
na seconda famiglia», spiega la ra- pulirli, vestirli o sem- Giulia litudine». E questo che spesso un sorriso vale più di cade da noi. Si tratta di diventare gioiosi nella non credenti. La
gazza a cui, arrivata in Italia, vie- plicemente fargli com- «anche se significa an- tante parole», conclude Giulia che vita di ogni giorno e di viverla con questa con- Chiesa ha bisogno di
ne proposto di fare volontariato pagnia, giocare a carte o ascoltare dare in luoghi che non conosci», ora studia per affrontare il test di sapevolezza. In Africa pensavamo di essere noi cavalcare, nel suo
alla Casa di Carità di San Giovan- la musica con loro». dice la ragazza di Novellara che ag- ingresso a medicina. Un altro “sal- coloro che davano e invece abbiamo solo rice- annuncio, l’onda della
ni in Persiceto (Bologna). Il tempo Cambia il contesto, ma non lo spi- giunge sorridendo: «Poi ti butti, ci to nel vuoto”. vuto, sarà lo stesso anche qui, a casa nostra». creatività».
della quarantena e di trascorrere la rito. Perché, osserva Giulia, «ci so- vuole pure un po’ di follia». Nel © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA Luisa Pozzar
18 ATTUALITÀ Mercoledì 20 maggio 2020


IL BLITZ

Camionisti usati come schiavi


DallʼItalia

Turni massacranti, RIFIUTI/1


minacce di Scorie radioattive
licenziamento,

Lodi, il racket della vergogna


salari inadeguati, a Vibo Valentia
condizioni di lavoro Un’area di 100mila metri qua-
disumane. Ditta di dri, sulla quale sorge uno sta-
bilimento in disuso, è stata se-
trasporti nel mirino questrata a Vibo Valentia dopo
delle Fiamme gialle. che è stato accertato un ele-
I titolari accusati FULVIO FULVI L’inchiesta è partita dalla denuncia di investigatori e riportate nell’ordi- male... mi stavo addormentando sul vato tasso di radioattività e tro-
di sfruttamento, un camionista esasperato. Le Fiam- nanza del Gip del Tribunale di Lodi volante... non vado ad ammazzarmi vati rifiuti speciali. Il provvedi-

S
chiavi del volante, sfruttati e u- me Gialle, non a caso l’hanno chia- Francesco Sirchia emergono situa- o ammazzare altra gente». E a chi non mento è stato emesso dal pro-
estorsione miliati come i braccianti che mata “Operazione Spartaco”, come il zioni agghiaccianti. Si sente un auti- rispettava le “regole” era sogggetto a curatore di Vibo Camillo Falvo
ed evasione fiscale raccolgono i pomodori nelle gladiatore che si ribellò alla schiavitù sta che dice: «Non mi sto lavando da ritorsioni e minacce: «Ma ti giuro, se e dal pm Filomena Aliberti ed
campagne del Sud. Erano costretti a nell’antica Roma. I rapporti tra i “pa- 48 ore... è da giugno che non scendo questo lo becco, se non possono de- eseguito dai carabinieri della
guidare il camion per 18 o anche 20 droni” e gli autisti, tutti con un con- dal camion, mi sto arrugginendo nunciarlo comunque la faccia gliela Sezione di Pg della Procura in-
ore di seguito, pagati meno del do- tratto a tempo determinato della du- qua... e ho 75 anni». E un’indagata ri- spacco». sieme ad una squadra specia-
vuto e sotto la continua minaccia del rata di pochi mesi (in qualche caso volta a un dipendente: «Adesso non Turni massacranti, alloggi in am- lizzata dei Vigili del fuoco nel-
licenziamento. E se volevano dormi- anche di 30 giorni) facevano leva, se- dico di no, però è che se io fossi in voi bienti degradati, niente visite medi- la zona industriale in località
re nella cuccetta della cabina del condo gli inquirenti, su vessazioni e andrei ad ammazzarli... ammazzarli che, stipendi non adeguati alle pre- Porto Salvo. Sono stati trovati
mezzo che avrebbero utilizzato la intimidazioni: chi non sottostava a- di botte» e l’interlocutore le rispon- stazioni svolte, con decurtazioni per pneumatici fuori uso, eternit,
mattina dopo, gli autisti, perlopiù di gli ordini non avrebbe più lavorato. de: «Chi è che vai ad ammazzare?». ogni giorno di assenza o di ferie. E materiale ferroso e numerose
origine romena, dovevano pagare un Dalle intercettazioni raccolte dagli Un altro camionista afferma: «Io sto gravi conseguenze sulle strade do- ecoballe stoccate nei capan-
“affitto” al datore di lavoro di 200/300 vute alla stanchezza degli autisti: i fi- noni. Le indagini adesso pro-
euro al mese. Il racket è stato sman- nanzieri hanno contato infatti dal seguono per accertare l’entità
tellato ieri dalla Finanza che ha ese- 2011 al 2018 in tutto 276 incidenti in e la natura della probabile con-
guito un’ordinanza di custodia cau- cui sono stati coinvolti mezzi della taminazione. Le ipotesi di rea-
telare nei confronti di cinque titola- ditta lodigiana. «La media nazionale to al vaglio dei magistrati so-
IL FATTO ri di una ditta del Lodigiano (uno è fi- per singola azienda è notevolmente no quelle di inquinamento am-
L’operazione nito ai domiciliari e gli altri hanno
l’obbligo della firma alla polizia giu-
inferiore, e ci sono almeno 14 casi di
lesioni personali riscontrate causate
bientale e discarica abusiva.

"Spartaco" diziaria) accusati anche di associa- da questi autisti e un investimento


RIFIUTI/2
zione a delinquere, estorsione, eva- mortale a Lecco», ha spiegato il co-
della Finanza sione fiscale e riciclaggio. Diciasset- mandante del gruppo della Finanza
L’operazione te gli indagati per gli stessi reati, se- di Lodi, Domenico Lamarta. Il giudi- Colpo alle ecomafie
"Spartaco" ha portato
alla luce la
questrati oltre 20 milioni di euro (ci-
fra pari alle imposte dovute e non
ce conclude così la sua ordinanza:
«in un periodo di forte crisi econo-
tra Slovenia e Italia
costruzione di una versate) più beni mobili e immobili. mica come quello attuale, ottenere Carabinieri e Guardia di Finan-
complessa rete Sarebbero 60, invece, i milioni di eu- un impiego, seppur questo compor- za hanno eseguito nelle pro-
societaria che ro risultani da fatture emesse per o- ti l’essere sfruttato, è considerato dai vince di Gorizia, Napoli e Bel-
sarebbe servita al perazioni inesistenti. lavoratori soprattutto stranieri, alla luno, sei misure di custodia
gruppo Plozzer per La brutta storia di caporalato, e di ricerca di un lavoro, un vero e proprio cautelare disposte dal Gip di
evadere il fisco (con frodi, scoperta nel settore degli au- “privilegio”, poiché un salario, sep- Trieste, su richiesta della loca-
oltre 60 milioni di totrasporti per conto terzi ha coin- pur non adeguato al lavoro prestato, le Direzione distrettuale anti-
fatture per operazioni volto una famiglia di imprenditori rappresenta l’unico strumento per mafia, per traffico illecito di ri-
inesistenti emesse). lombardi alla guida di una ditta lea- soddisfare le esigenze basilari per fiuti a carattere transnaziona-
Secondo le indagini der del mercato nazionale delle mer- condurre una vita dignitosa». le. Le indagini, avviate con il
della Guardia di ci deperibili, con 150 dipendenti. Un camionista mentre sale sul tir per svolgere il suo lavoro © RIPRODUZIONE RISERVATA sequestro di un capannone in-
Finanza di Lodi, i dustriale colmo di rifiuti a Mos-
cinque raggiunti da sa (Gorizia), hanno portato a
un’ordinanza di scoprire lo smaltimento illeci-
custodia cautelare, Gara di solidarietà nel Torinese per dall’ennesima aggressione. Cinque abitazione andrà a trascorrere il periodo to di circa 4.500 tonnellate di ri-
uno ai domiciliari e
Uccise il padre accogliere Alex Pompa, il diciottenne famiglie si sono offerte di aiutare il di arresti domiciliari. Da fiuti speciali e plastici prove-
quattro all’obbligo di Ai domiciliari che il 30 aprile è stato messo in carcere giovane in caso di scarcerazione e il quell’appartamento Alex tornerà a nienti da un impianto di recu-
firma, costringevano i dopo avere ucciso a coltellate il padre, Tribunale del riesame ha accolto la seguire le videolezioni del suo istituto, pero di una società del bellu-
conducenti a lavorare dal compagno Giuseppe, nella casa di famiglia a richiesta del suo compagno di banco, l’Arturo Prever di Pinerolo. A giugno nese e da un’area dismessa a
anche 18-20 ore di fila. Collegno (Torino), per difendere la madre uno degli amici più cari, nella cui potrebbe dare l’esame di maturità. Borovnica, in Slovenia. Le sei
persone coinvolte sono state
poste agli arresti domiciliari. Il
Gip ha anche disposto il se-
RISOLUZIONE IN REGIONE L’INCHIESTA PARTITA DALLA DENUNCIA DI UN MAGISTRATO DONNA questro preventivo di un milio-
«La Toscana ne di euro, profitto del reato,

estenda l’aborto
farmacologico»
Arrestato il procuratore di Taranto individuato quale danno am-
bientale.

TERREMOTO

Il Mpv: si banalizza «Pressioni per indirizzare le indagini» tra le gravi accuse a Carlo Maria Capristo A Castelsantangelo
colpa. E questo non è avvenuto soltanto «per la ferma op-
riapre l’albergo
RICCARDO BIGI MARINA LUZZI
Taranto posizione del giovane magistrato di Trani avvicinato per ag- A distanza di quasi 4 anni dal

U
sare l’emergenza coronavi- giustare indebitamente il processo» scrivono i pm di Po- sisma che ha colpito il Centro

C’
rus come pretesto per chie- è una donna con la schiena dritta, Silvia Curio- tenza. Ed è dalla coraggiosa denuncia della pm e dalla sua Italia, a Castelsantangelo sul
dere nuove norme sull’a- ne, nella vicenda che ha portato all’arresto del collaborazione, che sono partite le verifiche. Capristo ri- Nera riapre «Dal Navigante», il
borto. L’operazione è avvenuta nel Procuratore capo di Taranto, Carlo Maria Capri- sponde anche di truffa in danno allo Stato e falso insieme primo albergo-ristorante che
Consiglio regionale della Toscana sto. Il magistrato da ieri è ai domiciliari per tentata induzione all’ispettore di Polizia che era stato distaccato nel suo inca- torna in piena attività a ridos-
dove una proposta di risoluzione (fir- a dare o promettere utilità, falso e truffa. Insieme a lui un i- rico dalla questura alla Procura, diventando suo autista e di so dell’appennino marchigia-
mata da consiglieri della Sinistra e spettore di polizia e tre imprenditori della provincia di Ba- fatto il tuttofare del magistrato. Controfirmava le sue pre- no. Mentre alcuni agriturismo
del Pd approvata a maggioranza con ri. Indagato per abuso d’ufficio e favoreggiamento personale senze in servizio e straordinari mai prestati e «si occupava già da tempo sono tornati a la-
anche i voti di M5s e Italia Viva) chie- anche Antonino Di Maio, succeduto a Capristo come capo di adempiere ad incombenze di tipo personale o sbrigava vorare. «Avremmo preferito ri-
de di «continuare a garantire il dirit- della Procura di Trani, oggi a Roma. faccende d’interesse del Procuratore capo» del tarantino. cominciare senza dover af-
to all’interruzione volontaria della Dalle indagini condotte dalla Procura di Potenza, compe- Bocche cucite in tribunale, scoramento nell’opinione pub- frontare l’emergenza corona-
gravidanza, anche nella fase dell’e- tente in questo caso, emerge che i tre imprenditori, d’accordo blica. Solo il Procuratore aggiunto Maurizio Carbone ha vo- virus, ma siamo fiduciosi nel
mergenza e del post emergenza e con la protezione degli altri, avrebbero compiuto «atti i- luto affidarsi ad una comunicazione scritta per ribadire che futuro», racconta Daniele Va-
Covd-19». Richieste simili erano già nequivocabili», insomma pressioni dirette alla giovane ma- i fatti contestati nulla hanno a che fare né con Taranto né lentini che, assieme al fratello
state sollevate da associazioni abor- gistrato Silvia Curione, della Procura di Trani, affinché «per- con chi negli uffici, gomito a gomito con Capristo, finora ci Giovanbattista e ai genitori,
tiste, poi smentite dal fatto che negli seguisse in sede penale, senza che ci fossero i presupposti, ha lavorato. Questa non è la prima vicenda giudiziaria in gestisce la struttura. In circa
ospedali italiani gli aborti non han- la persona che loro stessi avevano denunciato per usura» ai cui il Procuratore capo di Taranto è coinvolto: in passato e- mille metri quadrati, l’albergo
no subìto sospensioni. L’atto di in- loro danni. Obiettivo dei tre imprenditori pugliesi: ottene- ra stato accusato di abuso d’ufficio nell’ambito di un’in- si compone di 20 camere e u-
dirizzo impegna la giunta a realizza- re lo status di vittime del pizzo, con tutti i vantaggi econo- chiesta su una presunta “cupola” in grado di influire sulle de- na sala ristorante da 90 posti
re la «riorganizzazione e riqualifica- mici che questo avrebbe comportato. cisioni del Consiglio di Stato. Anche in quel caso era sem- che, spiega, «si dovranno per
zione della rete dei consultori e a im- Insomma, le indagini si sarebbero dovute chiudere, avviando pre a capo della Procura di Trani. forza ridurre per il distanzia-
plementare pratiche e modelli inno- Carlo Maria Capristo / Ansa così un processo contro una persona che non aveva alcuna © RIPRODUZIONE RISERVATA mento sociale, ma contiamo di
vativi» garantendo l’aborto farma- recuperare degli spazi all’a-
cologico in poliambulatori e consul- perto».
tori. Si chiede anche di assicurare nei
presìdi ospedalieri «almeno il 50%
appelli di gusto
del personale medico e sanitario non SCUOLA
obiettore» e che si avvii una «fase di
sperimentazione che preveda l’al- Con lo chef Massimo Camia, 60 anni, è uno che
ci ha sempre messo la faccia. Il suo
chiama fidelizzazione, nel gergo del
marketing. Mi è venuto in mente
di trasformarsi in taxi agili per
residenti, racimolando pochi euro Per l’edilizia stanziati
lungamento della tempistica limite» ristorante a La Morra, paese del Angelo Zola, re dello shaker, che a ma evitando di stare fermi del tutto. quasi 800 milioni
dell’interruzione farmacologica fino
a 9 settimane. Richieste pesanti, che
stellato Barolo, ha gestione famigliare pur
essendo “importante”, con una
Natale mandava a sue spese i
biglietti d’auguri ai clienti del
Il virus ha perso forza (ma non
bisogna dirlo), però pesa l’incognita Quasi 800 milioni di euro stan-
potrebbero introdurre novità so-
stanziali. Angelo Passaleva, presi-
il menù va cucina riconosciuta
eccezionale. In queste
Principi&Savoia di tutto il mondo...
E così, mentre ancora si discute sul
autunno e c’è chi insinua anche il
pericolo zanzare: quasi un’onda
ziati per l’edilizia scolastica
dall’inizio del 2020 (510 milioni
dente del Centro di aiuto alla vita di
Firenze e figua storica del Movi- a domicilio settimane di lockdown non ha
avuto dubbi: darsi da fare.
pranzo al ristorante che è
convivialità, c’è chi lascia da parte
anti–normalità farcita di notizie
contraddittorie che si rincorrono.
destinati al Piano di interventi
2019, 65,9 milioni per indagini
mento per la Vita (Mpv), è preoccu- Così ha organizzato un l’ovvio filosofare e accetta di Tutti vorremmo piuttosto capire diagnostiche, 120 milioni per
pato: «Un tentativo di far passare servizio di delivery che arriva piazzare i plexiglass, che da ieri quando le banche, loro sì, le regioni colpite dal sisma del
norme che potrebbero banalizzare PAOLO MASSOBRIO fino a Torino. E le consegne le fa lui: sono diventati un’immagine torneranno alla normalità, perché è Centro Italia, 98 milioni per a-
l’aborto, proprio in un momento in suona il campanello e dietro la consuetudinaria nonostante una barzelletta il funzionario in deguamento alla normativa
cui abbiamo visto che bene prezio- mascherina Camia ci mette la l’atteggiamento recalcitrante dei cassa integrazione che lavora solo antincendio e 4,2 milioni per
so è la vita». Negativo anche il depu- faccia: 50 euro per un menu che tanti (sempre di meno). C’è ancora un paio di giorni ed evade con interventi di adeguamento si-
tato di Fratelli d’Italia Giovanni Don- bisogna perfezionare a casa resistenza ad aprire i locali, ma le lentezza le richieste di smico). Per un totale di 1.750
zelli: «La sinistra in Toscana vuole e- secondo le sue istruzioni. Mi ha motivazioni sono diverse: c’è chi finanziamento di chi non ha risorse interventi e 5.560 indagini dia-
stendere ed agevolare la possibilità di colpito questo cuoco che ha scelto non ha avuto tempo, in soli due per pagare gli stipendi; c’è gente gnostiche su solai e contro-
abortire senza spendere una sola pa- di andare a prendersi ad uno ad giorni, di adeguarsi alle norme (e che ogni giorno rischia mettendoci soffitti autorizzati in soli quat-
rola per offrire alle donne una alter- uno i clienti, che si ricorderanno come dargli torto?) e chi attende la faccia, mentre chi deve tro mesi. Sono i numeri an-
nativa. Ci impegneremo per contra- per sempre di quell’attenzione che che tutto torni come prima. rispondere a un’emergenza vuol nunciati ieri nell’Osservatorio
stare questa risoluzione ideologica». probabilmente non gli porterà Quando? Come? Persino i salvaguardare la sua isola felice. nazionale che si è riunito con
© RIPRODUZIONE RISERVATA denari, ma certamente affetto. Si gondolieri di Venezia hanno scelto © RIPRODUZIONE RISERVATA il ministero dell’Istruzione.
Mercoledì 20 maggio 2020 CATHOLICA 19

IL LUTTO
Al rito delle esequie
presenti anche
l’arcivescovo di
Milano Delpini e
Novara «riabbraccia» Corti
In Cattedrale i funerali del cardinale e vescovo emerito, presieduti dal suo successore Brambilla
numerosi pastori
piemontesi. Nel
Duomo solo una Il ricordo affidato a due collaboratori: «Ha legato il magistero al grande amore verso i giovani»
piccola parte di
fedeli. Per questo ANDREA GILARDONI risuonate in un Duomo semi- meva anche con il movimen- Signore, della Chiesa, delle tri due preti che lo hanno rac- suoi primi anni di teologia al
l’intera celebrazione Novara vuoto per le misure anti Co- to delle mani, le mani di un persone semplici e dei pove- contato da giornalisti: mon- Seminario di Saronno, ad ini-
vid-19, ma che sono rimbal- pianista, e comunicava con lo ri». signor Germano Zaccheo - zio degli anni ’70.
è stata trasmessa in
«G
etto uno sguardo zate nello streaming online e sguardo e con gli occhi che Mentre don Piero ha voluto, che prima di essere vescovo Il fermento del dopo Conci-
diretta streaming sull’intera mia vi- hanno idealmente cucito i ri- molte volte ho visto brillare commosso, tratteggiarne la fi-
di Casale Monferrato era sta- lio, la prima lettura di Intro-
cenda avverten- cordi di chi lo ha conosciuto luminosi, quando parlava del gura attraverso le parole di al-
to vicario generale a Novara - duzione al Cristianesimo di
do sempre più la sua verità nel suo mini- e lo storico di- Joseph Ratzinger - «divorato
paradossale: è come un fragi- stero a Novara. rettore dei in un mese» -, la comunità dei
le filo d’erba che presto ap- A dar loro voce giornali della seminaristi: «un forte gruppo
passisce; nel medesimo tem- due tra i suoi diocesi, don da amalgamare e un percorso
po, è luogo di una vocazione più stretti col- Giuseppe Cac- da disegnare». E poi l’incon-
straordinaria: quella di essere laboratori che ciami. A emer- tro con il padre spirituale,
Ambrosiano figli di Dio. Veramente portia- alle esequie gere è stata l’e- "don" Renato, che seppe «im-
mo un tesoro in vasi di creta. hanno portato nergia evange- primere subito il suo timbro
e piemontese Dio è grande». La fragilità che una testimo- lizzatrice di di accentuata spiritualità, per
nella sua vita custodisce un dono immen- nianza: il se- Corti e soprat- una compagnia di giovani e-
so, la delicatezza dei modi che gretario don tutto l’amore suberanti di vita». Il racconto
episcopale nasconde una fortezza inat- Gianluigi Ce- per giovani - di un giovane sacerdote edu-
tesa dello spirito: il cuore che rutti - oggi vi- baricentro del catore di Seminario attraver-
Nato e cresciuto in parla al cuore, come recita il cario episco- suo episcopato so gli occhi di chi si avviava
terra ambrosiana, ma suo motto episcopale. pale per il cle- -, contraccam- alla formazione che prepara
capace di entrare nel Al funerale celebrato ieri in ro e la vita con- biato dall’affet- al sacerdozio. Dove però si ri-
cuore dei suoi fedeli Cattedrale, sono state le pa- sacrata - e don to di un’intera trovano già tutto il carisma
piemontesi quando gli role tratte dal suo testamento Piero Cerutti, generazione spirituale e la personalità del
venne affidata nel spirituale, lette dal successo- suo vicario per che affollava le vescovo emerito di Novara:
1990 la diocesi di re a Novara Franco Giulio i laici, rettore chiese durante «Questo è il don Renato che
Novara. Renato Corti Brambilla, a raccontare la fi- del Seminario la Lectio Divi- ho conosciuto e la cui passio-
ha guidato quella gura e la personalità del car- e per anni con- na e le piazze ne evangelica l’ha consuma-
Chiesa per vent’anni. dinale Renato Corti, vescovo direttore del nelle Gmg dio- to fino agli ultimi anni dopo a-
Poi ha scelto di della diocesi piemontese dal settimanale cesane e che in ver lasciato Novara».
ritirarsi presso i Padri 1991 al 2011 scomparso lo diocesano. questi giorni A Novara, adesso, il "vescovo
Oblati di Rho, alle scorso martedì 12 maggio a 84 «Apprezzato Un momento dei funerali del cardinale Corti ieri mattina nel Duomo di Novara ha animato di Renato" - che papa Francesco
porte di Milano. Nel anni. Con Brambilla, a con- per la sua pre- foto e ricordi i nel 2016 ha voluto chiamare
2016 papa Francesco, celebrare Mario Delpini, arci- dicazione, par- social network. nel Collegio cardinalizio - è
che gli aveva affidato vescovo di Milano - sua dio- lava anche con il silenzio che In una lettera un «giovane» degli anni ’70 Ed è proprio ai ricordi di un tornato: dopo le esequie è sta-
le meditazioni per la cesi di origine -, con diversi rivelava la sua riflessione o il giovane che Brambilla ha vo- to tumulato in Cattedrale.
Via Crucis al Colosseo vescovi piemontesi e sacer- suo disagio interiore per qual-
racconta «la capacità di sprigionare un luto affidarsi per dire del ve- L’ultimo segno eloquente di
l’anno prima, lo crea doti novaresi. che problema –- ha detto il se- carisma spirituale. Una passione evangelica scovo Renato. In una lettera amore per la "sua" comunità
cardinale a 80 anni. Parole, quelle del testamento, gretario di allora –. Si espri- che lo ha consumato per tutto l’episcopato» alla diocesi ha raccontato dei diocesana. «Ho vissuto il mi-
nistero per 20 anni senza mai
pensare o desiderare altra de-
stinazione – ha scritto ancora
Venerdì scorso Anche la Chiesa ambrosiana, nella quale il cardinale Re- ve Corti aveva deciso di risiedere dopo la conclusione lo, l’ultimo viaggio; è stato una presenza che ha detto il cardinale Renato Corti nel
nato Corti è nato e si è formato al sacerdozio dive- del suo incarico come vescovo di Novara. A presiede- parole di profezia, parole incisive; è stato capace di di- suo testamento –. Accettavo
a Rho l’omaggio della nendone anche il vicario generale per 10 anni, ha vo- re il rito, a cui erano presenti i parenti del porporato e re molte cose e di essere prezioso in molte situazioni. da Dio che tutta la mia vita si-
Chiesa di Milano luto dare il suo saluto al porporato, morto il 12 mag- la comunità dei padri Oblati di Rho, è stato l’arcivescovo E quindi possiamo dire semplicemente così: il vesco- gnificasse l’accompagna-
gio. Lo ha fatto venerdì scorso nel Santuario della Bea- di Milano, Mario Delpini. «Don Renato – ha detto nel- vo Renato è stato come l’apostolo, un uomo che viag- mento di questa Chiesa par-
ta Vergine Addolorata di Rho, alle porte di Milano, do- l’omelia – è stato un apostolo, ha percorso, come Pao- gia, senza chiedere privilegi, prigioniero come gli altri». ticolare».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

IERI RICORREVANO I 100 ANNI DALLA NASCITA

«Don Salmi, prete accanto agli ultimi» Una immagine

Il ricordo del cardinale Zuppi: ha cercato di consolare e difendere a partire dai più deboli d’archivio di
don Salmi,
sacerdote
stimano: Villa Pallavicini. Parla ché occorre essere disposti a per- Ma avevamo accennato a don molto noto
CHIARA UNGUENDOLI Conosciuto a Bologna a Bologna,
Bologna quindi come secondo successo- dere. Non difendeva le sue ope- Giulio giovane prete «dei rastrel-
re di colui che tutte queste realtà come il «sacerdote dei re. Se capiva che esse non ri- lati», una delle opere per cui è più del quale ieri
rastrellati» nel 1944, ha
«L
a grandezza di don ha voluto e creato: monsignor spondevano più alla realtà e al noto. Pochi giorni dopo l’ordi- ricorreva
Giulio non sta tanto Giulio Salmi, del quale ieri si è dato vita ad alcune bisogno degli uomini che Dio gli nazione infatti, nel 1944, divie- il centenario
nelle opere che sono celebrato il centenario della na- rendeva urgente, le abbandona- ne il cappellano di quanti, in at- della nascita
opere sociali, come Villa
nate dal suo genio e dalla sua in- scita. Una figura immensa, po- va e si sintonizzava con ciò alla tesa di essere deportati nei cam-
traprendenza. Lui stesso aveva liedrica, che molti ricordano co- Pallavicini, che ancora novità del presente. E chiedeva pi nazisti o costretti a lavorare
chiaro che tutto ciò era il frutto me «il prete dei rastrellati» e mol- adesso rappresentano a Dio ciò che potesse far ri- per l’esercito tedesco in Italia e-
di una Provvidenza generata dal- ti di più come il fondatore della un presidio per chi è in splendere, in quel frangente rano rinchiusi nel campo di smi-
la fede, che ha coltivato e ali- realtà di Villa Pallavicini e di tut- difficoltà o non ha nulla della storia, la dignità della per- stamento delle Caserme Rosse.
mentato quotidianamente nel- to quello che vi ruota intorno. sona umana». Alcune opere in- Qui fondò la Pro. Ra. (Pro Ra-
l’Eucaristia. La grandezza di don Tanto che è proprio all’interno fatti sono state abbandonate, strellati) e operò costantemen- vincie di Bologna e Lucca. creando le Case per ferie. «Era un
Giulio è stata di essere libero dal- di una delle sue «creazioni», il Vil- famiglie numerose o bisognose perché non più necessarie, co- te per la salvezza dei prigionie- «Don Salmi è stato un uomo pie- uomo libero, soprattutto dalla
le sue stesse opere». Don Massi- laggio della Speranza, che ieri e anziani che hanno necessità di me le mense per gli operai e u- ri, a rischio della vita; venne in- no di Spirito Paraclito – ha detto mentalità comune e da appa-
mo Vacchetti è il presidente del- l’arcivescovo di Bologna, il car- assistenza o anche solo di com- na scuola professionale; altre si fine cacciato dalle SS nell’otto- il cardinale Zuppi nell’omelia renze esteriori. Era libero perché
la Fondazione «Gesù Divino O- dinale Matteo Zuppi ha celebra- pagnia. Ogni famiglia nella pro- sono trasformate: come la Casa bre ’44, dopo che i tedeschi si e- della Messa – e ha cercato di con- legato a Cristo e pieno dello Spi-
peraio», che gestisce e le tante to la Messa davanti alla sua tom- pria casa, ma aiutandosi a vi- di accoglienza per lavoratori che rano accorti che le sue omelie solare e difendere a partire dai rito» ha detto ancora il cardina-
realtà (tra cui la Polisportiva An- ba che è stata proprio qui edifi- cenda costantemente. giungevano a Bologna dall’Ap- contenevano messaggi per i ra- più deboli, peché farlo a loro pri- le. E riferendosi all’opera per i ra-
tal Pallavicini, la Casa d’Ospita- cata. Il Villaggio infatti è, oltre che Una delle tante opere dalle qua- pennino o dal Sud Italia, che a- strellati e indicazioni per l’eva- ma permette di farlo a tutti. Vo- strellati: «Durante la guerra non
lità Villa San Petronio, le Case per l’ultima, forse la più rappresen- li però, spiega don Vacchetti, don desso accoglie stranieri e ri- sione. Nel dopoguerra don Sal- leva dare loro quello che altri- fece l’eroe, ma il cristiano! Cioè
ferie, il Villaggio della Speranza) tativa opera di don Salmi: un «co- Salmi si sentiva ed era libero: chiedenti asilo. E altre conti- mi verrà riconosciuto partigia- menti era negato, possibilità che non salvare se stesso, non con-
che fanno parte di una «galassia» housing» ante litteram in cui «Anche questa è stata una Gra- nuano con grande vigore, come no e insignito della medaglia non avrebbero avuto», come dannare, ma salvare gli altri».
che tutti a Bologna conoscono e convivono persone giovani con zia. La più grande – dice –. Per- la Polisportiva e il Villaggio. d’oro dei Comuni e delle Pro- quella di andare in vacanza, © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA PUBBLICAZIONE

Acerra, in un libro le tappe del cammino guidato da Di Donna nella quarantena


ANTONIO PINTAURO to di «certezze crollate» e illusioni corre il cammino dei due discepoli papa Francesco tenuta durante lo sano per questa «nuova epide-
Monsignor Acerra svanite. Uno scrigno per custodi- che «tristi» tornano da Gerusa- storico momento di preghiera in mia»: la prima Messa del tempo di
Antonio re una «lezione» preziosa da «non lemme, per «aprire gli occhi» al suo Piazza san Pietro la sera del 27 emergenza è stata celebrata il 15

U
Di Donna n telescopio per guarda- sciupare», ma da incarnare in scel- popolo, illuminare con lo sguardo marzo, e l’omelia di padre Ranie- marzo nella Chiesa che custodisce
vescovo re «le stelle» nella notte te profetiche capaci di aprire stra- della «fede» questo «tempo sospe- ro Cantalamessa, predicatore del- la loro memoria.
di Acerra della pandemia, e scor- de inesplorate, eppure da percor- so» in cui tutto si è fermato, e giun- la Casa pontificia, pronunciata du- La ripresa e la trasmissione in di-
gere nel cielo buio dell’emergen- rere, non solo nel campo politico, gere con cuore rinnovato nella rante la celebrazione della Passio- retta streaming delle celebrazioni
za sanitaria i segni luminosi di un economico e civile, ma anche nel- Emmaus di una «lenta» e necessa- ne del Signore presieduta da papa eucaristiche presiedute dal vesco-
«nuovo inizio» e di una «vita di- la vita della Chiesa. ria «ripartenza» verso la normalità. Francesco il 10 aprile nella Basili- vo Antonio Di Donna, senza con-
versa». Un microscopio per in- A questo e molto altro potrebbe Nel testo sono riportate le rifles- ca di San Pietro in Vaticano. Infine, corso di popolo, è stata realizzata
grandire e far venire alla luce i «ger- essere paragonato il testo «La fede sioni del vescovo di Acerra, dall’i- la preghiera composta dal vesco- dall’emittente Giornale Tablò; le
Omelie, preghiere e catechesi mi buoni» che il tempo di chiusu- nel tempo della pandemia», che nizio della chiusura ai primi passi vo Di Donna per chiedere l’inter- riprese delle catechesi del vescovo
ra forzata dell’epidemia porta con raccoglie gli interventi del vesco- di un «prudente» ritorno alle oc- cessione del patrono della diocesi sono state realizzate dall’Ufficio
tenute dal vescovo della diocesi sé nonostante tutto, e che prepa- vo di Acerra, Antonio Di Donna - cupazioni quotidiane: dal mes- sant’Alfonso Maria de’ Liguori: nel- informatico diocesano e manda-
campana negli ultimi due mesi rano la «rinascita» se coltivati con omelie, preghiere e catechesi - te- saggio iniziale, alle catechesi in la cappella dell’episcopio di A- te in onda sul canale YouTube e la
sono ora raccolte nel volume «coraggio» e «perseveranza». Una nuti durante il tempo di quaran- preparazione alla cosiddetta «fase rienzo, dove visse il grande santo, pagina Facebook della diocesi. Le
«La fede nel tempo della bussola per orientarsi nel mare a- tena per il diffondersi in tutto il 2». Al centro, le celebrazioni e le monsignor Di Donna ha presie- immagini sono del fotoreporter
gitato di una «tempesta inaspetta- mondo del Covid-19. catechesi sulla Settimana Santa in duto la Messa il 26 aprile; e poi la Luigi Buonincontro. Il testo è sca-
pandemia». Un’opportunità di ta» che all’improvviso ci ha scara- Dal 10 marzo al 3 maggio, monsi- preparazione al Triduo Pasquale, preghiera ai patroni della città di A- ricabile integralmente dal sito
riflessione su quanto accaduto, ventati al largo, disancorando le gnor Di Donna, come «pastore a il cuore della fede cristiana. cerra, i santi Cuono e Figlio, pre- www.diocesiacerra.it.
ma anche della lezione da trarne barche delle nostre vite da un por- immagine di Gesù risorto», riper- In appendice, la meditazione di parata dall’Ufficio liturgico dioce- © RIPRODUZIONE RISERVATA
20 ECONOMIA E LAVORO Mercoledì 20 maggio 2020

ACCIAIO L’INTERVENTO

L’emergenza
sanitaria
ha spinto la società
Così Thyssenkrupp Innovazione digitale
e solidarietà
scarica l’Ast di Terni
tedesca a rompere gli
indugi. Si fa strada
l’ipotesi della vendita
a una cordata la ricetta per la fase due
guidata dal gruppo
Arvedi e sostenuta EMANUELE LOMBARDINI PATRIZIO BIANCHI prio perché capaci di piegare le tecni-
da una banca che ad obiettivi molto mirati, ma di

T L
hyssenkrupp si riorganizza e fabbriche riaprono le porte e interesse generale, come ad esempio
del Nord e da un e nel suo futuro non c’è più i portoni, ma non si tornerà al- il nostro distretto biomedicale di Mi-
player internazionale spazio per Acciai Speciali la normalità. Almeno speria- randola, risorto dopo il terremoto del
Terni. Non che qualcuno ne sia ri- molo, perché la normalità che ci sia- 2012 proprio perché motivato da
masto sorpreso, perché della ven- mo lasciati alle spalle aveva visto per grandi conoscenze tecnologiche ma
dita del sito ternano si parlava da almeno vent’anni l’Italia crescere anche da una forte tensione morale e
tempo, ma l’annuncio, arrivato in meno di tutti gli altri paesi avanzati voglia di rinascere.
tempi così difficili, non è passato i- ed arrivare sfiancata al febbraio 2020, In questo difficile momento, in cui tut-
nosservato. La conferma è arrivata del tutto impreparata in un salto nel ti noi siamo stati obbligati ad utiliz-
con l’uscita quasi in contempora- digitale che da tempo era prean- zare le nuove tecnologie digitali e in
Banco Bpm: nea di una nota dell’ufficio stampa nunciato come la vera rivoluzione pochi giorni abbiamo compiuto il sal-
e della lettera inviata ai lavoratori del nostro tempo. to nella digitalizzazione di massa,
oltre 100mila dall’ad Burelli nella quale si parla Con la grande crisi del 2009 - la prima dobbiamo saper cogliere questa
richieste esplicitamente di «nuova focaliz- della globalizzazione - era crollato il drammatica occasione per innovare
zazione, con la conseguente rior- mito di una crescita senza produzio- profondamente la nostra economia e
di moratorie ganizzazione interna, avviando al- ne e senza lavoro, una crescita affida- la nostra società. Per questo occorre
lo stesso tempo la ricerca di nuove ta solo alla speculazione finanziaria coniugare le competenze tecniche ed
«Come Banco Bpm soluzioni al di fuori di Tk o in part- ed immobiliare. Tuttavia mentre la cri- organizzative delle nostre imprese a
abbiamo superato le nership, fra cui Ast». Colpa, si leg- si finanziaria metteva a terra la vec- quella forza morale che viene dalla ne-
100.000 richieste di ge, della «complicata situazione del chia economia, una nuova economia cessità di ricostruire non solo dopo i
moratoria, di cui tre mercato mondiale dell’acciaio, che nasceva e si moltiplicavano le nuove danni del coronavirus, ma dopo lun-
quarti dalle aziende e si è acutizzata con l’emergenza sa- iniziative nate sul web; proprio in que- ghi anni in cui non abbiamo investi-
un quarto dai privati. nitaria» e che ha fatto scendere se- gli anni si stava compiendo la transi- to abbastanza su noi stessi, sulla edu-
Poi abbiamo messo a condo l’azienda la produzione del zione dal 3G al 4G, cioè il nostro te- cazione, sulla ricerca, sull’innovazio-
disposizione un 30% in Europa e Nord America e lefonino non serviva più solo per te- ne. Questa pandemia ha rimesso al
plafond di 5 miliardi di del 40% in Italia, per una perdita lefonare, ma diventava un piccolo centro quei beni pubblici che sem-
cui 3 miliardi per le complessiva di Tk Steel Europe di computer sempre connesso ad inter- bravano perduti, a partire dalla salu-
imprese, un miliardo 372 milioni nella prima metà del- Arvedi e Marcegaglia. de di estendere la ’Golden Power’ al net e come tale mandava foto, video, te e dall’ambiente; questi sono anche
per i professionisti e l’anno fiscale. Il mondo politico si è mosso, tra- settore siderurgico. Ast non è come messaggi, e soprattutto dati, dati, da- i settori in cui la nostra industria può
un miliardo per i Il quotidiano economico Handel- sversalmente ai blocchi, ricordan- detto l’unico settore di Tk che verrà ti. In quegli anni, in cui le grandi eco- sviluppare al meglio le proprie com-
commercianti». Lo ha sblatt disegna alcuni scenari in do l’impegno che Ast aveva preso ceduto. Cambierà assetto la divi- nomie si reinventavano noi affronta- petenze, generando prodotti e servi-
detto l’Ad di Banco campo con gli svedesi della Ssab e davanti al Mise nel giugno 2019, che sione difesa, per la quale l’azienda vamo invece una nuova crisi, cadeva zi, che possono trascinare la nostra e-
Bpm, Giuseppe il colosso cinese Baoshan Iron & prevedeva 60 milioni di euro di in- ragiona su una joint venture da 3,4 il quarto governo Berlusconi, lo spread conomia verso la ripresa.
Castagna, ospite della Steel interessati alla maggior parte vestimenti ed il mantenimento dei miliardi con Fincantieri oppure al- alle stelle, arrivava Monti e quindi an- Oltre una flebile Fase 2, bisogna ge-
diretta live Instagram dell’unità siderurgica della società livelli occupazionali. Oltre al sin- la fusione con le rivali tedesche cora una volta dovevamo tirare il fre- nerare un grande sforzo collettivo per
sulla pagina Il Sole 24 tedesca, ma nelle ultime ore si va daco Leonardo Latini e alla presi- Luerssen e German Naval Yards. I- no anziché accelerare nel cambia- una ripartenza effettiva di tutto il no-
Ore. Sui prestiti sotto i delineando una nuova realtà. Si dente della Regione Tesei, si regi- noltre starebbe discutendo la ven- mento tecnologico ed organizzativo. stro Paese, ma per vincere questa sfi-
25 mila euro, chiamerebbe "Acciaio Italia" ed a- strano già prese di posizione (col dita di Plant Technology, la divisio- Oggi siamo di fronte ad una crisi an- da dobbiamo tutti superare quell’in-
Castagna ha vrebbe dietro una grande banca del Governo chiamato in causa) da ne dedicata alla costruzione di im- cor più dura, che coinciderà con un al- dividualismo e quel populismo, che
ammesso che Nord a fare da garanzia ai tre sog- parte degli onorevoli Raffaele Nevi pianti chimici, fertilizzanti e altri tro salto tecnologico che rischieremo hanno dominato questi anni, ideolo-
l’erogazione è stata getti: un grande fondo internazio- (Fi), Leonardo Grimani (Iv) e Bar- impianti industriali. di perdere ancora una volta, se ci li- gie entrambe nemiche della solida-
«molto complicata» e nale insieme ad una realtà italiana bara Saltamartini (Lega) che chie- © RIPRODUZIONE RISERVATA mitassimo ad un ritorno al passato. rietà, che come dice la nostra Costi-
ci sono volute un paio consolidata nel settore ed un player Abbiamo imprese con tecnologie mol- tuzione all’aricolo 2, resta la vera ba-
di «settimane a farci internazionale. Il nome italiano po- to avanzate, che negli anni passati so- se non solo della democrazia, ma an-
partire», ha proseguito trebbe essere Arvedi, che produce LA PROTESTA no riuscite a vendere sistemi di pro- che dello sviluppo.
l’ad di Banco Bpm. acciaio ma non l’inossidabile e che duzione in tutto il mondo, mante- Economista
Attualmente su 40mila da Ast compra coil e fogli inox. Fra Ex Ilva di Genova: domani nuovo sciopero nendo alte le nostre esportazioni pro- © RIPRODUZIONE RISERVATA

richieste le «abbiamo le realtà estere potrebbe essercene


processate tutte, anche una indiana. Bisognerà poi Un fondo di solidarietà per i cassintegrati
erogate 22mila – ha capire quale sarà il ruolo di Cassa
aggiunto – e ottenuto Depositi e prestiti in una operazio- Riprenderà domai mattina la protesta dei lavoratori dell’ex Ilva di
garanzie su 28mila. In ne che si aggira attorno al miliardo Genova. Lo sciopero riguarderà a singhiozzo diversi reparti pro-
un paio di settimane di euro. Secondo i primi rumors, i- duttivi ritenuti cruciali, per la durata di un’ora ciascuno. Contem-
dovremmo riuscire a noltre, nel board di questa costi- poraneamente i lavoratori si ritroveranno all’ingresso dello stabi-
erogare tutto». E sul tuenda realtà potrebbe esserci una limento sul lato aeroporto, unico varco di accesso dei mezzi dal-
fronte delle richieste donna, con un ruolo apicale (pre- la fabbrica per proseguire la protesta che molto probabilmente
di prestito da parte sidente o ad) ed il pensiero ritorna consisterà proprio nel blocco delle merci in uscita dallo stabilimento
delle grandi aziende, subito a Lucia Morselli, ex ad di A- Arcelor Mittal. Intanto oggi la società di mutuo soccorso Guido Ros-
Castagna ha afferma st e ora ad di Arcelor Mittal (ecco sa, che riunisce molti lavoratori ex Ilva, si riunirà per costituire un
con «molta tranquillità quindi l’India che ritorna) oppure fondo di solidarietà da destinare ai lavoratori che si trovano in cas-
che le aziende grandi ad Emma Marcegaglia, le cui a- sa integrazione e hanno un reddito sotto una certa soglia. Per co-
non stanno ricorrendo ziende sono però attualmente stituire il fondo verranno utilizzati anzitutto i 35 mila euro che ogni
alle garanzie del clienti di Ast Tk. C’è chi parla di u- anno la società destina alle colonie estive dei figli dei dipendenti.
governo». Banco Bpm na joint venture fra Cdp, Arcelor,
vede la possibilità di
presentare un nuovo
piano industriale dopo
la «fase di incertezza» «Associazionismo, no profit e tutto web!" organizzato dalla Fondazione
provocata dalla
Il Terzo settore volontariato. Cosa cambierà?». Il Terzo Cassa Risparmio Perugia che si terrà
pandemia da Covid-19 in prima fila settore, dopo l’emergenza sanitaria, è oggi dalle ore 16.30 sulla pagina
e quindi bisognerà chiamato a rispondere a necessità, Facebook @fondazionecrpg. Relatori il
aspettare verso la nella ripartenza bisogni e problemi nuovi. Sarà questo il direttore di Avvenire, Marco Tarquinio, e
«fine dell’anno». tema dell’ultimo appuntamento di "A l’economista Stefano Zamagni.
AGORA
ELZEVIRO
Mercoledì 20 maggio 2020

La Generazione Z
e Leopardi,
domande alla Luna
ROBERTO CARNERO

C
hi insegna si trova quotidianamene a
constatare come quella cultura
letteraria che fino a qualche decennio cultura
fa era un patrimonio condiviso oggi sembri religioni
non interessare più ai giovani (almeno alla scienza
stragrande maggioranza di loro) e non essere
tecnologia
in grado né di stimolarli né di aiutarli a
tempo libero
Cataluccio: «Ripartire sì, ma con giudizio» 22
comprendere la realtà che li circonda. Si è
verificata, negli ultimi venti–trent’anni, una spettacoli Quali istituzioni dopo il coronavirus? 22
discontinuità, una frattura epocale in termini sport
di paradigmi culturali. Chi, come chi scrive, Popolizio: «Nuove idee in teatro» 23 «Il sistema capitalistico
insegna Letteratura da diversi anni vede come
essa abbia ormai perso quella funzione di
fondamentale veicolo dell’esperienza umana
Sport, l’Italia “ferma” all’estero 24 privo di etica è ciò
e delle vicende storico–sociali che essa ha per
che produce
secoli rivestito. Come deve modellarsi, oggi, in scarti e ingiustizia
questo mutato contesto, l’insegnamento della Se si tiene la ricchezza
letteratura? È paradossale che in un’epoca per sé, la si ruba;
come quella attuale, in cui il ruolo di questa
disciplina appare sempre più residuale,
essa, infatti, è affidata
continui a sopravvivere, nel mondo della al singolo, ma non è sua»
scuola, una certa idea – aristocratica o, se si
vuole, semplicemente selettiva – per cui il

50 ANNI DELLO STATUTO Se amate l’uomo


campo letterario vada perlustrato alla ricerca MATTEO MARIA ZUPPI
di figure retoriche, di strutture organizzative,

T
di fasi, sequenze, fabulae e intrecci. Gli ra le tante parole che papa Bergoglio
schemi, le mappe, le esercitazioni che ci ha regalato e alle quali ha restitui-
fioriscono sulle pagine dei manuali, a bene to vivezza e senso, ve ne sono di par-
vedere, sono i prodotti (certamente i più ticolarmente forti e piene di significato:

donategli il lavoro
semplicistici e banalizzanti) di un’idea «l’economia dello scarto» e «la dignità del
anonima e meccanica dell’insegnamento: lavoro». Disse papa Francesco incon-
un’idea per la quale la nozione prevale sulla trando i lavoratori dell’Ilva a Genova il 27
fascinazione. Confrontandomi con amici e maggio 2017: «il mondo del lavoro è una
colleghi, percepisco un disagio che assomiglia priorità umana e pertanto è una priorità
a una sindrome di accerchiamento. Certo, li cristiana, una priorità nostra ed è anche
capisco: un verso di Petrarca o di Montale, una priorità del Papa».
una pagina di Manzoni o di Calvino che cosa Parlando di lavoro, papa Bergoglio ha ri- Le parole del pontificato vrete fatto a uno di loro, l’avrete fatta a me». manità: la fame, la carestia, l’egoismo, le ma-
può comunicare ai ragazzi del 2020? A preso una parola caduta in disuso, tanto che di Francesco sono quelle Le due mense, quella eucaristica e quella lattie, le epidemie, la paura del fratello, la
distanza di un secolo, dobbiamo forse dare lui stesso ha dovuto sottolineare che non è legate alla solidarietà della solidarietà, della tensione per i poveri follia devastatrice, gli interessi spietati, la
ragione a Italo Svevo una “parolaccia” ma che, al contrario, è una e della giustizia sono profondamente lega- violenza, gli inganni». Mettendo al centro
Parlare e fare fino in fondo prassi, una visione del lavoro: solidarietà. E- fra fratelli: soprattutto, dare te l’una all’altra. Mi sembra che questa sia della sua preghiera «l’umanità atterrita dal-
di letteratura come lui, che mentre ra il 20 marzo del 2014, e rivolgendosi ai di- occupazione alle persone la visione profonda di Bergoglio, papa spi- la paura e dall’angoscia; gli ammalati e i mo-
agli studenti a parole celebrava la rigenti e agli operai delle acciaierie di Terni La Carta dei lavoratori: rituale e sociale, capace di condividere ribondi oppressi dalla solitudine; i medici e
rinuncia a un “vizio” papa Francesco disse: «Che cosa possiamo profondamente la condizione dell’uomo e gli operatori sanitari, stremati dalla fatica; i
è sempre simile a una malattia, dire di fronte al gravissimo problema della
un anniversario di dignità, di coglierne le verità più essenziali. politici e gli amministratori che portano il
più difficile: segretamente disoccupazione che interessa diversi Paesi ribadisce il cardinale Zuppi Come non richiamare qui la forza della Sup- peso delle scelte».
Petrarca, leggeva, rileggeva e europei? È la conseguenza di un sistema e- plica del 27 marzo scorso. Un Papa cittadi- Per concludere questa riflessione a cin-
poi scriveva, per conomico che non è più capace di creare no di questa nostra storia, cittadino di que- quant’anni dall’approvazione dello Statuto
Manzoni capire meglio se lavoro, perché ha messo al centro un idolo, del pensiero del pontefice: il lavoro è dignità. sti tempi. Parole dolenti, nel deserto della dei lavoratori, la cosa migliore è ancora u-
o Calvino? stesso e gli altri. Ecco, che si chiama denaro! pertanto, i diversi sog- Per papa Francesco la presenza di Cristo che grande piazza San Pietro, in cui Francesco na volta affidarci alle parole di Bergoglio,
Come proprio quando i getti politici, sociali ed economici sono chia- veneriamo nell’Eucarestia è la stessa che si fa carico del dolore del mondo e prega quelle che rivolse ai delegati della Cisl nel
interessare giovani appaiono mati a favorire un’impostazione diversa, ba- dobbiamo venerare nei suoi fratelli più pic- perché nessuno sia lasciato solo. E richiama giugno del 2017: «È allora urgente un nuo-
privi di ogni sistema sata sulla giustizia e sulla solidarietà. Que- coli, quelli di cui dice: «Qualunque cosa a- uno per uno «tutti i mali che affliggono l’u- vo patto sociale umano, un nuovo patto
i ragazzi di protezione, esposti sta parola, in questo momento, rischia di sociale per il lavoro, che riduca le ore di la-
del 2020? a un presente incerto essere esclusa dal dizionario. Solidarietà voro di chi è nell’ultima stagione lavora-
e precario, la sembra come una parolaccia! No! È impor- tiva, per creare lavoro per i giovani che
letteratura (e il suo insegnamento) può tante la solidarietà, ma questo sistema non hanno il diritto–dovere di lavorare. Il do-
recuperare un senso profondo, parlando e le vuole tanto bene, sembra escluderla. Que- no del lavoro è il primo dono dei padri e
stimolando la capacità di orientarsi nel sta solidarietà umana che assicura a tutti la delle madri ai figli e alle figlie, è il primo
labirinto e di far fronte alle sfide possibilità di svolgere un’attività lavorativa patrimonio di una società. È la prima do-
dell’esistenza. Ma affinché ciò possa accadere, dignitosa. Il lavoro è un bene di tutti, che te con cui li aiutiamo a spiccare il loro vo-
è necessario trovare la strada giusta. Noi deve essere disponibile per tutti». Alla glo- lo libero nella vita adulta».
insegnanti non dovremmo mai dimenticare balizzazione dell’indifferenza occorre con- © RIPRODUZIONE RISERVATA

che la letteratura parla di tutto e a tutti: a trapporre per papa Bergoglio la globalizza-
maggior ragione, quando le sue note si zione della solidarietà.
diffondono tra le pareti di un’aula. E Papa Francesco non ha una visione funzio- RACCOLTA
diventano così non solo la fonte di una
riflessione individuale, ma di una discussione,
nalistica del lavoro, ma ne coglie il valore
profondo, mettendo sempre al centro il la-
Il vocabolario
condivisa e socializzata. Ecco il vero fulcro voratore stesso in quanto persona, sia esso laborioso
dell’umanesimo: il dialogo come fonte di uomo o donna. Il Papa, individuando nel
piacere e di crescita. So bene che è difficile sistema capitalistico privo di etica ciò che A 50 anni dallo Statuto dei lavora-
uscire dalla gabbia delle periodizzazioni produce scarti e ingiustizia, ha parole mol- tori il diritto al lavoro è messo a du-
forzate, degli indirizzi e delle correnti to severe per difendere la persona. Il vero ra prova dal venir meno dell’unità sin-
preconfezionate, delle epoche e delle senso della proprietà privata è che sia mes- dacale e lo sfaldarsi della classe o-
tendenze concepite per comodità didattica sa al servizio del pubblico. Citando san Gio- peraia che portano a tutele più fragi-
alla stregua di comportamenti stagni. Parlo vanni Crisostomo, papa Francesco sostiene li, sfruttamento, disoccupazione e
anch’io in classe del Foscolo neoclassico e di che, se si tiene la ricchezza per sé, si ruba; la morti sul lavoro. Rimettere al centro il
quello romantico, del D’Annunzio esteta e del ricchezza, infatti, viene affidata al singolo, lavoro significa anche ridefinire un vo-
D’Annunzio superuomo, di quanto sia ma non è sua, è sua soltanto perché venga cabolario per parlarne. È l’obiettivo
ermetico Ungaretti e di quanto non lo sia. usata per gli altri. […] del libro, edito oggi da Donzelli in ver-
Ammetto pure che, mio malgrado, finisco per Non è un caso, credo, che le parole più si- sione ebook, Lavorare è una paro-
cadere nel luogo comune del “pessimismo” di gnificative di Francesco sul lavoro siano la, a cura di A. Frigerio e R. Lisi
Leopardi: e anche se, canto dopo canto, scritte proprio nella Laudato si’: «Se cer- (prefazione di E. Letta; pagine
operetta morale dopo operetta morale, gli chiamo di pensare quali siano le relazioni a- 286, euro 15,00). Dal libro anti-
studenti capiscono l’inadeguatezza o almeno deguate dell’essere umano con il mondo cipiamo stralci del “vocabo-
l’incompletezza di quella definizione che lo circonda, emerge la necessità di una lo” Bergoglio scritto dal-
stereotipata, poi fanno fatica ad corretta concezione del lavoro». E i para- l’arcivescovo di Bo-
emanciparsene totalmente. Ma alla fine della grafi successivi sono l’esatta esplicitazione Papa Francesco all’Ilva di Genova il 27 maggio 2017 / Ansa/Luca Zennaro logna Zuppi.
tappa leopardiana vedo che in loro si è
formata una figura diversa del poeta
PENSIERO & COMUNITÀ

dell’Infinito: un loro intimo che parla a cuore


aperto, che cerca disperatamente la bellezza,
che insegue l’amore e la felicità tanto più
Per rifare la polis si risolva prima l’uomo, rimangono soltanto le pietre, che non sono
quando gli vengono negati, l’uno e l’altra, e si
fa la domanda che invano pone alla Luna: «E
io che sono?». Ed è, in fondo, la domanda che
ogni ragazzo pone a se stesso.
l’emergenza abitativa di Dio sufficienti a originare uno spazio urbano degno di co-
loro che lo dovranno abitare. Il raggio dello studio di N-
dreca è molto ampio e tocca numerosi aspetti del va-
sto e complesso tema posto in discussione, non ulti-
© RIPRODUZIONE RISERVATA MAURIZIO SCHOEPFLIN la filosofia moderna presso la Pontificia Università Ur- mo quello legato alla dimensione della fede religiosa:
baniana, dove dirige l’Istituto per lo studio dell’atei- a tale proposito, in alcune dense pagine l’autore non

S
i è soliti affermare che nell’Atene del V secolo a.C., smo. Si legge nel testo: «La filosofia nasce nella città e risparmia critiche ben argomentate verso determina-
■ per opera dei Sofisti, si realizzò una delle svolte questa è il prodotto di un determinato modo di con- ti sviluppi dell’architettura sacra del nostro tempo, non
più importanti nella storia del pensiero antico. cepire il vivere insieme e il plesso dei rapporti che gli esimendosi, nel contempo, dall’avanzare proposte e
Libro / Insegnare oggi Furono, infatti, questi intellettuali tanto discussi e con-
troversi – si pensi a quante critiche ri-
uomini generano continuamente». Per rendere quan-
to più possibile feconda tale relazione,
indicazioni utili e interessanti in merito al futuro di
quella che egli definisce l’“emergenza abitativa di Dio”.
ai post Millennials servò loro Platone! – a spostare l’asse «la filosofia che vuole interpretare e Un’ ottima interpretazione complessiva del lavoro di N-
della speculazione dalla natura all’uo- progettare lo spazio urbano deve con- dreca viene offerta al lettore da Paolo Miccoli che, nel-
Il brano che presentiamo qui sopra è trat- mo. E – precisiamo – all’uomo inserito tribuire a fare ciò mediante una com- la Prefazione, sostiene che il libro non è «piegato sul
to dal libro di Roberto Carnero, Il bel viag- nella città. Da allora, il rapporto tra la posizione polifonica con voci autore- piagnisteo del presente assolutizzato, ma aperto criti-
gio. Insegnare letteratura alla Generazio- filosofia e la politica, cioè la vita, l’or- voli, quali l’architettura, l’urbanistica, camente alla memoria storica e alla prospettiva di un
ne Z (Bompiani, pagine. 360, euro 13,00), ganizzazione e il governo della polis, è la sociologia urbana, l’antropologia, la futuro migliore dell’umanità. Da qui l’intento di acui-
in libreria da oggi, un saggio indirizzato ai stato sempre molto stretto. A chiarire geografia urbana, la storia, la scienza re l’attenzione sua e del lettore all’atto percettivo di tra-
docenti, ma anche a tutti coloro che sono le alcune fondamentali caratteristiche della conservazione dei beni cultura- duzione e rappresentazione che si deve avere dello spa-
interessati a comprendere il valore cru- di tale rapporto è dedicato il libro Filo- li». Si tratta, dunque, di dar vita a una zio urbano non solo come “oggetto da costruire” ma so-
ciale della letteratura nella formazione per- sofia dello spazio urbano (Messaggero, sorta di coro, il cui elemento unifican- prattutto come “dimensione umana” da produrre e “a-
sonale. pagine 200, euro 17,00), di cui è auto- te è quello antropologico: se, co- bitare” comunitariamente».
re Ardian Ndreca, docente di Storia del- Ardian Ndreca struendo la città, ci si dimentica del- © RIPRODUZIONE RISERVATA
22 AGORÀ
Mercoledì 20 maggio 2020

SGUARDI OLTRE LA CRISI


ALESSANDRO ZACCURI

A
ll’inizio non se n’era reso
conto neppure lui, ma al-
l’infuriare del contagio
Francesco Matteo Cataluccio
«Ripartire? Avanti,
ma con giudizio»
non era del tutto impreparato.
«Un po’ per certi libri che avevo
letto in passato e che ora mi tor-
navano in mente – dice –, un po’
per alcune esperienze che mi a-
vevano già fatto capire come
l’imprevedibile sia sempre in ag-
Leggere, rileggere La Biennale guato. Il disastro di Chernobyl, Francesco Cataluccio, scrittore rata con una centralità che par-
Architettura per esempio, che mi capitò di vi- e saggista: «La pandemia ci ha fatto rebbe contraddire l’impianto di
vere abbastanza da vicino, dato riscoprire la fragilità dell’uomo Giotto, nei cui dipinti trovava e-
slitta al 2021
“Il Capitale” La Biennale di
che nel 1986 mi trovavo a Varsa-
via. Fu quella la prima volta in Ora attenti alla foga della ripartenza
spressione la centralità dell’es-
sere umano. Questo, però, non è
cui mi accorsi che anche noi, co- Mi viene in mente Antonio Maspes, un passo indietro, non è una ri-
di Marx, Architettura curata
da Hashim Sarkis e
me i nostri nonni durante la
guerra, ci stavamo misurando
il campione di surplace: anche nuncia. A suo modo, l’Orcagna
non è meno realista di Giotto.
per stare fermi serve forza. Ci siamo
senza essere prevista a Venezia,
con date già
con qualcosa di inconcepibile.
Allora mi sembrava che l’esplo- allenati, facciamone tesoro» Francesco Matteo Cataluccio
Mostra un altro versante della
realtà, semmai: quello della fra-
spostate rispetto al
marxisti programma
originale, dal 29
sione di una centrale nucleare
potesse bastare per dare forma a
gilità umana, del bisogno di Dio.
È quello che sta succedendo an-
una generazione, ma evidente- tato da tempo, ma da Bellinzona Le Wünderkammer, le “stanze za un’ipotesi che oggi mi sembra che adesso?
agosto al 29
mente mi sbagliavo». è arrivata la proposta di un sag- delle meraviglie” che dal Rina- più convincente che mai. In parte sì, anche se la sensibilità
novembre 2020, ha
CESARE CAVALLERI Profondo conoscitore delle cul- gio sull’emergenza coronavirus scimento italiano si diffondono Quale? religiosa contemporanea si di-
scelto di slittare
ture mitteleuropee (alle quali ha ed è così che è nato In occasione in tutta Europa. È un tema che Quella per cui la pestilenza del scosta inevitabilmente da quel-
all’anno prossimo a

U
n classico è un dedicato libri come Vado a vede- dell’epidemia (Casagrande, pa- mi affascina, ma sul quale, nelle 1348 influisce sull’arte toscana la medievale. Proprio per questo
causa
libro che re se di là è meglio e, appunto, gine 130, euro 14,50). «Non lo de- scorse settimane, non riuscivo a non in termini regressivi, come si ho trovato molto coraggiose e
dell’emergenza
viene molto Chernobyl, editi entrambi da Sel- finirei un diario – precisa l’auto- concentrarmi. Mi pareva che fos- è spesso sostenuto, ma ripropo- molti significative le celebra-
sanitaria. Le nuove
citato ma che è dato per letto senza lerio) e a lungo responsabile di re –. Lo considero piuttosto un se più urgente fare i conti con al- nendo una visione della mondo zioni presiedute da papa Fran-
date sono da
essersi presa la briga di leggerlo importanti case editrici, da alcu- tentativo di mettere ordine tra cune mie paure, come la fobia che, in quel momento, aiuta ad cesco durante la fase più acuta
sabato 22 maggio
davvero. In questo senso, Il Capitale ni anni Cataluccio cura il pro- letture, dati di cronaca, ricordi per gli armadi, o riprendere in affrontare lo smarrimento cau- della pandemia: la Via Crucis
a domenica 21
di Karl Marx è un classico: infatti, chi gramma culturale dei Frigoriferi personali». mano lo studio di Millard Meiss sato dalla sciagura. Nelle opere con le preghiere dei carcerati
novembre 2021:
lo legge, chi l’ha mai letto? Non è Milanesi. Aveva pensato di ap- Qual era invece l’argomento sulla Pittura a Firenze e Siena do- dell’Orcagna per Orsanmichele che risuonavano in una piazza
«Gli ultimi giorni –
una lettura «scorrevole», per usare profittare del lockdown per por- del libro che ha dovuto ac- po la Morte Nera, nel quale lo sto- a Firenze, in particolare, la mae- San Pietro deserta, la Messa pa-
ha dichiarato il
una parola che a Milan Kundera non tare a termine un lavoro proget- cantonare? rico dell’arte statunitense avan- stà di Dio torna a essere raffigu- squale nella basilica vuota. Lì, a
presidente della
piaceva. Peraltro, va tenuto presente mio avviso, il Papa si è fatto ca-
Biennale Roberto
che Marx pubblicò solo il primo rico dello smarrimento di mol-
volume, gli altri due, non meno
Cicutto – hanno EDITORIA ti. Solo chi è indifferente a Dio
chiarito la realtà
astrusi, furono pubblicati postumi.
Viene adesso in soccorso la Guida
che abbiamo di Racconti non sente l’urgenza di interro-
garne il silenzio.
fronte. Con
per il lettore contemporaneo de “Il
l’incertezza della in mascherina Ora che cosa dobbiamo a-
Capitale” di Karl Marx, confezionata spettarci, secondo lei?
mobilitazione delle
da Luigi Ferrari, professore di Quella che spunta dal volume è una vera Un cambiamento ci sarà,
opere, dei viaggi e
Psicologia economica e Psicologia mascherina chirurgica, non un segnalibro. è indubbio, ma non sono
in virtù delle nuove
delle condotte finanziarie, presso È un omaggio al lettore ed è, più che altro, un affatto convinto che
misure in materia di
l’Università di Milano–Bicocca invito a fidarsi della letteratura, dalla quale ven- “nulla sarà come pri-
Covid–19, abbiamo
(Vicolo del Pavone, pagine 284, euro gono «le parole per rievocare il passato, oggi ma” o che ne usciremo
deciso di ascoltare
14,90). Ferrari considera Marx più (quante volte la peste ci ha già colpiti?) e per ri- necessariamente mi-
coloro che hanno
filosofo che economista e ne espone cordare, domani». A sottolinearlo è la breve no- gliori. Ci sono, invece,
richiesto il rinvio
la metodologia incentrata non tanto ta con cui si apre Aut Libri Aut Liberi, la raccolta molti aspetti su cui
della Biennale
sulla dialettica, quanto sulla di «otto racconti al tempo della peste» che l’edi- occorre vigilare.
Architettura». Al
“contraddizione”: non sulla tore De Piante ha realizzato in collaborazione con Prendiamo il caso
posticipo della 17ª
contraddizione logica (“Il mio gatto il quotidiano culturale online Pangea.news. Tira- delle tecnologie, che
Mostra
bianco è nero”), bensì tura limitata e copertina d’artista, come nella tra- pure si sono dimo-
Internazionale di
sull’ambivalenza esistenziale che dizione della raffinata sigla milanese, che in que- strate fondamentali
Architettura,
faceva dire a Catullo: “Odio e amo. sto caso si è rivolta alla pittrice Lara Martinato. in questa situazione.
seguirà quello della
Forse mi chiedi come io faccia. / A firmare i racconti compresi in Aut Libri Aut Li- C’è chi si è affrettato a
la 59ª Esposizione
Non lo so, ma sento che ciò accade, e beri (pagine 40, euro 15,00, mascherina com- condannare la globaliz-
Internazionale
mi tormento” (Ferrari è anche un presa) sono invece Davide Brullo, Clery Ce- zazione, è vero, ma è sta-
d’Arte, curata da
umanista: in un libro del 2014 ha leste, Michele Ciacciofera, Giuseppe Con- ta proprio la rete globale
Cecilia Alemani,
indagato su Lavoro e individualismo te, Angelo Crespi, Gabriele Lavia, Nicolò delle comunicazioni a ga-
che slitterà al 2022.
in Franz Kafka). Per fare un po’ di Locatelli e Linda Terziroli. La pubblica- rantire non solo la condivi-
ordine, ricordiamo qualche data: zione si inserisce nel progetto a so- sione delle informazioni scien-
Marx nacque a Treviri nel 1818 e stegno di scrittori e artisti varato tifiche, ma anche la possibilità di
morì a Londra nel 1883; il primo dalla casa editrice durante l’e- tenere vivi i rapporti interperso-
libro del Capitale uscì nel 1867, gli mergenza coronavirus. Per nali. Finora il fatto di restare in
altri due, a cura di Friedrich Engels, informazioni: depiante- connessione con gli altri ci ha fat-
che non era propriamente un
Due allegorie Ripartenza al Colosseo / Ansa/Angelo Carconi ditore.it. to sentire meno soli e questo è
divulgatore, rispettivamente nel di Raffaello stato un bene, non si discute.
1885 e nel 1894. Ferrari addebita alla Però?
in Vaticano
ANTICIPAZIONE

Guerra Fredda – durata dal secondo


dopoguerra alla caduta del muro di
Berlino (1989) –, la lettura
Sono l’ultima
traccia del
Democrazie e mercati, ridisegnare Però adesso abbiamo bisogno di
riscoprire il valore del rapporto
diretto, del contatto fisico. Pen-
esclusivamente ideologica del
Capitale che ha contribuito a
dividere il mondo in due blocchi
contrapposti: da una parte «l’impero
passaggio in
Vaticano di
Raffaello, l’ultima
opera prima che
le istituzioni dopo il coronavirus si, di nuovo, a quello che sta suc-
cedendo nel campo dell’arte. La
visita virtuale a una mostra o a
un museo può essere di confor-
(sovietico) del male», dall’altra morisse cinque Questo testo anticipa alcuni degli spunti conclusivi via permanente nel Consiglio. Le organizzazioni econo- to, ma non basta. Al Prado o agli
l’Occidente capitalistico libero e secoli fa: Giustizia e dell’ebook, curato da Damiano Palano e Raul Caru- miche globali, vale a dire Fmi e Wto dovranno assumere Uffizi bisogna andarci di perso-
democratico. Ma bisogna tener Cortesia. «Il so, Il mondo fragile. Scenari globali dopo la pande- sempre di più un ruolo centrale. Date le circostanze at- na, prima o poi. La questione è
conto che il pensiero di Marx non è riconoscimento mia, in uscita per l’editore Vita e Pensiero. Il volume cer- tuali, non vi sono più dubbi che la condizionalità prati- ancora più delicata se pensiamo
statico, bensì istaura un processo dello stile, della ca di ragionare sulle ricadute che lo shock globale del cata dal Fmi debba essere profondamente riformata. La ai rapporti umani. L’impressio-
dinamico anche per quanto riguarda tecnica, Covid–19 potrebbe avere a livello politico economico. recessione economica, peraltro, rischia di essere così per- ne è che, in questi giorni, si sia
il ruolo della rivoluzione. dell’attitudine alla L’intero testo può essere gratuitamente scaricato dal si- vasiva e di lunga durata che molti paesi non saranno in tornati a uscire, ma non ancora
Inizialmente, Marx perorava per la sperimentazione to di Vita e Pensiero. grado di soddisfare i vincoli e i criteri del Fmi in futuro. I a incontrarsi.
rivoluzione, ma successivamente, proprie del genio di negoziati commerciali multilaterali in seno alla Wto an- Quel che conta è ripartire, si di-
anche in seguito all’esperienza Raffaello Sanzio, dranno rilanciati e in particolare si dovranno investire ce…
RAUL CARUSO
negativa della Comune di Parigi, corroborato dal maggiori risorse nell’organo di risoluzione delle contro- Sì, ma è quanto ha sostenuto, tra

U
immaginò una transizione lenta dal riscontro delle fonti n’analisi dei diversi scenari aperti dalla pande- versie al fine di potenziare il suo funzionamento e di ga- gli altri, il sindaco Sala, quando
capitalismo al socialismo. Bisogna storiche e dei mia mostra che l’imperativo categorico è oggi rantire un maggiore accesso anche ai paesi più poveri che ha affermato che Milano è come
dare a Marx quello che è di Marx, a risultati delle analisi salvare la democrazia in molti paesi del mondo non vi ricorrono per gli oneri eccessivi. una bicicletta: se si ferma, cade.
Lenin quello che è di Lenin, a Stalin scientifiche, hanno e, nel contempo, le istituzioni internazionali che negli ul- Infine, per sostenere gli sforzi volti a contenere e preve- Mi permetto di dissentire, alme-
quello che è di Stalin, a Gorbacëv portato ad attribuire timi anni sono state messe da parte o delegittimate nelle nire i conflitti armati in tutto il mondo, è necessario tro- no in parte. Non sempre per
quello che è suo. Marx è stato al Divin Pittore le scelte di molti leader politici e quindi anche nel discorso vare un modo per disarmo e limitare il mercato globale mantenere l’equilibrio è neces-
danneggiato dai seguaci e dai uniche due figure pubblico. Gli Stati dovranno affrontare un investimento delle armi che attualmente è – de facto – debolmente re- sario spingere, forzare. Da ra-
commentatori sia entusiasti, sia femminili dipinte ad istituzionale, vale a dire un impegno costoso e condiviso golato. Le spese militari si ridurranno sicuramente in se- gazzo ero un grande ammirato-
denigratori. Si dice che, nei suoi olio tra gli affreschi nella rielaborazione di codici comuni di condotta in una guito alla crisi, ma nel medio termine – se l’instabilità e re di Antonio Maspes, un ciclista
ultimi anni, Marx abbia dichiarato: del Salone di prospettiva di medio e lungo termine. Questo non costi- l’autoritarismo continueranno a crescere – esse aumen- maestro nel surplace. Era capa-
«Io non sono marxista». Giorgio Costantino in tuisce un’opzione rinviabile. In questo senso, basti ricor- teranno nuovamente. La situazione attuale può offrire, ce di restare pressoché immobi-
Galli, che ha prefato altri libri di Vaticano», fa dare la lezione del premio Nobel Douglass C. North: «Lo però, un’opportunità per il disarmo. Vi sono, infatti, le le su due ruote per minuti e mi-
Ferrari, questa volta lancia un’ipotesi sapere Vatican sviluppo di istituzioni che creano un ambiente favorevo- condizioni per proporre un riacquisto globale di armi con- nuti, fino a sfiancare l’avversario.
di attualità. La democrazia News. «I lavori di le a soluzioni cooperative in un complesso contesto di venzionali e armi leggere. In pratica dovrebbe costituirsi La sua era una straordinaria pro-
occidentale finora era basata sul conservazione e scambio è alla base della crescita economica». Invero, fondo di emergenza che acquisterebbe armi dai governi, va di resistenza, la stessa resi-
suffragio universale per l’elezione pulitura condotti l’impegno nella cooperazione internazionale sarà essen- presumibilmente da quelli di paesi in via di sviluppo e stenza di cui abbiamo sentito la
del Parlamento, ma oggi il dal 2015 ziale per garantire nuovi percorsi di sviluppo alle nuove meno sviluppati, per poi distruggerle. Questo riacquisto mancanza nelle giornate più
Parlamento è esautorato dalle consentono di generazioni. In ogni caso, investire nella cooperazione in- globale generale di armi può essere creato e finanziato drammatiche, quando i posti in
multinazionali che detengono il cogliere nuovi ternazionale non equivale a conservare regole che sono attraverso un accordo multilaterale e gestito da un’agen- terapia intensiva si andavano e-
potere reale: «Un’evoluzione positiva dettagli dell’intero state elaborate in un periodo storico ormai lontano. In ef- zia o commissione speciale presso l’Onu. Lo scopo sa- saurendo e veniva alla luce la
potrebbe ottenersi – scrive Galli – ciclo pittorico, ma fetti, mantenere le istituzioni internazionali nella loro for- rebbe duplice: da un lato il disarmo è un bene pubblico debolezza delle nostre città, a
con l’estensione del suffragio soprattutto di ma attuale, appare semplicemente impensabile. e, dall’altro, i paesi potranno beneficiare di liquidità ag- partire dalle più ricche e, in ap-
universale (potere fondato sul godere appieno Vi sono sicuramente delle priorità da considerare. L’Or- giuntiva. In effetti, i governi potrebbero ricevere in cam- parenza, meglio organizzate.
consenso), dalla scelta dei della scoperta che ganizzazione delle Nazioni Unite e in particolare il Con- bio pagamenti diretti o creare una riserva speciale a cui Praticare il surplace non è faci-
Parlamenti alla scelta almeno in sarebbe stata al siglio di sicurezza sono sicuramente da ridisegnare al fi- attingere per far fronte alle difficoltà negli anni a venire. le, richiede applicazione e pa-
parte dei membri dei consigli di centro di un ne di essere più rappresentativi degli attuali equilibri di I benefici per i governi sarebbero evidenti. In primo luo- zienza. Come abbiamo avuto
amministrazione delle convegno potere globali e quindi consentirgli di intervenire più ef- go, essi otterrebbero pagamenti e finanziamenti mone- modo di sperimentare, anche
multinazionali». Un bel passo in più internazionale ficacemente nei conflitti armati in tutto il mondo. A tito- tari senza essere soggetti alla condizionalità del Fmi. In per restare fermi serve molto al-
rispetto alla partecipazione dei programmato in lo esemplificativo, basti pensare solo fino a pochi anni fa secondo luogo, tale compensazione monetaria potrebbe lenamento. Eppure, in un mo-
lavoratori agli utili e alla gestione Vaticano per lo era possibile sovrapporre la lista dei membri permanen- anche creare un incentivo per far rispettare i cessate il do o nell’altro, abbiamo impa-
dell’impresa, auspicata da Francesco scorso 20 aprile ti del Consiglio di sicurezza con quella dei principali spen- fuoco e i trattati di pace. Per molti paesi a basso reddito rato a stare in equilibrio. È un’ar-
Vito ai miei tempi nell’Università nell’ambito del ditori in ambito militare. Oggi viceversa, tra i paesi che le compensazioni da parte di un fondo di riacquisto po- te che, d’ora in poi, non possia-
Cattolica. cinquecentenario». svettano per spesa militare sono: Stati Uniti, Cina, Rus- trebbero essere sostanziali. mo più dimenticare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA sia, India e Arabia Saudita e solo tre di questi siedono in © RIPRODUZIONE RISERVATA ©RIPRODUZIONE RISERVATA
AGORÀ 23
Mercoledì 20 maggio 2020
INTERVISTA

Parla il protagonista
dello spettacolo Premio
Ubu 2019: «Il 15 giugno
riapriranno i teatri...
Al nostro pubblico dico:
non siamo morti. Ciò
che ci può uccidere è
la burocrazia, ma siamo
vivi, arrabbiati, ma vivi»

Teatro,
MICHELE SCIANCALEPORE
la Cortellesi
Tv, “The Eddy”
È
stato prima isolato nel suo mo-
nolocale al centro di Roma, poi
si è rifugiato nella campagna
a Firenze Tv un vortice
Il teatro in
umbra ma non ha mai smesso di ela-
borare pensieri, partecipare a dirette
streaming e realizzare lavori pensati
streaming stasera
alle 20.45 su
di bel jazz
Firenze Tv con
ad hoc per gli internauti. Ma Massimo
Paola Cortellesi ne EMANUELA GENOVESE
Popolizio in questi mesi di forzata a-
Il catalogo Peppino
stinenza teatrale non è stata una fale-
Amato da Frasario

E
na frenetica accecata dalla luce del ddy è un locale. Eddy è
essenziale per
proprio ego, piuttosto un leone indo- un’impresa. Eddy è il jazz.
passare inosservati
mito a caccia di una via di uscita alla Eddy è una famiglia. Nella
in società di Ennio
paralisi e soprattutto in cerca di una serie targata Netflix, di impianto
Flaiano: nel 1969
soluzione al teatro della convivenza francese, dal titolo The Eddy, si
Flaiano registra, su
col rischio contagio. «Immaginare, im- entra subito nel mondo della
singole schede
maginare, immaginare»… è il verbo musica, per scoprire in realtà che il
dattiloscritte, un
che ripete con l’ossessivo ardore di chi cuore di queste otto puntate non è
repertorio di frasi e
ripudia qualunque geremiade e ogni solo necessariamente il jazz, il bel
di frammenti verbali
forma di autocommiserazione ed è in- jazz. Ma prima di tutto ci sono i
che, come
vece convinto che solo attraverso la legami. Quello tra Elliott (André
L’attore e regista Massimo Popolizio, 58 anni, protagonista nella piece “Un nemico del popolo”, Premio Ubu 2109 / suggerisce il titolo
bellezza e la fecondità della creatività G. Di Stefano Holland), il musicista di New York,
autografo, sembra
si potrà rinascere. Non si pensi però fondatore del locale The Eddy e sua
voler dare
che abiti in lui una luminosa e fidu- figlia Julie (Amandla Stenberg),
testimonianza

Popolizio, servono
ciosa prospettiva; d’altra parte ha do- quello tra Elliott e la cantante
dell’opacità
vuto interrompere il 23 febbraio l’ac- (Joanna Kulig, la brava attrice
linguistica della
clamata tournée di Un nemico del po- polacca vista in Cold War), quello
società
polo, Premio Ubu 2109 come miglior tra Elliott e Farid (Tahar Rahim,
contemporanea.
spettacolo dell’anno con lui regista e protagonista de Il profeta, il film
Firenze Tv è una
protagonista. Preoccupazione e ama- con cui Jacques Audiard ha vinto il
offerta multicanale

“Pulitori” in scena
rezza dunque per la sopravvivenza premio speciale alla Giuria del
della Fondazione
quotidiana della sua compagnia lo at- Festival di Cannes). Lo sfondo è
Teatro della
traversano, così come lo pervade una Parigi quasi a–romantica e
Toscana per far
un’indubbia idiosincrasia a ogni de- anonima, se non fosse per una
vivere il teatro
clinazione di facile e ottimistica reto- veloce e breve inquadratura della
direttamente a casa
rica sul teatro che risorge dalle proprie Torre Eiffel. I protagonisti si
degli spettatori,
ceneri. E con la sua proverbiale schiet- muovono nei quartieri privi di
stante il momento
tezza denuncia pericoli e inganni in producente perché invece bisogna te a una prova ineludibile e a una se- pravvissuti fortemente immuni e col- turisti, al Nord della capitale:
di silenzio e
agguato con la riapertura dei teatri: combattere per farci riconoscere co- vera selezione: chi è che oggi vorrà an- mi di anticorpi». Quale è stata la fragi- vivono di musica, hanno scelto di
necessaria chiusura
«Potremmo pure risolvere il problema me semplici lavoratori che a volte rie- cora portare avanti questo mestiere lità più dolorosa che Popolizio ha vis- esibirsi in un locale ricercato e
delle sale a
sanitario con la riduzione del numero scono anche a fare arte, ma che pri- nonostante tutto? Quelli che avranno suto in questi giorni? «La solitudine e frequentato anche quando
salvaguardia della
degli spettatori in sala – osserva Mas- mariamente svolgono un’opera so- ancora questa forza saranno dei so- la mancanza di lavoro. Non so stare da diventerà il bersaglio della
salute pubblica a
simo Popolizio – ma cosa portiamo in cialmente utile». Tornando all’imme- solo, mi deprimo, piango. E non so sta- criminalità organizzata; sanno che
fronte alla
scena? Una serie di monologhi? Testi diato futuro quali prospettive? «O ti re senza lavorare perché vengo dal tea- The Eddy è una corrente, un
diffusione del
a due attori? Soluzioni poco dispen- fermi e aspetti, però ti pagano perché tro con Ronconi in cui eri assorbito to- vortice che li coinvolge e li travolge
diose e pratiche? No, ci vuole un’in- ho diritto anche io a una cassa inte- PREMIO EOLO talmente non da problematiche filo-
Covid–19. Un
e si trascina tutto quello che sono
canale YouTube
venzione. Se decidi di uscire e di an-
dare a sfidare il Covid-19 in un teatro
grazione minima come un qualsiasi o-
peraio per campare, oppure si apre ma
A Chiarello l’Oscar sofiche ma dalle questioni concrete
della messinscena, vengo dalle lunghe
con video originali
e tutto quello che amano. Elliott
ha perso un figlio e si è trasferito a
creati ad hoc da
probabilmente vuoi anche vedere mi fai recitare e mi fai assumere e ac- del teatro ragazzi tournée che ti tolgono dalle bruttezze
artisti con
Parigi, Julie ha sedici anni e ha
qualcosa che ne valga la pena. Biso- cettare la percentuale di rischio. Vive- della vita». Potrà sembrare utopica e appena lasciato l’America dopo
interpretazioni che
gna costruire un prodotto importan- re con il Coronavirus significa saper Il Premio Eolo Awards 2020, quel- naïve la domanda, ma quale sarà il essere stata cacciata di casa dalla
iniziano alle 20.45,
te, mentre ho il sospetto che tutte que- accettare la morte. Non abbiamo al- lo che viene considerato un po’ l’ prossimo spettacolo? «Sto pensan- madre per un comportamento
l’orario di inizio
ste invocazioni alla riapertura dei tea- ternative perché non ci sarà mai un “Oscar” del Teatro Ragazzi è stato do a un testo che si dovrebbe chia- irresponsabile, Maja ha una voce
canonico degli
tri servano per mantenere il conteni- datore di lavoro che si assume da so- assegnato allo spettacolo Mattia e il mare I pulitori, saremo tutti, rigo- potente ed è innamorata di Elliott,
spettacoli in
tore aperto ma vuoto di contenuti per- lo la responsabilità di fare uno spetta- nonno di Ippolito Chiarello. Ottima la rosamente con le mascherine, o- che a suo modo le manifesta un
stagione al Teatro
ché sarà difficile vedere spettacoli qua- colo senza le misure di sicurezza. Nes- resa teatrale del testo – tratto dall’o- peratori di un’impresa di pulizia amore di cui forse non è
della Pergola. Poi,
lificati e corali». Il teatro è storica- sun produttore aprirà mai un teatro o monimo libro per ragazzi di Roberto di un hotel e il “pulitore” vive in sei totalmente capace. Farid è
contenuti a
mente sopravvissuto a qualunque cri- un set cinematografico se la respon- Piuminii – «per mezzo «dell’interpre- stanze d’albergo sei storie diverse spensierato, brillante, anche se
carattere storico
si, persino ai drammi bellici e nessu- sabilità non verrà condivisa». Perché è tazione felice e leggera di Ippolito a seconda del cliente a cui pulisce quel sorriso occulta qualcosa che
pubblicati sui canali
na scoperta tecnologica lo ha sop- una necessità riprendere a fare teatro? Chiarello e la sapiente e immediata la camera. Ma per ora pianto fiori: poi configurerà la trama del
social della
piantato. Ma la negazione della rela- «La necessità di fare teatro è estrema- riscrittura che Tonio De Nitto ha fat- rose, lavande e rosmarini». Che di- thriller investigativo,
Fondazione a cura
zione, il divieto di fare comunità ha mente personale. Io ho iniziato a far- to del libro», si legge nella moti- re agli spettatori in previsione della probabilmente l’unica meno
del proprio Centro
negato la sua quintessenza e la sua ra- lo perché volevo uscire di casa, erava- vazione. Premio che Chiarello riapertura dei teatri il 15 giugno? «Sta- avvincente di tutta la serie. C’è
Studi, e i contributi
gione d’essere. Che fare allora? Aspet- mo tanti in famiglia, tutti in un’unica dedica «a tutti i nonni e le non- te fermi che arriviamo. Non siamo uno spazio breve ma necessario
della Scuola di
tare che «passi la nottata»? «In realtà stanza e ho fatto tutto il teatro amato- ne che in questo periodo ci morti. Quello che ci può uccidere è la dedicato alle tradizioni
formazione del
non è il virus che ha ucciso il teatro, ma riale che si poteva fare a Roma perché hanno lasciato e che a burocrazia, ma siamo vivi, certo ar- musulmane, al culto dei morti e ai
mestiere dell’attore
la burocrazia. Ho l’impressione che a per me recitare era una boccata di os- volte abbiamo di- rabbiati, ma vivi». pellegrinaggi alla Mecca perché il
l’Oltrarno diretta da
tutti vada bene fare molto poco perché sigeno. L’epidemia ci ha messo di fron- menticato». © RIPRODUZIONE RISERVATA mondo di The Eddy è un mondo
Favino,
l’interesse è concentrato non su ciò multietnico dove l’abisso
fondamentali per la
che succede sul palcoscenico, ma su dell’anima emerge soprattutto con
dinamicità della
TEATRO

tutto quello che c’è intorno, su come


rimettere in moto l’intero apparato
amministrativo. Oggi il virus ha fatto
una radiografia a tutto ciò che non
Questa sera si recita al telefono piattaforma. Una
iniziativa in
collaborazione con
la colonna sonora, composta da
Glen Ballard (vincitore di sei
Grammy Award e collaboratore di
artisti come Michael Jackson e
Controradio.
funziona: solo il 25% di tutto il dena- ANGELA CALVINI in realtà nasce come un lavoro sull’intimità con degli sco- Alanis Morissette) e dal pianista
ro messo a disposizione arriva per la nosciuti, sulle nostre paure nei confronti del mondo e del- Randy Kerber (che recita nella

«P
produzione, il resto serve a mantene- ronto. Ciao. Sei lì…Io non riesco a immaginare l’aprirci ad esso. «Hai una storia? Qual è la tua storia, vuoi serie e ha suonato con Leonard
re in piedi la baracca. Se c’è qualcosa che faccia hai. Tu come mi immagini? Cosa ve- raccontarmela?». La domanda che l’attrice/confidente ci Cohen, Frank Sinatra e con Celine
di vitale e sensibile sono gli attori, ma di? Puoi descrivermelo?». Una donna dalla vo- pone a metà spettacolo, si è rivelata, però, dopo 150 repli- Dion, oggetto di una battuta
chi li ascolta? Paradossalmente la tec- ce scura, lievemente arrochita dalla preoccupazione, dalla che, una miniera per gli stessi autori, che hanno deciso di veloce e ironica, l’unica sulla
nologia potrebbe salvare nell’imme- casa in cui è chiusa ci parla, ci chiede cosa stiamo facendo, raccogliere queste testimonianze dell’era Covid–19 (alla fi-
Nastro 2020 musica in tutta la serie). Ogni
diato il teatro, ma con un’operazione ci racconta i suoi timori ed ascolta, paziente, le nostre sto- ne saranno più di 300) per lavorarvi in un prossimo spetta- a “Volevo puntata rivela qualcosa, non ha la
altamente professionale e articolata rie quotidiane, i nostri desideri, la nostra voglia di tornare colo. D’altronde la compagnia da 20 anni ha dato vita a una frenesia della seduzione nei
con materiali letterari e documenta- vivi per davvero. Basta una telefonata, per fare ripartire il poetica teatrale che interseca finzione e realtà, con spetta-
nascondermi” confronti dello spettatore e ha
ristici fruibili dal vivo e anche su altre teatro. Questa l’intuizione del Teatro della Tosse di Genova coli in case, hotel, in metropolitana, nel corso di una cena... Va al film di Giorgio l’originalità di avere un cast
piattaforme. Insomma bisogna inven- che ha deciso di riaprire dal 7 maggio la sua stagione met- «Mi sono resa conto della ricchezza degli spettatori e del no- Diritti Volevo internazionale ma formato,
tarsi qualcosa di nuovo con il suppor- tendo in cartellone un lavoro della com- stro osservatorio privilegiato su questo nascondermi con soprattutto per la band, da
to di altri strumenti, ma in modo im- pagnia Cuocolo/Bosetti, prodotto dal Il Teatro della Tosse nostro tempo, grazie alle testimonian- Elio Germano il musicisti che sono diventati per
maginifico, non ci si può accontenta- Teatro Dioniso di Torino, che è perfetto ha già “riaperto” ze così diverse per età, luogo, città» ci “Nastro dell’Anno” l’occasione anche attori. L’ha
re di una serie di monologhi che sono per questi tempi di emergenza Corona- la stagione: spiega Roberta Bosetti. «Sono arrivati 2020, immaginata e voluta Jack Thorne
la scorciatoia più banale e deprimen- virus: uno spettacolo al telefono. tanti commenti sulla mancanza del tea- riconoscimento che (Skins e This Is England) che
te». Secondo Popolizio c’è stata la ten- Theatre on a line, venne scritto 10 anni spettatore e attrice tro – continua l’attrice – Una signora mi il Direttivo dei gestisce un locale a Luton nel
denza in questa emergenza a consi- fa dalla coppia Roberta Bosetti e Renato si raccontano ha detto che serve la parola del teatro giornalisti quartiere londinese e ha coinvolto
derare le esigenze e le problematiche Cuocolo, marito e moglie nella vita, e re- dalle loro case perché è il parlare delle persone, che cinematografici con il suo sguardo lungimirante,
degli artisti come secondarie rispetto citato solo in Australia dove allora vive- non è quello della scienza, della politi- assegna scegliendo poco prima del successo di
a più urgenti e impellenti necessità? vano. Uno spettacolo in cui lo spetta-
in un dialogo ca o dell’informazione. Un’altra ha det- tradizionalmente Whiplash, il regista Damien
«Se noi dobbiamo mettere sullo stes- tore diventa partecipe dell’opera, in un personalizzato. to che il teatro è importante per la no- un’opera che Chazelle. Certo, l’idea del locale
so piano l’emergenza sanitaria e quel- “dialogo da camera”, cucito su misura Roberta Bosetti: stra salute mentale». merita una jazz di La La Land e della tournée
la culturale è indubbio che la prima per lui. Una vera performance dal vi- «Storie preziose» Tante, anche, le riflessioni questi nostri particolare parigina della protagonista
prevalga. Ma non bisogna fermarsi a vo, che in epoca di teatri chiusi diven- giorni difficili. «E’ difficile tornare a re- sottolineatura di potrebbe sembrare un’eco di
questo, non si deve arrivare a buttare ta la prima vera risposta alla crisi. Sarà citare la tua parte nella vita, mi hanno eccellenza, oltre il questa serie, ma The Eddy è uno
il resto dalla finestra. La percezione in cartellone al teatro della Tosse sino al 7 giugno, e poi detto – prosegue l’attrice –. C’è chi ha paura che questa sia verdetto che dei prodotti più interessanti
comune è che l’attore sia sempre e sol- verrà proposta dal 9 giugno per il circuito Amat teatro. Le stata solo una pausa, ma che poi tutto ricominci come pri- annualmente proposti da Netflix, la cui
tanto quello che passa in televisione e richieste stanno fioccando non solo dall’Italia, ma anche ma. C’è chi ha vissuto come una riscoperta i valori e l’ami- premia i migliori originalità non è nella sostanza
che è pure fortunato perché il suo non dall’estero. Lo spettatore acquista da casa on-line un bi- cizia, altri che confessano il proprio nervosismo». Un per- dell’anno attraverso pop, scintillante e accattivante
viene considerato nemmeno un lavo- glietto. Prenota giorno e ora indicando la lingua richiesta, corso emotivo guidato dall’attrice attraverso parti più strut- il voto di tutti gli come avveniva nella serie Mozart
ro ma un divertimento, una forma di italiano o inglese o francese. Riceverà subito un numero turate. «Nel pezzo finale si parla della necessità del coraggio, iscritti al Sindacato in the Jungle, ma nel saper creare
espressione del suo io interiore, un pri- di telefono e una password. Alla data e orario stabilito della necessità del meravigliarsi, di vedere le cose con un nazionale giornalisti un tessuto armonico, mai scisso,
vilegio che di per sé è già remunerati- chiamerà il numero e, verificata la password, verrà mes- occhio diverso. Uscire dai propri clichè, dalle proprie abitu- sinematografici tra la potenza del jazz, i limiti
vo. Abbiamo sempre dovuto lottare per so in comunicazione con l’attrice. dini, dalle proprie chiusure per esprimere umanamente tut- italiani che assegna dell’amore e la divergenza
autodefinirci. E la retorica del teatro Nessun riadattamento per l’era Coronavirus, per uno spet- to il nostro potenziale». i Nastri dal 1946. frammentaria intergenerazionale.
paladino della cultura è stata contro- tacolo che si adatta perfettamente ai nostri tempi, ma che ©RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
24 AGORÀ
Mercoledì 20 maggio 2020

Lello e Leonardo, sportivi


d’Italia “fermi” all’estero
Ciclismo, Serie A,

Nibali sui social


si decide
il 28 maggio Bergamasco, il coach è stato campione italiano dei superlegge-
ri e ha combattuto alle Olimpiadi di Mo-
naco ’72. «Da coach ho lavorato nello staff
nella Bellandi, unita alla fama di autenti-
co specialista della “boxe rosa”, dal Cen-
tro tecnico federale di Santa Maria degli

a cuore aperto
«Una data certa per
la ripartenza del
campionato? Ho
delle pugilesse indiane tecnico della Nazionale per 15 anni assie-
me all’ex campione olimpico Francesco
Damiani, poi dopo i Giochi di Rio 2016 il
mio contratto non è stato rinnovato... Sia-
Angeli è arrivata fino in India.
«Ero moralmente a terra quando ho rice-
vuto la loro chiamata, ma all’offerta di se-
guire la nazionale giovanile non ho esita-
convocato una
MASSIMILIANO CASTELLANI ne: la verde, la meno esposta al virus, l’a- mo andati alle Olimpiadi con una sola to un solo istante, e sono volato quaggiù.
PIER AUGUSTO STAGI riunione il 28
rancione e poi la rossa che purtroppo è donna, Irma Testa eliminata dalla france- Mi sono messo a lavoro e subito sono ar-
maggio alle 15, con

«V
ivi come se dovessi morire do- quella in cui mi trovo... La paura del con- se Mossely che poi ha vinto l’oro, e la ma- rivati i risultati. Così, dopo sei mesi, a sor-
Gravina, Dal Pino e

F
arà il Giro e prima ancora la mani. Impara come se doves- tagio è forte, i tamponi scarseggiano, ma schile è stata sfortunata: avevo perso Ro- presa, mi hanno spostato alla guida della
tutte le altre
Strade Bianche e il si vivere per sempre», insegna il lockdown rigido, fatto sul modello ita- berto Cammarelle e Domenico Valentino squadra Élite». Una promozione sul ring
componenti di
Lombardia, così come il la la grande anima, il “Mahatma” Gandhi. E liano, forse ci salverà... Però io mi sento prima di arrivare in Brasile, poi l’infortu- voluta dal ministro dello sport Rajya-
Federazione e Lega
Sanremo e la Tirreno. Farà il Giro a quel monito l’ha fatto suo Raffaele “Lello” prigioniero e combatto l’alienazione cor- nio allo zigomo di Vincenzo Mangiacapre vardha Singh. «Qui tutte le federazioni di-
proprio perchè
ottobre, ma intanto Vincenzo Bergamasco, specie adesso che vive i not- rendo 10-15 km al giorno». La solitudine e l’arbitraggio sfavorevole nel match di pendono direttamente dal governo. La se-
credo che giovedì
Nibali, 35 anni compiuti, vincitore turni indiani da italiano in quarantena a del coach che allena i suoi muscoli e quel- Clemente Russo hanno fatto il resto. In- lezione degli atleti è “statalizzata”. I politi-
prossimo saremo
di Giro Tour e Vuelta fa l’incursore, Nuova Delhi. Il 49enne, napoletano di Tor- li delle atlete collegate on-line, alle quali somma, i risultati non sono arrivati e han- ci decidono la squadra e questo all’inizio
nelle condizioni di
nel senso di ospite inaspettato che re Annunziata, è il coach della nazionale continua a impartire «lezioni pratiche e no deciso che il sottoscritto doveva esse- mi ha spiazzato... poi però una volta che
avere tutti i dati a
ormai tutti aspettano nelle dirette femminile di pugilato, e fino al ko inflitto teoriche». Ma come è finito quaggiù que- re il capro espiatorio». entri nel meccanismo comprendi che è la
disposizione per
Instagram, soprattutto quelle anche all’India dal Coronavirus stava vi- sta ex promessa del pugilato azzurro? Lel- Ma la sua lunga e provata esperienza a loro cultura e ciò che puoi fare è metterci
potere insieme con
dell’ex professionista Raffaele vendo il suo Million Dollar Baby in pale- lo che è stato bronzo agli Europei dell’88 bordo ring al fianco della tre volte cam- del tuo per migliorare e far crescere il mo-
il governo decidere
Ferrara, che in questi due mesi di stra, «con le mie allieve». Le migliori 50 (peso welter) è figlio d’arte: suo padre, Er- pionessa del mondo Simona Galassi, Cri- vimento». La boxe indiana maschile sta
la data, se e
lockdown con il suo “Lello Show” “pugilesse” di un Paese in cui la boxe con nesto, ha vinto l’oro ai Mondiali militari, stina Cerpi (bronzo ai Mondiali) e Anto- migliorando, mentre la femminile può
quando ripartirà il
si è reinventato “anchorman”. Tanti 50mila tesserati è dopo il cricket il secon- vantare una fuori-
campionato». Lo ha
corridori professionisti vi sono do sport nazionale. E con “Lello l’italiano”, classe del calibro di

PUGILATO
passati, ma nessuno ha bucato il
detto il ministro
in sole tre stagioni da quanto è qui, il pu- Il coach italiano che Mary Kom: categio-
video e ha conquistato i cuori
dello sport
gilato femminile è salito alla ribalta. «Al- sta facendo grande ria 45-48 kg, sei volte
Vincenzo
come Vincenzo Nibali, che ai più è
Spadafora al Tg
leno almeno 15 atlete potenzialmente da la boxe femminile campionessa del
sempre apparso schivo e riservato, Olimpiadi. Finora 4 su cinque delle nostre indiana: «Ora vivo mondo, bronzo o-
Sport su Rai 2.
quasi irraggiungibile, invece il ragazze hanno ottenuto il pass per Tokyo limpico a Londra
mondo del ciclismo e non solo
Intanto c’è l’ok del
2021 e altre tre si giocheranno l’ultimo ac- isolato a Nuova 2012, nonché espo-
quello ha imparato a conoscere un
Comitato tecnico
cesso olimpico in Francia, appena ci di- Delhi, ma alleno on- nente politico di pri-
scientifico (Cts) al
ragazzo un uomo un padre e un
protocollo dei
ranno come e quando potremo tornare a line le mie atlete che mo piano. «Mary
marito tutto da scoprire. È un
consulenti medici
boxare». La Francia è lontanissima in que- sognano Tokyo 2021» Kom viaggia scorta-
ta è un autentico i-
Nibali inedito che è sbucato dai sto momento, così come la sua casa di
di Federcalcio e
social, con la forza di un Bobo Vieri Santa Maria degli Angeli, ai piedi di Assi- dolo delle folle – spie-
Lega Serie A che Il coach
o di un Francesco Totti. Un Nibali si. È li che lo aspettano la moglie Maria- ga Bergamasco – . Ma a parte lei quando
autorizza gli Raffaele
che in questo periodo si è messo a neve e le loro figlie Francesca e Ida. Ma il sono arrivato i risultati non erano ancora
allenamenti di “Lello”
nudo e si è raccontato, parlando di coach ora è ostaggio del lockdown nella apprezzabili. Ho trovato una burocrazia
gruppo. Verranno Bergamasco
famiglia più che di ciclismo, di megalopoli indiana. Nuova Delhi, quasi pesante, tipo lettere spedite al governo per
effettuati porta
biciclette più che di allenamenti, 22 milioni di abitanti, è completamente cambiare la stanza di una atleta durante
regolarmente in trionfo
di passioni più che di impegni. «È deserta. Una metropoli dove «la qualità un ritiro... storie di allenatori prezzolati.
tamponi a tutti. Ma la
stata una cosa nata quasi per caso della vita è buona – dice Bergamasco – ba- Insomma tante situazioni che andavano
la novità è un’altra: campionessa
– ci racconta il siciliano, che in sta che non guardi mai a terra... Altrimenti resettate in fretta». Nel 2017, presa in ma-
in caso di una indiana
questi giorni ha ufficializzato il suo ti accorgi della grande povertà, delle mi- no la giovanile, il coach italiano ottiene 5
positività, il Mary Kom
programma –, il blocco per il Covid gliaia di persone disperate che dormono ori su dieci categorie in gara e a gennaio
giocatore Sotto:
ci ha portato ad esplorare cose e muoiono di fame sui marciapiedi. Ep- 2018 ai Mondiali di Delhi durante la pre-
contagiato viene il surfista
nuove e io e mia moglie (Rachele, pure l’India ha l’economia che più avan- sentazione della prima squadra Èlite vie-
isolato. Tutti gli altri azzurro
ndr) abbiamo scoperto Instagram, za nel mondo: il Pil sale costantemente ne nominato nuovo ct. «I tanti giornalisti
potranno Leonardo
soprattutto la finestra creata ogni dell’1,5% e si prevede che tra dieci anni, presenti mi misero subito in guardia: “Oc-
continuare la Fioravanti,
sera alle 21 da Lello Ferrara, ex per popolazione e reddito, supererà an- chio che l’Elite non è la formazione Youth,
regolare attività. n.30 del
corridore professionista, di una che la Cina». Riflessioni al tempo del Co- queste non ascoltano, non si allenano, sarà
Una decisione che ranking
simpatia contagiosa e così, quasi vid-19 dalla sua stanza, in quella che chia- dura per te”. Ma io sono abituato alle sfi-
permetterebbe la mondiale
per scherzo, sono entrato nella sua ma «l’Acquacetosa dell’India», l’Indira de. Risultato: 1 oro, un argento e due bron-
regolare ripresa del
comunità. Non ho fatto nulla per Gandhi Sports Complex. «Sono rimasto zi ai Giochi Asiatici e poi tre bronzi e un o-
campionato, senza
risultare simpatico. Sui social sono un mese intero nella mia stanza senza u- ro, quello di Mary Kom, al mondiale». La
dover per forza
il Vincenzo di sempre, che ama scire mai, mi portavano il pranzo e la ce- mano del coach Lello si vede e si sente al-
fermarsi al primo
ridere e scherzare, come mi na lasciandolo davanti alla porta. Fuori la l’interno di un gruppo forte che può con-
caso di contagio.
succede a casa o con gli amici. Chi situazione non è drammatica, anche se tare su uno staff tecnico composto da 12
mi conosce lo sa, io sono uno che proprio oggi (ieri, ndr) c’è stato il boom allenatori, due fisioterapisti e due dotto-
ama ridere e divertirsi, anche se dei contagi: 4.500 in un giorno, per un to- ri. Tutti sotto la guida di Bergamasco che
molti mi giudicano solo quando tale di 101mila casi. I morti dicono siano ha un contratto fino alle Olimpiadi di Pa-
sono alle corse. Ma lì è tutta 3.165, ma sarà vero?» Per un Paese con 1,3 rigi 2024. Ma adesso aspetta un volo per
un’altra storia. Sono diventato un miliardi di abitanti una mortalità dieci vol- tornare in Italia, riabbracciare le sue don-
piccolo fenomeno del web? Non
Regno Unito, te inferiore a quella dell’Italia potrebbe ne di casa per poi tornare a cambiare il
esageriamo, però è vero che F1 e coppe fargli tirare un sospiro di sollievo, «ma il volto del pugilato indiano. Perché Gandhi
quando entravo gli ascolti picco massimo in India è previsto per metà insegna: «Sii il cambiamento che vuoi ve-
crescevano in maniera esagerata e
a rischio giugno – dice allarmato Bergamasco – e la dere avvenire nel mondo».
spesso andava tutto in crash». La mancata nazione attualmente è suddivisa in tre zo- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Come quando ha deciso di fare esenzione per gli


anche un balletto, in pigiama: sportivi stranieri di
«Sono un po’ matto e un po’ sottoporsi alla
artista, quando arriva il momento quarantena di 14
ignorante non vedo perché non giorni una volta
concederselo…», aggiunge. È un sbarcati nel Regno MARIO NICOLIELLO Red Bull, a 12 ha cominciato il
Nibali esuberante, maturo e Unito potrebbe pellegrinaggio alla ricerca di

E
consapevole, che ha raccontato la mettere a rischio le ra atterrato in Australia a onde: «Il surf è diventato un
sua abilità nei lavori di casa. «Se c’è coppe europee, il inizio marzo per cullare il mestiere e mia mamma ha la-
da smontare e rimontare qualcosa Gp di F1 a suo sogno a cinque cer- sciato tutto per accompagnar-
io sono sempre felice – ci dice –. Silverstone chi, invece si è ritrovato rinta- mi». Vittoria dopo vittoria, il ro-
Non sto mai con le mani in mano. programmato per il nato a Byron Bay, senza possi- mano è stato finalmente am-
SURF

Il mio garage è una vera e propria


officina, chi mi conosce lo sa: la
bicicletta me la sistemo come
19 luglio e tante
altre manifestazioni
sportive. L’allarme
bilità di tornare a casa, ma co-
munque autorizzato a cavalca-
re le sue adorate onde. Strana e
Fioravanti: Tokyo, aggiungi messo nel circuito iridato: «A-
desso sono arrivato al top e
posso competere con i più for-
pochi e spesso la sistemo anche a
Bettiol, Ulissi e Pozzovivo che
come me sono residenti a
Lugano», e che con lui sono tutti
è della stampa
britannica in merito
alle regole del
governo di Londra
particolare la quarantena
down-under di Leonardo Fio-
ravanti, l’unico surfista italiano
in corsa per la qualificazione o-
un posto alla mia tavola ti. Nel 2018 ero il 26° al mondo,
l’anno scorso per via di un
infortunio alla spalla sono sce-
so al numero 30. Il mio obietti-
diventati amici di web. Ma non sugli ingressi nel limpica. Sì, perché dal prossi- Il surfista azzurro, casa, sperando che in quel mo- narmi tranquillamente nell’o- vo è diventare campione del
mancano neanche gli sfottò per Paese, seppur non mo anno anche lo sport della n° 30 del mondo, mento i voli saranno ripristi- ceano, ma non sostare in spiag- mondo, ma per ora sono foca-
colazioni lasciate da pagare. «Ma i definitive, che non tavola farà il suo ingresso nel nati». Per uno che passa tutto gia, perciò mi cambio in mac- lizzato sulla qualificazione o-
soldi li ho portati il giorno dopo, sembrano cartellone di Tokyo. Attuale nu- vive il lockdown l’anno in giro («In inverno vi- china e vado direttamente in limpica: sogno di sfilare nella
andandoci apposta in auto, altro prevedere deroghe mero 30 del ranking mondiale in Australia vo alle Hawaii, in primavera acqua. Per il resto faccio la spe- cerimonia d’apertura e vivere
che braccino…», dice divertito. per gli sportivi. «La il ventiduenne romano ha e guarda ai Giochi: sono in Oceania, in estate in sa al supermercato e sto a casa. dentro il villaggio». Circostan-
Quanto ai bersagli a cui puntare, quarantena un’unica chance per staccare il «Qui almeno non Europa e in autunno tra Suda- Tutti hanno rispettato le rego- za riscontrabile solo a Tokyo,
c’è solo l’imbarazzo, sempre che si renderebbe pass: piazzarsi tra i primi cin- merica, Sudafrica e Califor- le, così il numero dei contagi giacché ai Giochi del 2024 il surf
possa tornare a correre il 1° di impossibile que nel torneo preolimpico, o- ho mai smesso nia»), stare lontano dalla fa- è rimasto basso». Insomma, prenderà la via di Tahiti: «Da un
agosto. «C’è un calendario, adesso disputare il Gp riginariamente previsto tra un di cavalcare le onde» miglia è normale, ma in Au- pur nella sfortuna il surfista lato è un peccato, perché i sur-
anche un programma, il sogno del quest’anno», –ha mese a El Salvador, ma al mo- stralia Leonardo ha comunque si sente fortunato: «Fossi tor- fisti non vivranno lo spirito o-
terzo Giro c’è e mi preparerò per spiegato alla Bbc mento in cerca di data e loca- re e dato che anche l’Europa e- accanto la fidanzata («Mia nato in Europa sarei rimasto limpico, dall’altro è un bene,
provare a centrare questo obiettivo un portavoce della lità. Nel frattempo il portacolo- ra ormai bloccata ho deciso di mamma e mio fratello vivono senza allenarmi per mesi, al- perché nel Pacifico ci sono on-
– aggiunge –. Un sogno che F1. Intanto la ri delle Fiamme Oro ci raccon- non muovermi. Sono rimasto invece nel Sud-Ovest della meno qui non ho perso la for- de incredibili, che fanno pau-
coltivo? È vedermi con l’iride Premier League ha ta al telefono il suo isolamento nel Queensland per due setti- Francia, a 20 minuti da Biarritz, ma e adesso aspetto impa- ra». A tal proposito: il surf è pe-
addosso: dopo aver vinto classiche annunciato che su attivo nella terra dei canguri. mane, poi a inizio aprile mi so- li vedo solo nei mesi in cui sto ziente che i nuovi calendari ricoloso? «Può esserlo, dipen-
importanti e i tre grandi Giri, un 748 test sei tra «Ero arrivato qui per parteci- no spostato nel Nuovo Galles in Europa») e sta sperimentan- vengano definiti». de da chi lo fa e da dove lo si fa.
pensiero lo fai. Anche perché giocatori e membri pare alla prima tappa del cir- del Sud, dove ho affittato un ap- do un lockdown più leggero ri- Cresciuto a Cerveteri, Fiora- I principianti devono comin-
l’Olimpiade è slittata: se ne dello staff cuito mondiale a Snapper partamento». Avendo ottenuto spetto a quello italiano: «Bar e vanti ha scoperto il surf a 6 an- ciare con tavole morbide e on-
riparlerà fra un anno, sicuramente appartenenti a tre Rocks. Dopo due settimane di un visto di tre mesi, Fioravanti ristoranti sono chiusi, ma la ni sulla spiaggia di Cerenova, de piccole, le piste nere sono
con le stesse motivazioni». E club diversi sono allenamenti, a metà marzo la può stare tranquillo fino a fine gente può comunque uscire li- seguendo l’esempio del fratel- solo per gli esperti». Parola di
questo non è certo un Nibali risultati positivi al prova è stata cancellata per via maggio, poi dovrà decidere. «O beramente, mantenendo le di- lo Matteo. A 9 anni ha trovato il chi è abituato a surfare tra due
inedito. coronavirus. del Coronavirus. A quel punto rinnovarlo, spendendo oltre stanze e restando dentro i con- primo sponsor, a undici è sta- muri d’acqua.
© RIPRODUZIONE RISERVATA l’Australia ha chiuso le frontie- 400 dollari, oppure tornare a fini della regione. Io posso alle- to messo sotto contratto dalla © RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 20 maggio 2020 MOBILITÀ 25

CONTROMANO Un buono di 500 euro per l’acquisto di bici e mono- della pandemia, anzichè piangere ora dovrebbe far-
pattini, settore che contribuisce allo 0% del Pil. Ze- si un profondo esame di coscienza. E reagire con i
L’auto piange ro euro all’automobile, che rappresenta con quanto fatti alla propria totale incapacità di fare lobby a li-
produce il 10% dell’economia del Paese. Basta que- vello politico, parlando con una voce sola e autore-
Ma è ora sta disparità per farsi un’idea dell’ingiusta e autole- vole che superi i rivoli di troppe pallide associazioni
che si svegli sionista politica scelta nei confronti della mobilità di categoria. Non è un caso che l’auto sia scompar-
dal Decreto Ripartenza. Ma il mondo dell’automoti- sa dalle agende del governo da quando Fiat nel 2011

AUTO & MOTORI ve, illuso da anni di “tavoli” sul nulla con le istituzio-
ni e ridotto alla canna del gas dalle conseguenze
uscì da Confindustria: dieci anni dopo, potrebbe sve-
gliarsi dal sonno per evitare che diventi eterno.

Dal Decreto Rilancio più


fondi per l’ecobonus

13.721
anche se quelli del 2019
sono avanzati. Incentivi
per le colonnine ma
quelle esistenti bastano. E
servono ancora fino a 18 Sono le colonnine di ricarica attive in
permessi per realizzarle Italia per 22.700 auto elettriche
circolanti, un numero in percentuale
molto più alto rispetto ai
distributori di carburante
ALBERTO CAPROTTI tradizionali

S