Sei sulla pagina 1di 63

1

Dedico questo lavoro ai miei compagni di viaggio di questi


trent’anni di storia con Maria Raffaele Ferrara

2
PREMESSA

Mi è stato chiesto di scrivere un testo introduttivo su Raffaele Ferrara, detto


Lello, ma sinceramente non saprei nemmeno da dove iniziare dato che non è
facile scrivere un testo dove bisogna raccontare e descrivere in modo
sintetico, cogliendo solo gli aspetti più salienti, di un personaggio che invece
avrebbe tanto da raccontare. Ci provo, ma siate benevoli con me in quanto
non sono una scrittrice. Grazia Mellone

INTRODUZIONE

Sono già svariate volte che Lello viene invitato ed accolto da diverse e
numerose persone, desiderose di ascoltarlo parlare della sua
“Amata”…Maria… la nostra dolce Mamma, che ha scelto proprio lui per un
cammino e una storia d’Amore. Una storia d’Amore iniziata con il “bacio di
Maria” e che dura da quasi trent’anni ed è un cammino che vede coinvolte
tante persone, perché l’Amore di Maria non può essere contenuto e custodito
gelosamente nel segreto. E’ un’esplosione di emozioni che coinvolge chi è,
anche minimamente, toccato. Ed ogni volta che Lello saluta i suoi nuovi
fratelli, nasce in questi il desiderio di saperne di più, di voler conoscere meglio
Lello, la sua storia e di ritrovarsi qualcosa tra le mani da poter sfogliare per
leggere e rileggere i dolci messaggi di Maria. Da qui è nata l’idea, da parte di
alcuni amici di Lello, di preparare un libretto dove riportare un breve
racconto della sua magnifica storia con Maria, raccogliere brevi testimonianze
di chi ha conosciuto Lello e di come il Signore, attraverso questo semplice
fratello, ha fatto meraviglie nella propria vita e soprattutto un riportare i
messaggi che la Madonna ha donato all’umanità in questi trent’anni di storia
con Lello.

3
CIO’ CHE IO SO DI LELLO Personalmente ho conosciuto Lello nel 1986
e avevo dodici anni. Per puro caso, se così vogliamo dire, mia madre seppe, da
alcuni conoscenti, che a Grumo Nevano, in provincia di Napoli, c’era un
ragazzo che "vedeva la Madonna", e lei, da cristiana cattolica fervente che era,
curiosa e desiderosa al tempo stesso di conoscere questo ragazzo, per poter
così onorare la Madonna in modo più diretto e speciale, prese tutte le
informazioni del caso e si recò nel luogo in cui questo ragazzo si riuniva per
pregare. Era un piccolo appartamento nei
"palazzoni" del grumese, e più
precisamente, si trattava della casa della zia
di questo veggente; c’erano tante persone, si
andava stretti, la gente arrivava fin fuori le
scale, ma imperterriti erano lì a pregare.
Lello era un ragazzo di vent' anni, piccolo di
statura, biondino, una persona apparentemente semplice, comune, nulla di
speciale, anzi no… qualcosa lo distingueva dalle mie comuni conoscenze: non
sapeva parlare italiano, ed era analfabeta, ma le parole della Madonna, che lui
stesso riportava, erano in italiano corretto. Inizialmente, a questi incontri, vi
andava mia madre e - con costrizione - mio fratello Rosario. Fu proprio la
prima volta in cui andò mio fratello che, durante il momento dell’apparizione,
avvertì un profumo intenso e forte di rose, fenomeno che sentiva solo lui, in
quanto i suoi vicini negavano di aver sentito quel profumo. Quella fu la svolta
decisiva per mio fratello e di conseguenza per tutti noi della famiglia che
cominciammo a frequentare questo gruppo di preghiera,
che in principio era costituito solamente da signore di una
certa età, poi man mano il numero dei giovani cresceva
sempre più, fino a formare quello che poi divenne "il nostro
primo cenacolo"; ci si riuniva tutti i venerdì sera, mentre le
signore si incontravano il lunedì. Spesso si andava in pellegrinaggio a Oliveto
Citra, nel Salernitano, luogo dove, l’8 Dicembre 1985, ebbe inizio tutta
l’esperienza di Lello. Successivamente, don
Mimmo De Rosa, l’allora parroco della chiesa
di San Vito - sempre a Grumo Nevano - con
grande gioia mise a nostra disposizione la sua
chiesa per gli incontri di preghiera,
prendendo lui stesso la guida del nostro

4
gruppo che andava crescendo sempre più. Dopo un anno circa, Lello si
trasferisce presso la comunità di madre Teresa, ad Acilia, Roma. Ricordo che
si organizzavano i pullman da Napoli per trascorrere una giornata con Lello e
i ragazzi di questa comunità, vivendo tutti noi queste esperienze con grande
gioia e condivisione. Ricordo inoltre che i miei fratelli, Pasquale e Rosario,
trascorrevano le loro festività scolastiche con Lello presso questa comunità,
tornando a casa carichi di emozioni ed esperienze da
raccontare. Grandissima fu anche la gioia quando
riabbracciammo Lello al suo ritorno da Calcutta, dove
stette per circa due anni. Ascoltavamo tutti con
entusiasmo i suoi racconti, le sue straordinarie
esperienze, non perché avesse fatto chissà che cosa di
superlativo, ma il solo racconto della semplicità della vita vissuta in India, gli
insegnamenti trasmessi da madre Teresa, i consigli che lei gli dava per
migliorare ed arricchire la sua preghiera e il suo cammino verso Dio, erano
per noi estasianti. E ringrazio Lello di aver voluto condividere con noi queste
esperienze, perché poi le ha trasmesse a noi e tutt’ora ne facciamo, ne faccio
tesoro. Lello cresceva - spiritualmente intendo -
e con lui anche noi, poiché per noi era una forte
guida e un grande punto di riferimento nel
cammino verso Gesù, alla scuola di Maria.
Un’altra esperienza vissuta con Lello, che
rimembro con gioia, è quando lo si andava a
trovare presso una comunità di recupero per
ragazzi con situazioni difficili a Bari. Ricordo
che si andava con la famiglia intera per aiutare lui e questi ragazzi nello
svolgere lavori di riparazioni della struttura, vivendo comunque dei momenti
intensi di preghiera e condivisione. Rivivendo le esperienze del mio passato
con Lello, posso dire che là dove lui andava, là dove lui era portato ad
evangelizzare, là eravamo noi; non in India purtroppo, ma comunque un po’
di quella esperienza ce l’ha trasmessa, facendocela vivere attraverso i suoi
racconti e testimonianza di vita. Avevo circa ventuno anni quando andai via
da Napoli, per cui di Lello persi totalmente i contatti. Il tempo passava ed io
vivevo tranquillamente la mia vita, chiedendomi ogni tanto dove Lello potesse
essere, ma non ho provato mai a contattarlo. Poi il Signore ha voluto che le

5
nostre strade si riunissero, dapprima nel 2012
attraverso una telefonata, dato che ci
separavano tanti chilometri, visto che Lello si
era trasferito a Loreto ed io a Pordenone e
successivamente in un weekend di Giugno del
2013 quando, io e la mia famiglia, decidemmo
di riunirci tutti a Loreto da Lello. Fu
bellissimo rivedere questo amico speciale dopo tanti anni e scoprire con
grande gioia che è rimasta una persona semplice, umile, che vive lavorando in
fabbrica e nel tempo libero si dedica ad accogliere i fratelli desiderosi di
incontrare e conoscere il Signore. Quello fu un weekend stupendo, per me
stravolgente, cambiai radicalmente il mio modo di vedere la vita, iniziai ad
amare la vita. Da quel weekend, Lello, e con lui tutti i Pellegrini di Maria, non
uscirono mai dal mio quotidiano. Io dico una cosa sola, chi incontra Lello non
può che restare folgorato dall’Amore di Maria e di Gesù che chiaramente
traspare dai suoi occhi e dalla sua vita. Attualmente Lello fa un cammino
intenso di evangelizzazione. Ormai è da
un anno che ho iniziato a camminare con
Lello e i Pellegrini di Maria, un gruppo di
pellegrini che è in cammino in modo
assiduo e costante dal 2010 con la dolce
Madre Celeste, guidati, ispirati ed istruiti
dagli insegnamenti della Madonna;
cerchiamo di vivere i Suoi messaggi e
cerchiamo di testimoniarli ai fratelli che quotidianamente il Signore ci pone
accanto. Attualmente sono nati diversi cenacoli dei “Pellegrini di Maria” in
diverse città italiane, abbiamo un gruppo a Napoli, uno a Roma, uno a Lucca,
a Pordenone e a Polverigi. Tutti hanno i propri programmi di incontri di
preghiera, però, periodicamente, si vivono dei momenti di condivisione,
facendo esperienze di ritiri e weekend spirituali, con la grazia della presenza
di padre Antonio, sacerdote che la Madonna ci ha messo accanto, che ci
accompagna e ci guida, vivendo questi momenti speciali cercando di unire i
vari gruppi per fortificarci e consolidarci sempre più, nonostante le distanze,
cercando di diventare un forte e valido esercito di pace, come la Madonna
stessa ci ha chiesto. Personalmente, da Giugno 2013 vivo la mia vita cercando
di testimoniare la gioia e l’amore di Gesù e Maria, attraverso le cose semplici e
diffondendo i messaggi della Madonna, facendo conoscere Lello a chi mi è
accanto, perché come già detto, chi conosce Lello conosce l’Amore di Maria.

6
Lui è innamorato della Madonna, non c’è bisogno che lo dica, basta ascoltarlo,
basta guardarlo quando parla di Maria, tanto che ci si innamora di Lei
"involontariamente", senza che ci si renda conto.

A tutti rinnovo l' invito a seguire Lello e i Pellegrini di Maria sul profilo
facebook “Pellegrini di Maria” e sul sito
WWW.INCAMMINOCONMARIA.IT dove si possono trovare le varie
esperienze vissute da Lello e dai
Pellegrini, i messaggi della Madonna dal
1986 ad oggi, e le testimonianze dei vari
momenti di condivisione vissuti insieme,
e ancora, parole di conforto, speranza e
sostegno per chi lo chiede; aggiornamenti
sugli incontri dei vari gruppi dei
pellegrini in Italia e degli incontri che
vedono radunati tutti i gruppi.

LELLO: ”UN PO’ DI ME E DI COME TUTTO HA AVUTO INIZIO”

Mi chiamo Ferrara Raffaele, detto “Lello”.


Sono nato a Grumo Nevano (NA) il 07/05/1966
e vengo da una famiglia molto numerosa,
composta da 11 fratelli; io sono il nono. Sono
nato di 7 mesi; a 4 anni non parlavo o meglio
non riuscivo a pronunciare chiaramente le
parole, non componevo frasi di senso compiuto
e non camminavo, dando così ovvi problemi di gestione a chi mi accudiva. I
miei genitori lavoravano a Frosinone e tornavano a casa ogni 15 giorni circa,
in base alle possibilità e alle necessità varie, così il compito di accudire e
gestire la famiglia era di mia sorella maggiore. Fin quando a scuola venivo
accompagnato da mia sorella, la mia frequentazione era assidua, anche se non
ci andavo volentieri. Ma i giorni e gli anni passavano, stavo crescendo, per cui
non era più necessario essere accompagnato a scuola, quindi teoricamente mi
ci recavo da solo, ma praticamente ci andavo sempre meno, con gravi scontri
con i miei genitori dovuti proprio alla mia ostinazione di non frequenza della
scuola. A causa delle mie varie e meritate bocciature, i miei genitori, presi
dalla disperazione, decisero di portarmi a Ururi, in provincia di Campobasso,
da mio zio, fratello di mio padre, per farmi cambiare vita, per essere seguito
7
da nuove persone e per farmi frequentare nuovi ambienti. Ma anche questo
fu un fallimento, perché non si ebbero i risultati sperati; cosi me ne tornai a
Napoli e decisi di andare a lavorare. Da come si può capire, la mia
adolescenza fu abbastanza turbolenta. Avevo ormai 19 anni ed ero fidanzato,
come tanti miei coetanei. Ero cattolico ma non praticante, a differenza di una
mia zia, la quale, molto devota e praticante, organizzava spesso pellegrinaggi
ai vari santuari mariani. Un giorno, mentre andavo dalla mia fidanzata,
incontrai mia zia e mi soffermai a parlare con lei. Tra una parola e un’altra, mi
invitò a partecipare ad uno dei suoi pellegrinaggi. Io, con grande stupore per
l’invito, chiaramente rifiutai, ma lei era insistente. Allora incuriosito da
questa insistenza, le avevo promesso che un giorno ci sarei andato, ma alla
condizione di non farmi né entrare in Chiesa e né pregare, anche perché non
sapevo nessuna preghiera, nemmeno l’Ave Maria. Così mia zia mi rassicurò
dicendomi che se non volevo non era obbligato ad entrare in Chiesa e che
potevo starmene magari in giro per il paese. Era il giorno 8 Dicembre 1985
che mia zia organizzava un pellegrinaggio a Oliveto Citra, un paesino nel
salernitano, dove vi era un castello abbandonato in cui, si diceva, che da poco
avvenivano le apparizioni della Vergine Maria ed io, come avevo promesso, ci
dovevo andare. Speravo che con me fosse venuta anche la mia fidanzata, ma
lei non ne voleva sapere, così ci dovetti
andare da solo, per far contenta mia zia.
Durante il viaggio, dentro il pullman, si
recitava il santo rosario ed io già mi sentivo a
disagio e mi stavo pentendo della mia
decisione. Arrivati sul luogo, c’erano
tantissime persone che pregavano e si
mettevano in fila, su di una scalinata, per arrivare davanti a un vecchio
cancello che era l’ingresso di un castello. Anch’io, preso dalla curiosità, mi
misi in fila: volevo vedere cosa c’era mai davanti o dietro a questo cancello.
Ma, una volta lì davanti, non vidi nulla di particolare, così me ne andai. Nello
scendere la scalinata, che finisce nella piazzetta antistante il castello, alzai gli
occhi verso il cancello e fissandolo sentii dentro di me il cuore che mi andava
a mille, mi batteva forte, forte. Stupito da questo avvenimento, mi chiesi cosa
mi stesse accadendo, pensavo che forse era l’atmosfera di quel posto, ma,
insomma, non riuscivo a darmi una spiegazione. All’improvviso, mentre
guardavo il cancello, vidi una grande luce bianca con dentro l’immagine di
una croce. Poi questa immagine si aprì ed intravidi la sagoma di una donna
con le mani aperte, in segno di abbraccio, poi le congiunse e con il volto

8
guardava a destra e a sinistra. Rimasi sbalordito, non mi rendevo conto di
cosa mi stesse accadendo. Subito scappai in lacrime dal punto in cui mi
trovavo, volevo stare lontano dalla folla. Piangevo e non volevo parlare con
nessuno, però sentivo dentro di me una grande pace. Ad un certo punto vidi
arrivare mia zia preoccupata che mi chiedeva cosa mi fosse successo, ma io
non volevo raccontale dell’accaduto, perché avevo paura che poi lo avrebbe
raccontato in giro. Lei, invece, mi tranquillizzò dicendomi di non
preoccuparmi e che sarebbe rimasto un segreto tra noi e così le raccontai tutto
ciò che mi era accaduto. Trascorsi il resto della serata in silenzio e poi
finalmente tornammo a casa. Da quel momento, però, il desiderio di ritornare
in quel luogo era grande dentro di me. Dopo qualche giorno rividi mia zia e le
chiesi quando avrebbe organizzato un altro pellegrinaggio e lei mi rispose che
un altro gruppo sarebbe partito il lunedì successivo; così ho subito
approfittato aggregandomi a loro. Partito per il mio secondo pellegrinaggio,
mi recai davanti al cancello, ma questa volta non vidi nulla di particolare;
però dentro di me c’era sempre una grande pace e
quando andai via mi ripromisi di ritornare. Era il
30 Gennaio 1986 quando ritornai per la terza
volta al castello e c’era tantissima gente, come
sempre. Mi misi in fila per arrivare al cancello e
mentre salivo le scale, cercavo di pregare dicendo
“Ave Maria, Santa Maria” poiché non sapevo recitarla per intero. Mentre
pregavo e salivo, all’improvviso, di tutto ciò che mi circondava, non vidi più
niente. C’era solo una grande luce che diventava sempre più forte e che si
apriva; in questa luce vidi una bellissima donna, la vedevo limpidamente, era
vestita con un manto celeste, una cintura dorata ed era appoggiata sopra una
nuvola, con un bambino tra le braccia e mi disse:
“Non aver paura, sono la Madre che vengo dal cielo. Amati, amati e non
aver paura, figlio mio. Incomincia ad andare a Messa. Prega, prega.”
Poi si chinò sulla mia fronte baciandola ed io svenni.
Quando mi ripresi, ero circondato dalle persone che mi avevano soccorso, le
quali mi chiedevano che cosa mi fosse accaduto; ma io non facevo altro che
chiedere dove fosse la Signora che mi aveva baciato la fronte. Loro non
capivano a cosa io mi riferissi, però sentivano provenire dalla mia fronte un
forte profumo. Ho frequentato Oliveto Citra fino a quando c’era don Peppino
Amato, l’allora parroco del paese, che da sempre mi ha creduto, seguito e
guidato. Oggi mi reco in pellegrinaggio al Castello molto sporadicamente.

9
Da allora è iniziato il mio cammino con Maria, la mia scuola con la nostra
Mamma dolce e gli incontri di preghiera e le apparizioni avvenivano
settimanalmente a casa di mia zia Antonietta. Era il 1 Marzo 1986 che mi
apparse la Madonna e mi disse: ”Caro figlio mio, ti ringrazio per aver
risposto alla mia chiamata. Ho bisogno di te e delle tue preghiere, vedendo
Me dovrai molto soffrire” io le chiesi: “Perché hai scelto proprio me?” e Lei
rispose “Ho scelto te perché non sai leggere e non sai scrivere e sarà chiaro
che quello che dirai alle persone non viene da te ma viene da Dio. Pregate,
pregate, pregate. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata”.

Sono state tante e diverse le esperienze vissute con Maria e con i miei fratelli
in Cristo. Ci vorrebbe un libro di pagine e pagine
per raccontarle tutte; ma qui io voglio solo
riportare, in linea generale, quello che è stato
l’inizio del mio cammino con Maria e i messaggi
che la nostra dolce Mamma ha dato all’umanità.
Avrei voluto trasmettervi tutti i messaggi che la
Madonna mi ha dato in questi numerosi anni, ma purtroppo, per varie
vicissitudini, li ho persi, ed ero addolorato per ciò; ma un giorno la Madonna
mi rassicurò dicendomi: “Figlio mio, non ti preoccupare, un giorno tutto
tornerà”, infatti il Signore ha voluto che gran parte di quei messaggi
tornassero a me e con essi anche i miei primi compagni di cammino ed ora
voglio diffondere, a chi è desideroso della “Sua Parola”, il “tesoro” ereditato in
tutti questi anni. Raffaele Ferrara

I PRIMI MESSAGGI PER L’UMANITA DATI DALLA VERGINE


MARIA AL VEGGENTE RAFFAELE FERRARA
Il Giorno 24 Febbraio 1986 la Madonna era vestita tutta di bianco, con
in braccio il Bambino Gesù e mi ha detto: ”Il profumo nei tuoi capelli l’ho
lasciato io, per farlo sentire a molte persone, così che possano crederti”. Poi
mi disse: ”Domenica sei stato a Messa, come sono contenta”. Ed io risposi:
”Si, andrò sempre” e poi aggiunse: ”Adesso ti rivelo un segreto che non
dovrai dirlo a nessuno, neanche ai tuoi genitori” mi ha rivelato un
messaggio segreto e ha concluso dicendo: ”Pregate, pregate, pregate. Vi
benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.
Il Giorno 1 Marzo 1986 la Madonna mi disse: “Caro figlio mio, ti
ringrazio per aver risposto alla mia chiamata. Ho bisogno di te e delle tue
preghiere, vedendo Me dovrai molto soffrire” io le chiesi “Perché hai scelto
proprio me?” e Lei rispose “Ho scelto te perché non sai leggere e non sai
scrivere e sarà chiaro che quello che dirai alle persone non viene da te ma
10
viene da Dio. Pregate, pregate, pregate. Vi ringrazio di aver risposto alla
mia chiamata”.
Il Giorno 8 Marzo 1986 mi è apparsa la Madonna “Cari figlioletti miei,
sono molto contenta che siete venuti numerosi per onorarmi”. Avevo in
mano un ramo di mimose in dono alla Madonna per la festa della donna e
glielo stavo offrendo, ma Lei mi disse: ”Caro figlio oggi non è la mia festa
ma è la loro festa (riferendosi alle donne), la mia festa è tutti i giorni quando
voi pregate. Pregate, pregate, pregate. Vi ringrazio di aver risposto alla mia
chiamata”.
Il Giorno di Pasqua 1986, eravamo a casa di mia madre. Erano le ore
14:00 ed eravamo attorno al tavolo da pranzo pronti per la benedizione del
cibo pasquale e mi è apparsa la Madonna. Era vestita tutta di bianco con un
calice splendente colmo d'acqua tra le mani e disse: “Cari figli, oggi è un
giorno di grazia dove DIO vi dona una benedizione speciale”, mi disse:
“Metti la mano nel calice” ed io la misi, ma la mia mano non si bagnava;
allora le chiesi: “Perché la mia mano non si bagna?” e lei mi disse: “Non
temere, è acqua del cielo. Fa quello che io ti dico. Passa quest'acqua sulla
fronte dei miei figli. Sappi che questa è una
benedizione speciale”. Poi la Madonna ha passato
lei l'acqua sulla mia fronte ed è andata via
dicendo: “Sia lodato Gesù Cristo”. A questo punto
si è verificato un evento molto bello: tutti avevamo
la fronte bagnata.
Il Giorno 1 Aprile 1986 “Cari figli, so quanto è grande il vostro desiderio
di vedermi, ma io non posso manifestarmi a tutti, vi faro sentire la mia
presenza con il mio profumo. Figli miei, pregate senza stancarvi, perché con
la preghiera potete allontanare tutto ed ottenere tutto. Non chiedete solo
Grazie, ma pregate per ottenerle. Io che sono la Vostra Mamma e vi amo
immensamente desidero che vi salvate tutti. Parlate di Lui con il cuore e non
abbiate timore figli miei pellegrini, perché attraverso voi prescelti potranno
ascoltare le mie parole, siate più portatori della parola di Dio. Pregate,
pregate, pregate. Vi benedico tutti”.
Il Giorno 2 Aprile 1986, verso la mezzanotte, mentre ero in preghiera, mi
è apparsa la Madonna e mi ha detto: “Fa tre lunghi respiri e dammi la
mano”. Mi sono ritrovato in un posto orribile. Sentivo delle urla disumane,
era come un lungo precipizio, si vedeva una luce rossissima e lei mi disse: “E’
qui che vanno i miei poveri figli peccatori”. Dopo poco mi portò in un luogo
simile ad una collina, molto scura, con tanta gente che pregava
incessantemente. Io chiesi dove ci trovassimo ed Ella rispose: ”Questo è il
posto dove scontano la loro pena pregando e aspettano preghiere”. Ad un
certo punto i miei occhi videro delle cose meravigliose. Era un luogo
stupendo, pieno di fiori dai colori inesistenti su questa terra. Una luce
11
immensa che mi accecava gli occhi e non potrò mai descrivere quella
meravigliosa luce dalla quale ad un tratto si vide l’immagine di Cristo.
Il Giorno 21 Giugno 1986 “Figli cari, sono felice che tanti figli stanno
ritornando a Dio. Convertitevi tutti. Figli miei con le preghiere otterrete le
grazie, anche se non mi vedete, voglio restare a lungo con voi. Pregate,
pregate, pregate. Desidero la recita del Santo Rosario ogni giorno per
salvare tutta l’umanità. Benedico tutti i presenti”.
Il Giorno 12 Luglio 1986 “Cari figlioletti miei, quanti cuori dei miei figli
sto toccando, non preoccupatevi delle sofferenze che avete. In questo tempo,
nella gioia e nel dolore, abbiate sempre stretta tra le mani la Corona del
Santo Rosario. Pregate, pregate, pregate perché i tempi stanno volgendo
alla fine. Vi benedico nel nome della Santissima Trinità”.
Il Giorno 26 Luglio 1986 “Figli miei pregate, pregate, pregate perché in
questi giorni, se non pregate, molti castighi verranno”. Dicendo ciò, io ho
iniziato a vedere, come in un film, tutti questi avvenimenti di cui la Madonna
parlava e ciò che vedevo era orribile. La
Madonna continuava a chiedere preghiere,
senza mai stancarsi. Lei ci invita alla nostra
salvezza perché ci ama, perché è la nostra
mamma e ci vuole salvi. La Madonna continua
dicendo: “Vi benedico figli miei. Pregate molto
perché satana fra le sue manifestazioni insidia
tante persone; ricordate che è il principe delle
menzogne e vi tenta in tutti i modi. Venite qui senza mettervi in mostra.
Pregate e chiedete, perché io vi ascolto. Anche se non mi vedete, io sono scesa
in questo luogo più per fare Grazie dell’anima che quelle materiali. Sono
contenta di voi che avete vegliato tutta la notte e vi benedico nel nome della
Santissima Trinità”.
Il Giorno 30 Luglio 1986 “Cari figli, vi esorto ad aprire il cuore. Sarei
molto contenta se le famiglie pregassero mezz’ora al mattino e mezz’ora la
sera. Dite a tutti i miei figli e a tutte le mie figlie, dite al mondo intero e al più
presto, che io desidero la conversione. L’unica parola al mondo che vi dico è
CONVERTITEVI. Pregherò perché Dio non vi punisca; voi non sapete, non
potete sapere, quello che Dio manderà nel mondo. Voi dovete convertirvi.
Rinunciate a tutto e siate pronti a fare quello che io vi dirò. Vi do la materna
benedizione”.
Il Giorno 20 Gennaio 1987 “Cari figli miei, vi esorto a continuare per la
strada del SIGNORE, di accrescere l'amore verso di Lui, come ho fatto io
quando ho avuto la chiamata dell’Angelo Gabriele. Figlio mio riceverai ogni
giovedì il messaggio per l'umanità. Vi benedico tutti nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo”.
12
Il giorno 26 Gennaio 1987 “Cari figli, desidero che comprendiate che Dio
ha scelto ognuno di voi nel Suo grande piano di salvezza per l’ umanità. Voi
non potete capire quanto grande sia la vostra persona nel disegno di Dio.
Perciò cari figli pregate, perché si possono realizzare i piani di Dio. Grazie
per aver risposto alla mia chiamata”.
Il giorno 29 Gennaio 1987 “Cari figli, anche oggi gioisco in mezzo a voi.
Figli miei sono molto contenta e mi farò sentire nei vostri cuori. Anche oggi
vi invito alla preghiera. Pregate per allontanare il male, io desidero gioire
con voi per il trionfo di Gesù. Come io sono stata prescelta, desidero che
anche voi lo siate. Figli miei digiunate per allontanare il male, perché il
demonio sta facendo la sua parte, mettendo litigi nelle vostre famiglie. Vi
ringrazio per aver risposto alla mia chiamata, vi benedico nel nome della
Santissima Trinità”.
Il giorno 5 Febbraio 1987 “Cari figli, sono molto contenta che avete
risposto alla mia chiamata. Io gioisco per la gioia che mi avete dato questa
sera. Con le vostre preghiere avete salvato due miei figli che erano dalla
parte del male ed hanno visto le porte del paradiso con le vostre preghiere.
Cari figli, quando siete uniti in preghiera sappiate che siete colmati di
Spirito Santo. Abbandonatevi totalmente a me con i vostri dolori, con la
preghiera allontanate il male. Prendete sul serio questo messaggio. Andate a
ricevere i Sacramenti nella casa del Signore dove Lui vi aspetta tutti i giorni.
Senza una purificazione non si ottiene nulla. Io sarò sempre con voi affinché
vi convertiate. Voi non sapete cosa vi aspetta per l'eternità. Io sono la
Mamma che vuole salvare i miei figli. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata. Vi Benedico tutti questi doni e vi benedico nel nome della
Santissima Trinità”.
Il giorno 19 Febbraio 1987 ”Cari figli, vi invito in modo particolari ad
entrare in lotta contro satana per mezzo della preghiera. Satana vuole agire
più forte; mentre adesso, che siete consapevoli della sua attività, mettetevi la
Corona addosso contro di lui e con il Rosario in mano sconfiggetelo.
Pregate, pregate, pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.
Il giorno 5 Marzo 1987 “ Cari figli, vi invito in modo particolare, bisogna
iniziare un nuovo cammino di fede. Cari figli, la salvezza del mondo si
otterrà con la preghiera e l’amore verso i fratelli sofferenti. Figli miei , voi
siete tutti nel mio cuore, divulgate la parola di Dio e recitate il Rosario
perché molti di voi sono ancora lontani da Dio. Pregate, pregate, pregate.
Gesù vuole essere sempre misericordia, ma se gli uomini non si convertono e
pregano, lascerà operare satana. Pregate molto per evitare quello che voi
già sapete, il mondo è ormai in rovina. Pochi hanno capito l’importanza di
Dio nei loro cuori. Cari figli, vi invito alla conversione totale del cuore verso
Dio. Pregate col cuore aperto. Grazie che siete venuti. Vi ringrazio di aver
risposto alla mia chiamata”.
13
Il giorno 12 Marzo 1987 “Cari figli, gettate via la paura una volta per
sempre. La persona che si abbandona a Dio, non deve temere più nulla,
perché tutto verrà per il suo bene. Figli miei vi chiedo di pregare almeno
mezz’ora al mattino e mezz’ora la sera. Amate i vostri nemici e implorate su
di essi la benedizione. Lo so che non siete capaci di amare coloro che vi
odiano e vi perseguitano, perciò vi raccomando ogni giorno di pregare al
cuore del mio Dilettissimo Figlio e il mio cuore e noi vi daremo l’ amore con
cui potrete amare i vostri nemici. Pregate, pregate, pregate.

Il giorno 26 Marzo 1987 “Cari figli, vi invito ad amare di più i vostri


fratelli per avere la salvezza nel mondo. Gesù è sempre con voi. Convertite i
vostri fratelli, perché Gesù è contento quando li convertite. Questi sono
giorni particolari per avere Grazie. Aprite il cuore verso Gesù che soffre
ancora per voi, ricordate la sua passione, convertitevi. La salvezza del
mondo si otterrà solo con la preghiera. Pregate, pregate, pregate. Grazie per
aver risposto alla mia chiamata. Vi benedico nel nome della Santissima
Trinità”.

Il giorno 2 Aprile 1987 “Cari figli, vi invito a


rinunciare a tutti i vostri desideri. Questi sono
giorni dolorosi, perciò fate penitenza, rinunciando
a guardare il televisore e a fumare, perché Satana
vi vuole distrarre dalla preghiera. Mettetevi con
tutto il cuore a pregare per sconfiggere Satana.
Ormai è giunto il giorno del trionfo di Gesù. Gesù
vi ama tanto, voi siete la sua luce d’amore.
Ricordate la sua passione, fate penitenza e offrite a Gesù le cose vostre più
care. Figli miei andate a ricevere i sacramenti, così avete la pace nelle vostre
famiglie. Pregate, pregate, pregate. Vi ringrazio per aver risposto alla mia
chiamata. Vi benedico nel nome della Santissima Trinità”.

Il giorno 9 Aprile 1987 “Cari figli, vi invito a pregare ancora di più per
sollevare il dolore di mio Figlio, rinunciando ai vostri desideri, perché questi
sono giorni di Adorazione per mio Figlio. Adorate la croce, perché molti
peccati si stanno spargendo per il mondo, pochi capiscono l’importanza. Da
quel giorno mio Figlio sta portando ancora la Croce per voi, senza stancarsi,
accompagnatelo con le preghiere. Pregate, pregate, pregate”.

Il Giorno 29 Aprile 1987, mentre stavamo facendo una veglia di


preghiera, erano circa le 04:00, mi è apparsa la Madonna “Cari figli vi
ringrazio che siete numerosi in questa veglia di preghiera. Figli miei quando
venite in questo luogo, affidatemi i vostri cuori, affinché io li possa portare a
mio Figlio Gesù e non le vostre monete. Io in questo giorno ho pregato mio

14
Figlio Gesù, perché vi vengano elargite un’infinità di Grazie spirituali e
temporali. Pregate, pregate, pregate. Vi Benedico”.

Il Giorno 02 Maggio 1987 “Figli miei cari, sono contenta di voi,


particolarmente benedico tutti coloro che sono venuti da lontano. Figli miei
cari, accogliete nei vostri cuori le mie esortazioni alla preghiera e alla
conversione. Non giudicate, perché ogni volta che lo fate il regno dei cieli si
allontana da voi. Pregate molto per i Sacerdoti, in quanto anche loro
vengono spesso tentati dal maligno; non giudicateli, ma pregate sempre per
loro affinché svolgono la loro missione. Figli miei, riunitevi in preghiera,
particolarmente in questo mese e durante tutto l’anno che il Santo Padre a
me ha dedicato. Vivete la parola di Dio con Amore e partecipate ai
Sacramenti. Cosi facendo, avrete la pace nei vostri cuori e nelle vostre
famiglie. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata”.

Il Giorno 07 Maggio 1987 “Cari Figli oggi gioisco in modo particolare,


ma soprattutto per te figlio mio, perché è il tuo compleanno. Io ti benedico
figlio mio. Sii forte figlio mio affinché si possano aprire a Dio i cuori dei tuoi
fratelli. Io come Mamma sto mettendo nel mio cuore tutti e le vostre
sofferenze. Pregate per i miei figli che si stanno allontanando da Dio e
pregate affinché il male finisca.
Pregate, pregate, pregate. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata”.

Il Giorno 09 Maggio 1987 “Figli miei, vi esorto ad un abbandono totale


a Dio. Io sono molto addolorata per i miei figli Sacerdoti che non credono
alla mia venuta, per questo vi esorto a pregare per i sacerdoti affinché loro
possano sentire la mia presenza. Non abbiate paura di diffondere la parola
del Signore con amore e con umiltà. Pregate, pregate, pregate.
Vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

Il Giorno 14 Maggio 1987 “Cari figli, vi invito alla preghiera perché


satana è forte. Distrugge i matrimoni, divide le famiglie, fa dubitare i
sacerdoti della loro scelta verso Dio e sono molti che offendono Dio con la
bestemmia. Siate più costanti nella preghiera e ai sacramenti, perché satana
vi vuole allontanare sempre di più. Pregate, pregate, pregate. Vi benedico
tutti”.

15
Il Giorno 21 Maggio 1987 “Cari figli, anche oggi vi invito a una
preghiera costante affinché possiate ottenere tutto ciò di cui avete bisogno e
vi potete innamorare sempre di più di Mio Figlio. Figli miei siate forti nella
preghiera perché solo così sconfiggerete satana e le sue tentazioni. Figli miei
non dite di voler cambiare la vostra vita ma di aprire il cuore a Dio. Da oggi
pregate con cuore aperto perché saranno giorni di Grazia per voi, che Mio
Figlio vuole concedere ad ognuno di voi. Pregate, pregate, pregate. Vi
benedico tutti e siate umili perché io ho bisogno delle vostre preghiere.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Il Giorno 30 Maggio 1987 “Cari figli, oggi gioisco per voi, per quei
rosari che state recitando con amore, solo cosi potete avere la pace nei
vostri cuori. Figli miei, unitevi nelle famiglie e recitate il Santo Rosario
perché così Gesù sarà più vicino a voi. Abbandonatevi a Lui con le vostre
sofferenze, perché anche Lui per vedere il Padre ha sofferto molto. Cari figli,
fate dire la Santa Messa ai vostri defunti, perché anche loro hanno bisogno
delle vostre preghiere. Vi benedico tutti. Pregate,
pregate, pregate”.

Il Giorno 04 Giugno 1987 “Cari figli, anche


oggi vi invito tutti alla preghiera. Sapete cari figli
che Dio concede Grazie speciale, perciò rispondete
alla chiamata di Mio Figlio. Figli miei amatevi gli
uni con gli altri, perché amare i vostri nemici è la cosa più potente da offrire
a Mio Figlio. Figli miei non giudicate, non portate rancore verso i vostri
fratelli, ma offrite i sacrifici, digiunate, rinunciate a qualunque piacere che a
voi è più caro; così Mio Figlio vi concederà tutte le Grazie che voi avete
chiesto. Pregate, pregate, pregate figli miei. Grazie che avete risposto alla
mia chiamata”.

Il Giorno 25 Giugno 1987 “Cari figli, vi invito a capire che non bisogna
pregare soltanto quando ci sono gli incontri di preghiera, ma è necessario
che ognuno di voi quotidianamente preghi per lodare il Signore affinché
possiate ricevere le Grazie spirituali. Non rimanete a guardare il cielo,
rivolgete i vostri occhi sul mondo per capire che già state vivendo tutte le
catastrofi e le vicende che si verificano nelle famiglie. Vi ripeto siate umili e
pregate per i Sacerdoti. Meditate tutti i messaggi che vi do, perché essi
rappresentano la parola di Dio. Offrite sacrifici e digiuni, perché solo così

16
potete vivere nella Grazia del Signore. Pregate, pregate, pregate. Vi
benedico tutti”.

Il Giorno 10 Settembre 1987


“Cari figli, il mio cuore è molto triste a causa dei molti peccati.
Voi non ve ne accorgete di come state vivendo, per questo vi invito ad aprire
i vostri cuori verso le vostre famiglie perché è proprio per questo che i
giovani non riescono ad aprire il cuore verso il Signore.
Convertite prima le vostre famiglie con la preghiera e il digiuno perché se
non farete prima convertire le vostre famiglie, non potrete mai portare
l’amore verso il prossimo. Ma non bisogna pregare solo con il gruppo, ma
bisogna pregare soprattutto nelle vostre case perché molte famiglie non
riescono più a dialogare, per questo io vi ripeto più volte di amarvi perché
molti di voi vivono nella confusione e non riuscite ad entrare nello Spirito
della preghiera. Pregate, pregate, pregate, vi benedico tutti”.

Il Giorno 24 Settembre 1987 ”Cari figli, vi


supplico di fare un esame di coscienza pensando con
tutto il cuore la morte di Gesù. Io ve lo ricordo
sempre perché voi dimenticate molto spesso il
calvario di Mio Figlio Gesù. Pregate davanti la Croce
perché solo così potrete capire la misericordia di Gesù, per questo sono
accanto a ciascuno di voi per guidarvi nel cammino della santità. Perciò vi
invito a seguire tutti i messaggi che vi sono stati dati. Pregate, pregate,
pregate. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata”.

Il Giorno 25 settembre 1987 “Cari figli, il mio cuore è pieno di gioia


perché voi state rispondendo alla mia chiamata. Figli miei, donatemi i
vostri cuori affinché li possa trasformare e renderli simili al mio. Cari figli
sono contenta delle vostre preghiere. Sappiate che con la preghiera
qualunque cosa chiederete a mio figlio, lui ve la donerà. Voi ora non capite il
perché vi trovate così uniti, ma lo capirete soltanto quando arriverete nella
Gloria di Dio. Figli miei cari vi supplico di portare il sorriso su ognuno di
voi, perché satana con la sua forza sta cercando di distruggere tutti i
progetti di Dio. Non preoccupatevi, io starò sempre in mezzo a voi, affinché
cresca sempre di più il vostro gruppo; vi esorto a rispettare i vostri genitori
e i vostri fratelli perché molti di voi hanno tanto male ancora nel cuore. Vi

17
esorto a vivere i sacramenti. Vi ringrazio di avere risposto alla mia
chiamata”.

Il Giorno 1 Ottobre 1987 “Cari figli, anche oggi vi supplico a tornare a


Dio, consacratevi nelle sue mani affinché potrete avere tutta la sua pace.
Pregate, pregate, pregate molto per i peccatori e i vostri nemici e
particolarmente per gli ammalati, perché sono loro che stanno portando
avanti le sofferenze di Mio Figlio. Sappiate che sono giorni di Grazie, bussate
con tutto il cuore alla porta del Signore. Pregate, pregate, pregate; vi
benedico tutti”.

Il Giorno 08 Ottobre 1987 “Cari Figli vi invito a rispondere alla mia


chiamata, perché senza la preghiera non potete conoscere i piani di DIO. Per
questo vi supplico a entrare in comunione con Gesù perché senza la
conversione totale, non sentite la pace di Dio. Per questo, figli miei, vi invito
ad amarvi con tutto il cuore. Pregando con il cuore siete consapevoli dell’
amore che Dio vi vuole dare. Vi ringrazio di aver
risposto alla mia chiamata”.

Il Giorno 15 Ottobre 1987 “Cari figli, Pregate,


pregate, pregate. Pregate figli miei, io vi aiuterò a
pregare e vi starò sempre vicino. Io starò vicino a
coloro che non riescono ancora a pregare. Figli miei,
voi ancora continuate a stare nel peccato, vi supplico con tutto il cuore di
accettare tutti i sacrifici che io vi chiederò.
Non dite che non siete capaci di pregare, ma se ognuno di voi cominciasse a
fare umiltà, lo Spirito Santo scenderà su di voi. Sono molti che sono lontani
dai piani di Dio, pregate per ritornare a Dio. Vi benedico tutti. Pregate,
pregate, pregate”.

Il Giorno 11 Novembre 1987 “Cari figli, infinito è l’Amore di Mio Figlio


per voi. I giorni sono brevi ed io non ce la faccio più a reggere i castighi che
sovrastano il mondo. Aiutatemi a pregare, siate luce per i giovani che sono
senza Dio. Pregate molto per evitare i castighi, per questo Mio Figlio è
venuto in mezzo a voi per portare pace e amore, ma molti non accettano
questa pace. Accettate con amore la vostra croce e portatela nel cuore come
la Croce di Gesù. Non state fermi, ma camminate nell’Amore del Signore e
siate portatori di pace. Pregate. Mio Figlio vi ama tanto. Pregate per non

18
cadere in tentazione perché satana è in mezzo a voi per distruggervi e
quando pregate lui vi fa distrarre e pensare a tante brutte cose, ma voi siate
forti perché egli è terribile, sappiate che mio figlio Gesù è vicino a ciascuno
di voi. Pregate, pregate, pregate. Gesù vi ama tanto”.

Il Giorno 12 Novembre 1987 “Cari figli anche oggi la Mia Supplica è di


aprire i vostri cuori ai miei messaggi. Non vi stancate se vi ripeto sempre le
stesse parole, è perché i vostri cuori sono ancora duri e non aperti
all’accettazione della Grazia che Gesù che vi dona con la mia presenza in
mezzo a voi. Io vi invito sempre alla preghiera perché è l’arma potente
contro la tentazione ed è la strada giusta per arrivare a Gesù. Vi prego non
stancatevi di queste mie insistenti richieste, voi non sapete quanto vi amo.
Desidero che vi uniate a me per fermare il braccio di Mio Figlio,
allontanando così i grandi castighi che si possono abbattere sul mondo. Il
mio cuore è molto triste e versa tante lacrime per voi. Pregate, pregate,
pregate. Non mi stancherò mai di ripetervelo.
Grazie di aver risposto alla mia chiamata”.

All’una di notte tra il 7 e l’8 Dicembre 1987 mi è


apparsa la Madonna, tutta vestita d’oro e mi ha detto:
“Ringrazio tutte le persone che sono venute ad
onorarmi con tanta gioia. Io riesco a capire le vostre
esaltazioni, ma Mio Figlio vuole che portiate il fiore
dell’Amore e dell’Umiltà, affinché io vi posso riempire
con fiumi di Grazie; queste Grazie io non ve le posso dare perché voi venite
senza l’umiltà e vi fate prendere dal tentatore. Io vi ringrazio che avete
risposto alla mia chiamata. Benedico tutti i presenti nel nome della
Santissima Trinità. Pregate, pregate, pregate”.

Il Giorno 17 Febbraio 1988 Alle ore 02:30 mentre stavo recitando le mie
preghiere mi è apparsa la Madonna dicendomi: “Riferisci questo messaggio
prima a mio figlio don Mimmo, perché dovrà essere lui a saperlo per primo,
affinché voi potete attraverso i miei messaggi accostarvi alla Chiesa e
testimoniare che tutto quello che vi è stato detto, vi fa capire la via del bene e
non quella del male. Ti riferisco che il Santo Rosario dovrà essere recitato
non più in questa stanza dove io sono apparsa, ma nella Chiesa del Signore
dove c’è Mio Figlio vivo e vero nel Santissimo Sacramento, siccome io vi ho
guidato a raggiungere la giusta strada, così desidera Mio Figlio che si
preghi in Chiesa affinché il male può allontanarsi da voi. Egli è là che
19
aspetta per darvi tutte le grazie che volete; pregatelo con amore, semplicità
e umiltà di cuore perché Lui è sempre presente, vivo e vero nel Santissimo
Sacramento. Io che vi ho guidato e indicato la strada da seguire, ora vi
porto a Lui nella sua casa dove lì con fede profonda, bisogna recitare il
Santissimo Rosario ed ottenere Grazie”.

Il Giorno 04 Marzo 1988 “Cari figli senza la preghiera e senza il digiuno


non potete portare anime a Mio Figlio. Per questo io vi invito a portare
anime a Gesù e a fare penitenza affinché potrete alleviare le piaghe di Mio
Figlio. Il digiuno che vi chiedo non è quello di pane ed acqua, ma vi chiedo il
digiuno dei vostri peccati affinché si possano purificare le vostre anime
confessandovi e ricevendo i Sacramenti, ascoltando la Santa Messa, perché
molti di voi ancora non riescono a liberarsi dal peccato. Per questo Mio
Figlio mi fa venire in mezzo a voi affinché possa raccogliere tutti i cuori dei
miei figli. Non lasciatevi prendere dal male, ma vivete i messaggi che vi sono
stati donati. Pregate, pregate, pregate. Vi ringrazio di aver risposto alla mia
chiamata”.

Il Giorno 09 Aprile 1988 “Cari figli, anche oggi


vi invito a pregare per i sofferenti e per i
Sacerdoti. Voi che avete risposto alla mia
chiamata, pregate e digiunate per quelli che non
hanno ancora capito questo mio grande Amore che
ho per voi. Questo mio invito è rivolto a voi
presenti perché Mio Figlio vi ama molto e ogni sofferenza l’ha avuta per voi
donando la sua vita. Per questo vi dico che chi farà la volontà di Mio Figlio,
farà la volontà nei cieli. Benedico tutti i presenti. Pregate, pregate, pregate”.

Il Giorno 16 Aprile 1988 “Cari figli, voi la carità la dovete prima viverla
e attuarla. Non rimproverate i vostri fratelli, ma piuttosto ditegli che devono
pregare di più Dio affinché li illumina. Ma la cosa più importante è che voi
dovete saper usare la lingua con parole d’amore. Usate questo tempo di Dio
e offritegli delle preghiere meditate con molta lentezza. Vi ringrazio di essere
venuti. Pregate, pregate, pregate”.

Il Giorno 23 Aprile 1988 “Cari figli ,vi invito ad essere più attaccati alla
preghiera perché in questi ultimi giorni la preghiera si sta molto svegliando
e quindi satana è molto arrabbiato e vuole a tutti i costi allontanarvi da Dio.
Voi però siate più forti, soprattutto quando avete delle tentazioni,
confessatevi e ricevete più con Amore il Sacramento perché questa è l’unica
20
arma potente che ci sia per allontanare satana. Non preoccupatevi, Mio
Figlio è sempre con voi. Vi Benedico tutti. Pregate, pregate, pregate”.

Il Giorno 21 Maggio 1988 “Cari Figli ,questo mio richiamo non è un


ordine, ma un invito che vi faccio con tutto il cuore. Voi non avete ancora
capito che se vi metterete nelle mie mani io potrò riportarvi a Dio e potrò
darvi tutto ciò che vi serve e soprattutto potete capire quanto è grande la
misericordia di mio Figlio, ma se voi non risponderete alla mia chiamata io
non potrò farci nulla. Non potrò costringervi, perché Mio Figlio ha dato la
libertà ad ognuno di voi. Pregate, pregate, pregate”.

Il Giorno 22 Maggio 1988 “Cari Figli , anche oggi vi invito alla


preghiera. Voi lo sapete che se pregate potete ottenere tutto ciò che
desiderate e che senza la preghiera Dio non potrà operare per i progetti che
ha su ciascuno di voi. Per questo vi invito ancora una volta ad essere più in
comunione con Dio. Pregate , pregate , pregate. Vi ringrazio di aver risposto
alla mia chiamata”.

Il Giorno 23 Maggio 1988 “Cari Figli, la felicità si trova nella Preghiera


di ciascuno di voi e se voi pregate sentirete la pace di DIO. Oggi si è perso
completamente il senso della preghiera a
causa di tanti miei figli corrotti; è per questo
che voi non riuscite più a sentire Dio, perciò io
vi invito sempre di più alla preghiera. Cari
Figli, se voi non cambiate vita e non vi
liberate da questo peccato che vi assale, io
non posso cambiare i miei messaggi. Pregate,
pregate, pregate”.

Il Giorno 3 Giugno 1988 “Cari Figli, la vostra presenza per me è una


grande gioia vedendo voi come avete risposto alla mia chiamata. Io gioisco
ugualmente di voi anche se ancora non avete compreso il pieno significato
dei miei messaggi. Ma quello che vi esorto a fare, è qualche penitenza e
digiuno affinché potete essere luce di testimonianza a quelli che ancora non
si sono avvicinati a me, per questo vi proteggo sotto al mio manto. Pregate,
pregate, pregate. Vi benedico tutti”.

Il Giorno 1 Luglio 1988 “Cari Figli, ancora oggi vi invito a riflettere sul
vostro comportamento e a capire il vero significato della vostra presenza
qui, perché molti di voi fisicamente sono presenti, ma le menti sono ancora
distratte. Se voi non vi abbandonate a Dio non potrete mai avere quella pace
21
interiore e capire quello che io vi sto donando. Io vi sto riempiendo di Grazie,
ma voi non rispondete a questo Amore che io vi voglio dare. Io sto sempre
con voi, ma voi non state con me. Io vengo a voi, ma voi non venite a me. Vi
supplico di riflettere perché in questo cammino non rimarranno molti, ma
solo quelli che sapranno portare l’Amore e la Croce che mio Figlio ha offerto
a voi. Vi esorto a vivere questo messaggio con fede. Pregate, pregate,
pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Il Giorno 17 Luglio 1988, durante la celebrazione della Santa Messa mi è


apparsa la Madonna e mi ha detto “Cari figli, quando voi vi recate in questo
luogo cercate di abbandonarvi totalmente e date con cuore sincero tutto il
vostro amore, affinché vi possa dare tutto quello che desiderate. Voi non
avete ancora capito che ogni volta che entrate nella casa di Dio lo dovete
onorare con tutto il cuore perché non siete ancora capaci di amarlo come
Lui ama voi. Sapete ringraziarlo perché è grande la sua misericordia e ha
mandato proprio me, affinché io vi possa guidare. Cercate con tutto il cuore
di abbandonarvi a Dio, perché senza il vostro abbandonamento nulla si può
realizzare di tutto ciò che voi chiedete. Per questo la Grazia che vi chiedo è
quella di essere umili e dare la vostra anima a Dio come siete, solo così
potete avere la pace nei vostri cuori. Io vi invito a vivere la Croce di Mio
Figlio e solo così potrete capire quanto vi ama, mentre voi lo ignorate.
Pregate molto per i sacerdoti e soprattutto per i consacrati affinché possano
portare l’amore, perché loro hanno tanto bisogno di preghiere e non dei
vostri giudizi. Pregate, pregate, pregate”.

Il Giorno 2 Settembre 1988 ”Cari Figli, io vi rinnovo ancora una volta il


mio invito; se voi non iniziate ad amare il prossimo non potrete mai amare
Dio ed è proprio per questo che Satana vi sta sempre in agguato. Io vi invito
ad abbandonarvi totalmente alla preghiera. Voi giovani che avete avuto
questa chiamata rispettatela e fate entrare Dio in voi, affinché tutti i piani
che mio Figlio ha su di voi si possano realizzare. Busso ai vostri cuori
affinché li possiate donare hai vostri fratelli. Pregate, pregate, pregate.
Consacratevi di più al mio cuore Immacolato. Vi ringrazio di aver risposto
alla mia chiamata”.

22
IL MIO NUOVO CAMMINO CON MARIA
Ho trascorso diversi anni nel silenzio e nel
nascondimento, vivendo con Maria momenti
intensi di preghiera. Nel 1998 mi sono trasferito a
Porto San Giorgio per motivi di lavoro, ma qui
nessuno ha mai saputo del dono che il Signore mi
ha concesso, perché era per me un momento di
silenzio e crescita. La Madonna mi stava
preparando a quella che sarebbe stata la mia missione. Infatti un giorno,
durante un momento di preghiera, la Madonna mi apparve e mi disse: “Figlio
mio, quando eri piccolo Io ti parlavo da piccolo, ma ora che sei cresciuto ti
parlerò da grande” e con queste parole capii, ed ebbi conferma anche dal mio
padre spirituale, che il Signore mi stava preparando ad un qualcosa di grande
ed importante. Infatti, era il 15 Aprile del 2010 che inizia per me una nuova
avventura con Maria. Il Signore mi fa un grandissimo dono. Ero a casa mia e,
durante un momento di preghiera, mi appare la Madonna che mi dice:
“Caro figlio mio, oggi è un giorno speciale per te. Sappi figlio mio, Gesù
vuole che ogni primo sabato del mese Io verrò in mezzo a voi per dare un
messaggio per l’umanità e dovunque tu ti trovi, Io verrò. Questo è un regalo
che Dio vuole fare all’umanità. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.
Io ti benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

E così è stato; da Maggio 2010 a tutt’oggi, la Madonna


viene ogni primo sabato del mese per portarci il Suo
messaggio. Ovunque io mi trovi e con chiunque io sia,
Lei arriva, con il Suo immenso splendore e la Sua
infinita dolcezza; Lei è fedele all’appuntamento, senza
mai deludere chi viene all’incontro, desideroso di
essere da Lei consolato e benedetto. Abbiamo iniziato questa nuova
esperienza che eravamo in pochi, ci ritroviamo adesso ad essere in tanti,
formando diversi cenacoli di preghiera in diverse città italiane. La Madonna,
durante un’apparizione, ci ha chiamati “i Suoi Pellegrini”, da ciò abbiamo
preso spunto per il nome del nostro gruppo “Pellegrini di Maria” e questo
nome rispecchia appieno ciò che noi siamo…un popolo di fedeli che ogni
giorno si mette in pellegrinaggio per camminare sulla strada che il Signore
quotidianamente ci indica, seguendo le indicazioni che Maria mensilmente ci
dà e vivendo la parola che leggiamo nei Suoi messaggi.

23
Riporto di seguito tutti i messaggi che mi sono stati dati dalla Madonna dal
Maggio 2010 ad oggi. Spero che possano essere di aiuto a chiunque li legga,
portando conforto, sostegno, speranza e amore, e possano servire per una
propria crescita spirituale e per fortificarsi nel proprio cammino verso la
santità.
MESSAGGI DEL 2010
01/05/10
Cari figli oggi vi invito in un modo speciale, per
ritornare a Dio. Cari figli pregate, pregate, pregate,
per incontrare il Re della pace, perché senza la
preghiera non riuscite a perdonare. Cari figli
abbandonatevi a Dio affinché nel vostro cuore nasca
il desiderio di incontrarlo. Cari figli se oggi vengo a voi è perché il mondo sta
rimanendo senza Dio e Lui vuole che nessuno di voi si perda. Fissando lo
sguardo su tutti i presenti ha impartito la benedizione, ringraziando della
presenza.

05\06\10
Cari figli, in questi tempi in cui tutti voi percorrete vie di distrazione, vi
esorto, figli miei a non lasciare la preghiera. Perché molti di voi non
riescono a pregare. Cari figli, sappiate che senza la preghiera non potete
innamorarvi di Dio. Perciò cari figli vi esorto a non lasciare la preghiera.
Figli miei cari, non vivete solo momenti di godimento spirituale, ma vi
esorto a viverlo tutti i giorni, perché solo attraverso la preghiera riuscirete a
contemplare Dio. Io come mamma vengo a evangelizzare la parola di Dio,
perché molti di voi hanno abbandonato la preghiera. Figli miei non
lasciatevi ingannare che Dio non c’è, voi sapete chi è che disturba i piani di
Dio. Io ringrazio tutti voi che avete risposto alla mia chiamata. Fatevi tutti
scudo d’amore per assaporare nei vostri cuori la vera pace. Io vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

03\07\10
Cari figli miei, vengo in mezzo a voi come Regina della pace e vengo con
l’Amore dello Spirito del Creatore. Vi esorto figli miei, ad incontrare lo
Spirito della pace. Perché molti di voi non credono più nello Spirito
consolatore e Io come Mamma pellegrina vengo per condurvi a Dio. Pregate
figli miei, pregate, pregate, pregate, affinché voi vi possiate innamorare di
Dio, perciò figli miei vi esorto a non farvi ingannare dal nemico insinuatore
facendovi allontanare totalmente da Dio. Sappiate che lui vuole creare un

24
mondo senza Dio. Figli miei, Io sono divenuta Mamma di Gesù dicendo il
mio SI e perciò io vi esorto a decidervi per Dio. Vi ringrazio di aver risposto
alla mia chiamata. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo.

07\08\10
Cari figli miei oggi vengo a voi per condurvi sulla via della pace.
Figli miei busso nei vostri cuori per farvi assaporare le meraviglie di mio
figlio Gesù. Cari figli in questo periodo di grazia, Dio vuole che l’umanità
scopra la vera pace. Senza la preghiera il mondo va a rotoli perciò vi ripeto
di pregare, perché siete molto lontani dai piani di Dio e siete molto
affascinati dalle cose materiali. Figli miei imparate a vivere la parola che
Dio vi ha lasciato, perché senza la sua parola non riuscirete ad avere la vera
pace. Perciò figlioletti miei vengo a portarvi la buona novella, se è vivo in
voi il desiderio di incontrarlo io verrò sempre in vostro aiuto. Vi ringrazio
figlioletti miei per la vostra presenza. Vi benedico nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo.

04/09/10
Cari figli miei, con gioia anche oggi voglio condurvi alla scoperta
dell’amore di Dio. Cari figli come Mamma voglio farvi assaporare la
misericordia che Mio Figlio nutre per tutti voi con il Suo perdono. Invece
molti non riescono ancora a perdonare ed è per questo che esorto tutti ad
avvicinarsi di più alle Eucaristie per chiedere e ottenere il vero perdono.
Cari figli se vi lasciaste guidare totalmente dai Miei inviti sarebbe più facile
arrivare a Dio, perciò ripeto più volte di pregare. Senza la preghiera non
potete innamorarvi di Lui ed è per questo che non sentite la Sua presenza e
l’Amore che nutre per ciascuno di voi, quindi, figlioletti miei abbandonatevi
all’incontro con Dio. Sto aprendo a voi le vie che conducono alla vera pace,
vi esorto perciò a decidere per l’eternità. Ringrazio tutti per aver risposto
alla mia chiamata, prometto figlioli miei tutto il Mio Amore per ognuno di
voi. Vi amo e non voglio che vi allontaniate dalla grazia di Dio. Sarò
accanto a ciascuno di voi per sorreggervi in tutte le vostre tentazioni,
figlioli miei aprite il cuore senza temere perché fiumi di grazia scorreranno
per voi. Ringrazio per la vostra presenza e do la Mia materna benedizione,
benedico tutti e i vostri oggetti. Sia lodato Gesù Cristo.

02/10/10
Cari figli, oggi vi invito a deporre davanti a Dio con fiducia le vostre
preoccupazioni, perché Lui come Padre di misericordia vuole consolarvi.
25
Non abbiate paura di incontrare il Re della pace, ma vi invito a riscoprire i
veri valori della vita, perché molti di voi sono lontani dalla vera pace,
costruendosi un mondo senza Dio. Perciò figlioli miei Io vengo in mezzo a voi
sulla terra per consolare i vostri cuori per non farvi sentire abbandonati.
Cari figli, se non vi abbandonate totalmente ad una vera conversione e a
rispondere ai comandamenti, vi allontanerete sempre di più da Dio e dai
suoi piani, perciò vi invito a pregare e ad avvicinarvi ai sacramenti, solo
così potete percorrere la vera strada della salvezza. Pregate, pregate,
pregate. Vi benedico tutti voi qui presenti, tutti i vostri oggetti.
Vi ringrazio di aver risposto alla Mia chiamata.

06/11/10
Cari figli miei, anche oggi vi esorto ad incontrare il vero Consolatore,
sappiate figli miei solo Lui è il vero rifugio e il vero ristoro. Cari figli ancora
una volta vi esorto ad aprire il cuore, perché con l’apertura del cuore potete
incontrare le meraviglie di Dio. Cari figli, siete molto distratti e non riuscite
ancora a comprendere la Mia venuta, perciò vi esorto a lasciarvi andare.
Solo nella vera fiducia voi potete cambiare, perché molti di voi non riescono
ad avere un vero abbandono, sappiate che Io sono il vostro rifugio e voi siete
le pupille dei miei occhi. Pregate per distruggere il vostro io. Solo con
l’umiltà voi vi potete trasformare del vero amore e gli altri vedono in voi le
vere opere di Dio. Figli voi non credete che vivrete per l’eternità e siete
ingannati dal nemico per disprezzare questo mondo. Quindi figli miei vi
prego di non rimanere a guardare il cielo. Pregate, pregate, pregate, per i
miei figli consacrati perché con loro il Mio Cuore Immacolato trionferò. Io vi
benedico e sarò sempre il vostro rifugio.

04/12/2010
Cari figli, anche oggi vengo in mezzo a voi per condurvi ad una vera
conversione. Cari figli, deponete con cuore fiducioso tutto ciò che vi
appesantisce, perché lo Spirito consolatore vuole scendere su ciascuno di voi.
Cari figli, voi siete molto lontani dalla preghiera, perciò, figlioli miei, Io,
come Mamma consolatrice, vengo a guidarvi, esortandovi ad una vera
conversione. Figli miei cari, sappiate che, se in voi non c’è una vera
conversione, non potete vivere una pace totale. Molti di voi non digiunano,
non pregano e ripeto, pregate, pregate, pregate, perché il nemico sta
distruggendo le famiglie, i matrimoni e tutto ciò che sono i piani di Dio. Cari
figli, vivete questo tempo di preparazione per trovarvi pronti alla Sua

26
venuta. Vi ringrazio di aver risposto alla Mia chiamata. Vi benedico tutti nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

MESSAGGI DEL 2011

01/01/11
Cari figli, anche oggi vi esorto a glorificare il Re della pace. Aprite le porte a
Cristo, perché lui è il vero Re della pace. Figli miei ascoltate la Sua voce, non
indurite i vostri cuori, ma aprite le braccia verso la Sua tenera misericordia.
Figlioli miei, oggi mio figlio Gesù più che mai è
presente e vivo in mezzo a voi, per mandare su voi
fiumi di grazia. Perciò figlioli miei vi esorto a fare
un vero incontro con Lui. Ringraziate Colui che mi
manda sulla terra per consolare tutti voi che avete i
cuori feriti, venite a Lui voi tutti afflitti e smarriti
perché vuole trasformare la vostra tristezza in
gioia, per questo vi chiedo di confidare a Lui attraverso la preghiera, il
sacrificio e il perdono, per trasformarvi in creature nuove. Sappiate figli
miei che tutti coloro che decidono di seguire il Re della pace, daranno un
senso alla propria vita. Figlioli miei non lasciatevi ingannare da false
illusioni che vi offre il mondo, facendovi lasciare il sentiero che Lui aveva
tracciato per voi, quindi pregate, pregate, pregate, affinché le insidie del
maligno non possano prevalere su di voi. Sono con voi e con la mia
benedizione materna per proteggere tutti. VI benedico nel nome del Padre,
del Figlio e dello Spirito Santo.

05/02/11
Cari figli, oggi vi invito a percorrere la strada della riconciliazione con voi
stessi. Cari figlioletti miei vi esorto a rallegrarvi per la gioia che Io vengo in
mezzo a voi. Rallegratevi. Figlioli miei, molte grazie Dio vuole concedere
all’umanità, concedendomi a voi. Figli miei sappiate che Io sono stata la
prima portatrice della Parola. Oggi mio figlio Gesù mi concede di stare a
lungo in mezzo a voi, sappiate che Mio figlio è andato a preparare un posto
per ciascuno di voi, perciò vi esorto alla preghiera e al perdono per il dono
dell’eternità; perché molti di voi credono che tutto finisce qui, invece è il più
grande inganno di satana e Io come Mamma, figli miei, voglio che nessuno
di voi si perda, perché Io vi amo. Pregate, pregate, pregate per realizzare
tutti i piani di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. Vi benedico
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

27
05/03/11
Cari figlioletti miei, anche oggi il Mio cuore materno viene a consolarvi
portando speranza all’umanità. Figlioletti miei
so che siete tristi per tutto ciò che accade nel
mondo, ma vi invito ad abbandonarvi
totalmente all’Amore completo di Dio, non
potete capire con il senso della ragione, come
non potete capire la mia venuta sulla terra.
Perciò vi esorto ad immergervi nella preghiera
personale, vivendo di più la Parola di Dio, per
leggere e capire i segni dei tempi e vi dico che sono tempi di Grazia, dove
potete trovare lo Spirito consolatore. Solo così potete risvegliare i vostri
cuori e non sentirvi smarriti e confusi, ma sicuri del cammino verso
l’eternità. Grazie figlioletti miei che avete risposto al mio materno invito. Io
vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

02/04/2011
Cari figli miei, anche oggi vi esorto ad adorare la Croce per assaporare
tutta la sua misericordia. Quanti di voi non hanno ancora compreso la sua
morte? Vi esorto figli miei a non farvi ingannare da questo mondo che
promette false illusioni facendovi negare Dio, non cadete in questa
trappola. Figli miei Io sono venuta a proteggervi da questo pericolo,
figlioletti miei vi esorto ad aprire la Bibbia e a leggere un passo per nutrirvi
della sua parola che è vita e verità. Non temete figli miei Io sono con voi,
voglio che tutti siete sotto la mia protezione dove nessuno vi separerà
dall’amore di Dio, perché siete la pupilla dei miei occhi. Se il mondo non vi
dà la pace è perché voi non appartenete a questo mondo, io ho bisogno di
voi, delle vostre preghiere. Pregate, pregate, pregate, per realizzare i piani
di Dio. Ho bisogno di voi e del vostro SI, per essere testimoni dell’amore di
Dio e per tutte le cose che Lui vi fa assaporare. Sappiate che non siete soli,
ma con il mio aiuto, le vostre preghiere e i digiuni il male finirà, le guerre
cesseranno e il Mio Cuore trionferà. Pregate, pregate ,pregate. Vi benedico
tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

07/05/2011
Cari figli miei, sono oggi con voi in un modo speciale, per farvi assaporare il
profumo della santità. Figlioletti miei, se non aprite il cuore, non potete mai
gustare la pace interiore. Perciò vi esorto sempre alla preghiera quotidiana
per avere in voi lo Spirito consolatore. Come vorrei figli miei che tutti voi

28
aveste la gioia di incontrare il volto di mio figlio Gesù. Voi credete che sia
molto lontano!! Eppure figli miei è sempre in mezzo a voi ma voi non lo
riconoscete. Vi esorto figli miei ad avere fiducia in questo tempo di grazia
con i segni straordinari che Dio concede all’umanità, perché Io come
mamma voglio condurvi a Lui. So che tutti voi avete il desiderio di vedermi,
ma non a tutti figli miei è concessa questa grazia. Ma Io vedo voi e fisso lo
sguardo materno su ciascuno di voi, vi invito, con il vostro aiuto, a
realizzare i piani di Dio. Pregate, pregate, pregate. Vi benedico tutti nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

04/06/11
Cari figli miei, oggi vi invito ad essere attenti in questo periodo dove tutto è
distrazione. Vi prego figli miei, non lasciatevi coinvolgere solo da tutto ciò
che è svago, ma vi invito figli miei a non abbandonare la preghiera, perché il
nemico vi tenta a rimandare la preghiera. Io vi invito a mettere sempre al
primo posto la preghiera, perché lui è sempre in agguato per distruggere la
vostra pace. Pregate per i sacerdoti e per la chiesa, perché molti di essi si
stanno perdendo e Io come mamma non voglio che loro si perdano.
Figlioletti miei voi che siete chiamati in questo tempo di grazia, vi esorto a
lodare e benedire le opere che Dio fa su ciascuno di voi. Perciò vi esorto ad
essere più costanti con la preghiera personale, dove Dio può pulire tutto ciò
che è male, facendovi diventare creature nuove. E voi che avete la
conoscenza della preghiera, che è la potenza per distruggere satana, vi
esorto al digiuno e alla riconciliazione con i sacramenti. Pregate, pregate,
pregate, affiche si possano realizzare i piani che Dio ha su di voi.
Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

02/07/11
Cari figli miei, oggi scendo in mezzo a voi per rinnovarvi ancora una volta
l’annuncio dell’Amore misericordioso di mio Figlio. Figli miei Lui mi manda
in mezzo a voi per annunciarvi e farvi vivere la Sua salvezza. In questi tempi
di grazia che vivete, se vi lasciate condurre da questo Suo Amore e farvi
plasmare, non vi sentirete più soli, perché Lui vuole accompagnarvi verso
una luce di pace, dove voi potete capire con la grazia della preghiera come
sconfiggere satana perché lui non vi lascia liberi e attacca le famiglie,
dividendo matrimoni, distruggendo i giovani e tutto ciò che trova sulla sua
strada. Figli miei vi esorto a non lasciare la preghiera e capire dentro di voi
quanto siete preziosi ai suoi occhi. Io sono con voi tutti i giorni e desidero che

29
si realizzano i piani che Dio ha su ciascuno di voi. Abbracciandovi vi
ringrazio di aver risposto alla mia chiamata.

06\08\11
Cari figli miei anche oggi vi esorto a incontrare il Re della pace. Figli miei
senza la preghiera personale non avete la gioia di incontrare il Re della
pace; è da tempo figli miei che vi invito a pregare. Pregate figli miei,
pregate, pregate, pregate, per avere un incontro personale con mio figlio
Gesù, perché molti di voi non hanno ancora deciso di prendere il cammino
della pace. Non ci sarà pace nei vostri cuori se non vi abbandonate, Io vi
esorto a pregare quotidianamente, dove potete nutrirvi di Dio, per sentire
tutti i suoi benefici, la preghiera vi guarisce e vi salva. Figlioletti miei cari,
pregate in famiglia, affinché il maligno non disturbi le vostre famiglie. Con
la preghiera comunitaria satana si allontanerà da ciascuno di voi, perciò vi
esorto a non rimandare la preghiera. Io sarò sempre accanto a voi e
pregherò con voi. Vi ringrazio e vi benedico tutti nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo.

NB : Durante l’apparizione la Madonna ha rivelato al veggente


che le apparizioni non devono essere pubbliche, ma in forma privata,
poi sarà Lei stessa a guidare le preghiere.

03/09/11
Cari figlioletti miei, sono con voi in questo tempo di grazia. Sappiate che
sono venuta in questo modo speciale per guidarvi, prendervi per mano e
condurvi in un’oasi di pace. Figlioletti miei prima della celebrazione della
S.S. Messa, occorre raccoglimento e preparazione all’incontro con Gesù.
Perché siete molto distratti e Io, figli miei, desidero educarvi a farvi
innamorare dell’importanza della celebrazione, perché solo attraverso la
Parola di mio figlio Gesù voi potete trasformare i vostri cuori e diventare
testimoni della Parola di Dio. Solo cosi possono risplendere i cuori della
pace e della vera Misericordia dove non c’è inganno. Perché voi siete il
tempo della Chiesa e dello Spirito Santo. Vi esorto figli miei a non aver
paura di non riuscire di incontrare il Re della pace, perché Io vi guiderò
attraverso questi miei messaggi a riscoprire tutto l’amore che voi state
cercando. Pregate, pregate, pregate, perché fiumi di grazia sgorgheranno.
Grazie di aver risposto alla mia chiamata. Vi benedico tutti nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

30
01/10/11
Cari figlioletti miei, vengo dal cielo a portare l’Amore che mio figlio Gesù
nutre per ciascuno di voi. Figli miei Lui in questo tempo di grazia mi manda
in mezzo a voi per consolare i vostri cuori
affaticati e delusi. Sono con voi, figli miei, ad
invitarvi sul cammino della pace, perché molti
di voi si lasciano affascinare da false illusioni
e false dottrine che vengono dal maligno,
senza accorgersi che ci si allontana sempre di
più dalla Verità. Senza la preghiera, non
potete innamorarvi di Dio e vivere il Suo Amore. Io come mamma vi esorto
a rispettare i comandamenti, perché molti di voi in questi tempi non li
vivono più, lasciando che tutto sia giustificato, senza accorgersi che si vive
nel peccato. Vi esorto figli miei a non cadere in questo errore, ma vivete i
sacramenti e lasciatevi guidare dai vostri sacerdoti per vivere nella verità.
Pregate, pregate, pregate, per realizzare i piani di Dio. Vi benedico nel nome
del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

05\11\11
Cari figlioletti miei vengo in un modo speciale a condurvi verso Dio Padre,
che oggi più che mai mi fa scendere in mezzo a voi per plasmarvi d’amore.
Ascoltate la Sua voce o figli cari, non abbiate paura di incontrare il
Consolatore della pace, che è Dio Padre. Io come una Mamma Consolatrice
vengo a portare la buona novella per tutti voi, per sostenervi ed aiutarvi a
comprendere i Suoi progetti che voi tutti ora non comprendete.
Sappiate, in questo tempo dove tutto attorno a voi è angoscia, tristezza e
paura, è perché non avete ancora maturato dentro di voi quell’abbandono
totale. Oh figli miei cari, voi sapete che come un bambino si affida
completamente nelle mani della sua mamma, anche a voi invito ad
affidarvi completamente nelle mani di Dio. Sono con voi figli miei. Pregate,
pregate, pregate per i pastori e per una vera conversione. Vi benedico tutti
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

03\12\11
Cari figlioletti miei, anche oggi voglio guidarvi sulla via della pace. Figli
miei cari, in tutto questo periodo che vengo in mezzo a voi, è per farvi
conoscere mio figlio Gesù. Figli miei, un cuore che non riesce a pregare, a
donarsi e deporre con fiducia per un incontro personale con Dio, non può
sperimentare e vivere la Mia venuta. Vi esorto miei cari figlioletti a mettere

31
ordine nel vostro cuore togliendo totalmente il vostro io, donandolo a Me per
rinascere a nuova vita. Senza la preghiera del cuore, non potete vivere una
pace totale. Coraggio figli miei donate il vostro SI, ho bisogno dei vostri
digiuni, perché solo attraverso una vera preghiera potete assaporare
l’Amore di Dio, perché molti di voi avevano iniziato un cammino con Me,
digiunando e pregando che pero man mano si è affievolito come un fiore
senz’acqua. Perciò vi invito alla costanza per vincere il maligno e tutte le sue
seduzioni. Rialzatevi figli miei voi che vi siete addormentati, svegliate i
vostri cuori per prepararvi alla Sua venuta. Pregate, pregate, pregate.
Vi ringrazio e vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo.

MESSAGGI DEL 2012

07/01/2012
Cari figli oggi vengo in mezzo a voi per risvegliare i vostri cuori che sono
nella tristezza e nell’angoscia. Figli miei, coraggio, sono con voi e accanto a
ciascuno di voi per condurvi a una vera conversione. Troppe parole ci sono
tra di voi e nei vostri gruppi, non sprecate parole oh figli miei prediletti,
credendovi di sollevare le tristezze degli altri. Uno
solo è Maestro, Uno solo è la gioia. Io come mamma
vi invito ad ascoltare la parola di Dio per custodirla e
per essere testimoni di una vera e totale conversione.
Perché un cuore che si dona non ha bisogno di nulla.
Non caricate molti pesi per diventare maestri. Ma vi dico chi vuole essere
primo si faccia ultimo e servitore della propria parrocchia, dove siete un
dono della comunità. Perché attraverso i segni delle meraviglie che Dio fa
nella vostra vita, voi siete testimoni di Cristo. Solo cosi si può riconoscere i
frutti buoni dell’albero, per questo vi esorto. Pregate, pregate, pregate per
essere luce nel mondo. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo.

04\02\12
Cari figlioletti miei, pregate, pregate, pregate senza mai stancarvi, perché
molti di voi non riescono più ad immergersi nella preghiera, cercando
altrove segni e miracoli, dove tutto questo non vi porta a trovare il Re della
pace. Fatevi guidare dai vostri pastori senza giudicarli, cosi li aiuterete
nella loro missione, dove la vostra fede diventerà genuina e siate missionari
nelle vostre famiglie e nelle vostre parrocchie. Figli miei cari vi esorto a
vivere un vero cammino di conversione e di testimonianza, dove tutto ciò
32
possa cambiare in voi. Figli miei se vengo in mezzo a voi, vengo per
sostenervi in questi tempi bui, perciò vi invito alla preghiera costante, dove
nessuno può separarvi dall’amore di Dio. Coraggio figli miei vi prendo per
mano come una mamma per portarvi verso un cammino di serenità. Resterò
con voi figlioletti miei a proteggervi da tutto ciò che vi spaventa, so che il
mondo sta andando alla deriva dove tutto è permesso e concesso, rischiando
di non sentire più la differenza tra il bene e il male, lasciandovi ingannare
da coloro che vivono senza Dio. Sono con voi e vi porto tutti sotto il manto
della protezione. Pregate, pregate, pregate, facendovi sentinelle di Dio nel
silenzio e nell’umiltà. Vi ringrazio e vi benedico tutti nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo.

03/03/2012
Cari figli miei, oggi più che mai vi esorto a percorrere le orme di mio figlio
Gesù che ha tracciato per ciascuno di voi. Figlioli miei per avere la pace nel
vostro cuore deponete davanti a Dio quelle paure che non vi permettono di
incontrarlo. Vi esorto figli miei ad essere come dei bambini che si lasciano
amare e cullare da questo mondo. Coraggio figli miei, in questo tempo di
grazia e di misericordia che Dio concede all’umanità risvegliando i cuori che
si sono addormentati, svegliate, svegliate, svegliate, i vostri cuori per non
farli diventare come canne spezzate dal vento. Vengo figli miei per portarvi
amore, speranza e gioia. Ma tutto ciò deve venire dal frutto del vostro
amore. Imparate a scoprire i vostri talenti e con essi potete aiutarvi l’un
l’altro. Pregate, pregate, pregate lo Spirito Santo, affinché vi possa
illuminare in questo cammino del santo viaggio. Sono con voi e resterò
accanto a ciascuno di voi. Fatevi missionari della parola di Dio, per essere i
figli della Parola. Ringrazio tutti coloro che hanno sete di Dio. Grazie per il
desiderio che avete di incontrarmi, perché attraverso il vostro cammino
aiuterete i miei figli prediletti, che sono i vostri pastori. Vi benedico tutti nel
nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

07/04/2012
Cari figlioletti miei, anche oggi vengo a consolare i vostri cuori stanchi e
delusi per tutto ciò che accade nel mondo. Figli miei un cuore che non si
immerge nel totale abbandono a Dio non può sentire l’abbraccio della Sua
misericordia. Figli miei vi esorto a fare un vero incontro con Mio figlio, che
mi manda su questa terra, perché molti di voi sono ingannati dalla verità e
seguono altre strade che non donano pace. Io sono venuta per rinnovare la
strada del vostro cammino facendovi aiutare dai vostri pastori. Solo

33
attraverso di loro e con voi , si realizzano i piani di Dio che ha su di voi. Io
non vengo a cambiare la parola di Dio, ma vengo a rinnovare la sua parola,
che molti di voi ancora non la conoscono. Perciò vi esorto a vivere la Sua
chiamata. Pregate, pregate, pregate, perché voi non sapete che quando siete
immersi nella preghiera, Dio è presente. Io come mamma fisso lo sguardo su
ciascuno di voi, donandovi la benedizione di Dio, nel nome del Padre, del
Figlio e dello Spirito Santo.

05/05/2012
Cari figlioletti miei, anche oggi vengo in mezzo a voi per consolare i vostri
cuori che sono pieni di tribolazione. Vengo a portare il consolatore della
pace, vengo a farvi assaporare l’amore che Dio ha per ciascuno di voi. Figli
miei, coraggio, coraggio, non scoraggiatevi appesantendo i vostri cuori, ma
immergeteli in un abbandono totale nelle mani di Dio consolatore. Sappiate
figli miei, quando siete uniti in preghiera, siete come dei fiori meravigliosi.
Non appassitevi figli miei, è tempo di risvegliarsi come la primavera.
L’inverno è passato, i campi sono rifioriti e voi vi accorgete che la natura
cambia. Per questo vi esorto figli miei ad entrare nei piani
di Dio, a voi sconosciuti e difficili da comprendere. Ma con
la preghiera e lo Spirito consolatore, sarete illuminati e
darete un senso alla vostra vita. Pregate, pregate, pregate
per i vostri pastori, perché attraverso loro e voi il Mio
Cuore Immacolato trionferà. Grazie figlioletti miei che
siete venuti con il desiderio di incontrarmi ed io mi farò sentire nei vostri
cuori. Vi ringrazio che avete risposto alla mia chiamata.
Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

02/06/2012
Cari figlioletti miei, sono in mezzo a voi in questo tempo di grazia a donarvi
una mia carezza di amore materno, che in questo mondo vi sta mancando.
Coraggio figlioletti miei, sono con voi, a proteggervi e a sollevarvi dalle
vostre pene. Non abbiate paura di donarvi a Dio, oh figli mie cari, in questo
tempo cosi speciale d’amore che Dio sta offrendo all’umanità. Solo con la
preghiera potete avere il dono della santità. Vi esorto figli miei a investire la
vostra vita per il regno dei cieli, la scena di questo mondo finirà, tutto ciò
che è prezioso per voi non avrà valore per l’eternità che Dio ha preparato
per ciascuno di voi. Pregate, pregate, pregate per i pastori.
Vi benedico tutti nel nome de Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

34
07/07/2012
Cari figli anche oggi con cuore materno vengo a voi, per rivelarvi l’amore
che Dio ha per ciascuno di voi. Figli miei carissimi, coraggio, coraggio, sono
accanto a ciascuno di voi per compiere i miracoli che Dio ha tracciato per
voi. Vedo le vostre lacrime per tutto ciò che questo mondo vi fa soffrire . Figli
miei con la chiusura del cuore, oscurate la vostra mente . Io come madre e
vostra madre sono qui per accogliere tutti voi e asciugare le vostre lacrime.
Vedo la tristezza e le pene per la divisione delle famiglie che portate nel
cuore. Tante famiglie vanno a rotoli . Oh! Figli, quanti di voi non hanno la
gioia e la pace in famiglia e satana distrugge tutto ciò che trova sul suo
cammino , dividendo gli sposi. Per questo vi esorto figlioli miei a pregare in
famiglia, per vincere le forze del maligno. Io vi esorto a non essere increduli
figlioletti miei e decidervi nel vostro cuore verso una fede di vera
conversione, perché sono ancora molte le offese fatte a Dio, il peccato, la
bestemmia e l’ostinazione, perciò figlioletti miei in questo tempo di grazia
che Dio mi manda in mezzo a voi, è perché Dio vi vuole salvare dalle
sciagure che si possono abbattere sull’umanità. Perciò vi invito al ritorno al
padre, come voi aspettate i propri figli. Pregate, pregate, pregate. Pregate
per i vostri pastori. Poi la Madonna ha pregato il Padre Nostro per tutti i
presenti, con la benedizione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

04/08/2012
Cari figlioletti miei, in questo tempo di grazia e di misericordia, vi esorto ad
aprire il cuore totalmente a Dio. Sappiate figli miei, che Io sono venuta come
madre della pace, a diffonderla nel vostro cuore e per soccorrere questo
mondo senza pace. Vi esorto figlioletti miei ad essere luce per gli altri, vivete
i miei messaggi che mio figlio Gesù tramite Me vi manda. Figli miei voi
ancora non comprendete le meraviglie che Dio vuole compiere su ciascuno di
voi, perché ancora non siete perseveranti nella preghiera. Io non vengo sulla
terra per trasformare i vostri piani, ma vengo a spianare il sentiero che Dio
ha tracciato per ciascuno di voi, perché la vostra gioia sia piena.
Sono con voi e con voi vorrei realizzare i piani di Dio, perché siete le pupille
dei suoi occhi. Rallegratevi ed esultate perché il Re della pace viene a
infondere la luce del mondo, dove il maligno non può prevalere e sarà
sconfitto. Ho bisogno di voi e dei miei pastori. Pregate, pregate, pregate. Poi
ha dato la benedizione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

35
01/09/2012
Cari figlioletti miei, anche oggi con amore materno vi invito a pregare per la
pace del mondo. Figli miei, quanti di voi non riescono a immergersi
completamente nelle mani di Dio Padre. Voi dite che non c’è più speranza in
questo mondo di false promesse, facendovi ingannare dal nemico, facendovi
credere che Dio non c’è. Io vi esorto figlioletti miei a rafforzare la vostra
preghiera e a non rattristare i vostri cuori, perché ancora non avete scelto il
vero Re della pace. Io come mamma vengo sulla terra per condurvi verso un
cammino di luce, per molti di voi ancora sconosciuto. E voi che vivete i
tempi di oggi non lasciatevi affascinare, perché vi allontanate da Dio. Per
questo figli miei vi esorto a stare lontani dalle false dottrine, facendo un
cammino con i vostri pastori, perché satana è riuscito a distruggere molte
famiglie. Non permettete che accada anche a voi. Pregate, pregate, pregate,
per salvare le nuove generazioni. Sono con voi e veglio su ciascuno di voi.
Vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

06/10/2012
Cari figli miei, anche oggi vi invito a non aver paura di aprire la porta a Dio
Padre, ma spalancate quella porta che non vi permette di far entrare Dio e
di godere quelle meraviglie che Lui vuole rivelarvi attraverso me. Figli miei
non appesantite i vostri cuori rimandando sempre al domani. Oggi vi chiedo
di decidervi ad aiutarmi affinché ciascuno di voi si senta un figlio prediletto.
Figli miei non a tutti è stato fatto questo dono ed a voi che state vivendo
questa grazia, Io vi chiedo di non giudicare coloro che non hanno avuto
ancora questa rivelazione. Siate voi la luce per coloro che vivono le tenebre,
attraverso un cammino che Dio ha tracciato per voi. Io sarò con voi in
questo tempo di grazia ad insegnarvi il cammino del vostro santo viaggio.
Ho bisogno di voi e delle vostre preghiere. Vi ringrazio figli miei per la
vostra presenza, prego per voi e sto pregando su di voi affinché siate i nuovi
apostoli e operatori di pace. Pregate, pregate, pregate. Vi ringrazio per la
vostra presenza e vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo.

36
03/11/2012
Cari figli miei, anche oggi vi esorto a rallegrarvi e a vivere la gioia di Dio.
Coraggio figlioletti miei, sono con voi in un modo
speciale, accogliete e vivete i messaggi che Dio vi manda
attraverso di me. Pregate di più la preghiera personale,
invocando lo Spirito Santo affinché lui vi guidi sulle
vostre scelte quotidiane, perché molti di voi non vivono
la preghiera personale e non riescono ad immergersi
quotidianamente su di essa. Sappiate figli miei che ho
bisogno delle vostre preghiere, perché attraverso la preghiera vi potete
trasformare in un dono per gli altri ed essere nei piani che Dio ha su
ciascuno di voi, dove la luce trasforma e ravviva i vostri volti. Io vengo ad
insegnarvi a percorrere quelle vie che Dio ha tracciato per ciascuno di vo.
Pregate per la chiesa, per i vostri pastori e pregate per le mie intenzioni
affinché io possa sempre intercedere e guidarvi in questo pellegrinaggio. Io
mi dono totalmente a voi come mi sono donata totalmente a mio figlio Gesù.
Vi ringrazio figli miei che avete sete dell’amore di Dio, non abbiate paura di
abbandonarvi nelle sue braccia. Lui è padre e vuole che nessuno di voi si
perda. Vi amo, vi proteggo e vi benedico in un modo speciale nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

01/12/2012
Cari figli miei, anche oggi vi invito ad immergervi in un abbandono totale,
dove non potete essere confusi dalle tenebre. Vi esorto figlioli miei ad essere
più decisi per un cammino di conversione. Nonostante il tempo che Dio mi
concede di stare in mezzo a voi, molti ancora sono lontani da i miei inviti e
non riescono ad diventare dono di Dio per gli altri. Pregate perché
attraverso la preghiera si ottiene il dono di una trasformazione del cuore e
dove io posso operare e guidarvi in questo cammino che Dio ha tracciato per
ciascuno di voi. Non dite figli miei che Io ripeto sempre le stesse cose, ma vi
invito a metterle in pratica dove possiamo fare un cammino per incontrare
il Re delle pace. Pregate il vostro angelo custode, affinché lui vi apra il
sentiero del vostro cammino. Attraverso la confessione e l’aiuto dei vostri
pastori, riuscirete a perdonare e non sarete confusi da satana e Io sarò
accanto a ciascuno di voi con la mia materna benedizione.
Vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

37
MESSAGGI DEL 2013
05/01/2013
Cari figli miei prediletti, vi esorto in questo
tempo di risvegliare i vostri cuori, perché sono
molto addormentati. Sono tempi speciali per
l’umanità, ringraziate Dio che mi fa essere
presente in mezzo a voi. Nonostante i miei continui inviti, voi ancora vi
ostinate a dare sempre un senso alla vostra ragione e non vi accorgete che
in questo modo vi allontanate sempre di più dai piani che Dio ha su ciascuno
di voi. Io come Mamma vengo in mezzo a voi per ricordare in voi la parola
di Dio perché molti di voi non la conoscono ancora. Vi esorto a ricominciare
a rinnovare nei vostri cuori il vostro si, per iniziare insieme un percorso
dove posso condurvi all’eternità. Figli miei ho bisogno di voi, delle vostre
preghiere e dei vostri digiuni. Solo così sentirete trasformare in voi il vostro
cuore. Un cuore che prega poco, un cuore che non si nutre della parola di
Dio si può seccare come ramo, perciò non rischiate di seccarvi, ma vi esorto
a vivere quotidianamente una fede più viva. Coraggio, coraggio figlioletti
miei sono sempre accanto a voi per trasformare i vostri volti per dare un
segno per coloro che non conoscono la mia venuta. Pregate, pregate, pregate
per la chiesa e per il santo padre che vi ha donato un anno di fede e pregate
affinché io possa entrare in tutte le famiglie, affinché con la protezione di
Dio satana non può distruggere gli sposi. Vi benedico tutti nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo

02/02/2013
Cari figlioletti miei, anche oggi vengo a bussare nei vostri cuori per portarvi
la buona novella. Ascoltatemi figli cari, il mio cuore materno è molto triste
per tanti miei figli che non riescono ad immergersi in un abbandono totale.
Molti cuori sono lontani dai progetti di Dio. Vivete i messaggi che Dio vi
manda attraverso di Me. Quanti cuori promettono e ripromettono e non
riescono a mantenere una fede costante.
Io vi esorto a deporre i vostri cuori davanti al Re della pace, dove Lui viene a
prendere tutti i vostri peccati. Ritornate a Dio. Lui è la vera certezza e la
vera salvezza. Coraggio sono con voi e accanto a ciascuno di voi per farvi
gustare i colori meravigliosi che Dio ha preparato per ciascuno di voi.
So che molti di voi non riescono a vedere i colori del cielo perché il mondo
che vivete vi inganna con falsi colori. Io vi esorto ad essere testimoni nel
mondo e delle meraviglie che Dio ha fatto su molti di voi.
Pregate affinché io possa usarvi come strumenti della sua parola.
Non siete soli, perché Io rimarrò sempre accanto a ciascuno di voi, come
rimasi sotto la croce di mio figlio Gesù. Da allora sono diventata la mamma
38
dell’umanità. Pregate per i pastori, affinché attraverso loro sarete
illuminati. Pregate, pregate, pregate. Vi do la mia materna benedizione nel
nome del Padre ,del Figlio e dello Spirito Santo.

02/03/2013
Cari figli miei, anche oggi vi esorto a vivere i miei messaggi, perché molti di
voi non li vive ancora ed io prendendovi per mano vi aiuterò a
comprenderli. Vi invito ad essere dei veri cristiani, non lasciatevi
affascinare da false dottrine, come il mondo che ha cambiato le beatitudini.
Cari figli è tempo di testimoniare, è tempo di sostenere coloro che non
riescono a camminare nella luce di Dio. Voi che avete ricevuto, donatevi
rinunciando al vostro io. Non parlate di Dio, ma vivetelo e Io vi dico di non
aver paura, ma vi esorto ad abbandonarvi nelle mani del Padre, perché solo
lui può donarvi la vera pace. So quanti di voi non hanno la pace e sono
disturbati da tanti falsi maestri. Uno solo è il Maestro, una sola è la chiesa .
Pregate in riparazione, con digiuni e preghiere, alle offese fatte a Dio e
pregate per i pastori. Coraggio figlioletti non fatevi ingannare da questo
mondo facendovi credere che Dio non c’è. Pregate, pregate, pregate. Vi
benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

06/04/2013
Cari figlioletti miei anche oggi più che mai vi invito ad aprire il cuore. Molti
di voi hanno il cuore chiuso per ascoltare la voce di mio figlio Gesù. Cari figli
se sapeste quanto lui è presente in voi non ci sarebbe bisogno di cercarlo
altrove. Spesso lo cercate nelle cose mistiche, attraverso i segni, prodigi e
non ve ne accorgete che Lui è lì presente, vivo e vero, affianco a ciascuno di
voi. Perché lo cercate lontano? Beati quelli che l’hanno imparato a conoscere
in un pezzo di pane. Lui è nel silenzio totale, è come un padre di misericordia
che aspetta i suoi figli. Coraggio figli miei vivete una fede più genuina
vivendo la Sua parola. Vi invito cari figli a pregare per i vostri gruppi
affinché non ci siano divisioni, ma vivete più per le cose di lassù che per voi
stessi. Beati gli umili di cuore che non si lasciano corrompere da tanti
rumori. E’ da tempo che sono con voi, ma voi non riuscite ancora ad un
abbandono totale. Pregate per la chiesa, per l’unione della chiesa e pregate
per i miei figli sacerdoti affinché dal loro cuore si rinnovi quell’amore per
Dio, perché molti di essi hanno perso il sentiero. Amateli e non giudicateli
come Dio non giudica voi. E’ tempo di rispondere alla chiamata.
Vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

04/05/2013
Cari figlioletti miei, anche oggi il mio invito materno vi esorta a riconoscere
il Re della pace, affiche sappiate che lui è il vostro redentore. Non rimandate
al domani ciò che potete fare oggi, ma vi invito figlioletti miei a benedire i
39
vostri fratelli che molti di voi non riescono a perdonare, un cuore che non
perdona un cuore che non ama non può avere la pace. Non state sempre a
condannare ma vi chiedo di benedire perché molti di voi non riescono a
benedire. Dio vuole darvi la pace, è accanto a ciascuno di voi e bussa
insistentemente, ma voi non riuscite a ricambiarlo. E’ tempo di cambiare, è
tempo di testimoniare con la vostra vita. Perché io sono venuta a donare
quella pace che l’uomo non vi dà. Lui è la vera pace, aprite le vostre braccia
per abbracciare e benedire coloro che non riuscite ad abbracciare. Beati
coloro che si lasciano cullare nelle braccia di Dio come un bambino si lascia
cullare nelle braccia della mamma. So quanti di voi stanno sotto il peso della
sofferenza della malattia, prego a mio figlio Gesù affinché vi aiuti a
sopportarla. Coraggio, coraggio sono con voi e resterò accanto a ciascuno di
voi, fissandovi negli occhi e donandomi tutta a voi affinché voi possiate
rifiorire a vita nuova. Non siete soli, prego su di voi lo spirito consolatore. Io
non parlo lingue sconosciute a voi e non vengo a portare nuovi vangeli, ma
vengo a ricordare la parola di Dio, che molti di voi non la vivono. Io vi
ringrazio, vi benedico. Pregate per i miei figli pastori che aprano le porte
della buona novella, Dio non desidera una chiesa di belle pietre, ma desidera
una chiesa di uomini che diventino sentinelle di Cristo. Pregate, pregate,
pregate, affinché si possano realizzare tutti i piani di Dio.
Vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

01/06/2013
Cari figlioletti miei, anche oggi vengo per asciugare le vostre lacrime. Ho
bisogno di voi, ho bisogno del vostro si. Molti sono coloro che hanno lasciato
il sentiero della preghiera e vivono come se non avessero mai conosciuto
l'amore di Dio. Ma io vi supplico e vi invito a rinnovare il vostro si. Voi che
state camminando con me e che avete ricevuto il dono della mia
chiamata aiutatemi a distribuire quell'amore che Dio da a ciascuno di voi.
Non abbiate paura di testimoniare, siate invece luce e speranza per coloro
che non hanno ne luce e ne speranza. Voi che siete smarriti e confusi e non
siete più capaci di amare, è perché avete perso il sentiero della verità e il
senso del peccato e non sapete più distinguere il bene dal male .
Ci sono molti maestri, che vi allontanano sempre di più dai piani di Dio. Io vi
dico e vi supplico figli miei a non essere portatori di discordia ma siate
portatori di gioia. Un cuore che ama non è un cuore geloso e non è un cuore
invidioso, ma è un cuore pieno di misericordia. Figli miei non siete soli, sono
venuta a prendervi per mano e prendere le vostre sofferenze, donando ad
alcuni l'abbraccio di Gesù e condurvi verso un sentiero di pace. Pregate.
40
pregate. pregate per i miei pastori affinché con loro voi siete uniti nella casa
del Padre. Vi ringrazio per aver risposto alla mia chiamata.
Vi benedico tutti nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo.

06/07/2013
Cari figlioletti miei, anche oggi vengo a consolare i vostri cuori e farli simili
al cuore di mio figlio Gesù. Come una madre consola i sui figli Io consolo voi
tutti. E’ tempo di svegliarsi, è tempo di decidersi, come l’aurora si sveglia
ogni mattina. Cari figli ringrazio voi che state rispondendo alla mia
chiamata, perché attraverso voi i piani di Dio si possono realizzare. Per
questo vi invito a diventare strumenti di pace per coloro che sono lontani dal
cuore di Gesù. Pregate, pregate, pregate, perché satana vuole distruggere i
piani di Dio che ha tracciato per ciascuno di voi. Non lasciatevi ingannare
dai suoi attacchi, ma vi supplico di stare attenti,
perché lui è molto astuto. Per questo vi esorto figli
miei a pregare e a ricorrere alla riconciliazione
attraverso la confessione. Amate i miei pastori.
Meditate la vita dei santi affinché sia il sentiero del
vostro cammino, perché molti di voi hanno
rinunciato alla santità come fosse impossibile .
Invece Io vi esorto tutti alla santità.
Io prego lo Spirito Consolatore affinché nessuno di voi possa sentirsi
abbandonato, sono con voi e sarò sempre vicino a voi. Pregate, pregate,
pregate, vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo.

03/08/2013
Cari figli miei, anche oggi desidero condurvi verso una via di pace.
So che in ciascuno di voi c’è il desiderio d’amore e Io vengo a portarvi
quell’amore, confidate in Dio Padre dove Lui vuole entrare nei vostri cuori
per trasformarvi e farvi diventare il Suo capolavoro. Vi esorto figli miei a
consacrarvi totalmente nelle mani di mio figlio Gesù, affinché voi che vivete i
miei messaggi, siate testimoni di questi tempi di grazia. Ho scelto voi figli
miei, affinché siate i testimoni delle nuove generazioni. Coraggio figli miei
sono con voi e accanto a ciascuno di voi ad
asciugare le vostre lacrime, per consolarvi. Le cose
vecchie, figli miei sono passate, vivete l’oggi e non
vi ostinate per il vostro passato, è tempo di
perdonare, è tempo di rinnovare, è tempo di
amare, è tempo di decidervi. Dio mi concede di
accompagnarvi per un lungo tempo insieme a voi.
Figli miei sono ancora molti che non vivono i
sacramenti e così non possono comprendere l’amore di Dio. Vi amo, Vi amo,
vi benedico tutti e vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata.
41
07/09/2013
Cari figlioletti miei anche oggi il mio invito materno più che mai è rivolto
per farvi vivere questi tempi di grazia. Molti sono coloro che non riescono
più a vivere e a gustare la parola di mio figlio Gesù. Per questo vi esorto a
risvegliare quella fede che si è addormentata. Non vivete come se non aveste
mai conosciuto l’amore che Dio vi ha donato e che vi sta donando in questi
tempi di grazia. Coraggio, coraggio , sono con voi, accanto a ciascuno di voi
per rialzarvi, consolarvi e per condurvi sulla via della pace, pregherò lo
Spirito Santo affinché risvegli i vostri cuori. Quanti di voi vivono una fede
vacillante, arrivando a non gustare più la mia venuta. Io vi esorto a una
preghiera costante fatta di umiltà, donazione e di perdono. Pregate,
pregate, pregate, in questi tempi senza pace, aiutatemi con le vostre
preghiere affinché con i miei figli pastori si possono realizzare i progetti di
Dio. Ringrazio tutti i presenti e vi do la mia materna benedizione.

05/10/2013
Cari figlioletti miei, anche oggi vengo a voi per rallegrare i vostri cuori
affinché non appassiscano. Quanti di voi hanno perso il sentiero e non
riescono più a donarsi a Dio, per questo vi esorto figli miei ad una preghiera
personale. Sono accanto a ciascuno di voi, prendendovi per mano per
accompagnarvi verso un’oasi di pace. Solo con la preghiera potrete scoprire
le bellezze del creatore attraverso un cammino di conversione. Sappiate figli
miei che satana è in agguato. Tornate figli miei prediletti, a riscoprire di
nuovo quell’amore e quell’entusiasmo delle prime volte. Pregate, pregate,
pregate, affinché attorno a voi e nei gruppi non ci siano divisioni. Vi esorto a
farvi guidare dai miei pastori che Dio ha messo sul vostro cammino. Solo
cosi sarete dei veri testimoni. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata
vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

02/11/2013
Cari figlioletti miei, anche oggi vengo a voi per guidarvi verso un cammino
di pace, perché molti di voi non sono più capaci a testimoniare la mia
venuta e vi siete lasciati affascinare dalle cose di questo mondo, senza
accorgervi che vi state allontanando dai progetti che Dio ha su ciascuno di
voi. Vi esorto figli miei a decidervi per un cammino verso una santità,
affinché rifiorisca sul vostro cuore il desiderio di ricominciare.
Sono con voi accanto a ciascuno di voi per prendervi per mano per condurvi
verso il sentiero della pace. Pregate, pregate, pregate, affinché lo Spirito
Consolatore possa agire in voi per risvegliare quei cuori che si sono lasciati
trasportare, coraggio figlioletti miei, con il desiderio di rinnovare il vostro
si, voi potete di nuovo assaporare quella gioia che sentivate le prime volte.
Pregate per le mie intenzioni affinché Io posso rivelarvi i primi segreti.
42
Pregate per il santo padre, per i miei pastori, affinché tutto vi sarà più
chiaro della mia venuta in mezzo a voi.
Vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

07/12/2013
Oggi la Madonna si è presentata vestita tutta dorata e circondata da tanti
angeli. Come sempre si è presentata dicendo: “Sia lodato Gesù Cristo. Cari
figli anche oggi busso ai vostri cuori affinché quel cuore ferito lo
possiate donare a mio figlio Gesù. Risvegliatevi come l'aurora si sveglia
ogni mattina, per avere quel desiderio di incontrare il Re della pace . Figli
miei quando siete in preghiera sentite in voi il peso delle vostre miserie e non
riuscite a distaccarvi dai vostri peccati. Un cuore che non si dona totalmente
a mio Figlio, non può scoprire la sua bellezza e non può innamorarsi di Lui.
Io vi esorto, cari figli, a combattere il nemico con la preghiera costante. Voi
figlioletti miei che dite di amarmi, non siete ancora capaci di perdonare. Vi
ostinate ad amare coloro che vi stanno accanto. Solo da una vostra
trasformazione potete essere dono per il prossimo. Io mi servo di questi
tempi affinché con i miei pastori si possono realizzare i piani che Dio ha su
ciascuno di voi. Pregate, pregate, pregate. Vi benedico tutti nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

MESSAGGI DEL 2014

04/01/14
Cari figlioletti miei , il mio cuore è triste a causa dalle
molte offese verso mio figlio Gesù. Vi esorto figlioli
miei a prendere coscienza della propria chiamata
perché molti di voi hanno perso il sentiero e non
riescono più a sentire la presenza di Dio dentro il
proprio cuore, per questo vi invito ad essere dei veri
testimoni. Purificate i vostri cuori per essere dei veri testimoni verso coloro
che non hanno avuto la grazia di vivere questi tempi di grazia. Per questo vi
esorto a decidervi verso un perdono totale. Io non posso entrare in voi e non
vi posso aiutare se non vi decidete ad affidarmi i vostri cuori, perché io sono
sempre accanto a voi e prego per ciascuno di voi, affinché voi sarete delle
vere sentinelle che Dio ha scelto. Pregate, pregate, pregate, per la grazia che
Dio mi ha dato per restare in mezzo a voi. Non
lasciatevi ingannare rimandando la preghiera, perché sono molti quelli che
non pregano e non digiunano. Per questo Io vi invito sempre ad essere uniti
verso i miei figli sacerdoti, loro hanno la grazia di perdonare e voi solo così
potete trovare la pace nei vostri cuori e di ricominciare facendo un cammino
di santità. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata.

43
01/02/14
Cari figlioletti miei, anche oggi vi invito ad avere una preghiera silenziosa,
non fatta di tante parole . Figlioli miei cercate di essere luce nel mondo,
perché sono molti coloro che non riescono a donare quella luce a coloro che
si vogliono avvicinare verso mio figlio Gesù. Desidero, figli miei, che
ciascuno di voi si prenda cura di coloro che Dio vi ha messo accanto, perché
senza l’amore degli uni verso gli altri, voi non potete testimoniare le
meraviglie che Dio vuole compiere nella vostra vita. E’ nel dare che si riceve.
Il mio cuore è triste per tante anime che ancora vivono nel peccato e si
perdono con il loro io, per questo io vi invito costantemente alla preghiera
del cuore. La preghiera vi trasforma e attraverso la vostra trasformazione
voi sarete i veri testimoni della mia venuta, perché attraverso di voi gli altri
possono riconoscere che io vivo in voi. Un cuore che non perdona , non può
testimoniare l’amore di Dio. Coraggio, figlioletti miei, Io sono con voi e
accanto a ciascuno di voi, per donarvi tutto il mio amore affinché voi vi
riempiate di Spirito Santo. Solo con l’umiltà voi imparerete ad amare mio
figlio Gesù e sarete veri figli costruttori di pace.
Pregate, pregate, pregate, per tutti coloro che sono molto lontani dai piani
di Dio e vi esorto a pregare per i pastori affinché con loro
possiate sostenervi e far conoscere la Sua Parola e viverla in pieno. Vi
ringrazio figlioletti miei per aver risposto alla mia chiamata.

01/03/14
Cari figlioletti miei, anche oggi vi chiedo di pregare senza stancarvi, perché
il mondo è sempre più attaccato dalle tentazioni di satana e voi che vivete
questi tempi di grazia vi esorto a sorreggere coloro che si lasciano
trascinare in questo mondo, senza seguire più le orme di mio figlio Gesù.
Figli miei voi che siete preziosi ai miei occhi, Io come madre vengo ad
asciugare le vostre lacrime come una mamma consola i propri figli, così Io
consolo a ciascuno di voi. Coraggio figlioletti miei, non pensate che Io non
ascolto i vostri dolori. Ringraziate la tenerezza di mio figlio Gesù che mi fa
venire dal cielo per consolare coloro che non hanno più speranza dal mondo.
Voi che avete me in mezzo a voi, Io vi preparo a farvi incontrare con il Re
della pace. Come la primavera che si sta risvegliando , voi risvegliate i vostri
cuori affinché nei vostri gruppi e nelle vostre parrocchie e attraverso i vostri
pastori ci sia la gioia. Io vi ringrazio per l’amore che avete per mio figlio
Gesù, fisso i vostri occhi e prego su di voi lo Spirito Consolatore affinché
siate ricoperti della mia tenerezza. Pregate, pregate, pregate, Vi amo e
aiutatemi affinché si possano realizzare i piani di Dio. Io vi benedico e vi
ringrazio che avete risposto alla mia chiamata.

44
05\04\14
Cari figli miei anche oggi con materno Amore vengo a consolare i vostri
cuori che sono irrequieti; Sono qui, figli miei,
affinché voi che camminate in questo sentiero
possiate deporre tutto ai piedi del mio dolce Figlio.
Coraggio, coraggio, figli miei, imparate a
percorrere le vie che Dio ha tracciato per ciascuno
di voi. In questi tempi sarò a lungo con voi
affinché non vi sentiate abbandonati, perché molti
di voi non sentono più quella gioia e quella pace e
si lasciano sempre di più affascinare da questo mondo senza Dio, lasciando
la preghiera e non ascoltando più, nel silenzio del cuore, la voce di Dio.
Figli miei pregate, pregate, pregate, per incontrare il Re della pace, solo con
la preghiera e la penitenza potete allontanare il maligno che cerca sempre di
divorare tutto ciò che vi circonda. Io vi chiedo di vivere il digiuno, perché
con la preghiera e il digiuno potete vincere il peccato e potete perdonare. Vi
amo figli miei, pregate come sempre per i vostri pastori, affinché lo Spirito
Santo possa agire in voi e si possano realizzare i piani di Dio. Pregate,
pregate, pregate. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata.

03/05/2014
Cari figli, vi invito a glorificare il Dio della gloria.
Figli miei cari, come sempre vengo in mezzo a voi
come Mamma consolatrice per far aprire i vostri
cuori ,che spesso si chiudono e non riescono più a
credere. Figlioli miei, quanti di voi non riescono a
credere che Dio mi manda in mezzo a voi. Oh figli se
solo un attimo vi fermaste, Dio vi concederà la Sua
bellezza e la sua infinita misericordia. Può Dio dimenticarsi delle sue
creature? Coraggio, figlioli miei, sono sempre a consolarvi in questi tempi di
grazia. Vengo a benedirvi e a portare il lieto annuncio della buona novella.
Beati voi che avete sete dell’amore di Dio e cercate con tutto il vostro cuore
l’abbraccio del consolatore. Io che sono vostra Madre desidero che le vostre
mani diventino benedizione per essere luce nel mondo. Per essere luce del
mondo bisogna vivere un cammino di conversione e voi che avete avuto i
miei pastori, attraverso le loro mani e il perdono di mio figlio Gesù, voi
sarete trasformati e sarete riempiti dello Spirito Consolatore. Pregate,
pregate, pregate, affinché con le vostre preghiere si possano realizzare i
piani di Dio. Posso chiedere a voi presenti di essere il mio esercito di pace
per combattere le insidie del maligno, affinché con il vostro digiuno e le
vostre preghiere mi aiutiate a sconfiggere satana? Prego per voi e invoco su
ciascuno di voi la benedizione di Dio Padre. Vi ringrazio di aver risposto alla
mia chiamata.

45
MESSAGGIO IN OCCASIONE DEL 29° ANNIVERSARIO
DELLE APPARIZIONI A OLIVETOCITRA
24/05/14
Questa sera è venuta la Madonna tutta vestita d’oro e con sé tanti angeli e
mi ha detto “Sia lodato Gesù Cristo” ed io ho risposto “Oggi e sempre sia
lodato”. “Figli miei, oggi voglio benedire tutti coloro che mi vengono ad
onorare, molti sono venuti come pellegrini per ringraziarmi di tutto questo
tempo che sono in mezzo a voi. Coraggio figlioletti miei, sono con voi per
percorrere assieme a voi un cammino di santità e per portarvi a mio figlio
Gesù. Vi prego figli miei, di non scoraggiarvi, perché Io sono con voi a
guidare i vostri cuori verso un cammino di santità. Grazie figli miei per
l’amore che nutrite per Dio e a voi, figli miei pellegrini, che siete stati
chiamati ad essere portatori di pace e di amore, siate Luce nel mondo. Io
prego ogni giorno lo Spirito Consolatore che vi guidi nei vostri gruppi. Oggi
non è la mia festa, ma è la nostra festa e di coloro che hanno perseverato in
tutti questi anni la mia venuta in mezzo a voi. Benedico ciascuno di voi in un
modo speciale. Chiedo a mio Figlio Gesù in questo giorno di esaudire tutte le
vostre richieste. Pregate per i miei figli pastori affinché loro vi possano
guidare. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata.

07/06/2014
Cari figli miei, anche oggi come Madre dell’umanità vengo in mezzo a voi
affinché voi vi rivestiate di misericordia, perché senza la misericordia non
potete vivere una preghiera contemplativa. Molti di voi non riescono a
pregare e si perdono lungo il cammino non riuscendo a vivere una fede viva.
Non vivete una fede fatta da voi stessi che non vi porta gioia. Io vi invito a
decidervi di fare un cammino di santità, perché molti di voi non riescono più
ad immergersi nella parola di Dio. Senza la preghiera e senza il perdono,
non riuscirete ad incontrare il Re della pace. Figli miei, tutti chiedete il dono
della pace, ma se non pregate non potete avere pace e Io vi chiedo di
diventare il dono della pace. Pregate affinché Io, con la mia venuta, possa
aiutarvi in questo cammino dove tutto è senza Dio. Coraggio, figli miei, sono
accanto a voi che siete ammalati e affaticati e vengo a consolarvi e
sostenervi affinché non vi sentiate soli. Voi che vivete i miei messaggi, vi
esorto ad abbandonarvi e non cercare di comprendere il mistero che Dio vi
vuole rivelare, ma vi dico che non ce nulla da capire, ma c’è solo da amare.
Pregate e lasciatevi guidare dai vostri pastori e Io pregherò lo Spirito

46
Consolatore affinché Io possa guidare i vostri gruppi. Pregate, pregate,
pregate. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata.

05/07/14
Cari figlioletti miei, anche oggi vengo a voi per risvegliare quella fede
addormentata. Vi prego con tutto il mio cuore di immergervi nelle braccia di
Dio Padre, affinché voi possiate vivere il Dio della speranza. Io non vengo a
cambiare la parola di Dio, ma Dio mi manda come prima portatrice della
Sua parola, per evangelizzare e per condurvi a Lui, perché molti di voi si
sono lasciati affascinare da questo mondo senza Dio, perdendo il sentiero
che Lui ha tracciato per ognuno di voi. Vi esorto figli miei di non distrarvi e
di vivere una fede genuina. Oggi sono accanto a ciascuno di voi per
prendere su di me tutto ciò che vi addolora. Confidate in questi tempi di
grazia, una preghiera personale, fatta di digiuno, di preghiera e di gesti di
amore, affinché siate luce per coloro che non hanno avuto ancora il dono
della fede. Io, figli miei, sono accanto a voi e vi chiedo di perdonare coloro
che non riuscite a perdonare, solo cosi potete riconoscere che la pace vive in
voi e come Madre pregherò su di voi, affinché possiate ricevere questa
grazia. Pregate, pregate, affinché voi possiate rivivere quella gioia del primo
incontro. Io vi amo e pregherò per voi affinché attraverso i miei figli
sacerdoti possiate vivere un cammino di santità. Benedico tutti voi presenti e
porterò a mio figlio Gesù tutte le vostre preoccupazioni. Vi ringrazio per la
vostra presenza.

02/08/14
Cari figlioletti miei, anche oggi vi invito a gioire per la gioia che Dio vuole
donare ai vostri cuori. Pregate, figli miei cari, perché solo attraverso a una
preghiera costante, voi potete diventare dono di Dio. Cari figli, vi esorto a
fermarvi e di vivere il dono che vi è stato dato, non siate come mendicanti,
perché molti di voi non vivono una fede costante e rischiano di vacillare
perdendo il sentiero che Dio ha tracciato su ciascuno di voi e la gioia della
mia venuta in mezzo a voi. Figli miei, voi tutti siete preziosi ai miei occhi e
Dio non fa distinzione dei doni che uno ha. Uno solo è il Maestro ed Io vi
esorto a non giudicare, mettendovi uno contro l’altro, non vedendo più la
verità. Voi sapete che satana è forte, divide ogni cosa e cerca di non farvi
vivere la vostra pace. Io vi esorto a vivere una preghiera più umile, fatta di
donazione, affinché sarete dei veri testimoni. Pregate nelle vostre famiglie,
perché è lì che Dio opera ed è lì che si vedono i frutti che Dio vi concede. Io
sarò sempre accanto a ciascuno di voi per guidarvi nei piani di Dio. Vi

47
esorto a pregare per i pastori e per coloro che hanno lasciato il cammino ed
Io tenderò la mia mano materna su ciascuno di voi, affinché nessuno di voi
si perda. Figli miei, coraggio, non siete soli, Io sarò con voi e pregherò su
ciascuno di voi lo Spirito Santo, affinché voi sarete consacrati e guidati dalle
mie mani. Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata e pregate per i
miei pastori.

06/09/14
Cari figli miei, anche oggi vengo in mezzo a voi per
condurvi ad un cammino di santità, affinché i progetti
di Dio si possano realizzare attraverso ciascuno di voi.
Aiutatemi a realizzare l’opera che Dio ha iniziato con
voi. Vi esorto figli miei a decidervi a rinnovare dentro
di voi quel “si”, perché sono tanti coloro che non vivono
più quella preghiera ardente e hanno chiuso il cuore a Dio. Io vi esorto, figli
miei, ad innamorarvi di nuovo della preghiera, perché senza di essa, voi non
potete percorrere il sentiero che Dio ha tracciato per voi. Pregate, pregate,
pregate, figli miei, affinché voi vi offriate per coloro che non hanno avuto la
grazia di vivere questi tempi di grazia. Il mio cuore, figli miei, è triste perché
molti di voi si lasciano sedurre dai falsi idoli e non vivete più secondo i piani
di Dio. Io vi esorto a investire la vostra vita nelle mani del Padre, affinché il
vostro cuore sia custodito per l’eternità. Voi sapete che la scena di questo
mondo finirà. Pregate, affinché il nemico non possa nuocere e distruggere
tutto ciò che incontra. Voi figli miei che conoscete il bene e il male, oggi vi
esorto a rivestirvi come nuove creature: amandovi e perdonandovi, gli uni e
gli altri. Non comportatevi come se non aveste mai conosciuto Colui che vi
ha perdonato donando la Sua vita. Figli miei fatevi aiutare dai pastori che
Dio ha messo sul vostro cammino, affinché io preghi lo Spirito Santo su
ciascuno di voi. Pregate, pregate per questo mondo senza pace.
Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata.

04/10/2014
Cari figli miei, come vostra madre vengo in mezzo a voi per consolare i
vostri cuori, ringraziate mio figlio Gesù che mi manda in mezzo a voi.
Figlioletti miei senza l’amore non potete vivere la bellezza della preghiera.
Vi invito figli miei ad amare voi stessi, perché molti di voi non si amano e
non riescono a vedere la luce che Dio vorrebbe donarvi. Figli miei aprite i
vostri cuori in questo tempo di grazia, offrendo sacrifici e digiuni, affinché il
Re della pace possa rivelarvi il mistero d’amore che Lui ha per voi.

48
Coraggio, consacrate la vostra vita a mio figlio Gesù.
Io sono accanto a voi per guidarvi. Fisso lo sguardo su ciascuno di voi e vedo
smarrimento, non riuscite a decidere per la vostra vita. Io vi esorto a
ricominciare attraverso i miei figli sacerdoti che Dio vi ha messo accanto per
rinnovare il vostro si, perché le cose vecchie sono passate. Oggi figli miei vi
chiedo una vita fatta di umiltà, dove lo Spirito Santo possa agire, perché
attraverso di voi gli altri possano sentire il profumo della santità. Figlioletti
miei, dalla croce, mio figlio, mi donò a voi e disse: “ecco vostra madre”.
Pregate figli miei, pregate, pregate, affinché voi vi liberiate da una vita
disordinata. Pregate, pregate, pregate. Vi benedico tutti e vi ringrazio per
la vostra presenza.

01/11/2014
Cari figlioletti miei, anche oggi con cuore materno busso ai vostri cuori,
affinché il Re della pace possa entrare nei vostri cuori. Quanti di voi, figlioli
miei, non riescono ad immergersi totalmente nella preghiera. Io vi chiedo di
deporre ai piedi di Gesù tutto ciò che vi appesantisce, portandovi via la pace.
Figli miei, guardo ognuno di voi e vi fisso con
sguardo materno per donarvi lo Spirito
Consolatore. Desidero da voi una preghiera più
profonda, affinché il maligno non possa
distogliervi dal sentiero che Dio ha tracciato per
ciascuno di voi. Io sono accanto a voi con tutto il
mio amore. Come la chioccia raduna i suoi pulcini, Io ho radunato tutti voi.
Aiutatemi, figli miei, con le vostre preghiere, perché ho bisogno di voi,
perché attraverso un cammino di santità, voi possiate assaporare e vivere i
miei messaggi. Quanti di voi non riescono a pregare ed Io vi voglio aiutare
come una madre aiuta i propri figli e per questo vi chiedo il digiuno e la
preghiera, affinché si possano allontanare giorni difficili.
Io sono sempre con voi e accanto a ciascuno di voi e non vi abbandonerò
mai. Vi ringrazio della vostra presenza. Vi benedico tutti.

06/12/2014
Cari figli miei, anche oggi con materno amore, vengo a voi per consolarvi.
Vi ringrazio per la vostra costanza di venire ad onorarmi e grazie per venire
a porre davanti ai piedi di mio Figlio tutte le vostre tristezze. Io fisso i vostri
occhi e vi dono uno sguardo di tenerezza. Molti di voi presenti riceveranno
grazie e sentiranno la mia presenza. Come una madre consola i suoi figli,
così Io consolo voi. Dio sta vegliando su ciascuno di voi per donarvi lo

49
Spirito consolatore, affinché vi decidiate a fare un cammino di santità.
Non permettete che satana distrugga l’opera che Dio ha iniziato con voi.
Dio non può concedere grazie senza il vostro “si” .
Figli miei ritornate a quell’amore che voi avete assaporato le prime volte.
Pregate, pregate, pregate per i vostri pastori. Con il digiuno e la preghiera
voi potete aiutarmi a realizzare il progetto di Dio.
Vi benedico tutti e vi ringrazio per la vostra presenza.

MESSAGGI DEL 2015

03/01/2015
Cari figli miei, anche oggi con materno amore, vi invito a vivere una
preghiera più contemplativa, perché molti di voi non riescono a viverla e
attuarla. Vi esorto figli miei a decidervi a vivere tutti i messaggi che vi sono
stati donati. Ho bisogno di voi affinché con voi si realizzino tutti i piani che
Dio vuole rivelarvi. Sono in mezzo a voi figli miei, per aiutarvi a farvi
conoscere di più i progetti di mio Figlio. Se voi non vi decidete per Dio,
figlioletti miei, non posso rivelarvi ancora tante cose.
Starò a lungo con voi per aiutarvi a farvi riscoprire tutta la bellezza del
Creatore. Quanti di voi non riescono più ad immergersi in una preghiera
totale e vi lasciate sedurre dal maligno, mettendo divisione e discordia.
Vi esorto a pregare per i pastori, affinché anche loro attraverso di voi,
possono guidarvi a un cammino di santità. Pregate, pregate, pregate,
perché molti di voi hanno lasciato il digiuno e la preghiera e si sono
affievoliti. Prego mio figlio Gesù affinché non vi distraiate, perché molti di
voi sono distratti e prego mio figlio Gesù che manda su di voi il suo Santo
Spirito per risvegliare i vostri cuori. Vi ringrazio e vi benedico tutti.

07/02/2015
Cari figli miei anche oggi con materno amore vengo a bussare ai vostri
cuori. Figli cari, quanto smarrimento vedo nei vostri cuori.
Vi esorto, figli miei, ad avere dentro di voi una preghiera molto più viva,
perché molti non conoscono ancora l’amore che Dio nutre per ciascuno di
voi. Eppure mio Figlio mi manda in mezzo a voi per
farvi assaporare tutto l’amore che nutre per voi. Io
non vengo a cambiare la Parola di Dio, vengo per
farvela attuare e per imprimere nei vostri cuori la
tenerezza della Sua misericordia, perché molti di voi
non vivono ancora la Sua Parola. Perciò mio figlio mi
manda sulla terra affinché, con il mio aiuto, voi potete
scoprire quella pace che da tempo cercate.
Come potete fare un cammino senza avere la conoscenza della Parola?
50
Figli miei vi esorto a farvi guidare dai miei figli pastori, perché attraverso
loro e la Parola di Dio insieme potete fare un cammino di santità.
Perché molti non si nutrono più del corpo di Cristo, non vivendo più i
sacramenti e vivono una fede propria. Non lasciatevi ingannare dal proprio
io, rischiando di allontanarvi completamente. Io vi amo e non voglio che
nessuno di voi si allontani dal sentiero che Dio ha tracciato per voi.
Vi ringrazio della vostra venuta.
07/03/15
Cari figlioletti miei, anche oggi con cuore materno vengo in mezzo a voi
affinché apriate la speranza a coloro che non hanno più la speranza della
vita. Coraggio, coraggio figli miei, come una madre consola i suoi figlioletti,
Io consolo ciascuno di voi, ma siete pochi a rispondere e ad aiutarmi a fare
un cammino di santità. Quanti di voi siete assetati di verità?
Io vi esorto, figli miei, ad avere fiducia in voi
stessi, perché molti di voi presenti siete molto
lontani dalla Parola di Dio e vivete senza Dio.
Io vi esorto, figli miei, affinché voi possiate
vivere la verità, per avere il dono della pace.
Non vivete come se Dio non vi appartenesse.
Voi sapete che Dio lascia la libertà a ciascuno di
voi, molte volte figli miei Lui si inchina davanti
a voi e alla vostra libertà. Dico a tutti voi “ritornate a Dio, ritornate con
fervore come le prime volte che avete sentito la mia presenza”.
Io vi amo e vengo a radunare tutti voi che avete perso il sentiero.
Pregate, pregate, affinché Dio mi conceda la grazia di stare in mezzo a voi e
asciugare ogni lacrima del vostro cuore.
Pregate, pregate, pregate. Vi ringrazio della vostra presenza.

04/04/2015
Cari figli miei, anche oggi, con materno amore, vengo in mezzo a voi per
condurvi al mio dolce Figlio e verso un sentiero di pace. Vi esorto figli miei
ad essere il mio esercito. Deponete tutto nelle mani di mio figlio Gesù.
Pregate, figli miei, affinché voi vi innamoriate della preghiera del cuore, che
diventi una preghiera rigogliosa e non siate dei fiori appassiti. Quando
pregate siete degli angeli, perché in voi c’è l’incontro con mio figlio Gesù.
Figlioli miei, rimanete nel mio amore ed io come Madre vi porterò tra le mie
braccia come tenevo mio figlio Gesù. Come può una Madre non asciugare le
lacrime dei propri figli? Coraggio, coraggio, sono accanto a ciascuno di voi
per donarvi tutte le richieste di grazia. Vi esorto ad essere perseveranti nella
51
preghiera, dove potete iniziare un cammino di umiltà, affinché con il vostro
si e con la vostra gioia, gli altri possano attingere al vostro esempio.
Pregate, pregate, pregate, per i miei figli sacerdoti e non giudicateli, ma
pregate, pregate, pregate, affinché i piani di Dio si possano realizzare.
Io pregherò per ciascuno di voi affinché non vi sentiate soli.
Vi ringrazio di aver risposto alla mia chiamata.

02/05/2015
Cari figli con materno amore vengo in mezzo a voi affinché siate consolati
da questi tempi che Dio vi ha donato, facendomi venire in mezzo a voi ,
perché senza la preghiera voi non riuscite a vivere un percorso di verità.
Dio mi manda in mezzo a voi perché avete perso il sentiero e non riuscite
più a vivere una preghiera genuina. Gesù mi ha concesso di rimanere più a
lungo in mezzo a voi per farvi riscoprire tutta la sua bellezza.
Coraggio figli miei conosco le vostre ferite,
conosco tutto ciò delle vostre ferite, ma non
siete più soli. Perciò chiedo a voi piccoli miei
apostoli di rafforzare sempre di più la
preghiera affinché voi siate il mio esercito.
Chiedetemi tutto ciò con il cuore, Dio ve la
concederà. Abbiate fiducia della mia venuta
in mezzo a voi, perché molti di voi non
credono alla mia presenza e non riescono ad assaporare l’amore di mio
Figlio. Voi che avete iniziato, siate forti per sostenere tutti coloro che non
hanno ricevuto questo dono. Pregate, pregate, pregate per i vostri pastori
perché molti sono coloro che hanno bisogno delle vostre preghiere.
Vi esorto a sostenerli affinché attraverso di loro potete diventare luce nel
mondo. Vi ringrazio che nonostante tutto voi avete il desiderio di incontrare
il Re della pace. Vi benedico tutti e vi ringrazio della vostra venuta.

52
TESTIMONIANZE

Alla guida dei pellegrini


Nella Chiesa lo Spirito Santo ha suscitato e suscita
una infinità di esperienze, tutte tese a far sì che il
popolo di Dio possa esprimere la sua fede verso il
Signore secondo le proprie capacità. Tra queste, ho
incontrato un gruppo di persone chiamato “I
pellegrini di Maria“, essi vivono una spiritualità incentrata sulla dimensione
Mariana, che attraverso un suo figlio, Lello, comunica i Suoi messaggi tesi ad
aderire alla Salvezza offerta da Cristo, attraverso un cammino di
testimonianza Cristiana. Ci sono estrazioni sociali e culturali di vario genere,
impegnati a ritrovarsi in momenti di preghiera e di accoglienza di questi
messaggi. Ciò che mi colpisce è la semplicità e la loro freschezza di fede; non
vi è una vera e propria organizzazione e forse questo è un bene, c’è solo
l’impegno spontaneo che li vede riuniti ognuno, nelle proprie città, dal nord al
sud d’Italia, solo in questo momento e nella recita del Santo Rosario
settimanalmente, poi ognuno è tenuto a crescere nella fede nel proprio
quotidiano. Non parlo neanche di esaltazione personale né collettiva. Ma oggi
si vive una esperienza di crescita di una fede che seminata nel cuore trasforma
le persone, questo è uno degli aspetti che mi ha colpito maggiormente. Gesù
dice “ dai frutti li riconoscerete “ e penso che “ I pellegrini di Maria “ sono
un’opera di Dio come avevo accennato precedentemente. Dico che siamo agli
inizi, ma penso che tale esperienza nella quale ti trovi senza sentirti obbligato
e la testimonianza di ciò, sia destinata a crescere e l’affidarsi nelle mani della
Vergine Maria è garanzia di crescita e di trasformazione interiore.
Buon viaggio a tutti i pellegrini di Maria e Dio vi benedica. Don Antonio Grasso

Vivere il quotidiano accanto a Lello

L’incontro così casuale con Lello che subito non


capivo , ora posso dire che era un progetto di Dio.
Dio mi ha chiamato per essere uno strumento
nelle sue mani ed io per quel poco che posso fare
sono a disposizione. Questa Sua chiamata ha
cambiato radicalmente la mia vita, le mie
abitudini e il mio tenore di vita. Parlando delle
cose materiali posso dire che non mi mancava nulla, anche se per poter
53
praticare tutti gli hobby che mi piacevano, dovevo sempre fare i conti con il
portafoglio e quindi era tutto un rincorrere, però in un modo o nell’altro
riuscivo sempre a raggiungere i miei obbiettivi, avevo una piccola barca, mi
piaceva la subacquea, mi piaceva sciare, etc. Però non vivevo la vita a pieno,
senza magari neanche sapere cosa mi mancasse. Ora posso dire ciò che mi
mancava, “conoscere l’amore che Dio aveva per me”. Facendo questo
cammino con Lello ho potuto sperimentare sempre più quanto Dio ci ama e
quanto grande sia la Sua misericordia. Ora voglio dire che gli hobby che tanto
mi piacevano non sono più una priorità nella mia vita, ma sono in secondo
,terzo o quarto ordine. Invece trovo al primo posto l’Amore di Dio. Dio mi ha
insegnato ad amare ogni cosa che ci circonda compreso il primo respiro che
facciamo in modo cosciente ogni mattina.
Vivendo a stretto contatto con Lello vivo l’urlo e la disperazione di tante
persone che chiedono aiuto di conforto, sostegno, preghiera e magari anche di
gente che, come me, non conoscono l’amore di Dio e ne sono alla ricerca.
Chiaramente non c’è bisogno di stare vicino a Lello per capire quanta
sofferenza c’è, però le richieste che arrivano qui sono richieste di speranza che
talvolta, senza il dono dello Spirito Santo, non si troverebbero le parole giuste
da donare. Quindi prego Dio affinché si possa servire di me per essere una
fiammella di luce per gli altri. Enzo Giampieri

Io e Lello

Mi chiamo Anna Pucci, sono la figlia unica di una famiglia credente. Fin da
bambina, seppi dell’esistenza di Dio, di Gesù e di Maria, attraverso la
religione insegnatami da mia madre, molto credente e dalle suore dove
studiai. Questo però, non mi rese consapevole della fede, la fede vera , quella
che si arrende al cuore di Dio, fino a quando, anni fa, un’amica mi fece
conoscere Lello. Iniziò così, la mia storia di fede, dopo qualche tempo dal
primo incontro, Lello ci invitò nella sua casa, con la mia amica, decidemmo di
partire da Roma per raggiungerlo. Il giorno della partenza, era nuvoloso, ma
mai avremmo pensato che di li a poco si sarebbe scatenato un diluvio, da non
riuscire a vedere ad un palmo dal naso. Qualsiasi
essere umano con un minimo di intelletto,
avrebbe desistito dal continuare, ma noi, spinte
da una forza incontrollabile, andammo avanti,
nonostante si remasse contro il tempo e la non
conoscenza del percorso, il viaggio durò 7 ore.
Arrivate da Lello, trascorremmo 2 giorni immersi
54
nella preghiera, si sentiva forte la presenza della Madonna, che emozione, che
gioia, che pianti di liberazione, si stavano rompendo quelle catene che fino a
quel momento mi avevano tenuta legata. Finalmente venivo perdonata,
nessuno più mi avrebbe imprigionata nella materialità, il mio essere troppo
distratta nella fede, aveva chiuso le porte del mio cuore a Cristo. Un’altra
sorpresa ci attendeva prima della partenza, al termine di una profonda
preghiera, Lello mi pose tra le mani un libro, da aprire a caso….. il caso….così
recitava: ”FINALMENTE SIETE ARRIVATE, STAVO ASPETTANDO , IL
SIGNORE SU VOI HA GRANDI PROGETTI…..” Nel mio lento e
tormentato cammino di fede, ho avuto momenti tristi, difficili e brutti,
apparentemente irrisolvibili, ma Maria, mi ha dato la forza di rimanere
ancorata a Gesù, che proprio in quei momenti mi ha portata in braccio. La
fede è una avventura, è la più alta avventura dell’uomo, perché è camminare
al passo con il Dio vivente, che ci segue ovunque e ci accompagna. Ogni
giorno, ringrazio il Cielo che mi ha permesso l’incontro con Lello, al quale va
la riconoscenza per avermi insegnato la fede, quella vera e data la possibilità
di testimoniarla. GRAZIE. Anna Pucci

Il ritrovo di un vecchio amico

Erano più di vent'anni che non ci sentivamo né ci vedevamo, rapiti tutti e due
dalle nostre vite e dalle nostre storie. Mi trovavo a Loreto per un corso
d'inglese, quando un giorno, di quel freddissimo marzo 2012, osservando il
sole che volgeva al tramonto e che col suo tepore ci rassicurava
sull'imminente primavera, mi venne in mente, senza un apparente motivo,
che da quelle parti abitava Lello, quel vecchio amico con cui avevamo dato
inizio al nostro primo gruppo di preghiera nel lontano 1986. Ci si riuniva a
casa di sua zia ogni venerdì sera per la recita del Santo Rosario, si stava
insieme con gioia e semplicità e si cresceva tutti come fratelli di una sola
famiglia, con una mamma speciale: Maria. Pensai di contattarlo ma non avevo
il suo recapito, così chiesi a mio padre ed ottenni il numero. Non ero certo se
fosse contento nel risentirmi, ... dopo tanti anni, ...
a volte si cambia. Però il rischio di gioire di nuovo
insieme, nel rivedersi, mi fece vincere questo
timore e chiamai! Ho chiamato più volte, a casa, sul
cellulare, ma senza una risposta. Pensai allora che
forse non era destino che ci rivedessimo. Ma prima
di rassegnarmi del tutto, lasciai un ultimo sms sulla
sua pagina facebook. Dopo qualche giorno, ad un
55
paio di settimane alla fine del corso, Lello mi contatta e con mia piacevole
sorpresa mi trasmette lo stesso entusiasmo col quale io l'avevo cercato.
Fissiamo un incontro a casa sua per il weekend successivo. La domenica mi
presento a casa Ferrara e, nonostante i vent'anni e più di assenza, appena ci si
guarda sembra di esserci salutati pochi giorni prima. Che profondo
sentimento di gioia, che sensazione di serenità. Ho con me una piantina ed è
per questa che iniziano le risate: Lello voleva disfarsene per sempre, ed ecco
che io ne porto una. Conosco anche Enzo, simpaticissimo, ed è subito
sintonia. Si pranza insieme, ci si racconta un pò l'uno dell'altro, poi si decide
di andare in un posto lì vicino, dove c'è il fondatore dei neocatecumeni. Una
giornata di sole fa da sfondo ad uno dei momenti più belli degli ultimi anni
della mia vita. Seduti sull'erba, in cima ad una collina, ci si racconta un pò
della propria vita, si condividono le proprie esperienze, le emozioni, le gioie e
i dolori. Un vero e proprio Tabor, dove con noi tre si è sentita forte la presenza
viva di Gesù, che ha condiviso tutto insieme a noi. A termine della giornata,
nonostante le mie insistenze, mi hanno trattenuto pure a cena, con cui si è
conclusa alla grande una giornata all'insegna della gioia, dell'amicizia, dei
sorrisi. Pensavo che da quell'incontro bellissimo di tre amici, dovessero
passare chissà quanti anni per rivedersi ancora, ma mi sbagliavo. Di lì a poco
ci si risentiva e si dava inizio ad un movimento, dolce ma deciso, di ritrovo
generale di tutti i vecchi amici, che ha dato vita ad una vera e propria
mobilitazione generale, di tutti quelli che adesso fanno parte dell'esercito di
Maria, i “Pellegrini di Maria”. ... a volte penso alla mia insistenza nel cercare il
contatto con un vecchio amico, e non so rispondere, perché davvero non è da
me. Poi vedo questo gruppo che cresce sempre più, nella preghiera, nella fede,
nella gioia, e sorrido, contento, per non essermi fermato al primo ostacolo.
Salvatore Mellone

Un’amicizia lunga trenta anni

Non è facile mettere per iscritto la storia di una


vita, soprattutto se in questa vita si è avuta
affianco Maria, la nostra mamma Celeste che,
con la sua presenza discreta, non mi ha mai
abbandonata, ed oggi posso dire che, di questo
ne sono certa. Raffaele è stato un suo dono sia
per me che per Fabio, mio marito. L’ho
chiamato Raffaele da subito, da appena l’ho conosciuto. Non perché non mi
piacesse chiamarlo Lello, come lo chiamavano tutti, ma soltanto perché ho
56
visto in quel nome un segno Divino, un legame proprio con me che, sono nata
in una cittadina di nome Saint Raphael, ovvero San Raffaele. Cosa potevo
desiderare di più? Cosa poteva donarmi, o meglio cosa poteva donarci se non
un Angelo che è stato presente dall’inizio della nostra storia fino ad oggi, e
sono passati quasi trenta anni. Ricordo tutto benissimo, proprio come se il
tempo non fosse mai passato, come ci siamo incontrati. Era circa la metà di
luglio del 1986 e fui invitata a partecipare ad un pellegrinaggio in un piccolo
paesino in provincia di Salerno, Oliveto Citra, dove da qualche tempo, si
verificavano delle apparizioni della Madonna. Avevo appena rinunciato ad un
viaggio a Lourdes, e mi sono detta che, se la Madonna appariva ad Oliveto
Citra, avrei potuto incontrarla anche lì. Così è stato! Arrivati in quel luogo, ci
ha accolti con tanta disponibilità e gioia il caro Parroco Don Peppino ed è
stato proprio lui a farci incontrare due ragazzi veggenti per ascoltare le loro
testimonianze: uno di loro era Raffaele. Con lui, i suoi cugini ed amici di
Napoli e noi del gruppo di Roma, abbiamo vegliato tutta la notte pregando,
cantando ed ascoltando la sua meravigliosa esperienza di vita e di veggente.
Eravamo nella piazzetta antistante al cancello, perché la Chiesa era in
ristrutturazione a causa dei danni provocati dal terremoto del 1980, ma a noi
sembrava di stare in Paradiso! La mattina seguente abbiamo ricevuto una
grazia grandissima, perché Raffaele ha avuto una apparizione della Madonna.
Per me è stata una esplosione di gioia, di profumi, di pace, di serenità e di
commozione! Ero ed eravamo tutti al settimo cielo! Adesso che sto scrivendo
e rivivendo quei momenti forti e profondi, sembra che il tempo non sia mai
passato. Li ho dentro e mi hanno accompagnata, e mi accompagneranno per
tutta la vita. Conservo gelosamente quel Messaggio che la Madonna ci ha
donato quella mattina. E’ proprio in quel Messaggio che è racchiuso l’amore
della nostra Mamma e di Dio Padre per noi. Il Signore ci dona delle certezze e
noi, nella massima libertà di figli, siamo liberi di seguirlo oppure no. Ero
talmente rimasta colpita, estasiata ed affascinata da questa esperienza unica e
stupenda che non ho mai dubitato. Ho subito avuto la certezza che tutto fosse
vero, e presa da tanto ardore, una settimana dopo sono ritornata in quel luogo
Santo. Con Fabio e mia sorella siamo stati ospiti a Napoli, di zia Antonietta,
cara zia di Raffaele, che ci ha accolti nella sua famiglia, in mezzo ai suoi figli,
nipoti ed amici, come se anche noi fossimo figli suoi. E’ iniziata così la mia
amicizia con Raffaele e la sua famiglia. Il Signore non fa nulla a caso. Alla
base della nostra amicizia c’è sempre stato il rispetto reciproco, la verità, la
libertà, e soprattutto possiamo dire oggi che c’è stato un disegno Divino che ci
ha portati per mano fino ad oggi. Siamo sempre stati affianco a Raffaele in

57
tutte le vicissitudini ed in tutte le situazioni belle della sua vita così come
anche lui è stato presente nella nostra. Se fosse stato solo un legame umano,
un legame legato da interessi, sarebbe finito già da tanto tempo. Abbiamo
sempre avuto invece la certezza che la nostra Mamma Celeste ci ha presi per
mano e ci ha guidati fino ad oggi per un Progetto più grande di noi, che non
siamo tenuti a conoscere e che solo con la fede si può accettare. Non è
importante capire ma solo amare così come ci dice “Lei”. Sono sicura che il
gruppo di preghiera che si è formato da qualche anno, è un Suo frutto, così
come ci aveva già preannunciato tanti anni fa in un Messaggio. Avremmo
potuto perderci di vista in tutti questi anni, soprattutto quando Raffaele è
stato in India, da Madre Teresa. Invece no, perché sono sempre rimasta in
contatto con la zia Antonietta, e non è stato a caso. Potevamo non incontrarci
più quando si è trasferito a Bari. Invece no, il filo sottile non si è mai spezzato.
Poi c’è stata Acilia (RM), e poi tutto il seguito che non sto qui a specificare.
Ogni volta ci si ritrovava con una telefonata e sembrava che non ci eravamo
mai allontanati. Raffaele è come l’Arcangelo che accompagnava Tobia lungo la
via. E’ il nostro Angelo Custode, proprio come l’ho definito quando ci siamo
conosciuti, e così è stato. E’ stato un Angelo discreto ma sempre presente
nella mia vita. Ha seguito la storia fra me e mio marito ancora prima che
nascesse. E’ stato presente con i miei figli da quando sono nati. Ricordo come
giocava soprattutto con uno di loro quando era piccolo e come
scherzosamente “facevano a lotta”. E’ un regalo per i miei genitori, persone
semplici, affettuose, oneste, che lo hanno adottato come figlio, perché lui è
parte della nostra famiglia. Ed anche per le mie sorelle, mia suocera, le zie e
tutta la famiglia è uno di noi. Ed è anche uno di noi nel gruppo di preghiera
qui di Roma, dove tante persone attraverso di lui, attendono il Messaggio
mensile che ci dona la nostra Regina del Castello. E’ una presenza reale
dell’infinito, del cielo che tocca la terra e ne diventa testimone.
A lui non si può nascondere nulla perché già conosce, già è conoscenza di
tutto…. E cosa dire di più se non che questo è tutto un dono?
Ti vogliamo bene, Raffaele. Rosarita Magliano

Ritorno a Te

Mi chiamo Salvatore, sono nato, cresciuto e


tutt’ora vivo con la mia famiglia a Grumo
Nevano. Conosco Raffaele Ferrara, mio
compaesano, fin da bambino, ma il nostro
rapporto si è rafforzato all’inizio di giugno del
58
1986. Era da poco tempo che lui aveva iniziato ad avere questo contatto
diretto con la Vergine Maria quando una sera, mentre io e quattro amici
eravamo riuniti a fare quattro chiacchiere, lo avvicinammo per chiedergli di
ciò che gli stava accadendo visto che nel paese tanto si parlava di lui e da qui
nacque l’idea di formare un gruppo di preghiera per giovani e iniziammo a
riunirci ogni venerdì sera. Iniziammo in 8 e diventammo oltre 100. Il legame
con Lello è sempre stato molto forte tanto che lui è sempre stato presente
accanto a ciascuno di noi anche nei momenti difficili. Era il novembre del
1987 che io partì per il servizio militare, lì stetti male e attraverso delle visite
mediche mi fu diagnosticata la tubercolosi con la presenza di due buchi nel
polmone sinistro. Fui ricoverato all’ospedale militare di Caserta dove veniva a
farmi visita ogni giorno mia madre. Era passata già una settimana di ricovero
quando un giorno insieme a mia madre venne a farmi visita anche Lello
perché aveva qualcosa di importante da dirmi e da fare. Mi raccontò che alle
dodici di quella stessa giornata mentre pregava gli apparve Gesù che gli disse
di togliersi la maglia intima e di portarla a questo suo figlio molto malato. A
questa notizia io indossai la maglia intima di Lello. Il giorno dopo mi fecero
fare una radiografia di controllo e il medico con grande stupore mi disse che
era successa una cosa incredibile, i due buchi che erano nel polmone erano in
fase di guarigione e che si sarebbero cicatrizzati in breve tempo, io lo guardai
e nel fargli un sorriso tornai in camera e mi misi a pregare. Fui dimesso dopo
poco tempo guarito. L’amicizia con Lello mi ha permesso di vivere tanti
momenti belli ,intensi ed emozionanti come la possibilità di vivere all’interno
di comunità di recupero per tossicodipendenti dove le giornate erano scandite
dal rispetto delle regole, dal duro lavoro e dalla continua preghiera; aver
potuto fare l’esperienza di barellato accanto agli ammalati accompagnandoli
ed assistendoli durante un pellegrinaggio a Lourdes; aver potuto incontrare
persone straordinarie come madre Teresa di Calcutta; poter essere testimone
di momenti di grazia e meraviglie donati da Gesù attraverso la presenza di
Maria. Il tempo passa purtroppo e negli anni 1997 o 1998 non ricordo con
esattezza il gruppo di preghiera si scioglie. Ma ecco che ancora una volta Gesù
non mi lascia solo a vivere un momento difficile della mia vita e in questo caso
della mia vita di coppia. In seguito alla perdita di una prima gravidanza e alla
sofferenza che provava mia moglie per questa dolorosa esperienza mi sono
affidato a Gesù chiedendoGli di intervenire per lenire questa sofferenza e di
rispondere alle mie preghiere. Come al solito Gesù non delude. Ogni volta che
lo pregavo e Gli chiedevo risposte dal libro delle sacre scritture mi diceva :’’ La
donna partorirà un figlio e lo chiamerà Emanuele’’ non capivo cosa volesse

59
dire ma puntualmente mi rispondeva così. Solo dopo due mesi ho capito,
perché abbiamo scoperto che era iniziata una nuova gravidanza. Una
gravidanza a rischio ma protetta e benedetta da Gesù perché nonostante lo
scoraggiamento dei medici è andata avanti e ha fatto si che nascesse
Emanuele il mio primogenito. Per continuare a rimanere in contatto con Gesù
nel 2002 fino al 2007 prendo parte al gruppo del Rinnovamento nello Spirito
ma qualcosa in me già non andava, sentivo che mi stavo allontanando dalla
preghiera e che le tentazioni prendevano un posto ampio nella mia vita e nei
miei pensieri. Queste tentazioni con il tempo si sono impossessate di me
portandomi a rovinare il rapporto con la mia famiglia, portandomi a perdere
la fiducia di moglie e figli, fino a farmi toccare talmente il fondo che avevo
deciso di chiudere con questa vita tormentata da fallimenti e delusioni. Ho
rischiato di rinunciare al dono della vita tanti erano i sensi di colpa nei
confronti della mia famiglia. Ogni volta che vivevo queste brutte sensazioni il
mio pensiero andava sempre al ricordo del gruppo di preghiera, alla
semplicità che c’era tra noi e all’affetto vero che ci legava in particolare con i
fratelli Mellone di Casandrino. Così in un momento di profonda crisi dove ho
creduto di essere finito nell’inferno mi dissi che solo una persona poteva
aiutarmi. Allora decisi di chiamare Lello per chiedergli aiuto. Lello corse in
mio aiuto, mi accompagnò da un sacerdote che tutt’ora è la mia guida
spirituale. Attraverso un percorso di pentimento e di fiducia da parte delle
mia famiglia ho ricominciato a frequentare di nuovo il Rinnovamento nello
Spirito e riprendere in mano la mia vita e la mia famiglia. Qualcosa però mi
mancava, forse la nostalgia del gruppo di preghiera con il quale ho iniziato il
mio cammino verso Gesù. Anche qui Gesù ascolta il grido di suo figlio. Dopo
sedici anni di silenzio, una sera mi arriva una telefonata, era Imma Mellone,
un’amica del mio gruppo di preghiera che mi invita a vivere con lei e la sua
famiglia il momento di preghiera che ogni venerdì sera organizzano. Oltre la
contentezza nel risentirla capii che ancora una volta Gesù mi chiamava
insieme alla sua Mamma Celeste per riunirci come quando eravamo ragazzini
per pregare, per farci strumenti nelle sue mani, strumenti di pace e di amore
per le nostre famiglie e per l’umanità intera. Ora cerco di percorrere, insieme
con questi miei fratelli pellegrini in cammino sulle orme di Maria, la strada
che porta a Gesù. Salvatore Chiatto

60
La mia conversione

Sono un "PELLEGRINO DI MARIA", mi chiamo


Giovanni e mai avrei pensato che a distanza di 5
anni mi sarei ritrovato qui, dinanzi ad un foglio
bianco, a scrivere la mia testimonianza. Nel mio
percorso di vita, la fede non ha mai occupato un
posto fondamentale, nonostante mia moglie sia
stata una grande testimonianza di fede e, posso
confermare, che dopo trent’anni le sue preghiere sono state accolte, altrimenti
non sarei qui a testimoniare. Grazie a queste preghiere ho accettato la
presenza di Lello nella mia famiglia. Inizialmente ero diffidente ma poi, grazie
a dei brevi incontri dove Lello è riuscito a leggere nel mio cuore, ho capito il
suo dono. Da questo momento parte tutto il mio cammino; decisi di
trascorrere un paio di giorni a casa di e già solo varcando la soglia di casa sua,
sono stato catturato da un profumo intenso, mai sentito prima e dentro di me
è subito cambiato qualcosa, ho sentito una pace ed una serenità mai avute
prima.Queste sono le prime emozioni vissute, in seguito ci sono stati momenti
intensi di preghiera dove ho sentito la discesa dello Spirito Santo che mi ha
donato un pianto liberatorio, facendomi sentire fortemente l’abbraccio di
Gesù. Da qui è stato un susseguirsi di emozioni e di esperienze sempre nuove,
grazie alle quali ho scoperto la sofferenza di Cristo riuscendo così a dare il
giusto significato alla Pasqua. Tutto questo è stato possibile al dono di Lello,
per le sue apparizioni, nelle quali ho sentito la presenza di Maria che mi ha
accompagnato e mi accompagna tutt’oggi da Suo figlio Gesù. Ringrazio Dio
che ci ha concesso questi momenti di grazia e Lello che ci fa da tramite con la
nostra Mamma Celeste. Giovanni Di Benedetto

61
Ringraziamenti

Un ringraziamento di cuore va innanzitutto a mia madre, per il dono della


vita, e alla mia famiglia per avermi sostenuto in tutte le mie scelte.
Ringrazio il mio padre spirituale, don Mimmo De Rosa, per avermi guidato e
aiutato in tutti questi anni , come ora, dandomi la sua approvazione e
benedizione per la realizzazione di questo libretto.
Ringrazio Padre Antonio Grasso che da anni, con umiltà e semplicità, guida i
Pellegrini in questo cammino. Un ringraziamento particolare va a Grazia
Mellone per la disponibilità di questo lavoro. Infine ringrazio tutti voi
Pellegrini che mi siete vicini con la preghiera e collaborate con me per la
gloria di Gesù e Maria. Raffaele Ferrara

62
IL BACIO DI MARIA

Questo libretto è nato dalla richiesta di tanti pellegrini di voler conoscere gli
inizi della storia di Lello e dei numerosi messaggi che Maria ci ha donato,
tramite lui, in tutti questi anni di apparizioni. “Il bacio di Maria” vuole
quindi essere una presentazione di come è iniziato questo cammino di Lello
con Maria; vuole raccogliere i messaggi per l’umanità che la Madonna ha
donato a Lello dal 1986 al 2 Maggio 2015, segnando, con quest’ultimo
messaggio, i cinque anni in cui mensilmente il Signore ci dona la grazia
della presenza di Maria; accennare a quello che è attualmente il cammino
dei “Pellegrini di Maria” ed infine vuole riportare le testimonianze di alcuni
pellegrini che hanno incontrato Lello nel loro percorso di vita e come hanno
condiviso con lui il cammino di fede che conduce a Gesù e a Maria. Questo
libretto vuole essere un mezzo per diffondere le Parole amorevoli di Maria e
per dare, in qualunque momento, conforto, sostegno, incoraggiamento e
speranza.

63