Sei sulla pagina 1di 10

CIVILTÀ ITALIANA

1. Geografia Superficie: 301 338 chilometri quadrati


dell’Italia Popolazione: 59 milioni 801 mila abitanti
Paesi limitrofi: La Francia, la Svizzera, l’Austria e la Slovenia
I mari che bagnano l’Italia: Il Mar Ligure, il Mar Tirreno, il Mar Ionio, il Mar Adriatico
I fiumi più importanti: il Po (il fiume più lungo), il Tevere (il fiume che attraversa la città di
Roma), l’Arno (il fiume che attraversa la città di Firenze), l’Adige
I laghi più importanti: il Lago di Garda, il Lago Trasimeno, il Lago Maggiore e il Lago di Como
I monti più importanti: le Alpi e gli Appennini
L’Italia è divisa in:
- 4 parti: l’Italia Settentrionale, l’Italia Centrale, l’Italia Meridionale e l’Italia Insulare
- 20 regioni:
l’Italia Settentrionale: Piemonte (Torino), Valle d’Aosta (Aosta), Liguria (Genova),
Lombardia (Milano), Emilia - Romagna (Bologna), Veneto (Venezia), Trentino - Alto
Adige (Trento), Friuli - Venezia Giulia (Trieste)
l’Italia Centrale: Toscana (Firenze), Marche (Ancona), Umbria (Perugia), Lazio (Roma),
Abruzzo (l’Aquila), Molise (Campobasso)
l’Italia Meridionale: Campania (Napoli), Puglia (Bari), Basilicata (Potenza), Calabria
(Catanzaro)
l’Italia Insulare: Sicilia (Palermo), Sardegna (Cagliari)
- 92 provincie
5 regioni italiane hanno statuto speciale: la Sicilia, la Sardegna, il Trentino-Alto Adige, la Friuli-
Venezia Giulia, la Valle d’Aosta

2. Roma Roma, capitale d'Italia, è considerata una delle più belle città del mondo. Il suo centro storico,
insieme alle proprietà extraterritoriali della Santa Sede dentro la città e alla Basilica di San Paolo
Fuori le Mura, è tra i 51 siti italiani inseriti dall’UNESCO nella Lista del Patrimonio Mondiale.

La leggenda vuole che a fondare Roma furono nel 753 avanti Cristo due fratelli, Romolo e Remo,
allattati dalla famosa Lupa, divenuta ormai simbolo della Capitale, assieme a uno dei suoi
monumenti più importanti: il Colosseo.

Ma è la storia che ha fatto grande Roma: nel corso dei suoi tre millenni di storia è stata la prima
grande metropoli dell'umanità, cuore pulsante di una delle più importanti civiltà antiche, che
influenzò la società, la cultura, la lingua, la letteratura, l'arte, l'architettura, la filosofia, la religione,
il diritto e i costumi dei secoli successivi. Luogo di origine della lingua latina, fu capitale
dell'Impero romano, che estendeva il suo dominio su tutto il bacino del Mediterraneo e gran parte
dell'Europa, dello Stato Pontificio, sottoposto al potere temporale dei papi, e del Regno d'Italia (dal
1871 al 1946). Ecco perché Roma è definita l'Urbe, Caput Mundi e Città eterna

I romani affermano che non basta una vita per conoscere Roma.
I monumenti più importanti di Roma: il Colosseo, la Piazza San Pietro e la Basilica di S. Pietro, il
Foro Romano, l’Arco di Tito, il Foro Traiano e la Colonna Traiana, l’Altare della Patria, il Teatro
Marcello, il Pantheon , il Castel Sant’Angelo, la Piazza Navona, la Piazza di Spagna e la Trinità dei
Monti, il Campidoglio, la Villa Medici, la Piazza del Popolo, la Fontana di Trevi ecc.

Roma, cuore della cristianità cattolica, è l'unica città al mondo ad ospitare al proprio interno un
intero Stato, la Città del Vaticano: per tale motivo è spesso definita capitale di due Stati.

3. Vaticano e La Città del Vaticano


San Marino La Città del Vaticano, situata nel cuore di Roma, sulla riva destra del Tevere, è uno Stato
indipendente. Il suo territorio è molto piccolo, circa mezzo chilometro quadrato, e con una
popolazione che non supera i 2.000 abitanti.
È la residenza del Papa, capo spirituale della Chiesa Cattolica.
Turisti e studiosi di tutto il mondo visitano la Città del Vaticano non solo per motivi religiosi, ma
anche per ammirare le sue immense ricchezze artistiche.
Fra queste ricordiamo:
- La Piazza San Pietro
È una piazza monumentale, capolavoro di Gian Lorenzo Bernini.
Ai lati ci sono 284 colonne che chiudono una grande superficie, come due grandi braccia.
Al centro c’è un obelisco alto 25 metri.
A fianchi dell’obelisco ci sono due bellissime fontane e, in fondo, la più imponente basilica della
cristianità, cuore del mondo cattolico.
- La Basilica di San Pietro con la grandiosa Cupola opera di Michelangelo,
- i Musei, le Gallerie, le Biblioteche, gli Archivi, i Giardini del Vaticano,
- la Cappella Sistina con l’affresco del Giudizio Universale di Michelangelo,
- le Stanze Vaticane dipinte da Raffaello

La Repubblica di San Marino


È un altro piccolo Stato indipendente nell’Italia Centrale.
Si trova tra le Marche e la Romagna, sul Monte Titano, vicino al Mar Adriatico, con una superficie
di 61 chilometri quadrati e una popolazione di circa 20 mila abitanti.
La Città di San Marino, capitale dello Stato, presenta ancora oggi un tipico aspetto medioevale.

4. Altre città Roma, Milano, Torino, Venezia, Bologna, Firenze, Napoli, Palermo ecc.
importanti
dell’Italia

5. Aspetti e Alcuni problemi della società italiana d’oggi


problemi - Il fenomeno dell’immigrazione in Italia (risorsa, ma anche fonte di problemi)
- Giovani, istruzione e difficoltà di inserimento nel mondo del lavoro (disoccupazione, “fuga dei
della società cervelli”)
italiana - Ambiente (inquinamento, esaurimento delle risorse naturali, il problema dei rifiuti, difesa
dell’ambiente)
- Alimentazione e Consumismo

6. Il cinema Registri italiani famosi:


italiano Federico Fellini, Roberto Rossellini, Vittorio De Sica, Michelangelo Antonioni, Pier Paolo Pasolini,
Luchino Visconti, Elio Petri, Franco Zeffirelli, Ettore Scola, Francesco Rosi, Dino Risi, Bernardo
Bertolucci, Paolo e Vittorio Taviani, Giuseppe Tornatore

Grandi attori (attrici) italiani famosi


Anna Magnani, Vittorio Gassman, Alberto Sordi, Nino Manfredi, Sophia Loren, Totò, Paolo
Villaggio, Marcello Mastroiani, Giulietta Masina, Claudia Cardinale, Gina Lollobrigida, Monica
Vitti, Ornella Muti

Film italiani famosi:


La strada (FF), Le notti di Cabiria (FF), Otto e mezzo (FF), Amarcord (FF), La dolce vita (FF),
Sciuscià (VDS), Ladri di biciclette (VDS), Roma città aperta (RR), Il generale della Rovere (RR),
Rocco e i suoi fratelli (LV), Il Gattopardo (LV), L’ultimo imperatore (BB), Ultimo tango a Parigi
(BB), Profumo di donna (DR), Mery per sempre (DR) Nuovo Cinema Paradiso (GT) ecc.

Film visti:
- La vita è bella è un film del 1997, diretto e interpretato da Roberto Benigni.
- Innamorato pazzo è un film italiano del 1981, diretto da Castellano e Pipolo.
- Nuovo Cinema Paradiso è un film del 1988, scritto e diretto da Giuseppe Tornatore.
- Bianca come il latte, rossa come il sangue è un film del 2013, diretto da Giacomo
Campiotti, adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Alessandro D'Avenia

7. La musica Grandi compositori italiani


italiana Antonio Vivaldi (Le Stagioni),
Giuseppe Verdi (Nabucco, Rigoletto, Il Trovatore, La Traviata, Aida, La Forza del destino, Un
ballo in maschera, Don Carlos ecc.),
Giacomo Puccini (Tosca, Madama Butterfly, Turandot ecc.),
Vincenzo Bellini (Norma, I Capuleti e i Montecchi ecc.),
Claudio Monteverdi (Orfeo, ecc.),
Gioacchino Antonio Rossini (Il barbiere di Seviglia, La gazza ladra ecc.),
Gaetano Domenico Maria Donizetti (Lucia di Lammermoor, L’elisir d’amore, Don Pasquale)

Famosi cantanti lirici italiani


Enrico Caruso (tenore),
Luciano Pavarotti (tenore),
Katia Ricciarelli

Cantanti / cantautori italiani


Antonello Venditti, Lucio Dalla, Vasco Rossi, Zucchero, Lucio Battisti, Claudio Baglioni, Francesco
De Gregori, Domenico Modugno, Mina, Roberto Vecchioni, Milva, Loredana Bertè, Renzo Arbore,
Edoardo Bennato, Fiorella Mannoia, Fabrizio De Andrè, Gino Paoli, Luigi Tenco, Adriano
Celentano, Pino Daniele, Eros Ramazzotti, ecc.
Musica italiana moderna
Vasco Rossi  (Zocca, 7 febbraio 1952) 
Cantautore italiano, anche noto come "Vasco" o con l'appellativo "Il Blasco".
Uno tra gli artisti italiani che hanno venduto il maggior numero di dischi.
Canzone favorita: "Quanti Anni Hai?"
Eros Ramazzotti (Roma, 28 ottobre 1963)
Cantautore italiano di successo mondiale.
Anche lui è tra gli artisti italiani che hanno venduto il maggior numero di dischi.
Canzone favorita: "Fuoco Nel Fuoco"
Zucchero (Reggio Emilia, 25 settembre 1955) 
Cantautore e musicista italiano.
Il suo nome è Adelmo Fornaciari ed è di fama mondiale.
Canzone favorita: "Baila Morena" 

Jovanotti (Roma, 27 settembre 1966)


Cantautore, rapper e dj italiano che si chiama Lorenzo Cherubini.
Pacifista attivo, ha sempre toccato temi filosofici, religiosi e politici.
Canzoni favorite: "Baciami Ancora" e "L'Ombelico Del Mondo"
Laura Pausini (Faenza, 16 maggio 1974) 
Cantautrice italiana, ha iniziato la sua carriera vincendo nel 1993 al Festival di Sanremo.
La sua fama è internazionale e canta in spagnolo, portoghese, inglese e francese.
Canzoni favorite: "Tra Te E Il Mare" e "Io Canto" 

Luciano Ligabue (Correggio, 13 marzo 1960)


Cantautore, scrittore, regista e sceneggiatore italiano, solitamente chiamato "Ligabue" o "Liga".
Molto impegnato socialmente e politicamente.
Canzoni favorite: "Certe Notti" e "Eppure Soffia"

Andrea Bocelli (Lajatico, 22 settembre 1958) 


Uno dei piu' famosi cantanti italiani in tutto il mondo, avendo venduto oltre 80 milioni di CD!
Il 2 marzo 2010 il suo nome è stato inserito nella Hollywood Walk Of Fame.
Canzone favorita: "Vivo Per Lei" 

Nek (Sassuolo, 6 gennaio 1972)


Cantautore italiano che si chiama Filippo Neviani.
Registra e si esibisce sia in italiano che in spagnolo.
Canzone favorita: "Laura Non C' E'"

Riccardo Cocciante (Saigon, 20 febbraio 1946) 


Cantautore, compositore e musicista italiano.
Ha una "doppia identita'" italo-francese, perche' sua madre è francese e suo padre italiano.
Canzone favorita: "Margherita"

Gigi D' Alessio (Napoli, 24 febbraio 1967) 


Cantautore e produttore discografico italiano.
Suona molti strumenti: pianoforte, chitarra, batteria, organo, fisarmonica
Canzone favorita: "Amore Mio"

Tiziano Ferro (Latina, 21 febbraio 1980)


Cantautore italiano che ha avuto grande successo prevalentemente in Europa e in Sudamerica.
Canta anche in spagnolo, inglese, francese e portoghese.
Canzoni favorite: "Perdono" e "Imbranato"

Giorgia (Roma, 26 aprile 1971)


Cantautrice, musicista, produttrice discografica e conduttore radiofonico italiano.
In Italia e' una delle artiste di maggior fama.
Canzone favorita: "Gocce Di Memoria" 

Luca Carboni (Bologna, 12 ottobre 1962)


Cantautore e musicista italiano che ha debuttato sulla scena musicale nel 1981.
Si e' sempre distinto per il carattere intimista e riflessivo dei suoi testi.
Canzone favorita: "Mare Mare"

Mango (Lagonegro, 6 novembre 1954)


Cantautore, musicista e poeta italiano.
Ha anche pubblicato due libri.
Canzone favorita: "Come Mona Lisa"
Zero Assoluto
Duo musicale pop italiano formato da Thomas De Gasperi (Roma 24 giugno 1977) e Matteo
Maffucci (28 maggio 1978).
Si sono conosciuti sui banchi di scuola del liceo classico Giulio Cesare di Roma.
Canzoni favorite: "Meglio Cosi'" e "Semplicemente"

Moda'
Gruppo musicale pop rock italiano di cui il frontman si chiama Kekko (Milano, 17 febbraio 1978).
Kekko o Francesco Silvestre è un cantautore italiano, autore dei testi e compositore delle musiche
del gruppo.
Canzone favorita: "Tappeto Di Fragole"

8. La letteratura Alcuni autori drammatici (di teatro) italiani con i titoli di alcune loro opere
italiana Luigi Pirandello (Enrico IV, Sei personaggi in cerca di autore, O di uno o di nessuno, Ma non è una
cosa seria, La patente, Il gioco delle parti ecc.),
Edoardo de Filippo (Napoli milionaria, Gli esami non finiscono mai, Questi fantasmi, Filumena
Marturano, Le voci di dentro ecc.),
Dario Fo (Chi ruba un piede è fortunato in amore, Morte accidentale di un anarchico, Mistero
buffo),
Carlo Goldoni (Il servitore di due padroni, Il bugiardo, La bottega del caffè, I pettegolezzi delle
donne ecc.)

Autori (letterati) italiani con alcuni titoli delle opere più importanti
Dante Alighieri (La Divina Commedia),
Giovanni Boccaccio (Decamerone),
Francesco Petrarca (Canzoniere)
Nicolò Machiavelli (Il Principe),
Ugo Foscolo (Ultime lettere di Jacopo Ortis),
Giacomo Leopardi
Alessandro Manzoni (I Promessi Sposi),
Giovanni Verga (I Malavoglia ecc.),
Giosue Carducci
Gabriele d’Annunzio (Il piacere, L’innocente ecc.),
Grazia Deledda (Cenere, l’Edera ecc.),
Italo Svevo (Una vita, Senilità, La coscienza di Zeno ecc.),
Luigi Pirandello (Il fu Mattia Pascal, Novelle per un anno ecc.),
Alberto Moravia (Gli indifferenti, La romana, la Noia, Il conformista)
Umberto Saba
Eugenio Montale
Salvatore Quasimodo
Cesare Pavese (La Bella estate, La luna e i falò, Paesi tuoi ecc.),
Umberto Eco (Il nome della Rosa, Il pendolo di Foucault, L’Isola del giorno prima), Giuseppe
Ungaretti,
Oriana Fallaci (Lettere a un bambino mai nato, Un uomo ecc.),
Italo Calvino (Il visconte dimezzato, Il barone rampante, Il cavaliere inesistente, Marcovaldo, Se
una notte d’inverno un viaggiatore), ecc

La nuova letteratura italiana


Paolo Giordano, con il romanzo La solitudine dei numeri primi, ha vinto a soli 26 anni il più
importante premio letterario italiano e ha battuto ogni record di vendita. Dal libro è stato tratto un
film.
Niccolò Ammaniti nei suoi romanzi ama mettere a confronto il mondo infantile con quello degli
adulti. È l’autore di numerosi bestseller come Io non ho paura, Come Dio comanda, e Io e te. I primi
due sono diventati anche film di grande successo.
Sandro Veronesi con il suo romanzo più famoso Caos Calmo, che racconta la storia di un uomo
rimasto solo con la figlia dopo la morte della moglie. Anche in questo caso al successo del libro è
seguito quello del film.

Alessandro D'Avenia con il romanzo Bianca come il latte, rossa come il sangue, pubblicato nel
2010. Il romanzo si ispira a una vicenda realmente accaduta di una ragazza morta di leucemia che
frequentava un liceo romano dove l'autore a quel tempo faceva supplenza.
Il libro è stato tradotto in diciannove lingue e ha raggiunto il milione di copie nei primi mesi del
2013, diventando così un best seller internazionale

9. La cucina Gli italiani fanno generalmente tre pasti al giorno: colazione, pranzo e cena.
italiana
La  colazione, il primo pasto della giornata, è solitamente dolce con caffè, cappuccino, caffellatte,
latte caldo o freddo o succo di frutta, accompagnati da biscotti o pane con marmellata o crema di
nocciole.
Il pranzo (dalle ore 13 alle 14) comprende in genere:
- un primo piatto di pasta (spaghetti, maccheroni, tagliatelle, lasagna ecc.) con salsa o risotto;
- un secondo piatto di carne varia o pesce, con contorno di verdura cotta o insalata
- dolce;
- frutta fresca di stagione.
La cena (ore 20 circa) comprende di solito:
- un primo piatto di minestra o brodo di carne;
- un secondo piatto di formaggi vari o affettati o uova con contorno
- frutta fresca.
È importante ricordare che sulla tavola italiana non manca mai il vino e il pane.
Alle undici e trenta, tra la colazione e il pranzo, è diffusa l’abitudine di uno spuntino: un panino o un
succo di frutta o una pasta.
Alle diciassette è d’obbligo per i bambini la merenda: pane e cioccolata, pane e prosciutto, pane e
mortadella, pane e marmellata o frutta.

Prima del pranzo e della cena si può prendere un aperitivo - di solito si tratta di una bevanda alcolica
o analcolica.

I piatti italiani più famosi nel mondo sono:


- la pasta, la pasta ripiena, gli spaghetti, la pizza, il risotto, la cotoletta, il caffè, il gelato

In Italia non c’è un’unica cucina nazionale ma sono presenti tante cucine delle regioni e e delle città,
con piatti tipici molto famosi.

Alcuni piatti popolari:


il risotto a Milano, i tortellini a Bologna, gi spaghetti alla carbonara a Roma, le orecchiette in
Puglia, il maialino i Sardegna etc.

Come Venezia, Notre Dame o la Statua della Libertà di New York, anche la dieta mediterranea è
entrata nella lista del patrimonio dell’umanità all’UNESCO.
La dieta mediterranea è basata sul consumo di alimenti tipicamente Made in Italy come la pasta, il
pane, l’olio di oliva, il pesce, la frutta, la verdura e il vino, ed è universalmente riconosciuta come
dieta sana e nutriente, utile per combattere l’invecchiamento cellulare e le malattie cardiovascolari.

10. La scienza Alcuni scienziati italiani:


italiana Antonio Meucci e Guglielmo Marconi (premio Nobel per la fisica) - inventori del telefono e del
telegrafo senza fili
Giulio Natta - inventore della plastica (polietilene) - Premio Nobel
Enrico Fermi - premio Nobel per la fisica

Camillo Golgi. È stato il primo italiano in assoluto a ricevere il Premio Nobel per la medicina e la
fisiologia nel 1906 "in riconoscimento del lavoro svolto sulla struttura del sistema nervoso". 
La scoperta che gli aprì le porte del mondo accademico e della notorietà fu fatta nel 1873:
l'impregnazione cromoargentica (chiamata anche metodo di Golgi), tecnica che permette la
visualizzazione delle cellule del tessuto nervose.
Per tutta la vita continuò a studiare al microscopio parti di tessuto nervoso colorate con la sua
tecnica, apportando miglioramenti.

Guglielmo Marconi. Se il mondo comunica è grazie a lui: radio, tv, telefonini, navigatori satellitari,
internet. Grazie all'intuizione di sfruttare le onde elettromagnetiche per inviare segnali vocali, a soli
21 anni Guglielmo Marconi riuscì a mandare un segnale a 2 chilometri di distanza attraverso il parco
della sua villa: era l'8 dicembre 1895.

Il Nobel per la fisica gli arrivò nel 1909 a soli 35 anni in riconoscimento del contributo allo sviluppo
della telegrafia senza fili. Era di madre inglese e autoditatta: non si diplomò né si laureò ma abbe 16
lauree ad honorem.

Enrico Fermi. Aveva solo 37 quando ottenne il Nobel per la fisica nel 1938 per la scoperta della
radioattività artificiale prodotta da irradiazione neutronica.
Lo stesso anno in cui ebbe il Nobel decise di non tornare più in Italia a causa delle leggi razziali del
regime fascista (sua moglie era ebrea). Scappò negli Stati Uniti. Nel 1942 realizzò la cosiddetta pila
atomica di Fermi e nel 1944 si trasferì nel New Mexico, per collaborare con il fisico americano
Oppenheimer al Progetto Manhattan diventando così uno dei realizzatori della prima bomba
atomica.
Daniel Bovet. È stato il biochimico che ha contribuito in modo fondamentale a creare la nuova
farmacologia, migliorando l'efficacia di molti trattamenti medici come gli antistaminici (usati in
varie malattie allergiche) e i composti usati in anestesia durante gli interventi chirurgici.

Ebbe il Nobel nel 1957 per la medicina e la fisiologia quando era cittadino italiano, ma era nato nel
1907 in Svizzera.

Giulio Natta. L'ingegnere chimico ligure è stato il solo italiano ad avere conseguito il Nobel per la
chimica. Lo ottenne nel 1963 insieme al chimico tedesco Karl Ziegler per la scoperta del
polipropilene isotattico: è la plastica leggera di cui sono fatti, per esempio, tutti i contenitori e
utensili da cucina. Una vera rivoluzione per il mondo moderno.

Renato Dulbecco. È stato il grande studioso che ha rivoluzionato la lotta contro i tumori scoprendo
le interazioni fra virus tumorali e il materiale genetico della cellula. Per questo, nel 1975, ha
ottenuto il Nobel per la medicina e la fisiologia. Fra i suoi meriti, anche quello di aver compiuto
ricerche sui virus che lo hanno portato a produrre un vaccino geneticamente puro contro la
poliomelite. È stato anche tra i responsabili del progetto di ricerca sul genoma, la mappatura
dell'intero patrimonio ereditario umano.

Rita Levi-Montalcini. Dopo Grazia Deledda, è stata la seconda donna italiana a vincere il Nobel nel
1986 per la fisiologia e la medicina, grazie alla scoperta e all'identificazione del fattore di
accrescimento della fibra nervosa (NFG) utile per la comprensione e la cura delle malattie
neurologiche degenerative come l'Alzheimer.
«La mia intelligenza? Più che mediocre. I miei unici meriti sono stati impegno e ottimismo» ha
detto nel 2008 in occasione della laurea honoris causa alla Bicocca.

Levi-Montalcini si iscrisse all'Università di medicina di Torino contro il volere del padre e in quegli
anni strinse amicizia con altri due premi Nobel: Salvador Luria e Renato Dulbecco. Quando il
regime fascista la allontanò dall'ateneo continuò a studiare realizzando un laboratorio in casa. Nel
1947 si trasferì negli Stati Uniti.

11. Cenni storici, L’indipendenza e l’Unità politico - territoriale dell’Italia è avvenuta il 17.3. 1861.
inno I padri della Patria sono stati: Giuseppe Mazzini, il Conte de Cavour, il Re Vittorio Emanuele
Secondo, Giuseppe Garibaldi
nazionale
Il 2 giugno 1946 si svolge il referendum istituzionale con cui gli italiani hanno scelto di voler dar
vita alla repubblica invece di mantenere la monarchia.

Alcuni cenni storici:


1861 - Dopo più di 1000 anni di divisioni e invasioni straniere, l’Italia diventa una nazione unita.
L’eroe dell’unificazione è il generale Giuseppe Garibaldi. Il primo re d’Italia è il piemontese
Vittorio Emanuele II, la prima capitale è Torino.
Nel 1865, dopo quattro anni, la capitale passa a Firenze.
Il 20 settembre 1870 l’esercito italiano entra a Roma che era sotto il controllo del Papa. Roma è la
nuova capitale d’Italia.
Nel 1925 inizia la dittatura fascista di Benito Mussolini.
Il fascismo dura quasi vent’anni (1925-1943) e porta l’Italia ad allearsi con Hitler e ad entrare nella
Seconda Guerra Mondiale.
Nel 1943 i partigiani antifascisti catturano e uccidono Mussolini.
È la guerra civile: partigiani contro fascisti ed esercito tedesco. La guerra finisce il 25 aprile 1945
con l’arrivo dell’esercito americano.
Il 2 giugno 1946 gli italiani, con un referendum, scelgono tra monarchia e repubblica. Vince la
repubblica.
Gli anni cinquanta e sessanta portano grandi trasformazioni nello stile di vita: tv, macchina,
benessere per tutti. Sono gli anni del cosiddetto boom economico.
Gli anni settanta sono caratterizzati dal terrorismo politico Il fatto più grave accade nel 1978
quando le Brigate Rosse rapiscono e uccidono Aldo Moro, il più importante uomo politico italiano.
Dopo la fine del terrorismo, con gli anni ottanta sembra arrivare un nuovo boom economico.
Ma negli anni novanta esplode lo scandalo della corruzione nel mondo politico (Tangentopoli). Un
altro grande problema è la Mafia, che compie molti gravi attentati.
Nel 1994 vince le elezioni Silvio Berlusconi, ricchissimo uomo d’affari, che governa, con alcune
pause e molte polemiche per quasi vent’anni.

L’inno nazionale della Repubblica Italiana è Il Canto degli Italiani, conosciuto anche come Fratelli
d'Italia, Inno di Mameli, Canto nazionale o Inno d'Italia, è un canto risorgimentale scritto da
Goffredo Mameli e musicato da Michele Novaro nel 1847.
12. Sistema Com’è organizzato il sistema politico italiano:
politico il Presidente - il Capo dello Stato, rappresentante legittimo della Nazione,
il potere legislativo - il Parlamento (la Camera dei deputati ed il senato)
dell’Italia il potere esecutivo - il Governo (il Presidente del Consiglio e il Consiglio dei Ministri)
il potere giudiziario - il Consiglio Superiore della Magistratura

Il Presidente della Repubblica Italiana – Sergio Mattarella (dal 03.02.2015, per una durata di 7 anni)
Il Presidente del Consiglio dei Ministri – Paolo Gentiloni

13. Gli italiani nel Emigranti italiani famosi nel mondo


mondo Enrico Caruso (tenore),
Rodolfo Valentino (attore),
Al Capone (gangster),
Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti (condannati ingiustamente a morte),
Enrico Fermi (fisico, premio Nobel)

14. Sport e tempo Gli sport più diffusi in Italia


libero Il calcio, il ciclismo, il pugilato, l’automobilismo, il tennis, il pallacanestro, il pallavolo, il nuoto,
lo sci, l’atletica leggera.

Alcuni sportivi italiani famosi


Guerra, Fausto Coppi, Gino Bartali, Moser (ciclisti),
Pietro Mennea (velocista)
Alberto Tomba (sciatore) ecc.

Squadre di calcio italiane


La Nazionale (gli Azzurri), Juventus, Milan, Torino, Fiorentina, Napoli, Inter ecc.

Lo sport nazionale in Italia è il calcio. La Nazionale Italiana ha vinto quattro volte il Campionato
del mondo: nel 1934 e nel 1938, nel 1982 e nel 2006.

15. La scuola In Italia la scuola d’obbligo comincia per tutti a sei anni.
italiana Ecco com’è organizzata la scuola italiana:
- la scuola materna (da 3 a 6 anni)
- la scuola elementare o primaria (dura cinque anni - da 6 a 11 anni)
- la scuola media o secondaria di primo grado (dura tre anni - da 11 a 14 anni)
- la scuola superiore di secondo grado o scuola secondaria superiore (dura cinque anni da
14 a 19 anni) e si chiude con un Esame di Stato (detto anche “maturità” che permette di
entrare all’università)
- l’istruzione universitaria (da 19 anni alla laurea)

Ogni trimestre o quadrimestre gli studenti ricevono una pagella con i voti, che in genere vanno da 0
a 10, il 6 essendo la sufficienza.

All’università gli esami sono valutati in trentesimi (la sufficienza è 18), mentre il voto di laurea più
alto è 110 e lode.

Gli studenti che concludono positivamente un anno di studi o superano un esame all’università si
dicono promossi, mentre chi non è promosso è un bocciato.

16. Tradizioni, Le feste principali del calendario italiano:


feste e folclore 1.01 - Il Capodanno,
6.01 - l’Epifania,
la Domenica delle Palme,
la Pasqua,
il Lunedì dell’Angelo (La Pasquetta),
25.04 - la Liberazione,
1.05 - Festa del Lavoro
02.06 – Festa della Repubblica
15.08 - Ferragosto
1.11 - Tutti i Santi
8.12 - l’Immacolata Concezione
25.12 - il Natale

Alcune feste folcloristiche italiane


il Palio di Siena, la Regata Storica di Venezia, il Carnevale, la Giostra del Saracino di Arezzo e la
Giostra della Quintana di Foligno, I ceri di Gubbio

17. L’arte Pittori italiani famosi


italiana Leonardo da Vinci, Michelangelo Buonarroti, Raffaello Sanzio, Tiziano, Giotto, Amedeo
Modigliani, Renato Guttuso, Giorgio Morandi

18. Dante e la Dante Alighieri


“Divina - Nacque a Firenze nel 1265 da una famiglia della piccola nobiltà. Nonostante le difficoltà
economiche ebbe un’educazione raffinata.
Commedia” - Nel 1285 sposò Gemma Donati, da cui ebbe tre figli. L’incontro con Beatrice, una giovane
donna di Firenze è stato fondamentale per Dante e le dedicò la Vita nuova (1293-95), poema in cui
rievoca, in versi e in prosa, la figura della donna, e l’amore spirituale.
OPERA:
La sua fama di poeta è legata ad alcune importanti opere: Convvio , De Monarchia e la Divina
Commedia – ll suo capolavoro imparagonabile
LA DIVINA COMMEDIA
 Nel poema Dante racconta, in prima persona, un viaggio immaginario attraverso: l’Inferno,
il Purgatorio e il Paradiso.
 Dante è l’autore del poema e il suo protagonista. Per compiere questo viaggio Dante riceve
l’aiuto di tre guide:
- il poeta latino Virgilio lo accompagna nei primi due regni (Virgilio rappresenta la
ragione umana, sufficiente per vivere una vita giusta ma insufficiente per comprendere la
fede e, dunque, per poter entrare in Paradiso)
- Beatrice lo guida in Paradiso (Beatrice è la teologia, la disciplina che studia le cose sacre
e guida alla salvezza eterna)
- San Bernardo lo sostiene nell’ultima tappa del viaggio, la visione sfolgorante di Dio (è il
desiderio dell’anima di ricongiungersi a Dio)
 Nel corso del viaggio Dante incontra molti personaggi che gli raccontano le proprie
esperienze di vita. Ogni incontro rappresenta un’esperienza importante, perché gli mostra
quali sono le conseguenze dei peccati e, al contrario, quali buone azioni bisogna compiere
per meritare la salvezza eterna.
 La Commedia è divisa in tre parti: Inferno, Purgatorio e Paradiso. Ogni cantica è a sua
volta divisa in 33 canti, più uno iniziale : il totale dei canti, è di 100.

La Divina Commedia è l'opera più celebre di Dante, conosciuta e studiata in tutto il mondo, ed è
considerata una delle più grandi opere della letteratura di tutti i tempi.
È scritta in lingua volgare fiorentina.
L'opera ebbe subito uno straordinario successo e contribuì in maniera determinante al processo di
consolidamento del dialetto toscano come lingua italiana.

19. L’Italia L’Italia è uno dei Paesi fondatori dell’attuale Unione Europea e, più precisamente, della
nell’Europa Comunità Economica Europea (CEE) che venne istituita con il trattato di Roma del 25 marzo
1957.
Questo trattato venne firmato da sei Paesi fondatori: Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi
Bassi e naturalmente Italia, e venne posto sulle basi di un precedente accordo economico del 1951,
ovvero il Trattato di Parigi che istituì la Comunità Economica del Carbone e dell’Acciaio (CECA).

Da storico membro fondatore quale è, l’Italia ha sempre svolto un ruolo fondamentale


nell’organizzazione e nel funzionamento delle strutture comunitarie.

Attualmente al Parlamento Europeo, organo legislativo dell’Unione formato dai rappresentanti di


tutti i Paesi aderenti, siedono 73 eurodeputati italiani su 754 membri totali. Dal punto di vista
legislativo, dunque, l’Italia è un Paese forte e il cui peso è superato solo dalla Francia (74 deputati) e
dalla Germania (99).
L’Italia ha anche dato alle istituzioni europee personalità di spicco come ad esempio Romano Prodi,
che fu l’undicesimo commissario europeo e rimase in carica dal 1999 al 2004.

20. Made in Italy 'Made in Italy' è un'indicazione di provenienza che indica un prodotto completamente progettato,
fabbricato e confezionato in Italia.
Secondo uno studio di mercato realizzato dall'azienda KPMG, Made in Italy sarebbe il terzo
marchio al mondo per notorietà dopo Coca Cola e Visa.

Settori merceologici in cui l'espressione Made in Italy è indicativa:


Automobili Vini e spumanti
Calzature Industria tessile
Occhiali Industria cinematografica
Pasta Bibite
Pizza Disegno industriale
Formaggi Biciclette etc.

Marchi
Ferrari: considerato marchio più influente e forte nel mondo nonché ambasciatore del Made in
Italy.
Cinque aziende i cui nomi sono strettamente associati al Made in Italy:
Barilla - cibo
Benetton - moda
Ferrero - dolci
Indesit - elettrodomestici
Luxottica - la più grande azienda di occhialeria del mondo

Altri marchi famosi


Armani Versace
Gucci Roberto Cavalli
Geox Valentino
Dolce&Gabbana Lavazza
Gucci Ily
Prada Martini &Rossi ecc.

21. La moda La moda italiana rappresenta uno dei simboli più importanti del Made in Italy. Moltissimi sono gli
italiana stilisti e i marchi italiani conosciuti in tutto il mondo. Ecco i più significativi:

Valentino
È il simbolo di un’eleganza classica e senza tempo. Il rosso è il suo colore preferito.
Gianni Versace
È famoso per il suo stile aggressivo e “urlato”. Usa in modo originale materiali naturali e
tecnologici. Muore tragicamente nel 1997, ucciso da un maniaco.
Dolce Gabana
I due stilisti propongono un look trasgressivo e appariscente, che rappresenta in chiave moderna la
tradizione “mediterranea”.
Giorgio Armani
È forse lo stilista italiano più imitato e conosciuto al mondo.
Ha uno stile essenziale, minimalista, di ispirazione orientale. Il simbolo della sua produzione è la
giacca, che Armani interpreta in modo originale. È famoso anche per l’uso del colore blu, che rende
il suo nome (blu Armani)
Gucci, Prada, Ferragamo
Sono i marchi più conosciuti per la produzione di accessori (scarpe, borse, cinture ecc)

Lancetti, Balestra, Capucci, Enrico Coveri, Ferrè, Laura Biagiotti

22. Economia Materie prime possedute dall’Italia


italiana L’Italia è poveradi materie prime. Ha solo:
- scarse quantità di ferro (isola d’Elba), di carbone (Sardegna), di metano (Valle Padana), di
petrolio (Sicilia),
eppure è il quinto Paese industriale del mondo.
L’Italia è diventata nazione industriale quando ha deciso di aumentare l’esportazione verso i Paesi
ricchi che non chiedevano più solo prodotti tessili o agricoli.
Oggi l’Italia esporta:
prodotti dell’industria siderurgica, chimica e meccanica: autoveicoli, elettrodomestici, macchinari,
materie plastiche, tecnologie

Settori più sviluppati:


l’industria automobilistica (Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Ferrari),
nautica (Ansaldo),
l’industria meccanica di precisione (Olivetti),
la produzione di elettrodomestici,
l’industria dell’arredamento e della moda,
l’industria siderurgica,
la costruzione di ponti, autostrade, ferrovie, porti, dighe,
l’agricoltura e l’industria alimentare,
il turismo e il settore dei servizi

23. Giornali e Giornali e riviste italiane


riviste italiane La Stampa, La Repubblica, Il Giorno, la Nazione,
Panorama, Espresso, Gente, Oggi, Epoca, Donna Moderna, Amica, Grazia, Anna ecc.

24. Dialetti I dialetti italiani sono:


italiani Dialetti settentrionali (piemontese, ligure, lombardo, emiliano, veneto ecc.)
Dialetti centro - meridionali (toscano, umbro, marchigiano, romanesco)
Dialetti meridionali (calabrese, campano, siciliano) ecc.

25. Siti italiani Siti italiani iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO
iscritti nella VALLE CAMONICA – L’Arte Rupestre  (1979)
MILANO – Il “Cenacolo” di Leonardo da Vinci in Santa Maria delle Grazie  (1980)
Lista del
ROMA – La città storica  (1980-1990)
Patrimonio FIRENZE – Il Centro Storico  (1982)
Mondiale PISA – La Piazza del Duomo  ((1987)
UNESCO VENEZIA E LA SUA LAGUNA (1987)
SAN GIMIGNANO – Il Centro Storico  (1990)
MATERA – I Sassi (1993)
VICENZA – La città e le ville palladiane nel Veneto  (1994-1996)
NAPOLI – Il Centro Storico  (1995)
CRESPI D’ADDA – l’insediamento industriale  (1995)
SIENA – Il Centro Storico  (1995)
FERRARA, città del Rinascimento e il suo Delta del Po  (1995-1999)
PIENZA – Il Centro Storico  (1996)
CASTEL DEL MONTE  (1996)
RAVENNA – I Monumenti Paleocristiani  (1996)
ALBEROBELLO – I Trulli  (1996)
LE RESIDENZE DELLA CASA REALE DI SAVOIA IN PIEMONTE  (1997)
PADOVA – L’Orto Botanico  (1997)
PORTO VENERE – Le cinque terre e Isole di Palmaria, Tino, Tinetto  (1997)
AGRIGENTO – l’area archeologica  (1997)
MODENA – La Cattedrale, la Torre Civica e Piazza Grande  (1997)
AMALFI – La Costiera Amalfitana  (1997)
POMPEI, ERCOLANO E TORRE ANNUNZIATA – Le aree archeologiche  (1997)
BARUMINI – Il villaggio nuragico “Su Nuraxi”  (1997)
PIAZZA ARMERINA – La Villa Romana del Casale  (1997)
CASERTA – La Reggia, il Parco, San Leucio e l’acquedotto Vanvitelliano  (1997)
CILENTO – Il Parco Nazionale e il Vallo di Diano, Paestum, Velia e la Certosa di Padula  (1998)
URBINO – Il Centro Storico  (1998)
AQUILEIA – L’Area Archeologica e la Basilica Patriarcale  (1998)
TIVOLI – Villa Adriana  (1999)
ISOLE EOLIE – Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea  (2000)
VERONA – La città  (2000)
ASSISI – La Basilica di San Francesco e altri siti Francescani  (2000)
TIVOLI – Villa d’Este  (2001)
VAL DI NOTO – Le città Tardo Barocche  (2002)
SACRI MONTI DEL PIEMONTE E DELLA LOMBARDIA  (2003)
VAL D’ORCIA (2004)
CERVETERI E TARQUINIA – Le necropoli etrusche  (2004)
SIRACUSA E LE NECROPOLI RUPESTRI DI PANTALICA  (2005)
GENOVA – Le Strade Nuove e il Sistema dei Palazzi dei Rolli  (2006)
LA FERROVIA RETICA nei paesaggi di Albula e Bernina  (2008)
MANTOVA E SABBIONETA (2008)
LE DOLOMITI  (2009)
IL MONTE SAN GIORGIO (2010)
SITI PALAFITTICOLI PREISTORICI NELL’ARCO ALPINO  (2011)
I LONGOBARDI IN ITALIA. I LUOGHI DEL POTERE (568-774 D.C.)  (2011)
VILLE E GIARDINI MEDICEI IN TOSCANA (2013)
IL MONTE ETNA (2013)
I PAESAGGI VITIVINICOLI DEL PIEMONTE: LANGHE – ROERO E MONFERRATO  (2014)
PALERMO ARABO-NORMANNA E LE CATTEDRALI DI CEFALÙ  E MONREALE (2015)