Sei sulla pagina 1di 1

Descrizione

Larva campodeiforme si ciba di Macrosiphum rosae

Le larve di Harmonia axyridis hanno un corpo allungato, appiattito e contornato di


robusti tubercoli e spine. Il dorso è di colore nero bluastro, mentre i lobi
dorsolaterali dei segmenti addominali presentano macchie di tonalità giallo-
arancione, di numero compreso tra uno e cinque per lato. Le zampe sono di tipo
cursorio, adatte alla funzione di movimento rapido; tali zampe sono lunghe e
sottili con unghie ben sviluppate

L'esemplare adulto di Harmonia axyridis si riconosce perché più grande delle comuni
coccinelle, essendo lungo dai 5 agli 8 millimetri. Il nome comune coccinella
arlecchino deriva dalla grande varietà di toni che presenta: il capo può essere
giallo, nero o giallo con macchie nere; il pronoto (parte anteriore del torace) è
giallo con macchie nere centrali; tali macchie variano da due a quattro e possono
formare due linee curve, una forma a M o un trapezio; ai margini laterali del corpo
c'è una macchia ovale di colore giallo.

In Europa in base alla colorazione delle elitre (ali anteriori) si distinguono:

Harmonia axyridis forma succinea, se le elitre hanno colore giallo con


sfumature arancioni, con macchie nere di numero variabile tra zero e ventuno;
Harmonia axyridis forma spectabilis, se le elitre hanno colore nero con quattro
macchie gialle, arancioni o rosse;
Harmonia axyridis forma conspicua, se le elitre hanno colore nero con due
macchie gialle, arancioni o rosse.

La forma più comune di Harmonia axyridis in Italia è la succinea.