Sei sulla pagina 1di 40

Abitazioni del

Rinascimento

mila del corno


RINASCIMENTO
in tutta Europa è il momento delle invenzioni (la carta,
la stampa, la polvere da sparo, il mulino a vento…) e
delle scoperte geografiche.
Questo provoca il graduale passaggio dalla economia
artigiana del Medioevo a quella che necessita
dell'impiego di forti somme di denaro (capitali).
L'Italia, spesso campo di battaglia per le potenze
europee in lotta tra loro, è frazionata in vari Stati
(Repubblica Veneta, Stato Pontificio, Principato dei
Medici a Firenze, dei Gonzaga a Mantova, degli Este a
Ferrara, dei Montefeltro ad Urbino, ecc.).
I Signori rinascimentali, spesso tiranni, amano però la
vita raffinata, sono sensibili all'arte e alla cultura, si
fanno "mecenati" , ed è questo il loro merito più
grande, di poeti e letterati, di pittori, scultori, architetti
che vivono alla loro corte, operano per loro, edificano e
decorano palazzi e ville.
nelle città diventa sempre più elemento significativo il
palazzo signorile, articolato su più piani attorno a
grandi cortili porticati
I PALAZZI
• i palazzi perdono il carattere di fortino che avevano nel
Medioevo.
• Scompaiono torri, merlature
• La pianta è quadrata o rettangolare
• È costruito in muratura e il tipo di pietra varia a seconda dei
luoghi.
elementi caratteristici:
▪finestre e archi
▪piani
▪scaloni
▪camini e stufe
▪soffitti
▪arredamento
▪sale delle feste
▪giardini
Le finestre

Le finestre, grandi,
sono disposte con
ordine e regolarità,
Tra gli elementi costruttivi compare l'arco a tutto sesto, la
curva semicircolare è ritenuta più armoniosa di quella
acuta dell'ogiva medievale.
le colonne classiche incorniciano finestre e portoni.
trifore

bifore
Piani del palazzo
• Il palazzo è un blocco compatto che si armonizza
con il luogo in cui sorge e non ha mai dimensioni
troppo vaste.
• In genere è a tre piani, che si affacciano sul cortile
centrale.
• I palazzi del 400 sono semplici, mentre quelli del 500
diventano più imponenti, lussuosi e monumentali.
•Il pianterreno
• è destinato ai locali di servizio che, come la portineria
• Il primo piano
• nei palazzi il piano nobile coincideva con il primo
piano. Era così chiamato perché costituiva la
residenza vera e propria della famiglia e contava
generalmente le migliori decorazioni interne di tutto
l'edificio. Dall'esterno era in genere riconoscibile per
le finestre più ampie e più ricche decorazioni sulla
facciata
•Il secondo piano
• è occupato da locali in cui abitano normalmente i
componenti della famiglia.
• Il sottotetto
• abita la servitù, vi si accede mediante scale a
chiocciola ricavate nello spessore dei muri
gli scaloni
Un tipico elemento del palazzo rinascimentale sono le scale:
nella seconda metà del 500 gli architetti si sbizzarriscono nel
crearne di sempre più varie e fantasiose
La comunicazione tra i vari
ambienti è quasi sempre
assicurata da portici e
gallerie di disimpegno. Le
sale sono alte e ampie.
Château di Chambord
Progetto di Leonardo
decorazioni
I soffitti mostrano ancora in vista le travature in legno
dipinto (cassettoni)
Il riscaldamento è
assicurato dai camini e
stufe sempre più
numerosi, eleganti e vari
per forme e decorazioni, e
da vari tipi di bracieri
portatili
i saloni
per le
feste
Erano grandissimi,
ricchi di specchi e
marmi colorati,
candelabri, mosaici e
affreschi
ospitavano feste e
balli
L’arredamento
i giardini
vengono progettati da architetti che studiano il disegno
delle aiuole e la fioritura delle piante