Sei sulla pagina 1di 3

1. Completate con la forma corretta del verbo all'imperfetto.

Quando _______ero_____________ (essere) piccolo________andavo____________


(andare) in vacanza in una casa di campagna nel sud d'Italia.
______Partivo______________ (Partire) con mia madre, mio padre e mia sorella
con la macchina e (arrivare) arrivavamo dopo un viaggio di sole due ore. A me però
_______sembrava_____________ (sembrare) un viaggio lunghissimo ed (essere) ero
sempre emozionatissimo. Mia madre ______preparava______________ (preparare) le
valigie due giorni prima. _________innaffiava___________ (innaffiare) le piante,
______chiudeva______________ (chiudere) tutte le finestre,
________toglieva____________ (togliere) la corrente e _________preparava___________
(preparare) i panini per il viaggio. II giorno della partenza mìo
padre_______caricava_____________ (caricare) tutto sulla nostra vecchia macchina
FIAT 1100. Io e mia sorella ______sedevamo______________ (sedere) sul sedile
posteriore con il gatto. Durante il viaggio_______ci fermavamo_____________ (fermarsi)
per fare merenda. Io _______guardavo_____________ (guardare) dal finestrino,
_____osservavo_______________ (osservare) gli alberi nei campi, il sole al tramonto,
_____ascoltavo_______________ (ascoltare) la voce di mia madre che
____aveva________________ (avere) sempre qualcosa da dire. Da allora ho fatto tanti
viaggi nella mia vita, ma nessuno mi è mai sembrato così ricco di emozioni. In fondo
bastava così poco per essere felici...

2. Completate il testo con i verbi indicati.

PORTAVA – SPUNTAVANO – ANDAVANO – ERA – ANDAVAMO – ABITAVA –


PORTAVA – VENIVA – ERA – POTEVA

Di solito in quelle villeggiature in montagna ci ____________________ anche mia nonna,


la madre di mio
padre. Non ____________________ con noi, ma in un albergo in paese.
____________________ a trovarla e lei ____________________ sempre là, seduta sul
piazzale dell'albergo,
sotto l'ombrellone; ____________________ piccola e ____________________ minuscoli
stivaletti neri; era
fiera dei suoi piccoli piedi che____________________ sotto la gonna, e della sua testa di
capelli bianchi e
crespi.
Mio padre la ____________________ ogni giorno, un po' a camminare.
____________________ per le strade maestre, perché lei era vecchia e non
____________________ andare per i sentieri, soprattutto con quegli stivaletti a piccoli
tacchi. [...]
Natalia Ginzburg: "Lessico Familiare"
3. Leggete la biografia di una famosa attrice italiana.
La Gina nazionale.
Un mito italiano.
Gina Lollobrigida nasce il 4 luglio 1927 a Subiaco in provincia di Roma in una famiglia di
modeste condizioni.
Vive per un certo periodo nella sua città natale e poi con i suoi genitori e le sue sorelle si
trasferisce nella capitale.
Gina dimostra ben presto di avere molti talenti: non è solo bellissima, ama il bel canto (è un
ottimo soprano lirico), la pittura e la scultura. Ancora giovanissima si iscrive all'accademia
delle Belle Arti e sogna di diventare scultrice. Ma la sua bellezza non passa inosservata,
molto
spesso la fermano per strada e le offrono piccoli ruoli nei film.
Nel frattempo partecipa ad alcuni concorsi di bellezza, e nel 1947 arriva terza a Miss Italia.
Il cinema le apre le porte. La grande popolarità arriva nel 1953 con il film Pane, amore e
fantasia che l'anno successivo vince l'Orso d'Oro a Berlino e che le procura la nomina a
"migliore attrice straniera" da parte della British Academy Awards.
Nel corso della sua carriera la Lollo gira circa sessanta film. Ma il cinema non le basta e a
un certo punto lo abbandona per dedicarsi alle sue vere passioni: la scultura e la fotografia.

Completate le risposte con le domande (usare il passato).

____________________________________________________ Nel 1927


____________________________________________________ Prima a Subiaco e poi a
Roma
____________________________________________________ Era bellissima.
____________________________________________________ Diventare scultrice
____________________________________________________ L'Orso d'Oro a Berlino
____________________________________________________ Circa sessanta film
____________________________________________________ Per dedicarsi alle sue vere
passioni.

4. Completate con già, mai, più, ancora, sempre.


1. • Ma non sei ____ancora________ pronto? È un'ora che aspetto!
• Senti, sono _____già_______ abbastanza stressato. Se non vuoi aspettare puoi andare.
• È che non abbiamo __più__________ molto tempo. Comunque ogni volta che dobbiamo
uscire
tu non sei ____mai________ pronto e devo _____sempre_______ aspettare.
1. «Sei ____già________ stato in segreteria?
• Sì, ieri. Ma non mi sono ____ancora________ iscritto, c'era troppa gente. Ci torno
domani
• lo ci vado ____sempre________ il primo giorno delle iscrizioni, la mattina presto. Così
non devo _____mai_______ aspettare troppo e ho ______più______ chances per i corsi
che mi interessano.
5. Riscrivete le frasi mettendo mai, più, già, ancora al posto giusto.
1. Ho finito gli esami, (già) . ________Ho già finito gli
esami._______________________________________
2. Non sono stato a Londra, (mai) __________Non sono mai stato a
Londra_____________________________________
3. Non ho parlato con lei. (più) _____________Non ho più parlato con
lei__________________________________
4. Non hai finito? (ancora) _____________Non hai ancora finito?
__________________________________
5. Non smetteva di parlare, (più) ____________Non smetteva più di parlare
___________________________________
6. Non aveva voglia di uscire, (mai) ______________Non aveva mai voglia di
uscire_________________________________
7 Non era pronto, (ancora) _____________Non era ancora pronto
__________________________________
8. Avevano molti amici (già) _____________ avevano già molti
amici.__________________________________