Sei sulla pagina 1di 3

Capitolo 1

Un po’ di topologia della retta reale


1.1 Intorni in ℝ
Definizione Sia N un sottoinsieme di ℝ, sia a ∈ ℝ. Allora N è un intorno di a se esiste un numero
reale δ > 0 tale che l’intervallo aperto attorno ad a di raggio δ è contenuto in N; vale a dire, se esiste
un δ > 0 tale che
]a – δ, a + δ[ ⊆ N.

1.1.1 Sia a ∈ ℝ, e siano M, N intorni di a. Allora M ⋂ N è un intorno di a.


1.1.2 Sia a ∈ M ⊆ N ⊆ ℝ. Se M è un intorno di a, allora anche N lo è.
1.1.3 Un intervallo aperto è un intorno di qualunque suo punto.

Un insieme A determina l’insieme di punti di cui A è intorno; Questo insieme si dice parte interna
di A, notazione Int A.

1.1.4 Se A ⊆ B, allora Int A ⊆ Int B.


1.1.5 Se N è un intorno di a, allora anche Int N lo è.

1.2 Continuità
Definizione Una funzione f è continua in a se, per ogni intorno N di a, f⁻¹[N] è un intorno di a.

1.2.1 (regole di somma, prodotto, quoziente) Se f, g sono continue in a, allora anche f + g, fg lo


sono; se f/g è definita in a, allora è continua in a.
1.2.2 (regola della restrizione) Sia f : A→ ℝ una funzione reale continua in a ∈ ℝ. Sia B un
sottoinsieme di A contenente a. Allora f | B è continua in a.

Siano f : A→ ℝ, g : B→ ℝ funzioni reali e sia h : A ⋂ f⁻¹[B]→ ℝ la funzione composta x ↦ g(f(x)).

1.2.3 (regola della composizione) Se a ∈ A ⋂ f⁻¹[B], f è continua in a e g è continua in f(a), allora h


è continua in a.
1.2.4 (regola della inversa) Sia f : A→ ℝ una funzione reale iniettiva, avente inversa f⁻¹ : f[A]→A.

1.3 Insiemi aperti, insiemi chiusi, chiusura


Un sottoinsieme U di ℝ è aperto se U è un intorno di ogni suo punto. Per ogni insieme U, Int U è
l’insieme di punti di cui U è un intorno. Quindi U è aperto se e solo se U = Int U.

1.3.1 L’unione di qualunque famiglia di aperti è un aperto.


1.3.2 Un sottoinsieme di ℝ è aperto se e solo se esso è l’unione di un insieme numerabile di
intervalli aperti disgiunti.

Un sottoinsieme C di ℝ è chiuso se ℝ \ C è aperto.

1.3.3 L’intersezione di qualunque famiglia di chiusi è un chiuso.


1.3.4 Gli unici sottoinsiemi sia aperti che chiusi in ℝ sono ∅ e ℝ.

Sia A sottoinsieme di ℝ. Dividiamo i punti di A in tre insiemi. Abbiamo i punti interni di A; questi
formano l’insieme Int A di cui si è già parlato in precedenza. Poi, abbiamo i punti esterni di A, i
quali formano un insieme Ext A; questi sono i punti interni di ℝ \ A, cosicché x ∈ Ext A se e solo se
ℝ \ A è un intorno di x. Infine, i punti rimanenti formano la frontiera Fr A.

La chiusura Ā di un insieme A si ottiene aggiungendo ad Int A i punti di frontiera di A; cioè,

Ā = Int A ⋃ Fr A.

1.3.5 Un sottoinsieme A di ℝ è chiuso se e solo se A = Ā.

Capitolo 2

Spazi topologici
2.1 Assiomi per gli intorni
Sia X un insieme e N una funzione assegnante a ciascun x in X un insieme non vuoto N(x) di
sottoinsiemi di X. Gli elementi di N(x) si chiamano intorni di x rispetto a N (o semplicemente
intorni di x). La funzione N è detta topologia di intorno se gli Assiomi N1-N4 qui sotto sono
soddisfatti; allora X con N si chiama spazio topologico.
Devono valere i seguenti assiomi per ogni x in X.
N1 Se N è un intorno di x, allora x ∈ N.
N2 Se N è un sottoinsieme di X contenente un intorno di x, allora N è un intorno di x.
N3 L’intersezione di due intorni di x è un intorno di x.
N4 Qualsiasi intorno N di x contiene un intorno M di x tale che N è un intorno di ciascun punto
di M.

Ammettiamo lo spazio topologico vuoto in cui X = ∅ e N è la funzione vuota da ∅ a {∅}, l’insieme


dei sottoinsiemi di ∅.

Ogni punto x in X determina i propri intorni, i quali sono sottoinsiemi di X. Dato un sottoinsieme A
di X possiamo trovare quei punti di cui A è un intorno – l’insieme di tutti questi punti è detto parte
interna di A e si scrive Int A.

2.1.1 Int A ⊆ A.
2.1.2 Se A ⊆ B ⊆ X, allora Int A ⊆ Int B.
2.1.3 Int A è un intorno di ogni suo punto.
2.1.4 Int(Int A) = Int A.

Gli Assiomi N1-N4 implicano:


N4’ Se N è un intorno di x, allora anche Int N lo è.
2.2 Insiemi aperti
Sia N una topologia di intorno sull’insieme X. Un sottoinsieme U di X è aperto (rispetto a N) se U è
un intorno di ciascuno dei suoi punti. Dunque U è aperto se e solo se U = Int U.

2.2.1 Sia x ∈ X e N ⊆ X; N è un intorno di x se e solo se esiste un aperto U tale che


x ∈ U ⊆ N.
2.2.2 Gli aperti di X soddisfano:
O1 X e ∅ sono aperti.
O2 Se U, V sono aperti, allora U ⋂ V è aperto.
O3 Se (Uλ)λ ∈ L è una qualunque famiglia di aperti, allora ⋃λ ∈ L Uλ è aperto.

Sia U un insieme di sottoinsiemi di X detti insiemi aperti, soddisfacenti O1-O3. Per ogni x ∈ X un
insieme M(x) di U-intorni di x è definito da:

N ∈ M(x) ⇔ N ⊆ X ed esiste un U ∈ U tale che x ∈ U ⊆ N.

La funzione x ↦ M(x) si dice associata ad U.

2.2.3 U è l’insieme degli aperti di M.

Insiemi chiusi, chiusura


Sia X uno spazio topologico. Un insieme C di X è chiuso se X \ C è aperto.

2.2.4 Gli insiemi chiusi di X soddisfano


C1 X e ∅ sono chiusi.
C2 Se C, D sono chiusi, allora C ⋂ D è chiuso.
C3 Se (Cλ)λ ∈ L è una famiglia di chiusi in X, allora ⋂λ ∈ L Cλ è chiuso.

Sia X uno spazio topologico e sia A ⊆ X. La chiusura di A è l’insieme Ā di punti x in X tale che ogni
intorno di x si interseca con A.

2.2.5 X \ Ā = Int(X \ A).


2.2.6 A ⊆ Ā.
2.2.7 Se A ⊆ B, allora la chiusura di A è sottoinsieme di quella di B.
2.2.8 Ā è un insieme chiuso.
2.2.9 Se A è chiuso, allora A = Ā.
2.2.10 La chiusura della chiusura di A è uguale alla chiusura di A.
2.2.11 Se A, B ⊆ X, allora la chiusura di A ⋃ B è uguale all’unione della chiusura di A e di quella di
B.

2.3 Spazi prodotto