Sei sulla pagina 1di 1

SISDOH – SCUOLA ITALIANA DI OMEOPATIA

CORONAVIRUS

In considerazione al momento che stiamo vivendo per l’emergenza che si è


creata riguardo all’infezione da Coronavirus vi diamo alcune informazioni utili
per affrontare meglio questa situazione con l’Omeopatia, soprattutto per non
lasciarsi prendere dalla paura che è sempre una cattiva consigliera.

PROFILASSI

La prevenzione migliore che si può attuare nei riguardi dell’infezione da


Coronavirus, come peraltro per tutte le infezioni batteriche e virali, si può
realizzare attraverso la cura omeopatica del terreno miasmatico-costituzionale,
scelta in base al quadro clinico della persona nella sua globalità e individualità.
Pertanto le persone che stanno già facendo la cura del terreno di fatto non
hanno bisogno di prendere altri rimedi per questo virus, perché la cura
costituzionale agisce già come una copertura totale, andando a sostenere al
massimo l’immunità naturale di ciascuno.
Invece per le persone di ogni età che non sono in cura omeopatica del terreno,
la migliore prevenzione possibile si può realizzare attraverso il rimedio
omeopatico Sulfur 6CH tubo granuli della Cemon, assumendo 2 granuli sciolti in
bocca o in un dito d’acqua per i più piccoli, al mattino e alla sera per un mese.

TRATTAMENTO DELL’INFEZIONE DA CORONAVIRUS

L’infezione da Coronavirus provoca una sintomatologia a carico dell’apparato


respiratorio di diversa gravità in base all’età e alle condizioni di salute in cui si
trova il paziente prima dell’infezione. In ogni caso, secondo l’Omeopatia del
terreno miasmatico, il primo rimedio da assumere subito è sempre il Mercurius
solubilis 6CH granuli della Cemon, mettendo 10 granuli in mezzo litro d’acqua,
dinamizzando 20 volte la bottiglia prima di ogni assunzione, e bevendo un
sorso d’acqua ogni 30 min. per un giorno. Poi è necessario contattare subito il
proprio medico omeopatico per valutare la situazione e decidere le cure
successive. Per questo conviene avere a disposizione i rimedi che possono
essere necessari in seguito in base all’evoluzione della sintomatologia, in
particolare la Silicea 6CH e 12CH granuli, la Silicea MK dose unica, il
Phosphorus 6CH granuli, il Tubercolinum Koch 6CH granuli, il Natrum
muriaticum 6CH granuli, il Sulfur 6CH e 12CH granuli e il Sulfur MK dose unica.

Questi sono i consigli che pensiamo possano aiutare tutti i pazienti che si
curano con l’Omeopatia ad affrontare questa situazione con tranquillità, nella
consapevolezza che ogni virus può causare un’infezione nei soggetti
suscettibili, cioè solo se trova un terreno fertile sul quale annidarsi. Da qui
l’importanza di una vita sana, una giusta alimentazione insieme alle cure
omeopatiche in grado di agire sul nostro terreno costituzionale, in modo che
non sia recettivo di fronte a qualunque infezione.