Sei sulla pagina 1di 101

C, Gh ezA, M, P ianto n i, Bo zzone Costa

NUOVO GONTATTO BI
Corso di lingua e civifte italiana per stranieri
Chiara Ghezzi, Monica Piantoni, Rosella Bozzone Costa

ilUOVO GONTAIM BI
Corso di lingua e ciyilti italiana per. stmnied

#
U

fi
NUOVO GONTATTO

IMANUALI
1it::.:..risJ'li. ||i r:'

nuov0gg
hm dilWu? i tril& lhli!$o 9rrtuoid
cl
t.Hlih€e eeffi iblkit SslBDbd

Imr atu6

l.:lrlir. ll. ?:1r:er1

c0l{tAITo 82
hr rirrgd* e!illM tdhi, !?t$Enbn

Qts

GLI ESERGIZIARI
ilJ:.!-r11.:1 1 ivi, l'ir :f ; :ii
&r:tr( [ftii
IYUOI|OCONTAITO Cl
NIATTO 81 e0s0di LhrM t tit'lliblhflt Frihanfil
tr6, di li*!r, e tililli hlitta let *rritr

8;sA; @dENtr 6p;tlg

l] [h,z], 11. !,]riti'

E
,l

t.n{ i! liqN r siv& &il.na}il3ftnira


{:u
GONTAITO 82
&^o djlinqm.dM b&ro g Mn*

6)i:s
Indice

p. 2
Pronti e via! p. tt
Unitd 01 p. 27
Unitd 02 p. 33
Unitd 03 p. 45
Unitd 04 p. 56
Unitd 05

p' 68
II gruppo nominaie p. 78
Gli awerbi p. 79
II verbo p. 91
Le preposizioni semplici e arbicolate p. 92
Le congiunzioni p. 92
I seginali discorsivi e Ie interiezioni p. 93
La formazione di Parola
Pronti o vial

Comprensione orale
I ffiIEI| Ascolta il racconto di Monica e scegli la risposta giusta.

1 Laereo di Monica 4 La famiglia inglese non l'ha riconosciuta


a d arrivato in orario. a perch6 non I'aveva mai vista.
b era in ritardo. b perch6 non aveva bagagli.
c ha avuto un guasto. c perch6 aveva tagliato i capelli.

2 Monica 5 Monica non poteva telefonare perch6


a ha perso la sua valigia. a aveva dimenticato il cellulare sull'aereo.
b non ha trovato i suoi bagagli. b aveva il cellulare scarico.
c ha preso per errore la valigia di un altro viaggiatore. c non aveva il numero.
3 La famiglia inglese aspettava Monica 6 La compagnia aerea
a all'aeroporto. a ha riconsegnato la valigia dopo qualche giorno.
b a casa. b ha pagato una somma per l'inconveniente.
c alla fermata della metropolitana. c non ha piU ritrovato le valigie.

2 EIEE La signora Torri vuole avere informazioni su un corso di italiano per stranieri per una rcgazza
alla pari. Ascolta la telefonata e completa gli appunti.
:: it a',,

,,,,,,

/tt
[)-^^ti n
- | (rl lLl tt

Comprensione scritta
d stata in ltalia
3a t-eggi il testo tratto dal blog di una studentessa francese che
con il programma per studenti Erasmus e associa i titoli
ai paragrafi'

a L'aiuto dei professori e dei compagni di corso


bL,accog|ienzae|aconoscenzadeg|ia|tristudentiErasmus
cLediffico|tirconlaIin9ua:nonaverepauradeituoierrori
d Ansie e Paure iniziali
e Sceqliere i corsi: che confusione!

Prima regola: dimenticare la timidezza

10

rsi con la gente del Paesel!

Adrienne (adattato da erasmus-erasmus.blogspot.it' 201 1 )

e i consigli di cui Adrienne parla'


Bb niteggi il testo e sintetizza con le tue parole le paure, le difficoltd
un'esperienza simile'
Poi confrontati con un compagno e racconta se hai vissuto
Pronti e vial

4a teggi rapidamente il regolamento per partecip.are


ai programmi discam i internazionaliorganizzati
da AFS Intercultura e associa i
titoli ai paragrafi.
a Condizioni di pagamento c Viaggi
b Etd per partecipare e lscrizione e selezione
d Borse di studio f Servizi offerti

ede- 25,

4b niteggi iltesto e rispondi. Vero o falso?

'l Per partecipare ai diversi programmi VF


bisogna avere compiuto i 17 annr. TT
2 Ai colloqui per la selezione partecipano
ancfre i genitori.
3 La quota di partecipazione deve essere pagata trT
4 Per avere una borsa distudio d sufficiente
tutta in una vorta.
TT
iscriversi entro ir 10 novemore.
!T
5 Chi ha la borsa distudio erogata da AFS
Intercurtura paga una quota inferiore.
Ttr
5 Piir figli della stessa famiglia possono avere
7 Tutte le borse di studio sono pagate
una borsa distudio.
da aziende, enti e banche.
trI
IT
8 La quota di partecipazione comprende anche
9 llviaggio deve essere pagato a parte.
l'iscrizione alla scuola e l,assicurazione.
II
10 Le date di partenza sono fissate dai gruppi II
di partecipanti.
TT
Pronti e vial

4c Associa le parole e le espressioni deltesto ai significati.

tI borsa di studio (r. 6) a totale delle entrate economiche di una famiqlia


2 E versamenti (r. 13) b pagamenti in banca
3 L-l reddito (r. 16) c mezzi di trasporto
4 L-l benefici (r.26) d servtzl
5 il vettori (r. 27) e condizioni che non dipendono dall'associazione
5 L-l cause di forza maggiore (r. 37) + aiuto economico oer studiare

Cf Rispondi alle domande come nell'esempio.

EEI Ti oiace andare al cinema?


(adorare / due volte alla settimana)
Sl, adoro andare al cinema.Civado duevolk alla eellimana.
(detestare I preferi re)
No, deleslo andare al cinema,Treferieco 1uardare ifilm ir TV,

1 Ti piace cucinare? (piacere / ogni giorno) Sl,


(odiare I non ... mar) No,
2 Ti piacciono italiani? (adorare I quasisempre) 5),
(non pafticolarmente / raramente) No,
3 Ti piace la montagna? (amare / ognifine sett/mana) Si,
(odiare / preferire) No,
I

4Ti piace andare in discoteca? (piacere / spesso) 5),


(per niente / non ... quasimar) No,
piace leggere libri? (adorare / tufti i giorni) Sl,
(non molto / preferire) No,
6Ti piacciono i viaggi awenturosi? (amare / una volta all'anno) Sl,
(detestare / preferire) No,

#nFG Sapere o conoscere? osserva gli esempi, poi completa la regola e le frasi.

1r cucinare?
& No, sono un pessimo cuoco.
2a Quali Paesi europei
a tutti, ho viaggiato molto.
3tVoi ballare la samba?
Sl, ci piace moltissimo. molto bene la musica sudamericana.
4t le canzoni di Giorgia?
t Si, ne ho sentite alcune, ma non le cantare.
5 | miei nonni non usare il c-omputer.
5 Mio fratello ha viaggiato tanto e parlare molte lingue straniere.
Pront e va

7 Rispondi al questionario. Poi confronta le tue risposte con un compagno.

ngefe
rispaste in rl

le cose che

,:,a'1::ca:

u ?r/;6-

tre rispostein ordine


(f per la piir importante,3 per I
a
quando parlano. b
scritta.

lllll.llllliC conoi i l.,motte parore. b


c
Pronti e vial

I I scrivi le domande usando i pronomi diretti come nell'esempio.


EE t dolci, perch| non li hai mangiazi? Perch6 sono a dieta.

1 ll tuo fidanzato, L'anno scorso a New York.


2 Paola e Chiara, Perch6 non ho il loro numero di telefono.
3 Questa borsa, No, non oggi. Ce l'ho da tanto tempo.
4 L'ultimo film di Salvatores. No, non ancora. E bello?
5 Ituoi amici, Per caso per strada.
6 Queste scarpe, In un mercatino, costavano pochissimo.

12 Completa le frasi con re preposizioni semprici o articorate.


1 Mi chiamo Sean, vengo lrlanda, Dublino. Abito ltalia da sei anni e insegno ingl
agli adulti _
una scuola privata Roma.
2 E la prima volta che vengo Calabria vacanza, mi-d piaciuta moltissimo. purtroppo parto
tra pochi giorni, devo tornare lavoro.
3 Jeanne d la mia vicina di casa e spesso andiamo insieme fare le spese, perch6 io non ho la
-
macchina. Questa mattina d dovuta andare aeroporro a prendere una sua zia che d venuta
trovarla, cos) mi ha accompagnata _ ufficio. E dawero molto qentile
4 Siamo appena tornati Stati Unitr: siamo stati Florida per fare un corso di inglese.
Abitavamo una bella villetta vicino mare, proprio davanti un bosco di eucalioti.
1B Completa i dialoghi con le preposizion i di o a.Poi metti i verbi al posto giusto nella tabella.
1 -
Nicola, puoi smettere _ fare rumore? disturbarmi, non finiro mai
scrivere questa relazione !

Uffa, da quando hai cominciato studiare, sei diventato insopportabile!


2 Ciao Carlo, ti vedo in splendida forma!
Direil Ho smesso fumare, ho iniziato
messo _ fare una dietal
- correre due volte alla settimana e mi sono anche

11 Trova nel crucipuzzle (in orizzontale o in verticale) il participio passato di questiverbi


irregolari,
dafe
chiedere S B c H E S T
prenoere
nordaro c H t U 5 o M I F
a
vedere
dire
E r S
o E T T o L

nmanere S T A T P L T M
fare
T R o T T o R t T E
rompere
aprrre o B F
e) G I
L E U o S

chiudere A P E R T o S N 7 5
togliere
stare D M P E R S e A n
scegliere
R M A 5 T U M tr
T
mettere

8
Pronti e

f5 Completa iltesto con iverbi al passato prossimo.

scegliere / rimanere / aggiungere / mettere / togliere / vedere 1 accorgersi 1


fare/chiedere/tenere

Dopodomani parto per una vacanza in Vietnam e cosi ieri sera


(1) a casa e (2) i bagagli.
Nel mio zaino da montaqna (3) dei vestiti e la biancheria.
ma por(4) che non c'era abbas tanza spazio per i miei
libri, allora (s) i maglioni e te)
solo una felpa di cotone. Poi (z) un paio di scarpe da
ginnastica e le ho messe nella tasca sopra, insieme al mio piccolo beauty-case.
Pensando al mare, (a) anche un paio di sandali e...
basta, credo di avere tutto quello che mi serve. Eh si, quando viaggio, mr prace
essere leggero, tanto che quando Petra (9) il mio
bagaglio, mi (to) : <Parti per ilfine settimana?>.

l6 Completa le frasi con l'ausiliare essere o avere e accorda il participio passato se necessario.
1 La lezione d'italiano oggi finit-- prima.
2 leri Paola non ootut- andare al concerto con Carlo oerch6 dovut- lavorare fino a tardi.
3 Hai visto Gianluigi? Non - cambiat- per niente. Sembra sempre un ragazzo.
4 Hai visto Carlo?
- cambiat- fidanzata.
5 Maurizio non ancora finit- il corso di cucina e gid si crede un grande cuoco.
-
6 I Ma Paolo, cominciat- a studiare chimica? Manca solo una settimana all'esame!
C No, non - ancora potut- cominciare perchd non ho il libro.
7 Silvana non - volut- prendere il treno delle 7 e cosl d in ritardo. La lezione gid cominciat-.
l? -
Trasforma questi brevi racconti dal presente al passato. Fai attenzione all'uso del passato prossimo
-
e dell'imperfetto. Poi indovina dove sono stati questi viaggiatori.

Faccio 1B ore di volo, ma ne Partono in aereo, anche se


vale Ia pena perch6 quest'anno Anna d un po' preoccupata
ho un mese divacanza. I orimi perch6 non le piace volare.
diecigiorni li passo nelSud, Hanno bisogno di imparare la
al mare, anche se ho paura a lingua, quindi frequentano un
fare il bagno perch6 ci sono gli corso tutte le mattine, dalle 9
squali (dicono che non sono alle 13. Nelpomeriggio pero
pericolosi, ma io non mifido). sono libere, cosi possono
Poi prendo un volo nazionale e visitare la cittd e soorattutto
Scegliamo questa destinazione
perch6dvicinaaGenova mi sposto verso est per andare i musei d'arte, che ad Anna
e non perdiamo tempo per da degliamiciche vivono li. oiacciono molto. Silvia invece
Insieme facciamo un trekking a preferisce la vita all'aria aperta e
il viaggio. Ci andiamo in
macchina per essere piir liberi. piedi sulle Montagne Blu. Sard cosi fa delle lunghe passeggiate
Visitiamo i oaesinidella costa fantasticol nei parchi lungo
e dell'entroterra; ci fermiamo
ilfiume. La
anche qualche giorno alfestival sera escono
delcinema, perch6 mio marito d sempre per
vedere dei
un appassionato. A me invece la
cosa che piace di pid diquesta concertio
zona d la campagna, soprattutto oere una
ifiorie i orofumi. birra nei pub.
Pronti e vial

ft Completa il racconto di Monica con le congiunzioni.

ma7 perch6 I cosi I se/ anche se/ mentre/ siccome/ pero


ll mio arrivo a Londra d stato un disastro (1) le mie valigie sono finite su un altro aereo.
Sono arrivata in orario, alle 10.15 disera e, (z) aspettavo ibagagliall'aeroporto, ho
chiamato la famiglia che mi ospitava per chiedere tr) potevano venire a prendermi
alla stazione della metrooolitana verso le 1 1
(4)- - .

ho perso molto tempo per aspettare (inutilmente) le mie valigie e fare la denuncia
alla polizia, e (s)- sono arrivata alla stazione della metrooolitana dopo mezzanotte.
(6)- non c'era piU nessuno ad aspettarmi, ho cercato ditelefonare,
(7)- il mio cellulare era scarico. Non sapevo proprio cosa farel
Fortunatamente alla fine ho trovato delle oersone qentili che mi hanno
aiutata. (8) l'arrivo d stato awenturoso, il soggiorno in
famiqlia e la vacanza-studio sono stati indimenticabili!

-
Pronuncia
l9a EIEE Ascolto 1. Ascolta le parole e indica con una X quelle che hanno l'accento sull'ultima sillaba

l9O @IEEIAscolto 2. Riascolta e scrivi le parole che hanno l'accento sull'ultima sillaba.

PO Completa le frasi con una parola che ha l'accento sull'ultima sillaba.


1 Lapiza d buona, ne ho mangiata 5l Roberto non viene al cinema
solo un po' perch6 ho cenato. con noi?
2 lo non prendo il , preferisco Non deve studiare.
L estate prossima In vacanza
Lavori in ouesto ristorante? in Grecia.
, da due anni. 7 I Parti domenica?
4 Questa d molto C No, domenica non posso, parto
piccola di Firenze.

2l Scegli la forma corretta tra le coppie di parole che si pronunciano allo stesso modo ma hanno una
diversa ortografia.

ll film d/e bello e/e vorrei guardarlo, ma holo Prendi tu lo zaino, dle lallit sultavolo, invece
sonno, per cui vado hala dormire. la valigia I'halla giit presa Lucio.
Nel ristorante in cui lavori srAi manqia I Mi passi i pennarelli?
bene? s t/ti ho datia loro, prendili, sono li/li.
5/5i, la cucina e/e eccellente. HailAit tagliaerba?
3X Lucia hala una casa hala Bologna? No, lo/ l' ho prestato hai/ai vicini.
& No, ne hala una hala Firenze. S Dov'd la penna?
4 lo il td/te I'hollo gid preso ma lo faccio per td/te. Eccola/l?t lalld.

10
Comprensione
la EEIEZ Ascotto 1. Ascolta il notiziario e indica I'argomento delle diverse notizie inserendo il numero
corrispondente.
aI tentata raoina dE terremoto
bI maltemoo eE graue incidente
cf crollo di una casa f E lotteria "Gratta e Vinci"
lc ffiIEZ Ascolto 2. Riascolta il notiziario e scegli la risposta giusta.
1 L'auto dei carabinieri 5 La lotteria "Gratta e Vinci"
a andava ad alta velocitd a ha venduto piir biglietti dell'anno scorso.
b d stata tamponata. b ha venduto 36 milioni dibiglietti.
c si d ribaltata. c ha aumentato il totale delle vincite.

2 I rapinatori 6 Qual d la notizia?


a hanno cercato di derubare un furgone a Dopo il beltempo
che portava valori. arriva rl freddo.
hanno sparato sulle guardie che ora sono Continua il freddo
in ospedale. intenso.
c hanno derubato un casello autostradale. Nevica su tutta
l'ltalia.
3 Nell'esplosione della casa
a d morta una donna e ci sono stati diversi feriti.
b d morta una donna e due edifici sono stati distrutti
c sono morti tutti gli abitanti della casa.

4 llterremoto
a d stato molto forte ma non ci sono stati feriti.
b d stato leggero ma ha provocato danni alle case.
c non ha provocato danni a persone o cose.

2 iiiffEE Ascolta piir volte il dialogo tra Angela e Sabina e completa il testo.

Ho uno zainetto che (1)

Cavoli! Chissd (10)


l-
_ td -^.-+-
>ctd Ld.
-
era nuovo ercomunqt

- i(1s) :la carta',d'identitd, la patente...

11
Unita C1

Comprensione scritta
Ba leggi la prima parte dell'articolo e riordina i paragrafi della seconda parte.

€,

carabi- si d tolto le s ;:

ln mu-

:6r::::e :1,,,1,,;:

.,.

'Cupato e con prece


,he lunedi a

di fuggire

$iratesie@
Bb niteggi l'articolo e rispondi. Vero o falso?
VF
1 ll ladro ha svegliato i padroni di casa. trT
2 ll ladro era con un'altra oersona che non d entrata in casa. trI
3 ll ladro d entrato da una finestra. Ttr
4 ll ladro aveva gid rubato altre volte. Itr
5 ll padrone di casa l'ha trovato in solaio. trT
5 ll ladro ha usato i pantaloni per calarsi dalla finestra. Ttr
7 | carabinieri aspettavano il ladro in cortile, Itr
8 | carabinieri hanno arrestato anche il suo comolice. Ttr
3c Associa le parole e le espressioni del testo, date nella forma di base, ai significati.

t E lasciare in mutande (r. 1) a scappare


2E andare storto (r. 8) b persona che collabora a un furto, a un crimine
3E fuggire (r. 9) c stare di guardia e controllare che non arrivi nessuno
4E malvivente (r. 14) d rimanere senza niente
5I disoccupato (r. 28) e ladro, rapinatore
6n complice (r. 30) f andare male
ZE fare il palo (r. 31) g senza un lavoro

't2
Lrnita C1

I La polizia sta ricercando un uomo e una donna che hanno rapinato una banca. Tu li hai visti: completa
la descrizione.

La ragazza indossava una (1) a righe e una


(2) a pois bianchi. Portava un paio di (r)
di pelle, aveva molti braccialetti e una (4) di seta al collo.
Aveva i (5) lunghi e te)

L'uomo era pruttosto (7) e grasso. In testa portava


il tal e aveva i capelli (s) e scuri. Indossava
degli lrol da vista e aveva il oizzetto.
Portava un (r1) pesante e sotto una (12)
a quadri, una (i3) bianca e una cravatta scura.
Aveva un (rc) di oantaloni scuri e delle
(1 s) eleganti.

Completa le frasi con i nomi di animali.

pesce/ mulo/ cane/ asino/ vipera/ elefante t ghiol coniglio/ maialeT gatto

Mio fratello vuole sempre avere ragione: d testardo come


un!
Silvia si ricorda tutto ouello che le racconti: ha una memoria
oa
3 Dai, non fare il , non devi avere sempre paura
dituttol
4 lo e mia sorella non andiamo d'accordo: siamo come
tr

5 Che ! Ho sbaoliato tutto l'esercizio!


5 Pino d un dormiglione e va sempre a letto presto: alle 10 di sera
dorme gii come un
7 Teresa parla sempre male di tutti: d una vera I

8 A quella festa non conoscevo nessuno: mi sentivo dawero un fuor d'acqua.


9 Stasera non ceno, bevo solo una tisana: oggi a pranzo ho esagerato, ho mangiato come un

+6 Leggi le frasi e indica a quale significato corrispondono le espressioni sottolineate.

1 lerisera avevo la testa tra le nuvole: ho dimenticato la borsa sultreno!


essere aallegro bdistratto carrabbiato
2 Quando Paolo d partito, avevo un nodo alla oola.
essere a felice b triste c arrabbiato
3 lrma ha un diavolo per capello perch6 le hanno rubato la moto.
essere adeoresso btriste c arrabbiato
4 Piero d molto qiU perch6 la sua ragazza l'ha lasciato.
essere adepresso bgeloso carrabbiato
5 Tua sorella mi ha aiutato a preparare gli esami: d dawero
un anqelo!
eSSere a ouono b bello c simpatico
5 Bruno mi ha invitata ad andare in Australia con lui!
Sono al settimo cielo!
essere asororeso bfelice c fortunato

13
w-

Unita 01

? Trova l'intruso.
'l pistola, coltello, fucile, pentola
2 rapina, denuncia, scippo, furto
3 festeggiato, ferito, ricoverato, morto
4 incidente, tamponamento, partita, scontro
5 sole, terremoto, valanga, alluvione
5 rubare, rapinare, scippare, rompere
7 assassinare, succedere, uccidere, morire
8 commissario, poliziotto, carabiniere, insegnante
+t verbi in -mente
d Osserva le frasitratte dagli articoli a pagina 30 del manuale e sottolinea gli awerbi che terminano
in -rnente. Poicompleta la regola.
1 ll furto d awenuto probabilmente nella notte tra venerdi e sabato.
2 La temperatura era progressivamente aumentata con il passare delle ore.
3 Stavano scendendo verso il rifugio, quando improwisamente si d staccata una missa di neve.

b Completa le frasi con gli awerbi in -rnente derivati da questi aggettivi come nell'esempio.

len+ef improwiso / generale / inutile / chiaro 7 allegro / particolare

EEI ll raqazzo camminava lenramenle verso casa.

1 La serata d finita con un po'di musica.


2 Mi ha detto che non voleva oiU vedermi.
3 A mezzogiorno oranzo in una trattoria.
4 Ho aspettato per due ore, Roberta non d arrivata.
5 La lezione di ieri d stata rnteressante.
6 Stavo attraversando la strada ouando d arrivata una macchina.

I In ogni frase c'd un errore nell'uso dei tempi dei verbi. Trovalo e correggilo.

1 Dopo l'incidente, l'autostrada era chiusa per tutto il giorno.


2 Mentre ho mangiato, qualcuno mi ha rubato la borsa.
3 Ho messo la collana in borsa, perch6 secondo me non d stata bene con il vestito che avevo.
4 Quando sono stato in Egitto, conoscevo dei ragazzi tedeschi molto simpatici.
5 Due ore fa c'era una rapina alla banca di via Roma.
6 leri a Milano c'd stato uno sciopero dei mezzi di trasporto, cosi aspettavamo l'autobus per un'ora.
7 Quando 0 nato mio fratello, la mia famiglia ha abitato in Sicilia.
8 Vivevo in Francia oer tre anni: dal 2005 al 2008.
9 Sull'autobus vedevo un uomo che rubava il cellulare dallo zaino di un ragazzo.
10 leri sera non sono venuta al cinema oerch6 sono stata molto stanca.

14
Unita 01

{F 10 In alcuni casi la scelta tra imperfetto e passato prossimo dipende dall'intenzione di chi parla.
Osserva le frasi e scrivi che differenza c'd tra una e l'altra.

1 a Nel 2004 ho abitato a Londra.

b Nel 2004 abitavo a Londra.

2 a Quando vivevo in Trentino, sono andato spesso in montagna.


b Quando vivevo in Trentino, andavo spesso in montagna.

3 a Uestate scorsa ho fatto il bagno tutti i giorni.


b L'estate scorsa facevo il bagno tutti i giorni.

{r ll Passato prossimo e imperfetto con i verbi modali


a Osserva le frasi. Quale delle due indica un'azione che si d sicuramente realizzata?

1 leri sono dovuto andare in questura (perch6 mi hanno rubato la borsa).


2 leri dovevo andare in questura (ma non ho avuto tempo).

che sil

fare, ma non

Completa le frasi come nell'esempio.


EEI Volevo comprare un'auto nuova ma noi avavo abbaeLanza eo)di.
Ho voluto comprare un'auto nuova coe) ho vendulo il rnoNorino.

1 a leri non ho ootuto telefonarti


b Siccome non potevo telefonarti,
2 a Uestate scorsa abbiamo voluto visitare Firenze
b L'estate scorsa volevamo visitare Firenze

3 a I miei amici hanno dovuto studiare per gli esaml


b I miei amici dovevano studiare per gli esami
12 Completa I'articolo di giornale con i verbi al passato prossimo o all'imperfetto.

15
Unita C1

fB Stare + gerundio
a Osserva le frasi e rispondi alle domande.

Quando la polizia d arrivata,


l'allarme stava suonando.
i ladri stavano mettendo i soldi nella borsa
e il guardiano stava dormendo.

1 Che cosa indica il verbo sfare + gerundio?


a Un'azione apoena iniziata.
b Un'azione in corso.
c Un'azione conclusa.

2 Come si forma il oerundio?

n gerundio
.b

Che cosa stavano facendo queste persone quando c'd stato il terremoto? Forma delle frasi come
nell'esempio.

EEI Il giorna)tsIa slava suivendo un arftcolo.

t +g+e+nels+e- a nposarsl
2 i musicisti b cucinare
3 il nonno c registrare una nuova canzone
4 i ragazzi d bere il caffd
5 il professore e s€+rv€+€L{Jt-€+tt€€ilro
6 la mia vicina di casa f guardare la partita
7 noi g finire di preparare la lezione

''-E-f f+ Stare + gerundio o stare per? Leggi le frasi nei fumetti, poi completa le frasi sotto.

Trendi I'ombrello, Trendi I'onbrello,


sla piovendo, et^ ?er ?)overe,

1 (partire) a Sbrigati, d tardil ll treno


b Non correre. d inutile. ll treno prenderemo il prossimo
(fare) a Marioooo! Puoi rispondere tu al telefono? la doccia.
b la doccia, ma se vieni subito ti aspetto, la faro pi0 tardi.
(finire) a Matilde l'universiti, si laurea tra dieci qiorni.
b di vedere un film, poi vado a letto.
(andare) a Pronto? Ciao Patnzia! Scusami Ito al lavoro e devo ancora finire
divestirmi. Ti richiamo stasera,
Pronto? Chi sei? Non ti sentol al lavoro e c'd tropoo rumore
Chiamami tra dieci minuti.

16
Un 01

l5 Completa le frasi con i verbi al passato prossimo o al trapassato prossimo,


1 appena (io, cambiare) la moto quando
(avere) I'rncidente.
2 Quando (io, aprire) la borsa, (accorgersf che mi
(loro, rubare) il cellulare.
3 5iccome Elisabetta (perdere) il portafogli con la patente, non
(pofere) prendere la macchina.
4 Sabato (andare) a vedere il film di Muccino che mi
(tu, consigliare): d bellissimo!
5 leri sera io e Gianna finalmente bndare\ alla Scala:
abitiamo a Milano da due anni. ma non ci ma (andare)
pnma.
5 E vero che (voi, comprare) un appartamento in centro? Non mi
(drre) che stavate cercando casal

r6 Completa le frasi con i verbi al passato prossimo, all'imperfetto o altrapassato prossimo.


'l (io, incontrare) Gianni, che (/ui, essere) bianco come
un lenzuolo perch6 appena (lui, vedere) una rapina.
2 leri sera (essere)stanchissima perch6 la notte prima (dormire)
poco.
3 (io, arrabbiarsr) molto perch6 alle 8 Mario non ancora
(rientrare) dal lavoro, cosi bndare\ al cinema da sola.
4 Roberto (essere) preoccupato perch6 la sua ragazza
(avere) il trasferimento in Brasile e lui non (sapere) che cosa fare.
5 Quando ti (telefonare), mi hanno detto che (partire)
per il Giappone da una settimana.
6 (io, vedere) Anna e Giulio alla festa di Pietro, ma
(essere) molto stanchi, forse perch6 (tornare) dagli Stati Uniti il giorno prima.

l? Completa le notizie di cronaca con i verbi al passato prossimo, all'imperfetto o altrapassato prossimo.

17
Unita O.1

It Le "leggende metropolitane" sono storie che nascono dal nulla e, anche


se non sono vere, si
diffondono misteriosamente. Alcune sono "di moda" per un periodo e poi spariscono,
altre hanno
successo e viaggiano per il mondo. Trasforma la leggenda del cane-topo
dal'presente al passato.

fg Completa le barzellette con i pronomi diretti e indiretti e accorda il participio passato


se necessario.
1 Un ladro ruba una gallina e va sulla riva del fiume a mangiar-. Accende un fuoco e comincia a spennar-.
All'improwiso arriva un vigile, il ladro butta subito la gallina nell'acqua, ma il vigile
<Che cosa ha buttato nell,acqua?).
vede e_ chiede:

<Nell'acqua? lo? Niente, perch6?> -


<E allora che cosa sono tutte queste penne?>
<Niente, c'era una gallina che voleva fare il bagno e _ ha chiesto
se potevo dare un'occhiata aisuoivestitil>

2 <Dottore, _ prego _
aiuti... sono impazzito!
Credo di essere un biscotto!>
<Piccolo e secco?>
(Si...)
<Sottile e salato?>
<S), proprio cosi... >
<Guardi che Lei non d un biscotto, d un cracker...>

3 Un pazzo cammina per strada, siferma ogni dieci passi re


i
forte le mani e poi riprende a camminare. Un signore,
, _
domanda come mai si comporta cosi. rl pazzo risponde ventare
gli elefanti!>.
<Ma in cittd non ci sono elefantil>
<Hai visto? _ ho allontanal_ ior>

20 sostituisci le ripetizioni nelle frasi usando la particella ci.


1 Per me d un'amicizia importante e tengo molto a questa amicizia.
2 E da tempo che non vado al cinema, l'ultima volta sono andato al cinema tre mesi fa.
3 Elena dice che verrd a trovarmi domenica, ma io non credo che verrA a trovarmi domenica.
4 Le vacanze sono un ricordo bellissimo e penso spesso alle vacanze.
5 Bisogna prendere del vino per la festa di stasera, penso io a prendere del vino per la festa di stasera.
6 Domani andiamo a Parma a vedere la certosa. Tu sei maistato a parma?
7 La mia storia con Luca d finita da tempo, ma io penso ancora alla nostra storra.
8 Ho perso un anello che mi aveva regalato mia nonna. Peccato, tenevo molto a quell,anello.

18
Unita C1

?l Associa alle frasi i diversi significati di ci.

r I Ci sono andato I'anno scorso. a noi (pronome diretto)


Z E Uaivinto 1000 euro? Non ci credo! b a noi (pronome indiretto)
3 Ci incontriamo tutti i giorni al bar. c noi (con verbi riflessivi)
4_Vieniasalutarci. d qui/li (luogo)
5 Ll
Noi ci siamo alzati alle 7 , e voi? e a questo
6 L__i ej hanno regalato un nuovo tablet.
7 L__i gj penso sempre.
8 Ll Tu non ci ascolti mai.
g n
Vi piace questo parco, ci sto bene.
10 L--.lCi piace molto il caffd.

22a Nei titoli di giornale spesso il participio passato d usato con valore passivo. Trasforma i titoli di giornale
come nell'esempio.

EE Anziana derubata della borsa mentre attraversa la strada.I


Un'anziana (eignora) b Et'ata derubata de)laborsa menlre attraversavala elrada.

1 Tre alpinisti travolti da una valanga sul monte Cristallo.


2 Bambino investito sulle strisce pedonali da un pirata: si cerca il conducente dell'auro.
3 Picchiano dodicenne e diffondono il video in chat: denunciate dai parenti due sedicennr.
4 Roma battuta dal Milan: tre a zero.
5 Sabrina Ferilli e Flavio Cattaneo fotografati all'uscita del ristorante dai paparazzi.
6 Ragazza morsa da un serpente, in pericolo divita.
7 Svaligiato appartamento in pieno centro Milano, d caccia al ladro.
8 Venduto all'asta da un antiquario un quadro diAmedeo Modigliani per 1O milionididollari.

22A Trasforma le frasi dell'esercizi o 22a alla forma attiva.

C Ag Preposizioni di tempo
a Leggi il dialogo e sottolinea le espressioni ditempo. poi rispondi
alle domande sul significato delle preposizioni temporali.
& Paola? Sono quifuori dal cinema Capitol dalle 19.30. Non avevamo
un appuntamento per vedere Crash?
Si, lo so, ma ho aspettato l'autobus per venti minuti e non d arrivato.
Sto arrivando a piedi, tra due minuti sono ll.
I Sl, ma ormai d troppo tardi, ilfilm d cominciato cinque minuti fal
Pazienza, andremo a bere una birra.
O Ma no, dai, se d cominciato solo da cinque minuti forse possiamo
ancora entrare. Se ci sono i trailers e la pubbliciti. secondo me
facciamo ancora in temoo. Arrivol

Quale preposizione indica


"l un'azione futura?
2 la durata di un'azione?
3 un momento preciso del passato?
4 un'azione del passato che dura ancora nel oresente?
Unita Cl

b Completa le f rasi con le preposizioni di tempo a, da, per, fa o tra (semplici o articolate).

1 due giorni parto per la Nuova Zelanda. Non vedo l'oral


2 tedesco
Ho studiato il parlo
cinque anni quando ero al liceo, ma non lo molto tempo.
3f C'0 Gianna? | minuti
No, d uscita dieci tornerd
, ma poco.
4 ufficio
Lavoro in questo tre anni.
5 Luca si d trasferito in Francia tre anni .E molto temoo che non lo vedo.
5 Ho conosciuto tuo fratello molto tempo , abbiamo lavorato insieme un anno.
7 Di mattina la banca chiude 13.15, ma nel pomeriggio riapre un altro paio d'ore,
14.15 16.00.

t,sf21 Completa I'articolo di cronaca.

non appena / infatti / intanto / quando / tuttavia / poi / anche

Quelle del sabato sera non sono tutte cattive com-


pagnie, anzi. A Bologna un gruppo di ragazzi ha
messo in riga un amico che aveva scippato una don-
na di 54 anni. I ragazzi, ('t) si
sono accorti che il loro arnico aveva commesso uno
scippo, hanno invertito la marcia per tornare dalla
vittima del furto e restitr-lirle la borsetta. La donna. (s) d ripartito con i suoi ami-
(2) _ era stata soccorsa da un te- ci su1la Ford Fiesra.
stimone, cche (3) segna- Il pentimento non d bastato (6)
lato la targa dell'auto aJTa polltzta. <Signora, mi scusi
tanto - ha detto lo scippatore, un 23enne di Ro-
vigo, (a) ha restituito la bor-
sa - controlli pure, c'6 tutto, non ho preso nienter. furto.

t#..Pf Accento di enunciato


a @IEEIAscolta gli enunciatie sottolinea la frase che d maggiormente in rilievo. Poi riascolta e ripeti
imitando l'intonazione.
1 Se vuoi uscire, usciamo.
2 Lo compro io o lo compri tu?
3 Ho pagato io, anche per Lisa e Paolo.
4 5e non ti sbrighi, perdi il treno.
5 Adesso vado, ma torno subito.
6 Compriamolo, se ti pare importante.
7 Lui parla poco e tu non ascolti.
hffm In alcuni casi l'enfasi su una frase pud cambiare il senso dell'enunciato. Ascolta gli enunciati e
sottolinea la frase che d maggiormente in rilievo. Poi prova a spiegare la differenza tra i due enunciati.
Infine rileggi imitando l'intonazione.
1 Telefonami appena ti d possibile. 3 Posso rimanere in casa finch6 non torni.
Telefonami appena ti d possibile. Posso rimanere in casa finch6 non torni.
2 Mangialo se ti piace. 4 Non d lontano se ci vai in aereo.
Mangialo se ti piace. Non d lontano se civai in aereo.

20
rj
vorrei andare
Sarde na, m4...
Comprensione
I @II[ Ascolta gli annunci e associali alle informazioni,

a ll treno d in ritardo. annuncio 3


b ll treno oarte da un altro binario.
c Sul treno in partenza si puo viaggiare solo con prenotazione.
d C'd un treno che passa sul primo binario.
e Chi deve orendere l'aereo deve andare subito all'uscita 6.
t I viaggiatori che sono in lista d'attesa devono andare al desk della compagnia.

I Alla partenza dell'aereo i viaggiatori devono spegnere i cellulari.

Pa ffiIIE Ascolta il notiziario sull'andamento del traffico e scegli, per ciascuna domanda, le 2 risposte
giuste.

1 Sulla 44 Milano-Brescia 3 Sulla A12 Genova-Rosiqnano


a c'd molto traffico da Milano verso Brescia. a non si pud passare.
b c'd molto traffico nella direzione di Milano. b il traffico d bloccato oer un incidente.
c andando verso Brescia ci sono 6 km di coda. c un autotreno si d rovesciato vicino a Livorno.
d si viaggia su una corsia su tutta l'autostrada d il casello di Livorno d chiuso.
2 Sulla Milano-Meda
a un camion si d ribaltato sulla tangenziale nord.
b c'd stato un incidente tra un camion e tre auto.
c due camion si sono ribaltati.
d lo svincolo di Paderno Duonano d bloccato.

Pb Rssocia le parole al disegno.


cooa
svincolo
corsta
direzione
casello
bivio
traffico intenso

21
Unita C2

3a ffit!f,t Ascolto 1. Gianna sta pensando alle vacanze mentre ascolta distrattamente la radio. uannuncio
di una trasmissione attira la sua attenzione. Ascoltala con lei e rispondi.

ti
l\
:,,
,21,

1 In quale regtone d'ltalia si trova l'itinerario proposto? 4 ll percorso d


a in collina, victno al mare.
b tra le montagne.
2 Con quale mezzo di trasporto ci si muove? c in pianura, con leggeri saliscendi

5 ll percorso d
3 ll percorso d
a su stradine secondarie.
a sull'isola del 5inis.
b su sentieri.
b sulla penisola del Sinis.
c su prste ciclabili.
c nella regione del 5inis.

3b ffi[IE Ascolto 2. Riascolta e indica che cosa si pud vedere lungo il percorso'
t E to stagno di Cabras
z I Oei bellissimi paesaggi
: I dette isolette sabbrose
+ Eifenicotteri rosa
s E un villaggio di Pescatori
6 E un'antica cittA fenicia
zI un vulcano
gI it golfo di Oristano
4 [fl![ Ascolta piir volte il dialogo tra Silvia e Gianna e completa il testo'

I Forse (1) a un Posto dove fare delle (z)


sempre (3) -,' ma magari di una (+)

di cose: bicicletta, cavallo, perslno una (8)

-
L'Elba? Non ci avevo pensatol Beh, ctsono andata dtverse volte da
piccola. E vero che il€)
e por
,epol
,!t.".\.-, (10) vlclno, mentie Per la

tua sorella? In albergo?


No, guarda, mi sembra che (tz)
M'ha detto che era un po' caro, pero sl sono
Unita C2

Comprensione scritta
5a leggi il d6pliant e associa ititoli alle informazioni e descrizioni.
a Museo dei burattini d Palazzocomunale
b Per raggiungere Cervia
I Magazzini delsale
e Ospitalitd h Cattedrale
c Iniziative f Gastronomia i Teatro comunale

XXXV Festival internazionale


dell
Cervia, spiaggia di pinarella
24 aprile - 3 maggio 2015

ii

Concorso internazionafe di aquiloni (Cervia Cup 2015) ,... .'5


Stage per la costruzione di aquiloni
(XVlll secolo) La chiesa, che ha una facciata molto semoli_
Spettacoli: volo,notturno sul mare
ce e lineare, contiene dipinti secenteschi di notevole pregio
Combattimento di aqujloni giapponesi artistico.
Mercatino di prodotti etnici
Mercatino gastronomico Aperto al pubblico tutti i giorni feriali dalle 8.30 alle 12.30,
Gita in bicicletta al parco Naturale del Delta der po contiene alcune vetrine con i repert.i storici di Cervia antica.
Nel cortile interno si apre piazza delle Erbe, da sempre ruogo
di scambio e commercio.
IntorUarioni luristiche ,r.rjt rrrrrr :r llii:rlr,tl
2
Tipico teatro d'opera, d il gioiello della citt). Decorato con
. In auto: autostrada Aj4 Bari-Bologna uscita Cesena, poi
splendidi affreschi, accoglie circa 300 posti divisi tra la pla-
prendere la 5.S.71 bjs direzione Cervia (km 12),
tea, i palchi e il loggione.
. In treno: linea Milano-Ancona, coincidenze a Ravenna
o
Rimini per Cervia -Milano tvtarittima.
3
Pensioni convenzionate (50 euro/notte): Marechia ro (0544
972215), Riviera (0s44 9721rgg).
. Campeggi in zona: Campeggio pineta (0544 978073), Cam_
peggio Adriatico (0544 979138).
sospeso"; ideata da Tonino Guerra.
9
Durante il festival sari in funzione un iistorante all'aperto
con speciafiti locali (piadina romagnola, gnocco fritto, bro_
detto di pesce, vino locale).

oD Haitrovato questo d6pliant sul Festival internazionale dell'aquilone e vorresti andarci


con due amici:
sergio, appassionato di storia dell'arte e amante della buona cucina, e Barbara,
appassionata di teatro
e grande sportiva' Scrivi un'e-mail a Sergio e Barbara per informarli
di questa iniziativa e convincerli a
venire con te (spiega dov'd, come ci si pud andare e che cosa potrebbero fare/vedere).

)?
Unita 02

6a prima di leggere iltesto dell'esercizio 5b, verifica se conosci alcune parole che sitrovano spesso nei
documenti che riguardano i viaggi organizzati dalle agenzie o dalle compagnie aeree.
1 I quota (r. B) a rottura, danneggtamento
2 I entro (r. 13) b orotezione
II tutela (r. za) c compenso che civiene pagato per un danno che abbiamo ricevuto
4I rimborso (r. 30) d foglio stampato dove scriviamo i nostri dati
5I penale (r. 30) e protesta, lamentela
5I risarcimento (r. 42) f somma da pagare
7 il modulo (r. 46) g prima di
8E danno (r. 50) h restrtuzione di una somma di soldi che abbiamo gii pagato
9 il reclamo (r. 53) i multa che dobbiamo paqare se non rispettiamo le regole

6b t-eggi iltesto e rispondi. Vero o falso?

-i

strateste@
)L
Unrta 02

VF
1 5e rinuncio a una prenotazione, devo pagare in ogni caso una penale pari al 50% del viaggio. TT
2 Se non posso partire per un viaggio, un familiare o un amico pud sostituirmi. TT
3 Se l'organizzatore annulla ilviaggio, ho diritto a un viaggio dello stesso tipo e costo. Ttr
4 Le compagnie aeree devono accettare prenotazioni solo per i posti effettivamente disponibili. TT
5 In caso di overbooking posso farmi rimborsare l'intero costo del biglietto. TT
5 In caso di overbooking posso effettuare gratuitamente lo stesso viaggio in un altro momento. trtr
7 In caso di overbooking la compagnia deve pagare al viaggiatore una penale da 250 a 600 euro. ntr
8 Se i miei bagagli non arrivano a destinazione, devo fare subito una denuncia alla polizia. trtr
9 Se i miei bagagli sono danneggiati, devo presentare un reclamo scritto per chiedere un risarcimento. Ttr
10 5e i miei bagaglisiperdono su un volo internazionale, ho 3 giorniditempo per presentare il reclamo. trtr

6c Associa alcune espressioni del linguaggio burocratico che hai trovato neltesto alle espressioni
corrispondenti piir comuni.
1 I recedere dal contratto (r. s) a fatta
2 E addebitate (r. 7) b annullare
3 L--J 99. (r. 9) c che non abita li
4I importi corrisposti (r. 21) d giorni
5I effettuata (r. 31) e fatte pagare
6 E a titolo gratuito (r. 37) f senza far pagare
7 E rientrare in possesso (r. 43) g somme pagate
8 E rilasciatogli (r. 45) h che gli d stato dato
9 E non residente (r. 48) i che sono successi, accaduti
10 E verificatisi (r. 50) I riavere

7 Scegli la parola corretta.

1 ll monte Bianco d la cima /vallata I diga pin alta d'ltalia.


2 Le montagne /vallate I cascate del Niagara sono le pii famose del mondo.
3 In Trentino ci sono delle bellissime sfrade I piste /corse da sci.
4 Le foreste I pinete lvallate sono formate da piante di pino.
5 ll fianco della montagna d coperto da un sentiero / torrente / ghiacciaio.
6 D'estate, quando fa molto caldo, i mariltorrentil ghiacciaisono quasi asciutti
7 llvillaggio turistico si trova in una piccola baia I salita /cosfa vicino al porto.

25
Unita 02

A come possono essere le vacanze? Forma delle coppie associando a ogni aggettivo
il suo contrario.
brevi/ estive I marine I oziose/ invernali/ economiche/ stressanti/ montane/
tranquille/
riposantiTnoiose/attive/awenturose/faticose/divertenti/rilassanti/costose/lunqhe

I completa le frasi con gli aggettivi o le espressioni anagrammati.


1 Di contorno di solito prendo le patate (IRIFTE), anche se non fanno bene alla salute.
2 Mi piace la cucina indiana perch6 e molto (ZAPEAsTI)
3 Adoro il tiramisu con il mascarpone perch6 d (CLODE)e (MORSECO)
4 Non mi piacciono queste verdure (IELBOLI): sono senza sale e totalmente
(lNDEPlSl). Preferisco i cibi oiir (POTISARI)e
(cANPtCtT)
5 Lo spumante d un vino italiano (CONABI)e (soMos).
6 ll succo di pompelmo mi piace molto per quel suo gusto (AGNOROLOMA)
7 Questa sera preparo il pollo (ROSAIRO)con un bel contorno di verdure
(LALA GLAIGIR).
8 Adoro le verdure (NAGRATETI). Basta mettere un po, di formaggro o pane
(GIAOTGARTTU)sopra e poi metterle in forno: diventano
buonlsime.
+f O Nomi alterati
Franco d a Roma per lavoro e invia un'e-mail alla moglie. Trasforma
le espressionitra parentesi
eliminando gli aggettivi e modificando i nomi con i suffissi -ino, -etto, -one -accio.
o
rr|ll

il mio viaggio a Roma per il momento d un disastro. Stamattina quanoo


sono partito c,era un
11 Lem?accio (brutto tempo) terribile, faceva freddo . piou"uu, cosi sono arrivato
alla stazione
bagnato fradicio. Sul treno ero seduto vicino a un (z)
\uomo grande e grosso)
che occupava tutto il sedile e ho viaggiato per quattro ore schiacciato in un (r)
(piccolo angolo)' Anche a Roma pioveva e io owiamente
avevo dimenticato sul treno il mio
(4) (piccolo ombrello) tascabile, cosi sono arrivato all'appuntamento
bagnaro,
spettinato e stanco' Dovevo presentare un nuovo software per la gestione
dell,e-mail, ma ra
connessione a internet funzionava mde e cosi ho fatto una (s)
(brutta figura). Verso
le 5 ho finito e sono andato in albergo per fare una doccia: la
segretaria diceva di avermi prenotato un
(6) (piccolo albergo) in centro, economico ma piacevole,
ma appena sono arrivato
mr sono accorto che era un (z) (brutto Oosfo): sporco e poco accogtiente. Cosi
ho deciso di cercarne un altro, ma ho carnrninato due ore prima ditrovarlo.
Insomma, d stata una
(8) (brutta giornata), spero proprio che domani andrd meglio.
I Franco

26
Unita C2

II Prefissi di negazione
Forma il contrario di queste parole usando i prefissi in-, dis- e s-. Poi verif ica sul dizionario.

aggettivi noml
felicitd

-logico _ceftezza
_regolare
-piacevole -onestd
_capace
-ubbidiente
_precrso -attenzrone
^.,,,{^^,-
_PruuEilzo
-decisione
_pracere
-razionalitir
12 -gonfio
Completa le frasi derivando un aggettivo in -abite o -ibite dai verbi tra parentesi. Fai attenzione al
significato delle frasi: in alcune devi formare gli aggettivi aggiungendo anche un prefisso di negazione.

EEI trad urre ) lraducibile I inl;raducibile

1 ll museo non d molto lontano. d comodamente (raggiungere) a piedi.


2 In centro c'd molto traffico e l'aria d (respirare).
3 Con quel travestimento da poliziotto, tuo fratello d dawero (riconoscere).
4 Questa sedia d molto comoda perch6 ha l'altezza (regolare): si pud alzare e
abbassare.
5 E vero che il suo comportamento d (criticare), ma anche gli altri sono stati scortesi
con lui.
6 Non riesco a leggere l'indiizzo,la tua scrittura d quasi (comprendere).
7 Questa pastasciutta d troppo salata, d dawero (mangiare).
8 ll biglietto dell'autobus vale per 75 minuti, quindi d ancora (utilizzare).

13 Completa le frasi con i verbi al condizionale.


1 A che ora partiamo domattina?
lo (cercare) di partire prima delle 7, perch6 poi
c'd molto traffico.
2Y Volete cenare in pizzeria o al ristorante?
* No \mangtare) una pvza, se a vor non olsplace.
3. A che ora finisce lo spettacolo?
(dovere) finire alle 10, ma non ne sono sicuro
4I Che facciamo stasera, andiamo al cinema?
o (rimanere) volentieri a casa, sono stanco morto
5 Fa freddo fuori?
a 5i, (fare) meglio a metterti una giacca perch6 sta
per provere.
5X Che invidia, Franco parte per Cittd del Messicor
c Non lo invidio affatto, d una cittd che (vedere) volentieri,
ma non ci (vivere) mai, d troppo caotica.
7 (venire) volentieri a trovarmi, ma non ho posto per ospitarli
8 il Perch6 non lasciate i bambini alla nonna, cosl vi fate un belviaggetto voi due soli?
(tenere)con piacere, ma loro non ci vogliono stare.

27
Unita C2

11 Leggi iltesto. Poi completa i suggerimenti con iverbi al condizionale e indovina qual d la destinazione
consigliata per il fine settimana.

li per un weekend i rim era


1 :$age di cucina e pittura in Toscana
nlla scoperta delle ricette della nonna o, se preferite, dei se-
greti de{la pittura a olio: sono questi i corsi organiZati dalla
{attor:ia 0liveto, sulle colline di San Casciano a pochi chuome-
tri da Firenze. La fattoria dispone di 7 camere doppie, tutte
con bagno privato, sauna e piscina.
dicato aila cura,del corpo: bagni di fieno, sauna, shiatSu, in
2 Appennino con lentezza u relax tutt di ogni
Trekking con gli asini. Viaggio sulle colline da Gombola al 0i- c tuato nel a due
mone, al passo lento dell'asino, con lunghi momentidi riposo e P tieri dellla ista,eji. j
piacevoli esplorazioni. Una camminata in armonia con la natura, clabile.

d- ^t_l Michele a una coppia di amici:


lo credo che (r) (dovere) farvi una vacanzina riposante, ma anche stare all'aria
aperta, tare moto, perch6 avete lavorato troppo negli ultimi tempi. (z) (sembrare)
propno il posto per vot: (3) (andare) in bicicletta, (a) (fare)
delle passeggiate e poi al rientro vi (s) (godere) il piacere di un bel massaggio
o una sauna. Quasi quasi (o) (venire) anch'iol

br Carlo alla moglie:


Secondo me per i ragazzi 1'r1 (essere) dawero un'esperienza speciale:
(2) (scoprire) un drverso modo di vivere, di spostarsi, di stare insieme.
(3) _ (imparare) che qualche volta vale la pena difare fatica per essere in armonia
con la natura. E poi credo che (a) (essere) entusiasti di dormire all'aria aoerta...

.[] Mat ilde al marito:


(1)
- (pofere) andare proprio li, d una zona magnifica, ci sono stata molti anni fa
e mt (2) (piacere) tornarci. E poi tu (3) (imparare)
finalmente a cucinare, cosi non (4) (dovere) sempre farlo iol E dopo il corso
(5) (potere) nuotare, passeggiare... sarebbe un weekend dawero rilassanre.

-:.*r l5 Associa le frasi per formare un dialogo, poi completa con il pronome corretto e il verbo al condizionale.

1 Sono stanca e por piove. Non ho voglia di uscire


2 Sono le 7 e sei ancora al lavoro?
3 Evero che a Gianni non piace il pesce?
4 _ Non siete ancora in vacanza?
5 LJ I tuoi genitori non sono contenti che tu vada a vivere da sola?

a Gid, la mia capufficto mi ha lasciato un sacco di lettere da scrivere. Se fosse oer


(dovere) lavorare anche dr nottel
b Se fosse per (partire) domani, ma i nostri amici lavorano fino a
domenica.
c Uffa, se fosse per (stare) sempre in casal
d Per niente! 5e fosse per (vivere) in casa con la mamma fino a
quando mi sposo!
e Esatto. E non mangia neanche la carne. Se fosse per (mangiare)
pastasciutta tutte le sere!

28
Unita 02

pronomi'
l6 Che cosa risponderesti? Completa le risposte come nell'esempio. Fai attenzione ai

Es Perche non fai una bella vacanza per riposarti un po'?


La farei volentieri ma ho un lavoro imporf'ante da finire prima'

1r Che cosa prendi? Ci sono degli ottimi dolcil


volentieri ma
2 Venrte al cinema con noi?
volentieri ma
3X Guardi la oartita in W stasera?
* volentieri ma
4K Anche i vostri amici verranno a sciare, la prossima settimana?
volentieri ma
5 Perch6 non porti i tuoi suoceri in vacanza con te?
volentieri ma

l7 Completa l'e-mail con iverbi alfuturo.

Caro Marco,
piccola
sono felicissima perch6 io, Barbara e Sergio siamo finalmente riusciti a organizzare la nostra
vacanza a Cervia. (t) (parlire) venerdl mattina, con il treno delle 6'40, e alle 12
(21 (essere) gid in spiaggia. Chissd, se c'd beltempo, (3)

(prendere) anche il sole,


llfestival degli aquiloni (+) (cominciare) solo la sera, quindi nel pomeriggio
(s) (avere) iltempo divisitare un po' Cervia, e magari (5) trare)
(noleggiare) sul
anche un giro in bicicletta (Sergio porta la sua, io e Barbara la (7)

posto),
@ivertire\ molto, anche se (9) (sentre)
Penso proprio che ci (8)
la tua mancanza,.. Sei proprio sicuro di non poterci raggiungere sabato mattina?
Pensacil.
Tiabbraccio,

It Completa il dialogo tra Sandro e Luigi con i verbi


al futuro o al condizionale.

& Che cosa (1) (fare) quest'estate?


O Non ho ancora dei programmi precisi. Lucrezia
(2) (finire) il corso il 30 luglio,
por (3) (partire) per le vacanze.
lo (4) fuolere\ andare al mare,
Lucrezia (5) (preferire) la
montagna.. .

u (6) (potere) venirct a trovare


al lago di Garda, la casa d grande e
(7) (essercr) una stanza
tutta per vot.
Interessante! Ci (a) (piacere)
visitare quella zona, non ci siamo mai stati'
Ne (e) (parlare) con Lucrezia
e poi ti (10) (fare) sapere.

29
t_inita C2

fg Correggi glierrori nell'uso dei pronomi.


1 crao! stasera abbiamo organizzato una festa per il compleanno di Dario, ne sapevi?
si, ti chiamavo proprio per sapere che cosa portare. potrei preparare una torta...
Ti ringrazio, le ho gid preparate tre. E poi ieriAlberto ha portato i cannoli dalla Sicilia: ne ho qid
assaggiati, sono buonissimi. Magari civorrebbe un po' di vino...
D'accordo, lo porto io due bottiglie. A piir tardi!

2 Vieni stasera alla festa di Dario?


a No, non posso venire perch6 devo studiare. Se tu ci vai, le puoi portare anche il mio regalo?
Che cos'd? Sono dei cioccolatini?
o No, d un libro di Camilleri.
Ah, bello, anch'io l'ho letto uno l'estate scorsa. lo invece lo ho comprato due piccole lampade in
stile liberty per la sua nuova casa. Ne ho trovate in un mercatino delle pulci, sono bellissime, tutte
colorate.
O Ottima ideat

PO Completa i dialoghi con ci o ne.


1 Domenica vienr In montagna a raccogliere funghi?
No, grazie, sono gid stato la settimana scorsa,
abbiamo camminato per ore e non ho trovato
nemmeno uno.
2t Sei giA andato a vedere l'ultimo film di Tornatore?
No, ma vorrei andar_: Silvia l'ha visto e _ ha
parlato benissrmo.
3x Dovrei finire questo lavoro, ma sono stanco, non no

Non pensar_, lo finirai stasera. Adesso hai bisoqno di


riposarti, vieni a bere un caffd con me.
-
4 Vado a preparare i bagagli: prendo due valigie o secondo te basta una?
Prendi- due, abbiamo un sacco di cose da metter- dentro.

2l Completa il dialogo con quello o bello.


-
Allora, hai preparato i bagagli?
O Non ancora, devo mettere tutto in (r) zat no oflma 0r sera.
Ma hai abbastanza spazio? Ti sei portato (2) maglione di lana che ti ha fatto la nonna?
E quel (g) berretto caldo caldo? Secondo me, dovresti portarti anche dei
(4) calzettoni di lana, pud fare freddo!
Ma mamma, non vado al Polo Nordl Mi bastano (s)
lunghi, fard un po'freschino solo la sera. ll maglione lo porto perch6 d
(6) , ma il berretto d dawero inutile. Portero solo
(7) con la visiera.
t Ma dove andrete a dormire?
Marco e Simona vanno in albergo, io e Francesca dormiamo
in tenda, mamma, te l'ho gid detto. C'0 un (8)
campeggio vicino al lago...
(e) amici, loro in albergo e voi in campeggio!
Al lago poi, con tutta (10) umiditd I E tutti
(1 1)
& Mamma, smettila e lasciamifinire i bagagli. Tutti gli anni mi ripeti
le stesse cosel

30
l-,Jnita C2

Completa iltesto con le preposizionisemplici o articolate.


=
Di solito passo il fine settimana (t) mare, ma questo weekend ho preferito andare
(2) montagna Insreme (3) mia sorella. Lei voleva andarci (a)
macchina, ma io ho paura (s) come guida (l'ultima volta che siamo andate (e)
vacanza guidava (z) 140 all'ora), cosl l'ho convinta a prendere iltreno.
ll viaggio ta) Rovereto non d molto lungo, siamo arrivate (s) un paio d'ore e
abbiamo raggiunto l'albergo (to) piedi. trrl ritorno, invece, abbiamo preso
il pullman perche volevamo passare la domenica pomeriggio ttz) lago, ma, quando siamo
arrivate a Srrmione, mi sono accorta (13) avere dimenticato la borsa (t+) pullman,
cos) abbiamo dovuto rinunciare (ts) passeggiata. Mia sorella era furibonda!

Usi di anzi
Associa le frasi ai diversi significati di anzi.

rI Vi telefona tutti i giorni, anzi, spesso due volte al giornol


ZE ruon d vero che ha studiato poco per l'esame, anzi, ha studiato anche di notte!
f E Ci vediamo davanti al cinema alle 9, anzi, facciamo alle 8 e mezzo, cosi prima ci beviamo un caffd.

a al contrario
b o meglio
c addirittura, perfino

Completa le frasi con anzi, invece dio piuttosto che.


1 Non sei in ritardo, sei piuttosto in anticipo.
2 Preferirei rinunciare alle vacanze, partire con te!
3 arrivare alle 6. come aveva detto, d arrrvato alle 9.
4 Teo cerca sempre di risparmiare: spendere i soldi dal parrucchiere, si taglia i capelli
da solo.
5 Ti do una risposta domani per e-mail, ti telefono.
6 Durante le vacanze dovresti fare un po' di sport, stare tutto il giorno steso al sole!

?+ Ortografia dei suoni [k] (pesca), [tJ] (pace) e t,fl (p e)

ffiIIE Ascolta e completa lo scioglilingua con <sc>, <sci>, <cc> e <ch>. Poi riascolta e rileggi il testo
il oiir velocemente possibile.

Il mondo d fatto a
lt, ',

IC
gli si
-a1e,
la
Se la arpa ha il la io
molto.
-upa -arpetta.
non e _arpa
,nnn ii arii4,:"'
-alda

31
Unita 02

+Pb Plurale di nomi e aggettivi in -co e -


osserva il plurale di questi nomi, che cosa cambia neila desinenza?
,l fuoco _> fuochi I ilsuono
2 banca -1 banche E l'ortografia
3 fungq funghi
4 targq t-2 targhe

hfIE| Scrivi il plurale di questi nomi. poi ascolta e verifica.

1 il lago
2 la paga
3 il banco
4 la panca
5 l'incarico
6 il collega
7 il dialogo
8 il catalogo
Completa la tabella.

singolare femminile plurale maschile plurale femminile


simpatico
slanco
lungo
rargo

',f..gO li.'lllil Ascotta e completa le frasi,

1 ha preparato
un pranzetto
2 Non bere quell'
e
3 I miei compagni di
mi hanno regalato un
a forma di
4 Alla mostra c'erano
bellissimi
5 lo incontro, mi batte sempre il
6 d il tuo segno zodiacale? L'
7 50no a
sono a righe

32
nfl

I a ffiIlfl Ascolta la prima parte di un'intervista a 2 giovani sui loro gusti musicali e indica a chi
si riferiscono le affermazioni. Fai attenzione: ce n'd una sbagliata.
Pietro Marta

lb [ffi!fl Ascolta la seconda parte dell'intervista in cui Pietro racconta che, oltre ad ascoltare musica,
suona in un gruppo e scegli la risposta giusta.

1 Pietro suona 5 La domenica sera Pietro


a la chitarra. a fa le prove con il suo gruPPo.
b il basso elettrico. b fa i concerti.
c ilviolino. c deve studiare Per l'unrversiti.

2 Pietro suona in un gruPPo che fa


a rock internazionale.
b folk italiano e irlandese.
c jazzamericano.

3 ll gruppo di Pietro
a ha fatto pochi concerti.
b fa concerti nel fine settimana.
c suona alle feste di Paese.

4 ll gruppo di Pietro
a d costituito da sei musicisti.
b d nato per sua iniziativa.
c d composto solo da studenti universitari.

1c ffiIIEl Riascolta e annota quali strumenti suonano i musicisti del gruppo di Pietro.

ld @l![l Riascolta la prima parte dell'intervista e annota le domande. Poi intervista un tuo compagno
sui suoi gusti musicali.
'aI

Unita 03

2 nEm Ascolta piir votte il dialogo tra Anna e Giovanni e completa it testo.

ta pa
qual<

Ba @El Ascolta I'intervista a 2 ragazzeche parlano del linguaggio giovanile


e associa le parole
tipiche della lingua colloquiale alle espressioni corrispondJnti in italiano
standard. poi rispondi alle
domande sotto.
t tr belta fra a che forte
2 I ci becchiamo b non mi interessa per niente
I E bona c stai tranquillo
+ I che bomber d fa ridere
5 n tranzollo e basta, smettila
s nta sfasare f ciao
7 nfottesega g assolutamente no
8 Esto cazzo h citroviamo
1 Quale di queste espressioni d dialettale e quali invece sono volgari?

2 Per quale motivo la seconda ngazza intervistata ama usare queste


espressioni del linguaggio giovanile?

Bo niEIM Ascolta ora l'intervista al linguista Pierluigi Cuzzolin e indica le 5 affermazioni


che ritieni
riassumano meglio ilsuo pensiero.

1 ll linguaggio giovanile si parla dai 13 ai 20 anni circa.


2 E difficile studiare il linguaggio giovanile perch6 i giovani lo tengono segreto.
3 ll linguaggio giovanile d in continua evoluzrone.
4 ll linguaggio giovanile d un fenomeno recente.
5 Oggi d molto usata tra i giovani I'espressione ,,stai,, piit aggettivo
5 ll linguaggio giovanile indica l'appartenenza a un gruppo diverso dagli altri.
7 ll linguaggio giovanile nasce come contrapposizione al mondo degli adulti.
8 | dialettismi sono tipici dei piccoli centri abitatr.
9 | ragazzi di cittd usano spesso parole derivat-e dall,inglese.
10 ll linguaggio giovanile finisce laddove inizia il linguaggio generazionale.

34
Unta 03

Comprensione scritta
{a t-eggi I'articolo sulla condizione giovanile in ltalia e associa ititoli
ai paragrafi.
a I valori e l'impegno sociale
b Gli affetti e l'amore
c I luoghi e le attivitd del divertimento
d Le oualitd e le prioritd

INDAGIN I25 ANNI

'e
t. a
OG agbC Oailt,

l .viVdo:,

:35

sponibili

vistati.
Unita 03

4b Completa il riassunto dell'articolo con le espressioni.

17o/o I maggiorT la salute/ minoranza t 9o/o I importante t labellezza I m sociale / buon / la cultura

I giovani italiani hanno un (r) rapporto con la famiglia: piir della metd pensa infatti
che la propria famiglia sia la cosa piir (z) mentre solo per il (s)
il fidanzato o la fidanzata sono al primo posto.
Per la (q) parte dei ragazzi italiani il tempo libero d la cosa piir importante per
realizzarsi, solo per il30% (s) d al primo posto, per tl13o/o conta di piir aiutare gli
altri e per il (s) ha invece un'importanza maggiore la religione. Tuttavia con il crescere
degli anni i giovani preferiscono dedicare le ore libere all,(z)
la maggioranza aiuta le
persone in difficoltd e circa l3ovo presta servizio aqli ammalati.
Tra le prioritd per i giovani c'd sicuramente (a)
; l'intelligenza diventa una delle qualiti
pii importanti soprattutto dopo i 20 anni, menrre (e) d una delle qualiti principali
soro per una (10) di giovani.

4c nileggi il paragrafo 4 dell'anicolo e completa la legenda vicino al grafico con


che i giovani
italian i preferiscono.

1 Fare sBert
2 Leggere
3 Incontrare gli amici
4 Andare allo stadio
5 Stare con il proprio partner
5 Ascoltare musica / andare in discoteca
7 Navigare in internet e frequentare i social network

I"
fr Fara annnl

c
d
W"
Qt
Ig

5a ctre parole usi per parlare di film? Metti le parole al posto giusto nella
tabella e aggiungine altre
che conosci.

attore/attrice / awincente / colonna sonora / commedia / d'awentur a I d'azioneT di fantascrenza 7


divertente/drammatico/durata/noioso/protagonistaTpersonaggioTromantico/scena/
spettacolare/ commoventeT regista / violento/ letterario temal'biografico/
t fantastico

aggettivi per valutare film

36
Unta 03

.ib t-eggi le trame dei film e completa i commenti che alcuni spettatori hanno scritto in un sito internet
scegliendo tra le parole dell'esercizio 5a.

umano
Paolo Virzl; Anno di produzione: 201 4; Durata: 109'; Genere: drammatico;
Fabrizio Bentivoglio, Valeria Bruni Tedeschi, Fabrizio Gifuni e Valeria Golino.

Trama: Su una strada della Brianza (Lombardia) a notte fonda un ciclista viene investito
da un Suv. l- uomo d un cameriere e quella sera tornava a casa dopo aver lavorato a un
evento natalizio tenutosi in una scuola privata. La storia, che coinvolge due famiglie i cui
figli sono fidanzati, racconta, attraverso tre diversi punti di vista, cid che e successo nei
sei mesi prima dell'incidente. Ognuno illumina un po' di pii le circostanze intorno alla
tragedia.

ll ragazzo invisibile
Regia: Gabriele Salvatores; Anno di produzione: 2014;Durata:100'; Genere: fantastico;
Attori: Ludovico Girardello, Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio.
Trama: Michele d un adolescente e vive a Trieste con la mamma Giovanna, poliziotta
single da quando il marito, anche lui poliziotto, d stato ucciso. A scuola alcuni bulli
della classe lo prendono in giro e Stella, la ragazza di cui e innamorato, non sembra
accorgersi di lui, Ma un giorno Michele scopre di avere un potere, anzi un superpotere:
quello di diventare invisibile. Questa sard la prima di una lunga serie di scoperte che
cambieranno la sua vita.

ll giovane favoloso
ffi Regiar Mario Martone; Anno di produzione: 2O14i Durata: 1 37' ; Genere: biografico;
ffi lttori: Elio Germano, Michele Riondino, Massimo Popolizio.
Trama: ll film racconta la storia di Giacomo Leopardi, famoso poeta italiano vissuto nel
XIX secolo. Giacomo Leopardi e un bambino di straordinaria intelligenza che cresce nella
casa-biblioteca di Recanati assieme ai fratelli Carlo e Paolina. Ha un rapporto difficile con
il padre Monaldo, nobile autoritario dai modi rigidi e severi. All'etd di 24 anni Giacomo si
sposta dapprima a Firenze, dove awengono gli incontri con I'amata Fanny e con l'amico
Antonio Ranieri, ooi a Roma e infine a Napoli, cittd dalla quale I'autore resta affascinato.

1 llcapitale umano
Paolo Virzi, il (t) , d veramente in gamba. In questo film riesce a dipingere
la realtdr del nostro Paese con eleganza e fedeltdr. La critica ha espresso giudizi molto positivi sulle
interpretazioni degli (2)

2 ll ragazzo invisibile
llragazzo invisibile d un film (1) (visti i poteri magicidi Michele,
il (2) ) che pud piacere a tutta la famiglia: non solo agli adolescenti ma
anche ai genitori. E un film (r) , sono alcune (4)
ci
con Michele che scopre il suo superpotere che mi hanno fatto ridere tantissimol In questo film pero
Salvatores riesce a toccare anche (5) legatial mondo deigiovani, come
la ricerca del proprio posto nel mondo, le prime cotte, il bullismo e il rapporlo con i genitori.

3 ll giovane favoloso
Secondo me, d un film (1) (in certi momenti ho pianto) in cui il regista riesce
a raccontare il lato umano del grande poeta Leopardi. llfilm d stato premiato al Festival del Cinema
di Venezia per la sua (2) . che unisce pezzi classici a musiche moderne.

37
Unita C3

;$=O Aggettivi in -ale, -ile e -oso


I suffissi -ale, -ile e -oso si usano per formare aggettivi a partire da nomi. Forma degli aggettivi con
le parole dell'elenco, scegliendo tra i suffissi -ite, -ite e -oso, e completa le frasi.
pericolo/ musica/ giovane I noia t awentura/ paurarstudier stagioneT
orgoglio / primavera / genio / femmina
1 carlo d diventato srudioso da quando gli hanno detto che rischia di essere bocciato.
2 | gusti di mio figlio sono diversi dai miei: lui adora il rap, io i cantautori
italiani.
3 Sembra che l'inverno sia finito: il cielo d sereno e c,d un bel venticerro
4 Mra madre ha gid 70 anni, ma ha un aspetto ancora molto
5 Fabio d in difficoltd e io volevo prestargli dei soldi, ma lui d un
ragazzodawero
e non li ha voluti.
6 La scalata del monte Bianco d
perch6 ci sono molti creoaccr.
7 La ragazza di Daniele d dawero molto
Indossa sempre le gonne e i tacchi a spillo.
8 Da giovane d'estate facevo dei lavori
per guadagnarmi qualche soldo e andare
In vacanza.
9 Sara d dawero Riesce a risolvere qualsiasi problema
10 ll film che ho visto ieri sera era una pizzal Non ricordo di
aver mai visto un film cos)
11 A Giulia non piacciono i firm horror perch6 d una ragazza
morto
12 ll nostro viaggio in Brasile d stato motto
perch6 abbiamo esplorato anche parte
della Foresta Amazzonica.

',"9,..2 Nomi in -eria e -teca


Leggi il significato dei suffissi -ena e -teca. Poi scrivi quali
a posti si riferiscono le definizioni.

1 locale in cui si vende birra


2 locale in cui si fanno e si vendono oizze
3 luogo in cui sono raccolti vini tipici pregiati in
bottiglie
che possono essere vendute al pubblico
4 locale in cui si cucinano e si servono soprattutto pasta
e spaghetti
5 locale in cui sono raccolti giochi di diverso tipo per
bambini tuao-
6 luogo in cui sono raccolti firm che possono essere
dati in prestito
7 locale in cui si mangiano solo panini

38
Unita 03

i Comparativi regolari
Leggi l'intervista e completa con il comparativo pid di o pii che'

Federica Felini (modella)


Mi piace (t) leggere tz) guardare la TV, ma
faccio entrambe le cose. In questo periodo in particolare sto leggendo molto, leggo
(3) romanzi gialli t+) romanzi rosa, ma per i
programmi televisivi, guardo (s) i frlm romantici (la mia vera passtone!)
altri tipi di film. Adoro anche i talent show (7)
documentari. A dire il vero, quello che mi rilassa (g)
libri o (sl TV d una bella passeggiata a cavallo in pineta.
Ah, dimenticavo, quando vado in giro con le amiche, ci piace chiacchierare, (to)
fare shopping.

{+9 Comparativi e superlativi con due forme


? Osserva le frasi tratte dall'articolo di pagina 35 e scrivi la forma di base degli aggettivi sottolineati.

f,itt

1 ,1,,:"'
l:t..:::,:

Completa l,articolo sui gusti musicali dei giovani italiani con i comparativi irregolari. Ricorda di accordare
I'aggettivo con il nome a cui si riferisce.

,' rtisolagryn
erm"no pei,
' '(il':loulo)- scgue
a dl rmPor- Darte dei giova-
,. I

(atlattato da wr^rw.magazine.unibo'it) i

39
t_lnita C3

c completa la biografia di Valentino Rossi con i comparativi irregolari. Ricorda di accordare


l,aggettivo.
migliore (2 volte)l peggiore / maggiore / inferiore / superiore

_::
,.:,,,: :,.. -.. .,. :rll' ,,,,r, i,,,,

Grinta, simpatia e, , , che spettacolol


Nato il 16 febbraio 1979, e il (1) centauro italiano. Gid da bambino
e appassionato di motori e a soli l g anni diventa campione mondiale. ll padre
infatti
d un ex pilota, non certo (2) del figlio, e quindi il piccolo
inizia
a segurre re gare motociclistiche ancora prima di camminare. I costi oer
intraprendere questo sport sono pero (3) a quanto la famiglia
sr possa permettere e il campione inizia con le minimoto. E la scelta
(4) ll giovane pilota comincia a vincere le gare, e nel 1993
debutta in sella a una moto vera. Nel 1995, conqulsta il titolo nazionale (a 16
anni: il piu giovane della storia). Negli anni dispari (1992, 1999, 2oo1 2oo3) vince
,
il campionato mondiale.
La sua capacitd innata di conquistare il pubblico non d (5)
capacitd di cavalcare una moto. E il motociclista che a un,etd cosi giovane ha vinto
ll (6) numero di mondiali.

I,Y..lO Superlativo relativo e assoluto


Osserva le regole e completa le frasi con il superlativo relativo o il superlativo
assoluto.

1 La musica pop d
Ia ?iu amaLa / amaliseima dai
(amata) giovan i italiani.
2 La squadra di calcio
(amata) italiani d la Juventus.
3 Domenica pomeriggio allo stadio ho visto la partlta
(bel/a) mia vita
4 L'arbitro Collina era
(co n osci uto) a I l' este ro.
5 La vita d be//a d
(poefrco) film di Benignr
6 lfilm comici sono (diveftente).
7 Generositi e simpatia sono le qualitd
(a pprezzate) giovan i italia n i.
8 Marco d il mio amico (caro).
9 Le commedie sono i film (seguitfl giovani italiani.
10 Genitori e fratelli sono (impoftanti) nella vita dei qiovani italiani

40
Unta C3

II Completa le frasi con essere o avere al congiuntivo o all'indicativo.


1 Secondo me, non oiusto usare i social network sul lavoro.
2 Luigi pensa che meglio incontrare gli amici al bar che sui social
3 Penso che voi ragione quando dite che in cittd non ci locali che
fanno buona musica.
4 A me pare che Silvra non molta voglia di studiare. Forse meglio
che scelga una scuola meno impegnativa del liceo scientifico.
5 Nonostante i social molto diffusi, c'd ancora chi pensa cne una
nordit: di tamnn
6 Mio padre d del parere che non necessario proseguire gli studi per trovare un buon
lavoro.
7 Carlo non viene stasera perch6 non voglia di uscire.
8 Siccome fate molti sacrifici per pagarmi l'universitd, studio moltissimo perch6 voglio che
soddisfatti di me
9 Per me Stefano bisogno di essere piU ascoltato dai genitori.
10 Leo ascolta solo musica italiana oerch6 pensa che importante capire le parole delle
canzonr.

I ? Sostituisci le parole sottolineate usando i pronomi diretti, indiretti o ne. Fai attenzione all'accordo
del participio passato.

t\ diario di Marco
i labaIo ho Varlocipalo a urz fvsla di compleanno
z t,orprvs'. v $aIz una *rala davvero specia\ol
La fosia a sorprela vra p?,r ?aolo, un mio
Larisiimo co\\eqa di \avoro. (nnosco ?aolo da pir)

di to anni a voqlio molto beno a ?aolo Qualla


a \a pitu
ry14 tui pvnsava A,i andare mangiare
con la,mog\ie y i!|:voc:!., afndg i' arr|zlo a\

ristoranto, ha-trovato n9i tutti li nasrosti sd i


rimaslo senta paro\el Oravamo pii di 70 pwionv,
in amici, parynli e col\eghi Xua mog\iv avova

organituio iutto alla pollotronv e lui non si ura


accorto di nionte!
Lho emoAone quando ha visto i suoi gonitori che
erano venuli apposia dalla ticilia per fvtlyggiare
Pao\ol. ?ao\o si i, omo4onalo mol'tissimo La
serala
>vl *aIz qavvv\
ala vi. Dlala dawyrou balla,
vwr\a, avvtatttu
abbiamo mangiato
rttattytatv
pord

?e: Po

41
Unita C3

IB Scegli i pronomi combinati corretti.

1 Vorrei dell'aranciata, me la / me lo / me ne potresti dare un bicchiere?


2 ci piacerebbe conoscere tuo fratello, quando ce lo / ve lo / me /o fai conoscere?
3 Non trovo piu il numero di telefono di Gianni, ce lo / ce li / me lo daresti, per favore?
4 I Chi mi presta una penna, per favore?
8 Ce /a / Te la /Ie /e oresto io!
E Quando vi hanno fatto la multa?
O Ce l' I Me la / Ie /'hanno fatta oggi purtroppo. Avevamo parcheggiato in doppia fila.
6 Carlo, mi puoi dare il tuo indiizzo e-mail?
e Certo, te la /me lo /te lo do subito
7 il Questa sera non abbiamo voglia di cucinare. Chi ci prepara la cena?
t Tranquilli, ve lo /ve la / ce la prepara la zia.
8 [ Sandra, ci hai comprato le birre al supermercato per la festa di stasera?
I Si, eccole, te l' I ce l' / ve /e ho comprate!

11 Completa i dialoghi con i pronomi combinati di 1" e 2" persona singolare e plurale.
1 il Belle le foto del concerto di Ligabue che hai messo su FBI 5e hai altrisuoi primi pranr,
manderesti su Pinterest?
c 5), penso di averne ancora uno,
2 Abbiamo telefonato a Marzia per chiederle un favore, ma lei si d rifiutata di far
a Che antioatica I

3X Quante mele vi serviranno per fare questa torta?


3 Mah, secondo me servono quattro o cinque.
4X Perch6 non vuoi dirmi come si chiama il raqazzo con cui stai uscendo?
Non dico perch6 tanto non lo conosci.
5T Ci potresti prestare la tua macchina questa sera?
o presto, a patto che torniate presto!
6 Luca, mi lasci le tue chiavi di casa? Le mie non le trovo oiit.
s ok, lascio sotto lo zerbino fuori casa.
7n Avrei bisogno di alcuni CD per la festa.
O Va bene, poruo ro.
8I Mario ti ha parlato del suo viaggio in Australia?
a No, non ha parlato.

f5 Completa le frasi con i pronom i che e chi.

1 Non sopporto pensa che i ragazzi di oggi siano maleducati e non abbiano valori
2 Secondo un'indagine recente, negli ultimi anni d in crescita la percentuale di giovani
si dedicano ad attivitd di volontariato. Questo awiene anche grazie alla
scuola, li sensibilizza sull'importanza della solidarieti.
In ltalia si parla spesso dei "cervelli in fuga", ciod di dopo la raurea,
non trova lavoro in ltalia e va all'estero oer fare carriera.
Ogni anno il presidente della Repubblica premia i 25 giovani hanno
ottenuto i migliori risultati scolastici.
In questi ultimi anni crea molta preoccupazione la cosiddetta generazione
"Neet", ciod quei giovani non studiano e non tavorano.
Di recente d cresciuto il numero di giovani partecipano alla vita
politica del Paese.
7 se ti interessa il tema dei giovani e del precariato, ti posso consigliare un
bel film ho visto ieri sera, s'intitola Fin quitutto bene.

42
Unta C3

l(6 Trasforma il racconto di una fan che va a un concerto dal presente al passato scegliendo tra imperfetto,
passato prossimo e trapassato prossimo. Fai attenzione all'accordo del participio passato con i pronomi.

I t:run

ci

^ l-
Eld

l?a Vtetti iverbi al posto giusto in base alla preposizione che reggono.

dire/chiedere/potere/sperare/andareTvedere/invitare/aiutare/averebisognoT
essere giusto / temere / fermarsi / amare / tmparare

Dwo flaro la tpeta iutti i giorni. Y-io o a farv la epeta tutti i giorni hrco difaeola tpwa tutti i giorni.

l?b Costruisci delle frasi usando la preposizione corretta, se necessaria.

1 Non / essere giusto / trattare male le persone.


2 Luigi / avere bisogno / fare una vacanza.
3 Marco / aiutare I Licia /fare i compiti.
4 leri dalla finestra / vedere Silvio / arrivare.
5 Dario / temere / perdere il posto di lavoro.
5 Ti invitare / orendere un caffd.
7 Martina / chiedere / uscire stasera.
8 Giulia / amare / passeggiare in giardino.
9 Elisabetta ieri / imparare / camminare.
Unita OB

ft Leggi l'esempio e rifletti sull'uso delle congiunzioni. poi trasforma


le frasi come nell,esempio.
@ Mi piace leggere e mi piace ascoltare musrca.
-+
Mi piacesia ekqerechelsiaascoltaremrsjca,
Non mi piace leggere e non mi piace ascoltare musica.
;
Non mi piace n6leqgere n6 aecolLare musica
1 Non mi piace leggere e non mi piace studiare. 5 A scuola non vado bene, ma non vado male
2 Mangio di tutto, la carne e anche il oesce. 7 Se ho un problema, chiedo aiuto ai miei
3 Laura non d generosa e non d simpatica. genitori e ai miei amici.
4 Marco deve studiare e deve lavorare. 8 Silviadbellaebrava.
5 Nata/e in lndia d un film non interessante 9 Sono in aumento i giovani che non studiano
e neanche divertente. e non lavorano.

f g Consonanti doppie
a mIEE Ascolta le parole senza senso e indica con una X quelle che contengono una consonante doppia.
t

b F|'EIEfl Ascolta le parole e completale


con una consonante singola o doppia in base a quello che senti.
1 in e_e_i 5 co_abora_ione 9 a_ron_arlo
2 e_i_ante 5 preo-upa_o 10 pe_iora_o
3 in-onsueto 7 su-e_iore 11 ma_io _anza
4 si_ure_a 8 a_a_amento 12 vo_ontaria_o

c @IEE Ascolta la filastrocca di Gianni Rodari e completa iltesto. Fai attenzione:


alcune parole
contengono una consonante doppia.

Io vado a (r) per la (z)


senza una (3) vago qua e li.
In (4) Navona mi fermo a guardare
quelli che (s) il gelato a (o)
InpiazzaEsedra (z) lncerto:
sentire (a) il concerto,
o sedermi,alla romana,
sullbrlo fresco della (g)
Ma C (10) ,lbrlo di (rr)
ci siedono gii (rz) duecento.
Si godono il fresco le famiglie,
la mamma,la (tl) con le figlie.
E il (r+) dov?, per far pari?
E a casa a fare gli (rs)
ogni domenica per la via,
si fa il (rs) dell'economia.

lurrN ?lllrliilllll

44
=-.l---

Comprensione
la @lEE Ascolto 1. Ascolta questo programma radiofonico
in cui si parla della "pausa caffe" e completa.

Qu esta ricerca d stata condotta su


ipendenti in Europa e su
dip dipendenti
inlItalia.
il_ % del tempo lavorativo non vrene
utilizzato per lavorare.
3 Fonti di distrazione sul lavoro:
a per il 53%'.
b per il 29%.
c per il 20%.
4 La maggioranza italiani pensa che sia meglio lavorare a casa perche

lb ffiIEE Ascolto 2. Riascolta e indica quali sono le opinioni dell'esperto.


1 I 5e si lavora a casa, si e piu concentrati e si produce di pin.
2 E n casa ci sono piu occasioni di distrazione.
3 I n casa si puo organizzare meglio il lavoro.
4 E Sul posto di lavoro la pausa serve a riposarsi dalla fatica del lavoro.
5 L--J La pausa serve per essere meno annoiati e quindi piu produttivi.
6 il Bisognerebbe ridurre e regolamentare la pausa caffe.
7 L--i Alla macchina del caffd la gente parla soprattutto di lavoro.
8 [ Alla macchina del caffd si raccontano fatti personali.

2 I'iiilEil Ascolta piu volte la registrazione e completa il testo.

Beh... si d piir concentrati. Forse (1) le occasioni


di di strazrone (2) perche...
d chiaro che (g) la persona
si autogoverna i tempi, i(q)
e cos'i via. Ecco, perd... quindi (s) la sua produttivit).
(6) di lavoro la pausa caffd awiene nel
(?',, comincia a calare
l'attenzione e subentra la noia. Se d un antidoto alla noia, torse serve, spezza (8)
la produttivita. Quindi a me (g)
specre (10)
che dicono che la pausa caffd (rr) addirittura, come
dire, (r2) in modo
assolutamente rigido. E un elemento (rg)
dentro le aziehde, (r+)
la macchina del caffd d il nuovo confessionale. La qente si parla... E io credo che
la macchina del caffd (rs)
anche di grandi verita.

45
Unita 04

Comprensione scritta
Ba I'articolo e scegli la risposta giusta.

Giovani Neet: chi sonorgunnti sono e perchd


sono i giovani che non studiano, non hanno i do.Questo potrebbe anche significare che un sacco di
JNeet
Iun lavoro e non sono impegnati in percorsi forma- . giovani italiani sono in giro per il mondo a godersi la
tivi. Questo acronimo compare per la prima volta in vita. oppure che sono depressi e chiusi in casa sen-
un articolo dal titolo Social exclusion and the transition za neanche piir la spinta a studiare o cercare lavoro.
from school to work: thecase of young people Not in Edu- O ancora che stanno lottando per trovare una via d'u-
cation, Employment, or Training (Neet), apparso su una scita dall'universo Neet senza trovarla: d il limite dei
rivista specialistica nel zoo2.prima di allora milioni numeri, quello di non raccontarci le storie.
di giovani vivevano spensierati la loro transizione Come d evoluto invece il fenomeno nel tempo? I dati
all'etd adulta, senza sapere che quelle quattro lettere Eurostat sono disponibili dal Zoo2 e da quell'anno, in
li awebbero presto marchiati come problema sociale. cui in Italia i Neet erano il16,8%, il dato ha continua-
Ma che cosa significa transizione all'eti adultai I so- to a salire fino al 22,2o/o del zors. La tendenza generale
ciologi ci spiegano che la transizione, nel modello di d quella di un aumento della percentuale di giovani
societi occidentale,d segnata da cinque tappe: l'uscita Neet nei Paesi dell'Europa mediterranea (Italia, Gre-
dalla casa dei genitori, il completamento del percorso cia, Portogallo, Spagna) e una stabllizzazione,quando
educativo,l'ingresso nel mercato del lavoro,la forma- non un decremento, del fenomeno nel testo d'Europa.
zione di una famiglia,l'assunzione di responsabilitd Questo significa che non ci sono tendenze globali in
verso i fig1i. atto ovunque, ma contesti pii favorevoli e altri meno.
Naturalmente si diventa adulti anche non comple- Perch6?Alcuni fattori sono economici: sappiamo che
tando tutte 1e tappe: d owio che qui stiamo parlando la crisi di questi ultimi anni ha colpito in maniera
dal punto divista de1la societd e non della persona.Cid particolare i Paesi dell'Europa mediterranea. eltri ri-
che d interessante d che a partire dagli anni Settanta- guardano il mercato del lavoro: questi paesi hanno ge-
Ottanta questa fase ha cominciato a diventare sem- neralmente un mercato del lavoro che tende a tutela-
pre pii lunga. Se prima il modello era "scuola-lavoro- re molto chi d dentro e a rendere complicato I'ingresso
famiglia', piir o meno alla stessa etd per tutti, oggi i1 a chi d fuori.Altri dipendono dalforganizzazione del
percorso d molto pit accidentato, personalizzato e welfare, del tutto sbilanciato sugli anziani nei paesi
imprevedibile. mediterranei. Infine ci sono elementi socio-culturali,
I cosiddetti Neet sono una galassia molto eterogenea: come ilruolo della famiglia e la poca predisposizione
ci sono i giovanissimi che hanno terminato la scuo- alla mobiliti.
la dellbbbligo e lavorano in nero (un fenomeno par- In conclusione molti ritengono che sarebbe il caso di
ticolarmente importante nel Sud Italia per esempio), agire sull'economia e sulla societA per creare un con-
ci sono i demotivati, ciod coloro che hanno smesso di testo dove igiovani abbiano la possibilitd e il desiderio
cercare un impiego perchd dopo il diploma non sono di studiare,lavorare e vivere appieno come cittadini.
riusciti a entrare subito nel mercato, e infine ci sono (adattato da www.lenius.it)
i laureati che hanno acquisito competenze risultate
subito obsolete per le richieste delle imprese.
Non ct dubbio quindi che una delle ragioni principali
di questa evoluzione sia l'estrema difficolti a entrare
nel mondo de1 lavoro, ma 6 vero anche che rispetto
a prima si studia di pitr, si viaggia di pii, ci si diver-
te di pii. Insomma, si diventa grandi pit tardi per
necessitd ma anche per piacere.
LItalia purtroppo 6 i1 paese europeo con la piri_alta
percentuale di giovani Neet.Un italiano su quattro tra
i 1s e i z+ anni non lavora, n6 studia, n6 si sta forman-

46
ljnita C4

1 Prima del 2002


a i giovani erano piu felici e senza problemi.
b non esisteva il fenomeno dei Neet.
c non esisteva la definizione di Neet.
2 5e non si completano tutte le cinque tappe della vita,
a ci si pud considerare comunque adultt.
b la vita d piu difficile e complicata.
c non si diventa mai veramente adulti.

3 Quali categorie di persone fanno parte dei Neet?


(scegli piir opzioni corrette)
a Giovani che non hanno finito la scuola di base
e lavorano in nero,
b Giovani che non hanno un diploma o una laurea
e lavorano in nero,
c Persone che hanno un diploma ma non riescono a trovare un lavoro.
d Persone che hanno un diploma ma non riescono a trovare il lavoro che gli piace.
e Persone che si sono laureate da tanti anni e che non riescono a trovare un lavoro.
f Persone che hanno una laurea poco interessante per il mercato del lavoro,

4 ln ltalia
a il numero di Neet e inferiore rispetto agli altri Paesi europei.
b il numero di Neet d in linea con i numeri degli altri Paesi
europel.
c il numero di Neet d superiore rispetto agli altri Paesi
europer.

5 ll numero di Neet
a d stabile in tutta Europa.
b tende a crescere nell'Europa del Sud,
c d decisamente in diminuzione.
6 Nei Paesi dell'area mediterranea
a d piu facile trovare un lavoro se si d disoccupati.
b i lavoratori piu anziani hanno piU tutele rispetto ai giovani.
c c'd molta mobilitd abitativa e lavorativa.

Bb Rssocia le parole del testo ai significati.

t E percorsi formativi (r. 2) a difficile, complicato


2- acronimo (r. 3) b pressione, impulso
3 il transizione (r. 8) c proteggere
4 I marchiati (r. 10) d segnati, etichettati
5 I accidentato (r. 25) e educazione, carriera scolastica
6I eterogenea(r.27) f in modo completo
7 n in nero (r.29) g vana, con molte differenze
8 E obsolete (r 35) h diminuzione
9 il spinta (r, a8) i passaggio,evoluzione
10 E stabilizzazione (r. 58) I senza assunzione regolare
11 il decremento (r. 59) m nome formato dalle iniziali di pin parole
12 il tutelare (r. 66) n vecchie, superate
13 I appieno (r.76) o normalizzaztone
[Jnita 04

1 Completa le frasi con un nome in -itd, -ezza o -enzal-anza derivato dagli aggettivi tra parentesi come
nell'esempio.

EE Giulia dice sempre quello che pensa confranchezza (franco) e einceril) (sincero), ma senza arroqanza
(arrogante).

1 Per fare assistenza ai malati sono necessarie molta (paziente)


e (generoso).
2La (timido) d un grande ostacolo per chi deve cominciare un nuovo lavoro.
3 Gli accessori di moda Gucci sono apprezzati per I' (originale)
el' (eiegante).
4 Sono stanco di fare lavoretti temporanei: voglio un impiego che mi dia
(sicuro) e (tranquillo).
5 Fare l'insegnante e faticoso: e un lavoro che richiede (creativo)
(vivace).
Quando c'e un problema sul lavoro, e meglio parlarne subito con (chiaro)
e (sincero).

6 Completa il cruciverba con i nomi dei mestieri e delle professioni (alla forma maschile singolare).
Orizzontali
3 Chi ripara apparecchiature
e impianti elettrici.
4 Chi vende giornali.
5 Chi traduce testi da
una lingua all'altra.
9 Chi vende farmaci.
10 Chi guida un aereo o
una macchina da corsa.
12 Chi serve ai tavoli
al ristorante o al bar.
13 Chi cura le persone malate.
15 Chi dirige un'azienda.
16 Chi difende oualcuno
In un processo.
17 Chi vende orodotti
in un negozio.

Verticali
1 Chi lavora in fabbrica.
2 Chi scrive sui giornali.
6 Chi guida un taxi.
7 Chi lavora in un ufficio.
8 Chi spegne gli incendi.
11 Chi vende la benzina.
14 Chi recita in un film.

48
Unita 04

6 Scrivi il femminile di questi nomi di professione.

1l'attore 5 il cantante
2 il cameriere 7 lo scrittore
3 il dentista 8 il tabaccaio
4 il gelataio 9 il traduttore
5 l'infermiere 10 l'insegnante

? Completa gli annunci di lavoro sostituendo le parti sottolineate con le espressioni dell'elenco
e gli aggettivi con un nome.

ambosessi/ neolaureato / automuniti/ specializzali t @ C"t"uri agenti di vendita max. (1) lrenlenni
plurrennale / informatiche / trenteftfti e (2)
Si richiedono (3) dinaniciL)
Per ampliamento organico la Cogefin ricerca giovani
e (4)
agenti di vendita che hanno max. 30 anni e che hanno
la macchina.
ll candidato ideale d dinamico e flessibile. @ Cercasi operai (1)
(2) e con espellenza
La Meccanor assume ooerai metalmeccanici con (3)
preparazione specifica, che possono essere di Si richjedono (4)
entrambi i sessi e con esperienza di piU anni. e (s)
I candidati ideali sono capaci e professionali.
@ C"r"uri impiegato per assistenza post-vendita
La Bindi-Contabilita ricerca impiegato per assistenza (1) e con Duone conoscenze
post-vendita che sia appena laureato e con buone
(2)
conoscenze di computer e software.
Si richiedono (3)
ll candidato ideale d adattabile e sensibile alle e (4)
esigenze dei clienti.

t Completa I'e-mail di accompagnamento.

conosco molto bene l'inglese / porgo distinti saluti 7 oggetto / tesi di marketing / laureanda /
presentare la mia candidatura I di Vostro interesse 7 esperienza nel settore /
competenze informatiche I curriculum vitae allegato / con riferimento al

A:
(1) : candidatura per assistente di direzione Ufficio Vendite

Alla cortese attenzione del dott, Giulio Santini

Egregio dott. Santinr,


(2) Vostro annuncio pubblicato sul .Corriere della Sera, del 13 dicembre,
mi permetto di (3) per la posizione di assistente di direzione Ufficio Vendite.
Come vedrete dal (a) , ho 24 anni e sono (5)
in Economia e commercio, con una (5) internazionale,
Da quattro anni collaboro, durante la stagione estiva, con una piccola azienda che produce tessuti e fibre per
abbigliamento sportivo. Ho quindi maturato una certa (7) , avendo ampliato
le mie conoscenze anche durante il mio corso di studi, Sono bilingue (mia madre infatti d londinese):
(8) e discretamente ilfrancese, che ho studiato al liceo.
Inoltre possiedo buone (9) (gestione sistemi operativiApple Mac Os X e Windows).
Mi auguro quindi che la mia candidatura possa essere (10)
Nell'attesa di un Vostro cortese riscontro, ringrazio e (11)

Caterina Grassi

49
[Jnita C4

D Silvia d entrata oggi nel suo nuovo ufficio. Scrivi il nome degli oggetti che ha trovato.

computer/schermo/tastieraTstampante/portapennelfaldoni /cassettieralpinzatrice/
presa I cavo / chiavetta USB

Grammatica
@fO Completa le barzellette con gli imperativi formali regolari e irregolari.
1 Un impiegato non riesce ad arrivare puntuale al lavoro. ll suo capo un giorno lo minaccia: ((1)
(guardare), Rossi, non (2) (giocare) con il fuoco! Se arriva ancora tardi, La licenzio in tronco!>,
Rossi decide di farsi aiutare da un medico. <(3) (sentire), Le do queste pillole, ne
(4) (prendere) una prima di andare a letto e vedrd che arriverd puntuale>. In effetti la mattina
dopo il signor Rossi si sveglia alle 6. Ha ancora un paio d'ore prima di andare in ufficio, si fa una doccia, fa
colazione, legge il giornale e poi con calma va al lavoro. Entra puntuale in ufficio e il capo gli va incontro
molto arrabbiato: <Basta! (s) (andare) fuori di quil (6) (sparire)! Lei d
licenziato ! (z) (uscire) e non (8) (farsi) piir vedere ! >.
<Ma... ma perch6? Non sono stato puntuale?>
<Si, oggi s'i! Ma ieri, dove d stato?>

Un ingegnere si presenta sul posto di lavoro. E il suo primo giorno. ll capo gli mette uno straccio in mano
e gli dice: <Ecco, questo d uno straccio, come prima cosa (1) (pulire) l'ufficio.
Gli (2) (dare) una spolverata... >.
ll giovane ingegnere replica: <Uno straccio?!? Ma, mi (g) (scusare)! lo sono un ingegnere!>.
E il capo: <Ha ragione, scusi! (+) (venire) di ld che Le faccio vedere come funziona lo
straccio>.

Un uomo su una mongolfiera finisce su un albero in mezzo alla campagna. Passa una persona e l'uomo sul
pallone le chiede: <Mi (r) (fare) un favore, mi (z) (dire) dove ci troviamo!>.
<Guardi, Lei si trova su un albero, a 10 metri di altezza, siamo a 40 chilometri dal centro abitato piu vicino
e io non ho una scala oer farla scendere>.
(Mi (3) (dire), Lei nella vita si occupa di sistemi informatici?>
<Perbacco, come fa a saperlo?>
<Vede, Lei mi ha fatto una perfetta analisi della situazione, ma non mi ha dato la minima soluzione
per risolvere i miei problemi>.
((4) (sentire)> gli risponde I'altro. <Lei nel\a vita b un dirigente in qualche azienca-,
<Caspita, come lo sa?>
<Perche vede, Lei d nei guai, non sa che cosa fare, ma ha trovato il modo di dare la colpa a un altro>.

50
Unita C4

(tu)
II Trasforma le frasi in ordini come nell'esempio. Usa l'imperativo formale (ter) e informale
alla forma affermativa o negativa. Fai attenzione alla posizione dei pronomi.

EEI Scrivere la lettera. * Lasuivall Non laetiva!


+ Scrivilal / Non euiverlal

lpa Completa le frasi con le preposizioni a, da o di(semplici o articolate).


1 Mi piace discutere Politica. 5 E importante ricordarsi spegnere

2 Ho assistito un bellissimo spettacolo il computer ogni sera.


di cabaret. 5 Non voglio dipendere miei genitori.

3 Ho voglia un gelato al cioccolato' 7 Marco sta uscendo - una situazione


4 Mi fido - mio caPoufficio, difficile.
-
corretta.
lPb Trasforma le frasi dell'esercizio 12a usando il pronome relativo cuie la preposizione
-
1 La politica d un argomento discutere.

2 Lo spettacolo di cabaret era bellissimo.


3 Cid d un gelato al cioccolato.
4 ll mio capoufficio d una Persona
5 Spegnere il computer d una cosa ognr sera.
6 I miei genitori sono persone
7 La situazione d molto difficile.

IB Completa i dialoghi con chi, che o cui(con preposizione).


1I Ho saputo che Marco ha finalmente trovato 3 I Nell'azienda lavoro cercano ragazzl
lavoro
il cercava. . .
giovani da assumere. Ti interessa?
I Quale lavoro? O Per fare cosa?

3 Quello di fotoreporter per una rivista di il Per fare il venditore di automobili.


viaggi. Dice che lo pagano anche molto bene. C Non d esattamente il lavoro
E proprio contento. sognavo di fare, ma per cominciare puo andare
O Beato luil C'd ha tutte le fortune! bene. 5e mi dai l'indirizzo, mando il mio CV'

2I Ho deciso di lasciare la citta ho 4 I Certo che al giorno d'oggi non ha


sempre abitato per andare a vivere all'estero almeno una laurea difficilmente trova lavoro.
e cercare un nuovo lavoro, imparare una nuova O Non lo so. E una cosa -- non ho mai
lingua,.. lnsomma, voglio cambiare vtta' creduto. Secondo me, ha voglia di
- lavorare pud trovare un'occupazione anche se
O Che coraggiol E una cosa lo
non farei mai. Avrei paura a essere lontana non ha studiato. E anche ben pagata.
dalla famiglia e dagli amici, perche non S Non sono d'accordo
- studia ha
avrer nessuno contare in caso
- cosa
piir possibilite! E una sono
di bisogno. assolutamente sicuro.

- 51
\i. n,1
\J+

'#;aa Sostituisci nell'e-mail ipronomi relativi che ecuicon la forma corretta del pronome relativo
variabile quale. Fai attenzione a modificare anche le preposizioni, che potrebbero diventare articolate
(es. a cui ) al lalla /ai lalle qualeli).

pronomi relativi
invariabili variabili
che il quate i quali
cui la quale le quali
(st accordano In genere e numero
con il nome a cul si riferiscono)

lf quale d piir formale di chelcuied d usato preferibilmente nei testi scritti,


in particolare quando chelcuisono ambigui.

Egregi Signori,
ho letto con interesse l'articolo apparso sulla "Repubblica, (1) (n cu| si parla
di un ampliamento dell'organico della Vostra azienda.
Sono laureato in Economia e commercio e attualmente sto svolgendo il servizio civile,
(2) (che) si concludera tra poche settimane.
Sono quindi interessato a proporre la mia candidatura per un'eventuale assunzione nella Vostra azienaa,
(3) (di cui) conosco bene l'Ufficio Marketing, avendovi svolto uno stage di
tre mesi nel corso della preparazione della mia tesi di laurea. A questo proposito potete contattare per
referenze il dott. Gattuccio e la dott,ssafozzi, @l (con cui) ho collaborato
a un progetto di promozione della Vostra nuova collezione di biancheria per la casa "Arcobaleno".
Allego all'e-mail il mio CV tsl (in cui) troverete ulteriori dettagli sul mio percorso
di formazione,
Vi ringrazio per l'attenzione che vorrete accordarmi e Vi invio i miei piir cordiali saluti.
Paolo Leoni

@f f Gloria d al suo primo giorno di lavoro: la direttrice la presenta ai colleghi. Completa le frasi
della direttrice e di Gloria con essere o avere al congiuntivo.

Cari colleghi, sto per presentarvi Gloria.


1 Mi sembra che una persona gentile e disponibile.
2 Voglio che gentili con lei e desidero che
da voi tutto l'aiuto di cui ha bisoqno.
3 | primi giorni dovra imparare molte cose: mi auguro che
paztenzal

1 Mi fa piacere che il direttore una oonna.


Litj

2 Penso che un lavoro interessante.


3 Mia madre ha paura che io non abbastanza
elegante.
4 Spero che l'ufficio una scnvanra granoe.

52
[-Jn[a 04

l|fi Completa le frasi con le espressioni dell'elenco. Poi associa a ciascuna frase la funzione corrispondente
del congiuntivo.

mi disprace che I d meglio che / si dice che / voglio che / immagino che / sono contento che /
credo che / pare che / preferisco che / mi sembra che

a esprimere opinioni o dubbio/incertezza c esprimere desiderio o volontd


b esprimere stati d'animo d espressioni imPersonali

1E Giulio e Silvia abbiano cambiato casa per essere piir vicini al lavoro'
2il tu non sia qui quando ritorna il direttore: d cosi arrabbiato con te che
potrebbe farti una scenata.
3n mia figlia sia finalmente riuscita a prendersi una vacanza. Ne aveva dawero
bisogno.
4I Non so che ora sia di Preciso, ma siano piu o meno le 8. Sono in ritardo
per la riunione.
5E tutti i ragazzi giovani debbano avere la possibilitd di trovarsi un buon lavoro'

5T questo lavoro sta terminato entro questa sera!


7a Hai sentito di Luca? sia stato licenziato perch6 ha litigato con il suo capo'
8il Andrea, tesoro, tu non vada in ufficio se non ti senti ancora bene'
9T Marco sia molto dimagrito ultimamente. Sta facendo una dieta?
10I Carlo si sta impegnando dawero tanto sul lavoro per riuscire ad avere una
promozlone.
non ci riesca !

l? Scegli il verbo corretto.


piano?
ffi Sai se Paolo viene stasera alla festa che fanno i Manzelli al secondo
tE Non so, credo che (t) debba ldeve lavorare fino a tardi'
ffi Di nuovo? Mi sembra che ellavora/lavoriun po'troppo ultimamente. Chissd come mai.
a Mi pare che e,) abbi / abbia comprato una casa nuova e quindi ora ha bisogno di soldi.
piccolo!
Che bello! Anch'io vorrei trovare una casa nuova, I'appartamento dove abito d troppo
€ Ma allora anche tu stai cercando casa! Spero che la @) trovi I trova presto'
Se trovo una
* Certo, mi dispiacerebbe non stare piu vicino a te... d cosl bello avere un amico sotto casa.
ne
villetta bifamiliare, voglio che (s) venga / venghianche tu con la tua famiglia. Che cosa dici?

Sarebbe bello, ma immagrno che una villa bifamrliare (e) cosfa I costiun
$ po' troppo per le mie possibilita'

It Forma delle frasi con che + congiuntivo o di + infinito come nell'esempio.

EE! Tanti italiani pensano lfare il pendolare non essere salutare +


Tanti italiani ?eneano che fare il7endolare non eia ealulare.
Molti italiani pensano / comprarsi una casa vicino al lavoro
Molfi iLaliani ?eneano di comprarsi una casa vicino allavoro,

1 Gli italiani credono / il posto fisso essere un diritto


2 pochi italiani non pensano / avere problemi a cambiare lavoro frequentemente
3 Tanti italiani ritengono / non essere soddisfatti di quanto guadagnano
4 Al Sud gli italiani credono / la situazione economica essere peggiore che al Nord

5 Tanti italiani sperano / trovare un lavoro che li soddisfi di piir


6 Solo il 20% degli italiani pensa / dover migliorare le proprie competenze sul lavoro
7 llTOo/o degli italiani pensa / il loro lavoro essere un buon lavoro
g Molti italiani ritengono / una pausa veloce con un panino in un bar non essere
un vero e proprlo pranzo
9 Molti uomini tra i 30 e i 50 anni sono insoddisfatti / dover mangiare fuori casa
per lavoro

53
Unita C4

fg Completa il racconto di una strana riunione di condominio, ispirata al film di Benigni tl mostro, con
i verbi all'indicativo presente e passato prossimo o al congiuntivo presente.

I condomini sono riuniti in una piccola palestra. L'amministratore, il signor Roccarotta, sta concludendo. Loris,
il condomino del terzo piano, un giovane che vive da solo, si alza e prende il microfono all'amministratore.
<Qualcuno mi (r) (fare) delle accuse terribili. Secondo me
(essere) accuse ingiuste e voglio che ora mi (g)
(ascoltare) bene. L'amministratore pensa che io (+) (attaccare) i chewing
gum agli spioncini delle porte e che (s) (confondere) le lettere nelle cassette
della posta, che (e) (sporcare) gli zerbini degli altri conddmini e
che (z) (rubare) le lampadine. Infine d convinto che io gli
(8) (mandare) dei messaggi anonimi. Le accuse sono tutte false.
E vero che (g) (essere) I'unico a votare contro l'acquisto delle statue di
Biancaneve e dei sette nani. Penso che quelle statue (r0) (essere) orribili e su
quell'acquisto secondo me l'amministratore ci (rr) (truffare).
Purtroppo qualcuno (rz) (rubare) la statua del nano Mammolo, ma non
date la colpa a me. Credo che (tg) (essere) necessario eleggere un nuovo
amministratore e io voglio propormi come nuovo amministratore!
Ho una serie di idee su come migliorare la vita in questo condominio: mi sembra che i costi per
i condomini (r+) (essere) troppo alti e vorrei abbassarli. Penso che
(15) (noi, organizzare) poche feste in questo condominio. Perch6 non
organizzare qualche festa sulle terrazze?>>
Volete sapere come d finita la riunione? Molti condomini se ne sono andati e l'amministratore ha inseguito
Loris furioso.

@ eO Completa le frasi tratte da lettere formali con i pronomi [a (diretto) o le (indiretto).


1 Gentile signoraRossi, ringrazio per il bellissimo regalo che ci ha inviato.
2 In attesa di un cortese riscontro, porgo distinti saluti.
3 Gent.mo dott. Mengozzi, come concordato telefonicamente, invio il materiale da Lei richiesto.
4 Egregio dott. Silvestri, informo che riceverd via posta elettronica i documenti da Lei richiesti.
5 Gent. sig.ra Guidi, non so come esprimer- la mia gratitudine per la gentilezza che ci ha dimostrato.
5 Restando a disposizione per ulteriori informazioni, saluto cordialmente,
7 -ricordo di prowedere a inviarci il Suo CV e porgo distinti saluti.
8 Gent. Professore inoltro l'e-mail ricevuta ieri da Genova.
-
2l Completa le risposte di Marco al suo capo con i pronomi combinati di 3" persona singolare e plurale.
1 ffi Ha spedito il telegramma alla dottoressa 5 il Mi ha oortato unatazza di caffd?
Zuccari? C No, ma porto subito
* No, ma spedisco subito. una.
2I Ha portato al dottor Arcangeli la fattura? 7 E Ha preparato le fotocopie per il direttore?
3 No, ma porto subito. O No, ma preparo subito.
3 I Ha gia inviato al ragionier Carminati i conti
del bilancio?
tt No, ma invio subito.
4 il Ha stampato all'ingegner Rossi e al ragionier
Silvestri il nuovo depliant?
O No, ma stampo subito.
5 f Mi ha prenotato l'aereo per il viaggio a
Roma?
O No, ma prenoto subito.

54
Unitd 04

PP Completa le frasi con le preposizioni a o di.


I Voglio provare fare questo concorso per pilota d'aereo: d molto difficile, ma spero
riuscire superarlo perch€ ho studiato molto.
2 Lavoro in ospedale da due mest, ma non mi sono ancora abituato alzarmt presto. leri mi hanno
chiesto -
sostituire una collega del turno di notte, cosl ho lavorato dalle 1 0 di sera alle 12 del giorno
-
dopo: sono distrutto!
3 Basta ! Ho deciso
-
cambiare lavoro, non ce la faccio piu. Anche stasera sono dovuto rimanere
-
lavorare fino alle 9 per un'emergenza e mi sono dimenticato awertire mia moglie, che si
d anabbiata moltissimo.
4 - ll mio capo mi ha proposto
Ho una grande notizia! cambiare lavoro: vuole mandarmi fare
- vedo l'ora di partire
-l'assistente di direzione di una delle nostre filiali in Francia. Che bello, non
- -
Pronuncia e ortografia
C Pg Suoni tfl (aslio) e [] (ali)
a @[tE Ascolta le espressioni e indica con una X se contengono il suono [.,t], come in aglio, o [l], come in a/i.

b EElEEl Ascolta le frasi e completale con le espressioni dell'esercizio 23a.


1 Per la cena di domani, sento io Marco: subito un'e-mail.
2 Non si preoccupi dottor Merli: della lettera d stato fatto.
3 Marco da piccolo ha avuto
4 Giulio non riesce a guidare. ll sole
5Sono allergica e non so come proteggermi acafl.
5 pure a me i biscotti, se non li vuoi.
7 Come i capelli, signora?
8 d una penisola a forma di stivale.

P4 Suoni [n] (sogao) e [n] (goao)


a MIIO Ascolta le parole e indica con una X se contengono il suono furl, come in sogao, o [n], come in soDo.

lf'ilffIll Completa il dialogo con le parole dell'esercizio 24a. Poi ascolta il dialogo e controlla.
I Cos'hai preparato di buono?
o (1) e torta di (2) viene a cena il mio amico
(3) te l'ho detto stamattina...
I Ah, si, quel tuo amico (a) che ho conosciuto al tuo (s)
quello che fa il (s)
O Ma no! Fa l'(z) a Napoli...
f Non mi hai detto che vive in (e)
O Ma sei sorda come una (9) ! Ti ho detto che vive in (to)
non in campagna!

55
ld Unita
Che roblema c'e?
Comprensione
I h Ascolta l'intervista a2 ragazzi che parlano di un'iniziativa a cui hanno partecipato e rispondi
alle domande.

1 In che cosa consiste l'iniziativa "72 ore con le maniche in su"?


2 Quanti annr hanno Martina e Giacomo?
3 Quale attiviti ha svolto Martina?
4 Per quanto tempo ha svolto questa attiviti?
5 In quale contesto ha lavorato Giacomo?
,.q374LX, W6€, **W sW
6 Com'd stata per lui quest'esperienza?
2 FEIEE ltaliani mammoni? Ascolta l'intervista e rispondi. Vero o falso?

VF
1
2
Secondo Mannheimer lo stereotipo degli italiani "mammoni" non e piU vero.
Quasr tutti gli italiani vanno d'accordo con la mamma.
[tr
r t_l
3 Sono soprattutto gli italiani tra i 30 e 40 anni ad avere difficolt) nei rapporti con i famrliari. TT
4 Gli aspetti pir) problematici sono
a vedere spesso parenti e familiari IT
b dover essere sempre disponibili per la mamma o illla fidanzato/a. TT
c dover andare a cena quando non si ha voglia. IN
d passare la domenica dalla mamma o dal/dalla fidanzato/a. NT
e dover telefonare spesso alla mamma. NI
5
f doversi ricordare le ricorrenze.
secondo il sociologo Mannheimer le relazioni familiari non sono comunque cambiate.
ru
rT
B liiElm Asrolta piir volte il dialogo tra Claudia e Gabriella e completa il testo.

S), non fai la spesa, non (1) nnnI


|,v, nr rlicri nionio I

(2) vv,,JL,,

cosl, sono la iua


coinquilina, non sono mica tua madrell Non va bene che faccra tutto io! I lavori di casa
(3)

Va beh, dai, tat pero qualche cosa


la faccio anch'io; La sera cucino sempre anche per te.
(s) ? L'avrai fatto due vo)lte. (6)
e un rnese che non porti fuori la SpaZZaIura? (tl _
chi-Lo fa (s) ? lol E vero che io
studio e tu iavoti, ma non d che io abbia piir tempo di tell E poi tst
nei miei confronti. Rientri sempre tardi la sera e (uinUo arrivi (ro)
e (11)
se io sto qii
Mi dispiace che tu (rz)
e di non disturbarti. Beh, comunque 1rr;
perch6
guarda che anche tu hai i tuoi difetti (r+) quanto,,
tempo stai in bagno la mattina?

56
Unrta C5

Ia t-eggi iltesto e scegli la risposta giusta.

Un ferroviere creativo
per il Capodanno
e a scrivere,:u:1&:"fece ione p

stridente. f eosi 6 nata,l idea: volevo garantire almeno


per un giomo un posto in prima fila a quelli che pas-
sano la vita nell'ultima. Non 6 stato facile all'inizio: i
miei colleghi storcevano il naso all'idea di ospitare dei 40

elochard nella loro mensa; ma grazie anche al sostegno


, de e o nucleo di volontari, un SmPpo
di:,:: m ativa€ andata in porto. Quest'an-
no abbiamo purtroppo dovuto lasciar fuori qualcuno,
mentre qualche vip awebbe voluto venire a passare il 4s

Capodanno con noi: gli ho detto no, temevo volessero


farsi solo pubbliciti>,
Resta da spiegare perch6 tanta gente ha bussato alla
porta della mensa ferrovieri, non solo per avere un pa-
sto,ma ancheper dareuna mano..,

1 L'articolo parla di una persona che 4 "Adottiamo una stazione" era un'iniziativa per
a ha organizzato una festa di Capodanno originale. a far nascere nuove oiccole stazioni.
b ha festeggiato il Capodanno alla stazione. b recuperare grandi stazioni.
c ha organizzato il cenone di Capodanno per c riutilizzare stazioni che non si usano piit.
i senzatetto alla stazione.
5 "Passalibro" era un'iniziativa per
2 P.T. d a stimolare i viaggiatori a leggere libri.
a un prete di Milano impegnato con i piit bisognosi. b favorrre l'acquisto di libri.
b un dioendente delle ferrovie di Varese che c stimolare i viaggiatori a scrivere le loro awenture
organizza iniziative solidali concrete e creative. di viaggio.
c un pensionato che fa volontariato nella mensa
6 Con l'iniziativa del cenone con gli "ultimi" PT. voleva
dei senzatetto.
a far sentire importanti i poveri per un giorno.
3 Secondo P.T. b far stare bene i poveri per un giorno.
a le persone si sentono in colpa verso i poverr. c far divertire i poveri per un giorno.
b le persone sono buone e altruiste.
c le persone sono solidali, ma bisogna saperle
coinvolqere.

57
Unita 05

4b Associa le parole del testo aisignificati.

IE taica (r. +)
a promotore
2I ritratto (r. 7)
b giudizio, breve saggio
3E anima (r. 7)
c gruppo
4I senzatetto (r. 10)
d non religiosa
5 recensione (r. 26)
e descrizione
5 fingere (r. 33)
f fare finta, simulare
7 tr nucleo (r. 42)
I Senza casa

4c Associa le espressioni metaforiche deltesto, date


nella forma di base, ai significati,
1 lavarsi la coscienza (r. j2) a e, l,idea
2 strappare a (r. 21) b convinti
3 il parto (r. 29) c partectpare
d togliere da
e una posizione privilegiata
f aiutare
g realizzarsi
h mettersi in pace con se stessr

5 Associa gli incipitdei proverbialle conclusionie poiaisignificaticorrispondenti.

1 Al cuor LJ c'd speranza.


2 Chi tardi arriva E fa l'uomo ladro.
3 Finch6 c'd vita, E si ottiene tutto'
E non si comanda.
4 ll buon giorno
5 La notte E che mai. f
5 L'occasione ! sivede dal mattino.
7 Meglio tardi
8 Con le buone maniere E male alloggia.

.I 5e devi prendere una decisione, non decidere


in
fretta, dormici sopra e il mattino successivo decidi
con calma.
btr Non importa come e quando, l,importante d
raggiungere l'obiettivo.
.I Non si pud decidere a chi voler bene.
dE L inizio di una giornata ci dice spesso
se sard bella
o brutta.
eI Con la gentilezza si ottengono molte cose.
fI 5e arrivi in ritardo, ti devi accontentare di quelro
che rimane.
gE Si puo sempre trovare una soluzione.
htr Gli uomini non sono buoni o cattivi, ma si trovano
in situazioni che li spingono a essere buonio
cattivi.

58
lJnita 05

6 Comoleta le lettere di lamentela.

non puo immaginare la mia sorpresa / mi aspetto da Voi I oltre al disagio che ne d derivato /
nonostante le nostre rrpetute richieste / non ho ricevuto alcuna risposta / non Vi sembra I Vi chiedo I
non Le pare che / cid che ci ha irritato di piU r ci auguriamo che

Egr. dott. Rossini,


:;;tt.le Enel,
a Cortina d'Ampezzo, dove dal giorno dei Vostri uftci deua Resione
':c ll;i1i,T::.^Tj:.di.,""
-
:.r
i si sono verif
ll'erogazione rica
1,"31*t* _"" ",y* ql r.".*"-"n
dimendcato,nel201r,di pagare il bolroielra
;;;;J"
- a Pii riPrese
(6)
venduto l'automobile in ques
l^r^ "uto*ouil..
^L -
-:ciamo contattato i Vostri tecnici, che sono
-:eruenuti ripristinando l'elettricita ma senza dare
futta la,^-r-o-*^-:^-^'-.
futta la documentazione che ormostrava llora
(7)
l,awenuta vendr,r,rl",
.-una sPiegazione, (t)
Per le
3ji*::: :l_altro
avrris o p., ro *ffi"sunto mancato
e bambini'
luta dowd dimostrare di averlo
venduto?
(8)
-ancanza di spiegazioni a noi utenti che, invece, parte Vostra un controllo sra necessario da
:aghiamo regolarmente la bolletta (e)
maggiore dei dati?
un comPortamento
t4) llecita
:oco risPettoso e arrogante? o carico e
(s) la situazione non si
per il futuro, una
:oeta: in tal caso prowederemo a contattare altrl
ud qrsposlzl(
tra disposizione.
'crnitori. 'r q(LcDd,r uJrra conlerma da parte Vost.",porgo
listinti saluti,
distinti saluti.
hiancarla Tota
LucaAlfonsi

7 Trasforma i verbi sottolineati in nomi scegliendo tra i suffissi -zione, -mento, -enzal-anza e suffisso zero
come nell'esempio.

EEI donare soldi alla ricerca medica 4 donazionedisoldiallaricercamedica

1 condurre un programma televisivo


2 cambiare abitudini
3 abbandonare animalr per strada
4 convivere con gli altri
5 impeqnarsi a livello sociale
6 licenziare i lavoratori
7 rassicurare un amico
8 aiutare le persone piit povere
tii:t Aggettivi in -abile/-ihile, -antel-ente e'ivo
? Forma gli aggettivi derivati dai verbi scegliendo tra i suffissi -abilel-ibile, -antel-ente e -ivo.

.::::::t:.'t.:

dt t9ta
'l:'i:ll'lr"'

::rr,lllllllll

ilrr al
ql wv
^^

1 vivere 5 comprendere
2 accettare 5 deprimere
3 appassionare 7 preferire
4 dipendere 8 educare

59
Unita C5

D Completa la lettera a un giornale scegliendo tra gli aggettivi derivati dell'esercizio ga.

Caro Direttore, (s) tipico delle fa e


scrivo per dire la mia sul tema,,ragazziitaliani nordiche,in qrl ifigli se ai!, di, a poeO,pin
mammoni". Inparticolare due punti mi sembrano che.adolesceatir,G spesso a centinaia di chilometri
degni di riflessione: di distania),sia-(o)
I Per andarsene di casa occorre non essere i importante insegnare ai figli l'autonomia,ma trovo
(r) da mamma e papd, (7) , _ vedere famigliein cui i
e ciod avete un lavoro con uno stipendio genitori invecchiano e spesso muoiono da soli,in cui
(2) e un posto i fratelli e le soielle s'inconttano una volta ogni tanto
(3) dove abitare. per quel ei loro figli si conoscono a stento... Forse ci vorrebbe,
che ne so, in Italia d molto diffcile trovare sia l,uno come sempre, il giusto mezzo,per cui trent,anni sono
che llaltro. euindi d (+) troppi per stare ancora a casa con la mamma, ma
che ci siano poi queste convivenze prolungate tra probabilmente sedici sono pochi per andarsene.
genitori e figli trentenni. Un saluto a tutti.
z) Siamo perd dawero cosi sicuri che iI modello
MiiamGhidini

I Completa le frasi con i verbi al congiuntivo presente.

pracere/ tenere/ rimanere t fare I dovere/ sapere/ starel finire


1 Temo che Giulia non ancora dell'incidente di Carlo.
2 Vuoi dawero che io per cena?
3 Prima che la riunione, vi devo parlare del nuovo reqolamento.
4 Non penso che a Rosa gli orecchini di perle.
5 Sono felice che tu non partire !

6 Ho paura che domani freddo, le previsioni deltempo non sono per niente buone.
7 Mi dispiace che tu non bene, riprenditi presto!
8 Credo che Carlo molto a sua moglie.
lo completa questo messaggio inviato a un forum con i verbi all'indicativo presente
e passato prossimo
o al congiuntivo presente.

Noi (1) (abitare) in una villetta a schiera, siamo molto affezionatiai


nostri vicini e
nostra camera da letto (2) (confinare) con la loro (la bifamiliare d fatta a specchio).
la

Ma da settembre la "Signora,,(a)
@iziare) a russare, rendendo le notil dei veri e
proprl incubi. Secondo me (n)
@ssare) in un modo veramente pazzesco e credo
che (s) (avere) qualcheproblema "fisico", perch6 sembra
di sentire un dinosauro.
Un mese fa mio marito glielo (6) (dire) elei ha risposto: (Credo che il problema
sia iniziato dopo un'operazione chirurgica. Mi dispiace molto che il
rumore vi (7)
(creare) problemi, Magari quando mi sentite russare (8) (potere) urlareb, per 15
giorni non l'(9) (sentire),poi (10)
(11) (iniziare), a volte gridiamo: oBastaaaaaaaaaaaa!,, lej
Vic|ninciare).Quando

(12) (svegliarsl, credo che (rg) @irarsl,e quindi


smette. ll fatto d che siamo stufj di strillare quasi tutte le sere,
Penso che (r+) (essere) una buona idea insonorizzare la camera, ma
vi sembra
gjusto che (15) pagare io tutte le spese? Che cosa mi consigliate????
ldovere)

60
Unita 05

II Scegli la forma passiva corretta per ciascuna frase.

1 ll sindaco ha premiato il miglior studente della cittd ieri pomeriggio.


ll miglior studente della cittd d venuto premiato / d stato premiato dal sindaco ieri pomeriggio.
2 Mio nonno ha costruito questa casa negli anni Cinquanta.
Questa casa d cosfruita / d stata costruita da mio nonno negli anni Cinquanta.
3 Avevano accusato l'imprenditore ingiustamente.
L'imprenditore era stato accusato / veniva accusato ingiustamente.
4 L'intero consiglio di classe ha approvato l'iniziativa.
L'iniziativa d stafa approvata / d approvata dall'intero consiglio di classe.
5 Quando ero bambina, facevamo il pane in casa.
Quando ero bambina, il pane veniva fatto / d fatto in casa.
5 ll maltempo causa molti incidenti.
Molti incidenti sono stati causati / sono causatidal maltemoo.
7 Temo che il mio caoo mi licenzierA.
/ sarei licenziato dal mio caoo.
Temo che verrd licenziato
8 Hanno aggredito un passante con un pugno.
Un passante viene aggredito / d stato aggredito con un pugno.

12 Riordina gli elementi per formare frasi coerenti.

1 alla festa / nessuno / d andato / non /di mia sorella

2 oer /fatto vivo / nessuno / darmi / si / una mano / d

3 a casa I non / nessuno / ho incontrato / dal lavoro / tornando

4 dei problemi / si preoccupa / nessuno / ambientali


5 in quella / nessuno / da anni / casa /abita / non

6 ho visto / nessuno / da quell'appartamento / ieri sera / non / uscire

7 riesce / ad / con Marta / nessuno / andare d'accordo

lB Completa iltesto con gli indefiniti dell'elenco. Fai attenzione ad accordarli se necessario.

poco/tutto/troppoTqualche/niente/molto(2volte)/qualcosa/qualcuno/alcuno

61
Unita C5

*t+ Completa le frasi con la forma corretta dell'aggettivo indefinito alcuno.

,|
Durante la conferenza non ho osato fare domanda.
2 persone non ammettono mai di avere sbaoliato.
3 Ho visto Marco al mercato giorni fa.
4 Esco stasera. Vado al cinema con amrcl
5 Non ho voqlia di uscire a cena stasera.
5 Ho visitato esposizioni di mobili, ma non ho ancora deciso cne cuctna comprare.
7 Silvio d una persona molto sola. Non ha amico con cui passare il suo tempo libero.
8 All'esame di geografia oggi non si d presentato studente.
9 Ho vecchie videocassette usate che vorrei vendere. conosci qualche videonoleggio
che le comprerebbe?

''f.t ff Completa le frasi con i pronomi indefiniti corretti e le preposi zioni di o da.
1 Se stasera non hai fare, puoi
uscire con me. Andiamo al cinemal --r,rt,ttlluttl

i an1- b.
2 Sono affamato. Mi prepari lll:llrl..

Ulll$ r
mangiare?
nienle
3 Mi presteresti _ caflno
mettere stasera?
4 Non ho interessante raccontarti. Oggi d stata una giornata noiosa.
5Mi hai proprio delusol Non ho piir dire.
6 Ti posso aiutare a fare i bagagli? C'd preparare per domani?
7 Vorrei andare al cinema. ma non c'd -
8 Avrei voglia di leggere un libro: hai

l(6 Trasforma il racconto dal presente al passato scegliendo tra imperfetto, passato prossimo e trapassato
) quella sera).

La eeI;limana ocoroa eono andalo suil\aviq)i

62
Unita 05

l? Completa le frasi con un verbo impersonale.


'l Se vuoi conoscere il quartiere, tU
venga domani alla festa delle associazioni.
2 Mantova non d molto lontana da oui: in macchina
circa due ore.
3 Se vuoi, stasera ti posso passare a prendere:
tu mi chiami ouando d finito lo
spettacolo.
Per preparare questo esame tanto
studio e un oo' di fortuna.
Seti serve la macchina. tu faccia
benzina.
6 Se vogliamo abitare insieme,
trovare un'altra casa, questa d troppo piccola.
7 La caldaia non funziona bene. chiamiamo iltecnico.
8 Per fare ouesto lavoro delle persone preparate.

+ fS Pronomi combinati (sintesi)


a Osserva i dialoghi e sottolinea i pronomi combinati, poi completa la regola e gli esempi.

1 t Che cosa ti ha detto Marco? Dai. diccelol


* Mi dispiace, ma non ve lo posso proprio dire, d una questione privata.
2 il Ma che cosa ti seifatta?
O Non me ne parlare! Sono caduta dal motorino. Avevo comprato delle medicine per Marcella che d
malata. Portandogliele, ho preso una buca e sono caduta. Gliele puoi portare tu con la macchina?
I Ma certo, dammele, prima devo passare in banca, e poi posso portargliele io.

b Completa le frasi con i verbi dell'elenco e i pronomi combinati corretti.

tenere/farvedere t dare I regalare/ portare/ prestare/ potere/ mandarel dire (2 volte)


1 5e non avete ancora trovato qualcuno, i bambinr io per questa settimana.
2 Ho dimenticato di restituire a lvo il suo dizionario: se lo vedi a lezione, tu per favore!
3 Marco ha dimenticato i pastelli a casa e ora devo a scuola.
4 con tutta sinceriti: non so se questo viaggio fa per voi!
5 Se ti serve il mio vestito grigio, per stasera posso
5 Ti piacciono questi guanti? Marco per Natale.
7 Avete oid visto la mia macchina nuova?
I No, non l'abbiamo ancora vista. Dai,
8 Non hai ancora portato il modulo di iscrizione alla segreteria? Farai prima a per e-mail.
9 Quando vuoi il mio libro di ricette, I lo non lo uso mai, presEre.

63
Unita 05

fg Completa idialoghicon ipronomisemplici e combinati e accorda il participio passato se


necessario.
1K 5ai che Marco ha una nuova fidanzatina? ha presentat- ieri.
ha portat- a casa dopo la scuola e hanno fatto i compiti insieme tutto il pomeriggio.
a Chissd come hanno fatt-bene quei compitil
2Z Ho incontrato Luisa in oiazza e ha dett-di dir.
Comune apriri una nuova ludoteca in via
O Che bello, finalmentel L'anno scorso hanno apert_ una privata qui vicino,
ma costa troppo e non ci vado mai.
3 E Hai gid comprato il regalo per le nozze di Matteo e Anna?
e No, sono completamente dimentical_, non ho ancora
comprat_. Come facciamo adesso? euando si sposano?
Sabato. Sai se piacciono i vasi di vetro?
bellissimo nella vetrina del negozio quisotto.
ho vist- uno

4n Assessore, la segretaria ha dett- della riunione di domani?


No, non ha parlat_. Di che cosa si tratta?
C'd un incontro con le associazioni del quartiere e hanno invitat-- a partecipare.
l, rbi pronominali idiomatici
a Nel parlato si usano spesso alcuni verbi costruiti con un doppio pronome che hanno
un significato
idiomatico, ciod diverso da quello letterale. Leggi le frasi eassocia iverbi ai significati.
1n cavarsela Me la cavo bene con l'inglese.
2tr fregarsene-) llaria d egoista: se ne frega di tutti.
3T prendersela -)-) Te la sei presa proprio per niente.
4T andarsene E meglio che ce ne andiamo: Mario sembra stanco.
5E farcela -) ->Marco ce l'ha fatta a superare l,esame.
Basta! Non ce la faccio oiit.

a riuscire in qualcosa, indicare che una situazione d diventata


b allontanarsi. andare vra
c non preoccuparsi, non farsi problemi per qualcosa
d offendersi, arrabbiarsi
e uscire da una situazione di pericolo, riuscire abbastanza bene in qualcosa

Scegli l'espressione corretta.

Quando ero giovane, a scuola me ne fregavo / me la cavavo / rhe ne andavo abbastanza bene, soprattutto
in matematica ero dawero oravo.
2 Silvia se la prende / se la cava / ce la fa sempre quando le dici che d bassa.
3 lo e Carlo siamo andati a sciare in montagna e siamo rimasti bloccati in
una tormenta di neve. Abbiamo
rischiato molto, ma per fortuna siamo riusciti a cavarcela / prendercela / fregarcene.
4 Guarda, dei tuoi problemi non rne ne va / me ne frega niente!
5 Vi abbiamo aspettato al bar fino alle 10, poi ce ne siamo fregati / ce la
siamo cavata / ce ne siamo andati
perch6 stava diventando troppo tardi.
6 Non preoccuparti di quello che dicono e pensano gli altri, vivi la tua vita e fregate ne / prenditela / cavartela
se ti fanno delle critiche.
7 5e studi e ti impegni, ce la farai / te ne andrai / te la caverai sicuramente a superare l,esame.
8 Non parlare mai di politica con 5ara, si appassiona molto all'inizio, ma poi finisce per farcela / prendersela /
cavarsela.
9 Sono dawero stressato, i miei figli mi stanno facendo impazzire, non me la prendo
/ ce la faccio / me ne
frego dawero pi0.

64
Gerundio presente
Osserva gli esempi e rifletti sul significato del gerundio. In quale
frase indica iltempo (quando) e in quale invece il modo (come)?

1 Sono caduto correndo per prendere l'autobus.


2 Correndo, ci si mantiene in forma.

Trasforma le frasi usando il gerundio come nell'esempio.

EEI Mentre venivo a scuola, ho incontrato Silvia. J Venendo a ecuola,ho inconlralo Silv a
1 Quando si fa molto sport, ci si mantiene in buona salute.
2 Se guardi i film americani, puoi imparare l'inglese.
3 Con il gioco i bambini imparano a stare insreme.
4 Ho incontrato molte persone nuove con i viaggi in Europa.
5 Ho saputo dell'incidente di Mario quando ho letto il giornale.
5 Quando si scrive in una lingua straniera, si fanno sempre degli errori.
7 Con il lavoro potro guadagnare dei soldi per le vacanze.
8 Mentre uscivo. ho visto un incidente.
32 Completa le frasi con le preposizioni di, a o rn (semplici o articolate).
1 Sono molto soddisfatto essere riuscito a finire ouel lavoro.
2 Ada d molto contenta come ha passato le vacanze.
3 Lin d in ltalia da tre anni ma non sid ancora abituato cibo italiano.
4 Giulio si fida ciecamente suoi amrcr.
5 Faccio parte Croce Rossa e presto servizio di volontariato.
6 Aldo d una persona altruista: d molto impegnato sociale e fa molte donazioni.
7 Ho speso molto questo mese e sono costretto rinunciare al cinema stasera.
B Voglio provare fare questo test di italiano.
9 Non smettere mai credere nei tuoi sogni.
10 Non preoccuparti bambini, li vado a-prendere io a scuola.

{ts38 Trasforma queste affermazioni sulla generositd degli


italiani sostituendo anche se con una congiunzione
concessiva (sebbene, nonostante, bench1, pur).

Anche se le donne sono piu generose (38%), dagli italiani (i87o); anche se non ticeverm6lte
sono molti gli uomini italiani (20%) a fare dona- donazioni.
zioni ai oiU poveri. 5 Molti lt€|iani fanno donazioni in denaro;.":.,a:w(he
La maggior parte degli italiani fa attivitd di vo-
lontariato " laico" (47Vo), anche se molti si dedi-
cano all'attivismo religioso (45%). 1

3 Gli italiani fanno donazioni soorattutto alla ri-


cerca medica (66a/ol anche se elargiscono de-
naro alla lotta contro la fame Q\olo\ e alle ado-
tia
zioni a distanza (1 57o). iiato.,l......l.l.l,.,..,.l.ll...l.l..,..ll..,.l....,.:i.,

Anche se tantr italiani danno direttamente il de- La cifra media donata (65
naro a chi serve, alcuni (8%) fanno donazioni e non.E
attraverso gli sms. a iaum
5 L'Unicef d un'associazione molto conosciuta ri 4(52e

65
lJnita 05

Pronuncia e ortografia
21 ffiIEE Dettato. Ascolta e scrivi.

il,;

tlltl,llll:tl:1,

26 ffiItrEl Ascolta e completa la filastrocca di Gianni Rodari.

rr,,,,,r{6'Lli,. utd

,,, , qugrlr iol

66
Unita C5

Strategie
26 Correzione degli errori
a A classe intera. Osservate la classificazione degli errori e correggete gli esempi,

esempio di errore classificazione dell'errore sigla


!l albergo d grande (- albergo d grande.) Morfologia (accordi, desinenze) N/
Euna cittir interessanta. (E una cittd )
Carla anda dal dentista.(Carla - dal dentista.)
Anche viene Daniela. ( ) Sintassi (ordine delle parole) 5
Vuoi mi visitare a Bergamo? ( a Bergamo?)
lltrafico q caotico. (ll caotico.) Ortografia 0
Domani io quido al lago di Garda. (Domani io Lessico (scelta delle parole)
al iaoo di Garda.) -
Oggi t/ nostro corso d finito e io sono triste. 0missione (manca un elemento) r'
(Oggi nostro corso d finito e io sono triste.)
leri ho andato in Questura. Ausiliare essere o ayere per AUX
(leri- andato in Questura.) formare i tempi composti
Studiavo l'italiano per due anni. Scelta dei temoi verbali T
( t'italiano per due anni.) (es. passato prossimo vs imperfetto)

Penso che d interessante fare una vacanza all'estero. Scelta dei modi (es. indicativo, MOD
(Penso che interessante fare una vacanza congiuntivo)
all'estero.)
Sono andata di trovare i nostri amici. Scelta del le preposizioni PREP
(Sono andata trovare i nostri amici.)
Hai scritto a Mario? Si, l'ho scritto ieri. (S), ho scritto ieri.) Uso dei pronomi personali PRO
F<rn norrh6 ninrro
-
Uso dei connettivi (congiunzioni) CONN
(Esco piove.) - (es. perchd, quindi, ma)
ll mio cane_che si chiama Lillo, d scappato. Uso della punteggiatura (. , : ;) P
(ll mio cane che si chiama Lillo, d scappato.)

Leggi questa lettera di lamentela a un'agenzia di viaggi scritta da uno studente straniero.
Correggi gli errori sottolineati aiutandoti con le sigle.

o par il giorno tL\uglto Zoob non I andato a buon ftns

iamo il yagamonto dsi danni. , ,, ,,'

Distinti Bzlalil
Amoa Holm
(da Azimut; Universitd di Bergamo - CIS)

67
Sintesi rammaticale

Il gruppo nominale d formato da un nome con l'articolo e I'aggettivo (o gli aggettivi ed eventuali alwerbi) che lo accom-
pagnano.

I I,|ARTICOLO
In italiano ci sono due tipi di articolo: I'articolo determinativo e I'articolo indeterminativo.

Articolo determinativo

Con i nomi maschili singolari norma-Imente si usa l'articolo il (iI ristorqnte, iI prosciutfo). Con i nomi femminili si usa
l'articolo Ia (la piscina, la stanza). Larticolo maschile lo si usa con i nomi maschili che iniziano con: s + consonante (lo
studente), z- (lo zio), ps- (lo psicologo) , gn- (lo gnomo), y- (Io yogurt) .
Gli articoli singolari lo e la perdono la vocale e diventano l'davanti ai nomi singolari che iniziano con vocale: l'amico,
l'amica.
Il plurale dell'articolo maschjle ild i (i ristoranti, i prosciuttl); il plurale degli articoli maschili loll'd gli (gli gnomi, gli stu-
denti, gli amicl); il plurale degli articoli femminili lall'd sempre le (Ie piscine, le stanze, Ie amiche).

llrticolo lndeterminativo

un (un amico, un tavolo)

Con i nomi maschili normalmente si usa an (un ragaazo, un libro); con i nomi femminili siusauna (unaragazzn, una casa).
Larticolo maschile uno (come l'articolo determinativo /o) si usa con i nomi maschili che iniziano con: s + consonante
(uno studente) , z- (uno zio), ps- (uno psicologo) , gn- (uno gnomo) , y- (uno yogurt) .
L articolo urd si usa con nomi femminili che iniziano con vocale (un' amica)i con i nomi maschili che iniziano con vocale
si usa I'articolo unsenza apostrofo (un amico).
tiarticolo indeterminativo non ha plurale; in genere per il plurale si usa I'articolo partitivo (ciod le preposizioni articolate
dei, degli, delle, vedi p. 9l) :

Ho comprato un giornale. ) Ho comprato dei giornali.

68
Sintesi grammaticale

Larticolo indeterminativo introduce nel discorso un elemento nuovo, mentre l'articolo determinativo riprende un
elemento gih noto: NeI cortile c'd un bambino. / Il bambino sta giocando a palla.

Larticolo determinativo pub indicare anche una classe di nomi:


II cane d il miglior amico dell'uomo. (il cane = tutti i cani)

Larticolo determinativo si usa anche:


r per indicare I'appartenenza di qualcosa, come parti del corpo o capi di abbigliamento: Ha il naso a pqtata.
o con i nomi astratti, usati in senso generale: Voglio che tu mi dica sempre Ia ueritd.
r con i nomi preceduti dall'aggettivo indefinit o tutto I ali/e : tutti i film, tutta la. serate, tulto il lauoro.
o con i nomi preceduti da un superlativo relativo: E ilfilm pitt commovente che abbi.a mai uisto.

Articolo con i nomi propri geografrci


o con i nomidicontinenti, Statie regionisi usa l'articolo: l'Europa,l'Africa,l'ltalia,la Francia,la Lombardia

continenti,
. con i nomi di continenti, Stati e regioni al singolare con la preposizione in (complementi di stato in luogo e moto a luogo)
Mi sono recata in Africa. / Abito in Calabria. I Vado in Brasile. I Ma: Vado nelVeneto. / Vive nel Lazio.
non si usa l'articolo:
Stati,
regioni
. con la preposizione rncon inomidicontinenti, Statie regionialplurale (complementidistato in luogo e moto
a luogo) si mette l'articolo: Vado nelle Filippine. /Vivo negli Stati Uniti.
r con le altre preposizioni si usa sempre l'articolo: Viaggio per I'America. /Torno dal Canada.

o con i nomi di piccole isole non si mette l'articolo. Ma'. I'Elba, il Giglio.
isole a con le isole grandi si mette l'articolo: la Sardegna, la Sicilia.Ma: Cipro, Creta.
a con i gruppi di isole che formano un arcipelago si usa l'articolo'.le Eolie, Ie Canarie,le Baleari.
a con i nomi che indicano singole montagne o catene si usa l'articolo: il Monte Bianco, il Rosa, Ie AIpi.
monti,
a anche con i nomi di fiumi, laghi e mari si usa l'articolo: il Po, ilTamigi, la Senna, il lago di Como, il Garda, il mar
fiumi,laghi
Mediterraneo. Io lonio.
r COh i nomi di cittd normalmente non si mette l'articolo: Roma d la capitale d'ltalia.
Sono eccezioni'. L'Aquila, La Spezia, ll Cairo perch6 l'articolo fa parte del nome.
citt)
. i nomi delle squadre di calcio, che spesso derivano dal nome di una cittd, prendono sempre l'articolo. Se hanno
forma aggettivale sonofemminili (la Fiorentina), altrimentisono maschili (il Milan, il Cagliari).
o l'articolo d facoltativo: (La)Via Gombito sbocca in piazzaVecchia.
stradil
e piaziE
. generalmente non si usa l'articolo dopo la preposizione: passare per corso ltalia, sta in via GiuseppeVerdL
andiamo in oiazza San Marco.

Non si usa I'articolo:


o con i nomi di persona: Ho incontrato Paoloi
r con i giorni della settimana con il significato di "prossimo" o "scorso":
Martefr. uad,o in piscina. (= il prossimo martedi)
Martedl sono andato al cinema. (- lo scorso martedi)
Se si usa l'articolo significa "tutti i...":
II martedl uado in piscina. (= tutti i marted))
. con gli aggettivi possessivi che accompagnano nomi di parentela al singolare: mio fratello, mia zia (vedip.72);
o con complementi che indicano materia, forma, aspetto (con le preposizioni a, in, dD: una stoffa a fiori, una foto a
colori, un foglio di carta, un cesto di frutta, un pauimento in legno, una foto in bianco e nero;
. con complementi che indicano modo o mezzo (con le preposizioni di, a, in, con, senza): di corsa, di frena, in silenzio,
con calma, senza cappotto, a piedi, a cauallo, in bicicletta;
. con il complemento di scopo (con le preposizioni per; da, dD: uno spazzolino da denti, carte da gioco, la sala da pran-
zo, Ltna carta di credito, una scialuppa di saluataggio, per diuertinxento, per favore;
r con i nomi che formano con il verbo urt'espressione fissa: auere caldo, auere paura, auere mal di testa, cercar casa, far
piacere (mi fa un piacere, con I'articolo indeterminativo indica il grado superlativo: mi fa tantissimo piacere);
o nel linguaggio telegrafico e nella pubblicitir per ragioni di brevitd:Vendo appartamento zona centralei
. nelle espressioni proverbiali: Can che abbaia non morde, chi dorme non piglia pesci.
Arlicolo partitivo
- articolo partitivo indica una parte o una quantitd imprecisata:
Vorrei delpesce. / Ho comprato dplle mel.e in offerta.
S forma con la preposizione di e l'articolo determinativo (vedi la sezione sulle preposizioni, p. 91).

59
Sintesi grammaticale

I IL NOME
Genere
I nomi in -o (plurale -r) sono generalmente maschili: il libro ) i libri.
Alcuneeccezioni: Iamano ) lemani, lafoto ) Iefoto, lamoto ) Iemoto.

I nomi in -a (plurale -e) sono generalmente femminili: Ia penna ) le penne.


Alctrne eccezioni: ilproblema ) iproblemi,ilpanorama ) ipanorami,ilpoeta ) ipoeti,ilprogramma ) iprogrammi.

I nomi in -e (plurale -l) possono essere maschili e/o femminili: ilregistratore, lateleuisione, iula'cantante.
Particolaritir:
o alcuni nomi maschili in -e formano iI femminile in -a: l'infermiere ) l'infermiera, il signore ) Ia signora;
r alcuni nomi in -a sono maschili e femminili: illla collega, illla pianista, illla pediatra, I'artistai
r i nomi maschili che indicano attivita e professioni spesso formano il femminile con:
- il suffisso -essa: lo studente ) Ia studentessa, iI professore ) la professoressa;
- il suffrsso -trice (se il maschile termina in -tore); l'attore ) I'attrice, lo spetta,tore ) Ia spettatrbe.
Numero
I nomi maschili in -o formano il plurale in -i; i nomi femminili in -a formano il plurale in -e.
I nomi maschili e femminili in -e formano il plurale in -i iI ristorante ) i ristoranti, la lezione ) Ie lezioni, illla cantante
) ille cantanti.
Particolariti:
r i nomi maschili in -a formano il plurale in -i: il problcma ) i problemi, iI farmacista ) i farmacisti;
o i nomi in -co/-ca e -gol-gaformano generalmente il plurale in -chil-che e -ghi/-ghe: iI fico ) i fichi, la banca ) le
banche, I'albergo ) gli alberghi, la paga ) Ie paghe;
o alcuni nomi in -co terminano in -ci: I'amico ) gli amici, iI medico ) i medici;
o alcuni nomi hanno il singolare al maschile e il plurale al femminile: iI centinaio ) le centinaia, il paio ) Ie paia,
l'uouo ) Ie uouai in particolare alcuni nomi per indicare le parti del corpo: iI braccio ) Ie braccia;
r alcuni nomi al plurale restano invariati:
- alcuni nomi maschili in -a: illi cinema, iI li uaglia;
- alcuni nomi femminili in -o: lalle radio, lalle moto;
- nomi che finiscono con vocale accentata: la cittdlle cittdi
- nomi femminili in -ie: Ialle serie, Ialle specie;
-nomi in -i: Ialle analisi, il/i brindisi, Ialle crisi;
-nomi di una sola sillaba (monosillabici): il/i re;
-nomi stranieri che finiscono in consonante: illi fiIm, illi weekend, illi ban
o alcuni nomi si usano solo al plurale: i pantaloni, gli occhiali, Ie forbici.

I HAGGETTIVO
Aggetttvi qualifl cativi
Gli aggettivi qualificativi specificano una qualid del nome a cui si riferiscono.

Gli aggettivi qualificativi si accordano in genere e numero con i nomi a cui si riferiscono. Gli aggettivi haruro le stes-
se regole di flessione del nome: gli aggettivi in -o sono maschili singolari (plurale -fl: il ragazzo alto ) i ragazzi alti;
gli aggettivi in -@ sono femminili singolari (plurale -e): Ia ragazza alta ) Ie ragazze alte.

70
Sintesi grammaticale

.- :geftivi in -e sono maschiH e femminili e formano il plurale in -i: il ragazzo cinese, la ragazza. cinese ) i ragazzi ci-
"r - -e ragazze cinesi.
t
'. Quando I'aggettivo si riferisce a nomi di genere diverso, si accorda al maschile: le ragazze e i ragazzi italiani.
:--
=colaritir:
. alcuni aggettivi di colore restano invariati in genere e numero (blu, rosa, uiola): un ceppotto uiola.;
r gli aggettivi in -co/ca e -golgaformano generalmente il plurale in -chi/che e -ghilghe: biancolbianca ) bianchilbinn-
che; largollarga ) larghi/Iarghe. Al maschile plurale alcuni aggettivi in -co terminano in -ci: simpaticolsimpatica
) simpatici/simpatiche.
kkinne degli aggettiui qualificatiui
- :iqettivo qualificativo in genere segue il nome, perch6 ha la funzione di precisare di quale nome si tratta:
Ho conosciuto la sorella giouane di Mario. (quella giovane e non un'altra)
'":l casi in cui invece l'aggettivo si trova prima del nome, ha una funzione descrittiva:
Ho conosciuto la bella e giovane sorella di Mario.
--- aggettivi bello ebuono prima del nome si modificano:
. bella'. se si trova dopo il nome d regolare (bello, bella, belli, belle), mentre se si trova prima del nome, ha forme simili
all'articolo determinativo (bellbellolbett', bella/bett', bei/begli, belld.Eun aggettivo di giudizio positivo riguardante di
solito l'aspetto formale, estetico :
Ho un belricordo di lui.
E un bello spettacolo.
E unfilm molto bello.
C'erabeltempo.
Che beifiori!
Pub essere usato anche per intensificare un concetto:
Ti preparo una bella minestra.
. buono: se si trova dopo il nome b regolare, se precede il nome al singolare prende forme analoghe all'articolo indeter-
minativo: buon ricordo, buon amico, buono studente, buona studentessa, buon'amica.
E un aggettivo di giudizio positivo riguardante di solito l'aspetto del contenuto, della qualit?r:
ii un uomo buono. (di animo)
il un buonfilm. (hatrattato bene un certo tema)
La pizza D buona. (di sapore)
Si usa inoltre per fare gli auguri: Buon uiaggio! / Buone uacanze, allora!

Gradi d.ell'aggettiuo
Con gli aggettivi qualificativi esprimiamo la qualitd, ma possiamo anche esprimere il grado della qualit?r:

bello, piir bello, bellissimo


Comparatiuo di maggioranza e minorq.nzq
Per comparare, ciob confrontare, due nomi (o pronomi) rispetto a una qualith, generalmente siusapiil/marw + aggettivo + df:

La mia maglietta c0rIa della IUa


ptu
Marcello e flcc0 di Gu o
meno
Lu elegante di te

Si pud usare anche che quando si comparano:


due aggettivi: Il tauolo d piit largo che lungo.
.' due verbi: Sciare d piil diuertente che camminare.
. due awerbi o espressioni di luogo: Ia musica si sente meglio qui che ld. / Il uino costa piil in ltalia che in Belgio.
. due nomi o pronomi con preposizione: Il teatro pince piil a mia moglie che a mia figlia. / Parla piil con me che con te.

Comparativo di uguaglia nza


Per esprimere uguaglianza si usa generalmente cornei La mia maglietta b corta come la tua. / Il uino in Italia costa come in
Germania.
Sintesi grammaticale

Superlativo relativo
Se la comparazione b tra un elemento e un gruppo di elementi si usa il superlativo relativo, che si forma:

r (articolo+nome) +piillmeno+aggettivo * [@i*nomesingolare)


l(tralfta + nome plurale)
E il libro pitr bello di Tabucchi.
E lapersona meno paziente tra i miei clienti.
o (articolo) piilmeno+ aggettivo nome + nome singolare)
+ + [fai+
l(tratfra + nome plurale)
E I pin bel libro di Tabucchi.
E iI pifu alto tra i suoi compagni.

Superlativo assoluto
Se non c'b comparazione, ma si vuole esprimere il massimo grado di quella qualitd (superlativo assoluto), si usa il suffisso
-issimo/-issima./-issimi/-issime: E un libro beltissimo. / Ha una casa bellissima.

Comparatiui e superlativi con dueforme


Gli aggettivi che seguono, oltre alle forme regolari, ne hanno altre che derivano da comparativi e superlativi latini.

0u0n0 piir buono I migliore il piir buono 9 il migliore buonissimo J ottimo


cattiv0 pii cattivo I peggiore il pil cattivo 9 il peggiore cattivissimo ) pessimo
gran0e pit grande I maggiore il pii grande -) il maggiore grandissimo J massimo
piccolo pii piccolo J minore il piir piccolo J il minore piccolissimo J minimo
att0 pii alto -) superiore il pii alto - il superiore altissimo 9 supremo
045s0 pii basso 9 inferiore il pii basso J l'inferiore bassissimo J infimo

t No., si possono usare forme "miste"! 1*

Aggettivi e pronomi possessivi


Gli aggettivi possessivi esprimono un rapporto di possesso, appartenenza o vicin anzatraoggetti, persone o animali (Ia mia
casa, i miei amici, il suo cane).Indicano la persona che possiede.

(dime) (di te) {di lui/lei/Lei) (di noi) (divoi) (di loro)

MASCHILE SINGOLARE ilmio il tuo il suo il nostro il vostro il loro lavoro


IEMMINILE SINGOLARE la mia la tua la sua la nostra la vostra la loro famiglia
MASCHILE PLURALE tmrel i tuoi I su0l i nostri i vostri i loro amtcl
FEMMINILE PLURALE le mie le tue le sue le nostre te vosTre le loro stanze

In italiano gli aggettivi possessivi si accordano con il genere e il numero della 'tosa possedutd' (il tuo uestito, Ia fin amim) .
Il pronome e aggettivo di 3" persona singolare b uno solo e non distingre tra "di lui, di Mario" (la stn casa) e"di lei, di Maria,,
(la sua casa) . Anche per la 3" persona di cortesia "di Lei, della signora Rossi / del signor Rossi"
si usa il posse ssivo StmlSualSuail
Sue (Signor Rossi, ha dimenticato Ie Sue chiaui!) . I aggettlo di 3' persona plurale b invariabile (la loro penna, le loro penne) .

Normalmente gli aggettivi possessivi si usano con I'articolo ; Ia mia scuola, i miei amici.
Particolaritd:
o Vengo acasetua. (senzaarticolo e dopoilnome)
o gli aggettivi possessivi con i nomi di parentela si usano:
- senzaarticolo: generalmentequandoilnomebsingolare: mi,opadre,tuncugina(ma:illorozio);
- conl'articolo: quandoilnomesingolarediparentelabqualificatodaaltriaggettiviosuffissi: la.miasorellamag-
gwre, la tua cugina preferita, iI mia nonno paterno, la. fin sorellfuw;
quando il nome d plurale: i suoi fratelli, i tuoi cugini;
con l'aggettivo di 3' persona singolare e plurale: iI loro fratello, i Loro zii.
Mamma, papd, nonna e nonno si possono usare con o senza articolo: mia mamma, Ia mia. mamnla,
I pronomi possessivi hanno la stessa forma degli aggettivi possessivi e si usano sempre con l'articolo: d mio ftatello,
Questo
il tuo dou'b?

72
Sintesi grammaticale

e pronoml dlnoslratlvl
aggettivi e i pronomi dimostrativi indicaao la posizione dell'elemento a cui il nome si riferisce in relazione al parlante e
{ascoltatore. Questo indica vicinanza a chi parla; quello indicalontananza da chi parla:
Questo libro b tuo? No, il mio d quello sulla scriuania.

ttrGli
aggettivi e i pronomi dimostrativi hanno la stessa forma di base, ma I'aggettivo quello modifica la desinenza se-
guendo le regole dell'articolo determinativo: Non uoglio mettere quci pantaloni, preferkco quelli.

Ilawb)qrcItauola;lomino)quellozaino;lalbero)qualXalbero;latenda)quellntenna;lamim)queUa-
mim;ima.glioni ) queimaglioni;gfliscarponi ) ryogliscarponi;Icmagliette ) quollpmaglictte.

lpronome 4aesfo pub essere usato al posto del pronome soggetto di 3'persona nella presentazione di r:na persona a urt'altra:
Marco, ti presento due miei amici: quasto b Mario e questa D Maria.

lggettivi e pronoml lnterrogativi


$[i aggettivi e i pronomi interrogativi servono a fare una domanda. Sono:
Come ti chiami? Kim.
C,ome uai al lauoro? In macchina.
Doue abiti? APadova.
Chelauoro fai? La guida turistica.
Che cosa. / Cosa hai comprato? Un litro di latte.
Quale libro uuoi? Un libro di auuenture.
Qualilingue parli? l:italiano e il tedesco.
Qrnndouieniin ltalia? Aottobre.
Quanto zucchero uuoi? Un cucchiaino, grazie.
Quantiannihai? 23.
Quant'b? 20 euro.
Perchd sei in ltalia? Per lauoro e per stu.dio.
Chi d la tua insegnante? La signora Rossi.
Chi d francese? Marc.
Chiuiene al cinema? Io.
Ir.
Con i pronomi interrogativi il soggetto, se b espresso, segue il verbo (pronome interrogativo + verbo + soggetto):
Doue abita Paola? / Che cosafa la signora Rossi?
Fa eccezione il pronome perch6, Perchd Suen lauora a Palermo?

Alcuni pronomi interrogativi possono essere combinati con una preposizione: Di doue sei? / In quale cittd abiti?

Aggetttvt e pronomi indeflnlti


Gli indefiniti indicano oggetti, persone o quantita non specificate. Alcuni hanno la firnzione di aggettivi e pronomi, altri
sono solo aggettivi o solo pronomi.

Aggettiui e pronorni
alcuno/a/ile: dnfare. / Hanno preso quasi tutti i fogli per scriuere, ne restano solo alcuni.
Ci sono aLcune cose
Se la frase b negativa, I'aggettivo alcuno, usato al singolare, ha lo stesso sigrrificato di nessuno: Non ho alcuna uoglia
di uscire.In questo caso, se precede il nome prende forme simili all'articolo indeterminativo: Ho decko, non ho piil
alcun dubbio.
. altro/a/i/e: Vorrei un altro biscotto. Mi spiace, sono finiti, non ce ne sono altri.
o nessuno/a (solo singolare, con il significato di "non uno, una''; quando b aggettivo segue la forma dell'articolo inde-
terminativo): Non c'D nessun diuieto.
Nessuno b usato con la negazione: Non ho nessun amico in queste cind. / Non mi ha telefonato nessuno. Solo se ha la
funzione di soggetto e viene messo prima del verbo, si usa senza la negazione: Nessuno mi ha telefonato. / Nessun
bambino ha uisto quel film.

73
Sintesi grammaticale

Dopo il verbo, accompagnato danon, pub sostituire alcuno:


Non ho incontrato nessun turista. (pit frequente nel parlato)
Non ho incontrato alcun turista. (pitr formale)
tuttolalile: Ho uisto tutto il film. I Tutti deuono iscriuersi all'esame.
Quando b aggettivo, d seguito dall'articolo determinativo o dall'aggettivo dimostrativo (tuttele lezioni, tuttiquestilibrD.
o poco/a,pochi/e,parecchio/a/ile,moltolalile,tantolalile,troppolalile:Partotrapochilmoltigiorni.
Molto/a/ile, tanto/a/i/e e parecchiolali/e hanno lo stesso signific ato; troppolalile significa "piir del necessario" : Basta ciocco-
ln'tini: me ne hanno regalati tantilmoltilparecchi per Natale e ne ho mangiati troppi. / Non esco, ho troppe cose da fare.
Poco, molto, tanto, troppo, parecchio possono essere anche awerbi (vedi p. 78). In questo caso sono invariabili: Sono
stLnco, ho lauorato troppo, / Questo posto mi piace moltolpoco.

Aggettiui (inuariabili e usati solo alln forma singolnre)


qualche: indica una quantitd indefinita, ma limitata: Vado aI mare per qual.che gionto. (qualche alcuno/a/i/e)
=
Con qualche i' nome che segue b al singolare: Qualche bambino b arriuato in ritardo.
r qualunque - qualsiasi: con persone o cose significano "b indifferente quale, non mi importa quale": Mi piace qual-
siasi genere di musica.
. ogni (ogni - tutto/a/i/e): Ogni uolta che esco dimentico qualcosa.

Pronomi (us ati solo alla forma singolare)


r qualcuno (= una persona)'.
Qualcuno ha suonato,
o qualcosa (invariabile): Prendi qualcosa da bere?
niente = nulla: Che cosa hai detto? Non ho capito niente.
Come nessuno, niente d usato con la negazione: Preferisco non bere niente. / Non A stato ancorq deciso niente.
Solo se viene messo prima del verbo si usa senza la nega zione: Ni.ente potrd farmi cambiare idea.
r ognuno/a (= ogni persona): Ognuno deue scriuere qui il proprio indirizzo.

Aggettivi e pronomi numerali


Gli aggettivi e i pronomi numerali danno informazioni precise su una quantitir. I numerali possono essere:
o cardinali se indicano numeri; si scrivono in cifre (1, 2, 3) o in lettere (uno, due, tre);
I ordinali se indicano la posizione occupata in una serie numerica; si scrivono in lettere (primo, second,o, terzo), innu-
mero romano (1, il, ilD o in cifre arabe (con il segno " : 1., 2., 3");
o moltiplicativi se indicano quante volte viene ripetuta una quantitd (doppio, triplo, quadruplo);
. frazionari se indicano la frazione di un intero o di una quantitd (un terzo, due sesti, la metd).

T IL PRONO E
Pronomi personali
I pronomi personali sostituiscono un nome (pro-nomi) e si usano con riferimento a persone, animali e cose.

Pronomi p ers on ali s oggetto


I pronomi personali soggetto indicano:
o lalle persona/e che parlano (1" persona: io/noi);
. lalle persona/e che ascoltano (2" persona: tu/voi);
. altre persone (3" persona: lui/lei/loro).

Il pronome soggetto di solito non si esprime (d sottinteso), perch6 la desinenza del verbo indica gih la persona (parlo io
=
parlo); viene perb espresso quando sil,rrole mettere in rilievo il soggetto (per contrasto o quando non c,b il verbo):

74
Sintesi grammaticale

Io, mio marito e i bambini non usciamo mai insieme: io esco alle 7, lui esce alle 7.30.
Chi parla italiano? Lei!
+ Nelle situazioni formali (con una persona che non conosco, con una persona anziana o con un superiore al lavoro) invece
delpronome tuconla2" personasingolare delverbo, siusailpronomeLeie ilverbovaconiugato alla3'personasingolare:
tu (informale) .Lei (formale)
Jean, vivi in Francia? SignorlSignora Rossi, Lei uiue in Francia?
Sei stanco, Paolo? E stanco, signor Rossi?
Senti, doue abiti? Senta, doue qbita?
Hai I'ora? Hal'ora?
Iuo, ecco il tuo passaporto. Signor Tbdd, ecco iI Suo passaporto.

Pronome siimpersonale
II pronome sl rappresenta un soggetto generico e indefinito (vedi anche costruzione impersonale p. 90); ha il significato di
"la gente, tutti":
In ltalia si mangia molta pasta.
A Carneuale si mangiano Ie frittelle.

In alcuni casi sl sostituisce noi: Andiamo, b tardi, domattina siparte alle 6. (noipartiamo)
Luso del sl con il valore di noi d tipico dell'italiano regionale toscano.

Pronomi personali complemento


Formeatone

Pronomi diretti Pronomi indiretti'


I pronomi diretti si usano con i verbi transitivi e sostituiscono I pronomi indiretti si usano con i verbi intransitivi e trjnsitivi
un complemento oggetto diretto (chi? che cosa?). e sostituiscono un complemento indiretto (a thi?).

(o) mi
Paolo mi invita al suo matrimonio. Paolo mi telefona stasera.
(tu) ti
Ti invito al mio matilmoilo Ii telefono stasera.

(Lei di La Le
cortesia) Signora Rossi, La invito al mio matrimonio. Signor Rossi, Le telefono stasera.

( ui) lo gli
Se vedo Mario, lo invito. Se non vedo Mario, gli telefono.
( ei) la le
Se vedo Maria,la invito. Se non vedo Maria, Ie telefono.

(noi) cl
Paolo ci invita al suo matrimonio. Paolo ci telefona stasera.
(voi) vl
Paolo vi invita al suo matrimonio. Paolo vi telefona stasera.
(loro) li gli (loro.)
Se vedo Mario e Ugo, Ii invito. Se non vedo Mario e Ugo, gli telefono (telefono loro*).
Se vedo Mario e Ada, li invito. Se non vedo Ada e Maria, gli telefono (telefono loro*).
*stile
le formale e uso scritto
5e vedo Ada e Maria, le invito.

Con i tempi composti si deve accordare il participio passato con i pronomi diretti.
Ilho inuitato al mio matrimonio. (Mario) Le ho inuitate al mio matrimonio. (Ada e Maria)
Lho inuitataal mio matrimonio. (Maria) Mihachiamata. (me = Luisa)
Li ho inuitati aI mio matrimonio. (Mario e Ugo) Vi ho uiste ieri a lezione. (voi = Ada e Maria)

Con i tempi composti il participio passato non si accorda co-n i pronomi indiretti.
GIi ho telefonato. (a Mario) GIi ho telefonato. (adAda ea Maria)
Le ho telefonato. (a Maria) Vi ho telefonato. (adAda e a Maria, a Mario e Ugo)
Gli ho telefonato. (aMarioeaUgo) Mi ha telefonato. (ame = Luisa)

75
Sintesi grammaticale

Formctoniche
Questi pronomi si usano per i complementi indiretti formati con le preposizioni, oppure per mettere in rilievo il pronome
Vieni in macchinaconmc o conlui?
Cercano te.
Vengo anch'io.
Signor Fini, cercano Lei.

te (informale) / Lei (formale)

I
'. I verbi usati con la preposizione a richiedono i pronomi indiretti.
Ho telefonato aLuta. Gliho telefonato alle B.
I piir frequenti sono: credere, dare, dire, fare, indicare, insegnare, interessare, inuinre, Iasci.are, mancare, mandare,
parlare, piacere, portare, regalare, rispondere, scriuere, sembr&re, seruire, succedere, telefonare, uoler bene,

Partic ella p rono minale ci


La particella pronominale civiene usata:
o in sostituzione di un complemento di luogo:
Sei andato Id / a Roma / in ltalia / da Luca (a casa sua) / aI cinema / a nuotare? Si, ci sono andato.
r con il verbo essere (esserci = esistere, trovarsi):
Chi c'era allafesta?
Che cosa c'd sul tauolo?
Nella stanza ci sono due poltrone.
. in sostituzione del complemento a + gruppo nominale, per esempio con pensqre a, credere a, giocare a, rinunciare a"
partecipa.re a, tenere a...: Pensi ancora alla tua fidanzata? Si, ci penso spesso. (= alla mia fidanzata)
^r. cf pub sostituire anche una fra se: Hai uinto 100K? Non ci credo. (= a questo)

Particella pronominal.e ne
Ne b una particella pronominale atona invariabile (ha una sola forma per i due generi e i due numeri).
Ne si usa:
. come partitivo per indicare una quantit?r precisata (con i numerali) o imprecisata (con gli indefiniti molto, poco,
troppo, tanto, nessuno, alcuno, qualcuno): Vuoi delle caramelle? Si, ne prendo una.. Si, nc prendo una scatola. No, ne
ho gtd mangiate molte.
-l.
E obbligatorio indicare la quantitd (*Si+sf,renfu. / Si, ne prendo due.)
Con tuttolali/e si usano i pronomi diretti lo I lal lil le: Si, le prendo tutte.
o in sostituzione di complementi introdotti da di + gruppo nominale (con verbi come parlare, discutere, ricordarsi,
-l. accorgersi, ...): Bruno parla spesso di sport? No, non ne parla mai.
Ne pub sostituire anche una fra se; Sai qualcosa della riunione che c'd stata ieri sera? No, non ne so niente. (ne = di questo)

Per quanto riguarda l'accordo di ne partitivo con il participio:


. se la quantit?r b indicata da un indefinito o un numerale, il participio concorda in genere e numero con il nome sosti-
tuito dalla particella ne: Quante fragole hai mangiato? Ne ho mangiate molte/poche/tre. Ne ho mangiata una^
o se la quantitd d indicata da un nome (etto, chilo, pacco, cesto, tazza, sacco) il participio concorda con tale nome: Quan-
te fragole hai mangiato? Ne ho mangiato un cesto. / Quanto td hai beuuto? Ne ho beuuta una tazza.
o insostituzionedicomplementiindirettiintrodottidadi,tfnenonvuolel'accordoconilparticipiopassato:Ilaparlato
della nuoua moda? Si, ne ha parlato. / E uscito subito datta snnza. Ne d uscito subito.

P r on omi c ombin ati (d.opp iS


Quando con uno stesso verbo occorrono piir pronomi, le forme si combinano dando origine anche a cambiamenti fonetici.
La I finale diventa e: Ti scriuo una lettera. ) T? Ia scriuo.-
Alla 3" persona gll si unisce agli altri pronomi con una e formando un'unica parola: Gli porto un libro.) Gliclo porto.

76
Sintesi grammaticale

Principali combinazioni di pronomi atoni:

lo la fi le ne
m me to me ta me li me le me ne
ti te l0 Iea te te le Ie ne
gli/le/Le glielo gliela glieli gliele gliene
cl ce lo ce ta ce ce le ce ne
ve t0 ve la VC ve te ve ne
gli/loro glielo gliela N
glieli J'- AA gliene

Mi hai gid spedito il pacco? No, te la mando domani.


Chi porta i fiori alla mamma? Glieli porto io.
Allora, dimmi, com'D andato il colloquio? Male, te ne parlo dopo.
con i pronomi combinati il participio passato si accorda con il pronome diretto:
Hai preparato tu la merenda ai bambini? Si, gli.el'ho preparata io.
I
'. La forma g/l nei pronomi combinati b usata sia per il maschile che per il femminile, sia al singolare che aI plurale, e per
la forma di cortesia:
E il compleanno di Sandro: gli regalo un libro, glielo compro oggt.
E il compleanno di Piera: le regalo un libro, glielo compro oggi.
E il compleanno dei miei cugini: gli regalo un libro, glielo compro oggi.
signora Bianchi, Le mando una mail di promemoria, gliala scriuo subito.

I pronomi atoni indiretti possono combinarsi anche con il ne (partitivo) i Ho comprato troppo pane, te ne do un po,.
I A Ma-
rio piace leggere libri. Gliene regalo due al mese.

Alcuni verbi idiomatici hanno il doppio pronome fisso:


o farcela = riuscire (Ce l,ho fatta a dare l' esamq ;
o cavarsela = trovare una soluzione, superare una situazione non facile, saper fare abbastanza bene qualcosa (Anche se
non aueua studiato molto, se I'd cauata abbastanza bene.');
. fregarsene = non farsi problemi per qualcosa (E un egoista, se ne frega di rutti.);
o prendersela = offendersi, arrabbiarsi (Se la prende per niente.).

Posizione d.eipronomi
I pronomi diretti, indiretti, combinati, cosi come le particelle ne e ci siusano in genere prima del verbo:
Hai fatto tu questa torta? No, I'ho comprata.
Se ti presto I'auto, me ln riporti domani?

Si usano dopo il verbo:


. con l'imperativo affermativo alla 2u petsona singolare e plurale e alla 1" persona plurale:
*r. C'd un cagnolino! Portala in casa! Portiamola in casa! Portatelo in casa!
Con i verbi irregolari andare, dare, dire, fare e stare nelleforme monosillabiche alla 2u persona singolare si raddoppia
la consonante iniziale del pronome (dammi, fallo, staccil, ma non c'd raddoppiamento con il pronome g/l:
Quando uedi Claudia, dille di telefonarmi. Diglielo gentilmente!
. con l'imperativo negativo; in questo caso il pronome si pub mettere anche prima del verbo:
C'b un cagnolino! Non portarlalportarmala in casa! Non lnlmela portare in casa!
Non portiamololglielo in casa! Non lalgliala portiamo in casa!
* Nrn portatelo in casa! Non lo portate in casa!
t Con la 3u persona di cortesia (Iel) il pronome va sempre prima del verbo:
C'd un cagnolino. Lolmeloporti in casa! Non lolme Io porti in casa!
con il verbo all'infinito: E iI compleano di Marina.va.do a comprarle un regalo.
Quando il verbo all'infinito b preceduto da un verbo modale (potere, douere, uolere, sapere) il pronome pud essere
usato anche prima del verbo modale:
Quelfilm D molto triste. Non uoglio uederla! Non la uoglio uedere!
. con il verbo al gerundio: E un bel libro: leggendola scoprirai cose molto interessanti.

77
ttB-

Sintesi grammaticale

Pronomi relativi
I pronomi relativi servono a mettere in relazione due frasi sostituendo un nome o un pronome (gruppo nominale).
Ho incontrato Pino. Pino andaua a scuola. ) no incontrato Pino che andaua a scuola (che sostituisce il nome Pin ol.
I pronomi relativi sono:
c che, invariabile, si usa con funzione di soggetto e oggetto: Ho comprato un libro che parla del linguaggio giouanile (iI
libro parla = soggetto) . I Sto leggendo un libro che mi ha regalato mia zia. (un libro = oggetto)
c cui, invariabile, si usa preceduto da preposizione con fr:nzione di complemento indiretto : I ragazzi con cai studi sono simpa-
tici. / La cittd in cui uiuo d piccola. / Il libro di cui ti ho parlato D esaurito. In ragazza a cui ho parlato d francese.
c illla quale, i/le quali, variabile, d usato con funzione di soggetto oppure con le preposizioni articolate in funzione di
complemento: Conosco una signora la qua.Ie pud aiutarti. / I ragazzi con i quali studi sono simpatici. / La citth nella
quale uiuo b piccola. / II libro del quale ti ho ha parlato d esaurito.
il usato meno di che e cui perch6 appartiene a un registro piir formale e non pub essere usato come (complemento)
oggetto: Sto leggendo un libro *ilqaale che mihaprestato Paolo.
. chi, pronome doppio (= la persona/le persone che), si riferisce a esseri animati (persone di genere maschile e femmi-
nile) e mole il verbo al singolare:
C'd chi (- qualcuno che') pensa che sin giusto fare cosi. Chj i= l4 pstrona che) ronxpe paga.

GLI AVVERBI
Gli awerbi sono parole invariabili che di solito modificano il significato del verbo:
Siamo arriuati icri. / Miriam uiaggiapoco. / Lucia suonabenksimo.

Gli awerbi possono modificare anche il significato di aggettivi o di altri awerbi:


Martina A poco attenta. / Ho imparato a leggere molto presto.

Awerbi di tempo e di frequeryza


Gli awerbi di tempo misurano il tempo a partire dal momento in cui il parlante pronuncia una frase. I piir frequenti sono:
oggi, ora, adasso, ieri, domani, sabato, gih, appenn, ancoraecc.

Gli awerbi di frequenza descrivono quanto spesso si fa qualcosa:


Va.do sempre al cinema. / Carla non legge mai il giornale.
Gli awerbi di frequenza ordinati da "+ frequente" a "- frequente" sono: sempre, di solito, spesso, qualche uolta, rnramente,
piil', mat Altre espressioni utili per indicare la frequenza sonoi tutti i giorni, due uolte al giorno, tre volte alla settimana.

Mai con valore negativo d accompagnato dalla negazione non: Non guardo mai la teleuisione. Quando si trova in frasi in-
terrogative perde il valore negativo ed b sinonimo di "qualche volta'': Sei mai stato a Parigi?.
Ancora conla negazione non lndicaunazione che non sid, realizzatama che si ha intenzione direa'liz2l1sl
Sono gid Ie due, non hai ancora mangiato?
Pii con la negazione nonindicaulazione che si svolgeva nel passato, spesso abitualmente, e ora non si svolge piir:
Ho smesso difumare, nonfumo piil.
Gli awerbi di tempo e di frequenza si possono mettere prima o dopo il verbo (Luigi ua spesso dai nonni. / Luigi spesso ua
dai nonni.), all'inizio o alla fine della frase (Spesso Luigi ua dai nonni. / Luigi ua dai nonni spesso.).
L awerbio sempre si mette di solito dopo il verbo : Il sabato sera esco sempre, uado sempre al cinema.
Con i tempi composti, come il passato prossimo, gih, appena, (non) ancora e (non) pii si mettono tra l'ausiliare e il par-
ticipio passato:
Marco D gih partito, d appena rucito di casa.

Parto tra un'ore. mA non ho antora preparato la ualigia.


Non ho pitt incontrato Mario, d partito?

Awerbl dt quantiti
Gli awerbi di quantitd indicano in modo indefinito una quantit):
Luca mangia poco. / Roma b una cittd molto bella.

Ecco i pitr comuni in una scala dal "niente (-)" al "moltissimo (+)": niente, pochissimo, poco, un po', abbastanza, moltoltanto,
moltissimo, troppo (Ho mangiato troppo e adesso ho mal di pancia.).

78
Sintesi grammaticale

-{lcuni di questi awerbi, poco, molto, tanto, troppo, possono essere usati anche come aggettivi; in questo caso vanno accor-
dati in genere e numero con il nome che segue (vedi p. 74): Ci sono rnolte case.

Awerbi di negazione
Gli awerbi di negazione negano il significato dell'elemento a cui si riferis cono (stasera non uengo al cinema.) oppure pos-
sono essere util2zati per rispondere in modo negativo a una domanda:
Vieni al cinema domani? No, mi dispiace, ho gid un altro impegno.
Spesso da soli sostituiscono una frase intera:
Hai studiato molto per prepararti all'esame? No. (= 1en 5o studiato molto).

Awerbl di modo
GIi awerbi di modo rispondono alla domanda come? in che modo?:
Pao la p arla lcntamente.

Questi awerbi si possono derivare in modo regolare aggiungendo al singolare femminile dell'aggettivo il suffisso -tnentei
ertamente, tristemente. Se l'aggettivo finisce in -le oppure -re,la e cade: facilmente, particol.armente.

Posidone dell'awerblo
L awerbio b quasi sempre vicino alla parola a cui si riferisce, ma la sua posizione d variabile:
o se modifica un aggettivo o un altro awerbio, lo precede:
E piuttosto brauo. Si pud fare molto semplicemente.
o se modifica il verbo, di solito lo segue immediatamente:
Ha cominciato tard,i. Ha rifiutato tristemente la proposta.
o se si vuole dare enfasi, va alla fine o all'in2io della proposizione:
Ha rifiutato Ia proposta tristernente.
o per alcuni awerbi di giudizio, come quelli che qualificano l'atto del "dire" (ueramente, francamente),la pos2ione a
inizio frase d normale:
Francamente non mi sembra un buon affare.
o alcuni awerbi precedono la parola che modificano (qnche, neanche, solo, solamente, soltanto)i
Ho anche uisto Leo. (oltre ad aver fatto altre cose) Ho ukto anche Leo. (oltre ad altre persone)

IL VERBO
I-italiano ha tre classi (coniugazioni) di verbi regolari e molti verbi irregolari. I verbi regolari hanno uno schema generale
che vale per tutti i verbi di quella coniugazione. La forma "base" del verbo italiano (quella che si trova sul dizionario) d
I'infinito presente.

Per coniugare i verbi si usano le desinenze (la parte finale del verbo) che indicano la persona (1u, 2u e 3u singolare o plurale),
il tempo (per es. presente, passato o futuro), il modo dell'azione (per es. indicativo, congiuntivo o condizionale); altre ca-
ratteristiche del verbo sono l'aspetto (imperfettivo, che indica la durata o il carattere abituale di uriazione, o perfettivo, che
accentua il valore di ristrltato di un processo: Mentre andauo a scuola, ho incontrato Michela) e la diatesi (attiva: Michela
mangia una mela, o passiva: Una mela i mangiata da Michela) .

I IL ODO INDICATIVO
Presente
Il tempo presente indica:
r un'azione contemporanea al momento in cui si parla: Che cosafai? Scriuo un'e-mail.
. nn'abitudine o una caratteristica: La sera di solito uado a dormire tardi. / Mi piace il gelato. / Sono tedesco.
79
Sintesi grammaticale

Si pud usare anche per indicare fatti futuri certi o per raccontare fatti storici:
Domani uado a Milano' / A settembre mi iscriuo all'uniuersitd. / La nazione italiana nasce nel il6i.
Verbi essere e avete
Iverbi essere e auere sono irregolari e si coniugano in modo diverso da tutti gli altri verbi.
Essere e auere sichiamano anche "ausiliari" perch6 seryono a formare i tempi composti (come il passato prossimo) rn
di
gli altri verbi: Ho beuuto unabirra. / Sono andato a Gineura.

essere auere
t0 50n0 0 ho
IU 5e IU ilo
u/e/Le e lu i/lei/Lei ild
n0 5tam0 n0 abbiamo
VO 5 ete VO avete
t0r0 s0n0 0r0 nann0

Il verbo essere pub essere seguito:


o daunnome:
E un ingegnere. / Sono i miei cani. / E una penna.
r daunaggettivo:
Marcod alto. / siamo stanchi. / sono triste. / La lezione b interessante.

Quando d seguito da un'espressione di luogo significa ,,trovarsi,,:


td. / Sono aI cinema.
essere + cl) = "g5rata presente", "esistere", "essere in un posto":

Nel mio corso ci sono dei ragazzi indiani. (plurale)


A casa di Paolo non c,b l'ascensore.
Pronto? C'C Maria?

Il verbo auere tndtca possesso:


I signori Bianchihanno una casa al mare. / Ho trefigli.
Viene usato anche per indicare stati fisici e psicologici:
Ho sonno. / Hafame. / Rino ha sete. / Hanno pctura.
-
a"
italiano si dice: Ho 23 anni.
"In
Verbiregolari

rav0ro vendo pano fin-isc-o [sk]


IU lavori vendi parti fin-isc-i L[l
u/e/Le tav0ra ven0e parte fin-isc-e Ll'l
n0l lavoriamo vendiamo partiamo finiamo
voi lavorate vendete Partite finite
t0r0 rav0rano ven00no partono fin-isc-ono Isk]
La 3u persona singolare si usa anche come forma di cortesia quando parla
si con qualcuno a cui si dd del Lei (vedi p. 75).
signor Bianchi, che cosa fa nel suo tempo libero?
Gioco a tennis.
I pitr frequenti verbi in -rsco (3" coniugazione) sono: capire,
finire, preferire, pulire, dimagrire, guarire.
o Con i verbi in -carehgare si aggiunge una h alla2" persona singolare (tu)
e allat. persona pl urale (noil:
giocare ) (tu) giochi / (noi) giochiamo.
r Con i verbi in -ci"arel-gianre si mette solo una i alla 2" persona singolare (tu) e allal" persona pl urale (noil:
mangiare ) (tu) mangi (e non mangtfl, (noi) maTlgiama (e non mangi/pmo) .

80
Sintesi grammaticale

Verbiriflessiui
Nei verbi riflessivi il soggetto d anche I'oggetto dell'azione. Lazione espressa dal verbo "si riflette" sul soggetto:
Io milavo. = Io lavo (chfl) me stesso. (il verbo b riflessivo)
Io lauo i miei figli. = Io lauo (cltfl) i miei figli. (il verbo non b riflessivo)

Possono avere la forma riflessiva solo i verbi transitivi, ciob che hanno un complemento oggetto diretto.

Esempio: Iavarsi
0 milavo
tu ti lavi

lui/lei/Lei si lava

n0 cilaviamo
v0l vi lavate

0r0 si lavano

Alcuni aerbi irregolari


essene sono sei c slamo siete sono
avere ho hai ha abbiamo avete hanrio
andare vado vai va andiamo andate vanno
bere bevo bevi beve beviamo bevete bevono
dare do dai da diamo date danno
dirc dico dici dice diciamo dite dicono t
dovere devo devi deve dobbiamo dovete devono {I
fare faccio fai fa facciamo fate fanno 5

potere posso puoi pub possiamo potete possono 5

rimanere rimango rimani rimane rimaniamo rimanete rimangono


salire salgo sali sale saliamo salite salgono
sapene so sai sa sappiamo sapete sanno
scegliere scelgo scegli sceglie scegliamo scegliete scelgono
stare sto stai sta stiamo state stanno
tenere tengo tieni tiene teniamo tenete tengono
tradurre traduco traduci traduce traduciamo traducete traducono
uscire esco esci esce usciamo uscite escono
venire vengo vieni viene veniamo venite vengono
volere voglio vuoi vuole vogliamo volete vogliono

Verbim,oda.li
Potere, uolere, douere si chiamano verbi modali perch6 indicano la modalith dell'rrione Qtotere = possibilit?! volere = volontd,
dovere = necessiti); sono sempre seguiti da un alto verbo all'infinito:
Posso uscire? /Voglio andnre a Roma. / Devo studiare di piir..
I verbi modali sono irregolari (vedi bopra).

I verbi modali sono usati per:


. potere + verbo (infinito):
- esprimere una possibilitir: Quando uieni? Posso udnire martefr sera.
- chiedere il pennesso: Scusi,posso rncire?
chiedere in modo cortese: Mi pttb portare il pane, per favore?
dare un consiglio: Per venire in Sardegna ptmi prendere l'aereo.

. wlare + verbo (infinito):


esprimere un desiderio / un'intenzione: A giugno vogliama
s
Per esprimere un desiderio o una richiesta in modo gentile re al modo condizionale (vorrei) (vedt
modo condizionale p. B7): Come dalce, vonei mangiare un gelato.
Il verbo uolerepub essere seguito da un nome: Come dolce, vogliolwrrei un gelato.

81
Sintesi grammaticale

o davere +verbo (infinito):


- esprimere un obbligo, una necessiti: Oggi devo lauorare fino alle sette.
- dare un consiglio, un suggerimento, un'istruzione: Per fare un buon ragil deui usare l'olio di oliua. I Per andare al
duomo d.eui andare sempre diritto.

Passato prossimo
Il passato prossimo esprime azioni passate, puntuali e compiute:
Paolo D arriuato stamattinq.
Iianno scorso sono andato in uacanza in Sicilia.
ii un tempo composto da un ausiliare, ciob il verbo essere o auere coniugato al presente, + il participio passato del verbo:
ho parlato I sono andato.

"0"'"o
parlato
venduto
]
finito

"0""'
]
Participio passato
Il participio passato serye a formare i tempi composti.

cercare cercato
vendere venduto
uscire, finire uscito, finito

Ala uni p articip i irre golari


at
Alcuniverbihannoilparticipiopassatoirregolare:esserelstare)stato,uenire)uenuto,uiuere)uissuto,nascere)nato.

accorgersiJ accorto correggere J corretto aggiungere 9 aggiunto accendere I acceso


aprire + aperto cuocere J cotto piangere I pianto chiudere 9 chiuso
morire J mofto dire J detto spegnere + spento correre J corso
offrire J offerto fare J fatto vincere 9 vinto decidere 9 deciso
leggere I letto dividere J diviso
rompere 9 rotto offendere J offeso
scrivere + scritto perdere ) perso
tradurre 9 tradotto prendere ) preso
ridere J riso
scendere J sceso
spendere I speso
uccidere J ucciso

raccogliere J raccolto discutere-) discusso chiedere J chiesto


risolvere J risolto mettere 9 messo proporre ) proposto
rivolgersiJ rivolto muovere -) mosso rimanere J rimasto
scegliere J scelto permettere -) permesso rispondere 9 risposto
togliere J tolto succedere J successo vedere J visto

82
Sintesi grammaticale

o essere?
lr ate prossimo si forma con l'ausiliare auere se il verbo b transitivo, ciob pub essere seguito dal complemento oggetto
a:- jre cosa?): Ieri ho incontrato Paola. / Ho comprato iI lqtte.
!I -*"to prossimo si forma con l'ausiliare
essere con quasi tutti i verbi intransitivi, ciod i verbi che non sono seguiti dal
anrrEiemento oggetto ma eventualmente solo da uno o pitr complementi indiretti (A chi? Dove? Quando? Perch6? Come?):
E partito. / Sono nato nel 1978. / Ieri siamo andati in discoteca e ci siamo diuertiti molto: siamo rimasti Ii fino alle 3. / Il
ilm non mi b piaciuto.
t-
'.-\lcune eccezioni: dormire, cenare, pranzare, gridare (Ho dormito bene).
.e si usa il verbo essere con:
=rdcolare
r i verbi di movimento: andare, uenire, partire, tornare, entrare, uscire, scendere, salire (Laura A partita ieri.) . Fanno ec-
cezione i verbi che indicano attivitd fisiche/sportive come ballare, sciare, nuotare, passeggiare, camminare, uiaggiare,
guidare ecc. che usano I'ausiliare auere (Abbiamo sciato molto.);
r i verbi di stato: essere, stqre, rimanere, restare (Ieri sono stato a Torino.);
r i verbi di cambiamentoi nascere, morire, diuentare (Laura e diuentata alta.);
o i verbi riflessii: lauarsi, uestirsi, salutarsi, incontrarsi (Vi siete incontrati a Parigin;
o i verbi impersonali: piacere, succedere, bastare, uolerci (Che cosa d successol;
. altri verbi non transitivi, come cadere, ritscire (E caduto dalle scale.).
rrr-uni verbi possono essere usati in modo transitivo con I'ausiliare auere (spesso quando il soggetto d animato) oppure in
intransitivo con essere.
-odo
[eri sera ho finito il lauoro alle otto. Il film D finito alle otto.
Il medico ha aumentato Ia dose di antibiotici. La febbre d aumentata di sera.

- pru comum sono:


zumentare correre guanre maturare pesare segurre
--ambiare crescere ingrassare migliorare salire suonare
--ominciare diminuire invecchiare passare saltare trascorrere
.-ontinuare flnire marlcare peggiorare scendere

Con i verbi modali si usa l'ausiliare del verbo all'infinito: Ho uoluto mangiare (Ho nxangiato). / E dnuuto ttscire (d wcito).
t
r' Nel parlato si tende a costruire corr auere anche i verbi con ausiliare essere. Ho uoluto andare (ma sono andato).

Accordo con il pa.rticipio passato


Se il verbo ha l'ausiliare auere, tlparticipio passato non si accorda con il soggetto e ha la desinenza invariabile -o:
Ipi ha dormito.
Noiabbiamo dormito.
Carla e Laurahanno dormito.

Se il verbo d usato con i pronomi:


o si accorda con i oronomi diretti e con il ne oaftitivo:
Hai uisto Siluia? Si, l'ho incontrataieri a lezione.
Ciao Anna, ti ho uista ieri a lezione ma ero di fretta e non ti ho salutata.

*3. Quanti Eelati ha mangiato Cecilia? Ne ha mangiati tre.


Non c'd accordo se il ne non b partitivo: Ne abbiamo parleto molto. (dei suoi voti)
Non si accorda con i pronomi indiretti:
Hai parlato con Maria? Si, le ho telefonato.
t nei pronomi combinati si accorda con i pronomi diretti:
Hai mandato laleltera aMario? Si, gliel'ho mandata. (la lettera)

Se il verbo ha l'ausiliare essere, bisogna accordare il participio passato con il soggetto:


Mario (masc. sing.) D tornato a casa. Siluia (femm. sing.) D tornata. a, cqsa.
I miei amici (masc. plur.) sono tornati a casa. Le mie amiche (femm. plur.) sono tornate a casa.

Se il verbo b riflessivo, ha I'ausiliare essere e quindi bisogna accordare il participio passato con il soggetto:
Anna si b lauatale mani. I ragazzi si sono uestiti?

Con le forme passive il participio passato si accorda con il soggetto: I biscotti sono stati mangiati da Carlo.

83
Sintesi grammaticale

Imperletto
IJimperfetto indica un'azione del passato "imperfetta'', ciob non finita. Si usa per descrivere situazioni e azioni del passato
che durano nel tempo o che si ripetono.

sent-iv-o

sent-iv-i
sent-iv-a

sent-lv-amo
sent-iv-ate

senl-lv-ano

Alcuni uerbi inegolari


essere (radice er) ero, eri, era, eravamo, eravate, erano
bere (radice beu) bevevo, bevevi, beveva, bevevamo, bevevate, bevevano
dire (radice dlc) dicevo, dicevi, diceva, dicevamo, dicevate, dicevano
fare (radice/ac) facevo, facevi, faceva, facevamo, facevate, facevano
tradurre (radice traduc) traducevo, traducevi, traduceva, traducevamo, taducevate, traducevano

Limperfetto si usa:
o per descrivere condizioni, stati psicologici o fisici (solitamente con verbi stativi, che indicano ciod uno stato):
Faceuafreddo.
Aueuo sonno.
Era triste.
o per esprimere la durata di un fatto presentato nel suo svolgersi:
Mentre giocaua, guardaua la teleuisione.
Mentre guardaua Ia teleuisione, D suonqto il campanello.
o per esprimere al passato fatti compiuti, ma ripetuti con carattere di abitudine (di solito segnalato da awerbi):
Ogni giorno andauamo al mare.
Usciuo sempre aIIa sera.
o per fare richieste cortesi:
Voleuo un chilo di pane.

Passato prosslmo o imperfetto?


Il passato prossimo e I'imperfetto si usano per parlare del passato: l'imperfetto ha un valore durativo ed b come una ripresa
con la videocamera, in cui si vede l'azione in corso, mentre il passato prossimo b un momento puntuale come lo scatto di
una fotografia.

. descrivere situazioni, statifisici e psicologici:


I
leri iltempo era brutto.
Alla festa mi sentivo un po' a disagio perchd non conoscevo nessuno.

raccontare difatti che si ripetono regolarmente (abitudini):


Da giovane, ogni sabato andavo a ballare.
-)
parlare di azioni passate in corso (gid iniziate): ...) ...
In classe c'era confusione e non riuscivo a sentire quello che dicevano.

. parlare di azioni passate che si svolgono contemporaneamente: -3


Mentre facevo colazione, ascoltavo la radio.

84
Sintesi grammaticale

. raccontare un fatto, un'azione conclusi:


H
Stamattina misono alzato alle 7.
Ho comorato un'auto nuova.

. raccontare azioni concluse che accadono una dopo I'altra: H t H


Quando Carlo ha finito l'universitit, d andato a vivere in Cina.

. raccontareazioniconclusecheduranoperuntempolimitatoepreciso (per2ore,finoallel3,datte4atle5)'. "'H"'


Ho studiato in Inohilterra dal 2003 al 2007. / Sono stato fuori casa fino alle 5.

.descrivereun,azionegidincorso(imper.fetto)chevieneinterrottadaun,a|traazione(passatoprossimo):...+
Mentre passeggiavo (situazione: quando?), ho incontrato Sandro (fatto: che cosa d successo?).
L'aspettavo da mezz'ora quando ni ha telefonato

.descrivereun,azioneche5tapercominciare(starepe)chevieneinterrottadaun,a|traazione:...|>
Stavo per uscire quando qualcuno ha suonato alla porta.

1.I., casi la scelta tra imperfetto e passato prossimo dipende dall'intenzione di chi parla:
"l"uni
Ieri pioueua. (descrivo il tempo di ieri)
Ieri ha piouuto. (racconto qualcosa che b successo ieri)

t Con i verbi modali:


o si usa I'imperfetto per indicare un'intenzione, un'azione che si pub/deve/vuole fare (ma non si sa con certezza se
I'azione si realizzata):
d
Voleuo cambiare l'auto, ma non aueuo abbastanza soldi.
. si usa il passato prossimo per indicare un'azione che si d sicuramente vsalizzata:.
Ho douuto comprare un'auto nuoua perchd ho auuto un incidente.

I verbi corwscerv e sa,pere usati all'imperfetto indicano una condizione che dura (conoscerelsapere da tempo), mentre al
passato prossimo indicano un evento (conoscere = incontrare qualcuno per la prima volta; sapere = venire a conoscenza
di qualcosa): All'inizio dell'universitd. non corwscevo nessLtno, ma poi ho conasciuto qltri studenti stranieri. / Lo sapevi che
Rita si D sposata? No, l'ho saputo ieri.

Ifapassato prosslmo
Il trapassato prossimo indica urt'azione del passato che d successa prima di un'altra azione passata:
Ho chiamato Roberto, ma era gid partito. Ho perso I'orologio che mi aueua regalato Bianca.
ii composto da ausiliare essere o auere dl'inrperfetto + participio passato.

.,.0.,".
parlato
venduto
]
finito
,.0,,,^
]
t Se il verbo ha l'ausiliare essere, bisogna accordare il participio passato con il soggetto.

Il trapassato prossimo indica fatti che awengono prima rispetto a un punto d'osservazione gii nel passato. Questo
termine di riferimento temporale pub essere espresso da un verbo al passato prossimo o all'imperfetto e di solito d conte-
nuto nella stessa frase o in una vicina, ma pud essere anche sottinteso nel discorso:
La settimana scorsa ho finalmente ricevuto la lettera che mi avevq sped.ito un mese prima.

85
Sintesi grammaticale

Non auevo fame perchd ero stata male la sera prima.


Sara non era mai qndata all'estero. (prima di un momento passato di cui stavo parlando, che qui b sottinteso)

Futuro semplice
Il futuro semplice indica un azione futura rispetto al momento in cui si parla.

fin-ir-d
fin-ir-ai

fin-ir-emo
fin-ir-ete
fin-ir-anno
I verbi della l' coniugazione cambiano la vocale tematica in -e (comprare ) comprerd).
I verbi in -care e -gare prendono una h in tutte le persone (cercherd, pagheraD.
I verbi in -ciare e -giareperdono la I in tutte le persone (comincerd, mangerd).

Alauni uerbi inegolari


essere sarb sarai sarir saremo sarete saranno
avere awb awai awd awemo awete avranno
dare darb darai dard daremo darete daranno
fare fard farai farir faremo farete faranno
stare starb starai starer staremo starete staranno
Verbi che perdono la vocale tematica: Verbi che cambiano la radice:
andare: xand{rb J andrb bere J berrb
potere -) potrd rimanere J rimarrb
dovere J dowb tenere J terrd
sapere J saprb venire J verrb
vedere -) vedrd volere 9 vorrd
vivere J viwb

Per parlare di azioni future in italiano non b obbligatorio I'uso del tempo futuro, in genere si usa piir spesso il presen-
te: II 26 maggio traslochiamo. / Il mese prossimo vado alle Maldiue.
Il tempo futuro si usa per parlare di azioni future soprattutto quando:
. si esprime I'intenzione di fare qualcosa (progetti, promesse):
Partiremo alle 10.
Ti prometto che sard semprefedele.

' si esprime incerlez'za (spesso con espressioni di dubbio come forse, probabilmente, nonso ecc.J:
Qui forse metteremo una credenza.
Se ci rimarranno soldi, compreremo l'armadio nuouo.
o si fanno previsioni (oroscopo, previsioni del tempo):
Domani farete degli incontri interessanti.
Luso del futuro b molto frequente nel parlato per fare supposizioni e ipotesi che riguardano la situazione presente:
Non trouo piil le chiaui! Le aurai nella borsa. (= probabilmente le hai)

IJimperativo d usato per spingere l'interlocutore a fare qualche cosa:


Aprite il libro!
Nontoccare!
Per il parcheggio gira a destra.
Per andare alla stazione, non prenda la metropolitana, d meglio l,autobus.

86
Sintesi grammaticale

*
Loro d molto formale e poco usato. Nel parlato si usa la seconda persona plurale: Entrate, signori e signore !
t
r.Per la forma negativa della 2'persona singolare siusanon + verbo all'infinito:
Non salire, d pericoloso!
Le altre persone hanno invece la negazione regolare: Non corra! / Non correte! / Non corriamo!

Alc uni u e rb i irre go lari


andare vai/va' vada andiamo andate vadano
avere abbi abbia abbiamo abbiate abbiano
dare dai/da' dia diamo date diano
dire di' dica diciamo dite dicano
essere sii sia siamo siate siano
fare tarltd faccia facciamo fate facciano
rimanere rimani rimanga rimaniamo rimanete rimangano
stare stai/sta stia stiamo state stiano
sapefe sappi sappia sappiamo sappiate sappiano
salire sali salga saliamo salite salgano
scegliere scegli scelga scegliamo scegliete scelgano
tenere tieni tenga teniamo tenete tengano
uscire esci esca usciamo uscite escano
venire vieni venga veniamo venite vengano

Per la posizione dei pronomi con I'imperativo vedi p. 77.

Liimperativo viene usato per:


. dare istruzioni, consigli e ordini: Gira a destra. / Se ha la febbre prenda un'aspirina. / Stia zitto!
o dare il permesso o invitare a fare qualcosa: Posso chiudere la porta? Si, chiudila. / C'd della torta: prendine un po'!
o richiamare llattenzione: Senta, sa dirmi l'ora?

I It ODO CONDIZIONALE (presente)


Il condizionale pub essere usato per attenuare lacertezzadi un evento o di un giudizio,

t Per la formazione il condizionale presente segue le stesse regole dell'indicativo futuro: parlare ) parlerei; giocarel
pagare ) giochereilpagherei; cominciareluiaggiare ) comincereiluiaggerei.
Per le forme irregolari del condizionale presente vedi le fornie irregolari del futuro a p. 86: qndare ) andrd, andrei.

Il condizionale presente si usa per:


o fare una richiesta cortese: Mi daresti iI tuo numero di telefono?

87
Sintesi grammaticale

. esprimere desideri o intenzioni: Vorrei andare aI mare in Sardegna. / Quest'estate mi piacerebbe imparare a nuotar.
. esprimere incertezza o ipotesi: Sonia dourebbe arriuare con iI treno delle B. I Uscirei, ma pioue.
. dare consigli e suggerimenti: Al tuo posto euiterei di fare iI bagno dopo pranzo. / Non douresti mettere i CD uicino -
calo rifer o, si r ou inano.

re It ODO CONGIUNTIVO
Il congiuntivo d il modo della soggettivith, della volontd, dell'incertezza e della possibiliti:
Penso che sia francese. Voglio che uenga.
Spero che ci sia iI sole. E possibile che non arriui.
Il congiuntivo ha due tempi semplici (presente e imperfetto) e due tempi composti (passato e trapassato). In generale '
congiuntivo b usato in frasi subordinate.

Penso che KarI sia tedesco.


(principale) (subordinata)

Il congiuntivo si usa solo se il soggetto della principale e quello della subordinata sono diversi. Se sono uguali, si usa
la costruzione verbo + dl + infinito.
Credo che Paolo arriui oggi. Credo (io) di arriuare oggi.

Presente

Dato che all'interno di ogni coniugazione le desinenze delle tre persone singolari sono uguali, per evitare ambiguiti, spesso
si rende necessario esprimere il soggetto: E necessario che ioltullui uada subito.

Per diversi verbi irregolari (indicati di seguito con *) le prime tre forme singolari del presente congiuntivo elaterza
persona plurale si costruiscono a partire dalla prima persona singolare dell'indicativo presente: io uado ) ioltulluil
lei aqda, loro vadano.

Alcuni a erb i irre go I ari


lo tu lui/lei/Lei nol vol loro
essere (sono) sia sia sia slamo siate srano
avere (ho) abbia abbia abbia abbiamo abbiate abbiano
andare (*vado) vada vada vada andiamo andiate vadano
dare (do) dia dia dia diamo diate diano
dire (xdico) dica dica dica diciamo dite dicano
dovere (devo) debba debba debba dobbiamo dobbiate debbano
fare (xfaccio) faccia faccia faccia facciamo facciate facciano
potere (*posso) possa possa possa posslamo possiate possano
rimanere(xrimango) rimanga rimanga nmanga rimaniamo rimaniate rimangano
salire (*salgo) salga salga salga saliamo saliate salgano
sapere (so) sappia sappia sappia sappiamo sappiate sapplano
scegliere (*scelgo) scelga scelga scelga scegliamo scegliate scelgano
stare (sto) stia stia stia stiamo stiate stiano
tenere (+tengo) tenga tenga tenga teniamo teniate tengano
togliere (*tolgo) tolga tolga tolga togliamo togliate tolgano
tradurre (*traduco) traduca traduca traduca traduciamo traduciate traducano
uscire (*esco) esca esca esca usclamo usciate escano
venire (*vengo) venga venga venga venlamo veniate vengano
volere (*voglio) voglia voglia voglia vogliamo vogliate vogliano

88
Sintesi grammaticale

Il congiuntivo pub essere usato con verbi ed espressioni che indicano:


o opinione (per es. pensare, credere, ritenere): Credo che sia ora di andare q letto. / Ritengo che gli ingegneri abbiano un
lauoro ben pagato.
. dubbio eincertezza(per dubitqre, temere, immaginare): Dubito che Marco arriui in orario. / Immagino che anche
es.
in campagna si litighi con i uicini.
r un sentimento e uno stato d'animo (per es. auere paura, dispiacersfl: Mi dispiace che tu non uenga questa sera. / Ho
paura che sia troppo tardi per prendere il treno delle 7.
. desiderio e volonth (per es. desiderare, uolere): Desidero che tu uenga aI mio matrimonio. / Voglio che Lei parli con
I'amministratore.
Il congiuntivo si usa anche con forme impersonali come verbi impersonali (per es. bisogna che, pare che, sembra che) o
Iocuzioni impersonali formate da D + aggettivo/awerbio + che (per es. b giusto che, b meglio che): Bisogna che tu ti sbrighi, se
non uuoi arriuare tardi. / E meglio che ti metta il cappotto, perchd fuori fa freddo.
Alcuni connettivi richiedono il congiuntivo:
. bench6, nonosta.nte, sebbene, malgrado (concessivi): Benchd Xauier sia spagnolo, parla benissinxo l'italiano'
c prima che (temporale): Lo chiamerd prima che parta.
t in modo che (finafe): Parla lentamente, in modo che possa capire meglio.

f IL ODO GERUNDIO (Presente)


Il gerundio si forma aggiungendo le desinenze -ando e -endo alfaradice del verbo.

cercare cercando
leggere leggendo
uscire uscendo

Il gerundio indica un momento contemporaneo a quello della frase principale, momento che pud essere al presente,
al passato o al futuro: Leggend,o imparolho imparatolimparerd molte parole nuoue (mentre leggo/leggevo/leggerb, imparo/
ho imparato/imparerb)
Di solito il soggetto del gerundio b uguale a quello della frase principale, mentre se i soggetti sono diversi b piir comune
trovare una frase secondaria esplicita:
Ho incontrato Mario andanda al lauoro. (io ho incontrato, io sono andato)
Ho incontrqto Mario che alr'da'va aI lavoro. (io ho incontrato, lui andava)

Alcuni signiflcati del gerundio:


o temporale (quando) (Jscendo ho incontrato Lucio' (= mentre uscivo)
. modale (come) I bambini imparano giocando. (= con il gioco)

Stare + gerund.io
La costruzione stare + gerundio indica un'azione che si sta svolgendo in quel preciso momento:
Anna sta studiando.
Pub essere usata con i tempi semplici dell'indicativo (presente, imperfetto e futuro):
Nonho risposto al telefono perchd stauo facendo la doccia. / Quando arriuerai stasera, io stard dormendo.

Nella forma attiva il soggetto compie l'azione:


Mio padre ha costruito questa casa nel 1960-

Nella forma passiva l,oggetto diventa il soggetto dell'azione e il soggetto della forma attiva diventa complemento d'agente
del passivo:
Questa casa D stata costruitq dnmio padre nel 1960.

I verbi transitivi si possono trasformare da attivi in passivi usando I'ausiliare essere e il participio passato:
Anna ha corretto i temi. ) I temi sono stati conetti da Anna'
Sintesi grammaticale

L ausiliare va
coniugato nello stesso tempo e modo del verbo della frase attiva e il participio passato accordato in genere e
numero con il soggetto:

Attivo Passivo
Carlo legge ifumetti. I fumetti sono lctti da Carlo.
Tutti guiranno Ia p ar tita.
se La partita sard seguita da tutti.
Volta ha inuentato la pila. La pila i stata inventata da Volta.
Ugo compraua sempre il pane. Il pane era sempre cornpra.to da Ugo.
La ditta ci aueuafatto un regalo. Un regalo ci era stato fatto dalla ditta.
Oltre al vetbo essere con i tempi semplici pub essere usato come ausiliare il verbo uenire, che dd un significato
dinamico,
sottolinea I'azione; La porta uiene spalancata dal uento,

La forma passiva mette in maggiore evidenzal'azione o I'oggetto dell'azione rispetto a chi


compie l,azione. In par-
ticolare si usa quando il soggetto non b definito o non b rilevante, oppure quando non si ritiene necessario
esprimere
l'agente.
L agente che svolge l' azione, se c'b, bintrodotto dalla preposiz ione da.
Mi d stata rubata I'automobile. Il ladro a stqto arrestato dai carabinieri.

I LA COSTRUZIONE IMPERSONALE
Tutti i verbi possono essere usati alla forma impersonale per indicare azioni generali, comuni molte persone.
a Si costuisce con:
. si + verbo alla 3'persona singolare + nome singolare:
D'estate sipassamolto tempo con lafamiglia.
o si + verbo alla 3'persona plurale + nome plurale:
In uacanza si conoscono nuoui amici.
Il pronome si usato con il verbo alla 3" persona ha il significato di "la gente", "tutti" e sottolinea che il soggetto
d indefinito:
In Brasile si parla portoghese. / A capodanno si fanno i
fuochi d'artificio.
Il pronome impersonale si deve essere espresso con ogni forma verbale, non pub essere sottinteso:

, Quando si sta bene, si D allegri e si fanno molte cose.


'" Gli aggettivi e i participi usati con il si impersonale sono al plurale: Se si dorme bene, la mattina si b
freschi e riposati.
Verbi impersonali
I verbi impersonali non hanno un soggetto determinato e si coniugano solo alla 3u persona (singolare):
Per guidare Ia macchina bisogna auere jB anni.
Sono impersonali:
o i verbi che indicano condizioni meteorologiche (piouere, neuicare, grandinare,
fare caldolfreddo):
Oggi pioue e fa freddo.
o ? + awerbio/aggettivo + infinito:
E necessario restituire i libri entro le 16.
E bello alzarsi Ia mattina presto.
o iseguentiverbi:
bastqre (+ infinito) importare (+ infinito / drJ piacere (+ infinito)
bisognare (+ infinito) infinito / dz')
interessare (+ sembrare (+ dD
capitare (+ dl mancare (+ dil seruire (+ infinito)
dispiacere (+ infinito) occorrere (+ infinito) succedere (+ dil
Basta prenotare in tempo. Mi piace il gelato.
Mi i capitato di conoscere una guida molto simpatica. GIi piacciano i uini bianchi.
Gli manca (di fare) un esame. A Monica piace andare in montagna.
^'. Questi verbi nei tempi composti hanno I'ausiliare essere: It fitm non mi d piaciuto, mi C sembrato noioso.

Questi verbi (tranne bisognare) ammettono un soggetto logico che non cambia perb la persona del verbo e che b espresso
da pronomi indiretti (mi manca, ti manca, glille manca, ci manca, tti manca, gli manca).
I verbi che ammettono un oggetto diretto, vanno alla 3" pdrsona plurale se il nome che segge d plurale:
Mi bastano due borse grandi,
Mi basta unaborsa grande.

90
Sintesi grammaticale

LE PREPOSIZIONI SEMPLICI
E ARTTCOL/ATE
Le preposizioni semplici sono: di, a, da, in, con, su, per, tralfra.
Le preposizioni haano la funzione di collegare tra loro diverse parti del discorso per formare dei complementi:
Questo libro D diJean.
Vado a casa con Sally.
Vengo daMilano,
Sono in ltalia per lauoro.
Al corso sono seduto tralftaPaolo e Maria.
Le preposizioni di, a, da, in, su quando sono seguite da un articolo si uniscono in una sola parola e formano una preposi-
zione articolata:
I documenti sono nel cassetto, uicino alpassaporto.

d 0e deo 0ea de' de 0eg delle

a q a0 oa d a agl ae
da 0a dao 0aa da' 0a dag dalle
n ne ne0 nea ne ne ne9 nee
su SU sullo sulla 5U, su sug sulle

Partitiuo (di + articolo)


La preposizione di + articolo indica "una certa guantit?r di":
Ho comprato del pollo / dello spumante / della carne / dell'insalan / dei grissini / degli spaghetti / delle lasagne.

Le preposizioni dei, degli, delle sono usate come plurale degli articoli indeterminativi:
C'b una casabianca. / Ci sono delle case bianche.

Abune preposizioni di luogo

con nomi di cittd: Vivo a Genova.

con nomi di continenti, nazioni, regioni: Vivo in Europa / in lnghilterra / in Galles.

con nomi di cittd per indicare il luogo di provenienza: Sono di Barcellona. (= vengo da Barcellona)

indica provenienza: Vengo dalla Germania, da Monaco.

con il verbo partire per indicare la destinazione: Domani pafto per Milano.

Tra le due nontagne c'd una bella valle.

indica un momento preciso: Parto alle 6. / Mi sveglio all'alba. I A giugno iniziano le vacanze.

indica un tempo continuato di un'azione (del passato) che dura ancora nel presente: Studio l'italiano da due mesr.
esprime sia la durata sia l'inizio: Studio l'italiano da ottobre.
indica un periodo di tempo determinato: Lavoro da giugno a settembre, dalle 8 alle 12.
esprime un tempo determinato e indica un'azione finita: Ho vissuto in ttalia per due anni. (= non ci vivo pii)
indica un momento preciso del passato: Sono arrivato in ttalia due mesifa.

indica un momento preciso nel futuro: Pafo tra due ore.

indica la durata di un'azione: La tofta? L'ho fatta in un'ora.

91
Sintesi grammaticale

Del pane e dei biscotti (partitivo), la cittit di Milano (denominazione), parlare dimusica (argomento), un maglione di lana
(materiale), una bottiglia di vino (contenuto), di nofte (tempo), un ragazzo di vent'anni (etd), la macchina di mio padre
(possesso), pii alto di me (comparativo), qualcosa/niente di bello.
r Verbi/Locuzioni + di + infinito: avere bisogno, avere il piacere, avere paura, avere intenzione, avere voglia, augurare,
cercare, credere, decidere, dinenticadsi), dire, dispiacersi, finire, pensare, pronettere, ricorda(sD, sapere, smettere, scrivere
Ho finalmente il piacere di conoscefti!)
Dare a qualcuno (termine), tessuto a quadretti(qualiti), vado/sono al mare (luogo), a mezzogiorno (tempo),
almese / all'anno (frequenza), a cento metrida qui (distanza)
. Verbi di movimento: andare, venire, passare, fermarsi.
. Verbi/Locuzioni + a + infinito: abituarsl aiutare, cominciare, continuare, convincere, divertirsi, far bene/male, imparare, iniziare,
invitare, mandare, mettersi, provare, restare, riuscire, sbriqarsi, stare attento/a (Tutte le mattine aiuto i miei fiqli a vesilrs|.
)cchiali da sole / spazzolino da denti (scopo), libro da leggere, qualcosa/niente da bere, dal panettiere (negoziante).
ln macchina (mezzo), vado/sono in

Alcuni verbi sono seguiti dall'infinito senza preposizione. Eccone alcuni:


a i verbi modali (potere, uolere, douere): Voglio andare a Roma. I Posso restare a cena? / Deuo restare a casa.
a il verbo sapere conld significato di "essere capace": Marco non sa sciare.
a D + aggettivo/awerbio: E bello uscire con gli amici. I E meglio restare a casa stasera..

a alcuni verbi impersonali: Bisogna arriuare al cinema prima delle B (vedi p. 90).
t iverbipreferire e dcsidcrare: Preferisco mangiare iI pesce. / Desidero restare da solo.

Le congiunzioni (o connettivi) servono a collegare due o piir par ole (Paolo e Anna) oppure due o piir fras i (Sono italiana ma

abito a Londra. / Non mangio perchd non ho fame.).


Possono indicare:
. un semplice collegamento (e, anche): Vado e torno. / Ho comprato tutto, anche iI giornale.
. urf alternativa: Prendi iI primo o iI secondo? / Ti telefono o ti scriuo un'e-mail.
r un opposizione (ma, perd, inuece, tuttauia, anzi, piuttosto che): Vorrei uscire, malperd deuo studiare. / Io faccio una
torta, invece tu puoi fare una macedonia. / Studia, invece di giocare! / Quell'albergo non era brutto, arai mi piaceua.
. tempo (mentre, durante, quando, poi, intanto): Ceno e poi passo a prenderti. / E arriuato mentre cenauo (durante la
cena). / Sono rientrato quanda ha fatto buio. / Studiqua e intanto ascoltaua la musica.
. una causa (perch6, siccome): Deuo comprare un telefono nuouo perchd il mio si A rofto. / Siccome iI mio telefono si A
rotto, deuo comprarne uno nuoue.
. una spiegazione che evidenzia quanto affermato (infatti, cioD): Tino D mio cognato, infatti ha sposato mia sorella.
. una conseguenza (quindi, cosi, percid, allora): Deuo stu.diare, percid non esco. / Aueuamo fretta, cosl siamo partiti subito.
. una condizione (se): Chiamami se hai bisogno.
. uno scopo (peD: E andato in America per studiare fisica.
. una concessione (anche se + indicativo; nonostante, sebbene, benchd + congiuntivo; pur + gerundio): Ho deciso di usci-
re anche se piave. / Ho deciso di uscire nonostante pioua. / Purpiouendo, ho deciso di uscire.
r nnarelazioneftadueelementi(sia..,sialche,n6...nd):Mipiacesiailmaresialch,elamontagruz./Nonuoglionicarnenipace.

Segnali discorsivi
I segnali discorsivi sono utilizzati per gestire e orgarizzare la conversazione.
Nel parlato frequentemente il parlante usa alcuni segnali per chiedere l'attenzione, I'accordo o la conferma di quanto sta
dicendo all'interlocutore. Allo stesso modo I'interlocutore, a sua volta, indica che sta seguendo e se d d'accordo. Alcuni di
questi segnali hanno la funzione di sottolineare il legame tra parlante e ascoltatore durante la comunicazione.

92
Sintesi grammaticale

In tabella sono riportati alcuni segnali in base alle funzioni che svolgono nel discorso (Attenzione! Lo stesso segnale pub
avere piir funzioni).

allora; pronto, si (al telefono)


Allora. cominciamo col dire che,.
ma, a I Io ra, scusa /scu sam i / scus ate
Scusa, ma ti sei poi visto con Marcella la settimana scorsaT
si si, dawero?, ho capito, ma dai!, ma va?, ma no!
A: Marika si d trasferita in Spaqna.
B: Ma dai! (con sfumatura di
senti/senta/sentite (un po'), ascolta/ascolti/ascoltate, guarda/guardi/guardate
Ma guarda, ho avuto veramente paura.
ienta, posso fare una domanda?
no?, vero?
Siete stati via in vacanza
si, giit, ok, va beh dai!, assolutanente, come no!

A: Civediamo alle cinque?


B: Si, ok.
no?, vero?, prego

Interiezioni
Le interiezioni sono parole o espressioni che esprimono una reazione di gioia, dolore, sdegno, sorpresa, paura ecc. Sono
particolarmente usate nella lingua parlata, in cui assumono significati variabili a seconda della modulazione della voce
e del contesto in cui vengono pronunciate. Nello scritto per riprodurre il tono enfatico caratteristico delle interiezioni si
ricorre al punto esclamativo.
Uffa! Cavoli, state ueramente esagerando! Per caritd!
Ecco alcune tra le interiezioni pitr comuni: Le interiezioni improprie, o secondarie, sono paro-
le o espressioni usate in senso interiettivo.
Ah, che terribile notizia mi hai dato! (dolore)
Carla ce l'ha fatta, d stata promossa! Ah, bene!

Ahi, che male/ (dolore fisico) Dai!, Su!, Coraggio!, Forza!

Cone s'intitola I'ultimo album di Gioroia? Bohl (dubbio)

Hai sentito del figlio di LuisaT Vuole arruolarsi. Mah!


)ddio!, Povero me!, Per caritA!,
!, Peccato
Per fortuna !, Accidenti !,
0h! Che meraviglia questo sole caldino! (gioia)
Chepalle!, No comment!,
Mamma mia!
Uffa, quante sforiel (noia, fastidio)

L/A FOR/MAZ,IONE DI PA
La formazione di parola b I'insieme di procedimenti che permette di creare parole nuove a partire da parole di base attra-
verso I'aggiunta di suffissi e prefissi (derivazione) o con I'unione di due parole (composizione).

I DERIVAZIONE
Si ha derivazione quando si forma una parola nuova aggiungendo a una parola di base un affisso che precede (prefisso) o
segue (suffrsso):
s+legare ) slegare
bello ) bellezza,sciare ) sciatore, Africa ) africano, bello ) abbellire

93
R"F

Sintesi grammaticale

La derivazione si usa per creare diverse parti del discorso: nomi, aggettivi,
verbi.
Derivazione di nomi
Nomid'agente
I suffissi piir usati per formare i nomi d'agente, ciod chi compie I'azione, chi fa
una certa professione, sono:
o dabaseverbale:
- -toreevarianti: importare ) importatore,tradire ) trad.itore,inuadere ) inuasorq
la forma per il femminile E -trice: importatrice;
- -antel-ente:cqntare ) cantante,studiare ) studente;
- -ino (menofrequente)ispazmre ) spazzino;
anche da base nominale: posta ) postino;
o da base nominale:
- -iste (usato di solito per professioni nuove): chitarra ) chitarrista, stage (basestraniera) ) stagista;
- -aio (usato per mestiefi): forno ) fornaio;
- -ario:biblioteca ) bibliotecario;
- -iere:banca ) banchiere.
Nomi che deriuano da verbi
Nei testi scritti di registro formale vengono spesso usati i nomi che derivano
dal verbo, ciob si tende a usare lo stile
nominale, mentre nel parlato prevale l,uso dei verbi:
Le nouitd piil sostanziali riguardano in primo luogo Ia strutturazione
delle proue scritte e Io svolgimento del colloquio.
(registro formale con i nomi derivati da verbi)
Le nouitd piit sostanzinli riguardano in primo luogo come sono strutturate
Ie proue scritte e come si svolge
il colloquio. (registro non formale con i verbi)
I suffissi piir frequenti per derivare dal verbo nomi che esprimono l'azioneo il
risultato dell,azione sono:
t -zione: articolazione, punizione;
c -sione (con i verbi della seconda e terzaconiugazione); comprenxone;
. -mentoi insegnamento, rendimento;
o participio passato femminile usato come nome: telefonata, ca.duta,
dormita;
r il "suffisso zero", ciod la sola desinenza verbale (molto usato nel sottocodice burocratico): attaccare
sprezz^re ) disprezzo, reuocare ) reuoca,bonificare ) bonifica.
) attacco, di-
Nomi che derivano da aggettivi
I suffissi piir usati per derivare i nomi astratti da aggettivi o nomi che indicalo
la qualitd designata dall,aggettivo sono:
-aru:riservato)riseruatezza;-ith/-eth/_th:flessibite)flessibilith,serio)seieth,buono)bontd(conlabasemo_
) costanm,prudente ) prudcnn;-la:allegro ) altegria;_izia:auaro) auarizia.
dificata); -anual-enzn:costante

Derivazione dl aggettivl
Aggettivi che deriaano danomi
Per derivare aggettivi da nomi ci sono diversi suffissi; i piir frequenti
sono:
o -ale e levarianti -ile/-are:settimana )
. -ico: panorama ) panoramico;
settimanale,primauera ) primauerile,popolo ) popolare;

. -osoe -zfo (significa "che ha', "con"): dolore ) doloroso, bqffi ) baffuto.
Aggettiui etnici
I suffissi che servono a derivare aggettivi etnici, ciod tratti da nomi geografici,
sono molti; i piir frequenti sono:
. -anoe varianti (-igiano):Africa ) africano,Napoli ) napoletano,Marche
) mirchigiano;
t -ino: Tunisia ) tunisino, Parigi ) parigino;
t -ese; Francia ) f'rancese, Bologna ) bolognese, piemonte ) piemontese;
. -alp: Lazio ) Iaziale;
o -asco: Bergamo ) bergamasco, Como ) comcrscoi
r zerc;Arabia ) arabo, Lombardia ) Iombardo.
su-ffiisso
Non sono rari i casi in cui l'aggettivo d completamente diverso dalle parola di base:
Germania ) tedesco, Basilicata ) lucano.

Questi aggettivi possono essere usati alche con funzione nominale per indicare gli abitanti di quel determinato
luogo:
Ho conosciuto pochi napoletani.

94
Sintesi grammaticale

Aggettiui che deriuano da uerbi


Per derivare aggettivi da verbi si usano i seguenti suffissi:
c -bile:leggere ) leggibile.
Le varianti sono -a-bile con i verbi della prima coniugazione (mangiabile) e -i-bile con i verbi della seconda e tetza
coniugazione (comprendere ) comprensibile(conbasemodificata),restituire ) restituibile).
Il significato degli aggettivi in -bile d "che si pub" : II rifugio d accessibile. (= si pub accedere al rifugio)
Con i verbi transitivi ha un significato passivo: Questa malania d curabile. (= pub essere curata)
Gli aggettivi in -bile costituiscono la base per la trasformazione nominale (comprensibile ) comprensibilith,) e la
trasformazione negativa (comprensibile ) incomprensibile).
t -antel-ente:
- con i verbi della 1' coniugazione di solito siusa -ante:
Questo film racconta una storia che emoziona. Questo film racconta una storia emozionante.
- coniverbidella2"coniuga.ionesiusa-enteconxmuouere ) commouente(conbasemodificata);uincere ) uincente.
Spesso questi aggettivi diventano nomi: ll militante, iI dipendente.

I ALTERAZIONE
Lalterazione b un particolare tipo di sufftssazione che non cambia la categoria della parola e aggiunge solo r:n significato affettivo.
Lalterazioneriguardasoprattuttoinomi(gatto ) gattino,gattone),masipossonoalterareancheaggettivi (basso ) bas-
sino), awerbi (bene ) benino,tardi ) tardino),verbi(fischiare ) fischiettare,saltare ) saltellare).
I suffissi che si possono usare sono:
o -ino (diminutlo lvezzegglatlo): ragazzino, cagnolino c - elln (diminutivo/vezzeggiativo): alberello, paesello;
(con base modificata); . -one (accrescitivo) : librone;
c - etto (diminutivo /vezzeggSativo): casetta, sacchetto; o -qccio (peggiorativo) : libraccio.
I suffissi alterativi non cambiano il significato della parola, ma gli danno una sfumatura riguardante:
o la dimensione (piccolo = diminutivo, grande = accrescitivo): casina, casona;
r il valore (positivo = vezzegg;\atrvo, negativo = peggiorativo); gattino, gattaccio.
A seconda del contesto in cui vengono usati, gli alterati assumono significati particolari (connotazioni) legati al mondo
affettivo del parlante:
Ho comprato una casetta. (pud significare: piccola, graziosa, insignificante, a me cara.. .)

I PREFISSAZIONE
Prefrssi negatlvl
Riguardano in primo luogo gli aggettivi, ma anche i nomi e i verbi.
I prefissi piir frequenti sono:
o in-(il-,im-,ir-):aggettivi: capace ) incapace,logico ) illogico,possibile ) impossibilc,responsabile ) irrespon-
sabilqnomi: successo ) insuccesso; spesso dagli aggettivi negativi si possono derivare nomi: impossibile ) impos-
) incapacitd;
sibilifu, incapace
. s-;contento ) scontento, leale ) sleale, misurato ) smkurato; sono frequenti i casi di nominaljzzazione: scon-
tento ) scontentezza;
c d.is-: aggettivi: disonesto, dkabilitato; nomi: disonore; verbi: disinteressarsi.

I COMPOSIZIONE
La composizione consiste nell'unire almeno due parole per creare una nuova parola:
cctssa+panca ) cassapanca portare+ombrello ) portaombrello
In italiano le parole composte appartengono quasi tutte alla categoria dei nomi. Tra i pochi aggettii: grigiouerde, agrodolce.
I nomi composti si formano combinando:
. nome + nome: ferro + uia ) ferrouia;
. verbo + nome: asciugare + mano ) asciugamano; '
. nome+aggettivo/aggettivo+nome: cassa+forte) cassaforteialto+piano ) altopiano;
. nome + complemento indiretto: pomo + d'oro ) pomodaro. I suoni e le lettere

95
nefelenze fotogrdche
p 1: 20'11 Shutterstock com; p. 2: OcreenBelkaj OEastj p. 3: Owavebreakmedia;
p. 4: Ostrettoweb.com; @diez artwork ; p. 5: @pavel L photo and Video; p, O: OArtisticphoto;
p.7: @sumjreS; OHorenko; Ocyvafoto; p. Liupco Smokovski; OAlec Owen-Evans/
Think3tock.com, 2015; OMarco Tomasini ; mot; p, 11: @ou6ocialmeora.com;
p. 12: Olce-Storm; p, 13: Oreptiles,tall; OpathDoc; p. 14: Omonkeybusinessimages/
Think3tock,com; p.15: OFeng yu ; O J.Hera, 2014; p. t7: OSTILLFX ; p, t8: OEldad Carin;

p. 20: OPhotofaphee.eu; Otce-Storm; p. 22: Omiloskso; p.23: Ophotkaf23RF.comj


Om.bonotto; p. 25: O Philjppe Turpinmpstmages,com; O yuri Arcurs; p. 26: @T-Design,
2014j Ozen Shuffipsimages; OMonkey Business tmages; OKite_rin; p 27: OKletr; p. 28:
@lce- p.3 Omimo;
Oeric li; p, Opicsfivei
p.37: q@ 39:@Zoom
Team; @lce-Storm 2015; p.40: @moto,i! @zodebala/lstock.com; p.41: @cts; @auremar;
p. 42: O bloomua; p.43: Othesocialpost.iq OKaruka; p.44: Ojanis Lacis; Opiotrwzk; p.45:
ODiego Cervoj p.46: OLiupco Smokovski; p.47: OMinerva Studio; Opatrick Brassatj p. 49:
@Picsfrve; p. 51: OPicsfrve; Omargouillat photo; p. 52: @stockyimages; Oostill; p, 53: Ojakub
Zakt p. 54: @Michal Kowalski; p. 56: Octnews.iq p. 57: Olisa F. young; p, 59: Oschabj p. 6t:
A4774344seanllstock.comj p. 63: OMarcos Mesa Sam Wordley; p. 65: Otce-Storm; Osyda
Produehons; p. 55: Og-stockstudio; Oscisetti Alfio; @Mtaljnka; p. 67: Opicsfive.
OUESTO VOtU[,4E, SPROWISTO D TALTONCINO A FRONTE (O OPPOBTUMI\,]ENTE PUNZONATC O ALTF I,IENII
CONTMSSEGNATO), E DA CONSIDERABSI COP A D] SAGG O CA[/]PIONE GRATU TO FUOBI CO[,][4ERC O

iVENDITA E ALTRI ATTI Dl D|SP0S|Zj0NE VIETAT r ARI 1 7 L DA ) ESCLUSo DA VA (D PR 26'1 0-1 972,
N 633, ARI 2, 3" COI,4NlA, LETT, D ) ESENTE DA DOCUN4ENTO DI TMSPORTO
a

!
e
a

Un corso pragmatico e comunicativo che non trascura lo sviluppo e I'apprendimento


sistematico della grammatica. La seconda edizione di un corso di successo, aggiornata
e arricchita. Un corso che diventa multimediale.

@ rL coRso @ DOTAZIONE MULTIMEDIALE


ll corso si articola in:
> un manuale Der lo studente
O MATERIALI
AD ACCESSO RISERVATO
> una sezione di esercizi
Per scaricare il libro in digitale e utilizzare i materiali
> un'appendice di sintesi grammaticale.
ad accesso riservato d necessario registrarii su
Le noviti della seconda edizione www.imparosulweb.eu e seguire la procedura di sblocco
dell'espansione online del volume, utilizzando il codice presente
> Corso disponibile anche in versione digitale con le soluzioni
di tutte le attivita e i link diretti agli ascolti. su questa pagina o sul frontespizio.
> Foto e documenti aggiornati, per lavorare su testi che
LIBRO IN DIGITALE
veicolino, anche a livelli bassi di conoscenza della lingua, il
sapore dell'ltalia e il significato dell'essere italiani. > Tutto il libro in digitale (Piattaforma Booktab).
> Nuove sezioni nelle unitd (Facciamo il punto per A1lA2,
FILE AUDIO
Portfolio e Strategie per 81/82), per ripassare e riutilizzare le
funzioni comunicative con modaliti di autovalutazione oppure I file audio, sia della parte di manuale sia dell'eserciziario, sono

per riflettere sulle strategie utili ad apprendere e migliorare scaricabili dal sito.
una lingua.
MATERIALI INTEGRATIVI
> Nuovi dossier cultura, al termine di ogni unitd di lavoro.
> Glossario organizzato per ogni unitd (per A1/A2)
> Test formativi per lo studente, su lessico, funzioni e
grammatica (A1lA2lB1lB2) e comprensione orale e scritta (81/82). > Gallerie fotografiche (per 41/A2)
> Una ricca sezione di sintesi grammaticale. > Test di fine unit)
> Video autentici sulla webTV. > Guida per l'insegnante, con soluzioni e trascrizioni

Le caratteristiche dell'opera WEBTV


> Ricchezza dell'input, per favorire anche l'apprendimento webtv.loescher.it
passivo attraverso attiviti in cui lo studente d concentrato sul
Video consultabili in streaming, ricercabili per soggetto e livello
contenuto linguistico, e non sulla forma.
linguistico.
> Struttura multisillabo, che persegue un'equilibrata interazione
tra i sillabi grammaticale, nozional-funzionale, lessicale e
fonetico e quelli relativi allo sviluppo delle abilit) comunicatrve
e della competenza culturale. a MATERTALT
AD ACCESSO TIBERO
Per l'insegnante (noviti)
www.loescher,it/italianoperstranieri
Le guide per I'insegnante sono scaricabili gratuitamente
all'indirizzo: www.imparosulweb.eu PORTALE DI ITALIANO PER STRANIERI (IT2)
> Soluzioni e trascrizioni Attiviti didattiche per sviluppare la comprensione scritta e

> Indicazioni metodologiche


orale, audio, video e giochi. Aggiornamenti mensili e schede
scaricabili.
> Test di fine livello da somministrare a comoletamento del
man ua le

F ALN-'!|\,lTERf{O OEI-l-A COPERTINA LA CONFIGURAZIONE COMPLETA DEL eORSO

32610 rsBN 978-88-58-32610-7


GHEZZI, PIAI{IONI, BOZONE
NUOVO CONTATTO 81
ESERCIZIARIO

NEU'ELENCO OA UBB| DI IESTO


INDICAAE |IMENO CODICE ISBN , llilIJ[UillU[Ll|ill]ll ilttitltl[r