Sei sulla pagina 1di 28

Venerdì 8 maggio

2020

ANNO LIII n° 109


1,50 €
Beata Vergine
del Santo Rosario
di Pompei
Opportunità
di acquisto
in edicola:
Avvenire
+ Luoghi dell’Infinito
4,20 €

Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t


Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t

■ Editoriale IL FATTO Firmato il protocollo per la ripresa di tutti i riti con Eucaristia. Contemporanei accordi pure con le altre confessioni religiose

A Messa, finalmente
Il Covid e i 75 anni dalla guerra più dura

1945, QUATTRO
LEZIONI PER OGGI
AGOSTINO GIOVAGNOLI
Intesa tra Governo e Cei: dal 18 maggio celebrazioni aperte con misure di sicurezza per tutti i fedeli
D
alla più terribile guerra della
storia è venuta la più forte
spinta per la pace nel mondo.
Mascherine, distanze e Comunione coi guanti. Conte, Lamorgese e Bassetti: proficua collaborazione
Dalla più grave crisi economica
dall’ultimo dopoguerra, causata dal MIMMO MUOLO polo». Il documento elenca le misu- ■ ■ I nostri temi
Covid-19, verrà invece un rafforzamento VINCENZO R. SPAGNOLO re per l’accesso ai luoghi di culto (con
dei nazionalismi?
L’8 maggio 1945, settantacinque anni fa, Dal 18 maggio, si potranno celebra-
temperatura corporea sopra i 37,5
non si potrà entrare) e le attenzioni
I FRUTTI DI UNA GIUSTA LA RIFLESSIONE
finiva in Occidente la Seconda guerra
mondiale. Mai una guerra aveva fatto
re di nuovo le messe coi fedeli. È sta-
to infatti firmato ieri il protocollo fra
da osservare nelle celebrazioni e nei
sacramenti, a partire dall’Eucarestia. E SAGGIA CONDIVISIONE Come ripartire
così tante vittime, almeno cinquanta la Cei e il Governo che permetterà la
milioni. Tra questi, coloro che avevano ripresa delle celebrazioni «con il po- Gambassi e Lenzi alle pagine 4 e 5 MARCO TARQUINIO da una cultura
N
trovato la morte in «infernali campi di on torneremo alla normalità tanto presto, lo
sterminio"». Campo come quello di sappiamo. Il Covid-19 sta (forse) perdendo che progetti
Auschwitz, «questo Golgota del mondo almeno un po’ della sua carica virale, ma la sfida
contemporaneo», come ha scritto LA CRISI Crescono disoccupati e file alle mense dei poveri alla nostra umana fragilità non è conclusa. Rincuora davvero futuro
Giovanni Paolo II: milioni di Ebrei, proprio per questo, per la tragica eccezionalità di ciò che
centinaia di migliaia di zingari e di altri stiamo vivendo, per la sollecitudine reciproca che ancora ALESSANDRO ZACCURI
esseri umani, colpevoli solo di dovremo dimostrarci con civile e cristiana pazienza, la Umanistica e scientifica, in
appartenere a popoli diversi o di essere notizia che presto agli italiani, cattolici e di altre dialogo. E soprattutto non
etichettati diversi. Proprio dal grande confessioni, dal 18 maggio sarà consentito di tornare a un patrimonio del passato.
silenzio delle vittime è venuta la spinta celebrare e pregare comunitariamente anche nelle
più forte a far tacere i nazionalismi. Oggi chiese e in altri luoghi di culto. Finalmente. Lo diciamo A pagina 3
sono milioni coloro che soffrono per la con gioia, non con fastidio e rammarico. Le scelte giuste
pandemia, e se la loro voce non sarà e i sacrifici assennati li rimpiangono e li maledicono solo L’INTERVENTO
ascoltata, il mondo scivolerà in tragedie gli stolti. Tanti, pur nei giorni del distanziamento fisico,
sempre più gravi.
È molto attuale la lezione che viene dalla
della pastorale digitale, dei balconi e dei tetti, della
comunione esclusivamente spirituale, non hanno mai
Servizio civile:
fine della grande massacro
novecentesco. Ma bisogna liberarla dalla
smesso di essere e di sentirsi Chiesa, senza inventarsi
ruoli da "sindacalisti" della Messa partecipata a ogni
prendiamo
retorica. L’8 maggio 1945 i nazionalismi
non erano affatto sconfitti, malgrado
costo (e chiedo scusa per l’immagine ai bravi
sindacalisti). I nostri vescovi hanno invece richiesto,
sul serio
l’evidenza della tragedia che avevano
provocato. Nel dopoguerra, non c’era un
quando è stato necessario, che la prudentissima Fase 2 ci
fosse anche per i credenti. Questo il Governo ha
l'Appello dei 53
clima di spontanea solidarietà saggiamente condiviso. E nel ripreso dialogo così è stato. LICIO PALAZZINI
internazionale. Gli italiani, ad esempio, Questa è la realtà, che tutti possono vedere. Ed è buona e
non avevano ripudiato la mentalità giusta. A pagina 3
fascista e i loro cuori battevano © RIPRODUZIONE RISERVATA

intensamente per questioni di confini. I


popoli, anche il nostro popolo, hanno
però trovato classi dirigenti, elette ESECUTIVO Ancora in discussione la regolarizzazione. Riaperture differenziate dal 18
democraticamente, che si sono assunte
la responsabilità di guidarli: dopo la
guerra, sono state le classi dirigenti a
progettare e realizzare un mondo di
pace e di cooperazione, anche
Decreto aiuti alle calende
contraddicendo i propri elettori. Ecco la
lezione numero uno per l’oggi: populisti
e demagoghi sono i più pericolosi
Il Mes senza condizioni
nemici dei loro stessi popoli.
Tra i cardini del progetto di pace post-
bellico c’erano le organizzazioni
internazionali, comprese quelle
States e Spagna: Contrasti sul testo "di aprile",
ora rinviato a domenica o lu-
economiche e monetarie che hanno
favorito decenni di crescita stabile. Oggi,
queste organizzazioni appaiono più
deboli, anche a causa della cosiddetta
lo spettro miseria nedì. Fuori l’orario ridotto, lite
con il Pd sugli aiuti dello Stato.
La Commissione invia una let-
tera interpretativa sul Mes al
INTERVISTA/M5S
Di Piazza:
INTERVISTA/FI
Carfagna:
grande finanza internazionale che vuole
Del Vecchio
Oltre 33 milioni di americani hanno perso il posto di presidente dell’Eurogruppo: non cavalcare pensiamo
mani libere. Dopo lo scoppio della lavoro. Trump preme per accelerare la riapertura no- «Niente missioni ispettive né ri-
pandemia, molte critiche si sono e Molinari nostante gli Usa abbiano superato i 73.500 morti. An- chiesta di aggiustamento». La- le ansie alle famiglie
concentrate in particolare alle pagine che la Spagna è ormai in ginocchio: triplicate le ri- garde: Bce avanti indisturbata.
sull’Organizzazione mondiale della 14 e 15 chieste di pacchi alimentari alla Caritas di Madrid Mazza Iasevoli
sanità. La si accusa di parzialità politica, Primopiano alle pagine 6-9 a pagina 6 a pagina 6
ma la sua colpa principale è un’altra: è la
sua debolezza. Non è sparando sulla
Croce rossa che si aiutano i malati. E IL CARDINALE AMMETTEVA LʼEUTANASIA
nemmeno sull’Oms. È invece interesse
di tutti che l’Oms sia una voce forte ed
AYUSO GUIXOT «La preghiera del 14 Lʼospedale in Belgio
UTERO IN AFFITTO A KIEV
Ecco i 46 neonati
autorevole sul piano medico e scientifico
che le è proprio. È dovere degli Stati è
dunque garantirne l’indipendenza e
per la salvezza di tutti» non è più «cattolico» «stoccati» in hotel
Capuzzi a pagina 13 Ognibene a pagina 18 Mariani a pagina 18
rilanciarne il ruolo. Lezione numero
due: i nazionalismi indeboliscono i
popoli, privandoli di istituzioni
internazionali in grado di proteggerli, Malebolge
specie nei momenti di grave difficoltà. Aldo Nove
Dalla terribile esperienza della guerra è
venuta anche una grande spinta per
l’unità europea. Il 9 maggio 1950, Ogni istante della nostra vita è
settant’anni fa, Schumann ne segnò L’eterno nell’istante eterno. Alla richiesta di ulteriori
l’inizio affermando: «L’Europa non si delucidazioni da parte del noto

I
farà in un colpo solo, né attraverso una n una celebre videointervista musicista e ricercatore spirituale,
costruzione d’insieme; essa si farà risalente a una ventina di anni Panikkar replica che il nostro
attraverso realizzazioni concrete, creanti fa, Ramon Panikkar (di cui, in passato è una proiezione attuale del
anzitutto una solidarietà di fatto». Oggi Italia, è in corso di pubblicazione futuro, così come il futuro è una ANNIVERSARI
siamo di fronte a un bivio. Negli ultimi l’Opera Omnia presso Jaka Book), previsione, ma più propriamente
anni le forze nazional-sovraniste si sono discutendo della nostra percezione una fantasticheria, sul nostro futuro, Dalla Seconda guerra
accanite contro l’Unione Europea, ma la del tempo e del suo senso in chiave che non conosciamo. La
pandemia ha fatto invocare l’aiuto universale con Franco Battiato, si sempiternità è invece innegabile,
mondiale al sogno
dell’Europa e lamentarne la scarsa sofferma su un neologismo da lui adesso c’è sempre e per sempre è europeo di Schuman
solidarietà. In realtà, negli ultimi tempi inventato, e che è «sempeternità». stato o sarà nel tranello di un eterno Grienti e Zin a pagina I
le istituzioni europee non hanno fatto L’eminente teologo e docente di umilmente e maestosamente
poco, fin quasi a forzare i limiti concessi religioni comparate, con il suo attuale. Tale è ad esempio, al di là di TENNIS
alla loro azione, come hanno fatto affabile, celeberrimo sorriso sulle tutta la sua potenza simbolica,
indirettamente capire i giudici labbra, propone di «gustare», come l’esperienza liturgica, dove l’attuale Parla Paolo Canè:
costituzionali tedeschi. Eppure nessuno, massima espressione sia della abbandona le categorie del presente
o quasi, è intervenuto vigorosamente in cultura giudeo-cristiana che di e del passato e si impone come i gesti bianchi dell’ultimo
difesa dell’Unione Europea. quella induista e anzi nella loro liberatorio unitario assoluto, nella dei nevroromantici
scaturigine unica, la presenza perpetuità di «adesso».
Castellani a pagina VII
continua a pagina 2 assoluta dell’eterno nell’istante. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Link1 http://edicola.xp3.biz/ Link2 https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371
Vorrei chiedere al Signore che benedica gli artisti che ci fanno capire cosa è la bellezza.
2 LETTERE E IDEE Venerdì 8 maggio 2020
Senza il bello, il Vangelo non si può capire. Preghiamo un’altra volta per gli artisti.
Papa Francesco

Il direttore risponde
Il nostro abbraccio grato ad Antonietta Vite digitali

Per riuscire nel digitale


MARCO TARQUINIO
che insegna la profondità del perdono la tecnologia non basta

C
aro direttore, manemmo di ghiaccio. Una tragedia immane. Un dolore im- GIGIO RANCILIO
"Avvenire" non è solo un giornale, ma molto di più, è u- menso. Antonietta ci spiazzò: «L’odio, il male, il rancore non
Oggi Martina, la più piccola
N
na grande famiglia, costituita da persone diverse per età, hanno vinto, nei nostri cuori regna un senso di pietà, di pace, on so quanti se ne siano accorti,
delle due figlie della signora esperienze, censo, cultura. Un buon giornale deve saper rac- di misericordia... la Parola di Dio ha vinto sulla morte». Non ma in meno di due mesi siamo
Gargiulo, uccise entrambe contare ciò che accade per il mondo senza manomettere la poche persone si chiesero come fosse possibile una cosa del ge- passati da un eccesso all’altro.
realtà. Si dice che gli esseri umani - chissà perché - trovino più nere. Perdonare, sì, ma fino a certo punto. Può una mamma cri- Persino coloro che consideravano il digitale la
dal padre, avrebbe compiuto gusto nel leggere storie orripilanti piuttosto che notizie edifi- stiana arrivare a tanto? Antonietta è una donna di fede e la fe- causa di tutti i mali, hanno scoperto quanto sia
10 anni. Don Maurizio canti. Eppure l’uomo ha bisogno della speranza più dell’aria, de l’ha sostenuta e la sostiene. Ho avuto la grazia di conoscer- utile. Adesso però ci troviamo davanti al
Patriciello invita noi tutti per riprendere fiato e non morire. Rubagli la speranza e, in bre- la e diventarle amico. Ci sentiamo spesso. Studia teologia. Gio- problema opposto.
ve, la sua vita si accartoccia su se stessa. Soffoca. Arranca. Muo- vedì mi ha raggiunto con un messaggio: «Oggi la mia piccola Uno dei più grandi errori, infatti, che possiamo
a trasformare questo giorno re. Oggi vengo, direttore, a chiedere a te e alla nostra famiglia Martina avrebbe compiuto 10 anni. Prega per noi. Ho il cuore fare nel digitale – insieme, come abbiamo
di memoria dolente in un sparsa per l’Italia, di stringerci tutti attorno ad Antonietta Gar- a pezzi... Come faccio a vivere tutta la vita senza di loro?». Ec- accennato, a quello di considerarlo la causa di
gesto di affetto per una donna giulo. Per abbracciarla, ringraziarla, assicurarle la nostra pre- co chi è Antonietta Gargiulo, donna fragile e forte, vittima in- tutti i problemi e dei mali che ci affliggono – è di
forte e buona, semplicemente ghiera. Due anni fa, questa giovane mamma due volte "orfa- nocente di una violenza bieca e diabolica. Ha pianto tutte le sue viverlo come una sorta di strumento magico.
na", sconvolse il mondo, lacrime ma non si è ribel- Qualcosa in grado di darci dei «super poteri».
e saldamente cristiana compresi noi cristiani di lata a Dio. Come Maria In tempi di pandemia, anche chi lo criticava
pallida fede, per le dichia- continua a pronunciare il

H
ai trovato tu, caro padre e fratello, tutte le parole giu- aspramente ha scoperto che con gli strumenti
razioni rese, con la sua fle- ste per la tua e nostra amica Antonietta Gargiulo (e suo "Fiat". La croce però digitali a nostra disposizione possiamo fare
bile voce, da un letto di o- tra queste anche qualcuna di quelle che cerco da an- pesa troppo, e lei, come Ge- facilmente grandi cose. Ma è vero solo in gran
spedale. Dopo essere usci- ni di seminare a proposito del nostro mestiere di cronisti, del sù, teme di essere scara- parte. Perché gli strumenti digitali
ta dal coma, e aver saputo suo senso e delle sue bellissime possibilità se lo esercitiamo ventata nella polvere. Le fe- permettono davvero di fare (abbastanza
dell’atroce morte delle sue lontano e fuori da inerzie e oscuri luoghi comuni). Non ag- de illumina gli orizzonti, facilmente) molte cose, ma la tecnologia da
bambine, perdonò l’uomo giungo altro che un’adesione semplice e – ne sono certo – dona serenità e senso ma sola non basta mai. Avere scoperto le dirette
che, dopo averla amata, le tutt’altro che solitaria al tuo invito alla preghiera e alla ma- non ci sottrae alla fatica del su Facebook e su Instagram o servizi per le
aveva spaccato il cuore. nifestazione di affetto per questa donna e madre. Nella pro- dolore. Chiedo a te, diret- videochat come Zoom, è solo una parte della
Luigi, suo marito, creden- va più straziante che si possa immaginare, la signora Anto- tore, e alla nostra famiglia, soluzione dei problemi.
dola morta, dopo averle nietta ha saputo perdonare e ha aiutato tutti noi ad alzare lo di rendere grazie a Dio per Prendete il mondo cattolico. Grazie a questi
sparato diversi colpi di pi- sguardo oltre il cielo basso e greve del dolore, dell’orrore e questa cara sorella, sacra- strumenti abbiamo scoperto Messe e incontri in
stola, con lucida, determi- del rancore. A lei dalla gente d’Avvenire un caldo abbraccio mento dell’amore immen- streaming e tante altre lodevoli e indispensabili
nata follia, corse a casa per e un forte grazie. Nel ricordo e nel nome delle sue bimbe – so di Dio per questa nostra cose. Ma chi si è fermato al mezzo,
suicidarsi, non prima, però, soprattutto, oggi, nel nome di Martina che "compie" in cie- povera umanità. Antoniet- considerandolo solo una sorta di «super potere»
di aver tolto la vita alle fi- lo i dieci anni terreni. ta ti vogliamo bene. (della serie: porta il mio messaggio alle persone
glie: Alessia e Martina. Ri- © don Maurizio Patriciello
RIPRODUZIONE RISERVATA senza farmi fare fatica) non ha creato e non sta
creando relazioni vere (e alla fine,
inevitabilmente rimarrà deluso). Perché non
A voi la parola Dalla prima pagina basta la diretta di una Messa sulla pagina
Facebook di una parrocchia, se chi amministra
Avvenire, Piazza Carbonari, 3 - 20125 Milano. Email: lettere@avvenire.it; Fax 02.67.80.502
la pagina non si impegna anche tutti i giorni per
1945, QUATTRO curare la sua comunità (anche nel digitale).
Se dovessi dire quali sono, a mio modesto
COMPLIMENTI, DA GIUGNO
AVRÀ UN NUOVO ABBONATO
«Maps e Waze sono le realtà mag-
giormente conosciute e caratterizza-
I dati tanto orgogliosamente (e pun-
tigliosamente) snocciolati dall’Uffi-
LEZIONI PER OGGI parere, i due strumenti digitali più importanti
non avrei dubbi. Sono la «cura» e la «comunità».
Gentile direttore, te dalla costante implementazione cio stampa di Waze attestano la po- Non esistono infatti strategie o app o
in questo periodo di tempo sospeso,
ho avuto modo di leggere con più at-
tenzione i quotidiani italiani. Ogni
delle funzioni. Una delle caratteristi-
che più controverse e a volte danno-
se che hanno aggiunto a tutt’oggi, è
polarità e il successo commerciale
del loro prodotto, che nessuno met-
te in dubbio. Ma né popolarità né
C’ è una vistosa con-
traddizione: non
si può – come si è fatto
attratti dall’idolatria del
nazionalismo. Anche
oggi c’è bisogno delle
strumenti digitali che possano sostituire
questi due elementi fondamentali. Senza la
«cura» (che è anche e soprattutto impegno
giorno segnavo gli articoli che più mi quella della mitologica previsione del successo commerciale diventano si- anche in Italia – alzare la Chiese. La voce di papa continuo e fatto con amore) e senza pensare
"nutrivano" e appassionavano. Su tre traffico». Vorremmo precisare che nonimo di infallibilità, soprattutto voce per pretendere so- Francesco, pastore uni- agli altri come persone che fanno parte di una
quotidiani il suo vinceva: più artico- Waze non fornisce previsioni mito- in un campo dove tutti abbiamo po- lidarietà dall’Europa e versale, si è levata, forte comunità (vale anche per i laici) il digitale,
li selezionati e di maggiore interesse logiche, ma fornisce previsioni sul tuto sperimentare quanto la fallibi- non fare nulla per met- e compassionevole. Ma prima o poi, ci deluderà o ci tradirà. E da
per me. Apprezzo molto il progetto di traffico basate su informazioni inse- lità sia – letteralmente – dietro l’an- terla in grado di interve- anche le Chiese e i sin- entusiasti che siamo ora, torneremo a
collaborazione tra quotidiani euro- rite in tempo reale direttamente nel- golo. La «previsione» di Waze può es- nire efficacemente. Le- goli credenti devono criticarlo con foga, accusandolo di ogni
pei di ispirazione cristiana, oltre ad l’app dai suoi utenti secondo le di- sere anche «estremamente attendi- zione numero tre: biso- parlare con forza. Lezio- nefandezza (e della nostra sconfitta).
alcune firme, e il mensile "Luoghi namiche del crowdsourcing. In mol- bile», come rivendica l’azienda, ma gna rafforzare le istitu- ne numero quattro: Per non scordarlo ho appeso, sulla parete alla
dell’Infinito". Tutto questo per dirle ti casi inoltre grazie a collaborazioni questo non la rende «certa». Atten- zioni comunitarie, non quanti prendono le di- mia sinistra, un post preso dalla pagina
che dal primo giugno avrà un nuovo con le istituzioni locali le informa- dibilità è una cosa, certezza è ben al- rivendicando più sovra- stanze da papa France- Facebook di un sacerdote (del quale ovviamente
abbonato. Infine, se posso, preferirei zioni sono arricchite dallo scambio tra. In ogni caso obiettivo dell’arti- nità, ma condividendo sco indeboliscono una ometto nome e cognome, perché ci interessa il
un formato più piccolo e manegge- dei dati tra le autorità e l’app stessa. colo, non a caso pubblicato nelle pa- più quote di sovranità. delle poche voci autore- «peccato» e non il «peccatore«). C’è scritto:
vole. Grazie e buon lavoro «Araba fenice di ogni automobilista gine culturali di "Avvenire", non era Infine, dopo la Seconda voli a sostegno della col- «Chiudo il mio profilo Facebook perché non
Tiberio Mavrici che si rispetti. Prima di tutto la pre- certo fare una disamina tecnica di guerra mondiale, un laborazione internazio- posso avere 2.000 amici e solo 4 like ai miei
Milano visione non è mai certa». La previ- pregi e difetti dei vari sistemi digita- ruolo importante è sta- nale contro le ingiusti- post». In queste 18 parole è concentrato l’errore
sione risulta al contrario estrema- li, anzi: Raul Gabriel – che ha posto to svolto dalle Chiese. zie e, oggi, contro il Co- più grande che possiamo fare nel digitale:
CONTENUTI MAI BANALI mente attendibile in quanto sono gli da tempo tra i temi della sua rifles- Sono state queste ad a- vid-19 e le sue conse- considerare gli altri come una claque che deve
POSIZIONI FUORI DAL CORO stessi utenti a riportare informazio- sione artistica il rapporto tra corpo- scoltare più di tutti il gri- guenze. batterci le mani a comando (a colpi di like e
Gentile direttore, ni sul traffico e a confermare lo stato reità, fede e nuove tecnologie – ne ha do delle vittime e a edu- Agostino Giovagnoli commenti entusiasti) e non persone. E se con
grazie per il vostro contribuito pre- della viabilità in tempo reale, secon- solo preso spunto per sviluppare un care i loro fedeli, ancora © RIPRODUZIONE RISERVATA 2.000 amici riceviamo solo 4 like la colpa non è
zioso in questo momento così parti- do le modalità sempre legate al ragionamento sul nesso tra uomo e mai (ripeto: mai) dei nostri amici digitali, ma
colare della nostra vita. Ho molto ap- crowdsourcing. A supporto della at- macchina. Da questo punto di vista, solo nostra. Perché non significa (come credono
prezzato i contenuti mai banali dei tendibilità delle informazioni pre- quello che occorre sempre tenere alcuni) che sia in atto un complotto digitale
vostri articoli. Posizioni spesso fuori senti su Waze di seguito trova i nu- presente è che la maggiore o mino- contro di noi, ma solo che le persone con le
dal coro. Grazie davvero. meri ufficiali relativi all’app: più di re utilità di un determinato sistema quali abbiamo stretto amicizia sui social non
Mariangela Cremonesi 130 milioni di utenti attivi a livello – tecnologico, in questo caso: ma il sono interessate a quello che abbiamo scritto.
mondiale su Waze (a conferma del- discorso potrebbe ampliarsi ancora Quindi, abbiamo davanti due strade: o, come ha
RAPPORTO UOMO-MACCHINA l’esteso apprezzamento dell’app); – non ne giustifica automaticamen- fatto il sacerdote, chiudiamo stizziti i nostri
ATTENDIBILITÀ E INFALLIBILITÀ più di 53 milioni di modifiche effet- te l’utilizzo. Il fatto che una tecnica Comunicazione agli abbonati profili (o le nostre dirette digitali) perché non ci
Gentile direttore, tuate alla mappa di Waze ogni mese funzioni, in altre parole, non basta di hanno dato i risultati di consenso sperati o
scrivo in merito a un articolo di Raul (a conferma dell’attendibilità dei da- per sé a fondare ogni sua applica- impariamo a produrre contenuti pensando
Gabriel pubblicato sul quotidiano e ti inseriti e delle previsioni); 12 mi- zione; nella prospettiva dell’umane- Con l'avvio della Fase 2 e la progressi- soprattutto ai bisogni delle persone e ai loro
online il 14 aprile dal titolo «Pande- lioni di utenti inseriscono segnala- simo, della cui necessità proprio in va riapertura di tutte le attività, anche interessi (e non solo ai nostri).
mia e diritti. Presunzione di conta- zioni su Waze ogni mese (a confer- questi tempi di pandemia è difficile Sembra facile, ma non lo è. Perché la tentazione
gio: la statistica può comprimere la li- ma dell’attendibilità dei dati inseriti dubitare. Ogni persona è chiamata a i servizi postali tornano alla normalità di essere egoriferiti e di comunicare nel digitale
bertà?» ( https://tinyurl.com/ma- e delle previsioni); 60 milioni di inci- uno sforzo di approfondimento, di delle consegne. Da sabato 9 maggio, dall’alto verso il basso (dove invece la
pswaze ). Purtroppo abbiamo ri- denti riportati su Waze ogni mese dal- analisi, di consapevolezza, proprio dunque, riprenderà anche l'invio del comunicazione è sempre orizzontale) è sempre
scontrato che nell’articolo sono ri- la community (a conferma dell’at- per orientare sé stesso nel mondo e, in agguato. Ma se non le contrastiamo
portate informazioni e opinioni ne- tendibilità dei dati inseriti e delle pre- auspicabilmente, per orientare il nostro giornale ai centri di imposta- rischiamo di trasformarci in «pavoni digitali».
gative su Waze, non supportate da visioni). Ringrazio per la collabora- mondo verso la conquista e la dife- zione e la conseguente consegna a do- Che possono avere anche un po’ di successo, ma
fonti e a volte proprio non corrette zione e resto a disposizione per ulte- sa del bene comune. micilio della copia cartacea per gli ab- alla lunga annoiano e vengono abbandonati.
che danneggiano l’azione altamente riori chiarimenti. Edoardo Castagna Tanto più ora che abbiamo tutti bisogno, più
altruista che invece la community Milena Ronzoni responsabile delle pagine bonati all'edizione del sabato. che mai, di concretezza e di verità.
dell’app svolge quotidianamente. Ufficio stampa di Waze culturali di Agorà © RIPRODUZIONE RISERVATA

WikiChiesa Il santo del giorno


GUIDO MOCELLIN MATTEO LIUT
Madonna di Pompei
piante in tempo di siccità». E ne trae auspicio per la fase alla Beata Vergine del Rosario
Un gruppo di cristiani della linfa due della comunità cristiana: «Coltivare nelle persone ra- Il valore profetico di un gesto pensava all’umanità intera sem-
dici profonde e salde, e, non disgiunta, la sensibilità so- pre alla ricerca della luce della
si incontra in un blog collettivo ciale». Credo che il bel post di Pisani rappresenti bene l’e- che apre alla vera speranza speranza. Arrivato in Campania
voluzione che questo blog ha conosciuto lungo gli anni, come amministratore dei beni
e che da qualche settimana è stata vidimata da un radi- di una contessa, Longo, dopo un

S u "Vino Nuovo", blog collettivo sul quale spesso e vo-


lentieri mi soffermo, il post di ieri ( bit.ly/2T0nyY7 ) por-
ta la firma di Lorenzo Pisani. Consapevole che non è an-
cale restyling grafico e dalla costituzione in Associazione.
Nato dieci anni fa da un’idea di Giorgio Bernardelli, ha vi-
sto via via crescere e modificarsi il gruppo degli autori più
I l Rosario è un perenne atto di
affidamento, un gesto che u-
nisce il cuore dell’orante con il
periodo di crisi, grazie a un do-
menicano ritrovò fiducia grazie
al Rosario. Guidato dalla spiri-
cora il tempo per redigere il «bilancio» di «queste giorna- coinvolti (tutti volontari) attingendo sempre meno all’a- cuore di Maria, “casa” di Dio e tualità mariana progettò la nuo-
te in casa», l’autore annota comunque qualche «appun- rea dei comunicatori di professione e sempre più a quel- porta che conduce alla speran- va Pompei dove, nel 1875, arrivò
to», come di chi guarda verso la nave dalla quale sta scen- la di altri, fecondissimi cristiani e cristiane «della linfa» (im- za. Un’esperienza che in questo il quadro della Vergine oggi al
dendo a conclusione di un lungo viaggio. magine cara al cardinal Martini). Come Pisani, che dice momento sta riunendo la Chie- centro della devozione.
Le sue parole costeggiano i tratti ordinari e straordinari di sé: «Ho famiglia (moglie e due figlie) e lavoro (insegnare sa in una supplica collettiva. Un Altri santi. San Desiderato di
della «convivenza prolungata» con i propri familiari, la matematica) e questo basterebbe a riempire le giornate». cammino semplice e popolare Bourges, vescovo (VI sec.); bea-
consapevolezza del prezzo diverso pagato dalle diverse ge- Laici che, pur sapendo che l’impegno prioritario è nel che guida al centro del mistero ta Ulrica Nisch, religiosa (1882–
nerazioni, il «qualcosa» fatto per gli altri, comunque «trop- «mondo vasto e complicato» che sta «oltre il sagrato e il dell’uomo, con tutte le sue atte- 1913).
po poco». Infine riconosce un’«ispirazione» religiosa: «Ab- web», nei blog come "Vino Nuovo" e nei social network se e le sue paure. Quando l’av- Letture. At 13,26–33; Sal 2; Gv
biamo laicamente santificato il tempo nelle opere della hanno trovato i canali per condividere la loro ricchezza vocato Bartolo Longo (1841– 14,1–6.
famiglia, della casa, del lavoro in casa. Radici profonde ci di parole e di opere. 1926) progettò la “città–santu- Ambrosiano. At 11, 1–18; Sal 66
hanno consentito di cercare il necessario, come fanno le © RIPRODUZIONE RISERVATA rio” di Pompei dedicata proprio (67); Gv 7,25–31.

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


www.avvenire.it
@ Continua la nostra serie di articoli #nonciarrendiamo: storie di
resistenza alla pandemia. Oggi il video delle sale di comunità Venerdì 8 maggio 2020 IDEE E COMMENTI 3

LA RIFLESSIONE Oltre l’urgenza di interventi finanziari per i settori in crisi, dall’editoria ai musei fino allo spettacolo

Come ripartire da una cultura


R
iaperture, appelli, richieste di sgra-

che non arrivi solo la sera


vi fiscali e di finanziamenti straor-
dinari: tutti i provvedimenti che in
questi giorni vengono invocati a favore
della cultura – dal teatro ai musei, dall’e-
ditoria alla lirica, dal cinema ai festival di
ogni tipo – rispondono a un oggettivo cri-
terio di urgenza. C’è da sventare il rischio
che la recessione travolga un settore mol-
to ampio, che già prima dell’emergenza Umanistica, ma anche scientifica, sempre scientifica e l’umanistica, su cui si soffer-
mava sessant’anni fa Charles Percy Snow.
elemento che possa intervenire a poste-
riori, ma rappresenta la gestione stessa
coronavirus denunciava fragilità e incer-
tezze. Ma un piano di intervento econo-
mico, per quanto articolato e imponente,
in dialogo reciproco. E soprattutto come Un Paese di scarsa cultura scientifica co-
me l’Italia è pressoché condannato, sotto
l’urto della calamità, a fare della scienza
della crisi. Ed è pressoché inconcepibile
che, in un Paese che negli ultimi decen-
ni ha ossessivamente investito sulla for-
avrebbe scarsa efficacia se prima non ci si
accordasse su quello che la cultura può
strumento per progettare il domani, un feticcio, una fonte di certezze inappel-
labili, un’autorità indiscutibile anche nel
mazione universitaria dei comunicato-
ri, non si sia subito avvertita la necessità
effettivamente fare per il bene del Paese.
Non si tratta di riportare in servizio l’am-
e non come un patrimonio del passato momento in cui quella stessa autorità pro-
clama la propria temporanea ignoranza
di fornire informazioni semplici, chiare,
prive di contraddizioni. Rispetto al so-
bigua categoria del "petrolio italiano" (che (del Covid-19 non sappiamo ancora ab- vrapporsi di voci e disposizioni, la ri-
dà dell’esperienza culturale l’immagine bastanza e non sarà la moltiplicazione dei sposta dei cittadini è stata molto più re-
statica di un patrimonio sedimentato, dal ALESSANDRO ZACCURI pareri ad accrescere la nostra conoscen- sponsabile e compatta di quanto si po-
quale si può trarre vantaggio solo per via za). La sintesi di questa confusione è of- tesse temere. Ma questo è un risultato di
estrattiva), né di ripetere la pur nobile for- ferta dal pregiudizio per cui "i numeri non cui nessuno, al momento, può rivendi-
mula dell’"utilità dell’inutile", che di nuo-
vo si presta a essere fraintesa, come se il
discorso fosse sempre da spostare su un
cezione distaccata e libresca, ecco che la
cultura è qualcosa che arriva sempre do-
po, sempre alla sera. Alla fine dei proces-
A ltrimenti, appunto. Per capire quali
possano essere le conseguenze di u-
na cultura vanamente idealizzata e con-
mentono". Sinceri finché si vuole, nean-
che i numeri possono sottrarsi all’esigen-
za dell’interpretazione, che è esattamen-
care il merito. Semmai, è l’eredità di una
dignità che, nonostante tutto, non è mai
venuta meno: di una cultura, ancora u-
più piano più elevato rispetto alla quoti- si, quando tutto è stato deciso e si può cretamente mortificata basta guardare al- te ciò che sarebbe servito in questi mesi na volta, che gli italiani hanno
dianità. Come se, per intenderci, la prosa tutt’al più cercare di abbellire il già fatto. la cronaca delle ultime settimane, duran- per evitare lo smarrimento – a tratti pros- costruito con la passione istin- E non si può
del giorno coincidesse con l’"hosteria" che Ma la cultura non è la pianta d’apparta- te le quali la generosità di molti non ha simo al panico – derivante dal quotidia- tiva che scaturisce dal ricono- marginalizzare
Niccolò Machiavelli descrive in una sua mento che si compra una volta che la mo- potuto nascondere - anzi, ha reso più e- no conteggio aritmetico dei contagiati, dei scersi parte di una comunità. la dimensione
celebre lettera: un posto prosaico e chias- bilia è stata sistemata. La cultura è sì una vidente - la debolezza di un impianto ge- ricoverati, dei morti e dei guariti.
spirituale,
soso dove ci si ingaglioffisce «giuocando
a cricca, a trich-trach» in attesa che, su-
bentrata la poeticità della sera, ci si pos-
pianta, ma in un’altra accezione. È il trac-
ciato dell’appartamento, è il progetto del-
la casa che si sceglie di abitare. Sta all’ini-
nerale che insiste nel tenere in subordine
il pensare rispetto al fare, negando così al
fare la qualifica di pensiero in azione (la U n errore di comunicazione, si po-
trebbe dire, non fosse che l’obiezio-
U na cultura della cura fonda-
ta sul dialogo fra medicina
e filosofia, una cultura dell’inte-
che chiama in
causa la
sa rivestire dei «panni reali e curiali» che zio dei processi, non alla fine. Altrimenti cosiddetta "intelligenza della mano") che ne tradisce un altro equivoco riconduci- riorità che renda meno insop-
soli si adattano alle buone letture. non ha alcuna utilità, nemmeno quella originariamente gli compete. La pande- bile alla mentalità del dopo. Nella gestio- portabile la prova del distan-
presenza e il
dell’inutile. Altrimenti non riesce neppu- mia ha portato alla luce, anzitutto, la già ne di una crisi senza precedenti come l’at- ziamento e del confinamento ruolo della
Chiesa
S i esagera, ma non troppo. Per due mo-
tivi. Il primo, implicito nella citazione
appena richiamata, è il riflesso condizio-
re a fare da ornamento. ricordata frattura tra le "due culture", la tuale, infatti, la comunicazione non è un domestico, una cultura degli af-
fetti che si strutturi sulla consi-
stenza dei sentimenti e non sulla vola-
nato per cui in Italia parlare di cultura si- Non si tratta di tilità delle emozioni. Non che tutto que-
gnifica parlare di cultura umanistica. In- riportare in sto sia mancato o stia mancando in as-
dispensabile oggi più che mai, ma non servizio soluto. È mancata, però, la consapevo-
nell’accezione purtroppo ancora corren- lezza che anche questo – specialmente
te, che pare aver recepito poco o nulla del l’ambigua questo – è cultura. In un intreccio tanto
dibattito internazionale sull’evoluzione categoria del fitto inoltre, non può più essere margi-
delle humanitates in humanities, ossia in "petrolio italiano" nalizzata la dimensione spirituale: quel-
un sistema di criteri e di conoscenze da la cultura dell’invisibile, se così voglia-
mettere in relazione alle istanze del pre-
(che dà mo definirla, che chiama in causa la pre-
sente e non di un passato ridotto ad alibi l’immagine statica senza e il ruolo della Chiesa. Non è que-
nostalgico. In questo senso si potrebbe af- di un qualcosa di stione di rivendicazioni, ma di adesione
fermare che anche in Italia, a dispetto di sedimentato), né alla realtà. Il cristianesimo non sarà una
ogni superficiale orgoglio classicista, si av- cultura, come giustamente avvertiva
verte da tempo un difetto di umanesimo,
di ripetere la pur Mario Pomilio, eppure con la cultura
che si traduce in difetto di elaborazione nobile formula condivide un atteggiamento di realismo
critica, di attitudine innovativa, di pro- dell’"utilità radicale. Voler vedere le cose come so-
pensione alla complessità. dell’inutile" no, non illudersi di sapere, ammettere
che c’è sempre qualcosa da imparare:

E con questo siamo al secondo motivo


per il quale il nostro Machiavelli in ca-
ricatura è in fin dei conti plausibile. Se del-
questa è la direzione da prendere se non
vogliamo rassegnarci alla cultura del do-
po e al rimpianto dell’altrimenti.
la cultura si continua a nutrire una con- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Scelte formative, organizzative e fondi: ecco i punti del Cnesc Secondo: cambieranno i profili dei giovani, finalmente: l’inserimento dei Certezze sbagliate a partire dal lessico. Quali cicatrici porteranno?
giovani stranieri residenti stabilmente in Italia, l’accoglienza di giovani ita-
SERVIZIO CIVILE: PRENDIAMO liani senza diploma sono sfide già attuali. In un Scu da 100mila giovani in
servizio per un anno, i laureati saranno una minoranza. La mixité socio- I NOSTRI FIGLI E IL CORONAVIRUS
SUL SERIO L'APPELLO DEI 53 culturale del Servizio civile francese va costruita anche nel nostro. A mag-
gior ragione con l’obiettivo di integrare il Scu con alcuni programmi co- FACCIAMOCI GIUSTE DOMANDE
munitari e con altri Servizi civili nazionali (Francia, Germania, Belgio). Ma
servono politiche strutturali di formazione del personale degli enti, a co-
minciare dalle conoscenze linguistiche. DANIELE MENCARELLI
fatti, segna con evidenza una distan-
LICIO PALAZZINI
Terzo: quali finanziamenti? Oggi ci sono due finanziatori del Scu: il bilan- za di sguardo e sensibilità, un distac-

C L
aro direttore cio statale per l’assegno e l’assicurazione ai giovani (5.500 euro per dodici a pandemia da corona- co tra mondo adulto e mondo del-
nel dibattito sul Servizio civile universale (Scu) riaper- mesi) e quello degli enti accreditati per i costi del personale (e la sua for- virus che ha investito l’infanzia.
to da "Avvenire" con il lancio della proposta-appello mazione e aggiornamento), per le sedi e le attrezzature, per le attività. Gli l’intero pianeta, com- Dal tema dell’istruzione a uno sguar-
di 53 intellettuali e accademici ( https://tinyurl.com/rqare9d ), vor- enti più qualificati investono per ogni persona in Scu una somma simile a plice anche l’arrivo della bella stagio- do più ampio, a una domanda, che
remmo portare il contributo di chi opera da molto tempo per la con- quella dello Stato. Una dotazione a regime di 600 milioni all’anno da parte ne, inizia ad allentare la sua presa. Co- deve interrogare tutti, a partire da
creta realizzazione dei valori e delle finalità di questa bella istituzione dello Stato (costo annuo di un contingente di 100.000 persone in Italia e 2.000 me al termine di un conflitto, inizia la chi scrive. Noi adulti, genitori, in
repubblicana. Istituzione colpita dalla pandemia con il blocco delle at- all’estero) significherebbe almeno altrettanto dal Terzo settore e dalle Am- stagione della ricostruzione, termine particolare quelli che hanno figli
tività a marzo, in ripresa da poche settimane, a cui abbiamo molto con- ministrazioni locali. A queste risorse nazionali si potrebbero aggiungere improprio visto che il virus che ha bambini, nel corso di questi due
tribuito (9.500 dei 23.000 giovani impegnati sono nelle 27 organizzazioni fondi europei. Indichiamo tre direzioni. I fondi dell’European Voluntary mietuto migliaia e migliaia di vittime mesi e oltre di pandemia ci siamo
della Cnesc). Istituzione che ha di fronte il pesante impatto di medio Service possono sostenere la misura dei tre mesi in un Paese Ue per com- non ha distrutto nulla di materiale. chiesti veramente cosa sentissero i
periodo della pandemia sugli enti accreditati, soprattutto, ma non so- battere gli stereotipi nazionalistici; i fondi di Garanzia Giovani, svincolati Ci ha devastato altrove, nella psiche, nostri figli? Abbiamo tentato di im-
lo, del Terzo settore. Già dalle prossime settimane dovremo attrezzarci dal limite geografico di attivazione, possono sostenere l’intervento verso i negli affetti, nelle economie di molti medesimarci nei loro sentimenti? In
al distanziamento fisico quando l’80% degli impieghi dei volontari ha Neet; gli interventi per le soft skylls (le competenze trasversali: lavoro in grup- che avevano già prima della pande- quello che provavano, spesso senza
caratteristiche di diretta relazione personale. po, capacità comunicativa, resistenza allo stress) possono essere impiega- mia non pochi problemi a riguardo. dircelo direttamente?
Quella missione educativa e formativa che l’Appello dei 53 chiede al Scu ti per la valorizzazione del capitale umano generato dal Scu. Gli analisti di ogni settore umano Oppure è accaduto il contrario? E le
è la nostra ragion d’essere. Educare alla gestione nonviolenta dei conflit- Quarto: quale governance? Innanzi tutto, c’è da mantenere la sussidiarietà hanno cominciato a illustrare quel parole con cui ci avviciniamo all’in-
ti è oggi essenziale. E dotare il nostro Paese di una difesa civile non è un che caratterizza da sempre il Scu, altrimenti come sarebbe possibile che un che ci aspetterà nei mesi che ver- fanzia stanno lì a dimostrarlo, ovve-
lusso. Se fu il Piano Marshall, con i suoi dispositivi di cooperazione fra gli Dipartimento con poche decine di persone possa governare una realtà che ranno. E in particolare quelli legati ro che abbiamo preteso di alzare lo-
Stati, a fare la differenza positiva rispetto alla dura Pace di Versailles, og- vede 30mila giovani in servizio e migliaia di organizzazioni sul campo? La all’economia e alla finanza, con to- ro al nostro sguardo, alla nostra età,
gi a fare la differenza, anche sulla qualità della democrazia, è la capacità collaborazione fra Dipartimento, Terzo settore ed enti religiosi è stata una ni più o meno devastanti, vedono al nostro mondo di interessi mate-
di affrontare le solitudini, le emarginazioni, la povertà con cittadini dal- delle condizioni di questa sussidiarietà. Nell’ultimo anno, positivi passi so- tutti nel prossimo futuro una crisi riali, rendendoli un prodotto della no-
le concrete abilità ed educati al civismo e alla solidarietà. Ci permettia- no stati compiuti dal Dipartimento per avere una effettiva partecipazione drammatica, che investirà inevita- stra vita, un investimento da proteg-
mo di indicare alcuni punti essenzia- alla costruzione delle scelte di fondo di Re- bilmente tutti. gere dagli attacchi del mercato.
li per questo obiettivo. gioni e Pubblica amministrazione. Questa Anche sul fronte dell’istruzione si par- I bambini come hanno vissuto nel lo-
Primo: la programmazione plu- SSAS LA SAPIENZA felice congiuntura, che ha permesso un la di ripartenza, di nuove formule ro cuore questa pandemia? Quali ci-
riennale dei contingenti di giovani Piano triennale 2020-22 e un Piano an- d’insegnamento che tengano conto catrici gli rimarranno? Di questi me-
da accogliere. La cifra dei 50mila al- Oggi dibattito online con i promotori nuale 2020 centrato su larga parte degli o- del virus, perché con questo nemico si di clausura, di tutte le immagini di
l’anno che il ministro Spadafora ha biettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu, va sta- invisibile ci dovremo convivere per disperazione e morte, della paura di
indicato il 9 aprile scorso ( htt- Oggi pomeriggio, alle 14, si svolgerà un dibattito on- bilizzata e portata nei territori, rifuggendo un po’, e questo è l’unico dato certo abbracciare quello che ieri era il mi-
ps://tinyurl.com/sondfup )in dia- line, tramite la piattaforma Zoom, sul Servizio Civile da centralismi e dirigismi. La maldestra di quel che ci aspetta. Ciò che sor- gliore amico, di tutto questo cosa si
logo con lei, direttore, è l’avvio per Universale a partire dall’Appello dei 53 lanciato un riforma della Consulta nazionale del Ser- prende, riguardo al tema dell’istru- porteranno per la vita intera?
il 2021, ma dobbiamo arrivare, en- mese fa, era il 7 aprile, su "Avvenire". L’incontro sarà vizio civile del 2017 non ci è di aiuto. Ser- zione, è l’approccio linguistico, si par- Non ci sono risposte. Ognuno dei no-
tro il 2023, a raddoppiare questo virtualmente ospitato dalla Scuola superiore di studi ve una governance in cui gli attori del si- la dei nostri figli in termini di pro- stri figli vivrà una sua declinazione
contingente. L’effetto "contagio po- avanzati (Ssas) dell’Univeristà di Roma La Sapienza stema dialoghino con il Parlamento e il Mi- duttività scolastica, di resa formati- personale, unica e irripetibile, di quel
sitivo" che ha citato Luigi Bobba ( diretta da Giuseppe Ciccarone. Partecipano, oltre al- nistro delegato in modo costante. va, di rendimento da proteggere. Si che ha patito oggi per questa pan-
https://tinyurl.com/y8facmr2 ) tra i lo stesso Ciccarone, Gian Vittorio Caprara, Luigi Bob- Infine, va superata l’autoreferenzialità, per usa nei loro confronti un lessico che demia da coronavirus. Noi adulti,
giovani, avverrebbe anche per l’offer- ba, Vanni Rende Marco Santambrogio, Raffaella Ru- questo è importante la disponibilità degli prende in prestito dal mondo del la- padri e madri, una sola cosa pos-
ta di impieghi da parte degli enti. Già miati, Lucia Coiro e Marco Tarquinio, moderati da Lu- illustri firmatari dell’Appello dei 53 a col- voro, dell’industria, dell’economia. siamo fare: alleggerirgli il carico.
in passato gli enti hanno proposto im- ca Liverani. Si può seguire il simposio via piattaforma laborare alla formazione dei giovani in Scu Chissà cosa ne avrebbero pensato il Rendere la loro memoria un luogo
pieghi per più di 100mila giovani. Nel Zoom all’indirizzo https://sissa- a fronte delle "grandi innovazioni" che so- maestro Manzi, o il maestro Giorgio dove convivono ricordi negativi ac-
giro di un paio di anni possiamo tor- it.zoom.us/j/91964129822?pwd=MkVVYk9DM0V1UkZ no all’ordine del giorno. Caproni, o i migliaia e migliaia di in- canto a tanti bellissimi. Abbassarci,
narci. Ma è la stabilizzazione del con- ySFdCTnR1eWJndz09 (password, se richiesta, Presidente della Consulta nazionale enti segnanti che approcciano ai loro a- con umiltà e amore, alla loro straor-
tingente la chiave di volta. Su questo 054987). di servizio civile (Cnesc) lunni come a figli da crescere ed e- dinaria altezza.
ha ragione il ministro Spadafora. ©
RIPRODUZIONE RISERVATA ducare con amore. Quel lessico, in- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Link1 http://edicola.xp3.biz/ Link2 https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

4 PRIMO PIANO Venerdì 8 maggio 2020

Coronavirus:
la fede
Dal 18 maggio Messe col popolo
Cei e Governo firmano il protocollo per la ripresa. Bassetti: frutto di profonda collaborazione e sinergia
Conte: misure per garantire le modalità più sicure. Lamorgese: ottimo risultato di un lavoro fatto insieme
VINCENZO R. SPAGNOLO tenere unite le esigenze di dato un ottimo risultato» e IL FATTO
Roma tutela della salute pubblica aggiunge che un «analogo
con indicazioni accessibili e impegno abbiamo assunto L’accordo

L’ sui culti
attesa firma del fruibili da ogni comunità ec- anche con le altre confes-
protocollo che clesiale», osserva la Cei. sioni religiose», in risposta a riguarda tutte
consente la ripre- Soddisfazione viene mani- quanto i rappresentanti di
sa delle celebrazioni liturgi- festata dall’esecutivo. Le mi- altre fedi, come quella e- le confessioni
che coi fedeli è arrivata ieri sure di sicurezza previste nel braica e quella islamica, a- religiose
mattina a Palazzo Chigi. L’at- testo, che consente il ritorno vevano chiesto nei giorni La firma L’obiettivo
to, siglato dal cardinale pre- delle Messe con i fedeli dal scorsi. Sempre dal Viminale del
sidente della Cei Gualtiero 18 maggio, «esprimono i il sottosegretario Achille Va- protocollo è coniugare
Bassetti, dal presidente del contenuti e le modalità più riati parla di una «buona no- per la la salute pubblica
Consiglio Giuseppe Conte e idonee per assicurare che la tizia» e di un atto «che con- ripresa con indicazioni
dal ministro dell’Interno Lu- ripresa delle celebrazioni sentirà ai fedeli di riavvici- delle il più possibile
ciana Lamorgese, entrerà in con il popolo avvenga nella narsi, pur nel rispetto del Messe con
vigore da lunedì 18 maggio. maniera più sicura», dichia- necessario distanziamento, il popolo. praticabili da
«Il testo giunge a conclusio- ra il premier Conte, ringra- alle celebrazioni». In Parla- Da sinistra ogni comunità
ne di un percorso», si legge ziando la Cei «per il soste- mento, il deputato dem Ste- il cardinale ecclesiale
in una nota della Conferen- gno morale e materiale che fano Ceccanti segnala co- Bassetti
za episcopale, che ha visto sta dando all’intera colletti- me la firma del protocollo presidente
la collaborazione tra l’epi- vità nazionale in questo mo- avvenga «a solo un giorno della Cei,
scopato italiano, il premier mento difficile per il Paese». di distanza dal voto della il premier
e la titolare del Viminale, Bassetti ricorda come il pro- Camera» e auspica che «il Conte e
coadiuvata dal capo diparti- tocollo sia frutto di una tavolo con tutte le confes- il ministro
mento per le Libertà civili e «profonda collaborazione e sioni diverse dalla cattolica, Lamorgese
l’Immigrazione Michele di sinergia fra il governo, il Co- come richiesto dal Parla- / Lapresse In alcune
Bari, dal capo di gabinetto mitato tecnico-scientifico e mento, consenta a tutti i
Alessandro Goracci e con la Cei, dove ciascuno ha fat- cittadini di praticare il pro- regioni sono
l’ausilio del comitato tecni- to la sua parte con respon- prio culto». sospese dal
co-scientifico che assiste il sabilità». Il presidente dei ve- Soddisfazione è stata e-
governo nelle valutazioni. scovi italiani ribadisce inol- spressa dalle diocesi e dalle
23 febbraio
Nel rispetto della normativa tre «l’impegno della Chiesa Conferenze episcopali re-
sanitaria disposta per il con- a contribuire al superamen- gionali, come ad esempio L’OMELIA A CASA SANTA MARTA Le chiese sono
tenimento e la gestione del- to della crisi in atto». Alla sua quella dell’Umbria e quella sempre rimaste
l’emergenza epidemiologi- voce si unisce quella del se- della Toscana, che si impe- La preghiera di Francesco per gli artisti: senza il bello non c’è il Vangelo aperte, ma in alcune
ca da coronavirus, il proto- gretario generale della Cei, gna «a un’attenta ricezione regioni le Messe con il
collo indica alcune misure il vescovo Stefano Russo. delle disposizioni concor- «Ieri ho ricevuto una lettera di un gruppo di arti- polo d’Israele, annunciando che è Gesù il Salva- popolo sono sospese
da ottemperare con cura. Ri- «Penso sia un segno bello il date» e a «evitare ogni fuga sti: ringraziavano per la preghiera che noi abbia- tore atteso. La deviazione «più pericolosa» dei cri- dalle ore 18 del 23
guardano l’accesso ai luoghi fatto di essere arrivati a que- in avanti», sottolinea il car- mo fatto per loro. Vorrei chiedere al Signore che stiani «oggi e sempre» – ha detto il Papa – è sen- febbraio scorso, pochi
di culto in occasione di ce- sto protocollo», dichiara a dinale arcivescovo di Firen- li benedica perché gli artisti ci fanno capire cosa za dubbio «la mancanza di memoria di apparte- giorni dopo l’avvio
lebrazioni liturgiche; l’igie- InBlu Radio ritenendo «im- ze, Giuseppe Betori. E la sof- è la bellezza e senza il bello il Vangelo non si può nenza a un popolo. Quando manca questo ven- dell’emergenza Covid-
nizzazione di luoghi e og- portante aver dato come ferenza per il digiuno euca- capire. Preghiamo un’altra volta per gli artisti». gono i dogmatismi, i moralismi, gli eticismi, i mo- 19. Lo stop esteso a
getti; le attenzioni da osser- data d’inizio un giorno fe- ristico, aggiunge l’arcivesco- Così Papa Francesco, rinnovando un pensiero a- vimenti elitari. Manca il popolo». Papa Francesco tutta Italia risale
vare nelle liturgie e nella ce- riale in modo tale da per- vo di Spoleto-Norcia, Rena- gli artisti, ha introdotto ieri mattina la Messa pre- invita a chiedere al Signore questa coscienza di invece al 9 marzo. Le
lebrazione dei sacramenti; mettere alle comunità di fa- to Boccardo, «ci aiuta forse a sieduta a Casa Santa Marta. Nell’omelia France- popolo, che la Madonna ha cantato nel suo Ma- Messe sono state
la comunicazione indirizza- re una verifica». valorizzare ancora di più il sco ha commentato il passo degli Atti degli Apo- gnificat e Zaccaria nel suo Benedictus: «Noi sia- celebrate, ma in
ta ai fedeli; e alcuni suggeri- Dal canto suo, il ministro La- grande dono» del sacra- stoli (At 13, 13-5) in cui Paolo, giunto ad Antiòchia mo il santo popolo fedele di Dio» che «nella sua assenza di popolo,
menti generali. «Nel predi- morgese sottolinea come «il mento dell’altare. in Pisìdia, spiega nella sinagoga la storia del po- totalità ha il fiuto della fede». (Red.Cath.) anche nella Settimana
sporre il testo si è puntato a lavoro fatto insieme abbia © RIPRODUZIONE RISERVATA Santa e a Pasqua.

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


Venerdì 8 maggio 2020 PRIMO PIANO 5

Coronavirus:
la fede
Mascherine, distanza, niente cori
La Comunione soltanto sulle mani
tuare le norme di sicurezza. le, porte di ingresso e porte di Temperatura corporea e ma- particolare attenzione a favo- tra loro la distanza prevista. IL TESTO
MIMMO MUOLO
Roma Vediamo, dunque, di esami- uscita, da lasciare aperte du- scherine. Sarà obbligatorio rire il ricambio dell’aria. Le ac- Per l’animazione musicale, sì
narle punto per punto. rante l’accesso e il deflusso, per i fedeli accedere con la quasantiere resteranno vuote. alla presenza di un organista, Tra le regole

C l’igienizzazione
he l’attesa non doves- L’accesso. I parroci dovranno cosicché i fedeli non debbano mascherina e naturalmente La distribuzione della Comu- ma non a quella del coro. Si o-
se essere ancora lunga innanzitutto individuare il nu- toccare le maniglie. In ogni ca- non potrà entrare chi presen- nione. Per distribuire la Co- mettano anche i libretti per i delle chiese dopo
lo si era capito già nei mero massimo di fedeli che la so bisognerà evitare ogni for- ta sintomi influenzali o una munione il celebrante, o il mi- canti che in condizioni nor-
giorni scorsi. Ora c’è anche la chiesa può contenere, nel ri- ma di assembramento, sia in temperatura corporea pari o nistro straordinario dell’Eu- mali erano reperibili sui ban- ogni celebrazione
data del 18 maggio a certifi- spetto delle norme sul distan- chiesa, che in sagrestia e negli superiore ai 37,5° centigradi caristia, dovrà igienizzare le chi, o sussidi di altro tipo. Le Acquasantiere
carlo ufficialmente. E ci sono ziamento fisico: un metro la- altri ambienti annessi. Il do- (non è previsto invece l’uso mani e indossare i guanti mo- offerte non saranno raccolte vuote e niente
soprattutto le regole, codifica- terale e frontale. Dunque il cumento chiede inoltre che si obbligatorio di termoscanner nouso e la mascherina, aven- durante la celebrazione, ma
te nel protocollo Cei-Governo protocollo conferma che ci sa- favorisca, per quanto possibi- all’ingresso). Si ricordi ai fe- do cura di offrire la particola depositate dai fedeli in appo-
scambio di pace
firmato ieri a Palazzo Chigi, a ranno ingressi contingentati, le, l’accesso delle persone di- deli, prescrive il Protocollo, consacrata senza venire a con- siti contenitori collocati agli La capienza
sancire le modalità con cui si controllati dai volontari della versamente abili, prevedendo «che non è consentito l’acces- tatto con le mani dei fedeli. ingressi o in altro luogo rite- decisa dal parroco
potrà tornare a Messa. Ap- parrocchia muniti di guanti luoghi appositi per la loro par- so a coloro che sono stati in Anche in questo momento nuto idoneo. Naturalmente I volontari
prezzabile appare tra l’altro la monouso, mascherina e segno tecipazione alle celebrazioni. contatto con persone positive della Messa occorrerà rispet- (come già era stato disposto
decisione di riaprire alla par- di riconoscimento, in modo Sarà facoltà dei parroci au- a Sars-Cov-2 nei giorni prece- tare la distanza di sicurezza di prima del lockdown) non ci si
per il controllo
tecipazione fisica dei fedeli di che sia vigilato il raggiungi- mentare il numero delle Mes- denti». almeno un metro. scambierà il segno della pace. e l’assistenza
lunedì. Le celebrazioni feriali, mento del numero massimo se, se l’affluenza dei fedeli do- Igienizzazione. I luoghi delle Le altre disposizioni liturgi- Gli altri Sacramenti. Tutte ai fedeli presenti
infatti, sono meno affollate di consentito. I fedeli, entrando, vesse superare significativa- celebrazioni e le sagrestie van- che. Il protocollo raccoman- queste disposizioni si appli-
quelle festive. I parroci e le co- dovranno rispettare una di- mente il numero massimo di no igienizzati regolarmente al da inoltre di ridurre al mini- cano anche alle celebrazioni
munità parrocchiali avranno stanza di sicurezza di almeno presenze consentite. Even- termine di ogni liturgia. Idem mo la presenza di concele- diverse da quella eucaristica o
dunque un tempo di “rodag- 1,5 metri. Lo stesso vale per tualmente si può valutare an- i vasi sacri, le ampolline e gli branti e ministri durante le ce- inserite in essa: Battesimo,
gio” di cinque o sei giorni per l’uscita. Si raccomanda inol- che la possibilità di celebra- altri oggetti utilizzati come ad lebrazioni. Essi, anche sul pre- matrimonio, unzione degli in-
testare la loro capacità di at- tre di distinguere, ove possibi- zioni all’aperto. esempio i microfoni. Si faccia sbiterio, dovranno osservare fermi ed esequie. Le Cresime
sono per il momento rinviate.
SAN NICOLA A CISTERNINO
La Confessione, viene detto Pompei, oggi
■ Domande
?
invece, si svolga in luoghi am-
la Supplica
& risposte Don Semeraro: pi e areati, che consentano a
loro volta il pieno rispetto del-
le misure di distanziamento e
alla Vergine
con Sepe
Quali regole devo sono tranquillo la riservatezza richiesta dal sa-
cramento stesso.
Gli avvisi ai fedeli. Ogni ve- Oggi si svolgerà la
seguire per
andare a Messa?
noi siamo pronti scovo è invitato a rendere no-
to il protocollo attraverso le
modalità che assicurino la mi-
recita solenne della
Supplica alla Vergine
del Rosario di

D
Indossare la on Carmelo Semeraro è già gliore diffusione. In ogni caso Pompei. La
mascherina, igienizzare pronto. «Ne parlavo con i vo- all’ingresso delle chiese sarà celebrazione si terrà
la mani all’ingresso, lontari della parrocchia e ci e- affisso un manifesto almeno all’interno della
rispettare la distanza di ravamo attrezzati anche per misurare la con le seguenti indicazioni: Basilica mariana,
un metro dagli altri febbre all’entrata della chiesa. Non è più numero massimo di parteci- senza la
fedeli obbligatorio, ma penso che per maggior panti consentito in relazione partecipazione dei
sicurezza lo faremo». Don Carmelo è il alla capienza dell’edificio; di- fedeli. La Supplica e la
Quando non parroco di San Nicola a Cisternino, pae- vieto di ingresso in caso di sin- Messa, che la
se in provincia di Brindisi e nella dioce- tomi influenzali o di tempera- precede, saranno
posso si di Conversano-Monopoli. È anche il vi- tura corporea pari o superio- presiedute dal
cario zonale e si è coordinato con gli al- re ai 37,5° e per chi sia venuto cardinale Crescenzio
partecipare? tri parroci soprattutto per definire il nu- in contatti con malti di Covid; Sepe, arcivescovo di
Non posso entrare se mero massimo dei fedeli che potranno obbligo di rispettare le distan- Napoli e presidente
ho la temperatura partecipare alle singole Messe. Nella sua ze di sicurezza, di igienizzare della Conferenza
superiore ai 37,5° e se chiesa ha calcolato le mani e di indossare la ma- episcopale campana.
ho sintomi influenzali e un centinaio di posti. scherina. La famosa preghiera,
respiratori «Non vedo grandi dif- © RIPRODUZIONE RISERVATA composta dal
ficoltà – sostiene – ad fondatore di Pompei, il
Come potrò fare applicare le regole del beato Bartolo Longo,
protocollo. Forse so- ALLA «MORETTA» DI ALBA nel 1883, è di grande
la Comunione?
Riceveremo l’ostia
lo la raccolta delle of-
ferte presenta qual-
che problematicità,
Padre Mela: qui attualità, soprattutto
in questo periodo di
emergenza, perché
consacrata sulle mani
dove la lascerà cadere il
sacerdote, che a sua
Don Semeraro ma più per l’abitudi-
ne dei fedeli a veder
passare qualcuno con il cestino. Biso-
alcune norme racchiude tutti i dolori
e le speranze della
famiglia umana. A
volta indosserà
maschera e guanti
gnerà avvertirli per tempo».
Per il resto don Semeraro e i suoi colla-
boratori hanno già pensato a come or-
le seguiamo già concelebrare il rito,
che avrà inizio alle 11,
l’arcivescovo prelato
Quali gesti non ganizzarsi in vista del 18 maggio. «Il grup- ENRICO LENZI di Pompei, Tommaso
po della Croce Rossa si occuperà di re- Caputo. Previste le
potrò compiere?
«H
golare l’ingresso alle celebrazioni. Sono o letto le norme che do- dirette su Canale 21,
anche dotati di termoscanner. All’inter- vremo seguire dal 18 mag- la tv campana che da
Non verrà fatto lo no della chiesa, invece, saranno i volon- gio e sono tranquillo». Pa- sempre segue le
scambio della pace. E la tari delle confraternite del Santissimo Sa- dre Lino Mela, degli Oblati di San Giu- celebrazioni del
raccolta delle offerte cramento, del Rosario e di San Quirico seppe, parroco al Santuario della Ma- Santuario mariano,
avverrà all’ingresso ad assegnare il posto a ciascun fedele». donna della Moretta ad Alba, si è messo Tv2000, l’emittente
dove sarà posto un Per il momento il parroco non ha previ- subito all’opera. «Nel pomeriggio ho già della Conferenza
contenitore. Non ci sto di aumentare il numero delle Messe fatto le misurazioni dentro la chiesa – episcopale italiana,
saranno libretti per i festive. «La più affollata era quella delle racconta il religioso – e potranno essere visibile sul canale 28
canti o foglietti 11 con oltre 200 persone, ma pregherò i presenti 150 fedeli nel rispetto delle nor- del digitale terrestre,
parrocchiani di distribuirsi nelle altre due me». Ma se fossero di più padre Mela ha 157 di Sky e 18 di
Come potrò Messe, alle 8 e in quella vespertina, che già una soluzione al- Tivusat, e in streaming
risultavano meno partecipate. Poi si ve- ternativa. «Accanto sulla pagina Facebook
confessarmi? drà. Certo, negli scorsi mesi ho avvertito al Santuario abbia- ufficiale del Santuario
un gran bisogno di comunità da parte mo un’area di 400 di Pompei. Il Santuario
La confessione avverrà dei fedeli. Sono felice di poterli rivedere, metri quadrati, che mariano della
in luoghi ampi e areati, anche se i contatti via social non si sono possiamo collegare Madonna del Rosario
con il distanziamento e mai interrotti». (M.Mu.) via streaming con di Pompei è stata una
la mascherina, ma © RIPRODUZIONE RISERVATA Segnali sulle panche dove non ci si dovrà sedere per la distanza / Siciliani l’interno della chie- delle tappe del
garantendo la sa» e così «nessuno pellegrinaggio
riservatezza dovrà tornare a casa Lino Mela mariano del Rosario
L’UNITÀ PASTORALE DI ANGHIARI NELLA DIOCESI DI AREZZO-CORTONA-SANSEPOLCRO se il tetto massimo di per l’Italia, promosso
Le chiese saranno presenze in chiesa sarà raggiunto». A ren- dai media Cei d’intesa

igienizzate? Don Bivignani: dovrò dire che non c’è più posto? dere tranquillo padre Mela è anche il fat-
to che alcune delle norme sono già ap-
plicate. «L’uso del dispenser per disin-
con la segreteria
generale della Cei.
Anche in quella
Sì, al termine di ogni GIACOMO GAMBASSI ammette –. Ogni domeni- vitati a diminuire il nume- a qualcuno “Non puoi en- fettarsi le mani è presente da tempo al- occasione – era il 15
Messa, mediante la ca qui ci sono otto Messe ro dei riti e a favorire la qua- trare in chiesa” è un para- l’ingresso della chiesa». Dunque si trat- aprile scorso – al

«P
pulizia delle superfici revedere un in sei chiese diverse, alcu- lità. Tuttavia siamo in un dosso ecclesiale. Comun- terà di potenziare i dispositivi all’ingres- termine del Rosario
con idonei detergenti. numero chiu- ne delle quali molto picco- periodo eccezionale...». Ad que c’è anche l’opzione so principale del Santuario, che «usere- l’arcivescovo prelato
Lo stesso accadrà per i so nelle Messe le. Non avrò certo a dispo- Anghiari don Bivignani delle Messe all’aperto, nel mo come entrata per la Messa». Anche Caputo aveva recitato
vasi sacri, le ampolline e indica che siamo ancora in sizione collabo- può contare su piazzale dell’oratorio». Ma la presenza di volontari non preoccupa: la Supplica alla
gli altri oggetti utilizzati una fase di emergenza. Co- ratori che possa- un laicato attivo. la gente tornerà? «Non im- «Abbiamo una comunità che partecipa Madonna di Pompei.
me del resto lo testimonia- no regolare l’af- «Nella chiesa magino né una partecipa- e che sa rendersi disponibile» spiega pa- Un gesto che sarà
Regole valide va la scelta di celebrare flusso in tutti i principale non zione maggiore, né una ri- dre Mela, che però una piccola preoccu- appunto ripetuto oggi
l’Eucaristia senza il popo- luoghi di culto e mancheranno i dotta a causa del virus. Ma- pazione alla fine la esprime. Riguarda la in assenza dei fedeli,
anche per le altre lo. Perché la Messa implica garantire l’igie- volontari che gari gli anziani avranno ti- igienizzazione della chiesa dopo ogni ce- che abitualmente
un convenire insieme sen- nizzazione delle controlleranno le more a uscire. Però non re- lebrazione: «Mi aspetto che si chiarisca gremiscono il sagrato
celebrazioni? za impedimenti». Don A- otto chiese. La entrate o il man- puto che le chiese saranno meglio in che termini si parla di igieniz- antistante il Santuario,
Il distanziamento e l’uso lessandro Bivignani ha 40 soluzione sarà tenimento delle semi-vuote. Anzi, la pan- zazione. Spero sia pulire con del disin- dove solitamente
di mascherine e guanti anni. E guida l’unità pasto- concentrare le Don Bivignani distanze di sicu- demia ha toccato nell’ani- fettante, anche se l’uso dei guanti po- avviene il rito della
valgono anche per rale di Anghiari, 5.500 ani- celebrazioni». rezza. Ma mi ma diverse persone. Ed è a trebbe ridurre il pericolo di contamina- Supplica con la
battesimi, matrimoni, me nel territorio della dio- Magari anche moltiplicar- preoccupa dover dire “È loro che dovremo guarda- zione». Comunque, conclude padre Me- celebrazione della
unzione degli infermi e cesi di Arezzo-Cortona- le. «È un’ipotesi possibile. tutto esaurito” quando sarà re con nuove proposte di e- la, «ci metteremo a fare le cose bene, sen- Messa.
funerali Sansepolcro. «Non sarà u- Anche se mi fa sorridere: raggiunta la capienza mas- vangelizzazione». za ansia». (Loreta Somma)
na passeggiata ripartire – per decenni siamo stati in- sima consentita. Ripetere © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
Link1 http://edicola.xp3.biz/ Link2 https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

6 PRIMO PIANO Venerdì 8 maggio 2020

Coronavirus:
la politica
Colf e braccianti, si media per l’intesa
Permesso di 2/3 mesi e forfait all’Inps
Lamorgese, dell’Agricoltura Te- rus. Ma i 5 stelle si sono oppo- virus, e di «favorire l’emersione alla durata della proroga dei per- ancora definita proprio perché LA TRATTATIVA
VINCENZO R. SPAGNOLO
resa Bellanova (Iv) e del Lavoro sti: il capo politico Vito Crimi è di rapporti di lavoro irregolari». messi di soggiorno. Nella boz- oggetto di discussioni. Tuttavia,
Norma sulle
A
lla fine, l’estenuante Nunzia Catalfo (M5s) e il mini- contrario a una regolarizzazio- Le disposizioni varrebbero per i za, si legge che «ai cittadini stra- nel paragrafo seguente si ag-
trattativa fra le forze di stro per il Sud Giuseppe Pro- ne degli "irregolari" e la mini- settori «agricoltura, allevamen- nieri con permesso di soggior- giunge che in caso di contratto regolarizzazioni:
governo sulla regolariz- venzano (Pd), ieri la bozza è sta- stra 5s Catalfo ha alzato un mu- to e zootecnia, pesca e acqua- no scaduto dal 31 ottobre 2019, di lavoro subordinato, può es- definita ieri dagli
zazione di braccianti, colf e ba- ta limata in un incontro fra gli ro. Così, riunione dopo riunio- coltura» (e attività funzionali al- non rinnovato o convertito in sere «convertito in permesso di
danti ha partorito ieri una boz- uffici legislativi. L’ipotesi di par- ne, si è arrivati al punto di me- le rispettive filiere) e, ancora, altro titolo di soggiorno» e pre- soggiorno per motivi di lavoro uffici legislativi
za, per ora solo "tecnica". Ma a- tenza, caldeggiata da Bellanova diazione del testo circolato ieri. «assistenza alla persone» disa- senti sul territorio nazionale al- della durata minima di mesi una bozza
desso dovrà essere trovata un’in- e Provenzano, prevedeva una La bozza tecnica. La ratio della bili o affette da patologie e «la- la data dell’8 marzo scorso «può quattro o per il periodo di la- di testo
tesa politica, prima di include- proroga di 6 mesi del permesso norma, si evince dalla bozza, è voro domestico di sostegno al essere rilasciato a richiesta, un voro contrattuale», se superio-
re il testo nel decreto "maggio" di soggiorno per i lavoratori col «di garantire livelli adeguati di bisogno familiare». permesso di soggiorno tempo- re a 4 mesi.
Ora toccherà
e portarlo in Consiglio dei mi- contratto scaduto o licenziati tutela della salute», in conse- Due, tre o quattro mesi?Uno dei raneo della durata di mesi XX». La mediazione di Conte. Toc- al premier Conte
nistri. Secondo fonti di maggio- durante l’emergenza Coronavi- guenza dell’emergenza corona- punti della discordia è relativo La durata, dunque, non viene cherà adesso ai capi delegazio- e alle delegazioni
ranza, l’ipotesi è che – sul pun- ne dei partiti e al premier Giu- di maggioranza
to più avversato da M5s –, si va- seppe Conte esaminare il testo
da verso una proroga di 2 o for- I BRACCIANTI «INVISIBILI» e decidere se inserirlo nel de-
valutare se
se 3 mesi del permesso di sog- creto maggio, atteso in Cdm nel e come includerla
giorno per i braccianti, ai quali «Pochi tre mesi di permesso» fine settimane, o se modificarlo nel dl "maggio"
è scaduto il contratto da lavora- ancora. E non è escluso che il
tori stagionali. La Cgil: solo una foglia di fico premier abbia già esercitato la
Forfait di 400 euro all’Inps? La propria suasion sulla delegazio-
cifra totale di potenziali lavora- Nelle campagne di Gioia Tauro, i braccianti agricoli stra- ne di Iv, ricevuta ieri e di cui fa-
tori regolarizzati è compresa in nieri senza permesso di soggiorno, scaduto o in sca- ceva parte la ministra Bellano-
una forbice molto ampia: stime denza, non ci stanno a una proroga di 3 mesi. «Per noi va: «Nel governo c’è un orienta-
prudenziali parlano di 3-400mi- non va bene, abbiamo bisogno di un permesso più lun- mento positivo», dice il presi-
la persone (anziché le 600mila i-
potizzate nei giorni scorsi), ma
go. Siamo qui per lavorare», dice il 22enne maliano
Mohammed, uno dei 1.500 "invisibili" nella piana di Gioia
dente di Iv Ettore Rosato. E dal
Pd il segretario Nicola Zingaret-
■ I precedenti
tutto dipenderà da quanti con- Tauro, trasformati dal lockdown in disoccupati stanziali ti insiste per «una soluzione».

1
tratti verranno effettivamente forzati. «I ghetti stanno esplodendo – denuncia Rugge- Ma M5s nicchia: l’intervento, si
stipulati. Un’altra ipotesi, og- ro Marra, delegato Usb di Reggio Calabria – quelli sen- legge in serata sul blog delle stel-
getto ancora di confronto, è za permesso, e quindi lavoro, non possono muoversi». le, «i lavoratori stagionali e non
quella di chiedere ai datori di la- Una proroga è «un passo avanti ma di 3 mesi è una fo- l’insieme dei cittadini irregola-
voro, tenuti a versare i contri- glia di fico», lamenta Daniele Iacovelli, segretario della ri». Dall’opposizione, invece, il Sono stati 1 milione
buti all’Inps, un importo unico Flai-Cgil di Foggia. Il rischio è che «passati i tre mesi, segretario leghista Matteo Sal- 874mila gli immigrati
calcolato a forfait, valutato per molti braccianti si trovino scoperti a metà agosto vini minaccia manifestazioni in irregolari che hanno
ora sui 400 euro. quando nel Foggiano si raccolgono pomodori, pe- piazza: «Se ci sarà una sanatoria beneficiato delle
Il braccio di ferro. Dopo diver- peroni, meloni. Così tornerebbero irregolari e le protesteremo dentro e fuori dal numerose sanatorie -
se riunioni, nei giorni scorsi, fra aziende non potrebbero più assumerli». Parlamento». almeno otto - che si
le titolari dell’Interno Luciana © RIPRODUZIONE RISERVATA sono succedute a partire
dal 1986 per arrivare al
2012, l’ultima in ordine di
INTERVISTA A STENI DI PIAZZA (M5S), SOTTOSEGRETARIO AL LAVORO INTERVISTA A MARA CARFAGNA (FI), VICEPRESIDENTE DELLA CAMERA tempo. La metà sono

«Non cavalcare ansie «Crimi infantile. E le famiglie?


stati sanati da governi di
centrodestra sostenuti
anche dalla Lega, che
hanno messo in regola
quasi un milione di

Serve una soluzione» Sostituire ora Conte non si può» persone, attraverso due
maxi-sanatorie nel 2002
e nel 2009.

2
LUCA MAZZA Speriamo che non si ricorra alla fiducia, MARCO IASEVOLI sono assolute e permanenti, oggi
anche se al di là della misura e del con- vengono solo espresse con mag-

«M I
ai come in questo mo- tenitore in cui inserirla la questione an- l ritorno di Forza Italia sul ter- gior forza perché la situazione lo ri-
mento c’è bisogno di drà risolta. Dobbiamo stabilire come si reno moderato è una piccola chiede. Ovvio che su questa linea io
politiche che favorisca- emerge dal lavoro nero e, contempo- rivincita, per Mara Carfagna. mi senta più a mio agio. Secondo i calcoli
no l’integrazione e l’emersione dal la- raneamente, rispondere all’emergen- «Ovvio che su questa linea io mi In Italia si giungerà a una “mag- dell’Oim su dati Istat e
voro nero. La regolarizzazione dei la- za sanitaria ed a quella sociale e civile. senta più a mio agio», ammette la gioranza Ursula”? ministero dell’Interno,
voratori migranti non sarebbe una sa- È anche una questione di salute? vicepresidente della Camera e lea- Uno schema di solidarietà nazio- nel 2002 fu proprio il
natoria, ma una risposta efficace e di Direi che è anzitutto una questione di der dell’associazione "Voce libera". nale per gestire l’emergenza Covid governo Berlusconi II,
buon senso nel contrasto alla crisi cau- salute. Sotto l’aspetto sanitario abbia- Un cambio di posizionamento po- sarebbe già stato trovato, fin dall’i- sostenuto anche dalla
sata dal Covid–19». Steni Di Piazza, se- mo l’obbligo di tracciare tutti, anche gli litico che consente all’ex ministra nizio, se l’Italia non fosse un Paese Lega, che con
natore del M5s e sotto- “invisibili”, perché c’è la delle Pari opportunità di interve- assolutamente anomalo. Non di- l’approvazione della
segretario al ministero necessità di creare le nire sui temi più divisivi, come l’im- mentichiamo che le elezioni del discussa legge Bossi-
del Lavoro e delle poli- condizioni affinché il vi- migrazione, senza essere accusata 2018 hanno regalato la maggio- Fini decise anche la
tiche sociali, è uno dei rus non torni a diffon- di voler spaccare il centrodestra. ranza relativa a M5s: è un mondo regolarizzazione di
principali sostenitori dersi e a colpire con la Tra i temi più caldi, quello delle re- politicamente finito, senza più ca- 647mila persone (la più
della creazione di un violenza degli ultimi golarizzazioni: ha ragione Bella- pi, dal consenso dimezzato, lace- grande in assoluto) su
percorso inclusivo per i due mesi. Non dimen- nova o Crimi? rato dalle faide interne. Beppe Gril- 697mila domande
cittadini stranieri già tichiamo, quindi, che i Il ministro Bellanova ha il grave tor- lo è sparito, Davide Casaleggio è ri- presentate: 340mila per
presenti in Italia e che – migranti stagionali vi- to di non aver ascoltato le associa- pudiato da due terzi dei parla- colf e badanti, 357mila
in alcuni casi – lavora- vono in baracche ai zioni agricole un mese fa, quando mentari. Però sono loro a tenere in per lavoratori
no in modo irregolare margini dei campi o in tutta l’Europa si è organizzata per mano i fili della maggioranza, gra- subordinati. Il 57% erano
come braccianti, colf e alloggi di fortuna dove l’assunzione di braccianti, con zie anche alla palese sudditanza dell’Est: Romania
badanti. Si tratta di una il rischio che si creino provvedimenti speciali per con- psicologica del Pd. È un ostacolo e- (135mila) e Ucraina (102
misura su cui il gover- «Non è una focolai è alto. Ecco per- sentire i transiti dai Paesi dell’Est «Sugli immigrati errori norme a una gestione razionale ed mila), tra lavoratori
no, tra non poche diffi- sanatoria ma buon ché regolarizzare signi- alla Germania, alla Gran Bretagna, anche di Bellanova, efficace dei tempi duri che ci a- domestici e di imprese.
coltà, sta cercando di
trovare un’intesa.
senso, sono in gioco fica combattere la pia-
ga del caporalato, con-
alla Francia. M5s però fa di peggio:
in questa situazione il dovere di u-
per badanti e colf si adotti spettano.
Fi e Iv parlano un linguaggio simi-
Nel 2006 (governo Prodi)
il decreto flussi per
Nel Movimento 5 stelle sicurezza e salute trastare il lavoro nero, na forza di governo è collaborare la soluzione di Maroni le su diversi temi: uniranno le for- l’assunzione annuale di
non tutti la pensano co- Meno ore di lavoro, garantire più entrate alle soluzioni, non di imbastire po- nel 2009. A mio agio ze prima o poi? lavoratori stranieri
me lei, a partire dal ca- non rinunceremo nelle casse dello Stato lemiche giudicate “popolari” per ri- nel nuovo corso di Fi, Il retroscenismo adora questo tipo raccolse 655mila
po politico “reggente”
Vito Crimi...
all’idea anche se non ma, in questa fase sani-
taria ancora critica,
salire nei sondaggi. È un’idea bam-
binesca della politica, inaccettabi-
i moderati tornino di ipotesi ma la verità è che il polo
moderato, in Italia, attraversa qua-
richieste in meno di una
settimana con
Il Movimento da sem- entra nel dl maggio» vuole dire anche ridur- le davanti a una crisi come questa. centrali in tutti i partiti» si tutti i partiti e ovunque, negli ul- procedura telematica,
pre è abituato a discu- re il rischio di nuovi Ha una sua proposta? timi tre anni, è stato silenziato dal- quasi quattro volte i
tere su molti temi. A- contagi. Ho segnalato con forza il tema del- l’altro polo trasversale: quello degli 170mila posti a
scoltiamo le ansie e le preoccupazioni Tra la questione regolarizzazioni e il le badanti e delle colf, unico presi- che vuole farcela. estremisti, della politica urlata, de- disposizione.
della gente ma senza cavalcarle. La que- nodo giustizia con la mozione di sfi- dio rimasto a decine di migliaia di Fi ha preso le distanze dai sovra- gli eccessi populisti. Ora che il Pae-

3
stione regolarizzazioni chiama in cau- ducia nei confronti del ministro Bo- famiglie. Con le scuole chiuse e le nisti. È una scelta stabile? se è in ginocchio ci accorgiamo del-
sa valori fondamentali per noi come la nafede, secondo lei c’è il rischio che si case di cura diventate epicentro Sui temi dell’Europa, del Mes, de- la inutilità politica di quel tipo di
legalità e l’etica. Sono convinto che – apra una crisi di governo? della pandemia, l’aiuto domestico gli strumenti da usare per la rico- guerriglia. Spero per il bene del Pae-
pur avendo sensibilità, posizioni e idee Lo escludo. Siamo nel peggior mo- è indispensabile sostegno anche struzione italiana, Berlusconi ha i- se che i moderati, ovunque, riesca-
diverse – alla fine raggiungeremo un mento dal Dopoguerra e aprire una cri- per il lavoro femminile. Una rego- dee molto precise, condivise dalla no a riprendersi il campo e a ritor- Nel 2009, invece, sempre
punto d’incontro. si di governo adesso sarebbe un atto di larizzazione sul modello di quella stragrande maggioranza del parti- nare centrali nei rispettivi schiera- con un governo di
Dalle ultime indiscrezioni si va verso irresponsabilità senza precedenti. Di- che facemmo nel 2009, con Berlu- to, che finalmente sono emerse con menti per temperare gli estremi- centrodestra (Berlusconi
permessi soggiorno di due-tre– ciamo che, per certi versi, siamo anche sconi premier e Maroni al Vimina- chiarezza. Ovviamente ne sono smi. IV) furono 294.744 le
quattro mesi per braccianti, colf e ba- “costretti” a trovare soluzioni. Ma, so- le, sarebbe urgente e utilissima. contenta, quelle idee le ho sempre Bonafede va sfiduciato per l’affai- richieste di
danti legati al contratto di lavoro da in- prattutto sulle regolarizzazioni, non ho La maggioranza fibrilla. Ritiene difese e promosse, anche quando re Di Matteo? regolarizzazione da
serire nel decreto maggio. È un accor- dubbi sul fatto che arriverà una rispo- che cambiare governo e premier era difficile farlo perché il vento an- Bonafede avrebbe dovuto andar- parte di colf e badanti ai
do a ribasso? sta soddisfacente senza bisogno di for- sia un azzardo? dava in tutt’altra direzione. Il pro- sene sua sponte. Diciamocelo chia- quali la sanatoria era
No, nel caso si tratterebbe comunque zature o minacce. Sono una persona realista, cono- getto sovranista di un’uscita “au- ro: qui c’è il sospetto che i boss ab- destinata. Il governo in
di un primo passo. Con un governo che M5s insisterà sul tema del taglio dell’o- sco la politica. È tecnicamente im- tarchica” dalla crisi è utopistico, le- biano usato le rivolte nelle carceri realtà prevedeva di
dimostrerebbe di non ignorare il pro- rario di lavoro a parità di salario lan- possibile in questo momento cam- gato alla difesa di una linea ideolo- per indurre l’amministrazione pe- accogliere tra le 500.000
blema. È chiaro che sarebbe una solu- ciato dalla ministra Catalfo? biare governo e premier. Perdere gica e di alleanze continentali non nitenziaria a rimandarli a casa. Non e le 750.000 richieste,
zione temporanea e che non risolve- Sì, è una priorità. Anche se l’interven- anche una settimana nella gestio- più sostenibili. Forse all’opinione è cosa da poco. Ed è un macigno su secondo le previsioni del
rebbe definitivamente l’emergenza nei to non entrerà nel decreto–maggio re- ne della fase 2 dell’epidemia, che pubblica non è chiaro, ma i sovra- un ministro che ha strangolato i di- ministro dell’Interno, il
campi o nell’assistenza domestica, ma sta un argomento in cima all’agenda di già fa acqua da tutte le parti, con- nisti europei sono quelli dell’ultra- ritti dei cittadini comuni con le sue leghista Roberto Maroni.
poi il testo può essere migliorato in Par- governo. Noi pensiamo che, se gestita dannerebbe il Paese sotto il profi- destra tedesca di Afd che vogliono riforme da Robespierre, a comin- L’ultima nel 2012 -
lamento. bene, la riduzione dell’orario di lavoro lo economico, sanitario, sociale. bloccare il Quantitative easing del- ciare dalla prescrizione. Fine pro- governo Monti - ha
Se il decreto venisse blindato con la fi- possa aumentare sia la qualità sia la L’opposizione deve lavorare per la Bce, sono gli olandesi che alza- cesso mai per la gente normale, tut- permesso l’emersione di
ducia però, le Camere non potrebbero produttività. correggere gli errori più gravi e por- no barricate contro gli eurobond. ti a casa per i boss? È una vergogna. 134mila stranieri.
far nulla… © RIPRODUZIONE RISERVATA tare nel Palazzo la voce dell’Italia Le distanze di Fi da questo mondo © RIPRODUZIONE RISERVATA

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


Venerdì 8 maggio 2020 PRIMO PIANO 7

Coronavirus:
la politica
Conte-Italia Viva, tregua fragile
Il premier riceve a Palazzo Chigi una delegazione del partito di Renzi: «È l’ora della responsabilità»
Disinnescate le dimissioni di Bellanova. Il leader: ora sì alla nostra proposta, 100 miliardi d’investimenti
ROBERTA D’ANGELO che vogliono Renzi impe- i cantieri non risolvono, ma sua totale disponibilità a di- Stessi toni di Iv, dunque. An- I NODI MAGGIORANZA
Roma gnato a trovare volontari di creano possibilità di mettere scutere le proposte di Iv per la che se il leader di Italia Viva

1
Fi per sfilarsi dalla maggio- in circolo denaro». E da Pa- ripresa economica del Paese. resta di vedetta, pronto a can- Economia Rosato:

G
iuseppe Conte pun- ranza, o a sostituire Conte, lazzo Chigi rassicurano: «L’in- Ha inoltre condiviso la neces- noneggiare gli alleati, come
tella l’esecutivo gial- magari con una persona di contro con Italia Viva è stato sità di lavorare tutti insieme, nel caso dell’intervista del vi- Il modo per dobbiamo capire
lo-rosso, dopo giorni peso tra i dem come Dario positivo. Il presidente del per affrontare e superare que- cesegretario dem Orlando sostenere le se siamo
di nuove fibrillazioni, voci, re- Franceschini. Mosse queste Consiglio Giuseppe Conte ha sta drammatica emergenza e- sull’ingresso dello Stato nelle aziende in difficoltà d’accordo
troscena e scenari fantapoli- che non troverebbero facili ribadito ancora una volta la conomica e sociale». aziende da salvare, in parte a causa della sul futuro. Ma
tici. Le divergenze tra Italia Vi- consensi tra i 5 stelle. rettificata: «Sovietizzare l’Ita- chiusura da
va e 5 stelle in apertura della Ma per ora si firma la tregua, La lista dei nodi da sciogliere portata dai lia? No, grazie», replica sarca- coronavirus è una il segretario
delicata fase 2 sono un rischio e Renzi si dice «contento. Spe- «fucsia» al tavolo dell’incontro: sblocco stico. E anche se i 5 stelle so- delle questioni che del Pd Zingaretti
troppo alto e destabilizzano il riamo che la proposta smetta dei cantieri, modifica della riforma della no sempre più divisi al loro in- dividono la avverte: dopo
Paese alle prese con una ri- di essere una proposta, basta terno, dopo le ultime uscite maggioranza di questo governo
partenza a dir poco difficile. Il portarla in cdm e votarla. Non prescrizione, politiche per la famiglia, "incendiarie" di Di Battista. governo. I 5 stelle,
caso Bonafede resta acceso, è la soluzione, 100 miliardi per regolarizzazione dei lavoratori immigrati © RIPRODUZIONE RISERVATA ma anche il c’è una sola
mentre la ministra Teresa Bel- vicesegretario del possibilità,
lanova fatica a convincere la Pd Andrea Orlando, quella del voto
squadra sulla necessità di re- vedrebbero bene
golarizzare i migranti. E allo- Il premier un ingresso dello
anticipato
ra il premier chiama a Palaz- Giuseppe Conte Stato nel capitale
zo Chigi una delegazione di ascolta Matteo delle imprese
renziani (con la titolare del- Renzi, leader di aiutate. Soluzione
l’Agricoltura, il presidente Et- Italia Viva, la inaccettabile per i
tore Rosato e i capigruppo settimana scorsa liberaldemocratici
Davide Faraone e Maria Ele- al Senato durante di Italia Viva. Si
na Boschi): «Il governo e le l’informativa cerca un Benzinai
forze di maggioranza sono del presidente compromesso
chiamati a operare con gran- del Consiglio sulle «a secco»,
de responsabilità, che deve iniziative del scioperano
essere ben superiore a quella Governo per
il 13 e il 14

2
richiesta a tutti i cittadini vi- fronteggiare Giustizia
sti i compiti istituzionali, per l’emergenza
operare la sintesi più efficace coronavirus. Altro motivo di Impianti di benzina
e lungimirante per far ripar- tensione è chiusi il 13 e 14
tire il Paese e rilanciare l’eco- l’operato del maggio nelle aree di
nomia». Su questa premessa, ministro della servizio autostradali.
il presidente del Consiglio tro- Giustizia Alfonso Fegica Cisl e Figisc-
va con Iv una unità di intenti Bonafede: i renziani Anisa Confcommercio
e disinnesca la mina delle di- ne hanno hanno confermato
missioni di Bellanova. IL MINISTRO NELLA BUFERA SI DIFENDE NEL QUESTION TIME cominciato a l’agitazione di 48 ore,

La mozione contro Bonafede


Renzi e la sua truppa lamen- chiedere la testa già fissata dalle 22.00
tano ormai da mesi di non tro- dopo le recenti del prossimo 12
vare ascolto nella squadra: le scarcerazioni di maggio fino alla
proposte di M5s e Pd trovano mafiosi e le stessa ora del 14. Le
attenzione, mentre quelle del- dimissioni di organizzazioni
l’ex premier non vengono pre-
se in considerazione. Ultimo
esempio la richiesta della mi-
nistra dell’Agricoltura. E però
ricompatta il centrodestra Basentini da capo
del Dap. I dem e
Leu difendono il
guardasigilli,
denunciano
l’impossibilità di
continuare a
sostenere costi ormai
i 17 senatori del partito "co-
stola" del Pd sono indispen-
ANGELO PICARIELLO
Roma il profilo mentre nei 5 stelle
c’è un’area critica,
troppo elevati dopo
che la gelata del
sabili per il governo. E punta- LAUREA IN GIURISPRUDENZA soprattutto dopo lo traffico per il
1995

L
no a entrare nel merito del o scontro politico sulle scar- Dalla Sicilia si trasferisce Firenze scontro di lockdown ha
programma dell’esecutivo: cerazioni dei mafiosi ricom- dove si laurea in giurisprudenza ALFONSO Bonafede con il pm compresso i ricavi con
dallo sblocco dei cantieri alla patta il centrodestra con u- AVVOCATO CIVILISTA BONAFEDE antimafia Di Matteo le vendite «crollate in
2006

prescrizione da rivedere alle na mozione di sfiducia congiunta Consegue il dottorato di ricerca media del 92%» e la
a Pisa e l’abilitazione da avvocato
politiche per la famiglia e per contro il ministro Alfonso Bonafe- «liquidità ormai da
i migranti. «Altrimenti tra un de. Le sue giustificazioni espresse LA CARRIERA POLITICA tempo prosciugata»
2009

3
mese e mezzo ci troveremo a durante il question time alla Ca- Con M5s si candida alle Comunali
di Firenze: ottiene l'1,82% dei voti
Immigrazione mentre «il tavolo di
dover rifinanziare la cassa in- mera e al Senato («totalmente crisi avviato dal
tegrazione, se non partono gli infondato», per il Guardasigilli, il DEPUTATO CINQUE STELLE Movimento 5 stelle Ministro Patuanelli è
2013

incentivi per una vera ripre- collegamento tra la mancata no- Alle Politiche è eletto deputato e si contro tutti (ma con fermo da un mese».
occupa di giustizia per il Movimento
sa», spiega Rosato. mina di Nino Di Matteo al Dap nel posizioni molto Ma l’Unione Nazionale
Insomma, Iv chiede un do- 2018 e le scarcerazioni avvenute o- MINISTRO DELLA GIUSTIZIA differenti al suo dei Consumatori bolla
2018

cumento condiviso per capi- ra) non hanno convinto le opposi- Riconfermato alle Politiche 2018, è interno) sul terzo lo sciopero come
nominato ministro nel Conte I e II Mazara del Vallo,
re «se siamo d’accordo sul fu- zioni. A depositare la mozione, a Pa- fronte caldo, quello «illegittimo» e chiede
turo», a prescindere da quel- lazzo Madama, è stato proprio lea- LA POLEMICA CON DI MATTEO 2 luglio 1976 della al governo di
2020

lo che potrà accadere alla le- der della Lega Matteo Salvini, qua- Di Matteo accusa: prima m’ha offerto regolarizzazione dei precettare i gestori
la guida del Dap, poi ha ritrattato
gislatura. Anche se il pressing le leader della coalizione, forte del lavoratori immigrati perché lo stop
arriva a ridosso della richie- supporto di Fratelli d’Italia e di For- senza contratto né violerebbe «la
sta delle opposizioni di sfi- za Italia. «Se si lavora con buona vo- permesso di regolamentazione del
ducia al guardasigilli Bona- lontà, si trova un impegno comu- cere dei condannati per mafia si po- Ma Berlusconi del Parlamento. soggiorno. A settore dei carburanti,
fede, che continua a tentare ne», è il commento di Salvini a teva evitare. E non ha placato gli a- resta contrario a Nel frattempo cresce sul web l’ade- condurre la che prevede che le
lo stesso Renzi. smentire «tutti quelli che scrivono nimi la conferma venuta da Bona- dare spallate sione alla petizione contro le scar- battaglia è la agitazioni,
Ma se Iv si schierasse con Le- che l’opposizione è divisa». L’accu- fede di essere al lavoro su un de- cerazioni promossa dal centro di ministra quand’anche fossero
ga e Fdi contro il ministro del- sa unanime dal centrodestra a Bo- creto che consenta ai magistrati di all’esecutivo formazione intitolato al magistrato dell’Agricoltura di Iv già regolarmente in
la Giustizia, salterebbe il ban- nafede è di «manifesta incapacità», sorveglianza di rivedere le decisio- in questa fase. Caponnetto: 24mila le firme rac- Teresa Bellanova, corso, "debbono
co del governo e la conse- e non solo per la vicenda delle scar- ni che hanno mandato ai domici- Il procuratore colte in un giorno. Si chiede che le un passato da essere
guenza dovrebbe essere un ri- cerazioni. Per Salvini «un ministe- liari i boss alla luce del mutato con- domande per i domiciliari vengano bracciante e da immediatamente
torno alle urne. Almeno que- ro così importante deve preoccu- testo epidemiologico.
Antimafia esaminate col concorso della Dire- sindacalista, sospese in caso di
sto è il messaggio trapelato dal parsi che durante il Covid i mafiosi Intanto però sono usciti dalla cella Cafiero de Raho: zione nazionale antimafia e delle appoggiata da Pd e avvenimenti
Quirinale, che ricalca lo stes- stiano in galera e non che ne esca- 376 detenuti legati ai clan che, se- «In-comprensibili Direzioni distrettuali, come ha pre- Leu. Resiste su eccezionali di
so schema precedente all’e- no», attacca. «Un ministro assen- condo de Raho, «potevano essere scarcerazioni dei visto ora Bonafede nella sua preci- posizioni rigide il particolare gravità o di
mergenza della pandemia. Di te», secondo la responsabile Giu- assegnati a centri di cura peniten- pitosa corsa ai ripari. capo 5 stelle Crimi calamità naturali",
fatto le lancette sembrano es- stizia della Lega, l’avvocato Giulia ziari, invece si è optato per i domi-
boss» © RIPRODUZIONE RISERVATA come è l’emergenza
sere tornate indietro di due Bongiorno. L’auspicio di Salvini è ciliari perché ci si è lasciati prende- da coronavirus». Le
mesi. Ancora una volta, ieri il che «anche dentro la maggioranza» re dal rischio del contagio. Non si sigle sindacali dei
segretario dem Nicola Zinga- ci sia qualcuno disposto a votarla, comprende perché ci fosse questa gestori puntualizzano,
retti ha rimesso in chiaro la con chiara allusione a Matteo Ren- preoccupazione – accusa de Raho da parte loro, che per
posizione del Nazareno: «Par- zi. Così salterebbe il governo. Ma su – dato che si tratta di detenuti in i- il suo carattere di
lo per il Pd, e dico che non ci questo punto specifico la linea di solamento e dunque impossibili da servizio essenziale,
presteremo mai al ritorno del- Berlusconi resta divergente, e que- contagiare, bastava un termoscan- «l’attività non ha
la politica del chiacchiericcio, sto spiega la lunga trattativa not- ner». Invece, «l’Amministrazione potuto chiudere»; le
degli sgambetti, dei giochi di turna che era stata necessaria per penitenziaria ha lasciato intendere imprese di gestione «
Palazzo». Perciò, insiste, «se il trovare un’intesa nel centrodestra. di non essere in grado di escludere in particolare in
governo non ce la fa, vedo dif- Per Berlusconi, infatti, Bonafede a- il rischio del contagio, spostando la autostrada, hanno
ficile che si possa riproporre vrebbe violato troppi diritti di li- responsabilità sui tribunali». Il ca- continuato a garantire
una maggioranza diversa». bertà, tuttavia Fi non vuole che l’e- po della Dna sostiene inoltre di a- il servizio 7 giorni su 7,
Anche perché lo stesso Silvio secutivo cada in un momento co- ver saputo solo con un mese di ri- 24 ore al giorno». La
Berlusconi, che sostiene me questo. Il leader abbraccia quin- tardo che il 21 marzo il Dap aveva categoria torna perciò
Conte nell’emergenza Covid, di la linea “responsabile” di Gianni chiesto agli istituti penitenziari di a chiedere al governo
non intende andare oltre. Letta e Antonio Tajani. fare un report sulle condizioni di misure di sostegno
«L’appoggio a questo gover- «Vogliono sfiduciarlo perché è un salute dei detenuti per valutare la come «cassa
no non è ovviamente nep- ministro scomodo. C’è tutto un compatibilità col carcere. integrazione in
pure da prendere in conside- mondo di potenti ammucchiati in «L’Italia non può permettersi di te- deroga, finanziamenti
razione. Noi siamo parte es- difesa del loro potere e dei loro in- nere in carica un ministro che con a fondo perduto,
senziale dell’opposizione di teressi», scrive, intanto, un post sul le sue scelte scellerate ha consen- bonus affitti e
centro-destra», conferma il blog del M5s. La mozione dovreb- tito la scarcerazione di mafiosi, boss bollette», ma anche
leader di Fi. Che trova paro- be essere discussa il 13 maggio. Ma compresi, vanificando il lavoro di «interventi mirati,
le dure per i «giochi di pote- per il Guardasigilli arriva anche la migliaia di servitori dello Stato e u- riconvocando il tavolo
re» mentre «la gente muore». doccia fredda del Procuratore na- miliando le famiglie delle vittime di crisi e rispettando
Parole che dovrebbero zionale antimafia Federico Cafiero della mafia», dice Giorgia Meloni, gli impegni già
smentire le ricostruzioni de Raho, per il quale l’uscita dal car- auspicando un «sussulto di dignità» assunti».
Link1 http://edicola.xp3.biz/ Link2 https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

8 PRIMO PIANO Venerdì 8 maggio 2020

Coronavirus:
le misure
Decreto, il governo non chiude
Contrasti senza fine sul testo "di aprile", ora rinviato a domenica o lunedì. Fuori dal testo l’orario ridotto
Lite con il Pd sugli aiuti dello Stato alle imprese, c’è l’ipotesi di una detassazione degli aumenti di capitale
EUGENIO FATIGANTE fiscali per gli apporti di capitali pri-
a chi vanno i fondi del DECRETO maggio Lʼanalisi INTOPPI
vati, in effetti, sarebbero già allo stu- EUGENIO FATIGANTE
Il capitolo
N
on finiscono le liti nella dio, ma per accompagnare il siste- Cifre in miliardi di Euro
maggioranza sugli aiuti al- ma che vedrebbe lo Stato contri- aziende continua
le imprese. E così il "nuo-
vo" decreto economico atteso da
buire con proprie somme al raffor-
zamento delle medie imprese, quel-
12
Aiuti
1
Superbonus ecologico Risorse
12 QUEI DETTAGLI a bloccare il varo
milioni di italiani tra famiglie e im-
prenditori in cerca di un sostegno
le tra 5 e 50 milioni di fatturato. Le i-
potesi sono ancora molteplici. Si sta-
alle imprese ristrutturazioni per pagamento CHE FANNO dell’intero testo,
si ragiona
debiti Pubblica
economico, annunciato in aprile e
poi a maggio, finisce in naftalina e,
rebbero, a esempio, valutando al-
ternative al meccanismo della pari 1
amministrazione (PA) LA DIFFERENZA se dividerlo
Iv contesta la

S
fra non pochi imbarazzi di governo, iniezione di capitale privato e quo- Aiuti ono i dettagli a fare la
subisce un altro rinvio al fine setti- ta pubblica (se l’imprenditore met- alla differenza. Nelle ultime linea «statalista»
mana, a domenica o forse a lunedì. te 50, lo Stato mette altri 50), che non 1 settimane si è sentito più dee democratici
cultura Contributo
Tra un susseguirsi di riunioni tecni- piace a Confindustria e potrebbe
di emergenza
volte il premier Conte e vari Zingaretti: orari?
che e politiche, il governo non rie- non conciliarsi con le nuove regole ministri usare l’espressione
sce a chiudere la maxi-manovra da Ue sugli aiuti di Stato, anch’esse at- per precari «nessuno sarà lasciato indietro».
mai discusso. E le
55 miliardi, tanto che si inizia a ipo- tese ormai da giorni. Bruxelles po- 14 e sommersi E senza dubbio, pur con i suoi Regioni chiedono
tizzare anche uno spacchettamen- trebbe chiedere singole istruttorie e Rifinanziamento limiti, l’esecutivo molto sta più soldi
to delle misure (frenato da M5s), per segnare i confini per l’intervento di della Cig facendo, al di là del piano
accelerare almeno sui capitoli sui Cdp nelle imprese più grandi. Anche e ammortizzatori 4 sanitario, anche per lenire le
quali c’è accordo. i governatori, infine, aprono un Comuni tante sofferenze economiche che
sociali
Di sicuro fra le ultime novità sono fronte: troppo pochi i fondi per ga- e Province questa pandemia sta
confermati i buoni fino a 500 euro rantire i servizi senza chiedere sol- provocando tra i più fragili, ma
per le bici con 125 milioni a dispo- di in più ai cittadini, lamentano. anche in fasce fino a ieri
sizione, come ha ribadito il ministro Mentre per velocizzare la Cig in de- 3,3 7 2 inaspettate della popolazione.
dell’Ambiente, Sergio Costa, e il su- roga, si è stabilito solo ora di creare Che d’improvviso si sono
Sanità e risposta Rifinanziamento Sostegno
perbonus con detrazione fino al un gruppo di lavoro ad hoc. L’enne- ritrovate nella situazione di
Giuseppe Conte al Covid-19 bonus agli autonomi al turismo
110% sui lavori antisismici e di ri- simo. attingere ai risparmi (quando ci
sparmio energetico che scatterà dal © RIPRODUZIONE RISERVATA sono) per andare avanti. Dopo il
1° luglio, per cui si batte il sottose- decreto "Cura Italia", varato dal
gretario alla presidenza Riccardo Cdm il 16 marzo, all’inizio era
Fraccaro, mentre sembra destinato IL PUNTO SUL MECCANISMO DEI FINANZIAMENTI GARANTITI DALLO STATO PER LE IMPRESE stato annunciato per metà Matteo
SALVINI

Patuanelli: alcune banche lente


a restare fuori il progetto della mi- aprile un secondo intervento.
nistra Nunzia Catalfo di ridurre l’o- Ancora non è stato fatto, tanto Segretario
rario di lavoro, anche per evitare li- che - più che "aprile" o "maggio" della Lega
cenziamenti: dopo il no secco delle - lo si potrebbe definire ormai
imprese, ieri è stato Nicola Zinga- "di primavera". Deve contenere «Serve garanzia da Bce»
retti, segretario del Pd, ad afferma-
re che «è un’idea legittima del mini-
stro, ma non è mai stata discussa in
nessuna sede».
Erogato solo il 60% dei prestiti la proroga dei sussidi già
concessi nel primo mese, a
partire dal bonus di 600 euro per
gli autonomi. Il 26 aprile, poi,
«La Bce è di proprietà
italiana per il 14%,
quindi per dare denari a
fondo perduto alle
Ma i dettagli da mettere a punto so- Roma gli inizi (il decreto è stato approvato sempre Conte per rassicurare i imprese si emettono titoli
no ancora molti, a partire, appunto, il 6 aprile), la macchina si è velociz- cittadini privi di altri redditi, in garantiti dalla Bce»

«È
dal pacchetto per le imprese. Italia innegabile che gli effetti zata, ma non ancora del tutto. attesa della seconda mensilità
Viva rimane seccamente contraria a del decreto liquidità L’Abi, l’associazione che rappresen- (peraltro già in ritardo, come lo è
ipotesi di ingresso diretto dello Sta- scontano l’atteggia- ta gli istituti di credito e che l’altroieri stata la prima), in una delle sue Benedetto
to nel capitale delle Pmi, perché si ri- mento di alcuni istituti bancari, che ha chiesto migliorie al governo, ma- conferenze stampa promise che DELLA VEDOVA
schia di «sovietizzare l’Italia», tuona non stanno collaborando come nifesta «viva soddisfazione» per la sarebbe bastato «un semplice Segretario
Matteo Renzi dopo una intervista - dovrebbero e come potrebbero nuova accelerazione delle doman- clic» per riceverla. Peccato che, di Più Europa
smentita nel titolo - del vicesegreta- nell’erogazione dei finanziamenti de. «Questi numeri - spiega l’Abi - te- da allora, il governo che va
rio dem Andrea Orlando che cal- alle imprese». La polemica sui ri- stimoniano il superamento della fa- proponendo un «nuovo patto «No a Stato in aziende»
deggia l’operazione ma esclude l’ac- tardi nell’accesso ai finanziamen- Stefano Patuanelli, titolare del Mise se organizzativa iniziale e il senso di sociale» si sia incartato in una Lo Stato non entri nelle
cesso dello Stato «nella governance ti da parte degli imprenditori con- responsabilità del mondo bancario» discussione infinita, sfociata imprese se ci saranno
delle aziende. «Non è intenzione del tinua. E nel mirino finiscono an- e di «tutti i lavoratori del settore cui spesso in liti e aperti contrasti, misure di sostegno alla
governo entrare nei Cda», gli fa eco cora una volta le banche, stavolta Finora liquidato circa un si rivolge un forte ringraziamento». con appassionati dibattiti su capitalizzazione.
il ministro M5s dello Sviluppo eco- chiamate a rispondere diretta- miliardo. L’Abi replica alle Intanto la commissione banche ha temi rilevanti come una nuova Avremmo inevitabili
nomico, Stefano Patuanelli. Ma lo mente dal ministro dello Sviluppo accuse del ministro dello accolto l’iniziativa della presidente presenza dello Stato nelle inefficienze e clientele»
scontro va avanti ormai da giorni e economico, Stefano Patuanelli, nel Carla Ruocco (M5s) di richiesta di imprese. Davanti a questi grandi
le rassicurazioni già fornite anche question time al Senato. Sviluppo: «Superata la informazioni al sistema bancario per temi, però, l’esecutivo si è
dal ministro dell’Economia, Rober- Un’accusa solo in parte mitigata dai fase organizzativa iniziale» acquisire «dati concreti sugli effetti- dimenticato un dettaglio: era
to Gualtieri, non sono bastate a pla- nuovi dati giornalieri forniti dalle vi finanziamenti concessi con le ga- così complicato già 2-3 Sostenibilità,
care i sospetti dei renziani. Che con- banche: in totale, al 6 maggio sono ranzie dello Stato previste dalle leg- settimane fa (e lo si sarebbe
tinuano a chiedere di estendere i li- 103.282 le richieste giunte per un im- garanzie dirette, con percentuale di gi di contrasto al Covid-19», comu- potuto fare ogni giorno, lungo Open fiber
miti di fatturato per i soldi a fondo porto di oltre 6 miliardi. Di queste, copertura all’80%, e via dicendo. Ma nica la stessa parlamentare spiegan- tutto questo periodo) fare un aderisce
perduto, ora pensati solo per le pic- 80.873 sono domande pervenute per dire che l’importo è finanziato non do che «alla luce delle innumerevo- semplice decreto legge, di un solo
cole imprese fino a 5 milioni (in ba- i finanziamenti fino a 25mila euro equivale a dire che i fondi sono già li segnalazioni che i cittadini ci han- articolo, per confermare subito a
a Symbola
se al danno subito, si valuta fino al coperti al 100% dallo Stato, per un sui conti correnti degli imprendito- no inviato è emerso un quadro ab- chi ha ricevuto il primo bonus
20%), ma pensano pure al taglio di importo di oltre 1,7 miliardi che po- ri che ne hanno fatto richiesta. Se- bastanza preoccupante di ritardata anche la seconda tranche? Un Open Fiber ha aderito
parte delle tasse e dell’Iva al mo- trebbero essere erogati subito. Sono condo il sito Huffpost, delle circa erogazione dei finanziamenti e di so- dettaglio banale, appunto. Ma a Symbola, la
mento soltanto sospese e che do- inoltre 42 le operazioni di riassicu- 80mila domande autorizzate per i spensione dei mutui che non può es- che avrebbe fatto una grande fondazione che
vrebbero, con il nuovo testo, slitta- razione con copertura al 100% per prestiti "minori" fino ad ora sono cir- sere assolutamente tollerato». Per- differenza per questi 3,7 milioni intende promuovere i
re ancora da giugno al 16 settembre. finanziamenti di durata fino a 72 me- ca 50mila quelle che sono state ero- tanto, sarà inviata agli istituti di cre- d’italiani costretti ancora a casa punti di forza del
Si valuta anche la strada di crediti si; 827 le operazioni di garanzia di- gate dalle banche agli imprenditori. dito una richiesta sotto forma di que- e a cui è stato impedito (per Made in Italy e unire
d’imposta per chi immette risorse retta con copertura al 90% per fi- Siamo al 60% delle richieste, intorno stionario. (r.r.) giusti motivi) di lavorare. imprese, comunità e
fresche nella sua azienda: incentivi nanziamenti fino a 72 mesi; 10.097 le a un miliardo d’importo. Rispetto a- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA intelligenze orientate
verso temi come
sostenibilità,
L’INTERVISTA AL PRESIDENTE DI FEDERCONFIDI innovazione e
bellezza. «La

Caputo: ma i Confidi siano coinvolti sostenibilità per le


aziende non è più
un’opzione, ma un
fattore di efficienza e
competitività. E
«Noi complementari al canale bancario. Conoscendo il territorio, possiamo sostenere le Pmi» l’infrastruttura in fibra
ottica che Open Fiber
sta realizzando in
ANDREA ZAGHI imprese. Complessivamente i «Al governo chiediamo Al Parlamento che sta discu- nali, regionali e camerali, su- Italia è sostenibile e
confidi erogano 8 miliardi di la possibilità di uscire tendo la conversione del de- perando, come consentito dal- rende possibile

I
confidi non vogliono fa- garanzie a supporto di finan- dal tradizionale creto-legge numero 23 abbia- l’Ue, il vincolo di destinazio- risparmio di risorse,
re concorrenza alle ban- ziamenti per circa 15 miliar- mo chiesto tre cose. ne per gli investimenti in fa- riduzione di emissioni
che, ma hanno voglia di di. Qual è la situazione dal suo tracciato delle garanzie, La prima? vore dell’erogazione di finan- e sviluppo sociale
fare di più e di acquisire co- punto di vista? per dare supporto Per i Confidi sottoposti alla vi- ziamenti diretti alle imprese. delle aree interne»,
munque più spazio nel soste- Il paragone più appropriato è diretto alle aziende che gilanza della Banca d’Italia, Ultima proposta? commenta Elisabetta
gno delle piccole e medie im- quello di un’auto che viaggia che rappresentano l’85% dei I Confidi hanno già una buo- Ripa, ad di Open Fiber:
prese messe alle corde da Co- già in riserva: se non si troverà
non rientrano nel volumi delle garanzie totali, la na struttura patrimoniale, ma «Entriamo nel network
vid-19. «Abbiamo dalla nostra carburante in tempi brevi il target delle banche per possibilità di uscire dal tradi- devono rafforzarsi ulterior- con la convinzione
una forte conoscenza dei ter- viaggio sarà piuttosto breve. E dimensioni e rischio» zionale tracciato delle garan- mente per fare fronte alle pre- Rosario Caputo che innovazione e
ritori, possiamo sostenere con molto probabilmente per zie, per dare supporto diretto vedibili difficoltà cui le Pmi sta sostenibilità siano due
efficienza molte Pmi e lo pos- molte imprese non ci sarà ri- alle aziende attraverso l’ero- andando incontro. In altri ter- elementi portanti della
siamo fare in virtù anche del torno. prossimità: conosciamo spes- gazione di credito a favore di mini, quando dobbiamo in- di rischi pubblici detenuti dai società che vogliamo
nostro carattere mutualistico». Quindi? so più noi le imprese rispetto imprese che spesso non rien- tervenire onorando la garan- confidi stessi. contribuire a
Rosario Caputo, presidente di Occorre velocizzare e snellire. alle banche che, per diverse trano nel target delle banche zia data in favore di un’impre- Quali prospettive ci sono? costruire». «La terribile
Federconfidi, delinea la situa- Certo, qualcosa s’è già fatto ragioni, hanno allentato la lo- per dimensioni e per rischio- sa, dobbiamo farlo utilizzando Fino ad oggi le imprese hanno epidemia che stiamo
zione delle piccole imprese e proprio anche attraverso i ro presenza su alcuni territo- sità del finanziamento. Oggi il il nostro patrimonio. D’altra resistito in virtù del senso di vivendo - aggiunge
dice: «La sofferenza delle Pmi confidi. Ma si può fare molto ri. Poi c’è la sostanza mutua- limite per questa attività è pa- parte, per mettere in grado più sacrificio del nostro sistema e- Ermete Realacci
si sta già cogliendo tutta». di più. listica di quanto facciamo. ri al 20% del valore dell’attivo: imprese di accedere ai finan- conomico. Oggi di fatto le a- presidente della
Presidente, Federconfidi rap- Volete sostituirvi alle banche Noi inoltre ci rivolgiamo so- occorre andare oltre. ziamenti, dobbiamo a nostra ziende sono invitate ad inde- Fondazione - ha
presenta 23 consorzi e coope- nel ruolo di istituti di credito? prattutto alle aziende più fra- Poi? volta fornire nuove garanzie. bitarsi. I problemi grossi temo dimostrato
rative di garanzia collettiva fi- Assolutamente no. I Confidi gili, quelle che hanno meno Ci candidiamo a diventare È necessario allora che ci ven- debbano ancora arrivare, ma l’importanza dello
di distribuiti sull’intero terri- sono utili e complementari al accesso proprio al sistema del soggetti gestori di risorse pub- ga data la possibilità di incre- noi fin da ora siamo pronti a smart working e della
torio nazionale, per un totale sistema bancario. Prima di credito bancario. bliche. Mi riferisco soprattut- mentare il nostro patrimonio fare la nostra parte. formazione a
circa 200mila piccole e medie tutto per una questione di Cosa proponete? to ai fondi comunitari, nazio- iscrivendo a questa voce i fon- © RIPRODUZIO NE RISERVATA distanza».

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


Venerdì 8 maggio 2020 PRIMO PIANO 9

Coronavirus:
l’Economia
Il Mes sarà «senza condizioni»
La Commissione invia una lettera interpretativa al presidente Centeno: «Niente missioni ispettive ad hoc
né rapporti specifici. E nessuna richiesta di aggiustamento macro». Lagarde: la Bce avanti indisturbata
GIOVANNI MARIA DEL RE per l’economia dell’eurozo- zioni, prendiamo una deci- La numero uno contrario a rispondere al- cando le sue argomenta- spesi». Ieri, inoltre, la Com- LA RISPOSTA
Bruxelles na, Lagarde ha ammesso sione e quando lo facciamo della Banca l’ultimatum di una corte na- zioni economiche senza in- missione ha soddisfatto an-
che nessuno conosce l’im- è perché i vantaggi di una centrale: zionale. Piuttosto, tra le i- taccare la propria indipen- che la norma del Mes che Dopo la sentenza

L della Corte
a Bce non è «una tor- patto della pandemia, ma certa politica sono superio- potesi che circola c’è la ri- denza. prevede l’analisi della so-
re d’avorio», rispon- certamente sarà un «duro ri agli effetti negativi. Non «Continuerem chiesta formale del Bunde- Intanto si chiariscono gli ul- stenibilità dei Paesi che
de solo alle istituzio- colpo» per l’eurozona. E il lavoriamo in una torre d’a- o a fare tutto stag (il parlamento tedesco) timi dettagli delle linee di chiedano aiuto. Solo che
costituzionale
ni Ue e proseguirà «imper- suo vice Luis De Guindos, vorio». ciò che è alla Bundesbank di rappor- credito speciali «sanitarie» a l’ha fatto ex ante e per tutti, tedesca, la
territa» la sua azione. Dopo durante un’audizione di In realtà a tutti è chiaro che
necessario per ti regolari. Altra ipotesi, è condizioni ultraleggere del evitando che singoli Stati si presidente
due giorni, la risposta alla fronte all’Europarlamento, ci vorrà una soluzione di-
soddisfare il
che la Bce acceleri la revi- Mes, in vista dell’Eurogrup- trovino messi all’indice. In dell’Eurotower:
clamorosa sentenza della ha parlato della possibilità plomatica preservando l’in- sione della sua politica mo- po di oggi. Ieri la Commis- tutti, scrive Bruxelles, «i de-
Corte costituzionale tede- di «un impatto doppio o tri- dipendenza della Bce. Se- nostro netaria, annunciata già a sione Europea ha inviato al biti pubblici sono sosteni-
«Rendiamo conto
sca è arrivata. «Siamo un’i- plo rispetto al primo trime- condo varie fonti, la mag- mandato. gennaio e poi congelata per presidente dell’Eurogrup- bili». Per l’Italia, si afferma al Parlamento Ue
stituzione europea – ha di- stre». gior parte dei governatori è
Imperterriti» via della pandemia, pubbli- po Mario Centeno una let- che il debito, dopo il picco e ricadiamo sotto
chiarato presidente della B- Respinta al mittente l’argo- tera interpretativa dell’ap- del 159% del pil quest’an- la giurisdizione
ce, Christine Lagarde in una mentazione dei giudici te- plicazione delle norme di no, sarà al 140% nel 2030, le
video conferenza di Bloom- deschi secondo cui non c’è sorveglianza «avanzata» condizioni di finanziamen-
della Corte di
berg – rendiamo conto al stata analisi economica da prevista dal trattato Mes. to restano «accomodanti», e giustizia europea»
Parlamento europeo e rica- parte della Bce sulla «pro- Non ci saranno missioni i- si evidenzia la lunga sca- Oggi Eurogruppo
diamo sotto la giurisdizio- porzionalità» del program- spettive ad hoc né rapporti denza media del debito (ot-
ne della Corte di giustizia ma di acquisti di titoli Pspp specifici, la sorveglianza to anni). «Nonostante i ri-
europea». Francoforte non (il «bazooka» di Mario Dra- sarà nel quadro del norma- schi – conclude la Com-
ha intenzione di modifica- ghi, per ora non toccato in- le Semestre Europeo (che missione – la posizione (del
re il suo operato. «Conti- vece il Pepp, il programma vale per tutti); inoltre, scri- debito italiano, ndr) rima-
nueremo – ha detto ancora di acquisti d’emergenza per ve la Commissione, «viste le ne sostenibile a medio ter-
Lagarde – a fare tutto ciò che la pandemia). Con la ri- condizioni strettamente li- mine». L’intesa finale oggi
è necessario per soddisfare chiesta perentoria di una mitate all’utilizzo delle linee all’Eurogruppo è a un pas- Grottaferrata
il nostro mandato. Imper- giustificazione formale en- di credito per le spese sani- so, da chiarire restano solo
territi». Perché «siamo in u- tro tre mesi, altrimenti la tarie dirette e indirette» l’interpretazione della no- e Vandoeuvre
na situazione chiaramente Bundesbank, principale a- «non si applica» la possibi- zione di spese sanitarie (l’O- a Ue: «Sindaci
senza precedenti e quindi è zionista Bce, dovrà inter- lità di richiesta di aggiusta- landa la vuole più restritti-
necessario andare anche ol- rompere la sua partecipa- menti macroeconomici. E va) e la durata delle linee di
per rinascita»
tre gli strumenti normali e zione agli acquisti. «La va- la sorveglianza terminerà credito (il Nord vuole che
convenzionali, fare ricorso lutazione della proporzio- «al più tardi quando lo stru- sia di massimo due-tre an- Due piccoli Comuni
a strumenti eccezionali che nalità – ha dichiarato De mento cesserà di esistere ni). Questioni risolvibili, lo gemellati, uno italiano
devono essere ben calibra- Guindos – è continua. Do- ma anche prima, non ap- strumento dovrebbe esse- e uno francese,
ti e con la dovuta flessibi- po aver analizzato tutti gli pena tutti i fondi disponi- re disponibile da giugno. scrivono ai vertici
lità». Sullo sfondo, i timori elementi e tutte le informa- bili saranno stati prelevati e © RIPRODUZIONE RISERVATA della Commisione Ue,
dell’Europarlamento,
del Consiglio Europeo
Dagli oltre mille miliardi di Il premier Giuseppe Conte e la e dell’Eurogruppo: «La
liquidità della Bce al fondo Sure presidente della Commissione rinascita dopo la
pandemia passi dal
per la cassaintegrazione ecco i Ursula von der Leyen hanno coinvolgimento dei
principali interventi economici in avuto ieri una conversazione sindaci». È questa la
attesa dei 240 miliardi del telefonica in preparazione del sintesi della lettera
Meccanismo di stabilità "leggero" Recovery Fund e sul percorso firmata dai primi
cittadini di
e dei 1.000 miliardi del Fondo per negoziale relativo al prossimo Grottaferrata (Roma),
la ripresa Quadro Finanziario Pluriennale Luciano Andreotti, e
Vandœuvre-lès-Nancy,
MARCO GIRARDO sentono agli Stati membri di erogare aiuti per porre rime- Stephàne Hablot. Nel
PIETRO SACCÒ dio a un grave turbamento della loro economia. testo, condiviso con il
sindaco di Patmos

I
n attesa di conoscere come potrebbero funzionare il Utilizzo immediato dei fondi disponibili (Grecia) e che tutti i
Meccanismo di stabilità e il Fondo per la ripresa da L’Unione, con il Corona virus response investment initiati- sindaci europei sono
1.000 miliardi di euro – ieri il premier Giuseppe Conte ve (CRII), ha deciso di mobilitare le risorse ancora disponi- invitati a
e la presidente della Commissione Ursula von der Leyen bili nel bilancio europeo per dare agli Stati sostegno nella sottoscrivere, si
hanno avuto una conversazione telefonica incentrata pro- risposta immediata alla crisi del coronavirus. Per l’Italia si- auspica un’Unione più
prio sulla preparazione del Recovery Fund – o di quale ri- gnifica anticipare l’impiego dei 37 miliardi ancora disponi- solidale, più politica,
sposta entro tre mesi la Bce darà alla Corte tedesca sulla RISORSE PER OLTRE 3.000 MILIARDI DI EURO bili nell’attuale bilancio 2014/2020 sul Fondo Europeo Svi- radicata nelle

Così l’Europa si muove


"proporzionalità" del QE, l’Europa si è già mossa su più li- luppo Regionale (FESR) e Fondo Sociale Europeo (FSE), che comunità locali. Il
velli per sostenere l’economia mandata in crisi dal corona- le regioni e alcuni ministeri dovranno spendere entro il 2023. riferimento ideale -
virus. Uno choc dagli effetti dirompenti, tanto che le stime spiegano i promotori -
d’impatto della Banca centrale europea sono addirittura Programma Sure per la disoccupazione è "Il Manifesto di
più pessimistiche rispetto a quella diffuse mercoledì dal- Il 2 aprile la Commissione europea ha lanciato il pro- Ventotene" di Spinelli,
la Commissione. Va ricordato che alcuni interventi co-
munitari riguardano solo i 19 Stati dell’area euro: è il ca-
so delle varie misure di espansione monetaria introdotte
da Francoforte e dell’allentamento del Patto di Stabilità,
per affrontare la crisi gramma SURE, un fondo europeo da 100 miliardi contro
la disoccupazione. Il Fondo, attraverso 25 miliardi di ga-
ranzie volontarie degli Stati membri, proporzionate al lo-
ro Pil, permetterà di finanziare le "casse integrazioni" na-
Rossi e Colorni.

che si applica a chi è dentro la moneta unica. Altri inter- zionali. Raccoglierà risorse sui mercati emettendo un pro-
venti riguardano invece l’intera Unione, di cui fanno par- totipo di Eurobond (con tripla A, quindi a tassi bassissi-
te 27 Paesi dopo l’uscita del Regno Unito. Complessiva- mi), che darà poi ai Paesi che ne hanno bisogno prestiti La Fieg:
mente saranno mobilitate risorse che potranno superare zione, tramite i programmi Cosme e Innovfin, 1 miliardo di La prsidente della con scadenze a lungo termine. Oltre a SURE si potrà uti-
i 3.000 miliardi di euro. euro del bilancio Ue come garanzia del Fondo europeo per Commissione lizzare il FES per il reinserimento nel mercato del lavoro all’editoria
gli investimenti (interno alla Bei). Queste risorse permetto- Europea di lavoratori dipendenti che perderanno il posto, e auto- serve fondo
Liquidità dalla Bce per 1.110 miliardi no di mobilitare 8 miliardi di euro di finanziamenti del ca- Ursula nomi, anche in modo diretto.
Come prima mossa per favorire la circolazione di liquidità, pitale di esercizio di almeno 100mila Pmi europee. von der Leyen da 400 milioni
la Banca centrale europea il 12 marzo ha allargato di 120 mi- Aiuti europei alla ricerca
liardi di euro il suo piano di acquisti di titoli pubblici e pri- Stop al Patto di stabilità e agli Aiuti di Stato L’Unione Europea tramite il programma Orizzonte 2020 sta «Le notizie del rischio
vati, il famoso QE, tramite l’emissione di nuova moneta. Il Il 20 di marzo la Commissione europea ha deciso di appli- sostenendo network di centro di ricerca che sono in prima di cessazione di
18 marzo, con un annuncio a sorpresa, il piano di acquisti care, per la prima volta nella sua storia, la “clausola di sal- line per trovare il vaccino e cure efficaci contro il Covid 19 pubblicazioni di
per il 2020 è stato rafforzato con un nuovo programma ag- vaguardia” prevista dall’articolo 107 del Trattato sul funzio- (già stanziati 80 milioni a CureVac, basata a Tubinga, impe- storiche testate
giuntivo (Pepp, (Pandemic emergency purchase program- namento dell’Unione europea. Quella clausola, che si ap- gnata nello sviluppo e nella produzione di vaccini anti-Co- editoriali con la
me) da 750 miliardi, non interessato dalle obiezioni della plica solo in casi di crisi economica particolarmente forte, ronavirus, 164 milioni per startup innovative che progetti- conseguente perdita di
Corte costituzionale tedesca. Il programma è stato anche re- sospende l’applicazione delle regole del Patto di Stabilità. Il no idee innovative per rispondere all’emergenza Covid- posti di lavoro e di
so più flessibile perché è stato slegato dall’obbligo di ac- governo italiano ha così potuto approvare il pacchetto di sti- 19, 137,5 milioni nel quadro dell’invito di emergenza a ma- impoverimento del
quistare titoli di diversi Stati in proporzione alla loro presenza molo di marzo (25 miliardi) e potrebbe approvare il prossi- nifestare interesse per la ricerca e l’innovazione urgenti sul pluralismo dimostrano
nel capitale della Bce. Da qui alla fine dell’anno la Bce com- mo (55 miliardi) per complessivi 80 miliardi di spega pub- coronavirus). Altri 90 milioni sono stati stanziati per l’ini- la necessità di
prerà 220 miliardi di titoli italiani, tra Btp, obbligazioni pri- blica aggiuntiva senza temere di andare incontro a una pro- ziativa di innovazione medica con l’industria farmaceuti- interventi immediati e
vate e altri titoli. Il 30 aprile, infine, la Bce lanciato i "Peltro", cedura di infrazione. Per quel che riguarda invece gli aiuti ca. Bruxelles ha infine aperto questa settimana le candida- di risorse significative
nuova serie di operazioni di rifinanziamento a lungo termine di Stato, l’articolo 107 del TFUE prevede che in situazioni e- ture per finanziare fino a 160 milioni di euro in progetti in- a fondo perduto per
di contrasto alla pandemia di coronavirus. conomiche particolarmente gravi le norme europee con- dustriali innovativi di difesa comune. bilanciare la grave
riduzione dei ricavi
Ammorbidimento sui Non performing loans Estensione utilizzo del Fondo di solidarietà causata
Da 4 anni le banche private possono ottenere denaro a tas- L’INIZIATIVA Oltre ai fondi strutturali e agli strumenti di debito la Com- dall’emergenza Covid-
so zero dalla Bce. Non sempre però possono prestarlo, per- missione propone di ampliare l’ambito di applicazione del 19». Il Presidente della
ché devono rispettare un preciso equilibrio tra il capitale L’Unione rafforza le norme anti-riciclaggio Fondo di solidarietà Ue (strumento di sostegno ai Paesi col- Fieg, Andrea Riffeser
“proprio” di cui dispongono e i prestiti che possono fare: que- piti da calamità naturali) per aiutare gli Stati membri in que- Monti, ripete così
sta regola serve a evitare che una banca rischi troppo e fi- Piano d’azione per una Autorità unica sta circostanza eccezionale. La misura permetterà agli Sta- l’appello a tutte le forze
nisca per fallire e dovere essere salvata. Il 12 marzo queste ti membri colpiti più duramente di accedere a un sostegno politiche, al governo e
regole patrimoniali sono state allentate per favorire l’au- Per combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrori- supplementare per un importo che potrà toccare 800 mi- al Parlamento
mento del credito. La Bce ha inoltre iniziato ad accettare a smo, la Commissione Ue ha messo a punto un piano d’azione che lioni e che potrà essere ampliato. rilanciando la proposta
garanzia dei suoi finanziamenti titoli più rischiosi rispetto aggiorna la lista dei Paesi terzi a rischio, e propone di istituire un’Au- di un fondo di 400
ai suoi standard abituali. torità di vigilanza europea, per evitare i controlli frammentati che Mes leggero per le spese sanitarie milioni di euro a
l’anno scorso hanno reso possibile lo scandalo della Danske bank, Tra le misure introdotte anche il cosiddetto Mes "leggero" sostegno del settore. Il
Prestiti a imprese da Bei e Comse per 248 miliardi la banca danese attraverso le cui filiali estoni sono transitati oltre 200 da 240 miliardi (vedi articolo in pagina, ndr). In attesa di de- fondo è necessario
La Banca europea per gli investimenti, i cui azionisti sono miliardi di fondi sospetti, senza che nessuna autorità se ne accor- finire alcune tecnicalità, l’obiettivo è che il Meccanismo di anche per accelerare
tutti gli Stati dell’Unione europea, ha proposto la creazione gesse. L’obiettivo, per il vicepresidente Valdis Dombrovskis, è «chiu- stabilità possa fornire aiuti attraverso una nuova linea di la transizione al
di un fondo da 25 miliardi che servirà a garantire prestiti al- dere le lacune nei controlli in cui si infiltrano i criminali». Per questo credito (Pandemic credit line) che non avrà condizionalità digitale e per
le imprese per 200 miliardi di euro. Si aggiungono ai 40 mi- occorre creare un insieme di regole unico, possibilmente con un’au- se verrà usata per affrontare le spese sanitarie, dirette e in- salvaguardare la filiera
liardi di euro di prestiti mobilitati dalla Bei a marzo tramite torità unica che supervisioni, come chiedevano già diversi Paesi, tra dirette, legate alla crisi Covid-19. I Paesi possono richiede- dell’informazione che
garanzie, linee di credito, acquisti di cartolarizzazioni. La cui l’Italia, a novembre scorso. re fino al 2% del loro Pil, per l’Italia circa 35 miliardi. dà lavoro a 90.000
Commissione europea ha poi deciso di mettere a disposi- © RIPRODUZIONE RISERVATA persone.
Link1 http://edicola.xp3.biz/ Link2 https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

10 PRIMO PIANO Venerdì 8 maggio 2020

Coronavirus:
l’epidemia
Contagi, numeri in ordine sparso
Dai 222 tamponi ogni 100mila abitanti della Provincia di Trento ai 37 (tutti di controllo) della Puglia
Così il rebus dei conteggi rischia di falsare la curva epidemiologica. Gli scienziati: cambiare subito rotta
VIVIANA DALOISO a una settimana fa), c’è chi ne fa ospedali e laboratori), col risul- to quello di non seguire l’effetti- piamo, cioè, che è sceso tra lo 0,7 certezze sui test sierologici, l’u- IL PUNTO
di meno «perché ci sono meno tato che il lunedì si assiste anche vo sviluppo dell’epidemia sul e lo 0,3%, sappiamo che alcu- nico “scudo” contro il virus per
Il Veneto fa esami
N
on c’è polemica o fuga segnalazioni da parte dei medi- a un dato “falsato” sull’epide- territorio («epidemia che è an- ne Regioni rivendicano valori la Fase 2 restano mascherine, di-
in avanti che tenga, sul ci di famiglia» (sono le parole mia: qualcosa che non dovreb- cora in corso», ha ricordato ieri diversi da quelli calcolati dal- sinfettanti e responsabilità dei a tappeto,
fronte delle riaperture: pronunciate dall’assessore alla be accadere ora che il Paese si il presidente dell’Istituto supe- l’Iss, ma sappiamo anche che cittadini. Oltre che gli ospedali, la Lombardia li
quello che sarà della Fase 2 e del- Sanità dell’Emilia Romagna Ser- avvia a una progressiva riaper- riore di sanità Silvio Brusaferro), il calcolo è legato al numero di per fortuna svuotati ogni giorno
le sue scadenze – scandite dal gio Venturi mercoledì), c’è chi tura, con più gente in giro e u- ma anche quello che le Regioni contagi riscontrati sul territo- di più dall’effetto–coda del lock- sta aumentando,
governo, sulla carta, nelle date addirittura ne avrebbe fatti mol- na possibilità più alta che il vi- «adottino comportamenti op- rio attraverso i tamponi. E si down. Il problema è che «prima l’Emilia smette
del 18 maggio e dell’1 giugno – ti più del dovuto (è il caso della rus torni a circolare. portunistici – avverte Gimbe – fi- torna al principio. di riaprire si sarebbe dovuta co- «perché non
saranno i numeri dell’epidemia Campania, coi suoi 26mila tam- Ieri a mettere nero su bianco la nalizzati a ridurre la diagnosi di Ma sui tamponi pesa ancora an- struire un’infrastruttura per mo-
a deciderlo. E questi numeri, già poni di controllo effettuati dal 24 grande disparità del conteggio è un numero troppo elevato di che la linea ufficiale del governo, nitorare l’epidemia, con test (an-
ci sono più
traballanti nella Fase 1 (con le aprile al 6 maggio a fronte di ap- stata la Fondazione Gimbe, che nuovi casi che, in base agli algo- ribadita ieri dal capo della Pro- che sugli asintomatici), traccia- segnalazioni». In
Regioni in ordine sparso sia nel- pena 4.532 casi positivi, quasi 6 si occupa di analisi delle attività ritmi attuali stabiliti dal governo tezione civile Angelo Borrelli: menti e quarantena preventiva. mezzo la direttiva
la trasmissione dei dati alla Pro- sanitarie e che dall’inizio dell’e- per la Fase 2, aumenterebbe il ri- «Vanno fatti con priorità a sani- Se non abbiamo tutto questo – del governo:
tezione civile sia nel monitorag- Ancora troppe pidemia fornisce grafici e calco- schio di nuovi lockdown». Un di- tari, pazienti ospedalizzati e a co- ha spiegato il fisico Alessandro
vanno fatti solo
gio effettivo dei contagi), nelle variabili nel calcolo li sulla curva dei contagi: se per scorso che potrebbe essere ap- loro i quali hanno sintomi» ha Vespignani della Northwestern
su medici
ultime ore hanno messo in agi- dei parametri che garantire un consistente moni- plicato anche al famoso “R0” – detto in audizione alla Camera. University di Boston, tra i mas-
tazione larga parte del mondo toraggio dell’effettiva diffusione cioè l’indice di contagiosità del Insomma, ufficialmente non po- simi esperti internazionali di e- e sintomatici
scientifico. serviranno al governo del virus servirebbero almeno virus in base al quale dovrebbe- trebbero essere utilizzati a tap- pidemiologia – ci stiamo muo-
Il nodo è rappresentato innan- per proseguire con la 250 tamponi al giorno per ro procedere le riaperture o le peto (e preventivamente) per vendo in una maniera avventu-
zitutto dai tamponi. Che do- Fase 2. «C’è il rischio 100mila abitanti, a oggi la media chiusure della Fase 2 – sul cui cal- mappare gli eventuali contagi. riera, sperando che le cose va-
vrebbero essere effettuati con nazionale è ferma a 88, ma un colo sia a livello regionale sia na- Così che, di fatto, mancando an- dano bene».
tempestività sul territorio per in-
che vengano tenuti terzo di questi è “di controllo” zionale resta nebbia fitta: sap- cora anche la app e mancando © RIPRODUZIONE RISERVATA

dividuare e contenere nuovi fo- bassi apposta» (test, cioè, ripetuti su uno stesso
colai – possibilmente in manie- soggetto per verificarne la gua-
ra omogenea – e che invece con- a persona). Senza contare gli am- rigione). Nella classifica la più Sempre meno
tinuano ad essere a totale di- manchi improvvisamente rical- virtuosa è la Provincia autono-
screzione delle singole linee re- colati (coi dati di aprile che en- ma di Trento con 222 tamponi al i positivi
gionali: c’è chi ne fa di più e in trano a maggio, come avvenuto giorno ogni 100mila abitanti (an- Metà dei casi
maniera quasi ossessiva, moni- nel Bollettino di questo merco- che se poi solo il 46.7% è dia-
torando tutti i contatti dei posi- ledì) e il grande punto interro- gnostico). La Lombardia ne fa 99,
in Lombardia
tivi (è il caso del Veneto), c’è chi gativo del week–end, due giorni di cui la metà sono di controllo.
li sta aumentando soltanto a- in cui il numero di tamponi re- Fanalino di coda la Puglia con 37 Altri dati in
desso (è il caso della Lombardia, golarmente crolla (si è sempre test quasi totalmente (98%) dia- chiaroscuro per il
al secondo giorno oltre i 14mila detto, anche durante la Fase 1, gnostici. È chiaro che il rischio, Bollettino della
contro una media di 10mila fino per la riduzione delle attività in numeri alla mano, non è soltan- Protezione civile di
ieri. Torna a scendere,
innanzitutto, il numero
IL FOCOLAIO DELLO SPORT dei morti per il Covid-

I Giochi di ottobre a Wuhan


19: nelle ultime 24 ore
sono stati 274 contro i
369 di mercoledì, per
un totale di 29.958
dall’inizio della

«Ci siamo ammalati tutti» pandemia. Un dato


comunque ancora
alto, se confrontato
con quelli che si erano

P
uò il corovanirus aver di quella ufficializzata da Pe- novembre il primo contagio da registrati la settimana
assestato i suoi colpi a chino, nonostante le smentite coronavirus, in base ai docu- scorsa. Sono invece
Wuhan già prima di di- del ministero della Difesa fran- menti governativi consultati, 1.904 in meno gli
cembre 2019, rispetto a come cese, secondo cui la delegazio- non pubblici e mai smentiti. E attualmente positivi,
ufficialmente segnalato dalla ne francese «ha beneficiato del le testimonianze degli adepti tanto che i malati
Cina? I dubbi, più insistenti, monitoraggio medico, prima e della Chiesa di Gesù Shin- sono ormai meno di
corrono veloci tra i partecipan- durante i Giochi di Wuhan, con cheonji, la setta religiosa sud- 90mila (89.624)
ti alla settima edizione dei Gio- un team dedicato e composto coreana molto attiva a Wuhan, laddove cresce il
chi Mondiali militari, quella dei da circa venti persone». Nella parlarono di voci su una «ma- numero dei guariti,
record, con 10.000 atleti da ol- delegazione «non ci sono stati lattia misteriosa che circolava 3.301 in un giorno,
tre 120 Paesi che si sono sfida- casi dichiarati sia durante sia al già a novembre». Col pressing arrivati a quota
ti in 27 discipline dal 18 al 27 ot- ritorno dai Giochi assimilabili, sulla Cina del presidente Usa 96.276. Ancora quasi
tobre nel capoluogo dell’Hubei, Donald Trump, tra la fuga del la metà dei nuovi casi
il focolaio del Covid–19. «Ci sia- Lo spadista Matteo virus da un laboratorio di totali di coronavirus
mo ammalati tutti, sei su sei Tagliariol: «Al rientro Wuhan e i dubbi sulla traspa- lungo lo Stivale si
nell’appartamento e moltissi- tosse e febbre per tre renza nella lotta alla crisi, an- segnala in Lombardia
mi anche di altre delegazioni. che l’evento sportivo rischia di (+720) a fronte di un
Tanto che al presidio medico a- settimane, anche per finire travolto dalle polemiche. dato nazionale che
vevano quasi finito le scorte di mia moglie e mia A novembre 2018, al suo lancio segna 1.401 contagiati
medicine», ha riferito Matteo figlia. Ma non ufficiale a Wuhan, il presidente di giornata in più. E
Tagliariol, uno dei campioni dell’International military una crescita a tre cifre
della scherma azzurra, rico-
abbiamo mai fatto Sports council (Cism), Abdul si registra anche in
struendo quanto accadutogli in il test». Ed è polemica Hakeem Al Shino, rimarcò Piemonte e in Emilia-
quei giorni convulsi. «Ho avu- «l’impegno assolutamente sen- Romagna, con
to febbre e tosse per tre setti- za precedenti» nella storia dei rispettivamente 196 e
mane – ha aggiunto lo spadi- sia pure a posteriori, al Covid– Giochi, visti gli investimenti de- 108 malati in più in 24
sta, oro nell’individuale e bron- 19». Finora, ha precisato una finiti da 5 miliardi di dollari. «In- ore. Ma non mancano
zo a squadre alle Olimpiadi di nota del ministero, «per quan- tendono cambiare il volto del- i dati positivi, perché
Pechino 2008 – e gli antibiotici to ne sappiamo, nessun altro la città», aggiunse. La Cina, ol- sono 11 le Regioni
non hanno fatto niente. Poi è Paese rappresentato all’evento tre a ospitare un «nuovo gran- con una crescita di
toccato a mio figlio e alla mia di Wuhan ha segnalato casi si- de appuntamento internazio- contagi prossima a
compagna. Non sono un me- mili». La prima infezione di Co- nale, darà un forte segnale di zero: Campania,
dico, ma i sintomi sembrano vid–19 notificata all’Oms è di fi- pace, amicizia e serenità», af- Sicilia, Friuli Venezia
quelli del Covid–19». ne dicembre, due mesi dopo la fermò il colonnello Jia Shijiang, Giulia, Valle D’Aosta,
La testimonianza di Tagliariol è fine dell’evento. segretario generale del Comi- Umbria, Calabria,
maturata all’indomani di quel- Tuttavia a marzo il South Chi- tato dei Giochi. Sardegna, Molise,
le di alcuni colleghi francesi, na Morning Post retrodatò al 17 © RIPRODUZIONE RISERVATA Un laboratorio di analisi dei tamponi a Roma / LaPresse Basilicata, e anche
parte dell’ampia delegazione Trento e Bolzano. E
transalpina composta da 406 altre 22 persone sono
persone, di cui ben 281 atleti. IL CASO uscite dalle terapie
Ad esempio, la pentatleta Elo- intensive in Italia
die Clouvel è sembrata dare e-
lementi in linea con quelli de-
scritti dall’olimpionico veneto.
La denuncia degli specializzandi: «Sfruttati e trattati come untori» (dove restano 1.311
pazienti), mentre i
ricoverati con sintomi
Intervistata dall’emittente tv MATTEO MARCELLI rante un webinar sulla chirurgia plasti- mentre i medici assunti si sono amma- una lettera alla direzione sanitaria per sono in totale 15.174,
Loire7, Clouvel ha detto senza ca il primo maggio scorso, il cui acces- lati lottando in prima linea, gli specia- avere un incontro, e non avendo rice- 595 in meno rispetto a

S
mezzi termini di non temere e la vita di uno specializzando è so era pubblico – racconta Andrea Fra- lizzandi avrebbero invece sparso il con- vuto risposta, il Mespad ha deciso di so- mercoledì. Ieri sono
più il contagio del Covid–19, già abbastanza dura in condi- scati, presidente di Mespad, Specializ- tagio tra loro o contratto il Covid all’e- spendere le attività, pur garantendo la stati fatti 70.359
convinta di averlo contratto e zioni normali, l’emergenza Co- zandi Padova Medici – il direttore sani- sterno per poi portarlo in ospedale. copertura di tutti i turni per servizi di e- tamponi (contro i
debellato. «Penso che con Va- vid–19 non ha fatto altro che peggiora- tario dell’ospedale, Daniele Donato, ha Un’accusa ingiusta, secondo Mespad, mergenza. Una protesta a seguito del- 64.263 di mercoledì) e
lentin (Belaud, un altro penta- re le cose. Per fare un esempio, all’ini- sostenuto che gli specializzandi sono i che lede la dignità di chi ha scelto vo- la quale sono arrivate le precisazioni il rapporto tra tamponi
tleta) abbiamo già avuto il co- zio dell’epidemia, quando i dispositivi soggetti che mettono maggiormente in lontariamente di far fonte alle emer- della direzione sanitaria, con annesse fatti e casi individuati
ronavirus perché eravamo en- di protezione individuale scarseggiava- pericolo la struttura». Nel fare queste genze create dal Covid: «Ci siamo pro- scuse, ma nelle quali si ribadisce il da- è di 1 malato ogni
trambi a Wuhan per i Giochi no anche negli ospedali, gli studenti im- affermazioni, Donato ha fornito anche posti direttamente all’azienda e al re- to di un unico contagiato in struttura 50,2, il 2%. Un valore
Mondiali Militari. Ci siamo am- pegnati in corsia sono stati gli ultimi a dei dati: solamente uno degli specializ- parto Malattie infettive in sofferenza, tra gli specializzanti positivi. Martedì sempre più
malati, lui ha saltato tre giorni ricevere guanti e mascherine. Le tute, zandi contagiati avrebbe, a suo avviso, anche per svolgere le mansioni più u- scorso l’associazione degli specializ- incoraggiante,
di allenamenti, io ho avuto pro- quasi mai. E se alcune Regioni hanno contratto il virus mili e abbando- zandi ha infine pubblicato i dati del- considerando che
blemi mai avuti prima. E quan- deciso di stanziare fondi ed erogare bo- stando a contatto A Padova le dichiarazioni nando la forma- l’attività di sorveglianza realizzata dal settimana scorsa era
do abbiamo parlato con un me- nus a favore degli operatori sanitari, gli con i pazienti. Gli di un medico infiammano zione nei reparti. Servizio di Medicina Preventiva. E i nu- stato in media del 3%,
dico militare, ci ha detto: “Pen- specializzandi (che pure operano nelle altri sarebbero i giovani che si sono offerti In alcuni casi sia- meri ufficiali parlano chiaro: di 36 spe- ma che resta “viziato”
so che l’abbiate già avuto per- medesime condizioni dei loro colleghi stati infettati per mo arrivati a co- cializzandi risultati positivi al tampone, dal fatto che nella
ché gran parte della delegazio- contrattualizzati) sono stati esclusi. socializzazione, per aiutare in prima linea: prire quasi il dop- per ben 16 di questi le fonti di contagio cifra totale entrano
ne si è ammalata”». Quanto ba- Ad alcuni però è successo l’inimmagi- al di fuori dell’a- «Noi accusati di aver diffuso pio dell’orario di sono state o un paziente o un operato- sia tamponi di
sta per alimentare i dubbi sul- nabile, cioè d’essere additati come un- rea assistenziale. il Covid tra i pazienti». Poi lavoro previsto». re sanitario. controllo che quelli
la presenza del virus ben prima tori. La storia arriva da Padova: «Du- Come a dire: Dopo aver scritto sui nuovi casi.
le scuse dell’ospedale © RIPRODUZIONE RISERVATA

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


Venerdì 8 maggio 2020 PRIMO PIANO 11

Coronavirus:
il territorio
Pressing su negozi e ristoranti
Le Regioni chiedono al governo di anticipare le aperture degli esercizi commerciali da lunedì prossimo
«Pieni poteri con un nuovo Dpcm per le fasi successive». Boccia: riaperture differenziate dal 18 maggio
DANIELA FASSINI ro che rischia di spezzarsi quel- labria, giocando d’anticipo su mantra Luca Zaia – Il quadro e- intende aspettare. «Finiamola prendo, Israele ha già riaperto, FASE 2
lo tra i governatori d’Italia e il tutti con la riapertura nei giorni pidemiologico e sanitario è con questo tira e molla: il Pre- la Svezia non ha mai chiuso. E in
Alla Conferenza
R
iaprire tutti i negozi dal governo romano, che ieri sono scorsi di bar e ristoranti, ndr). E cambiato completamente e per mier Conte cambi le leggi e noi molti Paesi riaprono anche le
prossimo 11 maggio e tornati nuovamente a con- se da una parte il Nord si fa for- noi il primo giugno è "un’era Regioni siamo pronte. La Ligu- scuole». C’è tanta voglia di ri- Stato–Regioni, i
un nuovo Dpcm per af- frontarsi nel corso del consue- te del proprio motore produtti- glaciale": è assolutamente i- ria è stata la prima a chiudere e partire anche in Emilia Roma- governatori
fidare alle Regioni pieni poteri to appuntamento Conferenza vo, le Regioni più a sud snoc- nopportuna. Che il capro e- ora non può più aspettare» ha gna, dove il presidente Stefano
per decidere in autonomia i pas- Stato-Regioni. ciolano invece i dati (più che po- spiatorio di questa partita – ag- dichiarato Giovanni Toti, sotto- Bonaccini che potrebbe antici- alzano il tiro.
si successivi, dopo il 18 maggio. Più determinate alla fuga in a- sitivi) della curva epidemiologi- giunge – sia la parrucchiera o il lineando che «la Cancelliera pare al 25 maggio (anziché il pri- Zaia: il Veneto è
I governatori alzano la voce. Vo- vanti, ancora una volta, sono le ca, ma soprattutto guardano al- barbiere mi pare assurdo. Spe- Merkel ha dato alle Regioni te- mo giugno come previsto dal pronto a riaprire
gliono decidere da soli, rispon- Regioni del Nord, soprattutto Li- l’estate e alla stagione turistica, ro quanto meno si dia alle Re- desche il compito di riaprire co- cronoprogramma del governo)
dere direttamente alle richieste guria, Veneto e Friuli Venezia per molte unica e vera fonte di gioni la facoltà di fare le apertu- me ritengono opportuno nei lo- l’apertura di bar, ristoranti e par-
tutto. Toti: la
che arrivano dai loro territori, a Giulia, anche se i malumori si sopravvivenza. re: noi siamo disponibili ad a- ro territori. La Francia sta ria- rucchieri. In controtendenza il Germania, la
seconda della propria specifi- raccolgono ormai lungo tutto lo «Il Veneto è pronto ad aprire tut- prire tutto subito». prendo, l’Inghilterra, messa presidente della Regione Mar- Francia e il
cità. Ormai è un braccio di fer- Stivale (come ha già fatto la Ca- to e subito – ripete come un Anche il governatore ligure non molto peggio di noi, sta ria- che, Luca Ceriscioli che invece Regno Unito lo
ritiene «giusta la linea di diffe-
renziare le riaperture tra le Re-
hanno già fatto.
OBIETTIVO: 10 MILIONI DI PEZZI gioni a partire dal 18 maggio. Ce Ma il ministro
prende tempo
Mascherine, c’è intesa ne sono alcune che non sono
state toccate dalla pandemia, al-
tre, come noi, che hanno una si-

I nuovi produttori: tuazione diversa».


Intanto il ministro prende tem-
po. «Il tema della sicurezza dei
ora garanzie sui costi lavoratori è centrale. Se non o-
perano nel rispetto delle linee

Dopo essere scomparse quasi prima di arrivare su-


guida Inail non sono tutelati» ha
sottolineato il titolare per gli Af-
■ Le notizie
gli scaffali – tra boom di ordini, promesse e compli- fari regionali, Francesco Boccia

1
cazioni – le mascherine chirurgiche a prezzo popo- che non ha tuttavia nascosto la
lare potrebbero tornare nelle farmacie entro doma- possibilità di anticipare alcune
ni mattina. Il commissario Arcuri ha raggiunto un’in- aperture. Ma bisognerà aspet-
tesa di massima con i distributori, che erano rimasti tare i nuovi dati epidemiologi,
a secco di dispositivi nonostante avessero garantito dopo la parziale apertura del 4 I medici russi
nei giorni scorsi di averne già a disposizione 13 mi- maggio. Da lunedì prossimo, in- tornano a casa
lioni. E in attesa che la produzione italiana vada a re- fatti, partirà l’esame dei dati del
gime prevedibilmente a giugno, la situazione si è monitoraggio in base ai criteri Lascia l’Italia dopo quasi
sbloccata soltanto dopo l’individuazione di un for- stabiliti dal ministero della Sa- un mese e mezzo
nitore nazionale che importa mascherine dall’este- lute e in base ai risultati già dal trascorso in trincea in
ro, pronto a procurare in breve tempo 15 milioni di 18 maggio saranno possibili ria- piena emergenza
pezzi. L’accordo tra fornitore e decine di distributo- perture differenziate a livello re- Coronavirus, la "brigata
ri, rappresentati da Federfarma servizi e Associazio- gionale, ha ribadito. russa", 104 tra medici,
ne distributori di farmaci, prevede da subito 2 mi- Ma dai territori, i sindaci pren- infermieri e tecnici, che
lioni di mascherine, altri 3 nella prossima settimana dono le distanze dalle fughe in hanno operato nella
e 10 nel periodo tra il 18 e il 24 maggio. Poi si an- avanti dei governatori. I Co- Bergamasca e nel
drebbe a regime con 10 milioni di arrivi ogni setti- muni, per voce del presidente Bresciano. Il contingente
mana nelle farmacie. dell’Anci, Antonio Decaro, a- ieri è stato salutato con
vrebbero infatti deciso di alli- una cerimonia speciale e
CATERINA MACONI
nearsi all’impostazione sulle che ha ricevuto parole di

A
lla chiamata alle armi di governo e regioni, han- riaperture data dal ministro de- apprezzamento e
no risposto con slancio tante imprese che in gli Affari regionali, rinuncian- ringraziamento non solo
poco tempo hanno riconvertito le proprie pro- do anche a loro poteri e prero- dal ministro della Difesa
duzioni, non senza sforzi, per aiutare il Paese. Circo- gative per rispettare le linee Lorenzo Guerini ma
lano ventilatori, presidi sanitari e mascherine rigoro- guida nazionali. anche dal governatore
samente made in Italy. La Leonardino di Bollate, ap- © RIPRODUZIONE RISERVATA lombardo Attilio Fontana,
pena fuori Milano, è una di queste realtà. Attiva nel- dal sindaco di Bergamo
la ricerca e sviluppo del settore life sciences e nel me- Giorgio Gori e dai vertici e
dicale, con la produzione di dispositivi di medica- dagli operatori
zione per la cura delle ferite, si è adoperata per veni- L’INTERVISTA AL PRESIDENTE DELL’INAIL dall’Ospedale papa

«Imprenditori e lavoratori uniti,


re incontro alle necessità del momento e ha iniziato Giovanni XXIII.
a sfornare mascherine di tipo Iir, quelle che, per in-

2
tenderci, garantiscono una efficienza di protezione
batterica superiore al 98%. Il cambio di passo è sta-
to relativamente veloce, per quest’azienda: a diffe-
renza di altre, l’iter per ricevere il via libera alla pro-
duzione da parte dell’Istituto superiore di sanità è
arrivato in pochi giorni.
“Eravamo già fabbricanti di dispositivi medici regi-
così garantiamo salute e operatività» Il barbiere
di Mattarella
strati all’Iss, quindi già introdotti nel meccanismo” PAOLO FERRARIO to Inail, che partecipa ai lavori mento tecnico, che contiene coinvolgimento di tutte le figu- «È dura stare chiusi per
specifica Stefano Lorenzoni, amminisratore dell’a- del Comitato tecnico scientifico un’ipotesi di rimodulazione del- re della prevenzione aziendale: i quasi tre mesi. Le bollette

«I
zienda. Le mascherine della Leonardino hanno la mar- n questo momento sto- presso la Protezione civile. In le misure contenitive per tutela- medici competenti, i responsa- arrivano ma senza entrate
catura CE e sono prodotti con sistema di qualità Iso rico, ciò che farà la dif- particolare, l’Istituto ha contri- re la sicurezza di milioni di per- bili dei servizi di prevenzione e diventa sempre più
13485, una garanzia assoluta di protezione. “Acqui- ferenza sarà l’agire uni- buito a fornire indicazioni per il sone che si muoveranno su tre- protezione e i rappresentanti dei difficile. Se continua così,
stiamo materiale in Italia e lo lavoriamo: sbobinatu- ti e con pieno confronto da par- Protocollo di regolamentazione ni, metro, bus e tram, per rag- lavoratori per la sicurezza. Il ruo- potrei anche chiudere la
ra, taglio, assemblaggio, confezionamento ed eti- te di tutti gli attori del sistema. delle misure per il contenimen- giungere i luoghi di lavoro, con lo più importante, in ogni caso, mia bottega». A parlare è
chettatura”. Sono circa 200mila i pezzi fabbricati a set- Occorrerà spendere le migliori to della diffusione del virus ne- l’emergenza sanitaria ancora in lo svolgeranno alla fine gli stessi Franco Alfonso, 82 anni, il
timana, “ma a dover accontentare gli ordini che arri- energie per evitare il conflitto tra gli ambienti di lavoro stipulato il corso. Al di là di quanto racco- imprenditori e i lavoratori. barbiere storico del
vano, dovremmo farne almeno un milione”. Spiega l’inderogabile diritto alla salute 14 marzo dalle parti sociali su in- mandato da documenti tecnici e Dopo tante settimane di chiu- Presidente della
Lorenzoni quanto gli investimenti siano stati essen- di lavoratrici e lavoratori e la ne- vito del Presidente linee guida, riten- sura, come scongiurare la ri- Repubblica Sergio
ziali. “Abbiamo chiamato 4 giovani in più a lavorare e cessità di assicurare la piena o- del Consiglio. go che sia fonda- presa del fenomeno degli Mattarella, che ha il
acquistato un nuovo macchinario, che aumenta la peratività delle imprese in un Qual è stato il bi- mentale l’applica- infortuni sul lavoro, magari per salone a Palermo. «Ho
produttività e abbassa i costi”. Facciamo i conti: un Paese nel quale il sistema eco- lancio della fase 1? zione dei protocol- la voglia di recuperare il tem- comprato gli attrezzi usa
macchinario come quello di cui parla Lorenzoni si pa- nomico è stato messo a dura Il Protocollo ha li di intesa sotto- po perduto? e getta, la sanificazione
ga 200–300 mila euro. Fino a pochi giorni fa i pezzi a prova». Una buona ripartenza consentito nella fa- scritti tra le parti Proprio la lezione che ci viene verrà eseguita a breve,
listino costavano – comprandone grosse quantità – del sistema economico e pro- se 1 la prosecuzio- sociali, il governo e dalla pandemia ci insegna che stanno arrivando le
60/70 cent l’uno, con un margine per l’azienda del duttivo nazionale, dopo la lunga ne in sicurezza del- i ministri compe- investire in prevenzione non è mascherine e gli altri
30% circa. Con il Dpcm del 26 aprile il premier Con- interruzione causata dal coro- le attività del 48,7% tenti in relazione ai un costo, ma un investimento dispositivi di protezione
te ha imposto il prezzo finale a 0,50 euro. “Per garan- navirus, dipenderà, per buona delle aziende ita- diversi settori. Gli che tocca anche la produttività personale. Insomma, noi
tire un prezzo così posso vendere solo a chi me ne or- parte, dall’atteggiamento re- liane, ovvero quel- elementi–chiave delle imprese. È una sfida in cui siamo pronti per aprire».
dina 150–200 mila – dice Lorenzoni – o vado in per- sponsabile di lavoratori e im- le le cui attività non Franco Bettoni riguardano le mo- l’Inail è impegnato da anni con

3
dita”. I tempi per un ritorno economico si allontana- prenditori, secondo il presiden- sono state sospese. dalità di ingresso in attività di sostegno economico
no. “Sono molti gli imprenditori che possono fare in- te dell’Inail, Franco Bettoni. Secondo i dati Istat azienda, l’accesso alle imprese per investimenti per
vestimenti in questo settore, spesso mossi da motivi Come si è mosso l’Istituto per circa 2,2 milioni di Franco Bettoni: dei fornitori ester- il miglioramento della salute e
etici, visti i ritorni, ma sono spaventati che tutto fini- garantire la sicurezza alla ripre- aziende. Questo la pandemia ni, pulizia e sanifi- sicurezza, con contributi a fon-
Dispositivi,
sca prima di essere rientrati nell’investimento stes-
so”. Per rientrare in uno schema a costi fissati dallo Sta-
sa delle attività produttive?
Nel piano di graduale riapertu-
protocollo, aggior-
nato il 24 aprile, in-
ci insegna anche cazione, precau-
zioni igieniche per-
do perduto per 2,4 miliardi di eu-
ro negli ultimi dieci anni. Si è fat-
che bisogna allarme rifiuti
to, condizionato anche dalle esigenze della filiera del- ra del governo, da questa setti- sieme agli altri di- sonali, dispositivi to molto per contrastare gli inci-
la disribuzione, le imprese italiane di produzione de- mana sono riprese le attività di versi protocolli di investire di protezione indi- denti sul lavoro e le malattie pro- I rifiuti di guanti e
vono fare grossi sforzi. “È stata una buona idea quel- alcuni settori produttivi a minor settore nel frattem- in prevenzione viduale, gestione fessionali, ma si deve fare anco- mascherine, causati
la di fissare un prezzo, ma tutto va strutturato con chi rischio contagio, tra cui il mani- po stipulati, ha degli spazi comu- ra di più. Questo momento po- dall’emergenza
produce e distribuisce. Penso che il consumatore pre- fatturiero e l’edilizia, ma non di- rappresentato la
per eliminare ni, turnazione a- trà innescare utili stimoli per ri- coronavirus, potrebbero
ferisca pagare qualche centesimo in più, piuttosto che mentichiamo che dal primo base per la nuova gli infortuni ziendale, entrata e partire con una grande allean- arrivare fino a 450mila
non trovare le mascherine perché alcuni attori della giorno dell’emergenza non si so- ripartenza. uscita dei dipen- za tra istituzioni, parti sociali, tonnellate per la fine
filiera si sfilano, siccome il business non regge”. Col ri- no mai fermate le attività relati- Quali sono i settori più delicati denti, eventi interni e riunioni, tessuto produttivo e lavoratori. dell’anno. Questo quanto
schio di trovare solo prodotti di importazione cinese, ve ai servizi essenziali, quali ad da monitorare oggi? gestione di una persona sinto- La nuova ripartenza potrà es- emerge da una relazione
che non sempre hanno certificazioni chiare, e quin- esempio quelle dei supermerca- Sicuramente quello dei traspor- matica, sorveglianza sanitaria in sere l’occasione per costruire dell’Ispra sulla gestione
di sono poco sicuri. “Spero che in Italia si potrà dare ti, dei trasporti, dei servizi po- ti pubblici, con test e prove di di- azienda. già in fase di progettazione am- dei rifiuti collegata
continuità di una produzione che fino a ieri era delo- stali, sicuramente a maggior ri- stanziamento fisico, nuove mi- Chi verificherà l’applicazione bienti di lavoro e processi pro- all’emergenza Covid-19,
calizzata. Ma è necessario che ci vengano garantite schio. Questi settori hanno po- sure organizzative e di preven- delle norme? duttivi in cui possano convive- che per esempio nel
delle tutele – conclude Lorenzoni – credo sia il mo- tuto proseguire le attività grazie zione, sanificazione e igienizza- Nell’attuazione delle procedure re senza conflitto i migliori stan- periodo di marzo e aprile
mento di fare squadra e unire le voci di chi la pensa all’adozione di precise misure di zione. In relazione a questo set- e delle linee guida contenute nei dard di sicurezza con la garan- ha registrato un calo
in questo modo, con un consorzio che salvaguardi la prevenzione, che sono state da tore, Inail in collaborazione con protocolli, sarà fondamentale il zia dei più alti livelli di redditi- della raccolta
produzione italiana”. subito individuate anche grazie l’Istituto Superiore di Sanità ha e- ruolo della cosiddetta preven- vità aziendale. differenziata del 10%.
© RIPRODUZIONE RISERVATA al contributo tecnico che ha da- laborato uno specifico docu- zione partecipata. È essenziale il © RIPRODUZIONE RISERVATA
Link1 http://edicola.xp3.biz/ Link2 https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

12 PRIMO PIANO Venerdì 8 maggio 2020

Coronavirus:
lo scenario
Nidi e materne, un passo avanti
Il piano di sindaci e governo è all’esame del Comitato tecnico scientifico: l’obiettivo è riaprire a giugno
“Triage”, ingressi differenziati a piccoli gruppi, priorità per i più fragili. Stessi criteri per oratori e centri estivi
FULVIO FULVI
L’ASSEMBLEA LA PROPOSTA
E la Fuci Prime indicazioni
I
l progetto è in via di definizione. Per riaprire a
giugno nidi d’infanzia, scuole materne e cen-
tri estivi – in cortili, giardini e aree verdi pub- dialoga online del ministero per
il rientro nelle
bliche – si pensa innanzitutto a un triage agli in-
gressi, con misurazione della temperatura, entra- con il ministro aule scolastiche a
settembre: orari
te scaglionate a piccoli gruppi e precedenze alle fa-
miglie che hanno più difficoltà a conciliare le pro- Manfredi diversificati, turni
prie esigenze di lavoro con la cura dei figli.
Da ieri il “pacchetto” messo a punto dal tavolo per-
a mensa, distanze
GIACOMO GAMBASSI
manente costituito da Anci (l’associazione dei sinda- fisiche, percorsi
obbligati. Vietati
«C
ci), Società italiana di pediatri e ministeri della Fami- i siamo ritrova-
glia, dell’Istruzione, della Salute e del Lavoro, è all’e- ti in mezzo a u- i capannelli di
same del Comitato tecnico scientifico per l’emergen- na pandemia
za Covid. Stabilite tutte le regole per garantire la mas- globale dovendo cogliere
studenti. E chi ha
sima sicurezza di bambini, genitori, insegnanti ed e- tutte le sfide che questo la febbre deve
ducatori, potranno ripartire le attività didattiche, crea- tempo ci consegna da quel- restare a casa
tive e ludiche interrotte prima del lockdown e quelle la economica a quella so-
programmate per l’estate, ora non più a rischio. Il do- ciale, ma soprattutto uma-
cumento allo studio potrebbe essere modificato ma na». Martina Occhipinti e
le linee generali dovrebbero restare quelle della boz- Pietro Giorcelli, presidenti
za presentata ieri. In ogni caso, tutte le soluzioni, ha nazionali della Fuci, rac-
riferito la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, «sa- contano come l’emergenza
ranno soppesate e calibrate» tenendo conto di ne- coronavirus abbia fatto ir-
cessità e istanze dei diversi soggetti interessati. ruzione nel quotidiano del- Borgosesia,
Tra le condizioni di accesso c’è l’obbligo di presenta- la Federazione universitaria
re un certificato medico del pediatra che attesti la cattolica italiana. E scandi- un progetto
buona salute del bambino. Inoltre avranno priorità i sca anche l’Assemblea fede- di assistenza
figli di lavoratori che non possono usufruire dello Bambini in bicicletta in un parco nel cuore di Milano / Fotogramma rale, uno dei momenti più
smart working e chi vive in situazioni di fragilità, co- importanti della vita asso-
per i minori
me i minori disabili. ciativa, che quest’anno sarà
Le regole, concordate È previsto anche IN RETE IL CONFRONTO LANCIATO DA UN MANIFESTO DELLA FIDAE tutto online: da oggi a do- Viene da Borgosesia,

Il futuro si pensa già oggi


con i pediatri, l’obbligo delle ma- menica. «Sentiamo nostre – 12mila abitanti e
prevedono certificato scherine (tranne che
per i più piccoli). Per
spiegano i due studenti – le
parole di papa Francesco
cuore della Valsesia,
la nuova proposta di
medico e mascherine evitare gli assembra- nell’editoriale su Vida Nue- alternativa alla scuola
per i bambini. Dovrà menti ci saranno o- va in cui richiama a un “pro- volta a sostenere le
esserci un solo
accompagnatore. Ma 10 minuti con per-
i nonni sono esclusi
rari di entrata ed u-
scita cadenzati di 5–

corsi diversi (per evi-


Quelle prove di scuola nuova getto di sviluppo umano in-
tegrale a cui aneliamo, che si
fonda sul protagonismo dei
popoli in tutta la loro diver-
famiglie, almeno sino
a quando non saranno
proposte (se sarà
possibile) le attività di
tare incroci) laddove ENRICO LENZI mente ci ha visto ricorrere come tutti a una didatti- sità”. La Fuci ha tra i suoi centro estivo. A
gli spazi lo consentano. I bambini dovranno essere Milano ca a distanza». La presidente della Fidae dirige un compiti lo sviluppo umano lanciarla è il deputato
accompagnati sempre dallo stesso familiare per tut- polo scolastico paritario a Monselice in provincia di integrale degli universitari. leghista, nonché

«L
to il periodo di frequenza e non da persone anziane a scuola che ripartirà a settembre non Padova e sta vivendo le fatiche, «ma anche l’entu- Ed è per questo che abbia- sindaco della
o affette da determinate patologie. Niente nonni, dun- potrà essere come quella che abbiamo siasmo e l’impegno che i nostri docenti stanno met- mo pensato di riflettere sul cittadina, Paolo
que. Al triage il genitore accompagnatore dovrà di- lasciato a fine febbraio. Ma soprattutto tendo in campo». Ogni mattina «passo a vedere le tema della comunità in uni- Tiramani. “Vogliamo
chiarare se il piccolo ha avuto febbre, tosse, difficoltà dobbiamo iniziare già ora a pensare come inizierà nostre classi virtuali e vedo la voglia di esserci dei ra- versità. Senza comunità in- offrire un servizio stile
respiratorie o altri sintomi. Educatori e bambini sa- a partire da settembre». Virginia Kaladich, presi- gazzi e la loro speranza di tornare presto a scuola». fatti l’università non può es- “pre–post scuola”
ranno sottoposti al controllo quotidiano del termo– dente nazionale della Federazione che riunisce le Osservazioni che hanno portato la Fidae a riflette- sere il luogo dello sviluppo allargato dalle 8 del
scanner. L’altra regola che vale per tutti è lavarsi le scuole cattoliche paritarie dalle elementari alle su- re sul futuro della scuola, o meglio del modo di fa- pieno e integrale degli uni- mattino alle 18 solo
mani con acqua e sapone o gel igienizzante all’in- periori (Fidae), ha le idee molto chiare: «Le risposte re scuola. «Questo periodo ci ha insegnato a coglie- versitari». L’evento si aprirà per le famiglie che
gresso e prima di andare via. Per garantire il distan- devono arrivare presto, nascere dal confronto con re ciò che è essenziale ed efficace per la scuola – alle 18 di questo pomeriggio hanno esigenze
ziamento fisico verranno creati gruppetti di 3, 5 o 7 esperti e devono essere condivise». Un cammino commenta Kaladich –. Ecco dobbiamo partire da con la relazione di Angelo effettive, ovvero in
bambini, a seconda dell’età, ognuno dei quali sarà che la Fidae intende avviare a partire da oggi con la qui per dare un volto nuovo alla scuola, alla nostra Bianchi, preside della fa- quelle situazioni dove
seguito per tutto il tempo da un adulto. Si prevede, in- campagna #vogliamofarescuola. L’appuntamento è didattica, sempre con chiaro l’obiettivo di far stare coltà di Lettere e Filosofia al- entrambi i genitori
vece, la presenza di un operatore per ogni bambino per questo pomeriggio alle 17.30 quando si svolgerà bene i nostri ragazzi, affinché vivano al meglio l’e- l’Università Cattolica di Mi- lavorino; un servizio di
o ragazzo diversamente abile. Locali e attrezzature la conferenza stampa di presentazione del proget- sperienza della scuola». Il progetto #vogliamofare- lano. Poi il dialogo via web assistenza, all’interno
verranno continuamente sanificati. Ovviamente, to (per partecipare al webinar: https://bit.ly/35ADs0k) scuola punta proprio a questo. Ripensare la scuola con un ospite d’eccezione: delle strutture
niente feste di fine corso o giochi collettivi. con la presenza «anche di alcuni esperti che ci han- anche con la didattica a distanza, ma senza perde- il ministro dell’Università e scolastiche di
E per i nidi e le scuole materne paritarie sarà lo stes- no aiutato in queste settimane a mettere insieme re l’essenzialità dell’azione didattica. «Da settem- della Ricerca, Gaetano Man- proprietà comunale
so? La ministra Azzolina lo aveva detto alla Camera alcune linee guida proprio per far ripartire la scuo- bre 2020 credo che debba partire un percorso che, fredi. «Con lui – affermano i attualmente chiuse,
mercoledì: «Sono allo studio del governo le soluzioni la». E ci tiene la presidente Kaladich a sottolineare nel rispetto delle norme sanitarie, ripensi spazi, tem- presidenti – ci confrontere- impegnando un
più idonee per scongiurare le nefaste conseguenze la parola “scuola” senza aggettivi. «È una proposta pi, luoghi e ideali. Sarà un progetto – aggiunge la mo sulla condizione dell’u- educatore ogni cinque
della chiusura di strutture private e convenziona- che nasce in casa nostra, ma è rivolta alla scuola tut- presidente della Fidae – che vuole diventare una niversità oggi, sulle sfide che bambini per classe,
te». Buone notizie pure per gli oratori estivi: per ta, statale e paritaria, senza distinzioni». Ecco allo- prassi di riferimento e per questo la Giunta esecu- la stanno investendo e su ovviamente
poter aprire i cancelli, dovranno attenersi ai me- ra i contributi di suor Alessandra Smerilli dell’Uni- tiva dell’Uni, l’ente italiano di normazione, ha già ap- che cosa significa essere u- rispettando spazi e
desimi criteri del progetto che riguarda gli asili. versità Auxilium, di Francesco Vaia, direttore sani- provato l’avvio di questo progetto». Insomma un niversitari». Un’«occasione misure di sicurezza”
Così, mentre la Lombardia ha già varato un suo tario dell’ospedale Spallanzani, della professoressa progetto validato e utile a tutti. privilegiata», la definiscono spiega Tiramani. A
piano per far funzionare le 2.500 strutture parroc- Elena Granata del Politecnico di Milano e di Sergio Uno slancio, quella della Fidae, che stride con il Martina e Pietro. L’incontro Borgosesia è già stato
chiali esistenti sul territorio regionale (ora a con- Massironi rettore del Collegio Villoresi San Giusep- comportamento finora messo in campo dal go- si terrà sulla piattaforma stilato un Protocollo
fronto con le autorità pubbliche), la diocesi di To- pe di Monza e Merate ed Ernesto Diaco direttore verno nei confronti della scuola paritaria. «Nono- Zoom e verrà trasmesso sul- che prevede appena
rino studia la riapertura degli oratori insieme alla dell’Ufficio scuola e università della Cei. stante le promesse gli aiuti annunciati non si sono la pagina Facebook della Fu- possibile l’apertura di
Regione Piemonte. L’arcivescovo Cesare Nosiglia «Cercheremo di offrire una cornice – aggiunge la visti nel decreto Cura Italia – commenta con ram- ci. Domani la presentazio- un servizio di
ha presentato ieri al governatore Alberto Cirio il presidente della Fidae – dentro la quale tutti possa- marico Kaladich –. Ora ci dicono che interverran- ne delle mozioni e le di- assistenza ai minori,
progetto “Top, tavolo oratori piemontesi”. no trovare soluzioni, progetti, percorsi utili per far no con il decreto economico. Aspettiamo di vede- scussioni. Domenica gli e- coinvolgendo anche i
Intanto si conoscono anche le prime indicazioni ripartire la scuola da settembre». Duplice l’obietti- re se dalle parole si passerà finalmente ai fatti. Non mendamenti e le votazioni vicini Comuni di
del ministero per il rientro in sicurezza nelle aule vo: indicare percorsi didattici di crescita per gli stu- lo dico per le scuole, ma per il diritto di scelta del- finali. «Il Covid-19 – conclu- Varallo e Quarona. Se
scolastiche, in settembre: orari differenziati, usci- denti, e farlo in piena sicurezza nell’attuale situa- le famiglie, che scelgono le nostre scuole. Sono cit- dono Martina e Pietro – ci sarà autorizzato, il
te ogni 15 minuti, turni a mensa, distanza fisica ne- zione di emergenza sanitaria. «Già molte realtà as- tadini italiani come tutti gli altri e non comprendo ha scossi. Tuttavia vogliamo servizio verrà
gli ambienti, mascherine durante le lezioni, nien- sociative della scuola hanno dato la propria ade- perché siano discriminati. Le paritarie sono parte vivere questo tempo cer- immediatamente
te capannelli dentro e fuori gli istituti. E chi ha la sione – aggiunge Virginia Kaladich – e anche mol- integrante dell’unico sistema scolastico italiano. cando un significato co- avviato per bambini
febbre (almeno 37.5) resta a casa. tissimi singoli istituti, segno di una volontà di ri- Ma si continua a dimenticarlo». struttivo». tra i 3 e i 10 anni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA prendere al meglio la propria attività, che attual- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA (Paolo Usellini)

PER CELEBRARE LA FESTA DI DOMENICA

Mamma e medico, la storia di Sandra. Che ha vinto la sua battaglia col Covid
C
ome la Pasqua, anche la Fe- mondo si ferma per porgerle il suo sei una mamma presente e soffri ti e giudizi. Per divenire migliore per amore faceva chilometri in bi- stenza è così. Prima ci viene con-
sta della Mamma non ha u- ringraziamento più sincero. quando lasci i tuoi bambini per c’è sempre e ancora davanti un cicletta per andare a trovare la cesso un lasso di tempo per vivere
na data fissa annuale, ma In questo periodo particolare la andare a fare la notte e loro pian- miglio di strada da fare ed è quel- mamma scampando ai vari posti di cose, vicende e persone e dopo u-
viene celebrata la seconda dome- mamma ha dovuto sobbarcarsi di- gono... Sono un medico in prima lo più duro. Ecco perché non si è blocco». Un papà “vecchio stampo”, no diverso per ricordarle se non ci
nica di maggio. Originariamente la versi ruoli, insegnante, lavoratrice, linea, un medico di Pronto soc- persa d’animo, ha curato il papà e dedito al lavoro ed alla famiglia, pa- sono più. Non è mai un unico tem-
data era fissa l’8, ma per facilitare i baby-sitter, moglie, ma oggi voglia- corso. Questo lavoro è la mia vi- con l’aiuto che viene solo da Las- dre di due figli e marito di casalin- po e non è la stessa cosa ma viver-
festeggiamenti e far ricadere la fe- mo ricordarne una per tutte: un ta, ce l’ho nel sangue». sù il primo e poi anche il secondo ga a cui non ha mai fatto mancare le vuol dire tenerle nelle stanze del
sta in un giorno festivo (la domeni- medico in prima linea in un ospe- Ma un giorno, di ritorno ecco la tampone sono risultati negativi. segni di gratitudine per il grande la- cuore, per riportarle ogni volta tra
ca), si è poi deciso di rendere la da- dale. La scelta di Sandra, come ci notizia terribile: il Covid, che oltre «In queste settimane – racconta – voro svolto durante la sua assenza. quelle stesse pareti. Il ricordo sof-
ta “mobile” e fissarla la seconda do- racconta, è avvenuta non per voca- a colpirla ha ferito la sua famiglia ho ripercorso la vita del mio papà. «È lui che ha sempre cercato di fia nel cuore così che non resti mai
menica di ogni mese di maggio. zione ma per amore. «Credo che sopratutto il papà che oggi com- Un’adolescenza nel pieno periodo spronare e promuovere le passioni solo e mai senza cose, vicende e
La festa della mamma non è una ri- fossi nata per fare solo questo. Il de- pie 96 anni. «Essere la “causa” del- fascista definita “non poi così ma- e i talenti dei figli ecco perché ec- persone che furono nostre e che a
correnza presente solo in Italia ma, dicarmi agli altri vivere per gli altri la malattia delle persone che ami le” ricordando quell’episodio dove comi medico. Negli anni non sono un certo punto abbiamo perso –
in realtà, è diffusa in tutto il mon- e stata subito la mia ragione di vi- ti rende impotente i fascisti come mancati i momenti difficili, ma lui riflette Sandra –. Siamo caduti
do perché «per una mamma che ta. Lavorare anche 48 ore di segui- debole fragile e La sofferenza di essere gesto di scherno ha insegnato che dalle cadute oc- quaggiù per riprovare a salire di
solleva il bambino e lo porta all’al- to non mi ha mai pesato con tutte sconfitta». La vita è divisa dai bambini, la tagliarono a lui corre trovare le soluzioni per rial- nuovo verso l’aria semplice, dove
tezza dei suoi occhi l’universo non le difficoltà di essere una mamma tutta una scuola in scoperta della malattia ed ai presenti la zarsi e a ripartire e così ha fatto og- immagino che siano tutte le mam-
gi che soffia le 96 candeline».
ha altra prospettiva, altro asse, altro
centro che questo». La mamma è
moglie medico. Ti senti inadeguata
sempre e comunque al lavoro non
cui non termini mai
di sapere e impara-
e di aver contagiato il cravatta per poi
andarsene senza Ma oggi ricordiamo anche le mam-
me che il virus ha portato in cielo.
E se oggi è festa anche lì auguri a
colei che ci ha custodito nel grem- sei mai completamente libera co- re, di far compiti e padre: «Ecco come ne troppe conse- me che il virus ha portato in cielo la- tutte le mamme».
bo per nove mesi. Ecco perché il me chi figli non ne ha. A casa non prove e ricevere vo- sono venuta fuori» guenze. Lui che sciandoci solo il ricordo. «L’esi- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


Venerdì 8 maggio 2020 PRIMO PIANO 13
Papa Francesco
e il grande imam
Ahmad al Tayyib
dopo la firma ad
Coronavirus: Abu Dhabi della
Dichiarazione sulla
la fede fratellanza. In basso
il cardinale Ayuso
Guixot / Ansa e Siciliani

LUCIA CAPUZZI L’INTERVISTA


Il cardinale, che
L’
immagine è indelebile. La
pioggia battente dilata la presiede l’Alto
solitudine di piazza San Comitato per
Pietro. Jorge Mario Bergoglio la at-
traversa con passo lento e inesora- la fratellanza
bile. Gli occhi del mondo, afflitti e umana, presenta
spaesati, quel 27 marzo, lo seguono la Giornata di
dagli schermi di tv e computer. Sul
sagrato, poco dopo, accanto al Cro-
preghiera,
cifisso di San Marcello, papa Fran- digiuno
cesco avrebbe esclamato: «Come i e carità, aperta
discepoli del Vangelo siamo stati a tutte le fedi:
presi alla sprovvista da una tempe-
sta inaspettata e furiosa. Ci siamo
il mondo ci
resi conto di trovarci sulla stessa chiede fraternità
barca, tutti fragili e disorientati, ma solidarietà e pace
nello stesso tempo importanti e ne-
cessari, tutti chiamati a remare in-
sieme, tutti bisognosi di confortar-
ci a vicenda».
Parole che, il 14 maggio, i credenti di

Ayuso Guixot: il 14 maggio


tutto il mondo, qualunque sia la lo-
ro fede, sono invitati a tradurre in un
momento di incontro con Dio e con San Nicola
gli altri. A distanza, causa Covid. Ma
non per questo meno intenso. «La festa a Bari
crisi ci ha messo di fronte alla realtà in Basilica
di essere parte dell’unica famiglia u-

pietra miliare per il dialogo


mana e ci sprona a promuovere, lad-
a porte chiuse
dove viviamo, la fratellanza», spiega
il cardinale Miguel Ángel Ayuso «Penso che la Basilica
Guixot, presidente del Pontificio a porte chiuse non ci
Consiglio per il dialogo interreligio- deve scoraggiare;
so e dell’Alto Comitato per la fratel- l’assenza dei
lanza umana. È stato quest’ultimo merosi capi di Stato e di governo, di un’iniziativa concreta volta ad aiu- ghiera, dialogo, rispetto e solidarietà pellegrini “è una
organismo a proporre per giovedì personalità del mondo religioso e tare chi è maggiormente nel biso- sono le uniche armi vincenti in que- contingenza” per
prossimo una Giornata di preghiera, non. «È un segno di speranza per il gno», sottolinea il presidente del- sto momento di grande sofferenza questa fragilità che
digiuno e opere di carità affinché il futuro. Poiché in fondo al cuore con- l’Alto Comitato. per l’intera umanità. E sono armi che stiamo
mondo sia liberato dal flagello del dividiamo i medesimi desideri di be- Non si tratta di cancellare, annac- fanno parte degli arsenali spirituali sperimentando, ma
coronavirus. ne, mi auguro che, una volta finita la quare, smussare le differenze. Bensì di tutte le religioni», prosegue il car- ciò non significa che
Creato lo scorso agosto, a pochi me- pandemia, possiamo ritrovarci e vi- di rispondere alla sfida imposta dal- dinale spagnolo e missionario com- san Nicola sia
si dalla storica riunione di Abu Dha- vere come fratelli e sorelle in uma- la pandemia: tirare fuori il meglio si boniano. assente». È il
bi, l’Alto Comitato ha assunto la re- nità, ciascuno a partire dalla propria sé per metterlo al servizio del bene Data la congiuntura sanitaria, gio- pensiero che il rettore
sponsabilità di dare “carne e sangue” cultura e tradizione, nel rispetto del- di tutti. Un imperativo quanto mai vedì non ci saranno eventi pubblici della Basilica
al Documento sulla Fratellanza u- la diversità». Nessuno è escluso dal- urgente per gli appartenenti alle va- né momenti comuni. La partecipa- pontificia di San
mana per la pace mondiale e la con- l’iniziativa. «Ogni persona, sia essa rie fedi, chiamati a partecipare non zione si svolgerà nel privato, tutti, Nicola di Bari, il
vivenza comune, firmato dal Ponte- cristiana o appartenente ad altre re- oltre, bensì all’interno del proprio però, saranno uniti nell’implorare la domenicano padre
fice e dalla massima autorità dell’i- ligioni o non credente potrà in quel credo. Non a caso, i tre perni intor- fine della pandemia. «Quando la cri- Giovanni Distante,
slam sunnita, il grande imam di al– giorno rivolgere una preghiera per- perché il mondo superi l’emergen- no a cui ruoterà la Giornata – ora- si finirà saremo chiamati a ricreare e affida ai fedeli baresi
Azhar, Ahmed al–Tayyeb, il 4 febbraio sonale, un pensiero spirituale, una za. Al contempo, si potrà accompa- zione, digiuno e elemosina – sono popolare spazi di fraternità, solida- che quest’anno, a
2019. «Quel testo è una pietra milia- riflessione sulla condizione umana gnare questo momento interiore con comuni alla gran parte di esse. «Pre- rietà e pace. Da questa emergenza, causa dell’emergenza
re nel cammino del dialogo interre- dovremo rinascere nuovi, migliori di provocata da Covid-
ligioso. Non è un’espressione casua- come siamo stati. E non solo a livel- 19, non potranno
le: la pietra miliare segna un punto ADESIONE ALL’INIZIATIVA lo personale». Da qui l’importanza vivere in maniera
del cammino che non coincide né di accompagnare la preghiera – con tradizionale i
con la partenza né con l’arrivo. La un pensiero speciale a quanti sono festeggiamenti per il
Giornata di preghiera, digiuno e o- La Comunità di Sant’Egidio: crediamo all’amicizia nella carità verso gli ultimi stati strappati ai propri cari dalla vio- 933° anniversario
pere di carità sarà una nuova pietra lenza del virus, spesso senza nem- della traslazione delle
miliare in questo percorso». La Comunità di Sant’Egidio aderisce alla annunciando l’adesione della Comunità – i meno il conforto della loro presenza ossa del santo da
Il primo ad aderirvi è stato papa Giornata mondiale di preghiera del 14 maggio credenti di tutte le religioni si sono ritrovati fianco o di un’assistenza spirituale – con il Mira a Bari.
Francesco che ha rilanciato l’inizia- prossimo «per salvare il mondo intero dalle a fianco per aiutare chi stava peggio». Come digiuno e le opere di carità. «Sono a- Tuttavia, comunità
tiva al termine del Regina Coeli di do- ripercussioni sanitarie, economiche e umane Comunità di Sant’Egidio «crediamo che l’amicizia zioni che implicano responsabilità domenicana della
menica. Alla voce del Pontefice si so- della grave pandemia del Covid-19», proposto nella carità verso i più poveri, sia un importante e consapevolezza sul da farsi. E que- Basilica e arcidiocesi
no poi aggiunge quella del grande i- dall’Alto Comitato della Fratellanza umana, insegnamento per tutti (credenti delle diverse sto è un punto cruciale per il dopo– di Bari-Bitonto stanno
mam al–Tayyeb, del segretario gene- composto dai leader religiosi che si ispirano allo religioni e non credenti), perché la protezione dei Covid. In cui il credente coerente e assicurando la
rale dell’Onu, Antonio Guterres – che storico documento di Abu Dhabi, firmato da diritti dei malati, in specie degli anziani, dei credibile, in quanto testimone e por- trasmissione in
accompagna con attenzione le atti- Papa Francesco e dal grande imam di Al-Azhar, deboli, dei disabili, dei poveri, degli homeless, è – tatore di valori, potrà e dovrà dare un diretta delle principali
vità del Comitato e ha incaricato il Al-Tayyeb. «In questi mesi di pandemia – spiega il come dice il documento sulla fratellanza umana – grande contributo all’edificazione di funzioni religiose,
suo consigliere speciale, Adama presidente di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, un’esigenza sia religiosa che sociale». società più giuste e più fraterne». attraverso l’emittente
Dieng di seguirne i lavori –, di nu- © RIPRODUZIONE RISERVATA televisiva Telenorba
ed il sito e la pagina
facebook della
L’INZIATIVA DI DON CREMASCOLI PARROCO A SANTO STEFANO LODIGIANO VIDEOMESSAGGIO DI MONTENEGRO Basilica. A cominciare

«Quest’anno sarà la Madonna A Licata, al via l’anno giubilare dalla Messa che
questa mattina padre
Distante ha celebrato

per gli 800 anni dal martirio alle 5. Alle 18.30 sarà
trasmessa la

a essere pellegrina tra di noi» di sant’Angelo da Gerusalemme


celebrazione
eucaristica che,
presieduta da
Francesco Cacucci,
BARBARA SARTORI mali. Da allora sant’Ignazio viene in- de?». Il pellegrinaggio della Croce e LAURA BADARACCHI che in sant’Angelo vede un fratello arcivescovo di Bari-
vocato in tutte le calamità che mi- dell’Eucaristia tra le case, così come maggiore che a un certo punto ha il Bitonto e delegato

I «U
l Venerdì Santo ha girato tutte le nacciano il territorio. Don Tino sin dal- la preghiera a Pasqua dall’alto del na festa in punta di coraggio di affrontare il potente di pontificio della
vie del paese e le cascine sparse l’inizio della pandemia ha esposto la campanile, col sottofondo dell’Alle- piedi. Ma la festa si fa turno e deve pagare con la vita. Ci ri- Basilica, vedrà la
per la campagna a bordo di un statua del santo all’ingresso della chie- luia di Haendel e delle campane a fe- con il cuore, non con il corda che essere cristiani è vivere partecipazione della
pick up, portando il Crocifisso e il sa. Il “Duomo della Bassa” - com’è ri- sta, hanno incarnato l’invito di San rumore». In un videomessaggio il con coerenza nella legalità». Oltre al comunità dei frati
Santissimo Sacramento. A Pasqua è battezzato per la sua maestosità - è Paolo ai Colossesi, ripetuto da don Ti- cardinale Francesco Montenegro, videomessaggio del presule, sul si- domenicani. Domani,
salito sul campanile per benedire i sempre rimasto aperto per la pre- no ai parrocchiani: “Se siete risorti con arcivescovo di Agrigento, ha voluto to dell’evento (ottavocentenario- anniversario della
parrocchiani e ha ripetuto l’ascesa il ghiera personale. Però, nel periodo più Cristo, cercate le cose di lassù”. «Ve- commentare così l’apertura del- santangelo.org) si può conoscere traslazione, dopo la
giorno seguente per pregare per le importante dell’anno liturgico, c’era dere e cercare le cose di lassù non si- l’Anno giubilare per l’ottavo cente- meglio la figura del santo e consul- Messa solenne delle
27 vittime del Covid-19 della comu- bisogno di fare di più, coniugando ri- gnifica disinteressarsi degli avveni- nario del martirio del carmelitano tare anche il programma di cele- 18.30 presieduta
nità, scandendo ad uno ad uno i lo- spetto delle misure restrittive e desi- menti quotidiani – puntualizza il sa- sant’Angelo da Gerusalemme, mor- brazioni a porte chiuse ma che so- dall’arcivescovo,
ro nomi. Per il mese di maggio, ha derio di farsi prossimo alle persone. cerdote –. Percorrendo le vie, i cortili, to quarantenne il 5 maggio 1220 a no state trasmesse in streaming sul- padre Distante
pensato a un altro pellegrinaggio i- «Era importante che potessero vede- le cascine ho guardato negli occhi le Licata per i colpi di spada ricevuti le pagine Facebook del santuario. effettuerà il prelievo
tinerante, ma con la statua della Ver- re il loro parroco, per non sentirsi ab- persone, ho condiviso con il cuore i fuori dalla chiesa dei Santi Aposto- Da lunedì a mercoledì nel luogo di della santa manna,
gine, in ciascun quartiere. bandonate. Confesso che ho pianto, lutti e i disagi dal punto di vista di Ge- li Filippo e Giacomo mentre predi- culto siciliano si sono tenute le ce- l’acqua che si forma
A Santo Stefano Lodigiano, duemila scorgendole alla finestra ad aspettar- sù, ossia del Risorto». È lo stesso sguar- cava dal pulpito, messo all’esterno lebrazioni per l’inizio di questo giu- nella tomba del santo.
anime alla periferia della “zona rossa” mi», spiega don Tino, 74 anni a giu- do che anima la nuova iniziativa. «O- per consentire a centinaia di fedeli bileo che si chiuderà il 5 maggio «San Nicola è qui –
– poco più di sette chilometri da Co- gno, la voce ancora commossa. «Co- gni anno con la parrocchia andiamo l’ascolto della sua predicazione. Pro- 2021. La figura del santo a inizio di dice Distante – e
dogno – il parroco don Tino Crema- me sacerdote – prosegue – cosa pote- in pellegrinaggio al Santuario di Ca- prio per la ricorrenza a marzo una questo giubileo è stato ricordata questa voce vogliamo
scoli non si è servito dei social, ma è vo donare se non la benedizione del ravaggio. Or non è possibile, perciò comunità formata da tre padri car- in questi giorni in tutto il mondo. far giungere in questi
riuscito ad essere vicino alla sua gen- Signore e la mia testimonianza di fe- abbiamo deciso di portare noi la sta- melitani calzati, guidata dal priore In Italia in particolare è stato rie- giorni di sofferenza
te. Lo ha fatto con gesti semplici, e- tua della Vergine e di Giannetta in o- padre Antonino Mascali, è tornata a vocato con delle celebrazioni al- molto più forte di
spressione della fede spontanea di Nei mesi scorsi ha portato gni quartiere – spiega don Tino – affi- vivere presso il Santuario dove ven- l’Annunziata di Airola (Beneven- quanto sia stata
questa terra a vocazione contadina nelle strade del paese il dando alla loro intercessione i mala- gono custodite e venerate le reliquie to), al Santuario di Maria Santissi- avvertita fino ad ora.
che nel 17° secolo si votò a sant’Igna- Crocifisso il Venerdì Santo ti, gli operatori sanitari, le famiglie del santo. A loro l’arcivescovo Mon- ma del Carmelo di Palmi (Reggio Sono certo che san
zio di Loyola, promettendo di eleg- preoccupate per il domani e i defun- tenegro augura «di diventare com- Calabria) e nella chiesa del Car- Nicola ascolterà le
gerlo proprio patrono se avesse gua- e l’Eucaristia. La preghiera ti della nostra comunità». pagni di chi fa fatica a portare avanti mine Maggiore di Napoli. nostre suppliche».
rito il bestiame dalla peste degli ani- dal campanile a Pasqua © RIPRODUZIONE RISERVATA il suo viaggio. Siamo una famiglia © RIPRODUZIO NE RISERVATA (Antonio Rubino)
Link1 http://edicola.xp3.biz/ Link2 https://www.keeplinks.org/p41/5dc59c2c16371

14 PRIMO PIANO Venerdì 8 maggio 2020

Coronavirus:
il mondo
Trump costretto a fare i conti col virus
Ma la povertà Usa lo spaventa di più
sono quasi raddoppiati). Anche gue a passo sostenuto, incorag- ziende ed esercizi commercia- le 73.500 unità, con oltre un mi- o dal governo federale voluto DEPRESSIONE
ELENA MOLINARI
New York il numero di americani che giato da Donald Trump. Il Com- li. Sarebbero state troppo re- lione e 230mila casi (fra i quali dal suo predecessore dove
muoiono ogni giorno è cre- mander in chief avrebbe, se- strittive, stando al capo della anche un valletto personale del scomparire, ha detto, nono- Oltre 33 milioni

«I gli americani che


bambini nella mia fa- sciuto, tornando ai duemila de- condo i media Usa, respinto le Casa Bianca, e non avrebbero presidente, che è stato costret- stante il parere contrario di al-
miglia non mangiano cessi al giorno. E se a New York linee guida preparate dall’a- concesso abbastanza libertà ai to a fare un tampone, risultato cuni membri della sua Ammi- hanno perso
abbastanza perché i 700 morti dall’inizio della set- genzia federale per la preven- singoli Stati. La task-force go- negativo: test, che da ora in poi, nistrazione, secondo i quali
non possiamo permetterci ab- timana fanno pensare a nuove zione delle malattie, i Centers vernativa ha dunque chiesto al sarà quotidiano), Trump ha ri- parte della politica sanitaria na- il posto di lavoro
bastanza cibo». Quasi una ma- restrizioni, come un numero for Disease control and pre- Cdc di rivedere il documento. badito ieri la sua promessa di zionale voluta da Obama nel Il presidente
dre americana su cinque si è i- chiuso per l’accesso ai parchi vention (Cdc), per favorire la Inoltre, mentre il bilancio delle abolire l’Obamacare. 2010 dovrebbe restare in vigo- respinge le linee
dentificata con questa dichia- pubblici, altrove il ritorno ad a- riapertura in sicurezza di luo- vittime dell’epidemia da coro- Il sistema di assicurazioni sani- re durante la pandemia.
razione ad aprile. E il 37% ha bitudini pre-pandemia prose- ghi pubblici, scuole, chiese, a- navirus negli Usa ha superato tarie sovvenzionate dagli Stati © RIPRODUZIONE RISERVATA
guida sulle
detto di aver saltato dei riaperture: troppo
pasti per nutrire i propri rigorose. Membro
figli. Mentre i repubbli- L’APPELLO dello staff
cani nel Congresso Usa
puntano i piedi contro «Spettro di carestie e conflitti»: positivo, però il
una proposta democra- capo della Casa
tica di aumentare del Onu cerca 6,7 miliardi di dollari Bianca è negativo
15% i buoni pasto per i
meno abbienti durante La pandemia di Covid–19 può causare «diverse
la crisi da coronavirus, carestie» nel mondo e i Paesi più poveri soffri-
l’America fa i conti con ranno conflitti e fame. A lanciare l’allarme, il re-
una povertà senza pre- sponsabile delle Nazioni Unite per gli Affari u-
cedenti dai tempi della manitari, Mark Lowcook, che ha chiesto ulterio-
Grande Depressione. A ri 4,7 miliardi (portando a 6,7 il totale) di aiuti da
disuguaglianze radica- destinare a un piano di intervento umanitario glo- Tensione
te, esasperate dalla bale. «A meno che non agiamo ora, dovremmo
chiusura delle scuole prepararci a un aumento significativo di conflit-
tra Ue e Cina
che forniscono pasti ti, fame e povertà. Lo spettro di più carestie in- per l’articolo
gratuiti a milioni di stu- combe. Servono interventi eccezionali», ha det-
denti, si è sommata la to ancora Lowcook, sottolineando che sta cre-
censurato
disperazione degli oltre scendo il numero di Paesi considerati «vulnera-
33 milioni di americani bili» nel mondo. A marzo l’Onu aveva già richie- Tensione diplomatica
che hanno perso il po- sto 2 miliardi di dollari di aiuti umanitari per far tra Ue e Cina per la
sto di lavoro nelle ulti- fronte alla pandemia, di cui finora 900 milioni so- censura di un articolo
me settimane, pari a più no stati sbloccati dai donatori. Nel frattempo, ai firmato dai 27
di un quarto della forza cinquanta Paesi che erano già stati classificati co- ambasciatori in Cina
lavoro in molti Stati. me «vulnerabili» se ne sono aggiunti altri nove: degli Stati membri
È stata una ricerca con- Benin, Gibuti, Liberia, Mozambico, Sierra Leone, dell’Unione. Un
dotta dal centro studi Togo e Zimbabwe in Africa, oltre a Pakistan e Fi- articolo pubblicato
Brookings institution a lippine. Anche per questo, adesso servono 4,7 sul Quotidiano del
chiarire quanto siano miliardi per «proteggere milioni di vite ed evitare Popolo, l’organo del
stati devastanti gli effet- i contagi da coronavirus nelle nazioni più fragi- Partito comunista
ti delle misure tese a li», ha insistito il dirigente Onu. cinese, in cui,
contenere l’epidemia di In molti di questi Paesi il picco della pandemia si quando si parla
coronavirus. I bambini verificherà non prima di 3 a 6 mesi, ma intanto la dell’epidemia
che soffrono regolar- loro situazione socio-economica deteriorerà co- coronavirus, è stata
mente la fame nel Paesi me conseguenza del lockdown, del calo delle censurata la frase
più ricco del mondo so- cruciali entrate petrolifere e degli investimenti di- «originata in Cina e
no infatti ora tre volte retti, dell’aumento del debito estero man mano poi diffusasi nel resto
più numerosi che du- che la loro valuta perde valore mentre gli inter- del mondo». «È
rante la Grande reces- venti umanitari sono in parte fermi o ridimensio- deplorevole – ha
sione iniziata nel 2008. nati a causa della crisi sanitaria globale. dichiarato al
Donald Trump vede Senzatetto a Miami dorme per strada: inutili i tentativi della polizia di accompagnarlo a un rifugio / Ansa Financial Times
questi numeri come u- Nicolas Chapuis,
na prova ulteriore del bisogno ambasciatore Ue a
di accelerare la riapertura del CAPOFILA DELL’AMERICA LATINA Pechino – vedere che
Paese. Per i detrattori in chiave la frase sulla
elettorale. Ma molti esperti fan-
no notare che ben prima che la
crisi iniziasse, l’America aveva
già «un problema di fame e po-
vertà maggiore rispetto a qual-
La strage delle infermiere in Brasile diffusione del virus
sia stata modificata».
«La censura –
commenta il
Financial Times – è
siasi altra nazione industrializ-
zata del pianeta», come ha det- Più vittime di Italia e Spagna. Tutti contro Bolsonaro: «Saremo l’epicentro globale» l’ultimo esempio
degli sforzi di
to Joel Berg, amministratore de- Pechino per far
legato dell’organismo Hunger Gli scienziati LUCIA CAPUZZI dato che non include i 16 decessi a quanto avvenuto negli Stati U- fedelissimo del leader, ha am- fronte a chi l’accusa
Free America. incalzano: sospetti. Sovraffollamento delle niti. Il forte ritardo nei risultati messo che «in alcuni casi, il lock- di avere gestito male

I
A suo dire, le soluzioni devono aumento l primo caso di coronavirus strutture e mancanza di prote- degli esami – oltre 90mila sono down potrebbe essere necessa- i primi giorni della
essere di lungo termine e non li- in Brasile è stato registrato zioni sono tra le cause dello stil- fermi nei laboratori in attesa di rio». Bolsonaro, però, sembra di pandemia, che si
mitarsi all’emergenza, perché esponenziale il 26 febbraio. Da allora, o- licidio che sembra destinato a essere analizzati – e la fragilità tutt’altro avviso. Ieri, il presi- ritiene abbia avuto
guardare alla fame solo attra- degli infetti gni giorno, in media, un infer- continuare nelle prossime setti- del sistema sanitario pubblico, dente si è presentato di fronte inizio nella città
verso il prisma della crisi da Co- Diecimila in miere – o più spesso un’infer- mane. Con oltre 127mila conta- però, rischiano di rendere la alla Corte Suprema – rigorosa- cinese di Wuhan alla
vid impone una visione neces- miera dato che le donne rap- gi – la metà del totale latinoa- pandemia ancora più letale ri- mente senza mascherina – per fine del 2019».
sariamente limitata. Alle cata-
24 ore, tra loro presentano l’85 per cento del mericano – e oltre 8.600 morti, il spetto al vicino. Nelle ultime 24 chiedere la piena ripartenza del- Secondo il sito di
strofi di povertà e disoccupa- il portavoce settore – è stato stroncato dalla Brasile rischia di diventare l’epi- ore ci sono stati più di seicento l’attività produttiva, bloccata a notizie Ue Politico.eu,
zione fanno peraltro da con- del leader malattia. Per un totale di 73 vit- centro mondiale della pande- vittime e 10mila nuovi malati. causa del Covid dai governatori le ambasciate a
traltare i contagi in aumento time: più della somma degli o- mia, secondo due recenti studi Tra loro, il generale Otavio Rego di vari Stati. Pechino di Paesi
nell’ultima settimana nei 26 peratori sanitari morti in Italia e fatti da ricercatori nazionali in- Barros, portavoce del presiden- A cominciare da quello di San come Germania,
Stati che hanno rialzato le sara- Spagna. Negli Usa, sono state 46. sieme alle università britanni- te Jair Bolsonaro che è stato mes- Paolo, João Doria, che si è sca- Francia e Italia hanno
cinesche di negozi e ristoranti e A confermare la strage è stato il che Johns Hopkins e Oxford. so in quarantena. Di fronte a u- gliato di nuovo contro il leader: pubblicato la lettera
tolto le transenne a spiagge e Consiglio federale dell’inferme- Le ricerche hanno evidenziato no scenario sempre più fosco, «Abbiamo due virus da combat- completa. La
parchi (in alcuni casi, come ria, secondo cui il bilancio po- un aumento progressivo e e- per la prima volta, il neo-mini- tere, il coronavirus e Bolsonaro». Commissione
Minnesota e Maryland, i casi trebbe essere ancora più tragico sponenziale dei decessi, simile stro della Sanità, Nelson Teich, © RIPRODUZIONE RISERVATA Europea ha poi
ammesso che «la
delegazione
L’ESPANSIONE DELLA PANDEMIA RUANDA (ambasciata) Ue a
Violano il coprifuoco a Kigali: Pechino ha espresso

I missionari in Malawi: «Grano e sapone per i più poveri» in 1.400 finiscono in prigione
la sua
preoccupazione sulla
richiesta di togliere
PAOLO M. ALFIERI ti dalla fame e dall’infe- fermati di coronavirus e stro è un camminare sen- 50mila, con un +47% ri- Kigali una frase in
zione causata dal so- tre decessi, ma c’è chi te- za fine, e sempre tutti as- spetto a una settimana fa riferimento all’origine

«A L
lle famiglie vraffollamento. me sia solo l’inizio. E qui, sieme, come fanno le ter- e 2mila morti. e forze della sicurezza del Ruanda han- e alla diffusione del
più povere, A chi ha sconfitto la pan- dove si sopravvive a fati- miti, dice la gente. Noi sia- In Malawi è rovente anche no arrestato 1.400 persone nella capitale coronavirus, ma ha
per chi non demia, questa è la nostra ca, il lockdown è stato so- mo nati come un’unica la campagna elettorale per Kigali per aver violato il coprifuoco im- deciso comunque di
può chiudersi nella sua storia e la nostra preghie- speso dai giudici. «Le tribù e questa è la nostra le presidenziali del 2 lu- posto per contenere la diffusione del Covid- pubblicare, sia pure,
capanna dove non c’è pro- ra che ci aiuti a vincere la scuole sono chiuse come vita: regolata da un unico glio. A marzo, infatti, la 19. Lo ha dichiarato la polizia. Lunedì le auto- con grande
prio nulla, chiediamo di paura che sta per invade- anche le chiese e le mo- orologio, che è il sole, e la Corte suprema ha annul- rità hanno imposto un lockdown per evitare riluttanza, poiché ha
poter distribuire un sacco re l’Africa». Dal cuore del schee – racconta padre nostra casa è il mercato e lato i risultati delle elezio- la circolazione delle persone dalle 20 alle 5 del ritenuto importante
di grano per non morire di continente africano, da un Gamba –. Di più non pos- la grande aia del villaggio ni dello scorso anno. Se- mattino. Ma, come ha spiegato il portavoce comunicare le sue
fame, una scatola di sapo- Paese, il Malawi, tra i più siamo fare perché il no- all’ombra dell’albero del- condo i giudici, il voto era della polizia locale John Bosco Kabera alla tv priorità politiche
ne per lavarsi le mani e 50 poveri al mondo eppure le riunioni». «Sappiamo stato falsato anche dalla ruandese, molti hanno continuato a uscire a chiave». Sullo sfondo
mascherine, cucite a ma- così ricco di umanità, ar- In Africa 50mila che con la prossima sta- Commissione elettorale: piedi o in moto, e sono stati arrestati. le crescenti pressioni
no dai nostri ragazzi del riva l’appello alla solida- casi. Il monfortano gione, quando comincia massiccio l’uso del bian- Le persone arrestate sono quindi state porta- europee, oltre che
Cecilia Youth Center. Il co- rietà di padre Piergiorgio l’inverno africano, arri- chetto sulle schede a fa- te in diversi stadi nella capitale, dove sono sta- statunitensi, per una
sto totale è di 10 euro. Gamba, missionario Gamba: «Con verà anche da noi la pan- vore del presidente u- ti interrogati. Chi ha potuto provare di esse- maggiore chiarezza
Questa la quarantena dei monfortano: un piccolo l’inverno sarà come demia – continua il mis- scente Peter Mutharika. re uscito per una emergenza o per recarsi in sulle origini del virus
nostri villaggi, per i pros- sostegno economico, da nei mesi dell’ebola, sionario –. E sarà come nei Con una pandemia alle ospedale, è stato rilasciato. Gli altri sono in- e le responsabilità
simi tre mesi del freddo. far giungere a Balaka tra- dell’Aids e del mesi dell’ebola, dell’Aids porte, però, anche la de- vece stati multati e raggiunti da un avverti- della Cina nella
Lo stesso dono vorremmo mite la Provincia italiana e del colera, quando si è mocrazia rischia di resta- mento. Sono 268 i casi di Covid-19 confer- diffusione della
poterlo portare alle pri- missionari monfortani. Il colera, quando si è ingigantita la fame». In A- re in sospeso. mati in Ruanda, mentre sono 130 le perso- pandemia. (G.M.D.R.)
gioni per salvare i carcera- Malawi conta 43 casi con- ingigantita la fame» frica i contagi sono più di © RIPRODUZIONE RISERVATA ne giudicate guarite. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Trovate tutti gli altri Quotidiani su http://www.leggenditaly.com/


Venerdì 8 maggio 2020 PRIMO PIANO 15

Coronavirus:
il mondo
Anche la Spagna è ormai in ginocchio:
file alla mensa senza certezza del cibo
menti, medicinali, aiuti per «Questa crisi arriva quando española, che ha mobilitato 11 exclusión social. «La povertà tempi verso la nuova norma- L’EMERGENZA
PAOLA DEL VECCHIO
Madrid l’affitto». La pandemia si ac- ancora non si erano recupera- milioni di euro in aiuti a 1,3 relativa in cui oggi vivono 12 lità post coronavirus, il gover-
canisce sulle fasce più deboli ti i livelli occupazionali del milioni di persone. «Sarà mol- milioni di persone può arriva- no di coalizione socialista-Po- Triplicate

I le richieste di
rina ha 16 anni e da quan- e vulnerabili, senzatetto, disa- 2008 e molti nuclei familiari, to più drammatica se si rifa- re ai 20 milioni, otto milioni in demos ha mobilitato risorse
do è cominciato il lock- bili e famiglie povere con bam- ancora in sofferenza, sono i ranno gli stessi errori», avver- più, senza misure urgenti di senza precedenti: 200 miliar- pacchi alimentari
down, il 14 marzo, per la bini, immigrati, giovani e vit- più castigati», rileva Almude- te Carlos Susías, presidente protezione sociale». Nel corso di di euro, con una moratoria
prima volta in vita sua si è do- time del traffico di persone. na Echevaria della Cruz Roja della Red de la lucha contra la della descalada in quattro sui pagamenti di mutui e bol- alla Caritas
vuta mettere in fila al comedor lette, sussidi ai lavoratori tem- di Madrid:
social della Caritas della par- poranei i cui contratti sono per quasi la metà
rocchia di San Ramón Neona- LO STREET ARTIST IL LAVORO È ESPOSTO AL GENERAL HOSPITAL DI SOUTHAMPTON stati sospesi e l’esenzione dai
to, nel quartiere operaio di Val- versamenti contributivi. «Ma,
delle persone
lecas. «Non è stato facile, mi Omaggio di Banksy: nonostante lo sforzo, la ripar- è la prima volta
vergognavo, ma con la mensa tenza non sarà facile», assicu- Nonostante i 200
scolastica chiusa non aveva- medici e infermieri ra Unai Sordo, segretario ge- miliardi stanziati
mo altra scelta che venire qui nerale del sindacato Comisio-
a prendere la borsa di alimen- i veri «supereroi» nes obreras.
dal governo,
ti», riconosce. È la maggiore di E non solo per la necessaria si rischiano altri
tre fratelli che con i genitori Banksy rende omaggio ai messa in sicurezza delle atti- 8 milioni di poveri
condividono la casa con una medici e agli infermieri in vità economiche rispetto al
zia e i due cugini. «Mio padre prima linea contro il numero di contagi, che resta
lavorava come cameriere in coronavirus con una nuova elevato e allontana la ripresa
un bar, mia madre e la zia co- opera. L’ultimo lavoro del di settori vitali come il turi-
me collaboratrici domestiche, celebre e misterioso “street smo. È in arrivo una profonda
da un giorno all’altro per il co- artist” è esposto al General recessione, con un calo del Pil
ronovirus sono rimasti tutti Hospital di Southampton. Si del 9,4 per cento nell’anno, cui
senza lavoro». La sua è una
delle infinite storie nelle file
chiama «Game Changer» e
raffigura un bimbo che lascia
però si aggiungerà il tasso re-
cord di disoccupazione, che Da sapere
della fame, che si moltiplica- nel cesto dei giocattoli crescerà dal 14,4 al 19 per cen-
no a Madrid, anche in quar- Batman e l’Uomo Ragno, to. «Per 6 milioni di lavoratori
tieri benestanti come Las Ro- preferendo un nuovo è stato erogato un reddito so- Il turismo cala
zas o Las Matas. supereroe: un’infermiera con stitutivo, ma oltre 1 milione di
«La gran parte delle 465 men- il grembiule della Croce persone non ha accesso a la- dell’80%
se Caritas parrocchiali nella Rossa, la mascherina e un voro né a prestazioni sociali», Il numero di arrivi di
regione è rimasta aperta e ha mantello che insieme al osserva Unai. «C’è bisogno di turisti internazionali
visto triplicate le richieste di braccio alzato la fanno un piano choc per riattivare la potrebbe
aiuto. Nel 40 per cento dei ca- sembrare Superman. «Grazie crescita e un impulso potente precipitare dal 60
si sono persone che affluisco- per tutto quello che fate. agli investimenti. E la Ue non all’80% nel 2020 a
no per la prima volta, rimaste Spero illumini un pò il posto, può guardare altrove, perché causa del
senza nulla per tirare avanti», sebbene sia solo in bianco e si gioca la sua esistenza». E far- coronavirus. Sono
spiega Maria Blanc, portavoce nero», è il messaggio lasciato ne le spese saranno ancora u- le previsioni
della organizzazione cattoli- dall’artista. Il quadro resterà na volta quelli in fila per un pa- dell’Organizzazione
ca. «È uno tsunami, l’85 per esposto in ospedale fino sto, che le mense sociali non mondiale del
cento delle petizioni riguarda all’autunno e poi sarà riescono a sfamare. turismo, che ha
beni di prima necessità, ali- venduto in beneficienza. © RIPRODUZIONE RISERVATA rivisto
drasticamente al
ribasso le previsioni
VERSO L’ANNUNCIO precedenti. Le
Aspettando Boris La diffusione del coronavirus 187 restrizioni ai viaggi
e la chiusura di
la Gran Bretagna nel mondo Paesi colpiti aeroporti e confini
hanno fatto
si prepara al via precipitare il
turismo
in ordine sparso internazionale nella
sua peggiore crisi
dal 1950, secondo
SILVIA GUZZETTI
Oceano l’organismo delle
Londra Atlantico Nazioni Unite.

«M
assima cautela».
Questa è la parola
d’ordine del mo-
mento da Downing street. Una
portavoce del premier Boris John-
son conferma che parlerà alla na-
3.809.180 Oceano Oceano
Philippe:
«Da lunedì
zione domenica alle 20 ora italia- Totale contagi Pacifico
na anche se «la rimozione delle re-
Indiano la Francia
strizioni della quarantena sarà mi-
ripartirà»
nima». Alla conferenza stampa del
pomeriggio di ieri, come al solito, 266.432
c’è stata confusione. «Prima John- Totale VITTIME La Francia si avvia a
son ha detto che avrebbe parlato una riapertura
giovedì e poi ha cambiato idea», graduale. A partire da
dicono i commentatori. lunedì, inizierà la fase
«Non c’è il rischio», si legge sui si- TOTALE CONTAGI TOTALE VITTIME due che andrà avanti
ti dei giornali britannici, «che la Stati Uniti 1.231.992 Brasile 127.389 Arabia Saudita 33.731 Stati Uniti 73.573 Germania 7.322 India 1.837 per diverse settimane.
gente si riversi all’aperto per il lun- Spagna 221.446 Iran 103.135 Svizzera 30.126 (New York) 19.174 Iran 6.486 Svizzera 1.808 Ad annunciarlo è stato
go ponte, convinti di essere libe- Italia 215.858 China 83.974 Ecuador 29.420 Regno Unito 30.615 Paesi Bassi 5.305 Ecuador 1.654 il premier Edouard
ri?» È anche evidente che le quat- Regno Unito 202.359 Canada 64.733 Messico 27.634 Italia 29.958 Cina 4.637 Russia 1.625 Philippe che ieri ha
tro nazioni che compongono il Re- Russia 177.160 Perù 54.817 Portogallo 26.715 Spagna 26.070 Canada 4.369 Perù 1.533 anticipato i punti
gno Unito – Inghilterra, Galles, salienti del piano:
Francia 174.224 India 53.045 Svezia 24.623 Francia 25.987 Turchia 3.641 Irlanda 1.403
Scozia e nord Irlanda – non si muo- «Questo è un nuovo
Germania 168.655 Belgio 51.420 Cile 24.581 Brasile 8.605 Svezia 3.040 Portogallo 1.105
veranno insieme. La premier scoz- passo nella lotta
zese Nicola Sturgeon che – si sa – Turchia 131.744 Paesi Bassi 41.973 Pakistan 24.122 Belgio 8.415 Messico 2.704 Indonesia 930 contro l’epidemia, è
non ama affatto il governo di John- FONTE: Johns Hopkins University & Medicine Dati aggiornati a ieri 07 maggio ore 20.30 una buona notizia per
son, ha fatto sapere che in Scozia la Francia, per i
la quarantena continuerà. A preoc- francesi». Il Paese è
cupare la leader dello Scottish Na- IL RINVIO DELLE ELEZIONI «diviso in due». Nei
tional Party è la possibilità che il due dipartimenti
premier britannico abbandoni,
domenica sera, quel mantra «Stay
home» (State a casa), che ha evita-
In Polonia il coronavirus ha fatto tremare tutta la maggioranza “rossi” – Mayotte e Ile-
de-France, la regione
con Parigi capoluogo
to il precipizio in Gran Bretagna MAURO MONDELLO tutti gli elettori, si è però de- si, diversa è la prospettiva meno di sorprese. Dopo la di- zione di movimento fra città – dove i risultati sono
dove, con 30.615 morti da Covid, è Varsavia finitivamente arenato ieri, formale. Tecnicamente, in- chiarazione della Corte, la e regioni. «Abbiamo più vol- «meno buoni del
stato raggiunto il triste primato di dopo il rifiuto degli alleati di fatti, le elezioni del 10 mag- palla passerà al presidente te ribadito quanto sia im- previsto», «le

T
Paese più colpito in Europa. «Non utto da rifare per le e- governo, la destra conserva- gio non possono ormai es- della Camera dei deputati, portante tenere elezioni pre- restrizione
è un’esagerazione dire che le deci- lezioni in Polonia, uf- trice di Porozumienie, di so- sere annullate e per questo che potrà convocare nuove sidenziali libere ed eque in proseguiranno», anche
sioni che prendiamo in queste ore ficialmente rimanda- stenere il provvedimento. l’iter prevede che sia la elezioni, da tenersi entro Polonia. Una campagna e- se è escluso il
sono una questione di vita o di te a data da destinarsi. Per L’intesa fra Jaroslaw Kaczyn- Commissione elettorale, al- due mesi dal pronuncia- lettorale ed elezioni libere e confinamento
morte», ha dichiarato la leader del- settimane, nonostante l’e- ski segretario del PiS, e Jaro- l’inizio della settimana pros- mento. Con 800 morti e qua- democratiche in tutti i paesi obbligatorio per le
lo Scottish National Party. mergenza sanitaria del Co- slaw Gowin, leader di Poro- sima, a comunicare alla Cor- si 15.000 casi accertati, la Po- membri Ue sono il cuore del- persone vulnerabili.
Intanto sull’isola di Wight 33.000 vid-19 e le proteste di oppo- zumienie, si è raggiunta con te Suprema polacca che il lonia, nonostante numeri la democrazia» ha dichiara- Nel resto della nazione
persone hanno scaricato la nuova sizione e istituzioni interna- la conferma, già approvata voto non ha avuto luogo. contenuti, è uno dei paesi to un portavoce della Com- verranno riaperti le
app che fa parte della strategia di zionali, il governo si è rifiuta- dal Parlamento, del voto per A quel punto, la Corte avrà più colpiti dal Covid-19 nel- missione Europea. «Difen- scuole medie, i
contenimento del virus del gover- to di dichiarare lo stato di e- corrispondenza, ma consi- trenta giorni di tempo per di- lo scenario est-europeo. dere i valori fondamentali e le giardini e i parchi.
no mentre un’inchiesta è stata av- mergenza e ha insistito nel derando come data di voto chiarare l’elezione nulla, a Per questo, il governo è cor- libertà assume un valore an- Ovunque
viata dal Public Health England, progetto di confermare la da- probabile non domenica so ai ripari con misure di con- cora più importante in que- continueranno regoli
l’ente responsabile della sanità ta del 10 maggio per la tor- prossima, ma il 12 luglio. Se Il 12 luglio si tenimento che hanno però sti tempi eccezionali della rigide sui trasporti.
pubblica, sulle ragioni per le qua- nata elettorale. sul fronte politico si è trova- dovrebbe votare però influenzato, nelle scorse set- pandemia – ha aggiunto – Philippe, inoltre, ha
li le persone di colore corrono un Il tentativo del PiS, il partito to un accordo di maggioran- soltanto per posta timane, lo svolgimento della dobbiamo salvaguardare le ribadito che verranno
rischio doppio, rispetto ai bianchi, di maggioranza, di approva- za, con l’opposizione che campagna elettorale, messo persone dai rischi, preser- effettuati test massicci
di morire per colpa del virus. re una legge che avrebbe au- continua invece a richiedere L’opposizione alla prova dal divieto di as- vando i valori democratici». per identificare i
© RIPRODUZIONE RISERVATA torizzato il voto postale per un rinvio di almeno sei me- chiedeva altri sei mesi sembramenti e dalla limita- © RIPRODUZIONE RISERVATA contagiati.
Venerdì 8 maggio 2020 MONDO 17

ANDRHA PRADESH VERSO LA STAFFETTA IN ISRAELE

Decine di persone
sono gravissime,
un migliaio
India, torna la nube-killer: Rivlin dà l’incarico
a Netanyahu
undici morti, 5.000 colpiti per il primo «turno»
manifesta sintomi
da avvelenamento
L’incidente
nell’impianto Poi toccherà a Gantz
chimico causato
da una fuga di gas LUCA MIELE la zona è stato chiesto di restare a battezzato l’impianto LG Poly- dente: «Il serbatoio da cui è uscito FIAMMETTA MARTEGANI
Modi: prego per casa e di utilizzare maschere o in- mers. La fabbrica era stata chiusa il gas conteneva 1.800 tonnellate Tel Aviv

A
lmeno undici vittime, altre dumenti per coprirsi il viso nelle a fine marzo, nel rispetto delle mi- di stirene: l’ipotesi è che la stagna-
la sicurezza di tutti
D
decine che lottano tra la vi- zone maggiormente colpite. sure di lockdown messe in atto dal zione e gli sbalzi di temperatura opo tre elezioni in un anno, dopo l’e-
a Visakhapatnam ta e la morte, mille che ac- L’insediamento industriale, che si governo di Nuova Delhi, per con- possano avere dato origine a un fe- splosione della pandemia di corona-
cusano sintomi da avvelenamen- trova a circa 14 chilometri dalla tenere la diffusione del coronavi- nomeno di autopolimerizzazione virus (16.346 contagi, 239 i decessi),
to e forti difficoltà di respirazione, città di Vishakhapatnam, è stato rus nel Paese, ma aveva riaperto i sfociato poi nella vaporizzazione». dopo 50 giorni di lockdown, dopo una sfinen-
300-400 ricoverati in ospedale, costruito nel 1961 dall’allora Hin- battenti mercoledì in seguito alla Il premier indiano, il nazionalista te girandola di ipotesi sulle combinazioni pos-
duemila evacuati, 5mila colpiti e dustan Polymers, l’azienda nazio- decisione di allentare le restrizio- Narendra Modi, ha convocato una sibili per dare al Paese una guida politica, do-
lo spettro dell’incidente di Bhopal, nale per la lavorazione delle pla- ni. L’azienda ha reso noto che è sta- riunione della Ndma: «Prego per po tutto questo, ieri gli israeliani hanno accol-
il più drammatico della storia del stiche derivate dal polistyrene. Dal ta avviata un’inchiesta per rico- la sicurezza di tutti a Visakhapat- to con più entusiasmo le notizie sulla riapertu-
Paese, che torna a materializzarsi. 1997 è di proprietà della LG Chem, struire l’accaduto. L’ipotesi più ac- na», ha twittato. ra di shuk, mercati e palestre (pur con tutte le
Il Gigante L’orrore per i villaggi che si sten- un’azienda sudcoreana, che ha ri- creditata è che si tratti di un inci- © RIPRODUZIONE RISERVATA misure di sicurezza) che quelle sul nuovo go-
dono attorno alla città di Visakha- verno. Peraltro buone notizie, che annuncia-
fragile patnam, nello Stato indiano del- no, almeno sulla carta, l’uscita dal lungo stallo
nella morsa l’Andrha Pradesh, sud del Paese, è politico. Perché i due ex avversari di sempre,
iniziato nella notte di mercoledì: a Benjamin Netanyahu e Benny Gantz, spinti an-
del Covid scatenarlo una fuga di gas che ha che dalla necessità di affrontare l’emergenza
investito almeno cinque villaggi. Covid, sarebbero finalmente arrivati a un ac-

52mila
Secondo la ricostruzione delle au- cordo sul governo di unità nazionale.
torità indiane, il gas stirene – una La svolta è avvenuta grazie al superamento di
neurotossina in grado di immobi- due ostacoli. Innanzitutto la Corte Suprema ha
sono i casi di Covid lizzare una persona in pochi mi- Il fumo si alza deciso che possa ritenersi legittima la richiesta
in India, di cui oltre nuti e che ad alte concentrazioni dall’impianto del premier Netanyahu di rimanere in carica
può risultare letale – si è diffusa chimico di malgrado i tre processi penali che lo riguarda-
10mila nella città nell’aria a partire dalle 2,30 di ieri, Visakhapat- no. Poi, la Knesset ha approvato la legge che
di Mumbai. Il totale e si è diffusa in un raggio di alcuni nam, in Andhra modifica le Basic Laws in modo da consentire
delle vittime è di 1.783 chilometri, colpendo soprattutto Pradesh, dove una rotazione nella guida dell’esecutivo: mec-
le famiglie che vivono nel villaggio la fuga di gas canismo che permetterà ai due (ex) avversari di

122
più vicino all’impianto. ha ucciso alternarsi nella premiership. Il capo del Likud,
Per S N Pradhan, il direttore ge- almeno 11 Netanyahu, sarà al comando per i primi 18 me-
nerale della Ndrf (National disa- persone e si, per i successivi 18 toccherà al leader di Blu e
sono i milioni di posti ster responce Force, la Protezio- contaminato Bianco, Ganzt. Entrambi avranno potere di ve-
di lavoro persi solo ne civile indiana), la situazione migliaia di altri to sulle leggi. E l’esecutivo potrà essere esteso
sarebbe tornata sotto controllo cittadini di un altro anno. Ieri sera, il presidente Reuven
nel mese di aprile in già ieri. Un’equipe speciale di e- indiani con Rivlin ha affidato l’incarico a Netanyahu, che a-
India a causa della sperti in chimica e scienze biolo- una potente vrà 14 giorni per formare il governo. Che do-
quarantena imposta giche ha raggiunto il luogo del di- neurotossina vrebbe giurare il 13 maggio. Entreranno in coa-
sastro da Pune. Agli abitanti del- / Reuters lizione le due liste degli ultraortodossi (Shas e

500mila
Uniti per la Torah) e i laburisti. Sono invece ta-
gliati fuori l’estrema destra di Yamina, Yisrael
Beiteinu (la destra nazionalista di Lieberman),
sono gli sfollati interni Il dramma-Bhopal Il disastro di Bhopal avvenne il 3 dicembre 1984 nella nube formatasi in seguito al rilascio, iniziato poco e l’ala di Blu Bianco guidata da Yair Lapid.
in India a causa dei città indiana di Bhopal a causa della fuoriuscita di 40 dopo la mezzanotte del 3 dicembre 1984, uccise in Tra gli obiettivi, l’annessione di Cisgiordania e
monsoni: hanno trentasei anni fa tonnellate di isocianato di metile dallo stabilimento poco tempo 2.259 persone e avvelenò decine di Valle del Giordano, come previsto dal piano
della Union Carbide India Limited, consociata della migliaia di altre. Il governo del Madhya Pradesh ha proposto in gennaio da Trump. Settimana pros-
necessità di assistenza alla Union Carbide multinazionale statunitense Union Carbide confermato un totale di 3.787 morti direttamente sima arriverà il segretario di Stato Usa Mike
durante la pandemia specializzata nella produzione di fitofarmaci. La correlate all’evento, ma stime arrivano a 15.000. Pompeo per discuterne con Netanyahu e Gantz.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

EMERGENZA CENTOMILA GLI SFOLLATI. FRANE ANCHE IN UGANDA, RUANDA E SOMALIA L’INCHIESTA NEGLI USA
Ultimo colpo di scena S.E. monsignor Vincenzo
per il caso Russiagate: Paglia, presidente della
Pontificia Accademia per
la Vita, il cancelliere
ritirate le accuse monsignor Renzo
Pegoraro, l’Ufficio
all’ex consigliere Flynn Centrale in Vaticano, gli
accademici, esprimono
la loro cristiana e
Washington fraterna vicinanza alla
famiglia Lejeune per la
perdita di

I
l dipartimento di Giustizia americano
ha lasciato cadere le accuse contro l’ex M.me
consigliere alla sicurezza nazionale Mi-
chael Flynn, coinvolto nel Russiagate e BIRTHE
(3/2/1928-6/5/2020)
messo in stato di accusa dal procuratore
speciale Robert Mueller. Flynn si era di- vice presidente della
chiarato colpevole di aver mentito al Fbi a Fondazione Lejeune,
proposito dei suoi contatti segreti con un moglie del compianto
diplomatico di Mosca. La decisione è arri- prof. Jérôme Lejeune,
illustre genetista e primo
vata dopo che lo scorso mese Donald presidente della
Trump aveva detto di considerare la grazia Pontificia Accademia per
per il suo ex consigliere. la Vita per volontà del
Il capo della Casa Bianca si è detto molto Santo Papa Giovanni
felice della decisione. I vertici del diparti- Paolo II. Di M.me Birthe
Le inondazioni Inondazioni e frane in Kenya per le forti piogge iniziate il mese scorso in gran
parte del Paese hanno ucciso oltre 200 persone mentre si contano almeno
mento hanno concluso che l’interrogato-
rio condotto dagli agenti federali, appena
Lejeune ricordiamo la
sua vicinanza attenta e
la sua partecipazione
devastano 100mila sfollati. Migliaia di ettari di raccolti sono stati spazzati via (foto Reuters). quattro giorni dopo l’insediamento di assidua a tutte le attività
Si prevede che le precipitazioni continueranno per settimane e si teme che due Trump nel gennaio del 2017, mancava di della Pontificia
il Kenya: principali dighe possano straripare travolgendo i villaggi che sorgono a valle degli sufficienti basi investigative. I legali di Flynn Accademia per la Vita.
Le testimonianze di fede
200 le vittime invasi. In Ruanda si sono invece registrati 55 decessi per frane nel montuoso
nord-ovest del Paese e 16 in Somalia. A ovest dell’Uganda l’acqua ha intrappolato
avevano presentato nuovi documenti con
l’intento di dimostrare che da parte del Bu-
e di vita di Jérôme e
Birthe resteranno sempre
(prima di essere soccorsi) circa duecento pazienti nell’ospedale di Kilembe. reau vi fu un intento persecutorio. con noi.
CITTÀ DEL VATICANO,
8 maggio 2020
SI È CONCLUSO IL FESTIVAL DEI DIRITTI UMANI
Il 6 maggio è passata

«L’incontro con la disabilità ci ha cambiato la vita» al cielo


MARIA TERESA
PAOLO LAMBRUSCHI ga. Abbiamo discusso, è arrivato contata in “Nata per te”, libro progetti sociali. Luca è orgoglio- MACCARI
a dirmi “sono down, non scemo”. scritto insieme a Luca Merca- so infine per aver aperto la casa sorella di monsignor
Carlo Maccari già

V
ite contro pregiudizi e di- Siamo diventati amici». dante per Einaudi. Trapanese ha di Matteo, prima comunità del
arcivescovo di Ancona-
scriminazioni. La gior- Luca Trapanese, 43 anni, nella vi- accompagnato per anni amma- Sud ad accogliere bimbi abban- Osimo e suo amorevole
nata conclusiva del Fe- ta ha sempre combattuto. «Sono lati e disabili a Lourdes. «Ho an- donati alla nascita con gravi di- sostegno. L’arcidiocesi
stival dei diritti umani è stata omosessuale, single e cattolico che lavorato nelle strutture crea- sabilità per patologie rarissime. riconoscente
dedicata alle persone che han- credente. Tre anni fa ho adotta- te da Madre Teresa in India e in Infine l’ultima storia, quella del- prega per lei.
no cambiato l’approccio alla to Alba, neonata con sindrome Africa e poi nel 2007 ho fondato lo psichiatra «che ha chiuso i ma- ANCONA,
disabilità. L’attore romano E- di Down non riconosciuta dalla a Napoli l’associazione “A ruota nicomi», Franco Basaglia. 8 maggio 2020
doardo Leo ha recitato in “O- madre. Per me la disabilità non libera” per dare a 80 persone di- Gariwo punterà un albero in suo
gnuno è perfetto “, miniserie è una sconfitta, ma un modo di- sabili la possibilità di inserimen- nome nella foresta dei giusti a NECROLOGIE
andata in onda a dicembre con verso di vivere la vita». Trapane- to lavorativo». E ha avviato un Milano e il festival in live strea- Per E-MAIL:
buon successo di pubblico. se ha preso la bambina in affido progetto sul “dopo di noi” ri- ming non ha potuto ospitare lo necrologie@avvenire.it
Interpretava il padre dell’attore mentre i giudici cercavano una strutturando le case del borgo spettacolo teatralea lui dedicato Per FAX allo 02/6780.446
down Gabriele Di Bello, che sul- madre. Dopo un anno ha potu- sociale a Massano Appio, nell’al- ma lo ha ricordato con Peppe SI RICEVONO
dalle ore 14 alle ore 19.30
lo schermo vuole emanciparsi to adottarla realizzando il suo de- to Casertano, dove vivono con la Dell’Acqua. «La sua legge è uno al numero 02/6780.200
dalla famiglia cercandosi un la- siderio di paternità grazie all’ar- loro pensione producendo mie- spartiacque e ancora fa discute- € 3,50 a parola + Iva
voro e che trova l’amore. «Ho ca- ticolo 44 della legge 184 del 1983 le, allevando i cavalli e gestendo re. Ma ha restituito dignità alle adesioni
€ 5,10 a parola + Iva
pito, d’accordo con i suoi geni- che offre la possibilità ai single un bed and breakfast. Prossimo persone che prima chiamavamo con croce € 22,00 + Iva
tori, che dovevo costruire un rap- di adottare un bambino in casi passo è aprire in paese un alber- pazzi e ai disabili psichici». con foto € 42,00 + Iva
porto vero trattandolo da colle- particolari. La storia è stata rac- go etico, destinando i proventi a © RIPRODUZIONE RISERVATA NECROLOGIE
18 ATTUALITÀ Venerdì 8 maggio 2020

BELGIO
La Congregazione
per la Dottrina
della Fede
Eutanasia, non è cattolico
l’ospedale che la ammette
interviene sulle
cliniche per malati
psichici legate ai
Fratelli della Carità Un frame del videochoc dall’Ucraina
che tre anni fa
avevano aperto alla FRANCESCO OGNIBENE corda la lettera della Congregazio- della Fede nel maggio 2017 in cui fu vano: «Purtroppo – annota amara- L’UTERO IN AFFITTO E IL LOCKDOWN
possibilità di dare ne, «sul sito del ramo belga è stato informato «circa la gravità del ca- mente la lettera – le risposte perve-
la morte in base alla
legge dello Stato U
n finale largamente an-
nunciato, ma non per que-
sto meno drammatico. La
pubblicato un documento che am-
mette – a certe condizioni – la pras-
si dell’eutanasia». Da allora si è ten-
so», la lettera dello stesso dicastero
a Stockman un mese dopo e, nel
marzo 2018, un documento sui
nute non hanno dato assicurazio-
ni su questi punti».
La posizione sulla quale si è atte-
Quei 46 neonati
vicenda delle 15 cliniche per mala-
ti psichici gestite in Belgio da un’as-
sociazione legata alla Congrega-
zione dei Fratelli della Carità e che
tato in ogni modo di non spezzare
il filo del dialogo: nella lettera si e-
numerano ben sette incontri dal 31
agosto 2017 al 20 luglio 2019 tra
«Princìpi da rispettare nell’accom-
pagnamento dei pazienti negli o-
spedali psichiatrici», oltre alla mis-
sione di un visitatore apostolico in-
stato il «gruppo dei Fratelli della Ca-
rità in Belgio» è dissonante su quat-
tro aspetti decisivi: essa infatti «ri-
fiuta l’assolutezza del rispetto per la
«stoccati»
più volte si erano sottratte al pres-
sante invito della Santa Sede e del-
lo stesso Papa di escludere ogni pra-
Congregazioni per la Dottrina del-
la Fede e degli Istituti di vita consa-
crata, Segreteria di Stato, rappre-
viato da Roma. Tutti tentativi per
ottenere dai rappresentanti dei Frè-
res e dell’Associazione belgi «di af-
vita, ovvero mette in dubbio che la
vita di un essere umano innocente
debba essere rispettata “sempre”,
in hotel a Kiev
Fine vita tica eutanasica si è conclusa con la sentanti dell’episcopato belga, dei fermare per iscritto e in modo ine- lasciando aperta la possibilità di ec-
loro esclusione dalle strutture cat- Frères e dell’Associazione «intesi a quivocabile la loro adesione ai cezioni; per ciò che riguarda l’im-
la Nuova toliche. L’ha sancito la Congrega- offrire occasioni e spazi di dialogo», princìpi della sacralità della vita u- portanza della cura e dell’accom-
ANTONELLA MARIANI

Zelanda
D
zione per la Dottrina della Fede con ai quali vanno aggiunti un’udienza mana e dell’inaccettabilità dell’eu- pagnamento dei pazienti psichia- ecine di neonati stesi nelle culle allinea-
una lettera firmata il 30 marzo dal del Papa al prefetto della Dottrina tanasia». Uno sforzo paziente ma trici, si riferisce alla legge belga sul- te in una spaziosa suite. Siamo a Kiev, al-
verso il voto prefetto cardinale Luis Ladaria e dal l’eutanasia, aprendone in modo l’hotel Venezia, chiuso per quarantena e
segretario l’arcivescovo Giacomo chiaro la possibilità per i pazienti diventato lo stoccaggio per 46 figli dell’utero in af-
Gli hospice della Morandi, della quale si è avuta no- psichiatrici non terminali; lascia al fitto in attesa che riaprano le frontiere e i com-
Nuova Zelanda hanno tizia ieri. Rivolgendosi a fratel René medico la responsabilità e il diritto mittenti vengano a ritirarli. L’allarme lanciato ie-
fatto ricorso all’Alta Stockman, superiore generale del- di accettare la richiesta di eutana- ri dalla prima pagina di Avvenire («I bimbi nati in
Corte del Paese l’istituto, i vertici della Dottrina del- sia o di rifiutarla (“atto medico”), affitto parcheggiati all’estero») si arricchisce di un
chiedendo chiarimenti la Fede ricordano che l’eutanasia, escludendo così la scelta dell’O- capitolo inquietante. Un video messo in rete il 30
sulla legge approvata non esclusa dalle prestazioni for- spedale; mantiene la possibilità aprile dalla clinica Biotexcom rassicura le coppie
nel novembre 2019 nite dai centri clinici amministrati dell’eutanasia all’interno dell’isti- straniere: scaduto col parto il contratto con le ma-
che autorizza dall’Associazione Provincialat des tuto con la giustificazione di evi- dri portatrici, i neonati sono accuditi da baby sit-
l’eutanasia e che verrà Frères de la Charité, «resta un atto tare ai familiari la fatica di dover ter. «Cari genitori, se ora non potete venire in U-
sottoposta a inammissibile, anche in casi estre- trovare un’altra soluzione». Di- craina per prendere il vostro bambino non di-
referendum abrogativo mi». E sebbene nel consiglio d’am- stanza incolmabile constatata du- sperate», dice l’amministratrice del Venezia.
il 19 settembre, in ministrazione sieda una maggio- rante un «lungo e sofferto cammi- L’avvocato della clinica, Denis Herman, solleci-
concomitanza con le ranza di laici con soli tre rappre- no», al termine del quale «pur con ta i clienti (coppie italiane, spagnole, america-
elezioni politiche. Le sentanti dell’istituto religioso, le cli- profonda tristezza si comunica ne...) a fare pressione sui rispettivi Ministeri de-
strutture sanitarie per niche restano strutture ospedalie- che gli Ospedali psichiatrici gesti- gli Esteri perché inducano l’Ucraina a conce-
il fine vita chiedono se re cattoliche. ti dall’Associazione Provincialat dere un permesso di ingresso speciale per le
nella legge è prevista Una vicenda esemplare sulla qua- des Frères de la Charité in Bellgio coppie committenti. Ma di chi sono i bambini?
l’obiezione di le la Santa Sede ha speso ogni pos- non potranno più, d’ora innanzi, Che status hanno? Chi ha la loro tutela? Chi ga-
coscienza sia per il sibile risorsa diplomatica a partire ritenersi enti cattolici». rantisce che non si commettano abusi? Queste
singolo hospice sia dal marzo 2017 quando, come ri- © RIPRODUZIONE RISERVATA domande si pone una lettera del network fem-
per il personale minista Rete italiana contro l’utero in affitto al-
sanitario che vi presta l’ambasciatore italiano in Ucraina Davide La
servizio. La legge Cecilia e al ministro degli Esteri Luigi Di Maio,
prevede la possibilità
di farsi dare la morte
Salute Cei, «Pur sapendo che la realtà della morte è condizione
imprescindibile per l’uomo, a questa non siamo mai del
incontri digitali – 15, 22 e 29 maggio alle 15 – per
«pensare alla morte e al conseguente lutto» e
in cui si chiede «di verificare le condizioni di sa-
lute dei bambini e quanti e chi siano gli italiani
se si è malati terminali tre incontri tutto pronti e spesso carenti di energie e strumenti per «individuare strumenti psicologici e spirituali di clienti di Biotexcom e di altre cliniche». L’altro
con aspettativa di vita stare accanto a chi vive un lutto». Per questo l’Ufficio Cei accompagnamento nell’elaborazione del proprio vissuto elemento è che la “gestazione per altri” in Italia
non superiore ai 6
sul lutto per la Pastorale della Salute propone «Togliere la Pietra! umano e di fede». Gli incontri sono sul canale Youtube è un reato e quindi non può essere «concesso
mesi. Accompagnare il lutto e la sfida della fede», ciclo di tre dell’Ufficio, con la possibilità di domande scritte in chat. alcun permesso speciale, in deroga al lockdown,
per recarsi a “ritirare” i bambini».
TELEVISIONE 19
Venerdì 8 maggio 2020

Schermaglie tv2000 le radio cattoliche Dulcis in fundo

Rai 1, "Insieme con" Tirocini nei campi


Severini e il sociale anti-sfruttamento
ANDREA FAGIOLI NICOLA LAVACCA

S
olidarietà e impegno sul campo

U
n bel traino, non c’è che per sottrarre i giovani
dire. Addirittura la Messa immigranti dallo sfruttamento
del Papa da Santa Marta. dei caporali. È l’idea della cooperativa
Ma è giusto così, perché Insieme con..., sociale Altereco di Cerignola, in
striscia quotidiana all’interno di Capitanata, che ha realizzato il
UnoMattina dedicata al sociale, merita progetto "Un’altra opportunità" per
attenzione. In una manciata di minuti, il aiutare e sostenere alcuni ragazzi
programma al debutto stamani su Rai 1 africani che vivono nelle baracche del
poco prima delle otto, parlerà per venti ghetto di Tre Titoli. Mounir e
giorni di coesione, inclusione, terzo Mamadou sono stati i primi due attori
settore, responsabilità sociale e famiglia. principali dell’iniziativa (ma altri
Non è un caso che per la partenza si sia stanno per seguirli) che in questi mesi
pensato di anticipare la Festa della hanno avuto la possibilità di imparare
mamma con una storia speciale. Intanto, dopo un periodo di formazione, come
ieri mattina, il nuovo format è stato potare ulivi e viti. Attraverso un
annunciato con una sorta di anteprima tirocinio ben articolato i migranti
affidata a Flavio Insinna e alle parole della hanno acquisito le necessarie nozioni
conduttrice Paola Severini Melograni. Il tecniche e pratiche per affrontare il
popolare presentatore, particolarmente lavoro agricolo reimpiegando così
sensibile a certi temi, non è nuovo a tutte le proprie competenze nella
interventi del genere. Con la Severini coltivazione della cosiddetta Terra
aveva già partecipato al programma O Le nostre scelte Aut, un terreno confiscato alla mafia e
anche no, dedicato alla disabilità, tutt’ora restituito alla collettività nel 2011 su
in onda la domenica mattina alle 9,15 su TV2000/ore 12.00 RETE 4/ore 17.00 RAI 3/ore 21.20 RAI 1/ore 21.25 TV2000/ore 23.35 cui si generano diversi percorsi
Rai 2 in versione emergenza Coronavirus Supplica Madonna di Pompei Il miracolo di Fatima La ruota delle maraviglie David di Donatello I lavori in corso finalizzati al contrasto del caporalato.
con tanto di partecipazione casalinga In diretta dal Santuario di Pompei Presso la Grotta di Iria, ai tre Coney Island anni ‘50. Ginny (ex Oscar italiani in diretta da Via Una fotografia sul mondo del Legalità e inserimento sociale sono i
dell’ormai famosa band I ladri di la Messa e, alle 11, la recita della pastorelli di Fatima Lucia, Jacinta attrice) e Humpty, manovratore di Teulada con la conduzione di lavoro in Italia dall’inizio capisaldi dell’opera svolta dalla
carrozzelle. Anche Insinna aveva Supplica alla Madonna composta e Francisco, appare prima un giostre, ricevono la visita della Carlo Conti e i candidati collegati dell’emergenza coronavirus fino cooperativa che da oltre dieci anni
indossato il caratteristico braccialetto dal Beato Bartolo Longo. Presiede angelo e in seguito Nostra figlia Carolina, in fuga da un da casa. David Speciale a Franca alla Fase 2. Al via stasera questa cerca di arginare il sommerso e gli
il cardinale Crescenzio Sepe, Signora. Film del 2017 diretto da gruppo di malviventi. Regia di Valeri, 100 anni il 31 luglio. nuova serie di documentari di
rosa con su scritto «Da vicino nessuno è arcivescovo di Napoli. Jorge Paixao Da Costa. Woody Allen. Omaggi anche a Fellini e Sordi. Andrea Salvadore. abusi, creando i presupposti per
normale», mentre ora, a proposito di tutelare i diritti dei lavoratori, non
Insieme con..., parla di «striscia solo quelli che arrivano da Paesi
importantissima, di un modo di essere lontani. Una risposta forte contro i
insieme con le persone più fragili, quelle trafficanti di braccia, un raggio di sole
che in questo periodo così complesso per quanti cercano di conquistare
rischiano di essere ancora più sole». Per attraverso il lavoro nei campi libertà e
questo alla definizione «distanziamento lavoro in regola.
sociale» preferisce «distanziamento di © RIPRODUZIONE RISERVATA

protezione»: «Oggi più che mai dobbiamo


essere comunità. Nessuno deve rimanere
solo. Distanti, ma uniti, sempre». Da parte
sua Paola Severini (giornalista, scrittrice,
conduttrice radiofonica e televisiva, meteo
direttrice dell’Agenzia Angelipress, da
sempre a servizio dei più deboli) spiega
che la Rai ha creato un tavolo per il
sociale in modo da mettere al centro le
persone, i loro problemi, le loro esigenze
e tentare di dare delle risposte. O anche
solo un po’ di conforto o semplicemente
la possibilità di esprimere speranze e
richieste. È così che il programma
coinvolgerà soprattutto le persone
diversamente abili e le loro famiglie, gli
operatori del settore, i volontari, le
associazioni e i protagonisti di situazioni
di particolare fragilità sociale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per dire la vostra


RAI (numero verde) 800 938 362 www.rai.it (“Contatti”)
MEDIASET 199 757 782 www.mediaset.it/canale5 (“Scrivici”)
SKY 199 100 400 www.sky.it/info/modulo_segnalazione_abusi.html
LA7 programmi@la7.it
TV2000 (numero verde) 800 68 98 28
AIART Associazione Spettatori Onlus 06 66 04 8450
aiart@aiart.org
SOTEL Servizio Opinioni Telespettatori www.sotel.tv

Oggi in tv

AVVENIRE Direttore Generale Segreteria di redazione STEC, Roma


Nuova Editoriale Italiana Alessandro Belloli (02) 6780.510 via Giacomo Peroni, 280
Tel. (06) 41.88.12.11
SpA - Socio unico Riciclato PEFC
Piazza Carbonari, 3 Registrazione Redazione di Roma E.TI.S. 2000 SpA
Caporedattori centrali 20125 MILANO Avvenire è realizzato
Tribunale di Milano Piazza Indipendenza, 11/B Strada Ottava / Zona Industriale
con materia
Andrea Lavazza n. 227 del 20/6/1968 95121 Catania
QUOTIDIANO DI ISPIRAZIONE CATTOLICA Francesco Riccardi Presidente 00185 Roma prima riciclata e da
Redazione di Milano L’UNIONE SARDA SpA fonti controllate
LA CONSAPEVOLEZZA CAMBIA IL MONDO Marcello Semeraro Telefono: (06) 68.82.31 Via Omodeo - Elmas (Ca)
Massimo Calvi Consiglieri Piazza Carbonari, 3 Fax: (06) 68.82.32.09 Tel. (070) 60131 PEFC/18-31-746 www.pefc.it
Antonella Mariani Franco Anelli 20125 Milano
Francesco Ognibene Vincenzo Corrado Distribuzione:
Centralino Edizioni teletrasmesse: PRESS-DI Srl La testata fruisce dei contributi
Danilo Paolini (Roma) Linda Gilli statali diretti di cui alla legge
(02) 6780.1 (32 linee) C.S.Q Via Cassanese 224 Segrate (MI)
Gigio Rancilio (Social Media) Luciano Martucci Centro Stampa Quotidiani Poste Italiane 7 agosto 1990, n. 250
Direttore responsabile Massimo Rinieri Paolo Nusiner Servizio Clienti Via dell’Industria, 52 Spedizione in A. P. - D.L. 352/2003 e successive
Marco Tarquinio Giuliano Traini (Art Director) Barbara Zanardi 800.82.00.84 Erbusco (Bs) Tel. (030)7725511 conv. L. 46/2004, art.1, c.1, LO/MI modifiche e integrazioni

FEDERAZIONE Privacy - Regolamento (UE) 2016/679 RGPD CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ BUONE NOTIZIE e NECROLOGI SERVIZIO CLIENTI
ITALIANA EDITORI GIORNALI Informativa abbonati e-mail: buonenotizie@avvenire.it Per attivare un nuovo
Ai sensi degli artt. 13 e ss del RGPD, La informiamo che i Suoi dati AVVENIRE NEI SpA - Socio unico
personali verranno trattati con modalità informatiche o manuali per l’in- Piazza Carbonari 3 - Milano - Tel. (02) 67.80.583 necrologie@avvenire.it abbonamento, informazioni
CERTIFICATO ADS vio del quotidiano. I suoi dati potranno essere comunicati a terzi inca- pubblicita@avvenire.it per fax allo (02) 6780.446; tel. (02) 6780.200 / sul proprio abbonamento
n. 8511 del 18-12-2018 ricati di svolgere o fornire specifici servizi strettamente funzionali all’invio (02) 6780.1; si ricevono dalle ore 14 alle 19.30. e richiesta di copie arretrate calmo mosso
del giornale. I dati non saranno trasferiti al di fuori del territorio dell’U-
nione Europea e saranno conservati fino all’esaurimento dell’obbligo TARIFFE PUBBLICITÀ in euro a modulo* mm 38.5 x 29.6 € 3,50 a parola + Iva Numero Verde 800 82 00 84 sereno poco variabile nuvoloso pioggia
LA TIRATURA DEL 7/5/2020 contrattuale da parte di Avvenire di invio del quotidiano. EDIZIONE NAZIONALE FERIALE FESTIVO Solo necrologie: adesioni € 5,10 a parola + Iva; Dalle 9.00 alle 12.30 nuvoloso molto agitato
mosso
È STATA DI 125.223 COPIE Per l’esercizio dei diritti di cui agli artt. 15-22 del RGPD l’interessato può COMMERCIALE* 375,00 562,00 con croce € 22,00 + Iva; con foto € 42.00 + Iva; e dalle 14.30 alle 17.00
rivolgersi al Titolare scrivendo a Avvenire NEI S.p.A. - Socio unico FINANZIARI, LEGALI, SENTENZE* 335,00 469,00 L’editore si riserva il diritto di rifiutare (da lunedì a venerdì)
Piazza Carbonari 3 - 20125 Milano o scrivendo al RPD anche via e-mail var. rovesci temporali neve nebbia 1-3 1-4 7-9 variabili
CODICE ISSN 1120-6020 all’indirizzo privacy@avvenire.it. EDIZIONE MI/LOMBARDIA FERIALE FESTIVO insindacabilmente qualsiasi testo e-mail: pioggia
CODICE ISSN ONLINE 2499-3131 Potrà consultare l’informativa completa sul nostro sito www.avvenire.it. COMMERCIALE* 95,00 117,00 e qualsiasi inserzione. abbonamenti@avvenire.it
Venerdì 8 maggio 2020

INDICE
Indifferenza, il diavolo
nella Francia di Vichy
II
Perché camminare
è moto dello spirito III
E Florenskij rovesciò
l’idea di icona IV
Gli Anni di piombo
riletti in un doc V

cultura
EDOARDO ZIN religioni primo nucleo di una Federazione
scienza europea indispensabile al manteni-

«L
a pace mondiale non po- mento della pace» – continua nella
trà essere salvaguardata
tecnologia sua dichiarazione Schuman. La
se non con sforzi creativi, tempo libero C.E.C.A. non sarà che un primo pas-
proporzionata ai pericoli che la mi- spettacoli so da compiere a cui ne dovranno
nacciano... L’Europa non è stata fat- sport seguire degli altri per raggiungere
ta: abbiamo avuto la guerra». Sono un’Europa federata e unita politica-
le 18 del 9 maggio di settanta anni mente. Non è un utopista, pesa at-
fa, quando Robert Schuman pro- tentamente le sue proposte come
ANNIVERSARI

nuncia queste parole nella sala del- Il 9 maggio di 70 anni un vecchio farmacista fa le sue pil-
l’Orologio del Ministero degli Este- fa il ministro degli Esteri lole, ma guarda lontano. Ha i piedi
ri francese davanti a più di duecen- francese tenne un celebre ben piantati in terra, facendo coin-
to giornalisti di tutto il mondo, con- cidere la visione idealistica del suo
vocati in fretta. appello perché si creasse progetto con la dura realtà che l’Eu-
Il ministro va al cuore del proble- una comunità di Stati “fratelli” ropa stava vivendo. Alla gioia e alla
ma: assicurare al Vecchio Conti- Quanto resta oggi di quel progetto? speranza nutrite dagli anziani per
nente la pace, dopo la mostruosità un’Europa veramente coesa, al-
di due guerre mondiali, la depreda- l’euforia che ha invaso i giovani te-

Schuman, discorso
zione e la distruzione della civiltà deschi dopo la caduta del muro di
europea schiacciata da un folle mi- Berlino, è subentrata un’apatia ver-
to, i genocidi compiuti in nome di so l’Europa: all’epoca delle grandi
malsane ideologie. Non usa parole narrazioni, sono seguiti i pericoli
caute, titubanti, indecise. Ricono- dello scetticismo, del nazionalismo
sce il primato dei fatti sulle parole. e del nichilismo.
Non ama le dottrine opportuniste:
è un realista, ma “mistico”, lo defi-
nirà un suo collaboratore, perché
fonda la sua forza nel Signore, di cui
si sente uno strumento per fare del
bene in politica. È deciso perché ha
vagliato i fatti, dopo la sua dura e-
per l’Europa di oggi Ai quattro elementi ricordati nella
dichiarazione: la pace, frutto del
perdono, la solidarietà, frutto della
giustizia, l’unità in una federazione,
frutto della sovranazionalità, le rea-
lizzazioni comuni, frutto dell’unità
è subentrato l’egoismo.
sperienza bellica vissuta nel carce- tigiano di pace è giustizia, che è il C.E.E.A., dirà: «Constatiamo che L’economia è espressione del lavo- Nel suo discorso del giorno di Pa-
re, nel domicilio coatto, nella fuga contrario del legalismo cavilloso.
«La pace mondiale l’Europa è anche il Mercato Comu- ro dell’uomo; il mercato un luogo, squa, papa Francesco ha lanciato
verso la Francia libera e nel prepa- La solidarietà tra le nazioni non è non potrà essere ne ed Euratom, ma sarebbe ingiu- un’occasione per permettere non un ulteriore monito all’Europa:
rare un futuro migliore al suo po- soltanto pietà e commiserazione preservata se non sto renderci conto che l’Europa si solo lo scambio di merci, ma anche «Dopo la Seconda guerra mondia-
polo. Ecco il fine del suo progetto: la per chi ha di meno, ma unità che con sforzi creativi, limiti ad una struttura puramen- l’incontro tra persone ed idee; la fi- le, l’Europa è potuta risorgere gra-
pace. Per Schuman essa era un im- si adopera per fare il bene di tutti. te economica». Le istituzioni eu- nanza asservita al profitto delimita zie a un concreto spirito di solida-
perativo categorico, un disegno spi- L’ingiustizia è il frutto della men- proporzionati ai pericoli ropee «sarebbero un corpo sen- anche il valore morale dell’econo- rietà che gli ha permesso di supe-
rituale e morale, non una strategia te malata che ignora chi ha biso- che la minacciano» za anima se non fossero animate mia; la moneta, quando diventa i- rare le rivalità del passato. È quan-
politica o una banale realtà. gno di essere aiutato. E questo sarebbe stato da uno spirito di fraternità fon- dolo, è causa di disgregazione, al- to mai urgente, soprattutto nelle
Nell’immediato dopoguerra, da mi- Agli intellettuali cattolici, al mo- dato su una concezione cristiana lontana l’uomo dal lavoro, per av- circostanze odierne, che tali riva-
nistro, da presidente del consiglio mento della firma dei trattati di Ro- possibile solo unendo di libertà e di dignità della per- vicinarlo alla corruzione. Oggi lità non riprendano vigore, ma che
aveva conciliato animi, risolto pro- ma che istituirono la C.E.E. e la il Vecchio Continente sona umana» – scriverà nel 1953. l’Europa rischia nuovamente di es- tutti si riconoscano parte di un’in-
blemi non con la forza muscolare, sere divisa e separata non da mu- tera famiglia e si sostengano a vi-
ma con costanza, coraggio, frutti di ri, ma da economie forti contro cenda. Oggi l’Unione Europea ha
un carisma, di una grazia datagli da quelle deboli, da rigore contro cre- di fronte a sé una sfida epocale, dal-
Dio e coltivata nel silenzio, nello stu- scita, da chi vede nell’Europa la quale dipenderà non solo il suo
dio, nella capacità di concentrazio- un’occasione per salvaguardare il futuro, ma quello del mondo inte-
ne, nella calma, tutte doti utili per u- proprio orticello privato da chi ro. Non si perda l’occasione di da-
nire verità e giustizia e sconfiggere chiede non elemosina, ma un’equa re ulteriore prova di solidarietà, an-
la guerra, la morte. distribuzione di comuni risorse. che ricorrendo a soluzioni innova-
Schuman ha intrecciato amicizie «[La nuova Comunità] costituirà il tive. L’alternativa è solo l’egoismo
con i grandi della terra e con essi ha degli interessi particolari e la ten-
avuto rapporti talvolta aspri, ma e- tazione di un ritorno al passato, con
gli non è tracotante, rimane equili- il rischio di mettere a dura prova la
brato e col dialogo riesce a smussa- convivenza pacifica e lo sviluppo
re angoli, trovare mediazioni, senza delle prossime generazioni».
cedere ai compromessi. Al nemico La dichiarazione di Robert Schu-
di un tempo non porta rancore e lui, man, dopo settant’anni, è ancora
vincitore, gli tende la mano per co- attuale e sembra precedere il desi-
struire assieme un’epoca di pace. derio espresso da papa Francesco.
Perdona e si riconcilia. Non lo fa Schuman non ha previsto l’avveni-
per indulgenza, per dabbenaggine, re dell’Europa, ma l’ha preparato.
per debolezza o per fragilità. Lo fa Spetta ora ai cristiani e a tutte le
in nome della fortezza perché è co- donne e gli uomini di buona vo-
raggioso: sa che è l’amore che ge- lontà il compito di donare alle gio-
nera la vita, che è il perdono che fa vani generazioni ragioni per vivere
rinascere alla vita. e per sperare.
Nella stessa mattinata, Schuman a- © RIPRODUZIONE RISERVATA

veva inviato a Bonn un suo fidato


consigliere con l’incarico di pre-
sentare al cancelliere tedesco Ade-
nauer due lettere – una ufficiale ed
una personale scritta a mano – nel-
Parco d’Abruzzi, Lazio e Molise A centro pagina: 9.5.1950,
la dichiarazione di Schuman
A lato, la foto di un soldato
le quali espone all’amico di vecchia
data il suo progetto. Scriverà Ade-
nauer a Schuman l’8 settembre
1962: «È a lei che va il merito dell’a-
Si riparte con la “Linea Gustav” Usa in preghiera al Museo
di Rocchetta a Volturno

micizia che lega i nostri due popo- VINCENZO GRIENTI Il museo, che gode il patrocinio dell’Università degli Studi del Un luogo della memoria non solo per i cultori di storia, ma an-
li. Il suo piano è la pietra d’angolo Molise e della Società Italiana di Storia Militare, è ente socio del- che per gli studiosi che si fermano nella “sala tecnica” dello spa-

U
della comune casa europea». Infor- n laboratorio di Pubblic History che negli anni è diven- l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano e collabora inol- zio museale, l’armeria, in cui si conservano preziosi pezzi che nel
ma anche il presidente del Consi- tato il Museo Internazionale delle Guerre Mondiali me- tre con gli Uffici Storici dello Stato Maggiore dell’Esercito Italia- mondo detengono solo istituzioni come il Musée de l’Armée aux
glio italiano Alcide de Gasperi. A- ta di studiosi, ricercatori e turisti da tutto il mondo. Ac- no, dell’Aeronautica Militare e della Marina Militare. È ricco di re- Invalides a Parigi. Nell’area esterna dedicata all’aviazione è stato
denauer, il riconciliatore, De Ga- cade a Rocchetta a Volturno, paese di circa mille abitanti, in pro- perti unici e originali «a partire da una porta in legno massello collocato un aereo da addestramento Phoenix del 1942, restau-
speri, il costruttore, Schuman, l’i- vincia di Isernia, in Molise, dove dal 1980 la passione per la sto- trovata all’ex Comando Militare del Corpo Italiano di Liberazio- rato dal 311° Gruppo del Reparto Sperimentale Volo di Pratica di
niziatore hanno in comune una vi- ria di Johnny Capone e di Filippo Sparacino si è trasformata in un ne, impegnato sul fronte delle Mainarde nel 1944 – aggiunge Na- Mare. «Fra i nostri progetti vi è inoltre l’acquisizione di importanti
sione grandiosa e misericordiosa progetto culturale e scientifico collocato geograficamente lungo politano –. La porta separava le camerate, e i soldati italiani vi ap- fondi archivistici, biblioteche ed emeroteche private, oltre che la
del destino dell’Europa. i monti delle Mainarde considerate le “Dolomiti del Molise”, per posero decorazioni, segno del loro pas- costituzione di un Centro studi e l’av-
Nell’esporre la sua celebre dichia- via dei 967 metri del Monte della Rocchetta e degli oltre 1.800 del saggio. Ma, sul lato opposto, la porta reca vio di laboratori di ricerca dedicati so-
MUSEI

razione usa la forza degli argomen- Monte Marrone. Un luogo da cui partì la controffensiva italiana un ritratto di donna realizzato a matita da 40 anni fa sulle “Dolomiti prattutto alle giovani generazioni non
ti chiaramente e nettamente for- per respingere le forze d’occupazione nazista nel settore strate- un artista all’epoca trentenne: era Renato del Molise” venne aperto solo per far riscoprire la storia della Se-
mulati. Schuman sa che ci saranno gico delle Linee “Barbara”, “Victor” e “Bernard”, e della più nota e Guttuso, in quegli anni al seguito del Cor- il centro per ricordare conda guerra mondiale, ma anche per
difficoltà da sormontare, contrarietà importante Linea “Gustav”, tutte progettate dai tedeschi per bloc- po Italiano di Liberazione». Un’opera, le guerre mondiali. Pochi approfondirne le numerose sfaccetta-
da superare, ma egli rimane fermo care l’avanzata degli Alleati. «È’ significativo ricordare l’anniver- quella del pittore siciliano nato a Baghe- ture – sottolinea Napolitano –. Siamo
nell’attesa di raggiungere la meta fi- sario della fine del Seconda guerra mondiale da questo museo – ria che aveva svolto il servizio militare nel sanno che c’è un’opera infatti in procinto di dedicare un padi-
nale che può scoraggiare anche gli spiega lo storico Matteo Luigi Napolitano, direttore del Museo, pro- 1935 a Milano, che richiama il suo impe- di Guttuso. «Qui naque glione alla Shoah, alla Deportazione e
uomini più forti, ma non i cristiani. fessore all’Università degli Studi del Molise e delegato interna- gno accanto al Cil. «Al disegno di Guttuso il Corpo Italiano alla Resistenza e abbiamo avviato pro-
La pace da lui progettata non è so- zionale del Pontificio istituto di scienze storiche –. Qui ci trovia- si aggiunge un patrimonio inestimabile di di Liberazione: affiancò getti anche sul periodo della Guerra
lo aspettativa, ma speranza e fidu- mo nei luoghi in cui nacque il Cil, il Corpo Italiano di Liberazio- opere in gesso, in bronzo e in terracotta fredda. A ciò si aggiunge la valorizza-
cia di una promessa. ne, che affiancò gli Alleati nella lotta contro i tedeschi. Si deve del maestro Luigi Venturini, autore de La gli alleati», spiega lo storico zione del territorio con un percorso de-
«L’Europa non potrà farsi in una so- proprio al Cil il contributo a episodi cruciali della lotta di libera- Musa, esposta al Palazzo della Civiltà I- Matteo Luigi Napolitano nominato I sentieri della storia, che
la volta, né sarà costruita tutta in- zione in Italia. Chi visita il museo non solo ha la possibilità di taliana a Roma, del monumento a Ga- coinvolge vari Comuni della provincia
sieme; essa sorgerà da realizzazio- toccare con mano documenti e cimeli che hanno scritto la sto- briele D’Annunzio a Pescara, delle de- d’Isernia al fine di allestire musei civi-
ni concrete che creino anzitutto u- ria del secondo conflitto mondiale, ma comprende immedia- corazioni per la Basilica di San Giovanni Bosco a Roma, della ci e percorsi tematici: vi partecipano al momento i comuni d’I-
na solidarietà di fatto». Conosce i tamente che in ogni epoca l’umanità è stata vittima di armi sem- porta in bronzo della Cattedrale di Reggio Calabria e delle o- sernia, Fornelli, Colli a Volturno, Rocchetta a Volturno, Castel San
suoi limiti e usa l’arte della misura, pre più efficienti, in grado di moltiplicare le vittime a ogni nuo- pere per il Palazzo di Giustizia di Palermo – ricorda Napolita- Vincenzo, Pizzone, Filignano e Cerro a Volturno». Tutti luoghi col-
la capacità di compiere una grande vo conflitto. L’insegnamento che vogliamo trasmettere è sem- no –. Ma ci sono anche dei pezzi d’interesse storico come la Mo- legati da un percorso culturale dedicato alla storia italiana e in par-
opera senza superare le sue capa- plicemente quello della nostra Costituzione: il ripudio della tobomba FFF, nome in codice MB FFF 360, di cui l’Oss, cioè i ticolare alla Seconda guerra mondiale e al secondo dopoguerra.
cità, ma ci mette tutta la sua pas- guerra come mezzo di soluzione delle controversie internazio- servizi segreti americani cercarono d’impossessarsi dopo l’8 Con questi Comuni e con il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e
sione. Un giorno dirà: «Nulla di nali. Il 7 maggio del 1945 resta una data storica che richiama al- settembre del ‘43. Ne esistono solo quattro esemplari ma il no- Molise è stato infatti siglato un un protocollo d’intesa con l’o-
grande si può compiere senza pas- la memoria collettiva la tragicità di quei giorni, ma anche le nu- stro Museo è attualmente l’unico a esporla, dopo un accura- biettivo di creare un progetto culturale attorno alla “Linea Gustav”.
sione!». La solidarietà per questo ar- merose azioni tese ad aiutare l’Italia ad uscire dal conflitto». tissimo restauro eseguito dall’Aeronautica Militare». ©RIPRODUZIONE RISERVATA
II
Venerdì 8 maggio 2020

RACCONTO
Vichy, quel diavolo
Il resoconto
di Feuchtwanger,
tedesco ed ebreo
nella Francia
fra ‘39 e ‘42. Storia

chiamato indifferenza
d’internamento
e fuga fra umane
meschinità
e viltà burocratiche

Di brigatisti
NARRATIVA

ALESSANDRO ZACCURI bene, dato che su quella nave c’era an- Feuchtwanger evade dal campo di de- primo momento il romanziere viene ce espressione, je–m’en–foutisme».
che lui e no, non era caduto nella trap- tenzione di Nîmes, intraprendendo co- destinato al centro di raccolta di Les Quello descritto da Feuchtwanger non

Q
uando viveva a Berlino aveva pola che il suo ospite torna a descri- sì l’ultima parte del viaggio – narrato in Milles, nei pressi di Aix–en–Provence. è l’inferno di Buchenwald o di Dachau
e di crisi un autista a sua disposizione,
adesso che abita in un minu-
vergli.
Il resoconto del Diavolo in Francia co-
un poscritto dalla moglie Mara – che lo
condurrà negli Stati Uniti. Residente
Non è esattamente una persecuzione,
quanto il manifestarsi di quella «cor-
(nomi che pure risuonano sinistra-
mente nel libro), ma un inferno in ap-

esistenziali scolo appartamento nei pres-


si dell’Arena di Nîmes, in Francia, ma-
dame L. si sposta a piedi, e sempre a
pre un periodo di circa due mesi, dal-
l’invasione nazista del maggio 1940 fi-
no allo stratagemma grazie al quale
dal 1933 a Sanary–sur–Mer, dove si e-
ra insediata un’importante comunità
di intellettuali tedeschi in esilio, in un
tese indifferenza verso le pene altrui»
che, secondo Feuchtwanger, corri-
sponde al modo in cui il diavolo si ma-
parenza minore, meschino eppure
non meno spietato, che porta alla di-
sperazione applicando la semplice i-
ritmo sostenuto. «Se si vuol essere nifesta in terra francese: «No, io non nerzia delle procedure d’ufficio. Il tre-
FULVIO PANZERI d’aiuto, bisogna camminare tanto e a credo che dietro alle nostre sventure vi no su cui gli internati viaggiano alla
passo svelto», spiega all’uomo di cui si fosse intento malevolo – ammette – né volta dell’irraggiungibile porto di

D
aniele Garbuglia, classe sta prendendo cura. Si tratta di un cit- credo che il diavolo con cui avevamo Bayonne, per esempio, manca della
1967, marchigiano, ha tadino tedesco residente in Francia al- a che fare nella Francia del 1940 fosse deliberata ferocia che contraddistin-
in sé quel carattere lo scoppio della Seconda guerra mon- un diavolo particolarmente abietto, gue i convogli per Auschwitz, ma an-
schivo, riservato che lo ha portato a diale, un antinazista di chiara fama che che traesse piacere da divertimenti di che qui è il male che ha il sopravven-
percorrere una ricerca narrativa però, complici le rigidità della buro- tipo sadico. Credo piuttosto che fosse to, magari sotto forma di equivoco pa-
composta da pochi libri, ognuno crazia, è stato internato in via precau- il diavolo dell’incuria, dell’incoscienza,radossale (la locomotiva si blocca per-
però valevole di una misura di zionale. All’inizio, essendo tedesco, po- della pigrizia del cuore, della conven- ché gira voce che i tedeschi stiano per
scrittura, tanto precisa quanto teva essere sospettato di intelligenza zione, della routine, appunto quel dia- arrivare a Bayonne, ma quei tedeschi
intensa, fin dal suo esordio del con il Terzo Reich, ma dopo che Pari- volo che i francesi chiamano, con feli- sono in realtà gli stessi passeggeri del
1998 con una raccolta di racconti, gi è caduta in mano alla Wehrmacht i treno…).
per poi proseguire, presso l’editore suoi trascorsi antihitleriani lo espon- NOVECENTO Neanche questo, però, è un buon
svizzero Casagrande, con romanzi gono al rischio di una ritorsione da par- motivo per rinunciare alla spe-
dove una prosa lucida mette in te del regime di Vichy. Monuments Men ranza: «Ho incontrato Dio sot-
scena ferite esistenziali, nel
contesto di un mondo tutto da
Perché quei trascorsi, andrà sottoli-
neato, sono davvero vistosi: il fuggiti-
Addio a Motoko to diverse spoglie – conclu-
de Feuchtwanger – e sotto
interrogare. Una ricerca che ha ora vo che madame L. (a sua volta moglie diverse spoglie ho in-
portato Garbuglia a scrivere uno di un boche, ossia di un “crucco” tenu- Il coronavirus ha fatto un’altra illustre vit- contrato anche il diavo-
dei libri più lucidamente intensi di to in custodia dai francesi) accudisce tima nel mondo della cultura: è morta Mo- lo. La mia gioiosa atte-
questo decennio, là dove va a è Lion Feuchtwanger, uno degli scrit- toko Fujishiro Huthwaite, 92 anni, ultima don- sa di Dio non è dimi-
scegliere un tema complesso com’è tori più celebri dell’epoca. Autore di na in vita del gruppo passato alla storia come nuita, mentre è di-
quello della memoria storica, ma grandi affreschi storici come Süss l’e- i Monuments Men. Si tratta dell’unità speciale minuita la mia pau-
in una dimensione di assoluta breo, il cui assunto fu odiosamente costituta il 23 giugno 1943 dall’allora presiden- ra del Diavolo. Ho
rilettura contemporanea. E’ quello stravolto dalla propaganda cinemato- te americano, Franklin D. Roosevelt, che ap- dovuto far espe-
della stagione degli anni di grafica nazista, e la trilogia dedicata a provò la costituzione dell’American Commission rienza del fatto che
piombo, dove il ricorso a certa Flavio Giuseppe, parzialmente ripro- for the Protection and Salvage of Artistic and Hi- l’insipienza e la
retorica avrebbe potuto posta dall’editoria italiana in anni ab- storic Monuments in War Areas (Commissione malvagità degli uo-
compromettere l’intero progetto bastanza recenti (La distruzione del americana per la protezione e il salvataggio dei mini sono spaven-
narrativo, soprattutto se strutturato Tempio nel 2014 da Guaraldi, L’ebreo monumenti artistici e storici in zone di guerra). tevoli e profonde
temporalmente nell’ottica di una di Roma nel 2015 da Castelvecchi), ma Del gruppo, composto da 345 unità da 14 na- come i Sette Mari.
revisione “storica”. Garbuglia anche di romanzi d’ambientazione zioni, facevano parte anche le donne, in tutto Ma ho potuto anche
invece raggiunge il punto di contemporanea come Successo, pole- 27. A loro si deve il salvataggio, durante e do- verificare che la diga
perfezione del suo percorso micamente ispirato alla carriera poli- po il conflitto, di centinaia di opere d’arte e di protezione che la
rimanendo fedele alla sua ricerca tica di Hitler, e I fratelli Oppermann (o- storiche. Motoko era nata a Boston il 24 a- minoranza dei buoni e
che sovrappone e interseca il flusso ra disponibile da Skira), al quale Pri- gosto 1927 da genitori giapponesi. Tor- dei giusti ha saputo eri-
della ferita esistenziale con mo Levi faceva risalire le sue prime co- nata in Giappone per l’attacco a Pearl gere, diventa più alta e più
l’ambivalenza del rapporto con la gnizioni sulla catastrofe incombente Harbour del 1941, si è unita ai Monu- forte di giorno in giorno».
società. Così ci racconta la della Shoah. ments Men dopo la guerra, come © RIPRODUZIONE RISERVATA

quotidianità di un covo delle Br in Anche Feuchtwanger, nato nel 1884 a responsabile della corrispon-
una dimensione che predilige la Monaco di Baviera e morto a Los An- denza con le forze in campo Lion Feuchtwanger
sospensione nel tempo più che la geles nel 1958, era ebreo. In famiglia a- Lion e Marta Feuchtwanger nel 1940 a Marsiglia impegnate nei recuperi. Il Diavolo in Francia
documentarietà, restituendo solo veva ricevuto un’educazione rrispet- / United States Holocaust Memorial Museum, courtesy of Donald Carroll (S.Verr.) Einaudi. Pagine XVI+260. Euro 19,50
poche credenziali topografiche, tosa della tradizione ortodossa, dalla
alcune riconducendole a un quale col tempo si era distaccato fino
ROMANZO

paesino sull’Adriatico, altre


celandole dietro un’iniziale e un
asterisco: una scelta strutturale e
consona a quella necessità di una
ad assumere le posizioni di illumina-
to cosmopolitismo di cui dà conto, fra
l’altro, il suo carteggio con Arnold
Zweig, uscito da Giuntina nel 2016 col
La fotografia, umano desiderio di risorgere
vita invisibile che è stata dei covi titolo Il compito degli ebrei. L’ultimo LORENZO FAZZINI compaesani, entrambi membri di un za scattava) insegna così la passione del-
terroristici, con la paura di essere È un atteggiamento che, a posteriori, lavoro gruppo indipendentista corso (il ro- la testimonianza della propria terra at-

U
scoperti, con gli appartamenti può anche essere tacciato di ingenuità, del francese n romanzo a tre poli, con un manzo è ambientato nell’isola, ma con traverso la macchina fotografica: «Da un
anonimi in cui convivono persone come lascia intendere Wlodek indubbio substrato religioso. scarne coordinate geografiche, quasi a pezzo si era rassegnato a non aspettarsi
che non si conoscono e forse non Goldkorn nell’informatissima prefa- Ferrari Questo A sua immagine del- simboleggiare la portata simbolica e me- niente dal proprio mestiere. In com-
riescono a vivere rapporti umani, zione a Il Diavolo in Francia, il reso- Singolare l’acclamato romanziere francese Jérô- tafisica della vicenda narrata), poi fran- penso tutti i weekend percorreva l’isola
ma che dipendono dalle decisioni conto autobiografico pubblicato ori- intreccio me Ferrari (già vincitore del prestigioso tumatosi in opposte fazione, rottura che in lungo e in largo alla ricerca di ovili ab-
di un’organizzazione che tesse le ginariamente nel 1942 e solo ora tra- Premio Goncourt nel 2013 con Il sermo- porta a fatti di sangue. bandonati, ne aveva fotografati a centi-
fila, così da prospettare una vita in dotto in italiano per Einaudi da Enri-
“corso” ne sulla caduta di Roma) è una miscela Un romanzo, quello di Ferrari, costruito naia, muri di granito, di scisto o di ges-
cui le scelte fatte inizialmente, non co Arosio. Sono queste le pagine in cui fra amore, strana e alternativa di trama e perso- a continui flash back su una dorsale nar- so coperti di rovi con i tetti sfondati lun-
possono più essere negate. Non ci facciamo conoscenza con la trotterel- arte, naggi. Costruito intorno alla vicenda u- rativa che è la celebrazione delle esequie go sentieri di cui nessuno ricordava l’e-
si può tirare indietro anche quando lante madame L.; con l’intraprenden- immagine mana, professionale e sentimentale, di di Antonia, in cui lo svolgersi dell’azio- sistenza, voleva farne un libro, stava cer-
la protesta idelogica e l’azione te signor Wolf, capace di districarsi con Antonia, una ragazza della Corsica ap- ne liturgica fa da contraltare al flusso di cando un editore».
estremista, iniziano a diventare astuzia nelle ristrettezze della prigio-
e religione passionata di fotografia, svolge però ricordi del celebrante, lo zio prete, e del- Di fronte a questa passione senza og-
violenza, morte, quando le armi nia; con i soldati della Legione Fran- molto delle sue pagine secondo il pun- le vicende passate dei personaggi. getto «Antonia non capiva come potes-
sfuggono di mano e anche gli cese che, nonostante le medaglie, fini- to di vista dello zio materno di Antonia, Ed è proprio la riflessione sul valore del- se sottoporsi a lunghe scarpinate in
obiettivi negano le prospettive scono nei campi per carenza di nazio- il suo padrino, un prete (che nel roman- la fotografia e su quanto uno scatto ico- montagna per fotografare mucchi di
iniziali, per paura, e si trasformano nalità; con l’anziano poliziotto che, do- zo resta senza nome). Terzo incomodo, nografico può trasferire della vita e del pietre abbandonate in luoghi bui e de-
non solo in avvertimenti, ma in po aver accolto Feuchtwanger in casa, terzo protagonista è la fotografia, la pas- suo senso profondo, il fiume carsico di solati». Ma ecco la magia che nascon-
vere e proprie tragedie. Garbuglia gli racconta di come, all’inizio della sione di Antonia, che la porterà dalle fe- significato che la narrazione di Ferrari de l’arte della fotografia, anche quella
sceglie il punto di vista di un Grande guerra, avesse trovato uno stra- ste paesane della sua isola alla guerra trasferisce al lettore. che ritrae luoghi dimenticati dai più e
ragazzo che decide di lasciare la tagemma per far scendere dalla nave i sanguinosissima dell’ex Yugoslavia. In Alla giovane Antonia un più anziano col- mucchi di sassi che un tempo, ordina-
sua famiglia e di andare incontro al tedeschi in partenza dal porto di Tunisi. mezzo, il legame affettivo di Antonia con lega (da una trentina d’anni attivo per il ti, servivano a qualcosa: «Quando lui le
destino della clandestinità, anche Un episodio che lo scrittore conosce Pascal B. prima, e poi con Simon T., due giornale regionale per la quale la ragaz- mostrò il proprio lavoro fu colpita dal-
se poi il richiamo degli affetti nei la potenza estetica che emanava da
momenti di paura diventa quel meticoloso inventario di ruderi
stringente ed ecco che il gettone
viene infilato nella cabina
Minima che non parlava né del passato né del-
la natura, ma solo dell’ineluttabile di-
telefonica, per sentire la voce della sfatta degli uomini».

La Rete
S
madre, per farle sapere che sta i sente dire spesso: «La tecnologia non è né buona frustrante, alienante, insufficientemente umana. Questa La riflessione che Ferrari fa compiere ai
bene. Garbuglia scrive un romanzo né cattiva, dipende dall’uso che ne facciamo». Ma è davvero una novità istruttiva che può preludere a una suoi personaggi sul valore della fotogra-
in cui sa gestire alla perfezione da un letterato d’avanguardia (o che si pensa tale) diffusa risposta del contatto diretto con la realtà e con gli fia (e anche sul valore di non poter ri-
l’intreccio degli sguardi del
narratore, quello oggettivo della
e il Covid ho sentito dire: «Il navigatore mi ha cambiato la vita». E a
proposito della cosiddetta rivoluzione informatica la
altri. Mi è capitato di parlare con alcuni fanatici credenti
nella rete che ora, costretti nella rete, si sentono depressi
produrre quello che è stato scattato – ve-
di le annotazioni sugli scatti durante il
terza persona che conduce la
storia, quello di un “tu” che serve a
Liberi formula in uso non è molto prudente, dice con un
certo trionfalismo: «La tecnologia che ha cambiato
e oppressi, avvertono perfino fisicamente una
deprivazione delle normali e vitali attitudini
conflitto nei Balcani) investe inesorabil-
mente anche il cristianesimo, visto che
creare empatia con la paura che
prende il protagonista, che mostra o in gabbia? le nostre vite». È vero che di solito si opta per la
versione neutra o per quella ottimistica secondo
comunicative. Sembra ovvio ma ogni tanto lo si
dimentica: quando usiamo quotidianamente e per ore
proprio uno dei punti di vista del ro-
manzo è quello dello zio prete di Anto-
le fratture interiori, che riporta a che si tratti di guai evidenti (false notizie, finanza una tecnologia, non si tratta propriamente di uso nel nia: «Se all’epoca di Gesù fosse esistita la
galla le insicurezze, che interroga la piratesca, truffe, criminalità, pornografia, quale lo strumento ci lascia esattamente come siamo e fotografia – pensa il sacerdote, e con lui
forma del male in cui è coinvolto. ALFONSO BERARDINELLI persecuzioni via internet) o invece di accattivanti eravamo. Si tratta di una pratica appunto “interattiva” l’autore – il cristianesimo non si sareb-
La scrittura essenziale, mai comodità comunicative e informative. Ma in tutti e due i che ci modifica omologandoci allo strumento. Se poi lo be sviluppato, o tutt’al più sarebbe sta-
esasperata, è come brace, sotto la casi si mette un velo sul fatto che non solo noi usiamo strumento è straordinariamente complesso e to un’atroce religione della disperazio-
quale emerge l’incandescenza di dispositivi tecnici, ma questi dispositivi usano noi, totalizzante come un computer o uno smartphone, la ne». Mentre invece Ferrari riconosce al-
un fuoco, metafora di tutto il provocano assuefazione, ci colonizzano dettando forme pratica interattiva finisce per dominarci, perché ci l’iconografia tradizionale cristiana un
romanzo: una precisione che porta e contenuti, modi e tempi della nostra comunicazione e trasmette la sensazione illusoria di poter entrare in merito: «Le più realistiche rappresenta-
Garbuglia a rileggere la lezione di socialità. La socialità dei “social” è un genere del tutto contatto con tutta la realtà e tutto il sapere attraverso zioni pittoriche della crocifissione la-
un grande scrittore, troppo nuovo di socialità o, se si vuole, non propriamente una maneggevole e in apparenza servizievole macchina sciano sempre intravedere tra le ferite
dimenticato, qual è stato Romano socialità, è il suo superamento, la sua mutazione e che moltiplica, ingigantisce i nostri poteri mentali. Fa della carne martoriata, come in negati-
Bilenchi. negazione. La pratica imposta, prescritta, vivamente credere di essere più intelligenti, informati, colti, aperti, vo, il miracolo della risurrezione».
© RIPRODUZIONE RISERVATA consigliata, del distanziamento sociale e della consapevoli e perfino migliori. Purtroppo molti segni ci © RIPRODUZIONE RISERVATA

rarefazione dei contatti fra esseri umani in carne e ossa dicono invece che non è così. Il pericolo maggiore è
Daniele Garbuglia per finalità antiepidemiche, forse ci sta chiarendo le idee. sentirsi più liberi essendo più dipendenti dalle Jérôme Ferrari
Fare fuoco Per la prima volta l’esperienza intensiva di una macchine. A sua immagine
Sem. Pagine 190. Euro 16,00 tecnosocialità esclusiva è vissuta in massa come © RIPRODUZIONE RISERVATA e/o. Pagine 190. Euro 16,00
III
Venerdì 8 maggio 2020
SAGGISTICA

I perché del camminare,


Il teologo tedesco
Gisbert Greshake
scrive un elogio
dell’escursionismo,
immettendosi

operazione dello spirito


in un sentiero
percorso da secoli
di scrittori,
filosofi e santi

ROBERTO RIGHETTO nare. Proprio Thoreau, che era nato dell’escursionismo. Abituato a tra- tedeschi non vanno mai o quasi mai cronocrazia, non importa che si trat-
I bambini

REPORTAGE
nel Massachussetts nel 1817 e che a un scorrere le vacanze estive a San Pa- a camminare!». ti del lavoro o del tempo libero. Cam-

I
l giornalista e scrittore di viaggio certo punto della sua vita si costruì u- store, una piccola tenuta a trenta chi- La metà degli intervistati sostiene che minare o fare trekking in montagna è
Sylvain Tesson, nel libro Nelle fo-
reste siberiane (in Italia pubbli-
na capanna in mezzo ai boschi e scel-
se di viverci da solo, nel 1862, un an-
lometri da Roma, non lontano dai
monti Prenestini e Simbrioni, lo stu-
l’escursionismo è un’attività troppo
faticosa e noiosa. Come noto, fare e-
l’esatto opposto dell’accelerazione
dell’esistenza dei nostri tempi, ci spin-
nell’inferno
cato nel 2012 da Sellerio) descrive i sei
mesi trascorsi in una capanna in mez-
zo ai boschi e ai ghiacci, in Siberia,
no prima della morte, scrisse un li-
brettino intitolato semplicemente
Camminare (tradotto qualche mese
dioso descrive le sue lunghe cammi-
nate nei luoghi spesso incontamina-
ti dell’Italia centrale. E racconta co-
scursionismo è ben più che cammi-
nare. Innanzitutto per la durata, che
è di almeno mezza giornata, poi per
ge a rallentare. Ed è anche il contrario
di quanto capita al turista postmo-
derno, che passa accanto ai luoghi, al-
del Benin
nella più totale solitudine. Si trovava fa da Edb), un encomio dell’arte del me, mentre nei decenni passati gli ca- la distanza percorsa, che è di oltre die- le persone e alle cose con estrema su-
sulle rive del lago Bajkal, a oltre cen- passeggiare e del vagabondare. «Quel pitava sempre di essere accompa- ci chilometri. In entrambi i casi però perficialità. Soprattutto lo sguardo è ri- RICCARDO MICHELUCCI
to chilometri di distanza dal primo vil- che penso – spiega – è che non potrei gnato da ospiti occasionali e di in- si esprime uno dei poli della realtà u- volto a una destinazione, mentre og-

L’
laggio abitato. Abituato a imprese di preservare intatta la mia salute e il contrare altre persone che si muove- mana. Scrive il teologo: «È parte del- gi non c’è più l’idea della via come u- orrore dello sfruttamento
ogni tipo, dal giro del globo in bici- mio spirito se non trascorressi al- vano a piedi lungo i sentieri, recente- la natura umana sia restare in un po- na meta e tutto è frammentario. In minorile del Terzo
cletta alle scalate di cattedrali e grat- meno quattro ore al giorno, in gene- mente gli capita di trovarsi da solo. Fe- sto, prendere dimestichezza con questo senso è giusto ricordare come millennio ha i volti e le
tacieli, Tesson per ammazzare il tem- re anche di più, a vagare nei boschi, nomeno curioso e controcorrente: quanto è dato, trovare la quiete e ri- un cammino contempli anche la pos- voci di Ariane, di Merveille, di
po si è portato dietro molti libri, da sulle colline e per i campi, comple- mentre si moltiplicano i pellegrinag- posare, ma altrettanto lo sono il par- sibilità di deviazioni: un sentiero in Ludovic. Sono loro i concasseurs, i
Lucrezio a Baudelaire, da Eliade a tamente libero da qualsivoglia im- gi a piedi, come il famoso Cammino tire, il fare strada, il mettersi in movi- salita può a un certo punto diventare bambini costretti fin da
Cendrars, consapevole che la sfida pegno mondano». E ancora: «Il mio di Santiago, pare che l’escursionismo mento verso qualcosa di nuovo, lo una discesa e poi tornare a salire; a piccolissimi a spaccare pietre per
principale sarebbe stata quella di tra- spirito infallibilmente si innalza in vero e proprio sia in calo. Greshake sperimentare e l’esplorare cose fino a volte una deviazione del percorso può dieci ore al giorno sulle colline del
scorrere le giornate in silenzio totale, proporzione alla sobrietà del pae- riporta i dati di un’inchiesta del Mi- quel momento ignote». È questo il condurci verso una strada chiusa o Benin, nel cuore di tenebra di
da puro eremita. Fra gli autori prefe- saggio. Datemi l’oceano, il deserto, nistero federale tedesco per l’eco- senso del camminare e ancor più del sbagliata e ci tocca tornare indietro quell’Africa nera che fu uno dei
riti non poteva mancare Henry David o la natura selvaggia!». nomia e la tecnologia, da cui emer- compiere escursioni anche impegna- per trovare il tracciato da intrapren- principali crocevia della tratta degli
Thoreau, lo scrittore americano noto Ora anche uno dei più affermati teo- ge che più di un terzo della popola- tive, che contemplano in ogni caso dere. Sapendo che, come scrive Kafka, schiavi. Un tempo da quel paese gli
soprattutto per la sua difesa a oltran- logi di lingua tedesca, Gisbert Gre- zione che abita in Germania non fa anche momenti di sosta per ripren- «soltanto quando si arriva alla meta inglesi e gli olandesi gestivano la
za della vita immersa nella natura, shake, pubblica per i tipi di Querinia- mai escursioni e che solo il 6 per dere fiato. Attività che, oltre essere sa- si sa se la via era giusta o sbagliata». U- tratta verso le Americhe. Oggi, finiti
lontano dalla frenesia della città. Per na un volume con lo stesso titolo, cento impugna di frequente il ba- lutari, sono occasione di meditazione na citazione che ci fa capire, ancora u- i traffici antichi, è ancora
Thoreau l’eremitismo diventa, senza Camminare (pagine 136, euro 13), che stone da trekking. «In altre parole – sulla propria vita, di spezzare i ritmi na volta, come il camminare possa es- fortemente radicata una schiavitù
alcuna superbia, filosofia di vita, a in realtà è soprattutto un’esaltazione è il suo commento – due terzi dei concitati di una società basata sulla sere una metafora della vita. stanziale che vede interi villaggi
metà strada fra stoicismo e cristiane- Homo viator è il titolo di un libro po- basarsi sul lavoro disumano dei
simo. I libri di Thoreau, in particolare co noto di Gabriel Marcel, ma Gre- minori. Eppure sono già trascorsi
Walden ovvero vita nei boschi, sono shake cita numerosi pensatori che venticinque anni dall’assassinio di
del resto diventati una sorta di Bibbia hanno celebrato l’arte del cammina- Iqbal Masih, il piccolo schiavo che si
per gli amanti della natura, soprat- re, da Aristotele a Tommaso d’Aquino, ribellò alla mafia pakistana dei
tutto per coloro che scelgono di com- che percorse oltre 10mila chilometri tappeti e divenne un simbolo
piere una vita del tutto ritirata, lonta- a piedi, da Nietzsche a Kierkegaard a mondiale delle lotte contro lo
no dalla civiltà. Come ben racconta- Romano Guardini, sino a scrittori co- sfruttamento minorile. Il suo
no i film In to the wild di Sean Penn me Hermann Hesse e Thomas sacrificio avrebbe cambiato le cose
del 2007, che ebbe un grandioso suc- Bernhard, che in un racconto magi- una volta per tutte: questo
cesso così come il libro Nelle terre e- strale (anche questo dal titolo Cam- promisero i governi e le
streme di Jon Kracauer da cui è tratto, minare, in Italia tradotto da Adelphi organizzazioni internazionali,
e il più recente Senza lasciare traccia diversi anni fa e riproposto nel 2018) sull’onda dell’emozione. Il mondo
di Debra Granik, uscito un anno fa dice fra l’altro: «Camminare e pensa- era ben informato e non poteva
nelle sale italiane. re sono in un rapporto costante di re- restare a guardare facendo finta di
Quest’ultima pellicola racconta l’op- ciproca intimità». Perché, lo dice un niente. Fu soltanto l’ennesima
zione radicale di un veterano della altro teologo tedesco, Anselm Grun, illusione. Quella piaga continua
guerra in Iraq che, assieme alla figlia non si tratta solo di «un semplice mo- ancora oggi a infestare, quasi
adolescente, si nasconde nei boschi. vimento, un semplice esercizio fisico, indisturbata, molti paesi dell’Asia e
L’uomo, di nome Will, oltre che a con- un modo sensato di impiegare il pro- dell’Africa. Ce lo conferma un intenso
vivere con piante ed animali, insegna prio tempo libero, ma di un’attività reportage (I bambini spaccapietre) nel
a leggere e a scrivere alla giovane, che che tocca e coinvolge gli strati più quale la giornalista Felicia Buonomo
sin da piccola vive isolata da tutto e da profondi della coscienza umana. L’uo- si cala in un girone infernale fatto di
tutti. Unico contatto col mondo è la mo si scopre un essere in cammino». estrema povertà, di violenza, di mogli
discesa in città una volta al mese, © RIPRODUZIONE RISERVATA bambine, di madri costrette a negare
quando il protagonista si reca nel cen- l’infanzia ai propri figli. Buonomo ha
tro di assistenza per i reduci dal con- Gisbert Greshake la dote non comune dell’empatia ed
flitto dove riceve medicine che rifiu- Camminare è convinta – alla maniera del grande
ta di assumere. Per l’occasione i due Escursionista sulle rive del Lago Garibaldi nella Columbia Britannica, in Canada / Icp Queriniana. Pagine 136. Euro 13,00 Ryszard Kapuscinski – che un buon
comprano anche un poco di viveri, reporter debba prestare i propri occhi
dato che in mezzo alla natura si ciba- alla contemporaneità, senza restarne
CLASSICI

no solo di erbe, funghi e poco altro:


nella sua scelta utopica e radicale Will
non va nemmeno a caccia. Un gior-
no i due vengono scoperti dalla poli-
Per Thoreau l’obbedienza non è una virtù indifferente. Anche per questo ha
scelto di raccontare i fatti in prima
persona, cercando di immedesimarsi
nelle storie che racconta. Nel paese
zia e affidati ai servizi sociali. Soprat- MAURIZIO SCHOEPFLIN teressante “Nota di lettura” di Goffredo Fofi. Du- dovere dell’uomo retto negare il proprio con- africano ha incontrato i bambini
tutto perché Thomasin, che il papà rante gli studi condotti all’Università di Harvard, senso a un governo che commette abusi. Il pri- sfruttati nei campi di lavoro, quelli

I
chiama Tom, non è mai andata a l 26 gennaio del 1848 Henry David Thoreau Thoreau divenne amico del celebre filosofo mato della coscienza non può essere messo in malati negli orfanotrofi e le ragazze
scuola. Non vengono però separati e tenne una conferenza nella sala delle As- Ralph Waldo Emerson, le cui teorie lo affascina- discussione: «Io – egli scrive – non sono venuto vittime di violenza. Ne emerge il
viene loro assegnata una piccola ca- semblee di Concord, la cittadina del Massa- rono profondamente, andando a costituire l’hu- al mondo per essere obbligato. Intendo respira- quadro di una società distrutta dalla
sa, a patto che Will accetti un lavoro chussetts dove era nato nel 1817 e dove morirà mus sul quale maturarono le sue convinzioni e re liberamente … La massa invece mi impone di miseria e dalla corruzione, in cui la
in un’azienda che coltiva abeti di Na- nel 1862. Il testo del discorso venne pubblicato pure alcune sue scelte di vita, come quella di an- conformarmi. D’altro canto, non ho mai saputo popolazione è disposta ad accettare
tale e Tom vada a scuola. La ragazzi- soltanto nel maggio del 1849 in “Resistance to dare ad abitare da solo in campagna, lontano di uomini che vengano costretti a vivere in un lo sfruttamento del lavoro minorile
na a poco a poco si ambienta ma il Civil Government”, un periodico a diffusione li- dalle regole e dai vincoli imposti dalla società e modo o in un altro da parte della massa». in nome del diritto alla
padre è sempre più riluttante e la co- mitata. Lo scritto passò pressoché inosservato, da lui tanto detestati. Non casualmente, egli dà Coerente con le proprie convinzioni, nel 1846 Tho- sopravvivenza. La schiavitù dei
stringe a fuggire. Insieme trovano ri- cosa che stupisce non poco se si pensa che, con inizio al suo scritto affermando lapidariamente reau si rifiutò di pagare le tasse, in aperta conte- concasseurs nasce da una dinamica
paro in una comunità che vive in il trascorrere degli anni, a esso arriderà un vasto che «il governo migliore è quello che governa di stazione della politica del governo degli Stati U- criminale innescata con la
mezzo a una foresta. Anche qui Tom successo, testimoniato, tra l’altro, dalla grande meno», concetto che, poche righe dopo, verrà niti, finendo addirittura in carcere. Si racconta che complicità delle industrie edilizie
si trova a suo agio, ma dopo qualche ammirazione che suscitò in uomini del calibro ulteriormente radicalizzato nell’espressione «il quando il vecchio amico e maestro Emerson, an- straniere, in gran parte cinesi, che
mese Will se ne va da solo tra i boschi. di Tolstoj e di Gandhi, nonché dal notevole in- governo migliore è quello che non governa af- dato a fargli visita, gli chiese: «David, ma cosa ci sfruttano il loro lavoro e poi
La scena finale vede Tom riporre vi- flusso che ha esercitato sino a oggi presso i più fatto». Ma siccome, spesso, chi detiene il potere fai lì dentro?», egli abbia tranquillamente risposto: acquistano le pietre utilizzandole
cino a un albero una sacca con del ci- svariati gruppi e movimenti di protesta e di con- lo esercita in modo coercitivo, si impone la «di- «Waldo, la vera domanda è cosa ci fai tu là fuori». per produrre cemento armato a
bo per il padre. testazione sorti nel XIX e XX secolo sia negli Sta- sobbedienza civile», fondata sulla certezza che, © RIPRODUZIONE RISERVATA basso costo. E nell’economia
Ma oltre che costituire un elogio del- ti Uniti che in Europa. quando l’ingiustizia prende il sopravvento, è ne- fortemente globalizzata in cui
la scelta dell’eremitismo, i libri e i film Noto con il titolo Disobbedienza civile, il testo cessario e moralmente opportuno che l’indivi- Henry David Thoreau viviamo, quel cemento potrebbe
che abbiamo citato sono anche un in- thoreauiano è ora riproposto dalla casa editrice duo si opponga all’autorità che agisce iniqua- Disobbedienza civile arrivare nelle nostre case,
vito esplicito alla pratica del cammi- Marietti 1820 in un volumetto, corredato di un’in- mente. Thoreau è convinto che sia un preciso Marietti 1820. Pagine 80. Euro 10,00 rendendoci complici a nostra
insaputa di un ingranaggio che
stritola intere generazioni di africani.
I best seller della fede Dall’oceano di dolore descritto nel
libro spunta però anche qualche
piccolo bagliore di speranza. Lo si

Volumi Con librerie aperte a macchia di leopardo, dominano la classifica


long seller e titoli appena pubblicati, tutti legati ai temi caldi del mo-
La classifica dei libri più venduti nelle librerie religiose viene elaborata da "Rebeccali-
bri" rilevando i dati dalle librerie Messaggero, San Paolo. Sono esclusi i titoli inferiori
scorge nella storia delle tanti madri
disposte a cambiare un destino che

per il tempo
mento: il mese mariano (Maria donna dei nostri giorni edito nel 2015), a 5 euro e non sono compresi la Bibbia, i testi liturgici, la catechesi, i sussidi. Info: sembra non essere più così
le ricadute della pandemia (L’arte di guarire e Fragilità), così come la www.rebeccalibri.it, il portale dell’editoria religiosa italiana. ineluttabile. Donne che hanno
necessità di un cambiamento nella mentalità evangelizzatrice (Pa- trovato il coraggio di aderire ai
presente storale 4.0). LEGENDA: ▲ in ascesa; ▼ in discesa; ▲▼ stazionario; ▲ nuovo ingresso; ▲▲ rientro in classifica programmi umanitari, di
reinventarsi come lavoratrici e
e futuro imprenditrici, e di credere nei

1 ▲▼
L’arte di guarire
2 ▲▲
Papa Francesco
3 ▲
Fragilità
4 ▲
Qualcuno a cui guardare
5 ▼
Van Thuan. Libero tra le sbarre
percorsi di solidarietà per superare
una vita di privazioni. La stessa
speranza – unita alla preghiera – che
A CURA DI REBECCALIBRI non abbandona mai figure come
Fabio Rosini Lucio Brunelli Luciano Manicardi Luigi M. Epicoco Teresa Gutiérrez de Cabiedes
suor Felicité, una delle religiose che
San Paolo San Paolo Qjqajon Città Nuova Città Nuova
gestiscono l’orfanotrofio di
Pagine 336. Euro 16,00 Pagine 192. Euro 16,00 Pagine 90. Euro 10.00 Pagine 160. Euro 12,00 Pagine 349. Euro 20,00
Azowlisse e sono impegnate in una
lotta quotidiana per salvare le vite

6 7 8 9 10
dei bimbi malati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
▲▲ ▲▲ ▲▲ ▲ ▲▲
L’arte di ricominciare Marta, Maria e Lazzaro Che cosa è l’Uomo? Pastorale 4.0 Maria donna dei nostri giorni Felicia Buonomo
Fabio Rosini Luigi M. Epicoco Pontificia Commissione Biblica Matteo Armando Antonio Bello I bambini spaccapietre
San Paolo Tau Lev Ancora San Paolo L’infanzia negata in Benin
Pagine 312. Euro 14,50 Pagine 80. Euro 8,00 Pagine 336. Euro 15,00 Pagine 118. Euro 13,00 Pagine 128. Euro 8,90 Aut Aut. Pagine 112. Euro 14,00
IV
Venerdì 8 maggio 2020

ARTE
La prospettiva dell’icona
Lenin le avrebbe volute
requisire per finanziare
la rivoluzione. Il grande
teologo russo invece vedeva
le immagini sacre come

rovesciata da Florenskij
testimonianze della più alta
dignità dell’uomo. Torna
un classico del pensiero
estetico e religioso

Benché giovani SIMONE PALIAGA 1925 – provvedere alla requisizione degli


arredi sacri nella maniera più decisa e più
raggiosamente difesa da Florenskij.
Il grande teologo russo in queste pagine
meni spirituali, culturali, politici moder-
ni.

«A
forza di voler raschiar via dal- rapida, così da poterci assicurare un fon- compie un passo ulteriore. Non solo can- Infatti per Florenskij il fatto che si ravvisi-

Che paranoia, l’anima umana tutte le tracce


della storia, si finisce con il
do di alcune centinaia di milioni di rubli
oro. Senza questa operazione, è assoluta-
La “Trinità” di Andrej
ta l’importanza dell’iconostasi per attin-
gere alla Verità dell’essere e per «mostra-
no in alcune icone degli errori di prospet-
tiva non significa che gli iconografi non la
cancellare l’anima stessa» ammonisce pa- mente impensabile qualunque impresa re come fata volentem ducunt e nolentem conoscessero. Lo stesso potrebbe dirsi per
col Covid-19 dre Pavel Florenskij in La prospettiva ro-
vesciata, che Adelphi ha da poco ripropo-
statale e qualunque sviluppo economi-
co». Lenin riduceva l’icona a semplice ar-
Rublëv
A destra, il teologo
trahunt, verso la liberazione e la spiritua-
lità». Offre anche una chiave di lettura,
l’arte sacra babilonese o egizia. «In quelle
fasi storiche della creatività artistica in cui
tutti scrivono sto in una nuova edizione a cura di Adria-
no Dell’Asta. Destinato nell’ottobre del
redo da vendere sul mercato svilendone
tutta la sua forza liturgica e teologica co-
e filosofo padre Pavel
Florenskij
seppur non esplicitamente ammessa in
questa sede, per interpretare molti feno-
non si osserva l’utilizzo della prospettiva
– commenta il sacerdote e teologo russo
pochi cogitano 1919 alla Commissione per la tutela dei
monumenti dell’arte e dell’antichità del-
la Lavra della Trinità di San Sergio, questo
GOFFREDO FOFI testo dedicato all’iconografia trova diffu-
sione pubblica l’anno successivo. A offrir-

T
ra non molto ne l’occasione è una seduta della sezione
saremo bizantina dell’Istituto moscovita di ricer-
travolti da che storico–artistiche e di museologia del-
una massa di libri che parleranno l’Accademia russa di storia della cultura
di queste settimane di semi– materiale del Narkompros.
clausura, servite a tanti non a Non sarà, questa, l’ultima (e neppure la
occupare il tempo leggendo testi prima) sortita di Florenskij dedicata all’u-
importanti, di ieri o di oggi e niverso delle icone. Nel 1922 uscirà un al-
ragionandoci sopra o a pensare e a tro saggio sull’argomento, il più celebre Le
ripensarsi per non dover porte regali, anche questo disponibile da
continuare a perdere tempo Adelphi nella traduzione di Elemire Zolla
prezioso in un futuro che sarà (una edizione ritradotta dal testo russo og- –, i creatori delle arti figurative non è che
molto diverso dal passato, ma gi accreditato, è uscita col titolo Iconosta- non sapessero, ma non volevano utiliz-
invece a leggere affannosamente le si da Medusa nel 2008 a cura di Giuseppi- zarla o più precisamente volevano utiliz-
considerazioni di vicini e di lontani na Giuliano). zare un principio figurativo diverso da
e soprattutto ad aggiungerne Potrebbe sembrare che il grande teolo- quello della prospettiva». Essi prendono le
affannosamente di proprie. Ha già go, matematico, filosofo, inventore e distanze da quell’attitudine dello spirito
cominciato (onore al primo) un molto altro vivesse avulso dalla realtà nato con Anassagora, a cui Vitruvio attri-
frenetico torinese a scrivere nel bel storica toccata in sorte. Come è possibi- buisce l’invenzione della prospettiva, e
mezzo dell’epidemia un libro le, d’altronde, occuparsi di icone del XIV impostosi nella progettazione delle sce-
sull’epidemia, un apripista che e XV secolo quando la Russia cammina nografie del teatro tragico greco. Essa non
verrà seguito da decine e forse sull’orlo dell’abisso? Vi infuriano la rivo- sarebbe un guadagno e una conquista
centinaia di imitatori. È persino luzione bolscevica e una sanguinosa quanto l’espressione del soggettivismo
probabile che anche gli scrittori e guerra civile con il naturale corredo di dell’uomo moderno. La prospettiva sot-
le scrittrici “minimalisti” (metto nel fame, morte e disoccupazione, senza trae la realtà, «i grumi dell’essere», alle leg-
gruppo anche quelli/quelle che contare il progressivo imporsi di un si- gi proprie, alla forma che dà a loro consi-
rubano alle memorie famigliari, stema politico totalitario. E se i lavori di stenza. La priva della propria natura. La
vere o idealizzate, le storie per i Florenskij sulle icone non fossero un me- costringe entro l’angolatura voluta dal-
loro libri, quelli che scrivono ro esercizio intellettuale e riguardassero l’uomo moderno, intrappolandola dentro
polizieschi prendendo ispirazione la vita e la salvezza dell’uomo? il punto di vista del soggetto e non resti-
dai giornali o essendo essi stessi Le fatiche del grande genio della cultura tuendola «alla sua vita, secondo il modo
giornalisti, quelli/quelle che hanno russa del Novecento non vanno rubrica- in cui è stata concepita». È invece la “pro-
un messaggio da diffondere a una te tra i doveri di un accademico. Già le e- spettiva rovesciata”, propria degli icono-
umanità che avrebbe il dovere di nergie profuse presso la Commissione per grafi spiritualmente più avveduti, che con-
ascoltarlo; è probabile che tutti la tutela dei monumenti, che presiede dal sente di estraniarsi dal piatto naturalismo,
costoro si trasformino – per 1918, non sono un impegno burocratico. strappandosi dal punto di vista singolare
rimanere in classifica – in scrittori Anzi. Insieme ai saggi sulle icone inten- per conquistare uno sguardo altro sulla
massimalisti, o perfino apocalittici. dono innalzare un antemurale per con- realtà.
Anzi, più che probabile è certo, e trastare l’avanzare di «una coscienza di- © RIPRODUZIONE RISERVATA

per quel che trapela dei sgregata, che fa la sua comparsa – insiste
programmi degli editori grandi e Florenskij – proprio quando viene meno Pavel Florenskij
piccoli la corsa (la rincorsa) è la solidità religiosa della concezione del La prospettiva rovesciata
certamente già avviata. E sarà mondo e quando la sacra metafisica del- Adelphi. Pagine 152. Euro 14,00
doveroso ma sarà anche più la coscienza comune del popolo viene cor-
faticoso che mai applicarsi a rosa dall’opinione individuale del singo-
ARCHITETTURA

distinguere tra i bravi e i meno


bravi, tra gli esordienti di talento e i
gregari d’imitazione, come è stato
a suo tempo per i minimalisti.
lo con il suo singolare punto di vista, che
oltretutto è il suo singolare punto di vista
in quel dato momento preciso». E uno di
quei singolari momenti che elevano a u-
Il mistero delle chiese a due absidi
Quello che è certo che siamo già niversale un singolo punto di vista a cui Uno studio ALESSANDRO BELTRAMI È un mondo diffuso tra VII e XIII se- struire fondata sulla connessione tra
pronti, quasi tutti (il quasi indica la tutto deve conformarsi è, oltre al punto di colo prima in Oriente e poi in Occi- valori formali, di genesi autoriale e
riporta

S
persistenza possibile anche fuga nelle prospettiva tradizionale, anche ulla forma della chiesa sem- dente e tuttora poco noto ed esplo- pertanto costitutivi di “poetiche”
domani di una minoranza, magari il sistema totalitario sovietico. Sarà pro- l’attenzione bra tutto chiaro: se storica- rato, anche a causa della scarsità che integrano anche il tema dell’or-
sempre più tale, che si ostina a non prio il regime comunista a portare l’8 di- su una tipologia mente le piante possono es- delle testimonianze giunte fino a namento, e l’incrocio fra tipo morfo-
mentire e mentirsi) a inventarci cembre del 1937 padre Florenskij, appe- “anomala” sere diverse, tutti i tipi (a croce lati- noi, in Europa principalmente per la logico e sistema costruttivo nelle sue
nuove scappatoie per non na cinquantacinquenne, davanti il ploto- na o greca, basilicale – cioè senza normalizzazione operata dalla declinazioni tecniche». Un approc-
affrontare la realtà, per chiuderci ne di esecuzione dopo i tormenti della de-
di cui restano transetto –, centrale e le varie com- Chiesa tridentina sul corpo della cio che si è tradotto storicamente
nel nostro piccolo facsimile di tenzione nel gulag delle isole Solovki. pochi esempi binazioni) hanno in comune alcu- cattolicità – ma è altrettanto vero nella prassi classificatoria e in re-
realtà però discettando e La posta in gioco coinvolta dai saggi sulle ma fino al XIII ni elementi, ossia l’articolazione in che queste forme “alternative” era- stauri «impoverenti se non distor-
sproloquiando sulla realtà più icone è alta. Ne va dell’anima stessa del- secolo piuttosto navate concluse da absidi, in nu- no ormai cadute in disuso e già nel centi il senso di un’architettura».
vasta e generale, più “globale” e più l’uomo e della Verità, che il potere sovie- mero dispari: uno, tre, cinque. Per- tardo Cinquecento risultavano in- Tutto questo ha generato «un so-
“epocale”, da dilettanti assoluti tico intendeva sovvertire. diffusa sino la pianta circolare spesso è do- comprensibili. A rivelarcelo sono le stanziale e pervicace disinteresse
come siamo e ci accontentiamo di Florenskij scrive per respingere l’offensi- tra Oriente tata di una abside o cappella prin- prime visite pastorali, fonti prezio- per lo “spazio liturgico”» e per la va-
essere. Volontariamente impotenti va lanciata dal capo della rivoluzione so- e Occidente cipale che ne marca una percezio- se su cui si basa in parte cospicua la rietà, potremmo dire la “biodiver-
ad agire, a reagire nei fatti, contenti vietica. Per esigenze economiche il gover- Spazi legati ne e un uso nella sua longitudina- ricerca di Ercole Ceriani e Laura Ma- sità” rituale e devozionale tanto a li-
di sfogare le nostre frustrazioni e la no rivoluzionario si apprestava a trattare lità. Le cose non stanno proprio co- letti confluita in Chiese ad absidi vello geografico quanto cronologi-
nostra impotenza, nel parlar di le icone e gli arredi sacri come beni di a liturgie sì. In passato le forme dell’edificio giustapposte, che concentrandosi su co. «Il sintetico e generico rimando
destini generali, di massimi scambio da vendere all’estero. Si trattava, e riti ricchi chiesa potevano presentare una va- un territorio particolare come quel- a principi teologici o spirituali ha
sistemi. Di fatto, c’è da temere che anche allora, di fare cassa. «Bisogna a tut- di “biodiversità” rietà ai nostri occhi disorientante: lo dell’antica pieve di Incino, nei prodotto spesso poveri succedanei
la nuova realtà finisca per ti i costi – sostiene Lenin in una lettera del chiese a due absidi, a una navata e pressi di Erba (oggi diocesi di Co- valoriali all’identificazione globale
accentuare una linea di tendenza due absidi, a due navate… mo, un tempo terra ambrosiana) e di senso dell’edificio chiesa».
che pochi veri saggisti e narratori e sulla casistica delle chiese chiuse da Questa ricerca, così interessante a
poeti hanno saputo affrontare in una coppia di absidi, fa emergere, livello storico, può fornire spunti e
passato, quella scavata con la come scrivono gli autori, «un qua- suggerimenti di riflessione anche
massima preveggenza (e la dro di architetture, di componenti di per l’architettura sacra contempo-
massima sofferenza) da uno arredo e di suppellettili quanto mai ranea: non tanto sotto la forma di
scrittore di cui si parlò anche variegato e articolato». citazione (dove il rischio, come sot-
troppo tanto tempo addietro, una La chiesa La maggior parte di questi edifici tolinea la stessa Crippa, è che non
moda come un’altra, e di cui si romanica di sono nati così, talvolta è docu- ci sia allineamento di senso tra la ri-
parla molto poco oggi, quando San Carlo di mentabile la trasformazione di e- presa formale e i valori della liturgia)
sarebbe più istruttivo il farlo, Philip Negrentino, in difici monoabsidati, secondo un ma per un’idea maggiormente pla-
K. Dick, coinvolto scrutatore della Canton Ticino processo di adeguamento liturgi- stica di spazio, capace di trovare for-
“macchina della paranoia” nella (ma in antico co. E a particolari esigenze liturgi- me adeguate a una liturgia conci-
società più d’avanguardia di tutte, parte della che dovevano rispondere queste ti- liare che sempre più va maturando
quella degli Usa. Quello di cui Dick diocesi pologie, ma quali fossero è campo la propria ricchezza oltre gli stereo-
parlava ci sembrava un di Milano) apertissimo: allo stato attuale è im- tipi con i quali spesso si confonde
minaccioso futuro che era già, in conserva possibile ricondurre univocamen- ciò che è chiamiata impropriamen-
nuce e lui lo sapeva, un minaccioso ancora la te alla dimensione battesimale o fu- te – e le chiese biabsidate lo confer-
presente coperto di orpelli. E con struttura a due neraria, o ancora alla coesistenza mano una volta di più – tradizione.
l’opera di Dick sarebbe utile forse absidi di riti diversi. Le domande supera- © RIPRODUZIONE RISERVATA

rileggere quella di una sorta di Dick / WikiCommons no ampiamente le risposte.


europeo, più razionale di lui, Come osserva Maria Antonietta Ercole Ceriani, Laura Maletti
Houellebecq. Ma di narratori che Crippa nell’introduzione, questo re- Chiese ad absidi giustapposte
siano contemporaneamente pertorio evidenzia la parzialità, del- Il caso di San Giorgio in Ruginada
grandi sociologi e grandi visionari l’approccio storiografico tradizio- nelle pieve di Incino
non ce ne sono in giro molti, e nale che «privilegia le componenti e altri monumenti
nessuno, purtroppo, oggi in Italia. costruttive e gli esiti estetici» dando SilvanaEditoriale
© RIPRODUZIONE RISERVATA luogo «a una storia dell’arte del co- Pagine 160. Euro 28,00
V
Venerdì 8 maggio 2020

Questa sera e il prossimo venerdì su History Channel


lo speciale sugli Anni di Piombo del regista Omar Pesenti
Tra immagini di repertorio e testimonianze dirette, si parte
dalla contestazione studentesca del ‘68, passando per
il delitto Moro fino alla strage della stazione di Bologna

“Settanta” Dischisacra

Incendiabili Lʼaurea lezione


di Mozart

quegli anni nel Requiem


di Bruckner
ANDREA MILANESI
EMANUELA GENOVESE

A
veva solo 24 anni Anton

P
iù di 50 anni fa l’Italia aveva un altro Bruckner (1824–1896)
volto. Il volto della lotta armata, dei po- quando ha apposto la
teri forti, dei movimenti violenti di e- parola fine al Requiem in re
strema destra e di estrema sinistra, il volto minore, la sua prima grande
degli anarchici. Il volto di chi non amava il po- opera vocale. Si tratta dunque del
sto dove viveva, la società in cambiamento, lavoro di un giovane
le persone che governavano o che avrebbe- compositore, che si affaccia
ro potuto governare. History Channel, in e- timidamente sulla ribalta
sclusiva da questa sera (ore 21), presenta lo artistica dell’epoca con una
speciale Italia ‘70 – 10 anni di piombo, che il partitura in cui si distinguono
regista Omar Pesenti ha scritto insieme a Mi- Foto però già con chiarezza alcuni
chele Danesi e Massimo Vavassori. Anche se in alto: tratti caratteristici del suo stile e
il titolo evoca gli anni Settanta, si parte dal la strage del suo linguaggio musicale, ma
1968, l’anno delle manifestazioni violente de- alla stazione anche del suo temperamento
gli universitari, l’anno in cui si reclamavano di Bologna, umano. Innanzitutto
principi fondamentali e rivoluzionari in no- 2 agosto quell’autentico e ispirato senso
me però della fine della pace sociale e della 1980 religioso che accompagnerà
fiducia nelle istituzioni democratiche. Un an- Al centro: Bruckner in ogni passo della sua
no di passaggio che determinerà quello che, via Caetani vita pubblica e privata,
poi, sarà definito il periodo della strategia a Roma, rappresentando un punto di
della tensione, iniziato già da quando il 19 il ritrovamento riferimento imprescindibile della
novembre 1969, durante una manifestazione, del corpo sua traiettoria creativa, alla luce
viene colpito mortalmente il giovane poli- di Aldo di una continua ricerca di pace
ziotto Antonio Annarumma. Moro, interiore. Un marchio di fabbrica
L’odio fomenta le menti dei reazionari e, do- 9 maggio ancor più evidente nel repertorio
po quasi un mese, cinque deflagrazioni scop- 1978 sacro e in un’opera così
piano in tutta Italia il 12 dicembre 1969. L’u- strettamente correlata con il
nico ordigno che sarà letale è quello posizio- Mistero come il Requiem, che
nato nella sede milanese della Banca Nazio- nella registrazione firmata da
nale dell’Agricoltura a Piazza Fontana: 17 per- Lukasz Borowicz viene affiancata
sone vengono uccise e 88 rimangono ferite. ad altri brani di carattere funebre
«Ci furono tre funerali pubblici in quel lun- come gli Aequales per tre
go mese che inizia il 21 novembre e termina tromboni (brevi pezzi funebri
il 21 dicembre», racconta Fortunato Zinni, u- eseguiti in occasione delle
no dei sopravvissuti alla bomba di Piazza funzioni di commemorazione dei
Fontana. «Il primo fu quello del giovane po- defunti), due adattamenti del
liziotto Antonio Annarumma. Il corteo pas- responsorio Libera me e due
sò sotto le finestre del mio ufficio: Ampelio splendidi Totenlieder, “Canti per i
Spadoni guidava una foltissima delegazione morti” per coro a cappella.
del Movimento Sociale e quel funerale, che no hanno impedito la proclamazione dello addirittura, le si suggerì di occuparsi di mo- sequestro e dell’omicidio di Aldo Moro: si L’organico della partitura
di taciturno non aveva niente, è iniziato con stato d’emergenza (che era l’obiettivo della da. Gli errori commessi nel tempo furono tan- pentì, dopo la condanna ai quattro ergasto- prevede quattro cantanti solisti,
i saluti fascisti ed è terminato in una caccia parte politica che aveva pensato alla strage) ti come lo spostamento della sede del pro- li, e si dissociò dalla lotta armata fino a di- coro, archi, tre tromboni, corno e
all’uomo di fronte al San Carlo». Il terzo fu e l’incredulità crescente di quella parte in- cesso per la strage di piazza Fontana da Mi- ventare amico di Agnese, la figlia di Aldo Mo- organo; alla guida
quello dell’anarchico Giuseppe Pinelli, in cui quirente che considerava gli anarchici i man- lano a Catanzaro «per ragioni di ordine pub- ro. «Quando entri nella logica della guerra – dell’impeccabile RIAS
la silenziosa celebrazione funebre si conclu- danti ed esecutori della strage. Quel giorno blico». Quelle ragioni escludevano di fatto le spiega Bonisoli alla fine del documentario – Kammerchor e della compagine
se con il canto Addio Lugano Bella, mentre il in piazza Duomo non si manifestava, non si 17 vedove delle vittime: loro, infatti, non po- dividi il mondo in buoni e cattivi, definisci orchestrale Akademie für Alte
secondo, quello per le vittime di piazza Fon- sentivano grida, non c’erano striscioni, sim- terono essere parte lesa attiva di tutte le 268 quali siano i tuoi nemici e decidi come puoi Musik Berlin il direttore polacco
tana, fu quello più silente e partecipato. boli di partito o bandiere ma c’erano solo vol- udienze che si svolsero in Calabria, regione annientarli fisicamente. Quando si agisce in riporta la composizione
In quell’Italia così divisa c’erano ancora ti impietriti: la solidarietà di quella gente era raggiungibile dopo quasi 20 ore di treno e au- questo modo si tende a trasformare la per- nell’alveo di una solida e antica
centinaia di migliaia di persone che non si così evidente, forte e palpabile a tal punto da tobus. In questo speciale in prima visione sul sona in un oggetto e ci si dimentica che quel- tradizione; Bruckner dimostra
rassegnavano a quelle che furono, dopo la commuovere. Quando le bare delle vittime canale History Channel, che racconta effica- l’uomo e quella donna hanno una famiglia, qui di aver conosciuto e studiato
seconda guerra mondiale, le pagine più furono portate fuori dalla Chiesa in quel si- cemente un decennio italiano, ci sono anche hanno sogni, desideri, responsabilità civili e i grandi capolavori corali del
sanguinose della storia nazionale perché, lenzio, più roboante di mille bombe, tuona- altre testimonianze di chi ha vissuto quei tra- ci si focalizza solo sulla funzione che rico- passato, assimilando in modo
negli anni, morirono 428 persone e ne fu- rono solo le parole dell’allora cardinale Gio- gici eventi come Manlio Milani, che si trova- prono. In questo processo di reificazione e- particolare la lezione
rono ferite 2000. vanni Colombo che affermò: «Ancora una va nei pressi di Piazza della Loggia a Brescia limini l’umanità a colui che reputi un tuo ne- mozartiana sin già dalle battute
«Durante i funerali delle vittime della strage volta Caino ha ammazzato Abele». La stam- quando la deflagrazione tolse la vita alla mo- mico e quindi di conseguenza elimini l’u- iniziali del Requiem aeternam,
di piazza Fontana – prosegue Zinni – i citta- pa seguì quegli eventi, però poche furono le glie e Franco Bonisoli, che da manifestante manità anche a te stesso». così come nel vigore ritmico del
dini presenti sul sagrato del Duomo di Mila- donne coinvolte nell’inchiesta. A qualcuna, diventò brigatista rosso fino a macchiarsi del © RIPRODUZIONE RISERVATA Dies irae o nel tono dolcemente
idilliaco del Benedictus. Ma è
soprattutto l’atmosfera generale
TELEVISIONE

Tv2000, “I lavori in corso” non si fermano nella Fase 2 a colpire nel profondo: la
scrittura corale diretta e
semplice, l’aura mistica e
l’intensità espressiva di una
ANGELA CALVINI no quelli che lavorano sfiorando fessioni, dovranno nascerne al- colti utilizzando i social. soli, non c’è bisogno di stare ad musica che rappresenta
il virus, quelli che non hanno mai tre. Già prima di questa crisi si «Adesso la cosa si fa più com- aggiungere altro. I loro video dia- essenzialmente Bruckner prima

U
na fotografia sul mondo smesso di lavorare, quelli a cui il diceva che questo secolo ci a- plessa. In questa seconda punta- ri si intrecceranno fra loro». L’in- di diventare... “Bruckner”.
del lavoro in Italia, dal- virus il lavoro lo ha spazzato via vrebbe consegnato il 60% di ta via skype dialoghiamo con il treccio compone un quadro po- © RIPRODUZIONE RISERVATA

l’inizio dell’emergenza e quelli che il lavoro lo cercavano nuovi mestieri». sociologo Domenico De Masi, u- sitivo, nonostante tutto, capace
coronavirus fino al passaggio al- anche prima. Papa Francesco ha Oltre ai protagonisti, lavoratori e no dei quattro protagonisti della di cogliere opportunità, aprire
la fase 2. E’ la nuova serie di do- parlato di “gente che ha fame”. disoccupati, nel racconto setti- prima puntata – anticipa Salva- nuovi, possibili, scenari di occu-
cumentari dal titolo I lavori in Cambia la geografia umana del- manale di Tv2000 saranno anche dore – . Gli altri sono una donna pazione. L’obiettivo è di non es-
corso, di Andrea Salvadore, in on- l’occupazione ma presto dovrà sociologi ed economisti ad aiuta- che ha lasciato un lavoro a tem- sere solo fotografia del presente
da su Tv2000 (canale 28 dt e 157 mutare anche quella fisica. re a comprendere questa con- po indeterminato per fare l’orga- perchè la domanda che unisce il
Sky) da stasera ogni venerdì in se- «Se prima dell’emergenza sanita- temporaneità. La serie I lavori in nizzatrice di matrimoni, una cas- pensiero di tutti è sul futuro: co-
conda serata. ria erano 570.000 in Italia a fare corso raccoglie storie, senza una siera di un supermercato, figura me sarà il dopo. Un dopo che sarà
La serie è nata al volo, dopo il telelavoro da casa, ora sono bal- voce narrante. E così si susse- fondamentale in questi giorni, un il risultato di ciò che stiamo co-
buon riscontro dell’omonimo do- zati a 14 milioni. E in molti casi guono i video–diari girati dagli signore che commerciava in vini struendo oggi, nella nostra dram-
cu–film trasmesso da Tv2000 il sarà il futuro del lavoro – ag- stessi protagonisti, dai loro fami- con la Cina e l’America e che ora matica quotidianità, spiega Sal-
Primo Maggio. «Si trattava di una giunge il regista– . Muoiono pro- liari e amici, con i colloqui rac- ha fermato l’attività. Parlano da vadore: «Credo che l’ottimismo
sorta di numero zero – racconta sia una chiave di racconto fonda-
l’ideatore e regista Andrea Salva- Il mondo del lavoro mentale in questa fase. La foto-
dore che ha scritto il programma in Italia, dall’inizio grafia è la disperazione, noi che
con Antonio Montesanti e Gof- facciamo il lavoro di comunicare
fredo Merolla – Siamo partiti il
dell’emergenza, abbiamo troppo spesso un atteg-
Primo Maggio con quattro figu- raccontato giamento sbagliato. Non vuol di-
re professionali, le più indicative dai protagonisti re alterare la realtà, ma alla fine di
della cosiddetta Fase 1: l’impren- da stasera per quattro un racconto drammatico co-
ditore, l’operaio, la maestra ele- gliere una luce in fondo al tun-
mentare che fa lezione a distan- venerdì. Il regista nel. Si aprono scenari straordi- Hermann von Kaulbach (1846-1909)
za e il rider che ci porta da man- Salvadore: «Video diari nari. Siamo di nuovo con noi
giare. Il direttore di Tv2000 Vin- di lavoratori, stessi, avevamo identificato la
cenzo Morgante ha valutato di disoccupati, sociologi nostra vita con una professio- Bruckner
trasmettere altre 4 puntate». ne, ora è giunto il momento di Requiem
Stavolta il racconto del lavoro si ed economisti riflettere e di ripartire». Lukasz Borowicz
piega all’ uscita dalle case: ci so- “I lavori in corso”: l’azienda del cachemire di Brunello Cucinelli per dare speranza» © RIPRODUZIONE RISERVATA Accentus / Ducale. Euro 20,00
VII
Venerdì 8 maggio 2020

IL TENNIS DEGLI ANNI D’ORO


Canè, l’ultimo
MASSIMILIANO CASTELLANI slam in cambio di un oro alle Olim-
piadi... Il motivo è semplice, con il ca-

N
on tacciateci di inguaribili no- sino che hanno combinato con la
stalgici, ma da noi, così come “nuova” Coppa Davis quella è l’unica
c’è stato un calcio di poesia, è rassegna mondiale in cui un tennista
esistito anche un tennis romantico. È sente che sta giocando per il suo Pae-

dei nevroromantici
stato quello dei migliori e vellutati se». Per l’Italia di Davis Canè ha dato
gesti bianchi, iniziato da Nicola Pie- dieci anni della sua carriera. Il decen-
trangeli, proseguito con il suo erede nio del più irregolare del tennis trico-
Adriano Panatta e conclusosi, all’i- lore, capace di tenere testa per 3 ore a
nizio del nuovo millennio, con quel- Ivan Lendl sull’erba di Wimbledon
lo che lo scriba massimo della rac- (1987) e battere tutti i n.1 del mondo
chetta, Gianni Clerici, definì «il mi- (da Borg e McEnroe fino ad Agassi).
L’ex azzurro è stato
Fiorentina glior talento» dell’era post-Adriano,
ovvero, Paolo Canè. un talento irregolare,
Tra i match memorabili: quello di Da-
vis del ’90, a Cagliari, contro Max Wi-
«Per Clerici ero il miglior talento ap- capace di battere i n.1 lander, lo supera al 5° set e diventa il
e Samp, trovati parso sui campi italiani, ma per lui e-
ro anche “NeuroCanè”... lo schizofre-
come Agassi e poi giocatore italiano più famoso a Stoc-
colma. «Mi ribattezzarono “l’ammaz-
perdere con Skoff
sei “positivi” nico del Foro Italico. E quest’etichetta
mi è rimasta appiccicata addosso, e Unica medaglia
zasvedesi” li avevo sconfitti davvero
tutti... Non lo faccio mai, ma per col-
non si leva più...». Un’etichetta da stac- olimpica azzurra pa della quarantena mi sono rivisto al-
Dopo il caso registrato al Torino, care, ora e qui. Ieri, è vero, era “Paoli- la tv un Muster-Canè a Vienna. Alla fi-
tre giocatori della Fiorentina sono no la peste”, il “Nevroromantico” del
oggi fa il maestro ne mi sono detto: però, eri bravo Pao-
risultati positivi al Covid 19. Ne dà tennis azzurro, l’uomo che leggenda alle porte di Bergamo: lo! Poi ho spento perché stavo male...
notizia il club viola in una nota: «A popolare vuole abbia spaccato interi «Ai miei ragazzi insegno Ad ogni colpo ho risentito tutta la sof-
seguito dei controlli di laboratorio set di racchette. «Ecco dice bene, “leg- a divertirsi giocando» ferenza fisica di quando giocavo: per
effettuati nel pomeriggio di ieri, genda popolare”. Imprecavo in cam- me ogni punto era come scendere al-
sono stati identificati 3 atleti e 3 po, ho rotto una fioriera durante un l’inferno per poi risalire, faticosamen-
dello staff tecnico–sanitario match, ma sono anni che scommetto te». La fatica dei tanti infortuni su un
positivi al Covid 19. La società ha con amici e conoscenti: portatemi un corpo scarno («pesavo 68 chili e Pa-
provveduto come da protocollo a filmato in cui rompo una racchetta e natta ci portava a Merano a fare la die-
proseguire l’isolamento delle vi pago la cena. Sono arrivato a 43 ce- ta prima della Davis, al secondo gior-
persone coinvolte». La società non ne vinte, ma da otto- dieci persone, no ero l’unico a mangiare menù alla
ha fornito, come da legge sulla conti salati. Il prossimo passi pure al- carta»), teso come una corda di violi-
privacy, le identità dei calciatori in la cassa, prego». Genio e sregolatezza no. Canè era in grado di comporre sul-
questione. Già all’inizio della dell’ex ragazzo bolognese che oggi è la terra battuta o sul veloce melodie
pandemia la Fiorentina era stata semplicemente papà Canè («ho tre fi- memorabili, con la stessa naturalezza
una delle squadre di Serie A più gli: Lorenzo 16 anni, Achille 5 e Sa- con cui ha beccato stecche clamoro-
colpite dal coronavirus: Vlahovic, muele 4) e il Maestrodi Gorle, l’uomo se, magari con il n.300 del mondo.
Cutrone e Pezzella fra i giocatori, il che sussurra ai ragazzi della sua scuo- «Mancavo di concentrazione e di co-
medico sociale Luca Pengue, il la tennis alle porte del tragico focolaio stanza, i due elementi che ti fanno en-
fisioterapista Stefano Dainelli e di Bergamo. «Sono 74 giorni che me ne trare tra i primi dieci. Così il giorno pri-
altre sette persone fra staff e sto rinchiuso in casa con mia moglie ma che ne so eliminavo Edberg e al-
dipendenti del club. In serata Erika – unico matrimonio che si sap- l’indomani mi buttava fuori uno come
anche la Sampdoria informa che, pia – e i miei due piccoli che prima del l’austriaco Horst Skoff che non è mai
nel corso degli esami ai quali sono lockdown avevano avuto la febbre e andato oltre il 70° posto... Povero Skoff,
stati sottoposti i calciatori, sono così per noi la quarantena è stata dop- era un amico che sentivo ogni tanto, è
emersi tre nuove positività al pia... Come la combatto? Invio on-li- morto a quarant’anni..». Le montagne
Coronavirus e un ritorno di ne i programmi d’allenamento ai miei russe di Paolo il caldo, su cui saliva e
positività. Attualmente allievi: una mezza dozzina tra i 15-18 scendeva in telecronaca anche “Bi-
asintomatici, gli stessi sono stati anni e poi dai 4 in su circa 40 ragazzi- il tennis è come se mi fossi laureato, steccone” Galeazzi ammaliato dal col-
posti in quarantena. ni. Collaboro, a distanza, con Rho e il perché girare il mondo e cavarsela da po della casa Canè, il «turborovescio».
club il Molinello di Gianni Gioia. E poi solo fin da ragazzino è ancora la mi- «Grande Giampiero, era praticamen-
passo tanto tempo con i miei figli, gli gliore delle università». E questi sono te aggregato alla squadra: ho una mi-
Lega Pro, racconto qualche bella fiaba e ho
montato le porte da calcio in giardino
i primi rudimenti che fornisce anche
ai suoi tennisti in erba. «Alla prima le-
riade di aneddoti con Galeazzi al se-
guito, ci vorrebbe un libro per raccon-
per farli un po’ giocare a pallone». zione li guardo negli occhi e con il sor- tarli tutte. La mia autobiografia? Ho
stop ufficiale Anche in tempo di Covid-19 abbiamo
visto che lo sport tenta di non fermar-
riso del buon padre gli dico: io ti offro
il mio tempo, tu però impegnati a non
letto quella di Agassi, lì c’è tutto, il me-
glio e il peggio del tennis. Io alla fine
e promozioni si. «Oh, gli italiani a un certo punto si
sono scoperti tutti atleti... tutti insie-
farmelo perdere. La fretta di quando
giocavo è diventata la pazienza nel sa-
mi sono divertito e ho avuto la fortu-
na di giocare contro i migliori di sem-
me appassionatamente nei parchi a pere ascoltare e insegnare questo pre, perché i primi trenta giocatori de-
I club di Lega Pro hanno raggiunto fare footing, magari senza mascheri- sport. Ai ragazzi ricordo sempre: di- belli. Ti svegliavi al mattino e respira- «Tanti miei coetanei è vero hanno ap- gli anni ’80-’90, compreso il sotto-
l’accordo per chiedere al Consiglio na. E intanto qui nella bergamasca fi- vertitevi, ma se avete scelto il tennis vi un’aria frizzante piena di speranza peso la racchetta al chiodo a 22-23 an- scritto che è arrivato ad essere il n.26
della Figc lo stop definitivo alla no a ieri è stato uno scenario stra- fate qualche sacrificio in più perché nel futuro. Belardinelli lavorava su un ni e per campare si sono messi subito del ranking, erano nettamente supe-
stagione di Serie C 2019/20. È ziante: le chiese dei paesi vicini so- anche se domani sarete dei medici, dei massimo di sei-sette talenti da cre- a fare i maestri. Ma è stata una scelta riori ai primi venti attuali». Del tennis
quanto emerso dall’assemblea di no ancora piene di bare... Una tra- bancari o farete i gelatai, almeno vi re- scere e portare ad alto livello. Era una obbligata, non era possibile volare in odierno mastro Canè segue con pas-
Lega Pro. Ora a pronunciarsi in via gedia che forse si poteva evitare, co- sterà una passione, un amico con il selezione forse eccessiva, ma con tut- Australia e spendere di tasca propria sione il 21enne Denis Shapovalov, «un
definitiva dovrà essere il Consiglio me si poteva fare a meno a metà feb- quale continuare a giocare la partita to il rispetto per i miei colleghi, oggi 700-800 dollari solo di aereo... se poi u- fenomeno il canadese, quando impa-
federale. È stato concordato che ad braio, quando il virus già circolava, della domenica. Penso che sia un lus- siamo passati alla densità assurda di scivi al primo turno andavi in rosso in rerà a non fare quei 200-300 errori a
usufruire della promozione al delle passeggiate al mare, di orga- so anche questo». un’accademia in ogni paese. Sta pas- banca. Oggi se avanzi al secondo tur- partita allora vedrete... È 13° ora, ne ri-
prossimo campionato di Serie B nizzare le grigliate con gli amici o Sono gli insegnamenti dell’ex talento sando il messaggio sbagliato che tut- no ti danno 100mila euro. Io ho avuto parliamo tra un anno. Il nostro Sinner?
dovranno essere Monza, Vicenza e partire in 40mila da Bergamo per sbocciato nell’ultima scuola federale, ti possono arrivare al vertice e invece la fortuna che i miei genitori all’inizio Potrei dire di lui quello che Clerici dis-
Reggina, le prime dei gironi, riempire San Siro per la partita di a Formia, sotto la tutela di quell’inar- la maggior parte sono dei ragazzini che mi hanno coperto e poi dopo un an- se di me allora, non ho visto negli ul-
mentre per la quarta promozione è Champions dell’Atalanta». rivabile educatore che è stato Mario al primo inciampo mollano e cam- no e mezzo diventando professioni- timi vent’anni un talento come Jan-
il presidente della Lega Pro Scenari apocalittici da conseguenze Belardinelli. «Un secondo padre Ma- biano sport o addirittura smettono del sta ho cominciato a guadagnare con i nik: non perde mai il fondo come sa-
Francesco Ghirelli a lasciare aperte del dolore, e ora anche il tennis per ri- rio e lo stesso è stato per i miei com- tutto di fare attività fisica». tornei, ma le cifre di allora fanno ride- peva fare solo Agassi e ha la stessa po-
tutte le possibilità: «Dal voto partire deve farlo in massima sicurez- pagni di Formia, Cancellotti, Urbina- Ma quello dell’abbandono precoce e- re rispetto a quello che incassano i ten- tenza reattiva di Djokovic. Ma la pri-
emerge la chiara voglia di za, con mascherine, guanti e palline ti, Faroni. Quelli sono stati gli anni più ra iniziato con la “generazione Canè”. nisti di adesso». ma legge del tennis è: se vinci avanzi,
privilegiare il merito sportivo (in contingentate. «L’obiettivo primario è La bella vita, almeno fino a prima del altrimenti avanti un altro». Concetti
questo caso andrebbe in B il Carpi, tirare fuori i ragazzi dalle quattro mu- Coronavirus, anche dei tennisti no- chiari, da capitano, da esperto che me-
che ha la miglior media ra domestiche dove stanno ammuf- Foto grande: strani che vincono poco, rispetto agli riterebbe un ruolo in Federtennis.
Paolo Canè «Questo mondo mi ha “rapito” a 13 an-
punti/partite giocate, ndr) , in fendo anche i loro sogni. Dopo il 18 altri, e che non sono mai saliti su un
in Coppa Davis
molti vorrebbero disputare un maggio conto di riaprire la mia scuo- podio olimpico come invece ha fatto ni, penso che gente come me, Nargi-
a Cagliari (1990)
playoff. È d’obbligo una la. Magari due alla volta a cominciare esulta dopo Canè: unico azzurro a vincere una me- so, Camporese, Claudio Panatta... a-
riflessione». Stabiliti anche blocco dai più piccoli: ne metto uno sul pa- la vittoria sullo daglia, il bronzo, ai Giochi di Los An- vrebbero molto da dire e da dare an-
retrocessioni e ripescaggi dalla letto, uno a fondo campo e li faccio svedese Wilander geles 1984. cora alla Federazione. Se l’Italia chia-
Serie D. tornare a parlare fra di loro. Gli dirò: chi In alto: Canè oggi «Sfortuna volle che il tennis era anco- ma io ci sono, sempre». A chiamarlo
colpisce il birillo vince la caramella! 55enne maestro ra sport dimostrativo, adesso ci man- sono Achille e Samuele: cercano il lo-
Non avranno giocato tantissimo ma di tennis a Gorle ca poco che anche il lancio dei co- ro papà per giocare... E allora ti chie-
Pallacanestro, almeno tutti insieme proveremo a bat-
tere l’avversario più pericoloso da qui
(Bergamo). Foto
a fianco: Canè
riandoli diventi disciplina olimpica.
Quattro anni dopo Los Angeles, alle
di: il tennis di domani avrà un altro
Canè? «Per ora i miei figli fanno altri
in avanti, la paura». Saggezza di ma- a Wimbledon Olimpiadi di Seul il tennis era stato ri- sport, hanno tutti e tre un loro talen-
lo scudetto stro Canè che con gli anni, sono 55, ha
imparato ad andare a rete anche con
(1987)
nella sfida persa
conosciuto, ma ai quarti uscì contro
Edberg. Il tennis ai Giochi non conta?
to, chissà... Gli auguro di girare il mon-
do come ho fatto io e di fermarsi solo
non assegnato un pizzico di pedagogia. «Non esage-
riamo, ho smesso di studiare in quar-
dopo 3 ore di gioco
contro Lendl
A Federer, Nadal e Djokovic, più di u-
na volta gli ho sentito dire che dareb-
quando avranno trovato la serenità,
come me adesso... con loro».
ta ragioneria e me ne pento. Però con bero indietro una vittoria al grande © RIPRODUZIONE RISERVATA

Niente titolo alla Virtus Bologna,


capolista in Serie A1 al momento
RACCHETTE ROSA

dello stop per la pandemia. Lo


scudetto 2019–2020 del basket non
sarà assegnato. L’ha deciso la
Federazione italiana pallacanestro
Gabriela Sabatini, il tennis del cuore e del fairplay
(Fip) in una riunione che ha anche Compie 50 anni LORENZO LONGHI quant’anni il prossimo 16 maggio, por- be un hashtag di tendenza, o un meme. re una posizione dietro. Nello sport bri-
stabilito che non ci saranno tati con quell’eleganza e quel fascino con Forse però è meglio così, perché Saba- tannico esiste il concetto di sportsman-
l’indimenticata
U
retrocessioni e promozioni in e na, unica. Anno 1993, era di cui aveva conquistato tutti già allora. Ta- tini di quel tennis in cui non diventò mai ship, la sportività nel suo afflato puro,
dalla Serie A2. Il consiglio federale campionessa maggio, di questi tempi; Mo- lento vero ma nell’era sbagliata, quella numero 1 era un’icona ed è diventata che si contrappone alla gamesmanship
ha anche stabilito di dare la argentina, nica Seles era rimasta vittima, della Graf – battuta in finale nel suo u- ciò che è proprio per essersi ritrovata in (l’utilizzo di metodi discutibili, e a volte
possibilità alle società di Serie A, regina di Roma pochi giorni prima, della famosa e solo nico slam, gli Us Open del 1990 – e poi quel contesto fra la seconda metà degli al limite della regolarità, per ottenere un
Serie A2 e B maschile di richiedere fortunatamente non tragica aggressio- della Seles, giusto per fare due nomi, ma anni ‘80 (fu argento ai Giochi di Seul, vantaggio) e certo la defezione della Se-
il riposizionamento in un tra gli anni ne di Amburgo, quando a Roma, la Wta con in più il gusto per l’intrattenimento battuta manco a dirlo dalla Graf ) e la les – antipatica quanto si vuole nell’im-
campionato diverso da quello per ’80 e ‘90 convoca una riunione straordinaria fra del pubblico, non fine a sé stesso ma ef- prima metà del decennio successivo, maginario collettivo e questo anche per-
cui vantano diritto sportivo entro e Fascino ma anche le migliori 25 tenniste del pianeta. Ordi- ficace persino. Difficile, ad esempio, non un tennis femminile di altissima le- ché più forte di tutte le altre – portò in
non oltre il 15 giugno 2020. La sportività come ne del giorno a punto unico: la propo- ricordarla anche per il tweener, il col- vatura tecnica, carico di rivalità e di fondo a tutte qualche beneficio in ter-
volontà della serie A è un sta dell’associazione era quella di con- po sotto le gambe di spalle, con il qua- giocatrici di qualità più che mera- mini di ranking e di guadagni. L’argen-
campionato con un numero di nel caso “Seles” gelare la posizione numero 1 della Seles le chissà quante volte ha recuperato i mente fisiche, dall’ultima Navratilo- tina pensò diversamente, una scelta che
squadre pari (16 più che 18) dopo sino al suo rientro alle competizioni. Al pallonetti delle avversarie dopo le sue va alla prima Novotna, passando per la distinse dal resto del gruppo e che poi
aver giocato l’ultima stagione a 17. bando la solidarietà per la collega, vota- fughe a rete: avesse giocato in questi la Sanchez e la Fernandez, e anche ebbe conseguenze gradevoli: da quel-
Non è stata decisa la data di rono tutte contro. Tutte, tranne una: Ga- tempi social, non avrebbe avuto rivali per questo di grande appeal per la tv, l’episodio, infatti, con la ex rivale sareb-
partenza della stagione 2020–2021, briela Sabatini, che aveva cominciato in questo senso. Sarebbe diventata vi- ancora non a pagamento. be nata una amicizia vera che dura an-
ma il presidente Petrucci ha l’anno al terzo posto, quello che è stato rale, ben prima dei tweener di Federer Eppure è quell’unicità, nel maggio di Ro- cora oggi, a quasi trent’anni di distanza
invitato le Leghe a stabilirla il miglior ranking della sua carriera. i cui video girano sulla rete e rimbalza- ma ma non in campo, a caratterizzarla. e a ritiro ormai passato in giudicato per
quanto prima: l’indicazione della L’argentina, l’amatissima regina di Ro- no da un canale all’altro, e quello che Si astenne, Sabatini, la sua etica la invitò entrambe, a prescindere dai risultati ma-
Fip è quella di far ripartire le gare ma (aveva vinto gli Internazionali nel allora divenne un colpo da sopranno- a non votare contro, e pazienza se ciò a- turati nel corso della carriera.
ufficiali entro ottobre. L’ex tennista Gabriela Sabatini 1988, 1989, 1991 e 1992), compirà cin- me (”Saba–tweenie”), ora forse sareb- vrebbe eventualmente significato resta- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbero piacerti anche