Sei sulla pagina 1di 28

Giovedì 7 maggio

2020

ANNO LIII n° 108


1,50 €
Santa Rosa Venerini
vergine

Opportunità
di acquisto
in edicola:
Avvenire
+ Luoghi dell’Infinito
4,20 €

Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t


Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t

■ Editoriale IL FATTO L’ipotesi di permessi di soggiorno di 3 mesi. Bassetti: giusto regolarizzare. Le imprese criticano le misure del governo

La regola della dignità


La ripartenza da nuove basi che occorre

UNA RIPRESA
RESILIENTE
LEONARDO BECCHETTI
Il Papa: no allo sfruttamento dei braccianti. Ma la maggioranza litiga ancora sull’emersione
L
a parola chiave per la fase 2 (e per
quelle successive) deve essere
"ripresa resiliente". Ovvero una
Previsioni negative per tutta Europa, l’Italia tra i peggiori: -9,5%. E il decreto con gli aiuti slitta
ripartenza capace di mettere assieme
creazione di valore economico, lavoro, Giornata campale per una ■ I nostri temi
salute, sostenibilità ambientale (meno maggioranza in fibrillazione su
inquinamento, meno riscaldamento più tavoli. La ministra renziana
globale) e quella ricchezza di tempo (e Bellanova minaccia le dimis- L’ANALISI
capacità di conciliare lavoro e affetti) che sioni dopo il no di Crimi, per
abbiamo forzatamente sperimentato M5s, al progetto di regolarizza- Processo equo
nella quarantena. re braccianti, colf e badanti. Al-
La ripresa resiliente (alternativa alla talena di voci sulle trattative, alla sanità
ripartenza "non-importa-come") è la riunione tecnica aggiornata a
scelta obbligata se vogliamo evitare di non oggi. Conte media anche sul in Lombardia
uscire proprio dalla fase due o di riandare "decreto maggio", ancora fer-
a cozzare una volta usciti contro il mo (specie sul nodo degli aiuti ENRICO NEGROTTI
prossimo choc. La Laudato Si’ qualche alle imprese) e rinviato a saba- A pagina 3
tempo fa aveva profeticamente to: oggi vedrà una delegazione
sottolineato come tutte le sfere del ben- di Iv, che chiede chiarimenti
vivere (e i loro squilibri) sono tra loro pure sul caso Bonafede (il Guar- IMMIGRATI
fortemente interdipendenti. La pandemia dasigilli annuncia un decreto
è un nuovo campanello d’allarme che
sarebbe da sordi non sentire. Ambiente e
per riportare in cella i boss ma-
fiosi). Confindustria e Ance di-
I diversi colori
salute sono tra loro fortemente correlati e
l’Italia è fortemente esposta ad alcune
cono no alla riduzione dell’o-
rario di lavoro a pari salario. Da
dei lavori
fragilità proprio sotto questo profilo.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità
Bruxelles stime pesantissime:
debito pubblico al 159% del Pil.
essenziali
ammonisce che l’inquinamento da polveri MAURIZIO AMBROSINI
sottili (causato da un complesso di fattori Primopiano alle pagine 4-16 I caschi per la misurazione della temperatura dei viaggiatori all’aeroporto di Roma Leonardo da Vinci / Lapresse A pagina 3
che includono riscaldamento domestico,
modalità di produzione, di trasporto e
condizioni climatiche) è responsabile solo GIUSTIZIA
in Italia di circa 219 morti al giorno. Alcune CONFRONTO ANCORA 369 MORTI SCUOLA
prime evidenze empiriche rafforzano il Quel regalo
sospetto che questo cortocircuito tra Messe: pronto La svolta: Sulle paritarie
ambiente e salute abbia aggravato gli alle mafie
effetti del Covid in alcune regioni del Nord il protocollo ora più guariti partiti divisi
del Paese. Tanto da portare Istituto non s’ha da fare
Superiore di Sanità, Enea e Ispra ad avviare per riaprire che malati «Nidi a giugno» MAURIZIO PATRICIELLO
un percorso di ricerca per approfondire
questa relazione dal titolo "Pulvirus". Paolini Daloiso Ferrario A pagina 3
La ripresa resiliente è possibile, quello di a pagina 6 a pagina 9 a pagina 10
cui ora abbiamo bisogno è la volontà
politica per realizzarla. Alcuni esempi
indicativi. I lavori di ristrutturazione degli
edifici che ne migliorano l’efficienza IL CASO/1 Il Presidente Usa annuncia il cambio fra le polemiche IL CASO/2 Dagli Usa all’Ucraina separati dai genitori per i lockdown
energetica riducendo il contributo alle
polveri sottili grazie ad un meccanismo di
incentivi fiscali hanno attivato decine di
miliardi di valore economico rivelandosi
un meccanismo vincente per le imprese
Trump choc: riaprire I bimbi nati in affitto
del settore edilizio, per il bilancio pubblico
e per i cittadini che hanno ottenuto
consistenti sgravi in bolletta. Le misure
vanno potenziate e aggiornate per
anche con più morti parcheggiati all’estero
renderle volano della ripresa resiliente. Gli ELENA MOLINARI Le parole di Donald Trump, pro- ANTONELLA MARIANI ha commissionati. Sono i figli
incentivi alla mobilità sostenibile possono nunciate da uno stabilimento dell’utero in affitto: i genitori
e devono giocare un ruolo fondamentale «Alcune persone saranno col- di mascherine in Arizona, dove In un hotel di Kiev alcune stan- committenti stranieri non pos-
per favorire la trasformazione di un parco pite. Altre saranno colpite gra- è stato criticato per non averne ze sono state allestite a reparto sono andarli a prendere a cau-
veicoli ancora obsoleto (autotrasporto, vemente. Ci saranno delle mor- indossata una come prescritto... nido: una ventina di neonati, ac- sa del blocco delle frontiere.
autobus, veicoli privati) che diventa un ti». Ma «dobbiamo aprire il Pae- cuditi da personale professio-
limite competitivo a causa del suo se e dobbiamo aprirlo presto». A pagina 13 nale, aspetta l’abbraccio di chi li A pagina 16
contributo all’inquinamento e del divieto
di circolazione nei centri urbani, sempre
più frequente per gli sforamenti dei limiti
di polveri. DOMICILIARI ABUSI NASCOSTI
Nella quarantena siamo stati costretti ad
una gigantesca e forzata esercitazione di
PER IL COVID Bonafede «riporta» Donne con disabilità
POPOTUS
Collaterali e affini
massa di smart work. Il "lavoro agile" è
uno strumento principe della ripresa
resiliente perché mette assieme maggiore
i boss nelle carceri vittime due volte quanti parenti!
Santamaria a pagina 7 Lambruschi a pagina 17 Otto pagine tabloid
produttività, ricchezza di tempo,
sostenibilità ambientale e maggiore
resilienza ai rischi di salute nelle
pandemie. L’idea "primitiva" che il lunedì Malebolge ■ Agorà
mattina nelle grandi metropoli ci Aldo Nove
mettiamo tutti insieme in automobile e ci
ingolfiamo nel traffico per raggiungere il LETTERATURA
posto di lavoro deve essere superata da mio bene, diventa capro espiatorio.
uno scaglionamento intelligente e Sacro e violenza La storia ce ne offre infiniti esempi, L’isola dell’innocenza
alternato di periodi di lavoro a distanza e
in presenza. Non dimenticando
e parimenti ci ripete quanto ad essa
sia sempre sotteso il meccanismo
di Elsa Morante

«L
significativi investimenti per ridurre le a tendenza a cancellare della violenza nei confronti di un Susani a pagina 20
diseguaglianze digitali (accesso alla rete, il sacro, a eliminarlo cangiante oggetto d’irrazionale
qualità dei terminali, comfort domestico) interamente, prepara invidia che si trasforma in oggetto SPETTACOLI
che incidono purtroppo proprio il ritorno surrettizio del d’odio: fino al precetto che ne
significativamente sui possibili benefici di
questa misura. La parola chiave della
sacro, in forma non più
trascendente bensì immanente,
impone la cancellazione, la morte.
Il razzismo ne è l’espressione
La nuova
ripresa resiliente è "economia circolare",
ovvero un modello di sviluppo non più
nella forma della violenza e del
sapere della violenza» (René
collettiva, e non cessa d’esistere
nemmeno di fronte a quello che in
piattaforma
lineare dove i prodotti sono disegnati
"dalla culla alla culla" per poter dare vita
Giraud): in queste parole di uno dei
più acuti pensatori cattolici dello
linguaggio scientifico si
chiamerebbe unicità: la morte di
“MioCinema”
alla fine della loro esistenza a nuovi scorso secolo ci mette all’erta non Cristo, immediatamente data come De Luca e Genovese a pagina 22
prodotti riducendo l’uso di materie prime solo sul disagio, ma sulla possibilità la morte di un capro espiatorio
e la produzione di rifiuti non smaltibili di di un venir meno dell’umanità. innocente. Così che la comunità CALCIO
solito accompagnato alla creazione di Giraud mette abilmente in mostra, attorno a lui raccolta è sciolta dal
valore economico nel modello in tutta la sua opera, come la meccanismo della violenza Sud Corea in campo
tradizionale di economia. competitività tra gli uomini crei il
desiderio di emulazione dell’altro,
perpetua che invece, nella comune
miscredenza, continua a crescere.
riparte il campionato
continua a pagina 2 altro che, presunto usurpatore del © RIPRODUZIONE RISERVATA Accorroni a pagina 23
La #preghiera è il respiro della fede, è come un grido che esce dal cuore di chi crede e si affida a Dio. La
2 LETTERE E IDEE Giovedì 7 maggio 2020
fede è avere due mani alzate, una voce che grida per implorare il dono della salvezza. #UdienzaGenerale
Papa Francesco

Il direttore risponde
La prudenza della Chiesa e i veri beni Lʼalfabeto degli affetti

Cosa ritrova la fede


MARCO TARQUINIO
da tutelare con lucidità, senza fanatismi senza lʼEucaristia

G
entile direttore, evaporati come neve ad agosto quelli che chiedevano un MARIOLINA CERIOTTI MIGLIARESE
sono un cattolico di 92 anni che ormai non riusciva quasi mondo "diverso da prima", e mi è spiaciuto che nella mi-
Altre tre lettere sul tema della
C
più a partecipare alla Eucaristia festiva (mi portavano la Co- schia si sia gettata anche la Chiesa, per la verità più quella del he cosa ha a che fare la fede con
libertà di culto e del necessario munione a casa, prima della pandemia). E, fra le lettere che giun- vertice che quella di base. Sono rimasto tra i pochissimi, for- l’alfabeto degli affetti? Il fatto è che
dialogo tra Stato e Chiesa gono al "nostro" quotidiano circa il permanere del divieto di Mes- se l’unico considerando la fascia d’età (48 anni), a non avere la fede, quella vera, ha a che fare
se con il popolo anche nella Fase 2 dell’emergenza, vedo prevalere internet. E sono anche cattolico praticante: potete quindi im- con tutto: con gli affetti, con il pensiero, con la
È utile rifletterci mentre quel quelle con motivi di "magnanimità". E anche ragionamenti sull’a- maginare che opinione abbia della "fede virtuale". Ma qui è vita. In questo periodo così strano, l’impossibilità
dialogo sta ancora una volta deguamento della spiritualità ai nuovi tempi. Cose, mi permetto di questione di forza maggiore: non è pensabile tenere chiuse di frequentare i sacramenti e la Messa pongono il
dando frutti. Mettendo dire, fuori tema. Ma forse noi cattolici, e penso a noi fedeli come ai le scuole, quando nessuno studente è morto di coronavirus, popolo cristiano davanti a una situazione inedita,
pastori che ci rappresentano nel rapporto con lo Stato, abbiamo a- e poi aprire le Chiese, dove purtroppo l’età media di tanti fe- che apre diversi interrogativi. Nella discussione
a fuoco le questioni serie vuto dubbi a "chiudere tutto" nella Fase 1, quella del lockdown, pro- deli è simile a quella dei più colpiti dall’epidemia. Nella chie- che si è aperta su molti media, mi ha fatto
prio come era previsto per ogni altra forma di raduno? Mi pare, in- setta dove prendo Messa e dove spero anch’io di tornare pre- riflettere in modo particolare un commento che
somma, che si travisino due problemi. 1) Sono richieste a tutti giu- sto, sono quasi sempre il più giovane, e si tratta di un quar- ho intravisto su Facebook; una persona che
ste e precise cautele di "distanziamento" per tutto ciò che ora si va tiere popolare dove i giovani abbondano: su questo dovreb- conosco, lontana dalla fede ma non ostile in
riaprendo: per quali ragioni non si potrebbero richiedere precise be interrogarsi chi si scalmana per una settimana in più o in modo pregiudiziale, scrive: perché i cristiani non
cautele simili anche per le Messe in parrocchia o nei santuari? Aver meno di stop. Il cristiano ha infinite possibilità di fare il cri- possono rinunciare per un po’ ai loro riti in vista

C
apisco le argomentazioni della si- escluso senza motivazioni la partecipazione alla Messa o ad altri ri- stiano anche senza "scaldare la panca", e la preghiera non ha della salute di tutti e del bene comune?
gnora Balbi e del signor Albertini, ma ti religiosi cattolici e di altre religioni, è suonato, sì, come un "divieto meno forza se fatta in solitudine, anzi. Mi sembra che questa domanda esprima molto
devo dire di ritrovarmi molto di più di culto". 2) In questo periodo pasquale ho imparato a partecipare Alberto Albertini bene la generale sottovalutazione di ciò che i
nel lucido ragionamento e nelle sagge via tv o radio anche a Messe feriali (non l’avevo fatto quasi mai). E Pavullo (Mo) credenti pongono invece come una questione
preoccupazioni del dottor Capaccioli. Tor- ho anche invitato i miei figli per Pasqua a "fare unione" virtuale... cruciale, e che sia la logica conseguenza proprio
no su un tema del quale mi sono occupato Eppure vorrei ricordare a tutti – bravi preti e fedeli, tecnici e no –

G
entile direttore, di questo pensiero: che l’Eucarestia cioè sia per
diverse volte durante la Fase 1 dell’emer- che la Chiesa non è solo il Papa e che essa nella nostra tradizione, sono cattolica e prima del virus a volte andavo a Mes- noi "un rito". Un rito certamente importante,
genza sanitaria e all’inizio di questa Fase 2 da millenni, è costituita di comunità parrocchiali, dove "pastori e sa anche nei giorni feriali. Ovviamente avrei deside- rispettabile, dotato di un forte valore simbolico e
soprattutto per insistere su un punto cru- pecore" si sono formati uniti al Vangelo e fra loro. Con le dovute cau- rato una Pasqua in parrocchia e non in streaming, anche se identitario, ma come tutti i riti certo non
ciale. Quello richiamato da una domanda tele lo si può fare ancora, nella Fase 2 e in quelle che verranno. Quan- la sobrietà delle celebrazioni di papa Francesco è stata un indispensabile in tempo di crisi, perché la vita
(retorica) di Capaccioli. Forse che la Chiesa te parrocchie con "i nuovi mezzi" hanno potuto proseguire la vita grande segno di ciò che è essenziale. Scrivo ora per esprime- concreta viene prima di ogni rito, sia pure
cattolica non ha collaborato con lo Stato nel comunitaria anche in territori e regioni dove il contagio è stato ed re il mio dispiacere per la reazione della Cei al prolungamento importante. Ma davvero quello che ci manca è un
momento in cui è stato chiesto a tutti di sta- è minimo? Insomma, anche da credenti siamo stati "in vacanza" della proibizione di celebrare pubblicamente l’Eucarestia. rito? Un rito bellissimo, profondo, pieno di
re in casa, di non andare alla Messa e solo a forzata, ma non possiamo nasconderci stabilmente nel privato! Mi Può darsi che si tratti di eccessiva prudenza, ma certamente significati simbolici, ricco di valore identitario? È
certe condizioni di poter entrare in chiesa? scusi, direttore, io parlo sempre chiaro. non si tratta di ostacolare la libertà di culto. È vero che ci so- di questo che si tratta?
Quando mai la Chiesa ha predicato un’in- Tarcisio Capaccioli no alcune chiese immense con poca gente, ma spesso nei gior- Credo che rispondere a questa domanda sia
cosciente imprudenza di fronte al male che San Donato Milanese ni festivi l’affluenza abituale non consentirebbe le distanze importante, perché la questione mette in luce
ci ha assediato e continua a insidiarci? E prescritte. Il "pubblico" di una Messa domenicale è parago- quanto profonda e diffusa sia oggi
quando ha predicato un disimpegno cri-

G
entile direttore, nabile a quello di un teatro o di una sala conferenze, attività l’incomprensione sul significato vero della fede.
stiano e civile dal prendersi cura gli uni de- il 26 aprile il Governo ha dettato l’agenda della Fase 2 tuttora sospese. Noi dovremmo rispondere: no, non si tratta solo
gli altri? La Chiesa italiana ha ricordato al ed è partito subito un diluvio di critiche di chi avreb- Rita Balbi di un rito, né della semplice memoria di un
Governo nazionale, così come i vescovi sar- be voluto ripartire e non ha potuto e ancora non può. Sono Genova antico evento, perché nel Sacramento
di lo hanno fatto con le autorità di quella esprimiamo la certezza di incontrare Qualcuno.
Regione, che lo Stato non può sospendere ad La fede per noi è credere che nell’Eucaristia
libitum o riattivare a proprio piacimento, in
tutto o in parte, la libertà di culto. C’è solo la
rette di quello stesso morbo (come l’impo-
verimento di tanti), sia da eventuali fanati-
Scripta manent incontriamo una Persona viva, concreta e
tangibile: la Persona del Risorto. La fede ci dice
via del dialogo, nel rispetto della Costitu- che pretese di considerarsi invulnerabili in che non si tratta di un incontro simbolico, ma di
zione, dell’autonomia e della responsabi-
lità di Chiesa (e altre religioni) e Stato stes-
forza della propria pratica di fede. Quanto
al dialogo tra lo Stato e la Chiesa, ma anche Il lascito di una madre saggia e buona: un incontro che ha la stessa consistenza e realtà
di un abbraccio, l’incontro con una Persona
so. Libertà e cooperazione sono un bene che dello Stato con le altre religioni presenti in amata e che ci ama. Noi crediamo in una
va laicamente e religiosamente preservato,
per tutti non solo per i cattolici. Ma la dife-
Italia, la cronaca testimonia che esso è rico-
minciato proprio nel momento critico scoc-
«I soldi vanno ammazzati da piccoli...» Presenza concreta, e andiamo con gioia a
incontrare concretamente (non simbolicamente)
sa del bene della vita viene innanzi tutto. Es- cato la sera del 26 aprile. E ciò che conta è Qualcuno che amiamo.

C
sa è omaggio a Dio e all’umanità. Difesa del- che sta portando frutti. Credo che lo con- aro direttore, Ma se crediamo e affermiamo questo
la vita sia dall’aggressione diretta di un mor- stateremo presto tutti. caro Marco, la prova più dura che ha accompagnato la reclusione per apertamente e con semplicità, si fa
bo gravissimo, sia dalle conseguenze indi- © RIPRODUZIONE RISERVATA l’emergenza coronavirus è certo stata per tanti di noi l’impossibilità di improvvisamente evidente anche per noi
un degno accompagnamento alla morte e alla sepoltura dei propri cari, sia qualcosa che di solito non riusciamo a percepire
vittime del contagio, sia deceduti per qualsiasi altra causa. È l’esperienza che in tutta la sua vera portata e che spesso non
la vignetta ha colpito anche monsignor Nazzareno Marconi, il mio vescovo in terra mar- consideriamo fino in fondo, con tutte le
chigiana, che non ha potuto tornare in famiglia, in Umbria, quando si è capi- conseguenze che potrebbe comportare: che la
to che la mamma Emiliana era prossima alla fine, con l’aggiunta amara che fede nel Cristo crocifisso, risorto e sempre
la morte è avvenuta la sera del 30 aprile, a pochi giorni dalla fine del divieto di presente rappresenta a tutti gli effetti un vero
celebrare i funerali. salto logico, un salto in un’altra dimensione,
Lascio la parola al fratello del vescovo, Massimo: «Dopo il decesso lo strazio, qualcosa di incredibile e di veramente inaudito.
perché nonostante non ci fosse alcun sospetto di infezione da Covid, nella no- Qualcosa che rasenta la follia, ma che può
stra zona non si fosse registrato alcun caso e lei non uscisse di casa da due an- cambiare davvero la vita.
ni, la salma non ha potuto essere toccata, ma solo infilata in un sacco di pla- Questa è stata la meraviglia e la durezza del
stica nero e deposta in una bara immediatamente sigillata. Il dolore è stato le- messaggio cristiano fino dalle origini: l’ingresso
nito solo dalle parole di Nazzareno: "Tranquilli, il vestito per il Paradiso glielo concreto, fisico di Dio nel nostro mondo. La
regalerà la Madonna"». Il vescovo, come ogni altro parente non convivente, presenza di Dio con un corpo che tocca,
ha potuto essere presente solo per via telematica: «Abbiamo vissuto una se- accarezza, ama, soffre, muore. Un Dio morto e
rata di preghiera con lui e il primo maggio Nazzareno ha celebrato in episco- risorto che non è altrove, ma rimane con noi e
pio a Macerata una Messa alla quale abbiamo assistito dalle nostre case». Que- continua a toccare, accarezzare, amare; continua
sto nel giorno in cui monsignor Marconi ha anche puntualmente celebrato a soffrire con chi soffre e a morire con chi muore.
l’Eucaristia diffusa dai media diocesani e si è recato poi, assieme al questore, La nostra è una religione che mette al centro la
Dalla prima pagina luppo di nuove imprese innovative e soste- all’ospedale di Macerata per un gesto di ringraziamento a tutti i sanitari. Uno concretezza del corpo, che dà valore alla
nibili. Gli strumenti (ad esempio l’equity stile e una forza d’animo che sono riflesso dell’esempio della madre. Ricorda concretezza del gesto. Il cristiano non vive di
crowdfunding, ovvero la raccolta di tante ancora Massimo Marconi: «Negli ultimi mesi, in cui ha sofferto molto, ha da- simboli, ma di una realtà più vera e reale di ogni
UNA RIPRESA piccole somme con le quali i cittadini di-
ventano soci di queste imprese) ci sono.
to prova di una serenità e una fede per le quali non trovo paragoni, ma tutta
la sua vita è stata all’insegna della croce. Rimasta vedova a 27 anni – io avevo
altra realtà contingente. Lo crediamo ancora
davvero? Forse questa impossibilità di partecipare

U na massa gigantesca di risorse finan-


ziarie dei fondi privati, di quelli euro-
pei si muoverà nei prossimi anni in quella
Una delle immagini più belle di generatività
che abbiamo visto in tanti documentari è
quella dei naturalisti che seguono il fragile
48 giorni – senza lavoro, con tre figli da far crescere, non ha mai perso fiducia
nella Provvidenza che non ci ha mai abbandonato. La ricordo che schiaccia-
va una fettina di carne per farla apparire più grande e poi la divideva tra noi,
all’Eucaristia non lede solo il sacrosanto principio
della nostra libertà di culto, ma costituisce una
ferita capace anche di aprire una strada. Una
direzione e il nostro Paese non può perde- e delicato percorso delle tartarughe mari- mentre lei diceva di non avere fame e si accontentava di una fetta di pane e ferita che può trasformarsi in un’occasione
re questo treno. ne nel momento più difficile in cui sulla olio». E ancora: «Da lei due grandi lezioni: il suo modo di affrontare il dolore preziosa: quella di uscire da una fede
Un’altra partita fondamentale si gioca sulle spiaggia si schiudono le uova e le nuove na- e l’umiltà verso tutti. Il giorno della morte ho dovuto ricaricare il cellulare addomesticata, che ha perso la sua meraviglia e la
modalità di finanziamento della ripresa re- te, con passi lenti e incerti, si avviano ver- quattro volte per le tantissime telefonate ricevute, tutte accomunate nel rico- sua durezza, per ritrovare il suo essere insieme
siliente. Una parte troppo consistente dei ri- so il mare. Proprio come quei naturalisti noscimento di questo suo modo di essere». stoltezza, scandalo, gioia e possibilità. Quella che
sparmi degli italiani sembra paralizzata sul- siamo chiamati oggi ad essere tutti prota- Ho chiesto a Massimo se avesse in cuore una frase di mamma Emiliana in cui ci permette di avere lo sguardo libero di chi non
l’alternativa tra soldi mandati in fumo nel- gonisti della nascita di questi nuovi prota- condensare il ricordo: «"I soldi vanno ammazzati da piccoli, perché da gran- ha bisogno di arroccarsi o di difendersi, ma vive
l’azzardo (120 miliardi all’anno) o inchio- gonisti della ripresa resiliente e, con essi, di comandano loro", incoraggiandoci a una vita senza rincorsa a lauti stipendi piuttosto ogni circostanza come una nuova
dati sui conti correnti. C’è una via di mezzo della rinascita del nostro Paese. o a posizioni di prestigio». opportunità: quella di partecipare giorno dopo
molto più "generativa" per il Paese che è Leonardo Becchetti Piero Chinellato giorno all’eterno creare di Dio.
quella di accompagnare la nascita e lo svi- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lupus in pagina Il santo del giorno


GIANNI GENNARI MATTEO LIUT
Rosa Venerini
splosioni di gioia nuova. Conversioni interiori innu- zione in convento o monastero.
A Lourdes «catastrofe». Macché! merevoli, certo, ma qui decine di casi clinici tra i più Educare i giovani, strada Nata nel 1656 a Viterbo in una fa-
disperati e irrimediabili trasformati in meraviglia e miglia benestante, guidata dal
Contro il virus, la vir(t)us di Maria gratitudine. Leggi nomi e cognomi tra le finora 70 vi- per ricostruire la speranza padre spirituale nel 1685 mise
cende inspiegabili per la scienza e riconosciute dalla mano al progetto di una scuola
Chiesa. Poi 4 incontri personali dell’Autore, vivaci e pubblica per ragazze. Con lei

«A Lourdes siamo alla catastrofe» ("Il Giornale",


5/5, p.17). «Disperazione per l’economia e pre-
ghiera incessante, come un polmone che prega per
insieme semplici, con Elisa Aloi, Vittorio Micheli, De-
lizia Cirulli e Danila Castelli e una serie di racconti
dai primi miracoli fino ai più recenti, un inserto foto
L a ripartenza, la costruzione
di un futuro diverso, l’impe-
gno ad alimentare la speranza i-
c’era un gruppo di donne che
diedero vita a una vera e propria
comunità di “consacrate nel
tutto il mondo». Parla il Rettore del Santuario chiuso di 15 pagine e la descrizione analitica e documenta- niziano dalla cura delle nuove mondo”. L’opera delle “Maestre
per "Covid-19": 162 anni di storia e milioni di pelle- ta del celebre "Bureau Medical" che garantisce l’ine- generazioni, soprattutto dei gio- Pie” si diffuse ben presto oltre i
grini all’anno. Leggo "I misteri di Lourdes. Dentro il splicabilità scientifica. Per finire i miracoli spirituali vani in difficoltà ed emarginati. confini di Viterbo. La fondatrice
miracolo" (Ed. Effatà): piccolo libro di Filippo Ana- alla fede e alla speranza, in particolare quello di Gio- Fu questa visione profetica a morì nel 1728.
stasi, volto e voce del Tg2 Rai poi direttore di Rai Va- vanni Battista Tomassi: ventenne, ateo, paralizzato da guidare santa Rosa Venerini lun- Altri santi. San Giovanni di Be-
ticano. Scritto come "in diretta": il colloquio tracima un’artrosi deformante e ateo convinto: andò a Lour- go il suo percorso esistenziale, verley, vescovo (VIII sec.);
continuamente, e così dopo accenni a uno dei primi des nel 1903 con l’intenzione di suicidarsi sparando- segnato dalla ricerca di una for- sant’Antonio Pecierskij, eremita
"eventi" (luglio 1858), ecco: «... ma di questa storia e si davanti alla Grotta maledicendo Chiesa e fede... ma originale e personale per e- (983–1073).
di tante altre vi parlerò (sic!) più avanti dettagliata- Tornò convertito e volle fondare l’Unitalsi, oggi 70.000 sprimere la propria vocazione, Letture. At 13,13–25; Sal 88; Gv
mente». Segue la serie di vicende, documentate e cer- soci che vanno a Lourdes per assistere gli ammalati. che non trovava giusta colloca- 13,16–20.
tificate scientificamente con prove rese pubbliche Virus? Più forte la vi(r)tus di Maria... zione nelle scelte “classiche” del Ambrosiano. At 10,34–48a; Sal
che, senza alcuna spiegazione, da tragedie si fanno e- © RIPRODUZIONE RISERVATA matrimonio e della consacra- 65 (66); Gv 7,14–24.
www.avvenire.it
@ L’intenzione di preghiera di maggio di papa Francesco è
dedicata ai diaconi / Il video nella sezione Multimedia Giovedì 7 maggio 2020 IDEE E COMMENTI 3

ANALISI Che cosa ha funzionato e cosa no nella regione più colpita dall’epidemia di Covid-19

Sanità, il modello lombardo


L
a Lombardia è tra le regioni trai-

si merita un processo equo


nanti del Paese dal punto di vista e-
conomico. E la sua sanità è consi-
derata un fiore all’occhiello, in partico-
lare per gli ospedali di alta specializza-
zione. Eppure l’epidemia di Covid-19 ha
messo in crisi molte certezze, fino a por-
tare il "modello lombardo" sul banco de-
gli imputati. È un processo giusto? veva avvenire a livello territoriale». La che perché si è cercato di fare una riforma
«Se guardiamo ai risultati in termini di sa-
lute, quelli della sanità in Lombardia sono
Gli accreditamenti da rivedere, i controlli riforma Maroni ha delegato la gover-
nance alle Ats e l’erogazione pubblica al-
senza ulteriori oneri, mentre servirebbero
investimenti. E questo rischia di essere il
tra i migliori in Italia – commenta Alessan-
dro Solipaca, direttore scientifico dell’Os-
da migliorare e più valore al territorio le Asst, mantenendo la programmazio-
ne a livello regionale. «Ma nelle Asl – os-
problema numero uno: «I soldi non ci so-
no per la sanità perché non ci sono per il
servatorio sulla salute delle Regioni italia-
ne –. Partire dai morti di Covid-19 per con-
Ma la sussidiarietà sanitaria ha garantito serva Spata – c’era un Dipartimento del-
la prevenzione che poteva contare sui di-
Paese», sintetizza Cesana.

testare la validità della sanità lombarda è


pretestuoso: indicatori come la speranza di l’eccellenza, grazie a profit e non profit stretti e su un maggiore organico dedi-
cato e su un miglior collegamento con i R estando al modello proposto dalla rifor-
ma Maroni del 2015, il punto potrebbe
vita, la percentuale di malati cronici, la mor- medici. Ora la prevenzione è stata de- essere proprio il suo mancato completa-
talità precoce e la mortalità evitabile, sono mandata all’Ats, ma le prestazioni alle mento. «La componente "ospedaliera" del-
tra i migliori del Paese». Il modello sanita- ENRICO NEGROTTI Asst, indebolendo di fatto il territorio». la riforma si è radicata su un sistema di com-
rio lombardo riceve critiche soprattutto per mittenza che già funzionava, tra profit e non
la novità macroscopica, avviata dalla rifor-
ma Formigoni del 1997 (poi ritoccata nel
2009), di stabilire una sostanziale parità nel-
è solo statale, ma chi fa servizio pubblico,
come nel sistema dell’istruzione con le
ga Gianluigi Spata, medico di famiglia e pre-
sidente della Federazione regionale dei 12
P roblematico anche il coinvolgimento
dei medici di famiglia, che rispondono
al dipartimento di cure primarie dell’Ats e
profit che hanno investito con risorse e
competenze, anche se va migliorata la par-
te dei controlli – sostiene Americo Cic-
l’offerta ai cittadini da parte degli ospedali scuole paritarie». Il risultato è che in Lom- Ordini provinciali dei medici e degli odon- non alla Asst. «I medici di famiglia lamen- chetti, direttore dell’Alta scuola di econo-
pubblici e di quelli privati, rimborsati allo bardia «c’è il 30% di sanità privata a servi- toiatri (Fromceo) –. Nei Creg la program- tano anche un eccessivo carico burocrati- mia e management dei sistemi
stesso modo dalla Regione. Nel 2015 la leg- zio del pubblico grazie a grandi ospedali, mazione delle cure del paziente cronico ve- co – aggiunge Spata – che riduce il tempo sanitari (Altems) dell’Università La Regione ha
ge Maroni ha poi cercato una maggiore in- che sono un fenomeno principalmente niva attribuita ai medici di famiglia trami- di cura; in più sono sempre meno per un Cattolica –. La componente di speso energie nel
tegrazione tra settore sanitario e sociale. lombardo. Questi istituti hanno migliorato te piani di assistenza individuali e speri- gravissimo errore di programmazione na- prevenzione e dell’assistenza pri- settore in cui è
l’assistenza ospedaliera, e lo conferma il fat- mentazioni di telemonitoraggio, con una zionale, che non ha previsto un adeguato maria soprattutto, prevedevano
già leader:
C onosce bene l’ambiente ospedaliero
Alberto Scanni, oncologo, una lunga e-
sperienza in posizioni di vertice in diversi o-
to che da molte regioni, e persino dall’este-
ro, vengono a farsi curare qui. E se il priva-
to è in sospetto di rubare, si può contro-
tariffa definita a seconda dei raggruppa-
menti di patologia». I risultati della speri-
mentazione apparvero incoraggianti, e la
numero di borse di studio, nonostante le
continue sollecitazioni degli Ordini».
A detta di molti uno dei problemi è che la
invece un modello di presa in ca-
rico dei pazienti cronici delega-
ta a "gestori", che non è giunto a
l’assistenza
ospedaliera. In
spedali, dall’Istituto dei tumori con Vero- battere che il pubblico spesso spreca». riforma del 2015 ha riproposto questo stru- riforma del 2015 non è stata veramente at- compimento a causa di diverse
nesi al Sacco di Milano: «In Lombardia c’è Una questione potrebbe dunque riguarda- mento come Presa in carico (Pic) affidata, tuata. «Le Ats sono state spostate molto su componenti: la programmazio-
futuro servirà
una grande presenza di ospedali di eccel- re il miglioramento dei controlli sul livello all’inizio, alla Asst. Qui un clinical manager controllo e programmazione, manifestan- ne regionale, la capacità di inte- maggior capacità
lenza, ottima ricerca, anche per patologie delle prestazioni fornite da chi è accredita- ospedaliero doveva proporre al paziente un do un’insufficiente capacità di coordina- grazione dei servizi da parte del- di controllo
difficili, ma meno attenzione alla medicina to. Ma accanto ai grandi ospedali c’è il pri- Piano assistenziale individuale (Pai), rin- mento – sostiene ancora Cesana –. Inoltre i le Asst (più pronte sul fronte o-
territoriale – spiega –. La cri- vato sociale, come le strut- novato annualmente, con la prescrizione di Piani di assistenza individuale per i pazienti spedaliero), la mancata adesione al nuo-
ticità maggiore è aver pari-
ficato la sanità pubblica a
Mentre il pubblico ture sanitarie e sociosanita-
rie gestite dalle suore cap-
visite specialistiche ed esami, ma di fatto fu
un ruolo che le Asst non svolsero quasi mai.
cronici sono partiti in termini non omoge-
nei, soprattutto per iniziativa di medici e o-
vo modello da parte dei medici di fami-
glia e specialisti convenzionati».
quella privata, ma è stata u- stringe la cinghia, puccine di madre Rubatto «Quindi fu concesso di proporsi come "ge- peratori sanitari in associazione sul territo-
il privato ha la
na sussidiarietà zoppa.
Mentre il pubblico stringe la
cinghia, il privato ha la pos-
possibilità di fare
(tre in Lombardia) di cui
suor Anna Maria Villa, me-
dico, è la rappresentante le-
stori" – puntualizza Spata – anche alle coo-
perative dei medici di famiglia che aveva-
no gestito la sperimentazione Creg, con-
rio. E gli ospedali non sono in grado di se-
guire anche il territorio con i loro medici: so-
no già pieni del loro lavoro». Le correzioni
A d assistere sul territorio la popolazione
più fragile intervengono anche realtà
religiose, come l’Opera San Francesco, di
sibilità di fare utili sceglien-
utili scegliendo le gale. «Il nostro impegno – fermando che la gestione della cronicità do- necessarie ora saranno un problema, an- cui è medico responsabile ancora suor An-
do le prestazioni più remu- prestazioni più spiega – riguarda il sostegno na Maria Villa. L’ambulatorio di Milano of-
nerative, e grazie a un’agilità remunerative, e a fragilità, cronicità, riabili- fre visite ed esami specialistici gratuiti ai più
gestionale sconosciuta al grazie a un’agilità tazione, assistendo pazien- deboli: nel 2019 una media di 150 visite al
settore pubblico, può ri- ti che liberano posti letto giorno. Se Opera San Francesco non ci fos-
spondere con maggior velo-
gestionale nell’ospedale: l’oncologia se quale sarebbe la ricaduta sul territorio, in
cità alle richieste. Ci sono sconosciuta al che segue la tossicità in- termini di patologia e di impegno del ser-
stati sia un’esagerazione nel settore pubblico, dotta dalla chemio, l’orto- vizio sanitario? «Dialoghiamo con l’Ats di
dare accreditamenti sia in- può rispondere con pedia che cura le patolo- Milano perché venga riconosciuto il nostro
sufficienti controlli, che do- gie "minori" della spalla o lavoro nel sistema – spiega suor Anna Ma-
vrebbero essere eseguiti da maggior velocità del piede». Al centro c’è ria –. Se chiedo un ricovero, il paziente non
comitati di esperti indipen- alle richieste solo il paziente: «Si tratta deve aspettare perché gli rifanno i control-
denti, svincolati dal potere di prestazioni con una ta- li che abbiamo già svolto. Questo è stato il
politico». Inoltre nel pubblico la contrazio- riffa di rimborso spesso bassa, ma ver- motivo per cui, anche con il Covid-19, l’am-
ne delle risorse ha portato alla riduzione di so fine anno, quando si raggiunge il tet- bulatorio non ha chiuso: ha protetto per-
organici e posti letto, e alcuni dei migliori to del budget riconosciuto dalla Regio- sone che sarebbero state fonte di infezione.
primari sono "scappati". Invece una vera ne, continuiamo a fare le prestazioni, Anche un piccolo puntello è indispensabi-
sussidiarietà, sostiene ancora Scanni, si do- che se omesse metterebbero a grave ri- le al funzionamento dell’intero sistema».
vrebbe basare sull’integrazione, e non sul- schio la salute, a carico nostro». Colta di sprovvista da un pericolo a cui po-
la concorrenza delle due offerte. chi credevano a fine febbraio, la Lombardia

«L a sanità lombarda non è esente da


difetti – ammette Giancarlo Cesana,
P er la sanità territoriale il problema mag-
giore sono le patologie croniche, che la
Regione ha dapprima affrontato con i Creg
ha messo in campo le sue energie nel set-
tore in cui è già leader: l’assistenza ospeda-
liera. Su questo fronte in futuro la Regione
storico leader di Cl, già docente di Igiene al- (Chronic related groups) poi con la legge re- dovrà mostrare una miglior capacità di con-
l’Università di Milano Bicocca ed ex presi- gionale 23/2015, che ha diviso il territorio trollo, specie verso i privati. In un Paese po-
dente della Fondazione Irccs Policlinico di in otto Agenzie di tutela della salute (Ats), co incline alla prevenzione, anche la Lom-
Milano-Cà Granda – ma non risolve nulla abolendo le vecchie Asl provinciali e ha tra- bardia dovrà poi riflettere su quanto sia im-
l’attacco ideologico e politico alla riforma di sformato l’ospedale in Asst (Azienda socio portante una rete di servizi sanitari che co-
Formigoni, che ha stabilito un principio di sanitaria territoriale). «I Creg hanno antici- prano in modo adeguato il territorio.
sussidiarietà in base al quale pubblico non pato il piano nazionale della cronicità – spie- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Qualcosa da non dimenticare sul contributo degli immigrati modeste ricompense. Non Lo scontro tra il pm Di Matteo e il Guardasigilli Bonafede noscere e appoggiare gli eroi in vita e non dopo la loro tra-
sempre l’origine di chi li svol- gica morte. I vecchi filmati in cui qualcuno metteva in dub-
TUTTI I DIVERSI COLORI ge: se si vuole, il colore.
Negli Stati Uniti, un rapporto del QUEL REGALO ALLE MAFIE bio le nobili intenzioni di Giovanni Falcone, come, addirit-
tura, il fallito attentato dell’Addaura, rattristano. E ombre
Center for Migration Studies di gravano ancora sull’orribile morte di Paolo Borsellino e dei
DEI LAVORI ESSENZIALI New York uscito proprio il 1° mag- CHE NON S'HA DA FARE suoi "angeli custodi". Mafiosi, ’ndranghetisti e camorristi so-
gio ha reso noto che gli immigra- no pericolosi, perché sono nemici nostri e della democra-
ti stranieri forniscono 19,8 milio- zia, nemici de vivere civile e della serenità e del futuro dei no-
MAURIZIO AMBROSINI
zionamento quotidiano della so- ni di lavoratori ai settori struttu- stri figli. Di loro ne abbiamo le tasche piene.
MAURIZIO PATRICIELLO
cietà e nei lavori manuali che li so- ralmente essenziali, concentrati Gli italiani, però, non cedono, e non cederanno, alla tenta-

A N
prendo la porta stengono il loro lavoro è ancora proprio negli Stati più colpiti dal- ino Di Matteo non è una persona qualsiasi, zione della vendetta e dell’odio. Rinchiudere un essere u-
di casa una vol- più determinante. L’agricoltura è la pandemia. Sono per esempio il come non lo sono Federico Cafiero de Raho, mano in una cella d’isolamento è duro e umiliante per tut-
ta la settimana il caso più noto: 17,9%, senza con- 33% dei lavoratori della sanità del- Nicola Gratteri, Catello Maresca; come non ti, per il carcerato, per il giudice, per le stesse vittime. La so-
trovo una cassetta di frutta e u- tare l’occupazione non dichiara- lo Stato di New York e il 32% in Ca- lo erano Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Rosario Liva- cietà, però, ha il diritto di difendere se stessa e il dovere di
na di verdura, provenienti da un ta. Allo stesso livello i servizi al- lifornia. «Nel mezzo della pande- tino. Come non lo sono la stragrande maggioranza di ma- mettere in sicurezza gli innocenti. La riapertura delle porte
produttore ecologico del terri- berghieri. Ma il dato s’impenna in mia e nei luoghi in cui sono più gistrati, giornalisti, politici, avvocati e preti invisi alle ma- del carcere per un detenuto, dopo aver scontato la pena, do-
torio e depositate prima dell’al- quelli che l’Istat definisce "servi- necessari, gli immigrati stanno la- fie. Alfonso Bonafede è ministro della giustizia. Ognuno, se- vrebbe essere accompagnata da un canto di vittoria, se co-
ba da un trasportatore di cui co- zi collettivi e personali": 36,6%. vorando per fermare la diffusione condo i propri ruoli e le proprie responsabilità, ha il dove- stui cambiasse vita. Con mafiosi, ’ndranghetisti e camorri-
nosco solo il nome: Marcos. Troviamo qui il fenomeno delle del Covid-19 e per sostenere i lo- re di assicurare agli italiani una vita serena, libera dall’in- sti, purtroppo, non accade spesso. Appena liberi sono pron-
Chiara l’origine, ispanica. assistenti familiari, dette ridutti- ro concittadini statunitensi, spes- sopportabile, fetido, flagello di mafiosi, ’ndranghetisti e ca- ti a ricominciare daccapo. E torna l’incubo. Tutti sanno, poi,
È passato il 1° maggio, e in vari vamente badanti, ma anche altre so con grande rischio personale – morristi. Tra Di Matteo e Bonafede, in questi giorni, ci so- che certi "capi", come burattinai, riescono purtroppo a ma-
commenti sono stati ricordati i la- categorie non adeguatamente ri- ha dichiarato Donald Kerwin, di- no dei contrasti sbandierati in pubblico. novrare i propri affiliati anche da dietro le sbarre.
voratori oggi giustamente defini- conosciute: in molte regioni, per rettore esecutivo del Centro. Que- I mafiosi non sono delinquenti comuni. Non amano nes- Per i detenuti, quindi, chiediamo ad alta voce che siano ri-
ti "essenziali" che stanno assicu- esempio, gli addetti alle mansio- sti stessi lavoratori saranno es- suno, nemmeno i loro stessi figli per i quali giurano di da- spettati i diritti che la Costituzione prevede. E che non sia di-
rando servizi di vitale importan- ni ausiliarie della sanità e dell’as- senziali per la ripresa economica. re la vita. Invasi da una bramosia di potere e di avere so- menticato nemmeno uno di loro. Allo stesso modo, con la
za per la nostra sopravvivenza in sistenza residenziale. Ricordiamo Meritano il nostro sostegno e la no disposti a tutto. Le mafie sono una pesantissima pal- stessa determinazione, pretendiamo che nessun mafioso sia
questo tempo sospeso. Lavorato- giustamente i medici in prima li- nostra gratitudine». la al piede che l’Italia trascina da troppo tempo. Gli ita- rimandato a casa. Quando due diritti confliggono occorre che
ri spesso umili, malpagati, dal- nea, spesso gli infermieri (in Lom- Impegniamoci anche noi: prima liani, in particolare coloro che hanno pagato sulla pro- nessuno di essi venga calpestato. E se un problema è com-
l’occupazione precaria se non ad- bardia, anche fra di loro uno su tre di tutto, a riconoscere ora il loro pria pelle le malefatte, le vigliaccherie, le prepotenze, le plesso, come tale deve essere affrontato. Scorciatoie non ce
dirittura irregolare. I riflettori però è immigrato), ma se gli ospedali e apporto più di quanto non sia fin sanguinarie spedizioni di morte di costoro, devono fare ne dovranno essere per nessuno, soprattutto per i mafiosi.
non si sono accesi compiuta- le Rsa funzionano è anche grazie qui avvenuto; poi, a non dimen- uno sforzo non piccolo per tenere a bada un aspro sen- Si dovranno prevedere, invece, soluzioni alternative che va-
mente sulle origini di questi lavo- al lavoro semi-nascosto di questi ticarcene quando usciremo dal- so di repulsione. Le mafie italiane sono una realtà in gra- dano incontro ai diritti del detenuto senza trasformarsi in
ratori: su quanto cioè tra i lavora- operatori di base, che pure si so- l’emergenza; e infine, a rimuove- do di tenere impantanato uno dei territori più belli e af- trappole per gli innocenti. Questo, proprio, non s’ha da fare.
tori essenziali incida la compo- no esposti al rischio di contagio re ingiustizie e discriminazioni. fascinanti al mondo. Certo, senza la complicità di tanti In un tempo particolarmente difficile come l’attuale, i
nente di origine straniera. per attendere ai loro compiti. Pu- Per esempio nelle norme sulla cit- colletti bianchi (insozzati) e di uomini (disonesti) delle contrasti tra magistrati in prima linea e ministro della
Se complessivamente gli immi- lizie, magazzini, servizi di recapi- tadinanza. La società sta insieme istituzioni, non sarebbero così in salute... Giustizia addolorano e sconcertano i cittadini, soprat-
grati rappresentano il 10,6% del- to sono altri settori a elevata inci- e funziona se le sue diverse com- La lista delle persone perbene che per spegnere questo fuo- tutto quelli costretti a convivere in territori a forte presenza
l’occupazione regolare del nostro denza di lavoro immigrato: di tut- ponenti collaborano e si sosten- co devastante ci hanno rimesso la vita è lunga e dolorosa. Di mafiosa. C’è bisogno di unità. Non di scenate, di ripicche
Paese (in cifre, 2,45 milioni), pro- ti stiamo scoprendo la necessità, gono a vicenda. ognuno di loro la Repubblica deve andare fiera e tramanda- e di regali ai malviventi.
prio nei settori cruciali per il fun- la scarsa visibilità pubblica, le © RIPRODUZIONE RISERVATA re la memoria ai posteri. Meglio per tutti sarebbe però rico- © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 PRIMO PIANO Giovedì 7 maggio 2020

Coronavirus:
la politica
Regolarizzazione, trattativa a oltranza
Scontro Iv-5s su permessi di soggiorno
agricole Teresa Bellanova (Iv) e tinua a cercare la quadra. C’è datore di lavoro, versando al- messo è oggetto di confronto: motivo di irritazione, argomen- IL NODO
VINCENZO R. SPAGNOLO
del Sud Giuseppe Provenzano «una condivisione di fondo – l’Inps i contributi dovuti; una Bellanova e Provenzano lo vor- ta una fonte, è che Iv «insista da

I
l tira e molla politico nel (Pd), che ieri sera si sono con- ha detto in mattinata –. Il prov- seconda opzione, cioè che la ri- rebbero almeno di sei mesi, pe- giorni sulla cifra più ampia of-
governo, fra le impuntatu- frontati ancora. Una riunione vedimento riguarderà anche chiesta sia avanzata diretta- riodo troppo esteso secondo la frendo al centrodestra spunti La renziana
re dei Cinque stelle e il con momenti di frizione, viene tanti italiani oltre che gli stra- mente dal lavoratore, se licen- ministra 5s Catalfo. Una me- per attaccare il governo». Dal Bellanova
pressing degli altri partiti, ha se- riferito, fra Bellanova e Catalfo, nieri. Stiamo lavorando e spe- ziato durante l’emergenza co- diazione potrebbe essere, con- canto loro, Pd, Iv e Leu tengono minaccia le
gnato tutta la giornata. Tanto soprattutto sulla questione del- ro che nelle prossime ore si rie- ronavirus o se (accade agli “sta- sidera un esponente di gover- il punto: «Se la regolarizzazione
che l’ennesima riunione tecni- la durata del permesso di sog- sca ad arrivare ad un testo de- gionali” agricoli) col contratto no, quella di fissarlo a tre mesi. non passa, sarà un motivo di ri- dimissioni dopo il
ca di ieri sera in videocoferenza giorno da accordare ai lavora- finito». Al momento, riferisco- in scadenza. In tal caso, gli po- Bellanova: non faccio tappez- flessione sulla mia permanenza no di Crimi. Voci
fra i quattro ministri interessa- tori in emersione. no fonti di governo ad Avveni- trebbe essere accordato un per- zeria.Quante persone potrebbe al governo – avverte Bellanova – contrastanti sulla
ti, secondo alcune fonti si sa- Permesso per tre mesi?Prag- re, si è fermi a due ipotesi-car- messo di soggiorno tempora- riguardare la regolarizzazione? . Non sono qui per fare tappez-
rebbe chiusa con una fumata matica e unica "tecnica" (dun- dine: una prima possibilità, os- neo, per cercare lavoro alla lu- Le stime oscillano da un mini- zeria». Ribatte il capo politico 5s
riunione tecnica,
nera («Dovevamo trovare una que fuori dalle logiche di parti- sia che a regolarizzare il brac- ce del sole e senza ricatti dai ca- mo di 300mila a un massimo di Vito Crimi: «Non accetto i per- aggiornata a
mediazione, ma non c’è stata») to), la ministra Lamorgese con- ciante, la colf o la badante sia il porali. La durata di quel per- 600mila lavoratori. Fra i 5s un messi di soggiorno temporanei, stamani. Si tenta
e secondo altre con un «accor- perché così il lavoro nero au- una mediazione
do di massima» su una bozza menta». Nel Movimento, tutta-
L’APPELLO DELLA CHIESA su un permesso a
ormai definita al «90 per cento».
Sia come sia, le prossime ore po- Da sapere Lavoro e status, due
via, si registrano anche apertu-
re. A tirare le fila, come detto, tempo per 3 mesi
trebbero decisive per la sorte livelli di illegalità Il Papa: ridare la dignità ai braccianti sarà il premier Giuseppe Conte,
dell’impianto normativo del- insieme ai capi delegazione del-
l’annunciata regolarizzazione di Quando si parla di regolarizzare i lavoratori Bassetti: indicare vie per regolarizzarli le 4 forze politiche, nell’intento
braccianti agricoli, colf e ba- dell’agricoltura, le colf, le badanti, i muratori, si di cercare un accordo entro sa-
danti, che potrebbe andare sa- parla di due livelli di illegalità da sanare. Il primo è Tante volte, vengono «duramente sfruttati». Il Papa fa suo bato, quando il dl maggio do-
bato all’esame del Consiglio dei quello degli immigrati irregolari provenienti da l’appello dei braccianti agricoli, tra cui molti immigrati, che vrebbe andare in Cdm.
ministri, nel cosiddetto decreto paesi non membri dell’Unione Europea, i quali lavorano nelle campagne italiane. «È vero che c’è crisi per La Lega: ci opporremo. Per Fra-
legge "maggio". Oggi infatti è essendo privi di permesso di soggiorno possono tutti, ma la dignità delle persone va sempre rispettata», ha telli d’Italia, il provvedimento è
previsto un altro round tecnico essere impiegati (meglio, sfruttati) in un solo sottolineato Francesco al termine dell’udienza generale, «inaccettabile». E il leader del-
al quale seguirà, forse già in gior- modo: "in nero", senza il riconoscimento di invitando a fare della crisi «l’occasione per rimettere al la Lega Matteo Salvini si dice
nata, un vertice politico dei ca- un’equa retribuzione, senza il versamento di centro la dignità della persona e del lavoro». Alle parole di «ovviamente contrario a una
pi delegazione col premier Giu- contributi previdenziali, senza indennità di malattia Bergoglio fanno seguito quelle del presidente della Cei maxisanatoria di massa. Vedre-
seppe Conte (che oggi vedrà pu- e di maternità. Sono le vittime preferite del Gualtiero Bassetti, che ricorda come tra i tanti in difficoltà mo di impedirlo in ogni ma-
re a Palazzo Chigi una delega- "caporalato" dei campi e dei cantieri, spesso in questo momento «ci sono almeno 600mila persone, mol- niera, dentro e fuori il Parla- Annamaria
zione di Italia Viva). Sul tavolo costretti a vivere in veri e propri ghetti. La prima te delle quali lavorano nei campi o nei servizi di cura e as- mento». Mentre in Forza Italia FURLAN
potrebbe esserci un abbozzo di regolarizzazione sarebbe quella di riconoscere sistenza ai nostri anziani e alle nostre famiglie, prive di o- ci sono voci di tenore diverso: Segretario
provvedimento, frutto delle di- loro il diritto a stare in Italia. Ci sono poi gli italiani gni diritto e di ogni sussidio». Il cardinale chiede perciò «a dalla decisa contrarietà di Mau- generale Cisl
scussioni fra i quattro ministri e altri cittadini comunitari che, pur avendo già quel chi ha il compito di promuovere il bene comune, di non di- rizio Gasparri («Fermiamoli!»)
interessati in prima battuta: la ti- diritto, sono ugualmente occupati "in nero"(molti menticare queste persone e di indicare le vie per una lo- alle aperture di Mara Carfagna, «È sbagliato dividersi
tolare del Lavoro Nunzia Catalfo nel lavoro domestico e di assistenza alla persona) ro regolarizzazione», come premessa indispensabile alla che definisce «urgente la sana- sulla giusta
(M5s) e quelli dell’Interno Lu- e privi anche delle più elementari tutele. (r.r.) tutela della salute e al ripristino della legalità. (r.r.) toria per colf e badanti». regolarizzazione dei
ciana Lamorgese, delle Politiche © RIPRODUZIONE RISERVATA lavoratori migranti.
Occorre garantire i
diritti, come sottolinea
CGIL-CISL-UIL INTERVISTA AL PRESIDENTE 5S DELLA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI anche Papa Francesco».
«Da sanare anche
i lavoratori edili»
Brescia: «È un urgente atto di legalità Pietro

«Il Governo regolarizzi anche i


Crimi non tema gli effetti mediatici, BARTOLO
Eurodeputato
del Pd
lavoratori migranti irregolari
impiegati in edilizia. Questa o-
perazione diventi l’occasione
si discuta nel merito ma senza rinvii» «Frutta e verdura
rischiano di marcire nei
per mappare e quantificare la ANGELO PICARIELLO Il problema esiste, perché tutte le operazioni campi, chi lavorava chiede
loro presenza nelle nostre re- oltre a farle bisogna anche saperle spiegare. Se sicurezza. Vedo cinismo e

«S
gioni, con l’obiettivo di offrire tiamo facendo un lavoro serio, sono ne esce con una proposta concreta e seria, in indifferenza, anche in
loro risposte in termini di tute- fiducioso che un’intesa si troverà grado di vincere tutte le obiezioni. Va spiegato parte del governo. Ma che
le e garanzie lavorative, sani- presto». Il deputato di M5s Giusep- che il problema non è ideologico, non è né di Italia è?»
tarie e sociali. Regolarizzarli, i- pe Brescia, da presidente della commissione Af- destra e né di sinistra, non ce ne si può uscire
noltre, vorrebbe dire mettere fi- fari Costituzionali, studia da tempo il dossier mi- dicendo che non è priorità. Invece è proprio u-
ne al loro reclutamento illega- granti/regolarizzazioni. Ben pri- na priorità. Stefano
le, una pratica molto utilizzata ma dell’emergenza Covid-19, che Mettiamo in fila le ragioni. FASSINA
dalla malavita organizzata». Lo semmai aggiunge un’urgenza in La prima è la lotta alle mafie. Noi Deputato
chiedono i segretari generali più, di sicurezza sanitaria. Vito Cri- abbiamo il dovere di tutelare le di Leu
dei sindacati FenealUIl, Filca- mi dice no a «sanatorie», evoca la imprese corrette, non quelle che
Cisl e Fillea-Cgil, Vito Panza- Bossi–Fini, trascurando, a dire il praticano lo sfruttamento e il la- «È sacrosanta la
rella, Franco Turri e Alessandro vero, che i due proponenti di quel- voro nero, che nell’illegalità si regolarizzazione dei
Genovesi, in una lettera inviata la legge la regolarizzazione la ac- rendono strumento delle mafie migranti presenti in
ai ministri delle Infrastrutture, cettarono malvolentieri, sull’on- se non sono addirittura sono ad Italia, occupati non
dell’Interno e del Lavoro. «Nei da delle pressioni degli alleati cen- esse affiliate. Lo dice Cafiero de solo in agricoltura, ma
600mila lavoratori interessati tristi. Ma Brescia chiede di ragio- Raho, non io. nelle famiglie e in altre
alla regolarizzazione – scrivono nare nel merito, senza indugi: «Un E voi avete con Morra la presi- attività. Il M5S rifletta»
nella lettera – ci sono anche nu- rinvio non avrebbe senso, ci sono «È un passo utile denza della commissione Anti-
merosi edili, colpiti pesante- motivi urgenti per intervenire». anche per i mafia, fra l’altro...
Che idea si è fatta di questo scon-
mente dagli effetti dell’emer-
genza sanitaria e della conse- tro nel governo?
lavoratori italiani Anche per questo non possiamo
essere insensibili a una precisa
guente chiusura dei cantieri». Forse un’idea di sanatoria tout Sono misure denuncia del procuratore nazio-
Ora, sottolineano i tre segreta- court di tutti gli irregolari può a- necessarie ma vanno nale Antimafia. Secondo. C’è una Il sogno
ri generali, «la riapertura dei ver spaventato e ha imposto que- spiegate bene, anche ragione economica, anche per
cantieri, insieme all’utilizzo del sto stop. Si è voluto porre un fre- tutelare i lavoratori italiani che si di Di Maio:
sistema del subappalto e spes- no a un messaggio mediatico che
in relazione trovano davanti una concorren- «Un governo
so del massimo ribasso, ripro- può essere fuorviante. Ma nel ai rischi sanitari» za sleale nelle forme di vera e pro-
porrà il gravissimo fenomeno concreto ci sono una serie di pro- pria schiavizzazione che vien
M5s da solo»
del reclutamento di manodo- blemi reali. Ci sono settori e servizi da rimette- praticata verso i migranti. E per tutelare quelle
pera irregolare in tutta Italia e re in produzione, non solo in agricoltura e que- imprese che finiscono fuori mercato perché ri- Luigi Di Maio ha
renderà ancora più complesso sta – se ne rendono conto tutti – è un’operazione spettano le norme e pagano i contributi. E, ul- confessato un suo
verificare il rispetto delle misu- sacrosanta che va fatta. tima ma non ultima, si aggiunge ora l’emer- sogno in un’intervista
re di sicurezza» previste dal Da un lato c’è la realtà, i bisogni concreti e con- genza sanitaria: l’assunzione in regola di que- realizzata da
Dpcm del 26 aprile. vergenti, e dall’altra il mondo virtuale con i ste persone ci consente di “tracciarle” e di sa- un’intervista realizzata
suoi slogan. Come se ne esce? pere se sono sane o meno, in base ai protocol- da Maurizio Costanzo
li introdotti per prevenire il contagio. per le principali tv
Paradossalmente sarebbe un’opportunità an- locali del Paese: «A
APPELLO AL GOVERNO DELLE TOGHE DI «AREA DEMOCRATICA» che per i tanti disoccupati italiani... tutti noi manca un po’
Sicuramente. Le stime dicono che abbiamo cir- Beppe Grillo – ha
ca 600mila irregolari. Immettendo queste per- detto il ministro degli

C
aro direttore,
in Italia vivono centinaia
di migliaia di cittadini
È un atto di giustizia: le agromafie, alle condizioni abi-
tative precarie e senza dignità del-
le tante bidonville presenti nel Pae-
sone in percorsi virtuosi, li si toglie dai ghetti,
ma i percorsi legali che si creano sono utili per
tutti. Diventa una vera e propria operazione di
Esteri – perché è una
persona che ha una
grande forza d’animo
stranieri in condizione di irregola-
rità. Un numero cresciuto con i co-
siddetti Decreti Sicurezza 1 e Bis
da magistrati diciamo sì se, alla cattiva imprenditoria, al
controllo delle mafie e delle orga-
nizzazioni criminali.
legalità e sicurezza.
Crimi però ha espresso forti perplessità.
Ci sono difficoltà da superare. C’è ancora qual-
e una visione.
L’ambizione mia, che
faccio parte del
che hanno incrementato insicu- campi e curano i nostri anziani, venzione sanitaria in un momen- Regolarizzare i migranti, oggi co- che giorno per farlo, prima che il decreto vada Movimento, è quella
rezza e ingiustizia. Di fronte a que- impegnati nelle imprese e nelle a- to così delicato. Oltre ad essere da stretti alla condizione di fantasmi, in approvazione. un giorno di riuscire a
sto quadro, in questo momento co- ziende. Persone che vorrebbero re- stimolo economico. La crisi sani- è una scelta solidale e inclusiva che E il rinvio di cui si parla? governare da soli. Ci
sì complesso per la salute pubbli- golarizzare la loro posizione lavo- taria ed economica sta già dando interessa e conviene a tutti noi, per- Sarebbe pericoloso, a breve le imprese riparto- vorrà tempo, lo
ca e per la tenuta economico-so- rativa e non solo, pagare le tasse, i suoi frutti amari. Soltanto con in- ché rafforza dignità e sicurezza di no. Se riparte la ristorazione e non ci sono i pro- decideranno gli
ciale del Paese a causa della pan- accedere ai servizi. terventi strategici, a vasto respiro, queste persone, favorisce la lega- dotti dei campi è un problema serio. italiani, ora stiamo
demia in corso, e alla luce della Fa- Il Governo ascolti la voce che pro- si potrà uscirne. Anche rafforzati lità, aiuta la nostra economia e il Sullo sfondo c’è la mancata intesa sui corret- lavorando in
se 2 appena iniziata, c’è bisogno di viene da associazioni, istituzioni, sul piano dei diritti e della giusti- nostro fisco, nonché la salute pub- tivi ai decreti sicurezza. coalizione perché così
scelte coraggiose e lungimiranti. sindacati, società civile a politica, zia sociale. Una democrazia può, blica, oggi particolarmente espo- Prima del coronavirus se ne stava discutendo, prevede la legge
Tra queste, quella di regolarizzare mondo della scienza e dell’econo- se vuole, uscirne più forte. Asse- sta. ed eravamo molto avanti. Finita l’emergenza ci elettorale, ma spero in
queste persone che costringiamo mia: compia un’azione giusta e in- stiamo un colpo al circuito dell’il- I magistrati di Area si potrà ritornare, ma terrei distinti i due piani. un’esperienza auto-
alla precarietà e al sommerso. Per- telligente, che serve a sanare una legalità e del sommerso nel lavoro, Democratica per la Giustizia Ora l’urgenza sono le regolarizzazioni. noma per un grande
sone che, per altro, lavorano nei ferita democratica e aiutare la pre- al fenomeno del caporalato e del- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA contributo al Paese».
Giovedì 7 maggio 2020 PRIMO PIANO 5

Coronavirus:
le misure
Decreto travagliato, slitta a sabato
MARCO IASEVOLI
Conte chiede la «distensione» a Renzi
ministri Bellanova e Bonetti, anche la questione del ministro l’ex premier, all’uso dei Dpcm, parole come “crisi” vengono renziani si oppongono a una ri- TENSIONE
come pure il deputato Marat- Bonafede e del caso Dap. ma pare un’asserzione più ge- messe in un angolo. E altre, co- cetta – semplificando – “sussi-
Oggi incontro
S
abato, o forse no. L’ex tin, stanno offrendo utili con- Per i soliti scherzi della politica, nerale. Iv vuole contare di più, me “rimpasto”, salgono nella di e statalizzazioni”, che invece
"decreto aprile", ormai tributi. Non esiste alcuna osti- negli stessi istanti in cui l’at- insomma. E resta pronta a la- classifica. piace a M5s. Il Pd sta nel mez- tra il premier
"decreto maggio", sta di- lità nei confronti di un partito tuale premier rilasciava queste sciare la maggioranza se do- Ma si naviga a vista, in ogni ca- zo. Anche Conte e Gualtieri, ma e i vertici
ventando la camera di com- di maggioranza», è la «garan- parole all’agenzia Agi, Renzi vesse restare la “cenerentola” so. L’obiettivo è tirare fuori il conducono una negoziazione
pensazione di tutti i problemi zia» che offre Conte. I tre “con- pubblicava la sua “e–news”, in dei partiti che sostengono il go- "decreto maggio" dalle secche. diversa con la maggioranza, di Italia Viva
politici interni alla maggioran- vocati” di Italia Viva, però, han- cui affermava che «non basta la verno. In ogni caso, rispetto al- Il problema più grosso è quel- con un occhio a quanto acca- (senza il leader)
za. Più i problemi si aggravano, no fatto sapere che porranno fiducia in Conte». Si riferisce, la fine della scorsa settimana, lo del sostegno alle imprese. I de a Bruxelles e sui mercati. Si cerca una
più il varo delle misure econo- Mentre restano pacifiche mi-
miche per far respirare impre- sure come le 9 settimane di cas-
tregua
se e famiglie si allontana. Per- Dpcm, servirà sempre sa integrazione, il nuovo stop per sbloccare
ciò ieri il premier Giuseppe IL ai licenziamenti, il rinnovo di le misure
Conte ha deciso di sminare il CASO un passaggio in Aula bonus–autonomi, congedi pa- economiche
nodo più complesso, il rappor- Raggiunta l’intesa sulla parlamentariz- rentali e voucher baby sitter, lo
to con Italia Viva di Matteo Ren- zazione dei Dpcm. Il governo ha dato pa- scontro è aperto sui sussidi al-
Crisi più
zi. E ha convocato per oggi in vi- rere favorevole, con riformulazione del le imprese. Continua a non pia- lontana, ma
deoconferenza il coordinatore testo, all’emendamento a prima firma cere a Iv l’idea di ricapitalizza- ipotesi rimpasto
nazionale Ettore Rosato e i ca- Stefano Ceccanti al decreto Covid sotto re con fondi pubblici le impre-
pigruppo Maria Elena Boschi e esame alla Camera. La norma prevede se tra i 5 e i 50 milioni di fattu-
Davide Faraone. «La parola che prima di licenziare i Dpcm, il gover- rato. «Non penso a nazionaliz-
chiave è distensione», spiega- no debba illustrarne i contenuti al Parla- zazioni ma possiamo arricchi-
no da Palazzo Chigi. Parola mento «al fine di tenere conto degli e- re il sostegno alle imprese»,
complessa e dalle mille sfuma- ventuali indirizzi formulati». Se vi è ur- prova a tranquillizzare Conte
ture, che vanno da un vero e genza, l’esecutivo deve comunque rife- in attesa di capire quale potrà
proprio patto politico a una più rire alle Camere successivamente. Il vo- essere il perimetro degli inter-
probabile tregua a tempo allo to è previsto oggi. Per Ceccanti è «un pas- venti statali “ammessi” dalla
scopo di varare un decreto at- so avanti», ma il deputato invita comun- Ue. Il sottosegretario M5s al
teso dal Paese. que Conte ad andare alle Camere prima Mef, Alessio Villarosa, presen-
I temi divisivi sono tutti lì, sul ta- del 18 maggio, poiché il prossimo Dpcm ta un’altra proposta: risorse a
volo. E a 48 ore dall’eventuale non ricadrà sotto la nuova disciplina. Tra fondo perduto (sino a 25mila
Cdm decisivo, le soluzioni non le critiche, quella del costituzionalista euro in base a occupati e rica- Vito
abbondano. Conte quindi si ve- Giovanni Guzzetta, che in comune con vi) combinate a finanziamenti CRIMI
ste da «mediatore» e innanzi- Ceccanti ha un passato in Fuci: «Il Parla- a tasso agevolato (dai 100mila Capo politico
tutto lancia il messaggio a Iv: «I mento diventa il barboncino del premier». agli 800mila euro). Si tratta an- del M5s
che di un modo per modifica-
«Rispetto dell’ambiente
ALL’INCONTRO ASSENTI SIA IL PREMIER SIA BONOMI (CONFINDUSTRIA) ed efficienza energetica:
Capitalizzazioni il superbonus del 110%

Gelo con il fronte imprese e sussidio d’emergenza,


nodi ancora irrisolti
Il Mef media
può far compiere
all’Italia un decisivo
passo avanti verso un
futuro sostenibile».

Ed è no sull’orario ridotto tra M5s e Iv


Villarosa: sino
a 25mila euro
a fondo perduto
Carlo
SANGALLI
NICOLA PINI una riduzione generalizzata delle imprese in crisi allo scopo Presidente
dell’orario di lavoro a carico di sostenerle finanziariamente: Confcommercio

L’
incontro sul decreto della fiscalità generale, una so- «Questa nazionalizzazione fat- re il "decreto liquidità" all’esa-
economico non ac- luzione molto onerosa», ha af- ta da questi soggetti che ci go- me delle Camere, tempestato «Al governo abbiamo
corcia le distanze tra fermato, mentre «più opportu- vernano mi lascia perplesso, di emendamenti ma, soprat- chiesto due cose:
governo e industriali. La vi- no è riflettere sulla possibilità non hanno competenza né co- tutto, sinora meno efficace di riaprire prima e in
deoconferenza di ieri mattina, di fare formazione durante le noscenza» e «porterebbe alla quanto immaginato. Pare cer- sicurezza e indennizzi e
che ha fatto seguito a quella di ore in cui i lavoratori sono in distruzione del tessuto im- to, in questo discorso, che il de- contributi a fondo
lunedì sera con i sindacati, è cassa integrazione». Più in ge- prenditoriale», ha attaccato creto maggio dovrebbero stan- perduto per le imprese»
volata via senza segnare un’in- nerale Stirpe ha messo nel mi- Stirpe. ziare 4 miliardi in più per il Fon- colpite dalla crisi.
tesa nemmeno di facciata. rino l’approccio «ideologico» e Posizioni che Confindustria ha do di garanzia delle Pmi, la cui
Confindustria ha gelato il go- «assistenzale» nella risposta al- ribadito al tavolo con i ministri, dotazione iniziale era di solo
verno sulla proposta di un ta- chiedendo anche lo stop ai pa- un miliardo di euro. Lo sche- Giusy
glio degli orari di lavoro a pa- gamenti fiscali fino a dicembre, ma che invece avrebbe propo- VERSACE
rità di salario, confermato la
Confindustria boccia l’allungamento dei prestiti ga- sto Gualtieri alle imprese pre- Deputata
sua insoddisfazione per l’ap- la proposta del governo, rantiti dallo Stato, meno buro- vede, per le “medie”, tra 5 e 50 di Forza Italia
proccio complessivo dell’ese- che punta su una crazia. Senza ottenere, per ora, milioni di fatturato, un inter-
cutivo nella risposta all’emer- rimodulazione dei risposte precise. Sugli orari di vento a sostegno della patri- «Serve un decreto ad
genza coronavirus e avanzato lavoro la ministra Catalfo ha monializzazione “di pari pas- hoc per i disabili, per
una serie di richieste all’ese-
tempi per favorire la precisato tuttavia che l’ipotesi so” tra imprenditore e Stato, evitare che le persone
cutivo, che però ha preso tem- formazione a spese in campo per il prossimo de- probabilmente attraverso In- con disabilità possano
po. Un reciproco distacco che dello Stato. Le aziende: creto prevede una rimodula- vitalia. Per le “grandi” scende- essere beffate ancora
l’assenza dal tele-vertice tanto stop a nazionalizzazioni zione dei tempi con adesione rebbe in campo Cassa deposi- una volta da un governo
del presidente del Consiglio, su base volontaria da parte del- ti e prestiti. sordo alle richieste».
Giuseppe Conte, che del neo- le imprese, mirata a sostituire Anche sull’indennizzo alle fa-
presidente designato degli im- la crisi e ha chiesto «rispetto per le ore di lavoro in meno con miglie senza tutele non c’è an-
prenditori, Carlo Bonomi (sarà le imprese», che «non abbasse- percorsi di formazione pagati cora un accordo, se non l’inte-
in carica dal 20 maggio), ha fi- ranno la testa»: le aziende han- dallo Stato. Un intervento più sa nominale a chiamarlo “con-
nito per simboleggiare. no bisogno di «indennizzi e non generale non è imminente e sa- tributo” e non “reddito” d’e-
La rappresentanza degli indu- di prestiti», mentre la respon- rebbe comunque conseguente mergenza per affermarne la Dl imprese,
striali era affidata al direttore sabilità dei contagi dei lavora- a un accordo con le parti socia- temporaneità. Riscuote suc-
generale della confederazione tori «non può essere messa in li. Nel pomeriggio il governo ha cesso invece in maggioranza il alla Camera
Marcella Panucci insieme ai capo all’impresa», salvo che per sentito le rappresentanze an- lodo–Fraccaro: sisma ed eco– quasi tremila
vertici, tra gli altri, di Confapi «colpa grave e mancato rispet- che di commercianti e artigia- bonus detraibili al 110%. Il mi-
ed Ance. Mentre per l’esecuti- to dei protocolli di sicurezza». ni di Rete imprese Italia, che nistro Franceschini ha ieri co-
emendamenti
vo erano presenti i ministri Ro- Stroncatura a male parole an- chiedono indennizzi e una ra- municato di aver assicurato 1
berto Gualtieri (Economia), che per l’ipotesi del governo di pida ripartenza delle attività. miliardo al comparto cultura. Un carico di quasi
Stefano Patuanelli (Sviluppo e- far entrare lo Stato nel capitale © RIPRODUZIONE RISERVATA Il premier Giuseppe Conte ieri a una finestra di Palazzo Chigi. © RIPRODUZIONE RISERVATA tremila emendamenti
conomico) e Nunzia Catalfo pende sul dl Imprese,
(Lavoro). «Continuano gli in- quello che il premier
contri con le parti sociali sul LA "MACCHINA" DELLA LIQUIDITÀ ALLE AZIENDE COMINCIA A INGRANARE, MA ANCORA CON DIFFICOLTÀ. LE BANCHE: CERTEZZE GIURIDICHE Conte ha definito un
prossimo decreto. In modo co- «bazooka» da 400
struttivo e collaborativo, nel ri-
spetto dei ruoli, lavoriamo tut-
ti insieme per far ripartire il pri-
Prestiti, le domande a quota 92mila. L’Abi chiede miglioramenti miliardi per aiutare le
aziende a superare la
crisi del coronavirus. Il
ma possibile l’Italia», ha com- Roma legati alla bancarotta. Ma l’Abi chie- pervenute quasi 92mila domande porto di 177 miliardi - le doman- decreto, varato dal
mentato diplomaticamente il de al governo «miglioramenti» del- (circa 9mila in più in un solo giorno) de di adesione invece alle mora- governo un mese fa, è

L
responsabile del Mef dopo l’in- a macchina per il sostegno al- le norme per velocizzare ancor più per 5,6 miliardi di finanziamenti ri- torie sui vecchi prestiti. ora in commissione
contro. Nessuna dichiarazione la liquidità di imprese e fami- i prestiti. L’associazione bancaria ha chiesti. Con un boom delle opera- Sul fronte della Sace, inoltre, è en- congiunta Attività
da parte degli industriali che, glie, tra banche, Fondo di ga- fatto sapere che il direttore gene- zioni di anticipazione di liquidità mi- trato in piena operatività anche "Ga- produttive e Finanze
però, di intesa con i costrutto- ranzia per le Pmi e Sace, sta supe- rale Giovanni Sabatini ha illu- nori, quelle fino a 25mila euro, che ranzia Italia", lo strumento per so- della Camera. Le
ri dell’Ance, hanno fatto trape- rando la fase del rodaggio. Questa, strato a Conte, in un hanno superato quota stenere le imprese più grandi colpi- proposte di modifica
lare la loro netta contrarietà al- almeno, è l’impressione, a giudica- confronto definito 70mila (sempre 9mila te dall’emergenza Covid-19. Ad oggi, depositate dalle forze
l’ipotesi di un taglio dell’orario re dai numeri delle richieste che cre- «costruttivo», alcuni circa in più in un solo come ha ricordato lo stesso ad Pier- politiche sono
di lavoro a parità di salario. La scono a vista d’occhio, mentre negli punti che potrebbero giorno), con fondi ri- francesco Latini in audizione alla esattamente 2.837, dei
conferma di una linea molto istituti di credito si lavora a ritmi ser- risolvere il collo di bot- chiesti per circa un mi- commissione di inchiesta sulle ban- quali più di mille della
critica verso l’esecutivo era sta- rati. Ma non mancano le critiche di tiglia in cui sono le liardo e mezzo. «Questi che, sono in corso circa 170 istrutto- maggioranza: 476 del
ta preannunciata dal vicepre- chi lamenta comunque ritardi nel tantissime richieste dati di insistenti incre- rie da parte delle banche per altret- Pd, 304 del M5S, 154
sidente Maurizio Stirpe (che sistema di prestiti garantiti dallo Sta- delle aziende: corre- menti da diversi giorni e- tante operazioni, per un valore glo- di Iv e 91 di Leu. Molti
mantiene la delega alle relazio- to. E per facilitare ulteriormente la zioni su «profili di cer- Antonio Patuelli videnziano - sottolinea bale di circa 12,5 miliardi. Latini ha emendamenti però
ni industriali anche con la nuo- concessione di prestiti alle imprese tezza del diritto, tutela l’associazione bancaria - ripetuto che, una volta terminata l’i- potrebbero migrare
va presidenza) in un’intervista il premier Conte ha assicurato che si della legalità e prassi operative». che è ormai superato il periodo di ro- struttoria e la conseguente delibera, nel decreto di maggio
al confindustriale Il Sole-24ore «lavorerà per trovare una soluzione I dati diffusi ieri dall’Abi sono da pri- daggio nell’applicazione dei de- le banche presentano le richieste a perché per il Dl
e poi in un intervento ieri mat- equa» di fronte ai timori delle ban- mato giornaliero, con richieste che creti-legge». Oltre alle richieste Sace che fornisce a sua volta le ga- imprese sono possibili
tina a Unindustria: la proposta che di poter essere eventualmente continuano a crescere «cospicua- di nuovi finanziamenti, salgono ranzie nell’arco di 48 ore. (r.r.) solo modifiche a
sui tempi «sembra la strada per coinvolte nel concorso in reati col- mente». Al 5 maggio, infatti, sono anche - a 1,6 milioni, per un im- © RIPRODUZIONE RISERVATA costo zero.
6 PRIMO PIANO Giovedì 7 maggio 2020

Coronavirus:
il Paese
Messe con i fedeli, c’è il protocollo
Il documento consegnato al Comitato tecnico scientifico, che lo ha fatto proprio. Ora manca solo la data
E alla Camera passa un emendamento di Pd, Iv e Fi al decreto Covid: via libera dopo l’intesa con la Cei
DANILO PAOLINI fermazione della libertà reli- IL RISULTATO
Roma AL VIMINALE giosa», ha commentato il de-
putato costituzionalista Cec- Giunge
Emergenza e pratica religiosa, incontro
O
ra manca solo la data, canti. Il centrodestra si è divi-
sarà il governo a sta- so: Lega e Fratelli d’Italia, cri- a compimento
bilirla. Poi gli italiani con le altre fedi. Soddisfatti gli evangelici ticando la mancanza di una il dialogo tra
potranno tornare finalmente data certa nell’emendamento, la Conferenza
a partecipare alle messe in Apprezzamento e soddisfazione sono state espresse dalla Fe- avevano proposto testi propri episcopale
chiesa, in condizioni di sicu- derazione delle Chiese evangeliche in Italia (Fcei) per l’incon- che contenevano la previsione
rezza e secondo le modalità tro svoltosi martedì scorso al ministero dell’Interno con il pre- di una ripresa immediata del- e il ministro
che saranno precisate a tutela fetto Michele Di Bari, a nome del ministro Luciana Lamorgese. le messe alla presenza dei fe- dell’Interno
della salute di tutti. Gran par- Erano presenti esponenti dell’Unione delle comunità ebraiche, deli, ma hanno incassato il Lamorgese
te del cammino, la più com- baha’i e sikh, delle Chiese ortodosse e di quella anglicana, del- "no" della Camera. Per questo per individuare
plessa, è compiuta. Ieri è sta- le associazioni islamiche, dei mormoni. Per le Chiese evange- poi si sono astenuti sull’emen-
to fatto un passo importante, liche hanno partecipato il presidente della Fcei, pastore Luca damento che è stato approva- le condizioni
probabilmente il penultimo: il M. Negro; i pastori Gaetano Montante (Assemblee di Dio in Ita- to. Mentre Forza Italia ha vota- per riaprire
protocollo frutto dell’interlo- lia); Michele Passeretti (Consulta evangelica); e Davide Roma- to a favore, con la presidente le celebrazioni
cuzione tra la Conferenza epi- no (Unione cristiana avventista). Al centro dell’incontro la defi- dei deputati Mariastella Gel-
scopale italiana e il ministero nizione di un protocollo di comportamento che consenta alle mini che ha sottolineato come
in sicurezza
dell’Interno è stato consegna- diverse comunità di fede di riprendere almeno alcune attività, «grazie all’azione di Fi si sia tro-
to al Comitato tecnico scienti- nel rispetto delle norme di prevenzione. «Le Chiese della Fcei – vata una soluzione».
fico che coadiuva il governo ha affermato il presidente Negro – apprezzano l’iniziativa del mi- «Dispiace che il Parlamento
nelle decisioni relative all’e- nistero che riconosce l’importanza del pluralismo religioso. Con- abbia preferito una formula-
mergenza sanitaria in corso. E fermano inoltre il loro atteggiamento di responsabilità. Al tem- zione che, tradotta, vuol dire
positiva è stata la valutazione po stesso segnaliamo la necessità che i pastori possano svol- attendere che Conte "consen-
dell’organismo, che ha recepi- gere la loro attività muovendosi anche tra Regioni diverse». ta" ai fedeli di essere tali», ha af- Per 6 mesi
to il documento. fermato invece la presidente di
È il risultato di una lunga e in- Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. niente tasse
tensa collaborazione tra la Cei, le, alle indicazioni per poter confessioni: l’Assemblea di episcopale. La norma – che ac- d’intesa con la Chiesa cattoli- Per il leader della Lega, Matteo per tavoli su
il ministro dell’Interno Lucia- nuovamente celebrare i fune- Montecitorio ha infatti dato il corpava tre proposte presen- ca e con le altre confessioni re- Salvini, l’ok di Montecitorio è
na Lamorgese e il prefetto Mi- rali a partire da lunedì scorso. via libera a un emendamento tate da Stefano Ceccanti del ligiose, per definire le misure comunque «di buonsenso».
suolo pubblico
chele Di Bari, capo del Dipar- Su tutt’altro fronte, quello par- al cosiddetto "decreto Covid" Partito democratico, Vito De necessarie allo svolgimento Quanto alla data, come detto,
timento per le Libertà civili e lamentare, ieri alla Camera si che permette il ritorno alle ce- Filippo di Italia Viva e Roberto delle funzioni. ormai si attende l’ultima paro- Un’esenzione di sei
l’Immigrazione. Un lavoro è registrata l’approvazione tra- lebrazioni partecipate una vol- Occhiuto di Forza Italia – pre- «Il Parlamento ha segnato un la del presidente del Consiglio mesi dalla tassa di
scrupoloso che aveva già por- sversale alla ripresa delle mes- ta che sarà sancito l’accordo vede proprio l’adozione di punto importante perché la fa- Giuseppe Conte. occupazione del suolo
tato, alla fine del mese di apri- se con i fedeli e dei riti di altre tra l’esecutivo e la Conferenza protocolli sanitari, adottati se 2 sia anche una fase di riaf- © RIPRODUZIONE RISERVATA pubblico per bar e
ristoranti. La misura di
sostegno per un
LE STIME DI PRIMAVERA DELLA COMMISSIONE EUROPEA
Le previsioni settore messo a dura
prova dalla chiusura

L’Ue vede una recessione a valanga Caduta del Pil 2020 prevista per i Paesi Ue
e per i principali Stati del mondo. Cifre in %

Belgio
Germania
-7,2
-6,5
per pandemia è stata
annunciata ieri dal
ministro per il Turismo
e i Beni culturali, Dario
Franceschini, in
Stime dure: Pil Italia a -9,5% e debito al 159%. «Differenze che minano l’eurozona» Estonia
Irlanda
Grecia -9,7
-6,9
-7,9
un’informativa al
Senato: «Ragioniamo
su una norma che
GIOVANNI MARIA DEL RE spetto al 2019». Insomma si Peggio di noi solo la gna (-9,4%); la Francia vede - no vaste incertezze con «ri- Spagna -9,4 esenti bar e ristoranti
Francia -8,2
Bruxelles profilano grandi divergenze, Grecia. Gentiloni: 8,2%, la Germania «solo» - schi eccezionalmente gran-
ITALIA -9,5
dal pagamento della
«sia la recessione, sia la ri- «È la più grande crisi 6,5%. Colpiti i consumi, in- di e al ribasso». «La profon- tassa di occupazione

«L
a più grande re- presa - avverte il commissa- vestimenti, export e soprat- dità dell’impatto - ha ag- Cipro -7,4 di suolo pubblico, per
cessione della rio - saranno disomogenee, i della storia tutto il turismo. Almeno, il so- giunto il vicepresidente del- Lettonia -7,0 sei mesi,
storia dell’Ue». La dati aggregati a livello euro- dell’Unione» stegno dato con la Cig do- la Commissione, Valdis Lituania -7,9 contemporaneamente
Lussemburgo
descrive così il commissario peo nascondono considere- Il deficit salirà vrebbe ridurre l’impatto sul- Dombrovskis - dipenderà
Malta
-5,4 facendo in modo che
all’Economia, Paolo Gentilo- voli differenze fra Paesi». Dif- la disoccupazione, che do- dall’evoluzione della pande- -5,8 per accelerare non
ni, presentando le previsioni ferenze, che «pongono una
all’11%. Nel 2021 vrebbe aumentare "solo" dal mia, dalla nostra capacità di Paesi Bassi -6,8 siano necessarie
economiche di primavera minaccia al mercato unico e crescita in rimbalzo 10% del 2019 all’11,8%. Nel far ripartire in modo sicuro Austria -5,5 autorizzazioni per
pubblicate ieri dalla Com- all’eurozona». Una minaccia al 6,5%, ma a fine 2021, poi, l’Italia dovrebbe a- l’economia». Certo è, dice Portogallo -6,8 questa fase da parte
missione Europea, davvero che «può essere mitigata da anno staremo ancora vere un «rimbalzo» a +6,5%. Gentiloni, che «una diffusio- Slovenia -7,0 dello Stato. Penso in
impressionanti, drammati- una decisiva azione comune «Credo – ha commentato ne prolungata o più grave del Slovacchia -6,7 particolare alle
che come mai prima. europea». Da qui un appello
2 punti sotto rispetto Gentiloni - che le misure del virus produrrebbe una re- Finlandia -6,3 Sovrintendenze. Sono
Con l’Italia come Paese più ai governi e un riferimento al al 2019 governo stiano aiutando ad cessione ancora peggiore», fi- Area Euro -7,7 misure temporanee e
colpito dopo la Grecia. Par- Fondo per la Ripresa che sta andare in questa direzione». no - dicono i tecnici - a -16%. Bulgaria -7,2 reversibili che
tiamo dall’Eurozona: il crol- elaborando la Commissione più interessati di altri, ma Inevitabile è l’impatto sui Rischi al ribasso, ovviamen- Rep. Ceca -6,2 consentiranno di
lo previsto per il 2020 è -7,7% Europea (dovrebbe esser spetta a loro decidere». conti pubblici. Il deficit, che te, anche per l’Italia. «Il debi- Danimarca -5,9 mettere i tavoli
(-7,5% nell’Ue a 27), con però presentato entro maggio), L’Italia, dice il commissario, nel 2019 era sceso all’1,6% del to pubblico elevato e in cre- Croazia -9,1 all’esterno».
un «rimbalzo» di +6,3% con l’auspicio di un via libe- «è stata colpita per prima e Pil, quest’anno schizzerà scita - si legge nel rapporto - Ungheria -7,0
(+6,1% nell’Ue) il prossimo ra a giugno dai leader Ue. con più forza» anche se «l’e- all’11,1%, per poi ridiscen- e una possibile crescita del li- Polonia -4,3
anno. Anche se, avverte Gen- Gentiloni non si è voluto sbi- conomia comincerà la ripre- dere al 5,6%. In impennata il vello di crediti deteriorati nel Romania -6,0
tiloni, «alla fine del 2021 so- lanciare sulle linee di credito sa dalla seconda metà del debito, che passa dal 134,8% settore bancario possono a- Svezia -6,1 Acquisto di
lo Germania, Austria, Croa- "sanitarie" del Mes che do- 2020. Ciononostante, si pre- del 2019 al 158,9% quest’an- vere un impatto sulle condi-
zia, Slovacchia e Polonia do- vrebbero essere varate do- vede che la ripresa italiana no, in discesa poi al 153,6% il zioni di finanziamento» (i
EU
Regno Unito
-7,4
-8,3
mascherine,
vrebbero aver recuperato del mani dall’Eurogruppo. «Sa- prenderà più tempo che ne- prossimo. Rispetto al 116,5% tassi sui titoli di Stato). A fre- Cina 1,0 detrazione
tutto i livelli economici del ranno un’opportunità per gli gli altri Paesi». Ecco i nume- della Francia, al 115,6% del- nare l’economia potrebbe
quarto trimestre 2019», men- Stati membri», si è limitato a ri: nel 2020 il Pil crollerà di - la Spagna e, soprattutto, al essere anche la prudenza dei
Giappone -5,0 fiscale 19%
Usa -6,5
tre «i livelli economici di Ita- dire, spiegando che i Paesi 9,5% (-18% nel primo seme- 75,6% della Germania. consumatori e un ristagno MONDO -3,5
lia, Spagna e Olanda dovreb- che devono affrontare «alti stre). Peggio solo la Grecia (- Il problema è, dice Gentiloni, del mercato del lavoro. L’acquisto di
bero restare sotto il 2% ri- interessi potrebbero essere 9,7%), mentre vicina è la Spa- che per tutta l’Europa ci so- © RIPRODUZIONE RISERVATA Fonte: Commissione Ue mascherine per la
protezione individuale
dà diritto allo sconto
INTERVISTA ALL’ECONOMISTA DELLA LUISS, GIUSEPPE DI TARANTO del 19% in
dichiarazione dei

«Il Patto di stabilità deve cambiare. I debiti saliranno ma no ritorni all’austerità» redditi, come spesa
sanitarie, se si tratta
di dispositivi medici
PIETRO SACCÒ Ci dobbiamo preparare a una tratta- cipio di proporzionalità, ma dob- È tornata l’idea di “lavorare meno, con marcatura Ce. Lo
Milano tiva per riformare il Patto di stabilità? biamo ricordare che l’Italia dà alla lavorare tutti”. Può funzionare? precisa l’Agenzia
Ci sono stati tanti tentativi di rifor- Ue più di quanto riceve. Da anni. Il Potrebbe funzionare, ma non farei delle Entrate in una

L’
economia italiana po- mare il Patto, ma non si è mai arriva- problema è che dalla Germania, molti cambiamenti nel mondo del circolare sulle misure
trebbe andare anche peg- ti a cambiarlo. Nel negoziato che ha dall’Olanda e dagli altri Stati del lavoro. Abbiamo abbondanza di e- dei decreti anti-
gio del già brutto scenario portato al Trattato di Maastricht, il Nord c’è oggi una totale mancanza sempi di iniziative che non hanno coronavirus. Lo
prospettato dalle previsioni euro- ministro Guido Carli aveva ottenuto di solidarietà. Non vogliono nem- funzionato, penso al reddito di cit- scontrino o la fattura
pee. «Quel +6,5% per il 2021 mi sem- un principio di flessibilità dei para- meno accettare la proposta del Re- tadinanza, che era un’idea buona ma di acquisto devono
bra un rimbalzo esagerato, io sono metri che poi la Germania ha elimi- covery Fund, che non riguarda il de- ha creato problemi nella sua attua- indicare il soggetto
meno ottimista» confessa Giuseppe nato. Così ci troviamo con i rigidi li- bito passato ma quello da fare oggi zione. Spesso in Italia il problema che sostiene la spesa
Di Taranto, professore emerito di miti sul deficit al 3% e il debito al 60%, per investire sul futuro di tutta l’Ue. non sono le regole, ma la loro appli- e la conformità del
Storia economica dell’università calcolati tra l’altro secondo basi teo- Senza solidarietà non usciremo mai cazione. dispositivo. Più
Luiss Guido Carli. riche molto deboli. Per com’è adesso, da questa situazione. In che modo queste settimane di semplice anche la
Che cosa la preoccupa di più? il Patto di stabilità avvantaggia alcu- Per fare ripartire le imprese italiane paura per la pandemia peseranno detrazione per le
Mi preoccupa il ritorno al Patto di sta- ni Stati e ne penalizza altri, a partire «Prima o poi la Ue chiederà serviranno aiuti a fondi perduto? sulla ripresa dell’attività economica? donazioni a
bilità. Adesso l’attenzione è tutta sul dall’Italia. il rientro, è un problema che Sì, servono per rilanciare le imprese, C’è molta paura e, da economisti, Protezione Civile e
Mes, sul Sure e sul Recovery Fund, ma Possibile immaginare un negoziato si sta molto sottovalutando. il piccolo commercio, le partite Iva. sappiamo che nell’incertezza la po- conti dedicati
in questi mesi in tutta Europa stan- sulle regole contabili della zona eu- Dobbiamo sapere che questi inter- polazione tende a risparmiare di più all’emergenza:
no esplodendo i deficit e i debiti pub- ro, considerato il clima litigioso di La sentenza dell’Alta Corte venti aumenteranno il nostro debi- e spendere di meno. Questa dina- bastano estratto
blici. Il debito italiano secondo le queste settimane? tedesca? Niente di nuovo...» to, ma è un rischio che dobbiamo cor- mica rischia di durare a lungo può conto o ricevuta per
nuove stime arriverà a un passo dal La trattativa sarà molto difficile, si ar- rere. Altrimenti rischiamo di perdere essere ancora più forte in Italia: sia- avere diritto alla
160% del Pil. A un certo punto, a e- riverà a cambiare le regole soltanto Bce non lascia ben sperare... altre aziende: già negli anni dell’au- mo tradizionalmente un popolo di detrazione. Il premier
mergenza rientrata, l’Ue chiederà il se la Germania sarà colpita da una Ci meravigliamo di quella senten- sterità molte imprese italiane sono risparmiatori. In questo momento Conte ieri ha
rientro nei parametri europei e per crisi peggiore di quella del resto del- za, ma non c’è niente di nuovo, per- state comprate dall’estero e in questi una dinamica di questo tipo avreb- annunciato che «alle
l’Italia si rischia un’altra terribile au- la zona euro. Allora sarà suo interes- ché il ricorso era stato presentato giorni ho sentito di albergatori che ri- be però effetti negativi sulla nostra e- famiglie bisognose le
sterità. È un problema che si sta mol- se accettare maggiore flessibilità. più di quattro anni fa alla Corte di cevono da investitori stranieri offer- conomia. mascherine saranno
to sottovalutando. L’affondo della Corte tedesca sulla giustizia europea. Si chiede un prin- te al ribasso per vendere tutto. © RIPRODUZIONE RISERVATA date gratuitamente».
Giovedì 7 maggio 2020 PRIMO PIANO 7

Coronavirus:
la politica
Boss scarcerati, Bonafede annuncia
un decreto per riportarli in cella
rano già note al ministero dal 9 ta al Dap, ovviamente, mi ha fat- svolgerli» e le «ricadute che le con favore l’iniziativa di Bona- proprio ministro, fanno corona GIUSTIZIA
GIANNI SANTAMARIA
giugno 2018 «e quindi ben pri- to pensare». Di Matteo spiega dichiarazioni, anche per la for- fede di rivedere il dossier: «È posizioni diversificate nella

I
l ministro della Giustizia ma di ogni interlocuzione con poi di aver fatto le rivelazioni in ma in cui sono rese, possono a- un’ottima soluzione individua- maggioranza. Con il Pd che so-
Alfonso Bonafede rivendi- il diretto interessato». Bonafede questo momento, telefonando vere nel dibattito pubblico e nei re spiragli in cui almeno i più stiene Bonafede insieme ai big Il ministro alla
ca la sua «discrezionalità» ribadisce poi la ricostruzione a “Non è l’Arena”, perché ha rapporti tra le istituzioni». pericolosi possano rientrare nel del M5s (all’interno del quale Camera rivendica
nella scelta del direttore del già fornita: per il pm palermi- sentito fare il suo nome in tra- I boss e i trafficanti di droga u- carcere». sarebbero in azione “pontieri” nuovamente la
Dap, sia nel 2018, sia per la scel- tano della presunta "trattativa smissione in connessione alle sciti dal carcere, perché malati Il clamoroso scontro tra un mi- per ricucire lo strappo). Mentre
ta recente di Dino Petralia, e an- Stato–mafia" il ministro avreb- vicende di questi giorni. A Di e a rischio di contrarre il coro- nistro e un togato del Csm con- Iv non manca di pungolare il scelta di Petralia
nuncia che è in preparazione be preferito optare per la Dire- Matteo arriva, però, una “tirata navirus, sono 376, stando a u- tinua ad agitare la politica sul Guardasigilli. Il centrodestra al Dap. Ma Di
un decreto legge che «permet- zione degli Affari penali, da lui d’orecchie” dall’Anm. L’asso- na lista riservata pubblicata ie- nervo, sempre scoperto, giusti- continua a chiederne le dimis- Matteo conferma
terà ai giudici, alla luce del nuo- però rifiutata. Di Matteo, inter- ciazione dei magistrati, pur non ri sempre da la Repubblica. L’e- zia–carceri–mafia. Il clima è in- sioni. In particolare Lega e Fdi.
vo quadro sanitario, di rivalu- vistato da la Repubblica, ha te- nominandolo, ricorda alle to- lenco sarebbe stato reso noto candescente. Prova ne è il bru- Fi, pur non lesinando critiche,
la sua versione.
tare l’attuale persistenza dei nuto il punto. Dopo il rifiuto, ri- ghe che «ferma la libertà di co- alla commissione parlamenta- sio che si è levato nell’emiciclo, resta defilata sulla mozione di L’Anm: le toghe
presupposti per le scarcerazio- corda, «gli dico di non tenermi municazione e manifestazione re Antimafia solo una settima- quando Bonafede ha espresso sfiducia individuale preparata si esprimano
ni dei detenuti di alta sicurezza più presente per alcun incari- del pensiero, è sempre dovero- na fa. Il procuratore nazionale la sua «massima determinazio- dal Carroccio. Il partito di Gior- «con equilibrio
e al 41 bis». In un movimenta- co, lui ribatte che per gli Affari so esprimersi con equilibrio e antimafia Federico Cafiero De ne» nella lotta alla criminalità gia Meloni invita a riflettere,
to question time alla Camera, il penali “non c’è nessun dissen- misura». Inoltre vanno valuta- Raho ha detto di essere rimasto organizzata. All’imbarazzo dei 5 preferendo che la mozione sia
e misura» e nelle
Guardasigilli ha risposto in un so o mancato gradimento che te «con rigore l’opportunità di «sorpreso» nell’apprendere del- stelle, divisi tra la solidarietà a unitaria. sedi opportune
colpo solo alle polemiche sol- tenga”. Una frase che, se riferi- interventi pubblici e le sedi ove le scarcerazioni. E ora saluta un pm ritenuto vicino o a un © RIPRODUZIONE RISERVATA

levate nei giorni scorsi sulla


scarcerazione dei boss, che
hanno prodotto l’avvicenda- DOPO L’ALLARME DI «OSSIGENO»
mento alla guida del Diparti-
mento dell’amministrazione Carcere ai giornalisti, Consiglio d’Europa
penitenziaria tra Francesco Ba-
sentini e Petralia. E a quelle se- attende chiarimenti sulla norma italiana Allo studio
guite alle dichiarazioni del con-
sigliere del Csm Nino Di Matteo, Il Consiglio d’Europa attende dall’Italia spiegazioni sulla bonus bici
che in un’intervista televisiva ha volontà di mantenere la pena detentiva di 6 anni per i gior- e monopattini
parlato di una proposta ricevu- nalisti che incorrano nel reato di diffamazione. A determi-
ta da Bonafede di dirigere il Dap nare l’attenzione per le vicende italiane – fa sapere “Ossi-
fino a 500 euro
nel 2018, poi ritirata perché il geno per l’informazione”, osservatorio di Fnsi e Odg sugli
Guardasigilli si sarebbe fatto abusi a danno dei cronisti – è unalertformulato dall’Asso- Il governo in
condizionare dalle reazioni ne- ciazione dei giornalisti europei e appena pubblicato sulla un’emergenza senza
gative di boss intercettati in car- “Piattaforma per la protezione del giornalismo e la sicu- precedenti per il
cere. rezza dei giornalisti” del Consiglio d’Europa. L’alert pren- Paese incentiva con
«Non vi fu alcuna “interferen- de posizione sulmemorandumdepositato in marzo dal- un bonus fino a 500
za”, diretta o indiretta», ha det- l’Avvocatura dello Stato presso la Corte Costituzionale, euro l’uso della
to ieri Bonafede, rispondendo a che – se non fosse intervenuta l’emergenza Covid – in a- bicicletta, ma pure dei
un’interrogazione di Forza Ita- prile avrebbe dovuto pronunciarsi sulla legittimità del car- monopattini, per
lia. Anche sulla recente nomina cere. L’atto ne afferma, infatti, la legittimità. Segnando, a muoversi in città
di Petralia, prosegue il Guarda- giudizio di alcuni, un passo indietro rispetto agli impegni senza pericolo di
sigilli «ho seguito mie valuta- assunti dall’Italia in Parlamento e in sede internazionale. infettarsi. «È allo
zioni personali nella scelta, la La segnalazione è stata inserita sulla Piattaforma come studio e in dirittura
cui discrezionalità rivendico. O- preallarme di minaccia alla libertà di stampa di secondo li- d’arrivo il
gni altra ipotesi o illazione co- vello, proveniente da un organismo dello Stato. L’Odg e l’as- riconoscimento di un
struita in questi giorni da alcu- sociazione “Ossigeno”, si legge nell’alert, protestano per- buono di mobilità
ne forze politiche, è del tutto ché «la prospettiva di ulteriori ritardi ha un effetto ragge- alternativa, per i
campata in aria». Perché, spie- lante sul lavoro dei giornalisti e lascia senza adeguata pro- residenti nelle città
ga riguardo al caso Di Matteo, le tezione legale il loro diritto alla libertà di espressione». metropolitane e aree
dichiarazioni di alcuni boss e- urbane con più di
50.000 abitanti, fino ad
un massimo di 500
SI INFITTISCONO LE SPINTE PER LA RIPRESA DELLE ATTIVITÀ. LA LOMBARDIA CHIEDE L’OK PURE AI NEGOZI "NON ALIMENTARI" euro per l’acquisto di

Governo pronto a riaperture anticipate


biciclette, anche a
pedalata assistita,
nonché di veicoli per
la mobilità personale a
propulsione

Barbieri e bar, corsa per il via libera il 18 prevalentemente


elettrica, e
monopattini», ha
annunciato la ministra
DANIELA FASSINI to Piemonte dove il governatore Al- spalmare l’orario di punta sui mez- tazione della curva epidemiologica. delle Infrastrutture e
berto Cirio (alle prese con numeri zi di trasporto. Anche il Veneto, con Sempre per il 18, invece, l’Umbria timana prossima parrucchieri, ri- dei Trasporti, Paola De

P
arrucchieri, bar e ristoranti epidemiologici importanti, ndr) il governatore Luca Zaia che «vor- vorrebbe poter riaprire ristoranti e storanti e bar. Il 25 maggio è inve- Micheli, in audizione
potrebbero riaprire prima: sottolinea che «la ripartenza può e rebbe aprire tutto» (a partire dalle bar. Per il 25 maggio, la richiesta ri- ce la data fissata per la riapertura alla Commissione
già il 18 maggio anzichè a- deve convivere con la prudenza». spiagge anche prima di giugno), ri- guarda i centri estetici e i parruc- degli alberghi. Al Sud, la Puglia po- Bar aperti Trasporti della
spettare fine mese. Ovviamente so- Più restrittiva del Dpcm, a Torino la spetterà il calendario del governo, chieri; mentre il 1° giugno potrebbe trebbe valutare un’apertura antici- ma solo Camera circa le
lo in alcune regioni, dove l’epide- delibera regionale non prevede, ad con la richiesta però di valutare un essere la volta delle attività di "turi- pata di tutti i negozi già l’11 mag- con ricadute da
mia rallenta e i numeri sono rassi- esempio, il servizio di asporto di bar piano di transizione. smo alternativo", quindi agriturismi, gio, come in sardegna. La vera ri- servizio coronavirus sul
curanti. Il quadro è ancora confu- e ristoranti (avverrà da lunedì pros- La Toscana vuole anticipare le aper- bed and breakfast e campeggi, e l’8 partenza della Campania sarà in- d’asporto settore dei trasporti.
so ma ieri sia il presidente del Con- simo). In Lombardia, il governato- ture: con alcuni negozi già da lunedì giugno, infine, gli ambulanti. vece il 18 maggio, con la riapertura La ministra ha
siglio, Giuseppe Conte, sia il mini- re Attilio Fontana al momento sem- e a seguire, il 18, bar e ristoranti. La Ma c’è l’Alto Adige che accelera la di tutti i negozi (anche bar e risto- precisato che il bonus
stro degli Affari regionali, France- bra non voler annunciare possibili Liguria, da una parte vorrebbe ac- "fase 2": la via altoatesina passa da ranti), come in Sicilia. La Calabria sarà «erga omnes»,
sco Boccia hanno fatto intendere riaperture con un calendario di- celerare sulla riapertura di bar e ri- una legge che approderà oggi al scalda i motori - dopo averli acce- per cui non sarà
che alcune attività in alcune regio- verso da quello del governo, ma storanti (magari in piazze aperte de- consiglio provinciale di Bolzano si in anticipo lo scorso 30 aprile, n- legato a parametri di
ni potrebbero avere il via libera pri- chiede a Roma di poter aprire i ne- dicate al "food") dall’altra mostra più con riapertura subito delle attività dr - l’11 potrebbero ripartire tutti i reddito e disponibile a
ma del previsto. «Dal governo non gozi non alimentari (dal prossimo cautela, anteponendo nelle prossi- commerciali e produttive nei set- bar, i ristoranti e gli agriturismo. tutti quelli che ne
c’è alcuna volontà di protrarre que- 18 maggio) alle 11 della mattina per me due settimane, un’attenta valu- tori industria e artigianato. Da set- © RIPRODUZIONE RISERVATA faranno richiesta. Il
sto lockdown residuo – ha antici- provvedimento è in
pato Conte, riferendosi alle attività fase di elaborazione
commerciali –. Se c’è la possibilità L’INIZIATIVA DI WELFARE TERRITORIALE DI EDENRED col ministro
di anticipare qualche data, possia- dell’Ambiente Sergio
mo anche valutare delle aperture
ulteriori». Filtra ottimismo su nuo-
vi allentamenti anche dalle parole
«Ricarichiamo il bonus spesa dei Comuni per chi non ce la fa» Costa, ha aggiunto De
Micheli, snocciolando
anche alcuni dati con
del ministro Boccia, nelle ultime GIANCARLO SALEMI buoni: in questo modo allarghiamo la rantisce la certezza del suo utilizzo so- la mobilità sostenibile. «Su questo ul- l’avvio della
settimane alle prese con "fughe in platea dei beneficiari». Ad oggi 116 am- lo per l’acquisto di generi alimentari di timo aspetto si tratta di replicare quan- cosiddetta fase 2, che

«A
avanti" e malumori da Nord a Sud bbiamo subito pensato a ministrazioni, tra cui Roma, Genova, prima necessità». In più Edenred oltre to già si fa in Francia o in Belgio – sug- ha visto circa tre
Italia. «L’Inail sta preparando le li- come potessimo venire Bari hanno scelto Edenred che in Ita- al ticket cartaceo ha sviluppato un’ap- gerisce l’ad – defiscalizzare quanto vie- milioni di persone in
nee guida per i parrucchieri, gli e- incontro alle famiglie più lia conta 650 dipendenti, circa 90mila plicazione sul cellulare e «il 35% dei ne destinato alla mobilità sostenibile movimento col 10% di
stetisti, i negozi al dettaglio perchè bisognose, mettendo da parte anche aziende clienti che generano a sua vol- cittadini utilizza i buoni digitali» spie- fino a 1.000 euro, una somma che rie- questi sui mezzi
chi va in quell’esercizio deve esse- il profitto e offrendo la nostra compe- ta un network di esercenti superiore ga Palermo promuovendo così «una sce a coprire i bisogni di una famiglia pubblici.
re sicuro di non essere esposto al tenza». Luca Palermo, amministrato- alle 120mila unità. Il buono pasto in- cultura cashless e una digitalizzazio- intera». In pratica sia le aziende che i Un incentivo
contagio – ha spiegato – Noi non re delegato in Italia di Edenred, mul- fatti viene scelto dalle amministrazio- ne del sistema Paese» oltre a «favorire dipendenti, così come avviene per al- all’acquisto di
solo ci siamo, ma stiamo correndo tinazionale francese leader nelle solu- ni in quanto è uno strumento già no- una maggiore tracciabilità delle tran- cuni servizi di welfare aziendale, non biciclette era stato
tanto e lo stiamo facendo per te- zioni per le imprese nell’ambito degli to, utilizzato dalle famiglie presso la sazioni». pagherebbero imposte per l’acquisto previsto dal Bonus
nerli in sicurezza». Si va quindi ver- employee benefits e del welfare a- grande distribuzione. Forte di questa esperienza l’azienda di biciclette o monopattini elettrici. Mobilità inserito nel
so la "differenziazione territoriale" ziendale, con un volume d’affari, a li- «Il buono spesa, in quanto titolo di le- ha avanzato delle proposte anche sul- «Anche per il bonus per turismo – ag- Decreto Clima,
(dal 18 maggio, non prima, sottoli- vello mondiale di oltre 31 miliardi di gittimazione prefinalizzato – prosegue le nuove misure che il governo do- giunge Palermo – si dovrebbe pensa- informalmente detto
nea Boccia, ndr) che farà seguito a euro (per intenderci hanno inventato Palermo – a differenza del denaro, ga- vrebbe varare sia per il turismo che per re a dei voucher, con una tassazione bonus rottamazione
una "valutazione scientifica". il Ticket Restaurant e la Carta carbu- più bassa, mai superiore al 10%, spen- auto e moto, arrivato
Già oggi, intanto è previsto un altro rante) spiega così l’impegno a mag- L’Ad in Italia, Luca dibili solo nel territorio italiano e i cui in Gazzetta Ufficiale
incontro Stato-Regioni dove ognu- giorare del 20% il valore dei buoni che Palermo: per ogni 100 euro beneficiari sarebbero i cittadini italia- alla fine dell’anno
no, in ordine sparso, porterà le ri- i Comuni stanno destinando alle fa- acquistati dalle ni che li utilizzerebbero solo con ope- scorso. Ma per
chieste del proprio territorio. Dal- sce più deboli. Parliamo dei 400 mi- ratori turistici attivi nel Paese». È chia- chiedere il bonus
l’Emilia Romagna che spinge per a- lioni di euro che il governo ha desti- amministrazioni, ro che occorre evitare di sprecare le occorre aspettare il
prire prima (mentre a Ferrara il pre- nato a misure urgenti di solidarietà a- aggiungiamo il 20% poche risorse pubbliche con interventi decreto attuativo che
fetto ha bloccato l’ordinanza di ria- limentare. rispetto al valore totale, a pioggia. «La ripartenza va costruita finora non è stato
pertura di esercizi commerciali non «Per ogni 100 euro di buoni spesa ac- con soluzioni mirate attraverso in- possibile fare a causa
alimentari dall’11 maggio firmata quistati dal Comune, noi aggiungia-
allargando la platea dei centivi veri che generano consumi». dell’emergenza
dal sindaco Alan Fabbri) al più cau- mo il 20% rispetto al valore totale dei beneficiari © RIPRODUZIONE RISERVATA coronavirus.
8 PRIMO PIANO Giovedì 7 maggio 2020

Coronavirus:
l’altra faccia
Mafia, le mani sulla ripartenza
Nel Mezzogiorno cresce l’allarme da parte di chi sta sul territorio per la concorrenza crescente delle cosche
«Non possiamo permettere che, in assenza dello Stato, diventino un’alternativa affidabile per il popolo»
IN SICILIA IN CAMPANIA LA SITUAZIONE
La società civile si ribella: Il parroco di Scampia: Nell’isola
molte critiche
«Se la Regione è inefficiente, «La camorra è in agguato, al governatore
Musumeci:
si aprono spazi per i clan» sa come garantire servizi» le pratiche per la
cassa integrazione
rigido, in cui le pratiche vanno ca- momento del genere».
sono bloccate.
ALESSANDRA TURRISI ANTONIO AVERAIMO
Palermo ricate singolarmente, mentre è in Napoli L’allarme è stato lanciato sabato La replica:
arrivo un nuovo programma ca- scorso dal cardinale Sepe nella faremo chiarezza.

B «C Nel Napoletano,
loccata la cassa integrazio- pace di esaminare anche 50 i- ome esiste la rete del- celebrazione eucaristica in me-
ne in deroga in Sicilia, pa- stanze contemporaneamente. le Caritas e delle altre moria della traslazione del cor-
ralizzata dall’inadeguatez- Ma la gravità di quanto sta acca- realtà ecclesiali im- po del santo patrono Gennaro
preti preoccupati
za della piattaforma informatica, dendo viene rilanciata da una let- pegnate a intercettare i bisogno- dal luogo del suo martirio, nei per le lusinghe
dall’inefficienza della pubblica tera-appello al governatore Mu- si, così esiste quella della camor- pressi di Pozzuoli, alle catacom- della malavita
amministrazione e dalle polemi- sumeci e ai presidenti delle com- ra pronta ad agganciare le perso- be che poi avrebbero preso il suo
che. Solo 4mila le pratiche ana- missioni Antimafia nazionale e re- ne più in difficoltà per farne pro- nome, nella quale è avvenuto il
lizzate dai 132 dipendenti regio- gionale, rispettivamente Nicola prie prede». A parlare è don Fran- miracolo della liquefazione del
nali destinati al caricamento del- Morra e Claudio Fava, firmata da cesco Minervino, parroco della sangue atteso ogni anno dai na-
le 37mila richieste delle imprese, una ventina di imprese sociali e chiesa della Resurrezione a poletani. «Il cardinale, che fece il
che riguardano 139mila lavora- associazioni siciliane. Da Libera Scampia. La sua è la parrocchia suo ingresso in città proprio a
tori sull’orlo della disperazione, ad Addiopizzo, da Moltivolti al Ce- storica del quartiere, quella nel- Scampia, lo ha ribadito sabato,
senza stipendio né sussidio. Con sie, questi esponenti della società la quale per tanti anni ha svolto ricordando i quartieri della città Buoni spesa,
il rischio, paventato da una fetta civile lanciano l’allarme sul rischio il suo ministero don Vittorio Si- più a rischio e quanto la camor-
della società civile, che anche concreto che la mafia possa ap- ciliani, scomparso la domenica ra sia brava a far fortuna in pe- prime truffe
questo "vuoto" possa prestare il profittare della situazione di bi- delle Palme. Come altri sacerdo- riodi come questo. L’ha parago- E i Comuni
fianco a infiltrazioni mafiose. U- sogno dilagante e di questi ritar- ti napoletani, lo stesso cardinale nata a un virus capace di conta-
na situazione limite su cui si in- di istituzionali. Si tratta di giova- Crescenzio Sepe e il parroco del giare la compagine civile della co-
fanno da sé
nesta la misteriosa proposta di ni che hanno «scelto di restare e Parco Verde di Caivano, don munità cittadina, chiedendo al-
accordo tra Re- di investire nella Maurizio Patriciello, don France- le istituzioni di fare in fretta: la Hanno cercato di
gione e alcuni Addiopizzo, Libera nostra terra per sco ha fatto sen- camorra infatti è pagare una spesa di
sindacati per as- e altre associazioni dimostrare quan- tire la sua voce Don Francesco molto più rapida circa 100 euro in un
segnare un bo- scrivono al to fosse possibile sul rischio che la Minervino: della nostra bu- supermercato di
nus di 10 euro a sconfiggere vec- camorra possa come nel 1980, la fase rocrazia». Pavia, utilizzando
pratica per altri presidente siciliano chi sistemi clien- trarre vantaggio Come il suo arci- quattro buoni spesa
100 impiegati da (citando le parole telari – scrivono – dall’emergenza successiva sarà la più vescovo, don digitali rilasciati dal
destinare alla ta- del generale Attraverso le no- Sopra: a Palermo, la protesta di una gelateria coronavirus. delicata. Dobbiamo Francesco teme Comune. Ma gli stessi
sk-force necessa- stre piccole im- del Foro Italico contro i ritardi dello Stato. «Come nel dopo combattere contro che la criminalità buoni erano già stati
ria per recupera-
Dalla Chiesa). prese e organiz- Sotto: protesta antigovernativa dei terremoto del organizzata rie- usati in precedenza in
re il ritardo nel E all’Ars salta zazioni abbiamo commercianti di Napoli per le politiche decise 1980, la fase suc-
una mentalità sca a inserirsi at- un altro centro
caricamento del- subito una testa assunto centi- nella "fase due"/ Fotogramma, Ansa cessiva è più de- sbagliata traverso la pro- commerciale. La
le richieste, per naia di giovani e licata dell’emer- pria rete di emis- coppia che si era
un budget totale di 300mila euro. meno giovani. Diritti e legalità, va- genza stessa – spiega il parroco sari nella gestione degli aiuti pre- presentata alla cassa
Ipotesi che ha scatenato una va- lori che abbiamo in questi anni della Resurrezione –. È in queste disposti dal governo. «Più che per (un cittadino di origine
langa di critiche da ogni parte po- trasmesso fino allo sfinimento al- situazioni che chi è ricco tende il cosiddetto "pacco", tanta gen- nigeriana di 35 anni e
litica, imbarazzo da parte del go- le migliaia di giovani incontrati a ad arricchirsi ancor di più e chi è te viene da noi per avere notizie una sua connazionale
verno regionale e l’annuncio del cui abbiamo raccontato un’alter- povero diventa sempre più po- su come ricevere i bonus e gli al- di 40, entrambi
ministero della Pubblica ammi- nativa possibile. Ora ci sembrano vero». Un rischio ancor maggio- tri aiuti. La camorra è molto bra- residenti
nistrazione, Fabiana Dadone, del- però parole che non trovano ri- re in questo quartiere all’estrema va a intercettare questo bisogno: regolarmente in città)
l’invio di ispettori del Diparti- scontro, spazzate via dalla cla- periferia di Napoli con percen- "Non preoccuparti, ti faccio ve- ha cercato di
mento della Funzione pubblica morosa inefficienza di una mac- tuali di disoccupazione che si ag- dere io come fare…". Devo dire giustificarsi. Gli
per avere chiarimenti. china regionale che, in piena fase girano intorno al 70 per cento, che il reddito di cittadinanza sta addetti del
Una vicenda paradossale che ha due dell’emergenza Covid-19, co- noto per le cronache criminali e aiutando molto in questa fase e supermercato però
già fatto saltare la prima testa, stringe alla fame i nostri e altre de- per la serie tv Gomorra. in generale, fornendo alle fami- hanno avvisato subito
quella del dirigente del Diparti- cine di migliaia di lavoratrici e la- Il grande "vantaggio" che hanno glie un fisso mensile su cui poter i carabinieri, che sono
mento Lavoro della Regione sici- voratori siciliani, ai quali non è in i camorristi e, in generale, chi o- contare». In contesti come Scam- arrivati sul posto e
liana, Giovanni Vindigni, finito grado di garantire il pagamento pera nell’illegalità è disporre di pia, spiega il sacerdote, il confi- hanno denunciato i
nell’occhio del ciclone. Le sue di- della cassa integrazione». Il peri- tanti soldi da mettere in circola- ne fra l’illegalità e la legalità è due per truffa. A
missioni sono arrivate dopo un colo è dietro l’angolo: «Così il sen- zione. Ma la camorra non fa mai sempre molto labile. «Spesso ab- Marsala, invece, nel
colloquio riservato con il presi- so dello Stato come garante dei circolare liquidità senza un tor- biamo difficoltà a far notare an- Trapanese, in
dente della Regione, Nello Musu- diritti rischia di essere messo in naconto. «Voglio precisare una che cose ovvie. Dall’usuraio ci si aggiunta ai buoni
meci, che, d’intesa con l’assesso- discussione e si apre la strada a cosa – dice don Francesco –. Dal può andare anche per il matri- spesa già distribuiti ai
re al Lavoro, Antonio Scavone, le ciò che da sempre in Sicilia si camorrista va o viene intercetta- monio di una figlia. È difficile più bisognosi, da fine
ha accolte. L’incarico ad interim è spaccia per un’alternativa affida- to chi già normalmente è dispo- spiegare all’usuraio stesso che ciò marzo
stato affidato al ragioniere gene- bile e vicina al popolo: la mafia e nibile a ricorrere al suo aiuto e a che sta facendo è immorale. l’Amministrazione
rale Giovanni Bologna. Musume- tutto il suo comparto organizza- quello degli usurai (spesso le due Quando lo faccio notare mi ri- comunale, di
ci annuncia che sui ritardi nelle to» ricordando gli allarmi lancia- figure non coincidono). La ca- spondono: "Padre, ma che sto fa- concerto con la
pratiche per la cassa integrazione ti in queste settimane anche dal- morra punta soprattutto a inter- cendo di male? Aiuto le perso- Fondazione San Vito
«occorrerà fare chiarezza. Per que- la Procura nazionale antimafia. cettare quelli che in un certo sen- ne...". Oltre alla camorra stessa Onlus (braccio
sta ragione con l’assessore Scavo- Da qui la richiesta con le parole so sono più "predisposti". Ciò av- va combattuta la mentalità ca- operativo della
ne abbiamo avviato un’indagine del generale Carlo Alberto Dalla viene sempre nella logica morristica diffusa nel quartiere". Caritas), ha erogato
interna e stiamo verificando, al Chiesa: «Lo Stato dia come dirit- dell’"altro Stato": lo Stato non mi C’è un aspetto della lotta all’ille- migliaia di pacchi
tempo stesso, la quantità e la qua- to ciò che la mafia dà come favo- tutela, non mi assiste. La camor- galità a cui il parroco di Scampia spesa a tantissime
lità del lavoro prodotto in questi re». Un allarme che, dice Claudio ra invece mi garantisce aiuto e tiene molto: «La risposta dev’es- persone in difficoltà
dieci giorni dai dipendenti collo- Fava, «non può che vederci total- servizi. Chiaro che in un’ottica si- sere comunitaria, sempre. È co- economica. Dal 17
cati in "lavoro agile"». Pare che mente concordi e che non deve mile diventa necessaria la pre- sì che batti la cultura camorristi- aprile, data di inizio
l’intoppo principale sia causato cadere nel vuoto». senza maggiore delle istituzioni ca, anche ora». della nuova modalità
dall’utilizzo di un software troppo ©RIPRODUZIONE RISERVATA nel quartiere, specialmente in un © RIPRODUZIONE RISERVATA di distribuzione a
oggi, sono stati
distribuiti pacchi
L’APPELLO spesa a 600 famiglie.
Sono invece stati

Umbria, è un’emergenza nell’emergenza. «Prendete decisioni al più presto» revocati, a Milano, i


buoni spesa a chi vive
in alloggi precari o in
FRANCESCO CARLINI questo è ben cosciente la Chiesa e il montagne. Da queste zone terremo- commissario straordinario in meno di strutture di
Spoleto suo pastore che in questo tempo di tate – conclude il vescovo – voglio lan- quattro anni, pochi giorni fa ha in- accoglienza. Secondo
pandemia ha manifestato maggiore ciare un grido di allarme di aiuto: chi contrato in videoconferenza i vescovi i criteri del Comune

U
n appello accorato al premier sollecitudine, vicinanza e condivisio- deve prendere le decisioni abbia fi- rappresentanti delle quattro Regioni del capoluogo
Giuseppe Conte a non di- ne ai terremotati. «Non posso na- nalmente il coraggio di farlo, perché del cratere: il cardinale Giuseppe Pe- lombardo (al quale
menticare le popolazioni del scondere – ha affermato Boccardo – quasi quattro anni di attesa sono tan- trocchi de L’Aquila per l’Abruzzo; sono stati destinati
Centro Italia colpite nel 2016 da vio- di aver provato un sentimento di a- ti». Dall’avvio della "fase 2" del coro- monsignor Domenico Pompili di Rie- 5,8 milioni di euro)
lente scosse di terremoto che hanno marezza e di delusione quando il pre- navirus, in Valnerina sono ripartiti u- ti per il Lazio; monsignor Renato Boc- oltre che povere
causato la morte di quasi trecento per- mier Conte, a Genova per il varo del- na ventina di cantieri di abitazioni pri- cardo di Spoleto-Norcia per l’Umbria; queste famiglie
sone, la distruzione del patrimonio ar- l’ultima campata del nuovo Ponte, ha vate; quelli per i monumenti pubbli- monsignor Rocco Pennacchio per le devono essere, infatti,
tistico e delle case private, lo sfalda- dichiarato che lo Stato non ha mai ab- La Messa celebrata a Campi di Norcia ci, dicono, partiranno a breve (non c’è Marche. Era presente anche il segre- residenti e avere una
mento delle relazioni sociali e la crisi bandonato Genova. Non ho potuto però ancora una data); quello per la fi- tario generale della Conferenza epi- casa di proprietà con
interiore di tanti uomini e donne. É non pensare che anche qui in Valne- ne dello svuotamento delle macerie scopale italiana, monsignor Stefano mutuo ancora attivo
quanto ha fatto l’arcivescovo di Spo- rina, così come nelle zone terremota- L’arcivescovo Boccardo: dalla Basilica di S. Benedetto a Norcia Russo. «Legnini – ha sottolineato Boc- oppure abitare in un
leto-Norcia monsignor Renato Boc- te delle altre Regioni, sono venute tut- i cantieri del dopo-sisma verrà avviato solo quando verranno cardo – ha manifestato grande atten- appartamento in
cardo celebrando Messa nei giorni te le più altre cariche dello Stato a dir- procedono troppo a rilento, assicurate le necessarie misure di si- zione e disponibilità per venire in- affitto. Sono quindi
scorsi, in assenza di fedeli, dinanzi al- ci: non vi lasceremo soli e non vi di- curezza indicate dal governo. Una lu- contro alle difficoltà che noi vescovi esclusi coloro che
le rovine del paese di Campi di Norcia. menticheremo. Sono passati quasi bene la disponibilità del ce in fondo al tunnel, però, è rappre- abbiamo manifestato per la ricostru- vivono nei campi rom,
La gente di Norcia, Cascia, Preci e de- quattro anni, i cantieri procedono a ri- nuovo commissario Legnini sentata dalle quattro ordinanze sulla zione delle chiese, legate per lo più a chi è ospite in
gli altri centri umbri feriti dal sisma, lento, nelle chiese ancora deve termi- semplificazione firmate sabato 2 mag- delle procedure complesse. Abbiamo strutture come
infatti, sta vivendo l’emergenza coro- nare lo sgombero delle macerie, nella re le vittime del crollo del ponte. Ma gio scorso dal commissario straordi- apprezzato l’interesse fattivo e la cor- parrocchie o centri di
navirus accanto a quella post-sisma sola Norcia ancora 1.700 persone so- che cosa possiamo imparare da tutto nario alla ricostruzione Giuseppe Le- dialità del Commissario». Anche la accoglienza o
2016, che trova il suo fulcro nelle pie- no fuori casa. Mi rallegro – prosegue il questo? Che forse la parte delle comu- gnini. La gente, demoralizzata, atten- Chiesa, quindi, attende i primi frutti occupano
ghe di una burocrazia che spesso bloc- presule – per la popolazione di Geno- nicazioni e della finanza è più impor- de i primi frutti. Da parte ecclesiale Le- della ricostruzione post-sisma. abusivamente case
ca anche le pratiche più semplici. E di va, e non possiamo certo dimentica- tante della vita della gente di queste gnini, che ricordiamolo è il quarto © RIPRODUZIONE RISERVATA popolari.
Giovedì 7 maggio 2020 PRIMO PIANO 9

Coronavirus:
i contagi
In Italia più guariti che malati
Col numero record di oltre 8mila dimessi in un giorno la curva dell’epidemia adesso cambia volto
In Lombardia (di nuovo) la metà dei nuovi contagi del Paese. Bufera sul plasma, il ministero frena
VIVIANA DALOISO lo che all’apparenza è un au- Nel Bollettino quotidiano della Protezione civile veva affrontato la questione a colata dal governo – ha pensato IL PUNTO
mento dei nuovi contagi cioè (il partire dall’annuncio dato dal il ministero della Salute, speci-
buone notizie sul fronte della diffusione del virus: Dopo l’annuncio
S
ulla strada della Fase 2, giorno prima erano stati poco primario di Pneumologia dell’o- ficando come «l’uso del plasma
che incontrerà il suo pri- più di mille), corrisponde in per la prima volta il numero degli attualmente spedale Carlo Poma di Mantova, da convalescenti, sebbene at- dell’ospedale
mo decisivo bivio in ter- realtà alla percentuale minima positivi (91.528) viene superato da quello di chi Giuseppe De Donno, sui risul- tualmente oggetto di studio in di Mantova sulle
mini sanitari la settimana pros- di casi su tamponi effettuati dal- ha sconfitto il Covid (93.245). La percentuale di tati eccezionali riscontrati sui diversi Paesi del mondo, Italia
sima (più malati dopo la ria- l’inizio della crisi: 1 ogni 44,5, il pazienti trattati con gli anticor- compresa, non è da considerar- guarigioni grazie
pertura? E quanti? E dove?), 2,2%. Un valore, tanto per farsi contagiati sul numero di tamponi effettuati pi dei guariti: risultati confer- si al momento ancora consoli- all’uso degli
quella di ieri è stata l’ennesima un’idea dell’andamento del scende al minimo: solo il 2%. Impennata inattesa mati in queste ore da numerosi dato perché non sono ancora di- anticorpi, monta
giornata dei record sul fronte contagio, che nel mese di mar- di decessi: 369 in un giorno ospedali non solo lombardi, ma sponibili evidenze scientifiche
la polemica:
dell’epidemia di coronavirus. zo superava il 30%. anche veneti e liguri. Il fatto, robuste sulla sua efficacia e si-
Con un picco di oltre 8mila di- La Lombardia resta, ancora u- però, che non esistano dati curezza, che potranno essere «Servono
messi in un giorno – accentua- na volta, osservata speciale. fettuati, contro i 6mila del gior- rico di malati, con oltre l’80% or- scientifici certi sull’effettiva va- fornite dai risultati dei proto- evidenze
to a dire il vero da un accumu- Con la metà dei nuovi casi regi- no prima, nella nuova linea an- mai dei positivi in isolamento lidità della terapia aveva solle- colli sperimentali in corso». Co- scientifiche».
lo di dati provenienti dalla Lom- strati a livello nazionale (634, a nunciata proprio martedì dal- domiciliare e le terapie intensi- vato un polverone di polemiche me dire, serve cautela. Un invi-
bardia – l’Italia ha infatti assi- cui se ne sono aggiunti 130 ren- l’assessore alla Sanità Giulio ve che vedono liberati altri 90 nella comunità scientifica, a par- to già declinato dal presidente
Fuga in avanti di
stito al sorpasso tanto atteso, dicontati solo ieri dal mese di Gallera sull’intensificazione dei posti (poco più di 1.300 ormai tire dalle critiche del virologo del Veneto, Luca Zaia, che ha in- Zaia: in Veneto
impensabile appena un mese aprile, per un totale di 764) e test sul modello del Veneto. La gli italiani che vi sono ricovera- Roberto Burioni. Ieri a districa- vece annunciato d’essere pron- banca del sangue
fa: ora, nel nostro Paese, ci so- con un’impennata inattesa di capacità di essere tempestivi e ti per Covid), è sulle possibili cu- re l’arrovellata matassa – appe- to a creare una Banca del pla-
no cioè più guariti da Covid che decessi: 222 in un solo giorno, puntuali nella mappatura dei re che si scatena un nuovo ac- santita dalle polemiche politi- sma visti i risultati incoraggian-
malati. Per l’esattezza 93.245 quando martedì erano stati 95. nuovi contagi, d’altronde, sta ceso dibattito, in particolare sul- che del leader della Lega Matteo ti ottenuti dagli ospedali di Ve-
contro i 91.528 attualmente po- Il numero, ovviamente, fa schiz- alla base della gestione della Fa- l’impiego del plasma dei pa- Salvini, convinto che la spri- rona e Padova.
sitivi, che ieri sono crollati di un zare sopra i 300 anche il con- se 2: prima saranno individua- zienti guariti. Già ieri Avvenire a- mentazione lombarda sia osta- © RIPRODUZIONE RISERVATA

altro 7% netto (–6.939). Non è teggio nazionale (369), dopo ti i nuovi casi, più in fretta po-
tutto: dei 64.263 tamponi effet- quasi una settimana di dati più tranno essere circoscritti evi-
tuati ieri lungo lo Stivale, ne so- contenuti. Ma è anche il dato tando seconde ondate. ■ LE PAROLE
no risultati positivi 1.444. Quel- dei tamponi, qui, che tocca ci- E mentre sul fronte degli ospe-
fre record: oltre 14mila quelli ef- dali continua a diminuire il ca-
Lockdown

LA STORIA/1 È il termine inglese

Dall’Africa verso l’Italia


con cui si indica il
protocollo
d’emergenza messo
in atto per impedire
alle persone di

Jaime, è la fine di un incubo lasciare una


determinata area.

Pandemia
FULVIO FULVI lo Stato africano incastrato tra
Camerun e Gabon: qui però non Dichiarata la

L’
arrivo era previsto al- lo hanno potuto curare per l’in- pandemia di Covid-19
le tre della notte scor- sufficienza renale sopraggiunta e numerosi governi
sa a Palermo con un il quadro clinico è precipitato. l’hanno impiegato per
volo dell’Aeronautica militare «Sembrava un normale decorso evitare la diffusione
partito da Malabo. Un viaggio della malattia ma Jaime si è ag- della malattia,
di quasi sette ore in “bioconte- gravato in 48 ore – racconta la bloccando sia lo
nimento”. In Italia Jesus Jaime moglie – e pensare che in Guinea spostamento dei
Mba Obono, cittadino italiano Jesus Jaime Mba Obono Equatoriale sono stati accertati propri cittadini dentro
nato in Guinea Equatoriale, finora solo 500 casi di positività al i confini nazionali sia
malato di Covid-19, intubato e virus». La signora Chiara Benina- bloccando gli ingressi
in condizioni critiche, potrà es- Mba Obono, cittadino ti aveva avviato una sottoscrizio- da Paesi stranieri.
sere salvato. E, anche se i tem- italiano di 49 anni, era ne sulla piattaforma Gofundme Dopo la Cina e la
pi di guarigione saranno lun- in Guinea Equatoriale per organizzare un volo privato Corea del Sud è
ghi, per la sua famiglia la spe- in sicurezza dal Paese dell’Africa toccato a Italia,
ranza si riaccende dopo un in- da gennaio. Malato di centrale in Italia: in tre giorni so- Francia, India, alcuni
cubo durato più di tre mesi. Covid-19, si è aggravato. no stati raccolti, grazie a 1.500 do- stati degli Stati Uniti,
Da Puntaraisi Jesus Jaime verrà Ora, grazie all’impegno natori, 104 mila euro che adesso Malesia e Regno
trasportato all’ospedale “Cer- non servono più allo scopo. «I sol- Unito.
vello”: e in un letto nel reparto
della moglie, sarà curato di torneranno a chi li ha donati
rianimazione subito sottoposto all’ospedale di Palermo ma, se tutti saranno d’accordo, si Rebound
a dialisi. Nella tarda mattina i potrebbero devolvere i fondi alla
medici dovranno verificare la ra Chiara – e mi sono messa a protezione civile». La coppia, con Anche in questo caso
reazione alle prime cure, quin- piangere dalla disperazione, tre figli, è impegnata anche nel viene impiegato un
di sarà possibile stabilire una non sapevo più cosa fare. Non sostegno all’Africa dove ha vissu- termine inglese che
prognosi. Finalmente la moglie reggevo più, ho pianto, e così la to per dieci anni. Le due ragazze significa letteralmente
Chiara Beninati lo potrà rive- segretaria del ministro degli E- sono in affidamento e studiano a "rimbalzo" per
dere, seppure da lontana, a bor- steri Di Maio dopo qualche se- Palermo (una all’Università l’al- spiegare come
do pista, appena atterrato il ve- condo di silenzio mi ha detto: tra allo Scientifico), a loro si è ag- l’epidemia possa, una
livolo, sulla barella coperta dal- “La richiamo io”. Poi mi hanno giunto Riccardo, 6 anni, «ango- volta allentate le
l’involucro anticontaminazio- comunicato che mercoledì (ie- sciato, anche lui, fino a ieri, quan- misure di
ne. «Le nostre intese preghiere, ri, ndr) alle 16 sarebbe partito do si è reso conto che avevo fir- contenimento,
le nostre grida sono state ascol- un aereo da Pratica di Mare per mato tutte le carte per il rientro registrare un nuovo
tate, è stata davvero una grazia» Malabo e che avrebbero ripor- del papà» dice la mamma. aumento di contagi. È
ha commentato. La donna, ca- tato mio marito a casa». Mba era andato a trovare la ma- l’effetto che si vuole
po sala in una clinica privata Jaime Mba Obono, 49 anni, tec- dre e i quattro fratelli a gennaio scongiurare adesso in
della città, in aeroporto è stata nico informatico, dopo i primi nel suo Paese d’origine. Quan- Italia, nonostante i
accompagnata da due agenti sintomi del coronavirus e una do è scoppiata l’epidemia gli è numeri dell’infezione
della polizia municipale, a bor- quarantena di dieci giorni tra- stato consigliato di rimanere lì. siano in forte
do di un’auto di servizio messa scorsa in Guinea, era stato rico- Ma la Guinea ha poi chiuso gli rallentamento e da
a disposizione dal sindaco Leo- verato il 27 aprile per un peggio- aeroporti fino al 15 maggio. E più parti si stia
luca Orlando che gli aveva te- ramento nel reparto terapia in- nel frattempo Mba ha contrat- invocando il
lefonato ieri sera, appena sa- tensiva dell’ospedale “Loeri to la malattia. passaggio a una fase
puto che la situazione diplo- Combà”, nella capitale del picco- © RIPRODUZIONE RISERVATA Il plasma per curare il Covid-19. C’è chi è favorevole e chi no, il dibattito si accende caratterizzata da
matica si era sbloccata e che Jai- meno restrizioni.
me poteva tornare: «Stai sere-
na, ormai è fatta». «Sono allo LA STORIA/2 Spike
stremo delle forze – dice la si-
gnora Chiara –, ho avuto tanta
paura, all’inizio mi sono senti-
ta sola nella mia battaglia ma
I tre gemelli a casa dopo 90 giorni. Festa a Piazza Armerina Con il termine, che
significa "punta" o
"spina", ci si riferisce
poi è arrivata la solidarietà di ANDREA CASSISI genza. Poi qualche settimana in incu- sono unite le preoccupazioni per una trovato sostegno e forza durante la pan- alla proteina peculiare
tanti amici e di gente comune Piazza Armerina (Enna) batrice, le dimissioni della donna dal re- gravidanza apparsa sin dall’inizio trava- demia. «Le misure restrittive ci hanno del Sar-CoV-2 con cui
che neanche conosco di perso- parto di Ostetricia e Ginecologia e l’av- gliata. Proprio per questo «all’inizio e da impedito di andare in ospedale per ve- il virus buca le nostre

A
na, sui social sono stata riem- ffacciati al balcone i vicini di Gra- vento del coronavirus con lo stop alle più parti arrivava la proposta dell’inter- derli. È stato grazie alle videochiamate di cellule riuscendo così
pita di affetto e di sostegni con- ziana e Damiano applaudono i visite. I neo genitori non hanno potuto ruzione. Considerato che i feti si trova- medici e infermieri che abbiamo potu- a penetrarvi e a
creti. Ora posso dire che... bar- neonati Gioele, Gabriele ed E- recarsi all’Umberto I di Enna dove i tre vano in tre sacche differenti, ci era stato to essere “vicini” ai nostri Gioele, Ga- spargere nel nostro
collo ma non crollo. Comunque manuele. Finalmente a casa. Il 19 gen- neonati sono ri- proposto di scegliere briele ed Emanuele. Ogni giorno per un corpo l’infezione. Le
– prosegue – devo ringraziare naio sul portone della palazzina dove la masti in osserva- Erano nati prematuri e se continuare la ge- mese abbiamo atteso che il telefono punte in questione,
soprattutto il dottor Danilo coppia vive, nel quartiere Casalotto, a zione per altre sei sono rimasti in ospedale stazione in modo squillasse per vederli sullo schermo». «E- che al microscopio
Giurdanella, segretario del- Piazza Armerina tre coccarde azzurre a- settimane. E infi- completo», racconta manuele – proseguono – avrebbe dovu- assomigliano più a
l’ambasciata italiana in Came- vevano annunciato la nascita dei fratel- ne, qualche gior- per via del lockdown. la mamma. «Con mio to chiamarsi Nicolò. È quello che ha ri- degli ombrelli, sono
run che si è impegnato fino in lini. Ma il rientro dei gemelli dall’ospe- no fa, l’emozione Papà Damiano e mamma marito non abbiamo schiato più di tutti di non nascere. Quan- anche quelle che
fondo per favorire la partenza dale era stato rallentato dal loro arrivo di rientrare a ca- Graziana hanno trovato mai pensato all’abor- do la speranza si faceva sempre più de- costellano
del mio Jaime, intralciata dalle prematuro. Poco meno di un chilo sa, tutti in ottima nella preghiera la forza to nonostante anche bole, ho promesso al Signore che se a- visivamente i
norme sul blocco dei voli da e quando hanno visto la luce per la prima salute. la mia vita fosse a ri- vesse permesso tutto lo avrei chiamato coronavirus (chiamati
per l’estero». Sono state proprio volta, alla 27esima settimana di gesta- Una storia che ac- durante la pandemia schio. Oggi siamo una Emanuele, “Dio con noi”. E così è stato». così per la loro forma).
le lacrime della donna ad apri- zione, nel giorno del 30esimo com- carezza il miraco- famiglia felice e ren- Ora la coppia aspetta solo che l’emer- Agire sulla proteina in
re i cuori della diplomazia. Mar- pleanno della mamma. Complicanze lo della vita quella di Graziana La Malfa, diamo grazie al Signore per questo do- genza rientri per poter celebrare il bat- questione è l’obiettivo
tedì la svolta. «Ero al telefono hanno reso la gravidanza, poco più di estetista e di Damiano Minolfi, operaio, no. Con l’aiuto dei nonni desideriamo tesimo «nella chiesa di San Filippo dove della maggior parte
con i funzionari della Farnesi- sei mesi, delicata e difficile. Fino al par- anche lui 30 anni. All’inattesa scoperta ora crescere i nostri gemelli ed educarli Dio ha unito il nostro amore». dei vaccini allo studio
na – rivela ad Avvenire la signo- to in sala operatoria con un taglio d’ur- che dentro di lei maturavano tre vite si alla fede». Nella preghiera la coppia ha © RIPRODUZIONE RISERVATA in questo momento.
10 PRIMO PIANO Giovedì 7 maggio 2020

Coronavirus:
lo scenario
L’ultimo duello è sulle paritarie
Italia Viva: più fondi alle scuole non statali. Azzolina in Aula: soluzioni soltanto per i nidi e le materne
La ministra Bonetti: per i più piccoli spazi aperti da giugno, ora tocca al Comitato tecnico-scientifico
PAOLO FERRARIO IL CASO
Botta e risposta
I
l nodo delle scuole pari-
tarie apre un ulteriore tra la titolare
fronte nella maggioranza dell’Istruzione e
di governo. Le famiglie sono
in forte difficoltà nel paga- il deputato di Iv
mento delle rette e la possibi- Toccafondi, che
lità di sostenere economica- avverte: «Se
mente gli istituti non statali
divide l’esecutivo. Nelle scor-
chiudono, i costi
se settimane aveva comincia- si riverseranno
to a circolare l’ipotesi, lancia- sullo Stato».
ta da Italia Viva, di attivare un Il nodo resta la
Fondo specifico per far fron-
te alla crisi economica, oltre a
detraibilità delle
una norma che permettesse rette già pagate
la completa detraibilità dei dalle famiglie
costi delle rette. Iniziative ri-
chiamate anche ieri dal de-
putato “renziano” Gabriele
Toccafondi nel question time
alla Camera, durante il quale
ha chiesto direttamente alla
ministra dell’Istruzione, Lucia
Azzolina, di «incrementare gli A 98 anni
stanziamenti a favore delle
scuole paritarie». guarisce
Nella risposta, la ministra ha e chiede
ricordato che «sono allo stu-
dio del governo le soluzioni
il parrucchiere
più idonee per scongiurare le
nefaste conseguenze della lioni di euro» e che il decreto di che, replicando in aula, ha nosce queste realtà sa che non scuola paritaria, passeranno se peggiorare o lo consiglias- Elisabetta, 98 anni,
chiusura di nidi e materne “Cura Italia” «prevede lo stan- parlato di «una nuova occa- c’è nessun utile, nessun mar- alla scuola statale. E occorre sero le autorità sanitaria. In guarisce dalla
private e convenzionate cau- ziamento di 2 milioni per il sione persa per dare le rispo- gine, nessuna riserva a cui at- dare loro servizi, strutture, pa- quel caso, l’esame, che sarà polmonite da Sars
sa coronavirus, proprio per- 2020 per le istituzioni scola- ste economiche che le scuole tingere. Questo equilibrio si lestre, scuolabus, mense e so- soltanto orale e durerà un’o- Cov2, chiede un
ché coscienti che le scuole pa- stiche paritarie per garantire paritarie, cioè 900mila ragaz- sta rompendo, anzi frantu- prattutto insegnanti». ra, si terrà «in videoconferen- parrucchiere e di
ritarie svolgono un ruolo di la didattica a distanza», più al- zi, 400mila famiglie, 180mila mando. O lo Stato, e quindi il Sempre durante il question ti- za o con altra modalità tele- poter tornare alla
particolare delicatezza nel tri «40 milioni di euro, anche lavoratori si aspettavano». governo intervengono ora – ha me a Montecitorio, la ministra matica sincrona». L’organiz- casa per anziani dove
nostro sistema di istruzione». per le scuole paritarie pub- «Chi non ha paraocchi – ha ammonito Toccafondi – op- Azzolina ha fornito ulteriori zazione della prova sarà og- viveva quando è stata
Azzolina ha inoltre sottoli- bliche, per gli interventi di pu- spiegato il deputato di Iv – sa pure sarà lo Stato, e quindi tut- dettagli sulla Maturità 2020 getto di una specifica ordi- contagiata. L’Istituto
neato che «già nel mese di lizia degli ambienti». che l’equilibrio economico tra ti noi, a dover mettere tanti che, ha ribadito, si svolgerà a nanza che «sarà pubblicata a dermopatico
marzo», sono stati erogati Un elenco di cose che, però, entrate e uscite delle scuole soldi in più perché quei ra- scuola, a meno che la situa- brevissimo», ha annunciato la dell’Immacolata (Idi)
contributi per «circa 512 mi- non ha soddisfatto Toccafon- paritarie è sottilissimo. Chi co- gazzi che ora frequentano la zione epidemiologica doves- ministra. Inoltre, la prova po- l’ha dimessa ieri dopo
trà valere fino a 40 punti, due tamponi negativi
mentre il peso dei crediti e l’ha riportata in
IL PUNTO DI REGINA FLORIO (ELFAC) SUGLI AIUTI AI GENITORI complessivi sarà ricalibrato fi- condizioni di

Tra famiglie e governi europei


no ad un massimo di 60 pun- sicurezza e separata
ti. Resta ferma, ha ribadito Az- da casi sospetti
zolina, la necessità di rag- all’Istituto delle Suore
giungere almeno il punteggio Cappuccine
minimo di 60/100 per conse- dell’Immacolata di

il lavoro è appena cominciato guire il diploma. «I candidati


esporranno anche le espe-
rienze svolte nell’ambito dei
Percorsi per le competenze
Acilia (Roma), dove il
mese scorso è stato
scoperto un focolaio
del virus. «È stata
ANDREA BERNARDINI Per la presidente della incontri grande resistenza. Ep- trasversali e l’orientamento e ricoverata da noi l’8
pure va nella direzione del “Child saranno accertate le cono- aprile. Aveva già
federazione europea che
D
alla sua casa di Bergamo guarantee” di cui parla da un po’ scenze relative a “Cittadinan- febbre, lievi difficoltà
Regina Florio, sposa di raduna le associazioni l’Unione Europea. Soprattutto a- za e Costituzione”», ha fatto respiratorie, la
Fabrizio e madre di nazionali del settore, vrebbe il vantaggio di affrontare infine sapere Azzolina. polmonite
quattro figli, ha postato il video manca un progetto di il tema della povertà infantile che Per i bambini più piccoli, quel- interstiziale. Dopo due
#graziefamiglie, aderendo all’i- da noi è altissima e – come spie- li degli asili nido, si è aperto, giorni è peggiorata
niziativa del “Forum delle asso- politiche familiari. ga il rapporto dell’Onu sull’im- infine, uno spiraglio per il ri- all’improvviso, è
ciazioni familiari” che si è svolta Su contributi, congedi patto del Covid-19 sui ragazzi – torno in classe già a partire da scivolata in uno stato
domenica 3 maggio: «In queste parentali, agevolazioni destinata a crescere». giugno. «Stiamo inviando un soporoso smettendo
settimane di “lockdown” le fami- sui mutui, microcrediti Insomma «l’impressione è che protocollo al Comitato tecni- anche di alimentarsi»,
glie hanno dato prova di matu- manchino, comunque, una idea e co-scientifico affinchè lo vagli racconta Antonio
rità. Ma se non ci ringraziamo da e lotta alla povertà un progetto di politiche familiari – ha annunciato la ministra Sgadari, primario del
sole… chi lo fa?». infantile, l’Italia per la ripartenza». E la misura più per le Pari opportunità e la Fa- reparto Covid allestito
Regina non è una mamma qua- è in forte ritardo incisiva qual è? «Tutti i bonus, i miglia, Elena Bonetti –. Il mio all’Idi. «Sembrava
lunque: conosce più lingue ed è redditi e i contributi dovrebbero impegno, che dovrà essere va- segnata – continua il
alla guida di Elfac (l’acronimo di più family card (nazionale e lo- essere modulati sul numero dei lidato, è che possano aprire primario – l’abbiamo
“European large families confede- cale) «rivelatesi strumento po- familiari a carico». dai primi di giugno». curata con
ration”) la federazione europea tentissimo, di supporto alle fami- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA antiretrovirali,
che raduna le associazioni nazio- glie e all’economia». antibiotici e
nali di famiglie con molti figli. Il In Spagna «con i decreti regi del antinfiammatori,
suo è un osservatorio interessan- 17 e 31 marzo e del 21 aprile so- L’ESPERIENZA DEL BALLET STUDIO DI BERGAMO abbiamo deciso di
te sulle misure “family-friendly” no state adottate diverse misure. idratarla e di nutrirla
adottate, in questo periodo, dai
governi europei.
«Con il supporto del centro studi
Ad esempio la moratoria sui mu-
tui per le famiglie che perdono il
lavoro o riducono il reddito a cau-
L’asse da stiro come sbarra... e la danza va anche per via
parenterale. Tuttavia
la paziente
della “Associacao portugueza de sa della crisi, si adotta in caso di LUCIA CAPUZZI cuna ha creato una sbarra – oggetto al quale i ballerini tra- continuava a
famillas numerosas” (Apfn) stia- introiti familiari inferiori a 1.650 scorrono buona parte dell’allenamento – dall’asse da stiro, desaturare arrivando

H
mo raccogliendo le pratiche mi- euro mensili. Un tetto che sale di a spostato il divano e la tv. Così ha potuto balla- dalla scrivania, dal tavolo, dalla balaustra della scala. in quella zona limite
gliori portate avanti dai governi e 165 euro per ogni figlio messo al re la coreografia con cui ha vinto il Dance–Off, Poi c’è il problema del pavimento. Nelle palestre e nelle prima
dall’associazionismo familiare, mondo. Microcrediti sono stati concorso mondiale di danza classica promosso scuole è ammortizzato in modo che muscoli e legamenti non dell’intubazione, che
prima e dopo la proclamazione attivati per il pagamento dei ca- dalla Royal Academy di Londra. La storia dell’undicenne ne risentano. Cosa impossibile a casa dove si cammina su comunque sarebbe
dell’emergenza sanitaria». noni di locazione, da restituire in brasiliana Sophia Heringer è meno insolita di quanto si superfici dure e scivolose che rendono più faticoso stare stata difficile». Poi la
Il lavoro è solo all’inizio. Ma al- 6 o 9 anni. Per i mesi di aprile e possa pensare. Con il prolungarsi della quarantena in tut- sulle punte. Le difficoltà non impediscono che, tutti i po- svolta. Dopo dieci
cune anticipazioni possono esse- maggio è ridotto del 50% il cano- to il mondo, migliaia di ragazzi si ritagliano gli spazi più im- meriggi, allieve e maestra si mettano di fronte al pc, con giorni in condizioni
re date. «In Ungheria, ad esempio ne dell’acqua. Tutte le forniture previsti delle case per proseguire le le- scarpette e calzamaglia. Uno dopo l’al- gravi, nonna
– ricostruisce la leader dell’Elfac essenziali, per il periodo dell’e- zioni di danza, sfruttando le nuove tec- In casa, tra mille difficoltà, tra, in vari punti di Bergamo e dintor- Elisabetta ha
– i congedi parentali sono retri- mergenza, non possono essere nologie. Italia inclusa. Nella Bergamo ni, le telecamere si accendono e la piat- superato la fase
buiti per intero e prolungati au- tagliate». ansiosa di risvegliarsi dall’incubo della le allieve hanno proseguito taforma Zoom le mette in comunica- critica, la saturazione
tomaticamente fino alla fine del- E in Italia, come stanno le cose? pandemia, il Ballet Studio – storica i loro corsi con l’aiuto del zione fra loro. Quando parte la musica, è migliorata, ha
lo stato di emergenza. Una misu- «Le misure per le coppie appaio- scuola con oltre 30 di attività – ha spo- web. «Erano così contente nota dopo nota, i problemi logistici si ripreso contatto con
ra accolta molto favorevolmente no molte, ma per i nuclei fami- stato i corsi sul Web. «Mi sono decisa che non hanno saltato dissolvono. Le ragazze, col volto con- l’ambiente
dai genitori». Qui è stata intro- liari con prole c’è solo il congedo dopo molte perplessità. A convincer- centrato e i muscoli in tensione, sem- circostante. «Abbiamo
dotta anche una moratoria sui parentale e il bonus baby sitter. mi, alla fine, è stato l’entusiasmo delle nemmeno Pasquetta» brano sentire solo il ritmo e il proprio capito che ce l’aveva
pagamenti dei mutui che vale fi- Anche i criteri di accesso alla so- ragazze», racconta la direttrice, Rosa racconta la direttrice corpo che lo accompagna. «Allora ci ri- fatta quando dal
no al 31 dicembre: le famiglie tor- spensione della rata dei mutui Noris. Quando gliel’ha proposto via della scuola, Rosa Noris troviamo davvero. Anche attraverso lo corridoio l’abbiamo
neranno a pagare il mutuo a gen- non prevedono corsie privilegia- Whatsapp, dopo una riunione virtua- schermo, rivedi le loro caratteristiche: sentita chiedere un
naio «senza ricalcoli di interesse». te per le coppie con figli. Ad oggi, le, il telefono dell’insegnante è stato inondato di evviva, ognuna ha un modo tutto suo di eseguire i movimenti o di materasso più
In Polonia «ormai da alcuni anni la family card è pressoché una cuori e faccine sorridenti. «Allora mi sono detta: “Provia- sbagliarli. Quando accade, a volte, scoppiamo a ridere e sen- morbido», dice
lo Stato destina alle coppie un as- scatola vuota, con meno di 200 mo”. Alla fine, erano così contente che non abbiamo sal- tiamo di essere ancora insieme. Per le ragazze è un mo- Sgadari, e sottolinea
segno universale di 120 euro per convenzioni locali. Servirebbero, tato nemmeno a Pasquetta». mento importante. In mezzo all’angoscia per questa situa- che a evitarle le
ogni figlio. In questo periodo – e al contrario, accordi significativi Eppure ricavare uno “spazio danza” negli ambienti angusti zione inedita ritrovano un pezzo della loro normalità – con- piaghe da decubito è
per tutta la durata di chiusura del- con gestori di servizi nazionali». dei comuni appartamenti non è semplice, anche riducen- clude la direttrice di Ballet Studio –. E non un pezzo qua- stato proprio il letto
la scuola – ha stanziato un ulte- L’idea di un assegno a figlio – con do al minimo gli esercizi che richiedono movimenti ampi, lunque. Per le mie allieve, la danza è un sogno da costruire che lei non
riore contributo per le coppie con un importo tra i 160 e gli 80 euro dalla diagonale ai grandi salti. Le allieve del Ballet Studio, giorno per giorno, con impegno, umiltà e fatica. A costo di sopportava, «è uscita
bambini sotto gli otto anni». Qui mensili – legati all’Isee «mi pare però, si sono ingegnate, spostando, nel limite del possibile, dover ballare nel salotto di casa». da qui con la pelle
l’associazione “Trzj plus” gestisce la migliore, ma sembra anche che qualche mobile o utilizzandone altri come appoggio. Qual- ©RIPRODUZIONE RISERVATA rosea e integra».
12 PRIMO PIANO Giovedì 7 maggio 2020

Coronavirus:
il mondo
La cooperazione all’epoca del Covid:
«Ecco perché restiamo con gli ultimi»
del personale socio-sanitario, smart” favorita da una diffu- ha raggiunto il suo scopo», af- tivo, questo ancora lontanissi- seggia a Bukavu come a Muhu- FOCSIV
LUCA GERONICO
lavorando a stretto contatto sione capillare della tecnologia ferma Alda Pellegri. Una emer- mo in Cina, «è l’integrazione dei ra, in Ruanda, dove suor Odile

Q
uelli che sono rimasti. con la Federazione dei disabi- superiore a quella del nostro genza, con frutti insperati: «Sia- disabili nella scuola», conclude anche ieri ha distribuito riso e
Anche con il Covid- li cinesi, a lungo presieduta da Paese, mentre per la cura del- mo stati contattati, sempre on- la presidente di Ovci. fagioli a una ottantina di madri In Congo
19, per continuare la un figlio paraplegico di Deng l’handicap la distanza dai pa- line, da nuove famiglie, lonta- A casa Ek’Abana, a Bukavu, an- giunte alla scuola Madre della e Ruanda Mlfm
loro impresa sociale, te- Xiaoping. rametri occidentali è ancora e- nissime. E così, per la prima che ieri era all’opera suor Na- Divina Provvidenza. Con scuo- distribuisce
nere aperto l’ambulatorio o la In questo momento sono tre gli norme. «Ogni giorno ci sono i volta grazie alle indicazioni di talina. Nell’Est della Repubbli- le e mercati chiusi «migliaia di
mensa, ancora più indispensa- operatori italiani a Pechino, due contatti con le famiglie, opera- un fisioterapista, un padre ha ca democratica del Congo, gra- bambini in Congo e Ruanda fagioli e riso, in
bili ora in Cina, dove tutto è par- dei quali in servizio civile uni- tori di strutture sanitarie e or- potuto costruire le stampelle al- zie a un progetto del Mlfm (so- non hanno più niente da man- Bolivia Mlal
tito, o in Africa e Sudamerica versale: il lockdown ha costret- fanotrofi: si illustra una tecnica la figlia», spiega Pellegri. Un cio Focsiv) si distribuiscono ri- giare», afferma il presidente di aiuta i contadini
dove, come ha dichiarato il di- to in pochi giorni a trasferire o un esercizio di fisioterapia. E commovente passo nella “lun- so e fagioli alle prime 100 mam- Mlfm, Antonio Colombi. Si ri-
rettore del Pam, David Beasley, online tutte le visite e i corsi di a sera, sempre in video chia- ga marcia” verso la riabilitazio- me che ogni giorno si presen- schia «una catastrofe senza pre-
più esposti
si teme una «carestia biblica». formazione. Una “assistenza mata, si verifica se l’intervento ne. Anche se il prossimo obiet- tano alla mensa. Il cibo scar- cedenti» ma grazie a una cam- al contagio
A Pechino, con l’ultimo aereo pagna, lanciata pochi giorni fa In Cina Ovci
disponibile, assieme a un dall’Ong di Lodi, riso, fagioli, fa- fa fisioterapia
gruppo di operatori cinesi in I- rina di mais sono già stati con-
talia, a fine gennaio è rientra- segnati a circa 400 famiglie.
online
ta pure l’équipe di Ovci - La Emergenza alimentare pure in ai bimbi disabili
Nostra Famiglia. Un “tuffo”, Bolivia, dove opera Progetto-
con due mesi di anticipo, fra mondo.mlal, che lavora a so-
mascherine e guanti mono u- stegno dei contadini e dei ven-
so per non lasciare soli i picco- ditori ambulanti. «L’80% della
li disabili cinesi. «L’obiettivo popolazione vive di economia
principale – spiega la neuro- informale. Molti preferiscono il
psichiatra infantile Alda Pelle- rischio del coronavirus alla cer-
gri, presidente di Ovci (Focsiv)
– è di sostenere l’Ong locale
tezza di morire di fame», affer-
ma il presidente Mario Manci- Da sapere
Womende Jiayuan che gestisce ni. È un lavoro, osserva il presi-
un Centro per la educazione e dente Focsiv Gianfranco Cattai,
riabilitazione di bambini con fatto di «dinamicità, flessibilità La pandemia
disabilità». e innovazione» che impegna ol-
La presenza in Cina di Ovci ha tre misura le Ong: «Speriamo di fa male
quasi dell’incredibile. Chia- poter contare presto sull’atten- a Putin
mata “oltre cortina” nel 1996 zione degli enti statale, che ora
dalla Croce Rossa cinese, l’Ong non c’è, e sulla fiducia dei do- In piena emergenza
della Nostra Famiglia si è rita- Un bimbo a Manila davanti alle urne natori che ci hanno accompa- coronavirus, il tasso
gliata un ruolo di riferimento cinerarie del crematorio, sopra psicologa gnati in questi anni». di approvazione di
nazionale nella formazione e terapista in un’esecitazione / Ansa-Ovci © RIPRODUZIONE RISERVATA Vladimir Putin è
sceso dal 63% di
marzo al 59% di
INDIA L’ALLARME DI CARITAS INTERNATIONALIS aprile, il livello più
Migrante costretto
«Dopo l’emergenza
basso in oltre 20
anni: lo rivela un
a trascorrere sondaggio del
centro Levada: a
la quarantena pesare le promesse

su un albero rischiamo più vittime» solo in parte


mantenute per gli
stipendi garantiti a
chi è in quarantena
New Delhi LUCIA CAPUZZI quella che papa Francesco ha definito e, soprattutto, la
«una solidarietà creativa globale», in mo- gestione della crisi

C «S
ostretto a passare i 14 gior- e non agiamo immediata- do da «andare oltre la semplice risposta che vede
ni di quarantena su un mente, le conseguenze del alla propagazione del coronavirus al fi- un’impennata dei
“machaan”, una capanna coronavirus uccideranno più ne di evitare un’altra grave tragedia u- casi: a Mosca sono
costruita su un albero. Kamlesh persone della pandemia stessa». L’eco- manitaria», ha affermato il segretario ge- 85.973, più di quelli
Meena, 25 anni, ha percorso a pie- nomia è il più vistoso tra i danni colla- nerale Aloysius John. registrati in tutta la
di 200 chilometri dal distretto di Aj- terali del Covid–19. Lo stop prolungato Caritas Internationalis ha formulato del- Cina, 83.968.
mer, dove lavorava, fino al suo vil- delle attività produttive nei principali le richieste puntuali, a partire dalla so-
laggio di Sherpura nel distretto di centri produttivi – dall’Europa agli Stati spensione delle sanzioni internazionali
Bhilwara (Rajasthan). Gli abitanti Uniti, dalla Cina la Giappone – ha infer- a Libia, Iran, Siria e Venezuela per con-
del villaggio, per timore che avesse to un colpo senza prece- sentire l’importazione di
contratto il Covid-19, lo hanno fer- denti al sistema globale. La Confederazione: medicinali, di attrezza-
mato e costretto a farsi visitare. Gli Secondo le stime del Pro- azioni urgenti per il ture mediche e di beni di Giallo in Usa:
operatori sanitari gli hanno chiesto gramma alimentare mon-
di passare 14 giorni in quarantena diale (Pam), il numero di
Sud del mondo dove prima necessità. Crucia-
le anche garantire alle di scienziato
presso un centro a Bhilwara. Ma gli persone alla fame è desti- si stima il raddoppio ispirazione religiosa i cinese
abitanti del villaggio e la famiglia di nato a raddoppiare, rag- degli affamati mezzi necessari per ri-
assassinato
Meena gli hanno costruito un “ma- giungendo quota 230 mi- spondere ai bisogni ur-
chaan” (poco più di una piattafor- lioni. Il peso maggiore della crisi ricadrà genti causati dalla pandemia, stanziare
ma) con del legno di bambù su un sul Sud del mondo dove già gli effetti del- fondi aggiuntivi per sostenere le comu- Un professore cinese
albero. Per tutto il periodo, come la recessione appaiono devastanti. nità più vulnerabili durante il lockdown, dell’università di
racconta AsiaNews, suo padre Sa- Di fronte a questa nuova emergenza – assicurare l’accesso a servizi essenziali Pittsburgh che era
garmal, gli ha portato cibo, acqua e che si somma e amplifica gli effetti sa- per gli sfollati interni e i rifugiati. vicino a «scoperte
altre cose per le sue necessità es- nitari dell’epidemia –, Caritas Interna- «Non si potrà fermare questa nuova gra- molto significative»
senziali. Con le alte temperature di tionalis ha voluto raccogliere il grido di ve crisi umanitaria se non verranno in- sul Covid-19 è stato
questa stagione in Rajasthan, non disperazione degli ultimi del pianeta. In traprese azioni coraggiose per sostene- assassinato nella città
è facile stare all’aperto. Ma il giova- un accorato appello, la Confederazione re le comunità più vulnerabili», ha con- della Pennsylvania, in
ne è riuscito a sopravvivere grazie ha chiesto agli Stati azioni coraggiose e cluso John. un caso di omicidio–
all’aiuto di tutti. Kamlesh ha com- immediate. Mai come ora è urgente ©RIPRODUZIONE RISERVATA suicidio. Bing Liu, 37
pletato la sua quarantena. anni, è stato freddato
Nel gigante asiatico è partita la me- in casa con numerosi
ga operazione che riporterà in pa- L’ANALISTA HARIYADI SULLE MISURE ATTENUATE spari alla testa, al
tria decine di migliaia di indiani collo e al torace.
bloccati all’estero: il piano, annun-
ciato dal ministero degli Interni,
mette in campo almeno tre navi
«Indonesia indisciplinata: il lockdown avrebbe causato rivolte» L’omicida è il 46enne
Hao Gu, anche lui di
Pittsburgh, che poi si
militari e decine di aerei. Due am- STEFANO VECCHIA meno traffico nelle strade e con tra- pongono veri sacrifici. La classe me- e una crescita economica prevista è ucciso nella sua
miraglie della Marina sono in navi- sporti limitati. Ridotti gli orari delle dia urbana è da cinque settimane in negativo del 2,6%, ma un mi- auto, parcheggiata

«S
gazione nell’Oceano Indiano, di- e fosse applicato un bloc- banche, mentre servizi pubblici, o- coinvolta perlopiù nello smart glioramento è previsto per l’estate. poco distante. La
rette verso le Maldive, mentre una co esteso a tutto l’arcipe- spedali e mercati restano aperti. A working e utilizza gli strumenti infor- La gestione dei generi alimentari è polizia ritiene che i
terza salperà per approdare negli lago, scoppierebbero di- tutte le organizzazioni religiose è sta- matici per mantenere i contatti uti- controllata dal governo, che in- due si conoscessero e
Emirati Arabi Uniti, il Paese che, con sordini perché milioni di persone sa- to chiesto di evitare incontri di mas- li sul piano lavorativo e sociale, con- centiva gli indonesiani a utilizzare che il movente non sia
tre milioni e trecentomila cittadini rebbero colpite pesantemente dato sa e di predisporre servizi online. U- dividendo informazioni e preoccu- le risorse più facilmente disponi- una rapina. Il delitto è
provenienti dall’India, ha avuto il che vivono alla giornata. Di conse- na problematica è connessa al Ra- pazioni. Più in difficoltà i meno for- bili. Il rischio di tensioni e violen- avvenuto sul patio
maggior numero di indiani privi di guenza viene intenzionalmente evi- madan in corso, con i tunati dei 270 milioni ze è presente, data la scarsità dei della casa mentre la
lavoro da quasi due mesi. Da oggi tato il termine “isolamento”. Le au- due terzi dei 13 mi- «Qui milioni di indonesiani, colpi- posti di lavoro anche per effetto moglie della vittima
è previsto invece il decollo dei pri- torità preferiscono utilizzare l’e- lioni di residenti del- di persone vivono ti nelle attività quoti- dell’azzeramento dell’industria tu- era fuori. L’università
mi dei sessanta voli: gli aerei, tra i spressione, “distanziamento sociale la capitale Giacarta diane necessarie, nel- ristica e dello svago. ha spiegato che Bing
pochissimi autorizzati a infrange- su larga scala”, che in qualche modo tornati ai luoghi d’o- alla giornata le fonti di reddito, an- In che modo i cattolici mostrano la Liu aveva un dottorato
re il blocco dei cieli indiani, chiusi rende meno drammatica la situa- rigine. Il loro rientro, Cattolici in campo cor più nelle grandi loro solidarietà? in chimica ed era «un
dal 24 di marzo, riporteranno a ca- zione». A indicare le peculiarità del come pure un limita- al loro fianco» città. Per molti il ri- Programmi caritativi sono stati av- eccezionale e prolifico
sa duemila cittadini al giorno, da- suo Paese, l’Indonesia, nella rispo- to flusso contrario torno ai loro villaggi e viati sia da individui, sia da gruppi ricercatore» che era
gli Stati Uniti, dall’Inghilterra, dal sta all’epidemia di Covid è l’analista ancora presente è al momento limi- famiglie è stata una necessità prima umanitari cattolici che, ad esempio «vicino a realizzare
Bangladesh e da Singapore. e giornalista Mathias Hariyadi, fon- tato per decreto e per coloro che do- ancora che venisse imposto il di- nella capitale, stanno distribuendo scoperte molto
Tutti i viaggiatori dovranno iscri- datore del sito cattolico d’informa- vessero trasgredire è prevista la qua- stanziamento sociale. cibo ai lavoratori con basso reddito significative per la
versi alle liste gestite dalle sedi di- zione www.sesawi.net. rantena in appositi centri. Quali le conseguenze per la prima e- e ai senza dimora. L’impegno di con- comprensione dei
plomatiche indiane dei Paesi da cui Come affronta il contagio da Covid- In che modo la popolazione sta rea- conomia del Sud-Est asiatico? tribuire a garantire il necessario ai meccanismi cellulari
partono, per poi venire sottoposti a 19 un Paese tanto vasto e diversificato? gendo alle regole imposte per evi- Come ammesso anche dal mini- bisognosi si concretizza anche nella che sottintendono
controlli sanitari, e alla quarante- La realtà indonesiana tende a esse- tare il contagio? stro delle Finanze, Sri Mulyani, il raccolta di fondi per fornire a medi- all’infezione e alle
na di due settimane. Il rientro dal- re poco disciplinata e quindi la vita La popolazione più benestante è secondo trimestre del 2019 sarà ci e infermieri attrezzature e prote- successive
l’estero si aggiunge all’ancora più quotidiana sembra ancora scorrere quella meno colpita, perché dispo- difficilissimo per l’economia, date zioni non disponibili negli ospedali. complicazioni causate
massiccia migrazione interna. quasi normalmente, anche se con ne di spazi e di risorse che non im- le altissime perdite occupazionali © RIPRODUZIONE RISERVATA dal coronavirus».
Giovedì 7 maggio 2020 PRIMO PIANO 13

Il presidente: «Attacco peggiore Il presidente


Donald Trump,

Coronavirus: di Pearl Harbor o dell'11 settembre» senza


mascherina, in
una fabbrica
il mondo Poi annuncia il dietrofront: di mascherine
a Phoenix in
la task force di scienziati guidata Arizona / Reuters

da Fauci non verrà più sciolta


L’EPICENTRO

Trump: «Riaprire La crisi comincia


a mordere:
una ricerca choc
afferma che un

anche se avremo
bimbo su cinque
negli Stati Uniti
non mangia
abbastanza
L’Oms vuole
invece inviare

ancora più morti» stante, per ammissione dello morti da Covid-19 sono torna- tano la fonte più sicura di cibo. l’opinione delle autorità sani- però che dalla squadra attuale
una missione
a Wuhan
per indagare

ELENA MOLINARI
New York stesso presidente Usa, la pan- te a salire, aumentando di 2.457 Secondo un ricerca resa nota tarie a una maggiore cautela. Ie- «potremmo aggiungere o sot-
demia sia costata finora agli Sta- in 24 ore. ieri dalla Brookings Institu- ri, ad esempio, dopo essere sta- trarre persone, ove opportuno».

«A
lcune persone sa- ti Uniti «più vite degli attacchi di Storie orribili di categorie vul- tions, oggi circa un bambino a- to sommerso dalle polemiche Trump ieri non ha ripetuto le
ranno colpite. Altre Pearl Harbor e dell’11 settem- nerabili decimate dalla pande- mericano su cinque non man- per aver ventilato il licenzia- accuse alla Cina, sconfessate
saranno colpite bre», e i contagi crescano nel mia continuano a emergere in gia abbastanza o è costretto a mento della task force della Ca- dallo stesso Fauci, di aver na- A tre giorni
gravemente. Ci saranno delle Paese di circa il 4% al giorno – tutti gli States, soprattutto nel- saltare più pasti ogni settima- sa Bianca sul coronavirus, del- scosto l’origine del coronavirus
morti». Ma «dobbiamo aprire il fino al 25% se non si contano le le case di riposo per anziani, na. Il tema della crescente po- la quale fa parte il massimo e- da uno dei suoi laboratori (teo- dalle elezioni
nostro Paese e dobbiamo a- grandi città colpite per prime, dove in cinque Stati – Delawa- vertà ha già animato molte pro- sperto di virus americano ria sulla quale ieri anche il go- la Polonia
prirlo presto». Le parole di Do- come New York e Detroit – 28 re, Massachusetts, Oregon, teste contro il lockdown, dove Anthony Fauci, che ha più vol- verno inglese ha detto di non a-
nald Trump, pronunciate da u- governatori hanno già allenta- Pennsylvania, Colorado e Utah non sono mancati cartelli che te contraddetto il presidente, ver «visto alcuna prova»).
non ha scelto
no stabilimento di mascherine to le misure restrittive, migliaia – si è verificata la metà di tutti i pongono la situazione degli Trump ha fatto parziale marcia Ma l’Organizzazione mondiale
in Arizona, dove è stato critica- di ristoranti hanno rialzato le decessi locali per coronavirus. Stati Uniti in termini dramma- indietro dopo aver fatto dire che della Sanità ha fatto sapere di A tre giorni dalla data
to per non averne indossata u- saracinesche e centinaia di a- Ma diventano sempre più visi- tici: «Sacrificate i deboli, date l’avrebbe licenziato. Il gruppo star preparando un’ulteriore fissata per le elezioni
na come prescritto dalle linee ziende private, come il produt- bili anche i costi umani della da mangiare ai nostri figli». di lavoro «continuerà a opera- missione in Cina «per capire presidenziali in
guida anti-contagio, chiarisco- tore di abbigliamento Gap e la chiusura forzata del Paese, so- Trump si è schierato chiara- re avendo come focus la sicu- davvero cosa è successo in di- Polonia, non si sa
no la scelta fatta dall’Ammini- General Motors, hanno annun- prattutto delle scuole, che per mente dalla parte di chi vuole rezza e la riapertura del nostro versi animali e per comprende- ancora se e come si
strazione Usa e da più della ciato la prossima riapertura di molti bambini nella nazione far ripartire l’economia, ma al- Paese, i vaccini e le terapie», ha re l’origine della pandemia». voterà. Due giorni fa il
metà Stati americani. Nono- negozi e fabbriche. Intanto le più ricca al mondo rappresen- terna un presunto spregio per scritto su Twitter, precisando © RIPRODUZIONE RISERVATA Senato ha respinto il
controverso progetto
di legge introdotto dal
GRAN BRETAGNA Partito del diritto e
Boris Johnson La diffusione del coronavirus 187 della giustizia (Pis) per
autorizzare il voto per
allenterà la presa: nel mondo Paesi colpiti posta. Oggi la Camera
potrà ribaltare il
da lunedì al via risultato e dare il via
libera alle elezioni,
le prime ripartenze fissate per domenica,
senza seggi aperti, ma
l’esito del voto è
ANGELA NAPOLETANO
Oceano incerto perché molti
Atlantico esponenti del Pis, che

P
otrebbero entrare in vigore formalmente ha la
già lunedì prossimo alcune maggioranza,
delle misure previste dal potrebbero votare
piano per l’allentamento del “lock- contro, denunciando
down” che il premier britannico come fa da settimane
Boris Johnson presenterà dome-
nica. Lo ha lasciato intendere lo
3.721.779 Oceano Oceano
l’opposizione, i
problemi, anche solo
stesso primo ministro, ieri, duran- Totale contagi Pacifico di natura logistica, di
te il Question Time alla Camera dei
Indiano un inedito voto per
Comuni. Il condizionale è d’obbli- posta, oltre che
go perché, dice, «devono essere i
dati a dare la garanzia che si pos- 260.487 l’opportunità di votare
dopo che l’epidemia
sa fare». La conta dei morti, la peg- Totale VITTIME di coronavirus ha
giore d’Europa in termini assoluti, ostacolato lo
è stata ancora alta: ieri, a morire in svolgimento di una
ospedale sono state altre 649 per- campagna elettorale.
sone, per un totale di 30.076. TOTALE CONTAGI TOTALE VITTIME Se il governo
Bilancio che il ministro della Salu- Stati Uniti 1.212.123 Brasile 116.299 Arabia Saudita 31.938 Stati Uniti 71.526 Germania 6.993 Svizzera 1.795 dichiarasse lo stato di
te ha pure provato a minimizzare, Spagna 219.329 Iran 101.650 Ecuador 31.881 (New York) 19.043 Iran 6.418 India 1.768 calamità naturale la
spiegando che il tasso di mortalità Italia 214.457 China 83.968 Svizzera 30.060 Regno Unito 30.076 Paesi Bassi 5.221 Ecuador 1.569 Costituzione prevede
da Covid-19 della Gran Bretagna Regno Unito 202.355 Canada 63.281 Portogallo 26.182 Italia 29.684 Cina 4.637 Russia 1.537 le elezioni siano
non può essere paragonato a quel- Francia 170.694 India 52.340 Messico 26.025 Spagna 25.857 Canada 4.190 Perù 1.444 automaticamente
lo di Paesi meno popolosi e che rimandate.
Germania 167.372 Perù 51.189 Svezia 23.918 Francia 25.809 Turchia 3.584 Irlanda 1.375
«Spagna e Italia non includono nei
Russia 165.929 Belgio 50.781 Cile 23.048 Belgio 8.339 Svezia 2.941 Portogallo 1.089
loro dati alcuni decessi al di fuori
degli ospedali». Incalzato dell’op- Turchia 131.744 Paesi Bassi 41.518 Pakistan 22.550 Brasile 7.966 Messico 2.507 Indonesia 895
posizione laburista di Keir Starmer FONTE: Johns Hopkins University & Medicine Dati aggiornati a ieri 06 maggio ore 21.00
a dare spiegazioni sul perché di un Gli infermieri
bilancio così disastroso, anche
Johnson ha invitato a non fare DA OGGI INIZIA LA FASE 2 IN GERMANIA CITY MAYORS FOUNDATION in «trincea»
«comparazioni internazionali» Gori, Sala e Argenti in finale i più colpiti
perché, soprattutto «in questo sta-
dio» dell’epidemia, sarebbero i-
nappropriate. Pur esprimendo «a-
Scuole e negozi aperti ma sotto il tetto tra i sindaci in «prima linea» dall’infezione
maro rimpianto» per le morti av-
venute nelle case di riposo e am-
VINCENZO SAVIGNANO
Berlino
sto abbiamo potuto decidere ulteriori passi di
riapertura», oltre 167.000 i contagi, più di 7.200
SIMONA VERRAZZO
90mila
P
mettendo che sia in corso «una tra- le vittime. Da domani riapriranno gradualmen- rima della fame c’è il Covid-19. L’e- gli operatori sanitari

L
gedia», il titolare di Downing Street a Germania ripartirà da oggi, ma con il te, scuole, asili, negozi oltre gli 800 metri quadri mergenza coronavirus ha cambiato i
ha rivendicato la capacità di poter tetto sui contagi da coronavirus. È questa e nelle prossime settimane anche hotel e risto- parametri con cui la politica viene in- che in tutto il mondo
«rimettere in piedi il Paese», co- la grande novità della fase 2 alla tedesca ranti. Inizialmente si potrà mangiare all’aperto contro alla popolazione. E così è pure per il sono stati infettati
minciando con l’innalzare entro la che forse potrebbe essere da esempio anche per poi anche nel locale ma con un numero dei premio Miglior Sindaco del Mondo, assegna- dal Covid-19
fine del mese a quota 200mila il altri Paesi europei, Italia compresa. Sì all’alleg- clienti prestabilito. to ogni due anni dalla City Mayors Foundation
numero dei test giornalieri di po- gerimento delle misure «ma se in un distretto, Ogni land, in ogni settore, deciderà tempi e mo- di Londra. Le ultime edizioni del prestigioso
sitività al virus.
Continua intanto a far parlare lo
“scandalo” di Neil Fergurson, 52
città o land, si dovesse nuovamen-
te superare il tetto di 50 contagi per
100.000 abitanti per 7 giorni allora i länder. Però
dalità, ma per tutti resta la regola
Decideranno solo del distanziamento sociale mini-
mo di 1,5 metri e l’obbligo di ma-
riconoscimento sono state a tema: nel 2016 e-
ra dedicato all’immigrazione dopo l’ondata di
profughi da Siria e Iraq; nel 2018 era aperto al-
1.444
le vittime in Perù, terzo
anni, il luminare dell’Imperial Col- si dovranno subito prendere le mi- Merkel impone scherina, almeno fino al prossimo le sole donne sulla scia del movimento Me-
lege che ha convinto l’esecutivo a sure necessarie per ridurre la dif- 5 giugno. Merkel ha anche confer- Too; quest’anno era la lotta alla fame. in America Latina dopo
chiudere pub e ristoranti, finito fusione del virus», ha spiegato ieri un limite-allarme mato la ripartenza del calcio, con- Ma la pandemia ha spinto per un cambio: co- Brasile con 7.598 morti
nell’occhio del ciclone per aver Angela Merkel dopo la riunione sui contagi siderato anche in Germania un set- me i sindaci fronteggiano questa emergenza. ed Ecuador con 1.589
violato le norme sul distanzia- con i ministri-presidenti dei 16 län- tore strategico per l’economia del Ora nella long list sono in 37 da 22 Paesi. Per
mento sociale, aprendo le porte der tedeschi. «La Germania ha messo dietro di Paese. Dal 15 o al massimo dal 21 maggio si tor- l’Italia ci sono Giuseppe Sala (Milano), Gior-
della sua casa ad Antonia Staats,
38 anni, sposata, residente in un’a-
bitazione a chilometri di distanza.
sé la primissima fase della pandemia, ma ab-
biamo di fronte a noi ancora un lungo confron-
to con questo virus», ha detto la cencelliera. Se-
neranno a disputare a porte chiuse tutte le par-
tite della Bundesliga, il campionato di calcio. I
parenti stretti potranno tornare a visitare i più
gio Gori (Bergamo) e Antonella Argenti (Villa
del Conte, provincia di Padova). Tra i sindaci
dell’Africa c’è quello di Addis Abeba, Takele U-
64
i casi ufficialmente
L’uomo, che martedì si è dimesso condo Merkel e il Robert Koch Institut, l’ente fe- anziani nelle loro abitazioni o nei centri di cu- ma Banti, che in passato ha moderato le pro-
dal comitato britannico per le e- derale responsabile per il controllo e la preven- ra, dove spesso in Germania e in tutta Europa si teste inter-etniche scoppiate nella capitale del- registrati in Libia
mergenze Sage, non verrà perse- zione delle malattie infettive che segue l’evolu- sono verificati il maggior numero di casi da co- l’Etiopia. Per l’Asia spicca Arvind Kejriwal, al- I decessi sono stati
guito penalmente. zione della diffusione dei contagi da Covid-19 in ronavirus. la guida di New Delhi. tre, mentre i guariti 23
© RIPRODUZIONE RISERVATA Germania, «l’epidemia sta rallentando e per que- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
14 PUBBLICITÀ Giovedì 7 maggio 2020
Giovedì 7 maggio 2020 PRIMO PIANO 15

Coronavirus:
la fede
Il Rosario nel segno di san Nicola
Cacucci: si plachi questa pandemia
Bitonto, Francesco Cacucci ha la Cripta della Basilica dove so- sario prima che l’arcivescovo Cei, preghiere e suppliche si so- ca a Bologna a san Giuseppe da L’INIZIATIVA
ENRICO LENZI
elevato introducendo alla reci- no custoditi i resti del santo ve- recitasse la preghiera a san Ni- no elevate al termine di ogni Copertino, nella tappa pugliese
Ha fatto tappa
«D
a qui eleviamo la ta del Rosario per l’Italia, che ie- scovo di Mira. Anche le parole cola. In queste otto tappe del Rosario: a san Giuseppe il 19 della scorsa settimana. Ieri se-
preghiera al Pa- ri sera ha fatto tappa nella Ba- scelte dall’arcivescovo hanno pellegrinaggio mariano del Ro- marzo, a san Paolo VI nella tap- ra san Nicola, il santo della nella Basilica del
dre, per interces- silica di San Nicola a Bari. E per voluto ricordare «l’antico re- sario per l’Italia, promosso da pa bresciana, a san Giovanni Chiesa «indivisa». patrono di Bari
sione di san Nicola, perché essere ancora più vicini al san- sponsorio al santo patrono di Avvenire, Tv2000, InBluradio, Paolo II nel Policlicnico Gemel- Ancora una volta ogni decina
"cessino i pericoli, si plachino le to patrono - venerato dalla questa città, venerato in tutto il Sir e Federazione dei settima- li di Roma, alla Madonna di Lo- del Rosario - si contemplavano il pellegrinaggio
tempeste"». È l’invocazione che Chiesa d’Occidente come da mondo». Responsorio che ha nali cattolici e Corallo, d’intesa reto come a quella del Rosario i Misteri gloriosi - è stata legata mariano promosso
ieri sera l’arcivescovo di Bari- quella d’Oriente - è stata scelta riecheggiato al termine del Ro- con la Segreteria generale della di Pompei e a quella di San Lu- a una speciale intenzione di dai media Cei.
preghiera, affidando
il commento al brano
Le invocazioni
del Vangelo, agli scrit- al vescovo di Mira
ti di monsignor Car- tratte dagli scritti
mine De Palma, che di don De Palma,
fu l’ultimo responsa-
bile del Capitolo ni-
riconosciuto
colaiano, insediato proprio ieri come
presso la Basilica di nuovo venerabile
San Nicola e che in
qualche modo si af-
Cacucci si fiancava al Capitolo
inchina davanti dell’arcidiocesi. Una
all’icona della convivenza conclusa-
Madonna nella si nel 1951 quando
Cripta della Pio XII affidò la Basi-
Basilica di San lica ai domenicani Friuli-Venezia
Nicola a Bari che tuttora ne curano
durante la vita pastorale. Ma Giulia, l’invito
il Rosario monsignor De Palma dei presuli
per l’Italia è una figura molto
Nella foto nota e amata a Bari -
alla solidarietà
piccola è proprio ieri il Papa
il domenicano ha autorizzato la pub- «Guardiamo avanti
padre Giovanni blicazione del decre- illuminati dalla
Distante to che ne riconosce le speranza». È l’invito
virtù eroiche poten- dei vescovi del Friuli
dolo così definire ve- Venezia Giulia –
nerabile - e viene ri- Mazzocato di Udine,
cordato come un sa- Redaelli di Gorizia,
cerdote capace di cu- Crepaldi di Trieste e
rare le anime, un di- Pellegrini di
rettore spirituale e Concordia-Pordenone
confessore per molti. – per la Fase 2. In un
INTERVISTA AL RESPONSABILE DELLA BASILICA PONTIFICIA Le sue parole riferite alla vene- lungo ed approfondito
razione di san Nicola, hanno documento sul post

Luogo che respira «a due polmoni» dunque fatto da accompagna-


mento a ognuna delle cinque
decine di Ave Maria: dal «mite
pastore di Mira» nel primo Mi-
stero nel quale si è pregato per
Covid-19, i pastori
entrano nel merito
delle questioni,
sottolineando
l’urgenza della
Padre Distante: è un santo della Chiesa «indivisa», qui sentiamo forte l’ecumenismo il Papa, i vescovi, preti, diaconi
e consacrati; all’«apostolo di ca-
conversione verso la
solidarietà.
rità» nel secondo Mistero dedi- Sollecitano

«P
regare davanti alla tomba di san Nicola due olii differenti (come le due Chiese d’Oriente e nità cristiana, utilizzando i social per continuare a cato a «coloro che sono nella «un’amministrazione
non può non farci sentire il respiro "a d’Occidente, ndr), ma che danno vita a un’unica fare sentire «"la voce di san Nicola", che continua malattia e per i lavoratori che pubblica che governi
due polmoni" di cui parlava san Gio- fiamma, che rappresenta l’unità della fede. È dav- a indicarci la via verso Cristo. temono per il futuro»; dall’«in- la convivenza
vanni Paolo II pensando all’Europa». Padre Gio- vero un Santuario particolare nel quale si respira La Basilica di San Nicola dal 1951 è stata affidata faticabile ministro del Signore» democratica» e
vanni Distante, domenicano, rettore della Basilica questa unità dei cristiani cattolici e ortodossi. alla comunità domenicana. Come avete vissuto nel terzo Mistero in cui si sono indicano «il
pontificia di San Nicola, nella cui Cripta è stato re- Cosa rappresenta san Nicola per la città di Bari? questo appuntamento mariano? ricordate famiglie, anziani, gio- fondamento della
citato il Rosario per l’Italia, puntualizza subito lo È un rapporto intenso quello tra la città e il santo. La devozione a Maria è nel nostro Dna, direi che è vani e bambini; all’«amico fe- dignità del lavoro e
spirito di questa ottava tappa del pellegrinaggio E vista l’importanza ecumenica della sua figura, costitutivo del nostro Ordine fondato da san Do- dele di Dio» del quarto Mistero dell’economia reale»,
mariano promosso dai media Cei d’intesa con la Bari è diventata città dell’ascolto, del dialogo, del- menico. Persino il nostro vestito reca segni di que- dedicato a medici, infermieri e come prima
Segreteria generale del- l’accoglienza. Papa Francesco ne ha colto piena- sta devozione con lo scapolare che se- operatori sanitari; fi- preoccupazione delle
Il domenicano: la Conferenza episcopa- mente questa dimensione ecumenica quando ha condo la tradizione sarebbe stato con- no al «cittadino della genti della regione.
la città pugliese le italiana. voluto parlare di pace nel Medio Oriente, convo- sigliato dalla Vergine e con la corona del santa Gerusalemme» Vanno riportati al
è molto legata al La Basilica di San Nico-
la negli ultimi anni ha o-
cando qui, presso la tomba di san Nicola, i patriar-
chi cattolici e quelli ortodossi (era il 7 luglio 2018,
Rosario attaccata all’abito. E poi non
dobbiamo dimenticare che la preghie-
del quinto Mistero in
cui sono stati ricorda-
centro, affermano, «il
diritto e la dignità del
proprio patrono, spitato eventi dal forte ndr). E anche nello scorso febbraio la scelta di Ba- ra del Rosario nasce proprio grazie a san ti «defunti di questa lavoro, il sostegno e la
diventando così valore ecumenico. Un ri come luogo in cui parlare di pace nel Mediterra- Domenico, che mentre spiegava i mi- pandemia». promozione delle
un territorio respiro che coinvolge neo, incontro promosso dal presidente della Cei, il steri della fede faceva recitare al popo- Un Rosario per l’Italia, attività imprenditoriali
anche questa preghiera cardinale Gualtiero Bassetti, in accordo sempre con lo, tra un mistero e l’altro, la preghiera ma «con un respiro che producono
dell’ascolto, per l’Italia? il Papa. Siamo riconoscenti a entrambi per queste dell’"Ave Maria" e del "Padre Nostro". più ampio» capace di benessere reale, il
del dialogo e Non si può non avere loro scelte che hanno saputo vedere in Bari lo spi- Quindi quando ci è stata offerta la pos- «abbracciare i popoli rispetto e la
dell’accoglienza questo respiro davanti rito ecumenico, che fa di questa città quasi un luo- sibilità di ospitare il Rosario per l’Italia del Mediterraneo e del valorizzazione del
alla tomba di san Nico- go "teologico". siamo stati ben felici. Medio Oriente» come risparmio dei
la. È il santo della Chie- Come avete vissuto questo periodo di emergenza Questo è il primo tempio non mariano in cui fa ha sottolineato lo stesso arcive- cittadini», il ruolo
sa "indivisa", cioè è venerato dalla Chiesa d’Occi- sanitaria, che ha bloccato pellegrinaggi e gran par- tappa il Rosario per l’Italia. Come viveva san Nicola scovo Cacucci in un’intervista insostituibile della
dente come da quella d’Oriente. Porsi sotto la sua te dell’attività pastorale? la devozione a Maria? ad Avvenire alla vigilia di questa famiglia, evidenziato
protezione e la sua intercessione non può non far- Un luogo che respira a due polmoni non poteva Come tutti i santi, anche Nicola era innamorato ottava tappa del pellegrinaggio anche da questa
ci entrare in una dimensione ecumenica. Uno spi- chiudere. E anche se il portone della Basilica è ri- della Madonna. Del resto basta guardare le icone mariano. E meglio di san Nico- emergenza. Ma
rito d’unità. masto chiuso, la nostra comunità ha continuato la che lo ritraggono con in alto a destra proprio la Ver- la, venerato da cattolici e da or- nell’esperienza vissuta
Spirito rappresentato dalla lampada «uniflamma» sua vita e la sua attività. Davanti all’emergenza ab- gine e Cristo che gli riconsegnano le insegne epi- todossi, è sicuramente stata la i vescovi colgono
presso la sua tomba? biamo rafforzato le nostre armi, che sono la fede e scopali. figura più adatta per dare que- anche dei segnali
Quella lampada rappresenta la Chiesa e mostra San la preghiera. E così abbiamo continuato a pregare Enrico Lenzi sto respiro ecumenico. incoraggianti: una
Nicola che regge due ampolle, in cui sono versati come comunità religiosa, ma anche come comu- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA ritrovata sincerità con
noi stessi, la spinta a
varcare la soglia della
L’ESPERIENZA DI UN COMPLESSO DI VILLETTE ALLA PERIFERIA DI MILANO propria interiorità, lo
straordinario

Quando il buon vicinato include anche il pregare insieme Maria movimento di


solidarietà, il servizio
svolto dai mezzi di
Trent’anni fa GIORGIO PAOLUCCI struito di questa periferia e- sono arrivati anche i mariti che numerosi vicini, percorrendo la taforma digitale ha permesso comunicazione, la
alcune famiglie Milano strema ma molto accogliente. nel tempo raggiungevano l’età stradina. Qualcuno transita con di aumentare il numero dei riscoperta di forme di
si trovavano per Una parte del complesso è for- della pensione. Si prega tutto passo veloce quasi temendo di partecipanti, aggregando vicini preghiera personale e

U
n condominio alla pe- mato da villette a schiera alli- l’anno: nei mesi invernali al- essere coinvolto, altri ammic- di casa trattenuti lontano dal- familiare, la domanda
recitare insieme riferia di Milano che si neate lungo una piccola strada l’interno di una delle case, con cano e salutano, qualcuno fa un l’irrompere del lockdown op- sul senso di quanto ci
la preghiera affaccia sul Parco del- privata. Le mogli si riunivano le finestre affacciate su un oriz- segno di croce, c’è chi si aggre- pure amici che vivono altrove. sta succedendo.
mariana. Oggi le Risaie, dove la città comincia ogni giorno, nel tardo pome- zonte che spesso regala luci e ga al gruppo. «Siamo in pochi «In queste settimane – spiega Prendendo così le
a cedere il passo alla campagna. riggio, per recitare insieme il colori che parlano della Bellez- ma in questo modo, al di là del- Valeria – il ritrovarsi insieme è mosse da questi
molti sono nonni, Da qui, nell’alternarsi delle sta- Rosario. E anche adesso che il za, ai primi caldi primaverili la le nostre intenzioni, una pre- anche occasione per scam- segni, i quattro presuli
ma le nuove gioni, lo sguardo può abbrac- coronavirus ha imposto regole recita avviene raggruppando le ghiera privata diventa anche un biarsi il "bollettino sanitario" sottolineano che si
generazioni ne ciare l’ocra dei campi arati severe sul distanziamento, la sedie sulla stradina che unisce fatto pubblico – racconta Gio- di chi è stato raggiunto dal vi- potrà costruire un
hanno raccolto pronti per la semina o il verde tecnologia ha permesso di pro- le case, davanti ai prati e ai vanna –. È una piccola ma si- rus o di chi non ce l’ha fatta. futuro di speranza se
tenero del riso appena nato, op- seguire l’appuntamento. campi dove scorrazzano bam- gnificativa testimonianza della Tutto diventa occasione di of- si saprà valorizzare
il testimone pure il giallo intenso della soia. Tutto è nato per l’iniziativa di bini di ogni età, in gran parte presenza del Mistero nello scor- ferta alla Vergine, domanda di l’esperienza vissuta e
Nelle mattine terse o nei tra- una di loro che anni fa lo pro- nipoti delle donne "pioniere" rere della vita quotidiana». In aiuto e protezione, alimento se non si perderanno
monti limpidi, la vista spazia fi- pose ad amiche e vicine di ca- ormai diventate nonne. Così tempi di distanziamento socia- per incontri inattesi e per nuo- di vista alcuni valori
no alla cerchia dei monti, dal sa. I rapporti si sono estesi nel- accade che anche le mamme le l’appuntamento ha cambia- ve amicizie». Una rinascita vitali messi in luce
Monviso al massiccio del Rosa. la prossimità della vita e delle della "generazione di mezzo" to modalità ma non si è inter- dell’umano che accende luci anche dalla dura
Trent’anni fa alcune giovani fa- vicende che accompagnano l’a- che vigilano sui giochi all’aper- rotto, facendo emergere il de- nell’oscurità di questo tempo prova affrontata.
miglie sono venute ad abitare bitare fianco a fianco. Il grup- to partecipino alla preghiera. siderio di continuare a viverlo di prova. (F.D.M.)
in un condominio appena co- petto iniziale si è allargato, poi A quell’ora tornano dal lavoro insieme. E l’uso di una piat- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 PRIMO PIANO Giovedì 7 maggio 2020

Coronavirus:
i nodi etici
Tutto il possibile per salvare ogni vita
Lo choc del virus cambia lo sguardo Tutto ciò che abbiamo vissuto negli ultimi IL TEMA
due mesi, e che continuiamo a osservare
anche in questo inizio di “riapertura” do- Lo strenuo
po il lungo lockdown, ha prodotto un im- impegno dei
patto profondo sul nostro modo di perce- medici, il rifiuto
pire la vita, la salute, i diritti, la dignità del-
QUI OLANDA le persone più vulnerabili della nostra so- QUI ITALIA di ogni forma di
selezione, l’idea
Quando l’eutanasia La respirazione?
cietà. Ancora inesplorato per la prossimità
a fatti tuttora in corso, l’effetto dell’espe- condivisa che i
rienza della pandemia sulla nostra visione
della vita e della morte si mostrerà col tem-
più fragili vadano
po, ma già è possibile iniziare a coglierne tutelati: l’impatto

diventa marginale alcuni aspetti. E’ ciò che proponiamo oggi


accostando il “caso italiano”, con la firma
della nostra editorialista Assuntina Mor-
resi, a un punto di vista olandese, un arti-
Un supporto vitale della pandemia
sta cambiano
il modo di
giudicare il vivere
THEO BOER ti antidecubito o la sedazione pal- colo – come si spiega in questa pagina – che ASSUNTINA MORRESI espressioni come “respirazione
liativa. Sarebbe un insulto. è il primo segno della collaborazione tra forzata” o preoccupazioni per “es- e il morire

G I
ià poco dopo l’inizio del Ma cure palliative ed eutanasia Avvenire e ND, giornale cristiano dei Pae- l coronavirus ci sta obbligan- sere attaccati a una macchina”. E
lockdown dall’Expertise- non sono forse entrambe con- si Bassi. A parlarci di ciò che sta accaden- do a ripensare per intero il mo- se è vero che si tratta di situazioni
centrum Euthanasie, il siderate una soluzione per ter- do nella “patria” dell’eutanasia è Theo Boer, do di vivere, rimodellando la temporanee (nelle terapie inten-
Centro Specialistico per l’Euta- minare una grande sofferenza o teologo e bioeticista protestante, che nel nostra esistenza intorno a com- sive ci si sta al più per qualche set-
nasia che ha sede all’Aia, (l’ex Le- per prevenirla? Se quindi han- 2014 si dimise dalla Commissione di con- portamenti e stili di vita finora in- timana), è anche vero che non ri-
venseindekliniek, la Clinica del fi- no continuato a somministrare trollo sull’eutanasia in dissenso sull’esten- concepibili. Un organismo antico sulta che qualcuno abbia rifiuta-
ne vita), hanno comunicato che cure palliative, perché non han- sione della pratica. Qualcosa sta cambian- e ignoto ci ha imposto un cam- to il respiratore, o abbia posto pro-
avrebbero temporaneamente so- no fatto lo stesso con l’eutana- do? Cerchiamo di capirlo. (F.O.) biamento antropologico improv- blemi al momento di essere intu-
speso le pratiche di eutanasia. Al- sia? Perché non hanno acqui- viso e drastico, che si innesta su bato, perché preoccupato della fu-
cuni iter già avviati sarebbero sta- stato indumenti protettivi e non quello, molto più lento, che ab- tura qualità di vita.
ti portati a termine, in particola- hanno fatto somministrare l’eu- biamo vissuto negli ultimi decen- Ci siamo accorti piuttosto di
re i casi di pazienti terminali o di tanasia a colleghi più giovani? ni, causato invece dalla nostra o- quanto sia inumano morire da so-
persone che a breve perderanno La sofferenza che spinge una pera umana, cioè dallo sviluppo li: la consapevolezza della soffe-
la capacità di intendere; tutti gli persona a chiedere l’eutanasia biotecnologico, segnato dai “nuo- renza finale di un proprio caro, vis-
altri dovranno attendere per un non si ferma certo di fronte al vi diritti” e dalle grandi battaglie suta in solitudine, è la ferita che
tempo indeterminato. Motivo: gli coronavirus. O forse sì? della bioetica. Il Mondo Nuovo an- tarderà più di tutte a rimarginarsi
operatori sanitari dell’Expertise- Il fatto che abbiano sospeso l’eu- te Covid 19, così vicino nel tempo, in chi ha perso un familiare o una
centrum devono essere impiega- tanasia la dice implicitamente è invecchiato di colpo: il corona- persona vicina. Al tempo stesso Addio a Birthe
ti nella cura dei pazienti di coro- lunga sulla presunta necessità virus è il grande occhiale che ri- nuove urgenze emergono: ci sia-
navirus. Inoltre il Centro consi- della “dolce morte”. E per fortu- mette a fuoco la vista, ristabilen- mo resi conto che esistono le per- Lejeune
dera troppo alto il rischio di con- na, aggiungo io. Evidentemente, do priorità, interessi e urgenze. sone anziane, e che sono fragili. l’altra metà
tagio per i propri medici. Molti ca- nei momenti di emergenza sal- La pandemia ha innanzitutto ri- Una fragilità globale, a partire dal-
mici bianchi dell’Expertisecen- vare vite torna a essere nuova- messo al centro il valore della vi- le difficoltà di uso degli strumen-
di Jérôme
trum, infatti, sono medici in pen- mente la priorità rispetto al ter- ta di ogni essere umano, chiaren- ti informatici e dell’accesso alla
sione e quindi, a causa della loro minare vite. In Olanda ci siamo do con una drammaticità indici- rete, unico mezzo per vivere u- La morte del marito, il
età, rientrano in una categoria più messi tutti in “assetto da soprav- bile che vivere è nettamente pre- na qualche forma di socialità in celebre genetista
vulnerabile. Come altri settori vivenza” e ciò giustifica ai nostri feribile a morire, e che il buon me- tempo pandemico. Ci siamo in- francese e difensore
della società, anche l’Expertise- occhi addirittura la perdita (tem- dico è colui che cerca di salvare i dignati all’idea che qualcuno della vita Jérôme
centrum è impegnato in questo poranea) di centinaia di migliaia suoi pazienti, facendo di tutto per potesse anche solo pensare di e- Lejeune, oggi servo di
momento nella ripresa graduale di posti di lavoro. C’è un silenzio strapparli alla morte, fino alla fi- scludere gli anziani dalle tera- Dio, la mattina di
dell’attività ordinaria. A causa del- assordante anche riguardo alla ne. Il dottore eroe che rischia la pie intensive: in Italia il Comi- Pasqua 1994, fu un
l’attuale ridotto impiego di per- annunciata legge sulla morte per vita per curare i malati, la dotto- tato nazionale per la bioetica ha baratro per Birthe
sonale, il Centro non accetta nuo- “vita completata”. Perché mentre ressa con la mascherina che cul- definito eticamente inaccetta- Lejeune. Pochi
vi pazienti e si concentra su que- negli ultimi anni ci si lamentava la amorevolmente l’Italia: con- bile adottare l’età (e qualsiasi al- credevano che la
gli assistiti, circa 200, a cui prima
della metà di marzo era già stata
sempre di più che la morte non
arrivasse mai, ora è diventato Il progetto cetti e immagini improponibili
nella narrativa mediatica e bioe-
tro parametro non clinico) co-
me criterio di accesso alle cure,
donna d’origine
danese avrebbe
prospettata una prima visita. chiaro quanto siano vulnerabili tica prima del Covid, quando la quando queste scarseggiano. perpetuato l’impegno
Per quello che mi risulta, la deci- “la vita e la salute”. Sono impres- bussola era il diritto all’autode- Ci siamo commossi nel vederli di colui che fu scelto
sione dell’Expertisecentrum non sionanti le testimonianze di an- Una rete di giornali cristiani terminazione individuale. morire, i nostri anziani: così tan- da san Giovanni Paolo
ha sollevato alcuna discussione. ziani molto in là negli anni che Va detto che non si tratta di un ri- ti, così soli, così inermi. Ma so- II come primo
Questo non è poco, se si pensa sprizzano voglia di vivere da tut- ”Avvenire” pubblica in questa pagina un torno improvviso a orizzonti va- prattutto abbiamo improvvisa- presidente della
che per molti l’eutanasia rappre- ti i pori e che sono riusciti, con articolo del teologo morale olandese loriali di un tempo passato. Nes- mente capito quando ognuno di Pontificia Accademia
senta un’ultima e molto efficien- tutte le energie che avevano in Theo Boer uscito il 4 maggio sul suno in questi mesi di pandemia noi inizia a essere una persona an- per la Vita. La notizia
te soluzione a una sofferenza e- corpo, a sconfiggere il Covid 19. quotidiano di ispirazione cristiana ha messo in discussione i cosid- ziana: il passaggio di condizione lo della scomparsa, ieri a
strema. Ed è per questo che una Forse – dato che è ancora troppo “Nederland Dagblad”. Nei giorni scorsi il detti diritti civili, dal testamento ha stabilito il coronavirus, più ag- 92 anni, della vedova,
frase nel comunicato stampa di presto per esprimersi in modo de- giornale dei Paesi Bassi aveva ospitato biologico vincolante all’autono- gressivo con gli ultrasessantenni, vicepresidente della
metà marzo continua a risuonar- finitivo in merito – questa pan- un articolo di Luigino Bruni su debito e mia del paziente, passando per la tanto che si è arrivati a discutere Fondazione Lejeune,
mi in testa: «Per quanto questo demia ci farà nuovamente consi- colpa in Europa, pubblicato il 31 marzo regolamentazione del suicidio as- pubblicamente della possibilità malata di cancro, ha
sia spiacevole – scrivono – l’assi- derare la vita come un dono e non su “Avvenire”. In questo modo viene sistito: semplicemente all’im- di confinare a casa per mesi pro- commosso ben al di là
stenza all’eutanasia non ha la come un compito. avviata una collaborazione tra media provviso non se ne è parlato più prio gli over 60, più a rischio de- della Francia: «La
massima priorità nell’ambito del Il fatto che l’Expertisecentrum si che, avendo a cuore la centralità della perché sono diventati temi mar- gli altri. Un’età per la quale, fino Fondazione perde la
sistema sanitario». Infatti in que- sia messo in pausa per mesi ha persona umana, condividono l’impegno ginali. In Olanda le autorità sani- a qualche mese fa, si raccontava sua persona più cara»,
sto momento la massima priorità come conseguenza che centinaia nella promozione dei valori di dialogo, tarie hanno dovuto ammettere piuttosto della possibilità di rico- ha dichiarato l’ente
sociale è limitare i danni causati di persone, che in altre circostan- solidarietà e cura, in particolare per i più che somministrare l’eutanasia minciare una nuova vita, nuovi morale che, per
dal virus. Ma ciò non significa che ze avrebbero fatto ricorso all’eu- deboli. L’alleanza nasce nel contesto di non è una priorità, e che i medici amori, magari con qualche “aiu- volontà di Birthe,
altri tipi di assistenza sanitaria tanasia, oggi siano ancora vive. un progetto che coinvolge anche il devono invece prima di tutto cu- tino” farmacologico. conserva da 25 anni il
vengano del tutto sospesi: infatti A me sta a cuore – e lo stesso di- quotidiano francese “La Croix” e ha rare i malati del contagio. Ormai è Insomma: si discuteva bioetica- triplice scopo di
circa 400 posti di terapia intensi- ce di sé anche l’Expertisecentrum l’ambizione di favorire il dialogo tra i chiaro per chiunque, in tutto il mente di transumanesimo e di «ricercare, curare,
va sono comunque tenuti liberi – la sorte di questi pazienti in at- nostri Paesi mettendo a disposizione mondo, che un respiratore non potenziamento dell’umano, e al- difendere»,
per pazienti non Covid; i pazien- tesa di eutanasia la cui richiesta dell’opinione pubblica europea un curerà l’infezione da coronavirus l’improvviso ci si è trovati vecchi finanziando decine di
ti con forme aggressive di cancro è stata respinta. Proviamo allora approccio all’attualità ispirato ai comuni ma è un mero sostegno vitale (ri- e vulnerabili. Ci siamo trovati im- progetti sulla trisomia
sono stati sempre seguiti nelle a rendere la loro vita più soste- valori cristiani. cordiamo che la legge 219 sul bio- provvismente a fronteggiare un vi- 21 (sindrome di Down)
settimane di lockdown e i pazienti nibile tramite la cura, l’attenzio- testamento considera alimenta- rus beffardo e impietoso con le di cui Lejeune scoprì
terminali continuano a ricevere ne e l’aiuto pratico, nella spe- zione e idratazione artificiale, e di nostre fragilità, con implicazioni la causa, e le altre
cure palliative. In effetti, immagi- ranza che si riaccenda in loro la conseguenza anche la ventilazio- importanti sulle priorità esisten- «malattie genetiche
natevi se nelle case di cura ora di- voglia di vivere. Nella speranza ne, al pari di terapie, e non soste- ziali: non dobbiamo evitare di far- dell’intelligenza».
cessero: per prevenire il contagio, che qualcuno di questi possa es- gni per la sopravvivenza), cioè ser- ci i conti. Trattarlo come una pa- L’epistolario degli
e per salvare vite, nei prossimi sere felice, perché il coronavirus ve a cercare di tenerti in vita men- rentesi nelle nostre vite sarebbe il sposi è fra i documenti
mesi non somministreremo più gli ha salvato la vita. tre combatti la tua battaglia con- peggiore degli errori. della causa di
la morfina o non forniremo i let- © RIPRODUZIONE RISERVATA tro il virus. Sono sparite dai media © RIPRODUZIONE RISERVATA beatificazione del
gigante della scienza
e dell’umanesimo
DALL’UCRAINA AGLI STATI UNITI ALL’INDIA, CENTINAIA DI NEONATI IN STALLO ANTONELLA MARIANI cristiano del XX
secolo. «Non abbiamo
abbandonato quei

I
n un hotel di Kiev alcune stanze sono state al-
lestite a reparto nido: una ventina di neonati,
accuditi da personale professionale, aspetta
Quei bambini nati da utero in affitto ri residenti negli Stati Uniti, oppure operatori pro-
fessionali a cui affidare il neonato finché le restri-
zioni ai viaggi non saranno allentate. In ultima i-
bambini e non
abbiamo smesso di
consigliare le famiglie,
l’abbraccio di chi li ha commissionati. Sono i figli
dell’utero in affitto: il contratto con la madre sur-
rogata è scaduto con il parto e i genitori commit-
parcheggiati all’estero dal lockdown stanza ci sono le stesse madri surrogate, che però non
hanno obblighi legali. «Questi bambini non sa-
ranno abbandonati», conclude Kim Bergman, fon-
proprio come faceva
lui», aveva dichiarato
l’anno scorso Birthe,
tenti stranieri non possono andarli a prendere a Usa è scattato il travel ban, il bando ai viaggi, e nes- bini nati dopo il lockdown. Al New York Times il datore di Growing Generations, un’altra agenzia con profonda
causa del blocco delle frontiere indotto dalla pan- suna esenzione è stata prevista per i «genitori in- presidente Sam Hyde ha detto che alcune coppie con decine di clienti internazionali. A pagamento, emozione, nella sua
demia. Il problema, in Ucraina, riguarda soprat- tenzionali» di bambini non ancora nati. Il sito Nbc- sono riuscite a entrare prima del travel ban, ma o- s’intende, perché gli affari sono affari anche quan- ultima intervista ad
tutto coppie francesi, a quanto raccontava l’altroieri news.com nelle scorse settimane ha dato voce al- ra sono bloccate per la quarantena. Altre hanno do- do la merce è un bebè appena nato. Avvenire. «Le loro
il sito francetvinfo.fr: le autorità diplomatiche non l’avvocata Melissa Brisman, titolare dell’agenzia di vuto interrompere il viaggio in una tappa inter- Il problema esiste però anche all’interno dei Pae- testimonianze di fede
avrebbero infatti assolto alcuni passaggi burocra- intermediazione Reproductive Possibilities, secon- media: una coppia cinese, ad esempio, è ferma in si: The Indian Express ieri dava notizia di 17 neo- e vita – ha scritto in un
tici richiesti da Kiev. do la quale almeno 200 coppie sono in situazione Cambogia. La preoccupazione, ovviamente, è per i nati parcheggiati nell’Akanksha Infertility Center, messaggio di
L’Ucraina non è l’unico Paese in cui la chiusura dei di stallo. E con loro altrettanti (anzi di più, consi- bambini: chi si prende cura di loro? Will Halm, del- nel Gujarat, uno dei centri di surrogata più gran- cordoglio il presidente
confini nazionali ha fatto emergere una volta di derati i gemelli) bambini parcheggiati in un limbo l’International Reproductive Law Group, il primo di del Paese: i loro genitori committenti, tutte cop- dell’Accademia
più le storture della surrogazione di maternità. O- e accuditi non si sa bene da chi. L’avvocata ha spie- di aprile spiegava al New York Times che «il Piano pie indiane in virtù della recente legge che vieta monsignor Vincenzo
gni anno circa 2mila coppie straniere – soprattut- gato di aver chiesto a «organizzazioni caritative» di A è che i genitori committenti riescano a entrare ne- l’utero in affitto agli stranieri, non possono rag- Paglia – saranno
to composte da due uomini vista la legislazione più prendersi cura dei neonati che non avevano nes- gli Stati Uniti prima del parto per partecipare al giungere la clinica a causa del lockdown. E i bam- sempre con noi».
favorevole rispetto a quella ucraina – si rivolgono suno. Un’altra organizzazione, Circle Surrogacy, con lieto evento. Se non faranno in tempo, passeremo bini aspettano. Daniele Zappalà
a madri surrogate statunitensi. Il 14 marzo negli sede a Boston, ha 15 clienti internazionali con bam- al piano B, C e D». Il che vuol dire: amici o familia- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 7 maggio 2020 ATTUALITÀ 17

LO SCENARIO IL GIALLO IN EGITTO

Oltre 600 profughi


salpati nell’ultima
settimana. Tensioni
Libia nel caos, nuovi arrivi «Dissidente
morto in carcere
L’Aia: «Crimini sui migranti» bevendo
a Lampedusa:
un’imbarcazione alla
deriva, ma Malta
non chiarisce. Su un il disinfettante»
cargo equipaggio e
naufraghi allo NELLO SCAVO l’armatore – Ma una volta il resto del gruppo si è dile- li, attualmente sotto il con- dicano come migranti e ri- Il Cairo
stremo: «Li abbiamo salvati le autorità ci hanno guato. Sempre a Lampedusa trollo dell’autoproclamato E- fugiati in Libia siano rego-

D S
ecine di partenze completamente abbando- altri 156 sono approdati al- sercito nazionale libico (Lna) larmente sottoposti ad abu- hady Habash è morto per
salvati e non ci dalla Libia, al ritmo nati. Non abbiamo più cibo. l’alba di ieri, soccorsi da del generale Haftar. E il mar- si». Gli investigatori della «aver ingerito una miscela
dicono dove andare» quasi di cento al Questo è un comportamen- Guardia costiera e Guardia di tellamento delle opposte li- Corte penale, «hanno com- di acqua e alcol impiegata
giorno nell’ultima settima- to criminale». Finanza a 10 miglia dall’iso- nee di artiglieria non pro- piuto significativi passi in a- per la sanificazione da Covid–
na. In mare da settimane non Ci sono poi gli sbarchi spon- la, in acque nazionali. In gran mette una tregua. vanti», confermando che le 19». Un gesto compiuto «per erro-
c’è nessuna nave umanita- tanei, con i natanti invisibili parte si tratta di bengalesi, Uno scenario in peggiora- violazioni sono organizzate, re» o «più probabilmente nell’in-
ria. La riprova che a dettare ai radar e che dopo avere bu- molti dei quali lavoravano in mento che preoccupa mol- sistematiche e continuate. tento di ottenere una sorta di li-
l’agenda dei trafficanti sono cato gli scarsi controlli nel Libia e hanno dovuto sce- to anche gli investigatori «Detenzione arbitraria, uc- quore». Così la Procura generale e-
il conflitto e il continuo ri- Canale di Sicilia arrivano gliere tra le bombe e il mare. della Corte penale interna- cisioni illegali, sparizioni giziana ha spiegato ufficialmente la
catto a Italia ed Europa, re- perfino sotto ai Templi. Ieri Negli ultimi due giorni i cac- zionale dell’Aia. Presentan- forzate, torture, violenza morte del dissidente 24enne, ve-
Arrivi golarmente chiamati a nuo- uno almeno 50 persone han- cia sotto il comando del go- do al Consiglio di sicurezza sessuale e di genere, rapi- nerdì scorso, avvenuta nel famige-
vi “aiuti” verso Tripoli. no raggiunto la spiaggia di verno di accordo nazionale Onu il report sulla Libia, la menti per riscatto, estorsio- rato carcere di Tora dove si trova-
e naufragi: Solo a Lampedusa da inizio Torre Salsa, a Siculiana. Una libico (Gna) hanno condotto procuratrice Fatou Bensou- ne e lavoro forzato». va in custodia cautelare ormai da
l’esodo mese sono arrivate 422 per- trentina sono state indivi- 24 raid sulla base aerea di da ha detto di essere in al- E basta raggiungere il molo oltre due anni.
sone. E c’è almeno un bar- duate dalle forze dell’ordine, Watiya, a sud–ovest di Tripo- larme «per le notizie che in- militare di Lampedusa per Un’ipotesi – hanno spiegato le au-
degli ultimi cone alla deriva in acque di capire che in Libia tutti i ten- torità – basata sulle testimonianze
competenza maltese di cui tativi di stabilizzazione sia- di altri reclusi: per verificarla è sta-

4.069
non si hanno notizie. L’ulti- no falliti e che la filiera del ta disposta un’autopsia. La Procu-
mo contatto di Alarm Pho- traffico di esseri umani non ra ha, inoltre, ribadito che sul cor-
ne con i migranti a bordo se- ha subito contraccolpi. Le po del giovane non sono state tro-
I profughi giunti sulle gnalava l’avvicinamento di milizie, infatti, si fanno pa- vate lesioni. Habash era stato ar-
nostre coste da inizio una nave, forse delle forze gare dal governo (con fondi restato con varie accuse nel mar-
armate maltesi. Poi silenzio, da Europa, Italia e altri) per zo 2018 dopo aver diretto un video
anno (provenienti da e nessuna conferma da La gestire i campi di prigionia. musicale satirico contro il presi-
Costa d’Avorio, Sudan, Valletta. Un barchino rigido Poi intascano milioni di eu- dente Abdel Fatah al-Sisi.
Algeria e Bangladesh) è stato invece soccorso da ro dalle estorsioni sui di- Proprio per questo, la sua morte
pescatori tunisini e portato a sgraziati e ancora altri fi- ha suscitato sospetti in varie orga-

604
terra dopo un giorno e una nanziamenti per foraggiare nizzazioni per i diritti umani, a par-
notte senza interventi. In- le varie formazioni dei guar- tire da Amnesty International. Ol-
certa resta la sorte di altri 78 dacoste, a loro volta affilia- tre a esprimere dubbi sulla vicen-
Le persone arrivate a naufraghi recuperati dal car- ti alle milizie. da, gli attivisti accusa l’Egitto di
go Marina su ordine di Mal- Ieri a Lampedusa sul molo prorogare a propria discrezione la
Lampedusa e nelle ta, ma lasciati a bordo con e- Favarolo si contavano fino a carcerazione preventiva, ben oltre
spiagge della Sicilia quipaggio e profughi allo 220 persone. In 64, dopo a- il limite – già ampio – dei 24 mesi
(in modo autonomo) stremo. «Malta ci ha ordina- vere trascorso la notte all’a- previsto dalla legge. Proprio nel pe-
da inizio maggio to di soccorrere quell’im- perto, sono stati imbarcati nitenziario di Tora si trova anche
barcazione – ha spiegato sul traghetto per Porto Em- Patrick Zaky, studente egiziano al-
pedocle. Ma decine di altri l’Università di Bologna, in cella da

257
I migranti morti nel Novara, cade Gravissimo incidente sul lavoro ieri intervenuto sul luogo con un’autoambulanza,
rischiano di trascorrere an-
cora una notte senza un ri-
paro. Per altri 44 migranti
ormai tre mesi anche lui in custo-
dia cautelare e che sta vivendo i
continui rinvii della prima fase del
pomeriggio in un cantiere edile lungo la per l’uomo non c’è stato niente da fare. A continua il periodo di qua- processo a suo carico in Egitto. Il
Mediterraneo, da da impalcatura Statale 11, tra Novara e Trecate. Un operaio causa delle gravi ferite riportate, è deceduto rantena nei locali offerti dal- fermo viene rinnovato ogni 15 gior-
gennaio, nel tentativo muore operaio di 55 anni è caduto dall’altezza di tre metri, poco dopo. Ancora poco chiare le cause la parrocchia. ni. Ora, il Covid – allerta Amnesty
di raggiungere le precipitando nel vuoto. Nonostante il della caduta: sul posto sono giunti anche i Il sindaco, Totò Martello, si International – rischia di prolun-
coste dell’Europa tempestivo soccorso dal personale del 118, carabinieri, per i rilievi e le indagini del caso. chiede: «Dove li mettiamo?». gare ancora i termini.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

PAROLE O-STILI, AL VIA IL FESTIVAL IL CASO

Da domani seminari e dibattiti (virtuali)


su scuola, politica, chiesa e social media Sassuolo e la carità “multata”
Sarà totalmente online quest’anno, la quarta edizione del "Festival
della comunicazione non ostile" in programma domani e dopo (8 e
9 maggio). «Sarà un’edizione diversa – sottolineano gli organizzato-
ri – Lo sarà perché abbiamo rivoluzionato programma e ospiti ma,
Ora spunta il rischio delazione
soprattutto, lo sarà perché non avremo modo di poter stare insieme CHIARA PAZZAGLIA re per la provincia di Modena, Alessandro dinatore. Intanto, però, il sindaco Gian-
nella splendida cornice della nostra città, Trieste». Non cambia, in- Bologna Lima, ha raccolto diverse firme di politici francesco Menani, in un videomessaggio
vece e sarà totalmente trasferito online, lo spirito di Parole O_Stili: locali under 35 contro l’iniziativa della rivolto alla cittadinanza, fa sapere che il

O ANNA MARIA
le parole chiave di questa edizione 2020 saranno positività, possibi- ltre alla sanzione, la delazione. giunta. «Il consigliere Gasparini è giovane regolamento «è stato strumentalizzato».
lità, innovazione e digitale. «In queste settimane di ansia e di paura Non c’è pace per gli slanci solida- e, dunque, ci rivolgiamo a lui come coe- Poi si chiede: «Abbiamo sbagliato? Non lo
la Rete sta facendo la differenza, in tutte le sue sfumature (anche le ristici degli abitanti di Sassuolo, tanei» spiega Lima. «L’idea che abbiamo so. Possiamo rivedere e riformulare l’arti- CERMESONI
meno positive). Ed è la Rete che vogliamo celebrare in questo quar- in provincia di Modena. Il nuovo regola- colo 61», il cui scopo è «combattere la cri- Oggi, Anna Maria trova riposo nel
to appuntamento del nostro incontro annuale» fanno sapere dall’as- mento della Polizia municipale, all’arti- Un consigliere minalità e non colpire la vecchietta che fa cimitero di Milano Lambrate, nella
sociazione no-profit, nata a Trieste nel 2016 con l’obiettivo di re- colo 61, prevede una sanzione ammini- comunale: bene le l’elemosina o colui che ha veramente bi- vigilia della festa della Famiglia
sponsabilizzare ed educare gli utenti della Rete a scegliere forme di strativa «da 28 a 168 euro, con pagamen- segnalazioni informali sogno» dice il sindaco. Che segnala «una Canossiana della quale è stata
comunicazione non ostile. Oltre 300 professionisti impegnati della co- to in misura ridotta pari a 56 euro» per collaborazione stretta con Caritas: aiutia- testimone attiva. Il fratello e la
municazione d’impresa e della comunicazione politica, influencer, «chiunque offra denaro, generi alimenta- di cittadini. Insorgono mo chi ha davvero bisogno». A suo avvi- famiglia ringraziano per la vicinanza
blogger che lavorano con le scuole, le università, le imprese, per ri, vestiario o altre simili utilità» a chi chie- le opposizioni, anche so, il fine del regolamento è ben chiaro: e le testimonianze di coloro che
diffondere le pratiche virtuose della comunicazione in Rete, e per pro- de l’elemosina in paese. Adesso, dopo il Giovanardi all’attacco. «scoraggiare i malavitosi», che chiedono avendola apprezzata in vita, la
muovere una consapevolezza diffusa delle responsabilità individua- caso sollevato da Avvenire, arrivano an- Il sindaco conferma: l’elemosina a Sassuolo, ma sono residen-
ricordano con affetto e riconoscenza.
li. Il programma sul web prevede webinar (seminari online) rivolti a- che le liste dei cittadini "colpevoli" di ge- ti altrove. Intanto, anche Carlo Giovanar-
gli studenti (La scuola che verrà a settembre, domani alle 16) o ai gior- sti di carità. Ad istituirle, il consigliere co- pronti a rivedere tutto di attacca duramente l’amministrazione
Comunicheremo quando e dove sarà
possibile trovarci per un momento di
nalisti (si parlerà di come questa pandemia è stata trattata dai me- munale della Lega Nord, Giovanni Ga- locale. «È una delle cose più vergognose
dia, domani alle 17.30) ma si parlerà anche di Chiesa (La comunica- sparini, che con la stampa locale si com- del ruolo dei giovani in politica è molto mai approvate da un Consiglio comuna- suffragio insieme.
zione della Chiesa ai tempi del Covid-19, sabato 9 maggio alle 10.30), piace di «segnalazioni informali» da par- diversa: proprio questi dovrebbero esse- le, tra i provvedimenti più feroci della sto- MILANO, 7 maggio 2020
politica e social media (www.paroleostili.it). te dei cittadini, da raccogliere per «stimo- re promotori di quei valori di solidarietà ria. Neanche i totalitarismi si erano spin-
© RIPRODUZIONE RISERVATA lare una carità consapevole». A lui si ri- ed inclusione che sono sempre stati un ti ad abrogare il Vangelo». Madre Vincenzina Zagon, Superiora
volgono gli attivisti di Volt. Il coordinato- vanto del nostro territorio» osserva il coor- © RIPRODUZIONE RISERVATA Generale delle Suore Dorotee di
Cemmo, con il suo Consiglio e tutte
le sorelle dell’Istituto, esprimono la
LA SECONDA GIORNATA DEL FESTIVAL DEI DIRITTI UMANI PAOLO LAMBRUSCHI
loro fraterna vicinanza a Monsignor
Pierantonio Tremolada e alla sua
famiglia, nel dolore per la perdita del

S
ilvia é una giovane colpita da
tetraplegia spastica. Un giorno
il suo fisioterapista si ammala
Silvia, Maria e la violenza nascosta ni della libertà personale. Il 36% ha
risposto affermativamente, ma in-
crociando tutte le violenze si sale al
papà
e viene sostituito da un altro. Silvia
deve fare ippoterapia e lui per farla
«stare comoda» la stupra. Maria in-
Le donne disabili e il coraggio di denunciare 60%. La maggior parte delle persone
che hanno risposto aveva un’istru-
zione medio-alta. Le altre sono an-
ALBINO
Assicurano una speciale preghiera di
suffragio e invocano il dono della
vece ha una lieve disabilità motoria che non menticata e affrontata con coraggio ieri nel- origine e romana d’adozione, disabile da 25 cora più indifese davanti ai mostri. «Bisogna serenità che nasce dalla certezza che "le
impedisce al compagno della madre di vio- la seconda giornata del Festival dei diritti u- anni in seguito a un incidente e vicepresi- riconoscere la violenza – prosegue Silvia Cu- anime dei giusti sono nelle mani di Dio".
lentarla. Silvia e Maria sono le protagoniste mani – in "live streaming" per l’emergenza dente della Fish (Federazione italiana supe- trera – perché non tutte sono in grado di co- CAPODIPONTE (BS), 7 maggio 2020
di un documentario che rivela una piaga na- coronavirus – dove nelle diverse sessioni si è ramento handicap) – perché nelle statistiche gliere il male in certi comportamenti e man-
scosta. Se infatti in media il 30% delle donne dibattuto a fondo di discriminazione delle delle denunce non si tiene conto della carat- ca spesso la consapevolezza della violenza ses-
italiane rischia di subire abusi e violenza ses- fragilità in Italia non solo in tempo di pan- teristica della disabilità e solo da un paio suale subita. Bisogna sensibilizzare famiglie e
suale, come certificava l’Istat nell’ormai lon- demia. La parlamentare Lisa Noja ha de- d’anni gli operatori del numero antiviolen- associazioni, non vogliamo creare dei ghetti NECROLOGIE
tano 2014, la percentuale sale al 36,7% nel ca- nunciato ad esempio che il 40% delle donne za 1522 domandano alla vittima se sia disa- per le persone disabili che subiscono violenza,
so delle donne con disabilità e problemi di sa- disabili ancora non effettua visite ginecologi- bile. Il fenomeno è ben più ampio». ma condividere l’esperienza delle donne mal- Per E-MAIL:
necrologie@avvenire.it
lute. Un tema delicato, perché ad esempio è che e pap test per le difficoltà che incontra. L’unico osservatorio della società civile su que- trattate curandole con le stesse professiona- Per FAX allo 02/6780.446
più facile che a denunciare siano donne con Con le conseguenze del caso. Lo scorso gen- sta vergogna celata è l’associazione "Differen- lità e lo stesso personale medico per restituire SI RICEVONO
disabilità motoria che donne con fragilità in- naio la commissione che studia l’applicazio- za donna" che ha sede a Roma e mette in con- dignità a chi è riuscito a denunciare». Per Sil- dalle ore 14 alle ore 19.30
al numero 02/6780.200
tellettive e psichiche, le quali non hanno con- ne della convenzione di Istanbul sulla vio- tatto con centri antiviolenza e case rifugio. A via Cutrera serve anche la collaborazione dei € 3,50 a parola + Iva
sapevolezza e sfuggono. Altro freno è la ver- lenza di genere, ha rilevato un ritardo nel no- fine 2018 con loro Fish ha realizzato la ricer- media. «Troppo spesso rappresentano i disa- adesioni
€ 5,10 a parola + Iva
gogna perché i violentatori, coloro che com- stro Paese nella applicazione delle politiche a ca "Vera", questionario online su un campio- bili o come supereroi o presentano storie strap- con croce € 22,00 + Iva
mettono abusi, nell’80% dei casi sono cono- favore delle donne con disabilità. ne di 530 donne con disabilità motorie, chie- palacrime. Invece bisogna raccontare la vita con foto € 42,00 + Iva
sciuti. Sono familiari, operatori sanitari o di «Il primo problema è la raccolta dati sulle dendo loro quante avessero subito violenze a- quotidiana con le sue difficoltà».
centri diurni e comunità. Una questione di- violenze – rileva Silvia Cutrera, bresciana di busi includendo in questi anche le limitazio- © RIPRODUZIONE RISERVATA
NECROLOGIE
18 CATHOLICA Giovedì 7 maggio 2020

LA MEDITAZIONE Papa
Francesco
TESTIMONI

Il Papa inaugura
durante
l’udienza di ieri Cinque nuovi
un nuovo ciclo di
catechesi dedicato venerabili,
alla preghiera: è
«respiro della fede», il 18enne Farina
«grido che esce dal
cuore di chi crede e il più giovane
si affida al Signore».
Ha fondamento
C M
ari fratelli e sorelle, artedì il Papa ha autorizzato
nell’umiltà, nasce buongiorno! la promulgazione dei decre-
Oggi iniziamo un ti che riconoscono l’eroicità
dalla terra, nuovo ciclo di catechesi sul delle virtù di cinque servi di Dio, che
«dall’humus» tema della preghiera. La diventano quindi venerabili. Tre di lo-
preghiera è il respiro della ro sono italiani e due spagnoli. Matteo
fede, è la sua espressione Farina, nato ad Avellino il 19 settembre
più propria. Come un grido 1990, è morto solo undici anni fa, il 24
che esce dal cuore di chi aprile 2009. Era un ragazzo normale,
crede e si affida a Dio. cresciuto in una famiglia in cui maturò
Pensiamo alla storia di Bar- però qualcosa di speciale: una fede ar-
timeo, un personaggio del dente e profonda. Trascorse la sua bre-
Domani Vangelo (cfr Mc 10,46–52 e ve vita a Brindisi, dove frequentò le
par.) e, vi confesso, per me scuole dell’obbligo e poi l’Itis. Nel set-
la Supplica il più simpatico di tutti. Era tembre 2003 a causa di forti mal di te-
alla Madonna cieco, stava seduto a men- sta e problemi alla vista si sottopose a
dicare sul bordo della stra- visite specialistiche prima in Italia e poi
di Pompei da alla periferia della sua in Germania, dove gli fu diagnosticato
città, Gerico. Non è un per- un tumore al cervello. Visse la malattia,
Concluso quello sulle sonaggio anonimo, ha un le pesanti terapie e gli interventi – l’ul-
Beatitudini, ieri volto, un nome: Bartimeo, timo gli lasciò una paralisi al braccio e
mattina il Papa ha cioè “figlio di Timeo”. Un alla gamba sinistra – con un spirito so-
inaugurato un nuovo giorno sente dire che Gesù prannaturale che illuminò chi gli stava
ciclo di catechesi sarebbe passato di là. In ef- vicino. «Dobbiamo vivere ogni giorno
settimanali dedicato fetti, Gerico era un crocevia come se fosse l’ultimo, ma non nella
alla preghiera. Come di gente, continuamente at- tristezza della morte, bensì nella gioia
dall’inizio della crisi traversata da pellegrini e di essere pronti all’incontro con il Si-

Francesco: l’uomo,
legata alla pandemia, mercanti. Allora Bartimeo gnore!» disse
l’udienza generale si è si apposta: avrebbe fatto poche settima- Tra gli italiani
tenuta senza la tutto il possibile per incon- ne prima di sa- anche due
partecipazione di trare Gesù. Tanta gente fa- lire al cielo. Pur sacerdoti, il
fedeli nella Biblioteca ceva lo stesso: ricordiamo non potendo
del Palazzo Zaccheo, che salì sull’albe- più esprimersi
calabrese
Apostolico. Al termine ro. Tanti volevano vedere con le parole, Francesco
l’appello per la
denuncia dello
sfruttamento cui tante
volte sono sottoposti i
braccianti agricoli, tra
cui molti immigrati,
Gesù, anche lui.

C osì quest’uomo entra


nei Vangeli come una
voce che grida a squarcia-
gola. Lui non ci vede; non
mendicante di Dio alla domanda Caruso
della madre di e il pugliese
offrire la sua
grande soffe- Carmelo
renza per la sal- De Palma.
vezza delle ani- Il cardinale
nelle campagne
italiane e la richiesta
di rispettare la loro
sa se Gesù sia vicino o lon-
tano, ma lo sente, lo capisce
dalla folla, che a un certo
E Gesù ascolta il suo gri-
do. La preghiera di Bar-
timeo tocca il suo cuore, il
Nella sua riflessione
Bergoglio è partito
salvati; la non–fede è abi-
tuarsi al male che ci op-
prime e continuare così.
M a forse, queste pa-
role, non sono
scolpite nell’intero crea-
me, fece cenno Becciu: rinvio
di sì con la testa
e con gli occhi. per le previste
dignità umana. Quindi punto aumenta e si avvici- cuore di Dio, e si aprono da Bartimeo il cieco Cari fratelli e sorelle, co- to? Tutto invoca e suppli- Gli altri venera- beatificazioni
Francesco ha na… Ma lui è completa- per lui le porte della sal- che acquista la vista minciamo questa serie di ca perché il mistero del- bili italiani sono di maggio
ricordato che domani mente solo, e nessuno se ne vezza. Gesù lo fa chiama- grazie a Gesù per catechesi con il grido di la misericordia trovi il don Francesco e di giugno
al Santuario di Pompei preoccupa. E Bartimeo co- re. Lui balza in piedi e Bartimeo, perché forse in suo compimento defini- Caruso, nato a
si eleverà «l’intensa sa fa? Grida. E grida, e con- quelli che prima gli dice- sottolineare come la una figura come la sua c’è tivo. Non pregano solo i Gasperina (Catanzaro) il 7 dicembre
preghiera della tinua a gridare. Usa l’unica vano di tacere, ora lo con- fede significhi «avere già scritto tutto. Bartimeo è cristiani: essi condivido- 1879 e ivi morto il 18 ottobre 1951: fu
Supplica alla arma in suo possesso: la vo- ducono dal Maestro. Gesù due mani alzate e un uomo perseverante. In- no il grido della preghie- parroco e rettore del Seminario, una
Madonna del Rosario» ce. Comincia a gridare: «Fi- gli parla, gli chiede di e- una voce che grida torno a lui c’era gente che ra con tutti gli uomini e figura di grande rilievo nella Chiesa
che sarà guidata dal glio di Davide, Gesù, abbi sprimere il suo desiderio spiegava che implorare e- le donne. Ma l’orizzonte calabrese del suo tempo; insieme a lui
cardinale arcivescovo pietà di me!» (v. 47). E così – questo è importante – e per implorare il ra inutile, che era un vo- può essere ancora allar- don Carmelo De Palma, nato a Bari il
di Napoli, Crescenzio continua, gridando. allora il grido diventa do- dono della salvezza» ciare senza risposta, che gato: Paolo afferma che 27 gennaio 1876 e ivi morto il 24 ago-
Sepe. «Esorto tutti – Le sue urla ripetute danno manda: “Che io veda di era chiasso che disturbava l’intera creazione «geme sto 1961, che ricoprì vari incarichi nel-
ha aggiunto il fastidio, non sembrano e- nuovo, Signore!” (cfr v. 51). stato di precarietà, dalla e basta, che per favore e soffre le doglie del par- l’arcidiocesi e lasciò scritti di grande
Pontefice – a unirsi ducate, e molti lo rimpro- Gesù gli dice: «Va’, la tua nostra continua sete di smettesse di gridare: ma to» (Rm 8,22). Gli artisti ricchezza spirituale.
spiritualmente a verano, gli dicono di tacere: fede ti ha salvato» (v. 52). Dio (cfr ibid., 2560–2561). lui non è rimasto in silen- si fanno spesso interpre- Gli spagnoli venerabili sono invece
questo popolare atto “Ma sii educato, non fare Riconosce a quell’uomo zio. E alla fine ha ottenu- ti di questo grido silen- Francisco Barrecheguren Montagut,
di fede e di devozione,
affinché per
intercessione della
così!”. Ma Bartimeo non ta-
ce, anzi, grida ancora più
forte: «Figlio di Davide, Ge-
povero, inerme, disprez-
zato, tutta la potenza del-
la sua fede, che attira la
L a fede, lo abbiamo vi-
sto in Bartimeo, è gri-
do; la non–fede è soffoca-
to quello che voleva.
Più forte di qualsiasi argo-
mentazione contraria, nel
zioso del creato, che pre-
me in ogni creatura ed e-
merge soprattutto nel
nato a Lérida il 21 agosto 1881, fattosi
religioso dopo essere rimasto vedovo,
ordinato sacerdote all’età di 68 anni e
Vergine Santa il sù, abbi pietà di me!» (v. 47). misericordia e la potenza re quel grido. Quell’atteg- cuore dell’uomo c’è una cuore dell’uomo, perché morto a Granada il 7 ottobre 1957; e
Signore conceda Quella testardaggine tanto di Dio. La fede è avere due giamento che aveva la voce che invoca. Tutti ab- l’uomo è un “mendican- Maria de la Concepción Barrechegu-
misericordia e pace bella di coloro che cercano mani alzate, una voce che gente, nel farlo tacere: non biamo questa voce, dentro. te di Dio” (cfr CCC, 2559). ren y García, laica, nata a Granada il 27
alla Chiesa e al una grazia e bussano, bus- grida per implorare il do- era gente di fede, lui inve- Una voce che esce sponta- Bella definizione dell’uo- novembre 1905 e ivi morta il 13 mag-
mondo intero». Infine, sano alla porta del cuore di no della salvezza. Il Cate- ce sì. Soffocare quel grido nea, senza che nessuno la mo: “mendicante di Dio”. gio 1927: fece parte di diverse associa-
nei saluti ai fedeli Dio. Lui grida, bussa. Quel- chismo afferma che «l’u- è una specie di “omertà”. comandi, una voce che Grazie. zioni mariane, si impegnò nella cate-
italiani, Bergoglio li ha la espressione: “Figlio di miltà è il fondamento del- La fede è protesta contro s’interroga sul senso del chesi e nella cura dei poveri.
inviati ad affidarsi alla Davide”, è molto importan- la preghiera» (Catechismo una condizione penosa di nostro cammino quaggiù, Nel discorso in lingua ita- Ieri la Congregazione delle cause dei
Madre del Signore nel te; vuol dire “il Messia” – della Chiesa Cattolica, cui non capiamo il moti- soprattutto quando ci tro- liana il Papa ha iniziato un santi ha comunicato che a causa della
mese di maggio che la confessa il Messia –, è una 2559). La preghiera nasce vo; la non–fede è limitarsi viamo nel buio: “Gesù, ab- nuovo ciclo di catechesi sul pandemia saranno rinviate cinque bea-
devozione popolare professione di fede che e- dalla terra, dall’humus – a subire una situazione a bi pietà di me! Gesù, abbi tema della preghiera (Mc tificazioni che erano previste tra mag-
vuole a lei consacrato. sce dalla bocca di quell’uo- da cui deriva “umile”, “u- cui ci siamo adattati. La pietà di me!”. Bella pre- 10, 46–52). gio e giugno, quelle di Lucia dell’Im-
(Red. Cath.) mo disprezzato da tutti. miltà” –; viene dal nostro fede è speranza di essere ghiera, questa. © LIBRERIA EDITRICE VATICANA macolata, al secolo Maria Ripamonti, di
Maria Luigia del Santissimo Sacra-
mento, di Cayetano Gimenez Martin e
15 compagni, del cardinale Stefan Wy-
I giornalisti e gli operatori dei media sono sta- to Bergoglio –. In questo tempo di pandemia ri- nebre alla luce». Da qui la domanda: «Ma quali szynski e di Sandra Sabattini. «È diffi-
«I giornalisti ti al centro della Messa mattutina presieduta schiano tanto e il lavoro è tanto. Che il Signo- sono le cose che ammalano gli occhi, gli occhi cile pensare a un adattamento sempli-
lavorino a servizio ieri da papa Francesco a Casa Santa Marta. Il re li aiuti in questo lavoro di trasmissione, sem- della fede e li accecano?». Francesco ne ha in- cemente in streaming, sarebbe stato un
Pontefice li ha ricordati all’inizio della celebra- pre, della verità». Nell’omelia il Papa ha riflet- dicate tre: i «vizi», lo «spirito mondano», la «su- ripiego» ha detto il prefetto del dica-
della verità» zione. «Preghiamo per gli uomini e le donne che tuto sul fatto che Cristo è «luce del mondo» e perbia». Si tratta di «mafie spirituali» che fanno stero, il cardinale Angelo Becciu, che
lavorano nei mezzi di comunicazione – ha det- ha definito la conversione il «passare dalle te- restare nelle tenebre. non ha escluso altri rinvii. (A.Ga.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Vangelo

La risposta V Domenica di Pasqua Anno A sono la strada, che è molto di più di


una stella polare che indica, pallida
di Abramo, che parte per non più
ritornare, il cui simbolo è una
vita. La verità sei tu quando, come
lui in te, ti prendi cura e custodisci,

è Gesù:
In quel tempo, Gesù disse ai suoi e lontana, la direzione. È qualcosa freccia. Gesù è via che si pone dalla asciughi una lacrima, ti fermi
discepoli: «Non sia turbato il vostro di vicino, solido e affidabile dove parte della freccia, a significare non accanto all’uomo bastonato dai
cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate posare i piedi; il terreno, battuto il semplice ritorno a casa, ma un briganti, metti sentori di primavera
via, verità fede anche in me. Nella casa
del Padre mio vi sono molte
dalle orme di chi è passato ed è
andato oltre, e che ti assiura che
viaggio in–finito, verso cieli nuovi e
terra nuova, verso un futuro da
dentro una esistenza.
Io sono la vita. Che è la richiesta più
e vita dimore. Se no, vi avrei mai
detto: “Vado a prepararvi un
non sei solo. La strada è libertà, nata
dal coraggio di uscire e partire,
creare.
Io sono la verità: non dice “io
diffusa della Bibbia (Signore, fammi
vivere!), è la supplica più gridata da
posto”? Quando sarò andato camminando al ritmo umile e conosco” la verità e la insegno; ma Israele, che è andato a cercare
e vi avrò preparato un posto, tenace del cuore. Gesù non ha detto “io sono” la verità. Verità è un lontano, molto lontano il grido di
ERMES RONCHI verrò di nuovo e vi prenderò con di essere la meta e il punto di arrivo, termine che ha la stessa radice tutti i disperati della terra e l’ha «Gesù nel Cenacolo», Duccio da Boninsegna
me, perché dove sono io siate ma la strada, il punto di movimento, latina di primavera (ver–veris). E raccolto nei salmi.
anche voi. E del luogo dove io vado, il viaggio che fa alzare le vite, perché vuole indicare la primavera della La risposta al grido è Gesù: Io sono la
conoscete la via». Gli disse non restino a terra, non si creatura, vita che germoglia e che vita, che si oppone alla pulsione di Dio è la vita, allora “c’è della santità
Tommaso: «Signore, non sappiamo arrendano e vedano che un primo mette gemme; una stagione che morte, alla violenza, all’auto distruttività nella vita, viviamo la santità del
dove vai; come possiamo conoscere passo è sempre possibile, in riempie di fiori e di verde il gelo dei che nutriamo dentro di noi. vivere” (Abraham Hescel). Per
la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la qualsiasi situazione si trovino. nostri inverni. La verità è ciò che fa Vita è tutto ciò che possiamo questo fede e vita, sacro e realtà non
via, la verità e la vita» (...). Alla base della civiltà occidentale la fiorire le vite, secondo la prima di mettere sotto questa nome: futuro, si oppongono, ma si incontrano e si
storia e il mito hanno posto due tutte le benedizioni: crescete e amore, casa, festa, riposo, desiderio, baciano, come nei Salmi.

I
o sono la via, la verità e la vita. viaggi ispiratori: quello di Ulisse e moltiplicatevi. pasqua, generazione, abbracci. Il (Letture: Atti 6,1–7; Salmo 32; 1
Parole immense, che evadono del suo avventuroso ritorno a Itaca, La verità è Gesù, autore e custode, mistero di Dio non è lontano, ma è Pietro 2,4–9; Giovanni 14, 1–12).©
da tutte le parti. Io sono la via, il cui simbolo è un cerchio; il viaggio coltivatore e perfezionatore della la strada sottesa ai nostri passi. Se RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 7 maggio 2020 ECONOMIA E LAVORO 19

IL SETTORE IN CRISI ■ notizie in breve

Con cerimonie
rinviate, teatri chiusi,
congressi sospesi,
Il paradosso dei fotografi ENERGIA

Enel, utile netto


vola nel trimestre

"essenziali" ma senza servizi


zero sfilate di moda
e sport la categoria Enel ha chiuso il primo tri-
dei professionisti è in mestre dell’anno con un u-
tile netto ordinario pari a
ginocchio 1,281 miliardi di euro
nonostante non sia (+10,5%). Il risultato netto
stata bloccata per LUISA POZZAR sono al momento disponibili, gio, con agende totalmente fessionali che aggiorniamo in creatività e riesce ad inventar- del gruppo è pari a 1,247
legge nel lockdown ma Tau-Visual, ai primi di saltate. «L’incognita più gran- base al mutare delle condizio- si qualcosa per abitare una si- mld. I ricavi si attestano a

M
ettere a fuoco il fu- marzo, ha somministrato un de rimane la ripresa – prose- ni epidemiologiche. Oltre a tuazione difficile, offrendo 19,985 mld di euro, in calo
«L’incognita più turo è complesso, di questionario ai propri asso- gue Tomesani – ma intanto, in ciò, come Coordinamento Na- un’iniezione di positività. È il del 12,2%.
grande è la ripresa» questi tempi, anche ciati: il dato più evidente – che collaborazione con Protocol- zionale che in totale riunisce caso di Fabio Parenzan, foto-
per la categoria dei fotografi non ha un valore statistico, ma loCinemaCovid.net, ci siamo circa 10mila professionisti, ab- grafo triestino, che con il suo
professionisti. Cerimonie civi- puramente indicativo – rac- dati un protocollo di conteni- biamo inviato una lettera a- studio fotografico ha lanciato MECCANICA
li e religiose rinviate a data da conta di una contrazione me- mento dell’infezione da Sars- perta alle istituzioni per ri- la "Foto di classe a distanza":
destinarsi. Teatri lirici e di pro- dia delle entrate del 40%, con CoV-2: un sistema di soluzio- chiedere l’attivazione di mi- «Abbiamo pensato che sareb- Ubi-Fincantieri
sa chiusi. Convegni aziendali
sospesi. Eventi sportivi e sfila-
picchi più alti soprattutto nel-
le zone più colpite dalla pan-
ni pensato per favorire la ri-
presa delle attività fotografi-
sure di supporto urgenti e so-
stanziali anche per la nostra
be stato bello per i bambini a-
vere un ricordo di questo an-
siglano accordo
te di moda annullati. Servizi demia, come la Lombardia. E che in condizioni di maggior categoria». no scolastico così particolare Ubi Banca e Fincantieri
Uber taglia fotografici compromessi da nel frattempo la situazione è sicurezza… delle best practi- Dentro alla crisi, però, c’è an- – ci racconta – le scuole chiu- hanno firmato un accordo
mascherine e altre difficoltà cambiata, purtroppo in peg- ces condivise tra operatori pro- che chi mette in campo la se ci hanno tolto la possibilità per supportare l’accesso al
3.700 posti, legate alle restrizioni sanitarie. di lavorare in presenza e di credito delle imprese della
cioè il 14% E chi più ne ha più ne metta. scattare, quindi, le consuete filiera meccanica. Prevista
«La gran parte del nostro set- foto di classe. Così abbiamo nuova liquidità con speci-
del personale tore lavora sulla narrazione» ci progettato un apposito tem- fici prodotti bancari e il
spiega Roberto Tomesani, plate con una lavagna come supporto di Ubi Factor, so-
Uber ha annunciato coordinatore generale dell’As- sfondo e delle caselle a forma cietà del Gruppo UBI.
che taglierà 3.700 sociazione Nazionale Foto- di telefono cellulare, che ri-
posti di lavoro dai suoi grafi Professionisti Tau-Visual, chiamano proprio il modo in
team di reclutamento una delle sette che compon- cui i bambini si sono visti tra TURISMO
e di customer gono il neonato Coordina- loro in questi mesi. Raccoglia-
intelligence per mento Nazionale, e che rap- mo le foto scattate ai bambini Intesa, plafond
ridurre i costi a fronte
della grave crisi
presenta circa 2mila fotografi
professionisti «al momento
dai loro genitori, le impagi-
niamo e provvediamo alla
di 2 mld a imprese
causata dalla l’attività narrativa è bloccata stampa. In un secondo mo- Intesa Sanpaolo ha costi-
pandemia di Covid-19. sine die. Sulla carta fin dall’i- mento invitiamo a passare tuito un plafond a sostegno
Dara Khosrowshahi, nizio dell’emergenza sanitaria presso il nostro studio per ri- della liquidità e degli inve-
ceo della società, ha il nostro Codice Ateco è stato tirare la foto di classe, garan- stimenti per le imprese del
anche detto che inserito dal governo tra le at- tendo che tutto si svolga nella turismo e dell’indotto per
rinuncerà al suo tività essenziali e, quindi, non massima sicurezza secondo le un controvalore comples-
stipendio base per il abbiamo avuto ordine di chiu- disposizioni previste. La ri- sivo di 2 miliardi di euro
resto dell’esercizio sura, ma nella realtà pratica- sposta è stata davvero entu-
finanziario, che mente nessuno di noi ha po- siasta e ci ha dato la carica per
terminerà il 31 tuto lavorare». Dati oggettivi andare avanti in questa diffi- GREEN ECONOMY
dicembre 2020. Il sui danni economici subiti da- cile crisi».
taglio dei posti di gli operatori del settore non © RIPRODUZIONE RISERVATA
Gse, 2,6 miliardi
lavoro annunciato
rappresenta circa il
investiti nel 2019
14% del numero Oltre 43 milioni di tonnella-
totale di dipendenti «L’estensione delle misure di sostegno individuale e per attività di sanificazione, presi nella Cabina di Regia del 29 aprile. te di CO2 evitate e 2,6 mi-
dell’azienda di
Terzo settore: previste per le imprese a tutti gli enti del una copertura assicurativa ad hoc per i All’incontro di martedì sera tra Governo e liardi di euro di investimenti
trasporti. Uber bene confronto Terzo settore, a partire dall’accesso volontari». Sono alcuni interventi richiesti le Parti sociali ha partecipato anche il nella green economy nel
prevede che agevolato al credito, una copertura dal Forum del Terzo Settore che il Governo Forum Nazionale del Terzo settore. «Siamo 2019. Sono alcuni dei be-
l’operazione costerà con il governo finanziaria adeguata del fondo per gli si è impegnato a inserire nel prossimo soddisfatti di questo ulteriore confronto» nefici legati alle attività del
20 milioni di dollari. acquisti dei dispositivi di protezione provvedimento, confermando gli impegni ha detto la portavoce Claudia Fiaschi. Gse, il Gestore dei Servizi
Energetici, società del Mef.

IL MECCANISMO PER IL PAGAMENTO

Bonus baby sitter nel Libretto


Al 20 aprile oltre 66mila domande all’Inps da parte di genitori interessati
VITTORIO SPINELLI lentamenti dell’istruttoria svolta vizi di baby sitting. Se le presta- so le Sedi – precisa l’Inps – si ren-
presso gli uffici locali. L’Istituto ri- zioni della lavoratrice sono regi- de tuttavia inevitabile nel caso in

F
ra le misure economiche corda che dalla data di notifica di strate nel Libretto entro il giorno cui le domande siano state pre-
nell’emergenza virus, il de- accoglimento della domanda ini- 3 del mese successivo (ad esem- sentate con allegati, come le di-
creto Cura Italia ha previ- ziano a decorrere 15 giorni solari pio, inserimento entro il 3 mag- chiarazioni di affido, i verbali del-
sto un congedo parentale per la a disposizione del richiedente per gio per i servizi svolti nei mesi di la legge 104/92, gli attestati di fre-
cura dei figli minori (fino ai 12 an- appropriarsi della somma me- marzo e aprile) i pagamenti av- quenza scolastica o dei centri
ni) oppure con disabilità. I geni- diurno assistenziali ecc., che ne-
tori dispongono inoltre di un bo- Dalla data di notifica di cessitano di una verifica locale
nus per servizi di baby sitter per accoglimento iniziano a sulla loro conformità. Restano i-
un importo massimo di 600 euro, noltre in sospeso le richieste di
ma che si prevede aumentato a decorrere i 15 giorni bonus trasmesse mediante Pin
1.200 euro. Alla data del 20 aprile, per il richiedente semplificato (mezzo-pin). Per
l’Inps ha registrato un afflusso di completare l’istruttoria, gli inte-
66.571 richieste da parte delle fa-
per "appropriarsi" ressati sono tenuti a munirsi del
miglie interessate. Di queste, della somma Pin dispositivo e a comunicarlo
14.351 domande provengono da (sms, pec, mail) seguendo le i-
lavoratori di alcuni settori del diante il Libretto Famiglia, "pena vengono il giorno 15 del mese struzioni per la domanda.
pubblico impiego, per i quali il bo- rinuncia tacita al beneficio". stesso, con le modalità di accre- È quanto illustra l’Inps nel mes-
nus è di 1.000 euro. La cosiddetta "appropriazione del dito scelte all’atto della registra- saggio 1805 del 29 aprile con altre
Per accelerare i pagamenti del bo- bonus" consente al beneficiario zione. L’inserimento oltre il gior- informazioni (bonus per più figli
nus, l’Inps ha avviato una lavora- di visualizzare nel portafoglio e- no 3 fa slittare il pagamento al me- ecc.) ma non pubblicato sul sito
zione automatizzata delle do- lettronico l’importo concesso e di se successivo. dell’ente.
mande, evitando i possibili ral- utilizzarlo per compensare i ser- Una lavorazione del bonus pres- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Previdenza e clero

Contributi,
S
tentano a decollare le misure straordinarie diverse strutture di ispirazione religiosa, gli enti
antivirus per il sostegno alle aziende di diversi ecclesiastici, gli enti morali, le ex Ipab trasformate in

lʼesonero
settori produttivi e del terziario. Forte è il timore che associazioni o fondazioni di diritto privato (prive dei
il trascorrere dei giorni senza concreti effetti porti a un requisiti per la trasformazione in Asp) iscritte nel Registro
generale declino dell’economia con gravi ripercussioni. delle persone giuridiche.
incrocia Nel quadro complessivo di molte incertezze, spicca
un esonero contributivo risalente alla legge di
Sono inoltre interessati le associazioni di volontariato,
gli enti culturali e gli enti di vita comunitaria come i
aiuti antivirus bilancio 2018 e confermata nel 2019, lontana
quindi da ogni riferimento ai problemi
seminari e i collegi. Le istituzioni di vita collettiva,
come altri datori di lavoro, possono assumere operai,
dell’epidemia. Tuttavia l’incrocio fortuito di impiegati e quadri, ma è esclusa l’assunzione di
questa agevolazione con i sostegni economici dirigenti e di lavoratori domestici. Infatti i rapporti di
VITTORIO SPINELLI antivirus offre un’ulteriore opportunità per i datori di lavoro delle colf già usufruiscono di una contribuzione
lavoro privati. Inps più favorevole e ridotta rispetto a quella ordinaria
Per agevolare l’assunzione a tempo indeterminato di ed inoltre non è inserita nelle denunce mensili
giovani di età non superiore a 35 anni la legge offre UniEmens obbligatorie per i datori del lavoro
l’esonero del 50% dei contributi Inps sulla retribuzione dipendente. In generale, gli incentivi all’occupazione
del nuovo assunto, per un periodo di 36 mesi e per un non spettano se l’assunzione deriva da un obbligo
massimo di 3.000 euro l’anno (frazionata a 250 euro per precedente stabilito dalle leggi o dai contratti collettivi.
un mese e a 8,06 euro per una giornata). E’ sempre dovuta Non sono ammessi all’agevolazione gli enti che hanno
e per intero la contribuzione all’Inail e al Fondo per il Tfr. natura pubblica, come le istituzioni educative, le
A partire dal 2021 il limite anagrafico scenderà a 30 anni. università non statali qualificate come enti pubblici, le
Enti religiosi.Tra i datori di lavoro beneficiari strutture ospedaliere ecc.
dell’esonero, l’Inps (circ. 57/2020) indica espressamente © RIPRODUZIONE RISERVATA
AGORA
ELZEVIRO
Giovedì 7 maggio 2020

Quando Cipriano
usò la prudenza
contro il potere
ALESSANDRO CAPONE

I
l 3 gennaio 250 l’imperatore Decio
compì sul Campidoglio il tradizionale
sacrificio a Giove e ordinò che ciò cultura
avvenisse anche nelle altre città religioni
dell’impero: quanti non avessero rispettato scienza
tale comando, in altri termini i cristiani,
tecnologia
sarebbero stati eliminati. Le risposte in
tempo libero
Cinema/1: una piattaforma di salvataggio 22
ambito cristiano non furono univoche. Il
vescovo di Roma, Fabiano, si rifiutò di spettacoli Cinema/2: l’sos dei gestori indipendenti 22
rispettare l’ordine e fu arrestato e poi sport
martirizzato. Altri vescovi, come Cipriano a Rai, una settimana «antimafia» 22 Il disordine e il degrado
Cartagine, decisero di fuggire, evitando così
il carcere o la morte. La situazione nella
città africana era molto difficile: molti
Calcio, la Sud Corea riparte già 23 delle stanze in cui
cristiani andarono spontaneamente e di
il ragazzo abita al solo
propria iniziativa a compiere il sacrificio vederlo ci farebbe orrore,
richiesto e l’accorrere fu tale che i ma lui, che è anche l’io
magistrati dovevano rinviare al giorno dopo narrante della storia,
quanti si erano presentati pronti a
sacrificare. In questo frangente il vescovo
capovolge il disordine
Cipriano, suo malgrado, decise di di segno, lo rende epico
allontanarsi momentaneamente, perché la
sua presenza non suscitasse ancora più
STORIE DA ASCOLTARE

violenza da parte dei pagani, diventando in La versione


questo modo responsabile della rottura integrale
della pace, quando il vescovo, invece, più del racconto
degli altri, ha il compito di prendersi cura
della tranquillità di tutti. La scelta di di Arturo,
Cipriano, pur non apprezzata da tutti, fu uno dei capolavori
dettata, come egli stesso chiarì, non dalla della Morante,
paura o dal desiderio di salvarsi, ma dalla
volontà di non procurare maggiori
letto dall’attrice Iaia
sofferenze ai fratelli, dei quali continuò Forte. Romanzo
occuparsi costantemente. Da lontano, di formazione
infatti, ma desideroso di tornare quanto o rifiuto
prima con il popolo, Cipriano chiese ai preti
e ai diaconi di prendersi amorevolmente
del passaggio
cura delle vedove, dei malati, degli all’età adulta?
indigenti, di sostenere gli stranieri e tutti
quanti sono in difficoltà, attingendo al
proprio denaro, che aveva lasciato a un CAROLA SUSANI
sacerdote e che avrebbe inviato con altri

L’
collaboratori. Ai preti e ai diaconi, isola di Arturo uscì nel
impegnati in prima linea, Cipriano chiese 1957 e vinse il Premio
di essere solerti e solleciti nel curare la Strega. Lettori e critica lo
tranquillità del popolo e di essere cauti nel festeggiarono insieme, fu un libro
visitare i confessori, letto, molto amato, generazione
L’imperatore cioè coloro che si dopo generazione. Conosco ma-
Decio impose erano rifiutati di
sacrificare e
dri che hanno chiamato il figlio
Arturo per la fascinazione che
di sacrificare avevano mantenuto quel libro esercitò su di loro. La
a Giove salda la propria storia è ambientata sull’isola di
Molti cristiani fede: l’affetto nei Procida, amatissima da Elsa, an-
Un fotogramma dall’”Isola di Arturo”, il film del 1962 diretto da Damiano Damiani e tratto dall’omonimo romanzo di Elsa Morante (fotina sotto)
si rifiutarono, loro confronti era
grande, ma non
che se l’isola nel libro non viene
mai nominata. Protagonista del
altri bisognava recarsi da romanzo è un ragazzo, Arturo.

L’isola dove l’infanzia


fuggirono loro in massa, né Arturo, la cui madre giovanissima
o si piegarono tutti in una volta,
per non risvegliare
è morta di parto, vive nella Casa
dei guaglioni, un palazzo che – e-
E il vescovo l’ostilità dei sclusa la ragazzetta che fu sua ma-
dovette persecutori e dre – non è stato mai solcato da
districarsi causare il divieto di piede di donna. Vive in un profon-

arde la sua innocenza


Un caso accesso per tutti. dissimo stato d’abbandono, il di-
Pertanto, in una sordine e il degrado delle stanze in
simile a oggi situazione che cui il ragazzo abita, a entrare in
dobbiamo quelle stanze, ci farebbe orrore,
immaginare realmente drammatica, ma Arturo, che è l’io narrante del-
Cipriano invitò tutti a muoversi con ordine la storia, capovolge quel disordi-
e sicurezza; anche i preti che andavano a ne di segno, lo rende epico. Artu-
celebrare presso i confessori dovevano ro racconta retrospettivamente, umano. Di animali è pieno il ro- un incanto, del felice gioco segre- mento l’incanto e la scabra realtà
recarsi a turno e con un diacono sempre ad avventura finita. Epico ed e- manzo, le lucertole, i ragni, i gufi. to della reinvenzione infantile del che nasconde, ma mai in tutta l’o-
diverso: «Miti e umili in tutto – scrive roico diventa tutto quello che sfio- Il ragazzino nutre i luoghi e i pae- mondo, e del suo infrangersi con- pera di Elsa Morante come qui
Cipriano –, come conviene ai servi di Dio, ra il suo sguardo infantile. Come saggi che ha attorno della sua ca- tro lo scoglio improvviso della ma- nell’Isola di Arturo, fra i due vince
dobbiamo adattarci alle circostanze, era stato in Menzogna e sortilegio, pacità di creare incanto. turità, della realtà. l’incanto. Esplode, con una gioia
prestare attenzione alla tranquillità e il primo voluminoso romanzo di Arturo racconta in prima perso- Arturo parla in prima persona, ep- narrativa che non tornerà, un i-
provvedere al popolo». Fin qui la narrazione Elsa Morante, si narra lo sforzo da na della sua vita, di suo padre pure la lingua in cui è scritta l’o- dea dell’infanzia, capace di nu-
di fatti che ci portano indietro di tanti parte di un ragazzo – in Menzo- Wilhelm Gerace, che vive fuori pera non è il calco della lingua di trirsi di tutto, di libri, di esperien-
secoli, ma che hanno forse non pochi punti gna e sortilegio lo sforzo era della dall’isola avventure di cui lui non un ragazzo. È una lingua a volte e- ze, di animali, di piante, persino di
di contatto con la situazione in cui tutti noi madre della protagonista – di tra- sa niente, e che un giorno torna a levata, a volte imitativa dei giri sin- morti e di assenze, per costruire a
ci troviamo ormai da settimane. Anche noi, sformare la desolazione di una vi- casa con una ragazza, Nunziata, tattici infantili, ma mai ingenua, dispetto degli adulti e del loro ab-
a seconda delle responsabilità che ci ta povera di cose e di affetti in u- poco più grande di Arturo. una lingua che racconta la vita di bandono, un modo meraviglioso
competono, siano chiamati a prendere delle na meraviglia. Ma a differenza che Wilhelm l’ha sposata. Il libro, se Arturo, le sue invenzioni, i suoi ar- di stare al mondo, iperbolico, vi-
decisioni e invochiamo che si assumano dei in Menzogna e sortilegio, l’incan- volgiamo isolarne la trama, è la sità di sentimenti che prorompe, dimenti, le sue scoperte, le sue mi- tale, senza limiti, che ha una so-
provvedimenti da parte di chi ne ha tesimo agisce per davvero e cre- storia dell’incontro fra Arturo e ma a poco a poco Nunziata, con racolose ingenuità, ma le indica glia però terribile nell’età adulta,
l’autorità. Certo, oggi non è in atto una diamo ad Arturo quanto lui ci cre- Nunziata, della diffidenza e della una calma, una saggezza, una ca- con tenerezza, come dall’alto, da che spazza via tutto e lascia solo
persecuzione contro i cristiani, ma l’aria de. La concretezza vitale del mon- gelosia di Arturo, dell’attrazione pacità d’accoglienza non del tut- un altro tempo, da un altrove. Si- l’arsura o la morte.
che respiriamo non è forse meno pesante e do naturale sostiene lo sforzo di che Arturo prova per lei, di come to umane – quella capacità che El- curamente ne parla a cortina Leggendo L’Isola di Arturo, nel-
i cristiani si trovano accomunati, come trasfigurazione, gli dà realtà. In so- si sforzi di nasconderla dietro al sa Morante immagina sia delle chiusa, a gioco finito. l’affastellarsi dei debiti, accanto
tutti, in una situazione di difficoltà diffusa, litudine il ragazzo si muove per l’i- disprezzo, dell’innamoramento, e femmine degli animali e di alcu- Non più lo sguardo innamorato e all’esperienza terrestre del poeta
in cui non c’è distinzione di fede. Le parole sola, lo accompagna la cagna Im- infine della separazione. Benché ne madri – lo conquisterà. Poi corrosivo di Elisa che ci ha ac- Arthur Rimbaud, amatissimo da
di Cipriano, un vescovo che in quel macolatella. L’isola meravigliosa, abbia sposato Nunziata, Wilhelm Nunziata metterà al mondo un compagnato in Menzogna e sorti- Elsa, costruttore di mondi da gio-
momento non era “a posto”, ma cercava in regno di Arturo, domina la scena. ama gli uomini, e manifesta per le bambino. legio, ma uno sguardo incantato– vanissimo che da adulto rinuncia
tutti i modi di continuare a prendersi cura Il padre non c’è quasi mai, ma donne quello stesso disprezzo che L’isola di Arturo finge di essere un intenerito, come di qualcuno or- alla poesia per la realtà, non pos-
del popolo di Dio, sono uno stimolo per quando si mostra è una figura che Arturo mostrerà verso Nunziata. romanzo di formazione, cioè un mai cresciuto che guarda se stes- so fare a meno di pensare, stor-
tutti i cristiani di ordine e grado. Essere miti ha fascino e potere, come un ra- L’isola di Arturo è anche la storia romanzo che racconta la crescita so, o come se a raccontare, questa cendo l’occhio verso la letteratu-
ed essere umili: se non sono atteggiamenti gazzo cresciuto senza mutare, dell’irruzione di una donna in un del protagonista, il processo fati- è l’idea di Cesare Garboli, fosse u- ra per l’infanzia che Elsa aveva fre-
e valori da relegare alla storia passata del senza cedere. Della madre ad Ar- equilibrio che non la contempla. coso che lo porta a diventare a- na creatura fantastica, una chi- quentato giovanissima, al Peter
cristianesimo, possono essere l’occasione, turo non è rimasta che una foto Arturo usa il disprezzo paterno, dulto, ma lo è solo all’apparenza. mera, che è figlio e madre insieme. Pan di Barrie, al suo rifiuto di u-
proprio oggi, di un rinnovato modo di che la ritrae quasi bambina. Non non avendo che quello a disposi- In effetti è tutto il contrario. Questo sguardo è capace di rac- scire dall’avventura per passare la
essere cristiani nel mondo, insieme a tutti c’è altro. La madre è una tela bian- zione per esprimere la comples- L’isola di Arturo, è il romanzo di contarci quasi in un solo movi- cruna che lo costringerebbe al
coloro che si trovano nella medesima ca e lui può idealizzarla come vuo- mondo adulto, a Pippi Calzelun-
condizione di disagio? Adattarsi alle le, lei e l’amore senza fine che gli ghe, alla sua forza e allegria con-
circostanze non significa scegliere il avrebbe portato, se ci fosse stata. ■ tagiose in Villa Villacolle, con
compromesso, ma cogliere nella situazione È lei che gli ha dato quel nome dal- scimmia e cane, felicemente lon-
presente ogni occasione per fare il bene.
Prestare attenzione alla tranquillità non
l’altissimo valore araldico, come
dice una stella della costellazione
Audiolibro / Ad alta voce rivivono gli amori di Elsa tana dagli adulti.
È un libro, che per la forma del
implica il quieto vivere, ma fare in modo da di Boote, un sovrano potentissi- L’attrice Iaia Forte legge L’isola di Arturo. te confessa che la prima volta in cui lo suo stile, affabulatorio, fresco e ca-
non recare danno a quanti sono più deboli. mo ed equanime, benché leggen- L’audiolibro dell’incantatorio romanzo di lesse era molto giovane: «I personaggi e- rico, immaginifico e concreto, ri-
Infine, provvedere al popolo non ci invita dario. La madre, «in se stessa, non Elsa Morante, pubblicato da Emons edi- rano così vivi che mi sembrava di averli suonerà pieno all’ascolto; forse
forse, primariamente, a sentirci popolo, era altro che una femminella a- zioni (1 CD MP3, versione integrale; down- accanto, di sentire il loro calore nella stan- verrà il dubbio che sia stato pen-
comunità, e a cercare i modi concreti, ma nalfabeta; ma più che una sovra- load euro 10,74) va in libreria oggi. L’au- za in cui leggevo. Quando in età adulta, sato anche per la lettura ad alta
non di necessità abituali, per alimentare un na, per me» come ci dice. Dello diolibro dell’Isola di Arturo è anticipato da ho deciso di rileggerlo, ho sentito che la voce. La scelta di una voce fem-
reale essere insieme, una concreta sguardo materno Arturo fa espe- un’audiointroduzione di Carola Susani, memoria “fantastica” della prima lettura minile, la voce di Iaia Forte rende
compagnia di vita? rienza attraverso la cagna Imma- che proponiamo in queste colonne. A pro- era rimasta intatta e che questo libro, per bene la complessità del timbro del
© RIPRODUZIONE RISERVATA colatella, e il suo sguardo ha una posito della lunga esperienza che la lega me, avrebbe incarnato per sempre l’ado- narratore.
radicalità assoluta, non essendo a questo romanzo della Morante, la For- lescenza». © RIPRODUZIONE RISERVATA
AGORÀ 21
Giovedì 7 maggio 2020

A destra, una
impiegata del
servizio di
trasporto
ferroviario tedesco
Rmv accoglie i
passeggeri alla
I vincitori
stazione di
Francoforte, in
Germania. Il dello Strega
Endo e la via
sorriso è dietro la
mascherina, ma le
“junior” giapponese
Marta Palazzesi e
ridono gli occhi
/ Epa/Armando Babani Lynda Mullaly Hunt
hanno vintola quinta
al cristianesimo
Sotto, Erfurt, una edizione del Premio
donna mostra con Strega Ragazze e STEFANO VECCHIA
il sorriso delle Ragazzi. Il premio è
promosso da

P
mascherine di er il vasto pubblico
stoffa in vendita Fondazione Maria e
giapponese e internazionale,
/ Reuters/Karina Hessland Goffredo Bellonci e
la vicenda letteraria di
Strega Alberti
Shusaku Endo è legata a due opere:
Benevento –
Silenzio (1966) e Il Samurai (1980),
organizzatori del
entrambe connesse al tema della
Premio Strega –
difficoltà di radicare il cristianesimo
con il Centro per il
in terra nipponica e il difficile
libro e la lettura,
rapporto tra un’ancestrale,
istituto autonomo
insuperabile “giapponesità” e
del Mibact nato nel
l’estraneità congenita della fede
2007 con il compito
“occidentale”. Con un elemento,
di divulgare in Italia
FOTOGRAFIA

Se la mascherina
GIUSEPPE MATARAZZO quello più approfondito nel primo
la cultura del libro e
romanzo, dell’apparente deriva a
della lettura, con

T
ornerà, il sorriso. Lasciata l’e- cui è sottoposto che cerca di aderire
BolognaFiere–
mergenza alle spalle rispunterà al cristianesimo, senza punti di
Bologna Children’s
sui nostri visi. Forse in maniera appoggio e senza un apparente
Book Fair in
nuova, più consapevoli del suo valore. Ma intervento sovrannaturale che possa
collaborazione con

cancella il sorriso
adesso? Fra preoccupazione e mascheri- confortarne impegno e sacrificio. In
BPER Banca. Marta
ne, che fine fanno tutti i nostri sorrisi la- realtà, l’opera di Endo è più
Palazzesi con
sciati per strada o con i nostri amici, in un variegata di quanto molti ritengano
Nebbia (Il Castoro)
negozio o sulla metropolitana, al merca- e a dimostrarlo sono i suoi testi di
per la categoria +6,
to, allo stadio o al parco? Quale sorriso maggiore lunghezza e impegno
rivolta alla fascia di
viaggia in Rete fra le 90 milioni di foto po- pure tradotti (anche se non tutti) in
lettori dai 6 ai 10
state ogni giorno su Instagram? Dove sta Italia. Quasi ignota, tuttavia è la sua
Dopo anni di selfie anni, si è
il sorriso in questo tempo a volto coper- produzione di racconti brevi. Per
aggiudicata il
to? «Da un mese e mezzo è stato di fatto a raffica, ci ritroviamo premio con i voti di
questo Frammenti di vetri colorati,
abolito il sorriso pubblico. Il sorriso è ri- con il viso coperto, l’antologia (scaricabile liberamente
17 scuole su 48 che
servato al focolare domestico. La nostra da centro–documentazione.
mimica, i messaggi non verbali sono – e privati della nostra hanno preso parte
saveriani.org) proposta dal
naturale espressione alla votazione.
lo saranno certamente nei prossimi me- missionario saveriano Tiziano
Lynda Mullaly Hunt
si – aboliti. Nascosti. Dobbiamo per for- di gioia e di saluto con Una per i
Tosolini, direttore del Centro Studi
za di cose rispolverare un’espressione asiatici di Izumisano (Osaka),
molto tenera: “sorridere con gli occhi” e
Michele Smargiassi Murphy (Uovonero)
docente alla Pontificia Università
rimpiazzare il sorriso per comunicare il – autore di un libro per la categoria
Gregoriana, apre al lettore la
+11, ha vinto con
saluto, la gioia, l’affermazione o la vici- sulla fotografia comica 219 voti su 569
conoscenza di altri aspetti
nanza, con gesti di altre culture, come al- e ridicola – osserva dell’opera dello scrittore. Quali sono
espressi. Premiato
zare il pollice o con buffi movimenti, co- le ragioni di questo impegno dello
me darsi il gomito», spiega il giornalista
il cambiamento: anche Sante
studioso che allo scrittore cattolico
Michele Smargiassi autore di un volume «Il sorriso pubblico Bandirali autore
più noto del Paese del Sol Levante si
della traduzione del
appena uscito per Contrasto che si intitola è stato abolito. Ora libro vincitore della
era già dedicato nel recente passato?
proprio Sorridere. La fotografia comica e per gli altri siamo solo «La mia scelta ha due motivazioni –
categoria +11.
ridicola (con prefazione di Stefano Bar- precisa –. La prima, letteraria,
tezzaghi, pagine 112, euro 22,90). Un ex-
immagine mediata. Ma perché nel nostro Paese non c’era
cursus sulla fotografia del “sorriso”, da torneremo a sorridere, ancora nulla di rappresentativo su
quando era “bandito” – ma per altre ra- con più consapevolezza» questo genere. La forma del
gioni – nei primi ritratti ottocenteschi de- racconto dimostra la versatilità di
gli albori della fotografia al “say cheese” questo autore, come ho cercato di
che per decenni ha “obbligato” al sorriso che modo essere. «Mi ha colpito – conti- na certa precisione – spiega Smargiassi, ni che sorridono tutti, com’è doveroso
Udine, mostrare anche nei tre testi brevi da
per mostrarsi felici nelle foto ricordo do- nua Smargiassi – qualche settimana fa azzardando una valida ipotesi –: al 1888, quando ci si fotografa, mentre torturano Summer School me tradotti in Il Giapponese di
ve al contrario era bandita la serietà, per l’iniziativa di don Giuseppe Corbari, par- l’anno in cui George Eastman commer- i prigionieri iracheni nelle celle di Abu Gh- Varsavia (Edb 2018). La seconda
passare dai sorrisi stereotipati dei selfie di roco di Robbiano, in Brianza, che nel ce- cializzò la sua prima Kodak a rullo per raib. Quei souvenir dell’orrore apparten-
di filosofia motivazione che mi ha portato a
ultima generazione fino alle più ironiche lebrare la messa in streeming ha posto sui famiglie, prezzo abbordabile ed estrema gono alla “cultura della spudoratezza”, co- “Orientarsi nel scegliere questi racconti e non altri è
pose di grandi fotografi come Elliott Erwitt banchi della chiesa delle foto–ritratto facilità d’uso. Non fu l’apparecchio a pro- me l’ha definita Susan Sontag, ma segna- pensiero: tra Oriente che mi sembrano mettere meglio a
o Martin Parr che il sorriso invece lo ge- chieste ai propri parrocchiani in segno di durre il sorriso, sia chiaro: piuttosto l’i- no anche il capolinea di una storia lunga e Occidente” è il fuoco il “filo rosso” dell’opera dello
nerano. Una carrellata interessante e di- vicinanza. Non dei “sostituti” ma dei deologia pensata per venderlo, creata e cent’anni: ora sappiamo che non c’è più titolo della prima scrittore: l’esperienza di chi si trova
vertente che sembra un “divertissement” “rimpianti” della loro presenza… Come imposta dalla prima possente campagna alcuna garanzia di innocenza in un sorri- Summer School di a crescere e agire in un ambiente
in questo tempo emergenziale in cui è dif- dire sono qui in immagine perché pur- pubblicitaria dell’era moderna. Se non so fotografico». E arriviamo ai nostri sel- Filosofia non cristiano e con categorie non
ficile ridere e anche un semplice sorriso troppo non possono essere presenti». La c’è Kodak, non è un momento degno di fie, l’immagine che ora possiamo condi- dell’Università di occidentali». Quasi tutti i racconti
scompare dietro la mascherina. Ma così fotografia e l’immagine scoprono una essere ricordato; se non c’è Kodak non c’è videre e mostrare, come una recita glo- Udine in partono da una sua esperienza ma
non è. Anzi. È l’occasione per riflettere sul nuova evoluzione. Una nuova funzione famiglia felice. Il sorriso, da allora, è la balizzata. «Nei selfie che la zecca del no- programma, per via Endo non si racconta in prima
sorriso. Quello vero, autentico, della gioia, sociale. E anche il nostro modo di farci bandiera della serenità familiare issata stro ego conia come moneta corrente dei telematica, dal 17 al persona, preferendo parlare
della speranza, dell’umanità. «Ho visto immagine cambia. Incredibilmente. Co- sul pennone della sua esposizione, l’al- nostri scambi relazionali online – artico- 21 giugno. attraverso intermediari del
persone e associazioni che hanno inven- me tante volte è cambiata nella storia. bum sul tavolino del salotto. La prova che la Smargiassi –, ci sentiamo tenuti a sor- Realizzata in rapporto tra cristianesimo e
tato mascherine trasparenti sulla bocca «Di fronte al rigore del ritratto “ufficiale”, la felicità è stata raggiunta». ridere, ma una sorda inquietudine co- collaborazione con Giappone, come pure della sua
per lasciare vedere le labbra e il sorriso – in cui sorridere era considerato sconve- Poi il sorriso è degenerato al punto che mincia a turbarci mentre varchiamo la so- Vicino/Lontano e visione di Gesù Cristo. Come
sottolinea Smargiassi, fra i più acuti os- niente, qualcosa di specificamente foto- non si può non sorridere davanti a una glia del nuovo territorio pubblico. Confu- Mimesis, intende segnala ancora il missionario, «nel
servatori italiani del mondo della foto- grafico è accaduto al tramonto del seco- macchina fotografica o a un telefonino. A samente intuiamo che la nostra immagi- «presentare temi, primo racconto del volume, Ciò che
grafia, autore del blog Fotocrazia, su La lo borghese. Qualcosa ha convinto le furia di sorridere “obbligatoriamente” il ne sorridente viaggerà in luoghi ignoti e concetti e metodi mi appartiene, l’Autore segnala che
Repubblica. Un aspetto fondamentale per masse, dice Edgar Morin, a “far affaccia- sorriso è diventato – in fotografia of cour- pericolosi. Allora il sorriso comincia a pie- dell’attuale c’è qualcuno nella sua vita, il
esempio, nella comunicazione dei non u- re l’anima alla finestra del viso” attraver- se – una finzione universale, «una ipocri- garsi in smorfia, in linguaccia: è il sorriso riflessione filosofica, Cristo, che rappresenta un
denti. In Rete, nei media, sono circolate so l’arcobaleno delle labbra. L’invenzio- ta maschera di amichevolezza dietro cui diffidente, reticente, che nega la sua na- integrando la varietà elemento di difficoltà ma allo
poi tantissime foto di medici, infermieri, ne del fotosorriso che irrompe spazzan- si può nascondere perfino l’orrore». Il pa- turalezza e rende via via più spessa la sua degli indirizzi stesso tempo è diventato
persone sorridenti, dietro la mascherina, do via ogni tabù forse è databile con u- radosso. Pensiamo «ai marines america- essenza di maschera sociale. Quei volti disciplinari che la irrinunciabile. Nell’altro racconto
con gli speranzosi cartelli dell’#andratut- volutamente deformati dicono: mi sento caratterizzano molto bello, pienamente
tobene, che hanno accompagnato l’ini- obbligato a essere qui, nella vetrina del- (dall’etica alla logica autobiografico, Madri, racconta il
zio di questa battaglia contro la pande- l’Io, ma non vi darò tutto di me. Forse l’e- e all’epistemologia), suo rapporto con la madre che
mia. Sorrisi, nonostante tutto». ra del fotosorriso come dovere sta tra- e nel proporre, l’aveva quasi costretto a battezzarsi
La nostra mimica, la nostra faccia, con il montando: cominciammo a difenderci inoltre, un attento già 12enne». Qui si coglie –
lockdown si sono trovate improvvisa- col sorriso, stiamo velocemente impa- confronto con le altre evidenzia padre Tosolini – un
mente “solo per noi”, solo per la nostra fa- rando a difenderci dal sorriso». culture (dal pensiero rapporto assimilabile a quello che i
miglia, per chi ce l’ha, a casa. Oppure so- Poi è arrivata questa emergenza. E il sor- indiano al pensiero kakure kirishitan, le comunità
no diventate solo immagine da comuni- riso, quello autentico, ha ritrovato il suo cinese e a quello costrette dalla persecuzione nella
care. «Abbiamo vissuto una decina d’an- senso. Per strada e in fotografia. Cogliamo giapponese). La clandestinità della pratica religiosa,
ni scanditi dai selfie, che in molti conti- la preziosità di «un’espressione così sem- sfida di ripensare i avevano con la Madre Dolorosa».
nuano a considerate “volgari” ma rap- plice ma così comunicativa, rassicurante, rapporti fra Oriente e Quella dei “cristiani nascosti” è una
presentano comunque una struttura si- emozionante. E ci manca». Nella carrel- Occidente richiama vicenda che ha sempre affascinato
gnificante delle relazioni del nostro tem- lata di Smargiassi – volando fino alla co- la necessità di una Endo, non tanto perché esempio di
po. Un modo di esprimersi alternato alla micità e l’humor di fotografia mitiche co- concreta fedeltà ai principi del cristianesimo
presenza. Per il mondo adesso – riprende me i cani di Erwitt o turisti di Parr, nelle comparazione delle ma perché ha reso più giapponese
Smargiassi – siamo solo immagine me- pose più strane a tenere o spingere la Tor- diverse culture: il cristianesimo portato dei
diata da uno schermo, sui social come ne- re di Pisa – cogliamo il valore di uscire, di costruire una missionari tra la seconda metà del
gli aperitivi, nelle presentazioni in stree- viaggiare, di ridere. Della libertà. Tutte co- bussola per superare XVI e l’inizio del XVII secolo. «Un
ming, sulle piattaforme di meeting, nelle se date per scontate, fino a ieri. E ci scap- lo spaesamento interessante tentativo di
videolezioni a scuola, la nostra faccia in pa – sempre privatamente – un sorriso. A- causato da una inculturazione – sottolinea il
tante finestrelle di facce. Una immagine maro. Pensando a quando potremo tor- società in continua traduttore e curatore dell’antologia
non fedele, perché incorpora uno stile, u- nare a ridere e sorridere davanti alla Tor- evoluzione e – perché attuato dagli stessi
na tecnologia. Risulta deformata e con- re pendente, alla Fontana di Trevi a Roma ricercare un giapponesi, non mediato da altri
notata dal mezzo». o in una spiaggia della Sicilia. E rispolve- linguaggio comune interessati a garantire o meno
Ma in questo momento – per fortuna – rare come una liberazione il vecchio che avvicini, ma l’ortodossia di quanto veniva
riesce a garantirci una socialità. E ad es- «cheese». senza omologare». trasformato».
sere presenti lì dove vorremmo in qual- Dal libro “Sorridere”: la torre pendente, Pisa, 1980 / © Martin Parr/Magnum Photos/Contrasto © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
22 AGORÀ
Giovedì 7 maggio 2020

CINEMA
ALESSANDRA DE LUCA

L’
idea nasce da una sfida
interessante: creare una
piattaforma digitale on
demand dedicata al cinema di
Piattaforma unica
e di salvataggio
qualità pensata non come alter-
nativa alla sala, ma complemen-
tare e integrata ad essa, destina-
ta a diventare punto di riferi-
mento per un pubblico di appas-
sionati e a ribadire il ruolo socia-
le e culturale del cinema sul ter-
Rai, sette giorni Cruise pronto
a girare
ritorio. Con queste motivazioni è
nata “MioCinema”, che grazie al-
Dal 18 maggio via alla
rivoluzionaria “MioCinema”,
di residenza e non dovrà sotto-
scrivere alcun abbonamento, ma
rispetto delle finestre di sfrutta-
mento. Se i grandi film arriveran-
la partnership di Lucky Red, Cir- potrà acquistare direttamente la no prima al cinema, fondamen-
di eventi e film nello spazio cuito Cinema e MYmovies mette
per la prima volta in relazione il
nata dalla partnership
tra Lucky Red, Circuito
visione del singolo film, a sua di-
sposizione per 30 giorni e per 48
tale per stabilire il valore degli al-
tri sfruttamenti, e dopo 105 gior-
In fondo, basta un
“antimafia” attimo per
trasformarsi,
pubblico, la sala cinematografica
e l’universo digitale e sarà aperta
a tutte le distribuzioni che vor-
Cinema e MYmovies:
la sala cinematografica
ore dopo il primo “play”. E potrà
scegliere consultando l’offerta di
film inediti in “Premium video on
ni passeranno sulle piattaforme,
i film più piccoli, che hanno po-
che chance di successo nelle sale
almeno con la e l’universo digitale
ranno aderire. Per ora hanno ri- demand” (al costo di sette euro) e sono destinati comunque a spa-
TIZIANA LUPI fantasia, da Top
Gun ad
sposto all’appello Lucky Red, aperti alle distribuzioni e dei film della “library on de- rire dopo pochi giorni di pro-
Bim, Teodora, Vision e Officine U- che vorranno aderire mand” accuratamente seleziona- grammazione, potranno arrivare
austronauta. Ma

U
n’offerta televisiva e bu. Al via dal 18 maggio, la piat- ti e tematizzati (al costo di 2,90 o direttamente sulla piattaforma,
Tom Cruise,
radiofonica lunga taforma lancerà in prima visione 3,90 euro). Il 40% dell’incasso an- magari dopo un’anteprima sul
incredibilmente, lo
una settimana, I miserabili di LadyLj, accompa- drà alle sale. L’obiettivo imme- grande schermo. Studieremo una
sta facendo nella
#PalermoChiamaItalia 2020, per gnato da uno speciale Cannes, diato è quello di riallacciare il dia- serie di promozioni integrate, of-
realtà: dopo i duelli
arrivare a sabato 23 maggio e dove il film era in competizione logo tra spettatori e cinema, in- friremo materiale per lanciare i
nel cielo pilotando
ricordare le stragi di Capaci e di via l’anno scorso, con titoli vincitori terrottosi con le misure di restri- film in uscita nelle sale che a lo-
gli aerei supersonici
D’Amelio a ventotto anni da quei della Palma d’oro e che hanno zione dettate dall’emergenza Co- ro volta contribuiranno a pro-
della marina militare
tragici eventi. A proporla è la Rai che contribuito a fare la storia del fe- vid-19. «Il nostro scopo non è muovere i titoli destinati alle
Usa, l’attore
ha coinvolto nell’iniziativa sia le reti stival. Seguiranno Dopo il matri- quello di traghettare il pubblico piattaforme. Saranno natural-
americano si
generaliste sia le reti tematiche con monio con Michelle Williams e Ju- dai cinema alla piattaforma, ma mente i singoli distributori a va-
affaccia al progetto
una serie di titoli che spaziano dalla lianne Moore, Il meglio deve an- di riportarlo nelle sale, operazio- lutare il potenziale dei film da
del milionario Elon
fiction (Felicia Impastato, il film sulla cora venire con Fabrice Luchini e ne intorno alla quale ruota la na- distribuire sullo schermo o su
Musk, fondatore di
madre di Peppino, su Raiuno; Era Matthias e Maxime, di e con Xa- scita di “MioCinema”», chiarisce piattaforma, ma il risultato sarà
Tesla e PayPal, e “I miserabili” di LadyLj su MioCinema
d’estate con Giuseppe Fiorello e vier Dolan. Al momento del com- subito Andrea Occhipinti di Lucky un incremento dell’offerta del
della Nasa per
Massimo Popolizio e Giovanni pletamento della piattaforma, en- Red. «In questi mesi di chiusura cinema di qualità».
girare un
Falcone: l’uomo che sfidò Cosa Nostra tro la fine dell’anno, i cinema po- vogliamo offrire agli spettatori la Sul fatto che la piattaforma non
lungometraggio
con Massimo Dapporto ed Elena tranno decidere di affiancare al possibilità di vedere comunque i sarà una proposta alternativa al-
nello spazio. Dopo
Sofia Ricci su RaiPlay) al teatro servizio di digital streaming un grandi film che sarebbero andati la sala insiste anche Antonio Me-
lo “spiffero” del
(Novantadue, spettacolo di Claudio pacchetto di soluzioni e stru- in sala, attraverso una piattafor- dici di Bim: «Senza la presenza
magazine Deadline
Fava con Filippo Dini su Rai5), da menti digitali: un sito internet rin- ma digitale che serve anche a te- delle sale cinematografiche la
è arrivato un tweet
documentari e docufiction (come novato, un’agenzia creativa, un si- nere informato il pubblico su piattaforma “MioCinema” non e-
del direttore della
Maxi. Il grande processo alla mafia su stema avanzato di promozioni le- quello che uscirà quando le sale sisterebbe. “MioCinema” è per noi
Nasa, Jim
Rai Storia) ai cartoni animati gate alla singola sala e al suo ter- riapriranno. Ma quando l’emer- un luogo privilegiato dove colti-
Bridenstine: «Nasa
(Giovanni e Paolo e il Mistero dei Pupi ritorio. Ma come funzionerà? Al genza sarà finita, l’auspicio è che vare la propria passione per il
è entusiasta di
su Rai Gulp) e, naturalmente, momento della registrazione gra- la piattaforma diventi un’esten- buon cinema, dove prepararsi per
lavorare con Tom
all’informazione spalmata all’interno tuita al sito l’utente sceglierà la sione digitale del cinema, un luo- quando potremo nuovamente e
Cruise in un film a
dei diversi programmi. Senza sua sala di riferimento tra i cine- go protetto dove poter trovare tut- finalmente dire «questa sera an-
bordo della “Dopo il matrimonio” su MioCinema
dimenticare i film dedicati ad altri ma aderenti nel proprio comune to quello che non è più in sala, nel diamo al cinema. Al momento a-
Stazione Spaziale
martiri della guerra alla mafia: Il deriscono al progetto 95 sale, ov-
Internazionale.
giudice ragazzino (Rosario Livatino), vero 200 schermi, ma contiamo
Abbiamo bisogno
È così lieve il tuo bacio sulla fronte di arrivare a 100 entro il 18 mag-
di mezzi di
(Rocco Chinnici), Per amore del mio gio per un totale di 7 milioni di
comunicazione
popolo (don Peppe Diana), Generale potenziali spettatori. D’altra par-
popolari per ispirare
(Carlo Alberto Dalla Chiesa). te il lockdown non ha fatto che ac-
una nuova
«Quest’anno non potremo raccontare celerare una tendenza già in atto:
generazione di
Palermo “da Palermo”, i tanti studenti molti titoli non avevano la forza di
ingegneri e
che viaggiavano sulla nave della arrivare e di resistere nelle sale.
scienziati per
legalità e quelli che sfilavano per le Quello che conta è il numero di
trasformare in realtà
vie del centro – spiega il presidente spettatori che vedrà un’opera».
gli ambiziosi piani
della Rai Marcello Foa –. Onoreremo Ma oltre ai film, che saranno an-
della Nasa».
comunque il sacrificio dei magistrati che in lingua originale, la piat-
e agenti delle scorte uccisi dalla mafia taforma proporrà eventi esclusi-
e, soprattutto, comunicheremo con vi come anteprime, masterclass e
tutti i mezzi e i canali possibili incontri con attori, registi e criti-
l’importanza e l’urgenza della lotta ci, retrospettive, oltre che infor-
alla mafia. A tutte le mafie. Come di mazioni su avvenimenti signifi-
consueto, la Rai è accanto alla
A Rebibbia cativi in ambito nazionale e in-
Fondazione Falcone e al Ministero torna il teatro ternazionale. «L’accelerazione
dell’Istruzione in questa maratona dei processi di digitalizzazione
mediatica». Chiamata in causa, Maria
Ma a distanza a cui abbiamo assistito in que-
Falcone, sorella del magistrato ucciso Lezioni di teatro a ste settimane – dice Gianluca
a Capaci, racconta che quest’anno i distanza nel carcere Guzzo di MYmovies – non ha la-
temi della giornata dedicata al romano di Rebibbia sciato indifferenti i cinema, luo-
ricordo sarebbero dovuti essere i Nuovo complesso, go nevralgico di tutta la filiera
problemi ambientali e le ecomafie: dove da tempo cinematografica. Oggi “MioCi-
«Sarà, invece, una manifestazione veniva portata nema”, con la sua rete di sale di-
virtuale» dice, invitando tutti a avanti un’esperienza slocate su tutto il territorio, si
esporre un lenzuolo o una bandiera di spettacolo prefigge lo scopo di arrivare al-
bianchi sabato 23 maggio alle 18, consolidata, che le persone con un colloquio che
nella stessa ora in cui gli altri anni il era stata però la rende diversa tra tutte le altre
corteo arrivava sotto l’Albero Falcone. interrotta a causa offerte attualmente online».
Un invito che molti volti noti (tra i dell’emergenza © RIPRODUZIONE RISERVATA

tanti, Renzo Arbore, Carlo Conti e Coronavirus. Grazie


Vincenzo Salemme) rilanceranno in alla connessione
LA PROTESTA

questi giorni anche sul sito della


Fondazione Falcone. Un plauso
della fibra ottica,
assicurata da
EMANUELA GENOVESE
Sos delle sale indipendenti:
D
all’iniziativa dalla Rai arriva dal Capo Unidata, è iniziato avide contro Golia? Il gestore della sala
della Polizia Franco Gabrielli: cinematografica, quello che cerca di es-
«Siamo Davide contro Golia»
ieri un programma
«Viviamo in un tempo sospeso, di teledidattica sere indipendente, quello che lavora co-
sarebbe stato più semplice passare teatrale che stantemente sulla promozione della sala di
oltre. Invece tutti hanno voluto coinvolge 25 quartiere, di provincia e delle poche strutture,
fortissimamente che ci fosse la persone detenute a volte, rappresentanti il cinema nell’intera Re- quelle realtà territoriali che continuano a esse- ni, decenni, ha saputo promuovere artisti e film
possibilità di ancorarci a qualcosa tutti i pomeriggi dal gione, ancora una volta non ha voce in queste re i pochi avamposti culturali territoriali, pur d’autore, l’ultimo tra tutti Parasite, il film di Bong
che nel nostro Paese è stato un lunedì al venerdì nuove iniziative cinematografiche. Ovvero in nelle difficoltà economiche accresciute ora dal- Joon–ho che ha vinto la Palma d’oro a Cannes
momento tragico ma anche un sotto la guida del quelle iniziative che coinvolgono grandi catene la pandemia del Coronavirus. «Il comparto del- e ben quattro Oscar? Oppure dovranno cam-
momento di ripartenza. In quelle due Centro studi Enrico distributive, grandi circuiti di sale cinemato- le sale cinematografiche – recita il manifesto biare la loro essenza costitutiva e competere con
stragi sono morte undici persone: tre Maria Salerno. Una grafiche anche di qualità che in questi due me- delle sale indipendenti nazionali come il Bel- le piattaforme virtuali di streaming che da mag-
magistrati e otto miei colleghi. Non novità segnalata da si di chiusura hanno iniziato ad avviare tratta- trade di Milano e il Caravaggio di Roma che han- gio rappresenteranno, a causa della pandemia,
stavano lì per caso, chi meglio di loro Garante nazionale tive che sono confluite nella creazione di gran- no diffuso il comunicato e chiesto ai produtto- l’unica e assoluta prima visione per i lungome-
oggi può rappresentare il sacrificio?». delle persone di piattaforme come “MioCinema“ e “#iore- ri e agli artisti, come Daniele traggi? «Il problema serio –
Con lui il Procuratore nazionale private della libertà stoinsala”. «Non ci sentiamo tutelati si lamen- Ciprì, di firmare il documento «Non vogliamo prosegue il gruppo emiliano –
antimafia Federico Cafiero de Raho: come esperienza tano un gruppo di esercenti che lavora in Emi- – deve garantire una sufficien- è l’assenza di un contratto che
«Bisogna annientare le mafie. Gli positiva «da tenere lia Romagna e non vogliono essere citati per e- te pluralità di offerta e di contrapporci tuteli tutte le strutture cine-
insegnamenti di Giovanni Falcone presente per la fase vitare ulteriori problemi – perché in questi due sguardi. Le nostre strutture rie- alla creazione matografiche. In realtà le nuo-
e Paolo Borsellino devono 2». Proprio in vista mesi di assenza, abbiamo visto che si stanno scono a offrire al pubblico una delle piattaforme, ve piattaforme di streaming,
costituire un modello, un modo di di tali progettazioni, muovendo tante realtà che hanno prodotto ini- varietà di visioni solo con ma chiediamo regole giustamente centrate sulla ne-
essere cittadini con l’amore il Garante nazionale ziative nazionali come “MioCinema“ e “#iore- grandi difficoltà. Non solo per cessità del pubblico, non dan-
dell’articolo 54 della Costituzione intende avviare un stoinsala” delle quali siamo al corrente solo tra- la mancanza di film, dei rela- per difendere no ai gestori della sala un mes-
(”Tutti i cittadini hanno il dovere di confronto con le mite i quotidiani o le conferenze stampa. I do- tivi supporti alla proiezione e e tutelare le nostre saggio chiaro. Non vogliamo
essere fedeli alla Repubblica e di realtà sociali e con il cumenti ufficiali sono pervenuti in via non uf- dei diritti, ma anche a causa di sale cinematografiche contrapporci alla creazione
osservarne la Costituzione e le volontariato e ha ficiale. Non esiste una decisione unitaria, ci so- un persistente conflitto di in- che non sono legate delle piattaforme, ma voglia-
leggi”, ndr)». Lucia Azzolina, convocato un no grandi gruppi di esercenti (i gestori dei ci- teressi all’interno della filiera mo difendere e tutelare le sa-
ministro dell’Istruzione, concorda: incontro via web nema) che hanno preso accordi con le distri- distributiva – esercizio che pri- ai grandi circuiti» le indipendenti che non sono
«Se ciascuno di noi facesse il per il prossimo 19 buzioni, ma ad oggi non è stato fatto un tavolo vilegia sfruttamenti intensivi e legate ai grandi circuiti. Chie-
proprio dovere, il nostro Paese maggio in tecnico con chi, come noi, non ha potere deci- rapidi che non tengono conto della possibilità diamo perciò di creare regole condivise e chia-
sarebbe migliore. Quest’anno la collaborazione con sionale”. Il cuore del problema è quindi, come di una clientela personalizzata dei cinema in- re che ridefiniscano un futuro migliore per la
nave della legalità sarà virtuale. la Conferenza spesso capita, creare una vera visione d’insieme dipendenti». Unità di intenti ma anche lungi- sala e che di conseguenza, sappiano program-
Ricordiamoci di scrollarci di dosso nazionale del in cui nessuno, soprattutto la singola sala citta- miranza. Cosa accadrà alle sale cinematografi- mare e non distruggere, in vista della riapertu-
quel fatto umano (la mafia) di cui volontariato dina, possa sentirsi escluso. Unità di intenti che che quando finalmente saranno riaperte ed ac- ra dei cinema, le famose “windows”, ovvero il
Falcone diceva che aveva un inizio nell’ambito della non siano solo corrispondenti a interessi delle cessibili al pubblico? Quale sarà il loro futuro? tempo che intercorre tra la proiezione in sala e
e una fine». giustizia. società di distribuzione cinematografica, dalla Continueranno a essere il principale mezzo di quella in streaming e in homevideo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA diffusione maggiore e migliore, ma anche di fruizione di un film in uscita che in questi an- © RIPRODUZIONE RISERVATA
AGORÀ 23
Giovedì 7 maggio 2020
CALCIO

La Sud Corea ricomincia


A Seul è già palla al centro
Bundesliga
EDUARDO ACCORRONI Domani, quello
sudcoreano
guente posticipo ovviamente delle pro-
prie gare nelle successive 2 settimane. In
nelle ultime ore, diversi network digitali,
basti citare i celebri Copa90 (sede a Lon-
In campo
Mito Rudic,
M
entre in Europa le Leghe più pre- caso di un peggioramento della diffusio- dra) e 433 (sede ad Amsterdam), e televi-
stigiose ed importanti, dalla Pre-
mier League alla Serie A, stanno
sarà il primo
campionato
ne del virus all’interno del paese, poi, il
campionato verrà immediatamente so-
sivi (sono più di 10 le nazioni interessate
alla diffusione dell’evento ) si fronteggia-
a metà maggio da Recco addio
Dopo 52 giorni di
pianificando, tra enormi difficoltà ed e-
normi incognite, il proprio ritorno in cam-
po, in Sud Corea la K–League 1, la prima
al mondo
a ripartire
speso e considerato valido (quindi regolare
assegnazione del titolo, eventuali retro-
cessioni e promozioni) solo se siano stati
no in una gara, senza esclusione di colpi,
per l’acquisizione dei diritti della trasmis-
sione del campionato.
stop, ultimo turno
lo scorso 13
alla pallanuoto
Esperimento pilota: marzo, la
divisione, è già ai nastri di partenza. Si par- giocati almeno 22 turni nella prima divi- Vista la situazione, non va neppure esclu- La leggenda delle piscine di
cancelliera tedesca
te domani, 8 maggio (in realtà, il campio- partite a porte chiuse, sione e 18 nella seconda divisione. so, a questo punto, che anche dalla nostra
Angela Merkel ha
pallanuoto, Ratko Rudic, saluta la
nato sarebbe dovuto partire lo scorso 29 bottiglie personali per La durata del campionato sarà comunque Penisola ci sia la felice opportunità di se- Pro Recco e si ritira. L’allenatore
dato il benestare
febbraio): in quel giorno fatidico, le 12 accorciata: dalle 38 giornate inizialmente guire il campionato sudcoreano, tramite croato, 72 anni a giugno, era
squadre della massima serie e le 10 di quel- i giocatori, interviste previste, si passerà a 27 per rendere il tor- canali satellitari europei che paiono for-
affinché il massimo
arrivato in Liguria nell’estate del
campionato di
la cadetta, scenderanno in campo per u- postgara a due metri neo più snello e “rapido”, aumentando, se temente interessati.
calcio tedesco, la
2018 firmando un accordo
na prima giornata che, per certi versi, po- di distanza e stagione possibile, però, anche la partecipazione di Tra l’altro, nonostante il livello della K–Lea- biennale. Sulla panchina
Bundesliga e la
trebbe essere definita “storica”, conside- Broadcast internazionali che, mai come gue non sia certo paragonabile a quello biancoceleste, prima dello stop di
rato il tragico scenario mondiale. ridotta da 38 a 27 in questo caso, sembra siano interessati delle principali leghe Europee, si può, sen-
Zweite Liga (la
questa stagione, ha vinto uno
Serie B tedesca)
La vittoria del modello Sud Coreano, nel- giornate alla sua trasmissione. In effetti, proprio za ombra di dubbio, affermare che l’in-
siano le prime due
scudetto e una Coppa Italia a cui si
la lotta al Covid–19, ha un non trascurabi- tensità e l’imprevedibilità, da sempre suoi aggiunge il bronzo nella Final Eight
leghe dei grandi
le côté anche sportivo, evidenziato anche punti di forza, renderà, per diverse setti- di Champions League. «La Pro
paesi europei a
dalla lampante evidenza dei numeri: 1142 mane, la Sud Corea un’oasi felice per tut- Recco sarà la mia ultima
poter ricominciare
tra calciatori, arbitri, allenatori e membri ti gli appassionati. La Juve del campiona- panchina», annuncia il tecnico che
a giocare,
dello staff della K–League sono risultati to sud–coreano è il Jeonbuk Hyundai: 5 è stato anche ct delle nazionali di
ovviamente a porte
negativi al tampone. Ma non si è scelta campionati vinti negli ultimi 6 anni, gui- Jugoslavia, Italia, Stati Uniti
chiuse e senza
certo la strada dell’azzardo: infatti, il cam- data dal funambolico manager portoghe- d’America e Croazia con cui ha
pubblico sugli
pionato si svolgerà, almeno in questa sua se José Morais (storico assistente di Mou- vinto quattro ori olimpici, tre titoli
spalti. Possibile ma
primissima fase sperimentale, rigorosa- rinho) con una rosa composta dal blocco mondiali e tre europei, diventando
improbabile che la
mente a porte chiuse, con l’ipotesi di per- della Nazionale Sud Coreana, protagoni- così l’allenatore di pallanuoto più
prima giornata si
mettere, con ferrea gradualità, il nuovo in- sta incontrastata da anni ormai non solo titolato della storia.
sviluppi già dal
gresso dei tifosi nelle gradinate. Nel “test in patria, ma anche nelle competizioni che
prossimo weekend
match” ufficiale, di un paio di settimane fa, riguardano l’intero continente asiatico. La
che ha visto scontrarsi le compagini del-
l’Incheon United e del Suwon FC, a tutti i
stella indiscussa della squadra è il qua-
rantunenne Lee Dong–gook, il più gran-
(15-17 maggio), più
probabile che il
weekend della
Istanbul: ok,
calciatori è stata assegnata una bottigliet- de marcatore della Champions League a-
ta d’acqua contrassegnata con il proprio
nome, mentre le interviste del dopo gara
siatica. L’Ulsan Hyundai rappresenta in-
vece la storica, acerrima rivale, che ha vi-
ripartenza sarà
quello successivo, ad agosto finale
da venerdì 22 a
si sono svolte in maniera molto rapida, ri-
spettando rigorosamente i 2 metri di di-
sto sfumare l’agognato titolo nella scorsa
stagione proprio all’ultima giornata, ma
domenica 24
maggio. La
di Champions
stanza. Un rigido rispetto delle norme, im- che, grazie ai pesanti investimenti nel mer-
decisione maturerà
prontate al buon senso, che dovrebbe, ma- cato, riportando in patria tra gli altri Lee Dalla Turchia sono sicuri: «La finale
oggi
gari, servire come luminoso esempio da Chung–yong (ex Crystal Palace), può le- di Champions League a Istanbul si
nell’assemblea
seguire anche altrove. gittimamente puntare quest’anno al “col- giocherà regolamente il prossimo
generale che si
Val la pena riflettere anche sulle norme da po grosso”. Quindi, l’8 maggio sarà una da- 29 agosto allo stadio olimpico
riunirà a
seguire, nelle situazioni d’emergenza: nel ta fatidica per tutti: quello che accadrà a Atatürk». Parola del presidente
Francoforte. Nel
malaugurato caso che un calciatore ve- Seul non riguarderà, per ovvi motivi, solo della federcalcio turca, Nihat
vertice sarà
nisse trovato positivo al Covid19 nel cor- il calcio e solo la Corea del Sud. Ma forse, Ozdemir, dopo aver dato il via
definito anche il
so del campionato, la squadra d’apparte- proprio da lì, potremo avere un’idea del libera alla ripresa dei campionati di
calendario della
nenza sarebbe immediatamente obbliga- calcio e del mondo al tempo del Covid19. calcio in Turchia dal 12 giugno con
Lee Dong-gook, 41 anni, la stella del Jeonbuk Hyundai ripresa.
ta a 14 giorni di quarantena, con il conse- © RIPRODUZIONE RISERVATA chiusura fissata entro luglio.
24 SPECIALE Giovedì 7 maggio 2020

stadium ilpunto Il futuro. La creatività che serve per una difficile ripartenza
M
i hanno regalato un uovo di
cioccolato. Anche in questa
Pasqua un po’ strana,
nonostante la gravità del momento ci
tenesse distanti, oltre il ricordo nella
preghiera reciproca, mi è stato
regalato un dolce gesto d’amicizia: un
uovo di cioccolato. Un Ferrero Rocher
gigante, impasto di nocciole e cacao.
Al di là della prelibatezza sono stato
attratto dalla storia che sta all’origine
di questo prodotto e alla creatività
nocciole frantumante o rotte in parte)
più, di conseguenza, aumentavano i
costi dell’azienda. D’altra parte era
necessaria la materia prima. Poi,
dopo parecchi tentativi, discussioni,
valutazioni e una buona dose di
creatività in azienda capirono che in
qualche modo avrebbero potuto
sfruttare ugualmente quella materia
di scarto. Nacque così il Ferrero
Rocher, dalle nocciole di scarto. Senza
correre troppo avanti, con la dovuta
spazio per curare. Le ferite non sono
come le macchie, loro si cancellano.
Le ferite hanno bisogno di
cicatrizzare. Per fare questo occorre la
tenerezza della mamma che soffia
sulla sbucciatura del ginocchio del
figlio, che tiene stretto in grembo il
bimbo spaventato dal buio. La
tenerezza è una parola molto
concreta: o è fatta di gesti o non
esiste. Si esprime con il tatto, la
sentiamo con le mani, con
Per questa volta liberi, almeno
inizialmente, senza i confini di
campionati e tornei, di classifiche e
avversari ma con la voglia
irrefrenabile di trovarsi nuovamente a
casa. In questo tempo nuovo
dobbiamo diventare bravi a
organizzare le attività a partire dalle
necessità dei ragazzi e di tante
famiglie, non dalla volontà dello
sport che troppo spesso cerca clienti.
Come uomini e donne di sport
della nota Azienda produttrice. Avete pazienza anche noi, Centro Sportivo l’abbraccio. È un gesto di prossimità dobbiamo trovare il coraggio di non
presente la cialda di wafer ripiena di Italiano, ci prepariamo a fare i conti che dovremo mettere in campo come misurare la nostra organizzazione
crema al cioccolato contenente tre con le tante conseguenze che questa punto di partenza per combattere la futura guardandoci allo specchio ma
nocciole intere? A tutti sarà capitato pandemia ci ha consegnato. Non cultura dello scarto, dell’esclusione e trasformandolo in finestra per
di Alessio Albertini di mangiarla almeno una volta nella sono certo scarti di nocciole ma si accogliere tutti coloro che hanno guardare più in là. La creatività non ci
vita. Per produrla venivano chiamano ferite. La gente, con noi, ancora voglia di correre, saltare, manca e sono sicuro che, anche in
consumate tonnellate di nocciole uscirà di casa portando delle ferite e calciare, tirare, stare insieme. È la questa stagione, il Centro Sportivo
aumentando incredibilmente, e in alcuni casi ancora sanguinanti, con rivoluzione necessaria per essere Italiano sarà capace di trasformare un
sempre più, gli scarti da buttare. le lacrime agli occhi dai tanti giorni un’Associazione che si prende cura tempo difficile in una dolce
Ovviamente, più gli scarti trattenute. Non inizierà il tempo per delle ferite di tanti che desiderano compagnia. Un po’ come il mio uovo
aumentavano (come ad esempio cercare di dimenticare ma si creerà lo sentirsi finalmente liberi di fare sport. di Pasqua!

csiflash
Csi Bike: ok il primo test race virtuale
Il «Volcano Circuit» è multiplayer
In attesa di poter tornare a pedalare in gruppo, le bike Csi il
3 maggio hanno corso il primo test di un allenamento di ci-
clismo indoor sulla piattaforma Zwift. Erano 26, tesserati C-
si, i partecipanti al test race “Volcano Circuit” su un traccia-
to di 27,4 km da percorrere in 6 giri e un dislivello di 142 me-
tri. Ognuno in sella alla propria bici, ha pedalato da casa, at-
traverso l’utilizzo dei “rulli” collegati alla piattaforma virtua-
le di simulazione del
percorso. Al traguardo
sono stati 5 gli atleti Csi
più veloci: Mastrovin-
cenzo e Marzialetti (cat.
A), Dennunzio, Di Sano
(cat. B) e Noro (cat. C).
Un’esperienza nuova,
virtuale, che ha reso

Formazione online
possibile una sgambata
sui pedali in “compa-
gnia”, di amici “distan-
ti ma uniti”. Prenderà
forma prossimamente il progetto sperimentale “CSIBike In-
door 2020”: un circuito online di attività sportiva multiplayer
di allenamento (race).

con «Csi Academy»


A Reggio Emilia è Nick Melli a lanciare
il secondo torneo E–sport «Stòm a cà»
È sempre tempo di basket per il Csi Reggio Emilia. Diret-
tamente da New Orleans, l’atleta Nba, il reggiano Nicolò
Melli ha ritagliato un po’ del suo tempo per intervenire a
Csi Live, la diretta social del Csi Reggio Emilia. «Quando si
è giovani bisogna divertirsi giocando – ha detto Melli –. Io
Da maggio è disponibile la nuova disposizione dei comitati territoriali e re-
gionali arancioblu, per consentire l’aper-
mi ad abitarla sono stati infatti i docenti della
Scuola Nazionale Tecnici attivando on line le
per esempio ho fatto delle giovanili molto impegnative e
avevo solo 16 anni, ma ero comunque più in ansia per u-
piattaforma di e–learning tura di “classi” virtuali, a sostegno delle so- proposte dei corsi di aggiornamento a distanza na versione di latino che per una partita. Ci sono tanti tem-
cietà sportive e dei tesserati sul territorio, a valide per il mantenimento della qualifiche tec- pi e modi diversi per raggiungere i propri obiettivi». Schiac-
Classi virtuali per corsi costi assolutamente competitivi. «Nel mon- niche degli operatori iscritti al registro nazio- cia Nick e passa la palla idealmente al 2° “Stòm a cà”, il
e aggiornamenti delle qualifiche do sportivo, è la prima esperienza, com-
pletamente in proprio, che sia stata messa
nale operatori sportivi Csi riconosciuto dal Co-
ni e conseguentemente utili per la compila-
torneo e–sport che il Csi reggiano propone con i tornei di
Fifa 2020 e Nba 2k20 su Ps 4. Ci si iscrive fino al 13 mag-
Cinque le aree: associativa; in atto – c’è entusiasmo e d orgoglio nelle zione al registro 2.0. Ai corsi a potranno infatti gio. Info www.csire.it.
parole del presidente nazionale del Csi, Vit- accedere solo gli iscritti al registro nazionale o-
medica; psico–pedagogica; torio Bosio che prosegue – «Nessun altro peratori sportivi inseriti regolarmente nella piat- Mille arbitri e giudici Csi in rete
dispone di uno strumento simile. Csi Aca- taforma Percorsi–Ceaf.
metodologica; tecnico–tattica demy non è semplicemente un rinvio a vi- nel time–out con i vertici associativi
Dal 1906 la voce deoregistrazioni, né una community ludi- Il 1° maggio il presidente e l’assistente ecclesiastico nazionale
del Centro DI FELICE ALBORGHETTI co–ricreativa, ma un vero e proprio strumento del Csi, rispettivamente Vittorio Bosio e don Alessio Alberti-
Sportivo Italiano di e–learning». Uno scatto in avanti nel mon- I CORSI ni, hanno incontrato gli arbitri e i giudici di gara del Csi. «Te-

U
n cielo azzurro cosparso di nuvolette do della formazione sportiva, pratica nel facili- nete pronte le borse e i
bianche come ad illustrare una fiaba. tare la partecipazione e arricchirne quella ordi- fischietti. Stateci vicini.
Presidenza Nazionale Con una scala per salire idealmente e naria, garantendo uno sviluppo di manageria- PRONTI CALCIO, VOLLEY Insieme ripartiremo alla
Via della Conciliazione, 1 crescere nelle competenze. Così si presenta la lità associativa. Csi Academy va quindi ad inte- E GINNASTICA ARTISTICA grande!» hanno detto ai
00193 Roma
tel. 06 – 68404550
fax 06- 68802940
neonata Csi Academy, non un quadro di Ma-
gritte, ma uno spazio dove, nei giorni della di-
dattica a distanza, il Csi vuole raccogliere e con-
grarsi con il Ceaf, la piattaforma per la gestione
dei corsi ciessini e delle qualifiche, permetten-
do una completa documentazione dell’intera
Itecnici
primi corsi sulla piattaforma Csi
Academy per l’aggiornamento ai
di calcio, pallavolo e ginnastica
quasi in 1.000 collegati
da tutta Italia. Un’occa-
sione per ritrovarsi e per
www.csi-net.it
csi@csi-net.it dividere contenuti per fare la formazione. Il bat- attività formativa del Csi. I corsi potranno esse- artistica. Poi la piattaforma verrà parlare della futura ri-
tesimo nel mese di maggio, semplice e facile al- re organizzati anche dai singoli comitati pro- implementata con altri contributi partenza delle attività
l’utilizzo la piattaforma realizzata grazie alla so- vinciali e regionali nell’ambito delle seguenti a- formativi inerenti altre discipline, quali sportive e formative del
cietà di servizi Aranblu s.r.l. Csi Academy, in- ree di intervento: associativa; medica; psico– vela, basket eccetera. Csi e per confrontarsi
tende essere nello spazio web uno strumento a pedagogica; metodologica; tecnico–tattica. I pri- su idee e proposte.

blocknotes Ecco i mutui liquidità con l’Ics Abodi: «Dal Credito Sportivo erogazioni tempestive»
Oggi a S Factor Finanziamenti a tasso zero ndrea Abodi, presidente del riguardano altri fattori che riguar- i tanti che non sono iscritti al Re-
focus sulla sicurezza
dei dati personali Istituto del Credito Sportivo, come anticipato al Csi
A Credito Sportivo, ha incontrato
su Facebook il Csi.
dano il lavoro sportivo e alla ge-
stione degli impianti.
gistro Coni, soffriranno più di al-
tre realtà associative la mancan-

«P rivacy: i nostri dati so-


no al sicuro?». È il ti-
L ’ nel corso di S Factor dal suo presidente Andrea A-
bodi, ha previsto in favore delle Asd e delle Ssd iscritte al
Ics è considerata la banca dello
sport, cioè il soggetto che da
Le associazioni sportive sono in e-
norme difficoltà, specie quelle
za di aiuti pubblici. Come pensa
di aiutarle Ics affinché non ven-
tolo dell’appuntamento o- registro Coni o al Cip da almeno un anno la concessione sempre si occupa di finanziare più piccole e con meno mezzi per ga meno la loro azione educati-
dierno con S Factor, il social di finanziamenti, destinati a far fronte alle esigenze di li- gli impianti sportivi italiani. Da fare domande di contributo, di va e sociale?
format trasmesso sui canali quidità correlate all’emergenza Covid–19. I mutui hanno oggi finanzierà anche il sistema gestire pratiche bancarie, di par- Per il Csi ci saranno 300mila euro,
Csi. Ospite della puntata in le seguenti caratteristiche: sportivo? In che modo e con qua- lare il linguaggio dei numeri. Co- certo non è la soluzione di tutti i
onda in diretta dalle 18,30 è • Importo: da un minimo di 3.000 euro a un massimo di li possibilità? me potete aiutarle a non rima- problemi, ma un viatico per riac-
l’avvocato Mario Mazzeo, e- 25.000 euro, nella misura massima consentita del 25% del Si è aperta un nuova frontiera do- nere indietro? cendere i motori, la fiducia e la spe-
sperto in privacy. Aiuterà a fatturato dell’ultimo bilancio o delle entrate dell’ultimo vuta allo stato di necessità dei sog- Facendo gruppo. Non è uno slogan, ranza. Servirà poi un coordina-
comprendere meglio le op- rendiconto (in entrambe i casi, almeno 2018), regolar- getti esclusi ai finanziamenti. C’è perché il Csi ne è testimonianza sto- mento, un dialogo tra le varie fon-
portunità e le responsabilità mente approvati dalla società o dalla associazione; tutto il terzo settore sportivo, la ba- rica e attuale, e non lasciando nes- ti di finanziamento che rendono più
legate al tema della gestione • Durata: 6 anni, dei quali 2 di preammortamento e 4 di se sociale, più fragile e più nobile, Andrea Abodi suno in scia. Il senso di apparte- razionali le politiche. Penso ad e-
dati nel rispetto delle nor- ammortamento; dello sport e quella più esposta al- nenza associativo è avere un primo sempio a dei fondi nazionali, ai
mative sulla privacy. • Pagamento 1ª rata dopo 2 anni di preammortamento; le difficoltà di questi tempi. Abbia- circolante. Sarebbe stato impor- riferimento ad aiutare i soggetti più bandi regionali, alle finanziarie re-
L’avvocato Mazzeo offrirà i- • Tasso d’interesse: totale abbattimento degli interessi mo fatto noi la proposta dalla qua- tante avere dei finanziamenti da re- fragili ad avere un’interlocuzione gionali a sostegno dei progetti, al
noltre consigli utili per gesti- per l’intera durata del finanziamento, da parte del Fon- le è nata la norma del decreto li- stituire ma anche a fondo perduto. con le rigidità del sistema bancario nostro tasso zero, al bando per o-
re iscrizioni, consensi, auto- do Contributi Interessi – Comparto Liquidità; quidità dell’8 aprile (vedi box a la- Mi auguro che vi sia spazio per po- ed anche con il Credito Sportivo, ratori e parrocchie. Mi auguro che
rizzazioni e trattamento dei • Garanzia: 100% del finanziamento da parte del Fondo to) per sostenere lo strappo dei ri- ter avere questo tipo di misura. Non banca sociale dello sport. In questo Ics, appena definiti i criteri di ac-
dati, anche e soprattutto con di Garanzia – Comparto Liquidità. cavi di tre mesi di chiusura. Nella sarà facile visto la vasta platea dei saremo messi alla prova entrambi, cesso al Fondo di garanzia, sia ra-
riferimento alle particolarità Nei prossimi giorni quindi le Ssd e le Asd potranno acce- storia Ics abbiamo finanziato lo svi- soggetti che fanno parte del mon- Ics, e Csi, di poter servire delle per- pido nell’erogazione della liquidità
previste nell’attuale emer- dere alla richiesta di finanziamento dal sito dell’Ics luppo delle infrastrutture, ma mai do dell’associazionismo sportivo. Il sone nel costruire un ponte tra i per dare risposta al territorio in tem-
genza epidemiologica Covid– www.creditosportivo.it compilando il modulo online. ave