Sei sulla pagina 1di 5

Leggi fondamentali:

1. Legge di conservazione della massa o legge di Lavoiser:


Nel corso di una reazione chimica la somma delle masse dei reagenti e’ uguale alla somma delle masse
dei prodotti: .la materia non si crea e non si distrugge nel corso di una reazione chimica.

2. Legge delle proporzioni definite o legge di Proust:


La percentuale in peso degli elementi di un composto e’ definita costante e non dipende dall’origine
del composto. In un composto gli elementi che lo costituiscono sono sempre presenti in rapporti di
masse costanti e definiti.

3. Legge di proporzioni multiple o legge di Dalton:


Quando un elemento si combina con la stessa massa del secondo elemento per formare composti
diversi, le masse del primo elemento stanno tra loro in rapporti esprimibili mediante numeri interi e
piccoli.

Atomo -> diametro 10−10 𝑚 massa 10−24 𝑔


Numero di massa A -> Numero di protoni + elettroni.
Numero atomico Z -> Numero di protoni; e’ il parametro che definisce l’elemento.
Numero di Avogrado Na -> g/u.m.a. = 6,024 x 1023

Peso o massa atomic* -> Massa/u.m.a.


Peso/massa molecolare -> Somma delle masse di tutti gli atomi che compongono la materia.
Peso molare/peso della minima -> quoziente x pedice forma minima = pedici della forma molare.
Mole -> Quantita’ in grammi di atomi pari al peso atomico. Massa atomica/Peso atomico
Grammi-atomi in tot grammi -> Grammi/Massa atomica
Numero di molecole in tot moli/Numero di atomi in un composto -> Moli x n di Avogrado
Numero minimo di moli -> Moli/n moli piu’ piccolo
Massa molare M -> Massa in grammi di una mole. Se voglio sapere quanti g di sostanza ci sono in M
basta che faccio g/M.
Massa del campione m -> Na x M
Percentuale -> (Massa/Massa totale)x100
Tavola periodica:

Gruppi 18

Periodi da 1 a 7

Raggio atomico-> Aumenta lungo un gruppo e diminuisce lungo il periodo.

Come va letta una tavola periodica?

Reazioni chimiche:

Il coefficiente moltiplicato per il pedice rappresenta il numero di moli. Bisogna, rispettare il principio
di conservazione della massa: il numero totale di atomi di ciascun elemento chimico, non varia prima e
dopo la reazione, anche se si trova diversamente combinato nei prodotti rispetto ai reagenti.
Gas ideali:
Pressione P -> Forza/Area si misura in Pascal.
Pressione parziale Pj -> Xj x P
Frazione molare Xj -> moli del componente j / moli del composto oppure con le pressioni
Molalita’ m -> Moli soluto/Kg soluzione
Volume molare Vm -> Volume/moli = RT/P
Composizione volumetrica -> Pparziale / Ptotale
Molarita’ M -> Moli soluto / Volume soluzione
Percentuale molare -> Moli/Moli totali

TPS -> Volume = 22.414 x moli

1Atm -> 1,013 x 105 𝑃𝑎


Temperatura -> T(K) = T© + 273,15 T© = T(k) - 273,15
Densita’ -> m/V = PM/RT

Legge di Boyle ( isoterma ) -> PV = costante.


Legge di Gay-Lussac ( isobara ) -> V1:T1 = V2:T2
Legge di Gay-Lussac ( isocora ) -> P1:T1 = P2:T2

Equazione di stato dei gas ideali -> PV=nRT dove T e’ espressa in Kelvin ed R e’ la costante
universale dei gas pari a : 0,0082 L atm/molK

Calcolo del PH:


PH -> -Log(concentrazione H+)
PH di un altro elemento -> 14 - Log(concentrazione elemento)
Concentrazione:

Grado di dissociazione: moli equilibrio/moli iniziali


Tensione di vapore:

Differenza di temperatura At -> molarita’ x Kf