Sei sulla pagina 1di 32

A Brescia su due ruote

I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA


MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Comune di Brescia - Assessorato alla Mobilità e Parchi


A cura di E. Brunelli, V.Ventura
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Brescia: bici o auto?


La città di Brescia rappresenta un
tipico caso di città media europea con
elevata propensione all’uso
dell’autovettura.
Il tasso di motorizzazione è fra i più
elevati a livello mondiale, avendo
raggiunto il rapporto 1/1 fra il numero
di autovetture circolanti ed il numero
di abitanti di età compresa fra i 18 ed i
65 anni.
Tuttavia esistono segnali confortanti di
un possibile riscatto della bicicletta
Via Crocifissa di Rosa - percorso misto bus-bici
quale mezzo di trasporto alternativo a Brescia
per una fruizione della città più a
misura d’uomo.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Obiettivi per una politica a favore della mobilità ciclistica:

CREAZIONE ED ESTENSIONE DELLA RETE CICLABILE

SICUREZZA STRADALE

MANUTENZIONE STRADALE

PARCHEGGI DEDICATI

SEGNALETICA STRADALE E MAPPE

EDUCAZIONE ALLA MOBILITÀ CICLISTICA

PROMOZIONE CAMPAGNE INFORMATIVE


E PROGETTAZIONE PARTECIPATA
Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Lo sviluppo della rete


ciclabile a Brescia
Il piano della mobilità ciclistica, adottato
nel 2000, ha portato all’individuazione di un
vasto programma di interventi per
l’estensione e il miglioramento della rete
ciclabile esistente
Realizzazione di nuove piste ciclabili negli ultimi 5 anni
km
di

140

120 115

96,1
100

80
58,9
60
44,5
40 33,1

20

0
2000 2001 2002 2003 2005

Dai 33 km nel 2001 ai 115 nel 2005!


A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Estensione della rete ciclabile

Anno 200X 200km


Anno 2005 115 km
Anno 2003 96 km
Anno 2002 59 km
Anno 2001 33 km
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Sicurezza stradale

Creazione di: Campagne per la


Zone a Traffico limitato sicurezza nelle scuole
Zone 30

Applicazione di misure di moderazione del traffico


•Semaforo per ciclisti
•Vernice colorata lungo gli attraversamenti
•Riduzione della velocità veicolare nelle intersezioni.
•Minirotatorie e rotatorie per ridurre la velocità veicolare
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Manutenzione
periodica delle piste
ciclabili
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

LOCALIZZAZIONE Piazzale Corvi


TIPOLOGIA DI PISTA Pista in sede propria
RETE VIARIA DI strada di interquartiere
RIFERIMENTO
LISTA DI CONTROLLO SEGNALETICA ORIZZONTALE
Esempio di scheda PAVIMENTAZIONI
per interventi di SITUAZIONE ATTUALE
manutenzione lungo La pista ciclabile proveniente da via Marconi si
interrompe in corrispondenza del piazzale.
gli itinerari ciclabili L’assenza di segnaletica orizzontale disorienta
il ciclista che non sa dove andare. Non sono
presenti attraversamenti ciclabili, ma solo
pedonali. Si rileva inoltre la scarsa visibilità
degli attraversamenti da parte dei mezzi
motorizzati.

PROGETTO •Segnalare l’attraversamento ciclabile a fianco di


quello pedonale.
•Evidenziare l’attraversamento con vernice
rossa.
•Evidenziare l’intero percorso nei tratti in sede
propria con il simbolo della bicicletta (quadro
celeste con bicicletta bianca).
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Portabiciclette in
acciaio zincato
modello “Verona”
Portabiciclette modulare in acciaio
zincato adatto per il parcheggio di
qualsiasi tipo di bicicletta, avente le
seguenti caratteristiche generali:
Dà la possibilità di legare
comodamente con un lucchetto il telaio
delle biciclette e la ruota anteriore al
telaio del portabiciclette.
È componibile e facilmente smontabile
e consente la massima flessibilità
d’installazione, assicurando un facile
stoccaggio dei componenti.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Parcheggi per
biciclette nel centro
storico

Nel 2007, sono state


collocate 55 rastrelliere
modello “Verona” nel centro
storico pari a 306 stalli.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Il nuovo parcheggio delle Il rinnovo della “Bici–stazione”:


biciclette, adiacente alla stazione da 330 a 660 posti, coperti e
ferroviaria di Brescia, consiste sorvegliati!
nella sistemazione della pensilina
esistente, oggi utilizzata per
parcheggiare 280 biciclette. Il
nuovo parcheggio delle biciclette
si svilupperà su due livelli: al
primo troveranno posto 220
biciclette, al secondo livello,
troveranno posto 440 biciclette.
I due livelli saranno collegati
esternamente da una scalinata
con alzate adeguate al trasporto
manuale delle biciclette.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

“Bicimia” un progetto di bike-


sharing per Brescia
La città di Brescia intende adottare un
sistema di bike-sharing denominato
“Bicimia”, caratterizzato da rastrelliere
dotate di bloccaggio elettronico della
bicicletta e tessere a banda magnetica
per il riconoscimento dell’utente quale
deterrente al furto.
Il sistema consiste nel mettere a
disposizione una certa quantità di
biciclette pubbliche mediante più di 20
postazioni collocate nel centro storico,
permettendo agli utenti di entrare in
città in bicicletta, lasciando l’auto nei
parcheggi limitrofi al centro.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Il sistema è composto
principalmente da quattro
elementi:
•la bicicletta;
•la colonnina di cicloposteggio;
•il sistema di sicurezza (formato
da elettro-serratura, tessera
magnetica, da un sistema di
monitoraggio e un lucchetto di
sicurezza;
•il sistema di gestione (software
dedicato che consente il
monitoraggio in tempo reale
grazie alla trasmissione dati via
GPRS).
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Segnaletica stradale
dedicata
• Il Codice della Strada non
fornisce indicazioni specifiche
riguardo la segnaletica per gli
itinerari ciclabili: mancano
pertanto indicazioni stradali Segnaletica dedicata
ai ciclisti
codificate sul territorio. recentemente
installata nel Comune
di Brescia
• I tecnici del comune hanno
redatto un progetto di segnaletica
per itinerari ciclabili, in accordo
con le indicazioni della FIAB.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Il Comune di Brescia ha preparato un CD Rom


informativo sugli effetti positivi legati all’uso
della bicicletta (informazioni sugli itinerari, effetti
sulla salute e raccomandazioni per viaggiare in
sicurezza). Il CD è disponibile per tutte le scuole
Promozione di ogni ordine e grado.
Le informazioni sulla rete ciclabile sono
campagne disponibili anche sul sito del Comune di Brescia:
informative http://www.comune.brescia.it. Il sito è stato
recentemente aggiornato con un link
e mappe http://www.pamed.it/piste/

Nel luglio 2005, in collaborazione con l’ufficio


Turismo e le associazioni “Amici della Bici”,
Fondazione Civiltà Bresciana, e Legambiente, è
stata redatta una mappa degli itinerari ciclabili
del comune di Brescia, perfezionata e
aggiornata in una successiva ristampa
nell’aprile 2006.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Collaborazione con
associazioni:
“Più bici a Brescia”
L’Amministrazione comunale ha stipulato
una convenzione con la locale associazione
“Amici della bici”, che ha portato alla
realizzazione di uno sportello (denominato
“Più bici a Brescia”) presso l’ufficio
Turismo cittadino, con la funzione di
distribuire materiale informativo,
organizzare gite ed escursioni in bicicletta,
nonché raccogliere segnalazioni di
problemi lungo gli itinerari da parte dei
ciclisti, da sottoporre ai tecnici del settore.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 \

Indagine statistica Comune di Brescia Giornale di Brescia

sulla mobilità SETTIMANA EUROPEA PER LA MOBILITA' SOSTENIBILE 2005


Brescia, 16-22 settembre
INDAGINE STATISTICA
ciclistica a Brescia "I BRESCIANI E LA BICICLETTA"
Uso dei mezzi di trasporto
Risiede nel Comune di Brescia? Si No sesso M F età

Nel settembre 2005, è stata Quale mezzo di trasporto ha utilizzato più spesso negli ultimi 30 giorni per …
(barrare le caselle) Auto Moto Bus Bici Piedi
organizzata a Brescia, un’indagine sul …andare al lavoro
…andare a scuola
comportamento dei ciclisti, mediante ...fare la spesa
…lo svago, il tempo libero o lo sport
somministrazione di un questionario a …altro motivo (es. commissioni personali)
specificare: ______________________________

coloro che erano interessati La bicicletta


Negli ultimi trenta giorni, quanti giorni ha utilizzato la bicicletta?
all’iniziativa. Negli ultimi trenta giorni, ha utilizzato le piste ciclabili? Si No

Il questionario era stato pubblicato I conflitti tra gli utenti della strada
Che problemi creano gli automobilisti Che problemi creano i pedoni ai ciclisti
anche sul principale quotidiano locale ai ciclisti (massimo due risposte) (massimo due risposte)
aprono le portiere all'improvviso non guardano quando attraversano la strada
(“Il giornale di Brescia”), in modo tale tagliano la strada
vanno troppo veloci
occupano le piste ciclabili
occupano le piste ciclabili alle fermate del bus
da raggiungere il numero più elevato non rispettano la precedenza/semaforo
occupano le piste ciclabili
altro (specificare)___________________

possibile di ciclisti. L’indagine poneva altro (specificare)__________________

l’accento sui “conflitti” tra i diversi Che problemi creano i ciclisti Che problemi creano i ciclisti ai pedoni
utenti della strada, in particolare tra agli automobilisti
tagliano la strada
(massimo due risposte) (massimo due risposte)
transitano sui marciapiedi
procedono a zig-zag
mezzi motorizzati, pedoni e ciclisti. non rispettano la precedenza/semaforo
parcheggano ostacolando i passaggi pedonali
non utilizzano i fanali di notte
non utilizzano i fanali di notte non avvisano del loro arrivo (campanello…)
vanno contromano altro (specificare)__________________
non utilizzano le piste ciclabili
altro (specificare)__________________
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Il primo censimento dei


ciclisti a Brescia
Settembre 2006
La rilevazione dei dati è stata
effettuata nel settembre 2006,
durante la Settimana europea
della mobilità sostenibile e ha
preso in considerazione i flussi di
traffico lungo i principali percorsi
ciclabili e in corrispondenza degli
accessi al centro storico.

Le informazioni sui ciclisti erano


relative a:
quantità per direzione di marcia,
sesso, classe d’età, marcia
contromano o fuori pista,
trasporto oggetti o bambini.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Il primo censimento
dei ciclisti a Brescia
Settembre 2006

Il censimento ha messo in evidenza


una presenza rilevante di ciclisti
Femmine
lungo le piste e gli itinerari presi in 44%
considerazione (circa 5000 ciclisti
osservati complessivamente in Maschi
56%
ingresso e uscita dal centro storico
e sulle piste di lunga percorrenza).

Ciclisti rilevati nei giorni 18, 26, 29 set-


tembre 2006 tra le ore 7,30
e 9,30 sulle piste ciclabili per sesso
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Il censimento ha coinvolto:

ciclisti che utilizzano le piste ciclabili di


lunga percorrenza Ciclisti rilevati nei giorni 18, 26, 29 set-
tembre 2006 tra le ore 7,30
ciclisti in ingresso e uscita dal centro e 9,30 per fasce d’età
storico (rilevati in corrispondenza dei
principali accessi al centro).

anziani giovani
La rilevazione si è basata sull’osservazione 10% 30%
degli interessati (non sono state effettuate
interviste, né somministrati questionari),
pertanto le variabili individuate si sono limitate
al sesso e all’età presunta, classificata in fasce
(giovani, adulti e anziani), poiché si tratta di
variabili in grado di influenzare le dotazioni
adulti
(presenza di seggiolini per il trasporto bambini 60%
e utilizzo del casco) e i comportamenti.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

“A scuola in bicicletta”
Progetti di itinerari ciclabili realizzati
dagli studenti del Liceo Copernico di
Brescia
Il Comune di Brescia e il Liceo Scientifico
“Copernico” hanno avviato un progetto di
cooperazione finalizzato al miglioramento dei
percorsi ciclabili nelle zone limitrofe alla scuola
e alla promozione della mobilità ciclistica
(slogan, fumetti, grafica pubblicitaria).
L’obiettivo era progettare e/o completare gli
itinerari ciclabili di collegamento tra la scuola
ed alcuni importanti poli cittadini, come la
stazione ferroviaria e i quartieri residenziali.
L’Amministrazione Comunale sta
realizzando il programma degli interventi.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Brescia in Europa!
UTBI- Urban
Transport
Benchmarking
Initiative
Grazie alla collaborazione tra
Comune e Università, la città
di Brescia ha partecipato, dal
2004 al 2006, ad un
progetto che ha messo a
confronto la realtà italiana
ed europea, proprio dal
punto di vista della mobilità
ciclistica.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Estensione e
manutenzione
della rete
ciclabile:

i progetti
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Brescia- via Trento


Tipologia di percorso ciclabile: pista
ciclabile contigua al marciapiede
fondo:
asfalto e betonella
Realizzazione:
2001 Settore Strade
Descrizione:
pista realizzata in quota con il marciapiedi
lungo i giardini pubblici.
Vantaggi:
protezione totale rispetto al traffico veicolare
Aspetti problematici:
alcuni ciclisti non identificano lo spazio
ciclabile (occorre cambiare il colore
dell’asfalto)
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Brescia- viale Venezia


Tipologia di percorso ciclabile:
percorso ciclopedonale
Fondo della pista:
asfalto
Realizzazione:
2001 Settore Verde Pubblico
Descrizione:
pista bidirezionale realizzata in sede propria
a fianco di un giardino storico.
Vantaggi:
protezione rispetto al traffico veicolare e
percorso qualificato dalla presenza del parco
lungo il percorso.
Aspetti problematici:
messa a punto della segnaletica
(identificazione itinerari e zone di
transizione)
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Brescia- via Marconi


Tipologia di percorso ciclabile: pista
ciclabile in sede propria
Fondo della pista:
asfalto
Realizzazione: Settore Verde Pubblico

Descrizione:
doppia pista monodirezionale in sede
propria su ambo i lati della strada separata
da aiuole alberate.
I punti di attraversamento con la viabilità,
sono evidenziati con vernice rossa. In
corrispondenza del P.le Pola è installato il
semaforo dedicato ai ciclisti.

Aspetti problematici:
la strada veloce rende difficili gli
attraversamenti per cui c’è la tendenza ad
utilizzare le piste nelle due direzioni.
Manutenzione vernice rossa.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Brescia- viale Venezia


Tipologia di percorso ciclabile:
corsia ciclabile lungo la
carreggiata

Fondo:
Asfalto
Realizzazione
2001 Settore Verde Pubblico
Descrizione:
corsia unidirezionale individuata sulla
carreggiata con vernice gialla.
Vantaggi:
la corsia offre una valida alternativa in
tutti i casi in cui non vi è spazio
sufficiente (o fondi sufficienti) per
realizzare una corsia in sede propria.
Aspetti problematici:
presenza di veicoli parcheggiati lungo
la corsia.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Brescia- percorso ciclabile lungo il fiume Mella


Tipologia di percorso ciclabile: percorso
ciclopedonale nel verde
Fondo della pista:
materiale stabilizzato/terra battuta
Realizzazione:
1999-2000 Settore Verde Pubblico
descrizione:
pista realizzata sull’argine del fiume Mella con fondo
naturale per meglio integrarsi nell’ambiente circostante
Vantaggi:
percorso gradevole e molto utilizzato per svago, ma anche
per itinerari urbani.
aspetti problematici:
controllo della sdrucciolevolezza
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Pista ciclabile di via Collebeato


Tipologia di percorso ciclabile:pista in
sede propria bidirezionale contigua
Realizzazione: 2005 - Settore Manutenzione
e Adeguamenti Spazi Aperti
Descrizione: la pista è stata realizzata grazie al
restringimento della carreggiata, la dismissione di
tre semafori sostituiti da tre rotatorie, il
potenziamento della segnaletica orizzontale,
verticale e dell’illuminazione e la predisposizione
di un attraversamento protetto per raggiungere il
Mella.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

Pista ciclabile di viale Bornata


Tipologia di percorso ciclabile:pista in
sede propria monodirezionale

Realizzazione: 2004- 2006 - Settore


Manutenzione e Adeguamenti Spazi Aperti

Il rifacimento completo della


sede stradale ha consentito di
realizzare un percorso ciclabile in
corsia lungo carreggiata e,
parzialmente, in sede propria.
Ciò è stato possibile grazie al
restringimento della sezione
stradale e alla sostituzione dei
semafori con rotatorie, al fine di
ridurre la velocità veicolare e
migliorare la qualità ambientale.
A Brescia su due ruote
I CONFERENZA NAZIONALE DELLA BICICLETTA
MILANO 10 NOVEMBRE 2007

•Manutenzione periodica •Raccolte dati sistematiche e non


dei percorsi esistenti per occasionali riguardanti la ripartizione
garantire qualità e modale, la presenza in città di
sicurezza degli itinerari. parcheggi e di infrastrutture per i
ciclisti.
•Integrazione con le •Misure di moderazione
politiche per il del traffico per migliorare
trasporto pubblico. le condizioni di sicurezza di
tutti gli utenti
•Segnaletica
dedicata •Coordinamento tra i
vari settori e uffici del
comune.

•Collaborazione con le •Strategie di comunicazione per


scuole e con le aziende per incentivare l’uso della bicicletta
promuovere gli spostamenti (educazione/promozione)
casa-scuola e casa-lavoro, in
bicicletta.