Sei sulla pagina 1di 16

MILANO

MERCOLEDÌ 6 MAGGIO 2020 LOMBARDIA

corriere.it
milano.corriere.it
Via Solferino 28, Milano 20121 - Tel. 02 62821
Fax 02 62827703 - mail: cormil@rcs.it

Ricordi di sport Cultura&Tempo libero OGGI 21°C


Nubi sparse
L’Inter batte il Barcellona 3 a 1
La partita del 2010 che spianò
In equilibrio sulla precarietà Vento: E 9.4 Km/h
Umidità: 87%
GIO VEN SAB DOM
la strada alla finale di Champions Il cantautore Dottori tra lezioni online e progetti
13° / 26° 15° / 27° 17° / 27° 14° / 26°
di Carlo Baroni di Raffaella Oliva Dati meteo a cura di 3BMeteo.com
a pagina 14 a pagina 15 Onomastici: Giuditta, Violante

LO SCREENING SIEROLOGICO

Positivi al test solo 4 su 10


All’aperto Dai parchi cittadini (qui sopra il «Solari») alla Darsena e sui Navigli, sempre più persone si riappropriano della città, destando qualche preoccupazione per gli esiti della Fase 2 (foto Maurizio Maule/Fotogramma)

Il paradosso del report sulle quarantene: protezione efficace, ma una larga fetta è ancora a rischio contagio
di Simona Ravizza e Gianni Santucci
LA LINEA DEL PO TRA CREMONA E L’EMILIA
● LA GIORNATA
Li separa un chilometro P
rimo bilancio della campagna di screening
condotta dall’Ats con gli esami sierologici
sulle persone in quarantena fiduciaria: sei per- IL COMMERCIO E IL VERDE PUBBLICO LA NUOVA MOBILITÀ
Vietato visitare i parenti sone su dieci di quelle in isolamento precau-
zionale sono negative al test, quindi non erano Tocca ai mercati scoperti Controviali a trenta all’ora
di Francesca Morandi
rimaste contagiate. Significa che il sistema di
prevenzione ha funzionato: una cintura di si- Troppa folla, blitz nei parchi Caccia alle aree parcheggio
curezza molto ampia. Ma anche che il bacino

F rontalieri sentimentali: vivono a un chilo-


metro di distanza, ma non si possono in-
contrare perché fra loro corre il confine regio-
di potenziali vittime nella Fase 2 è più ampio di
quanto si potesse pensare. Cresce il mercato
delle cliniche private per allargare il margine
di Stefania Chiale a pagina 4 di Andrea Senesi a pagina 5

nale tra Lombardia ed Emilia Romagna. Un di intervento con test e tamponi. Intanto il vice S’INDAGA SULLA MANCANZA DI DISPOSITIVI IL PALAZZO OPERATIVO DA SETTEMBRE
piccolo dramma si consuma sulle rive del Po: a governatore Fabrizio Sala promuove i compor-
sinistra Cremona, a destra Castelvetro Piacen- tamenti dei lombardi durante il lockdown: «Noi, rider dimenticati» Tutti in coda per i certificati
tino, Comune di 5.300 anime dove il 30 per
cento sono cremonesi trasferiti. Ma ora non ci
«L’R0 della nostra Regione è inferiore al resto
d’Italia». Continua il calo dei ricoveri in terapia Inchiesta sulle mascherine Il Tribunale va a singhiozzo
sono congiunti o legami stabili che tengano: intensiva e più in generale negli ospedali.
per ordinanza gli incontri sono sospesi. da pagina 2 a pagina 11 di Giampiero Rossi a pagina 7 di Luigi Ferrarella a pagina 6
a pagina 9 Cavadini, Giannattasio e Landi

● L’OASI NEL PAVESE


Una colonia di cicogne da adottare
Valutazione e ritiro
a domicilio

Boom di nascite nella «nursery» di Zerbolò: i volontari lasciano, bando del Comune
di Eleonora Lanzetti garantire la salvaguardia
delle cicogne, ma poco prima

I n questa sorta di nursery


nel cuore del Parco del
Ticino, è tempo di schiusa
che scoppiasse l’emergenza
Coronavirus la convenzione
con il Comune di Zerbolò è
delle uova: il Covid non ha scaduta. Il lavoro passa nelle
fermato le nascite nella mani del Comune che, a Studio Bibliografico di Milano
colonia stanziale di cicogne
bianche più importante della
partire dal prossimo
autunno, pubblicherà il
ACQUISTA
Lombardia, a Zerbolò, in bando per l’assegnazione Biblioteche private, libri antichi e recenti
provincia di Pavia. L’area sino della cascina in cui è stato di qualsiasi genere
a qualche settimana fa è stata aperto anche un ostello della librifuoricatalogo@yahoo.it
gestita da un gruppo di gioventù. tel. 3420486444
volontari impegnati a Pulcini Un nido nell’oasi di Zerbolò a pagina 13
2 Mercoledì 6 Maggio 2020 Corriere della Sera
ML

Primo piano L’emergenza sanitaria

IL NODO ASSISTENZA
In quarantena I RISULTATI I test sierologici negli ospedali e nelle Asst
Soggetti in quarantena (dati dal 23 al 29 aprile)
Inviti ATS Analizzati Positivi Negativi Dubbi

ma senza virus:
ATS MILANO
Codogno Lodi Niguarda Fatebenefratelli Sacco TOTALE
128 114 189 226 170 527
38 65 36 49 58 75 24 52 55 75 211 316

il paradosso
103 85 133 76 130 827

ATS BERGAMO ATS


Papa BRESCIA
24 Bg Est 15 TOTALE 39 20
Giovanni XXIII

svelato dai test


1.793
342 184 310 179 652 363 272 325

550 504 1.054 617

di Simona Ravizza e Gianni Santucci stiti dalle altre Ats lombarde. Gli esami sono rezza molto ampia, tanto che per 6 su 10 degli

● La parola
iniziati il 23 aprile proprio sulle persone in iso- isolati la quarantena è stata solo precauziona-
lamento obbligato e sul personale sanitario le, dato che in realtà non si erano infettati.
I malati sono quattro su dieci. Alcuni con (oltre 15 test già eseguiti). Ma cosa significa Dall’altra parte, quella percentuale rappre-
sintomi del Covid-19. Altri no. Ma questo non è quel 40 per cento di contagiati tra le persone senta però allo stesso tempo un indicatore di
il punto decisivo. Perché più che il dato, mai in quarantena? TEST pericolo elevato per la «Fase 2» e le prime set-
come in questo caso, conta l’interpretazione. Il timane di parziali riaperture. Se tra chi ha avu-
bilancio della primissima fase della campagna I test sierologici cercano to un contatto strettissimo con un «positivo»
di screening con i test sierologici in Lombardia Online L’indice di pericolo gli anticorpi (dunque la fetta di popolazione più a rischio)
racconta infatti che tra le persone che sono ap- Tutte le notizie Da un primo punto di vista, si può affermare (immunoglobuline) solo il 40 per cento ha contratto il virus: le po-
pena state (o sono) in quarantena a Milano (ol- sull’emergenza che le misure di isolamento siano state effica- IgM e IgG. Le IgM vengono tenziali vittime che possono essere ancora at-
tre 9 mila), solo il 40 per cento ha effettiva- coronavirus, ci, o comunque abbiano mostrato un alto livel- prodotte temporalmente taccate dal Covid-19 sono ancora tantissime.
mente contratto il coronavirus. sulle regole lo di protezione: l’obiettivo primario di isolare per prime in caso di
La percentuale è evidenziata in un report il maggior numero possibile di persone che infezione. Con il tempo
che il Corriere ha potuto consultare in antepri-
e sulla «fase 2»
anche sul sito sono state a strettissimo contatto (per motivi il loro livello cala per Gli immuni
ma e che riassume gli esiti dei primi 527 test milano. di lavoro, famiglia e così via) con malati di Co- lasciare spazio alle IgG Può sembrare un paradosso, ma ora che è pas-
fatti dall’Ats di Milano e di altri 2.700 test ge- corriere.it vid-19, ha portato a creare una cintura di sicu- sata l’ondata più drammatica della malattia, ed
Corriere della Sera Mercoledì 6 Maggio 2020
PRIMO PIANO 3
ML

Primo bilancio della campagna di screening condotta dall’Ats con gli esami sierologici:
solo 4 persone su 10 in isolamento precauzionale sono entrate in contatto con il Covid
«Bacino di potenziali vittime: fase 2 più critica». Cresce il mercato delle cliniche private
Lombardia sotto la media
Personale sanitario (dati dal 23 al 29 aprile)
ATS MILANO
Osp. Lodi-
0
ATS
BRESCIA
88
Analizzati
Il bollettino
I dati diffusi ieri dalla Regione
CASI POSITIVI
«Incrocio di dati
per misurare
Codogno Positivi
Negativi TAMPONI
286 1.428 903 7.102 Dubbi IN LOMBARDIA
425.290 78.605
1.714 8.093
IERI
500
il trend R0»
Calano i ricoveri
IERI
ATS BERGAMO 6.455 di cui
Papa 14 BG EST 3 TOTALE 17 nel Milanese
Giovanni XXIII
DECESSI 144
177 560 35 95 212 655
14.389
«Ora il tasso di contagio da applicazione AllertaLom che
50 Il dato coronavirus in Lombardia è raccoglie il contributo stati-
751 133 884 IERI
In città inferiore alla media italiana». stico ormai del 12 per cento
95 Boom. Fabrizio Sala, vicego- della popolazione». L’algorit-
vernatore lombardo aggiunge mo ad oggi dice questo: gli
L’Ego-Hub
un elemento nuovo (e per elementi che contribuiscono
molti sorprendente) al dibat- al dato sono sostanzialmente
è stata contenuta con il lockdown, sarebbe sta- ti dalle Ats, esiste però un terreno ormai scon- tito sulla griglia di partenza il numero totale dei contagi e
to preferibile «svegliarsi» e trovare un numero La svolta finato di test sierologici che vengono fatti e della Fase 2. «Stiamo incro- quelli nuovi, analizzati giorno
di infettati molto superiore all’attuale. Una più che non entrano nel sistema sanitario di regi- ciando tutti i dati che ci arri- per giorno. L’elemento della
alta quantità di positivi, e dunque di quasi cer- ● La delibera strazione. ● Fabrizio Sala, vano e ad oggi l’R0 della no- densità abitativa non influi-
tamente immuni, sarebbe l’«arma» più effica- regionale in 48 anni, è stra regione è allo 0,75, la me- sce. «Significa che i lombardi,
ce per contenere una nuova espansione del- arrivo oggi vicepresidente dia italiana è allo 0,80». che più di tutti hanno visto in
l’epidemia e avviare il virus verso l’estinzione. dovrebbe Gli esami «privati» della regione Uscendo dalla complessa ma- faccia il virus, hanno impara-
I primi test sierologici sulle persone in qua- permettere di Molte medie e grandi aziende lombarde han- Lombardia, con tematica dell’algoritmo, si- to a comportarsi. Hanno rea-
rantena a Milano sono stati fatti da «Niguar- eseguire i test no ad esempio incaricato i propri reparti di deleghe a gnifica che ad oggi in Lom- gito rispettando le misure che
da» (58 casi positivi su 133), «Fatebenefratelli» anche ai medicina e sicurezza sul lavoro di mettere in Internazionaliz bardia il ritmo del contagio è venivano imposte», dice Sala.
(24 su 76) e «Sacco» (55 su 130). Anche a Lodi e laboratori campo una campagna a tappeto di test sui di- zazione, più basso che nel resto d’Ita- Una percezione confermata
Codogno le percentuali di infettati tra gli isola- privati sui pendenti per gestire con minori rischi la fase Ricerca e lia, nonostante il numero dei dai dati che emergono dal
ti sono in linea con Milano (42 e 37 per cento). singoli cittadini del ritorno al lavoro. Altre società hanno inca- Innovazione positivi che risulta dai tampo- bollettino quotidiano di ieri,
Un dato che si ritrova anche a Brescia e provin- e anche di tipo ricato consulenti esterni per fare lo stesso scre- ni di giornata resti costante- con 500 nuovi positivi in
cia (272 malati su 617, 44 per cento, appena su- diverso da ening. Moltissimi medici di base, da soli o as- ● Ieri ha mente il più alto. Lombardia su 6.455 tamponi.
periore a Milano). quello sociati con altri colleghi, hanno infine acqui- spiegato come Sala da settimane naviga Un dato confortante soprat-
I test sierologici confermano infine che la elaborato dalla stato decine o centinaia di kit e li stanno utiliz- dai dati che nei numeri: «Questo è un pa- tutto per il continuo calo dei
Diasorin zando per i propri pazienti. emergono rametro importante per capi- ricoveri: -23 rispetto a dome-
con il Si tratta di iniziative private, che non sono dall’app re l’evoluzione dell’epidemia. nica in terapia intensiva (il to-
Policlinico
Le province della regione San Matteo
dunque omogenee per tipo di test: sta di fatto AllertaLOM D’ora in avanti l’avremo ogni tale ora è di 509) e -122 per i
Da Lodi a Codogno, colpito il 17 però che in questa fase, al di là della campagna incrociati con mattina in modo da poter mo- casi in ospedale. La provincia
di mappatura gestita e centralizzata dalle Ats, quelli ufficiali nitorare ancora meglio ogni più colpita resta quella di Mi-
per cento del personale sanitario ● Toccherà alle esiste un vastissimo terreno di analisi sulla po- della sfumatura e dettaglio delle lano, ma i casi sono «solo»
Il caso Bergamo: oltre il 60 per cento strutture polazione che resterà «sommerso» perché Protezione curve», dice. Ma la domanda 144 in più, meno dei 186 del
di positivi all’analisi degli anticorpi segnalare non verrà messo in relazione e non entrerà Civile resta come e da dove esca giorno precedente. Stabile il
alle Ats gli nelle banche dati pubbliche. Se gli epidemio- nazionale, il questo numero, ulteriormen- dato della città con 50 nuovi
eventuali casi logi stimano che finora su Milano i contagiati ritmo del te confortante per una regio- casi, un indicatore basso per il
provincia nella quale il virus è circolato e ha positivi, che (e dunque i quasi certamente immuni) siano contagio in ne che rivede la luce dopo set- terzo giorno consecutivo. Tor-
colpito in proporzione più massiccia è stata saranno messi circa il 10 per cento della popolazione, esiste al Lombardia sia timane durissime in balia del- nano a salire, ma in modo leg-
Bergamo, dove i positivi in quarantena sono in isolamento momento anche una vasta campagna di anali- inferiore al lo tsunami. «Abbiamo chie- gero, i decessi: ieri sono stati
652 sugli oltre mille primi testati, dunque oltre in attesa del si privata che potrebbe permettere di avere un resto del sto ai nostri tecnici e 95 in più, portando il totale al-
il 60 per cento. tampone. quadro più vasto di come sia circolato il virus e Paese: 0,75 ricercatori di elaborare ogni l’impressionante numero di
Per ora sono che invece non entrerà nel patrimonio delle contro 0,8 dato a nostra disposizione, 14.389. In vista del progressi-
conoscenze pubbliche e condivise sull’epide- unendo quelli ufficiali che ci vo sviluppo delle prossime fa-
Medici e infermieri in corso
gli screening mia. dà la Protezione Civile nazio- si del virus, ora la sfida è quel-


Un dato migliore viene invece dalla campagna sul personale gsantucci@corriere.it nale a quelli che emergono la di azzoppare ulteriormente
di analisi sugli operatori sanitari, che in questa sanitario © RIPRODUZIONE RISERVATA dai questionari della nostra il ritmo del contagio: «Lo mo-
prima fase è stata molto più ampia come nu- negli ospedali, nitoreremo in modo sempre
mero di persone sotto esame. Mancano ancora più attento ogni giorno, è im-
Il vicepresidente Fabrizio Sala
pubblici
i dati di Milano, ma su Lodi e Codogno ad e privati portante che l’R0 rimanga sot-
esempio i positivi agli esami sierologici sono to l’1: questo è il compito di
Questo è un parametro importante
accreditati,
stati il 17 per cento su oltre 1.700 test; a Berga- autorizzati tutti noi e di tutti i cittadini. E
mo il 24 per cento su 884 esami; a Brescia l’11 la gente ora si sta comportan-
per capire l’evoluzione dell’epidemia
dalla Regione
per cento su oltre 8 mila (che vuol dire comun- do nel modo giusto».
que oltre 900 operatori sanitari positivi).
Se questi sono i test «pubblici», quelli gesti- D’ora in avanti l’avremo ogni mattina Stefano Landi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
4 Mercoledì 6 Maggio 2020 Corriere della Sera
ML

Primo piano L’emergenza sanitaria

COMMERCIO Varchi d’accesso e uscita, limiti di capienza prestabiliti


Da domani s’inizia in 4 quartieri al giorno (6 al sabato)
«Fissare quote in base ai luoghi, non alle postazioni»

di Stefania Chiale
Le tappe
Da domani Milano torna
parzialmente nelle strade e
nelle piazze: la Fase 2 del ca-
poluogo lombardo si defini-
sce aggiungendo alle prime
riaperture inaugurate lunedì
quelle dei mercati scoperti.
L’amministrazione comu-
nale non ha partecipato alla
sperimentazione regionale
che aveva reintrodotto, con i
necessari interventi, un mer-
cato ogni città già a partire dal
L’agenda 29 aprile. Una scelta dettata
Partono i primi da un contesto complesso, ca-
24 dei 94 mer- ratterizzato da un’alta densità
cati scoperti: abitativa e da una totalità di 94
quattro domani mercati scoperti su territorio
(i primi nelle comunale con oltre 10mila

Fase 2, tocca ai mercati scoperti


vie San Marco,
Calatafimi, fcommercio chiede un ripen-
Osoppo e Val samento: «La capienza massi-
Maia), quattro ma dovrebbe essere definita
venerdì in relazione all’ampiezza del-

«Riparte una bancarella su tre»


(Pagano, Curiel, l’area — dice il presidente
Bonola, Fratelli Giacomo Errico —. Anche per
di Dio), sei rispondere all’esigenza dei
sabato clienti che vogliono andare
(Papiniano, dal loro ortolano di fiducia e
Benedetto non dal primo che si libera.
Marcello, Su un’area di mille metri qua-
Fauché, Falck, posteggi collocati su aree I contributi tivoglio, Monza, Pareto, Osop- drati, per esempio, potrebbe-
Tabacchi stradali non attrezzate e non po, Val Maira, Calatafimi, Fra- ro entrare 500 persone».
recintate. Scegliendo di parti- telli di Dio, Curiel, Pagano, Gli operatori dovranno in-
Dalla Regione
e Ciccotti )
Le regole re dalle aree meno critiche, Fauchè, Tabacchi, Falck e Cic- dossare mascherina e guanti
collocate in parterre centrali, cotti. La selezione ha risposto e i banchi saranno posizionati
18 milioni
Palazzo Marino
ha predisposto parcheggi, piazze aperte e all’esigenza di «coprire sia a distanza di 2 metri e mezzo.
strade con moderata com- quartieri centrali sia periferi- Altro punto critico: «Il nostro
per le imprese
un piano che
contempla plessità, l’ordinanza comuna- ci», dice l’assessora al Com- obiettivo — continua Errico
capienze le firmata lunedì sera dal sin- mercio Cristina Tajani. Che — è che il 18 maggio riparta-
daco Beppe Sala prevede da domani sarà in via San Marco no tutti: due metri e mezzo

S
massima e
distanza tra i domani la riapertura di 24 i chiama Safe- per illustrare il nuovo assetto sono troppi. Considerato che i
banchi di 2,5 mercati scoperti settimanali, working - Io Riapro dei mercati. banchi venderanno solo sul
metri (foto: esclusivamente per i prodotti Sicuro il pacchetto di Le sedi saranno delimitate lato frontale, un metro baste-
l’assessore alimentari. Dopo la prima set- aiuti per le micro e piccole e recintate, con varchi di ac- rebbe. Altrimenti un terzo di
Cristina Tajani) timana, verranno gradual- imprese lombarde: 18 cesso e uscita presidiati da mercato dovrebbe continuare
L’associazione mente attivati gli altri, fino ad milioni e 680 mila euro, di personale per regolerà l’af- a stare fuori. Inoltre, la gente
Apeca (foto: arrivare al 18 maggio, giorno cui 15,2 milioni della flusso e rileverà la temperatu- ha ormai imparato a stare a
il presidente in cui potranno essere reinse- Regione e 3,48 delle ra corporea ai cittadini. Oc- distanza di sicurezza».
Giacomo riti tutti i generi merceologici. Camere di Commercio. correrà osservare la distanza Intanto da Cinisello Balsa-
Errico): «I tetti Si parte con quattro mercati L’aiuto consiste nella interpersonale di almeno un mo parte l’iniziativa di portare
di capienza al giorno dal lunedì al venerdì concessione di contributi metro. I mercati a cielo aperto il tradizionale mercato riona-
vanno definiti e sei il sabato, con una capaci- a fondo perduto fino al diventano zone chiuse, con le dalle piazze direttamente
in base tà complessiva di 1.124 po- 60% delle spese ammesse una capienza massima che nelle case dei cittadini. Attra-
agli spazi» steggi, che equivalgono al 34% per le piccole e fino al 70% «non potrà essere superiore verso il portale web «Mercato
dei 3.336 titolari alimentari delle spese per le micro al doppio del numero dei po- di Zona», i proprietari dei
attivi su piazza milanese. Al imprese. Limite massimo steggi». Per fare un esempio: banchi dei mercati rionali
via i mercati di Ponti, Cambi- del contributo: 25.000 un mercato con 50 banchi, possono promuovere i loro
ni, Trechi, San Marco, Papi- euro. potrà contenere contempora- prodotti, non solo alimentari,
niano, Benedetto Marcello, © RIPRODUZIONE RISERVATA neamente 100 persone. È uno e consegnarli a domicilio.
Bonola, Strozzi, Martini, Ben- dei due punti su cui Fiva Con- Ambulanti Controlli al mercato di Rho (in alto), affari a Pioltello © RIPRODUZIONE RISERVATA

Pioggia di segnalazioni, moral suasion della polizia locale


«Folla e aree giochi: divieti ignorati». Vigili, blitz nei parchi
La riconquista del verde da I controlli Unite all’obbligo di mantene- di della città ieri sono interve- vano anche dai parchi non re- nell’educazione alla legalità e
parte dei milanesi si è tradot- Due vigili re la distanza di un metro sul- nute soprattutto nei grandi cintati, come il Don Giussani: Le date alle misure anticontagio».
ta, a due giorni dalla riapertu- in bicicletta le panchine e nell’attività mo- spazi amati dai cittadini: al «Ci sono assembramenti, so- Se alcune attività sono ri-
ra dei parchi recintati chiusi pattugliano toria, di due metri in quella Parco Sempione e ai Giardini prattutto di ragazzini, e poche ● Il 4 maggio partite con l’avvio della «Fase
da 51 giorni, in affollamenti l’area verde sportiva. Montanelli. Senza però la ne- mascherine. All’arrivo delle sono stati 2», tante aspettano ancora.
pericolosi e regole non sem- di Citylife Le volanti della polizia loca- cessità di sanzionamenti, fa forze dell’ordine, la folla si di- riaperti i parchi L’attesa più lunga tocca al set-
pre rispettate. Complice an- (foto Ansa) le che controllano le aree ver- sapere la centrale. «Si tratta di sperde per poi ricrearsi», dice cittadini. Quelli tore benessere e agli esercizi
cora l’inattività di molti lavo- interventi di allontanamento, un abitante del quartiere So- recintati erano pubblici. Domani, di fronte
ratori, la voglia dei bambini di soprattutto dalle aree giochi e lari. chiusi all’Arco della Pace, manifeste-
tornare a giocare all’aperto e il dagli attrezzi sportivi»: sono i «I parchi sono stati presi dal 14 marzo ranno i titolari di ristoranti,
clima estivo, ieri i giardini bambini (e relativi genitori) e letteralmente d’assalto — di- bar e pub milanesi: dalle 8
della città si sono riempiti, i milanesi che riprendono a ce Alessandro De Chirico, ● Ieri, nelle riempiranno piazza Sempio-
con un numero crescente di fare sport all’aria aperta le ca- consigliere comunale di Forza aree verdi, si ne «con le sedie vuote» dei lo-
segnalazioni relative alla vio- tegorie più «corrette» dalle Italia —: serve maggior presi- sono registrati ro locali. Che rischiano di ri-
lazione delle regole imposte forze dell’ordine. Già lunedì, dio del territorio. Ho proto- assembra- manere tali, dato che oltre
dal Comune. sia al Sempione che ai Giardi- collato una proposta per coin- menti e 2mila, sui 7mila totali, po-
Tra queste, il divieto di ac- ni della Guastalla, i più piccoli volgere le associazioni bene- violazioni delle trebbero non riuscire a riapri-
cedere alle aree gioco, di usa- si erano riappropriati di alta- merite di Poliziotti e Carabi- regole, come re all’agognata data del primo
re le attrezzature sportive di- lene, scivoli, giochi a molla, nieri in congedo che, insieme il divieto di giugno.
sponibili, di fare pic nic e fe- castelli, arrampicate e giostre alla Polizia Locale, potrebbero utilizzo delle S. Chia.
ste, di creare assembramento. rotanti. Le segnalazioni arri- svolgere un ruolo importante aree giochi © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Mercoledì 6 Maggio 2020
PRIMO PIANO 5
ML

MOBILITÀ Sulle 4 dorsali cittadine percorsi agevolati per le bici


Bando del Comune per reperire posti auto e lasciare
corsie e marciapiedi a camminatori, bar e ristoranti

Controviali a 30 all’ora Le nuove Zone 30

1 3
2
viale Fulvio Testi
viale Campania

Solo pedoni in via Lecco


4 viale Mugello
5
2 viale Molise

4
1 viale Certosa viale Famagosta
viale Zara 5

e caccia ai parcheggi
viale Faenza

via Lecco, 3 viale G. da Cermenate


pedonale
L’Ego-Hub

di Andrea Senesi luglio s’inizierà con la posa residenti, riducendo i disagi


Interventi della segnaletica, ma l’inter- legati ai minori posti auto
vento partirà comunque solo quando si allargheranno bar,
Una città di bici e di bar. La dopo la conclusione della ci- ristoranti e ci saranno nuove
risposta della Milano d’estate clabile di corso Venezia—cor- vie pedonali». «Stiamo lavo-
alla pandemia sarà un’esplo- so Buenos Aires, la prima ri- rando già su una serie di no-
sione di zone 30 e di dehors. posta dell’amministrazione al stre aree sottoutilizzate — di-
Due provvedimenti in un problema prioritario della Fa- ce ancora Maran —, per
giorno ed entrambi nella stes- se 2: la ridotta capienza di esempio a Crescenzago e al
sa direzione: il primo, pubbli- tram e metropolitane. Uno Vigorelli, e siamo in trattativa
● Due i nuovi cato ieri in albo pretorio dal- dei guai della post-emergen- con Fs, Fiera e varie catene di
provvedimenti l’assessorato alla mobilità, za, che non dovrà però in al- supermercati per trovare altri
del Comune istituisce in un colpo solo cun modo tradursi nel ritorno spazi». Tre esempi della stra-
(l’assessore quattro nuove zone 30, desti- all’auto come mezzo privile- tegia. Via Lecco, in Porta Ve-
all’Urbanistica nate, in via preferenziale, alle giato di trasporto in città. «I nezia, diventerà presto pedo-
Pierfrancesco due ruote. Saranno i contro- controviali a 30 all’ora fanno nale per permettere ai tavolini
Maran in foto) viali delle grandi arterie di ac- parte del pacchetto di inter- di invadere marciapiedi e
per la cesso al centro, una per ogni venti per portare a termine strade. E le auto? Si parcheg-
ripartenza punto cardinale della città. entro la fine dell’anno i 35 chi- geranno poco più in là, al po-
Ecco le dorsali individuate: lometri di ciclabilità “agile”, sto dei bus turistici che, come
● Sono state viale Zara-viale Fulvio Testi a realizzata cioè con la sola se- si può immaginare, nei pros-
istituite quattro nord, viale Certosa a ovest, gnaletica stradale», spiega al- simi mesi continueranno a la-
Zone 30 e viale Mugello- viale Molise- lora l’assessore alla Mobilità titare. Lo stesso schema si ap-
si stanno viale Campania e est e a sud Marco Granelli. La strategia
cercando viale Faenza-viale Giovanni da delle piste «d’emergenza»,
parcheggi Cermenate. Una quindicina di flessibili e a poco costo, per I tempi
per liberare chilometri in tutto, da percor- affrontare la ripartenza ha, A luglio inizierà la posa
le strade rere a velocità ridotta. Non neanche a dirlo, sollevato ton-
e riservarle proprio delle piste ciclabili nellate di polemiche e persi- della segnaletica e dei
a pedoni e ma quasi, perché le auto po- no un esposto, per presunte dossi per rallentare
tavoli di bar tranno sì circolare, ma a non trasgressioni alle norme del il flusso di traffico
e ristoranti più di 30 chilometri all’ora. A codice della strada, firmato
dal gruppo consiliare di Forza
Palazzo Marino Italia. La seconda leva d’inter- plicherà a Pagano, dove il par-
vento sarà quella dei parcheg- cheggio omonimo sarà riser-
gi. Ne vanno trovati di nuovi e vato ai residenti, così da
Tele-Consiglio fino al 18 in tutta fretta per «liberare» le
strade a beneficio della movi-
permettere a pub e ristornati
di via Marghera e dintorni di
La Lega: si torni in aula da che tornerà. Perché Mila-
no, almeno per questa estate,
allargarsi. Lo stesso all’Isola,
dove il cavalcavia Bussa servi-
vorrebbe diventare un enor- rà da parcheggio per le auto

C onsiglio comunale in streaming fino


al 18 maggio. Questo l’orientramento
prevalente della maggioranza. La
Lega, col capogruppo Alessandro Morelli,
però attacca: «Cassieri, dipendenti Atm,
me «bar a cielo aperto». Il
bando pubblico con cui il Co-
mune chiede a enti pubblici e
soggetti privati di mettere a
disposizione (evidentemente
dei residenti che dovranno la-
sciare posto alla movida. At-
tacca però l’ex vicesindaco di
Fratelli d’Italia Riccardo De
Corato: «La linea della giunta
vigili e panettieri vanno al lavoro mentre i non a titolo gratuito) par- è quella di mettere tavoli al-
consiglieri comunali stanno a casina. Un cheggi ora inutilizzati ha così l’aperto, per la gioia dei resi-
vero dibattito politico è impossibile con gli in duplice obiettivo, sintetiz- denti, e di creare nuove aree
strumenti tecnologici che hanno coperto il zato dall’assessore all’Urbani- pedonali e ciclabili. Misure
momento emergenziale ma che non sono stica Pierfrancesco Maran: che non saranno provvisorie.
adeguati alla fase di riapertura. Si torni «Trovare altri posti auto all’in- Ma oggi sorrido nel vedere
all’agorà». Matteo Forte (Milano popolare) gresso della città per favorire che chi ha combattuto contro
propone di celebrare le prossime sedute di l’interscambio col trasporto i parcheggi a colpi di ricorsi al
Consiglio nel cortile di Palazzo Marino. pubblico o con le ciclabili e Tar che ora pagherebbe oro
© RIPRODUZIONE RISERVATA reperire parcheggi dentro la per averne qualcuno in più».
Le piste Continua la verniciatura delle corsie in corso Venezia, sull’asse San Babila-Loreto città per consentire la sosta ai © RIPRODUZIONE RISERVATA

La polemica
Balli in strada e proteste accaduto ignobile, inaccetta-
bile. È vero, è profondamente
sbagliato, però non è questo il

Sala manda la diffida


momento di dividerci tra
buoni e cattivi. È il momento
di Maurizio Giannattasio di essere responsabili: siamo
entrati insieme in questa crisi

«Ma evitiamo le gogne»


e dobbiamo uscirne insieme
con il buon senso, con la con-
sapevolezza e con comporta-
menti corretti». La chiama «la
Il sindaco: non è un film, serve responsabilità via milanese», fatta di colla-
borazione e non di divisione.
Ai ragazzi non risparmia le


bacchettate. «Ai due dj o pre-
Il video porta la data del 3 na la protesta indignata sui to sul web e invita a usare il sunti tali voglio dire che la via
maggio, esattamente alla vigi- social dove il termine più gen- Il video buonsenso e non il cappio o la non è vostra, la città non è vo-
lia della Fase 2. Due dj im- tile è irriferibile. Il sindaco gogna. Che però nel linguag- stra — dice il sindaco — Ab-
L’unità provvisati sparano musica a Beppe Sala prende spunto da gio politico dei nostri giorni si biamo mandato un controllo
Non è il palla dalla finestra aperta del questi pochi secondi per il trasformano in ruspa e lancia- ed è partita una diffida e la
momento primo di via Nino Bixio. In suo quotidiano videomessag- fiamme con due bersagli fa- prossima volta non sarà solo
strada tanti ragazzi con la ma- gio. Se da una parte condanna cilmente individuabili perché una diffida. Ai ragazzi in stra-
di dividerci scherina che ballano al ritmo l’happening con tanto di ghi- a togliere ogni dubbio è lo da dico: usiamo la testa. Non
in buoni degli Eurythmics. Una sorta di sa spediti a ricostruire l’episo- stesso Sala. «Le ruspe e i lan- siete sul set dei film Grease o
e cattivi: flashmob che in tempi nor- dio e a diffidare i partecipanti, ciafiamme sono finiti — dice di La La Land. Questo è il mo-
Milano mali sarebbe passato inosser- dall’altra prende spunto dalla ● La danza il sindaco —. Se li sono presi mento di usare la testa». Un
ce la farà vato ma che in tempi di qua- carica di rabbia provocato dal- «fuorilegge» in tutti Salvini e De Luca. In mol- compito collettivo.
rantena e di sofferenza scate- lo spettacolo musicale posta- via Nino Bixio ti hanno definito quello che In Galleria Il sindaco Beppe Sala, 61 anni © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 Mercoledì 6 Maggio 2020 Corriere della Sera
ML

Primo piano L’emergenza sanitaria

LA GIUSTIZIA Casellario giudiziale, code per l’apertura straordinaria


Ma il Palazzo tornerà operativo soltanto a settembre
Video-chat per le urgenze. Giudici di Pace verso il caos

Udienze online
e intasamenti
Un Tribunale
di Luigi Ferrarella

All’insegna un po’ del «vor-


rei ma non posso» e un po’

a «singhiozzo»
del «potrei ma non voglio» il
congelamento dei vari uffici a
Palazzo di Giustizia sembra
destinata a scongelarsi ben
poco quando, lunedì 11 mag-
gio, finirà la sospensione per
legge dei termini in questi
mesi di lockdown. Assicurate
come sinora solo le urgenze, putati-legali-testi, e il resto Ancora peggiore la situa-
il ritorno all’ordinario non av- I tempi verrà rinviato, giacché non so- zione dell’Ufficio Gip/Gup
verrà in concreto prima di set- no molte le aule dimensiona- devastato dall’incendio del 28
tembre, prevalendo ancora si- ● Finora in te per garantire i richiesti spa- marzo: qui, salvo le super ur-
no al 31 luglio (poi dall’1 al 31 tribunale sono zi di distanza, e dall’11 ripren- genze, tutte le udienze verran-
agosto ci sarà la sospensione assicurate solo deranno pure a scorrere i ter- no rinviate ad almeno dopo il
feriale) la volontà di limitare le urgenze a mini di prescrizione e quelli 10 giugno, in attesa della bo-
al massimo l’afflusso di per- causa delle di custodia cautelare degli im- nifica.
sone. chiusure putati detenuti. In videocon- E un ko logistico verrà fi-
Intanto, per rimettere dav- imposte ferenza si continueranno — schiato anche all’Ufficio Giu-
vero il motore degli uffici, oc- dal contagio in una aula attrezzata per cia- dici di Pace, dove non saranno
correrebbe il ritorno «fisico» scuna sezione — a fare quasi fatte riprendere le udienze
sia dei magistrati (che, specie ● Lunedì 11 solo le super urgenti convali- proprio per scongiurare affol-
i pm su indicazione del loro maggio finirà la de degli arresti e le direttissi- lamenti causati dall’infelice
vertice, tendono a rarefare le sospensione me, più poco altro che verrà architettura di mini stanze e
proprie presenze) sia del per- per legge dei concesso dal consenso dei corridoi stretti. Qui, dove non
sonale amministrativo, che il termini ma singoli avvocati o da protocol- esiste processo telematico, ci
ministero della Funzione verrà limitato li su udienze «semplici» (ad sarà oltretutto un problema
Pubblica invita invece a resta- ancora esempio dove ci sia solo da ri- enorme, e cioé che, con la ri-
re per lo più a casa in modali- l’afflusso di levare una prescrizione o di- presa dall’11 maggio dei ter-
tà di «lavoro agile da remoto», persone fino al scutere un miniabbreviato). mini processuali, una molti-
salvo turni a rotazione, una 31 luglio e poi
sola persona per stanza. Con dall’1 al 31 I percorsi tudine di cittadini verrà a fare
due non trascurabili contro- agosto ci sarà La riapertura il deposito «cartaceo» degli

Sai cos´è
indicazioni, però. La prima è la sospensione degli uffici del atti la cui scadenza è rimasta
che, per motivi di sicurezza per le ferie casellario sospesa in questi ultimi due

L´HOTEL DELLE COSE?


informatica della rete, i can- giudiziale mesi.
cellieri da casa non hanno ac- ● Anche il della Procura In Corte d’Appello, a parte
cesso agli applicativi ministe- personale ha provocato un paio di processi con dete-
riali più importanti, come il amministrativo attese in fila nuti per i quali si proverà a
deposito dei files degli atti è stato invitato per i cittadini usare una delle aule bunker di
trasmessi dagli avvocati o de- a lavorare da milanesi (foto San Vittore o di Ucelli di Ne-
positati dai giudici. La secon-
da è che per il processo pena-
remoto
CHE TU SIA: Corner/Ansa) mi, sino al primo giugno le
udienze che non si possano
le è tuttavia necessaria per risolvere con brevi discussio-
legge la presenza del cancel- ni verranno rinviate. E i pro-
liere. Le interlocuzioni sinda- UNO STUDENTE FUORI SEDE getti di installazione di pan-
cali sono in corso, ma intanto nelli o box ferma-respiro (per
ad esempio in Procura si sti- i quali al momento non c’è ca-
ma e si vuole in ufficio meno
di un terzo del personale am- UN PROFESSIONISTA CHE Chiamaci! pitolo di spesa ministeriale)
stanno scontrandosi con pre-
ministrativo per una ventina
di ore a settimana.
In Tribunale si dà per esclu-
SI DEVE REINVENTARE 02 836.237.99 ventivi come i 18.000 euro
chiesti da una ditta per la
grande aula della Corte d’As-
sa la possibilità di un generale sise d’Appello.
ritorno alla celebrazione fisi-
ca dei dibattimenti penali: fi-
O SEMPLICEMENTE CERCHI Un po’ meglio andrà sia in
Appello sia in Tribunale nel
niranno per farsi solo quelli SPAZIO IN PIÙ PER LA CASA settore civile, dove oltre alle
non complessi nella gestione urgenze si faranno le cause di
logistica, cioè con pochi im- O L´UFFICIO cui siano possibili il deposito
telematico di memorie o la
Le richieste fino al 20 maggio trattazione in teleconferenza
secondo un protocollo con
LA RISPOSTA È SEMPRE
Sostegno all’affitto:
l’Ordine degli avvocati. Qui
nel civile, a livello nazionale,
L´HOTEL DELLE COSE centinaia di giudici stanno
già 5 mila domande a pa
r
0
tire
€o
da
firmando un appello al legi-

, 5
1 al gior
slatore perché riveda una re-

I fondi non bastano n cente norma che, nei casi di


udienza telematica a distanza,
impone la presenza fisica in
ufficio solo ai giudici civili (e

S ono quasi 5 mila (4.931) le domande


arrivate in pochi giorni al Comune per
richiedere un contributo per pagare
l’affitto di casa. L’assessore alle Politiche
non invece anche ai penali,
amministrativi e contabili).
Per i firmatari «la rete mini-
steriale non è calibrata per
sociali Gabriele Rabaiotti ha spiegato che
l’amministrazione riuscirà a «soddisfare la
SICUREZZA GARANTITA l’aumento del traffico dati» e
«c’e un elevato rischio che le
richiesta di 2 mila famiglie» con i 3 milioni udienze si risolvano in un
di euro di fondi regionali. Il contributo Chiamaci subito per un inutile spreco di tempo e ri-
massimo è di 1.500 euro a famiglia. Il
preventivo gratuito SEMPRE CONVENIENTE sorse se il giudice non può fa-
bando è stato lanciato per i cittadini che Online re le prove di collegamento
sono in difficoltà a pagare l’affitto sul Tutte le notizie che in queste settimane han-
mercato libero, anche per l’emergenza
virus. Il contributo può essere richiesto,
fino al 20 maggio, dai cittadini che hanno
02 836.237.99 DURATA FLESSIBILE
di cronaca e gli
aggiornamenti
sull’emergenza
no impegnato molti magi-
strati da casa, e che necessite-
rebbero ulteriori e potenzial-
la residenza in città: tra i criteri per coronavirus mente pericolose presenze in
l’assegnazione,anche il ricovero per Covid anche sul sito ufficio».
o il decesso di un componente familiare. Per info: hoteldellecose.it oppure chiama il n. verde 8OO 363 OOO milano. lferrarella@corriere.it
corriere.it © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Mercoledì 6 Maggio 2020
PRIMO PIANO 7
ML

IL LAVORO Inchiesta in Procura. «Prevenzione insufficiente»


La replica: legge rispettata, abbiamo fatto il possibile
La delegata: dispositivi introvabili nel primo periodo

«Noi, i rider senza mascherine


Dimenticati come gli infermieri»
sui mercati, scarseggiavano
anche per medici e infermie-
ri, ricorda Nadia Giobbi, che
lavora facendo consegne ed è
vicepresidente di Anar, la gio-
vane associazione di rider
«indipendenti» che agisce
di Giampiero Rossi quasi da sindacato. E aggiun-
L’accusa ge: «Nessuno a messo sotto
inchiesta gli ospedali per la
● Distribuzioni Distribuzioni «sporadiche» carenza di dispositivi di pro-
«sporadiche» di mascherine, e mancata va- tezione e comunque dopo un
di mascherine, lutazione del «rischio biolo- paio di settimane dall’inizio
e mancata gico da Covid» per i rider nel- dell’emergenza le abbiamo
valutazione le prime fasi dell’emergenza. distribuite noi stessi nei punti
del «rischio Secondo la procura della Re- di ritrovo e adesso le hanno
biologico pubblica le piattaforme che tutti: io, per esempio, le ho ri-
da Covid» gestiscono le consegne a do- cevute da entrambe le piatta-
per i rider micilio — Deliveroo, Glovo, forme per cui lavoro». La rela-
nelle prime fasi Just Eat, mentre su Uber Eats zione arrivata alla procura,
dell’emergenza sono ancora aperti gli accerta- però, parla anche di masche-
menti perché «irreperibile» rine a pagamento. «Ma no, è
● Sono le — sarebbero inadempienti tutto chiaro: si tratta di Deli-
accuse rivolte sul piano della prevenzione veroo, che per un certo perio-
dalla Procura sanitaria. O almeno, questo è do aveva proposto un rimbor-
alle società quanto emerge da una rela- so. Bastava presentare lo
Deliveroo, zione del Nucleo ispettorato scontrino delle farmacie e ve-
Glovo e Just lavoro dei carabinieri conse- niva restituito l’importo speso
Eat; Uber Eats gnata ai magistrati del pool Al telefono per comprare i dispositivi».
risulta Ambiente, salute, lavoro gui- Piazza 24 Nessun problema nell’avvi-
attualmente dato dall’aggiunto Tiziana Si- Maggio cinarsi ai clienti? «Sì, qualche
«irreperibile» ciliano. Un’attività investigati- è uno dei problema c’è — racconta —
va che fa parte di una più am- guanti in lattice, distribuzio- rivendica di aver tutelato i della città per guadagnarsi da principali perché noi siamo protetti e
pia indagine sul mondo dei ne peraltro che prosegue. Co- propri fattorini «ben oltre vivere trasportando pietanze punti di spesso loro no. Quindi, quan-
fattorini a due ruote. me tante aziende, abbiamo quello che è richiesto dalla dai ristoranti alle nostre case. ritrovo dei do aprono la porta chiara-
Ma il mondo del delivery dovuto scontare tempi di atte- legge». Un’attività destinata inelutta- rider, nei mente affamati tocca a noi ri-
contesta questa fotografia. sa più lunghi di quelli previ- In mezzo ci sono loro, i ri- bilmente a espandersi. «Nei giorni scorsi cordare che bisogna utilizzare
Glovo fa sapere di aver distri- sti, a causa delle difficoltà di der, i ragazzi che giorno e not- giorni in cui è stata condotta «padroni» i dispositivi di protezione e
buito ai suoi rider di Milano rifornimento», sottolinea una te saettano lungo le strade (fi- l’indagine le mascherine era- della città mantenere le distanze».
«oltre 40mila mascherine e anota aziendale. E Deliveroo no a due giorni fa deserte) no praticamente irreperibili © RIPRODUZIONE RISERVATA

Istituti De Amicis Milano

#iorestoacasa
la scuola è con me.

La nostra formazione a distanza:

2 sedi. 100 docenti. 56 classi virtuali.


1021 alunni non perderanno lezione. www.deamicismilano.com

Liberi di sapere. Dal 1923.


Istituti E. De Amicis srl - Via Lamarmora 34, Milano
telefono 02.5519.5153 - mail info@istitutideamicis.it

Liceo Classico Liceo Scientifico Liceo delle Istituto Tecnico Liceo Scientifico Istituto Tecnico Scuola Media
Scienze Umane Economico Sportivo Aeronautico
Multimediale
8 Mercoledì 6 Maggio 2020 Corriere della Sera
ML

Primo piano L’emergenza sanitaria

UNIVERSITÀ Biblioteche aperte per i prestiti, mensa su prenotazione


Ingressi e uscite a senso unico e prova della febbre
Dalla Bicocca alla Cattolica: le strategie per ripartire
Precauzioni
I dispenser per il
disinfettante alla Statale
e i controlli alla Bicocca

di Federica Cavadini le linee tracciate sul pavimen-


Gli atenei to, le barriere in plexiglass ne-
gli uffici, i dispenser per la di-
Le linee tracciate sul pavi- sinfezione delle mani», spie-
mento segnano la distanza da gano in ateneo. Il piano per la
rispettare, nel cortile centrale fase 2 è scattato anche alla
della Statale come nella piaz- Cattolica, dal controllo della
za dell’Ateneo Nuovo a Bicoc- febbre ai percorsi a senso uni-
ca. Barriere in plexiglass sono co. L’università ha informato
stare montate nelle bibliote- che adesso si entra soltanto
che e negli uffici aperti al da largo Gemelli e si esce da
pubblico. Dispenser con gel via Necchi «e ci prepariamo
disinfettante si trovano ad anche alla fase 3: a settembre i
ogni ingresso. E alle entrate posti in aula saranno contin-
c’è l’area per controllare la gentati, da prenotare via app,
temperatura. Ecco i campus stiamo dotando tutte le aule
nella fase 2 della pandemia. di nuovi impianti per permet-
Anche se lezioni ed esami tere di seguire le lezioni an-
● I rettori proseguono online fino alla che a distanza». Dalla Cattoli-
Giovanna fine di luglio le università ca alla Bocconi: anche qui cor-
Iannantuoni, hanno già riorganizzato spazi si ed esami restano online ma
classe 1970 e servizi, dal prestito libri alla a maggio riprenderanno alcu-

Vetri, corsie e app:


(Bicocca), mensa che si prenota con una ni servizi, come la biblioteca.
ed Elio Franzini, mail o tramite app. Le misure ne e dall’11 maggio le bibliote- «Intanto professori e dipen-
64 anni di sicurezza intanto le testano che. Ma l’ateneo è già pronto denti stanno testando il bar
(Statale) il personale e i pochi studenti per settembre, dai presidi agli su prenotazione con lunch
e ricercatori ammessi nei la- ingressi per rilevare la tempe- box da prenotare via mail»,

i campus preparano
● Gli atenei boratori. «I numeri sono an- ratura corporea ai percorsi spiegano in ateneo. Mentre al
si stanno cora molto ridotti e c’è la mas- pedonali, alle indicazioni sul Politecnico «per adesso e fino
attrezzando sima cautela — spiega Clau- pavimento per il distanzia- al 17 maggio sono aperti sol-
con percorsi dia Riccardi, docente di Fisica mento, anche davanti alle tanto i laboratori di ricerca,

le linee di difesa
pedonali, all’università Bicocca con de- macchinette». dove si entra con mascherina
segnaletica, lega alla sicurezza — Per Alla Statale la ripresa gra- e guanti e rispettando il di-
plexiglass adesso sono aperti i laborato- duale inizia oggi con la riaper- stanziamento». E anche Iulm
e dispenser ri impegnati in progetti di ri- tura della biblioteca nella se- sta preparando un protocollo
con gel cerca sul Covid, sono in fun- de centrale: «Gli studenti tro- sicurezza per settembre.
disinfettante zione le mense su prenotazio- veranno la nuova segnaletica, © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Mercoledì 6 Maggio 2020
PRIMO PIANO 9
ML

IN LOMBARDIA Cremona e Castelvetro Piacentino, due comunità


interdipendenti che i confini regionali ora allontanano
«Chiesta una deroga, ma il governo non risponde»

I frontalieri (sentimentali) divisi dal Po


Il fiume tiene separati affetti e interessi
di Francesca Morandi Pizzighettone Castelverde polizia locale di Cremona si è non è considerata urgenza, Cremona è il nostro punto di
sentita fare. In questi giorni, il Il sindaco ma soltanto una necessità e la riferimento, da sempre, per
centralino è andato in tilt. La regola attuale non lo consen- tantissimi servizi. Ma ci sono
CREMONA Un piccolo dramma L O M B A R D I A richiesta più frequente: una te». Nella stessa situazione anche i rapporti interperso-
si sta consumando sulle rive deroga. «Ne riceviamo centi- del capo dei vigili di Cremo- nali. A Castelvetro vivono tan-
del Po, quella di sinistra, su Cremona naia al giorno — spiega il co- na, si è trovato Massimo Mis- ti cremonesi, ci sono cittadini
Po
cui sorge Cremona, quella di mandante Pier Luigi Sforza seri, comandante della polizia che hanno parenti o affetti a
destra, che lambisce Castelve- —. A rispondere ci sono due dell’Unione della Bassa Pia- Cremona e viceversa». Dal
tro Piacentino, comune di operatori ed è un continuo. centina: «Ci hanno telefonato Governo e dalla Regione,
5.300 anime, di cui circa il 30 Castelvetro Anche oggi, durante il presi- persone che chiedevano de- Quintavalle non ha ottenuto
per cento sono cremonesi, i Piacentino dio nel parco, abbiamo rice- ● Luca roghe speciali per andare a risposta. E così, lunedì scorso,
quali al di là del ponte sul vuto domande su domande: Quintavalla, trovare parenti che vivono in primo giorno della Fase 2, al-
Grande Fiume, confine tra la fila di gente distanziata che sindaco di Lombardia. Il decreto, però, l’imbocco del ponte sul Po, di
Lombardia ed Emilia Roma- ci ha, tra gli altri, posto il caso Castelvetro parla chiaro, gli spostamenti qua in Lombardia, di là in
gna, hanno scelto di risiedere, EMILIA ROMAGNA di Castelvetro Piacentino, per- Piacentino fra regioni sono consentiti so- Emilia Romagna, sono scatta-
lasciando familiari e fidanzati ché, inevitabilmente, ci sono lo per lavoro e salute». ti i controlli delle forze dell’or-
al di qua. E viceversa. tanti cremonesi che abitano ● Il comune Il sindaco di Castelvetro, dine. Già dall’alba sulla spon-
Pontenure
Appena un chilometro e Busseto di là e vogliono venire a Cre- emiliano dista Luca Quintavalla, ha provato a da piacentina con vigili e ca-
mezzo separa i «frontalieri L’Ego - Hub
mona, ma ci sono anche tanti da Cremona fare introdurre deroghe per i rabinieri che sono rimasti lì
sentimentali» del Po. Dopo piacentini di origine che sono meno di 7 km territori di confine. Già una tutta la mattina. Pugno di fer-
due mesi di lockdown, a get- «Assurdo, io posso prendere venuti ad abitare a Cremona e decina di giorni fa, aveva ro. Sono stati multati i cremo-
tare nello sconforto congiunti l’auto e fare 300 chilometri che hanno molti familiari di ● Molti scritto al Governo, alla Regio- nesi che hanno tentato di pas-
e affetti stabili è stato l’ultimo per andare a Livigno a trovare là». Niente deroghe. «Noi ri- cremonesi ne Emilia Romagna e al presi- sare il Po, con la scusa di fare
Dpcm del premier Conte che mia zia, e non posso percorre- spondiamo in base a quello vivono a dente della Provincia con la la spesa al supermercato di
ha dato il via libera agli incon- re un chilometro e mezzo per che stabilisce la regola. Per Castelvetro e richiesta di «stabilire delle Castelvetro. Tutti invitati a fa-
tri con parenti e fidanzati, rivedere mia madre che vive a andare al di là del ponte ci viceversa, ora deroghe per i territori di con- re retromarcia. Lacrime e ab-
purché gli uni e gli altri risie- Castelvetro?». È una delle tan- vuole una assoluta urgenza. separati fine, come lo è Castelvetro». bracci rinviati.
dano nella stessa regione. te domande fotocopia che la Purtroppo, la visita ai parenti dall’emergenza Perché «è fuori dubbio che © RIPRODUZIONE RISERVATA

Pavia Santuario di Duno


La cerimonia
affetti da patologie pregresse
di Eleonora Lanzetti I 200 caduti in gravi condizioni. Anche in
questo caso registriamo dati
tra medici in controtendenza: il numero
dei deceduti in questi tre mesi
e infermieri difficili del 2020, è persino in-
feriore alla mortalità media
degli ultimi cinque anni».

PAVIA «Abbiamo stroncato il


C i sono voluti più di dieci
minuti per leggere gli
oltre 200 nomi fra
medici, infermieri, radiologi
e ostetriche, oltre a personale
Ossigenoterapia, farmaci
antimalarici, e antibiotici, alla
base del protocollo sanitario
messo a punto nel padiglione
speciale della Rsa Pertusati.
focolaio sul nascere e oggi e volontari della Croce Rossa «Inizialmente abbiamo trat-
possiamo festeggiare l’incre- italiana che non ci sono più: tato i pazienti, quasi tutti con
dibile risultato del nostro mo- tutti, nel giro di un paio di problemi importanti a livello
dello, con quindici pazienti mesi, caduti sul campo della polmonare, con idrossicloro-
quasi centenari completa- lotta al coronavirus. E tutti china, un vecchio farmaco
mente guariti». A compli- celebrati ieri durante una che veniva utilizzato per com-
mentarsi con l’équipe che lo breve cerimonia nel sacrario battere la malaria e che toglie
ha affiancato, e con la dirigen- ricavato nell’unico tempio forza al virus — spiega l’infet-
za del Pertusati (288 degenti, votivo d’Italia dedicato ai tivologo Gaetano Filice —.
tra le più grandi Rsa della pro- medici. Primo fra i nomi Successivamente siamo pas-
vincia di Pavia), è il professor pronunciati nel santuario di sati alla profilassi anti trom-
Gaetano Filice, ex direttore Duno, sulle montagne delle boembolica per bloccare le
del reparto di Malattie Infetti- valli varesine, è stato quello microtrombosi ai polmoni e
ve dell’ospedale San Matteo, di Roberto Stella, 67 anni, ad altri organi e abbiamo
che all’inizio dell’epidemia ha presidente dell’Ordine somministrato azitromicina,
preso le redini del reparto Co- provinciale dei medici un antibiotico particolarmen-
vid all’interno della casa di ri- chirurghi e degli odontoiatri, te efficace contro le infezioni
poso situata in centro città. luminare della medicina batteriche».
Dopo oltre due settimane a I vertici Da sinistra il direttore Maurizio Niutta, la presidente Cristina Domimagni e il virologo Gaetano Filice (foto Milani) generale morto l’11 marzo e Ora che è iniziata la fase 2,

Il «modello Pertusati»:
zero contagi, e le dimissioni che fino a pochi giorni prima le maglie della sicurezza non
dell’ultimo paziente guarito, del ricovero visitava i suoi si allentano: la dirigenza della
il «modello Pertusati» può pazienti in ambulatorio, a casa di riposo pavese ha deci-
dirsi vincente. Ingressi ai pa- Busto Arsizio. Esempi di so di mantenere il massimo

nessun decesso da Covid


renti sbarrati già ad inizio dedizione eroica per il rigore delle misure anti con-
marzo e controlli a tappeto. prossimo ricordati anche da tagio sino a data da destinarsi.
«La macchina si è messa in Papa Francesco nella Il reparto Covid è fortunata-
moto nell’immediato e questo celebrazione della domenica mente vuoto, ma verranno
ha permesso di evitare di do- del Buon pastore: «Penso ai mantenuti otto posti letto di

Guariti gli ospiti contagiati


ver fronteggiare situazioni 154 medici solo in Italia che transizione per i nuovi ingres-
drammatiche come quelle sono venuti a mancare in atto si «Per evitare una seconda
purtroppo note — spiega Fili- di servizio». Il tempio dei ondata di contagi — conclude
ce —. Eseguito un primo scre- medici venne consacrato il 25 il professor Filice —. Gli ospiti
ening, abbiamo sottoposto a agosto 1938, e nel sacrario che entreranno al Pertusati
tampone i 130 ospiti che ave-
vano manifestato sintomi po-
Il direttore della Rsa: la mortalità più bassa dal 2015 furono incisi, dal 1940 al
2000, i nomi di 680 medici
verranno messi nella cosid-
detta “quarantena d’ingres-
tenzialmente riconducibili al che hanno sacrificato la loro so”. Dovranno quindi essere
virus. I quindici positivi sono L’arma vincente contro la dif- torno nelle loro stanze. Un ri- positivi al Coronavirus. «Gra- vita in situazioni di «rilevante negativi al doppio tampone e
stati isolati in un reparto spe- fusione del contagio è stata sultato particolarmente posi- zie alla tempestiva rivoluzione impegno professionale». Il 18 avere il risultato del test siero-
ciale coordinato da Giovanna quella di dedicare personale tivo, unico in una provincia in della nostra struttura e al- ottobre per San Luca, patrono logico. Non vogliamo vanifi-
Brocchi, con “ingresso pulito medico ed infermieristico al cui, dai tamponi effettuati ne- l’esperienza del professor Fili- della professione, sarà inciso care gli sforzi e l’ottimo risul-
ed uscita sporca”, e le cure solo reparto Covid». gli ultimi trenta giorni dalle ce, oggi tiriamo un sospiro di nel marmo anche il nome del tato ottenuto: prima di desti-
della dottoressa Vittoria In- Dopo più di un mese di cu- équipe Usca in 11 Rsa pavesi sollievo — commenta Mauri- dottor Roberto Stella. narli ai reparti, li terremo in
fantino, del dottor Diego Ga- re, questi nonni dai 91 ai 101 medio-grandi, sono emersi zio Niutta, direttore del Pertu- Andrea Camurani isolamento per due settimane
speri e della coordinatrice in- anni, tenaci e forti, sono tutti dati tutt’altro che confortanti: sati —. Abbiamo avuto dei de- © RIPRODUZIONE RISERVATA in via precauzionale».
fermieristica Gilda Lombardi. guariti e hanno potuto fare ri- 669 anziani e 500 operatori cessi, ma si trattava di degenti © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 Mercoledì 6 Maggio 2020 Corriere della Sera
ML
Corriere della Sera Mercoledì 6 Maggio 2020 11
ML

Il balcone dei lettori di Giangiacomo Schiavi

Cinema chiusi
DIALOGO ANTIVIRUS tagiati è senz’altro il più ele-
vato, scrive la statistica Luisa
Ci manca la magia Anganuzzi, ma è da mettere
E dei cinema non parla più in relazione al numero degli
nessuno? Scrivo da appassio- abitanti.
nato in crisi di astinenza. Per Nella tabella che mi ha spe-
favore, trovi il modo di far sa- dito la penetrazione dei con-
pere che ci sono tanti milane- Il dolore tagi nella provincia di Milano
si come il sottoscritto che sen- Il Comune ha è pari a 0,588, e in questo in-
tono la mancanza del cinema riaperto ieri alle feriore a: Sondrio, Pavia,
il sabato sera e la domenica visite i cimiteri Mantova, Lecco (oltre che a
pomeriggio. E lo stessa vale di Lambrate, Lodi, Bergamo, Brescia, Cre-
per i miei bambini… Baggio, Bruzzano, mona, le cui situazioni dram-
Matteo Lomonaco Chiaravalle, matiche ben conosciamo). La
Muggiano situazione migliore è a Varese
Il Covid ha spento il cine- e Greco, (0,294), Monza e Brianza e
ma. E anche noi siamo in lut- oltre al cimitero Como non si discostano molto
to. Sui siti di Odeon, Anteo, Maggiore e al da Milano.
Plinius, Arcobaleno e tutti gli Monumentale.
altri, fino a qualche giorno fa Proprio Largo alle biciclette
appariva questa scritta: gli al Campo 87
orari dei film che cercavi non del Maggiore
Ma non ovunque
sono più disponibili. In qual- (foto Balti / Ansa) Un lettore di questa rubrica
che caso c’era una variante: la sono state ha detto di essere felice «per
programmazione è stata tem- sepolte le vittime aver rivisto tutta la città in bi-
poraneamente sospesa. Do- Covid più sole, ci». Forse non ha visto, come
manda: fino a quando? Tor- non reclamate da ben evidenziato in prima pa-
nare al cinema, a teatro o a un alcun familiare: gina dal Corriere, cronaca di
concerto vuol dire tornare a croci bianche, e Milano, le due cicliste in tran-
vivere. Milano sarà di nuovo un fiore in ricordo sito in pieno ottagono Galle-
se stessa quando potremo tor- ria che evidentemente ora è
nare in sicurezza nelle sale diventata pista ciclabile. Tanti
(auguriamoci al più presto zione di sicurezza a studenti, meglio questa armata Branca- schio di una pandemia bis. e popolazione della Provincia anni fa a memoria intorno al
anche per la loro sopravviven- docenti, personale Ata (bidel- leone? Risorse, risorse, risor- Ma le scuole non possono re- di Milano è di 1 a 162 (20.068 1970 io fui multato dai vigili
za). li e segretari), dirigenti? E se se dallo Stato per attrezzare stare chiuse. E allora ripren- su 3.250.315); lo stesso rap- — ghisa — milanesi perché
Qualcuno dice: le nuove uno studente avesse tosse o davvero, nel concreto, le diamo le sue ultime righe: bi- porto, per la Liguria, è il se- osai transitare in galleria con
piattaforme, Netflix in testa, un semplice raffreddore, co- scuole affinché possano real- sogna migliorare la sicurezza guente: 1 a 260 per la provin- bicicletta portata alla mano.
stanno surrogando i cinema- me potremmo noi docenti sa- mente garantire un servizio e per questo si deve investire. cia della Spezia (la più virtuo- Sono cambiate le regole ulti-
tografi. Non scherziamo. Per pere la causa di quella tosse? E formativo, ma contenendo il Investire è un’altra pallottola sa), 1 a 174 per quella di Geno- mamente e probabilmente
quanto possa essere comoda, noi docenti verremo control- più possibile quei rischi che, magica, che speriamo di ave- va, 1 a 219 provincia di Savona non ne sono informato?
la poltrona di casa non sosti- lati con tamponi, per trovare purtroppo, è inutile chiudere re. e 1 a 156 per quella di Imperia. Benzione Maestro
tuirà mai il fascino di una se- quelli tra noi che fossero posi- gli occhi, continueranno ad Piero Pesaresi
rata al cinema. In questi gior- tivi, ma asintomatici o si ripe- essere alti in tutte le scuole. Il peso del contagio Le regole non sono cambia-
ni a Milano si stanno lancian- terà ciò che è successo ai me- Monica Scianca Per giorni e giorni abbiamo te. In Galleria non si va in bi-
do iniziative per riflettere e dici? Verranno fatti anche a
Lo sguardo ai numeri parlato di Milano come la ci. Al massimo si porta a ma-
raccontare l’amore per il cine- noi i test sierologici? D’accordo: il vaccino è la Qualche numero: il rappor- provincia lombarda sempre no.
ma. Cosa servirà per armare pallottola magica contro il ri- to, al 4 maggio, tra contagiati più critica: il numero dei con- gschiavi@rcs.it
C’è un progetto di Anteo e
Scuole civiche per tenerne vi-
va la magia e il senso di co-
munità, con il racconto di
● Memoria di Milano
queste settimane di astinen-
za. Arrivederci, a presto.

Ritorno in classe
Investire nella sicurezza di Paola D’Amico
Le attività devono ripartire.
Anche le scuole. Ma come?
Elaborando strategie di sicu-
IN VIAGGIO
rezza per rientrare al lavoro in SULLE BICI
sicurezza. In realtà la vita a
scuola sarà in sicurezza dav-
PIEGHEVOLI
vero solo quando ci saranno i
vaccini. La scuola, fino ad al-
lora, sarà un ambiente di for-
tissimo rischio contagio.
In questi mesi virologi, epi-
demiologi, infettivologi han-
no dato pareri diversi su tutto.
Facendo una cernita, selezio-
nando le indicazioni comune-
mente accettate dalla maggio-
ranza degli scienziati occorre-
rebbe almeno sanificazione
quotidiana degli ambienti di
vita uso di mascherine e di
guanti e distanziamento so-
ciale di 1-2 metri. Ma nelle

M
scuole gli studenti dovranno
entrare, raggiungere le rispet- arialuisa
tive aule, trascorrere alcune Carenzio Pasini
ore in aula, fare l’intervallo, ci ha inviato
andare ai servizi igienici, uti- questa
lizzare laboratori informatici, immagine del dicembre
uscire da scuola. 1973 nella quale è ritratta
Come si può vivere tutto con il marito e il figlio di 4
questo, garantendo una situa- anni Roberto in una
deserta via Boccaccio. «Le
due biciclette sono le
Le lettere firmate Peugeot pieghevoli
con nome, cognome e città acquistate — ci scrive —
vanno inviate a proprio per avere un
«Lettere al Corriere» mezzo di spostamento.
Corriere della Sera Bicicletta ancora in mio
via Solferino, 28 possesso e ora tornata di
20121 Milano moda». Dopo la Guerra
Fax: 02-62827703 del Kippur, i Paesi
dell’Opec avevano alzato il

@ prezzo del greggio


facendo esplodere la crisi
energetica.
cormil@rcs.it Inviate le vostre foto a
gschiavi@rcs.it pdamico@rcs.it
milano.corriere.it © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 Mercoledì 6 Maggio 2020 Corriere della Sera
ML

L’INFORMAZIONE AFFIDABILE NEI MOMENTI DECISIVI


DIRETTAMENTE A CASA TUA!

ORESETTE. Speciale offerta OVER 65


50% DI SCONTO per i primi 3 mesi
È tempo di solidarietà verso se stessi e verso la comunità: se uscire dalla propria abitazione
è sconsigliato, non significa che tu debba rinunciare al piacere dell’informazione di qualità!
Scegli Oresette e ogni giorno, anche sabato e domenica, entro le 7 del mattino troverai
la copia del quotidiano davanti alla tua porta. È un privilegio leggere Corriere della Sera
e i suoi supplementi mensili e settimanali, senza uscire di casa.
Prova ora, subito, Oresette alle condizioni esclusive a te riservate!
In più per te accesso gratuito alla Digital Edition del tuo quotidiano.
Corriere della Sera Mercoledì 6 Maggio 2020
LOMBARDIA 13
ML

La storia

di Eleonora Lanzetti

PAVIA Tra le fronde dei pioppi Nidi e pulcini


di Cascina Venara le uova si In questo
stanno schiudendo. Il Covid periodo si
non ha fermato le nascite nel- stanno
la colonia stanziale di cicogne schiudendo le
bianche più importante della uova
Lombardia, a Zerbolò, in pro- depositate
vincia di Pavia. In questa sorta dalle cicogne
di nursery nel cuore del Parco dell’oasi di
del Ticino, è periodo di nasci- Milano
Zerbolò, in
te: decine di piccoli pennuti provincia di
dal piumaggio soffice e candi- Pavia. Il
do come cotone, fanno capo- Comune ha
lino dai nidi. Lo spettacolo si Vigevano indetto un
Lodi
ammira da lontano: la natura nuovo bando
non ha arrestato il suo corso, per adottare gli
nonostante la pandemia e il Parco Cascina esemplari
Mortara Venara
lockdown. Alcuni pulcini so- (Zorbolò)
Pavia (foto Milani)

I volontari lasciano gliono passione e abnegazio-


ne, oltre che parecchi soldi,
per mandare avanti questo
progetto».
L’Ego - Hub
grazie ad un programma di
rieducazione alimentare,
questi uccelli si nutrono da
soli, procacciando il cibo in

Nuovo bando
Il lavoro condotto sino ad risaia e nelle radure lungo il
oggi con il nobile intento di corso del fiume. «Ci siamo
salvare questa specie minac- mossi con anticipo: le nostre
ciata, e ripopolare il territorio, cicogne da giugno a dicembre

per adottare
passa nelle mani del Comune si alimentano in totale auto-
di Zerbolò che, a partire dal nomia — spiega il presidente
prossimo autunno, pubbli- Urbano Benedetti —. Non si
cherà il bando per l’assegna- presentano neppure all’orario
zione della cascina in cui è solito del pasto. Perciò, non

le cicogne bianche
stato aperto anche un ostello alimentandole più da dicem-
della gioventù. bre, hanno continuato a pro-
La grande famiglia delle ci- cacciarsi il cibo da sole e ora
cogne di Cascina Venara non non hanno più la necessità
ha mai lasciato la casa alle che qualcuno lo procuri al po-
spalle del Ticino. Nessun pe- sto loro. Sono meravigliose,
Le 22 coppie che abitano l’oasi di Zerbolò ricolo per loro, anche in tem-
po di emergenza ed incertez- Il luogo Il Parco Cascina Venara, a Zerbolò in provincia
in salute, e gli abitanti della
colonia stanno aumentando»
ze sulla gestione della riserva: di Pavia, dove vive la colonia di cicogne bianche © RIPRODUZIONE RISERVATA

no già nati, altri verranno alla


luce nei prossimi giorni e po- Farmacie
AGENZIA INTERREGIONALE
poleranno la riserva in cui da PER IL FIUME PO - AIPO
tempo vivono ventidue cop- PARMA CENTRO (Centro storico
pie di esemplari adulti. ESTRATTO BANDO DI GARA all'interno degli ex Bastioni):
Dalla strada sull’argine che PER PROCEDURA APERTA
Galleria p.za Duomo, 21; c.so Porta
costeggia la cascina, e porta al Questa Agenzia indice una procedura alessandro Romana, 68; via Solferino,
fiume, e sulle piattaforme in aperta per l’affidamento del “ servizio 25.
mezzo alle risaie allagate, si
SERV-8 Progettazione definitiva, Proget-
tazione Esecutiva, Coordinamento della
Biffanti NORD (Bovisa, Affori,
riescono a scorgere parecchi Sicurezza in Fase di Progettazione nonché Niguarda, Greco, Quarto
nidi. «La conta precisa dei della opzione di Coordinamento della Sicu- Oggiaro, Certosa, Farini,
rezza in Esecuzione e Direzione Lavori del
nuovi arrivati non la cono- lotto funzionale prioritario - tratto da San Zara, F. Testi, M. Gioia): via
sciamo, ora che siamo chiusi rocco al Porto (LO) a Stagno Lombardo (CR) San Galdino, 11; via Alex
- della ciclovia turistica nazionale VENTO.
nelle nostre case — spiega Ur- C.U.P.: B17C20000070002 - CIG 823914558A
Visconti, 22/A; v.le F. Testi,
bano Benedetti, presidente Importo complessivo del servizio € 866.259,90 90; via Sabatino Lopez, 3;
dell’associazione “A passo oltre IVA di legge e oneri se dovuti. Il bando via Thaon di Revel, 12.
integrale, il disciplinare di gara e il progetto
d’ali” che per dieci anni si è sono in visione sul sito www.agenziapo.it: SUD (Ticinese, Vigentina,
occupata della Cascina Venara “Servizi - Albo On line - Bandi di gara”. Rogoredo, Barona,
e della colonia —. Solitamen- Le offerte, unitamente alla documentazio- Gratosoglio, Romana,
ne richiesta nel citato Disciplinare di gara,
te ogni coppia depone tra le dovranno pervenire mediante le modalità Ripamonti): p.za Cuoco, 4;
quattro e le sei uova». indicate nel disciplinare di gare entro le ore p.za Angilberto II, 10; via
La schiusa delle uova reste- 13:00 del 22/06/2020 al seguente indirizzo: Lagrange, 2; via Anfossi,9.
Agenzia Interregionale per il fiume Po - AIPO
rà un evento riservato questa - Strada Garibaldi n. 75 - 43121 (PR). EST (Venezia, Vittoria,
primavera perché le porte del-
la cascina rimangono ovvia-
La prima seduta di gara, aperta a chiunque
ritenesse di voler presenziare, si terrà il
giorno 25/06/2020 alle ore 10.00.
diPinti sCUltUre oGGetti d’arte Loreto, Città Studi,
Lambrate, Ortica, Forlanini,
mente chiuse. Nessuna visita, Il bando di gara è stato pubblicato sulla Mecenate, Gorla, Precotto,
niente attività didattiche e GURI (V° Serie Speciale) N. 51. ValUtazione e aCqUisto Turro): v.le Abruzzi, 23; p.za
Il Responsabile del Procedimento è il Dott.
nemmeno gite scolastiche: ci Ing. Alessio Filippo Picarelli. Guardi, 15; v.le Brianza, 23;
si deve accontentare del bird- IL DIRIGENTE - Dott. Giuseppe Barbieri via Bellotti, 1; p.le Duca
watching a distanza di sicu- d'Aosta, 2 - piano binari.
rezza, passeggiando attorno OVEST (Lorenteggio,
alla riserva o pedalando in bi- Per la Baggio, Sempione, S. Siro,
cicletta. L’area, di proprietà pubblicità Gallaratese, Solari,
comunale, dal 2001 sino a legale Giambellino, Forze Armate,
qualche settimana fa è stata Vercelli, Novara, Paolo
gestita da un gruppo di volon- rivolgersi a: Gli esperti della galleria sono a disposizione Sarpi): via Vetta d'Italia, 18;
tari impegnati a garantire la via Giambellino, 150 ang.
salvaguardia delle cicogne,
ma poco prima che scoppias-
tel. 02 2584 6576 per una valutazione gratuita e confidenziale via Segneri, 2; via San
Paolino, 18; via Novara, 3.
02 2584 6577
se l’emergenza Coronavirus la NOTTURNE: p.za Cinque
convenzione con il Comune Giornate, 6.
di Zerbolò è scaduta, e l’asso- e-mail SEMPRE APERTE: P.le Staz.
ciazione ha deciso di lasciare:
«Abbiamo scelto a malincuo-
pubblicitalegale@rcs.it
Galleria alessandro Biffanti P.ta Genova 5/3; via
Stradivari, 1; via Boccaccio,
re di interrompere questa 26; c.so Magenta, 96; v.le
esperienza per i costi di ge- Viale Monte nero 38 angolo Viale lazio 20135 Milano (Mi) Lucania, 6; v.le Zara, 38;
stione troppo alti, e la buro- tel. 02 55010882 - 333 7186684 viale Famagosta, 36; piazza
crazia per gli adeguamenti al- De Angeli ; viale Monza 226.
la riforma del Terzo settore — RCS MediaGroup S.p.A.
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano info@alessandrobiffanti.com - www.alessandrobiffanti.com INFO: www.turnifarmacie.it
prosegue Benedetti —. Ci vo-
14 Mercoledì 6 Maggio 2020 Corriere della Sera
ML

Cultura Cartoline milanesi


Il quartiere Bicocca (ex Pirelli) esempio dell’urbanistica di fine millennio

& Tempo libero La realizzazione del quartiere Bicocca, 750 mila mq.
destinati un tempo alle attività industriali della Pirelli, è
stato uno dei capitoli più significativi dell’urbanistica di
fine millennio. L’idea iniziale di Leopoldo Pirelli era
quella di dar vita a un polo scientifico-tecnologico. Il
progetto dello studio Gregotti Associati ha optato per
un buon mix funzionale fatto di residenze, esercizi
commerciali, servizi e funzioni «eccellenti» come il
teatro Arcimboldi e l’università (foto). Non sono
mancati critici e detrattori per un progetto etichettato
come rigido e dalle tipologie architettoniche
esageratamente uniformi. (s. ic.) © RIPRODUZIONE RISERVATA

UNA PARTITA, UNA STORIA


INTER-BARCELLONA

N
otti così solo a
Da sapere Milano. Di quelle
preparate come
● Inter- una tovaglia di
Barcellona, stelle ad apparec-
semifinale chiare il cielo.
di andata del Notti di primavera appena ini-
torneo per la ziata. Fatte apposta per gioca-
Champions re a calcio. Luci a San Siro e il
League, resto del mondo al buio. Notti
si disputò a di Coppa. Dei Campioni o
Milano, allo Champions League, tanto
stadio Meazza, non cambia. Notti da occhi
il 20 aprile aperti e gambe svelte. Di occhi
2010 e fu vinta che scrutano e di orecchie co-
dai nerazzurri me antenne. Notti da Inter.
per 3 a 1 Milano la partita in nottur-
na ce l’ha nel sangue. Come a
● Dopo un dire che prima c’è il lavoro. Da
primo gol dello Rete! A sinistra, Maicon segna il gol del 2
correre sulla fascia e crossare a 1. In alto, Sneijder e Mourinho festeggiano
spagnolo al centro dalle otto alle cin- il risultato. Qui sopra, Ibrahimovic

Che notte quella notte


Pedro que. Senza intervallo tra un
Rodriguez
Ledesma,
la formazione
guidata da José
Mourinho
rimontò
grazie alle reti
di Sneijder,
Maicon e Milito

● L’incontro di
ritorno, giocato
tempo e l’altro. Lo stadio non
aspetta. Soprattutto questa Il 3-1 aprì ai nerazzurri la strada del Triplete scacchi e qualche errore ci sta,
il problema è che li paghi

E così fu Coppa Italia, scudetto e Champions


al Camp Nou di sera. Che profuma di antico. molto. La squadra è piena di
Barcellona, San Siro è così. Il «gran cati- fiducia, e l’Inter si è trasfor-
fu vinto dagli no» cantato da Vittorio Sere- mata in Champions, fare sei
spagnoli di ni. Il poeta del fantasma ne- vittorie di fila è fantastico».
Guardiola per 1 razzurro. Di un’epopea evoca- Punto. Modestia e spaval-
a 0 ma non ta 45 anni fa e che stanotte qua l’Inter di Moratti, di là il anche i cartelloni pubblicita- no con i fari accesi. Prima deria. Un Eto’o che si sacrifi-

80
impedì all’Inter torna attuale. Con una profe- Barcellona di Messi. Era l’an- ri. E la voce dello speaker. Maicon poi Milito misero ali cava a tenere d’occhio la fascia
di accedere alla zia degna di un fuoriclasse no del Triplete, ma ancora Il Barcellona era arrivato a al sogno nerazzurro. C’era an- correndo su e giù. E un Ibrahi-
finale contro della penna: «La tua squadra nessuno lo sapeva. Già bello Milano in pullman per via del- cora il ritorno al Nou Camp. E movic in maglia azulgrana per
il Bayern vince la Coppa dei Campioni e arrivare fin lì. Il domani non l’eruzione di un vulcano in poi l’eventuale finale a Ma- Mila provare a vincere una Cham-
di Monaco poi diventa campione del contava. Che sarebbe stata Islanda che rendeva proble- drid. Eppure quella sera an- gli spettatori pions che l’Inter a suo dire
mondo. Che cosa c’è più di una partita diversa dalle altre matici i voli. Ma bastava per che l’interista più scettico (lo che assistono non avrebbe mai conquistato.
● La finale allo questo? Placato l’antico fanta- si era capito leggendo il nome spiegare il crollo nel secondo sono tutti i tifosi nerazzurri) alla partita Sostituito nella ripresa e su-
stadio Santiago sma nerazzurro, mettiamoci dell’arbitro: Olegário Benque- tempo? Sneijder aveva ridato sapeva di avere il trofeo in pu- Inter- bissato dai fischi dei suoi ex
Bernabéu di calmi anche noi a guardare le renca. Sarebbe stato già da ap- fiato e speranze all’Inter. E in gno. Il vento alle spalle, la Barcellona tifosi. Cuori ingrati perché il
Madrid fu vinta cose dall’alto mentre un ra- plausi perdere bene. Senza molti sugli spalti avrebbero strada spianata. Sono sensa- di dieci anni fa calcio ha memoria.
dai nerazzurri gazzo che assomiglia a quello farsi irretire dal noioso e de- firmato per chiuderla qui. zioni che solo chi ha il cuore al Meazza. Per il Barça i tre gol una bot-
per 2 a 0 che noi eravamo si beve con vastante tiki-taka dei catalani. Troppa sofferenza, troppi ci- disegnato a strisce nere e az- La rimonta ta all’autostima. Il declino, la
gli occhi il suo Suarez o il suo E il gol dopo neanche venti nema in testa. Ma poi come zurre può capire. dei nerazzurri sfiducia iniziarono lì. Restava-
● Oltre alla Rivera né più né meno che noi minuti di Pedro, manco di alla roulette quando stai an- Ci pensava José Mourinho a di Mourinho no orgoglio e spocchia. Che
Champions il nostro Meazza trent’anni fa. Messi, sembrava andare nella dando bene, ci provi un’altra far finta che non fosse succes- consegnerà nel ritorno si tramutarono in
League, l’Inter Macché, tutto è già ricomin- direzione già tracciata dagli volta e un’altra ancora. so niente. Lui che qualche quella notte cattiveria e gioco sporco. Ma
quell’anno,vins ciato, tutto è da rifare». dei del calcio. Mourinho che Il secondo tempo fu una giorno dopo correva come un alla storia per quell’Inter non c’era bu-
e il Campionato Tutto da rifare. Con lo Spe- abbassava la testa davanti al pagina voltata e niente sareb- invasato sul prato irrorato uhh che spaventasse. E anche
e la Coppa cial One si può. Anche quan- nemico Guardiola. Due alle- be stato più come prima. L’In- d’acqua del Camp Nou di Bar- Messi capì che puoi essere il
Italia: il celebre do tutto rema contro. Le sfide natori, due uomini agli anti- ter disegnò ghirigori di classe cellona. «È stata una partita più grande del mondo, ma
Triplete da farci un film. Roba per José podi. Come in Highlander ne eccelsa in campo. Arabeschi quasi perfetta. Per essere per- San Siro è un’altra cosa.
Mourinho: 20 aprile 2010, se- sarebbe rimasto uno solo. di passaggi incantati. E per il fetta non dovevamo subire Carlo Baroni
mifinale di Champions. Di Mou di quel catino conosceva Barcellona calò la notte persi- quel goal. È stata una partita a © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Mercoledì 6 Maggio 2020
TEMPO LIBERO 15
ML

Archeologia Spazio Aster è nato a Milano nel 1998: si tratta di


una società di guide che propone itinerari
un gioco da tavolo tipico dell’antico Egitto: con
materiali poveri si costruisce una scacchiera e poi
Giochi, curiosità turistico-culturali, in città e non solo, spaziando tra si seguono semplici regole per cimentarsi in sfide
LA CITTÀ e pillole d’arte musei e monumenti, tra storia, arte e curiosità. La familiari. Informazioni sulle pagine Facebook e
IN dell’antico Egitto
prima passione di Aster però è stata ed è ancora
l’archeologia. Proprio partendo dalla mostra
Instagram del gruppo, dove seguire anche le pillole
d’arte della rubrica #Asteraldettaglio. L’ultima
CASA «Sotto il cielo di Nut» (fino al 20/12/2020 al riguarda un sontuoso piatto d’argento sbalzato di
Museo Archeologico di corso Magenta, epoca romana imperiale detto la «Pàtera di
attualmente chiuso) le esperte di Aster Parabiago» (foto). www.spazioaster.it. (C. V.)
propongono ai bambini di divertirsi con il «senet», © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lavori in corso L’ex chitarrista degli Amor Fou si divide tra carriera solista e produzione musicale

Esercizi di equilibrio sulla precarietà


Giuliano Dottori: «Oggi do lezioni on line, suono, compongo ma guardare avanti fa un po’ più paura»
Nel 2013, con il video del bum solisti e decine di lavori stato un seguito, ma sono fie-
In pillole brano «Le vite degli altri», da produttore artistico: tra i ro di aver fatto parte di una
Giuliano Dottori, cantautore più recenti, il nuovo disco di band che puntava in alto, con
● Giuliano ed ex chitarrista di una delle Franco e La Repubblica dei riferimenti internazionali che
Dottori ha migliori band che il pop ita- Mostri e «L’unità d’Italia», spaziavano dai Local Natives
all’attivo liano abbia avuto, gli Amor singolo di Paolantonio appe- agli Arcade Fire ai National».
quattro album Fou, ci mostrava Milano vista na uscito con un videoclip che Del rammarico forse c’è, ma
solisti, a marzo dalle finestre e dai balconi dei è un mix di videochiamate in niente che possa attenuare
ha pubblicato il palazzi. Immagini mai come stile quarantena. «In più sto l’amore per la musica e per le
nuovo singolo oggi famigliari: «Curioso co- seguendo Il Cairo, cantautore
«L’albero dei me con la pandemia e l’isola- che ha da poco pubblicato il
sogni» mento forzato la prospettiva brano “San Siro”, e insegno I live del futuro
sia cambiata», osserva. «Io chitarra: amo il contatto con «Mi piace l’idea dei
● Come dopo anni nello stesso condo- gli allievi, le lezioni online so-
chitarrista ha minio ho fatto amicizia con i no una buona alternativa, ma bike-in. Le tematiche
fatto parte dirimpettai proprio chiac- vedersi è un’altra cosa». ambientali devono
degli Amor Fou chierando dai rispettivi balco- Barcamenarsi tra più attivi- diventare una priorità»
di Alessandro ni: non ci eravamo mai parlati tà tutte precarie è un’abitudi-
Raina, gruppo prima, mi ha fatto riflettere». ne che lo accomuna a moltis-
di riferimento È i l l a t o p o s i t i vo d i u n simi suoi colleghi, ma il futu- chitarre, inclusa quella fab-
della scena lockdown ora parzialmente ro un po’ lo spaventa. «Gli ar- il «Bike-In», o drive-in in bici- un piccolo festival a Cupra- In pista bricata appositamente per lui
indipendente allentato, durante il quale tisti che vivono di streaming cletta. «La trovo interessante, montana, località nella cam- Giuliano da Rossella Canzi, liutaia con
italiana Dottori, reduce dalla pubbli- sono una minoranza e i dischi specie dopo il progetto di am- pagna marchigiana dove suo Dottori, autore un laboratorio a Gambara. «È
scioltosi 8 anni cazione del nuovo singolo non si vendono più, sono i pliamento delle piste ciclabili fratello porta avanti l’azienda produttore e una mia ex allieva, quando
fa, tra i finalisti «L’albero dei sogni», non ha concerti a tenere in piedi il annunciato dal Comune: io a vinicola di famiglia. «Adesso polistrumenti- me la mostrò rimasi sorpreso,
della Targa mai smesso di fare musica. settore, ma i live sul web cosa un concerto in bici ci andrei e l’idea di poterlo riproporre sta è nato in è un modello in legno di ca-
Tenco 2010 «Ho la fortuna di avere lo stu- risolvono? Un concerto è non mi dispiacerebbe suona- sembra un miraggio», am- Canada nel stagno dall’aspetto voluta-
nella categoria dio di registrazione (Jacuzi; un’esperienza immersiva fatta re per un pubblico di ciclisti, mette Dottori, che sempre lì, 1976, vive in mente grezzo, pare tagliato
«Album ndr) in zona Certosa, dove anche di sudore», dice Dotto- penso da tempo che le temati- tre anni fa, tentò una reunion zona Certosa direttamente da un tronco. La
dell’anno» con abito, per cui mi sono limitato ri. Tra le proposte avanzate da che ambientali debbano di- con gli Amor Fou. «Suonare passione per la musica si nu-
«I moralisti» a spostare alcuni strumenti più parti nelle scorse settima- ventare una priorità». di nuovo insieme è stato bel- tre di questi scambi».
da lì a casa», spiega il son- ne per salvare gli spettacoli È la stessa attitudine che lissimo, purtroppo nonostan- Raffaella Oliva
gwriter, all’attivo quattro al- dal vivo solo una lo convince: nel 2007 lo spinse a inventarsi te l’amicizia che ci lega non c’è © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 Mercoledì 6 Maggio 2020 Corriere della Sera
ML