Sei sulla pagina 1di 2

CONSIGLI GENERALI PER LA SEMINA

I risultati possono variare in funzione di molteplici fattori, tra cui: esperienza di semina, vitalità del seme,
durezza del tegumento esterno del seme, profondità di semina, temperatura dell'ambiente di semina,
temperatura e quantità di acqua.
Si consiglia pertanto di consultare ulteriore letteratura al fine di poter intraprendere la semina nel migliore dei
modi.

Immergere i semi in acqua tiepida, per un periodo compreso da 8 a 72 ore in base alla durezza del
tegumento dei semi (parte esterna).
In fase di semina, coprire i semi di una quantità di terra pari alla loro grandezza, o seminare ad una
profondità pari alla grandezza del seme.
Mantenere il substrato costantemente umido senza farlo asciugare e senza che ci siano ristagni d'acqua.
Tenere la semina riparata dal sole diretto, correnti d'aria e pioggia anche nella fase dopo la germinazione
delle piantine.
Un buon substrato è una miscela in parti uguali di humus o torba o una miscela pronta, facilmente reperibile
in commercio, e un granulato drenante come pomice, perlite o argilla espansa.

La seguente è una ricetta che da ottimi risultati per la preparazione del substrato:
60% torba bionda
30% perlite o pomice diametro 3-8 mm
10% terriccio tipo humus
3 g di concime a lenta cessione o a cessione controllata per litro di substrato, con titolo equilibrato in azoto,
fosforo e potassio, possibilmente dotato anche di microelementi.

Disporre un leggero strato drenante (argilla espansa, ghiaietta, ecc) alla base del contenitore, prima di
riempirlo di terriccio.
Utilizzare un vaso o contenitore non meno alto di 20 cm, per esempio un vaso tondo del diametro 18 cm o
qualunque contenitore profondo di vostra preferenza.
Secondo lo sviluppo le nuove piantine si pongono a dimora a fine estate o nella primavera successiva.

In alternativa è possibile utilizzare i dischetti di torba essiccata atti allo scopo.

COME FAR GERMINARE VELOCEMENTE I SEMI .


Materiale occorrente : carta assorbente – piatto piano – acqua tiepida – pellicola trasparente
Posate, un quadrato di carta assorbente su di un piatto piano...
versare e disporre i semi sulla carta assorbente, stendendoli bene con le dita, in modo da lasciare uno
spazio tra i semi che servirà durante la germinazione.
Versate ora dell'acqua tiepida, tanta da imbibire la carta sottostante i semi (senza esagerare).
Posizionate un secondo strato di carta assorbente sopra i semi stesi e inumidire ancora con acqua.
Coprite il tutto con della pellicola di plastica trasparente, lasciando però uno spazio che permette al tutto di
traspirare.
Posizionate il piccolo semenzaio in luogo caldo e ben riparato controllando ogni 12 ore che ci sia la giusta
umidità senza però mai affogare completamente i semi.
Questo sistema e' utile per diminuire i tempi di germinazione dei semi che non hanno bisogno di altri
trattamenti.
Una volta germinati, i semi vanno posti a dimora in vasetti con torba o terriccio leggero e irrigare con
moderazione fino a completo sviluppo della piantina.