Sei sulla pagina 1di 3

Sintesi Scienze (pag 74-75)

1. Le funzioni dell’apparato cardiocircolatorio

Sangue, vene, arterie, capillari e cuore costituiscono nel loro insieme l’ ​APPARATO
CARDIOCIRCOLATORIO.
Il sangue è un tessuto connettivo fluido con ​funzione nutritiva e depurativa​.
Serve inoltre a ​TRASPORTARE​ sostanza (utili di scarto), ​PROTEGGERE​ l’organismo dalle
infezioni, mantenere costante la ​TEMPERATURA​ del corpo e mantenere un corretto
EQUILIBRIO​ tra acqua e sali minerali.

2. Il sangue

Il ​SANGUE​ è formato da una parte liquida, il ​PLASMA​ (55%), e da una​ PARTE


CORPUSCOLATA​ (45%), rappresentata da particelle solide (globuli rossi, globuli bianchi,
piastrine).
I ​GLOBULI ROSSI​ trasportano l’ossigeno e il diossido di carbonio. Sono cellule prive di
nucleo, quindi non possono riprodursi; sono prodotti nel midollo osseo; contengono
l'​EMOGLOBINA​, molecola in grado di legarsi sia all’ossigeno sia al diossido di carbonio.
L’ossigeno si lega ai globuli rossi nei polmoni e viene trasportato alle cellule, il diodossido di
carbonio si lega ai globuli rossi nelle cellule e viene trasportato ai polmoni.
I ​GLOBULI BIANCHI​ difendono l’organismo dalle infezioni. Sono prodotti nel midollo osseo
e possono crescere e moltiplicarsi. Si distinguono in ​LINFOCITI​ e ​FAGOCITI​.
Le ​PIASTRINE​ sono frammenti di grosse cellule che favoriscono la coagulazione del sangue
per cicatrizzare le ferite.

3. ​I vasi sanguigni

Il sangue, spinto dal cuore, circola in 2 tipi di vasi.

❖ Le ​ ARTERIE​ trasportano il sangue arricchito di ossigeno dal cuore ai vari organi;


hanno pareti robuste ed elastiche per contribuire a pompare il sangue. Un eccezione
è costituita dall’​arteria polmonare​ che trasporta sangue povero di ossigeno.
❖ Le ​VENE​ trasportano il sangue povero di ossigeno dai vari organi al cuore. Hanno
pareti più sottili e meno elastiche delle arterie, perché il sangue vi scorre con una
pressione inferiore. Fanno eccezione le ​vene polmonari​, dove scorre sangue
ricchissimo di ossigeno.
I CAPILLARI ​sono i vasi più sottili che arrivano in prossimità di ogni singola cellula

4. ​Il cuore

IL CUORE ​è un robusto muscolo (​MIOCARDIO​) che pompa il sangue e lo fa circolare. Si


trova nel torace, è grande come un pugno ed è avvolto dal ​PERICARDIO. ​E’ suddiviso in 4
cavità, due ​ATRI​ e due ​VENTRICOLI​; ogni atrio comunica con il proprio ventricolo per
mezzo di una valvola che consente il passaggio del sangue in un’unica direzione, dall’atrio al
ventricolo. Il cuore si contrae in modo automatico (involontario) e ritmico circa 70 volte al
minuto (​FREQUENZA CARDIACA​).

5. La doppia circolazione del sangue

Per svolgere i suoi compiti il sangue segue 2 distinti percorsi:

❖ la ​GRANDE CIRCOLAZIONE ​porta il sangue dal cuore alle cellule e dalle cellule al
cuore;

❖ la ​PICCOLA CIRCOLAZIONE ​spinge il sangue dal cuore ai polmoni e dai polmoni al


cuore.

6. Il sistema linfatico

Il ​SISTEMA LINFATICO ​è un circuito di vasi che scambia materiali (sostanze nutritive e di


scarto) con il liquido (interstiziale) che riempie gli spazi tra le cellule; il passaggio avviene per
DIFFUSIONE.
Lungo il corso dei vasi linfatici si trovano degli ingrossamenti, i ​ LINFONOD​I, che filtrano la
linfa e contengono particolari globuli bianchi e i linfociti, che svolgono importanti funzioni
nella difesa dell’organismo. Del sistema linfatico fanno parte altri organi:

❖ la​ MILZA​, che distrugge i globuli rossi “vecchi”;


❖ il​ TIMO​, che fa maturare i linfociti chiamati linfociti-T(T sta per “timo”)
❖ le T ​ ONSILLE​, che proteggono l’apparato respiratorio dalle infezioni;
❖ il ​MIDOLLO OSSEO​, che fa maturare i linfociti-B (B sta per bone marrow, “midollo
osseo”).

7. Il sistema immunitario

Il ​SISTEMA IMMUNITARIO ​è organizzato su due livelli: uno non specifico (in prima linea
pelle, peli, ciglia e muco, in seconda linea i globuli bianchi fagociti) e un livello più mirato,
costituito dai ​LINFOCITI. ​Si distinguono i​ LINFOCITI-B​, rispondono alle infezioni
producendo gli anticorpi, e i ​LINFOCITI-T​ che hanno differenti specializzazioni.

CHIARA FRISCIA
II^ A