Sei sulla pagina 1di 12

Alla ricerca del tesoro

1
2
Capitolo1

Sveglia!
Ti svegli di soprassalto, la luce proveniente
dalla finestra ti fa capire che è tardi. Ti rigiri nel
letto e noti che i gatti non ci sono.
Cosa fai?

a. Troppo sonno, torno a dormire (pag 4)


b. Mhh, devo alzarmi. (pag 5)

3
Noooo! Soccombi alle forze del sonno e ti
riaddormenti.
Forse dovresti sforzarti un po’ e a uscire dal
letto?

Torna a pag 3.

4
Dopo esserti rigirata per altri venti minuti del
letto riesci ad alzarti e, ancora assonnata, ti
dirigi in bagno per darti una rinfrescata.
A metà delle tua abluzioni senti un rumore
provenire dalla cucina.
Cosa fai?

a. Saranno i gatti? Meglio andare a vedere.


(pag 6)
b. Continuiamo a lavarci, non ci vuole
molto. (pag 7)

5
Giunta in cucina noti subito qualcosa che non
quadra. Camilla se ne sta quatta quatta vicino
al lavandino ad attenderti, ma non noti Alvaro.
Dove sarà mai finito quel gatto?
Cosa fai?

a. Mettiamo delle crocchette, magari salta


fuori. (pag 8)
b. Oddio me l’hanno rapito di sicuro. (pag
9)

6
Tornando in camera vieni salutata da Alvaro
che ti attende per la colazione. Ti dirigi in
cucina per prendere le crocchette, apri la
credenza e... Oh No! Non ci sono più
crocchette! Ora come faranno i gatti?

a. Devo andarli a comprare,uffa. (pag 11)


b. Possono stare senza cibo per un po’,no?
(pag 10)

7
Mannaggia, niente crocchette. Sono finite
proprio ieri, e Masis non ne ha fatto scorta. Ma
aspetta un attimo, dov’è finito Masis?

a. Che vada in malora! Non ha fatto scorta


di crocchette, per me può anche sparire! Mi
tocca andare a comprarle. (pag 11)
b. Oddio, sarà stato rapito? (pag)

8
Miaooooo! Dietro di te miagola forte Alvaro.
Non fai in tempo a girarti che ti salta tra le
braccia e inizia a leccarti il viso. Che gioia, non
era stato rapito. Te lo porti sul divano e te lo
coccoli per un po’. Forse sei troppo frettolosa a
saltare a conclusioni sbagliate? Prova a
ragionare prima.

Torna a pag 6.

9
Sbaduff! Crash! Sbadabam!
I gatti impazziscono, niente cibo vuo, dire
guerra! Saltano da un piano all’altro della
credenza, spaccano piatti, bicchieri, tavoli, il
pianoforte, gli armadi, le mura, fino a quando
non rimane che un cumulo di macerie dove un
volta c’era casa. Ti toccherò darti da fare con il
folletto per pulire questo disastro. Avresti
potuto evitarlo se gli avessi dato delle
crocchette, non pensi?

10
Torna a pag 7.

Capitolo 2

Ti vesti di malavoglia, fuori piove e non hai


voglia di bagnarti, ma cosa non si fa per i
priopri amati! Esci di casa pronta a sfidare
vento e pioggia. I passi si fanno sempre più
pesanti, ma la meta è vicina.
11
12