Sei sulla pagina 1di 1

L'Irlanda (in inglese Ireland; in irlandese Éire), formalmente Repubblica d'Irlanda (in inglese Republic

of Ireland; in irlandese Poblacht na hÉireann) è un Paese membro dell'Unione europea. Dal punto di


vista dell'ordinamento dello Stato si tratta di una repubblica parlamentare con elezione popolare
del presidente solo nel caso in cui il Parlamento non ne esprima uno entro la fine del mandato di quello
uscente.
Geograficamente la repubblica d'Irlanda occupa circa l'85% della superficie della seconda più estesa
delle isole britanniche, l'Irlanda propriamente detta, e confina via terra con il Regno Unito tramite una
delle sue nazioni costitutive, l'Irlanda del Nord, il cui territorio comprende quello di sei contee storiche
della provincia dell'Ulster.
La repubblica d'Irlanda come amministrativamente è oggi conosciuta origina nel 1922 per scissione
dal Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda al termine della guerra d'indipendenza irlandese. Il 6
dicembre di tale anno nacque, infatti, lo Stato Libero d'Irlanda, con lo status di dominion all'interno
dell'impero britannico. Con lo statuto di Westminster del 1931 emanato da Londra acquisì maggiore
indipendenza come gli altri dominion della Corona, e nel 1937, con la nuova costituzione, lo Stato
Libero d'Irlanda si dichiarò completamente sovrano; nel 1949 fu rescisso anche l'ultimo legame formale
con il Regno Unito quando lo Stato Libero si costituì in repubblica.
Per lungo tempo dopo l'indipendenza l'economia irlandese rimase povera e il Paese continuò a essere
terra di emigrazione; il protezionismo terminò nel 1950 e nel 1973 il Paese entrò nella Comunità
economica europea (oggi Unione europea)[5] Una nuova crisi economica sopraggiunta nel 1980 indusse
il governo a riforme su larga scala che provocarono nuova emigrazione, ma la rapida crescita
dell'economia irlandese nel corso degli anni novanta valse al Paese l'appellativo di tigre celtica che lo
contraddistinse fino alla crisi finanziaria globale del 2007-/2010.
Classificata ai primi posti per la libertà di stampa e per libertà economica, ha raggiunto anche una
buona posizione per quanto concerne il suo sistema d'istruzione, la libertà politica e la democrazia.
L'Irlanda è membro delle organizzazioni per la cooperazione e lo sviluppo economico, del
commercio e delle Nazioni Unite.
La sua popolazione è di poco più di 4,5 milioni di abitanti[6], e la sua capitale, sede di governo,
parlamento, presidenza e organi giudiziari, è Dublino, situata al centro della costa orientale. Altre città
importanti sono Sligo, Galway, Limerick, Waterford e Cork.