Sei sulla pagina 1di 20

1

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

LEGISLAZIONE INTERNAZIONALE
SULLA CLONAZIONE

Master in Bioetica

4 diciembre 2008

Prof. Alberto García


agg@arcol.org
2
PROGRAMMA
1. Clonazione e diritti dell’uomo
2. L’ordinamento giuridico internazionale
3. L’O.N.U.
‹ Assemblea Generale
‹ UNESCO
‹ O.M.S. (WHO)
4. L’Unione Europea
‹ Parlamento Europeo (ed altri organi UE)
‹ Carta dei Diritti Fondamentali dell’UE
5. Il Consiglio d’Europa
‹ Assemblea Parlamentaria (ed altri organi Cd’E)
‹ Convenzione sui Diritti dell’Uomo e la Biomedicina
6. Valutazione etica e giuridica delle norme
internazionali 3
1. CLONAZIONE E DIRITTI UMANI

1. Cosa sono i diritti umani?


2. Fondamento etico
- Exigenza morale oggetiva
- No dipendono del consenso
- Pre-esistono alla legge positiva
3. Vocazione giuridica
- Devono tornare in legge
- Lo Stato li ricognoscono, ma non li creano
- Se non vengono ricognosciute la legge è
ingiusta
4. Appartengono a ogni essere umano
4
Cosa sono i diritti umani?

• L’insieme dei beni che, in ogni momento


storico, concretizzano l’esigenze della dignità,
la libertà e la uguaglianza tra gli uomini, e
che devono essere riconosciute all’interno
delle norme giuridiche, sia a livello nazionale
che internazionale

• BENI? … "la cosa", ovvero, "ciò che spetta a ciascuno", che è lo


ius oggetto della giustizia, intesa come "dare a ciascuno il suo"
(ius suum cuique tribuere)

5
Caratteristiche dei diritti umani

1. Universali
- L’unica condizione: essere umano
- ¿Essere umano = essere persona?
2. Inerenti
- Emergono con il nuovo essere umano
- Indivisibili della condizione umana
- No es sostanziale il metodo, il luogo o le circostanze
3. Indisponibili
- Non sono suscettibili di atti di dominio
- Ne da parte dello Stato neppure da parte del propio
individuo
- Cosa è in gioco?: la dignità umana
4. Incondizionali
- Non devono essere trasgrediti
- No regge compensazione interpersonale tra i beni

6
Giungono i diritti dell’uomo agli embrioni clonici?

1. Titolari non in discusione


- Persone dalla nascita (Codice Civile,
Codice Penale)
- Non interessa l’età, condizione di salute,
livello di coscienza …
2. Cosa sucede con gli embrioni?
- No sono percepiti in quanto persone
- Sono esseri umani?
- Dobbiamo tratarli come persone?
7
Embrioni clonati: Titolari dei diritti dell’uomo?

1. E possibile ricononoscerli come


soggetti di diritti?
- Identificare l’individuo
- Entità individuale di condizione umana
2. E raggionevole?
- Diritti umani: una categoria aperta
- Gli embrioni umani clonici sono esseri
umani
- Portatori di una dignità inerente

8
Diritti dell’uomo: una categoria aperta

1. Il suo contenuto si debe scoprire


progressivamente
2. Al fine di proteggere l’essere umano in
ogni momento storico
3. Per far fronte …
- Alla debolezza e la vulnerabilità
- Al dominio arbitrario (Stato, persone)
4. Non si possono interpretare in modo
restrittivo
9
Embrioni clonici: sono esseri umani?

1. Individuo della specie umana


2. In fase embrionale
3. Essenzialmente ed esistencialmente umani
4. Hanno una dignità inerente …
- Per la sua potenziale capacità di coscienza e
libertà
- Pur non comportandosi come gli adulti
- Hanno un valore in se stessi
5. Dobbiamo tratarli con il rispetto con cui le
persone sono trattate
- Non è dimostrabile che siano persone
- Neanche e dimostrabile che non lo siano
- Eticamente … beneficio dello dubbio
10
2. L’ORDINAMENTO GIURIDICO INTERNAZIONALE

COSTITUZIONE

TRATTATI
INTERNAZIONALI
-DUDU 1948
- PIDCeP + PIDESeC 1966 CORTE COSTITUZIONALE
-CESDUeLF 1950,
-CADU 1967
CEDUeB 1997
- CDF Eu 2001...[CDF 2007]
-DUBeDU 2005

CODICE CIVILE NORME SANITARIE


CODICE PENALE
- NASCITA - RIPRODUZIONE ASIS
- MANIP. GENETICA
- PERSONALITÀ GIURIDICA - RICERCA BIOMEDICA
- FARMACI
- BIOSICUREZZA

11
3. O.N.U.

• UNESCO. Dichiarazione Universale sul genoma


umano e i diritti umani (11 novembre 1997):
– Articolo 2: a) Ogni individuo ha diritto al rispetto della propria
dignità e dei propri diritti, qualunque siano le sue caratteristiche
genetiche. b) Questa dignità impone di non ridurre gli individui
alle loro caratteristiche genetiche e di rispettare il carattere unico
di ciascuno e la sua diversità.
– Articolo 11: “Pratiche contrarie alla dignità umana, come la
clonazione a scopo di riproduzione di esseri umani, non devono
essere permesse. Gli Stati e le organizzazioni internazionali
competenti sono invitati a collaborare al fine di identificare tali
pratiche e prendere, a livello nazionale o internazionale, le
misure necessarie, in conformità ai principi enunciati nella
presente Dichiarazione.

12
O.N.U.

• ORGANIZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ (WHO).


– WHA50.37 (1997): “L’uso della clonazione per la replicazione di
esseri umani è eticamente inaccettabile e contraria a l’integrità
umana e a la moralità”
– WHA51.10 (1998): la clonazione riproduttiva “sarebbe insicura a
fini riproduttivi negli esseri umani” …
– WHA51.10 (1998): Si deve “continuare nel monitoraggio,
valutazione e chiarificazione, in comunicazione con altre
organizzazioni internazionali, governi nazionali e gruppi
professionali e scientifici, sulle implicazioni etiche, scientifiche,
sociali e legali riguardo l’uso della clonazione terapéutica

13
O.N.U.

• Convenzione Internazionale contro la clonazione


riproduttiva (A/59/516/Add.1) … /
– Dal 2001: 56ª, 57ª e 58ª sessioni dell’Assemblea Generale
• DICHIARAZIONE UNIVERSALE SULLA CLONAZIONE
UMANA. 24-Feb-2005
– (a) Gli Stati membri sono chiamati ad adottare tutte le misure
necessarie per proteggere in modo adeguato la vita umana nelle
applicazioni delle scienze della vita;
– (b) Gli Stati membri sono chiamati a vietare tutte le modalità di
clonazione umana nella misura in cui sono incompatibili con la
dignità e la protezione della vita umana:
– (c) Inoltre gli stati membri sono chiamati ad adottare le misure
necessarie per vietare l’applicazione delle tecniche dell’ingegneria
genetica che possono essere contro la dignità umana;
14
4. L’UNIONE EUROPEA
Parlamento Europeo (e altri organi UE)
• Risoluzione 16-V-89 riguardo i problemi etici e giuridici della
manipolazione genetica:
• Risoluzione 16-III-89 sulla fecondazione artificiale “in vivo” e “in
vitro”
• Risoluzione 28-X-93 sulla clonazione dell’embrione umano:
• Risoluzione 12-III-97 sulla clonazione
• Dichiarazione 16/17-VI-1997 del Consiglio Europeo (Amsterdam)
sul divieto della clonazione umana: cfr. Report E.G.E. n. 9 (?):
distinzione tra riproduttiva/non riproduttiva
• Direttiva 98/44/CE sulla protezione giuridica delle invenzioni
tecnologiche: non patentabili procedure di clonazione di esseri
umani (art.6)
• Risoluzione 15-I-1998 sulla clonazione di esseri umani
• Risoluzione 30-III-2000 sulla decisione del Ufficio di patenti
riguardo la patente EP 695 351 (8-dic-99) Îmodificazione genetica
in linea germinale e riproduzione di cellule somatiche trasgeniche15
L’UNIONE EUROPEA
Diritto all’integrità
(CDF-UE art. 3)
• 1. Ogni persona ha diritto alla propria integrità fisica e
psichica.
• 2. Nell'ambito della medicina e della biologia devono
essere in particolare rispettati:
– a) il consenso libero e informato della persona interessata,
secondo le modalità definite dalla legge,
– b) il divieto delle pratiche eugenetiche, in particolare di quelle
aventi come scopo la selezione delle persone,
– c) il divieto di fare del corpo umano e delle sue parti in quanto tali
una fonte di lucro,
– d) il divieto della clonazione riproduttiva degli esseri umani.
16
5. CONSIGLIO D’EUROPA
Assemblea Parlamentaria

• Raccomandazione 934 (1982) sull’ingegneria genetica:


– diritto a un patrimonio genetico senza manipolazione tranne per
motivi terapeutici
• Raccomandazione 1046 (1986) sull’utilizzazione di
embrioni e feti umana a fini diagnostici, terapeutici,
scientifici, industriali e commerciali
– La vita è umana fin dalla fecondazione (5 e 8) l’embrione e il feto
devono beneficarsi in tutte le circostanze del doveroso rispetto della
dignità umana (10)
– Si debe vietare la creazione di esseri umani identici mediante
clonazione o cualsiasi altri metodo, la creazione di gemelli identici,
la sperimentazione negli embrioni umani, siano essi viabili o meno
(14)
• Raccomandazione 534 (1997) sulla ricerca e clonazione
di esseri umani:
– Non si devono sostenere lavori suscettibili di condurre alla
clonazione di essseri umani
– Si deve vietare la clonazione di esseri umani ovunque 17
CONSIGLIO D’EUROPA
Convenzione sui Diritti dell'Uomo e la biomedicina

4 aprile 1997
• Nome del trattato
– Convenzione Europea per la protezione dei Diritti dell’Uomo e
della dignità dell’essere umano nei confronti dell’applicazioni
della biologia e della medicina:
– … Convenzione di Oviedo
• Status giuridico
– 34 firmanti
– 22 ratifiche. In vigore: 1 de diciembre de 1999
• Sviluppo della Convenzione: Protocoli Aggiunti
– Divieto della clonacione umana 12 gennaio 1998
– Transpianti di organi e tessuti di origine umano 24 gennaio 2002
– Ricerca biomedica 25 gennaio 2005
– Test genetici a fini terapeutici 7 maggio 2008 18
Convenzione sui Diritti dell'Uomo e la biomedicina
CAP V – RICERCA SCIENTIFICA

• Sperimentazione sugli embrioni in vitro


– Quando…è ammessa dalla legge
– Deve assicurare una protezione adeguata
all’embrione.
– / La costituzione di embrioni umani a fini di ricerca
– Bozza di Protocolo Aggiuntivo sulla protezione degli
embrioni umani in vitro e dei feti (¿?)
• / Divieto della clonazione umana (Prot. Agg. 12-Gen-
1998)
– Soltanto la clonazione riproduttiva è vietata

19
6. VALUTAZIONE GIURIDICA DI UNA LEGGE
RIGUARDANTE LA CLONAZIONE UMANA

1. Se consente la clonazione …
- Legge radicalmente ingiusta
- Non rispetta la dignità e la vita
- Lede un diritto altrui
2. Se vieta la clonazione …
- Legge giusta conforme a diritto
- Rispetta i diritti fondamentali
- Particolarmente nel caso dei deboli e
vulnerabili
20