Sei sulla pagina 1di 2

LA

MUSICA PRESSO I POPOLI ANTICHI

La musica è nata con l’uomo e si è man mano trasformata insieme ai cambiamenti che riguardano
tutta la cultura umana. Tuttavia, della musica presso i popoli antichi non abbiamo alcuna
testimonianza scritta, perché una scrittura musicale simile a quella di oggi fu inventata solo nel
Medioevo. Possiamo immaginare come potevano essere le musiche delle antiche civiltà soltanto
vedendo le raffigurazioni degli strumenti musicali che venivano utilizzati.

PERIODO STORICO POPOLO CONTESTI E FUNZIONI STRUMENTI MUSICALI


DELLA MUSICA
4500 a.C. I popoli della La musica veniva Arpa, lira, tamburo,
Mesopotamia. utilizzata nei riti cimbali (specie di
religiosi, nelle piatti di metallo
cerimonie civili e in percossi l’uno contro
guerra l’altro).
Tra il 3000 e il 1075 Gli Egizi. La musica era Tamburi, sistri
a.C. presente nelle (formati da un piccolo
cerimonie civili e telaio dove alcuni
religiose, nei cortei dischi di metallo
funebri, nei banchetti, suonavano urtandosi),
nelle feste alla corte nacchere, flauti di
del faraone, in guerra. varie dimensioni, vari
tipi di arpe.
Tra il 2000 a.C. e il 70 Gli Ebrei. La musica aveva una Corni e trombe
d.C. grande importanza in (riservati ai sacerdoti),
ambito religioso. lira, arpa, flauto,
cimbali.
2000 a.C. I Greci. Per i Greci il termine Lira, cetra, arpe, flauti,
musichè indicava un tamburi.
insieme di danza,
poesia e musica. La
musica era presente
anche nelle
rappresentazioni
teatrali: nelle tragedie
il coro aveva la
funzione di narratore.
Inizio età monarchica I Romani. La musica non godeva Buccina, corno tuba
753 a.C. di grande (strumenti in ottone
considerazione presso dal suono molto
questo popolo di potente), flauto di Pan
guerrieri e serviva, (flauto munito di più
soprattutto, per fini canne), lira, cetra, vari
d’intrattenimento e strumenti a
militari: infatti percussione.
rendeva solenni le
cerimonie, dava
segnali alle truppe sul
campo di battaglia. La
musica era anche
impiegata negli
spettacoli teatrali, in
modo particolare
durante la pantomima
(spettacolo teatrale
che rappresentava
scene di vita
quotidiana o episodi
storici e mitologici).