Sei sulla pagina 1di 2

Limiti notevoli

Calcoliamo alcuni limiti che si presentano in forma indeterminata.


Proposizione (Proposizione) Per ogni α ∈ R risulta:
lim 1 + α lim 1 + α
x α x α
x→+∞ x =e , x→−∞ x =e , 19 #

lim1 + αx x = e α .
1
20 #
x→0

Dimostrazione Se α = 0 le (19) e (20) sono evidenti.


Se α > 0, dalla prima della (3) riportata nella lezione relativa ai Limiti di funzioni
Monotone, e dal teorema sui limiti delle funzioni composte e dalla continuita’ della
funzione potenza con esponente α si ha:
lim 1 + α  x = lim 1 + α  αx α
x→+∞ x x→+∞ x
y α
lim 1 + 1y
= y→+∞
= lim t α
t→e

= eα.
Se α < 0, con lo stesso procedimento ed utilizzando la seconda della (3) si ha:
lim 1 + α  x = lim 1 + 1 y α
x→+∞ x y→−∞ y
= lim t α
t→e

= eα.
Analogamente si prova la seconda della (19).
Si stabilisce poi la (20), osservando che in conseguenza dei teoremi sui limiti delle
funzioni composte si ha:
lim 1 + α
y
= eα,
1
lim 1 + αx x = y→+∞ y
x→0 +

lim 1 + α
y
= eα.
1
lim 1 + αx x = y→−∞ y
x→0 −

Proposizione (Proposizione) Per ogni α ∈ R + \1 risulta:


log a 1 + x
lim x = log a e. 21 #
x→0

Dimostrazione Dalla (20), dal teorema sui limiti delle funzioni composte e dalla continuita’
della funzione logaritmica di base a si ha:
log a 1 + x 1
lim x = lim log a 1 + x x = log a e.
x→0 x→0

Proposizione (Proposizione) Per ogni α ∈ R + risulta:


lim a x− 1 = log a.
x
x→0

Dimostrazione Se a = 1 la tesi e’ evidente. Se a ≠ 1, ponendo a x − 1 = y si ha per la (21):


lim a x− 1 = lim
x y
= 1 = log a.
x→0 y→0 log 1 + y log a e
a
Proposizione (Proposizione) Per ogni α ∈ R risulta:
1 + x α − 1
lim x = α. 22 #
x→0

Dimostrazione Se α = 0 la tesi e’ evidente. Se α ≠ 0, ponendo 1 + x α − 1 = y si ha per la


(21):
1 + x α − 1 log1 + x α 1 + x α − 1
lim x = lim x ⋅ lim
x→0 x→0 x→0 log1 + x α

log1 + x y
= α lim x ⋅ lim
x→0 y→0 log1 + y

= α.

Avendo gia’ provato che lim x→0 sin x


x = 1, proviamo ora che
Proposizione (Proposizione) Risulta:
lim 1 − cos x = 1, lim tan x
x = 1, 23 #
x→0 x2 2 x→0

lim arcsin
x
x = 1, lim arctan
x
x = 1. #
x→0 x→0

Dimostrazione Dalla relazione


1 − cos x = 2 sin 2 x ∀x ∈ R
2
e dal limite notevole del sin x segue che:
x 2
sin
lim 1 − cos x = 1 lim
x
2
x→0 x2 2 x→0 2
2
sin y
= 1 lim y
2 y→0

= 1.
2

Ancora per il limite notevole del sin x si ha:


lim tan x
x = lim
sin x ⋅ lim 1 = 1.
x
x→0 x→0 x→0 cos x
Ponendo arcsin x = y si ha:
lim arcsin x = lim y = 1.
x→0 x y→0 sin y

Ponendo arctan x = y e tenendo conto della seconda delle (23) si ha:


lim arctan x = lim y = 1.
x→0 x y→0 tan y

Per maggiori approfondimenti inerenti gli argomenti trattati cfr. Bibliografia.