Sei sulla pagina 1di 5

La cultura è un complesso universo simbolico significante.

La teoria del feedback periferico di James sosteneva che la causa dell’emozione è l’attivazione
fisiologica.

Quale tra le seguenti è un’opera di Guilford? La struttura dell’intelligenza.

La teoria multifattoriale di THURSTONE si oppose alla teoria bifattoriale elaborata da


SPEARMAN.

Le Indicazioni nazionali del 2012 attribuiscono un ruolo di primo piano nel processo di
apprendimento alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

Secondo la legge n. 53/03 e il Dlgs n.59/04, la scuola primaria, della durata di 5 anni, è articolata
in un primo anno, raccordato con la scuola dell'infanzia, e in due periodi didattici biennali.

Tolman definisce “interveniente” una variabile (stimolo) riferita ai processi interni alla persona che
ne influenzano il comportamento.

In base alla legge 28 marzo 2003, n. 53 la scuola dell’infanzia contribuisce alla formazione integrale
delle bambine e dei bambini: nel rispetto della PRIMARIA RESPONSABILITÀ EDUCATIVA DEI
GENITORI.

La Circolare Ministeriale 191/74 definisce i compiti dell’équipe socio-psico-pedagogica.

Secondo il Dlgs n.59/04, il docente tutor, fatta salva la contitolarità didattica degli altri colleghi
docenti, svolge funzioni di orientamento rispetto alle attività facoltative ed opzionali; coordinamento
delle attività educative e didattiche; cura delle relazioni con le famiglie; cura della documentazione del
percorso degli allievi tutorati.

BARTLETT concepì la memoria come un processo attivo di continua ricostruzione del passato
in funzione delle esigenze del presente.

Quale tra i seguenti fu il campo di indagine privilegiato dagli studiosi della scuola di
Cambridge? Processi percettivi e mnemonici.

Lo sviluppo cognitivo secondo Piaget è sottoposto ad un incremento qualitativo

Le proposizioni mentali sono costituite da contenuti ideativi puri.

Con l’espressione “magico numero 7 più o meno 2” Miller faceva riferimento a span della
memoria a breve termine.

L'"Orbis sensalium pictus" è un'opera didattica di Comenio.

Rispetto alla pedagogia, LA DIDATTICA investiga i processi, stabilisce contenuti, forme e ritmi
dell’educazione.

Herbart è il pedagogista che ha mostrato un interesse specifico per la formazione degli


insegnanti.

L'ATHENAEUM fu la prima vera e propria scuola pubblica romana e aprì i battenti al tempo di Adriano
I soggetti che mostrano uno sviluppo normale nei primi due anni per poi evidenziare una perdita
delle capacità precedentemente acquisite a livello linguistico, sociale, motorio e del controllo
sfinterico, possono presentare un DISTURBO DISINTEGRATIVO DELL'INFANZIA.

In Italia, tra la fine dell'Ottocento e i Primi del Novecento, lo studio della mente e delle malattie
mentali era detto ALIENISTICA.

La teoria sull'acquisizione del linguaggio di Noam Chomsky circa l'esistenza di una grammatica
universale e di un dispositivo definito LAD (Language Aquisition Device) appartiene
all'approccio dell'Innatismo.

De Bono ha coniato l’espressione lateral thinking.

THURSTONE ha elaborato la cosiddetta teoria multifattoriale.

Quali sono le due sezioni che costituiscono il Portfolio delle competenze individuali, secondo
gli allegati al Dlgs n.59/04? Quella dedicata alla valutazione e quella dedicata all'orientamento.

Secondo gli allegati del DLgs n.59/04, le ragioni che permettono di denominare “primaria” la
scuola che segue a quella dell'infanzia sono di natura culturale, gnoseologica, epistemologica,
sociale, etica e psicologica.

Il comportamentismo è la teoria che riteneva che il pensiero fosse un linguaggio implicito.

A. Lewin è lo psicologo che considera il comportamento umano in funzione dell'ambiente e della


persona.

Che cosa significa “goodness of fit” nella concezione di Chess e Thomas? Il grado in cui le
proprietà dell’ambiente si adattano alle caratteristiche individuali del bambino.

Con quale altra espressione Tolman sostituisce il termine cognitivo? Rappresentazione cognitiva.

Il “comportamentismo finalistico” di Tolman è così definito perché prende in considerazione gli


scopi, le finalità e le intenzioni che guidano e motivano l’azione di un individuo.

Per Rousseau è importante il principio di educazione negativa, ossia occorre lasciare che la
natura, che di per sé è buona, compia la sua opera pedagogica.
Romanzo pedagogico Emilio o dell'educazione.

L'educazione è un processo intenzionale finalizzato a modificazioni comportamentali più o meno


stabili.

Nel contesto pedagogico, il modello attivistico si caratterizza come percorso riguardante lo


sviluppo affettivo dell’individuo.

Le variabili da utilizzare per lavorare in gruppo sono obiettivi evidenti, osservazione,


discussione, intervista, ricerca sul campo.

Il fenomeno della specificità della codifica è scoperto da TULVING. La teoria di Tulving sulla
"specificità della codifica" enfatizza l'importanza dei segnali di recupero nell'accesso alle memorie
episodiche. La teoria afferma che i segnali di recupero efficaci devono sovrapporsi alla traccia di
memoria da recuperare.
Chi fu il maggiore rappresentante del positivismo italiano? Ardigò

Il Piano Dalton proponeva di insegnare ad apprendere di mettere l'allievo al centro del processo
formativo, la scuola dei laboratori, l'istruzione individualizzata.

L' educazione funzionale di Claparède deve essere il più possibile individualizzata ma non
individuale

Alessitimia: incapacità a interpretare e comunicare le emozioni

La sindrome di Capgras è un disordine neurologico che consiste nel ritenere che i propri cari
siano stati sostituiti da impostori

Secondo il funzionalismo i fenomeni psichici: non sono strutture ma sono funzioni attraverso cui la
mente si adatta all’ambiente

Per Pestalozzi il processo didattico deve: rispettare l'individualità del discente senza che vi siano
anticipazioni né salti; esso deve quindi essere caratterizzato da continuità e organicità

Il metodo di Don Bosco è basato sulla prevenzione

All’interno delle ricerche sugli stili di apprendimento, Luciano Mariani e Graziella Pozzo
individuano quattro macro aree in cui inserire le diversità in termini di apprendimento. Le
preferenze fisiche e ambientali, i tratti di personalità, le modalità sensoriali, gli stili cognitivi.

Nel “cooperative learning” è utile che gli insegnati diano l’esempio facendo vedere concretamente
alcuni comportamenti da adottare nella discussione (modeling) incoraggiando tutti gli alunni a
esprimere ciò che pensano, coordinando gli scambi e dando rimandi sulla correttezza delle
affermazioni.

Quali aspetti della personalità investe la socializzazione? Solo gli aspetti legati alla conoscenza

Al fine di costruire una relazione educativa di tipo empatico con i propri alunni, è utile che
l’insegnante sviluppi capacità di autoanalisi di sé e del proprio modo di porsi con gli allievi, di
autovalutazione del proprio operato, di autoregolazione delle proprie istanze emotive

Secondo la teoria di Martin Hoffman, l’empatia è caratterizzata da tre componenti: affettiva,


cognitiva, motivazionale

Nell’ambito della relazione e della comunicazione, l’approccio sistemico si occupa


principalmente della pragmatica e degli effetti della comunicazione sul comportamento dell’individuo

Nella concezione di Howard Gardner la creatività è osservabile nelle persone in quanto


rappresenta uno stile di vita, volto alla ricerca di soluzioni ai problemi

Quali dei seguenti istituti scolastici secondari di secondo grado ha una durata di quattro anni? I
licei artistici (fino all'anno scolastico 2013/14)

La Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF) descrive e
misura la disabilità della popolazione. Rappresenta la versione definitiva e approvata a livello
mondiale della Classificazione Internazionale delle Menomazioni, delle Disabilità e degli
Handicap (ICIDH). È uno strumento elaborato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).
Consente di cogliere, descrivere e classificare ciò che può verificarsi in associazione a una
condizione di salute, cioè le "compromissioni" della persona o il suo "funzionamento"
Il profilo dinamico-funzionale di un alunno disabile è aggiornato a conclusione della scuola
d'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado e durante il corso
della scuola secondaria di secondo grado

A norma del decreto del ministero dell'Istruzione 47 del 2006, le istituzioni scolastiche possono
modificare il monte ore annuale delle discipline di insegnamento (le materie) per una quota pari
al 20%

Ai sensi della legge 297/1994, da quanti rappresentanti degli studenti è costituito il consiglio
dicircolo o di istituto nelle scuole secondarie di secondo grado con popolazione scolastica
superiore a 500 alunni? 4

Quale atto normativo ha introdotto l’autonomia delle Istituzioni Scolastiche nella legislazione italiana ?
La L. n. 59/1997, Art. 21

Il libro unico di Stato venne introdotto durante il fascismo


La partecipazione, a vario titolo, delle diverse componenti agli organismi scolastici è stata
introdotta dagli organi collegiali.

Le assemblee dei genitori degli alunni delle scuole secondarie di 2° grado possono essere di sezione,
classi e istituto.

I pedagogisti del romanticismo hanno concepito l'educazione come lo sviluppo di una personalità
equilibrata e armonica.

Secondo Dewey, la scuola deve assumere la forma di una piccola comunità, per formare alla
convivenza democratica.

I licei hanno una durata quinquennale e si sviluppano in due bienni e in un anno conclusivo.

La formazione e l'aggiornamento culturale e professionale del personale scolastico fa parte


dell'autonomia di ricerca, sperimentazione e sviluppo delle scuole.

Secondo Erikson l' IO si sviluppa grazie all'interazione costante tra struttura personale e
struttura sociale

Su quale canale del comportamento NON VERBALE agisce maggiormente l'influenza sociale e
le regole delle esibizioni delle emozioni: sull' ESPRESSIONE FACCIALE

Per GUILFORD la capacità di produrre tante idee ai fine della soluzione di un problema o del
miglioramento di una soluzione si chiama FLUIDITA'

Il CONSIGLIO DI CLASSE e' l'organo collegiale che esercita le sue competenze in materia di
programmazione, valutazione e sperimentazione.

In base alla legge del 28 marzo 2003, n. 53 nella scuola secondaria di primo grado devono essere
studiate due lingue straniere appartenenti alla comunita' europea

La didattica per progetti trova le sue origini nelle idee di W.H. Kilpatrick

La teoria bifattoriale è stata elaborata da Spearman

Quale tra questi strumenti metodologici viene più utilizzato nell’ambito del brainstorming?
MAPPE MENTALI

Qual è il titolo del saggio di J. Bruner pubblicato nel 1997, in cui l'autore sostiene che la cultura
plasma la mente determinando il modo in cui vengono creati e negoziati i significati, costruiti
l’identità e il senso dell’azione personale e acquisite le abilità simboliche? IL PARADIGMA
PERDUTO
Nel lavoro educativo e didattico, mantenere una prospettiva della continuità in senso orizzontale
significa: perseguire un collegamento tra scuola, famiglia, territorio e servizi

Quale ruolo principale ha per Johann Heinrich Pestalozzi l'educazione al lavoro? Conserva un
valore puramente formativo

Uno dei compiti del CONSIGLIO DI ISTITUTO è indicare i criteri generali per la formazione delle
classi

La TASSONOMIA DEGLI OBIETTIVI COGNITIVI di BLOOM riporta obiettivi di sei tipi:


CONOSCENZA, COMPRENSIONE, APPLICAZIONE, ANALISI, SINTESI, VALUTAZIONE. Hanno
tutti lo stesso ordine di importanza

Nella distinzione tra processo creativo e problem solving, la creatività si distingue dalla
risoluzione di problemi in quanto LA CREATIVITA' implica una relativa libertà dai vincoli dettati
dall'ambiente.

Secondo GARDENER esistono varie intelligenze che sono relativamente indipendenti l'una
dall'altra ed È L'AMBIENTE IN CUI SI VIVE CHE NE FA EMERGERE ALCUNE PIÙ DI ALTRE

Il contributo di John Dewey alle scienze umane si è concretizzato nell’ambito della scuola di
Chicago

Secondo Robert Sternberg, ogni individuo è caratterizzato da un profilo dato dall’insieme di vari stili
cognitivi. 1.Legislativo; 2. Esecutivo; 3. Giudiziario; 4. Monarchico; 5. Gerarchico; 6. Oligarchico;
7. Anarchico; 8. Globale; 9. Locale; 10. Interno; 11. Esterno; 12. Liberale; 13. Conservativo.

L’espressione “facilitatore dell’apprendimento”, per indicare il ruolo ricoperto dall’insegnante


nei confronti dell’allievo, è utilizzata da Carl Rogers.

NOVAK e GOWIN elaborarono le mappe concettuali, in quanto strumenti di apprendimento.