Sei sulla pagina 1di 1

Claude-Achille Debussy (Saint-Germain-en-Laye, 22 agosto 1862 – Parigi, 25 marzo 1918) è stato

un compositore e pianista francese. È considerato in patria e nel mondo uno dei più importanti compositori francesi di
sempre, nonché uno dei massimi protagonisti del simbolismo musicale.
Secondo l'opinione di numerosi musicologi, fra cui Massimo Mila[1], Debussy viene considerato uno dei principali
esponenti del cosiddetto "impressionismo musicale", anche se lo stesso compositore ne negò l'appartenenza[2],
nonostante le chiare influenze simboliste di Verlaine e Mallarmé. Rudolph Réti ha dichiarato che l'impresa di Debussy fu
la sintesi della "tonalità melodica" a base monofonica con le armonie, sebbene diverse da quelle della "tonalità
armonica"[3].