Sei sulla pagina 1di 2

“ i passanti “

Ciao … … … … ciao … … … …
ehi ciao ciao ! … … Mamma mia come sono distratto.
Salve ! … … … Chissà chi era questo quì? … Mah! Non me lo ricordo .

(rallentando e fermandosi pensieroso )


… … Salve: che strano saluto.
Lo dici a qualcuno che appare più vecchio di te ; … leggermente.
Come se gli dovessi una forma di rispetto.
Quando me lo sento dire poi : salve ; mi chiedo se ce l’abbia con me e perché
mi saluta così se avrà gli stessi anni che ho io ! … E mi fa sentire più vecchio.
Se mi dicono buonasera è il massimo !
Dimostra che quelli che ho visto da bambini : … sono cresciuti!
Noto su di loro l’evidenza del trascorrere del tempo.
Ma per fortuna siamo in pieno giorno!
E poi su di me non si vede! Io resto sempre uguale!
Per me è un gocciolare di un rubinetto chiuso … che non perde !

Dove sono?
Mi sono estraneato ! … Ed ho sbagliato strada!
Torno sù quella retta !
Non ci è concesso neanche questo : … di sbagliare strada.
Ci si può perdere !

(sorpreso) Ciao !!!


… Questo non lo avevo proprio riconosciuto.
ma come facevo a riconoscerlo ? E’ cambiato così velocemente !
Sembra che in certi periodi della vita
si cresce o si invecchia molto più velocemente!
… No ! questi altri non li conosco sicuramente! Quindi, non ho da salutare!
... Con quello … lavoriamo insieme: … ... ciao carissimo !
... ... Carissimo?
Perchè gli dico carissimo se in fondo di lui non me ne frega niente !
E gli dico … carissimo .
... Ueì ! … Quello lì mi sembra di conoscerlo !
Si sta avvicinando ! … Che faccio? … lo saluto o non lo saluto ?
Già perché se lo conosco e non lo saluto : … sono un maleducato!
Se non lo conosco ... e lo saluto : … penserà solo che mi sono sbagliato!
Lo saluto comunque, ma sì, un saluto non costa niente ;
forse lo faccio anche felice !
... Magari penserà anche lui …. di aver incontrato un passante !
Gli faccio un saluto deciso : … … … Ciao !
... ... ... Mi ha preso per un cretino.
… … Quello lì mi sta antipatico ! … Non lo voglio salutare.
Anzi : … per evitare l’incontro.. cambio strada : … lo evito.

sempre più freneticamente.

1
Ora si fa più complicato !
C’è più affollamento ! … Più massa ! … Sarà l’ora !
Non riesco più a distinguere singoli individui … c’è troppo traffico …
Dovrebbero fare anche le zone a traffico limitato per i passanti.
Ciao ciao … … ciao. Mi sembra di conoscere tutti … o nessuno;
non ha importanza, ormai sono in una selva, … mi devo districare,
devo combattere per uscire fuori da questo groviglio. Ecco !
Lì vedo un pò di spazio, un diradamento … … … ahhhhhh … … aahhh!

Sono fuori … … finalmente. Che fatica.


“Le folle non hanno mai provato il desiderio della verità.
Chiedono solo illusioni ; … delle quali non possono fare a meno”.
E poi ci si stanca a fare incontri. …Intendo ..certi..incontri.
Ma chissà perché : … uno deve sempre cercare i posti affollati .
Dove vanno e passano tutti.
Abbiamo sempre bisogno di quei posti .
Quelli in cui per forza incontrare confusione !
Non ci vanno mai bene i luoghi silenti, … tranquilli.
I luoghi in cui la mente : … può mettersi a pensare sul serio;
senza distrarsi ; … senza essere abbarbicata alle consuetudini;
… condizionata.
“Raggiungerai la saggezza, solo se diverrai sordo ai rumori del mondo“!
Temiamo di perderci ! … O forse … … temiamo di trovarci.
… … I passanti : … che bella funzione hanno.
Attraverso uno strano legame che li unisce , … formano una forza;
che riesce a tenere su i pantaloni; … che altrimenti scivolerebbero giù .
Ed abbassandosi : … rivelerebbero la nostra nudità; … la nostra essenza.
Tutto … passa attraverso i passanti.
Ma ci sarà qualcuno che ha infilato la cinta?