Sei sulla pagina 1di 33

Prof.

Manfredi Bruccoleri
Economia per Ingegneri

Lezione 2
LA DOMANDA, L’OFFERTA E IL MERCATO

Università degli Studi di Palermo


Outline

§ Ogni società deve decidere di risolvere in qualche


modo i problemi relativi a “che cosa, come e per
chi produrre”
§ Le società progredite si rivolgono principalmente ai
mercati e ai prezzi per allocare le risorse scarse tra
usi alternativi
§ L’analisi del funzionamento dei mercati si occupa di
studiare l’interazione tra domanda degli acquirenti e
offerta dei venditori
Il Mercato

• Sistema di strumenti istituzionali (mezzi di pagamento,


contratti, organismi di risoluzione delle controversie ecc.),
e di infrastrutture (mezzi di comunicazione, rete logistica,
ecc.), tramite i quali acquirenti e venditori entrano in
contatto, al fine di scambiare beni o servizi.
• Funzione economica dei mercati: determinano i prezzi in
corrispondenza dei quali la disponibilità all'acquisto dei
compratori eguaglia la disponibilità alla vendita degli
offerenti
• Per studiare la funzione economica dei mercati è
indispensabile disporre di un modello di funzionamento di
un tipico mercato: interazione tra acquirenti (domanda) e
venditori (offerta)
La Domanda

La domanda è la relazione tra la quantità di un bene


che gli acquirenti sono disposti ad acquistare e il prezzo
del bene

• la domanda non indica una particolare quantità


richiesta dagli acquirenti (per esempio 6000 barrette di
cioccolato) ma una relazione che definisce la
quantità di un bene (barrette di cioccolato) che gli
acquirenti sono disposti a comprare ad ogni possibile
prezzo
La Domanda

La domanda di barrette di cioccolato

1. insieme di possibili
prezzi di una
barretta di
cioccolato

2. quantità di
barrette
domandate in
corrispondenza di
ciascun prezzo
L’Offerta

L’offerta è la relazione tra la quantità di un bene che i


venditori sono disposti a vendere e il prezzo del bene

• l’offerta quindi non indica una data quantità ma una


relazione che definisce la quantità di un bene che i
suoi venditori sono disposti a vendere ad ogni ipotetico
valore di prezzo
L’Offerta

L’offerta di barrette di cioccolato

1. insieme di possibili
prezzi di una
barretta di
cioccolato

3. quantità offerta
dai venditori
Domanda/Offerta e quantità domandata/offerta

§ Domanda descrive il comportamento degli


acquirenti a ogni valore di prezzo
§ Ad un dato prezzo corrisponde un definito valore
della quantità domandata
§ La definizione “quantità domandata” ha significato
solo in riferimento ad un particolare prezzo
§ Analoga distinzione deve essere compiuta tra
offerta e quantità offerta
Il prezzo di equilibrio del mercato
E’ necessario considerare congiuntamente il comportamento degli
acquirenti e dei venditori per spiegare il funzionamento del mercato

o Ad un prezzo basso: la
quantità domandata
eccede la quantità
offerta

o Ad un prezzo alto: la
quantità offerta eccede
la quantità domandata

o Ad un certo prezzo
intermedio è possibile
che la quantità
domandata e la quantità
offerta siano uguali.
PREZZO DI EQUILIBRIO DEL
MERCATO
Il prezzo di equilibrio del mercato

Prezzo di equilibrio del mercato è quel prezzo in corrispondenza del


quale quantità offerta eguaglia quantità domandata (quantità di
equilibrio di mercato)
o Eccesso di domanda: prezzi
inferiori a 0.30 quantità
domandata eccede la
quantità offerta e qualche
acquirente resterà senza
barrette

o Eccesso di offerta: prezzi


superiori a 0.30, la quantità
offerta è maggiore di quella
domandata e a qualche
venditore resterà scorte
indesiderate di prodotto
invenduto
Il mercato tende automaticamente all’equilibrio?
o Con un prezzo a 0.50 i venditori vorrebbero vendere 160.000 barrette
ma nessun acquirente è disposto a comprare a quel prezzo
o I venditori devono quindi abbassare il prezzo. A 0.40 aumenta la
quantità domandata (40.000) e si riduce la quantità offerta (120.000).
Entrambi questi effetti riducono l’eccesso di offerta.

o Il processo di riduzione del


prezzo continuerà fino al
raggiungimento del prezzo
di equilibrio e
all’annullamento
dell’eccesso di offerta.
o Quando il prezzo è
3 inferiore al prezzo di
2 equilibrio il processo di
1 aggiustamento opera in
senso opposto
Il mercato tende automaticamente all’equilibrio?
o Con un prezzo a 0.20 la quantità domandata è di 120.000, ma la
quantità offerta è di sole 40.000.
o I venditori devono ricorrere alle scorte per far fronte all’eccesso di
domanda e si rendono conto di poter realizzare e chiedere prezzi
più alti

o Questo incentivo di
aumento del prezzo
opera fino al
raggiungimento del
prezzo di equilibrio e
alla scomparsa
1
dell’eccesso di
2
domanda
La curva di domanda

La curva di domanda rappresenta graficamente la relazione tra


prezzo e quantità domandata di un bene a parità di altre
condizioni

Quantità domandata
160.000 al prezzo di 0.10 Inclinazione
negativa: al
diminuire del
prezzo la
quantità
domandata
aumenta
La curva di offerta

La curva di domanda rappresenta graficamente la relazione tra


prezzo e quantità offerta di un bene a parità di altre condizioni

Inclinazione
positiva: al
crescere del
prezzo la
quantità
offerta
aumenta
(l’offerta è
una relazione
diretta)
La rappresentazione dell’equilibrio

o Ad un prezzo inferiore al
prezzo di equilibrio la
distanza tra curva di
domanda e offerta è IB
= ECCESSO DI
DOMANDA (80.000
unità)
o Ad un prezzo superiore
al prezzo di equilibrio la
distanza tra curva di
domanda e offerta è
DM = ECCESSO DI
OFFERTA (80.000 unità)
La rappresentazione dell’equilibrio

~ Quando disponibilità dei venditori e degli acquirenti non


coincidono chi è più penalizzato?
~ La partecipazione degli agenti economici a un mercato è
del tutto volontaria. Gli acquirenti non sono obbligati ad
acquistare e i venditori non sono obbligati a vendere
~ Quando un mercato non è in equilibrio la quantità
scambiata è determinata dalla minore delle due quantità
• Ad un prezzo di 0.40 i venditori sono disposti a vendere 120.000 e
gli acquirenti a comprare solo 40.000. Quindi la quantità
effettivamente scambiata è 40.000
• Ad un prezzo di 0.20 la quantità scambiata è di 40.000 ed è
determinata dalla disponibilità dei venditori non da quella degli
acquirenti
La rappresentazione dell’equilibrio

EQUILIBRIO DI MERCATO:
intersezione tra la curva di
domanda e la curva di offerta

o Spesa totale consumatori:


0.30 X 80.000 = 24.000

o Ricavo totale dei


produttori:
0.30 X 80.000 = 24.000

o Nel punto di equilibrio la


spesa totale dei
consumatori e il ricavo
totale dei produttori
coincidono ed è uguale
al prodotto del prezzo di
equilibrio per la quantità
di equilibrio
Cosa influenza la domanda di un bene?

~ La curva di domanda rappresenta la relazione tra


prezzo e quantità domandata di un bene o un
servizio a parità di altre condizioni.

~ Quali sono le “altre condizioni rilevanti” che


possono influenzare la domanda di un bene?

⇝ Il prezzo dei beni correlati

⇝ Il reddito degli acquirenti

⇝ i gusti e le preferenze degli acquirenti


Prezzo dei beni correlati
~ Un percorso urbano può essere realizzato con mezzi di trasporto
diversi: autobus e automobili private sono sostituti della
metropolitana
Qualunque sia il prezzo di una corsa in metropolitana un aumento
del prezzo della corsa in autobus o del prezzo del petrolio provoca
un aumento della domanda di trasporto in metropolitana.

~ Petrolio e automobili sono beni complementari poiché non è


possibile usare la seconda senza il primo.
Un aumento del prezzo del petrolio tende a ridurre la domanda di
automobili

~ Un aumento del prezzo di un bene aumenta la domanda di


sostituti ma riduce la domanda di complementi del bene in
questione
Il reddito degli acquirenti

~ Quando aumenta il reddito dei consumatori aumenta la


domanda di molti beni. Ci sono comunque delle eccezioni.

~ I beni normali sono caratterizzati da aumenti di


domanda dovuti ad aumenti del reddito degli
acquirenti

~ I beni inferiori sono caratterizzati da una domanda che


diminuisce al crescere del reddito degli acquirenti

~ I beni normali costituiscono la maggioranza dei beni.

~ i beni inferiori sono beni poco dispendiosi e di bassa qualità


(pane normale), tutti prodotti che gli acquirenti tendono a
sostituire con beni più cari o di qualità più elevata quando il
loro reddito aumenta (pane con farine integrali)
Le preferenze

~ I gusti e le preferenze dei consumatori sono in parte


determinati da abitudini e atteggiamenti sociali, ma
soprattutto dalla pubblicità manifesta e occulta

~ La moda della minigonna negli anni ‘70 ha ridotto la


domanda di tessuti e filati (necessari per i pantaloni)

~ l’enfatizzazione della forma fisica e della salute da


parte dei mezzi di comunicazione ha accresciuto la
domanda di abbigliamento e attrezzature sportive,
abbonamenti a palestre e ridotto la domanda di
dolciumi, burro e sigarette
Spostamenti della curva di domanda

E’ possibile distinguere tra movimenti lungo una data curva


di domanda e spostamenti della curva di domanda.

~ Gli spostamenti lungo la curva di rappresentano


reazioni dei consumatori a cambiamenti del prezzo
corrente sul mercato dovuti per esempio a
spostamenti dell’offerta

~ Gli spostamenti della curva di domanda


rappresentano cambiamenti nel comportamento dei
consumatori, cioè variazioni in ognuno dei tre fattori
(prezzo dei beni correlati, reddito del consumatore,
preferenze) ipotizzati costanti cambiano la domanda
del bene
Spostamenti della curva di domanda
Effetto dell’aumento del prezzo di un sostituto del cioccolato in
barrette (gelato) che induce i consumatori a richiedere più cioccolato
e meno gelato.

Ad ogni dato
prezzo delle
barrette un
aumento del
prezzo del
gelato induce i
consumatori a
sostituire
quest’ultimo
con il
cioccolato, la
cui quantità
domandata
aumenta
Spostamenti della curva di domanda

Un aumento del prezzo del gelato provoca uno spostamento verso


destra, quindi un aumento della curva di domanda del cioccolato
(D’D’)

• Ad un prezzo basso
dei gelati la curva di
domanda del
cioccolato a barre è
DD ed il mercato si
trova in equilibrio in E

• Ad un prezzo alto
dei gelati la
domanda si sposta
in D’D’ e il nuovo
punto di equilibrio è
E’
Spostamenti della curva di domanda
• Con un aumento di domanda
a D’D’ se il prezzo resta a 0.30
(prezzo di equilibrio della
vecchia curva) nel mercato
c’è un eccesso di domanda
(tratto EH cioè 160.000 –
80.000)

• Questo eccesso di domanda


spinge verso l’alto il prezzo
delle barrette di cioccolato
che raggiunge gradualmente
il nuovo livello di equilibrio di
0.40

• Questo graduale aggiustamento riduce la quantità domanda da 160.00


a 120.000 e incentiva l’aumento della quantità offerta da 80.000 a
120.000.
Spostamenti della curva di domanda

• Considerazione 1. La quantità domandata di un bene


dipende da quattro variabili fondamentali.
1. il suo prezzo
2. il prezzo del ben correlato (sostituti o
complementi)
3. il reddito degli acquirenti
4. i gusti degli acquirenti
• Su un grafico è possibile rappresentare la relazione tra
quantità domandata e ognuna di queste variabili
considerando le altre tre come costanti.

• Ogni loro cambiamento sposta la curva di domanda


Spostamenti della curva di domanda

• Considerazione 2. L’analisi fatta si dice “statica comparata”


• E’ comparativa perché confronta il vecchio e il nuovo
equilibrio
• E’ statica perché confronta solo le due successive
condizioni di equilibrio.

• L’analisi di statica comparata non si occupa del processo


dinamico attraverso il quale il sistema economico nel
complesso o nel suo segmento (un mercato) passa da un
equilibrio ad un altro
• Si limita a identificare e confrontare la situazione di partenza
e quella di arrivo
Cosa influenza l’offerta di un bene?

~ La curva di offerta rappresenta la relazione tra


prezzo e quantità offerta di un bene a parità di altre
condizioni.

~ Quali sono le “altre condizioni rilevanti” che


possono influenzare l’offerta di un bene?

⇝ la tecnologia di cui possono disporre i produttori

⇝ i prezzi dei fattori produttivi

⇝ la regolamentazione pubblica
La tecnologia
~ Una funzione e una curva di offerta si riferiscono ad una data
tecnologia.

~ La disponibilità di una tecnologia più efficace sposta verso destra


e verso il basso la curva di offerta di un bene, ossia consente ai
produttori di offrire una quantità maggiore ad ogni possibile livello
di prezzo.
o Una miglioramento nella tecnologia di lavorazione del cacao
consente a parità di costo totale di produrre una maggiore quantità
di cioccolato e quindi di ridurre il costo medio di una barretta

~ Il “progresso tecnologico” (inteso come ogni conoscenza che


permette di ottenere più prodotto dalle risorse disponibili)
consente alle imprese di offrire una maggiore quantità di prodotto
a ogni livello del prezzo corrente sul mercato
I prezzi dei fattori produttivi

~ Una funzione di offerta presuppone anche un dato livello


dei prezzi delle risorse utilizzate come fattori produttivi

~ Una riduzione dei prezzi dei fattori produttivi (per esempio


dei salari e del prezzo dell’energia) incentiva le imprese ad
offrire una maggiore quantità di prodotto ad ogni livello
corrente di prezzo sul mercato: quindi sposta la curva di
offerta verso destra.

~ Un aumento dei prezzi dei fattori produttivi sposta la curva


verso sinistra:
o se per esempio una gelata distrugge parte del raccolto di
cacao la conseguente scarsità della materia prima fa
aumentare il costo di produzione del cioccolato e i produttori
di barrette di cioccolato offriranno una minore quantità
Le regolamentazione pubblica

~ La regolamentazione pubblica dell’attività produttiva


può essere causa di abbandono di una tecnologia
efficiente e meno costosa e quindi di contrazione
dell’offerta

~ L’introduzione di regole di sicurezza più rigide impedisce


ai produttori di cioccolato l’uso di metodi ad elevata
produttività in quanto pericolosi per la salute dei
lavoratori
Spostamenti della curva di offerta

Se il governo aumenta la rigidità delle norme di sicurezza relative


all’attività produttiva, i costi di produzione delle imprese aumentano e la
curva di offerta di sposta verso sinistra (S’S’)

• L’equilibrio del
mercato cambia da E
a E’.

• Una contrazione
dell’offerta provoca
quindi un aumento
del prezzo e una
riduzione della
quantità di equilibrio
del mercato
Key Points

§ Il mercato rende compatibili domanda e offerta


attraverso la variazione del prezzo
§ Cosa significa prezzo, quantità di equilibrio di un
mercato, spesa totale dei consumatori e ricavo
totale dei produttori, surplus dei consumatori e dei
produttori
§ Quali sono le cause principali degli spostamenti
delle curve di domanda e offerta