Sei sulla pagina 1di 1

Norbert Elias, che oggi viene considerato uno dei più autorevoli sociologi tedeschi[senza fonte], pur avendo

prodotto le sue opere più importanti nel corso degli anni trenta, è stato a lungo ignorato dalla comunità
accademica internazionale e dal pubblico. Durante la seconda guerra mondiale e negli anni che seguirono
non ebbe un impiego fisso, rimanendo ai margini della cerchia accademica britannica fino a che, nel 1954,
accettò la cattedra offertagli dall'Università di Leicester, iniziando così la sua carriera accademica all'età di 57
anni. A Leicester le sue ricerche poterono fiorire e dar frutto, sotto forma di pubblicazioni di grande rilievo.
In tutti gli anni trascorsi a Leicester però, nessuno dei suoi libri venne mai tradotto in inglese. Solo dopo la
nomina (1962 – 1964) a professore presso l'Università Legon di Accra, nel Ghana, la sua opera venne
riscoperta, durante gli anni settanta, prima nei Paesi Bassi e poi in Germania e in altri paesi.