Sei sulla pagina 1di 24

De Magistris e Sonia Alfano dicono che nell’Idv c’è una questione

morale. Di Pietro risponde per le rime. Povera opposizione y(7HC0D7*KSTKKQ( +z!#!$!?!%


www.ilfattoquotidiano.it
IN LIBRERIA IN LIBRERIA

Giovedì 23 dicembre 2010 – Anno 2 – n° 328 € 9,90 DVD + € 1,20 – Arretrati: € 2,00
Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

“TUTTA NOSTRA LA CITTÀ Leccando da Vinci


di Marco Travaglio

QUESTA NOTTE SILVIO PIANGERÀ” “P


ensate, oggi è stato il giorno più buio
degli ultimi 400 anni. Ma a portare un
po’ di luce qui nello studio è venuto, e
lo ringrazio, Silvio Berlusconi,
presidente del Consiglio. Questo è un regalo che ci fa
e la ringrazio davvero!”. Nemmeno Ugo Fantozzi
Così cantavano i ragazzi che ieri hanno manifestato quando siede dinanzi al megadirettore galattico su
una sedia che non c’è, nemmeno Giandomenico
Fracchia quando si accascia dolcemente sulla
pacificamente a Roma. Molti con la Costituzione in mano poltrona a sacco, avrebbero saputo studiare un
benvenuto così virile e urticante per il loro padrone.
Una delegazione di studenti ricevuta da Napolitano Ma Alessio Vinci, giornalista all’ameregana, molto
anglosassone per il suo passaggio alla Cnn che non ha
lasciato in lui alcuna traccia sensibile, sì. L’altra sera, al
di Antonio Padellaro Delusi i Gasparri che si aspettavano violenze e incidenti. cospetto del suo editore, nei rari intermezzi
dc Qualche tafferuglio a Palermo. Cortei in molte città. Al Senato concessigli fra un’esternazione fluviale e l’altra per
pigolare qualche monosillabo, ha saputo mantenere
il governo blinda la legge. Oggi il voto finale

“L
i abbiamo lasciati soli nella zona rossa”, sor- pag. 2 - 3 - 4 - 5 - 6 z una postura orgogliosamente eretta, quasi eroica, ai
ride una ragazza mentre a Roma il passag-
limiti della temerarietà. Fin dal benvenuto d’esordio,
gio del corteo degli studenti viene salutato
versione aggiornata del più celebre “Duce, tu sei la
dai clacson allegri delle auto in fila, ingorgo luce”. Durante i 100 minuti di intervista, poi, mentre
festoso nell’isteria natalizia. Che disastro per la casta il padrone esondava con una curiosa aureola
rinchiusa a doppia mandata nella città proibita. Co- arancione, color antiruggine, pittata sulla fronte
stretti a convivere, poveretti, con i Gasparri e gli Sci- levigata di fresco, il capino di Alecco Vinci
lipoti. A respirare le flatulenze del potere che si per- sottolineava ogni balla spaziale con un cenno di
petua, moribondo che non muore mai. Mentre fuori, assenso simile a quello dei cagnolini di peluche che
lontano, nei quartieri abitati dalle persone vive scia- fanno sì con la testa sulle auto. Le palle di Natale del
mano in massa energia e gioventù. Sì, li hanno lasciati Cainano le han già copiosamente riferite tv e giornali.
soli nella zona rossa, circondati dalle truppe antisom- Ma, per dare l’idea del grave sprezzo del pericolo
mossa che vigilano sul vuoto delle loro stupide attese. mostrato dal nostro eroe, ecco un’antologia delle
Lo sappiamo, c’è chi sperava negli scontri, nella vio- domande più aggressive. Prima botta: “Presidente, le
lenza (per poter dire: avete visto?), nei roghi in cui elezioni ormai non le vuole più nessuno, è così?”.
bruciare fiducia e cambiamento. Così da perpetuare la Colpo sotto la cintola: “Come va il suo sforzo di
rassegnazione, immancabile strumento di sottomis- allargare la maggioranza? Casini ha fatto un’apertura
sione. Blindati e nascosti i politici del tanto peggio non significativa”. Gancio destro: “Il presidente
potevano vedere i colori, né ascoltare i canti, né sfo- Napolitano è stato chiaro, ci vuole stabilità, preferisce
gliare quella Costituzione giurata e spesso dimentica- che il governo finisca la legislatura, ha mandato
ta. Il Fatto l’ha regalata agli studenti perché rammen- messaggi molto chiari”. Montante sinistro: “Fini dice
tassero diritti e doveri, perché davvero fosse la loro che la legislatura può durare, sembra quasi una
“unica arma”. Ad altri dovevamo donarla, ben sotto- marcia indietro”. Uppercut micidiale: “Lei esclude
lineata. Ministro Gelmini, se lo ricorda l’articolo 34? “I che chi ha fatto il salto verso il governo voglia le
capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno poltrone?”. Alabarda spaziale: “In Europa, io lo so
Il corteo degli studenti a Roma (FOTO EMBLEMA) bene perché vengo dalla stampa estera che non è mai
diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi con
borse di studio e assegni alle famiglie”. Crede davvero stata tenera con lei, dopo il voto ci sono stati molti
che con la miseria di 25 milioni di euro (stanziamento articoli a suo favore, è una notizia!”. Lame rotanti:
CRISI x Andrà nel Gruppo Misto. Solidarietà della Carfagna “Wikileaks: la Clinton ha cercato di capire meglio i
per le borse di studio che due anni fa era di 246 milioni
suoi rapporti con Putin. Forse c’è un po’ di timore,
di euro) si possa “rendere effettivo”questo diritto? Ret-
tore della Sapienza Frati, ella può onestamente soste-
nere che i quattro componenti della sua famiglia, in
cattedra nel suo stesso ateneo, siano espressione di
PRESTIGIACOMO, FUGA A METÀ un po’ di dubbio?”. Maglio perforante: “Quindi non
c’è niente di male a essere amici con questi leader?”.
Bomba al napalm: “Lei accetta il sostegno di Casini
capacità e merito e non di baronal lignaggio? E che ci
dice di sua nuora, rettore di Tor Vergata Lauro, assunta
giusto in tempo, prima che il ddl venga approvato e
LASCIA IL PDL, RESTA AL GOVERNO per la stabilità chiesta da Napolitano?”. Missile
terra-aria: “Mi sono rivisto decine di volte un filmato
prima della fiducia alla Camera in cui lei e Casini vi
scambiate carinerie. Casini ha detto che parlavate di
(qualcosa di buono c’è) blocchi l’assunzione dei pa- Nuova porcata capelli e donne, ma ho capito dal labiale che lei gli ha
renti fino al quarto grado nella stessa facoltà? E l’ar- alla Camera: Udc, sussurrato all’orecchio ‘Ti voglio bene’. È così?
ticolo 9 (“La Repubblica promuove la cultura e la ri- Gliel’ha detto?”. Assalto all’arma bianca: “Ci dia
cerca”) cosa ha a che fare con l’elemosina (vero, mi- Fli, Api (e assenti un’anticipazione sul nuovo nome del partito, è corto
nistro Tremonti?) che ha trasformato la culla delle arti e del Pd), salvano o lungo? Una parola sola? Silvio!”. Affondo di
delle scienze nella pezzente cenerentola d’Europa? Calderoli. baionetta: “Le posso chiedere che cosa pensa degli
Presidente Napolitano, non resta che lei. È l’unica isti- (FOTO F. BUCCIARELLI)
studenti che manifestano? Protesta ideologica? Forse
tuzione che abbia ascoltato gli studenti. È il garante La Lega: “Fini, la riforma non è stata spiegata bene? Deficit di
della Costituzione. Per favore, la faccia rispettare. dimettiti” pag. 8 - 9 z comunicazione?”. Placcaggio sleale:
“L’antiberlusconismo è la sua arma migliore, il suo
elisir di lunga vita?”. Sgambetto a tradimento: “Qual è
DA VERONICA A BARBARA x
Luca Trazzi design

l’attacco che le fa più male? Ci sono un sacco di


VOLETE OTTENERE A CASA
attacchi alla sua vita privata: le han fatto più male
VOSTRA UN ESPRESSO
INCREDIBILE? ECCO IL METODO.
X7 IPERESPRESSO
Opposizione rosa rispetto agli altri?”. Bombardamento finale: “Lei
comunque non nega di aver invitato giovani ragazze a
cena, non c’è niente di male... Ogni volta che sente
Un espresso eccellente è fatto di 6,7 grammi
di ottima miscela e di temperatura, pressione,
tempi esatti: l’arte del barista. illy ha tradotto tutto
questo in macchine e in capsule protette da cinque
in casa Berlusconi un leader della sinistra, sorride: la mettono di
buonumore? Se la Consulta dovesse votare contro il
suo scudo giudiziario lei cosa farà? Quando si parla di
brevetti. È il Metodo Iperespresso.
questo tema lei si scurisce in volto... Presidente, è
Barbacetto pag. 8 z possibile un processo giusto, oggi, a Silvio
Acquistate oggi X7 Iperespresso:
avrete un espresso straordinario, ogni giorno, Berlusconi? Ha acquistato Cassano? Ora non vorrei si
a casa vostra. Pd, i veltroniani attaccano dica che ho fatto tutta la puntata a suo favore”. Ora la
FINO AL 31 DICEMBRE Bersani. Alla Camera, sulla vittima giace esanime al tappeto. Vinci la finisce col
LA CONSEGNA È GRATUITA fiducia a B, si aspettavano colpo alla nuca: “Grazie Silvio Berlusconi, grazie di
WWW.ILLY.COM CATTIVERIE una sconfitta più ampia
(C. Ferrante www.luttazzi.it)
essere venuto qui a Matrix, l’aspetto presto di nuovo,
grazie!”.
pagina 2

RAGAZZI IN PIAZZA

U U

Guarda che
succede a votà Silvio, “
Tutta
nostra
guarda che succede, la città, questa
guarda che succede notte Silvio
a votà Silvio piangerà

” (FOTO ANSA)

” (FOTO EMBLEMA)

QUI È TUTTA UN’ALTRA STORIA


A Roma sfilano per la periferia in 30 mila
e senza incidenti. Sfottò, slogan e striscioni le loro uniche armi
di Enrico Fierro "Bravi ragà". "Fategliela vedé".
Una simpatia spontanea, popola-
n fiume di ragazze e ragaz- re, un consenso conquistato sul

U zi. Una piena che cresce,


esonda e travolge chi in
questi giorni voleva il san-
gue. Con Roma e le sue piazze
trasformate in una sorta di Bei-
campo. Maria, fuorisede di Mate-
ra, ha i lucciconi agli occhi. "Ma
lo vedi? La gente è con noi. Vo-
levano tagliarci le ali e non ci so-
no riusciti". Applausi e simpatia
rut prenatalizia, vetrine frantu- quando il corteo passa sotto una
mate, incendi, teste spaccate, sede del ministero delle Finanze.
lacrimogeni, agenti feriti e stu- Gli impiegati hanno lasciato le lo-
denti con la faccia torva e il sam- ro scrivanie e sono nel cortile a
pietrino in mano. No, non sia- battere le mani. Dalle finestre
mo più al 14 dicembre, siamo al sventola una bandiera della Cgil.
22. Ed è tutta un’altra storia. Una "Sciopero generale", urlano dal
storia dove viaggia un fiume im- corteo. Si passa accanto a un de-
petuoso che trascina con sé i va- posito dell'Atac, l'azienda degli
ri Sacconi che avevano invocato scandali. Qui ci sono autisti e
polso fermo e repressione, il Ga- meccanici, "gente che rispettia-
sparri di più manette per tutti e mo", dice un ragazzo. Più avanti
degli arresti preventivi. Roma ci sono gli uffici della direzione
invasa, attraversata nel suo cuo- dell'azienda romana dei traspor-
re nobile e proletario, San Lo- ti. Il regno delle clientele, delle
renzo, la Tiburtina, Casalberto- assunzioni di cubiste, familiari,
ne, vecchia edilizia popolare, amici e compari del nuovo pote-
moderni alveari dove vivono an- re romano. "Ve saluta Mokbel",
tichi e nuovi proletariati. "La- sbeffeggia dal megafono un ra-
sciamoli soli nella loro zona ros- gazzo.
sa. Noi ci riprendiamo la città".
Sono decine di migliaia sotto la La solidarietà
Sapienza, la loro università. Ra- dei cittadini
gazzi e ragazze. Molti con i loro
genitori. Tutti a volto scoperto.
E sono facce bellissime. Sorri- ZONA tangenziale, il traffico è
denti, irridenti, ironiche, sfot- bloccato, Roma sta impazzendo.
tenti strafottenti nei confronti Miracolo: nessun automobilista
di un potere che, ancora una protesta. "Chiediamo scusa per i
volta, si è blindato. Chiuso nei disagi". È uno slogan, educatissi-
suoi "palazzi" a celebrare riti po- mo e ritmato, scandito da decine
litici sempre più vuoti. Rosy di migliaia di ugole. La gente
Mauro e le sue gaffe, la Gelmini scende dalle auto. "Nun mene
e la sua riforma, i voltagabbana frega un c... de fa tardi", dice un
pagati a caro prezzo. uomo. Una signora, chiusa nel
suo Suv, sorride e filma il corteo “Red zone” evitata Da una
Assieme ai ragazzi col cellulare. "Tutta mia la città, parte i poliziotti a presidiare
anche i genitori questa notte Silvio piangerà". È
un motivo degli anni Sessanta
dell'Equipe 84, chissà come e
i Palazzi del governo, dall’altra
i ragazzi che percorrono
le zone periferiche della città
Con la Costituzione davanti al petto:
ECCO, tutto questo teatrino è
merce avariata. "Perché oggi
perché si è fissato nelle orecchie
di questi ragazzi.
“È il nostro scudo contro la Gelmini”
contiamo noi. Noi che siamo il Suonano i tamburi e le ragazze
presente e il futuro di questo Pae- ballano seguendo il ritmo. I fu- chezze". Angela, 17 anni, Liceo hissà cosa penseranno dot- futuro può avere un paese le
se. Noi che non moriremo preca-
ri". Fabio, 23 anni, Giurispruden-
mogeni da stadio colorano l'aria
di rosso. "Roma città libera", è lo
Augusto. Cmentatori
ti professori, saggi com-
e seri editorialisti.
cui strutture economiche
stanno invecchiando, sono
re a Roma e non voglio gravare
sulle spalle dei miei, loro mi
aiutano, certo, ma non basta.
za. Regolarmente fuorisede. slogan che piace di più. Dai pa- L’omaggio Le decine di migliaia che ieri obsolete. L'Italia non è più Le tasse universitarie, il posto
"Educatore in saldo", è il cartello lazzi della Prenestina si affaccia all’operaio morto hanno invaso pacificamente concorrenziale se non svilup- letto in periferia a 500 euro, i
che si trascina appresso Marghe- una umanità mista. Coppie di im- Roma agitavano un libro. Lo pa nuove conoscenze tecno- libri, un cinema ogni tanto. Per
rita, 35 anni, ricercatrice. "Geni- migrati extracomunitari che mostravano con orgoglio, chi logiche e scientifiche". Arti- pagarmi tutto questo la sera va-
tore in saldo", ha scritto Paolo, sventolano fazzoletti, ma soprat- NON HA un percorso preciso non ne aveva una copia ne colo 17 "I cittadini hanno di- do in una pizzeria. Servo a ta-
che di anni ne ha cinquanta ed è tutto anziani. Tanti, uomini e per il corteo. "Andiamo a L'Aqui- aveva ricopiato parti su fo- ritto di riunirsi pacificamen- vola e mi pagano in nero. Per il
in piazza come altri della sua età donne, che si fanno vedere, salu- la", è ora la parola d'ordine. Si va glietti sgualciti. Era la Costitu- te". "Ma questo Gasparri lo ha mio padrone non esisto, sono
"per i figli". E basta questo. Ci so- tano e vengono salutati dai ragaz- verso l'autostrada, passando sot- zione della Repubblica italia- letto?", si chiede Mario, 24 an- un fantasma, può cacciarmi
no le bandiere tricolori che la fan- zi. Una donna anziana lancia ba- to un tunnel già intasato di mezzi. na. Il "libretto rosso" degli an- ni, Scienze poilitiche. "Lui che quando vuole. Lavoro fino alle
tasia ha ravvivato. Una al centro ci. "Nonna cala du spaghi", le fan- Si canta tutti in coro "Lo vedi che ni Duemila, la Bibbia di questo auspicava arresti preventivi, due del mattino per pochi
ha una stella rossa, un'altra la A no dal corteo. Gli anziani, i vec- succede a votà Silvio", la hit del nuovo movimento che sta agi- selezionati, come nel Venten- spiccioli. Ma non ho altro".
cerchiata dell'anarchia. E cartelli chi, ma non si era detto che que- momento. Anche qui nessun au- tando i sonni della politica. nio, oppure come nella Gre- Piazzale Aldo Moro della Sa-
con gli articoli della Costituzio- sta era anche una lotta tra gene- tomobilista perde le staffe. Poi si "Articolo 9, la Repubblica pro- cia dei colonnelli". pienza, il corteo è colorato,
ne, il "libretto rosso" del Duemi- razioni? "Balle, chi vuole etichet- torna tutti alla Sapienza. È morto muove la cultura e la ricerca". ricco di idee, preoccupato ma
la, i libri-scudo degli innocui tarci sbaglia, chi vuole analizzar- un operaio, la voce corre, è un tu- E' il più gettonato, riprodotto ARTICOLO 1: "L'Italia è una anche allegro e ironico. Gli ar-
"book-bloc". ci senza venire qui, ascoltarci, nisino di 35 anni. "È caduto da in cartelloni, foglietti, scandi- Repubblica democratica fon- ticoli della Costituzione sono
Si parte, attraversando le strade sentire le ragioni della nostra pro- un’impalcatura mentre lavorava to in slogan. Maria, Facoltà di data sul lavoro". Marisa, 20 an- un monito per il mondo poli-
del Policlinico universitario. Am- testa fa solo spettacolo. Giovani e al cantiere di Scienze politiche". Fisica e Matematica: "Stanno ni, fuorisede di Benevento. tico. "E per questo governo –
malati, portantini, medici e infer- vecchi, siamo vittime del model- "No è rimasto schiacciato sotto tagliando i fondi, i ricercatori "L'ho fatto per me questo car- dice Luigi, 25 anni, Biologia –
mieri si affacciano alle finestre. E lo di sviluppo e di una società che un escavatore". "Era uno sfrutta- sono considerati delle entità tello, per ricordarmi delle mie che blatera di riforme costitu-
applaudono. "Siamo con voi". redistribuisce male le sue ric- to come noi, un fratello". inutili da spazzare via. Ma che condizioni. Ho scelto di studia- zionali e che della Carta se ne
Giovedì 23 dicembre 2010

RAGAZZI IN PIAZZA

U U

Portace,
portace, portace “ Ci scusiamo
per il disagio,
a mignotte, o Silvio con voi tutti
portace ci scusiamo
a mignotte per il disagio

” (FOTO ANSA)

” (FOTO LA PRESSE)

“È Napolitano
l’unico interlocutore”
Una delegazione di universitari
È stata accolta dal presidente
di Caterina Perniconi Paese, oggi per la prima vol- prerogative, ci ha assicurato
ta, sia stato parzialmente col- che intende prendere in esa-
l presidente era mato”. me direttamente le proposte

“I molto preparato –
racconta Massimi-
liano Tabusi, unico
ricercatore presente all’in-
contro – sul tavolo aveva la
L’incontro è durato più di
un’ora. Napolitano ha ascol-
tato i pareri di tutti e 12 i
presenti. Le questioni sul ta-
volo non si sono limitate alla
alternative avanzate dagli
studenti”.
Durante il colloquio sono
stati affrontati anche i pro-
blemi relativi alla ricerca:
pagina del Fatto Quotidiano di riforma dell’Università ma “Ho spiegato al presidente
martedì, con il nostro forum sono partite per necessità che a marzo le università po-
con Quagliariello. È lì che dal problema della democra- trebbero essere paralizzate –
ha letto che esistono propo- zia del paese e al governo ha detto Tabusi, ricercatori
ste di legge alternative, ela- che ha marcato una distanza di Geografia all’Università
borate dai ragazzi, e ha chie- incolmabile tra le istituzioni per stranieri di Siena – per-
sto di poterle ricevere per e i ragazzi. Fino alla preca- ché noi, alla luce dell’appro-
capire meglio le loro ragio- rietà, problema principale vazione di questa riforma,
ni”. della generazione. continueremo a renderci in-
“Il presidente ci ha ricordato disponibili a fare didattica.
GIORGIO Napolitano ha che la Costituzione gli dà Abbiamo avvertito tutti, ca-
incontrato ieri pomeriggio delle prerogative, quindi po dello Stato compreso,
una delegazione di studenti non potrà entrare nel merito per non essere ritenuti re-
degli atenei romani. “Ragaz- di leggi varate dal Parlamen- sponsabili di ciò che acca-
zi, vi vedo un po’ stanchi” ha to – ha detto Fabio Gianfran- drà”.
detto ai 12 giovani reduci da cesco, uno degli studenti –
cinque ore di corteo. “Di si- ma ha ribadito che la cosa UN NO SECCO è arrivato
curo siamo stati la rappre- importante è aprire un dia- invece dalla Cgil. Una dele-
sentanza peggio vestita della logo”. “Non volevamo tirar- gazione di studenti, vestiti
storia del Quirinale” hanno lo per la giacchetta” raccon- da Babbo Natale, ha bussato
scherzato gli studenti uscen- ta Elena Monticelli, “ma ab- ieri alle porte della sede na-
do dal palazzo, soddisfatti biamo chiesto al Capo dello zionale di Corso Italia chie-
dalla visita: “È l’unico inter- Stato di valutare la possibi- dendo lo sciopero generale.
locutore che abbiamo avuto lità di non firmare il ddl. Lui, “Nessuno esclude lo sciope-
finora, siamo contenti anche ricordandoci appunto le ro – ha risposto il segretario
soltanto per l’incontro in sé, generale Susanna Camusso
il primo con le istituzioni. ai ragazzi – ma per ora a no-
Per noi è un dato enorme
che questo distacco sempre
Il ricercatore: stro avviso non ci sono le
condizioni. Perché lo scio-
più forte tra la nostra gene-
razione e le istituzioni del
“Era molto pero è un sacrificio per i la-
voratori e non si dichiara né
preparato per solidarietà per un movi-
mento, né in termini pater-
fotte ogni giorno". Un monito nalistici – ha continuato la
ma anche uno sberleffo. "Pen- e ci ha chiesto Camusso – gli abbiamo ricor-
sa all'articolo 53". Il cronista ha dato che abbiamo alle spalle
un attimo di smarrimento. delle proposte tre scioperi generali, in que-
sti due anni, che la Cgil ha
PAOLO (matricola di Scienze presentate al proclamato proprio sulle
della Comunicazione) capi- condizioni del futuro e sulle
sce, srotola il suo cartello e leg- forum del Fatto” questioni della crisi”.
ge: "Tutti sono tenuti a concor-
rere alle spese pubbliche in ra-
gione della loro capacità con-
tributiva". Paolo ride. "Dai
sembra uno scherzo, una pre-
sa in giro degli evasori e di una
classe politica che ha fatto dei
condoni la sua scelta principa-
le. Ma pensa al rientro dei ca-
pitali all'estero. Ma sì, a volte la
Costituzione letta oggi sembra
una burla". In testa al corteo un
gruppo di ragazze alza la co-
pertina del nostro giornale. "Ci
è piaciuta la foto dell'Altare
della Patria con una fila enor-
me di ragazzi e ragazze msotto
la scritta Viva la Costituzione.
E' bella: il futuro di questo Pae-
se siamo noi. La lotta continua,
noi non ci fermeremo". Il Fatto nel corteo “Viva la Costituzione” il titolo del giornale
e .f. di ieri, i ragazzi l’hanno portato e sventolato durante la manifestazione
pagina 4

RAGAZZI IN PIAZZA

Milano Napoli
Da Nord a Sud
Tensioni con le forze dell’ordine Tra il mare e i binari
i colori della protesta
S olo qualche tafferuglio con la polizia, poi
gli applausi degli immigrati in via Padova
e quindi gli studenti sono tornati alla Statale.
B inari occupati alla Stazione centrale,
un paio di auto dei vigili urbani dan-
neggiate e un blocco al porto.
degli studenti (FOTO ANSA) (FOTO ANSA)

Sono state per lo più manifestazioni pacifiche quelle


di ieri contro la riforma Gelmini.
Alcuni momenti di tensione si sono registrati soltanto
a Milano e Palermo con scontri tra studenti e polizia.
Nel resto d’Italia, cortei colorati, black book e slogan
contro il governo.
Alle proteste ha aderito anche Lotta Studentesca,
gruppo vicino a Forza Nuova

RIFORMA A OGNI COSTO


Voto finale oggi in diretta televisiva
In Senato forzature istituzionali e spettacoli indecorosi
di Caterina Perniconi legge a gennaio. Senza riu- cato con una frase indegna sbaraglio, che sbaglia a scrive- strate le sue parole nello steno- documento è un’altra: “...è ap-
scirci. Il voto finale, quindi, è del ruolo che ricopre: “La re le norme e le approva a col- grafico del Senato. Se ci fosse provato”, con i puntini. Quan-
he diavolo stiamo a fissato per oggi dopo le 16 in maggioranza era talmente pi di maggioranza. Come lo stato scritto “approvato”, sa- to basta per salvare le proce-

“C fare qui?”. La do-


manda del capo-
gruppo dei senato-
ri del Partito democratico,
Anna Finocchiaro, rivolta al
diretta tv.
Nella tarda serata di ieri, pri-
ma dell’accordo, il presiden-
te del Senato aveva imposto i
lavori a oltranza con il con-
schiacciante che il voto non
sarebbe stato influente”. Da
qui l’ira della Finocchiaro:
“Ma se non possiamo nean-
che discutere, se dichiara
spettacolo indecoroso offerto
ieri dalla vicepresidente leghi-
sta Rosy Mauro. Abbiamo ve-
rificato come sono state regi-
rebbe stato difficile poter ne-
gare l’evidenza e far rivotare
gli emendamenti. Ovviamen-
te la dicitura che compare nel
dure, e la legge. Insomma, sul-
le parole della Mauro, nono-
stante la prova tv, per il Senato
non c’è certezza.

presidente del Senato, Rena- tingentamento dei tempi. che il nostro voto non serve,
to Schifani, è arrivata dopo Il clima dell’aula si era subito che diavolo stiamo a fare
l’ennesimo tentativo della arroventato anche per l’ordi- qui?”
maggioranza di svilire i lavori ne dello stesso presidente di
dell’aula di Palazzo Mada- far parlare un minuto per Gli orrori
ma. gruppo costringendo chiun- di Rosy Mauro
La giornata d’esame del ddl que volesse esprimere opi-
di riforma dell’Università è nioni personali a scendere
stata caratterizzata da un mu- negli uffici della Presidenza e IL PARTITO democratico
ro contro muro tra i poli, du- mettere nero su bianco il aveva proposto di correggere
rante la quale i membri del- proprio parere. Ma mentre i gli errori normativi presenti
l’opposizione, con dichiara- senatori dell’opposizione si nella riforma – tra i quali i com-
zioni incessanti, hanno ten- assentavano per apporre le mi in contrasto negli articoli 6
tato di tutto per far slittare la loro firme, le votazioni anda- e 29 sul titolo onorifico di pro-
vano avanti. É a questo punto fessore aggregato per i ricerca-
che Schifani, all’obiezione tori – e rimandare il provvedi-
Pianisti Non sono mancati dell’opposizione di non riu- mento alla Camera per la vota-
durante i convulsi momenti delle scire a votare e insieme con- zione dell’articolo. In quel ca-
votazioni sugli emendamenti segnare le opinioni, ha repli- so non avrebbero continuato
al ddl Gelmini: Giacinto Russo, le dichiarazioni personali e la
ex Idv, ora con Rutelli (FOTO EMBLEMA) legge poteva essere approvata
nel giro di un’ora.
Ma di riportare la legge a Mon-
tecitorio il ministro dell’Istru-
zione non ha voluto sentir par-
lare. E allora è stata costretta ad
ascoltare tutti i senatori del-
l’opposizione, che uno a uno
prendono la parola, esprimo-
no consenso o dissenso su
ogni singolo emendamento,
allungando i tempi. Di certo
una legge che riguarda il futu-
ro degli studenti non merita
un plotone di dilettanti allo

VIOLENZA Fallisce l’assalto al Palazzo

A Palermo si rivedono i manganelli


di Michele De Gennaro to davanti a Palazzo d’Orleans come si trattasse di una pic- di di polistirolo. Tra 1984, De-
COSENZA Vernice Palermo con l’intento di entrare e oc-
cupare la presidenza della Re-
cola minoranza”, dice Fausto
Melluso, del Movimento de-
cameron e Faust, infatti, spicca-
va anche La banda Bellini, il ro-
l quarto “Blocchiamo tutto gione Sicilia, contro l’annun- gli Universitari e rappresen-
contro la prefettura Iforma
day” di Palermo contro la ri-
del ministro Gelmini
ciato taglio di 8 milioni di eu-
ro all’università da parte del
tante del senato accademico.
“Anche nelle assemblee dei
manzo-inchiesta di Marco Phi-
lopat che narra le vicende di
un gruppo militarizzato di an-
ova e vernice contro prefettura, banche e agenti, e era iniziato con un appello al- governo Regionale. Circa giorni scorsi – aggiunge – c’è
Umanifestazione
tanti palloncini in aria. Gesti molto diversi nella
a Cosenza degli studenti delle univer-
la non violenza. “Non lasciare
spazio agli estremismi” era la
quaranta ragazzi hanno assal-
tato più volte il cordone di po-
stato chi si è espresso a favore
dello scontro. In piazza poi li
tifascisti durante la contesta-
zione degli anni ’70 a Milano.
Anche quando i tre cortei so-
sità di Arcavata e Reggio Calabria. I ragazzi hanno per- parola d’ordine per i manife- liziotti schierati in assetto an- abbiamo isolati. Le migliaia di no confluiti in un’unica gran-
corso il centro cittadino scandendo slogan contro il stanti dei tre cortei che hanno tisommossa, che hanno ri- studenti che componevano il de manifestazione che è sfilata
governo e la Gelmini. Tra un coro e l’altro, hanno lan- invaso la città: quello degli sposto con cariche, manga- corteo sono sfilate da piazza percorrendo il centro di Paler-
ciato vernice contro i carabinieri e i poliziotti che li studenti delle scuole superio- nellate e lancio di fumogeni. Indipendenza senza unirsi ai mo, non sono mancati episodi
sorvegliavano. Nessuna reazione dalle forze dell’ordi- ri da piazza Politeama, e i due Quindi gli studenti hanno get- tafferugli, pacificamente. di tensione. Bersagli sempre i
ne, che non sono intervenute neppure quando gli stu- degli universitari dalle facoltà tato ripetutamente pietre, uo- Condanniano ogni episodio palazzi del potere: sassi e bot-
denti hanno scagliato palloncini con la vernice e uova di Scienze e Lettere. va e petardi. Nei tafferugli un di violenza che non agevola la tiglie contro la Questura e il
contro la prefettura e alcune banche. Alcuni studenti La rabbia degli studenti si è finanziere ha riportato la frat- partecipazione e rischia di in- Municipio, cassonetti incen-
sono passati davanti alla sede della Cgil, dove hanno però tramutata in violenza tura a una mano, mentre Si- crinare il rapporto di solida- diati. “La rabbia che esplode in
mostrato uno striscione in cui chiedevano lo sciopero una volta giunti in piazza In- mona Licandro, giornalista rietà con tutta la società”. piazza – ha commentato Gan-
generale contro la riforma Gelmini. Il corteo si è con- dipendenza. Qui le prime file dell’Ansa, è rimasta ferita a un dolfo Albanese, responsabile
cluso nell’università cittadina, dove è ripresa l’occu- di universitari, con caschi e braccio. Alcuni contusi, se- CHE IERI ci fosse una com- delle politiche giovanili di Si-
pazione dell’aula magna. book block, gli “scudi della condo gli studenti, anche tra i ponente pronta allo scontro lo nistra Ecologia e Libertà a Pa-
conoscenza” con disegnati i manifestanti. si poteva intuire guardando gli lermo – è tutt’altro che sem-
titoli di libri famosi, si è ferma- “È importante sottolineare stessi titoli riportati sugli scu- plice vandalismo, ma il frutto
Giovedì 23 dicembre 2010

RAGAZZI IN PIAZZA

Catania Venezia Ancona


Fontane colorate Striscioni in Laguna Mobilitata anche la destra

I militanti di Lotta Studentesca hanno


colorato di rosso l’acqua di alcune
fontane del centro.
U n gruppo di studenti su una barca ha ten-
tato di scendere sul pontile dell’ingresso
acqueo di Ca’ Corner, sede della Prefettura.
F ontane rosse: opera di Forza Nuova.
È successo anche a Forte dei Marmi,
Pesaro, Macerata e Treviso.
(FOTO ANSA) (FOTO ANSA) (FOTO ANSA)

Torino contesta
anche Saviano
Il coro: “Fatti i fatti tuoi
alla riforma pensiamo noi”
dossavano la divisa
rossa dei garibaldi-
ni. Insieme a loro,
oltre agli studenti
del Conservatorio
con tanto di stru-
menti al seguito,
garbaldini “veri”
della XVII Brigata
Garibaldi operante
in Val di Susa tra il
1943 e il 1945.
Da Palazzo Nuovo,
invece, è partito un
corteo di alcune
centinaia di stu-
ANCONA Nudi denti riuniti intor-
no al Cua (in parte
vicino all’area dei
in municipio centri sociali) con
l’obiettivo di assal-
torso nudo, contro la riforma. Incuranti del freddo, tare “i palazzi del
AAncona
ieri mattina 30-40 studenti delle scuole superiori di
hanno occupato l’aula del consiglio comunale
potere”. A Torino
non ci sono parla-
cittadino, e si sono tolti maglioni e camicie. “Un gesto di menti, ministeri o
insubordinazione, per dimostrare che non abbiamo più di Stefano Caselli si di Corso Francia, meta pri- zone rosse, dunque gli obiettivi
futuro” spiegano i ragazzi, ricordando che “a una set- vilegiata dei cortei anni ‘70. principali, dietro lo striscione
timana dalla manifestazione di Roma, non abbiamo aviano fatti i fatti tuoi, A gridare contro lo scrittore “Voi in Senato, noi nelle piazza!
smesso di mettere in gioco i nostri corpi e le nostre
intelligenze”. Durante l’occupazione gli studenti han-
no srotolato dal balcone principale del consiglio due
striscioni, contro la riforma e il governo. Nel frattempo
due ragazzi “sputafuoco” richiamavano l’attenzione dei
“S che a come stare in
piazza ci pensiamo
noi”. Risuona anche
questo slogan nella lunga gior-
nata di mobilitazione degli stu-
sono i ragazzi del Collettivo
universitario autonomo, che
ieri hanno dato vita a un corteo
separato dai colleghi Studenti
Indipendenti: “Non ci sono
Que se vajan Todos!” sono stati
i simboli del berlusconismo in
città. Prima tappa la libreria
Mondadori di via Viotti, a due
passi da piazza Castello: uova,
passanti. Una protesta creativa e pacifica, da parte di denti torinesi. Accade in corso piaciute alcune dichiarazioni farina e fumogeni dietro allo
ragazzi che hanno anche voglia di discutere. Subito do- Vittorio, poco dopo l’incursio- molto pesanti di Saviano – rac- slogan di “questo governo è fu-
po l’occupazione, hanno illustrato le loro proposte al ne a colpi di uova e ortaggi conta Dana Lauriola del Cua – mo negli occhi”.
sindaco Fiorello Gramillano e all’assessore all’Istruzio- contro la sede del Pdl, che nel- accusare ‘pochi facinorosi’ di
ne: “Costruiamo un ambito pubblico in cui partecipino l’immaginario del 2010 ha so- tenere in ostaggio la protesta POI un blitz all’agenzia della
studenti, precari, insegnanti e istituzione per discutere stituito la vecchia sede dell’M- significa gettare una cappa pe- banca Mediolanum di corso
Non solo botte I Giovani e scegliere insieme dove sante su un movimento che è Galileo Ferraris (i malcapitati
democratici di Palermo hanno dirigere i finanziamenti sempre riuscito a trovare una dipendenti hanno cercato di ri-
condannato “la violenza che pubblici, e per riuscire a sintesi”. Dana esprime ama- parasi dalle uova abbassando le
mortifica il movimento”(FOTO EMBLEMA)
In alto, il ministro Gelimini
trovare una forma comu-
ne di uscita dalla crisi”. MILANO Scontri rezza per la spaccatura degli
studenti a Torino: “Abbiamo
serrande); quindi, dopo aver
blocato il traffico tra corso Ei-
Idee di cui hanno discusso letto sui giornali che gli Stu- naudi e corso Galileo Ferraris, i
A destra, gli studenti a Palazzo
Carignano, Torino (FOTO ANSA) per un’ora, e di cui torne-
ranno a parlare dopo le fe-
e applausi in via Padova denti indipendenti hanno
‘un’idea di società diversa dal-
manifestanti si sono diretti, per
la terza volta in poche settima-
avvelenato di una politica stività. anta tensione, qualche tafferuglio e traffico im- la nostra’ e francamente è stata ne, verso la vicina sede del Pdl
che negli ultimi vent’anni ha
costruito una generazione
l.d.c T pazzito. Sono gli effetti delle manifestazioni degli
studenti a Milano. L’appuntamento ieri mattina era
una doccia fredda. Così si lavo-
ra contro il movimento. Spe-
in corso Vittorio, difesa della
polizia in tenuta antisommos-
senza speranza e senza cer- di fronte all’Università Statale, dove si è presentato riamo di ritrovarci a gennaio”. sa. Inevitabile, visto il lancio di
tezze, incapace di vedere un un centinaio di ragazzi. Altri 300 studenti invece ortaggi e fumogeni, qualche
futuro. La politica, adesso, sono partiti dall’ateneo per un corteo, non auto- LA ROTTURA a Palazzo momento di tensione, ma la ge-
deve farsi carico di questa ge- cittadino, mentre nella notte rizzato. Agenti in tenuta anti-sommossa hanno pro- Campana (storica sede delle fa- stione della piazza da parte del-
nerazione con misure ade- precedente un gruppo di stu- vato a bloccarlo sul nascere, usando anche i man- coltà scientifiche, teatro delle la Digos di Torino ha evitato
guate e non può limitarsi a denti ha depositato del leta- ganelli. Gli studenti sono riusciti a forzare il cor- occupazioni del 1967-68), per inutili scontri. La giornata è
occuparsi di ordine pubbli- me destinato al ministro della done di sicurezza, ma hanno poi accettato di trat- quanto soft, c’è stata davvero. E proseguita con l’occupazione
co”. Difesa, Ignazio La Russa, con tare con le forze dell’ordine. Alla fine il corteo è infatti a Torino sono andate in del rettorato di via Po e (per la
la scritta “Stronzo, il vero fa- ripartito, incassando gli applausi degli immigrati in scena due idee diverse di mo- seconda volta) con un’incur-
NEL POMERIGGIO gli scista sei tu” davanti alla villa via Padova, ma provocando grandi disagi al traffico. bilitazione: gli Studenti indi- sione simbolica di circa mez-
studenti si sono riversati di sbagliata a Ragalna, nei pressi A metterlo a dura prova, anche un altro corteo con pendenti (eredi dell’Onda z’ora all’interno della Mole An-
nuovo nelle vie del centro di Catania. una cinquantina di ragazzi, che agli incroci si fer- 2009) hanno puntato sulla fan- tonelliana. Epilogo al Politecni-
per spiegare la protesta diret- Secondo gli inquirenti, inve- mavano per leggere passi della Costituzione. Gli tasia, insegnando di fronte a pa- co: studenti e ricercatori, che
tamente ai palermitani impe- ce, non sembra abbia a che studenti, tornati all’università, hanno provato a ri- lazzo Carignano (sede del pri- da settimane occupano un’aula
gnati nello shopping natali- fare con il movimento stu- partire nel pomeriggio, per consegnare finti pacchi mo parlamento italiano) una al piano terra, hanno impedito
zio. dentesco il ritrovamento, lu- regalo alla Camera del lavoro, in prefettura e in simbolica seduta in cui è stata il tradizionale brindisi di Natale
Durante tutta la giornata ma- nedì, nella zona del Palazzo comune. Ma agenti e carabinieri hanno bloccato approvata l’”altrariforma””: organizzato dal rettore France-
nifestazioni di studenti an- di giustizia di Siracusa di una tutti i varchi. Gli studenti sono così rientrati alla “Contro la farsa del Parlamento sco Profumo, fino a poche set-
che nel resto della Sicilia. A bomba carta, riconducibile Statale per riunirsi in assemblea. siamo l’inizio del cambiamen- tiamne fa il candidato sindaco
Catania sono state colorate di ad ambienti della criminalità to” era lo striscione sorretto dai preferito dal Pd: “Non c’è nulla
rosso tre fontane del centro organizzata. ragazzi, che per l’occasione in- da festeggiare”.
pagina 6

RAGAZZI IN PIAZZA

Sotto assedio L’altrariforma Tra i rifiuti


Slogan e striscioni,
Il tempo dalla loro parte A Palazzo Carignano Non siamo spazzatura
il potere della fantasia
C ontro la promessa di un domani in-
certo al grido “Il futuro vi assedia”,
l’assalto al cielo del movimento studen-
C ostumi da garibaldini e musicisti del
Conservatorio. A Torino, di fronte al
primo Parlamento d’Italia, seduta in
I n marcia tra i cumuli di rifiuti per le
strade di Napoli: “Non smaltirete il
nostro futuro” è il simbolico slogan die-
contro lo scippo del futuro tesco per le strade del centro di Napoli. piazza contro “la farsa” di Montecitorio tro al quale hanno marciato in centinaia.

Istantanee di una generazione: da Torino a Napoli, da


Milano a Palermo, tutti in piazza dietro a lenzuoli
colorati, ciascuno a suo modo, tra rabbia e sberleffi,
cori a squarciagola e sorrisi. Nelle piazze italiane, alla
larga dalle zone rosse e dal Parlamento, dagli arresti
preventivi e dai video della Gelmini, vincono l’ironia e
la creatività con un solo obiettivo:
riprendersi il futuro.

NO -GELMINI:
di Daniele Martini vedere il figlio Aldo vincitore professori i parenti erano po-
della cattedra di professore co meno di un centinaio, a
utto, piuttosto che per- associato in Diritto privato Giurisprudenza 27 su 75. An-

T dere un privilegio anti-


co: la cattedra familiare.
Tutto, compreso l’im-
comparato all'Università di
Cagliari ad appena 29 anni,
ancor prima di concludere il
che nell’ateneo di Cosenza un
ex rettore, Giuseppe Frega,
si è messo in mostra nell’am-

I VERI INFILTRATI
pensabile, cioè confondersi dottorato. Ora Aldo insegna bito dei giochi familiari, con il
per una volta tanto con quei nell’ateneo toscano dove il figlio Nicola, ricercatore nel-
casinisti degli studenti, infil- padre fu rettore. Il successore la stessa facoltà di Ingegneria
trarsi nei cortei, magari turan- di Berlinguer, Piero Tosi, già che era stata la casa del padre.
dosi ben bene il naso, dando presidente della Conferenza A Lettere l’ex preside Franco
l’impressione di essere stati dei rettori, ordinario di Ana- Crispini prima di andare in

SONO I BARONI
folgorati sulla via di Damasco, tomia e Patologia, ha visto pensione volle lasciare un’im-
nella speranza che la riforma con soddisfazione il figlio pronta passando il testimone
Gelmini dell’Università si in- Gian Marco calcare le sue or- alla due figlie, Ines e Ales-
franga sugli scogli della pro- me nella stessa facoltà, vinci- sandra.
testa. Devono aver pensato tore di un concorso per ricer- A Catania si sono imposte al-
questo i baroni che, dopo una catore per le malattie dell’ap- l’attenzione le dinastie medi-
vita passata nella torre ebur- parato visivo. che degli Zanghì e dei Ba-
nea dei loro istituti, inaspet-
tatamente una mattina si sono Contestano. Ma per salvare il far west Da Torino a Messina gli alberi
dinastici in facoltà sono così
sile. Nella prima accanto al
padre Michelangelo, si sono
svegliati contestatori. Perché tanti che solo per citarli ci fatti avanti i figli Antonino e
quella riforma piena di pec-
che, prima tra tutte la strava-
delle nomine in famiglia vorrebbero i volumi dell’elen-
co telefonico. Alla Federico II
Guido; nella seconda il chi-
rurgo Attilio ha generato tre
gante pretesa di rinnovare le di Napoli due anni fa un grup- figli ordinari, Francesco,
università statali affamandole po di studenti presentò una Guido e Filadelfio, i primi
con i tagli, un merito ce l’a- ricerca secondo la quale “al- due luminari medici come il
vrebbe, un pregio che, però, meno il 15 per cento di pro- padre, il terzo professore di
per loro baroni, suona come fessori è imparentato”, con Agraria ed ex senatore di For-
una campana a martello: punte nella facoltà di Econo- za Italia. A Firenze ha fatto
spuntare le unghie proprio ai mia (32 casi). A Messina un epoca il caso del rettore, Au-
professoroni delle università anno fa il rettore Franco To- gusto Marinelli, che ebbe la
in una faccenda a cui tengono masello è finito davanti ai fortuna di avere il figlio, Ni-
cola, promettente ricercatore
nell’ambito della stessa mate-
Dinastie, figli, La riforma ria paterna, Economia agra-
ria. A Bari, facoltà di Econo-
pure le nuore: vieta le mia, ai tre Massari fondatori
della dinastia accademica,
nelle università assunzioni di Lanfranco, Giansiro e Gil-
berto, si sono affiancati altri
7 familiari. I Dell’Atti, inve-
il vero pilastro parenti fino al ce, sono solo quattro.
In Basilicata nella facoltà di
è la cattedra 4° grado. Unica Agraria, Francesco e Bruno
Basso, padre e figlio, hanno
gestita tra eccezione: lavorato fianco a fianco nello
stesso dipartimento come or-
le mura di casa le mogli dinario e associato. A Scienza
Studenti davanti all’Aula Magna della Sapienza (FOTO EMBLEMA) delle produzioni animali l’im-
pronta l’hanno data i Langel-
quanto al bene della vista, le paura che perfino i magnifici tura, che secondo l’accusa sono succeduti dagli anni Ot- giudici assieme ad altri 23 tra la, Michele padre e professo-
assunzioni in famiglia. rettori hanno deciso di sfida- avrebbe agevolato la carriera tanta fin quasi ad oggi sono docenti e ricercatori con sva- re, Emilia, ricercatrice. Un
Da questo punto la legge è pe- re in questi giorni il pubblico della figlia del primo, Maria sospettati di avere avuto un riate accuse, dall’abuso d’uf- censimento nell’ateneo di Pa-
rentoria (anche se c’è chi ne ludibrio aggirandola in con- Rosa. occhio di riguardo per quelli ficio in concorso a tentata lermo ha individuato a Medi-
mette in dubbio la costituzio- tropiede. Il caso più clamo- Anche a Siena, ateneo presti- di casa. Luigi Berlinguer, ai truffa. Dalle indagini venne cina 24 famiglie di professori
nalità): assunzione vietata roso è quello romano, dove gioso, ma ben protetto dalle tempi in cui era ministro del- fuori che a Veterinaria dei 63 e 58 parenti, a Ingegneria 18
nello stesso dipartimento per due magnifici su tre hanno critiche e forse per questo po- l’Istruzione con il centrosini- docenti 23 erano parenti, a famiglie e 38 parenti, a Scien-
i parenti legati fino al quarto piazzato parenti in zona Ce- co indagato, i rettori che si stra, ebbe la soddisfazione di Medicina e Chirurgia su 531 ze 11 famiglie e 25 parenti.
grado ai professori in catte- sarini. Luigi Frati, emerito
dra. Con una vistosa incon- della Sapienza e preside di
gruenza, però: il tassativo di- Medicina, già bersaglio di cri-
vieto non vale, chissà perché,
tra marito e moglie. Per cui
anche in futuro nessuno po-
tiche per casi di favoritismi fa-
miliari, è entrato di nuovo nel
vortice delle accuse perché
Manganelli in tv di L. M.

censura. “A Mediaset ci sono programmi che mi sono


trebbe aver niente da ridire se
ricapitasse un caso come
proprio due giorni fa in facol-
tà, dipartimento di Scienze e
a Silvio piacendo contro, mai sono intervenuto”, ha confidato B. a Vespa
una sera a Porta a Porta. Bonolis intervenendo all’Università
quello svelato ieri dal Corriere Biotecnologie, è arrivato un Statale di Milano, ha confidato agli studenti che nel 2006 Me-
della Sera che riguarda la fa- altro di casa sua, Giacomo, il a tv è sempre protagonista. Nel bene e nel male accom- diaset ha tentato di impedire la messa in onda di una sua in-
coltà di Scienze della Sapien-
za di Roma. Protagonista una
secondogenito. Prima di lui
era stata la volta dell’altra fi-
Ldubbi
pagna le vicende del nostro paese. Per chi avesse avuto
sulla presenza di eredi di Mussolini nel governo, è stato
tervista a Roberto Benigni (venne programmata alle due di
notte). Dalla censura alla giustizia. La Corte dei Conti ha con-
coppia sposata, appunto: lui, glia, Paola, ordinaria di Scien- sufficiente vedere l’ultima puntata di Annozero quando il mi- dannato Agostino Saccà e Antonio Marano, all’epoca rispet-
Paolo De Bernardis, astro- ze anatomiche, e della mo- nistro La Russa ha violentemente imprecato contro uno stu- tivamente direttore generale e direttore di Rai 2 al pagamento
fisico di livello internaziona- glie, Luciana Rita Angelet- dente che tentava di spiegare le violenze nella manifestazione di 220 mila euro per i danni provocati dal rifiuto di reintegrare
le, e lei, Silvia Masi, laureata ti, Storia della Medicina. Con del 14 dicembre: “Stai zitto vigliacco, vigliacco, vigliacco”. Michele Santoro che, pur non andando in onda dal 2002, con-
a pieni voti, sollevata dal pur- l’ingresso di Paolo i Frati, in- Non poteva essere da meno il camerata Gasparri che in un tinuava a percepire lo stipendio. I due direttori, secondo il tri-
gatorio dei ricercatori a vita e somma, hanno fatto poker. weekend di neve, con migliaia di automobilisti bloccati in au- bunale amministrativo, hanno causato un danno erariale alla
assunta nel cielo degli asso- Idem a Tor Vergata: il rettore, tostrada, ha debordato in tutti i tg con un suggerimento preso Rai. C’è una disposizione della Cassazione del dicembre 2009
ciati, giudicata idonea nel Renato Lauro, anche lui pre- direttamente dal Ventennio per le prossime manifestazioni: che afferma: i dirigenti della Rai (titolare di contratto con lo
concorso per un posto nel di- side di Medicina, ma ex, ha “Arresti preventivi”. Non a caso le note di ‘Giovinezza gio- Stato di servizio pubblico), sono a tutti gli effetti pubblici uf-
partimento del marito. assistito soddisfatto alla deci- vinezza primavera di bellezza’ avrebbero dovuto accompa- ficiali, per tanto la cattiva gestione del personale è titolo di
Ma, se per assurdo, la legge sione del consiglio di facoltà gnare il prossimo Festival di Sanremo. Dai fascisti agli intral- responsabilità individuale. Chi sbaglia anche se per conto ter-
Gelmini entrasse in funzione di far assurgere al ruolo di as- lazzatori. Grazie a Wikileaks ha fatto il giro del mondo, senza zi (B. con l’editto bulgaro diede l’ordine di chiudere i program-
con valore retroattivo, gli ate- sociato la nuora, Paola Ro- sorprendere alcuno, il rapporto dell’ambasciatore statuni- mi di Biagi, Santoro e Luttazzi), paga di propria tasca. “Fatta
nei italiani si svuoterebbero gliani. Prima dei due rettori tense su media e potere in Italia. Ha scritto David Thorne: la legge trovato l’inganno”, dice un vecchio proverbio. Mentre
di colpo. Perché in questi de- attuali, un altro magnifico ro- “Paolo Romani (allora viceministro) guida gli sforzi all’interno la Rai tentava di togliere la tutela legale a Repor t e ad Annozero,
cenni le facoltà sono state mano, Renato Guarini, era del governo italiano per aiutare Mediaset di Berlusconi e per contemporaneamente è stata stipulata un’assicurazione (pa-
uno degli incubatori più ac- finito sotto inchiesta per abu- mettere Sky in svantaggio. Questo è lo schema familiare: Ber- gata in parte dalla Rai e in parte dal dirigente) per proteggere
coglienti della mala pianta del so d’ufficio, sospettato di uno lusconi e Mediaset hanno usato il potere di governo in questo i dirigenti da eventuali danni erariali. Morale: Saccà e Marano
nepotismo. Vista dalle catte- scambio di favori con un do- modo fin dai tempi di Bettino Craxi”. Dagli intrallazzi alla nulla pagheranno di tasca propria.
dre baronali, la riforma fa così cente di Estimo ad Architet-
Giovedì 23 dicembre 2010

RAGAZZI IN PIAZZA

Atac e la parentopoli di Roma


Il sindaco se la prende con il Pd BOMBETTE Alemanno & la metro B:
“A tac-Ama-Acea: assunti 4000 amici.
Alemanno vergogna”. E invece affat-
vedi alla voce “procurato allarme”
to, visto che il sindaco - in pieno ciclone pa- a Procura di Roma ha aperto un fa- contributo con decine di dichiarazioni a
rentopoli per le nomine allegre negli enti
della Capitale - annuncia querela nei con-
Lratoscicolo ipotizzando il reato di procu- soffiare sul fuoco. Ore 10, l'annuncio di
allarme sul ritrovamento di una fin- Atac: “È stato trovato un ordigno”. Ore
fronti del Pd romano, reo di aver ideato i ta bomba lasciata martedì sotto il sedile 14,24, la perizia del sindaco: “Bomba at-
manifesti d’accusa. “La decisione è stata pre- di un treno della linea B della metro- ta a esplodere”. Ore 14,45, i timori: “La
sa per tutelare il nome e l’immagine, non so- politana, nella tesa vigilia del corteo de- notizia è preoccupante”. Ore 15,31, il
lo del sindaco stesso, ma di tutta la città in- gli studenti contro la riforma Gelmini ravvedimento: “Dopo ulteriori verifiche
fangata da manifesti con cui si cerca di lega- dopo gli scontri del 14 dicembre. Se- con gli artificieri risulta che l’ordigno
re il governo capitolino a una pratica diffusa condo gli esperti, l’ordigno era ben con- non poteva esplodere, perché il rudi-
di assunzione clientelare” spiega il sindaco. fezionato, ma non poteva esplodere. Ve- mentale congegno non era in grado di
“Incredibile che Alemanno attacchi il Pd in- diamo come Gianni Alemanno, abituato provocare un’esplosione”. Ore 16,21,
vece di fare chiarezza e assumersi le proprie a maneggiare molotov negli anni ‘80 da ciel sereno: “Non ci sono problemi per i
responsabilità” la risposta del vicepresiden- militante del Movimento sociale, abbia cittadini”.
te del Senato e commissario Pd Lazio Chiti.

“MA QUALI ARRESTI PREVENTIVI


nome del responsabile non lo
avrei denunciato: gli avrei fatto
del male.
Poi non si vuole confrontare
con chi non denuncia i violen-

SE RINASCO VOGLIO ESSERE SANTORO”


ti….
No, guardi. sono rimasto a discu-
tere con loro, dopo la trasmissio-
ne.È quello con cui avevo pole-
mizzato che ha detto “Con que-
sto non vale la pena”. E se n’è an-
La Russa: “Io picchiatore? Toglievo solo i coltelli ai ragazzi dato.
Anche a destra c’è il mito del-
La violenza a destra? Non avrei denunciato nessuno” la violenza estetizzante.
Sì, ma come rito individuale.
Piuttosto, direi, che il mito degli
di Luca Telese disordini per non dare soddisfa- Ce l’aveva con Santoro più In omaggio a un eroe di guer- Protestavo! 24 ore prima ci ave- squadristi era l’olio di ricino.
zioni a La Russa, a quei brutti ber- che con lo studente della Sa- ra del III Reich? va negato il diritto al corteo e al Non è mica un trattamento
otel Nazionale, il ministro lusconiani del governo…” Ci pienza? Nossignore. Era un campione di comizio. Non avevo la cravatta, curativo...

H allarga le braccia: “Mi con-


segno nelle mani de Il Fatto
disarmato….”. Ignazio La
Russa vuole parlare su un quoti-
diano “non amico, digiamo” de-
sta. L’ho fatto pure io.
L’ha fatto pure lei?
Quando negli anni ‘70 dicevo al-
le teste calde che si infilavano
nei nostri cortei del Fronte della
Con lo studente: dicendo che
dopo gli scontri il movimento
cresceva, era come se dicesse
che erano salutari. Non potevo
permetterlo.
sci austriaco.
Comunque mordeva ugua-
le…
Macchè! Si spaventava per i la-
crimogeni. Ma abbaiava quando
e dal questore rimasi fuori…
Ci scappò il morto.
Condannammo durissimamente.
Tra di noi c’erano degli ordinovi-
sti. Ma fu anche il frutto di una fa-
No, era una azione umiliativa, or-
ribile. Ma è del tutto diverso dal-
l’omicidio politico e dall’idea –
della sinistra estrema - della vio-
lenza come levatrice di un nuo-
gli studenti, della sua ospitata Gioventù. E che c’entra Annozero? sentiva la parola “compagno”. talità incredibile: la bomba Srcm vo ordine sociale.
caustica ad Annozero, della violen- E cosa diceva? Premetto che se rinascessi di si- Eh, eh… rimase incastrata tra i giubbotto e Rispunta fuori, nei commenti
za, del rapporto fra ribellione e “Non facciamo un regalo alla si- nistra vorrei essere Santoro… Lei era nella manifestazione lo zainetto. nei blog: “Il fascista La Russa”.
potere, di come lo vive oggi (che nistra che ci vuole demonizza- Nientemeno. in cui perse la vita l’agente L’onorevole Servello mise Lo hanno detto anche di Monta-
sta nella seconda postazione) ri- re”. Uhhh… Il bello è che fun- È il giornalista televisivo più bra- Marino. una taglia sui bombaroli e de- nelli, per tanti anni…
spetto a ieri (quando occupava la ziona! vo. Ma la sua drammaturgia mi Quel giorno ho un alibi di ferro, nunciò Loi e Murelli, che ave- Odia gli estremisti?
prima). La Russa ricostruisce la Però le parole di Gasparri più aveva assegnato un ruolo. Io ero ero in questura. vano tirato le Srcm. Lei cosa Un giovane che non è un estremi-
giornata di fuoco del 1973, quan- che un invito alla pacificazio- quello “cattivo” e “di destra”. Arrestarono suo fratello Ro- pensava all’epoca? sta non è un giovane. Lo sono sta-
do nella sua Milano – come gli ha ne sembravano benzina sul Avevo due possibilità: farmi in- mano. Non approvai la taglia, non ap- to anche io. Però la violenza non
ricordato Marco Travaglio – do- fuoco. castrare o far saltare il banco. È vero. Ma fu rilasciato. parteneva al nostro modo di va confusa con l’estremismo.
po un corteo del Fronte della gio- Ho parlato con Maurizio. È stato Incastrare dove? Cosa faceva in Questura? pensare di allora. Io, sapendo il C’è un suo comizio all’inizio
ventù morì l’agente Antonio Ma- frainteso. Dal programma doveva emerge- di “Sbatti il mostro in prima
rino. “Rispondo a tutto!”, sospi- Da tutti tranne che da se stes- re che era colpa della polizia e Il ministro pagina”.
ra. Il duello può iniziare. so. Ha chiesto gli arresti pre- del governo, se Roma era stata Ignazio Lo so, è bellissimo. Eravamo ac-
Ministro, l’additano come il ventivi! devastata. La Russa cerchiati dagli autonomi e bom-
nemico pubblico degli stu- Non era questa la sua proposta. Dagospia l’ha ribattezzata bardati di lacrimogeni. Sa che
denti... Ma perché ci gira intorno e “Ignazio La Rissa”… quel film non l’ho mai visto?
Mi dispiace perché non lo sono. non mi dice se lei è d’accordo Uhhh… È una cosa vecchia Perché?
Ah sì? Gli ha dato degli “irre- o no? quanto il cucco! E anche falsa. Se eri un fascista, a Milano, do-
sponsabili” e dei “vigliacchi” Non ho difficoltà. Sono contro Mai stato picchiatore? vevi entrare a film iniziato e usci-
da Santoro. l’arresto preventivo. Mai. Ho speso la mia giovinezza re prima. Molti finali – ci crede?
Non è così. Ho dato del vigliacco La sua intemerata ad Anno- a perquisire le teste calde. -li ho visti a 50 anni!
a uno di loro, e lo rifarei. Ma non zero ha toccato un record di Una volta, per togliere un Lei ha detto che suo figlio non
confondo quel che penso di uno visualizzazioni su youtube. È coltello a un ragazzo che era in piazza: è in un consi-
studente, o di alcuni di loro, con soddisfatto? poi si è perso, ed è mor- glio di amministrazione…
ciò che penso di tutti gli altri. Ce Per niente. Avverto la sua ironia, to, mi sono squarciato (Si arrabbia) Cosa c’entra?
l’ho con i violenti. ma non ce n’è bisogno. Sapevo un dito. So che questa generazione
È deluso del fatto che ieri non che sarebbe accaduto. Scrive Staiti di vive la precarietà con di-
ci siano stati incidenti? Ha perso le staffe? Cuddia che lei gira- sperazione. Quando noi
(Sorriso) Non faccia lo spiritoso. Ero arrabbiato. Avrei potuto con- va con un bulldog andavano all’università
Non solo sono soddisfatto. Anzi, trollare la mia ira, non ho voluto: alle manifestazioni eravamo un’elite: in qual-
credo di avere qualche merito… dovevo rompere il meccanismo negli anni ’70…. che modo saremmo arriva-
Come, come? accusatorio del programma. L’u- È vero. Ma era un pastore te- ti. Loro no. Ma l’ingiustizia
Massì! Sono sicuro che molti nico modo era mettere a rischio desco, femmina, per giunta. Si sociale non giustifica la violen-
avranno detto: “Non facciamo la mia immagine e l’ho fatto. chiamava Schranz… za.

LO SBARCO A “LIBERO” Il nuovo editore


Lecca lecca

Feltri: sto con B, stavolta gratis Dopo la “Zanzara”


di Lorenzo Galeazzi stione sarà affidata completamente a loro. che consoliderà il rapporto con Giampaolo
Cruciani vede Dux
“Grazie a una serie di patti parasociali, la Pansa: “Il bestiario diventerà una nostra
i toglieremo lo sfizio di essere berlu- direzione aziendale è affidata completa- esclusiva”. NOTO AL PUBBLICO della maratona di New York per le sue
“C sconiani senza essere sul libro paga di
Berlusconi. E chi proverà a dire che siamo al
mente a noi che avremo anche la mag-
gioranza nel consiglio di amministrazione”.
L'obiettivo è quello di resistere alla crisi della
carta stampata con un prodotto identitario,
corse dinoccolate nei paraggi di Brooklyn e noto a destra (e al
suo mentore, Giuliano Ferrara) per l’arrampicata
soldo del premier verrà trascinato in tribu- Ma come cambierà il quotidiano? La prima lontano anni luce dai giornali generalisti. berlusconiana, Giuseppe Cruciani ce l’ha fatta. Con estrema
nale”. Detta la linea Vittorio Feltri che in una modifica riguarda la foliazione: la nuova te- Grande attenzione anche al Web che Bel- fatica e unto sudore, il conduttore radiofonico della Zanzara
conferenza stampa annuncia il suo ritorno a stata avrà meno pagine. Meno articoli e pietro chiama “la seconda gamba”. Presto ha conquistato un programma su Rete 4, lì dove Berlusconi
“Libero” in qualità di direttore editoriale al soprattutto più brevi. Come dice Feltri, “i un nuovo sito Internet ricco di contenuti mul- alleva piccoli Emilio Fede per i posteri: Apocalypse, immagini
fianco del vecchio collega Maurizio Belpie- giornali di 72 pagine non hanno più senso di timediali. inedite della Seconda guerra mondiale. Sempre fedele al
tro. “Ci siamo incontrati e abbiamo deciso di esistere. È nostro compito venire incontro “Un ‘Fatto Quotidiano’ di destra” aveva det- Caimano e coerente con se stesso, Cruciani debutta con
intraprendere un cammino cominciato molti alle esigenze di tempo dei nostri lettori”. to Enrico Mentana dalle telecamere del Benito Mussolini. Il rischio di ronzio - come avviene a Radio 24
anni fa. In un giornale che mi onoro di aver L'ex direttore del “Giornale” sostiene che la giornale de La7. Feltri prende le distanze e per la Zanzara - è limitato: Apocalypse prevede poche parole.
fondato”. gente oramai si informa prevalentemente su dice: “Di modelli non ne ho”. Anche se poi Nel processo di evoluzione della specie, televisiva e
La novità principale è che i due giornalisti Internet e con la televisione. In questo sce- dice che è il nostro giornale che lo ha ispi- giornalistica, Cruciani sopporta la dura gavetta nel salottino
oltre che direttori diventano anche gli editori nario, secondo Belpietro, il compito della rato. E quando gli si chiede se la sua fuo- calcistico di Controcampo. E una rubrica su Panorama, talmente
della testata. “Siamo stati incaricati di con- carta stampata è quello di “essere una sorta riuscita dal quotidiano di via Negri abbia a berlusconiana che fa sembrare Fede un comunista staliniano.
durre l'azienda sotto ogni aspetto”, dice Fel- di timone per orientare l'opinione pubblica”. che vedere con un raffreddamento dei rap- La sua fissa è la politica. La guerra è una parentesi storica. Il
tri. I dettagli dell'operazione li spiega Bel- I due negano di aver aperto la campagna porti con il presidente del Consiglio, rispon- suo profilo statista, di chi conosce i veri bisogni popolari, è
pietro: “Io e Vittorio abbiamo acquistato cia- acquisti dall'ex quotidiano di Feltri che dice: de: “Fra me e Berlusconi non c'è nessun ben descritto nel suo libro: Questo ponte s’ha da fare sullo
scuno il 10% della società editrice, una quo- “L'unico che mi seguirà nella nuova avven- rapporto e non c'è mai stato”. Peccato che Stretto di Messina. Volerà Zanzara su quel ponte e forse, nel
ta che in futuro ci auguriamo possa cre- tura è il vicedirettore Massimo De Manzoni poco dopo, dal palco della conferenza stam- prossimo futuro, rinascerà Vespa. Bruno Vespa.
scere”. Nonostante i due “superdirettori” che assumerà lo stesso incarico anche a pa dica: “Sono appena andato via dal ‘Gior-
posseggano solo il 20% del giornale, la ge- ‘Libero’ ”. Dal canto suo Belpietro annuncia nale’ e già mi sta sui coglioni”.
pagina 8 Giovedì 23 dicembre 2010

BASSO IMPERO

di Gianni Barbacetto
SACRA FAMIGLIA Renzi, il sindaco Pd di Firenze.
Così ora Berlusconi ha il terzo po-

L’ultima lite con “Papi”


l pranzo di Natale che Silvio

I
lo in casa.
farà in famiglia rischia que- Certo non è imputabile a lei la
st’anno di diventare peggio brutta scena avvenuta nel luglio
di una seduta della Camera, scorso alla sua cerimonia di lau-
con fronda simil-finiana in casa, rea, all’Università San Raffaele,
ma zero possibilità di ricompra- quando il rettore don Luigi Verzé,
re i dissidenti. Il suo Gianfranco alla presenza di papà Silvio, si è

Barbara in trincea
Fini casalingo si chiama Barbara, rivolto solo a Barbara, tra i tanti
la figlia che ha imparato a far sen- neolaureati presenti, compli-
tire la sua voce via Vanity fair. Già mentandosi e offrendole addirit-
lo scorso anno c’era andata giù tura una cattedra, nella futura,
dura: “Non credo che un uomo ipotetica facoltà di Economia del-
politico possa permettersi la di- l’ateneo. Le colpe dei padri (e de-
stinzione tra vita pubblica e vita gli amici dei padri) non possono
privata”, aveva dichiarato al set- ricadere sui figli. Così Barbara re-
timanale. Allora c’erano stati la sta soltanto una diligente studen-
festa di Noemi Letizia e i racconti
di Patrizia D’Addario. Ora si è ag-
giunta anche Ruby. E Barbara rin-
I vizi del premier e la saga di Arcore tessa che al San Raffaele ha con-
seguito una laurea (triennale) sul
pensiero di Amartya Sen.
cara la dose: “Sono vicende che
mi hanno amareggiato”, confes-
sa a Vanity fair. “Penso che quelle
tra eredità, divorzio e Mondadori SEMMAI i problemi sono altri.
Hanno a che fare con l’eredità e il
che mio padre chiama pubblica- collocamento dei figli di Berlu-
mente debolezze abbiano inciso sconi nelle aziende del padre. L’e-
sulla sua vita privata, ma anche redità è stata oggetto di una lunga
sulla vita politica”. E poi ci mette trattativa sotterranea condotta
il carico. Tirando in ballo Mara da Veronica, finché Berlusconi
Carfagna: “Se si sente discrimi- ha intestato ai tre figli della secon-
nata lei, che dai Telegatti è diven- da moglie una delle “Holding Ita-
tata ministro, la cosa assume di- liane” che controllano il suo im-
mensioni ancora più grotte- pero. Così Barbara, Eleonora e
sche”. Poi, elevando il tono: “Ve- Luigi hanno raggiunto la parità
dere certe signorine girare in au- patrimoniale con Marina e Pier
to blu non fa bene all’immagine Barbara Veronica Silvio. Non la pari dignità in azien-
del Paese”. Sì. Mara Carfagna re- da, visto che la Mondadori è già
sta il primo punto di rottura den- Ruby? Amareggiata Sposare Mara? presidiata da Marina e Mediaset
tro la famiglia Berlusconi. Era il da Pier Silvio. I tre figli di Vero-
27 gennaio 2007 quando Silvio da certe condotte Chieda scusa nica sono più giovani, devono
fece complimenti pesanti alla se- farsi le ossa. Ma Barbara scalpita.
rata di gala per la consegna dei
Telegatti (“Se non fossi già spo-
sato, la sposerei subito. Con lei
“È ovvio che non
sono d’accordo
con un certo tipo di
“B erlusconi e il suo
‘sposerei la Carfa-
gna’? Ha leso la mia digni-
Nega, a parole, che ci siano ten-
sioni: “Non siamo mai stati ogget-
to di discussioni legate al patri-
andrei dappertutto...”). Due condotta, ma devo tà. A mio marito e all’uo- monio o a ruoli in azienda”. Ma si
giorni dopo, era piovuta dal cie- credere alla verità di mio mo pubblico chiedo scuse sa che a Barbara, che ama presen-
lo di villa Macherio la prima let- padre”. quindi pubbliche scuse”. tarsi come l’intellettuale della fa-
tera di Veronica: “Interpreto miglia, piacerebbe molto avere
quelle affermazioni come lesive un posto in Mondadori. Lo aveva
della mia dignità. Sono parole La ex miss? Alla festa di Noemi già detto a Vanity nell’agosto
che per l’età, il ruolo politico e 2009: “A oggi non c’è nessuna lot-
sociale, il contesto familiare del- Brutto spettacolo ma non dai figli ta. E, se mio padre è uomo giusto
la persona da cui provengono, ed equo, non ce ne saranno nem-
non possono essere ridotte a
scherzose esternazioni. A mio
marito e all’uomo pubblico chie-
“G rottesco si lagni,
dai Telegatti è di-
ventata ministro. Vedere
“L a festa di Noemi? La
cosa mi ha sorpreso
molto, anche perché non è
meno in futuro”. Sottolineando
la sua “passione per l’editoria”,
aveva ribadito: “Mio padre ha
do quindi pubbliche scuse”. certe signorine girare in mai venuto a nessun diciot- sempre visto in me delle qualità
auto blu non fa bene al tesimo dei suoi figli pur es- che potevano essere adeguate
LE SCUSE non sono mai arriva- Paese”. sendo stato invitato”. per questo settore. Lui ha sempre
te, in compenso sono arrivate le pensato che, quando ne avessi
feste a villa Certosa, le notti ad Ar- avuto le capacità, mi sarei occu-
core, le escort a Palazzo Grazioli, pata di Mondadori”. La sorella-
fino al bunga-bunga. La madre di mo vittime e non complici di que- Ora Barbara, la maggiore dei tre lasciare alla madre tutto il peso di condotta, ma devo anche crede- stra Marina, sempre ben più de-
Barbara ha intanto fatto le sue sta situazione”). E gli intimi rac- figli di Veronica, ha 26 anni, un un rapporto difficile, in bilico tra re alle verità di mio padre”. È cre- cisa nel difendere politicamente
scelte, calibrato le sue mosse, contano la collera di Barbara e marito (Giorgio Valaguzza), due affetti e dignità. Ancor più diffi- sciuta, la bambina che nel 1984 il padre, ha già fatto capire (con
scritto una seconda lettera, quel- l’imbarazzo di sua sorella Eleono- bambini. E ha voglia di dire la sua, cile il rapporto di una figlia: “Cre- ebbe come padrino di battesimo un’intervista al Corriere della Sera)
la dell’adesso basta (“Non posso ra, a pranzo con il padre ad Arco- di mostrarsi al mondo come per- do a mio padre, ma gli scandali Bettino Craxi. Oggi ci tiene a ri- che se lo può scordare. La saga
stare con un uomo che frequenta re, quando hanno visto girare per sona autonoma, che ragiona e amareggiano”, dice Barbara a Va- marcare le sue differenze. Anche politico-imprenditorial-familiare
le minorenni... È una persona che casa un paio di ragazze non me- cerca di percorrere la sua strada, nity fair. “È ovvio che non sono politiche, quando confessa di continua. Il seguito alla prossima
non sta bene... Io e i miei figli sia- glio identificate. professionale e umana. E di non d’accordo con un certo tipo di sentirsi rappresentata da Matteo intervista.

La Prestigiacomo viene via: “Questo Pdl non è il mio”


LITE CON CICCHITTO, MA RESTA NEL GOVERNO. LA CARFAGNA: “NON SONO CAPRICCI”. CASO FINI, LA LEGA INSISTE CON LE DIMISSIONI
di Sara Nicoli Gianfranco Micciché, il “potestà” del stata bocciata e lei, a quel punto, ha La ministra è arrivata a sera, ancora fu- lo pensa solo lei. I militanti Pdl, ieri, si
Sud a cui Stefania è legata da antica e sbattuto la porta: “Cicchitto non ribonda, a Palazzo Chigi: Gianni Letta sono scatenati sui siti della casa bol-
apelli al vento, occhi lucidi, lacri- solida amicizia. “Io però non c’entro aveva chiamato anche Cicchitto per lando la ministra come “isterica, suf-
Cin fretta
me calde sulle guance. Raccoglie
le carte, scappa dall’aula del-
con questa storia”, si è subito eclis-
sato Micchiché temendo inevitabili
ascolta – ha urlato la ministra – il rinvio
era l’unica cosa saggia da fare, ha vo-
luto esporre il governo a questo tipo
mettere pace, ma le posizioni sono ri-
maste distanti. Oggi, durante la con-
fragetta da quattro soldi, mosca coc-
chiera”.
la Camera, attraversa quasi di corsa il accuse di “regia” dell’accaduto, ma di votazione per una prova di for- ferenza stampa di fine anno, probabil-
Transatlantico e si rifugia in sala stam- subito dopo ha aggiunto: “Solo le za…”. Il capogruppo Pdl si è accorto mente Berlusconi si venderà la “pace E GLI ATTACCHI le sono arrivati
pa. “Io – le trema la voce – non mi donne hanno le palle nel Pdl”. Frec- di aver combinato un disastro, ma non fatta”, quando invece non è affatto co- anche dalla Lega. Il Carroccio al com-
riconosco più nel partito, lascio il Pdl ciata per Cicchitto, il vero “colpevo- ha neppure tentato di metterci una sì. Lo ha detto persino Mara Carfagna, pleto – che ieri aveva di nuovo messo
e vado nel Gruppo Misto, ma resto le”. pezza: “Ho ascoltato solo i parlamen- spezzando una lancia, nel silenzio nel mirino Fini chiedendo la discus-
nel governo, resterò se e fino a quan- tari che avevano lavorato al ddl, non tombale del partito, per la collega, ri- sione delle dimissioni del presidente
do lui lo riterrà”. Stefania Prestigiaco- È SUCCESSO tutto mentre era in vo- era venuta nessuna indicazione diver- badendo che “alcune posizioni politi- della Camera – ha detto al Cavaliere
mo, ministra dell’Ambiente, ha appe- tazione in aula il ddl sulla libera im- sa da parte del ministro”. Come a dire: che non solo ‘capricci’ da donne” e che “non se ne può più di ministri che
na consumato uno strappo che se- prenditorialità. In particolare, stava è tempo che la signora capisca che de- che, insomma, la Prestigiacomo fuori fanno un po’ come vogliono” sottoli-
gnerà per sempre la sua carriera po- per andare in votazione un articolo ve solo obbedire; nel Pdl, la “libertà” è sarebbe una perdita per il Pdl: “Il di- neando che ieri “se qualcuno avesse
litica. Da oggi entra a far parte del che esonerava le imprese costituite da solo di facciata. sagio nel partito è molto diffuso”. Ma voluto, poteva far cadere davvero il
gruppo di coloro che si sono ribellati, disoccupati e cassintegrati dagli obbli- Stefania Prestigiacomo, però no, lei di governo”. Un benservito ancora più
che hanno detto no allo strapotere ghi previsti in materia di catasto dei obbedir tacendo non ne vuole sentir forte alla Prestigiacomo? A conti fatti,
non tanto del Capo quanto dei suoi rifiuti. La Prestigiacomo, già la sera parlare. Già la settimana scorsa aveva Stefania Prestigiacomo (FOTO F. BUCCIARELLI) la poltrona vuota dell’Ambiente po-
colonnelli, “che non ascoltano e se- precedente, aveva esposto a Cicchitto scaricato la batteria del cellulare di trebbe essere rimessa in palio a gen-
guono logiche personali – questa la la sua contrarietà alla norma e aveva Berlusconi a Bruxelles minacciando naio tra i voltagabbana che sosterran-
spiegazione della ministra – che pos- chiesto che il ddl ritornasse in com- le dimissioni dopo che la sua decisio- no ancora Silvio. Ieri, infatti, in piena
sono mettere a repentaglio la tenuta missione per maggiori approfondi- ne di votare alcuni emendamenti del- tempesta Prestigiacomo, Calearo e
del governo; l’ordine di scuderia era menti. Cicchitto aveva fatto capire il l’Udc e del Pd sul decreto rifiuti le ave- Scilipoti sono andati da Berlusconi
di evitare qualsiasi possibile scosso- suo placet, ma poi in aula è stato Dario vano fatto guadagnare urla scomposte per avere assicurazioni sul loro pros-
ne”. L’esecutivo, se possibile, traballa Franceschini a chiedere il ritiro del dei pasdaran del Caimano e offese gre- simo ruolo (per il primo sarebbe certa
ancora di più. provvedimento, il capogruppo Pdl ha vi di Giancarlo Lehner (“Quando si fu- l’investitura a viceministro allo Svilup-
Ce l’aveva con Fabrizio Cicchitto la cambiato idea e ha posto la questione ma con il Bocchino, poi sono queste le po economico), ma tutto si giocherà a
bionda ministra, un tempo croce e in votazione; la Prestigiacomo ha vo- conseguenze...”). Silvio era riuscito a metà gennaio. E chissà se la bionda
delizia anche di Fini e fedele sodale di tato contro il suo partito, la richiesta è ricomporre la questione. Stavolta no. Stefania sarà ancora della partita.
Giovedì 23 dicembre 2010 pagina 9

POLITICA

UN’ALTRA PORCATA
A Montecitorio Calderoli scampa alla sfiducia
Astenuto il Terzo polo. Tanti assenti nel Pd
di Stefano Caselli italiano il reato di associazione do l’accaduto un “errore mate- Calderoli si dimentica di ringra-
di carattere militare, in pratica riale”. ziare il Pd per le molte assenze
l leghistissimo Calderoli, la banda armata. A molti non Dunque, secondo l’Idv, Calde- (35) tra i banchi. L’esito non sa-

I mantiene le sue deleghe.


Come previsto, la mozione
di sfiducia contro il mini-
stro della Semplificazione pre-
sentata dall’Italia dei Valori è
era sfuggito che un tale provve-
dimento avrebbe avuto una
certa efficacia nel processo in
corso a Verona contro attivisti e
politici della Lega Nord, accu-
roli avrebbe mentito al Parla-
mento, da qui la mozione di sfi-
ducia. Nel testo della stessa si
ricorda come l’Idv avesse solle-
citato il ministro della Difesa,
rebbe cambiato, ma la non par-
tecipazione al voto di Bersani,
D’Alema, Letta, Fioroni e Me-
landri la dice lunga sul sostegno
che il partito (in particolare l’a-
stata bocciata dalla Camera. sati di aver organizzato, nel Ignazio La Russa, ad apportare rea “centrista”) ha dato alla bat-
Meno prevedibile, per la verità, 1996, una formazione parami- una modifica al decreto, rettifi- taglia. Doppio grazie al relato-
era che il Terzo polo si astenes- litare denominata “Guardia na- ca alla quale si sarebbe opposto re, il franceschiniano Roberto
se e che molti esponenti del Pd zionale padana”, meglio nota per “esplicito diniego” l’ufficio Giachetti che, pur votando se-
disertassero la votazione. come “camicie verdi”. Tra gli legislativo del ministero della condo le indicazioni del parti-
Ma andiamo con ordine: la mo- imputati, fino a qualche mese Semplificazione. to, ha tenuto a manifestare pub-
zione di sfiducia era nata dalla fa, figuravano Bossi, Maroni, Ieri l’epilogo, con la mozione blicamente la sua stima per Cal-
vicenda del decreto legislativo Borghezio, Speroni e Calderoli, di sfiducia bocciata con 293 deroli, definendolo “un galan-
15 marzo 2010 numero 66 nel poi dichiarati “insindacabili” voti contrari e 188 favorevoli. tuomo”. Un grazie ancora più
quale – in mezzo a un altro mi- dal Parlamento. Restavano nel Calderoli ribadisce di non aver grande al terzo polo: l’astensio-
gliaio di vecchie norme – è sta- processo 36 persone, tra cui il “mai mentito al Parlamento” e ne di Udc e Fli (che pure, secon-
to eliminato dall’Ordinamento sindaco di Treviso, Giampaolo continua ad addossare la re- do Leoluca Orlando, aveva con-
Gobbo, ora salvate dal decre- sponsabilità sul comitato diviso le censure) ha affossato
to. scientifico del ministero della sul nascere la sfiducia.
Il ministro è Ma chi ha deciso un provvedi-
mento di tale gravità? Secondo
Difesa, augurandosi che even-
tuali responsabilità “siano va-
La Lega, per ricambiare, si ap-
presta a chiedere un dibattito
accusato molti lo stesso ministro Calde-
roli il quale, chiamato a render-
lutate nelle sedi competenti”.
Quanto alle rettifiche al decre-
parlamentare sul comporta-
mento del presidente della Ca-
di aver mentito ne conto alla Camera il 13 ot-
tobre scorso, ha scaricato la re-
to, il ministro nega che ci fosse
la possibilità di intervenire, ad-
mera. Non una sfiducia forma-
le, ma una discussione sugli at-
sponsabilità sul comitato scien- ducendo una serie di impre- teggiamenti “discutibili” di Fi-
al Parlamento tifico del ministero della Dife- scindibili impedimenti forma- ni che lederebbero “la dignità
sa. Peccato che il presidente di li. Intanto il processo alle cami- del Parlamento” prefigurando
per una legge tale comitato abbia poi smenti- cie verdi è morto e sepolto, ma un ruolo “incompatibile con
to il ministro, comunicando di Calderoli è sprezzante: “Se un ordinato svolgimento del-
che salva le non aver mai inserito il reato di avessi voluto intervenire per l’attività parlamentare”. In al-
costituzione di banda militare bloccare quel processo lo tre parole una richiesta di di-
“Camicie Verdi” tra quelli da abrogare, definen- avrei fatto prima”. missioni.

IL DOPO SCILIPOTI

DE MAGISTRIS, ALFANO E CAVALLI: “QUESTIONE MORALE NELL’IDV”


di Eduardo Di Blasi zie all’Idv, ha salutato tutti con un mi-
sero pretesto ed è tornato con le orec-
itano Enrico Berlinguer ma parla- chie basse al Pd. Ma chi ha portato
Ctengono
no all’Italia dei Valori, perchè ri-
che una “questione mora-
questi personaggi in questo parti-
to?”.
le”, quella che lo storico segretario
icona del Pci sollevò nei confronti CHIEDONO ad Antonio Di Pietro
della deriva dei partiti di governo, sia una “brusca virata”. E la motivano con
all’interno del proprio schieramen- la necessità di levare terra da sotto ai
to. Luigi De Magistris, Sonia Alfano e piedi a chi, all’interno del partito,
Giulio Cavalli, i primi due europarla- “spera che l’Idv torni un partito del 4%
mentari, il terzo consigliere regionale per poterlo amministrare come me-
in Lombardia, hanno scelto il web per glio crede. Seggi garantiti, candidatu- Da sinistra verso destra, i due europarlamentari dell’Idv (Alde) Sonia Alfano e Luigi De Magistris e il consigliere della Lombardia, Giulio Cavalli (
“prendere posizione”, per chiedere re al sicuro, contestazioni zero”.
che “il presidente Antonio Di Pietro” Parlano di territorio, di “signori delle frutto di una ingiustificabile mancan-
reagisca “duramente e con fermezza
alla deriva verso cui questo partito sta
tessere”, di “macroscopiche irregola-
rità nella consultazione degli iscritti”.
za di conoscenza della reale natura e
della qualità di questo partito, dei di- BOSS AL NORD Latitante
andando per colpa di alcuni”. Sanno di compiere un’operazione po- rigenti e dei quadri locali, oppure è il
Premettono subito, prevedendo la
tempesta: “Non abbiamo voluto
litica delicata. E non nascondono il
problema: “La maggior parte della ‘di-
primo passo di chi immagina il pro-
prio futuro politico al di fuori di Italia
a Genova, amico di politici
sfruttare l’onda delle ultime polemi- rigenza’ dirà che con queste nostre pa- dei Valori. Se così fosse, Alfano e De o hanno arrestato al mercato, correnti. Secondo gli inquirenti,
che per dire la nostra, per non offrire
il fianco a strumentalizzazioni che
role danneggiamo il partito, altri che
danneggiamo il presidente Di Pietro,
Magistris, tradirebbero il mandato de-
gli elettori non molto diversamente da
Lne mentre stava comprando la car-
in mezzo alla gente. Eppure
Garcea farebbe parte della cerchia
di conoscenze di Mimmo Gange-
avrebbero danneggiato l’Idv”, ma altri ancora che siamo parte di un pro- Razzi e Scilipoti. Anche perché, in due Onofrio Garcea era latitante dal lu- mi e Domenico Belcastro, presun-
poi, partendo dalle ineludibili notizie getto eversivo che vuole appropriarsi anni di militanza in Idv, non vi è mai glio scorso, quando la maxi ope- ti affiliati delle cosche di Siderno
di cronaca, stilano una lista di que- dell’Idv. Noi crediamo che questo in- stata, sottolineiamo mai, riunione razione contro la ‘ndrangheta al (Oppedisano) e Rosario (Com-
stioni aperte che dipingono il partito vece sia un estremo atto di amore per pubblica, esecutivo nazionale o altra Nord portò all’arresto di 300 per- misso) già arrestati a Genova.
del gabbiano come un vecchio arne- tutti gli iscritti, i militanti e i simpatiz- sede istituzionale, in cui Alfano e De sone. Garcea, originario di Vibo Ma Garcea è noto anche per le foto
se da Prima Repubblica. zanti dell’Italia dei Valori”. Magistris abbiano avanzato anche una Valentia, non era in Canada come che lo hanno ritratto con Cinzia
“Sono solo la punta di un iceberg che La “lettera” di intenti, ha un solo de- sola critica verso un solo aderente o pensavano i magistrati. Era sem- Damonte, candidata alle ultime
pian piano emerge nella realtà di que- stinatario, ma coinvolge l’intero grup- dirigente dell’IdV. Ferisce, in partico- plicemente a Pegli, un quartiere elezioni regionali nelle liste dell’I-
sto partito. Come dimenticare lo po dirigente dell’Idv. Tanto che la ri- lare, il fatto che un’accusa così grave del Ponente cittadino. Tranquillo, talia dei valori in sostegno di Clau-
scandaloso caso Porfidia, inquisito sposta più dura arriva da una nota con- abbiano ritenuto di porla sui media e perfino troppo: in macelleria si è dio Burlando. L’associazione Casa
per fatti di camorra e ancora difeso da giunta dei capigruppo di Camera e Se- non nel prossimo esecutivo naziona- trovato davanti un carabiniere della Legalità fotografò Damonte
qualche deputato dell’Idv che parla nato (Massimo Donadi e Felice Belisa- le, fissato a metà gennaio. In questo che lo ha riconosciuto. Il super-ri- mentre partecipava a una cena
di sacrificio a causa di ‘fatti privati’. E rio) e dal portavoce del partito Leolu- modo si comporta chi un partito lo cercato non ha opposto resisten- della comunità calabrese con Gar-
poi il fumoso Pino Arlacchi, che dopo ca Orlando. L’Idv, scrivono “è un par- vuole danneggiare e non migliorare”. za. Solo una frase: “Speravo di pas- cea che distribuiva santini eletto-
essere stato eletto con l’Idv e solo gra- tito giovane che, a differenza di tutti La risposta del leader dell’Idv, ha toni sare le feste in famiglia”. rali. “Non sapevo chi fosse quel-
gli altri, non ha ereditato la propria più amicali, con una frecciata finale: Un successo per gli investigatori, l’uomo”, giurò Damonte. All’epo-
classe dirigente da precedenti forma- “Carissimi Luigi, Sonia e Giulio, il par- anche se colpisce che Garcea gi- ca Garcea era imputato in un pro-
Di Pietro: “Voglio zioni politiche, ma sta costruendo a fa-
tica, e con qualche inevitabile passo
tito che oggi accusate di avere in seno
una questione morale da risolvere, è lo
rasse indisturbato per la città dove
è noto. L’ennesima prova, se le ac-
cesso rinviato ormai da anni per
un presunto traffico di droga. In
credere lo facciate falso, una propria classe dirigente nata
dalla militanza, dall’impegno, dalla
stesso partito con il quale siete stati
eletti e in cui siete stati candidati pro-
cuse fossero confermate, che a
Genova ha messo radici l’usura:
passato era stato assolto con for-
mula piena dall'inchiesta sui vi-
per il bene del passione e anche da precedenti espe-
rienze politiche, valutate con molta at-
prio in virtù di quello spirito di rinno-
vamento della politica che l’Italia dei
Garcea, secondo gli investigatori,
prestava denaro ai commercianti
deo poker gestiti dalle cosche ca-
labresi. Risalgono a molto tempo
tenzione. Per questo, parlare di una Valori intende portare avanti. Mi au- locali con interessi del 240 per prima le condanne in giudicato
partito”. Donadi, questione morale all’interno dell’Idv, guro che dopo questa lettera possiate cento. A novembre il Ros indagan- per droga. Di Garcea parlano le re-
come fanno oggi Sonia Alfano e Luigi anche voi impegnarvi, nel partito e do su Garcea aveva già messo i si- lazioni della Finanza nel filone sul
Belisario e Orlando: De Magistris, è qualcosa di così offen- per il partito, con la stessa determina- gilli a tre finanziarie sparse per la voto di scambio dell’inchiesta
sivo e abissalmente distante dalla real- zione e umiltà con cui migliaia di mi- Liguria, sequestrandogli auto (tra Mensopoli.
“Attacco violento tà del partito che può avere solo due litanti si stanno adoperando. E, soprat- cui una Maserati), un bar e conti Ferruccio Sansa
spiegazioni. Un attacco così violento tutto, voglio credere che tutto questo
Volete andar via?” ed incomprensibile può essere solo il lo facciate per il bene del partito”.
pagina 10 Giovedì 23 dicembre 2010

ECONOMIA

MILLEPROROGHE,
del Fus, fondo unico per lo spet-
tacolo, è saltato.
Altro duro match quello ingag-
giato dal titolare dell’economia
con Stefania Prestigiacomo, de-
cisissima a far rispettare lo stop

B. LO USA PER
all’utilizzo delle borse di pla-
stica dal 1 gennaio 2011. La di-
scussione serrata ha guastato la
mattinata, culminata nell’an-
nuncio di voler lasciare il Pdl.
Contenta invece Giorgia Melo-

I REGALI DI NATALE
ni per la decisione presa dal col-
lega Maroni di consentire il wi-fi
nei luoghi pubblici, ma sempre
col vincolo di rilascio di licenza
per il gestore. Tutti d’accordo
nel sospendere le tasse agli al-
luvionati del Veneto fino al 30
Dallo Stelvio a Renzi, il governo La prima pagina del Fatto Quotidiano del 7 dicembre 2010.
Nel Milleproroghe il presidente Berlusconi mantiene la promessa
giugno 2011 e niente agevola-
zioni per gli aquilani, che dal
che aveva fatto ai senatori altoatesini della Svp prossimo mese dovranno rico-
le prova tutte per ripagare gli amici in cambio dell’astensione sul voto di fiducia del 14 dicembre minciare a pagare. Posticipati
anche i termini per l’autode-
nuncia delle case fantasma (a
di Chiara Paolin Detto, firmato. ca. Magia di Natale? Margherita fine febbraio), l’attività entra
Secondo punto d’onore, il rein- Miotto, capogruppo Pd nella Tagli all’editoria e polemiche sul moenia per i medici e gli eco-
l decreto Milleproroghe tegro del 5 per mille. Da set- bonus per i trasportatori men-

I
Commissione Affari sociali,
approvato ieri dal Consi- timane il ministro Tremonti protesta: “Il gioco delle tre carte 5 x mille: non saranno più i cittadini tre resta il no agli aiuti per i di-
glio dei ministri ha sancito giurava che avrebbe fatto mira- stavolta non riuscirà a Tremon- stributori di benzina con rela-
le ultime volontà 2010 del coli pur di riportare a quota ti. Il governo non può decidere a decidere dove vanno i soldi tivo annuncio sciopero. Riman-
governo Berlusconi. Premiata 400 milioni la cifra 2011, ma il in nessun modo l’uso che le as- dati ancora gli studi di settore e
innanzitutto la fedeltà dei due prodigio gli è riuscito solo in sociazioni di volontariato faran- il sistema delle riscossioni diret-
deputati del Südtiroler Vol- parte visto che i 300 milioni, no delle risorse che i cittadini a farne di certo le spese stati i Roba manifestamente pericolo- te degli enti locali mentre Roma
kspartei che s’erano astenuti necessari a integrare i 100 già vogliono dare al non profit”. In fondi per l’editoria (50 milioni, sa, e quindi stralciata. Ma il mi- Capitale dovrà stringere la cin-
sulla sfiducia alla Camera: con- stanziati tramite legge di stabi- effetti la questione è tecnica- con severe proteste Fieg) e nistro Bondi ieri ha avuto un al- ghia: lo stipendio del commissa-
tro tutti i pareri delle associa- lità, saranno in realtà 200. mente controversa: come dirot- quelli per le emittenti locali tro spauracchio. 170 mila euro rio straordinario per il rientro
zioni ambientaliste, è stata ac- tare le cifre assegnate tramite di- (45 milioni, lamenta Fnsi). Soldi arrivano anche al comune di Ge- del deficit arriverà dal risparmio
colta la richiesta di smembrare ALTRI 100 verranno destina- chiarazione dei redditi seguen- e agevolazioni superfast invece monio, la città di Umberto sui compensi dei dipendenti.
la gestione unitaria del Parco ti alla ricerca e alla cura della Sla, do i desiderata ministeriali? Se erano previste per Pompei: Bossi. Escluso ma non deluso il sinda-
dello Stelvio per attribuirla al- malattia gravemente invalidan- volessi finanziare Emergency, 50mila euro per il 2010 e di co di Firenze Matteo Renzi,
le singole amministrazioni lo- te per cui le associazioni di ma- perché magari sono un pacifista 900mila annui dal 2011 per pro- NELLA BOZZA iniziale era che ha avuto ampie rassicura-
cali, assai interessate a seguire lati avevano chiesto attenzione e non gradisco che il Millepro- cedure straordinarie di recluta- previsto il contributo di un euro zioni sulla legge speciale da lui
in proprio il business (specie e finanziamenti protestando a roghe abbia tra l’altro deciso di mento, dinamiche semplificate da caricare su ogni biglietto del proposta, una tassa da far paga-
quella di Bolzano). “Non ci han- lungo davanti Montecitorio. Ed riconfermare i 750 milioni di eu- per l’affidamento dei lavori, cinema, un obolo per finanzia- re ai turisti: “Dopo l’incontro ad
no detto se votate la fiducia vi ecco qua la soluzione: il 5 per ro destinati alle nostre ‘missio- classificazione speciale per gli re gli incentivi fiscali delle im- Arcore, Tremonti mi ha spiega-
daremo questo o quell’altro, mille avrà alla fine 300 milioni in ni di pace’, perché i miei soldi immobili fuori dall’area archeo- prese cinematografiche (con- to che con il Milleproroghe è
ma è vero che su due o tre cose tutto (anziché i 400 previsti, co- dovrebbero invece andare alla – logica da costruire in deroga fermati fino a giugno). Reazioni difficile, non importa, basta che
ci sono state trattative con Tre- me negli ultimi anni, cifra che pur nobilissima – causa Sla? agli strumenti urbanistici non- subito violente del settore, poi arrivi presto questa norma” ha
monti e Calderoli” aveva am- corrisponde alle reali donazioni Mentre monta la polemica, e la ché potenti semplificazioni per la smentita ufficiale ha rassere- detto Renzi. Il mille e una pro-
messo la settimana scorsa il lea- degli italiani), mentre per la Sla sensazione che la questione 5 gli obblighi di imparzialità e tra- nato gli animi, tranne quella de- roga è già realtà per chi ha fe-
der della Svp, Luis Durnwalder. ce ne saranno 100 nuovi di zec- per mille sia diventata uno spot, sparenza su eventuali sponsor. gli artisti: il ventilato reintegro de.

Moody’s sotto inchiesta per aggiotaggio


L’ANALISTA ROSS ABERCROMBY AL CENTRO DELL’INCHIESTA DELLA PROCURA DI TRANI
cio di Moody's, secondo cui l'Italia "è un altro revolving, ha indagato Silvio Berlusconi per le è in grado di alterare il mercato. Ed è proprio
di quei paesi dove il sistema bancario è stato pressioni sull'Agcom e sulla Rai. Ruggiero, questa la tesi dell'accusa: Abercromby il 6
sino a ora relativamente robusto", ma dove vi é con la Guardia di Finanza, sta accertando se, maggio – a mercato aperto – diffondeva "no-
comunque un rischio di contagio "qualora le in questa occasione, si sia verificata una "ma- tizie false, anche in parte", sulla tenuta del si-
pressioni dei mercati sui rating sovrani doves- nipolazione del mercato". stema economico e bancario italiano.
sero aumentare". Valutazioni che circolavano Abercromby è infatti indagato in concorso E proprio questo potrebbe aver creato una "al-
Moody’s al centro dell’inchiesta della procura di Trani (FOTO ANSA) a mercato aperto e che – secondo l'accusa – con persone in via di identificazione. E per terazione" del prezzo degli "strumenti finan-
erano "false almeno in parte". Il potenziale capirlo bisogna comprendere in cosa consista ziari".
di Antonio Massari contagio segnalato da Moody's – lo conferma- l'attività di rating: Moody's – come la Fitch e la La stranezza, infine, è che nelle stesse ore altre
no le cronache finanziarie di quel giorno – in- S&P - formula dei giudizi sulla qualità dei titoli agenzie di rating non concordavano con
a maggiore agenzia di rating mondiale è nel fluenzò pesantemente i mercati, con molti ti- obbligazionari che vengono quotidianamen- quanto dichiarato da Moody's che, in serata,
Lmanipolazione
mirino della procura di Trani: “concorso in
del mercato”, è l'accusa for-
toli crollati, a piazza Affari, nella parte finale
della seduta.
te scambiati nelle Borse di tutto il mondo.
Giudicano e forniscono informazioni anche
dovette procedere persino a una paziale ret-
tifica. La procura ora vuol comprendere se si
mulata dal pm Michele Ruggiero nei confronti In realtà Moody's rettificò parzialmente e altre sulla solidità finanziaria di un paese, dandole trattò di un semplice errore oppure no.
di Ross Abercromby, dirigente di Moody’s do- agenzie – come Fitch e Standard & Poor – spe- un voto, chiamato in inglese ra-
ve è uno dei senior analyst, cioè analisti esperti. cificarono di non nutrire dubbi sulla resa del ting ed espresso con lettere.
L'inchiesta – iniziata in seguito a un esposto
presentato proprio a Trani – si basa sulle di-
rating italiano. Nessun declassamento, quin-
di, sembrò profilarsi all'orizzonte, ma i titoli
In questo modo Moody's emet-
te una sorta di "certificazione"
Il pm: “Diffusero notizie
chiarazioni rilasciate sull'Italia da Moody's, il 6
maggio di quest'anno, mentre infuriava la cri-
nel frattempo erano già crollati. Ed è su questo
che indaga il pm Ruggiero della procura di
che consente agli investitori
un monitoraggio costante e
false che influenzarono
si in Grecia. Trani, lo stesso sostituto procuratore che, in- globale dell'intero mercato dei
Il Sole 24 Ore quel giorno riprendeva il dispac- vestigando sul mercato delle carte di credito titoli. Una notizia falsa, quindi, pesantemente il mercato”
Giovedì 23 dicembre 2010 pagina 11

ECONOMIA

IL BULLDOZER DI MARCHIONNE
SI PREPARA A SPIANARE MIRAFIORI
Oggi la firma: Cisl e Uil pronte al sì, la Fiom resta tagliata fuori
di Salvatore Cannavò chionne: la newco sarà fuori da rotta il 3 dicembre, la modifica alla prima assenza oppure alla be di una soluzione addirittura copia" di Pomigliano.
Confindustria anche se per una più importante è che i lavoratori terza o alla quarta. Sui turni, la peggiorativa rispetto a quella di La Fim-Cisl, invece, punta su due
invito di Marchionne a fase transitoria. A garantire i sin- di Mirafiori saranno tutti riassun- Fiat propone tre moduli diversi, Pomigliano e la vittoria di Mar- cose: che la trattativa generale

L’ chiudere entro Natale la


vertenza Mirafiori sem-
bra aver avuto effetto. A
giudicare dalle dichiarazioni di
ieri e dalla lettera che Fim e
dacati resta il contestuale tavolo
di negoziato per modificare il
contratto nazionale dei metal-
meccanici, inserendo delle
“norme specifiche per l'auto”.
ti dalla nuova società e Fim e
Uilm si sono dette d'accordo nel-
l'accettare la “clausola di re-
sponsabilità” per cui ogni lavo-
ratore, firmando il contratto, si
secondo le esigenze produttive:
18 turni (sei giorni lavoratori) 15
turni (cinque giorni, fino al ve-
nerdì) ma anche i 12 turni (quat-
tro giornate lavorative di 10
chionne quasi assoluta.

Vincitori
e vinti
per le nuove norme dell'auto si
concluda prima che la newco to-
rinese entri in azione, nel 2012,
e quindi che la separazione da
Confindustria si dia, nei fatti, so-
Uilm hanno inviato al Lingotto impegna a rispettarlo salvo subi- ore). Nei primi due casi la pro- lo per Pomigliano che inizierà
dicendosi pronti a chiudere la I contenuti re sanzioni disciplinari. Per la posta dell'azienda è di fissare la L’ACCORDO andrebbe poi l'operatività nel 2011. Poi, il sin-
trattativa, oggi l'accordo sarà si- dell'accordo. Fiom è questa la vera limitazione pausa mensa in fondo alla gior- confermato dal referendum che dacato di Bonanni pensa di po-
glato. La Fiat ha convocato i sin- del diritto di sciopero. nata mentre per l'ultimo modu- ormai chiedono tutti, a partire ter gestire l'offensiva di Mar-
dacati per le 11 presso l'Unione Sulla questione delle malattie, e lo resterebbe all'interno della dall'amministratore delegato chionne, che ha irritato non po-
industriali, per un appunta- A QUEL PUNTO, quando il quindi dell'assenteismo, si do- giornata lavorativa. Anche le del Lingotto che lo ha lanciato co il mediatico segretario Cisl
mento che dovrebbe mettere contratto sarà modificato la ne- vrebbe definire una Commissio- pause sarebbero differenziate: con un ricatto esplicito: “Se il con un'intesa costante con Mar-
sotto l'albero dei lavoratori to- wco di Mirafiori e quella di Pomi- ne di controllo che monitorerà di 40 minuti nel caso di giornata 51% dovesse dire no, l'investi- cegaglia. Ma il vero obiettivo è
rinesi una nuova formula con- gliano rientrerebbero in Feder- la situazione per sei mesi con l'o- lavorativa di 10 ore, che scende- mento non si farebbe”. Stavolta, rassicurare i lavoratori. “Se chiu-
trattuale e quel miliardo di euro meccanica (l’organizzazione di biettivo di tenere l'assenteismo rebbero a 30 minuti negli altri ca- a differenza di Pomigliano, la Fiat diamo entro Natale”, dice Giu-
di investimenti che Marchion- settore di Confindustria). Ma il sotto il 3 per cento. In caso con- si. Inflessibile la Fiat sulla richie- si accontenta di un 51% a suo fa- seppe Farina, segretario genera-
ne ha promesso. Anche per condizionale è d'obbligo: il Lin- trario, scatterà la sanzione che sta di avere fino a 120 ore di vore. L'impostazione sembra le della Fim, “facciamo un bel
questo, secondo alcune note di gotto non gradisce quella solu- Fiat richiede, il non pagamento straordinari, invece delle 40 in- comunque mirata a escludere la servizio a quei lavoratori che
agenzia, a premere per la firma zione, preferendo un bel con- della quota di pertinenza dell'a- dicate nel Contratto nazionale. Fiom dalla firma, con le conse- avranno una prospettiva certa e
immediata sarebbe la stessa tratto separato per l'auto. zienda; da discutere ancora se Se questo schema venisse ap- guenze che ne derivano. Se la che vedranno arrivare a Torino
presidente di Confindustria, Sullas base della trattativa inter- questa sanzione debba scattare provato per la Fiom si trattereb- Fiom non sottoscrive l'accordo, una produzione di alta qualità”.
Emma Marcegaglia. All'incon- non essendo la newco iscritta a La Fiom, dal canto suo, ha raccol-
tro ci sarà anche la Fiom-Cgil, Sotto, un’immagine della fabbrica di Mirafiori. Sopra, l’ad Fiat Sergio Marchionne (FOTO OLYCOM) Federmeccanica, non si potrà to le adesione di oltre la metà dei
banché sia quasi certo che alla chiedere l'applicazione del con- lavoratori contro l'intesa. Alla fi-
fine non firmerà l'accordo. tratto nazionale, e la stessa Fiom ne i conti si faranno nel referen-
non avrebbe garantiti i suoi dirit- dum che, ancora una volta, si an-
Nasce ti sindacali a cominciare dalla nuncia drammatico. Non a caso
la newco nomina dei delegati e dalle trat- Giorgio Cremaschi, uno dei lea-
tenute sindacali in busta paga. der dell'opposizione in Cgil, lo
Maurizio Landini, segretario dei giudica illegittimo in quanto
LA RIPRESAdel dialogo, dopo metalmeccanici Cgil, ha chiesto non è possibile votare “la seces-
l'interruzione avvenuta lo scor- di fare una “trattativa vera” e co- sione dal contratto nazionale
so 3 dicembre, sarà quella voluta munque non firmerà una "foto- azienda per azienda”.
dalla Fiat stessa e ha come punto
nevralgico la definizione della
nuova società per Mirafiori, la
newco (come si dice in gergo, dal-
l’inglese new company) frutto del- “DAI MORATTI
l’alleanza tra Fiat e Chrysler. Il ta-
volo era saltato venti giorni fa
per la richiesta di Marchionne di
minaccia grave”
avere la nuova società fuori da tupore e incredulità ha suscitato il comunicato che l’Ansa ha
Confindustria, cioè più libera
nella gestione degli stabilimenti.
Srattidiffuso il 13 dicembre con il quale Gian Marco e Massimo Mo-
hanno dichiarato che intendono agire non solo nei confronti
Su questo punto anche Fim e dell’autore e dell’editore del libro “Nel paese dei Moratti” di Gior-
Uilm si erano impuntate, ed era gio Meletti, pubblicato da Chiarettere, “stante i contenuti non ve-
partito un giro di colloqui che ha ritieri del medesimo libro”, ma anche nei confronti dei “mass-me-
visto il punto culminante nell'in- dia che in qualsiasi forma e sede, allo stesso abbiano dato o diano
contro newyorchese tra Mar- spazio e risalto”. La minaccia di far processare chi parlerà del libro,
chionne e la Marcegaglia. favorendone la diffusione, è inusuale e grave poiché penalizza
Alla fine si farà come dice Mar- l’attività imprenditoriale dell’editore e la libera circolazione delle
informazioni su una vicenda della quale si è parlato davvero trop-
po poco. Anche la Fnsi, la Federazione della stampa, ha criticato le

Telecom, soci minori contro Tronchetti parole e l’iniziativa dei Moratti (“Fnsi e Asr non possono che ri-
badire che il diritto di cronaca e quello dei cittadini a essere cor-
rettamente informati sono le basi stesse di una società demo-
cratica”), che hanno replicato in una lettera recapitata al Fatto,
OBIETTIVO: ARRIVARE AL 5 PER CENTO DEI VOTI PER PROMUOVERE L’AZIONE DI RESPONSABILITÀ riformulando la loro posizione. Tutto ciò si aggiunge alle pressioni
esercitate sugli stessi operai e sul sindaco in occasione del dibattito
di Vittorio Malagutti in forze molti investitori internazionali: fondi settimane se i negoziati appro- pubblico organizzato a Sarroch per presentare il volume. Forse un
Milano pensione, fondi d’investimento, grandi com- deranno a qualcosa di concre- giudice potrebbe essere chiamato a decidere sulla legittimità di
pagnie d’assicurazione. Poi ci sono i fondi to. queste iniziative. Il libro è stato pubblicato con lo scopo di far
arco Tronchetti Provera ha vinto il primo italiani. E anche l’associazione dei piccoli Nel frattempo non va sotto- conoscere quella vicenda e porre domande su come siano andate
M set. Il 16 dicembre scorso il consiglio di
amministrazione di Telecom ha deciso di non
azionisti (che può contare di uno 0,5 per
cento circa). La settimana scorsa l’unico con-
valutato neppure il ruolo del
collegio sindacale, a cui di re-
le cose quel tragico giorno del 2009, quando morirono tre operai
della Saras. I massimi responsabili della raffineria, nel totale si-
prendere neppure in considerazione l’ipo- sigliere di Telecom a dissociarsi dalla scelta cente ha fatto appello l’associa- lenzio dei mass media, hanno ricevuto una richiesta di rinvio a
tesi di promuovere un’azione di responsa- dei suoi colleghi di deporre le armi è stato zione dei piccoli azionisti (Asa- giudizio per omicidio colposo plurimo (l’udienza preliminare è fis-
bilità contro l’ex presidente del gruppo. Ma Luigi Zingales, eletto nel board proprio in ti) per chè intervengano per sata per il prossimo 17 febbraio) per i fatti ricostruiti da Meletti.
la partita non si è ancora chiusa e non è detto rappresentanza dei fondi. promuovere azioni legali di ri- Chiarelettere e l’autore continueranno a difendere la scelta di trat-
che Tronchetti non venga presto chiamato a Sulla carta non sembra impossibile rag- sarcimento nei confronti della tare un problema così importante e difficile proprio per onorare la
rispondere in tribunale dei danni provocati a giungere l’obiettivo del 5 per cento, anche se passata gestione. La legge attri- memoria dei tre operai morti, per tenere desta l’attenzione sul
Telecom da una serie di controverse vicende il tempo a disposizione, in realtà, non è mol- buisce ampi poteri di controllo tema della sicurezza sul lavoro, e per difendere il diritto di in-
che hanno segnato gli anni della sua gestione, to. La scadenza è fissata nell’autunno 2011. e di intervento ai sindaci, che formazione, nonostante tutto. Basta Sarroch, basta Thyssen.
dal 2001 al 2006. Come, per esempio, la ven- L’azione di responsabilità infatti si prescrive dalla settimana scorsa dispon- Lorenzo Fazio, Chiarelettere
dita di milioni e milioni di schede sim false, la 5 anni dopo le dimissioni dal consiglio del- gono anche della voluminosa
gigantesca frode fiscale di Telecom Sparkle, i l’amministratore sotto accusa e Tronchetti ha relazione redatta dai consulenti
dossieraggi della security guidata da Giuliano lasciato la società nel settembre 2006. I con- della Deloitte sulle vicende con-
Tavaroli. Le possibilità di ottenere un risar- tatti tra i soci per costituire un fronte unico troverse della gestione Tron-
cimento da Tronchetti sono ridottissime, ha sarebbero già partiti, si vedrà nelle prossime chetti. cinque che compongono il collegio erano
concluso in sostanza un pa- L’esame di questa relazione potrebbe far infatti in carica anche ai tempi di Tronchetti.
rere legale richiesto dal grup- cambiare idea ai componenti dell’organo di Salvatore Spiniello, Ferdinando Superti Furga
po ora guidato da Franco Ber-
nabè. Molti azionisti di Tele-
L’apoteosi controllo. I quali, chiamati in causa anche in
passato dai piccoli azionisti, fin qui non si
e lo stesso presidente Bignami erano stati
incaricati di sorvegliare anche la gestione del-
com, però, la pensano diver-
samente. E in questi giorni
del conflitto sono mossi. “Non c’è allo stato alcun ele-
mento legale per avviare un’azione di respon-
la Telecom targata Pirelli. E quindi, adesso,
sarebbero chiamati a denunciare eventuali
stanno cercando di organiz-
zarsi. Obiettivo: riunire le for-
d’interessi: sabilità”, ha tagliato corto il presidente del
collegio sindacale Enrico Bignami all’ultima
fatti censurabili che si sarebbero verificati
negli anni scorsi, quando proprio loro face-
ze per raggiungere la soglia assemblea dei soci di Telecom, in aprile. Ag- vano parte dell’organo di controllo.
del 5 per cento del capitale almeno 3 sindaci giungendo che “se non succederà nulla sarà Tirando le somme la situazione è la seguen-
prevista dalla legge per pro- solo perchè non c’è nulla”. Parole che non te. Il consiglio è zeppo di amministratori in
muovere l’azione di responsa- su 5 c’erano suonano esattamente come una dichiarazio- qualche modo amici, legati o riconoscenti a
bilità contro gli amministrato- ne di guerra. Tronchetti. E il collegio sindacale per tre
ri. anche nella Certo è difficile non notare che una parte quinti è composto da professionisti in carica
Tra i soci del gruppo tele- dei sindaci si trova in una posizione piuttosto anche nella vecchia gestione. Siamo all’apo-
fonico, infatti, sono presenti vecchia gestione imbarazzante. Almeno tre componenti sui teosi del conflitto d’interessi.
Giovedì 23 dicembre 2010 pagina 13

DAL MONDO

LO STRAPOTERE DI M.
FA LITIGARE
IL GOVERNO INGLESE
Il magnate dei media Murdoch
e il conflitto con il ministro Cable Il premier britannico Cameron (a destra) con Clegg e, nel riquadro, Cable. Sotto, Murdoch (FOTO XXXXXX)

di Andrea Valdambrini menicale del Sun) come respon- liticizzare la battaglia, ma si tratta sottosegretario ai Trasporti Nor- mente inaccettabili e inappro- sto un LibDem “di destra” come
Londra sabile dell’informazione da par- di una cosa enorme. Ho cercato man Baker: “Lo stop a Murdoch priate”, rendendo palpabile David Laws. Si tratterebbe di un
te del primo ministro, quanto di bloccare (la sua scalata, ndr), e non sarebbe stato possibile sotto l’imbarazzo a Downing Street. rientro per lui. Laws si è dimesso
l “caso Murdoch” scuote il dall’appoggio alla politica con- adesso tutto il suo impero è sotto i conservatori, che avrebbero

I
Quasi inevitabile anche il pas- dal governo Cameron a giugno,
governo britannico. Vince servatrice arrivata in periodo attacco. Sono cose che possia- giusto detto: dato che ci sei, Mur- saggio delle competenze sul ca- dopo una campagna di stampa –
Cable, ministro del Com- preelettorale attraverso un in- mo fare molto meglio stando al doch, che quota vuoi?”. so Murdoch al ministero della ancora una volta partita dal Tele-
mercio e numero due, dopo tervento esplicito di James Mur- governo, piuttosto che quando Cultura, guidato dal conservato- graph – che lo ha accusato di falsi
Nick Clegg, della delegazione li- doch, direttore generale del eravamo all’opposizione”. A INEVITABILE LA PRESA di re Jeremy Hunt. Vince Cable ri- rimborsi. Difficile pensare che
beral-democratica nel governo gruppo editoriale. conferma dell’ostilità verso Ne- distanza del leader del partito mane al suo posto, ma ci si chie- d’ora in poi la guerra al signore
Cameron, è nel fuoco delle po- ws Corp si è affiancata la dichia- Nick Clegg. David Cameron ha de per quando ancora. Qualcu- dei media la faranno i suoi amici
lemiche per aver “dichiarato SINGOLARE IL MODO in razione di un collega di partito, il definito le parole di Cable “total- no già vedrebbe bene al suo po- conservatori.
guerra” all’impero mediatico cui le parole di Cable sono state
del magnate australiano. rese note. Il Daily Telegraph, quo-
Proprio a Cable era assegnata la
competenza di decidere sulla le-
tidiano di orientamento conser-
vatore, ma non amico di Murdo-
Il vice dei Bioritmi familiari
gittimità del tentativo di acqui-
sire la maggioranza di BSkyB da
ch, aveva pubblicato lunedì l’au-
dio di un incontro tra una sua re-
LibDem si è Quando Silvio sonnecchia,
parte di News Corporation. La porter e il ministro del Commer- detto “pronto a
società presieduta da Rupert e
da suo figlio James, già controlla
cio. Le prime dichiarazioni
emerse non erano certo tran-
si sveglia la figlia Barbara
due importanti quotidiani co- quillizzanti per Cameron, dato tutto” per non
me The Times e il tabloid The Sun, che il liberal-democratico faceva C’È SEMPRE UN BERLUSCONI nei titoli della amarezza”). El Pais, invece, cita sì la difesa del
in un Paese dove le posizioni do- esplicito riferimento alla possi- far acquisire stampa estera. Quando, raramente, non è padre, ma punta sull’attacco di Barbara a Mara
minanti in un settore sensibile bilità non solo di dimettersi, ma Silvio, ecco saltare fuori Paolo, il fratello, Carfagna, passata direttamente – dice – dai
come quello dei media, sono perfino a quello di sciogliere l’al- la tv BSkyB magari con un rinvio a giudizio, com’è Telegatti al ministero delle Pari opportunità e
una delle principali preoccupa- leanza di governo, se ci fosse sta- accaduto di recente. O, più spesso, Veronica, la che, senza vergogna, poi si lagna e accusa il
zioni tanto dell’opinione pub- ta in futuro un’accentuazione all’australiano moglie, che però figura come Lario e non vale premier di machismo: “Vedere certe signorine
blica che della politica. I Lib- delle politiche conservatrici. (più) un Berlusconi; oppure un figlio o una girare in auto blu non fa bene all'immagine del
Dem, e personalmente lo stesso Tuttavia la bomba del “caso Mur- figlia. Questa volta, l’intervista di Barbara a Paese, perché davvero si fatica a coglierne i
Cable, hanno sempre fatto della doch” era misteriosamente spa- Vanity Fair solleva onde in Gran Bretagna e in meriti” (però, il primo a coglierli è stato il
libertà di informazione uno dei rita dall’scoop del Telegraph. E se Spagna. Il Guardian, il Telegraph e persino il più padre, che l’ha messa in lista e nel governo). La
loro cavalli di battaglia, entran- ne sarebbe forse persa traccia, se velenosetto Daily Mail mettono in rilievo la sortita di Barbara consente al babbo di farsi un
do in contrasto, prima di forma- non fosse arrivata un soffiata alla difesa del padre fatta dalla figlia (“Non credo pisolino (quasi) tranquillo al Quirinale, mentre
re il governo di coalizione, con Bbc che incastrava il ministro. In che mio padre meriti il trattamento che parla il presidente della Repubblica: quasi,
le simpatie di Cameron verso il meno di un minuto di parole riceve”), l’intreccio tra privato e pubblico perché una foto del premier che sonnecchia
gruppo editoriale del magnate esplosive, Cable ha sostenuto: (“Credo che la vita privata di mio padre abbia finisce su Abc. Ma il Cavaliere ne ha viste di
australiano. Suggellate tanto “Ho dichiarato guerra a Murdo- influenzato la vita pubblica”) e i riflessi degli peggio: su questa, può dormirci su.
dalla scelta di Andy Caulson, già ch, penso che la possiamo vin- scandali su di lei (“Mi hanno lasciato Giampiero Gramaglia
editore di News of the World (do- cere. Non ho intenzione di po-

Il tagliando di Barak Obama


INTESE BIPARTISAN E ALLEANZE DEMOCRATICHE IN VISTA DEL 2012: GRADIMENTO PRESIDENZIALE IN RIMONTA
di Angela Vitaliano no dopo, molte speculazioni sulle sidente ha portato a casa tre successi (rimangiandosi una promessa fatta in
New York sue possibilità di successo e, addirit- di fila: l'accordo sulla proroga del sus- campagna elettorale), quelli cioè con
tura, sull'opportunità di una sua ri- sidio di disoccupazione, l'abolizione reddito superiore ai 250mila dollari

Pmine,oco più di un mese fa, Barack Oba-


ma, dopo le elezioni di medio ter-
rispolverando un vocabolo ra-
candidatura nel 2012. Dall'altra par-
te, i repubblicani non avevano perso
tempo e, tanto per ribadire che gli
del “don't ask, don't tell” e il via libera
sulla ratifica del nuovo trattato Start
per la non proliferazione delle armi
annui. In una conferenza stampa dai
toni un po' meno pacati di quelli ai
quali ci ha abituato, il presidente ave-
ramente usato dai politici, aveva am- equilibri di potere erano cambiati, nucleari. Non senza compromessi, va spiegato che si trattava di un buon
messo di aver preso una sonora “ba- avevano persino bloccato la propo- ovviamente. Suscitando le ire dell'ala accordo che avrebbe dato una spinta
stonata” e aveva garantito il suo im- sta di aiuti economici per i soccorri- sinistra del Congresso e di molti sup- all'economia (un po’ di soldi in più
pegno per raggiungere accordi bipar- tori dell'11 settembre affetti da gravi porter indipendenti, Obama ha, in- per tutti) ed evitato al paese, due anni
tisan sui progetti di legge in calenda- patologie legate a quell'evento. Poi, fatti, acconsentito ad estendere la ri- di inutile e dannoso braccio di ferro
rio. Non erano mancate, sin dal gior- in un tour de force pre natalizio, il pre- duzione fiscale anche ai super ricchi politico.

EVIDENTEMENTE le sue parole,


sebbene non abbiano convinto del
PENTOTAL italiano non disponibile tutto chi gli rinfaccia di essere già
ostaggio dei repubblicani, devono es-
sere suonate come una strenna nata- Icone Obama e Clinton insieme
per boia americano lizia per la maggior parte degli ame-
ricani che, per il 56%, approva la nuo- con il 38% contro il 52% di Obama. Da-
l Parlamento italiano ieri ha approvato la mozione do, seppur a poco a poco. va nuova politica bipar tisan del presi- ti che dovrebbero allontanare l'ipotesi
I della radicale Elisabetta Zamparutti, messa a punto
per regolamentare l’esportazione di Pentotal negli
Nella nottata di lunedì, all’Onu infatti è stata appro-
vata una risoluzione per il rinnovo della moratoria uni-
dente, il cui gradimento risale rapida-
mente. Tanto che i neo vincenti re-
di una candidatura democratica diffe-
rente, possibilità che era tornata a
Usa, dove viene utilizzato ormai quasi esclusivamente versale. È la terza. Ma questa volta hanno votato a fa- pubblicani, già dilaniati dalla guerri- prendere corpo nelle ultime settima-
come ingrediente dei cocktail letali da iniettare nelle vore della sospensione universale 109 paesi contro i glia interna con gli esponenti del Tea ne. Al momento, il presidente resta il
vene dei condannati a morte. La succursale italiana 104 del 2007, quando ci fu l’ultima riunione dell’As- Par ty (che non hanno nessuna velleità candidato vincente, addirittura in Sta-
della multinazionale farmaceutica statunitense Hospi- semblea generale per discutere della “morte di Stato”, bipartisan), portano a casa un insuffi- ti come la Florida dove i Tea Party han-
ra, nei primi 3 mesi del 2011 sarà in grado di esportare che trova in Cina i suoi più convinti sostenitori. Tra i ciente 44% nel giudizio degli america- no vinto a man bassa nelle ultime ele-
il Pentotal anche negli Usa. Grazie alla mozione, il far- paesi che l’altro ieri, per la prima volta, hanno votato a ni. Con il gradimento salgono anche le zioni. La maggioranza, dunque, sem-
maco, una volta arrivato a destinazione, però non do- favore, Mongolia, Maldive e Kribati; il Guatemala, che percentuali di vittoria di Obama nel bra apprezzare di più una politica con-
vrebbe essere venduto direttamente ai penitenziari. aveva tenuto tutti con il fiato sospeso, ha riconferma- 2012 contro una rosa di ipotetici (ma siderata “pragmatica” piuttosto che
Da mesi, la scarsità di Pentotal nelle carceri america- to il suo voto. Si sono astenuti Nigeria, Thailandia, Co- non tanto) concorrenti. Secondo gli un idealistico attaccamento alle pro-
ne, ha di fatto bloccato le esecuzioni, costringendo i more e isole Salomone, che avevano in precedenza ultimi sondaggi, l'unico candidato re- prie posizioni. D'altro canto, lo stesso
governatori degli Stati dove vige la pena di morte, a votato contro. Grande soddisfazione è stata registrata pubblicano in grado di avvicinarsi a Bill Clinton, un altro bastonato dalle
una moratoria di fatto. Anche se, proprio qualche gior- per il voto favorevole alla sospensione universale di Obama, sarebbe Mitt Romney che rag- elezioni di Mid Term, scelse la via del
no fa, in un penitenziario si è ovviato alla mancanza di Cambogia, Madagascar e Russia, che si sono espresse giungerebbe un 44% contro il 46% del governo bipartisan che lo premiò poi
Pentotal, attraverso l’uso di un veleno per animali. a favore, per la prima volta. Il numero dei no, com- presidente: 5 punti di distacco quelli nelle presidenziali. Ed è proprio lui, il
Fermare i boia non è impresa facile. La pena di morte plessivamente, si è ridotto: da 46 a 41. Risultato de- che lo separano da Mike Huckabee e vecchio (e ancora amatissimo) presi-
gode ancora del favore di molte nazioni. Fortunata- finito dalla comunità di Sant’Egidio, “straordinario”. da Newt Gingrich e ben 8 dalla stella dente (che si è visto spesso al fianco di
mente però il fronte dei paesi contrari si sta amplian- Roberta Zunini del Tea Party, Marco Rubio. Obama nei giorni scorsi), che potreb-
Santa Claus amaro per Sarah Palin, l'u- be diventarne il miglior alleato nei
nica “autocandidata” che perderebbe prossimi due anni.
Agente Americano Diego Giuliani Giuseppe De Bellis Maurizio Costanzo
Alba Piazza Dino Vaira Giusi Miccoli Maurizio Marzocchi
Alberto Castelvecchi Don Andrea Gallo Grafica Veneta Messaggerie Libri
Alberto Cattaneo Donna Gillespie Hedwig Munck Nicholas Nicastro
Alberto Cavazzoli Edoardo Montolli Italo Rovali Nicola Fangareggi
Alberto Mayer Elice Raucy Jack Dann Nicola Gratteri
Alberto Puliafito Elio Laganà Jeremy Holmes Nicola Palma
Alessandra Ziniti Elisa Canuti Kirsten Boie Olga Francesca Scalisi
Alessandro Bonino Emanuela Ghinazzi La Tipografica Varese Paolo Alessandro Bonazzi
Alessandro Verri Emanuele Fucecchi Laura Liucci Paolo Giovanazzi
Alice Gioia Emilia Costantini Leonardo Alloro Paolo Guzzanti
Andrea Cangini Enrico Bini Leonardo Facco Patrizia D’Addario
Andrea Del Monte Enrico Fierro Lorenzo Baldo Peter Gomez
Andrea Sassi Enrico Vaime Lorenzo De Luca Philip Waechter
Andrea Sceresini Enzo Alvina Lorenzo Laporta Pier Giorgio Odifreddi
Antonio Ingroia Enzo Palmesano Lorenzo Truzzi Pier Luigi Celli
Anna Pettinelli Eraldo Libanti Loris Mazzetti Pietrangelo Buttafuoco
Annamaria Ferretti Erika Bianchi Luca Bottura Pierluca Pucci Poppi
Anne Gutman Estelle Meens Luca Telese Promozione De Agostini
Antonino Monteleone Eva Schatz Luca Tescaroli PuntoWeb
Antonio Ingroia Fabio Salvatore Malcom Pagani Raffaele Panizza
Antonio Nicaso Fabio Zavattaro Marcello Colitti Roberto Frega
Antonio Padellaro Fabrizio Cassinelli Marcello Gamba Roberto Corradi
Azio Sezzi Federico Mello Marcello Ravveduto Roberto Giovanelli
Beppe Cottafavi Felice Manti Marco Dolcetta Russel Whitfield
Bruno De Stefano Filippo Ceccarelli Marco Lillo Samuelson Danny
Bud Spencer Flavio Oreglio Marco Travaglio Sara Di Antonio
Candia Castellani Francesca Romana Di Biagio Maria Elena Scandaliato Sergio Nazzaro
Carlo Cornaglia Francesco Bonazzi Maria Elisa Albanese Silvia Borando
Carlo De Benedetti Francesco Viviano Maria Pia Vigilante Silvia Pingitore
Carlo Gargiulo Furio Colombo Maria Teresa Ronca Babanicas Stefania Cimmino
Carlo Puca Gabriella Marazzi Mario Adinolfi Stefania Carretti
Caterina Malavenda Gaetano Curreri Mario Almerighi Stefano Andreoli
Chad Orzel Georg Hallensleben Marla Frazee Stefano Bonaga
Charline Dschischkariani Gianluca Cristoforetti Martina De Marchi Stefano Bordigoni
Claudia Ruffo Gianni Bandiera Massimiliano Panarari Stefano Mastrosimone
Claudio Borghi Gianni Barbacetto Massimo Storchi Stefano Pecoraio
Claudio Fanzini Gigi Marzullo Matteo Donelli Stephen Baxter
Claudio Pappaianni Gioacchino Genchi Matteo Girardi Susanne Strasser
Claudio Sabelli Fioretti Giorgio Bongiovanni Matteo Granata Tino Tellini
Daniele Luttazzi Giorgio Lauro Matteo Maffucci Tito Boeri
David De Filippi Giovanna Guandalina Matteo Vicino Valerio Scanu
Debora Ferretti Giulia Louise Steigerwalt Maura Chiulli Vauro

a loro, e a tutti gli altri, auguri per un sereno Natale


Giovedì 23 dicembre 2010 pagina 15

DAL MONDO

N
L’ULTIMO AFFRONTO DI VIDELA CENSURE CINESI
Stop all’inglese
e ai neologismi

“GIUSTA LA NOSTRA CRUDELTÀ” P er preservare la


“purezza” del cinese,
giornali, libri e siti non
potranno più usare parole
inglesi. Secondo Pechino
Verso l’ergastolo per l’ex dittatore argentino, che attacca il governo gli inglesismi distruggono
“uno sviluppo culturale
armonioso”. Vietato,
inoltre, introdurre
A tutti, Videla ha fornito una sione”: il riferimento è al decre- l’indulto decretato da Carlos neologismi dal significato
sconvolgente rilettura della to del governo di Isabelita Pe- Menem con l’asserito intento poco chiaro. Sanzioni per
storia, rivendicando un asseri- ron che aveva come obiettivo di “superare i conflitti passati”. le aziende che non
to sostegno della società argen- lo “sterminio totale del nemi- Nel ‘98 tornò brevemente in seguono la direttiva. Guai
tina al colpo di Stato militare e co”. carcere per il “furto di bambi- anche per uno dei creatori
provocando grande sorpresa Prima della condanna inflitta- ni” avvenuto durante la guerra del sistema di censura che
con il racconto di una presunta gli ieri sera dal tribunale di Cor- sucia, prima di ottenere gli arre- blocca le notizie sul web
riunione, avvenuta all’inizio doba per “crimini contro l’u- sti domiciliari. sgradite al governo: Fang
del 1976, con il leader del par- manità” commessi nella Uni- Ma due anni fa, nonostante l’età Binxing è stato costretto a
tito radicale Ricardo Balbin, dad Penitenciaria San Martin, avanzata, un giudice di Buenos chiudere il suo blog dopo
che a suo dire avrebbe incorag- dove vennero fucilati 31 oppo- Aires ha stabilito che la gravità aver ricevuto dagli
giato i generali a rovesciare il sitori, già nel 1985 Videla era dei crimini commessi costitui- internauti un mare di
governo guidato dalla vedova stato dichiarato colpevole per sce “uno scoglio insuperabile” critiche.
Peron. “Fatelo quanto prima, l’assassinio e la scomparsa di per la concessione di qualsiasi
evitate al paese una lunga ago- migliaia di cittadini. Condanna- beneficio di legge. Il boia d’Ar-
nia”, sarebbero state le parole to anche allora all’ergastolo, gentina, a meno di clamorosi ri-
del vecchio dirigente politico. scontò solo 5 anni, prima di es- pensamenti dei magistrati, fini-
Una ricostruzione subito con- sere rimesso in libertà grazie al- rà i suoi giorni in carcere.
testata dagli attuali dirigenti del
partito al quale appartenne il
primo presidente del dopo-dit-
tatura, Raul Alfonsin, che si im-
pegnò per fare luce sul dramma LA SPAGNA fuma
Golpista Mundial Rafael Videla in tribunale; nel 1978 l’Argentina vinse i Mondiali(F dei desaparecidoscon la convo-
OTO ANSA)

cazione di una commissione l’ultima sigaretta


di Alessandro Oppes A 85 anni, sicuro d’inchiesta presieduta dallo
scrittore Ernesto Sabato e che rriva l’ora del proibizionismo nel paese dei fumatori.
WIKILEAKS
mperturbabile come sem- di finire i propri portò alla pubblicazione del A Giusto il tempo di festeggiare l’anno nuovo e poi, dal “Masi ‘uomo forte’

I pre, forse cosciente che il


suo destino giudiziario era
comunque segnato, e in
sorprendente forma fisica no-
nostante i suoi 85 anni, Jorge
giorni in cella,
rivendica con
durissimo rapporto Nunca
Mas.

MA VIDELA È ANDATO
anche più in là nella sua difesa
prossimo 2 gennaio, in Spagna entrerà in vigore la più dura
tra le leggi anti-tabacco dell’Unione Europea. Sigarette al
bando in bar, ristoranti e discoteche, bingo e casinò, tanto
che i responsabili delle organizzazioni della ristorazione
collettiva temono che la svolta possa provocare un netto
M
per il copyright”
auro Masi è “l'uomo
forte” in Italia sulla
proprietà intellettuale, e
Rafael Videla ha trasfornato an- del “processo di riorganizza- calo della clientela. Scompariranno gli “smoking point” an- l’ambasciata Usa si
cora una volta l’aula di un tri- orgoglio la zione nazionale”, come è cono- che negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie. E, caso uni- “rivolgerà a lui” nel
bunale in un palcoscenico del- sciuto in Argentina il periodo co in Europa, il divieto verrà esteso persino ad alcuni spazi tentativo di suscitare un
la vergogna per giustificare i legittimità della della dittatura. Con un chiaro all’aperto: in prossimità degli ospedali, nei recinti di scuole maggiore interesse sul
crimini della “guerra sporca” attacco al governo della presi- e parchi infantili. Uniche eccezioni: gli alberghi (dove il tema da parte del governo
argentina. “guerra sporca” dente Cristina Fernandez, e a 30% delle stanze potranno essere messe a disposizione dei Berlusconi e assicurare
quello del suo predecessore, il fumatori) e nelle carceri e ospedali psichiatrici, dove sarà “impegni pubblici”. Lo si
POCHE ORE PRIMA che i marito Nestor Kirchner scom- possibile adibire piccoli spazi al consumo del tabacco. legge in un cable del 5
giudici di Cordoba si riunisse- trentamila oppositori. parso poche settimane fa, ha af- La decisione di inasprire le norme sul fumo è stata presa dal novembre 2008
ro in camera di consiglio per Elegante nel suo abito blu, ca- fermato che “i nemici sconfitti governo Zapatero dopo il sostanziale fallimento della pre- dall’ambasciata Usa a
infliggergli con ogni probabi- micia bianca e cravatta rossa, ieri hanno realizzato il loro pro- cedente legge entrata in vigore il 1° gennaio del 2006, che Roma, siglato da Ronald
lità una condanna all’ergastolo Videla ha letto in piedi con vo- posito e oggi governano il pae- non aveva raggiunto l’obiettivo di modificare radicalmente Spogli. Il dispaccio si
- la seconda da quando, nel ce ferma, per oltre tre quarti se”. Secondo la sua interpreta- le abitudini dei cittadini. La Spagna continua a essere il pae- riferisce agli incontri dei
1983, il paese è tornato alla de- d’ora, un lungo discorso segui- zione, quella che tutto il mon- se della Ue con il più alto indice di tabagismo, con un 34,4 rappresentanti italiani
mocrazia - “l’Hitler della Pam- to con sdegno crescente in di- do condanna con orrore come per cento di fumatori abituali tra le persone maggiori di 16 sull'Anti-Counterfeiting
pa” è riuscito a gelare un intero retta tv da milioni di argentini, la “guerra sporca”, fu in realtà anni. Il fumo è già la principale causa di malattia e di morte Trade Agreement (Acta),
paese con la sua strenua difesa tanto coloro che soffrirono sul- “una guerra giusta che non è evitabile e provoca ogni anno in Spagna circa 56mila de- per estendere a livello
della “necessaria crudeltà” la propria pelle l’incubo della ancora terminata”. cessi (circa 80mila in Italia: 60 milioni di abitanti rispetto ai globale la tutela del
con la quale i militari, dopo guerra sucia, quanto le genera- Videla ha anche ricordato che, 45 spagnoli). copyright.
aver rovesciato nel ‘76 il gover- zioni più giovani, formate ai va- prima del golpe del 1976, esi- (a.o.)
no costituzionale di Isabelita lori della democrazia e del ri- steva un piano delle forze arma- BAVAGLIO UNGHERESE
Peron, sterminarono oltre spetto dei diritti umani. te per “combattere la sovver-
“L’Europa deve
fare qualcosa”
LA CONDANNA IRANIANA
I l ministro degli Esteri

PANAHI E LA “MORTE CIVILE” DI UN PAESE lussemburghese, Jean


Asselborn, ha criticato la
Commissione europea
per non aver preso una
di Hamid Ziarati ro: è pazzesco concentrarsi su mai un’icona dell’intellettuale al e su un materiale sequestrato posizione chiara sulla
una condanna data a un solo servizio della società e del mon- non ancora montato. Il sistema “legge bavaglio”
uò sembrare assurdo insiste- uomo quando c’è un’intera na- do. Per comprenderlo bastereb- giudiziario della Repubblica Isla- approvata dal Parlamento
Pquando
re a parlare di un solo uomo,
nel medesimo giorno in
zione che vive quella stessa con-
danna da decenni (basta vedere
be guardare la teca che racchiu-
de i premi internazionali che ha
mica prevede un solo appello do-
po la condanna.
ungherese: “Per l’Ue è il
momento della verità. La
cui si gioca il destino di quel- la risoluzione delle Nazioni Uni- vinto e donato al museo di ci- Commissione non
l’uomo un terremoto di magni- te di pochi giorni sulla violazione nema di Teheran, una teca ben Spesso però chi ricorre al- reagisce quando un Paese
tudo 6,5 ha colpito di nuovo la dei diritti umani in Iran), ma il più grande della cella in cui ha l’appello vede la propria condan- Ue mette in discussione la
stessa regione dove circa 7 anni caso Panahi rappresenta qual- passato circa tre mesi prima di na inasprita (vedi il caso di Sa- libertà di stampa?”. Un
fa aveva causato la morte di cir- cosa che va al di là di una con- essere rilasciato su cauzione in kineh e altre condanne di pri- portavoce dell’esecutivo
ca 31mila persone e la distru- danna esemplare. attesa di questo processo farsa. gionieri politici tramutate in pena europeo ieri si è infatti
zione di una delle più belle città La condanna a 6 anni di reclu- di morte): di questo sono con- Jafar Panahi (FOTO ANSA) limitato a dire che la
del mondo, Bam, un prezioso È un verdetto che implica “la sione – data anche al regista Ra- sapevoli tutti i colleghi di Panahi Commissione “sta
patrimonio dell’umanità andato morte civile” di Jafar Panahi e soulof arrestato a casa di Panahi in Iran, i quali mi confermano ad credulo per il suo presente e fiero seguendo da vicino” gli
perso. E può sembrare ancora dell’intero mondo culturale ira- – con l’aggravante per Panahi di uno ad uno il loro sbigottimento del proprio passato. Mi dice che sviluppi della situazione.
più fuori luogo insistere sulla niano, è una condanna a morte vent’anni d’interdizione dai set per quanto la Repubblica islami- se il mondo vuole fare qualcosa
condanna a 6 anni di reclusione del pensiero; perché Panahi non cinematografici per uno che per ca si sia spinta oltre a ogni logica per tutti i cineasti iraniani deve BANGLADESH
data da un tribunale della Re- è solo una delle voci più signi- tutta la vita ha fatto il regista, il di diritto, e aggiungono di essere agire ora o mai più, perché han-
pubblica Islamica a un paio di ficative di quella nazione, è or- divieto di scrivere alcunché, di ri- incapaci, per ora, di organizzarsi no condannato non solo lui ma Le quattro mogli
registi a pochissime ore dall’im- lasciare interviste, di viaggiare al- e decidere un’azione incisiva che tutta la cinematografia iraniana, uccidono il marito
piccagione di 11 detenuti politici l’estero (a eccezione del viaggio porti a qualcosa di concreto, con- e se il verdetto verrà confermato
portati alla forca come rappre-
saglia per l’attentato di qualche
Gli artisti alla Mecca che, se vorrà redi-
mersi, potrà compiere dietro una
sapevoli di subire la stessa con-
danna anche loro. Al riguardo
fra un mese per lui – incapace di
chiedere clemenza, visto che non U n autista di risciò di
46 anni, che aveva
giorno prima, una risposta ripro-
vevole a un atto vile firmato dal
di Teheran lauta cauzione) è una condanna
a morte civile e intellettuale di un
scrive una lettera aperta il re-
gista Makhmalbaf, rifugiato da
ha commesso nessun reato, e la
Repubblica Islamica incapace di
contratto quattro
matrimoni senza che le
gruppo Jundullah, I soldati di
Dio, sunniti però. L’attentato
provano intero popolo. Se poi si prendono
in considerazione le accuse e il
poco a Parigi, indirizzata alla
Guida Suprema Khamenei, ac-
concedere clemenza visto che
non ne ha mai avuta per nessuno
consorti lo sapessero, è
stato preso a bastonate
che mercoledì scorso ha causato reato per cui è stato condannato, cusandolo d’essere l’artefice di – sarà la fine. dalle mogli che lo hanno
la morte di 39 innocenti e i fe- a reagire diventa ancora più grottesca tut- questa sentenza: appellandosi a Se il popolo italiano e il mondo ucciso. Lo scrive il
rimenti di oltre 100 persone ta la faccenda visto che, come lui come poeta e amante di poe- intellettuale si sono indignati e quotidiano bengalese New
mentre dall’altra sponda gli 11 Makhmalbaf Panahi stesso mi conferma al te- sie, gli chiede di restituire a Pa- vogliono fare qualcosa per Pa- Age. La legge islamica
militanti di Dio giustiziati si tro- lefono, la sentenza emessa si ba- nahi la sua poesia. nahi è questa l’ora di agire. Dopo permette a un uomo di
vavano in carcere già da troppo scrive sa su un film in via di realizza- Parlando con Panahi al telefono il processo d’appello qualsiasi avere fino a quattro mogli,
tempo per poter essere accusati zione, su un girato che non su- mi ritrovo a parlare a un amico sforzo sarà vano, sia per lui sia a patto però che siano
proprio di quell’attentato. È ve- a Khamenei pera il 30% delle sue intenzioni, angosciato per il suo futuro, in- per la libertà d’espressione . consenzienti.
pagina 16 Giovedì 23 dicembre 2010

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

ROCK E IMPEGNO

BASTA CHITARRE Avatar


Il film
Bearzot
Addio al Ct:
Beatles
Le “strisce”
Di Caprio
Secondo

PER LA BAND
di Cameron questa di Abbey Forbes è
è il più mattina Road sono l’attore più
“piratato” i funerali monumento amato dal
del Web a Milano nazionale botteghino

DEI PRECARI In Gran Bretagna gli Agitator suonano


per gli studenti in rivolta. Solo tre voci
e due batteristi: “Una musica che chiunque potrebbe fare dappertutto”
di John Harris ching” seguito in questi ultimi Il disco “Icaro solo”
giorni da “Give Me All That You

G
Got”. Tanto per non lasciare adi-
to a dubbi, ultimamente si sono
esibiti in numerosi concerti di
protesta e, in particolare, hanno
suonato per gli studenti che ave-
Il jazz
vano occupato l’University Col-
lege a Londra. Le canzoni di
Meins si ispirano al soul, al go-
spel, all’hip-hop delle origini e ai
“tutto suo”
canti di lavoro registrati nelle
campagne prima della Seconda
guerra mondiale e, per distin-
guersi dal branco, Meins ha ban-
dito le chitarre. Solo “tre voci e
di Luca Aquino
li ultimi mesi hanno dimostrato due batteristi”. Come dice il suo
una cosa: che i giovani britannici book di presentazione, lo scopo di Antonio Gaudino
sono tutt’altro che apolitici. Ma della band è molto semplice:
mentre gli studenti scendono in “Un nuovo genere di musica, so- uca Aquino incarna il perfetto musicista jazz del XXI se-
piazza per protestare contro i ta-
gli del governo, nel mondo della
lo percussioni, mani che batto-
no, voci... una musica che chiun-
Lsperimentare
colo, e questo grazie al suo talento e alla sua voglia di
attraverso le composizioni nuove sonorità.
musica c’è qualcuno che si sta fa- que potrebbe fare dappertutto: Proteste degli studenti a Londra (FOTO ANSA) Aquino ha una sensibilità tale che gli consente di non se-
cendo interprete di questi umo- durante una manifestazione, parare il desiderio di guardare oltre gli insegnamenti del jazz
ri? Insomma dove stanno gli uno sciopero, un picchettag- mo facendo”, dice. Dopo due al- il semplicistico buonismo dei tradizionale e moderno, da quello di realizzare un proprio
equivalenti contemporanei dei gio”. bum, Meins si è dato alla poesia, gruppi rivoluzionari lo mettono a modo di fare jazz, riassumendo e traducendo in un modo
Dylan, delle Baez, degli Strum- alla narrativa e al teatro. Poi è usci- disagio.ù. “Siamo nel bel mezzo assolutamente personale quanto di meglio è stato fino ad
mer? Non molto tempo fa ho Con la crisi siamo to un suo album The famous poet di un qualcosa di cui la gente fi- oggi in questo genere, spesso “contaminato” positivamente
scritto un pezzo sullo stesso te- diventati adulti Derek Maines. La sua fortuna, me nalmente comincia ad avere le da altri stili musicali, quali il rock, la musica popolare bra-
ma chiedendo lumi ai lettori. lo dice con sincerità, è stata la cri- scatole piene”, dice. “È sorpren- siliana, la world music e così via. Nel 2009 è stato premiato
Molti di quelli che mi hanno si finanziaria che lo ha costretto dente. Ma il peggio deve ancora come miglior trombettista jazz italiano dell’anno, e con
scritto appartenevano alla gene- HO INCONTRATO Meins in ad occuparsi delle cose che fino arrivare. Negli ultimi due anni ce “Icaro solo” rischia seriamente di fare il bis, grazie ad un
razione nella quale ogni musici- un vecchio pub di Londra. È ve- ad allora aveva accuratamente la siamo cavata con gli aiuti pub- album che è una meraviglia capovolta, a cui appartiene un
sta di sinistra doveva comporre stito in modo sobrio, parla con evitato. “È stato un po’ come di- blici, con i sussidi, con le sovven- ritmo nascosto nell’ombra, e bisbigli distanti che ricordano
almeno un brano contro la That- una attenta scelta dei vocaboli e ventare adulti”, mi dice. “Come zioni. Ora i soldi sono finiti e la i carri nelle feste popolari, come nella ipnotica “Labirinto”,
cher. Ma una email mi ha colpito ha le idee chiarissime oltre a una andarsene da casa e badare a se gente alla base della piramide sof- terza traccia che si lascia alle spalle “Trapano Duet” e “Ri-
indicandomi una band che si storia personale notevole. È nato stessi – è in un certo senso quello frirà ancora di più”. Forse la sua verberi” (quest’ultima porta il nome del Festival jazz di cui è
chiama The Agitator e il cui lea- a Berwick-upon-Tweed in una fa- che accade ai giovani quando critica non è particolarmente Direttore artistico e che si svolge nella sua città Benevento).
der è il ventiquattrenne Derek miglia operaia (suo padre brac- vanno all’università. Sono diven- erudita, ma a Meins non interes- Inciso dal vivo in una sola sessione nella chiesa sconsacrata
Meins. Senza dubbio la musica di ciante agricolo, sua madre infer- tato più consapevole dei proble- sa. di Sant’Agostino a Benevento, l’album ci propone “La Zat-
questa piccola band di tre artisti miera) nella quale non si parlava mi sociali, ho cominciato a legge- Il prossimo singolo della band tera rossa” che a parer nostro è la vera “pepita” perché
è in linea con i tempi: un sound spesso di politica. A 15 anni si è re i giornali con maggiore interes- avrà un titolo quanto mai lapida- capace di portarti a spasso per vari luoghi musicali del mon-
straordinariamente appassiona- dedicato alla musica a tempo pie- se e a leggere libri con più curio- rio e significativo: “No!”. Il suo do, con quella tromba “tutta sua” che percorre piste “im-
to da cui trasudano lampi di dis- no alla testa di un quartetto indie sità”. Cita George Orwell, Noam lancio sarà accompagnato da una percorse” fino ad oggi, che sembra trascinarsi dietro scor-
senso. A maggio è uscito un loro chiamato “Eastern Lane”. “Non Chomsky e lo scrittore e polemi- campagna sullo stesso tema. ribande gitane, spagnole e vaghi riverberi di pizzica salen-
single dal titolo “Let’s Get Mar- sapevamo nemmeno cosa stava- sta scozzese James Kelman. “È Quando gli faccio le stesse do- tina, il tutto fatto con estrema naturalezza.
stato come svegliarsi: ‘Oh mio mande che hanno sempre assilla- Ma non c’è tempo per fermare “Icaro solo”, che già ci tro-
Dio, ho passato 20 anni chiuso to i musicisti politicamente impe- viamo nel verso di una cicala che frinisce e introduce “Piu-
nel mio piccolo guscio!’”. Sul ri- gnati, Meins non si fa pregare. me Check”, che poi è il seguito della precedente compo-
CALCIO Mediaset fiuto delle chitarre è categorico.
“Viviamo in un’epoca straordina-
Non teme che l’industria disco-
grafica finirà per mortificare la
sizione vista da un’altra prospettiva da parte dell’artista. Un
trombettista, un musicista che è un universo a parte e che in
ria. Per rimanere al passo con i sua arte? Mi risponde quasi con le questo album ci mostra il suo minimalismo musicale di
si prende la Champions tempi bisogna fare musica che sia
radicale almeno quanto le parole
stesse parole usate da Joe Strum-
mer nel 1976: “La mortifichereb-
grandissima qualità, nonostante resti sempre aperto a nuo-
ve collaborazioni con jazzisti nostrani o d’oltreoceano. In
er tre anni le principali gare di Champions League e che si dicono. Quattro tizi su un be se non ci credessi. Io invece fa- conclusione, dopo aver attraversato tanti approdi musicali,
Pl’azienda
tutta l’Europa League saranno solo su Mediaset. Ieri
che fa riferimento a Berlusconi ha acquistato
palco con la chitarra in mano ti ri-
portano indietro nel tempo. Sa-
rei musica anche se nessuno la
comprasse. Ma in fondo non ve-
di brano in brano, resta la sensazione che questo sia un vero
e proprio album concept, una canzone segue l’altra, i suoni
gran parte dei diritti tv sui due tornei per club del calcio rebbe come fare dei piccoli ritoc- do come la mia musica possa si inseguono e la tromba è al centro dell’universo musicale
europeo, battendo Sky e la Rai. Dal 2012 al 2015, il mi- chi ad un quadro immutato da 50 cambiare se ho un pubblico più aquiniano.
glior incontro del mercoledì di Champions sarà trasmes- anni a questa parte”. Sul piano grande delle solite 50 persone in Questa nuova incisione già dal primo ascolto ci avvolge per
so solo dalle reti gratuite di Mediaset, che mostrerà an- politico Meins è tuttora in diveni- un pub”. Meins mi dice che negli magia e bellezza musicale e “lotta” per liberarsi degli sche-
che semifinali e finale, e le sintesi delle gare. Il gruppo re. ultimi giorni ha scritto moltissi- mi soliti che il jazz da sempre propone. Dunque, grande
milanese si è poi assicurato i diritti sull’Europa League e me email agli organizzatori delle merito a Luca Aquino capace di sfornare un terzo album
l’esclusiva sulla Supercoppa europea (sfida tra le vinci- Né di destra occupazioni studentesche. “Ve- “per niente facile”, che invoca pezzi di linguaggio musicale
trici dei due tornei continentali). Telecom Italia invece né di sinistra diamo se ci riesce di organizzare per esistere e per non perdersi, diventando rotta precisa
ha presentato un ricorso alla Corte di Giustizia della Ue: un tour insieme”. Lo scopo? “Par- che lascia intravedere scorci di futuro musicale, grazie alla
chiede di annullare la decisione con cui la Commissione lare dei problemi”. E il successo sua tromba a ruota libera, che sembra aver disappreso tutto
europea ha autorizzato Sky a partecipare alla gara per MI DICE che non è di destra, ma commerciale? “Non credo che sa- ciò che ha imparato in precedenza, mettendo da parte tutto
l’assegnazione delle frequenze per il digitale terrestre. si irrigidisce un tantino quando rò mai in cima alla hit parade e ciò che è metodico e “istituzionale”, rimanendo indifferen-
(Luca De Carolis) cerco di capire come la pensa sul- non mi interessa nemmeno”. te sia all'elogio che all'oltraggio, e decidendo di vivere per la
la sinistra spiegandomi che sia la (c) The Guardian sua musica, non solo per suonarla ma per essere suonata
politica dell’ultimo governo che Traduzione di Carlo Antonio Biscotto anche da altri, un giorno.
Giovedì 23 dicembre 2010 pagina 17

SECONDO TEMPO

WEEKEND di Biondi, Colasanti, Collo, Pasetti, Pontiggia

Manuale di sopravvivenza

PROVACI ANCORA è ARRIVAL


Abba

SILVIO (MUCCINO)
1976 - Epic
Il primo a sdoganare il gruppo
svedese nell’olimpo del pop è
stato Bono: nella tappa dello
ZooTv tour di Stoccolma
invitò Bjorn Ulivaeus e Benny
Andersson a suonare con lui
“Dancing Queen”, con una
standing ovation del pubblico
viaggio del veliero. Problema, chisse- ralmente, “Un casino”, che aveva il seconda di Silvio Muccino. Che, se in delirio. Agli Erasure è
nefrega? Qui non ci sono né maghetti pregio della sincerità e offriva l’incipit non è il deprimente Parlami d’amore, riuscito, con successo, il
né le creature di Tolkien, eppure si per la recensione. Indolenzito dall’a- comunque non va. Sulle orme del fra- compito di “certificare” gli
scopiazzano in tempi e modi senza pe- patica domenica del 2004, Jeunet è tello-coltello maggiore, Silvio alias Abba vere icone gay con l’Ep
raltro scalfirne il primato: se la più pic- andato sul sicuro, gettando nel calde- Andrea si mette alla Ricerca della fe- Abba-esque: il videoclip è una
cola tra i fratelli Pevensie (Peter, Su- rone la vis ironica di Delicatessen e la licità, incrociando il fratellino scono- vincente parodia dei costumi
san, Edmund) vivrà tutti i rischi e le leggerezza stilnovista di Amélie per sciuto e di colore Charlie (Michael originali delle cantanti
meraviglie di Narnia, lo spettatore trarne un miscuglio da applausi, tutto Rainey Jr., sosia di Jaden “Figlio di Agnetha Faltskog e Frida
potrebbe accoglierli con uno sbadi- genio e sregolatezza, barocco e buoni Will” Smith), lasciatogli in eredità dal Lyngstad, eccentrici e
glio, nonostante il 3D d’ordinanza e sentimenti. Ma è un “colpo” a vuoto: padre che l’aveva abbandonato: dal divertenti. Quando nel 1974
poca sostanza. A bordo del Veliero vorrebbe creare un altro mondo pos- Kenya se lo porta nel suo rifugio do- gli Abba vinsero l’Eurofestival

¸Cinema potenza emozionale estrema, mo-


strando il trittico persecutorio e per-
seguitante fra tre individui raminghi.
dell’alba guidato dal Principe Caspian,
il terzo capitolo tratto da C.S. Lewis e
diretto dal solido Michael Apted tro-
sibile, si risolve a cartografia poco
emozionale e molto calcolata, copia
deforme e soporifera del bel cinema
rato romano dove tra compagne bu-
limiche (Isabella Ragonese), madri as-
senti ma foraggianti (Greta Scacchi) e
con il brano “Waterloo”,
inziò il racconto della loro
favola: due coppie
Da vedere “Io terrò duro perché ti amo”, si di- va una bonaccia di qualche felicità (la che fu. Il tenero sfigato Bazil (il Dany amici improbabili (Flavio Parenti) do- innamorate, costumi ispirati
èèè cono reciprocamente Romain Duris Cgi aiuta), ma la strada verso i due Boon di Giù al Nord), che per troppe vrà abbandonare la prima persona alla moda “glam” imperante,
Drammatico / Francia (sempre in scena, e sempre più bravo), contender pare incolmabile, complici videocassette si muove come Cha- singolare e fare coppia, se non fami- quella di Bolan, Glitter, The
Persecutiòn Charlotte Gainsbourg e Jean-Hugues pure interpreti evanescenti. Per gran- plin e dorme il Grande sonno (il clas- glia. Viceversa, più di qualcosa scop- Sweet, Bowie, Roxy music. I
di Patrice Chéreau, con Romain Anglade mentre vivono sequenze di di e piccini, ovvio, ma il titolo mantie- sico con Bogart e Bacall da cui viene la pia: ancora tratto da e scritto con Led Zeppelin vollero
Duris, Charlotte Gainsbourg, sesso in azzurro fantascienza e si os- ne ciò che promette: cronaca, non colonna sonora di Max Steiner), si Carla Vangelista, ha nella sceneggiatu- registrare In Through The
Jean-Hugues Anglade servano con occhi post alcolici a rac- poesia. becca un proiettile in fronte: accom- ra il punto più dolente, perché solo Out Door nei Polar studios
Il sottofondo musicale di sospensioni, cogliere i cocci di serate e vite a cui (Fed. Pont.) pagnato dalla solita corte dei miraco- qui potrete udire battute stentoree e degli Abba e si dichiararono
la macchina a spiare le ombre, le paure non riescono a dare un senso. Un film li, cercherà di rivalersi sui trafficanti sofferte del tipo: “Sto annaspando” veri fan del gruppo. Anche
e le voglie ossessive perché “non si da “consumare” in ogni suo istante. Da non vedere d’armi. Bontà sua, ma per i botti do- nonché incappare in schizofrenie da Madonna ha reso omaggio
può amare senza avere paura”. Tutto (AM Pasetti) vrete aspettare Capodanno: Jeunet è ricovero coatto: Andrea si incazza campionando in “Hang Up” il
questo è Persecution, in concorso a è imploso. perché un amico fa ballare a Charlie I riff di una loro canzone.
Venezia 2009 e ultimo intenso lavoro èè Commedia / Francia (Fed. Pont.) watussi, ma poi lo tiene per un mese in Arrival è stato l’apice di
di Patrice Chéreau che il mercato della Fantasy / Gran Bretagna L’esplosivo piano di Bazil cabina armadio! Che dire, Muccino jr. questa formula che offriva al
distribuzione cinematografica italiana Le Cronache di Narnia: di Jean-Pierre Jeunet, con Dany Boon, è sa dove mettere la camera e come gi- pubblico la buona novella:
“tradizionale” ha indegnamente tra- Il viaggio del veliero André Dussollier, Nicolas Mariè Commedia / Italia rare: dovrebbe, dunque, spostarsi e poco dopo le due coppie
scurato. L’uscita del film, infatti, è solo di Michael Apted, con Georgie Con Delicatessen aveva dissacrato, Un altro mondo farci vedere il film senza recitare e, so- divorziarono e l’energia
homevideo grazie alla Atlantide En- Henley, Ben Barnes, Skandar Keynes con Il favoloso mondo di Amélie ave- di Silvio Muccino, con Silvio Muccino, prattutto, senza prendere per oro co- svanirà con l’ultimo album
tertainment che l’ha messo in vendita Harry Potter è alla resa dei conti con va incantato, con Una lunga domenica Isabella Ragonese, Michael Rainey Jr. lato ogni romanzo della Vangelista. The Visitors. L’intelligenza
il Dvd dagli inizi di dicembre. Il regista Voldemort, Il Signore degli Anelli vor- di passioni aveva toppato. Sei anni do- About a boy ai tempi di Obama, Ma- Allora, crediamo, sarà davvero Un al- del fondatore Bjorn Ulivaeus
francese pluripremiato (ricordiamo rebbe resuscitare con l’Hobbit e Lucy po, il francese Jean-Pierre Jeunet tor- gnolia e Gente comune per il regista, tro mondo e non Le cronache di Sil- è stata la trasformazione
Nell’intimità, La regina Margot, Ga- Pevensie si scrolla di dosso la timidez- na alla carica con L’esplosivo piano di addirittura Godard per una solerte vio: il ragazzo, la strega e la cabinar- della loro storia in musical (e
brielle) è rimasto nelle corde strug- za dei primi due capitoli e diventa pro- Bazil, pirotecnica e fuorviante tradu- giornalista: sì, è roba dell’altro mon- madio. relativo film con una
genti del suo cinema, non facile ma di tagonista de Le Cronache di Narnia: Il zione di Micmacs à tire-larigot: lette- do, ma non di Un altro mondo, l’opera (Fed. Pont.) grandissima Maryl Streep),
perché il pubblico ama le
favole: 42 milioni di biglietti
In alto, del musical venduti nel
& LIBRI un’immagine mondo, il dvd più venduto in

IL SUONO DI QUEI PIANOFORTI del film


di Silvio Muccino
“In un altro
Inghilterra è il film di Mamma
Mia!, l’album Abba Gold (la
raccolta delle hit) viaggia

STREGÒ ANCHE SARAMAGO mondo” (FOTO OLYCOM)


Qui a sinistra,
la nuova ala
verso i 30 milioni di copie e
torna ogni anno nei top 20 di
ogni paese.
del Macro di Roma
èèè èèè (FOTO LUIGI FILETICI)
Romanzo
Il cimitero dei pianoforti
di José Luís Peixoto, trad. di G.
Poesia (felina)
I gatti lo sapranno
a cura di F. Dall’Aglio, Passigli,
CD in uscita ³
Boni, Einaudi, euro 15,00 euro 14,90 ARTE di Claudia Colasanti è YES YOU
Se c’è ancora qualcuno che pen- Per gli appassionati di poesia, gli Mario Biondi
sa che la letteratura portoghese
contemporanea significhi solo il
amanti dei felini o chi deve an-
cora fare un regalo a un amico/a IL MAXXI E GLI ALTRI: (Tattica)
La redazione di iTunes ha
pur grandissimo e indimentica-
bile Saramago, consigliamo que-
sto insolito, bellissimo testo di
gattofilo/a, ecco questo delizio-
so volumetto edito da Passigli
che raccoglie – con testo a fron-
prossimo e dovrebbe intitolarsi,
pare, “Ci vedremo in agosto”,
IL 2010 È CONTEMPORANEO decretato miglior disco del
2010 l’album If. Per
chiudere in bellezza
lenchi non ne sono mai apparsi su questa rubrica. Non ho
un giovane – è del 1974 – alen-
tejano autore di romanzi, poesie
e testi per il teatro. Il romanzo è
te – un’esauriente antologia di
poesie ispirate da questo nostro
enigmatico amico. Dal Tasso a
Mondadori manda in libreria
questa raccolta di testi scritti
dall’autore “per essere letti in
Eravatrovato motivo di comporne, vista la distanza che sepa-
una dall’altra esposizioni di qualità, perlopiù dissemi-
l’annata esce un doppio cd
dal vivo con l’inedita “Yes
You”. La principale
una cronaca familiare in cui si al- Benni, passando per Borges e pubblico”: da quello stilato nel nate lungo lo stivale e raramente concentrate in un’unica caratteristica del concerto
ternano le voci dei vari protago- Pessoa, Rilke e Prévert, Yeats e 1944, all’età di diciassette anni, a città. Oggi, insieme ai miei auguri di Buon Natale, ne ho due è l’alternarsi di due
nisti: il padre, ormai defunto, e il García Lorca, Neruda, Fortini, quello scritto nel 2007 per il IV per finire il 2010. orchestre: una jazz,
figlio, maratoneta alle Olimpiadi Bukovsky o Pavese. Ed è dai versi Congresso Internazionale della Il primo riguarda i cinque nuovi contenitori museali italiani acustica e l’altra funky,
del 1912 (e saranno proprio i di quest’ultimo che è stato trat- Lingua a Cartagena. Le occasioni che, in modo curiosamente contraddittorio, sono stati inau- elettrica. Il crooner
chilometri di quella gara a scan- to il titolo dell’intera, bellissima, sono legate a premi, convegni, gurati proprio nell’anno più drammatico per i fondi desti- omaggia Weather Report,
dire il susseguirsi dei capitoli). raccolta: “Ancora la brezza e seminari, commemorazioni nati alla cultura. Indirizzati al contemporaneo e architetto- Gino Vannelli, Charlie
Luogo di unione delle varie sto- l’alba / fioriranno leggere / come (come l’omaggio a Julio Cortá- nicamente nuovi di zecca: il Maga di Gallarate (5000 mq), il Parker con un talento fuori
rie che via via vengono raccon- sotto il tuo passo, / quando tu zar) o compleanni (come quello Maxxi (di Zaha Hadid) e l’ampliamento patinato del Macro dal comune.
tate, la loro falegnameria, all’in- rientrerai. / Tra i fiori e i davanzali dell’amico, e vicino di casa, Ál- (di Odile Decq) a Roma. Frutto di restauri, a Spoleto, in un
terno della quale si cela il “cimi- /i gatti lo sapranno”. varo Mutis). I temi, naturalmen- magnifico stabile storico, il Museo Collicola Arti Visive e nel è ARRIVERDERCI
tero dei pianoforti” – sfasciati, te, sono quelli a lui più congenia- centro di Milano il Palazzo dell’Arengario, trasformato in MOSTRO
abbandonati, azzoppati, scorda- èè li: la letteratura, l’ambiente, la grande Museo del Novecento (appena inaugurato). Ligabue
ti – luogo di ricordi, nascondi- Saggi politica, la cultura, l’educazione. Il secondo elenco prende in esame l’insolita concentrazio- (Warner)
glio, metafora delle vite loro e Non son venuto a far Da non perdere, “La solitudine ne di mostre di pregio visitabili a Roma in questo periodo, Decisamente “workaholic”
delle persone a loro vicine. Una discorsi dell’America Latina”, discorso vera e propria esplosione pantagruelica per una città abi- Luciano: nuovo tour nei
scrittura ricercata, intensa, evo- di Gabriel García Márquez, trad. tenuto in occasione del conferi- tualmente sregolata e altalenante. Pur escludendo l’ottima teatri italiani e nuova
cativa, a volte geniale. E soprat- di B. Arpaia, Mondadori, euro mento del Premio Nobel per la offerta che riguarda il contemporaneo, comprese le fonda- edizione del suo ultimo
tutto musicale, come per una 18,00 Letteratura, nel 1982 e “Giorna- zioni e le gallerie private, la lista è lunga: “Palazzo Farnese. album, con un dvd dal vivo
partitura. “Una rivelazione”, co- In attesa del nuovo romanzo del lismo: il miglior mestiere del Dalle collezioni rinascimentali ad Ambasciata di Francia” a e, soprattutto, una rilettura
me ebbe a dire proprio Sarama- vecchio “Gabo” che, pare, do- mondo”, del 1996. Palazzo Farnese, “I Grandi Veneti” al Chiostro del Bramante, intimista (voce e chitarra
go. vrebbe vedere la luce l’anno (P. C.) “Lucas Cranach” alla Galleria Borghese, “Caravaggio. La principalmente) delle dodici
bottega del Genio” a Palazzo Venezia, “Vincent Van Gogh” al canzoni di Arrivedrci
Vittoriano, “1861” alle Scuderie del Quirinale, “Leonardo mostro. Il pubblico di iTunes
IL LESSICO FAMILIARE DI JOSÉ LUÌS PEIXOTO, da Vinci. Ritratto di Musico” ai Musei Capitolini, “L’Italia e il l’ha eletto miglior disco
restauro del Magnifico Cratere” al Palazzo del Quirinale e 2010 (e “Un colpo
TALENTO DELLA LETTERATURA PORTOGHESE “Mexico. Immagini di una rivoluzione” al Palazzo delle al’anima” miglior singolo
Esposizioni. dell’anno).
(Guido Biondi)
pagina 18

PERCORSI

SMART
a cura di Eugenia Romanelli

OBLIQUA
¡TIME smartime@ilfattoquotidiano.it

UN NUOVO NATALE
POLIGLOTTA
Esce il primo cd dell’etichetta
indipendente che dialoga coi popoli
omani, sotto l'albero, si musicale”. L'ha scritta Michele tradizionale e sound contem- mente in tutto il mondo”. Lei è no mette risorse e mestiere, locale: oggi all'internazionaliz-

D potrebbe aggiungere un Ascolese, chitarrista e arrangia- poraneo”. Niente male anche la anche un musicista: “Infatti do sempre con l'idea di unire tutto zazione si reagisce col cosiddet-
tocco di esotismo e met- tore degli ultimi dischi di De An- cantautrice chitarrista Elisabe- il mio contributo con The jum- il mondo in un unico sound mi- to “Km zero” e la musica si ag-
tere un cd fresco di stam- dré, interagendo con Stefanie th Cutler: “Viene da Boston, in ping clown, che ho scritto nel sto”. Si può partecipare? “Il net- grappa alle tradizioni locali, te-
pa che riunisce musicisti di tut- Ringes, cantante franco-argen- We already now arrangia blues e 2009 per il mio album Impatiens work è aperto, è proprio questa mendo di perdere identità”.
to il mondo per celebrare il dia- tina, in un tango rivisitato che jazz all'europea”. Pochi italiani e che suono declinandomi in l'idea: interagire”. Non si ribel- Un'etichetta che punta a pro-
logo tra i popoli: stiamo parlan- mette i brividi. Ma anche “Ana- a quanto pare: “Non è vero, per più strumenti”. Persino il caisa lano i puristi? “Non solo loro. durre artisti poliglotti è una mi-
do di “Obliqua Vol. 00”, compi- burom” della nigeriana Loveth esempio Black Consciousness di drum: “È uno strumento giova- Anche chi predilige al globale il naccia? “Si corre sempre un ri-
lation-manifesto dell'omonima IPC Okoro, esponente del nuo- Peppe Sannino riunisce percus- ne, sembra caraibico ma è tede-
etichetta indipendente appena vo spiritual africano, è un capo- sionisti tutti nostrani, anche se sco. È un tamburo d'acciaio che
nata: obiettivi? “Fare della wor- lavoro di comunione tra musica contaminano il loro napoletano emette note e quindi ci si pos- è POSSIBILITÀ
ld music un punto di riferimen- con samba e reg- sono suonare melodie”. Obli- Documentario partecipato sotto l’albero
to culturale e creativo – spiega gae. Ogni brano qua è anche un network: “Sia-
Mario Testoni, direttore artisti- deve avere senso, mo una decina tra promoter, Natale. È il tema del film documentario
co – non solo per l'Italia ma per essere compren- musicisti, editori, discografici, democratico e aperto a tutti: il progetto ne
l'intero pianeta”. Ambizioso, di- sibile musical- etc, tutti indipendenti, e ognu- prevede la realizzazione attraverso brevi
rei: “Vogliamo allargare la no- contributi e racconti filmati di filmaker
stra percezione di confine e di professionisti e non, anche con l'invio di vecchi
identità: non siamo solo italiani, filmini di famiglia. Stiamo appunto parlando del
siamo anche cittadini del mon- rito collettivo del pranzo di Natale. Dunque
do e il mondo ha una sua voce, Scene preparatevi perchè tra domani notte e il 25 avrete
una sua musica, e parla tutte le IL TEATRO DI NATALE E la possibilità, filmando tavole imbandite, alberi,
lingue”. Nel cd avete invitato a CAPODANNO: DIVERSO presepi, doni, e soprattutto famiglie, amici,
partecipare artisti molto diver- conoscenti, sconosciuti, persone sole, malati, ma
si: “Crediamo che la contamina- Roma. Sono estremi e anche il consumismo, di contribuire al docu-film
zione, l'integrazione delle diffe- Visioni sperimentali. Giocano corale che verrà montato per il Natale 2011 per
renze e la condivisione di risor- MERRY CHRISTMAS MR. CINEMA con l'intelligenza ridotta essere distribuito nelle sale e partecipare a
se siano il futuro della musica. a numero, a parola. E rispondono della realtà festival internazionali. Ogni punto di vista, anche il
Le parrocchie di pensiero sof- Nella gazzarra delle offerte librarie raccontando un universo surreale ed impietoso, com' più eccentrico, sarà il benvenuto: non uno ma
focano qualunque creatività. poche cose garantiscono soddisfazioni è davvero. Agli antipodi nell'uso degli strumenti centomila Natali diversi, quante sono le famiglie,
Occorrono esperimenti nuovi quanto il principe dei dizionari: il scenici eppure speculari nel messaggio, in questi giorni tradizionali e non.
per salvare la discografia”. Per- “Mereghetti 2011” (B.C. Dalai Ed.), in scena la coppia Antonio Rezza e Flavia Mastrella ed
ché avete scelto “Discreta” co- 25.000 mila film schedati con acribia e Emma Dante con la sua Compagnia Sud Costa marechiarofilm.it
me primo bra- sagacia un po' snob. Sul Occidentale. I primi con “7-14-21-28” al Vascello, dal Riccarda Patelli Linari
no? “Rappresen- In alto, Marco Testoni. fronte home video il 28 al 2 gennaio, la seconda con la piece “Anastasia, patellilinari@bazarweb.info
ta bene la nostra Sotto, una foto monumentale cofanetto Cenerentola, Genoveffa”, al Valle fino al 6 gennaio.
idea di “viaggio di Federico Forlani dedicato a Clint Eastwood Due casi teatrali che sfruttano il potere dei numeri e
è un acquisto obbligato, 35 del dialetto meridionale isolano per sublimare una
film e un documentario per celebrare dimensione umana vissuta tanto a
è OCCHIO! degnamente l'ultimo dei classici fondo quanto poco fatta propria: lo Fumetti
Christmas Rodeo (Warner). Due gioielli anche per gli spaesamento e il non-sense. SOTTO L’ALBERO: FABIO E LA TEORIA DELLA CREATIVITÀ
appassionati di serie: la 1° stagione di
Milano. Il giorno di Natale, “Mad Men” (Universal) - storia di un teatrovalle.it,teatrovascello.it Accattivante fin dalla copertina - una rosa nero traslucido
nella Galleria Antonio gruppo di pubblicitari nella New York Chiara Organtini piacevole al tatto, con sfondi a pois in prima e a righe oblique
Colombo Arte anni '60 e capolavoro della televisione organtini@bazarweb.info in quarta - è un libro allegramente malinconico o
Contemporanea, inaugura contemporanea - e “The Pacific”, la malinconicamente allegro. Dipende dalla disposizione d'animo
Christmas Rodeo, una mostra splendida miniserie sulla II Guerra verso il fatto che nelle cose umane niente è perfetto e nulla è
rumorosa e divertente, Mondiale prodotta da Spielberg ed immutabile. I sentimenti, in particolare, hanno un inizio, uno
evoluzione del mercatino Hanks. Chiudiamo con i videogiochi: mai cedere ai “tie-in” tratti sviluppo e una fine; in altre parole, sono il frutto di una
natalizio. Tutti gli spazi saranno dall'ultimo blockbuster, affidatevi al meglio della tradizione: continua rigenerazione. In tutto questo relativismo, da giovani
invasi da dipinti, disegni, l'ultimo episodio di “Assassin's Creed Brotherhood” (Ubisoft), si cerca un appiglio, qualcuno che ci indichi una strada: Fabio,
sculture, installazioni, multipli, il killer più amato dai maghi delle console. collezionista e venditore di libri usati, sceglie come guida per
toys, fotografie e opere di la propria educazione sentimentale
qualsiasi arte purché Buoni acquisti! è AVANGUARDIE l'artista Bruno Munari. L’autore, nel
stupefacenti e funky come un Roberto Pisoni pisoni@bazarweb.info Semi-Giovani artisti italiani a raccolta + un film per Natale descriverci i tentativi di amare e
rodeo. Prezzi e dimensioni lasciarsi amare del suo personaggio,
contenute, assicura il curatore, Terni. Ultimo appuntamento per questo bel progetto creato e curato da impronta la trama sulla Teoria della
proprio Antonio Colombo, Chiara Ronchini per Indisciplinarte interamente dedicato alla creatività italiana Creatività (Munari), impiegando
che da anni colleziona arte con una emergente con l'intento di mostrare lo spirito libero dell'arte (artisti di una tutta una serie di tecniche grafiche
predilezione per il Realismo Magico e la Scuola stessa generazione propongono opere prive di ogni restrizione): al FAT Art inventate dal Maestro. Con risultati
Romana pur provenendo dall’industria dei tubi Gallery & Bar bookshop del CAOS Centro Arti Opificio Siri, fino al 16 ottimi, tanto che alla fine il libro si
metallici (la Columbus ha prodotto i primi gennaio, sarà possibile vedere la personale “Semi_Senti” del giovanissimo risfoglia volentieri come accade solo
mobili design in tubolare, negli anni ‘30, su Federico Forlani, i cui lavori fotografici sembrano muoversi in un mondo a quelli che ci hanno colpito.
disegno di Breuer, Terragni e Bottoni, e poi parallelo fatto esclusivamente di sentire. E' la coinvolgente fotografia delle
delle biciclette, coi marchi Cinelli e Columbus). piccole cose, l'universale nel particolare, l'infinito nel finito ad alimentare “Le ragazze nello studio di Munari”,
Grazie all’amicizia con Schifano, Boetti e De l'arte di questo artista che ci dona energia e vitalità. E per chi volesse Alessandro Baronciani. Black Velvet, 19
Dominicis, e con l’aiuto dell’attuale direttore trascorrere un Natale immerso negli stimoli di questo centro per l’arte, il 25 euro
Aloisia Resch, dal 1998 la galleria promuove troverà, nella Sala dell’Orologio per “Microcinema”, la proiezione (h. 18:30) di Ciro Bertini
l'arte dei giovani vivendone gli accadimenti in “Io sono con te” di Guido Chiesa: per credenti e non, si narra la storia di bertini@bazarweb.info
presa diretta. Maria, la “ragazza che ha cambiato il mondo” educando Gesù alla rivoluzione
e alla libertà.
colomboar te.com
Eve Stallen stallen@bazarweb.info caos .museum
Amanda Freiburg freiburg@bazarweb.info
Giovedì 23 dicembre 2010

PERCORSI

pensieri di cuore Da non perdere


Y
Smartime/Festività
è BORGO RIVOLA
C
C ari lettori, nonostante
abbiate tralasciato questa
ricorrenza, segnalando nella
ricorrenza diventa universale.
Cinema e tv naturalmente
abbondano di copioni sul tema
Presepe meccanico
Da domani al 30 nei pressi della
bacheca del gruppo
“Smartime” di Facebook per lo
GLI AUGURI FATTI e ogni anno dicembre sforna
caterve di titoli che incassano
Chiesa della Costa sarà visibile
un presepe meccanico con
scene in movimento, realizzato
più iniziative che dal Natale
sono autonome, noi
AD ARTE sempre tantissimo (rivedetevi
“Pranzo di Natale”, di Danièle
interamente con materiali di
recupero (terredifaenza.it)
desideriamo soffermarci Thompson). In musica due
poche righe su una tradizione brani che hanno fatto il giro del è OVUNQUE
che per vari motivi oggi riguarda gran parte del mondo sono l’inglese “Do they know it's Caro papà Natale 3
mondo. E lo faremo raccontandovi come l’arte Christmas time” (Band Aid) e l’americano “We La compilation benefica della
ha rappresentato questo momento, fissandolo are the world” (Usa for Africa). Anche chi col Nar International/Edel,
per sempre nell’immaginario globale. Sfidiamo Natale non ha un buon rapporto ha i suoi punti progetto musicale, culturale e
infatti a dire chi non conosce “Stille Nacht” o di riferimento: da noi, per esempio, c’è il rap di umanitario realizzato
“Tu scendi dalle stelle”, come pure “Lo Frankie Hi-Nrg, “Din Don”, scritto per dall’Associazione Culturale
Schiaccianoci” di Pëtr Il'ic Cajkovskij o il più Emergency, o la compagnia teatrale ricci/forte Claudio Moretti, raccoglie
anticonformista racconto di Andersen "La col suo provocatorio “Some disordered canzoni di Natale di artisti
piccola fiammiferia". Ma anche Bach e Händel Christmas interior geometries”, mentre è italiani e internazionali
hanno dato il loro contributo con l'Oratorio di sicuramente universale il libro “Fuga dal Natale” (caropapanatale.it)
Natale e l'oratorio Messiah, per non parlare di John Grisham. Ma ora, augurandovi buon
dell’arcinota "Canto di Natale" (Dickens), storia Natale, lasciamo spazio alle vostre pubblicazioni è CANALE DI TENNO
capace di personificare il sentimento natalizio in bacheca: # Marco Saya consiglia di mettere Mercatino di Natale
nei paesi di lingua inglese come forse da noi ha sotto l’albero il suo “Situazione temporanea” Domani, oltre al mercatino, il
fatto Buzzati (“Racconto di Natale”) o Pupi Avati (Puntoacapo), premio Carver 2010 per la corteo dei pastori, nel quale
nei suoi due film sul tema e in Russia Tolstoj con poesia: una sorta di “passeggiata urbana” per con gli zampognari sfilano
“Il Natale di Martin”. Santa Claus diventa invece Milano nel degrado umano; # Sara Zanin ci anche gli animali. Il 26 presepe
pop grazie agli Stati Uniti con i cartoni animati consiglia di vedere, alla galleria Z2O di Roma, la vivente (0464.554444)
di Nast e le poesie di Moore (“The Night before personale di Silvia Camporesi, “La distanza
Christmas”), con il dipinto di Mizen (1930) e, canonica”, fino al 13 gennaio; # Riccarda Patelli è PERUGIA
naturalmente, coi lavori del pubblicitario ci invita a "La nostra permanenza quotidiana", Prodotti tipici sotto
Sundblom per la Coca Cola. Da allora, anche se prima personale di Michael Dean, a Roma l’albero
le usanze celebrative variano da paese a paese, (Nomas Foundation) fino al 25 febbraio. Tempo oggi e domani per
l’immaginario collettivo riguardo a questa acquistare un dono
gastronomico speciale come i
salumi lavorati secondo le
schio nell'aprirsi alle differen- Siete tra i pochi in Italia a fare antiche ricette contadine e la
ze, ma diversamente non si può musica applicata: “Abbiamo birra artigianale Khamen
crescere, si resta chiusi e pro- una library di world music di va- Suoni (foodfarm.it)
vinciali”. Spazio ai giovani c'è? ri compositori nata apposta per SOTTO L’ALBERO PASQUALE LAINO E LA SUA MUSICA CHE NUTRE
“I Turkish Cafè sono ventenni essere sincronizzata con film e è LUGANO
che hanno appena vinto il pre- documentari o per sonorizzare Le atmosfere eteree di un incipit evanescente Christmas Showcase
mio Poggio Bustone: debuttano immagini e Web”. Per chi all'og- lasciano spazio, come per magia, ai ritmi incalzanti di Fino a domani la Galleria
con noi. Nel prossimo disco ci getto preferisse acquistare il file una narrazione molto cinematografica che trasforma Doppia V propone lavori di
sarà Olcay B., un giovane turco audio o volesse mandare demo, le note in immagini. Così inizia il cd “The River Will piccolo formato - fotografie e
che mixa hip hop e musica tra- commenti e proposte, clicchi Carry Me”, un progetto musicale che sculture, disegni, oli e
dizionale del medio oriente”. obliqua.net. vede protagonisti i sassofoni di Accanto, il cd di Pasquale acquerelli - con costi contenuti
Pasquale Laino, il piano di Laino. Sotto, la copertina per trasformare una ricorrenza
Alessandro Gwis e il contrabbasso di di “Real Sex” nel gesto, colto e poetico, di
Andrea Avena. Un lavoro composito condividere un’opera d’arte
che tocca le corde più profonde dell'animo mentre si (galleriadoppiav.com)
Etno sviluppa su percorsi trasversali negli spazi sconfinati
NOI E GLI ALTRI della musica. Non occorre etichettare: è musica è FIRENZE
libera, che si snoda attraverso una capacità La Rosa Canina
Bergamo. Per tutti gli appassionati di storia delle migrazioni, per chi è sensibile alle comunicativa di grande effetto che cattura e avvince. Per chi ama i fiori, oggi e
vicende di transumanza umana, per coloro che ritengono che confronto, dialogo e Ben presto, durante l'ascolto, si delinea un dialogo a domani l’elegante boutique
integrazione siano esperienze evolutive, c’è tempo fino al 27 febbraio per visitare “Gli più voci in cui i vari sassofoni si alternano con il piano fiorentina propone idee
Altri”, una mostra sulla transizione del territorio da luogo di emigrazione a luogo di e con il contrabbasso in una dialettica vivace ed natalizie per arredare case e
immigrazione, allestita al Museo Storico: le fotografie ripercorrono la storia dei luoghi a appassionata: c'è chi chiama e chi rincorre, chi tavole del 25
partire dalla metà dell'Ottocento fino ai giorni nostri, tratteggiando per immagini i insegue e chi sfugge, in un altalenante gioco di (larosacaninafioristi.it)
cambiamenti e le trasformazioni sociali e culturali. Da un lato il contrasto tra l'esperienza seduzione uditiva che ammalia ed incanta. E non
dell'emigrazione (quando gli “altri” eravamo noi), dall'altro l'immigrazione come importa che sia jazz contemporaneo o folk music o è CECINA
processo inevitabile e composito. world perchè di fatto è nutrimento per l'anima e la Presepe napoletano
Momenti e storie diverse, ma è DEGUSTARE mente. Fino al 9 gennaio nella Sala
convergenti nei temi: il disagio, la Cosa bere con il cioccolato? delle Esposizioni resta esposta
necessità di cambiamento, il “The river will carry me”, Pasquale Laino, Alessandro la mostra “Passeggiando nel
viaggio, l'arrivo, le relazioni con il Subiaco. Molto accomuna questi due alimenti, primo e Gwis, Andrea Avena. CNI Music (pasqualelaino.it) Presepe. Storia, arte, sapori e
governo e la popolazione secondo composto naturale per numero di componenti (circa Vera Risi risi@bazarweb.info tradizioni napoletane del ‘700”
ospitante, il lavoro, il ricordo e il 800 per il vino e 300 per il cioccolato). Uno scontro più che un (ilogo.it)
ritorno. A gennaio, sono previsti incontro tra veri giganti del gusto e del profumo. La letteratura
incontri di approfondimento sui cita il Ruhm XO o il Cognac come bevande alcoliche più è CONEGLIANO
temi della migrazione. accreditate ma ci sono alcune interessanti alternative per è QUEER Rivoluzioni a tavola
scortare i derivati del cacao. Due vini aromatizzati come l'Ala, Real Sex da sfogliare Oggi, per tutto il giorno,
bergamoestoria.it con foglie di marasca, o il Barolo Chinato, con estratto di china Cristian Mometti, chef di Eat’s,
Fabio Piccolino e spezie, accompagnano altrettanto tradizionalmente creme al Natale è alle porte e per un regalo presenta il suo primo libro di
piccolino@bazarweb.info cacao, bavaresi e mousse a base fondente. Per torte con dell'ultimo minuto suggeriamo ricette edito dall’Associazione
abbinamenti vorticosi, per esempio zenzero o arancia, il l'agile volumetto di Sergio Messina Culturale “Club Magnar Ben”
consiglio è un vino curioso come il Banyuls, le cui dame con cui l'editore Tunué inaugura la dal titolo “Vasocottura”, primo
vengono esposte all'aria del Roussilion per affinarlo. Rosso e collana Frizzz dedicata ai temi Pop. volume al mondo ad affrontare
corposo, quasi sciroppato, “Real Sex. Il porno alternativo è il a 360° questa tecnica in cucina
profuma di frutta sotto spirito nuovo rock'n'roll” vi farà (eatstore.it)
e ciliegie: perfetto per dimenticare il porno siliconato e
Hip Sport prodotti da forno al cacao e Transumanze palestrato con un elogio della è PALERMO
Ghiaccio bollente per l’Ice Master World Cup. torte glassate (e Mimolette, Dal 25 dicembre a pornografia amatoriale: l'avvento Moto d’epoca
Brivido da cliffangher in Trentino formaggio francese a pasta Capodanno in Senegal al del digitale ha infatti permesso agli Fino al 9 gennaio, a Palazzo
arancione). Festival Des Artes Negres amateur di esprimersi in rete senza Sant’Elia, resta esposta la
Val Daone. Prenotatevi perché a gennaio non dovete filtri e senza mediazioni. Il lettore si mostra per gli appassionati
perdervi le spettacolari gare di arrampicata su ghiaccio (la Banyuls-sur-mer (FR) - Banyuls Potu. Quando gli spiriti avventura in un viaggio nella delle due ruote
pratica dell’ice climbing, cioè lo scalare cascate ghiacciate con AOC incontrano le persone risalgono sessualità alternativa, un territorio (motoclubmediterraneo.it)
ramponi ai piedi e piccozze alle mani, è uno degli sport in Sergio Caucino dagli occhi al cuore, scaldano i di eccitazioni, pratiche e feticci
maggiore ascesa nel panorama dell’outdoor invernale e questa caucino@bazarweb.info nervi e danzano. In Africa esseri disparati, dai sex toy al naturismo, è ROMA
valle ne è una delle capitali riconosciute). L’Ice Master World umani e anima del mondo si dal fetish al vintage porn, dallo Pallottole in teatro
Cup, che si terrà il 15 e 16, è unanimemente considerata tra gli incontrano così: il ritmo diventa parola sacra e il corpo la celebra. scambio di coppia al travestimento. Stasera “Punti di vista”
appuntamenti internazionali più importanti del mondo dagli Tra Natale e Capodanno Afrodanza ci porta a Potou, in Senegal, “Una rivoluzione fai-da-te - spiega presenta, all’Abarico Teatro,
appassionati di questo sport. Giunta ormai alla decima per imparare la danza africana e le percussioni tradizionali l'autore - che è impossibile non questo spettacolo del bravo
edizione, i migliori specialisti si confronteranno su due condotti dal grande coreografo Khadim Badji. Il piccolo villaggio ascrivere all'idea originaria di Francesco Proietti
differenti competizioni, quella di “difficoltà”, in cui gli atleti di pescatori a nord di Dakar si affaccia sulla Costa Atlantica ai rock'n'roll, intesa come anelito alla (06.44340560)
dovranno completare la parete artificiale sfidando il freddo e margini del Parco Nazionale della "Langue de Barbarie", vive di liberazione degli istinti più elettrici,
la forza di gravità, e quella di “velocità”, con una corsa in pesca e di agricoltura e gli spiriti lo abitano ancora danzando. ma anche cartina di tornasole di un è BOLOGNA
parallelo su due vie uguali una al fianco dell’altra. Potou sarà la base d'appoggio ideale anche per vivere il Festival nuovo conflitto generazionale”. Al Collettiva di Natale di
des Artes Negres, un evento mondiale che propone artisti della prezzo (tascabile) di 9,70 si porta a Maura Marinozzi
Daone Ice Master - Comitato Pareti di Cristallo Tel. 0465.674674 diaspora nera da tutta l'Africa e dalle Americhe. La festa di casa anche una piccante gallery La mostra resta esposta fino al
(info@daoneicemaster.it) Capodanno è organizzata a St Louis con visite alla caratteristica fotografica. 13 gennaio al Circolo Artistico
Francesca Borghi borghi@bazarweb.info Toubaba Dialaw e alla suggestiva isola di Goreè. (051 229490)
tunue.com
Per info: Barbara Mousy tel/fax 06.24400692, oppure 335 6109670 Francesco Paolo Del Re è ROMA
(http://blackworldfestival.com) delre@bazarweb.info Electro Christmas Party
Monica Di Sisto disisto@bazarweb.info Stasera dalle 19 al Circolo degli
Artisti “Anomalox + E-Square
(circoloartisti.it)
pagina 20 Giovedì 23 dicembre 2010

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TG PAPI
TELE COMANDO
Gli studenti
+ più di ogni altra cosa, più del-
le dimissioni della Prestigia-
como, più di Bossi che vuol
far fuori Fini (così si va spa-
rati alle elezioni), più del si-
gnor B. che immagina di
di Nanni Delbecchi

lain Elkann deve aver pensato che due mi-


Amente
nuti per parlare di un libro sono legger-
scarsi. Così ha chiesto e ottenuto da La
7 un magazine di un’intera ora dedicato dal-
Oggi cucina
Brunetta
autore di “Oggi cucino io”. Un testo scritto a
scopo benefico insieme con Fabrizio Nonis in
cui il ministro della Pubblica amministrazione
si avvicina come non mai al cittadino comune,
chiudere la Corte Costituzio- l’attualità editoriale, dal titolo “Bookstore” (il mostrandosi già nella copertina in grembiule

belli e buoni nale se si azzarda a cancellare


il legittimo impedimento.

T g3
Va bene che il disfaci-
sabato alle 10 del mattino). Si tratta certamen-
te di un’iniziativa lodevole e democratica,
perché non tutti gli scrittori per promuoversi
hanno a disposizione una Manuela Arcuri co-
me Alfonso Luigi Marra (e buon per lui che
e maniche di camicia circondato da tegami
scintillanti. Il messaggio è chiaro: tra i potenti
c’è chi si abboffa, vedi l’Ultracafonal di D’A-
gostino, ma c’è anche chi spignatta. Un po’
Keynes e un po’ Benedetta Parodi, questo
di Paolo Ojetti prima della colazione del mento della maggioranza è non ha scelto Belèn). Sennonché, viviamo in Brunetta cotto e mangiato dice di voler par-
mattino. Gli operai e i pen- palpabile, ma il Tg3 insiste un’epoca di grande democrazia editoriale, do- lare soprattutto alle massaie. In “Oggi cucino
g1 dolari si alzeranno verso le troppo a girare il coltello nel- ve un saggio, un romanzo o almeno un pam- io” ci sono le sue ricette del cuore come quella
T L’automobilista bloccato
che solidarizza con gli stu-
quattro e mezza. O forse no,
tanto non hanno molto da ab-
la piaga, soprattutto se il col-
tello è un coltellino di nome
phlet non si negano a nessuno, specie se quel
nessuno è un vip: di conseguenza, un salotto
della pasta e fagioli, che gli ricorda l’infanzia,
oppure del lesso misto (gli ricorderà il gover-
denti conia la frase storica, boffarsi. Stefania Prestigiacomo. Si dà dedicato ai libri rischia di risultare identico a no?); ma ci sono anche tante dritte utilissime
densa di filosofia romana: conto delle sue ragioni, della un qualsiasi altro salotto televisivo. Il pregio di per fare la spesa; nemmeno al mercato Bru-
“Meglio qui che a fare la fila g2 freddezza di Alfano e di Cic- un programma come “Per un pugno di libri” è netta dimentica di essere un economista. Per
nei negozi”. E l’anziana che
sventola il fazzoletto dalla fi-
T Sono bellissimi, ma pro-
prio bellissimi nel senso let-
chitto, dei suoi compagni di
partito che – in Parlamento –
che ha deciso di occuparsi solo delle opere, in
particolare dei cosiddetti classici, i cui autori
esempio, compra sempre gli yogurt prossimi
alla scadenza perché costano la metà (un po’ il
nestra, ripete un gesto anti- terale dell’aggettivo. Sono le gridano “dimissioni, dimis- hanno avuto la delicatezza di morire in tempi contrario di Scilipoti).
co, lo stesso che accolse i li- anche intelligenti e con sioni”. Ma rifare la sua storia non sospetti. Un’altra book-jockey televisiva Infine, con un tocco alla Hemingway molto
beratori di Roma e, in gene- spunti di genialità. Li vedia- di antiche voci di un flirt con di lungo corso, Alessandra Casella, appena apprezzato da Elkann, il ministro ha svelato di
re, tutti i liberatori. Anche il mo, questi studenti, al Tg2 e Fini, incomprensioni, scon- tornata a sua volta in video con “Nero su bian- essere un frequentatore dell’Harr y’s bar di Ve-
Tg1 non può fare a meno di li abbiamo visti e rivisti un fitte e lacrime, sulle quote ro- co” (Arturo Tv, la do- nezia – locale non molto battuto dalle massaie
segnare un punto a favore dei po’ ovunque nei telegiornali sa e la fecondazione assistita menica alle 21.30), – perché ha scoperto il modo di cenare in uno
ragazzi che protestano, ma sparsi. Ottimo servizio di Fa- bocciate, litigate con Tre- In ministro Brunetta, insegue il non facile dei ristoranti più cari al mondo spendendo
poi non nota che Napolita- bio Chiucchioni che insiste monti, e persino le gaffe di ospite di Alain Elkann equilibrio tra gli auto- più o meno come in trattoria. Parrebbe un
no, ricevendone una delega- su un punto importante: au- Berlusconi, che un giorno le a “Bookstore” (F A )
OTO ri e le loro opere.
NSA prodigio, ma il moralizzatore dell’amministra-
zione, in pratica decreta il ri- tomobilisti bloccati che ap- disse “non fare la bambina” Invece Alain El- zione pubblica e il castigamatti dell’assentei-
conoscimento politico del plaudono i ragazzi in corteo abbandonandola singhioz- kann, vero uomo di smo ci ha abituato ai prodigi, quindi abbiamo
“movimento”, riconosci- nella periferia est di Roma, in zante, be’ forse è stata un’e- mondo, tra i tanti ri- preso appunti. Prima dritta: ordinare un piat-
mento che il governo si è quel quartiere San Lorenzo sagerazione. La rende solo svolti di un libro non to unico invece di due piatti o addirittura un
sempre rifiutato di ammette- che fu bombardato (1500 più simpatica. Gli studenti sottovaluta mai quel- menu completo. Semplice, ma geniale. Se-
re. Dopo una stanca e anti- morti, forse nessuno di loro sono finiti così in quinta po- lo sociale; e dunque conda dritta: ordinare un misto di dessert in-
quata pagina politica, la no- lo sa) nel luglio del 1943. Cit- sizione, persino dopo le ce- nell’ultima puntata di vece che un dolce unico (questa non l’abbia-
tizia di cui l’Italia non può tadini che si sporgono dalle rimonie di auguri natalizi “Bookstore” ha salu- mo capita, ma l’economia non è il nostro for-
fare a meno: la dieta delle fe- finestre per gridare la loro so- con Schifani che possono se- tato con il suo famoso te). Terza e decisiva dritta: alla fine della cena
ste. Facilissima: bisogna cor- lidarietà. Ecco, questo do- durre il telespettatore come tono suadente Rena- chiedere lo sconto; pare che all’Harr y’s bar
rere o pedalare per mezz’ora vrebbe intimorire il governo un palo della luce. Spento. to Brunetta, fresco non aspettino altro. Averlo saputo prima.

LA TV DI OGGI
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Pome- 14.00 NOTIZIARIO TG 19.30 NOTIZIARIO TG3 11.00 REAL TV Forum 13.50 CARTONI ANIMATI 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 11.35 TELEFILM Ultime dal
11.05 ATTUALITÀ Occhio riggio sul Due Regione - TG3 - Meteo 3 20.00 RUBRICA Il caffé - 13.00 NOTIZIARIO TG5 - I Simpson Meteo cielo
alla spesa 16.10 TELEFILM La signora 14.50 RUBRICA TGR Leo- Noi e loro (REPLICA) Meteo 5 14.20 TELEFILM My name 12.00 TELEFILM Wolff - Un 12.35 TELEFILM J.A.G. -
11.55 EVENTO Conferenza in giallo nardo 20.30 RUBRICA Scirocco 13.40 SOAP OPERA Beauti- is Earl poliziotto a Berlino Avvocati in divisa
stampa di fine anno del 17.00 TELEFILM Numb3rs 15.00 NOTIZIARIO TG3 20.57 NOTIZIARIO Agrime- ful 14.50 SIT COM Camera Cafè 12.55 TELEFILM Un detec- 13.30 NOTIZIARIO TG La7
Presidente del Consiglio 17.45 NOTIZIARIO TG2 Flash L.I.S. teo 14.10 REALITY SHOW 15.30 SIT COM Camera tive in corsia 13.55 FILM Navigator
On. Silvio Berlusconi, Flash L.I.S. 15.05 TELEFILM La strada 21.00 NOTIZIARIO News Grande Fratello - Pillole Cafè Ristretto 13.50 REAL TV Sessione 16.05 TELEFILM Adventure
organizzata dal Consiglio 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- per Avonlea lunghe da 24 14.15 DOCUMENTI Dietro 15.40 CARTONI ANIMATI pomeridiana: il tribunale Inc. "Sequestro nella giun-
Nazionale dell'Ordine dei VO Rai TG Sport 15.50 NOTIZIARIO TG3 GT 21.27 PREVISIONI DEL TEM- le quinte 16.40 TELEFILM Il mondo di Forum gla" "Missione su Marte"
Giornalisti (DIRETTA) 18.15 NOTIZIARIO TG2 Ragazzi PO Meteo 14.20 FILM Mi sdoppio in di Patty 15.10 TELEFILM Hamburg 18.00 TELEFILM MacGyver
13.30 NOTIZIARIO TG1 18.45 TELEFILM Law & 16.00 DOCUMENTARIO 21.30 RUBRICA Tempi quattro 17.35 TELEFILM Ugly Betty Distretto 21 "Pericolo nucleare"
14.00 NOTIZIARIO TG1 Order Cose dell'altro Geo - Geo dispari 17.00 ATTUALITÀ Pome- 18.30 NOTIZIARIO Studio 16.15 SOAP OPERA Sentieri 19.00 TELEFILM The
Economia - TG1 Focus 19.30 TELEFILM Squadra & Geo 22.30 NOTIZIARIO News riggio Cinque Aperto - Meteo 17.15 FILM Il piccolo District "Una proposta
14.10 ATTUALITÀ Bontà Speciale Cobra 11 19.00 NOTIZIARIO TG3 - lunghe da 24 18.50 GIOCO Chi vuol 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- colonnello inaccettabile"
loro 20.25 Estrazioni del Lotto TG Regione - Meteo 22.57 PREVISIONI DEL TEM- essere milionario VO Studio Sport 18.55 NOTIZIARIO TG4 - 20.00 NOTIZIARIO TGLa7
14.40 ATTUALITÀ Se... a 20.30 NOTIZIARIO TG2 20.00 VARIETÀ Blob PO Meteo 20.00 NOTIZIARIO TG5 - 19.30 CARTONI ANIMATI Meteo 20.30 ATTUALITÀ Otto e
casa di Paola 21.05 VARIETÀ Solo per 20.10 TELEFILM Seconde 23.00 RUBRICA Il punto Meteo 5 I Simpson 19.35 SOAP OPERA Tempe- mezzo
16.10 ATTUALITÀ La vita amore (PRIMA PUNTATA) chance 23.27 PREVISIONI DEL TEM- 20.30 VARIETÀ Striscia la 19.55 TELEFILM Big Bang sta d'amore 21.10 FILM Moll Flanders
in diretta 23.20 NOTIZIARIO TG2 - 20.35 SOAP OPERA Un PO Meteo Notizia - La voce dell'im- Theory 20.30 TELEFILM Walker 23.45 NOTIZIARIO TG La7
18.50 GIOCO L'eredità TG2 Punto di vista posto al sole 23.30 NOTIZIARIO News provvidenza 20.30 GIOCO Trasformat Texas Ranger 23.55 VARIETÀ Victor Vic-
20.00 NOTIZIARIO TG1 23.35 DOCUMENTARIO La 21.05 FILM Per qualche brevi 21.10 FILM Un cane per 21.10 CULTURALE Focus 21.10 FILM Die Hard - toria - Senza filtro (REPLI-
20.30 GIOCO Soliti ignoti Storia siamo noi dollaro in più 23.33 ATTUALITÀ Inchiesta due Uno Trappola di cristallo CA)
21.00 CULTURALE Speciale 0.35 ATTUALITÀ TG Par- 23.30 DOCUMENTI Io lo 23.57 PREVISIONI DEL TEM- 23.15 ATTUALITÀ Matrix 0.00 FILM American Pie - 23.50 RUBRICA Cinema 1.15 ATTUALITÀ Otto e
Superquark lamento conoscevo bene PO Meteo 1.30 NOTIZIARIO TG5 Band Camp Festival mezzo (REPLICA)
23.30 ATTUALITÀ Porta a 0.45 FILM Cocktail 0.00 ATTUALITÀ TG3 24.00 NOTIZIARIO News Notte - Meteo 5 Notte 1.55 FILM Tartarughe 23.55 FILM 1997 - Fuga da 1.55 FILM Totò e le don-
Porta 2.20 VARIETÀ Almanacco Linea notte lunghe da 24 2.00 VARIETÀ Striscia la Ninja II: il segreto di Ooze New York ne
1.05 NOTIZIARIO TG1 2.30 PREVISIONI DEL TEM- 1.00 RUBRICA Appunta- 0.27 PREVISIONI DEL TEM- Notizia - La voce dell'im- 3.15 TELEVENDITA 1.45 NOTIZIARIO TG4 4.00 TELEFILM Hardcastle
Notte - TG1 Focus PO Meteo 2 mento al cinema PO Meteo provvidenza (REPLICA) Mediashopping Night News and McCormick

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Moll Flanders  Speciale Superquark  La Storia siamo noi
La piccola Flora vive in un orfanotro- La prima puntata degli Speciali Super- Violet Gibson è una donna che la storia
fio. Un giorno arriva uno straniero quark di quest’anno si occupa di un ha lasciato a lungo nell’ombra. Molto si
Hibbie che dice di aver conosciuto sua personaggio divenuto leggendario: è parlato degli uomini che hanno atten-
madre e di essere venuto per portarla David Livingstone, missionario, medico tato alla vita di Mussolini:Tito Zanibo-
via dall’orfanotrofio. Durante il lungo ed esploratore inglese, che nella seconda ni, Gino Lucetti e Anteo Zamboni. Po-
viaggio, Hibbie legge a Flora la storia di metà dell’800 partì per l’Africa alla co, invece, sappiamo di lei: la donna di
Moll Flanders, sua madre, donna nota ricerca delle sorgenti del Nilo. Può sem- origini irlandesi, che ha tirato un colpo
per il suo carattere ribelle e il suo modo brare un’idea originale e un po’ folle, di rivoltella al Capo del Governo. Se
/ Trappola di cristallo / 1997 - Fuga da New York  Focus Uno
di fare spregiudicato.A partire dalla ma erano in molti ad averla in quel- quel colpo fosse andato a segno, la no-
Il poliziotto John McClane si ritrova in Siamo nel 1997. L’isola di Manhattan è Focus Uno festeggia il Natale con un
nascita nel carcere di Newgate, la storia l’epoca, come Burton e Speke, finanziati stra storia sarebbe stata tutta diversa.
una situazione esplosiva, quando, un stata trasformata in una ciclopica pri- documentario della BBC sulla vera sto-
di Moll va avanti tra mille difficoltà... dalla Royal Geographical Society. La ricostruzione di un enigma.
edificio pubblico di Los Angeles viene gione, circondata da un muro di cinta ria di Babbo Natale. Dalla ricostruzione
sequestrato da un gruppo di terroristi. La7 21,10 di quindici metri. Quando, in seguito a
Rai 1 21,00 della vita di San Nicola, prete cristiano
Rai 2 23,35
Tra gli ostaggi c'è anche sua moglie un attentato, il Presidente degli Stati del ‘500 che visse in Medio Oriente, al
Holly. La polizia cerca di contrattare Uniti ci finisce dentro, le alte sfere deci- Babbo Natale dei giorni nostri, icona
sulle richieste dei malviventi, John, dono che c’è solo un uomo in grado di pop della Coca Cola. Dalla magia di
però, ha altri programmi... Primo capi- risolvere la situazione. Si tratta di Jena Babbo Natale a quelle dei sogni. Cosa
tolo di una saga cult che ha lanciato il Plissken, un condannato alla pena capi- succede se mentre dormiamo sentiamo
granitico Bruce Willis. Quattro nomina- tale, che in cambio otterrebbe la com- dei suoni? Alcuni suoni entrano nei
tions agli Oscar del 1989. pleta assoluzione. sogni, mentre altri ci svegliano.
Rete 4 21,10 Rete 4 23,55 Italia 1 21,10
Giovedì 23 dicembre 2010 pagina 21

SECONDO TEMPO

feedbac$
k
MONDO
“VIETATO INSTALLARLI DA SOLI”
WEB
a cura di Federico Mello
è TUTTE LE “CASSANATE” IN 6 MINUTI
DOPO BEAUTIFUL E IL CENTROSINISTRA
Sempre loro, quelli di Beautiful Lab, il laboratorio
creativo di Sky. Dopo la storia di Beautiful in sei
minuti, il riassunto del travagliato rapporto
Berlusconi-Fini e le infinite rotture nel centrosinistra
(in 5 minuti), arriva anche un video sulle... cassanate.
La storia è nota: Antonio Cassano nasce nel 1982 a
Commenti al post su
ilFattoQuotidiano.it:
“Bondi pianista, Rosy
Mauro piazzista. E sul
ddl Gelmini l’aula
diventa un suk”
Bari Vecchia il giorno dopo la vittoria dell’Italia ai

Divieto è LIBERALIZZAZIONE DEL WI-FI


L’ANNUNCIO DEL GOVERNO. DUBBI IN RETE
Nel decreto “Milleproroghe” approvato ieri
Mondiali di Spagna. “Ha detto palla prima
che mamma” assicura la madre Giovanna.
Nel video la storia del bomber si snoda
lungo gol e squalifiche, colpi di genio e i
colpi di testa. Il trailer delle cassanate si
è MA QUI siamo alle
barzellette! Gente indegna,
che chiede anche rispetto?
Ma de che?
Luciano

di router? giugno 2011, su richiesta del ministro


dell’Interno Roberto Maroni, è stata inserita
la liberalizzazione del wi-fi; il
provvedimento impone comunque
la necessità di ottenere una licenza
trova su Youtube, il video integrale è
invece su www.sky.it/beautiful_lab. è DELIRIO o puro
fascismo?
Marco

di Damiano Zito ta dal blog dell’esperto Stefano del questore per gli Internet Point. è SEMBRA Guzzanti che
Quintarelli. Entro 12 mesi, infat- Molte forze politiche gridano alla imita Padre Pizarro.
vittoria, ma in rete circolano molti
Vcosì.ietato installare un modem a
casa nostra? Sembra proprio
Lo scorso 15 dicembre è
ti, il ministero dello Sviluppo
economico dovrà stabilire i cri-
teri di applicazione della legge.
dubbi sulla reale efficacia di questa
misura per una reale è MA soprattutto, ha
Alber to

entrato in vigore il decreto legi- Ma, oltre ad individuare le qua- liberalizzazione il wi-fi. Ancora non dichiarato approvati anche il
slativo che prevede una multa lifiche che le imprese dovrebbe- si conoscono i dettagli del decreto. 6.21, il 6.303 e il 6.23 (i
dai 15 mila ai 150 mila euro per ro avere per effettuare l’allaccia- primi tre del video),
chi installa autonomamente un mento, il collaudo e anche la sarebbe abbastanza
modem senza rivolgersi a un manutenzione degli apparec- clamoroso se il ddl non
professionista iscritto all’appo- chi, il ministero sarà tenuto a dovesse tornare alla
sito albo. Si tratta dell’attuazio- specificare quei casi in cui “gli Camera per la quarta
ne da parte del governo a una utenti possono provvedere au- lettura.
direttiva della Comunità euro- tonomamente” all’installazione Samuele
pea, nata con lo scopo di annul- dei router. E da qui ai 12 mesi
lare eventuali monopoli nel successivi che succede? Su Set- è SOLO inettitudine e poi
commercio di “apparecchiatu- te, il settimanale del Corriere della il declino è servito, che Lega
re terminali di telecomunicazio- Sera, l’avvocato Fulvio Sarzana che governo che Italia...
ni”, cioè modem, router e altri ha spiegato che “fino ad allora Tony
dispositivi utilizzati per le con- tutto è vietato”, dunque anche i
nessioni alla rete Internet. Per singoli cittadini rientrerebbero è MA CHE È? Li
garantire un mercato più libero, nella categoria di “utenti” citati autoapprova?
gli stati membri dell’Unione eu- nella legge. Eppure di obblighi Zacate79
ropea devono cancellare ogni per i singoli cittadini nella diret-
eventuale “diritto esclusivo” di tiva Ue non si trova traccia. Allo è RIDICOLI, non sanno
organismi che operano nel set- stato dell’arte, sembra difficile neanche condurre una
tore delle comunicazioni. Per davvero che singoli utenti pos- dittatura! Fanno pena, e lo
recepire le richieste della Ue, il sano essere multati perché in- spettacolo di oggi è pietoso!
governo ha varato un testo che stallano un router. Ma che senso Detto ciò, si deve tornare
ha aperto un’ampia discussione hanno regole che poi non si pos- alla Camera!
in Rete dopo la denuncia lancia- sono applicare? Un manifesto per Internet libero; Wi-fi; Saul
il video delle cassanate; un’immagine del
“firewall” cinese, la “muraglia digitale” è MA DAVVERO così si
vota in una delle massime
I FILM LO SPORT espressioni dell’istituzione
italia? In quella bolgia e per
SC1= Cinema 1
SCH=Cinema Hits
SCF=Cinema Family
SP1=Sport 1
SP2=Sport 2
DAGOSPIA alzata di mano e come
SCMa=Cinema Mania
SCM=Cinema Max
SP3=Sport 3
LA GUERRA faceva la Mauro a verificare i
DEI DUE MASI numeri?
17.00 Trappola in fondo al 17.00 Calcio, Serie A 2010/2011
Nel mondo della pubblicità Lucio
mare 2 SC1 16a giornata Bologna - Milan
è scoppiata la battaglia della frutta. Le
17.10 Soul Men SCMa (Sintesi) SP1
agenzie sono sul piede di guerra per è AH QUINDI è così che
17.15 All In - La vita in gioco SCH 17.30 Calcio, Serie A 2010/2011 un’iniziativa promossa dal ministero funziona?
17.25 Striscia, una zebra alla 14a giornata Inter - Parma delle Politiche Agricole che ha per titolo Andrea M.
riscossa SCF (Sintesi) SP1 “Frutta nelle scuole”. L’Associazione che
17.45 Solar Attack SCM 18.00 Basket, Serie A maschile rappresenta la maggior parte delle agenzie è REPUBBLICA delle
18.35 Parnassus - L'uomo che 2010/2011 10a giornata Cana- pubblicitarie si chiama AssoComunicazione e ha scoperto banane?
voleva ingannare il diavolo SC1 dian Solar Bologna - Armani che fra i partecipanti alla gara per la campagna sulla frutta vi My78
18.55 1941: allarme a Jeans Milano (Sintesi) SP2 è anche la Rai diretta da Mauro Masi. E Masi, Diego Masi, è
Hollywood SCMa 18.30 Calcio, Coppa del Re il nome del presidente di AssoComunicazione che a nome è E MO! Punto e a capo?
18.55 La 25a Ora SCH 2010/2011 Real Madrid - degli associati si è scagliato con violenza nei confronti del sarebbe eccezionale
19.10 Il padre della sposa 2 SCF Levante (Replica) SP3 suo omonimo denunciando il “vantaggio competitivo” veramente.
19.20 Killer Diabolico SCM 19.00 Wrestling, Wrestling della Rai rispetto alle agenzie. I due Masi hanno entrambi i Frenk6354
21.00 I 12 cani di Natale SCF WWE Experience Episodio 25 baffetti; quello della Rai ha 57 anni ed è romano,
21.00 Minority Report SCM (Replica) SP2 mentre il secondo Masi è nato a Cremona, e di è MA LA vedete? Una
21.00 Un biglietto in due SCMa 20.00 Poker, SNAI Poker anni ne ha 63. Li accomuna un’identica simpatia per pazza... e se per questa sua
21.00 Una tata magica 2 SC1 Cup Torneo Las Vegas SP2 il centrodestra, ma ciò non toglie nulla alla polemica pazzia ha provocato il
21.15 Australia SCH 22.00 Basket, NBA 2010/2011 furibonda del Masi pubblicitario che a nome delle ripasso del ddl alla Camera,
22.40 Assatanata SCMa San Antonio Spurs - Denver agenzie contesta il bando di gara del ministero e la ben gli sta !!!
22.40 La prima cosa bella SC1 Nuggets (Replica) SP2 partecipazione della Rai alla battaglia per la frutta Giuseppina
22.55 Spy Kids - Missione 3D 0.45 Wrestling, Wrestling WWE nelle scuole. L’invettiva di AssoComunicazione è al
Game Over SCF 24/7 Preview Episodio 25 calor bianco. Scrive Diego Masi: “Questa battaglia è GRAZIE LEGA nord
23.30 Four Brothers SCM (Replica) SP2 costituisce un precedente troppo importante, quindi per l’imprevisto spettacolo
0.05 Final Destination 2 SCH 1.00 Calcio, UEFA Champions informo il mio omonimo, nonché amico Mauro Masi, di dal vivo!
0.20 Il peggior allenatore del League 2010/2011 Werder Bre- metterci la testa perché non ci fermeremo fino a quando Sfiancato
mondo SCMa ma - Inter (Replica) SP1 tutto non sarà chiarito”. E per rafforzare la sua denuncia
ha già è TEATRO dell’Assurdo.
programmato un è OBAMA LANCIA “OPEN INTERNET” Citizen Journalism
intervento ELOGI E CRITICHE PER LE NUOVE MISURE

RADIO sull’Antitrust per


evitare che la Rai
Obama accoglie con favore la Net
Neutrality, ma le associazioni per la libertà
utilizzi per la campagna di stampa e i repubblicani lanciano
è ORA CAPISCO come
mai ci troviamo pieni di
leggi fatte per gli amici e
è CRITICHE AL CENSORE
A “Radio3 Mondo” CHIUDE IL BLOG DEL PROF CINESE
nelle scuole spazi
pubblicitari a costo
l’allarme. La Federal Communications
Commission (Fcc) ha infatti approvato
incomprensibili a qualunque
essere umano dotato di
Bielorussia: il voto (in)utile In Cina, Fang Binxing, professore
dell’Università per le poste e le
zero. “Open Internet”, il provvedimento intelligenza. Bisogna fuggire
“Sfortunatamente, il coteggio dei voti non rispetta le redatto dal suo presidente Julius il prima possibile!
telecomunicazioni, nonché uno dei
normative e i principi dell'Osce, anche se il voto è stato Genachowski che vieta ai provider di Andrea
creatori della cosiddetta “grande
generalmente ben gestito”. Con queste parole Kasym- bloccare contenuti legali sul web. Le nuove
muraglia digitale”, il sistema di
Zhomart Tokayev, vice capo missione dell’Organizzazio- norme prevedono anche che il download è LA BADANTE di Bossi
censura che blocca le comunicazioni su Internet sgradite al
ne per la sicurezza e la cooperazione in Europa ha dei “film pirata” potrà essere più lento o presiede il Senato?
governo di Pechino, è stato costretto a chiudere il suo blog
espresso il suo parere a conclusione delle missione a impossibile, che saranno ostacolate con Matteo
a una settimana dall’apertura dopo aver ricevuto dagli
Minsk. Le elezioni di domenica scorsa hanno riconfer- forza le azioni degli hacker ritenute
internauti “un mare di critiche”. Lo riporta il quotidiano
mato il presidente uscente, al potere da 16 anni, con dannose per la rete e vietate è AHAHAHAH... oddio
Global Times che cita ad esempio il messaggio che un
quasi l’80% delle preferenze. La vittoria di Alexander discriminazioni anticompetitive verso le sto male, sono piegato in
anonimo navigatore che scrive al prof: “La grande muraglia
Lukashenko ha dato luogo a scontri tra polizia e mani- aziende che offrono servizi online. Più due dal ridere (anche se ci
di fuoco ha privato il popolo del suo diritto ad un libero
festanti per cui sette candidati alle elezioni sono stati libertà anche agli operatori mobili che sarebbe da piangere!).
considerati colpevoli e immediatamente incarcerati. In
accesso ad Internet”. La censura cinese impedisce l’
potranno studiare tariffe differenziate per i Approvato! Approvato!
Bielorussia vige una dittatura mascherata da democra- accesso ai principali siti e social network, inoltre sono
servizi offerti, dal VoiP a Facebook. Ma se i Approvato, fermatela.
zia? Come hanno votato? E come hanno conteggiato i bloccate le ricerche che contengono parole come “Dalai
colossi come Google, Facebook, Amazon, Pepe
voti? Anna Maria Giordano ne parla con Roberta Lama”, “Tien an men” e da qualche mese “premio Nobel”.
Skype, eBay sostengono la Fcc, le
Petrillo, osservatore internazionale dell'Osce in Bielo- associazioni per i diritti della Rete è PARE WANNA Marchi:
russia, di ritorno da Minsk. ritengono che il provvedimento blocchi “d’accooordooo”
Radiotre 11,00 l’innovazione. (Eleonora Bianchini) Giorgio Siragusa
pagina 22 Giovedì 23 dicembre 2010

SECONDO TEMPO

NORDISTI
PIAZZA GRANDE É di Gianni Barbacetto

UN BORGOMASTRO
PER I RAZZISTI
Why Not: chi ha sbagliato ora tace “N oi siamo eletti e dobbiamo rendere conto ai
milanesi delle nostre decisioni. Purtroppo i giudici
non sono eletti e questo a volte può creare a noi
amministratori qualche difficoltà”. Mai frase di Letizia

LA STECCA di INDRO l
di Luigi De Magistris Secondo la Procura Moratti fu più sintomatica della sua inadeguatezza
istituzionale. La dichiarazione è stata pronunciata dopo la
enerdì 17 dicembre il di Salerno la revoca

V
sentenza del Tribunale civile di Milano che riconosce il
Giudice per l’udienza
preliminare del Tribuna- e l’avocazione delle Anche quando avremo diritto di avere una casa popolare a dieci famiglie di rom
messo a posto tutte le romeni. Una sentenza obbligata: a maggio, il Comune di
le di Salerno ha rinviato mie inchieste regole, ne mancherà Milano aveva firmato, assieme al prefetto di Milano Gian
a giudizio, tra gli altri, per sempre una: quella che Valerio Lombardi e ad alcune onlus che sostengono i
concorso in corruzione in at- furono il prezzo dall’interno della sua nomadi, una convenzione che impegnava il Comune ad
ti giudiziari aggravata il Pro-
curatore generale, il Procura- di un accordo coscienza fa assegnare alcuni alloggi alle famiglie rom. Anche perché nel
tore della Repubblica e il Pro- per tutti, per i magistrati dalla obbligo a ogni luglio 2009 il ministero dell’Interno (occupato dal leghista
curatore aggiunto, all’epoca corruttivo. schiena dritta, per quelli che cittadino di Roberto Maroni) aveva stanziato 13 milioni di euro proprio
tutti in servizio a Catanzaro, avevano osato indagare sul “ca- regolarsi per affrontare “l’emergenza rom”. Dunque, non c’è storia:
due influenti esponenti poli-
Il Csm sapeva, ma so De Magistris” e che sono sta- secondo le il ministro mette i soldi, il prefetto vigila, il sindaco di
tici del Pdl e l’allora respon- ha buttato fuori chi ti o sospesi dalle funzioni – co- regole. Milano accetta e s’impegna. Ma c’è un ma: le elezioni.
sabile per il Sud della Com- me il procuratore Apicella reo Tra qualche mese si vota, anche a Milano, per eleggere il
pagnia delle Opere, per aver- aveva scoperto la di non aver fermato i suoi So- sindaco. Ecco allora un clamoroso voltafaccia: la Lega vuol
mi, tra i vari fatti contestati, stituti e quindi eseguito i desi- po’ di onesta riflessione, maga- farsi vedere dagli elettori inflessibile contro i nomadi;
sottratto, quale sostituto pro- nuova P2 derata del potere – oppure esi- ri un briciolo di autocritica. Sa- Moratti rincorre la Lega, puntando sugli istinti razzisti che
curatore titolare, le inchieste liati –come il dr. Verasani (quel- rebbe bello aprire Il Fatto Quo- circolano a Milano e quindi, smentendo se stessa, blocca le
Poseidone e Why Not. lo che nel passato aveva anche tidiano nei prossimi giorni e leg- promesse assegnazioni delle case popolari. Segue ricorso
Secondo la Procura di Saler- quella pavida e conformista, condannato un influente ma- gere un articolo onesto di chi si
delle famiglie rom e il processo più facile del mondo: chi ha
no la revoca di Poseidone e sperando che abbia, un gior- gistrato napoletano per collu- assume la responsabilità di di-
l’avocazione di Why Not fu- no, coraggio di guardarsi allo sioni con la camorra) o la dr.ssa re: sono stati commessi errori. firmato un documento deve mantenere l’impegno, non può
rono il prezzo di un accordo specchio. Nuzzi, magistrati che hanno in- Farebbe bene al cuore, pensa- cambiare idea solo perché è entrato in campagna
corruttivo. Tutto quello che dagato a fondo su di me, veri- te anche a che forza dareste a elettorale (e i rom non votano).
da oggi diverrà pubblico e Colpito chi credeva ficando che non avevo com- molti: ai forti di guardare avanti A questo punto le reazioni. Quella della Lega, nella sua
che ha fatto pagare prezzi al- messo nulla e che, anzi, ero vit- con maggiore fiducia, ai con- rozzezza razzista, è perfino comprensibile: non dobbiamo
nella giustizia togliere le case ai “nostri”, i rom vadano a farsi fottere,
tissimi a talune persone, oltre tima di gravi reati. È cambiato il formisti di osare quando si tro-
che un danno irreversibile al- Csm, sono mutati alcuni espo- vano il potere con il fiato sul chissenefrega delle convenzioni firmate. E “se i giudici
la Giustizia, era noto a chi lo LE VOSTRE parole, se crede- nenti delle correnti della magi- collo. Ve lo chiedo senza ran- vogliono fare politica, si facciano eleggere, poi
doveva sapere per evitare te, servono per quelle persone stratura, siamo lontani dalle core, da chi lotta, comunque, giudicheranno i cittadini”, come ha detto tre giorni fa il
che accadesse quello che è – testimoni, polizia giudiziaria, tensioni che accompagnarono senza calcoli di opportunismo, capogruppo del Carroccio Matteo Salvini. Che cosa vuoi
successo: in particolare, al collaboratori – che hanno pa- quelle inchieste e quei proce- da chi ha creduto anche nel- rispondere, davanti alla geometrica idiozia di un tale
Consiglio Superiore della Ma- gato, per tutti quei cittadini dimenti disciplinari, quanto fa- l’associazionismo giudiziario e ragionamento? Bisognerà ripetergli la stessa frase, chissà,
gistratura. Quei magistrati, che in terra di Calabria hanno rebbe bene a chi crede ancora nella capacità di autogoverno quando Salvini magari si rivolgerà a un magistrato dopo
oggi imputati per gravissimi sperato in una giustizia uguale nella magistratura ascoltare un della magistratura. aver deciso di vendere l’auto a un compratore che ha
reati, sono stati lasciati ope-
cambiato idea e non gliela vuole pagare.
rare al loro posto da quel Csm
che ha, invece, buttato fuori La sede del Csm a Roma. Sopra, De Magistris; sotto, un busto di Cesare E Letizia Moratti? Lei no, lei tenta una diversa
da quelle indagini chi aveva argomentazione. E finisce per fare peggio, povera donna. Il
scoperto, in breve, la Nuova suo è stato un clamoroso voltafaccia: prima s’impegna e
P2 (diversi nominativi coin- poi tradisce l’impegno preso. Ma in più ci aggiunge un
volti appartengono all’ordine abbozzo di ragionamento politico, col risultato di
giudiziario). Stesse persone peggiorare le cose. Dice: i giudici decidono così perché non
che oggi rinveniamo in inda- sono eletti, io ho deciso il contrario perché devo essere
gini tra cui quelle sulla P3 e rieletta. Attenti: è diverso da quello che dice Salvini. Ma
sulla P4. Non leggo alcun non migliore. Proviamo a sviluppare il suo piccolo ma
commento di esponenti del- inquietante pensiero: i magistrati possono permettersi il
l’Associazione nazionale ma- lusso di fare una scelta di giustizia, sulla base delle leggi che
gistrati, peccato. Del resto, dicono che gli impegni firmati vanno mantenuti; ma io non
stanno venendo fuori nelle posso, poverina, non posso proprio permettermi di fare una
inchieste sui poteri occulti i cosa solo perché è giusta, poiché se voglio essere rieletta
nomi di tutti quei magistrati –
devo compiacere la pancia dei milanesi peggiori (gli altri
alcuni ancora in posti chiave
strategici – che hanno avuto purtroppo votano Giuliano Pisapia). Così rinuncia a essere
un ruolo determinante nei sindaco della città per diventare il borgomastro dei razzisti,
procedimenti che hanno por- tradisce le istituzioni per schiacciarsi su una parte (e la più
tato alla sottrazione delle in- retriva). Bene ha fatto il procuratore aggiunto Armando
chieste e al mio allontana- Spataro ad aprire un’inchiesta penale per discriminazione
mento da Catanzaro. Anche razziale. La legge è ancora uguale per tutti e i magistrati,
su questo non leggo nulla, per fortuna, non sono ancora eletti dal popolo.
peccato.

Per me un danno
irrimediabile

QUANTI magistrati, amici e


non, ho incontrato in questi
Voti utili per un Cesare da baraccone
anni e mi hanno espresso soli- di Luciano Canfora dotti maestri del giu- agonizzante, e la consapevolezza della fine di
darietà e sconcerto per quello re disquisire a giusti- esso diviene senso comune. Quella decadenza
che era accaduto; altri mi han- giudizio di molti, il punto più basso è ficazione dei deputa- viene da lontano. Da quando il fatuo pseu-
no guardato quasi fossi un paz-
zo oppure pensando a che co-
sa avessi potuto combinare a
Catanzaro. Non voglio rivinci-
te e rivendicazioni, non mi in-
A stato raggiunto martedì 14 dicembre con
il mercato dei parlamentari compraven-
duti. Peraltro già mesi addietro, profeti-
camente, un fantasioso esponente Pdl teorizzò,
in vivaci dibattiti televisivi, la liceità del ven-
ti in vendita (non an-
cora in vetrina). Un
ex presidente della
Corte, con saggezza
alla Polonio, ha pen-
do-concetto di “bipolarismo” e il suo corollario
(“voto inutile”) hanno preso piede nella società
politico-giornalistica, il principio stesso della
rappresentanza è stato ferito, e il cardine “un
uomo/un voto” è stato liquidato. Da allora in
teressano. Il danno che ho su- dere il proprio corpo (maschile o femminile) al sosamente invitato, avanti il distacco tra Parlamento e paese si è
bito è irrimediabile, ho deciso fine di “fare carriera”. chi nel fenomeno del venuto aggravando. E la lotta politica appare
anche di dimettermi dalla ma- Sovviene la franchezza e deputato in vendita ormai piuttosto come un tavolo da gioco in-
gistratura, dalla passione della freschezza lessicale del- La lotta ravvisa un reato, a “valutare con gran- torno al quale si punta al “jolly” del “premio di
mia vita, da quel lavoro che il l’Alighieri a riguardo del de attenzione la compatibilità dell’ar- maggioranza”.
Procuratore generale della lavoro di Taide: lavoro politica ticolo 68 della Costituzione” con la de- Dal tavolo da gioco alla compravendita del voto
Cassazione, durante quel si- che si può esplicare an- nuncia all’autorità giudiziaria dei com- il passo è stato breve. E dalla compravendita del
mulacro di processo discipli- che vendendo il proprio appare pravenduti. Un altro sofo, esperto for- voto a quella degli eletti il passo è stato ancora
nare, mi rimproverò di eserci- voto di parlamentare in ormai come se della vita che si conduce nell’en- più breve. Servì per affossare Prodi; è servito
tare come una missione. Non è cambio di un mutuo o di tourage del premier, ha dichiarato al daccapo martedì scorso.
nemmeno il momento della un kepos (che ovviamen- un tavolo Corriere della Sera di sabato 11: “Biso- Che il sistema rappresentativo-parlamentare
rabbia, ma quello di sentire te non va confuso col Ce- gna essere cauti”, e ha invitato a di- fosse un prodotto storico, cioè un fenomeno
qualche parola e non solo os- pu). da gioco stinguere tra i casi in cui “il deputato che nasce, si sviluppa e muore, e non un valore
servare l’oblio di un silenzio as- Ma, a ben riflettere, non che passa dall’altra parte ottiene mu- “eterno”, lo avrebbe capito a priori anche un
sordante, quello che ha ac- era quello il punto più intorno al quale tui, soldi ed escort (sic)” e i casi in cui principiante. Ora ne abbiamo la prova in cor-
compagnato la decisione del basso. In fondo anche il si punta “la contropartita è la ricandidatura o pore vili. Come sempre quando le classi in lotta
giudice di Salerno. Le parole saggio Solone, anziché un posto da presidente di commissio- “marciscono” (per dirla con Gramsci) il pro-
non servono a me, oggi faccio reprimerlo questo gene- al “jolly” ne o di sottosegretario”. blema è se ci attenda un Cesare. Magari da ba-
politica, ho portato la mia pas- re di lavoro, preferì disci- Ascoltando queste parole sembra di raccone, galleggiante su di un ceto parlamen-
sione altrove e lotto anche per plinarlo. Il punto più bas- del “premio affogare nel fango. È la campana a mor- tare in cui, come si esprime l’avv. Pecorella, si
l’indipendenza e l’autonomia so è stato raggiunto, in- to per il sistema rappresentativo-par- scambiano “soldi, mutui o escort”. Prosit.
della magistratura, anche di vece, quando si son visti di maggioranza” lamentare. Quel sistema appare ormai (Questo testo è stato pubblicato su www.laterza.it)
Giovedì 23 dicembre 2010 pagina 23

SECONDO TEMPO

quelli che sono i compiti di una

MAIL BOX
Amministrazione pubblica. In L’abbonato
merito alla questione più per-
sonale da Lei trattata, confermo del giorno
che non esiste alcun conflitto di
interesse tra le mie vicende e le
pratiche relative a questo im- ELEONORA CIPOLLINA
mobile. Ribadisco con assoluta
trasparenza che mi sto occu- Leggo il Fatto dal 23
Insegnanti abbandonati pando della vicenda esclusiva- settembre 2009. Il
e senza stipendio
Sono una signora di 58 anni,
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO mente dal punto di vista politico


per rispondere, come sempre
faccio, a delle istanze prodotte
primo giorno sono
corsa in edicola a
Cagliari e ho lanciato un
maestra di scuola primaria "pre-
caria per vari motivi" mi piace- LA SVOLTA: da cittadini. Su di essa non vi
possono essere né ingerenze né
appello su Facebook,
ma inutilmente: alle 8.30
rebbe sapere se la signora Gel-
mini ha ricevuto lo stipendio di
parlamentare in ritardo come
LAVORARE DI PIÙ intromissioni da parte del sin-
daco o di altri anche perché in
un Comune ruoli e competenze
del mattino era già
esaurito. Per rimediare,
mi sono scaricata il pdf,
me perché lo Stato non ha ab- aro Colombo, leggo, ascolto e sento vogliono molto e lavorano poco. Non importa che sono ben distinte e, nel mio, ho
bastanza fondi. Non sto parlan-
do del mese di dicembre ma del-
C dire, nel paese della cassa
integrazione e degli operai sulle gru, che
non sia vero. Importa che nel quadro non c’è l’altra
parte, che, agli occhi di molti di noi, rischia poco, e
validi dirigenti che lavorano in
modo ineccepibile.
ma mi dispiace ancora
aver perso un cimelio
storico. In compenso,
lo stipendio del mese di novem- dobbiamo lavorare di più. È uno scherzo guadagna troppo. Neanche questo è vero, ma che Infine sottolineo che, per quan- ora mi piace talmente
bre. Non critico la scuola ma, o mi sono perso un giro? futuro c’è fingendo di non vedere che ci sono due to concerne l’apertura di que- tanto il
come ho detto, lo Stato che ha Mauro parti e che ciascuna delle due parti sono il Paese? sto tipo di locali, è obbligatorio sito
mandato i soldi in ritardo alle Ovvio che il troppo e il troppo poco devono essere il parere della Commissione che il
scuole mettendo in difficoltà I CONVEGNI Censis sono rare visti dalle due parti. Per questo, dai tempi del diritto Provinciale di Vigilanza presie- pdf
persone che come me hanno occasioni italiane in cui i documenti da discutere romano, non tutto è scambiabile, non tutto si può duta dal Prefetto e che sulla que- spesso
un’età e una dignità da rispet- sono seri, le persone che discutono sono serie, gli cedere, e qualcosa si dà sempre in cambio di stione discoteca il Comitato ha mi
tare e invece si trova al 21 di- interventi competenti, e meritano attenzione. Per qualcosa, senza prevaricare. La verifica spetta a un fatto un esposto al Difensore dimentico
cembre a controllare il conto e questo noti di più i dettagli di certe singole frasi e giudice e viene valutata prima che diventi conflitto. Civico Regionale ed altri due al- di
appurare che non ha ancora i sei più vulnerabile all’effetto sorpresa ed esposto, Come può essere desiderabile l’emulazione del la Prefettura, cui abbiamo rispo- leggerlo.
soldi per poter vivere decente- in qualche caso, alla incredulità. È ciò che è lavoro senza riposo (le mitiche 27 ore)? Che cosa sto puntualmente con argo-
mente. accaduto a me leggendo “la provocazione vuole dire lavorare di più in un mondo fondato sui mentazioni dettagliate e circo- Raccontati e manda una foto
Anna Rita Stevan Colaninno” sul Corriere della Sera del 17 diritti? Il lavoratore ha già ceduto la sua parte (i stanziate. Copia completa di a:
dicembre. La frase è questa: “Il disinvestimento del doveri). Chiedergli di cedere i diritti interrompe la tutta la documentazione relati- abbonatodelgiorno@
Ma l’università italiana lavoro, fotografato dal Censis può essere curato democrazia e apre alla schiavitù. Poi c’è rivolta. Se va alla vicenda è stata consegna- ilfattoquotidiano.it
con più lavoro”. Fin qui tutto bene. Puoi pensare Colannino non fosse italiano, direi che c’è, nelle sue ta da tempo alla minoranza.
non era laica? che, se tante più persone lavorassero invece che parole, un errore di traduzione. Sull’intera vicenda sono dunque
Ho letto l'articolo di Paola Zan- restare ad aspettare invano all’Asinara che la loro assolutamente sereno e sono
ca sul Fatto Quotidiano di oggi fabbrica sia riaperta e ricominci a produrre, la Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano pronto ad esibire in qualsiasi roneamente che, in relazione al-
relativamente al Frati (e fami- ripresa sarebbe più vicina. Ma, nella citazione del 00193 Roma, via Orazio n. 10 momento qualsivoglia docu- la vicenda Parmalat, il mio as-
glia!) Rettore dell'Università La Corriere, Colaninno continua: “Dobbiamo lavorare lettere@ilfattoquotidiano.it mentazione perché la mia Am- sistito sarebbe stato “già con-
Sapienza (si fa per dire!) e mi di più e pensare che gli altri possono essere migliori dannato anche a Milano”.
voglio agganciare a quello che di noi”. Gli altri sono Colombia, Nigeria, Iran, Egitto In realtà, Le segnalo che nel no-
viene narrato in quanto questo e Pakistan oltre a Cina e Brasile, chiarisce to processo celebratosi a Mila-
evento che vi segnalo appare Colaninno, non so se al Corriere o nell’intervento LA VIGNETTA no per la vicenda Parmalat l’avv.
ben correlato con alcuni punti pubblico. E aggiunge: “Fuori di qui (l’Italia, ndr) si Paolo Sciumè è stato assolto in
dell'articolo. Rispetto a tutto lavora 27 ore al giorno. Per noi (i lavoratori italiani, via definitiva. La sentenza asso-
quello che sta succedendo è una ndr) valgono solo i diritti sui quali non vogliono lutoria emessa dal Tribunale di
goccia nel mare, ma non per cedere nulla. Solo dopo vengono i doveri”. Spiego Milano in data 18 dicembre
questo è meno grave. perché la frase è strana. Perché, come accade 2008 è stata confermata dalla
Parliamo dell'Università La Sa- ormai da lungo tempo tutto il mondo produttivo, Corte di Appello di Milano con
pienza di Roma - Facoltà di globalizzato o no, ha un solo lato, gli operai, che sentenza del 26 maggio 2010,
Scienze Infermieristiche - sede poi divenuta definitiva a seguito
del San Camillo di Roma: ho due di mancata impugnazione da
parte della Procura Generale
presso la Corte di Appello di
IL FATTO di ieri23 dicembre 1971 Per il momento, grazie all'arti-
colo di Zanca, posso capire chi è
Milano. Cordiali saluti.
avv. prof. Domenico Pulitanò
Una ex suora aguzzina protetta da odiose connivenze che fa sentire alcuni "professori"
politiche, un istituto di ricovero per piccoli orfani e autorizzati ad assumere un L'avvocato Domenico Pulitanò ha
handicappati trasformato in lager. È la storiaccia di comportamento così arrogante ragione: per un refuso ho
Suor Colomba, al secolo Maria Diletta Pagliuca, sadica e dispotico. Buon lavoro e cor- erroneamente attribuito a Paolo
direttrice dell’Istituto Santa Rita di Grottaferrata, una diali saluti. Sciumè una condanna in Corte
sorta di gabbia per bambini inermi sottoposti a Franca Gentile d'Appello a Milano in uno dei
crudeltà inenarrabili. Sono i tempi degli “appalti del
tronconi del procedimento
bambino povero”, del “racket clericale e Le bugie di un governo Parmalat (aggiotaggio), mai
avvenuta. Il dott. Sciumè è stato
democristiano”, in cui questa ex suora, già cacciata agli ultimi giorni di Pompei assolto in quel caso fermo
dall’Ordine delle Elisabettine, riesce, con la complicità Non fa bene a nessuno un go- restando la condanna a cinque
di alti prelati, politici e ufficiali sanitari, a mandare verno fermo, trincerato e appe- anni e quattro mesi a Parma, in
avanti, dal ’51 al ’69, la sua piccola, immonda miniera so a pochi voti che non riesce a primo grado, per la bancarotta
d’oro. Utili netti di oltre 3000 lire al giorno accumulati fare nulla. Non capisco perché del gruppo di Collecchio. Mi scuso
sulla pelle dei bambini e finiti nelle tasche dell’angelo Gianfranco Fini cambi idea un bile fu data destinazione com- ministrazione ha sempre agito dell'errore con l'interessato e con
della morte e nelle casse dell’ospizio di satana, dove giorno sì e l’altro pure e perché merciale con compatibilità per nel rispetto della legalità. i lettori. (A.F.)
un’irruzione di polizia del ’69 scoprirà un “dormitorio il Pd sia così indeciso per le al- attività di intrattenimento già Luca Del Gobbo, sindaco di Ma-
fetido, con i piccoli ospiti incatenati ai letti, coperti di leanze. Pur non avendolo mai dal Piano Regolatore adottato genta
ecchimosi”. Frustate, docce gelide, violenze sui votato, mi vien da dire che ha dalla precedente giunta di cen- Gentile direttore,
minorati, 13 misteriose morti, tutto l’orribile scenario ragione Berlusconi quando sot- tro-sinistra. Smentisco di aver in qualità di difensore dell’avv. IL FATTO QUOTIDIANO
verrà fuori al processo. Ma con Suor Colomba ,il 23 tolinea che non c’è alternativa a mai dichiarato ai giornali o in al- Paolo Sciumè, Le segnalo che via Orazio n. 10 - 00193 Roma
dicembre ’71 la Corte d’Assise sarà davvero clemente. se stesso. tre sedi che la discoteca si farà: l’articolo in oggetto afferma er- lettere@ilfattoquotidiano.it
Solo 4 anni e 8 mesi, due di condono. Tutti gli altri Paolo ho invece sempre detto che,
compari assolti. nella mia città, le regole vanno
Giovanni Gabrielli Diritto di Replica rispettate da tutti e che il com- Direttore responsabile
pito del sindaco è quello di con-
Egregio Dott. Barbacetto, ciliare gli interessi di tutti. Ad Antonio Padellaro
figlie che frequentano il 2° e 3° e proprio presso un reparto per quanto riguarda la vicenda oggi non è stata presentata Vicedirettore Marco Travaglio
anno. Anche quest'anno come dell'ospedale dalle 7 di mattina dell’ipotetico locale di intratte- presso gli uffici comunali alcuna
lo scorso anno sia prima di Na- fino a pomeriggio inoltrato ed è nimento musicale, ad oggi il domanda di apertura di un lo- Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
tale che di Pasqua – in questo previsto dal programma del punto fermo è che a Magenta cale di intrattenimento musica- Progetto grafico Paolo Residori
caso è esattamente oggi 22 di- corso di laurea in un numero non è stata aperta alcuna disco- le. La pratica relativa all’immo- Redazione
cembre –, i tirocinanti sono te- ben preciso di ore, indispensa- teca in via Espinasse. Ancora re- bile in questione è di carattere 00193 Roma , Via Orazio n°10
nuti ad andare a Messa, nella bile per imparare la pratica e per centemente ho avuto modo di puramente edilizio-urbanistico tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
cappella all'interno del San Ca- superare il corso. Dubito for- risentire il Comitato di Strada e di competenza esclusiva del e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
sito: www.ilfattoquotidiano.it
millo e questa Messa varrà ben 8 temente che una Messa religiosa Marcallo: la mia è una totale di- dirigente del settore tecnico.
ore di tirocinio. Chi non par- possa fare altrettanto soprat- sponibilità al confronto cui non Per quanto riguarda le attività Editoriale il Fatto S.p.A.
tecipa perderà le 8 ore. Punto. tutto quando questa viene som- mi sono mai sottratto. Da una commerciali o imprenditoriali Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
Non hanno l'alternativa di po- ministrata con una forte dose parte ci sono dei cittadini con- che si aprono sul nostro terri- Presidente e Amministratore delegato
terle fare davvero! O la Messa o vessatoria nei confronti degli trari, dall’altra c’è però un pree- torio, da sempre gli accerta- Giorgio Poidomani
perdi otto ore! Per chi non lo studenti tirocinanti. L'Universi- sistente diritto acquisito dei menti vengono regolarmente e Consiglio di Amministrazione
sapesse il tirocinio è lavoro vero tà pubblica è Laica o non più? proprietari dell’area. All’immo- doverosamente svolti rispetto a Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano
© 2005 Musée du Louvre / Peter Harholdt

Interessi correlati