Sei sulla pagina 1di 3

Queste domande sono da rispondersi direttamente sul file word entro martedì 24/3 SENZA FARE

COPIA E INCOLLA DA INTERNET ma scritte da voi. L’esercizio è con voto. Esercizio non
consegnato o con copia incolla da internet equivale a una nota negativa…confido in voi…

INSERITE IL VOSTRO NOME E COGNOME _Mauro Marchionno_

Secondo quanto letto nel file sui combustibili fossili rispondi alle seguenti domande:

1. Spiega perché i combustibili fossili sono da considerarsi una risorsa non-rinnovabile.

2. Rifletti: una foresta sfruttata per il legname è una risorsa rinnovabile o non-rinnovabile?
Perché?

Uno stock ittico (ossia il numero di pesci pescabili in un mare a fine commerciale) è una
risorsa rinnovabile o non rinnovabile? Perché?

3. Calcolate il numero di ossidazione del carbonio nella seguente reazione di combustione del
metano (CH4). Come cambia il numero di ossidazione del carbonio prima e dopo la
reazione? Quali sono i reagenti? Quali i prodotti? (Nomina le molecole)

4. Utilizzando esclusivamente i link riportati qui sotto rispondi alle seguenti domande:
https://www.youtube.com/watch?v=Uti2niW2BRA
https://www.youtube.com/watch?v=Tudal_4x4F0
a. Che cosa è il Fracking? Come funziona? Quale impatto ha sull’ambiente e per chi vive
nelle vicinanze di un impianto estrattivo di questo tipo? Quali sostanze sono mescolate
all’acqua del fracking?
b. Perché secondo te la tecnica del fracking è stata utilizzata per l’estrazione di petrolio e
gas negli Stati Uniti solamente negli ultimi anni e non prima? Quali cambiamenti
economici ha comportato per gli Stati Uniti?

5. Utilizzando informazioni ricercate su Internet spiega cosa sono le SABBIE BITUMINOSE,


lo SHALE-GAS e lo SHALE-OIL (detti anche gas e olio di scisto). Dove si trovano? A cosa
servono e che impatto sull’ambiente causa il loro sfruttamento?
1) Cominciamo dicendo che cose una risorsa non rinnovabile. Si dice non rinnovabile alla risorsa che
consuma più di quello che può generare, come per esempio i combustibili fossili. Allora, perché i
combustibili fossili (il carbone, il petrolio, e il gas naturale) si considera una risorsa non
rinnovabile. Questo succede giacche per esempio il petrolio e una risorsa che si è creata grazie alla
decomposizione di esseri viventi morti. Questo e un processo che dura milioni di anni.
Nell’attualità questi risorse si consumano molto e veloce, e non si produce giacche non si trova o
già lo avviamo consumato. In più, tutte queste risorse come si creano con resti di esseri viventi
morti, una volta che questo si consuma, non si producera più.

2) Una foresta sfruttata per il legname può essere sia rinnovabile, sia non rinnovabile. Questo dipende
come il uomo sfrutta la foresta. Se il uomo sfrutta il legname poco a poco, e mentre la semina e
rinnovabile. Pero, se l’uomo sfrutta tutta la foresta rapidamente non e rinnovabile.

Il pesce è un essere vivente, perciò si riproduce e ricenerà. Pero se l’uomo lo sfrutta tutto
rapidamente senza lasciare dei pesci, questi non si riproducera più e sarà una risorsa non
rinnovabile (il uomo lo consumerà più rapidamente di quello che si genera).

3) Una molecola di metano reagisce con due molecole di ossigeno, per dare una molecola di anidride
carbonica e due molecole di acqua. La quantità di atomi di ciascun elemento rimane costante dai
reagenti ai prodotti. Su entrambi i lati vi sono 4 atomi di idrogeno, 1 atomo di carbonio e 4
ossigeno. Il numero di ossidazione del carbonio prima la reazione e dopo è 4. Questo succede
perché il numero di ossidazione dell’idrogeno è (-1)4 cioè -4, ed il ossigeno ha numero di
ossidazione (-2)2 cioè -4. Allora il carbonio sarà 4
 I reagenti sono i CH4 + 2O2
 I prodotti sono CO2 + 2H2O

4) A) Il fracking consiste nella raccolta del gas naturale da strati molto profondi della terra. In questo
metodo, rocce porose vengono fratturate usando acqua, sabbia e sostanze chimiche. Primo, un'asta
viene trivellata per diverse centinaia di metri nella terra. Da questa, un buco orizzontale è trivellato
nello strato di roccia pieno di gas. Successivamente, il fluido fratturante viene pompato nel suolo.
Mediamente, il fluido consiste in 8 milioni di litri d'acqua che equivale circa al fabbisogno
giornaliero di 65.000 persone. Più diverse migliaia di tonnellate di sabbia e circa 200.000 litri di
sostanze chimiche. La mistura penetra nello strato roccioso e produce innumerevoli piccole
fratture. La sabbia impedisce alle fratture di richiudersi. Le sostanze chimiche condensano l'acqua,
uccidono i batteri o dissolvono minerali. Successivamente, la maggior parte del fluido fratturante
viene ripompato fuori. E ora il gas naturale può essere raccolto. Non appena la fonte di gas è
esaurita, il buco viene chiuso. Come regola, il fluido fratturante viene ripompato nel profondo
strato sotterrano e viene chiuso lì. In ogni caso, al fracking sono associati diversi importanti rischi.
Il rischio primario consiste nella contaminazione delle fonti d'acqua potabile. Il fracking non solo
consuma grandi quantità d'acqua dolce, ma inoltre l'acqua viene successivamente contaminata e
diventa molto tossica. La contaminazione è così grave che l'acqua non può nemmeno essere pulita
attraverso dei trattamenti.
B)
La tecnica del fracking è conosciuta dagli anni '40. Pero, solo negli ultimi 10 anni c'è stato un
notevole "boom" del fracking, specialmente negli Stati Uniti. Questo succede perché molte risorse
convenzionali di gas naturale in America e nel continente europeo sono state esaurite. Perciò i
prezzi del gas naturale e altri combustibili stanno aumentando costantemente. I metodi
sensibilmente più complicati e costosi come il fracking sono ora diventati attraenti e remunerativi.
Intanto, il fracking è già stato usato più di un milione di volte nei soli USA. Oltre il 60% dei nuovi
pozzi petroliferi e di gas naturale sono stati trivellati usando il fracking.
5)
 Le sabbie bituminose sono delle rocce sedimentarie formate da sabbia e argilla. Hanno dei
pori che sono riempiti di acqua e bitume (miscela di idrocarburi naturali). Da qui si estrae
un prodotto simile al petrolio
 Il gas di scisto è un tipo non convenzionale di gas naturale. Si trova tra le rocce
sedimentarie a grana fine che sono presenti sotto la crosta terrestre ed è estratto da aree
profonde. Sebbene sia un idrocarburo gassoso non convenzionale, ha le stesse qualità del
gas naturale.
 È lo stesso dell'olio che viene estratto vicino alla superficie, ma si trova a profondità
talvolta superiori a 3 chilometri. La differenza tra entrambi gli idrocarburi e le loro coppie
convenzionali è che sono incorporati in formazioni rocciose a bassa permeabilità, a
profondità che possono superare i tre chilometri e la loro estrazione richiede una
tecnologia non convenzionale come il fracking o la fratturazione idraulica.