Sei sulla pagina 1di 1

DANTEDì

Dante è un poeta Italiano che nel 1306 scrisse il poema più


famoso della letteratura Italiana “La divina commedia”, racconta
di un viaggio immaginario attraverso l’inferno, il purgatorio e il
paradiso. Il viaggio inizia all’età di 35 anni, Dante si ritrova in una
selva oscura con 3 fiere feroci che rappresentano i peccati, ma gli
venne in soccorso Virgilio che lo accompagnò alla porta
dell’inferno ed a quella del purgatorio invece trovò alla porta del
paradiso Beatrice citandola nel poema “Tanto gentile tanto
onesta pare”. Dante in Italia è una figura storica molto
significativa infatti hanno instituito il “DANTEDì” poiché gli
studiosi credono che il 25 marzo sia il giorno in cui Dante si
ritrova nella selva oscura e dove comincia tutta l’opera.
Nel video l’attore recita l’introduzione alla Divina Commedia, tra
tutti i versi quello che mi ha colpito di più è quello in cui Dante si
trova davanti alla selva oscura e guardando il sole che risplende
sulla collina la sua paura passò ed era rimasta solo nel profondo
del suo cuore, fino a che non incontrò il poeta Virgilio che gli
indicò la strada, infatti Virgilio rappresenta la ragione.

“Allor fu la paura un poco queta,


che nel lago del cor m’era durata
la notte ch’ì passai con tanta pieta”