Sei sulla pagina 1di 19

ANTONIO E CLEOPATRA

Sottotitolo: “Dramma della gelosia”

Voce fuori campo


“Nell’anno 50 a.c. a Roma, ieri come oggi, se la spassavano bene…..
(telo illuminato posteriormente in cui si mimano le scene narrate)
Abili musicisti componevano melodie soavi narranti gli usi e i costumi dei romani:
feste in quantità, banchetti lussuriosi, e poi i famosi giochi romani dove
imperversavano acerrimi duelli, appassionanti corse delle bighe.
Né pesava sul generale sfarzo il leale antagonismo esistente tra i due famosi
condottieri romani: Ottaviano e Antonio.
Ma, mentre Ottaviano era intento in acri battaglie, Antonio, rinunciando alle
bellissime donne romane perdutamente innamorate di lui, non per niente era chiamato
il Principe del foro, si era recato in Egitto…. In quanto egli era perdutamente perso
della regina Cleopatra, maestra nelle arti amorose anche se ultimamente non
andavano troppo d’accordo, lui geloso della sua bellezza e lei … sempre
insoddisfatta!
(si ode il suono di un gong per tre volte, due ancelle preparano un tappeto rosso
perché sa arrivando la regina Cleopatra e tutte le ancelle gridano: “sta arrivando la
regina, sta arrivando la regina”; le ancelle esasperano il comportamento da oche
finché il loro vociare finisce proprio in una starnazzata)
(entra uno che non c’entra niente vestito da becchino)
B – tocca a me?
A – Ma non tocca a te, non ti ricordi il copione…
- Antonio (indispettito, riprende la scena) Io non so come faccio a ……….. con
Cleopatra:
è bugiarda, non dice la verità neanche quando va a confessarsi: è volgare quando
beve il brodo sembra che stia arrivando il maestrale…, è ipocondriaca, ogni volta che
le viene un colpo di tosse fa testamento.

1
E non fatevi trarre in inganno dalla sua bellezza, ha fatto il lifting, quando alza le
sopracciglia le sale il collant. Dire che è bella sarebbe come dire che Lo Bello arbitra
bene, o che Pippo Baudo è elegante, o che franco Zeffirelli è modesto, o che sentiamo
la mancanza di Patty Pravo….
Ed è anche distratta, spesso le capita di fare i nodi agli spaghetti e versare il ragù sulle
stringhe delle scarpe….
Bè, ha avuto un’infanzia difficile, la madre era troppo avara e possessiva, pensate se
Cleopatra usciva per più di dieci minuti, affittava la sua camera.
E un giorno addirittura le disse: ti ho dato un posto nel mio cuore? Paga l’affitto!
Mah, chissà, sarò per caso geloso?
(le ancelle intanto continuano a preparare la scena per l’arrivo di Cleopatra
movendosi sempre con fare da oche).
Ancelle, insomma, vorrei sapere perché quando arrivo io non si muove nessuno e
quando invece arriva lei, tutti in agitazione, ma cos’ ha quella più di me?
CANZONE
Sta arrivando la regina
Cos’ ha quella più di me
Divento pazzo
A me sembra normale
Perdo il mio
Self-control

È arrivata
E mi ha trascinato
Sempre in mezzo ai guai
È Cleopatra la Regina di Saba

Coro 2) Balla Cleopatra rock

Un chilo d’oro di qua


2
Mille diamanti di la
Perle in quantità
Che donna questa qua
Il ballo di Cleopatra
Che fa la testa fa girar

( tre colpi di gong: Entra Cleopatra – il personaggio può essere interpretato anche da
un uomo – Antonio e Cleopatra comi8nciano a litigare tra loro).

a-ah eccoti qua, dove sei andata ieri sera…


C Ma insomma, possibile che tu mi debba sempre controllare…sono andata dal
parrucchiere a farmi bella …
A Ti avrà fatto un preventivo, comunque anche se dicessi la verità, non ti
crederei.
C Come al solito sei villano, altro che Principe del foro, principe della mutua,
anche se ancora non l’ hanno inventata!
A E a te non ti ha portato la cicogna, ma un avvoltoio!
C Chiudi la bocca, inquini!!!
A ma insomma, vai e vieni, vai e vieni, guarda che questa casa non è un
albergo…
C No, guarda che questa è casa mia e tu sei un ospite, e poi ti ho detto che ero
andata dal parrucchiere…
A Che parrucchiere e parrucchiere d’Egitto, sei una svergognata…..!
A E tu un balordo…
(si picchiano finchè suona il telefono, un ancella passa la cornetta Cleopatra che
scocciata si rivolge ad Antonio)
C è per te, interurbana da Roma…
A a quest’ora di sera, ah già è vero , con Italcable a quest’ora costa meno…
(prende in mano la cornetta)
(voce al telefono) Antonio stai bene?
3
Entra quello vestito da becchino)
V Tocca a me?
A Ancora, ti ho detto che non tocca a te!! (lo caccia fuori)
A (prende in mano la cornetta) Pronto?, si chi parla?
V Sono Ottaviano
A Ah, ciao Ercole, (fa finta che sia Ercole, per non fare brutta figura con
Cleopatra) come stai, vai ancora in palestra?
V non è il caso di scherzare Antonio, ho una brutta notizia….
A La Roma ha perso il derby?non è cosi?
V no, peggio, peggio…
A Mi hanno fregato la nuova biga che avevo comprato in leasing….
V No, peggio, peggio,
A Ottaviano Augusto il mio acerrimo nemico ha vinto un’altra battaglia…
V no, si , in un certo senso si, si è messo con tua moglie Fulvia….
A Bè, quello poco male, visto che mi ha tolto un peso, però non sopporto che lo
abbia fato lui, ah il fellone!!! Scommetto che adesso tutta Roma sta sparlando di
me… li vedo già che mi aspetteranno cantando “ Tu ritornerai, cervo a primavera”
non posso neanche dirlo a Cleopatra che non sa che sono sposato…troverò una scusa
per tornare da te.
C Antonio, amore, finalmente, nulla potrà ostacolare il nostro futuro, ti prego,
ritorna a Roma oggi stesso….
A ma non posso oggi, c’è la finale di golf al Contro Club, Cleopatra, strozza…sai
gli affari (strizza l’occhio a Cleopatra)
V Guarda che se non torni spiffero tutto a Cleopatra…
A no, Ottavia no, ehm, volevo dire, no Ercole, non ti disperare…
V Guarda che non sto scherzando!!!
A Va bene, ma che scusa trovo con Cleopatra…devo trovare una scusa..
V Vedi tu, o lei o me…
(Antonio riaggancia il ricevitore).
A Cleopatra, ohi ohi che mal di schiena
4
C Certo, sei il solito rammollito buono a nulla, avanti sentiamo, che lavori
faticosi hai fatto oggi..
A No, no, ohi, ohi, niente lavori faticosi oggi, è il letto che è scomodo….
C Il letto scomodo, vuoi scherzare, c’è un materasso morbidissimo….
A Appunto, è troppo morbido, io sono abituato a dormire sul duro…
C Oh, la principessa sul pisello…
A A Roma, quando ero dalla mamma si che dormivo bene, avevo un bel pezzo di
legno sotto al materasso, niente scoliosi…
C Bè, fattelo mettere…
A No, a me serve proprio quello là, oramai mi sono abituato.
A Sai che faccio, la vado a prendere a Roma.
C Come a Roma, vai dall’Egitto a Roma per prendere un pezzo di legno, guarda
che se è uno dei tuoi soliti trucchi per uscire con una delle tue amanti, magari Ottavia,
(quasi piangendo)
A Ma no, figurati….

Canzone:
Dimmi quando tornerai
Dimmi quando quando quando quando
Tu da Ottavia fuggirai
E felice mi farai
(ancelle) occhio Antonio perché
Cleopatra qui c’è
Se si accorge di te
Quella ammazza noi e te
Dimmi quando tornerai
Dimmi quando quando quando
Se promesse da te avrò
Io gelosa non sarò

5
Pausa con piccola azione

Devo tornare dalla mamma, a prendere l’asse…


Scusa tanto mia regina
Al più presto ritorno

Devo combattere Ottaviano


Quel vecchio bavoso
Ciao Cleopatra torno a Roma
Devo dare battaglia
C Attento Antonio
Tu sei coraggioso
Ma se mi abbandoni
Ti spacco il muso
A Fai prenotare la mia biga
Io corro a Roma
Dai Cleopatra, non temere,
tornerò qui da te (2 volte)
Ciao Cleopatra Ciao….

C Allora, addio Antonio


A Addio, mia regina
C Ma come, non mi dai un bacio prima di partire
A poi, poi, quando torno…(rivolgendosi al pubblico) oggi è talmente antipatica
che quasi le la porto dietro pur di evitare il bacio d’addio!
C Ah, vigliacco tu, e vigliacca Ottavia
(Antonio fugge rincorso da Cleopatra)
Note: voce fuori campo
(durante la voce fuori campo si mima la scena dietro a un telo illuminato)

6
“E così Antonio partì: (si vede un modellino di una nave che solca il mare
accompagnato da due persone) durante il viaggio lungo e faticoso, si imbatte anche
nei pirati predatori che stavano per sconfiggerlo, ma che egli, usando armi sofisticate,
riuscì a debellare ( si vede Antonio e qualche suo compagno che combattono contro i
pirati che stanno per infilzarli, quando Antonio tira fuori una bomboletta spray e la
spruzza in faccia ai pirati che cadono stecchiti) e giungere finalmente a Roma, dove
effettivamente all’inizio fu un po’ deriso… (si vede Antonio deriso da quattro romani
che gli mostrano le corna). Comunque sposò Ottavia, sorella di Ottaviano, (si vedono
i due di spallle) suo acerrimo nemico, con i quale a causa della stretta pare4ntela
migliorò notevolmente i rapporti.( si vede che ballano assieme)

(riprende la scena e si vede Cleopatra in preda alla noia)


C che noia, qui non succede mai niente…è attorniata dalle ancelle), chissà che
notizie ci sono da Roma, portatemi il messaggero..
(entra quello vestito da becchino, fa un cenno come per dire qualcosa)
C e le ancelle: non tocca a te, ragazzi, tenetelo fuori….
(le ancelle lo fanno uscire starnazzando)
(entra un animatore con scritto sulla tunica “Messaggero _Roma) e alloro intorno alla
testa, ha in mano una cetra).
C oh, bene, fido Alcaspio, leggimi le ultime…
As (canticchiando) Cesare Casella liberato ha scritto un libro…
Cesare Casella liberato ha fatto un film….
Cesare casella liberato in lizza per l’Oscar…
Cesare casella liberato…liberateci da cesare casella!!!
Politica: Adele Faccio presto sugli schermi nel film “La Venere fallita”
Elezioni. La Lega lombarda prende numerosi voti anche al sud…avranno fatto votare
i rapiti….
“Cucciolina si candida per le elezioni in India….bè sì, li ha più possibilità visto che le
vacche sono sacre…

7
Vediamo….Sport: questa non è male, i giocatori dell’Inter hanno chiesto al loro chef
di preparare come piatto freddo prosciutto e coppa, così almeno sembra anche a loro
di vincere qualcosa….
Vediamo: medicina, trovato il primo sintomo dell’AIDS, un forte ansimare dietro le
spalle…
C Guarda negli annunci economici se hanno bisogno di una Regina…
As annunci: ma guarda qui…complesso musicale sicuro successo cerca batteria…
altrimenti il pulmino non parte?! Equilibrista cerca impiego stabile….dattilografa
spiritosa offersi, capace di 400 battute al minuto….
C cosa danno nei cinema di Roma?
As Spettacoli: vediamo, sono tutti a luci rosse: al cinema Adria, rugami rugami
bella Adria, al Durini, basta la parola, al Metropol, che che due…
All’Alcione, ma lì c’è sempre una puzza, vediamo, infatti “Ultimo tanfo a Parigi….

Note: (entra improvvisamente “zingaro” lo schiavo con un messaggio)


S regina, regina, per te, un plico da Roma…
CANZONE
Leggi questo plico zingaro
Dimmi pure che destino avrò
Dimmi chi lo manda, dammi una speranza
Perché è da tempo ormai non lo rivedo
Guarda nei miei occhi zingaro
Giura che dirai la verità
Dimmi del suo amore
Se sta con Ottavia
Devi dirlo è

C (annusando il pezzo di carta) ma è di Antonio, lo riconosco dal puzzo


(comincia a leggere)

8
Cara Cleo, (scusa il soprannome che sa un po’ di deodorante, ma è anche più
affettuoso), mi manchi e così, un po’ anche perché non c’è Fulvia, ho deciso di
sposarmi con Ottavia, la sorella di Ottaviano, ma è stato un matrimonio d’interesse,
come quello di Eleonora Giorni con Razzolio come Brigitte Nielsen con Silvestre
Stallone, o di Agnelli con Manfredi, così anche noi due siamo diventati più amici, ma
sai, Ottaviano è gelosissimo, di te . non sopporta che ci vediamo e adesso sarà ancora
più difficile…. Vedi gli farei un torto…
C ( andando su tutte le furie) Ah, proprio con Ottavia, piccolo essere
insignificante e poi con quel nome, poteva chiamarsi Cristina, Francesca, che so, no,
Ottavia sembra che c’ abbiano provato sette volte prima che nascesse lei… e poi, il
padre, che fantasia, chiama il figlio Ottaviano e la figlia Ottavia, sarà stato un tedesco
e si sarà chiamato Otto…pensate quando gli chiedono al telefono: “pronto”, sei otto?”
puoi dare i numeri!
(chiama subito un’ancella)

canzone (con dietro l’orchestra coi fiati tipo Blues Brothers)


puoi inventare tutto quello che vuoi
non pensare di fregare me
tante cose non conosci tu
non provocarmi non provarci
no, ti dico di no
ti sei beccato tutti i soldi miei e vuoi goderli insieme a lei
suono buona ma imbecille no
stai sicuro che io scoprirò
molte scuse sai inventare tu
ma non provocarmi
ti dico di no, ti dico di no
ti sei beccato tutti i soldi miei e vuoi goderli insieme a lei
non sopporto che tu vada con quella li
che non ha la classe che ha trovato in me
9
non sopporto che tu baci quella lì
con quel portamento da stracciona che si vanta
no, ti dico di no
ti sei beccato tutti i soldi miei e vuoi goderli con lei
puoi inventare tutto quel che vuoi
non pensare di fregare me
molte cose non conosci tu
e non provocarmi non provarci
no, ti dico di no
ti sei beccato tutti i soldi miei e vuoi goderli con lei

Note: 4 ancelle che ballano con gli occhiali imitando gli strumenti

C presto, portami il telefono…


C (sollevando la cornetta) Pronto Sip, (si sente il segnale che dice gli operatori
sono occupati), oh, ma non è possibile, con quello che pago di bolletta..
(si libera) Pronto, si, mi chiama Roma 31 31 per favore, il generale Antonio al
Quirinale, grazie….
Sì, come non c’è, è scomparso? Passatemi Donatella Raffai…
Pronto Donatele, che hai visto per caso Antonio….si dimmi 6 6 6 una rompiballe, ah,
io eh, e tu allora, che uno non può ormai neanche chiudersi in bagno, un attimo che
subito lo stanano….
Va bè va, vediamo se il numero è giusto (compone il numero) dice tra sé e sé Adesso
stai calma, con la voce tranquilla, un po’ di training autogeno, respirazioni
profonde…
Pronto, Antonio? (con voce calma e subito dopo urlando)
Sei un disgraziato, un vigliacco, un,un,un…porco, altro che bell’Antonio, tra te e
Cabrini non c’è confronto….
(piangendo) come hai potuto tradirmi così, dimenticarmi…(con voce di recitazione).
(finge di ascoltare la risposta di Antonio)
10
no, guarda, questa volta non ci sono scuse…
(finge ancora di ascoltare le giustificazioni di Antonio)
Ma non me ne frega niente che ti sentivi solo, e poi non ci credo che poi tanto non ci
fai niente Ottavia…. E non dirmi che quando torni mi porti un bel regalo perché non
mi incanti…
(fingi di ascoltare Antonio)
Se sono gelosa? Se io sono gelosa? Ma figurati se io …, pensa questo, io gelosa.
Come posso essere gelosa di Ottavia che è così bassa che i capelli le puzzano di piedi,
…, e ha gli occhi genovesi, uno guarda a levante e uno a ponente…
(isterica) E poi va bene, si, sono gelosa (sbatte giù la cornetta con forza). Cleopatra
chiama uno schiavo per dettargli una lettera….
(entra quello vestito da becchino)
B Tocca a me
C Fuori!!!!
C Esculapio!!!!(fuori di sé, stramazza sul trono)
Chiamate il medico di corte Esculapio…mi starà venendo un infarto, o ictus…
Ancelle Paola - Carla (starnazzando) :”Presto Esculapio, la regina non sta bene!!!”
(Entra Esculapio, medico di corte).
CANZONE
Mia regina buongiorno
Care ancelle buongiorno
Ma che facce buie
Perché mi guardate insomma che c’è
(coro) ancelle
nun è cosa siente a me, nun è cosa siente a me
tieni l’uocchio malato
com’è gialla sta faccia
voi eravate nervosa, siete nervosa
negare perché voi mi fate paura ahimè
voi serena volete tornar ma non sapete come far
11
pigliate na pastiglia siente a me
si non vuò murì se nun voi schiattà dite c’aggia fa
se tu domandi ai vecchi farmacisti
la vecchia camomilla ha dato il posto
alle palline glicerofosfatopromotelecarbonatogrammi zero zero tre
uhè
pigliate na pastiglia siente a me
pigliate na pastiglia pigliate na pastiglia siente a me
se nun voi morì se nun voi schizzà per acidità
pigliate na pastiglia pigliate na pastiglia siente a me
si nun voi morì se nun voi schiattà dite c’aggia fa
se tu domandi ai vecchi farmacisti
la vecchia camomilla ha dato il posto
alle palline glicerofosfatopromotelecarbonatogrammi zero zero tre
uhè
pigliate na pastiglia siente a me

Esculapio, mio dolce e splendido schiavo, ti ringrazio per il consiglio…


Ascalpio, mio scrivano, presto a me!….
(entro Ascalpio) Ascalpio, presto scrivi, scrivi…
As un momento che prendo carta e penna…
C (comincia a dettare) caro amico ti scrivo…
As L’ ho già sentito questo inizio….
C è vero, cambiamo, mettiamo Brutto porco di un Antonio!
As (ripete mentre scrive)brutto porco, di, un, Antonio…
C Tu pensi che a me interessi che tu te la fai con Ottavia, povero illuso puoi
startene lì con lei e non farti veder mai più, non me ne frega niente di te.
As finita?
C No, un momento…(evidenziando l’accento) però se per caso tornassi…
(parlando velocemente) sappi che Cleo ti farà trovare tanti dolcetti e ti perdonerà…
12
As la spedisco via posta?
C No mandala col fax che fai prima
As bene, (esce)
(entra un animatore con un orologio gigante, fa girare le lancette e poi esclama)
“Dopo due settimane”
C Qualche novità dalla corrispondenza?
Ancelle(starnazzando) Nessuna, Regina!
C Ah, le poste, le poste che schifo di servizio, con l’Italia è sempre così….
(improvvisamente entra Ascalpio)
As Regina, regina, una lettera!
C Presto sciocco!!!
As La leggo?
C (prendendo la lettera) : no, la leggo io, allora, vediamo : non ti voglio non ti
amo e perciò….
As e C Stai lontana da me…(con l’intonazione della famosa canzone)
C ah, è così, è così che mi si tratta

CANZONE
Se lo becco io lo sfascio
Se ti becco io ti sfascio
Torna qua, torna qua, torna qua
Se lo becco se lo becco
Ma che mondo è questo qua
Ti fan le corna a casa tua
Inganni tutto intorno a te
Oltre a falso è anche maldestro
Ma se solo il o lo prendo
Se lo becco no no no
Eh eh eh
Tutte qui con me
13
Se lo becco io lo sfascio
Se lo becco io lo sfascio
Torna qua torna qua torna qua torna qua
Se l becco se lo becco
Con la tua complice però stai sicuro sai che io ti chiuderò
In casa solo qui con me
Cosa tramavi con Ottavia
Se solo io ti prendo
Se lo becco, no no no
Eh eh eh
Tutti qui con me
Se lo becco

E Oh, oh calma, calma regina, un altro Tavor?


C Tutta la scatola mi servirebbe…Esculapio, non è che a innervosirsi può venire
l’Aids? Sento già i sintomi…
E Regina, regina, per favore…
C Ascalpio!!!(arriva Ascalpio) su, scrivi (detta lentamente): so che hai un tale
sangue freddo che quando le zanzare ti pungono muoiono assiderate so anche che
chiedere aiuto a te è come avere un trapianto di reni da uno che si piscia addosso tutta
la notte, vedo inoltre che in fatto di donne sei selettivo, basta che respirino e non
siano uomini; ma sai io cosa fò?, do una grande festa e racconterò a tutti chi sei
veramente e quali sono realmente le tue famosi doti amorose, perderai la faccia, caro
Antonio! Vediamo se almeno così riesco a ingelosirlo, almeno ad irritarlo!!!NOTE:
Voce fuori campo: (con scena mimata dietro al telo)
“Ma intanto a Roma, Antonio si era accorto che Ottavia non faceva per lui; (Antonio
si spintona con Ottavia) ricevendo poi la lettera di Cleopatra effettivamente andò su
tutte le furie (si vede Antonio che scalpita come un toro nell’arena ) decidendo di
imbarcarsi immediatamente per l’Egitto, capendo d’altronde, vista l’intensità dei
propri sentimenti, di essere probabilmente ancora innamorato di Cleopatra. (si rivede
14
il modellino della nave che solca i mari) Ottaviano naturalmente infuriato per il
trattamento riservato alla sorella, decise a sua volta di partire per uccidere sia Antonio
che Cleopatra, diabolici amanti….

Note: (entra un animatore con u orologio grande e fa girare velocemente le lancette,


alla fine dice: Dopo tre settimane..)
(ancelle starnazzando e tutte indaffarate) “Arriva Antonio, arriva Antonio…”

CANZONE
Coro: ritorna Antonio, torna da Roma
L’ ho visto appena sbarcar
Vuole vedere te Cleopatra
E non vuole aspettar
Ha il viso stanco ed abbruttito
Chissà quante ne passò
Dacci degli ordini Cleopatra
Cosa dobbiamo fare allor
Lasciate passare, che venga da me
Lasciate passare che venga pure da me
Urlato: devo fargli uno scherzo molto, molto divertente

C Sapete cosa farò, mi fingerò morta, voglio vederlo piangere, strisciare,


agonizzare e solo a quel punto gli svelerò la verità e sarò anche pienamente convinta
che forse un po’ di bene me ne vuole….
Ancelle (starnazzando) e noi , cosa dobbiamo fare?
C Voi ancelle e voi, schiavi, dovete fingere di essere in lutto per la mia morte….
(Cleopatra esce di scena)
Note: (Entra Antonio, con fare alla Jovannotti, credendo di intervenire alla festa di
Cleopatra, accompagnato dai suoi guerrieri – tutti saltano e ballano)
CANZONE: “E’ qui la festa”
15
A E’ qui la festa?
Ancelle cosa vuoi…
Antonio: Cleopatra mi aveva annunciato che avrebbe dato una grande festa, ebbene,
dov’è questa festa?
(nessuno risponde)
A Bè, in che lingua ho parlato, in egiziano? Devo farvi lo spelling? Ho chiesto
dov’è Cleopatra!!!
(le ancelle e gli schiavi fanno capire ad Antonio che Cleopatra è morta abbassando la
testa)
a Cosa volete dire, che Cleopatra è, è, è mort….
Le ancelle e gli schiavi annuiscono
Ancelle si è uccisa per te, si è uccisa per te Antonio…
A ma che dite, spero che voi scherziate…oh me disgraziato, ma allora amava e
non ha retto a tutto ciò che le ho fatto!!! Povera Cleopatra, non meritava tutto
questo… come posso io ancora vivere con tale rimorso…schiavo impugna forte
questa spada e non toglierla se non te lo ordinerò io!
(lo schiavo esegue e Antonio si getta sopra la spada uccidendosi) ( le ancelle urlano
atterrite e gli schiavi lo soccorrono)
Esce Cleopatra:
C Ma scherzavo, possibile che ci caschi sempre….(lo lascia andare per terra)
CANZONE (duetto tra Cleopatra e Antonio)
C E adesso siediti su quella seggiola
Stavolta ascoltami senza interrompere (cosa vuoi che ti interrompo o mi sono
infilzato)
È tanto tempo che volevo dirtelo (dirmi cosa, cosa, potevi dirmelo prima)
Vivere come un re è stato inutile
Sei un farabutto tu e non u principe (nemmeno in punto di morte dici delle cose
carine)

16
Ti piace prendere e mai dividere (si, infatti so io come l’ ho preso nella mia trappola
ci sei caduto tu (che scemo che sonooooo, dovevo sospettarlo che era uno dei tuoi
soliti scherzi imbecilli)
Ma se ora crepi non l’ ho voluto io povero diavolo che pena mi fai (tu mi fai schifo,
io ti…)
Ed ora a letto lei
Un altro troverà (sai che cosa me ne importa di Ottavia)
E certo gli farà
Quello che hai fatto a me (Antonio si lamenta)
E poi non fingere ( ma che fingere, questo ti sembra fingere – mostra la spada
infilzata – io ti amooo)
Fai anche i comico (ah, il comico , voglio vedere te con una spada infilzata nelle
budella!)
È il giusto pegno sai
Per le tue frottole
Io non ti credo più ( ma che me ne frega che sto tirando le cuoia)
Perché sei infido ma questa volta tu te lo ricorderai (ma Cleopatra non è vero, io ero
tornato per te!!)
(Cleopatra capisce e si lascia andare) allora abbracciami (eh, comodo , prima mi fai
degli scherzi da scemo e poi abbracciami…)
come sai fare tu (anche anche volendo ho la spada davanti e non posso)
e per un attimo non non lasciarmi più (ah, mi piglia pure per il sedere )
fra qualche istante io mai più ti rivedrò…(Antonio agonizzante)
A Cleopatra, Cleopatra, (muore)
C mas allora era vero…, mi amava! Oh, me svergofn…..nturata!
NOTE: Grande trambusto le ancelle annunciano (starnazzando)
“Regina, regina, Ottaviano è sbarcato e vuole farvi prigioniera:::”
(Cleopatra lascia andare Antonio di schianto per terra)
C Giammai, giammai

17
Ragazzi, cosa vedo una congrega di belle fanciulle, che ne direste di divertirci un po’
e di portarle con noi a Roma? (imitando Vasco Rossi)
C No, aiuto (parapiglia)
O Forza ragazzi (fanno per prenderle)
C No, piuttosto che prigioniera mi ucciderò… portatemi l’aspide sacro
(le ancelle portano un serpente che è rappresentato da tre animatori che strisciano per
terra coperti da un velo pitturato sulla pelle di serpente che lascia fuori solo la
testa del primo) (alla vista del grande serpente parapiglia e i romani si appoggiano
al muro atterriti)
c Ammazzate aho, com’è cresciuto sto aspide dall’ultima volta …Oh aspide,
mordimi sul collo e facciamola finita e mordi anche le mie ancelle e facciamola
finita anche con loro.
Aspide_ no, un momento, il copione dice che Cleopatra morsa dall’aspide sul seno e
non sul collo, e io sono d’accordo, il copione mi piace.
Ancelle- no, dai (ridacchiano), ci vergogniamo a morire cos’…
Aspide ma tanto guarda che ………………..
Ha la testa fuori soffia in una linguetta di carnevale che si allunga )
(tocca sul seno con la linguetta tutti quelli in scena che muoiono in mezzo a una
grande confusione).
(Alla fine quando tutti sono morti a terra, entra quello vestito da becchino e dice:
B Ma insomma quando tocca a me?
A (alzando la testa e bisbigliando) Adesso tocca a te…., non vedi che siamo tutti
morti?
B No, no, non mi piace questo finale, cambiamolo, il lo vedo così( si spoglia dei
vestiti da becchino e rimane vestito in modo che si capisca che è il regista dello
spettacolo ; sistema tutti i partecipanti come in un matrimonio, quindi si va a
sedere su una sedia di spalle al pubblico).
B Facciamolo così il finale (passa un foglio ad Ottaviano che si appresta a celebrare
il matrimonio tra Antonio e Cleopatra)

18
Vuoi tu Cleopatra prendere in sposo il qui presente Antonio e giurargli di essergli
fedele nella gioia e nel dolore…
C Vuol dire praticamente solo nel dolore…
B Via non faccia così…
C Va bene, sì, sì
B E tu Antonio, vuoi prendere in sposa la qui presente Cleopatra e giurare di
esserle fedele nella gioia e nel dolore…
A Fedele, fedele, non le sembra un termine un po’ forte…
C Ecco lo sapevo…
A va bene, va bene, basta che la finisci…
(si accenna a una breve rissa)
b Alt! (si fermano tutti esattamente nella posizione in cui si trovavano) Vi
dichiaro marito e moglie. (va verso il pubblico)
B Io non so esattamente come andò a finire la storia, ognuno di voi può
immaginarla come vuole, a me piace pensare che i nostri due eroi riuscirono
finalmente a coronare il loro sogno d’amore e vissero per sempre litigando felici e
contenti.
Canzone con coreografia
Sposi, oggi si avvera il sogno e siamo sposi
S’apre una nuova vita nostra
E più gioiosi radiosi verranno i dì
In una soffusa aurora e vivere in dolce pace
Sposi oggi s’avvera il sogno e siamo sposi
Tutto risplende a noi intorno
E luminosi ci sembrano persino i fior
Sposi siamo al fin mio dolce amor
Sposi oggi s’avvera il sogno e siamo sposi
Tutto risplende a noi intorno
E luminosi ci sembrano persino i fior
Oggi siamo sposi, oggi siamo sposi siamo sposi mio dolce amor.
19