Sei sulla pagina 1di 24

LA SCOPERTA CHE CAMBIERA' LA

VITA

PERSONAGGI:
Janny
Joul, ragazzo con problema a parlare, una sorta di disslessia a mano a
mano la difficoltà nel parlare migliora ma in certi casi ritorna
Drake, ragazzo con problema di balbuzie a mano a mano migliora ma
qualche volta ritorna questo piccolo problema
Amelie
Mamma di Joul
Mamma di Janny
Babbo di Drake
mamma di Amelie
Elizabeth
Meredit Amici di Amelie
Agente Blake
SCENA 1:

-in scena un gruppo di ragazzi di età 4,5 anni

Janny: si fa un gioco tutti insieme?


Joul: Va bene a cosa si gioca?
Drake: Giochiamo a campana (balbettando)
Janny: Si
Joul: No lo facciamo sempre, si cambia gioco! (con pause cercando di dire tutto quello che ha in
mente)
Drake: 1 2 3 stella?
Amelie: Si, Joul che dici?
Joul: Va bene!!!

-iniziano a giocare quando a un certo punto vengono richiamati dai genitori (da fuori scena)

TUTTI I BAMBINI INSIEME: noo dai altri 5 minuti ti prego!!

-allora i genitori entrano una alla volta

Mamma Janny: No dobbiamo andare ci aspetta tuo padre a casa


Mamma Joul: dobbiamo andare ad una visita medica
Joul: La guarda e fa no con la testa
Mamma Joul: Dai dobbiamo andare è già tardi
Joul: Va bene!
Babbo Drake: Dai forza non perdere altro tempo si deve andare a casa è già tardissimo
Mamma Amelie: Anche noi dobbiamo andare Amely dai

-i ragazzi si salutano e si danno appuntamento per un altro pomeriggio e vanno dalle loro madri
Scena 2:
-i ragazzi da quel pomeriggio si ritroveranno tutti i pomeriggi fino a che:
Joul: Ragazzi io non voglio andare alle medie abbiamo sempre fatto tutto insieme perché deve
essere diverso solo perché dobbiamo cambiare scuola?
Janny: Si anch'io penso così dobbiamo ritrovarci qualunque strada ognuno di noi scelga
Amelie: Si concordo
Drake: Va bene però io ho fatto amicizia con altri ragazzi che verranno a scuola con me, possono
far parte del nostro gruppo? (Balbettando)
Joul: No non voglio che nessuna cosa cambi siamo stati sempre in 4, 4 è numero perfetto (con
pause minori a prima ma cmq non riesce ancora a parlare fluidamente)
Amelie: Joul non fare il cretino, certo Drake che possono far parte del nostro gruppo!!

-Joul esce infuriato

Drake: Perché è andato via? ho detto qualcosa che gli ha dato noia?(Balbettando)
Amelie: No tranquillo Drake non hai fatto nulla è lui che vorrebbe che nulla cambiasse ma non
riesce a capire che stiamo crescendo e che qualcosa cambierà ma non tutto.
Janny per favore lo vai a richiamare?
Janny: Va bene vado subito! - corre verso Joul

Janny: Dai Joul vieni così si gioca tutti insieme , ti prometto che nulla cambierà anche se non
sembra

Joul La guarda per un attimo e gli dà le spalle


Janny: te lo prometto, dai forza ora andiamo
Joul e Janny rientrano correndo
Amelie: Oh finalmente siete tornati!, allora oggi che gioco si fa?
Drake: mmm Nascondino?
Janny: Si va bene
Joul: Okey, però aspettate
Amelie: Che c'è ora?
Joul: Ma se la prossima volta che ci incontriamo andiamo a fare una passeggiata?
Drake: Possono venire anche i miei amici?(Balbettando)
Janny: si certo per me non ci sono problemi, Joul?
Joul: (non risponde per un attimo) Nessun problema! Allora deciso la prossima volta che ci
incontriamo andiamo a fare una passeggiata (con pause minori a prima ma cmq non riesce ancora
a parlare fluidamente)
Amelie: Si ora però giochiamo a nascondino perché fra poco è l'ora di andare via e non si è fatto
nulla
Joul: SI dai forza giochiamo!
Amelie: Visto che Joul è scappato conta lui
Joul: Ma... Va bene!
-i ragazzi giocano a nascondino
Scena 3
Drake: Ciao ragazzi, questi sono gli altri miei amici che vi dicevo, vi presento: Elizabeth e
Meredith
Elizabeth: Ey!
Meredith: Salve!
Janny: Ciao ragazze è un vero piacere conoscervi, ci si divertirà un sacco tutti insieme!!

-Joul li guarda con area irritata e se ne va


Amelie: Dove cavolo stai andando?! Joul!!!! fermo!

-guarda Drake che sta per scoppiare dalla rabbia


Amelie: Drake stai calmo rilassati non è successo nulla, lo sai com'è Joul
Drake::- senza dare ascolto ad Amelie (per la prima volta senza nessuna balbettio) Joul dove vai?
Avevi detto che non scappavi perchè devi fare cosi? Dannazione!!
-lo rincorre
-Joul continua a scappare fino a che non si ritrova davanti a un muro sul quale appoggia la testa e
sta lì senza dire nulla a quel punto arriva Drake

Drake: Mi dici che ti è preso perché sei scappato avevi detto che li accettavi o almeno ci provavi
Joul: Si lo so ma... non lo so perché quando li ho visti che arrivavano ho visto il cambiamento e mi
è entrata una paura esorbitante non volevo scusami!!!! (facendo pause fra una parola e l'altra
facendo notare che era ritornato il problema del parlare)
Drake: stai tranquillo avere paura del cambiamento è normale ma te devi stare tranquillo nulla ci
può separare ci si conosce da quando eravamo piccoli e un legame del genere non si spezzerà mai
Joul:(continuando a fare pause fra una parola e l'altra) Sei sicuro?
Drake: Si fidati di me
Joul: (la guarda per un attimo senza parlare) Va bene ti credo... dai andiamo mi devo scusare con
gli altri
-ritornano verso gli altri

Amelie: Oh finalmente, ma quanto ci avete messo? (infastidito)


Drake: Smettila Amelie non è il momento (con qualche balbettio)
Joul: (riferendosi a Meredith e Elizabeth) Scusate mi sono fatto prendere dalla paura e sono
scappato non volevo si può riniziare da capo?
Tutte e due le ragazze: Si certo!!!
Joul:Piacere mi chiamo Joul (con pause)
Meredit: ma che ore sono?
Drake: sono le 17:30
Meredit: No ragazzi noi dobbiamo scappare scusate ci si vede domani (chiama l‘altra)
Meredith e Elizabeth escono correndo
Drake: Strano non mi avevano detto nulla di questa cosa,vabbè allora si sta noi?
Janny: No io devo andare a studiare
Amelie: io ho gli allenamenti
Joul: Ecco lo sapevo è stata colpa mia accidenti a me quando mi fo prendere da queste cose
Janny e Amelie: No Joul tranquillo tu non centri nulla
Drake: Dai Joul tranquillo ricordati la promessa che ci siamo fatti... allora se Janny e Amelie
devono andare meglio che si vada anche noi (con qualche balbettio)
Scena 4
Janny Amelie Joul e Drake si riuniscono come sempre

Janny: Ci siamo tutti?


Drake:No aspetta mancano i miei amici (balbettando anche se sempre meno)
Elizabeth e Meridith: Eccoci
Amelie: Oggi si va da qualche parte,si doveva fare ieri ma non ci siamo riusciti (manda uno
sguardo a joul)
Joul:(vede lo sguardo di drake e mette gli occhi a pavimento) Si facciamolo
Meredit: Dove volete andare?
Drake: Andiamo sul mare
Joul: No andiamo per i boschi
Amelie:No stiamo per qui nel nostro quartiere
Elizabeth: Meredit perché non li portiamo dove si sa noi?
Drake: (Incuriosito) Dove? Di che cosa stai parlando Elizabeth?
Meredit: No niente Drake,Elizabeth legge troppo e a volte si immagina luoghi che non esistono
nemmeno nella realtà , vero? (rivolto a Elizabeth)
Elizabeth:(un pò perplessa) Si è vero colpa mia che leggo troppo avvolte mi immagino paessaggi
dai forza andiamo a fare un giro qui per il quartiere

I ragazzi fanno il giro del quartiere poi rientrano a casa però prima di rientrare i due gruppi si
riuniscono per un attimo per conto loro

Amelie: Secondo voi la storia di quei ragazzi è vera? Li conosciamo da pochi giorni è già si
comportano in maniera strana
Drake: Amelie basta la smetti di sospettare anche delle piccole cose! Secondo me non nascondono
nulla solo si devono abbituare al nuovo gruppo (balbettando molto perché irritata)
Joul: Drake calmati Amelie non voleva dire niente per mettere in cattiva luce i tuoi amici voleva
solo chiederci una nostra opinione (Per la prima volta senza fare pause)
Janny: Joul bravo hai parlato per la prima volta da quando ti conosco senza pause complimenti
Joul: Grazie Janny!!
Janny: Comunque anch'io sto con Drake non nascondono nulla anche per loro non deve essere
facile entrare in nuovo gruppo
Amelie: Intanto non tiriamo fuori l’argomento, saranno loro a parlarne se vorranno

Meredit: Brava Elizabeth per poco non sapevano di quel luogo, deve rimanere un segreto!!!
Elizabeth: Ma che segreto? Se nemmeno noi riusciamo a capire cosa sia quel luogo si è solo capito
che è abbandonato e secondo me sbagli potrebbero dare una mano a scoprire di che cosa si tratta
Meredit: Secondo me per ora è meglio non correre il rischio vediamo come va la cosa con loro e
casomai si farrà vedere il luogo al patto che non parlino con nessun'altro
Elizabeth: Senti quel luogo per me è un luogo magico in cui può accadere di tutto e vorrei saperne
di più e se dirglierlo può aiutarci io sono favorevole a farlo e poi non possiamo litigare per questa
sciocchezza
Meredit: Va bene, scusami!
Elizabeth: Perdonata e ora abbracio!!
Scena 5
Amelie: Oggi dove andiamo?
Joul: Si può andare in quel posto che diceva Elizabeth (con ancora qualche pausa ma sempre
meno)
Drake,Janny,Amelie: (urlando) Joul che cavolo hai detto? dovevi stare zitto!
Joul: Scusate non volevo ma vorrei sapere quel luogo dove sia e che cosa sia...
Amelie: (Ad William,George,Elizabet) Scusateci un secondo (Si allontana insieme agli altri)
Joul: Non volevo, davvero!
Drake:Si Joul ma dovevi stare zitto (balbettando perché irritata)
Joul: Scusate non volevo
Amelie: Ecco lo sapevo non si doveva dirlo diffronte a lui
Drake: Amelie Basta!!! Joul tranquillo non è successo niente
Joul: Se lo dici te a me sembra che sia successo un caos innorbitante!!!
Meredit: (arrivando perché ha sentito le urla) Oh ma che è successo qui?
Joul:(lo guarda pensa di rispondere poi se nè pente allora non risponde )
Amelie: No si parlava così, Allora dove si vuole andare?
Meredith,Elizabeth si guardano poi uno di loro parla:
Elizabeth: Si potrebbe andare in quel luogo
Joul:(sente la risposta di Elizabeth entra in stupore) SIIIIII DAIII
Drake: Joul che ti si è detto? Si va bene
Joul: Si è vero scusate
Amelie: La smetti di scusarti dannazione!!!
Elizabeth: (guarda tutti perplessi)
Amelie: No niente lascia stare, si dai andiamo
Elizabeth: Va bene,allora vi fo strada io
-arrivano al luogo nascosto
Elizabeth: Eccoci qui questo è il nostro luogo, che ne pensate?
Joul: Bellissimo ma cos'è quella cosa rettangolare di legno?
Meredit: Non nè ho idea solo che quando una volta sono venuto da solo e ho provato a salirci sopra
mi sono sentito strano: non so come spiegare questa sensazione ma mi sentivo a mio agio: lo so che
è strano ma fidatevi di me è stato bellissimo
Joul: Nooo voglio provare anch'io!!!
Drake:No Joul fermo non sai nemmeno perché è successo così e te vuoi provare? Ma sei matto?!
Joul:Lasciami Drake voglio provare dico sul serio
Drake: (Irritato) Poi non venire a piangiere da me
Joul:(seccato) No non lo farò tranquillo

-Joul prova sale chiude gli occhi e si sente come aveva detto George

Joul: Ragazzi dai venite è fantastico

-i ragazzi lo guardano si tirano delle occhiate e decidono di andare anche loro sopra
Joul: Allora che vi avevo detto?
Amelie:Io non sento nulla
Janny: Nemmeno io Joul, che hai fumato?
Joul: Ci credo siamo tutti qui e non avete chiuso gli occhi ora riprovate ma uno alla volta e con
occhi chiusi (facendo qualche piccola pausa)
-i ragazzi provano come ha detto Joul

Meredit: E' vero è fantastico però ora rimane il dubbio comunque cos'è questo posto?
Drake: Sembrerebbe... come si chiama quel luogo in cui nell'antichità venivano fatti spettacoli
Elizabeth:Ah tipo Colosseo dove avvenivano spettacoli con Gladiatori?
Drake:Si può essere ma ho la sensazione che non sia proprio uguale...
Amelie: Drake basta è inutile che ti rovelli il cervello e poi è l'ora di ritornare a casa è tardi!!
Drake: Che simpatica che sei!! (irritato) comunque hai ragione è tardi ragazzi è meglio che ognuno
vada sennò i genitori iniziano a stare in pensiero si ritornerà qui un altro giorno
Scena 6
è il primo giorno delle medie, con stupore si ritrovano tutti insieme nella stessa scuola anche se
classi separate, il primo giorno è andato e come sempre si ritrovano insieme a
William,Elizabeth,Meredith e George nel pomeriggio
Joul: Allora come è andata? Io onestamente pensavo peggio
Elizabet: Aspetta a dire così è stato solo il primo giorno poi vedrai quando inizieranno con Compiti
e Interrogazioni
Joul: Esagerato che saranno mai
Elizabet: Si si vedrai
Joul: Vabbé, cosa si fa?
Drake: Andiamo nel nostro posto forse ho capito di che cosa si tratta
Janny: Si dai andiamo sono curiosa di sapere cosa hai da dire e voglio rivedere quel posto è magico
mi piace da morire!!!
Amelie: E allora che aspettiamo andiamo!!!!
-arrivano al luogo,Joul sale sulla cosa rettangolare dove l'ultima volta tutti hanno provato una
sensazione unica e si guarda intorno
Joul: Secondo voi cos’è?
Drake: (si guarda intorno) é una sala di un castello distrutto in cui venivano fatte delle feste
Meredit: No è impossibile un castello non può avere una cosa del genere
Drake:Che ne sai?
Elizabet: Secondo me è qualcosa di più antico di un castello una cosa che costruivano già prima del
medioevo forse dall'antica Roma
Drake:e cosa sarebbe?
Meredit: Non nè ho idea ma sono sicurissima che non era un castello sennò si vedevano mura
altissime e qui non c'è nè sono
Janny: Ha ragione Meredit non può essere un castello, è... come si chiama dannazione? Come
avevi detto te Drake l'altro giorno un luogo in cui venivano fatti gli spettacoli
Elizabeth: Spe...cosa?
Janny: Spettacoli, ho visto una cosa del genere (indicando il rettangolo di legno) nel libro a figure
del mio fratellino e sopra c'erano delle persone mascherate e c'era scritto che facevano uno
spettacolo
Amelie: Ma che cavolo è uno spettacolo?
Janny: Non ne ho idea
Amelie:Allora come puoi dire che è un luogo in cui avvenivano spettacoli?
Janny: Mamma mia Amelie come sei!!! ti ho detto che potrebbe sembrare non ho detto che lo è
Amelie: Sisi vabbè hai ragione te
Janny: Amelie perché sei l'unica che si irrita su queste cose da quando si è conosciuto questo luogo
Amelie: Tu insieme agli altri non sapete nulla!!! (irittata)
Drake: Amelie ma cosa cavolo ti è preso?
Amelie: Nulla come sempre del resto
-Amelie se nè va
Drake: Io non capisco perché deve fare così
Elizabet: Mah non ne ho la più pallida idea!!
Meredit: Qualcuno la può andare a chiamare per favore?
Janny: Vado io

-janny va da Amelie
Janny:Amelie che cavolo ti è preso?
Amelie: Te ne vai o no?
Janny: No fino a che non mi dici che ti è preso, hai fatto come Joul anche te hai paura del
cambiamento?
Amelie: Non ci combina nulla il cambiamento è che...
Janny:è che... cosa?
Amelie:Nulla lascia stare
Janny:No ora me lo dici sennò io mi metto qui e non me ne vado via, resterò anche per sempre
Amelie: Quando ti metti in testa una cosa non c'è modo per farti cambiare idea vero?
Janny: Eh già ora parla
Amelie:Va bene va bene, a me quel luogo mi da una sensazione strana non mi fa sentire felice come
a voi altri mi fa sentire irritato ma non so per cosa
Janny:Non è che ti fa ricordare qualcosa che hai cancellato o che non vuoi ricordare
Amelie: Si probabile oppure potrebbe essere la paura
Janny: Paura di cosa?
Amelie: Di questo posto: non so cosa sia e questo mi terrorizza. Infatti per prima cosa vorrei essere
sicura di che cosa sia
Janny:Se ritorniamo dai bimbi ti prometto che si capirà al 100% di che cosa si tratta
Amelie: Va bene mi fido di te. Adesso andiamo non voglio che gli altri pensino che io sia debole
Janny: Amelie sei seria?
Amelie:(guarda un attimo da una parte e poi si rigira verso di lei) Si sono seria pensavi che fossi
sempre forte e tosta e invece... (cambia umore) Oh se dici qualcosa finisce male sia chiaro
Janny: Tranquilla non dirò nessuno di questa cosa sarà il nostro piccolo segreto ora andiamo così si
sta tutti insieme e si capirà cos’è quel posto
Amelie: Si andiamo!!
-arrivano dagli altri, smettono di chiaccherare e guardano Amelie
Amelie: Oh ma che c'è da guardarmi così stranamente?
-senza pensare vanno tutti in un abbraccio di gruppo
Amelie: Ragazzi che vi prende? Perché questa cosa?
Joul: Non nè ho idea è questo posto che ci rende strani ma super uniti forse perché ha sotto qualche
stregoneria
Meredit: Joul hai letto troppe storie di favole la magia non esiste
Joul: Invece secondo me si che esiste comunque non voglio iniziare a litigare (guarda l'orologio)
Ragazzi sono quasi le 8 bisogna andare!!!
Scena 7
Joul: Ragazzi andiamo al nostro posto segreto?
Tutti insieme: Joul oggi no bisogna studiare
Joul: Dai per un oretta vi prego nulla di più
Tutti insieme: No ti si è detto che non si può venire

Irritato Joul va via e arriva al posto segreto


Joul: (guardandosi intorno) nessuno capisce l'importanza di questo posto è un posto magico...
quanto vorrei rimanere qui per sempre
Meredit:(si era nascosto ma sentendo Joul si fa vedere) Si hai proprio ragione è un posto davvero
unico
Joul: Che ci fai qui? Non dovevi studiare?
Meredit: Si ma... non lo so ti ho visto scappare allora ti ho seguito avevo paura che facessi qualche
sciocchezza
Joul: Ah okey,tranquillo l'unica sciocchezza è stata venire qui
Meredit: Perché dici così? Fino a un attimo fa lo amavi
Joul: Si ma da solo non serve a nulla essere qui può essere magico quanto ti pare ma ho notato una
cosa venendo oggi da solo che la magia che c'è qui solamente quando siamo in gruppo
Meredit: Aspetta qui vado a chiamare gli altri (esce correndo)

trova i ragazzi in piazza nel mezzo al loro quartiere che stavano andando ognuno a casa proprio
per studiare
Meredit: RAGAZZI!!!!!!! DOVE STATE ANDANDO?
Janny,Jake,Drake,Elizabeth,Amelie:Secondo te? A studiare hai visto anche te quante cose ci
hanno dato da fare
Meredit: Venite nel nostro luogo segreto Joul vuole dirvi una cosa
Janny,Jake,Drake,George,Elizabeth,Amelie: (si guardano fra di loro) E va bene su andiamo
facci strada

arrivano al luogo segreto


Janny,Jake,Drake,George,Elizabeth,Amelie: Su Joul cosa ci volevi dire di così importante
Joul rimane in imbarazzo non capisce che succede
Joul: (ci pensa su un attimo ) E va bene,vi avviso è una cosa stupida... questo luogo per me è
magico e la magia si avvera solo se stiamo qui tutti insieme in gruppo
Tutti tranne Meredit:Ahahahah bella questa la magia non esiste
Joul: Allora se la magia non esiste provate a salire lì sopra (indicando il rettangolo) chiudete gli
occhi
Tutti tranne Meredit:(interrompendolo) Joul c'è lo hai già fatto fare si è bello ma non è magia
Joul: Aspettate fatemi finire dannazione!! chiudete gli occhi e immaginate un prato e vedrete che la
magia si avvera
tutti lo fanno e chiudendo gli occhi
Tutti: E' vero lo vedo, è fantastico
Riaprano gli occhi
Joul: Ora ci credete che questo luogo è magico
Tutti: Si però ora andiamo bisogna studiare caspiterina
Joul: E va bene come volete andiamo a studiare però domani che è sabato e non c'è scuola
veniamoci di prima mattinata vi devo svelare una cosa
Scena 8
Joul: Dai si va si o no?
Drake: Joul che ti prende?!
Joul: Perché che ho fatto?
Drake: Vuoi sempre andare a quel luogo perché?
Amelie: Drake la smetti di aggredire?
Drake se nè va
Janny: la smettiamo di litigare?
Amelie: Si hai ragione Janny, qualcuno può andare a chiamarlo?
Janny: Si vado io

Drake e Janny da soli


Drake: Che vuoi?
Janny: Se vuoi essere lasciato solo me ne vado ma sappi una cosa noi siamo un gruppo che si sta
affrontando tutto insieme, basta che che hai e ti si aiuta (se ne va)
Drake: No ferma Janny! Vieni qui scusami
Janny: Okey va bene, ora dimmi che hai
Drake: Non lo so, hai visto è quel luogo ci rende diversi: prima è successo a Joul, poi a Amelie, ora
a me ora la prossima volta a chi toccherà? te? Non ho voglia
Janny: Si quel luogo ci rende diversi è vero ma non così tanto infatti hai visto è diventato il nostro
nascondiglio è un luogo in cui stiamo bene e ci fa bene infatti se non andiamo per un pò ci sentiamo
irritati
Drake: Si hai ragione!
Janny: Ci si riprova per l'ennesima volta
Drake: (la guarda un attimo ) Si va bene,promettiamo che scopriremo tutti questi interrogativi di
questo posto e che non succederà più a nessuno
Janny: Si certo lo prometto (Correndo e facendo in modo che Drake non pensa più a quello che è
successo) NON MI PRENDERAI MAI SONO PIU' VELOCE DI TE
Drake: NOOOO ASPETTAMI DAI IO SONO PIU' VELOCE QUI
Arrivando correndo raggiungono gli altri giusto il tempo per chiedere che è successo e andare nel
luogo segreto
Amelie:Allora ci siamo tutti tutti?
Tutti: Si ci siamo, oggi che facciamo qui?
Joul: Io vorrei fare qualche esercizio come l'ultima volta
Meredit: Joul ti posso fare una domanda? Perché sai così tanti esercizi per questo luogo
Joul:(diventa nervoso) no così... è solo che... no niente dai che ne dite facciamo qualche esercizio?
Amelie: Dai Meredit non fare così non essere sospettoso di Joul lui non è il tipo di persona che
mente fidati, ma se si scoprisse cosa sia questo luogo?
Elizabet: Si facciamo così riusciamo a capire che tipo di luogo sia e cosa si potrebbe fare qui con
più precisione...
Io direi che sia... aiuto mi è sfuggito... come avevi detto Drake all'inizio una delle prime volte che
siamo venuti qui?
Drake: Aspetta fammi pensare... ah si un luogo dove si svolgevano spettacoli come per esempio i
gradiatori
Elizabet: spettacoli ci può stare ma gradiatori no sennò non ci sarebbero state quelle sedie
Janny: È un cinema!
Meredith: Le sedie sono troppo piccole e se provi a stare con la testa verso l'alto come se ci fosse
uno schermo ci stai malissimo no non può essere (Provando)
Joul: Ragazzi dai è un teatro!
Amelie:Un che? te...a...?
Joul:Teatro t-e-a-t-r-o
Janny: E che cos'è?
Joul:Avete presente la sensazione della prima volta che siamo arrivati qui e di quando si è fatto
quell’esercizio?
Tutti: Si!
Joul: Teatro è quello cose, è questo luogo, è dove ti senti diverso forse anche strano, un posto in cui
poi fare di tutto, un posto in cui la magia esiste per davvero
Meredit: Lo sapevo che ne sapevi qualcosa fin da quando ti sei comportato in maniera più esperta
Drake: Meredit dai te la potevi risparmiare questa uscita
Joul ma te che ne sai di questo posto perché sai che è un teatro?
Joul: Bèh ragazzi vi ho nascosto una cosa.... i miei nonni erano attori
Elizabet:Cos'erano?
Joul:Attori è così che chiami le persone che fanno della loro vita il teatro comunque loro mi hanno
raccontato fin da piccolo di questo luogo in cui avveniva una sorta di magia, un luogo in cui stavano
bene si divertivano ma pensavo che fosse qualcosa inventato fino a ieri che ho visto una loro foto di
quando erano lì e mi ha richiamato il nostro luogo segreto.
Amelie: Wow davvero sorprendente ma scusa e quel coso rettangolare allora cos'è?
Joul:Un palcoscenico in cui si facevano gli spettacoli... Idea ma se si mettese su uno spettacolo
tutto nostro?
Tutti:SIIIII CHE BELLO FACCIAMOLO!!! (Urlando)
Scena 9
Tutti estasiati perché metterranno su uno spettacolo tutto loro ma a un certo punto un’agente di
polizia che passava per lì per andare dalla sua scorta sente le urla e entra nel
Teatro
Agente Blake: che sta succendendo qui? Mani in alto
I ragazzi ubbediscono
Drake: scusi signor agente non si stava facendo nulla di male eravamo solamente qui a passare il
giorno ammirando questo luogo e si era pensato di usarlo per farci uno spettacolo tutto nostro vero
ragazzi?
I ragazzi itimoriti dall’agente annuiscono a pena
Agente Blake: Spe… cosa?
Janny: Spettacolo signore, una cosa che avveniva qui tanto tempo fa
Agente Blake: Sentite ragazzi non posso stare dietro alle vostre sciocchezze… voi non dovreste
nemmeno essere qui vi do 10 minuti al massimo per andarvene sennò ritorno con la pattuglia non è
il luogo adatto in cui passare pomerriggi per dei ragazzini come voi se ne va
Joul: E ora che si fa?
Drake: Cosa vuoi fare? L’hai sentito anche te l’agente non si può stare qui e decisamente non ho
voglia di andare contro di loro per una stupidaggine
Joul: Stupidaggine? davvero?
Drake: Si Joul è una stupidagine è soltanto un luogo abbandonato lasciato da tutti perché si
dovrebbe cambiare questa cosa tutto d’un tratto? E poi non ho voglia di mettermi nei guai
Tutti gli altri stanno con Drake ma non riescono a dire nulla oltre a quello che sta dicendo lui
Joul: (guarda tutti uno per uno e loro levano lo sguardo) è così allora? E tutte le cose dette tutto
quello che si è provato insieme, quello che si è scoperto insieme?
Drake: Solo sciocchezze tutte sciochezze Joul! Sei l’unico che piaceva questo posto così tanto da
starci sempre forse anch’io all’inizio ma ormai ora è svanito tutto (si gira verso gli altri) Dai ora
tutti a casa mia a studiare e a giocare che sono passati 10 minuti! (se ne vanno via tutti tranne Joul
che si guarda attorno)
Si accorgono che Joul era rimasto indietro Elizabeth ritorna verso Joul
Elizabeth: Joul non vieni?
Joul: Si arrivo, (si guarda attorno) io comunque non mi do per vinto eravamo così felici non si può
abbandonare così un luogo del genere farò in modo che prima o poi ci si ritornerà come si è fatto
Elizabeth: Dai Joul andiamo forza sennò si rimane indietro e poi li senti
Joul: Arrivo!!

Scena 10
Ultimo anno delle medie periodo degli esami e periodo di cambiamento: PROSSIMO ANNO
NUOVA VITA A LICEOOOOO!!!!
I ragazzi si ritrovano per un ultimo giorno di studio a casa di William tutti insieme dato che gli
esami scritti sono uguali a tutti per salutare prima dell’estate e del nuovo cambiamento

Joul: (non riuscendosi a concentrarsi) io comunque non capisco come ci siamo lasciati scappare
l’opportunità di usare un teatro abbandonato tutto nostro senza che gli adulti ci dassero noia sul
come fare e perché
Drake: Joul non ci pensare più basta!! Ormai è andata non pensiamo più a quel luogo ti prego
concentriamoci sullo studio domani iniziano gli esami
Joul: Allora vuol dire che tutto quello che hai detto era una menzogna no?
Janny: Joul basta dai concentrati, è andata come è andata e di sicuro Drake era super sincero è che
ora siamo sotto lo stress dell’esami e dopo che ci hanno beccato nessuno ci vorrà tornare per un bel
po' credo
Joul: Beccati? Non si stava facendo nulla e si è fatto e per svariati pomeriggi
Amelie: Dannazione Joul o studi o te ne vai così non si può continuare domani abbiamo l’esami
Joul: Va bene ho capito vi interessano soltanto gli esami e del luogo quello che era il nostro ritrovo,
dove abbiamo fatto esperienze fantastiche che non ci capiteranno mai non ve ne frega niente… se è
così levo il disturbo buono studio e tanta buona fortuna per gli esami addio!
Drake: Brava Amelie ottimo lavoro
Amelie: Ovvia Drake non dire che non lo pensavi anche te e anche voi altri ho solo detto quello che
tutti voi non riuscivate a faglierlo capire
Drake: Si ma glielo potevi dire in un altro modo lo hai aggredito e lui s’è l’è presa male,non
capisco il perché ma lui ci tiene a quel luogo più di tutti noi messi insieme e visto che glielo hai
detto aggredendolo se né andato
Amelie: Ah ora è colpa mia? Lo ripeto ho solo detto quello che tutti in questa stanza pensavano
Drake: Non sto dicendo che è colpa tua ma… oioi vabbè dai rimettiamoci a studiare lì passerà a
Joul tutto questo almeno spero

I ragazzi continuano a studiare fino a che non arriva il momento di andare via
Meredit: Oioi non riuscirò mai ad affrontare i prossimi giorni
Elizabeth: Nemmeno io uffa non voglio questi esami perché si devono fare poi?
Drake: Non né ho idea nemmeno io sarebbe meglio non farli (allunga lo sguardo sull’orologio)
Ragazzi sono le 8 meglio andare e buona fortuna a tutti per i prossimi giorni
Scena 11

Passano gli anni alcuni si ritrovano anche durante le superiori altri durante il pomeriggio fra i
vari circoli di hobbie e di sport… arriviamo all’ultimo anno di liceo in un pomeriggio qualunque:

Meredit: Joul sei tu?


Joul: Elizabeth? Elizabeth ciao come stai?
Meredit: Tutto bene te?, non ti ho più visto da quella volta
Joul: Tutto bene anch’io grazie, che hai fatto durante tutto questo tempo?
Meredit: Sono andata a fare l’international scientific scientifico potenziato inglese e ora sono
all’ultimo anno passata sempre con ottimi voti tu invece che hai fatto durante tutto questo tempo?
Joul: Sono andato a fare umanistic scientific e anch’io sono all’ultimo anno e ho cercato di
continuare la caratteristica del luogo che sai te; senti ma gli altri come stanno?
Meredit: Asp che luogo ah già ahhah scusami dopo tutto questo tempo mi era passato di mente, che
bello!
Loro tutto bene, bene o male siamo restati uniti peccato che sei andato via
Joul: Eh già me ne sto pentendo da un pò è che quando mi fo prendere dalla rabbia è la fine perché
non riesco poi a tornare sui miei passi.. senti ma se un giorno di questi ci si ritrovasse per un caffè
tutti insieme?
Meredit: Si certo con grande piacere,sento subito gli altri e ti fo sapere
Joul: Va bene tranquilla con calma non c’è fretta
Meredit: No dai aspetta facciamo un vocale così ti risentano e li farà piacere
Joul: No Elizabeth mi vergogno farlo te da sola aspetto la risposta degli altri
Meredit: Va bene (facendo il vocale) Ehy signori indovinate chi ho incontrato? Joul! e ha proposto
di rivederci uno di questi giorni che ne dite? Ditemi voi quando tanto per me è sempre uguale
I ragazzi rispondano su WhatsApp tutti d’accordo sul fare l’incontro e sul farlo domani
Meredit: Joul senti i ragazzi Hanno detto domani va bene?
Joul: Certo! Solito orario di quando ci si trovava da Piccoli
Meredit: Alle 16? (digita sul gruppo l’orario) Dimmi anche dove così siamo apposto
Joul: Si al bar Charges?
Meredit: Perfetto scritto (digitando sempre sul gruppo) allora ci vediamo domani
Joul: Si certo! A domani!

Scena 12
Si ritrovano come avevano detto,ma Joul arriva correndo perché è in ritardo sull’orario di ritrovo
Joul: Eccomi scusate stavo lavorando a una Cosa al Computer e non ho visto l’orario (posa lo
zaino e li cade un libro)
Drake: E questo cos’è? ( guarda in terra il libro e si sente gelare) „la storia del teatro“ Joul sei
rimasto proprio fissato eh
Joul: Eh si da quel periodo non sono riuscito a smettere di pensare a quel luogo cercando nelle cose
dei miei nonni ho trovato dei libri, uno è quello e ora a Volte durante le serate mi metto lì e leggo
però ora non siamo qui per parlare di questo (almeno per ora) mi siete mancati un sacco venite qua!
Si raggruppano in un mega abbraccio
Meredit: Joul com’è?
Joul: Tutto bene voi?
I Ragazzi rispondono in coro: Tutto bene anche noi
Joul: Sentite vi vorrei fare una domanda: Voi vi siete dimenticati per sempre di quel luogo?
I ragazzi si danno delle occhiate
Janny: No Joul, definitivamente qualche volta lo abbiamo ricordato
Joul: Bene molto bene allora vi vorrei proporre una cosa.. ma bisogna andarci perché questo non è
il luogo adatto per queste cose
I ragazzi si ridanno delle occhiate
Janny: Va bene!

Arrivano al teatro abbandonato


Meredit: Bhè eccoci di nuovo qui che bello!
Joul: (si mette sul palcoscenico) Quello che vi volevo dire è... (si interrompe per un attimo
guardandosi intorno) quello che vi vorrei proporre è questo dato che ormai siamo grandi non
abbiamo il problema dell’età se si riprovasse a fare uno spettacolo tutto nostro?
I ragazzi si guardano come Hanno fatto al bar
Drake: Senti Joul..
Joul: Si lo so ora ci sarà la maturità e saremo tutti presi da questo ma vi prometto che non sarà nulla
di troppo impegnativo è solo un modo per rifare vivere questo luogo e ritornare al tempo in cui si
stava qui a pomeriggi interi, ah se nel mentre che mettiamo su lo spettacolo lo volete dire a
qualcuno fatelo almeno questo luogo rivive un pò
Drake: (si gira verso gli altri) E va bene faremo così ma l’unico che sa più cose di questo luogo e
dello spettacolo sei tu Joul su queste cose
Joul: organizzo tutto io tranquilli l’unica cosa prima di mettermi a organizzarmi tutto ho bisogno di
voi per una piccola cosa
Amelie: Ora no Joul sta passando l’agente Blake meglio non finire nei guai come l’ultima volta
ritroviamoci qui stasera così che la polizia non ci può dare noia
Scena 13
Siamo di sera subito dopo cena i ragazzi si ritrovano nel loro luogo per finire il discorso del
pomeriggio.
Amelie: Ci siamo tutti o qualcuno è rimasto indietro?
Janny: (guardandosi intorno) No siamo tutti almeno Credo io vedo tutti
Amelie: lo prendo come una certezza, Joul allora che ci volevi dire?
Joul: Stavo dicendo prima di mettermi a organizzare tutto, che per questo utilizzerò i diari e i libri
dei miei nonni, ho bisogno di voi per una piccola cosa...Il Nostro Copione
Drake: Copione?
Meredit: C-o-p-i-o-n-e cos’è?
Joul: Vi manca tutto eh, ahah, il copione è il testo che si utilizza nel teatro,è ciò che Hanno gli attori
per guardare le loro battute
Amelie: Cosa centrano ora le battute?
Janny: Già
Joul: No le battute che si fanno scherzando e ironizando,le battute quello che devono dire i
personaggi e i personaggi vengono messi in scena dagli attori percui loro devono leggere il copione
Amelie: Allora sè si deve solamente leggere hai voglia tu se non ci incastrerà il tempo basta
prendere un pezzo di carta scriverci delle cose e noi a uno a uno lo leggiamo, vieni che vuoi che sia
Joul: (si appoggia la mano sulla testa) non è così semplice quel pezzo di carta come lo chiami te
quando vai in scena non lo usi più
Meredit: E come fai a dire quello che deve dire il tuo personaggio?
Joul: Lo devi imparare a memoria
Tutti tranne Joul:(guardandosi) Seee tu sei Pazzo
Joul: Dai ragazzi vi prometto che sarà semplicissimo
I ragazzi si guardano prendono un sospiro e annuiscono
Amelie: Okey ora che sappiamo che Cosa sia un copione continua il discorso Joul
Joul: Riuscirò a finire il discorso nè dubito fortemente ahahahah, dicevo avrei bisogno di voi per il
Copione avete letto qualcosa che vi piace o c’è qualche testo che vi piace?
Drake: Io ho letto Romeo & Giulietta di Shakespeare
Meredit: Anche a me piace quel libro
Amelie: non mi ispira, il libro che ho letto io è migliore Il curioso misterio del cane ucciso durante
la notte
Janny: L’ho letto anch’io è interessante
Joul: Perfetto io cercherò di metterli insieme, guardando se trovo qualche traduzione o su internet o
nei libri dei miei nonni, appena finisco contatto Meredit che vi dirà tutto
Drake: Joul non ti conviene scriverci sul gruppo di WhatsApp?
Joul: Ma non ho più i vostri Numeri e poi non è che mi odiate per come me ne sono andato quella
volta e perché non mi sono fatto più sentire
Drake: No tranquillo figurati,
Nascita del gruppo Attori allo sbaraglio
Drake: “Attori allo Sbaraglio“, Joul perchè hai cambiato così il nome?
Joul: Non vi piace? Lo fo ritornare subito a quello di prima era per dare il nome al gruppo sulla
base di quello che si farà insieme
Drake: No tranquillo mi piace è perfetto così lo Adoro
Joul: Allora io ora vado che non è una Cosa facile la mia appena finisco vi scrivo e ci si ritrova qui
Tutti: Va bene aspetta veniamo con te anche noi dobbiamo andare
Scena 14
Amelie: Joul ma quanto ti ci vuole a scrivere un copione basta mettere 4 parole una dietro l’altra
Joul: Se ti sembra così tanto facile perchè non lo fai te e mi lasci in pace
Amelie: Che carraterino volevo soltanto sapere a che punto fossi mamma mia non si può nemmeno
scherzare
Joul: Ho quasi finito mancano le ultime modifiche, fra poco po vi scrivo
Amelie: Va bene,ma mi raccomando non pensare solo a questo abbiamo anche la maturità da
preparare
Joul: Tranquilla non me lo sono dimenticato lo so che la scuola viene al primo posto infatti appena
finisco di scrivere qui vado subito a studiare
Amelie: Bravo,così ti voglio Joul
Joul: Amelie ti posso fare una domanda?
Amelie: Dimmi tutto
Joul: Ma perché quando eravamo Piccoli mi trattavi più duramente rispetto agli altri
Amelie: Non è che lo facevo perché c’è l’avevo con te è che avevo uno scopo
Joul: Uno scopo?
Amelie: Si quello di farti reagire in modo che nessuno ti può sottomettere
Joul: Possiamo continuare ora? Almeno te finisci di studiare e io di scrivere così sentiamo gli altri
Amelie: Va bene va bene (che bel lavoro ho fatto grande Joul non fatti sottomettere da nessuno)

Joul finisce di scrivere il copione e contatta tutti in modo che l’idomani sera si ritrovano al posto
segreto:
Meredith: Ecco Joul sempre il solito da un appuntamento chiede di essere puntuali e lui è il primo
ad arrivare sempre ritardo, proprio ora che ha tutto lui dov’è dannazione?
Joul: (correndo) Eccomi ragazzi scusate
Meredith: Finalmente (Joul si ferma un attimo a vedere il lavoro che ha fatto) Joul ci sei?
Joul: Si allora: ho portato il copione però so dai miei nonni che prima di avere il copione e di
lavorarci tutti insieme va fatto un gioco per allentare la tensione e per, diciamo riscaldarci
Drake: Gioco a quest’ora? Noi? Ora? Tu sei pazzo io non mi metto a giocare
Janny: Dai Drake avremmo tutta la vita per fare le persone Serie fino a che hai l’età scatenati che
poi quando diventiamo più grandi sarà più difficile riavvere queste occasioni e te ne pentirai
Drake: E va bene ma solamente uno no uno in più!
Joul: Promesso, il gioco che facciamo è Gatto & Topo
Janny: Che fesseria è mai questa?
Joul: Come farvi capire una sorta di richiapparella, i miei nonni lo facevano sempre e si divertivano
un sacco
Meredith: Dai proviamo!
I ragazzi fanno un Giro di gatto e topo (o Ninja dipende dalle prove) e si fermano e Joul consegna
il copione
Joul: Questo è quello che sono riuscito a fare spero che vi piaccia!
I ragazzi lo guardano,leggano qualche pagina e....:
Meredit: è fantastico!, ma ora che abbiamo il copione che si fa?
Joul: Ehmmm onestamente non nè ho idea
Meredit: Come non nè hai idea? Sei te la mente su queste cose dai Joul prova a pensare a qualche
racconto che ti facevano da Piccolo ti avranno pur detto qualcosa
Joul: Ma che sciocco che sono, grazie William melo hai fatto ricodare quello
Ora ognuno di noi decida chi vuole essere in modo che poi proviamo a mettere in scena
Amelie: Mettere in scena?
Joul: Si ognuno di noi monterà sul palcoscenico nell’ordine dei personaggi e farà quello che vi ho
scritto nel copione
(i ragazzi lo guardano perplessi)
Joul: Facciamo così guardate la prima in cui ho scritto tutti i personaggi che dobbiamo fare, ognuno
di voi né scelga uno e provi a farlo
Meredit: In che senso a farlo?
Drake: Credo intenda andare lì (Indicando il palcoscenico) e leggere la batuta
Joul: Si, esatto così

I ragazzi a uno uno salgono sul palcoscenico e leggono qualche battuta del copione. Quando sono
saliti tutti:
Joul: Bene però ora facciamo una cosa ognuno di noi prenda il personaggio che ha letto ora e se lo
impari a memoria per....mmm non lo so facciamo fra 3 giorni
Tutti: Si va bene
Scena 15
Passano i 3 giorni i ragazzi si ritrovano per vedere se va tutto bene e c’è qualcosa da migliorare
Joul: Chi vuole iniziare?
Janny: Io, voglio iniziare sono pronta ho fatto memoria perfettamente, prendi me
Joul: Janny tranquilla hahahah, va bene inizia vai sul palcoscenico e di una battuta del tuo
personaggio
Janny monta sul palco fa per parlare ma non li viene e scappa
Drake: Nooo ci risiamo, si riparte?
Amelie: Direi proprio di si
Meredit: Basta sempre a lamentarsi quando succede qualcosa del genere, Joul per favore vai te?
Joul: Si certo, è il minimo che posso fare per lei
Joul e Janny da parte:
Juol: Che ti è preso?
Janny: (di spalle) Non lo so mi è venuto d’istinto, forse la paura di stara là ma è strano perché da
piccola non mi è mai successo ci stavo bene
Joul: Quando eravamo piccoli era diverso si faceva così.. per scherzo
Janny: Ma te no
Joul: Non lo so perché io no, forse per il fatto che né ho sentito parlare
Janny: Che cavolo lo volevo fare ma mi sono bloccata
Joul: Tranquilla Janny non è un grosso problema bloccarsi l’importante è capire perché è successo
Janny: E come?
Joul: Capendo il motivo, nel tuo caso è stata la paura, ora non ci pensare più.
Janny: Non è facile
Joul: Dai Janny
Janny: No Joul io ora mi sono bloccata io lì non ci metto più i piedi
Joul: Te ci ritorni punto e basta
Janny: Ma Joul
Joul: Niente ma! I blocchi ci aiutano a crescere senza paura e affrontare i problemi
Janny: Se lo dici te
Joul: Fidati di me, ho mai detto qualche bugia?
Janny: Assolutamente no!
Joul: Allora stai con me e si affronta insieme daccordo? Tranquilla non succederà più te lo prometto
basta che non l’affronti da sola
Janny: Va bene ci sto
Joul: Allora andiamo
Ritornano dai ragazzi
Drake: Brava Janny, mi avevi fatto una promessa da piccola che a te non ti capitava
Janny: Lo so che ti avevo promesso così ma non lo so è successo a caso
Meredit: Drake che cavolo? Non l’ha mica fatto a posta ho capito che ti aveva promesso, anche se
non ho ben capito cosa, ma una cosa del genere ti viene a caso anche se prometti
Drake: Non me ne frega una promessa è una promesa
Amelie: Drake, cosa ti sta succedendo, non ti ho mai visto così smettirla subito una cosa del genere
me l’aspettavo da me no da te
Drake: (pensa un attimo) Si scusate non volevo è stato anche il mio un’istinto
Amelie: Tranquilli tutti non è successo nulla siamo tutti sotto esami di quinta è lo stress che ci fa
questo effetto
Meredit: Hai ragione Amelie
Joul: Si, cosa volete fare si smette qui e lasciamo stare tutto o volete continuare?
Tutti: Tu sei pazzo! Si continua eccome anche se abbiamo stress non ci combina nulla vogliamo
continuare!
Joul: Va bene allora continuiamo pure ma questa volta alziamo l’asticella. Proviamo a recitare
come si fa veramente so che lo sapete fare me lo sento!
Scena 16
I ragazzi mettono in scena qualche scena dello spettacolo
Joul: Ve l’ho detto che lo sapevate fare! Siete fantastici
Drake: Mi sto divertendo come non mai! Però manca qualcosa
Joul: Mmm, ah già manca il pubblico cioè le persone che vedono lo spettacolo
Meredit: Ma secondo te siamo pronti? E chi si chiama come pubblico?
Joul: Si sono sicurissimo siamo prontissimi, per il pubblico io direi di chiamare i familiari
Amelie: Tu sei pazzo i miei non sanno e non ha saputo mai di questa cosa e ora li devo dire dello
spettacolo no io non dico nulla
Joul: Dai Amelie non fare il solito
Meredit: Joul ha ragione Amelie nessuno di noi ha detto ai suoi familiari di questo luogo e dirli
dello spettacolo e come mettersi nei guai
Joul: Giusto avete ragione allora come si fa?
Janny: Non nè ho idea
Joul: Amici?
Amelie: Nemmeno
Nel mentre passa il poliziotto Blake
Agente Blake: Ragazzi che ci fate qui?
Drake: Salve signor Agente
Agente Blake: Che ci fate questa volta qui?
Meredit: Il solito si vorrebbe fare uno spettacolo come tanti anni fa ma questa volta abbiamo tutto
per farlo tranne un pubblico
Agente Blake: Voi siete pazzi
Drake: Come signor Agente? Perchè saremo pazzi?
Agente Blake: Questo luogo non si può utilizzare il teatro ormai è stato proibito è inutile che lo
usate sia come luogo d’incontro sia usarlo in altro modo
Joul: Ma perché signor Agente?
Agente Blake: Perché il teatro non serve a nulla ecco perché non esiste più
Amelie: Non è vero
Agente Blake: Come prego?
Janny: Non è vero signor agente il teatro serve eccome ad unire persone che la pensano
diversamente, a stare insieme in modo diverso senza le solite usanze e le solite abbitudini
Agente Blake: Non me ne frega, la legge è la legge
Joul: Ma signore
Agente Blake: Il teatro è stato proibito percui chiunque lo faccia deve essere messo in carcere
Joul: Non abbiamo fatto nulla di male signore!
Amelie: Lo sapevo non si doveva stare qui
Meredit: Amelie che cavolo
Joul: (Chiama i ragazzi e formano un gruppo) Ho un’idea ragazzi fatemi fare
Drake: Va bene Joul fai te noi ti seguiamo
Joul: Signor Agente se è pensa proprio così facciamo un patto noi li facciamo vedere com’è fare
uno spettacolo da ragazzi che hanno scoperto per caso il teatro e se putacaso non li ha fatto
cambiare idea non si verrà più qui e non si parlerà più di questo posto promesso
Agente Blake: Accetto

I ragazzi si mettono a fare lo spettacolo finisce lo spettacolo:


Agente Blake: Avevate ragione ragazzi miei, hanno fatto un grosso errore eliminarlo vi vorrei
proporre una cosa vi metto in sicurezza questo teatro in modo da usarlo sempre in modo da
accrescere meglio le vostre competenze e far sì che questo luogo diventa aperto a tutti con una
specie di corsi?
Drake: Joul te che dici sei te quello che nè sa di più e che potrà coordinare tutto e insegnare a tutti
noi quello che ti hanno raccontato i tuoi nonni?
Joul: Accetto, non vedo l’ora!
Agente Blake: Allora abbiamo un’accordo io prometto di coordinare i lavori per restaurare questo
luogo e voi, una volta finite le superiori, verrete da me in caserma e farò in modo di farvi avere tutte
le carte necessarie per possedere questo Teatro così potrete venirci quando volete e il vostro sogno
potrà realizzarsi
FINE