Sei sulla pagina 1di 6

Salmone: Proprietà e Benefici

Salmone

Il salmone è il pesce più allevato al mondo, le sue proprietà organolettiche e nutrizionali sono eccellenti. Gli
studi confermano che il suo consumo apporta importanti benefici alla salute. Vediamo quali

________________________________________

Il salmone atlantico, Salmo salar, è la specie più diffusa e commercializzata, si tratta dell’unica specie
autoctona in Europa. Anche se alcuni esemplari sono arrivati all’età massima di 12 anni, la loro vita media si
aggira sui 4-6 anni.

Salmone: Proprietà e Benefici

Il salmone è un pesce osseo che può vivere sia in acqua salata che dolce, lo si può trovare quindi nei mari,
nei fiumi ed anche nei laghi. Grazie alle sue ottime proprietà organolettiche ed al suo gusto delicato, è uno
dei pesci più allevati al mondo.

Indice

• Composizione Chimica

• Calorie

• Proprietà

• Cuore

• Controllo del peso

• Cervello

• Tumori

• Vista

• Sicurezza

• Curiosità

Il salmone ha una carne morbida e gustosa con un sapore unico e delicato che sa meno di pesce rispetto ad
altri pesci grassi come le sardine e gli sgombri. Le sue proprietà nutrizionali lo rendono uno dei pesci più
pregiati al mondo. È una delle migliori fonti di acidi grassi omega-3 a lunga catena EPA e DHA.

Il salmone è estremamente versatile e si presta quindi a diversi tipi di cottura. Può essere cotto in padella,
al forno, grigliato, affumicato e può anche essere consumato crudo come sushi e sashimi.

Composizione Chimica

Composizione Chimica per 100 gr di salmone atlantico crudo

Acqua g 68,50
Proteine g 19,84

Grassi g 6,34

Carboidrati g 0

Fibre g 0

Omega 3 mg 2018

Omega 6 mg 172

Minerali

Calcio

mg 12

Ferro

mg 0,8

Magnesio

mg 29

Fosforo

mg 200

Potassio

mg 490

Sodio

mg 44

Zinco

mg 0,64

Vitamine

Vitamina A

IU 40

B1

mg 0,22

B2

mg 0,38
B3

mg 7,86

B5

mg 1,66

B6

mg 0,81

B12

mcg 3,18

Vitamina C

mg 0

Folati

mcg 25

Lipidi

Acidi grassi saturi g 0,98

Acidi grassi polinsaturi g 2,5

Acidi grassi monoinsaturi g 2,1

Colesterolo mg 55

Fonte: USDA Database

Amminoacidi: acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina,
isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, e valina.

Calorie

Una porzione di 100 grammi di salmone crudo fornisce 142 kcal.

Salmone: Proprietà e Benefici

Salute Cardiovascolare

Ci sono diversi studi che suggeriscono che consumare regolarmente il salmone può aiutare a proteggere
dalle malattie cardiache. Tali benefici sono dovuti alla sua capacità di aumentare i livelli di acidi grassi
omega-3 nel sangue. Troppe persone hanno uno squilibrio tra i livelli di omega-3 ed omega-6 nel sangue.
(1, 2)

La ricerca scientifica ci informa che quando il rapporto di questi due tipi di acidi grassi è sbilanciato
aumenta il rischio di malattie cardiache. (3)
Uno studio ha esaminato un gruppo misto di persone sane che consumavano due porzioni di salmone di
allevamento alla settimana. Dopo 4 settimane i livelli di omega-3 nel sangue erano cresciuti dell’8 % mentre
erano diminuiti quelli di omega-6. (4)

Controllo del Peso

Il consumo regolare di salmone aiuta a tenere sotto controllo il peso. Gli studi confermano che, come altri
alimenti ricchi di proteine, aiuta a regolare gli ormoni che ti fanno sentire sazio.

Ci sono diversi studi che sostengono che gli omega-3 presenti nel pesce possono favorire la perdita di peso.
(5, 6)

Antinfiammatorio

Può essere un valido aiuto nella lotta all’infiammazione. Diversi studi hanno scoperto che mangiare
salmone aiuta a ridurre i marcatori infiammatori nelle persone a rischio di questa condizione. (7, 8, 9)

Uno studio cinese della durata di 8 settimane ha esaminato un gruppo di donne che consumava 80 gr di
salmone al giorno. Al termine del test, i risultati hanno confermato la riduzione dei marcatori infiammatori.
(10)

Benefici al Cervello

Anche in questo caso ci sono diversi studi che suggeriscono che il consumo di salmone può apportare
diversi benefici al cervello. In diversi studi il consumo di pesce grasso e di olio di pesce hanno protetto la
salute del cervello del nascituro durante la gravidanza. In altri studi gli stessi composti hanno ridotto i
sintomi della depressione e gli stati d’ansia. (11, 12, 13)

Altri studi invece suggeriscono che il pesce grasso e l’olio di pesce rallentano la perdita di memoria e
riducono il rischio di demenza. (14, 15)

Uno studio su persone con più di 65 anni ha rilevato che il consumo di pesce grasso per 2 volte alla
settimana riduceva del 13 % i problemi di memoria. (16)

Potrebbe interessarti: Salmone e Omega-3

Tumori

Ci sono moltissimi studi che testimoniano gli effetti benefici che gli alimenti ricchi di omega-3 hanno sui
tumori. Secondo la ricerca scientifica gli omega-3 possono avere una grande influenza non solo nella
prevenzione di alcuni tumori ma anche nel loro trattamento.

Per esempio, alcuni test hanno evidenziato gli effetti anti proliferativi che gli omega-3 hanno sulle cellule
tumorali del seno. In altri esperimenti gli acidi grassi omega-3 hanno dato risultati positivi nei confronti del
tumore al colon, alla prostata, al cervello, al fegato ed alla pelle. (17, 18, 19, 20, 21, 22)

Salute delle Ossa

Le proprietà di questo pesce apportano benefici anche alle ossa ed alle articolazioni. Un recente studio ha
scoperto che il regolare consumo di omega-3 può aiutare a prevenire l’osteoporosi. I ricercatori dell‘Ohio
State University hanno scoperto che le donne con livelli più alti di omega-3 nel sangue avevano
sperimentato un minor numero di fratture all’anca. (23)

Benefici alla Pelle

Grazie al suo alto contenuto di acidi grassi omega-3, le proprietà del salmone possono aiutare a mantenere
la pelle elastica e luminosa. Inoltre l’astaxantina, un composto carotenoide antiossidante, può ridurre
notevolmente gli effetti dannosi dei radicali liberi che sono causa di invecchiamento.

Migliora la Vista

Secondo la ricerca, consumare salmone potrebbe aiutare ad alleviare i sintomi della degenerazione
maculare, la principale causa di cecità. Si ritiene che gli omega-3 migliorino il drenaggio del fluido
intraoculare riducendo così il rischio di glaucoma e di pressione alta negli occhi. (24, 25)

Sicurezza

Il pesce di allevamento ormai rappresenta la maggior parte del pesce consumato a livello mondiale. I pesci
pescati, salmone incluso, hanno proprietà nutrizionali superiori a quello d’allevamento. Secondo la ricerca
poi il salmone pescato ha meno residui di pesticidi rispetto a quello d’allevamento. Malgrado questo, gli
studi non hanno ancora dimostrato che quello allevato rappresenti un rischio per la salute. (26)

È anche risaputo che alcuni allevatori, per fare sembrare meno pallido il loro prodotto, utilizzano il
colorante. Questo colorante, la cantaxantina, resta poi ovviamente nella carne del pesce e viene ingerito
dagli ignari consumatori.

Quando si acquista il pesce in generale è indispensabile assicurarsi che questo sia fresco. Alcuni dettagli a
cui potremmo fare attenzione per determinare la freschezza del pesce sono:

• Occhi chiari e lucidi

• Odore fresco

• Mancanza di macchie scure sulla pelle

• Non deve essere scolorito

È anche importante avere un occhio di riguardo per la conservazione. Il pesce va conservato nella zona più
fredda del frigorifero per evitare la formazione di pericolosi batteri.

Curiosità

Il salmone atlantico è la specie più utilizzata per la produzione di salmone affumicato.

Tra i maggiori produttori al mondo ci sono paesi come la Scozia, la Norvegia ed il Canada.

Può anche essere acquistato in scatola, un’opzione rapida ed economica che offre gli stessi benefici per la
salute del pesce fresco. Quasi tutto il salmone in scatola è preparato con pesce non allevato ed in possesso
quindi di un profilo nutrizionale eccellente.
Una porzione da 100 gr di salmone di allevamento contiene 2,3 gr di acidi grassi omega-3, quello pescato ne
contiene invece 2,6 gr.

Per svariati motivi è sempre meglio consumare quello pescato piuttosto che quello d’allevamento.

Secondo i primi studi preliminare pare che gli omega-3 aiutino anche ad aumentare la sensibilità all’insulina
con grandi benefici sul controllo della glicemia. Servono però ulteriori approfondimenti per ufficializzare
questa proprietà dei salmoni.