Sei sulla pagina 1di 2

ESERCITAZIONE 1

1. Uso del comando help: help format, help elmat, help matfun. Notare in
particolare eye, ones, hilb, diag, zeros, rand, tril, triu, inv, cond, norm
(es. help eye).

2. Generare il vettore colonna e il vettore riga di componenti 1,2,. . . ,10 e


10,9,. . . ,1.
Generare il vettore contenente 11 nodi equispaziati nell’intervallo [0,1].

3. Data la matrice A = rand(5):

(a) generare le matrici TS triangolare superiore e TI triangolare infe-


riore, i cui elementi diversi da zero coincidono con quelli omonimi
di A; porre la diagonale principale della matrice TI uguale ad 1.
(b) generare le matrici B1, B2, B3 rispettivamente tridiagonale, bidi-
agonale superiore e bidiagonale inferiore, i cui elementi non nulli
coincidono con quelli omonimi di A.

4. Tabulare la funzione sin(x) per x ∈ [0, 2] con passo 0.1.

5. Data A = rand(5) comprendere il significato delle istruzioni:

A(1 : 4, 3), A(:, 3), A(1 : 4, :), A(:, [2 4]),


A = A([2, 3, 3, 4, 5], :), A = A(:, [2, 3, 3, 4, 5])
   
1 2 3
6. Data A = e il vettore b = calcolare:
3 4 7
A + A, A − A, A ∗ A, Aˆ2, A0 , A. ∗ A, A.ˆ2, A\b (soluzione del sistema
Ax = b).

7. Utilizzare i comandi flops e tic e toc oppure etime per valutare il numero
di operazioni e il tempo richiesti per la risoluzione di un sistema lineare
Ax = b di ordine n crescente, con A e b generati in maniera casuale.
Utilizzare gli stessi comandi per l’algoritmo x = A−1 b e commentare i
risultati.

1
8. Dato il vettore di elementi −5, −4, ..., 4, 5 determinare l’elemento mas-
simo, minimo, di modulo massimo, di modulo minimo, la somma degli
elementi, la somma dei valori assoluti degli elementi (help max, min,
abs, sum).

9. Generare la matrice tridiagonale di dimensione 9 × 9, i cui elementi


della diagonale principale coincidono con −2 e quelli delle codiagonali
con 1 e calcolarne l’inversa. Commentare i risultati.

10. Esaminare il condizionamento dei sistemi lineari Ax=b con matrici A =


rand(n) e A = hilb(n), n = 5, 10, 20, 30. Dopo aver scelto b in modo
che il vettore soluzione sia il vettore unitario, risolvere i sistemi lineari
Ax = b e Ax̄ = b̄, dove b̄ è una perturbazione del vettore b. Confrontare
quindi le quantità ||x−x̄||
||x||2
2 ||b−b̄||2
/ ||b||2 e cond(A).