Sei sulla pagina 1di 7

Università degli Studi di Palermo

Dipartimento dell’Innovazione Industriale e Digitale


Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica, Meccanica
Corso di Disegno Assistito da Calcolatore

Corso di Disegno Assistito da Calcolatore

Prof. T. Ingrassia, Prof. V. Nigrelli


con la collaborazione dell’Ing. V. Ricotta

COLLEGAMENTI FILETTATI

VITI E BULLONI

Elementi di collegamento filettati

Collegamento con vite passante e dado Collegamento con vite mordente

1
VITI E BULLONI

In un collegamento filettato dovrebbero essere sempre rispettate le condizioni indicate

VITI E BULLONI

I pezzi da collegare con viti o bulloni


devono avere fori passanti, non filettati, di
diametro D superiore a quello d della
filettatura

Diametri fori passanti per filettature gas

Diametri fori passanti per filettature


metriche

2
VITI E BULLONI

Dimensioni unificate per il gambo delle viti (Norma ISO 888)

VITI E BULLONI

Collegamento con vite di pressione L’estremità nelle estremità delle viti di pressione Per alloggiare le estremità coniche delle viti di
è un dato funzionale, in quanto da essa può pressione la norma UNI 2377 prevede apposite
dipendere il tipo di appoggio e l’intensità della sedi
pressione

3
VITI E BULLONI

Dimensioni caratteristiche di teste per viti e dadi esagonali (Norma UNI 5625)

La vite a testa cilindrica con cava esagonale scompare nel piano di serraggio

VITI E BULLONI
COLLEGAMENTO CON BULLONE

Collegamento con bullone

4
VITI E BULLONI
COLLEGAMENTO CON VITE MORDENTE

Collegamento con vite mordente

VITI E BULLONI
COLLEGAMENTO CON PRIGIONIERO

Dimensioni caratteristiche dei prigionieri unificate


Forzamento in alto

Forzamento in basso

5
VITI E BULLONI
COLLEGAMENTO CON PRIGIONIERO

VITI E BULLONI
COLLEGAMENTO CON PRIGIONIERO

6
VITI E BULLONI
COLLEGAMENTO CON VITE DIFFERENZIALE COLLEGAMENTO CON VITE CALIBRATA

DISEGNO DEGLI ORGANI DI COLLEGAMENTO FILETTATI

S = larghezza in chiave

e = e (d) tabellato

Altezza dadi:
- normale 0,8 d
- basso 0,6 d
- alto 1d

Disegno degli elementi