Sei sulla pagina 1di 30

Publio Virgilio Marone

ENEIDE
Prof. Giorgio Aduso
Il più grande poema di epoca romana

 Racconta le vicende di Enea, principe


troiano
 E’ composto da 12 libri:
 1-6,sul modello di Odissea
 7-12, sul modello di Iliade

 Arco cronologico di 6-7 mesi


 Antefatti inseriti con la tecnica del
flashback del protagonista (v. Odisseo).
Il viaggio di Enea 2
La genesi dell’opera
 Virgilio risponde alla sollecitazione di Mecenate
di comporre un opera che celebrasse ROMA e
Augusto
 Nel 29 a.C. egli dà il via all’ambizioso progetto di
creare un poema nazionale romano
 La sua composizione si protrae per anni:
 Una volta elaborati il progetto complessivo e la
ripartizione in libri
 Egli stendeva il contenuto in prosa
 In seguito procedeva alla versificazione
 Infine c’era l’ultima revisione formale
Il viaggio di Enea 3
Le incongruenze dell’opera
I libri non furono
composti nell’ordine in
cui si presentano, ma in
ordine sparso
 La prematura morte del
poeta non ha permesso
l’ultima revisione
dell’opera

Il viaggio di Enea 4
Il modello di Omero
 Il modello di Virgilio è Omero, a cui egli fa
riferimento per:
 Struttura dell’opera (vedi la ripartizioni in libri e gli
argomenti della guerra e del viaggio)
 Tòpoi (azioni, personaggi, luoghi)
 Soluzioni formali (schema narrativo, analessi)
 Altri però sono i modelli, per quanto riguarda:
 Connessione dell’èpos con il mito e con la storia
 Le finalità celebrative ed encomiastiche

Il viaggio di Enea 5
Gli altri modelli
 NEVIO (Bellum Poenicum)
 aveva già stabilito la connessione fra Enea e
Romolo
 Aveva già narrato dell’amore infelice fra Enea
e Didone
 ENNIO (Annales)
 Quinto Fabio Pittore
 Cheinterponeva fra Enea e i fondatori di
Roma la dinastia dei Re di Albalonga
Il viaggio di Enea 6
Originalità nella continuità
 Recupero del modello omerico e contaminazione
con Omero ed altre fonti:
 Apollonio Rodio (Argonautiche)
 Tragici greci
 Critiche di copiatura dei detrattori
 La materia e i moduli narrativi sono rinnovati,
variati, rivisitati alla luce di una nuova sensibilità
 La narrazione è piegata alla celebrazione
convinta dei valori, della storia, della missione di
Roma nel mondo.
Il genere EPICO
 Perconcezione e struttura, il poema
rimane sempre all’interno del genere
epico:
 La storia viene recuperata attraverso le profezie
 Attraverso la presentazione delle anime che si
incarnano nei futuri discendenti di Enea
 Attraverso le scene che istoriano lo scudo di Enea
 Grazie alla ricerca eziologica sull’origine di
avvenimenti, riti, usanze del tempo

Il viaggio di Enea 8
Fabula e intreccio
 Differiscono visibilmente, specialmente nei
primi 6 libri (modello dell’Odissea)
 La narrazione incomincia in medias res,
con la scena della tempesta
 Gli eventi che riguardano la caduta di
Troia e le fasi precedenti del viaggio sono
recuperati nel racconto di Enea

Il viaggio di Enea 9
Le tappe del viaggio

Il viaggio di Enea 10
L. 1-2: Enea naufraga a Cartagine
 Furiosa tempesta autunnale
scatenata da Giunone contro le
navi di Enea, in viaggio da 7
anni.
 Partono dalla Sicilia ma
naufrano in Africa, nei pressi di
Cartagine
 La regina Didone offre loro
ospitalità.
 L’eroe racconta la sua fuga da
Troia, su consiglio dell’ombra di
Ettore.

Il viaggio di Enea 11
L. 3: Il racconto di Enea
 Enea narra le sue
peregrinazioni attraverso
il Mediterraneo:
 Parte da Troia (2)
 In Tracia fonda una
nuova città. L’episodio
di Palinuro (3)
 Nell’isola di Delo.
L’oracolo di Apollo (4)
 La sosta a Creta (5)
 Nelle isole Strofadi,
incontrano le Arpie (6)
 In Epiro. Il sacerdote
Eleno predice il destino
di Enea (7-8)
 In Sicilia, vicino all’Etna
(9)

Il viaggio di Enea 12
L. 4: La tragedia di Didone
 In 4 giorni Didone ed
Enea si innamorano
 Enea si ferma a
Cartagine tutto
l’inverno
 In primavera
Mercurio gli ordina di
partire per l’Italia:
deve compiere la sua
missione
 Didone non accetta
l’abbandono di Enea
e si uccide
maledicendo l’eroe e
la sua stirpe
Il viaggio di Enea 13
L. 5-6: Enea in Italia
 Enea sbarca dapprima
in Sicilia (13) dove
celebra i giochi in
onore di Anchise
 Giunone incendia le
navi di Enea per
impedirgli di partire
 Poi in Campania, a
Cuma (14), dove
consulta la sibilla e la
prega di introdurlo agli
inferi
 Enea scende negli
inferi dove incontra il
padre Anchise
Il viaggio di Enea 14
L. 7-9: La guerra nel Lazio
 Dopo una sosta a
Gaeta (15), Enea
giunge alla foce del
Tevere (16)
 Guerra fra i troiani e i
Latini
 Il viaggio di Pallante e
l’alleanza con Evandro
 Vulcano foggia le armi
di Enea
 Eurialo e Niso
 Turno attacca i Troiani
e penetra nel loro
campo
Il viaggio di Enea 15
L. 10-12: il compiersi del Fato
 La morte di Pallante
 La vergine Camilla
 Il duello con Turno
 Morte di Turno, che
implora pietà ma non
viene risparmiato da
Enea

Il viaggio di Enea 16
L’ambientazione
 Ricchezza di esterni e di interni
dall’Oriente all’Occidente, dal mare alla
terra, dal cielo agli inferi:
 Paesaggi naturali (la costa, l’approdo, la baia,
il fiume, …)
 Le città (dalla piccola Troia alla grandiosa
Cartagine, alla semplice città di Evandro)
 Le regge (di Priamo, di Cartagine, di
Laurento)
Il viaggio di Enea 17
L’arco di tempo
 L’arco di tempo coperto dalla narrazione è limitato e non
è ancorato da chiari riferimenti cronologici. Sappiamo
che:
 i troiani hanno peregrinato 7 anni per mare
 le celebrazioni funebri in onore di Anchise durano alcuni giorni
 il viaggio negli inferi si svolge dall’alba alla notte

 Molti riferimenti sfuggono, però, a una precisa


delimitazione:
 La permanenza a Cartagine
 La navigazione verso il Lazio
 La durata della guerra

Il viaggio di Enea 18
I temi dell’Eneide
 Il mito di Enea, investito di
una missione etico-politica
 Tale missione darà origine al
popolo romano:
 Il volere del Fatum farà sì che
Enea fondi una città per unire il
sangue troiano a quello latino
 La pìetas latina indurrà
all’accettazione del dolore
 L’esaltazione della gloria romana
e del prezzo pagato per essa
 La pietà per i vinti
Il viaggio di Enea 19
Il protagonista
 E’ un eroe dardano di
stirpe divina
 Già presente in Iliade
come giovane guerriero,
audace e protetto dagli
dei: e gli è scelto dal
destino
 Virgilio sviluppa lo spunto
omerico e lo porta a
compimento
Il viaggio di Enea 20
G
E
N
E
A
L
O
G
I
Il viaggio di Enea A
21
Una nuova figura di eroe
 L’eroe virgiliano è diverso
dall’eroe omerico:
 Consapevole
 Pensoso
 Non esente da dubbi
 Diviso tra responsabilità e
sentimento
 Egli giunge in Italia per
restarci
 La grandezza di Enea sta
nella pìetas
Il viaggio di Enea 22
Un eroe complesso
 Unpo’ Ulisse un po’
Achille:
 L’esperienza del viaggio è
vissuta da Enea solo
come fatica, per
raggiungere la meta
 La guerra è per lui una
dolorosa necessità
imposta da eventi
incontrollabili

Il viaggio di Enea 23
Gli altri personaggi
 I personaggi tragici:
 Didone (Nausicaa, Circe, Calipso)
 La regina Amata
 Giuturna, ninfa sorella di Turno
 I giovani eroi:
 Pallante
 Eurialo e Niso
 Lauso
 La vergine Camilla
 Le figure parentali (le figure del
dolore):
 Priamo
 Andromaca
 La madre di Eurialo
 Evandro, …
Gli dei
 L’apparato divino è piuttosto
limitato. Compaiono sulla scena:
 Venere, madre di Enea, lo protegge
 Giunone è la divinità avversa
 Giove è il garante dell’attuazione del
fato
 Sono accanto o nominati:
 Nettuno, dio del mare
 Diana, protettrice di Camilla
 Eolo
 La furia Aletto
 Opi In Eneide le vicende
umane sono invece
 Mercurio
regolate dal fato
 Iride
Un eroe nuovo
 Molto critici hanno definito
Enea un eroe-sacerdote,
appiattito sui doveri imposti
dalla pietas
 Altri sostengono che egli
segua un percorso di
formazione:
 Acquisisce via via lucidità e
determinazione nel corso degli
eventi
 La discesa agli inferi è un vero
e proprio rito di iniziazione
Il narratore onniscente
 Virgilio abbandona il canone dell’oggettività:
interviene in 1 persona a commentare i fatti
 Il narratore esterno partecipa emotivamente alle
vicende narrate, esprime maggiore intensità
emotiva:
 Empatia (identificazione): il narratore tende a
immedesimarsi nei personaggi
 Simpatia (attrazione): il narratore “parla” con i suoi
personaggi per sottolineare i suoi sentimenti, la sua
approvazione/riprovazione, i suoi dubbi

Il viaggio di Enea 27
Nasce ad Andes, in provincia di Mantova,
nel 70 a. C.

Subisce la confisca delle terre,


distribuite ai veterani di Cesare

Dopo aver viaggiato, si trasferisce a Roma, dove viene


accolto nel circolo di Mecenate. Inizia così la sua
fortuna di poeta
Il viaggio di Enea 28
BUCOLICHE GEORGICHE

Sono 10 ecloghe, in cui Poesie nelle quali


Virgilio canta con Virgilio esalta la vita
nostalgia la vita felice laboriosa dei campi,
della campagna. chiamando l’Italia
Nella IV, il poeta magna parens frugrum
preannuncia l’avvento di “grande madre delle
un puer, che riporterà messi” e celebrandola
l’età dell’oro nel mondo come “grande madre di
in crisi. eroi”.
Il viaggio di Enea 29
Ma il capolavoro di Virgilio è

L’ENEIDE

Il poeta celebra
Enea, figlio di
Venere e mitico Mosaico scoperto in Tunisia. Raffigura Virgilio
con il manoscritto dell’Eneide. A sinistra Clio,

fondatore di musa della storia, legge da un rotolo; a destra,


in costume da attrice e con una maschera in

Roma. Dalla sua mano, si trove Melpomene, musa della tragedia.

stirpe nascerà
l’imperatore
Augusto.
Il viaggio di Enea 30