Sei sulla pagina 1di 44

LA QUOTATURA

Sottotitolo
Normativa di riferimento

 UNI ISO 129-1; Disegni tecnici. Quotatura ed indicazioni delle


tolleranze

Sostituisce:
 UNI 3973 (Criteri di scrittura )
 UNI 4820 (Definizioni e principi di quotatura)
 UNI 3974 (Sistemi di quotatura)
 UNI 3975 (Convenzioni particolari di quotatura)
 UNI 3976 (Indicazione delle tolleranze lineari ed angolari)
Nomenclatura

La Quotatura è l'insieme delle quote e delle informazioni


alfanumeriche necessarie a determinare le dimensioni di un
oggetto in tutti i suoi elementi. (VEDERE NORMA)

La Quota è l'insieme della linea di misura, delle linee di


riferimento, delle frecce e del valore numerico che definisce una
dimensione nel disegno.

freccia
Perché si quota…

La quotatura è necessaria per la:


- facilità e rapidità di lettura delle quote scritte rispetto al rilievo
diretto;
- difficoltà di rilevare direttamente dal disegno dimensioni
inferiori al millimetro o meno;
- possibile alterazione delle dimensioni nelle riproduzioni e nelle
copie.
Esigenze…

Tutte le dimensioni o quote devono essere apposte nel disegno


tenendo conto delle esigenze di:
- montaggio/funzionamento => quotatura funzionale
- fabbricazione => quotatura tecnologia
- verifica => quotatura di collaudo
Principi generali di quotatura

Le quote di un disegno devono essere espresse nella stessa


unità di misura ( in genere mm)

Ciascun elemento dell'oggetto deve essere quotato non più di


una volta

Le quote devono essere disposte sulle viste che mostrano


l'elemento da quotare nel modo più chiaro
Elementi di un quota

 Linee di riferimento
 Linea di misura
 Frecce
 Quota

freccia
Linee di riferimento (extension line secondo ISO 129-1)

Indicano gli elementi (punti, rette, piani, etc..) di cui si vuole precisare la
distanza o quota (01.1)
Linee di riferimento - disposizione

 Di norma non devono intersecare altre linee del disegno


 Non devono intersecare le linee di misura
 Di norma non fanno riferimento a parti non in vista
Linee di misura

Segmenti rettilinei o archi di circonferenza che rappresentano la distanza o


quota che si vuole precisare (01.1)
Linea di misura
Frecce

Le linee di misura terminano con le frecce.


Quote

Di solito per quota s’intende il valore numerico di una dimensione


espresso in un’unità di misura prestabilita.
Da norma, invece, la quota è l’insieme di valore numerico, linee di
riferimento e di misura.
Eventuali simboli, oltre al valore numerico di una quota, servono a dare
informazioni aggiuntive (es. diametro, tolleranze, tipo di filettatura)
Quote
Quotatura elementi unificati
Criteri di scrittura

Didascalia
Criteri di scrittura

La UNI 3973 prevedeva due criteri di scrittura (A e B).

La ISO 129-1 ne prevede solo 1 (analogo al criterio A della UNI 3973).

Le quote devono essere disposte parallelamente alle linee di misura,


al di sopra e staccate da esse. I valori di quote oblique e quote angolari
vanno orientati come in figura.
Criteri di scrittura

La UNI 3973 prevedeva due criteri di scrittura (A e B).

La ISO 129-1 ne prevede solo 1 (analogo al criterio A della UNI 3973).


Le quote devono essere disposte parallelamente alle linee di misura, al
di sopra e staccate da esse. I valori di quote oblique e quote angolari
vanno orientati come in figura.
Criteri di scrittura

Secondo il criterio B della UNI 3973 le quote devono poter essere lette
solo dalla base del disegno. In tal caso le linee di misura verticali od
oblique devono essere interrotte nella loro parte mediana per
l'inserimento della quota.
Convenzioni particolari di quotatura

Didascalia
Convenzioni particolari di quotatura

In alcuni casi si usano simboli o indicazioni semplificate per


quotare alcuni elementi.
Convenzioni particolari di quotatura: simboli

Per alcune dimensioni si devono usare simboli grafici che


identificano la forma dell’elemento quotato. I simboli devono
precedere il valore numerico e sono i seguenti:

: diametro

: raggio
: quadro
: diametro sferico
: raggio sferico
: arco
: spessore
Convenzioni particolari di quotatura: simboli
Convenzioni particolari di quotatura: archi,
corde ed angoli
Convenzioni particolari di quotatura: elementi ripetuti
Convenzioni particolari di quotatura: elementi ripetuti
Convenzioni particolari di quotatura: elementi identici
Solo se la rappresentazione non è ambigua!
Convenzioni particolari di quotatura: parti simmetriche
Convenzioni particolari di quotatura: smussi
Classificazione della quotatura

Le quote possono essere classificate:


- dal punto di vista geometrico in quote di:
- grandezza;
- posizione;
- accoppiamento;

- secondo la posizione in quotatura:


- in serie (o in catena);
- in parallelo;
- a quote sovrapposte (o sequenziale);
- combinata;
- in coordinate.

- secondo lo scopo in quotatura:


- funzionale;
- tecnologica;
- di collaudo.
Quotatura geometrica

Le quote di grandezza danno indicazioni sulle dimensioni degli elementi


rappresentati.
Le quote di posizione (o localizzazione) individuano la posizione di ogni
elemento in riferimento agli altri.
Le quote di accoppiamento fanno riferimento a elementi che devono
essere accoppiati. Possono essere soggette a tolleranza.
Quotatura geometrica
Sistemi di quotatura (secondo la ISO 129)

Sistemi di quotatura:
-in serie (o in catena);
-in parallelo;
-a quote sovrapposte (o sequenziale);
-combinata;
-in coordinate.
Sistema di quotatura in serie (o in catena)

Possibile accumulo degli errori. Nessun elemento di riferimento per la


costruzione o il controllo del pezzo.
Sistema di quotatura in parallelo

Più quote con uguale direzione hanno un’unica origine di riferimento.


Tolleranze indipendenti.
Sistema di quotatura a quote sovrapposte

Variante grafica della quotatura in parallelo, utilizzata per risparmiare


spazio. Indicazione dell’origine.
Sistema di quotatura combinata

Quando si ricorre a più elementi di riferimento con diversi sistemi di


quotatura simultaneamente.
Sistema di quotatura in coordinate

Unico punto preso come riferimento. Utile per programmazione manuale ed


automatica di macchine CNC. Si può avere quotatura in coordinate:
- cartesiane;
- polari;
- polari con rullo di misura.
Sistemi di quotatura secondo lo scopo

La quotatura, secondo lo scopo, può essere classifcata in:

-funzionale;
-tecnologica;
-di collaudo. Quotatura

Non
Funzionale
funzionale

Tecnologica Di collaudo
Quotatura funzionale/non funzionale

La norma 4820:1989 (che concorda con la ISO 129) classifica le quote in:

- funzionali, (F) se essenziali per la funzione del pezzo

- non funzionali (NF), se non essenziali per la funzione ma necessarie per


definire completamente il componente

- ausiliarie (Aux), se ottenibili da altre quote


Quotatura funzionale

Non si devono ricavare quote funzionali da altre quote!


Quotatura tecnologica
Quotatura tecnologica
Quotatura di collaudo