Sei sulla pagina 1di 1

1 Analisi - khacaturjan

2.2 Sono presenti delle simmetrie nelle prime battute del primo sistema,nel terzo
sistema,nella prima e seconda battuta dell'ottavo sistema.

2.3 Il brano è composto in tempo ternario , suddiviso in periodi movimentati alla


fine, meno all'inizio.

1.1 La musica esprime appieno la poetica del realismo socialista, resta fedele al
tonalismo ma al contempo rende evidenti schemi classici ricreati da egli stesso.
L'estetica si può avvicinare a quella di Kabalevskij " altro autore che appartiene alla
crisi del linguaggio sovietico".

3.1 Inizialmente l'autore mantiene le stesse dinamiche,procede con un lento che


varia ogni tanto dando un intensità differente al suono. Man mano che procede
viene reso poco più movimentato " poco più mosso". Nella seconda parte procede
con un crescendo ritmato che lo rende molto più movimentato,cresce l'intensità,per
poi riprendere le dinamiche iniziali arrivando alla conclusione.

3.2 Il brano fa intendere una riflessione,una condizione interiore sognante con del
"mistico". Una condizione di quiete.

3.3 Si può intendere bene la vicinanza al periodo storico vissuto dall'autore in base
alle armonie presenti,fedeli al tonalismo,caratterizzati dalla cosiddetta "crisi del
linguaggio sovietico,la musica definita di massa". Un brano appassionato,che
esprime al meglio la poetica del realismo socialista.