Sei sulla pagina 1di 1

ANALISI TECNICA SU VALUTE

Euro-dollaro: il quadro tecnico rimane ancora contrastato


Strategia Euro/dollaro
Nella giornata di venerdì il cambio Euro/Dollaro (EUR/USD) è sceso fino a quota
1,0810 prima di iniziare un veloce recupero. La situazione tecnica di breve periodo
rimane ancora contrastata: pericolosa soltanto la rottura del sostegno situato in area
1,0780-1,0770 in quanto può innescare un’ulteriore flessione, con un primo target a
quota 1,0725-1,0720 e un secondo obiettivo attorno a 1,0680-1,0670. Da un punto di
vista grafico, tuttavia, un nuovo segnale short di tipo direzionale arriverà soltanto con
la rottura del supporto situato a 1,0650. Un ulteriore recupero dovrà affrontare un
duro ostacolo in area 1,1040-1,1060. (riproduzione riservata)
Gianluca Defendi

Turbo24: petrolio, il trend primario rimane ancora negativo


Il petrolio (E-Mini Crude Oil future) ha subito una nuova ondata ribassista ed è sceso
fino ad un minimo di 17,30$. La struttura tecnica rimane pertanto negativa (i vari
indicatori direzionali si trovano infatti in posizione short) e solo il forte ipervenduto di
breve termine può impedire un ulteriore cedimento che avrà primo target a ridosso
dei 17 dollari e un secondo obiettivo in area 16,70-16,60$. Un primo segnale di tenuta
arriverà soltanto con il ritorno sopra i 21 dollari. Prima di poter iniziare una risalita di
una certa consistenza sarà comunque necessaria un’adeguata fase riaccumulativa.

Da un punto di vista operativo si può utilizzare un Turbo Short con livello di


KnockOut a quota 1,2518, con un prezzo attorno a 16,75 e una leva a 7.
(riproduzione riservata)