Sei sulla pagina 1di 2

SAMYAMA

Ecco una delle migliori tecniche per il samyama (dominio della mente) nelle 3 fasi:
 dharana [concentrazione]
 dhyana [meditazione]
 samadhi [contemplazione]

Si sviluppa in 2 fasi, la prima di preparazione, la seconda di completamento.


Prima di poter avere successo nella seconda fase conclusiva della tecnica si deve riuscire a
praticare la prima con successo praticandola regolarmente per un bel pò, sviluppando al meglio il
potere di concentrazione

PRIMA FASE-CONCENTRAZIONE SU UN PUNTO

se volete sviluppare il potere della concentrazione fate così: segnate un punto nero sul muro al
livello degli occhi.mettetevi di fronte al punto alla distanza circa di 30 cm e concentratevi su di
esso.dopo pochi minuti cercate di sentire che quando inspirate il respiro proviene dal punto ed
anche il punto inspira prendendo il respiro da voi.sentite che ci sono 2 esseri: voi e il punto nero
che avete fatto.il vostro respiro viene dal punto e il respiro del punto proviene da voi.dopo 10
minuti, se la vostra concentrazione è molto potente,sentirete che la vostra anima vi ha lasciato ed
è entrata nel punto nero sulla parete.cercate quindi di sentire che voi e la vostra anima state
conversando.la vostra anima vi sta conducendo nel mondo dell'anima perchè prendiate coscienza
di voi stessi, e voi state portando l'anima nel mondo fisico perchè essa si manifesti.in questo modo
potrete sviluppare il vostro potere di concentrazione molto facilmente.è necessario però
impratichirsi di questo metodo.molte cose diventano facilissime con la pratica ma, appunto perchè
poco praticate non danno i risultati attesi...

SECONDA FASE-CONCENTRAZIONE SU UN PUNTO IN UN CERCHIO

disegnate un cerchio molto piccolo sul muro a livello dell'occhio e al centro fate un punto
nero:dovrebbe essere nero,non blù nè rosso nè di altro colore.poi mettetevi davanti al muro alla
distanza di un mentro o poco più e focalizzate la vostra attenzione sul cerchio.i vostri occhi
dovrebbero essere rilassati e socchiusi.sentite che la forza della concentrazione proviene dal terzo
occhio,nel centro della fronte.dopo 3 o 4 minuti aprite completamente gli occhi e cercate di
sentire che dalla testa ai piedi siete tutto occhi.la vostra intera esistenza fisica è diventata
nient'altro che visione.concentratevi allora sul punto nel cerchio e cominciate a rimpicciolire
sempre più l'oggetto della vostra concentrazione.dopo pochi secondi sentite che tutto il vostro
corpo è diventato piccolo come il punto sul muro.tentate di sentire che il punto è un altra parte
della vostra esistenza.entrate poi nel punto,attraversatelo e andate dall'altra parte.dall'altra parte
del punto voltatevi indietro e guardate il vostro corpo.il vostro corpo fisico si trova da una parte
ma, in forza della vostra concentrazione, avete mandato il vostro corpo sottile dall'altra. per mezzo
del vostro corpo sottile state vedendo il vostro corpo fisico e per mezzo del corpo fisico state
vedendo il corpo sottile.quando avete cominciato a concentrarvi il vostro corpo fisico è diventato
tutto visione.in quel momento il punto è la vostra realtà.entrando nel punto la visione e la realtà
diventano una cosa sola:siete la visione e allo stesso tempo siete la realtà.guardando dal punto
verso voi stessi il processo si inverte.in questo momento voi siete la visione e il luogo da cui venite
il vostro corpo fisico è la realtà.poi la visione e la realtà diventano ancora una cosa unica.quando
riuscirete a vedere la visione e la realtà in questo modo la vostra concentrazione è assolutamente
perfetta.quando il vostro potere di concentrazione riesce a portarvi dall'altro lato del punto che
chiamate realtà, l'intera vostra esistenza è molto al di là della realtà e della visione stesse.in quel
momento potrete sentire di aver trasceso la visione e la realtà e avrete un potere illimitato.