Sei sulla pagina 1di 1

+

L’analisi economica del diritto è composta da due elementi


essenziali: l’analisi positiva e quella normativa. Alla prima
è demandato l’onere di esaminare gli effetti delle norme
giuridiche sugli agenti e di studiare le conseguenze di una
differente stesura della norma stessa, alla ricerca della
migliore configurazione, di quella cioè che assicura la
massima efficienza economica e sociale. Alla seconda è
invece demandata la fase di implementazione della norma,
sempre alla ricerca del migliore modus operandi. Da ciò
nasce il concetto di “efficienza”perciò i problemi giuridici
debbono essere analizzati e risolti attraverso una
comparazione tra i diversi gradi d'efficienza economica
delle molteplici soluzioni ipotizzabili. Per esempio i prestiti
per il ripianamento dei debiti della PA (decreto legge
35/2013) ha stimolato l’economia privata come effetti,
oppure la Legge Madia ha semplificato il rapporto tra
soggetto pubblico e privato nell’applicare un sistema di
digitalizzazione nell’erogazione dei servizi.
ANALISI ECONOMICA DEL DIRITTO PRIVATO