Sei sulla pagina 1di 10

Tassi Standardizzati

Salvatore Pisani

Anno Accademico 2005 - 2006


Standardizzazione dei tassi
Popolazione A Popolazione B

0-24 500.000 100 2,00 1.000.000 300 3,00

25-49 500.000 1.000 20,00 1.000.000 2.300 23,00

50-74 500.000 5.000 100,00 1.000.000 11.000 110,00

≥75 2.500.000 38.900 155,60 1.000.000 16.400 164,00

totale 4.000.000 45.000 112,50 4.000.000 30.000 75,00

tasso grezzo di mortalità nella pop A 112,50 *10.000

Tasso grezzo di mortalità nella pop A: 112,50 x 10.000


Tasso grezzo di mortalità nella pop B: 75,00 x 10.000
Fonte: Lopalco/Tozzi – EPIDEMIOLOGIA FACILE

Osservatorio Epidemiologico dell’ASL della Provincia di Varese


Standardizzazione dei tassi
pop morti nella mortalità nella
standard pop standard pop standard

1.500.000 400 2,67

1.500.000 3.300 22,00

1.500.000 16.000 106,67

3.500.000 55.300 158,00

8.000.000 75.000 93,75


Fonte: Lopalco/Tozzi – EPIDEMIOLOGIA FACILE

Osservatorio Epidemiologico dell’ASL della Provincia di Varese


Standardizzazione diretta

Quale sarebbe il tasso se la


popolazione in esame avesse la
stessa struttura di quella di
riferimento (standard)?

Fonte: Lopalco/Tozzi – EPIDEMIOLOGIA FACILE

Osservatorio Epidemiologico dell’ASL della Provincia di Varese


Standardizzazione diretta
Pop A Pop B

mortalità mortalità
fascia d'età pop standard morti attese osservata pop standard morti attese osservata

0-24 1.500.000 300 2,00 1.500.000 450 3,00

25-49 1.500.000 3.000 20,00 1.500.000 3.450 23,00

50-74 1.500.000 15.000 100,00 1.500.000 16.500 110,00

≥75 3.500.000 54.460 155,60 3.500.000 57.400 164,00

totale 8.000.000 72.760 8.000.000 77.800

Tasso standardizzato di mortalità nella pop A: 90,95 x 10.000


Tasso standardizzato di mortalità nella pop B: 97,25 x 10.000
Fonte: Lopalco/Tozzi – EPIDEMIOLOGIA FACILE

Osservatorio Epidemiologico dell’ASL della Provincia di Varese


Standardizzazione indiretta

Quale sarebbe il tasso se la


mortalità (o l'incidenza) avesse la
stessa grandezza di quella
osservata in una popolazione di
riferimento (standard)?

Fonte: Lopalco/Tozzi – EPIDEMIOLOGIA FACILE

Osservatorio Epidemiologico dell’ASL della Provincia di Varese


Standardizzazione indiretta
pop A pop B
mortalità nella mortalità nella
fascia d'età residenti morti attese pop standard residenti morti attese pop standard

0-24 500.000 133 2,67 1.000.000 267 2,67

25-49 500.000 1.100 22,00 1.000.000 2.200 22,00

50-74 500.000 5.333 106,67 1.000.000 10.667 106,67

≥75 2.500.000 39.500 158,00 1.000.000 15.800 158,00

totale 4.000.000 46.067 4.000.000 28.933

Rapporto standardizzato di mortalità (SMR) nella pop A: 97,68%


Rapporto standardizzato di mortalità (SMR) nella pop B: 103,69%
Tasso standardizzato di mortalità nella pop A: 91,58 x 10.000
Tasso standardizzato di mortalità nella pop B: 97,21 x 10.000
Fonte: Lopalco/Tozzi – EPIDEMIOLOGIA FACILE
Osservatorio Epidemiologico dell’ASL della Provincia di Varese
Tassi grezzi e standardizzati

Popolazione A Popolazione B

Tasso grezzo di mortalità 112,50 x 10.000 75,00 x 10.000

Tasso standardizzato (metodo diretto) 90,95 x 10.000 97,25 x 10.000

Rapporto standardizzato di mortalità (SMR) 97,68% 103,69%

Tasso standardizzato (metodo indiretto) 91,58 x 10.000 97,21 x 10.000

Fonte: Lopalco/Tozzi – EPIDEMIOLOGIA FACILE

Osservatorio Epidemiologico dell’ASL della Provincia di Varese


Standardizzazione diretta
Vantaggi:
Permette il confronto diretto tra due popolazioni
assimilandole alla medesima popolazione standard.

Svantaggi:
E’ poco adatta a confrontare eventi rari in
popolazioni piccole, con tassi specifici instabili.
Necessita della disponibilità dei tassi specifici delle
popolazioni a confronto.

Osservatorio Epidemiologico dell’ASL della Provincia di Varese


Standardizzazione indiretta
Vantaggi:
Permette il confronto di eventi rari in popolazioni
piccole, con tassi specifici instabili.

Svantaggi:
Non permette il confronto diretto tra le popolazioni
in studio bensì il confronto tra queste e la
popolazione standard.
Necessita della disponibilità dei tassi specifici della
popolazione standard.

Osservatorio Epidemiologico dell’ASL della Provincia di Varese